Ma il tesoro dov è? Nuove tracce dei Templari a Panni

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ma il tesoro dov è? Nuove tracce dei Templari a Panni"

Transcript

1 Ma il tesoro dov è? Nuove tracce dei Templari a Panni Renato De Michele 1. Premessa Uno dei partecipanti alla conferenza del 20 agosto 2011 a Panni 1, mi aveva simpaticamente chiesto sottovoce: ma il tesoro dov è?. Posso anche comprendere che l argomento dei Templari richiami su di sé il tema delle ricchezze sconfinate di cui godette quest ordine monasticocavalleresco medievale, che oggi con tutto il rispetto per l ingiusto martirio finale e per le differenti epoche e valori non esiteremmo a collocare nell ambito dell integralismo religioso; così come non posso non registrare i numerosi romanzi più o meno mediocri sorti intorno alla ricerca del fantomatico Santo Graal; ma qui voglio molto semplicemente porre l attenzione su ulteriori indizi della loro presenza nel paese di Panni emersi solo di recente: domande, più che risposte. 2. Sulle tracce dei Templari. I primi indizi. Un ritrovamento nel 2009 di un simbolo templare all interno della parte più antica della chiesamadre Ss. Assunta di Panni il doppio quadrato magico, da parte dell archeologo Nico Moscatelli, [v. foto successiva di sinistra] prova il passaggio dei Templari in paese. Il doppio quadrato magico alla base del campanile della Facciata principale della Chiesa dell Assunta a Panni (Fg) Chiesa dell Assunta a Panni (Fg) [foto N. Moscatelli, 2009] [foto R. De Michele, 2010] Fino a quel momento, la scritta sull architrave della stessa chiesa, Terribilis est locus iste. Gn 28,17 [v. foto di destra], pur essendo una tipica frase templare, era tuttavia una prova ancora troppo debole. Ora questa scritta acquista un senso più definito. Una scritta inquietante che già si è ritrovata in molte delle chiese templari costruite dall Ordine più prestigioso dell epoca medievale. 2 1 Si tratta della Conferenza Panni: origini e dintorni. Echi sacri dal medioevo tenuta dall Autore a Panni (Fg), Sala Consiliare del Comune, 20 agosto Questo articolo ne rappresenta il testo della terza parte. Nella prima parte all indirizzo avevo trattato dell immigrazione valdese a Monteleone di Puglia e a Montaguto, di un probabile paese sepolto, di una gigantesca croce appoggiata su una collina di Panni. Nella seconda all indirizzo avevo trattato della similitudine fra le piante urbanistiche di Panni e di Greci. 2 La scritta è la citazione della prima parte della frase biblica di Giacobbe nel libro della Genesi. La frase completa è: Terribilis est locus iste. Haec domus Dei est et porta coeli [Terribile è questo luogo. Questa è la casa di Dio e la porta del cielo, Gen 28,17]. Giacobbe, il capostipite delle dodici tribù di Israele, pronunciò la frase al risveglio da un sonno in cui gli era comparsa in sogno una scala verso il cielo, percorsa da angeli che lo avevano accompagnato a vedere la terribile casa del Signore al di là di una porta finale, al termine degli scalini. 1

2 3. Che ci facevano i Templari a Panni? I Templari 3 avevano due scopi principali assegnati loro dal papato: 1. la difesa armata dei pellegrini che si recavano a Gerusalemme e nei luoghi sacri della cristianità; 2. la difesa del Tempio di Salomone a Gerusalemme e i luoghi santi della Natività, all epoca in mani cristiane. Dando per scontata l ipotesi dello stanziamento dei Templari in paese, occorre prestare allora parecchia attenzione, perché il giallo si fa più intricato. Seguitemi con attenzione nelle varie ipotesi. 1. A Panni, com è ovvio, i Templari non erano certo presenti per la difesa del Tempio. Questo ci indirizzerebbe verso lo scopo di difesa dei pellegrini. Soffermiamoci qui. Nel loro spostamento verso le mete sante, i pellegrini, sempre più numerosi, seguivano varie direttrici. Sarebbe lungo elencarle tutte. A noi interessa sapere che le poche cronache dell epoca, che elencano le tappe dei pellegrinaggi nelle vicinanze dei nostri territori, parlano di Via Traiana, di Via Appia, di Capua, Benevento, Equo Mutico, Eclano, Troia. Le cronache non scendono nei particolari, fra Equo Tutico (o Aequum Magnum, località scomparsa localizzata a 5 km circa a nord-ovest di Savignano) e Troia. Questo vuol dire che probabilmente non esisteva solo una possibilità di collegamento, ma più d una. Non è escluso che un passaggio dei pellegrini potrebbe essere stato la valle del Cervaro. Ma l ipotesi dei pellegrini a Panni cozza contro un ostacolo non indifferente. Panni è posto in alto (800 metri d altezza) e, localmente, una strada di possibile transito dei pellegrini, quella del Cervaro sia per la direzione di Bari-Otranto-Brindisi (verso l imbarco per Gerusalemme), che per la direzione del Gargano (grotta di S. Michele) passa a 300 mt s.l.m., ossia 500 metri più in basso del paese. È impensabile che i pellegrini, per riposarsi, salissero fino a quota 800. I pellegrini percorrevano a piedi al massimo km al giorno: perché sprecarne una decina per un arrampicata del genere con successiva ridiscesa, che oltretutto non avrebbe fatto loro risparmiare granché nel tragitto? 2. Una seconda possibile risposta potrebbe ritrovarsi nella raccolta, da parte dei Templari, di scorte di derrate alimentari per i rifornimenti ai crociati in Terrasanta. La Puglia assolveva già questa funzione, secondo molti studi, essendo una terra ricca. Questa potrebbe costituire una buona ragione della loro presenza a Panni. Sennonché, anche per questa funzione resta in piedi la stessa obiezione di prima: perché portare fin lì sopra le derrate alimentari, se queste poi dovevano viaggiare lungo la valle del Cervaro? Anche questa è un ipotesi traballante. A meno che, a quota inferiore, lungo il percorso (ad altezza del Cervaro) non ci sia stata anche qualche domus di accoglienza per pellegrini e derrate, o una struttura più complessa. Ma anche ora c è la domanda: perché qui sopra ed anche laggiù? Una risposta potrebbe essere quella che spesso i Templari solevano avere un doppio stanziamento: uno in città, l altro esternamente. 3. Una terza funzione potrebbe verosimilmente essere stata quella del presidio contro i briganti che infestavano abbondantemente la zona. Ma i Templari non assolsero mai a compiti di polizia, se non in funzione di tutela diretta dei pellegrini. Anche qui, però, vale la stessa obiezione della lontananza dalle linee di pellegrinaggio e di stanziamento effettivo dei briganti (Vallo di Bovino, principalmente). 4. Una quarta funzione, infine, molto credibile, potrebbe essere stata quella di un presidio armato contro lo strapotere di Federico II a danno del papato. Papato a cui Panni potrebbe essere stato fedele, andando a costituire, con la presenza templare, un asse Panni-Greci che avrebbe dato filo da torcere a quello federiciano Monteleone-Montaguto, per la verità abbastanza debole quest ultimo, dato il notorio pacifismo dei Valdesi; ma tant è. In quest evenienza una guarnigione combattente avrebbe avuto bisogno di un intera commanderia (caserma templare). 3 Non è questo il luogo per approfondire l interessantissima storia dei Templari, Ordine monastico-cavalleresco esistito fra il 1118 ed il Per un serio approccio storico consigliamo il volume di Peter Partner, I Templari, Einaudi, 1993; o il volume più appassionato di Andreas Beck, La fine dei Templari, Piemme Pocket, Da prendere con le pinze, invece, i vari siti internet: quante baggianate! 2

3 Ma può anche essere che ci siano stati tempi differenti e luoghi diversi per questa funzione e/o per l altra. 4. Una commanderia templare lungo il Cervaro? Esiste una particolare disposizione rocciosa sul percorso del Cervaro che ricorda nella forma la commanderia templare di Coulommiers (Francia) ancora esistente ed intatta [v. disegno], ma appare enormemente più estesa di quest ultima (600x200 metri circa, contro i 120x60 metri). Non ne posso riportare la cartina, né posso indicare come ne sono venuto in possesso, per non rendere individuabile o vandalizzabile il luogo [la mostrai, però, rapidamente durante il corso della Conferenza, nda]. Le commanderie templari, o mansiones, erano fattorie armate, a volte degli autentici fortini, al cui interno avveniva l incontro fra culture europee e le esperienze le più disparate. Avevano tre funzioni principali: - Alloggiare guarnigioni templari stabili; - Difendere e ospitare i pellegrini; - Coltivare i campi intorno e curare allevamenti; - Costituire derrate alimentari per la Terrasanta. Poteva, allora, essere sorta una commanderia templare lungo il Cervaro? Per tentare di dare una risposta a questa ipotesi, decisi di effettuare un sopralluogo nella zona indicata dalla piantina in mio possesso, il 18 agosto del Ma non speravo di trovare una correlazione fra quella piantina ed i Templari, per la verità. La parte superiore indicata nella pianta è in realtà una cinta di mura appena affioranti e in cattivo stato. Qui, dopo un po di ricerca, mi sono trovato di fronte ad una magnifica torretta di guardia di pianta circolare, alta oltre 2 metri e del diametro di 1,5 metri circa, di cui riporto qui a fianco una foto (che ho ritoccato per rendere il luogo meno riconoscibile). Il muro di cinta le passa accanto, ma il tutto, torretta e muro, è protetto da una vegetazione fitta e impenetrabile. Questo muro e questa vegetazione hanno salvato, nel tempo, la torretta dalla distruzione, arginando il terreno franoso a monte. Insomma, mi sono trovato di fronte ad uno stanziamento sicuramente fortificato. I Templari solevano chiamare il mio Tempio ciascuna commanderia; e ciascuna di queste commanderie doveva avere una forma o un significato particolari. E allora questa, se realmente si trattasse di una commanderia templare, acquisterebbe significato per quello che è un particolare davvero interessante di questo sito: l asse di simmetria punta perfettamente verso Gerusalemme. 3

4 5. Un Baphomet a Panni? Ed eccoci finalmente all indizio che più degli altri mi ha spinto a convocare la Conferenza. In paese esiste una strana immagine scolpita sull angolo di una abitazione in una strada centrale della sua parte superiore [v. la foto successiva a sinistra; la foto sulla destra è la Sacra Sindone di Torino]. Osserviamola bene: cosa rappresenterebbe? Che senso potrebbe mai avere? Sembra rappresentare un curioso essere extraterreno. Bella non è; paurosa forse, ma non troppo; decorativa, proprio no. La tesi che qui sostengo è che la raffigurazione pannese scolpita su quella pietra, anzi, sulle due pietre sovrapposte, possa avere un origine templare. E spiego perché. Potrebbe trattarsi di un Baphomet immagini fra il sacro e il terribilis, costituenti un filone ancora non ben indagato dell arte sacra, associandomi così alle conclusioni degli autorevoli studi di Ian Wilson 4 e di Barbara Frale 5. L ordine dei Templari Pauperes Commilitones Christi Templique Salomonis, Poveri Cavalieri di Cristo e del Tempio di Salomone, sorto a Gerusalemme, scomparve drammaticamente nel 1307 in seguito ad un complotto ordito contro di loro dal re di Francia Filippo IV il Bello, grazie anche alla debolezza del papa francese Clemente V. Fra le accuse principali ai Templari figurava anche l idolatria verso una testa definita Baphomet. L accusa (ma solo questa) pare fosse fondata. I Baphomet scolpiti, in base alle ultime indagini storiche accennate, sarebbero in realtà rappresentazioni in forma terribile (terribilis) della Sacra Sindone, la famosa reliquia costituita da un lungo telo di lino, custodita oggi a Torino, e che mostra la figura di un uomo con torture del tutto uguali a quelle subite da Gesù secondo la descrizione data dai Vangeli 6. 4 Ian Wilson The Turin Shroud: The Burial Cloth of Jesus Christ?, Doubleday, New York, USA Barbara Frale, I Templari e la sindone di Cristo, Il Mulino Ed., Bologna L Autrice, così come Ian Wilson, sostiene la coincidenza fra l idolo adorato dai Templari (il Baphomet ) e la Sindone di Torino. 6 Nella maggior parte delle sculture di epoca templare (XII-XIV sec.), i Baphomet potrebbero essere la rappresentazione del sentito dire della Sindone, che non doveva apparire propriamente piacevole : l immagine sindonica in realtà un negativo, fenomeno allora sconosciuto doveva incutere un certo timore. Si fa sempre più strada fra gli studiosi l ipotesi che la Sindone fosse stata venerata in gran segreto dai Templari. L avrebbero presa in custodia dal 1204 ad A- tene, per poi trasportarla a Lirey, in Francia. Il segreto, probabilmente, si sarebbe reso necessario, non solo per salvaguardarsi dalla possibile accusa di idolatria, ma anche per non turbare lo stesso papato da cui i Templari dipendevano: la crudezza dell immagine avrebbe potuto costituire una prova che Gesù fosse fatto di carne e ossa, e non di sostanza divina ( generato, non creato, della stessa sostanza del Padre, come affermato dalla Chiesa di Roma dal 325 d.c., Concilio di Nicea). Costituiva una verità prematura e scomoda, insomma. Non si conosce né la data del presunto viaggio 4

5 L iniziale funzione di queste immagini scolpite, generalmente poco gradevoli, fu di monito contro gli infedeli o di guardia ai luoghi sacri. Quelle più terribili erano preposte alla tutela dei tesori templari, o di quelli ecclesiastici. I Baphomet, tranne qualche rara eccezione, non rispettavano le caratteristiche figurative della Sacra Sindone, anche se a questa si rifacevano. Altra storia è quella dei dipinti, che erano tentativi di copiatura e di fedeltà al sacro telo, come quello su legno nella residenza templare di Templecombe (Somerset, Inghilterra), e come le copie autorizzate dai Savoia dal 1500 in poi 7. Le immagini scolpite rappresenterebbero la prima impressione emotiva al cospetto della Sindone (enfasi dell emozione, o dello spavento). Oltretutto, erano una magnifica sintesi delle stesse due funzioni templari di difesa della fede e di paura verso gli infedeli. Alcuni esempi di Baphomet. Da sinistra: TRANI, Chiesa di Ognissanti (l immagine originale è capovolta, e presenta anche una lettura delle macchie sul torace dell uomo della Sindone). GERUSALEMME, Ss. Sepolcro. PARIGI, chiesa di St. Merri, che presenta una lettura dell incrocio delle mani sull inguine. ESSE- ROIS, Francia, immagine su un cofanetto come simbolo magico dell unione degli opposti (giorno-notte, vita-morte, uomo-donna). In basso: CASTEL DEL MONTE (erroneamente detto Mosè, notare la collocazione al centro della croce). NAPOLI, Maschio Angioino. Le due figure, il presunto Baphomet di Panni e la Sindone di Torino, sembrano presentare numerosi elementi in comune. Ne ho estrapolato dieci: 1. le proporzioni e le dimensioni complessivamente simili fra le due figure; 2. i capelli e la loro discesa (chioma più dritta a sinistra, leggermente più curva a destra); 3. la parte scura, sopra la testa, interpretata nella scultura come diadema; 4. le macchie sulla Sindone al di sopra del capo interpretate come piume o ali sopra la testa; 5. l occhio a destra leggermente più in alto di quello a sinistra; 6. tre pieghe della fronte, interpretazione della colatura di sangue sull analoga fronte dell uomo; 7. il naso schiacciato riportato come l originale tumefatto (caratteristica costante delle sculture Baphomet); 8. la barba interpretata come apertura della bocca (lettura molto frequente nei Baphomet), mentre i baffi come guance gonfie; 9. il blocco di pietra inferiore con curvature convesse come a riportare il torace e le sue macchie; 10. la separazione dei due blocchi di pietra in corrispondenza del segno di piegatura del lino. della reliquia da Atene a Lirey, né il suo tragitto, perché segreto, ma potrebbe essere transitato per la Puglia, stando alla disseminazione delle immagini. 7 Cfr. Luigi Fossati Le copie della Sindone, Studi Cattolici, n.260, ottobre 1982, pp Vedere anche lo studio del 2001 da parte dello stesso Autore riportato in internet: 5

6 La sovrapposizione a computer (chiunque può farlo) delle due immagini ad alta risoluzione accentua ancor più le somiglianze dei capisaldi, con l aggiunta di altri piccoli elementi a quelli già e- lencati 8. Il Baphomet di Panni, sembrerebbe presentare con la Sindone molti più elementi in comune di tutte le altre sculture conosciute sinora in questo filone d arte. Questa caratteristica, in aggiunta, potrebbe offrire una prova in più sulla questione del se la Sacra Sindone fosse nelle mani dei Templari, e da questi portata in Francia, forse proprio attraverso la Puglia. Se mi fosse consentito dare dei suggerimenti agli amministratori del paese, quest immagine andrebbe meglio difesa dai passanti e dal tempo [con una lastra di vetro infrangibile, ad es.]. Epilogo Alla fine, ho una domanda che mi frulla per la testa: Ma il tesoro dov è? Renato De Michele, Napoli, settembre 2011 Nota-consiglio per l ascoltatore-lettore: se qualcuno volesse andare sui posti descritti nel corso della conferenza, ci raccomandiamo almeno di non combinare guai: scavare è vietato, e i reperti, anche quelli in superficie, appartengono allo Stato. Mica puoi andare su un terreno e scavare; prima o poi, per giunta, ti beccheresti i pallettoni del contadino: vagliela a spiegare, poi, l archeologia. E, cosa più importante, smuovere i terreni di interesse archeologico vuol dire cancellarne la storia, svalutare i reperti stessi, sottrarre conoscenza a tutti. Se si scopre qualcosa in superficie, come è capitato a me, si faccia sempre riferimento all archeologia scientifica, o all esperto, o al Sindaco del territorio. Il punto di vista scientifico è fondamentale per questi tipi di indagine. In archeologia un po di passione e di emozione non guastano mai, ma proprio per questo, non devono andare a guastare il contesto, e soprattutto la storia, che merita la stessa passione. 8 Ricordiamo, per quel che riguarda le bruciature del telo di lino, che l incendio del 1532 che danneggiò la Sindone alle estremità fu, però, successivo all epoca templare. 6

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010.

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. Introduzione E appena passato il tempo delle feste. Tradizionale è lo scambio di regali Quale il regalo

Dettagli

Mio figlio ha ricevuto in

Mio figlio ha ricevuto in Appunti di una Lego terapia Mio figlio ha ricevuto in regalo per i suoi 5 anni la casetta Lego. Consiglio di acquistarlo per le sue potenzialità psicopedagogiche. Il piccolo G. ha subito proiettato se

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il

Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il padre. La bambina viveva con sua madre, Maria, in via

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

Spazio Be.Bi. 5 Libera Tutti Via Laurentina, 748 Roma-XII Municipio. Il nostro cesto

Spazio Be.Bi. 5 Libera Tutti Via Laurentina, 748 Roma-XII Municipio. Il nostro cesto Spazio Be.Bi. 5 Libera Tutti Via Laurentina, 748 Roma-XII Municipio Il nostro cesto Lo Spazio Be.Bi. 5 Libera Tutti, nato nel 2004, si trova a Roma-Municipio XII, in Via Laurentina, 748 ed è un servizio

Dettagli

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO Martedì, 1 marzo siamo andati a Palazzo Cisterna di Torino. Questo palazzo, tanti anni fa, era di proprietà di Amedeo I di Savoia, duca d Aosta, re di Spagna e sua moglie

Dettagli

Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492

Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492 Progetto : Io con te Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492 Il 12 Ottobre ricorre un avvenimento molto importante per la Storia: la scoperta dell America. Il protagonista di questo evento

Dettagli

Codici ed affreschi. Questa chiesa rupestre merita un approfondimento e una pubblicazione monografica.

Codici ed affreschi. Questa chiesa rupestre merita un approfondimento e una pubblicazione monografica. Codici ed affreschi. Alcuni studiosi della storia dell arte hanno accennato alla possibilità di uno stretto contatto tra codici miniati ed affreschi. Qui presentiamo un caso significativo: un particolare

Dettagli

A proposito di sogni

A proposito di sogni A proposito di sogni Nel V libro delle Metamorfosi Apuleio descrive con ricchezza di particolari il meraviglioso palazzo divino, costruito in oro e pietre preziose, nel quale Psiche è magicamente trasportata

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA I.C. Gozzi-Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Insegnanti: Tanja Lo Schiavo Andrea Musso Silvia Trotta 1 Istituto Comprensivo Gozzi Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

PROGETTO DI RICERCA FINANZIAMENTO «GIOVANI RICERCATORI»

PROGETTO DI RICERCA FINANZIAMENTO «GIOVANI RICERCATORI» PROGETTO DI RICERCA FINANZIAMENTO «GIOVANI RICERCATORI» 1 Caterina Samà via Gregorio Aracri, 24, Squillace 88069 (CZ), 0961 912117 / 338 1791895 e-mail : caterinasama@libero.it Al Magnifico Rettore dell

Dettagli

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri LA VITA SI RACCONTA Primo momento della mattinata: in gruppo il coordinatore spiega brevemente il lavoro da svolgere personalmente, cosa si farà dopo e dà i tempi. Ogni partecipante si allontana, cercando

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO

IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO L alunno si confronta con l esperienza religiosa e distingue la specificità della proposta di salvezza del cristianesimo. Riconosce che la Bibbia è il

Dettagli

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE All inizio del mese di Febbraio abbiamo chiesto ai bambini di procurarsi delle buste da lettera nuove. Quando tutti le hanno portate a

Dettagli

1Pt 1,3-2,3: Santi ad immagine del Santo che ci ha chiamati

1Pt 1,3-2,3: Santi ad immagine del Santo che ci ha chiamati 1Pt 1,3-2,3: Santi ad immagine del Santo che ci ha chiamati 3 Benedetto (sia) Dio e Padre del Signore nostro, Gesù Cristo, che nella sua grande misericordia ci ha rigenerati per una speranza vivente mediante

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

DICHIARAZIONE TESTIMONIALE. Io sottoscritto Cognome Nome, nato a Città il giorno/mese/anno e residente in città in indirizzo DICHIARO

DICHIARAZIONE TESTIMONIALE. Io sottoscritto Cognome Nome, nato a Città il giorno/mese/anno e residente in città in indirizzo DICHIARO Io sottoscritto Cognome Nome, nato a Città il giorno/mese/anno e residente in città in indirizzo DICHIARO Che il giorno/mese/anno mi trovavo in qualità di trasportato sull autovettura marca modello targata

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

Giornalismo investigativo strumento di verità

Giornalismo investigativo strumento di verità colophon editore delos store Ordinaria Follia a cura di ARIANNA E SELENA MANNELLA Giornalismo investigativo strumento di verità di ARIANNA E SELENA MANNELLA Oggi il problema non è la mancanza di informazione

Dettagli

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Progetto Guggenheim: Arte segni e parole I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Composizione di segni Prove di scrittura Disegnare parole e frasi Coltivare

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti III. 1958-1961. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti III. 1958-1961. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti III. 1958-1961 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 914 Anno 1961 A Luigi Pellizzer Pavia, 22 settembre 1961 Caro Avvocato, io credo che la discussione

Dettagli

Le frasi sono state mescolate

Le frasi sono state mescolate Roma o Venezia? 1 Questo percorso ti aiuterà a capire che cosa sia e come si costruisca un testo argomentativo Nella prossima pagina troverai un testo in cui ad ogni frase corrisponde un diverso colore.

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze SEZIONE DIDATTICA 2011 Schede

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni PIANO DI ETTURA Dai 9 anni Le arance di Michele Vichi De Marchi Illustrazioni di Vanna Vinci Grandi Storie Pagine: 208 Codice: 566-3270-5 Anno di pubblicazione: 2013 l autrice Vichi De Marchi è giornalista

Dettagli

In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi

In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi camminano in mezzo. A destra si nota una macchina d

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Progetto Accoglienza Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Ieri 22 settembre è stata una giornata speciale per noi alunni di Gorno delle classi3a, 4a e 5a... infatti non siamo stati

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Congregazione Templari di San Bernardo. Precettoria Lombardo-Piacentina Santa Maria del Tempio. Capitolo Generale

Congregazione Templari di San Bernardo. Precettoria Lombardo-Piacentina Santa Maria del Tempio. Capitolo Generale Congregazione Templari di San Bernardo Precettoria Lombardo-Piacentina Santa Maria del Tempio Capitolo Generale di San Michele Arcangelo 27 e 28 settembre 2008 Chiesa di San Pietro in Tranquiano Agazzano

Dettagli

Le vasche di pietra e i menhir di Albano di Lucania

Le vasche di pietra e i menhir di Albano di Lucania E-mail (Nota: vi sono n.18 foto che riguardano il sito preistorico di Albano. Occorre un tempo medio tra i 10 e i 20 sec. per l'apertura dell'intera pagina) Le vasche di pietra e i menhir di Albano di

Dettagli

Percorso di visita autoguidata al Lager di Buchenwald

Percorso di visita autoguidata al Lager di Buchenwald Percorso di visita autoguidata al Lager di Buchenwald Capire e rispettare Ti appresti a visitare ciò che resta del Lager nazista di Buchenwald cercando di leggere quei pochi segni originari ancora presenti

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

UN ESEMPIO DI TURISMO RELIGIOSO: LA VIA FRANCIGENA

UN ESEMPIO DI TURISMO RELIGIOSO: LA VIA FRANCIGENA UN ESEMPIO DI TURISMO RELIGIOSO: LA VIA FRANCIGENA Nei tempi antichi i pellegrini partivano per i pellegrinaggi con una lettera del parroco o del vescovo che attestava la loro intenzione di compiere un

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15)

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) SIATE SANTI COME IL PADRE VOSTRO è SANTO (Mt 5, 48) (Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) Ci siamo riuniti nel cuore della città di Roma per fare un pellegrinaggio,

Dettagli

Viaggio di istruzione a NAPOLI 17-20 marzo 2015 Classi terze

Viaggio di istruzione a NAPOLI 17-20 marzo 2015 Classi terze Viaggio di istruzione a NAPOLI 17-20 marzo 2015 Classi terze Il mezzo di trasporto utilizzato è stato il pullman. Martedì 17 marzo 2015 Le classi 3A (periti meccanici), 3E (geometri) e 3L (liceo scientifico)

Dettagli

Traduzione di Maria Pia Secciani

Traduzione di Maria Pia Secciani Julie Sternberg si è specializzata in letteratura per l infanzia alla scuola di scrittura di New York. Per questo suo primo romanzo ha ricevuto recensioni entusiastiche per la scrittura fresca e immediata.

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C P A G I N A 1 UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C Giorno 27 novembre, noi alunni della classe 5^ A Primaria del plesso Romana, ci siamo recati presso la sede centrale dell Istituto comprensivo Piero

Dettagli

a. Legga questo primo brano e scelga il titolo corretto tra i tre proposti:

a. Legga questo primo brano e scelga il titolo corretto tra i tre proposti: Recupero TVI per matricole straniere a.a. 2010-11 Rosella Bozzone Costa - Lingua Italiana (13049 e 92020) Materiale 1b (Rg) TEST D INGRESSO Data Nome Cognome Matr.: Risultato della prova: PROVA DI COMPRENSIONE

Dettagli

DOCUMENTAZIONE PROGRAMMAZZIONE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA PONTE DELLA VENTURINA A.S. 2014/2015

DOCUMENTAZIONE PROGRAMMAZZIONE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA PONTE DELLA VENTURINA A.S. 2014/2015 . DOCUMENTAZIONE PROGRAMMAZZIONE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA PONTE DELLA VENTURINA A.S. 2014/2015 MOTIVAZIONI La consapevolezza che nei bambini della scuola dell infanzia sia necessario diffondere la

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

La Combriccola della Mezza Luna. pae e di e nd r e. illustrato da Ottavia Rizzo

La Combriccola della Mezza Luna. pae e di e nd r e. illustrato da Ottavia Rizzo La Combriccola della Mezza Luna pae e di e nd r e illustrato da Ottavia Rizzo www.lacombriccoladellamezzaluna.it A quelli che sanno sognare, perché non debbano mai smettere. A quelli che non sanno sognare,

Dettagli

Enz o Bi a n c h i è nato a Castel Boglione (AT) in Monferrato il 3 marzo 1943. Dopo gli studi alla Facoltà di Economia e Commercio dell Università

Enz o Bi a n c h i è nato a Castel Boglione (AT) in Monferrato il 3 marzo 1943. Dopo gli studi alla Facoltà di Economia e Commercio dell Università Terebinto 11 Il Terebinto è una pianta diffusa nella macchia mediterranea. Nella Bibbia è indicata come l albero alla cui ombra venne a sedersi l angelo del Signore (Gdc 6,11); la divina Sapienza è descritta

Dettagli

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe Comune di Anzola dell Emilia Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo Nome e cognome Classe Forse avete già sentito la parola archeologia, oppure

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA 1. DIO E L UOMO CLASSE PRIMA 1.1 Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre 1.2 Conoscere Gesù di Nazareth come Emmanuele, testimoniato

Dettagli

Mario Ambel. Che cos è e come funziona la comprensione del testo - Una simulazione

Mario Ambel. Che cos è e come funziona la comprensione del testo - Una simulazione Mario Ambel Che cos è e come funziona la comprensione del testo - Una simulazione La comprensione è un atto cooperativo che si realizza come L a G rande elaborazione dei segni grafici Mur accesso lessicale

Dettagli

Gesù è sempre con noi, non ci abbandonerà mai e porterà sempre gioia a tutti. Racconta come un personaggio del presepe presenterebbe il nostro lavoro

Gesù è sempre con noi, non ci abbandonerà mai e porterà sempre gioia a tutti. Racconta come un personaggio del presepe presenterebbe il nostro lavoro PRESEPE Racconta come un personaggio del presepe presenterebbe il nostro lavoro Buongiorno, io sono il fiume Giordano, un fiume molto importante perché nelle mie acque è stato battezzato Gesù. Vi racconterò

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 questionario di gradimento PROGETTO ESSERE&BENESSERE: EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 classi prime e seconde - Scuola Secondaria di I grado di Lavagno CLASSI PRIME Mi sono piaciute perché erano

Dettagli

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO LA PERLA E IL TESORO PREZIOSO In quel tempo, Gesù disse alla folla: Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, vende

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo.

La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo. La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo. La parola BIBBIA deriva da una parola greca (biblia) che vuol dire I LIBRI. Possiamo dire, infatti che la Bibbia è una BIBLIOTECA perché raccoglie 73 libri.

Dettagli

Leggere parole in schema: i testi misti

Leggere parole in schema: i testi misti Saeda Pozzi Leggere grafici e tabelle Esercizio 1 Osserva il grafico delle temperature di Bologna dell esercizio 2, si tratta di un grafico a colonne, detto istogramma, e lavora con un tuo compagno discutendo

Dettagli

A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI

A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI Proseguire il lavoro svolto lo scorso anno scolastico sulle funzioni dei numeri proponendo ai bambini storie-problema

Dettagli

Cercemaggiore (Santuario della Madonna della Libera) Vinghiaturo

Cercemaggiore (Santuario della Madonna della Libera) Vinghiaturo la Famiglia ATO Puglia approda a Cercemaggiore (CB) alla ricerca di spiritualità e felicità interiore ma sopratutto a scoperto una bellissima storia che ha confortati i cuori dei partecipanti. Si ringrazia

Dettagli

CRE UGOLINI. Giacomo Pulcini

CRE UGOLINI. Giacomo Pulcini CRE UGOLINI Giacomo Pulcini Giacomo Pulcini è un pasticcione nato! Piccoli errori ed equivoci lo hanno accompagnato per tutta la sua vita. Questi errori, però, chissà come, lo hanno sempre portato a ritrovarsi

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

SEGUIRE GESU' Questo giovane ; Riconosce in Gesù Colui davanti al quale ci si può inginocchiare ed anche qui s impone una facile considerazione:

SEGUIRE GESU' Questo giovane ; Riconosce in Gesù Colui davanti al quale ci si può inginocchiare ed anche qui s impone una facile considerazione: SEGUIRE GESU' Uno dei capi lo interrogò, dicendo: "Maestro buono, che devo fare per ereditare la vita eterna?".e Gesù gli disse: "Perché mi chiami buono? Nessuno è buono, tranne uno solo, cioè Dio.Tu conosci

Dettagli

un tubicino che gli entrava nell'ombelico.

un tubicino che gli entrava nell'ombelico. Un altro Miracolo Quel bimbo non aveva un nome né sapeva se era un maschietto o una femminuccia. Inoltre non riusciva a vedere, non poteva parlare, non poteva camminare né giocare. Riusciva a muoversi

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

Prove associate al percorso IL PUGNO SULLA TERRA

Prove associate al percorso IL PUGNO SULLA TERRA Titolo: Prove associate al percorso IL PUGNO SULLA TERRA Autore: Laura Cassata Percorsi didattici associati: 1. Il pugno sulla terra: geostrutture e modelli di paesaggi AVVERTENZA: Le domande che seguono

Dettagli

Schede operative per fanciulli dai 3 ai 6 anni Libricino di.

Schede operative per fanciulli dai 3 ai 6 anni Libricino di. Schede operative per fanciulli dai 3 ai 6 anni Libricino di. Le schede sono divise in due sezioni: La prima riporta la frase del Vangelo propria della domenica, il disegno da colorare relativo all opera

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite

Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite secondo il ritmo e la logica di un altra lingua, quella

Dettagli

S. DOMENICO di Guzman

S. DOMENICO di Guzman Carissimi bambini, abbiamo pensato di farvi una sorpresa... sapete che questo è il giornalino del rosario, ma vi siete mai domandati chi ha inventato il rosario? Nooooo?! E allora, bambini e bambine, in

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

CERCARE CRISTO PIÙ DI OGNI ALTRA COSA (Filippesi 3:4-11)

CERCARE CRISTO PIÙ DI OGNI ALTRA COSA (Filippesi 3:4-11) CERCARE CRISTO PIÙ DI OGNI ALTRA COSA (Filippesi 3:4-11) Introduzione: Sermone Filippesi 3:4-7. Nell ultimo sermone in Filippesi, in 3:1-3, abbiamo visto che ci sono falsi insegnanti, che predicano la

Dettagli

TECNICA E TATTICA VOLLEY

TECNICA E TATTICA VOLLEY TECNICA E TATTICA VOLLEY Dalla posizione di attesa, e a seconda del tipo di attacco avversario, il muro e la difesa optano per dei cambiamenti di posizione, al fine di rendere più facile la ricostruzione.

Dettagli

Tre minuti per Dio SHALOM

Tre minuti per Dio SHALOM Tre minuti per Dio SHALOM Tre minuti per Dio SHALOM Editrice Shalom - 22.05.2005 Santissima Trinità Libreria Editrice Vaticana (testi Sommi Pontefici), per gentile concessione Fondazione di Religione Santi

Dettagli

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci Qualcosa che va nella direzione giusta ogni tanto c è. Domenica scorsa avevamo parlato del Cavalier Tanzi e del suo presunto tesoro nascosto. GIORNALISTA Io

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Scoprire nell'ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre Descrivere l'ambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia,

La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia, La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia, in tutte le sue varie forme, dal punto di vista storico,

Dettagli

Quasi stelle di Marcella Bettini

Quasi stelle di Marcella Bettini Quasi stelle di Marcella Bettini Illustrazione di Simonetta Fratini Quasi-stelle C era una volta una casa con tante finestre con le persiane verdi a pallini blu che, quando si aprivano, sembravano ali

Dettagli

Natale del Signore - 25 dicembre

Natale del Signore - 25 dicembre Natale del Signore - 25 dicembre La Messa della notte sviluppa il tema di Gesù luce e pace vera donata agli uomini ( colletta); viene commentata attraverso una lettura tipologica la nascita di Gesù con

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli