Perdòn di. Sant Antoni. Bollettino Parrocchiale. La Voce CUSSIGNACCO SUPPLEMENTO AL N. 5

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Perdòn di. Sant Antoni. Bollettino Parrocchiale. La Voce CUSSIGNACCO SUPPLEMENTO AL N. 5"

Transcript

1 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :57 Pagina 1 Bollettino Parrocchiale La Voce SUPPLEMENTO AL N. 5 CUSSIGNACCO e FOTO:FOTO-CINE ADRIANO Perdòn di Sant Antoni 22

2 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :58 Pagina 2 con il contributo della 2 Lunedì 22 agosto - ore PARCO FESTEGGIAMENTI PIAZZA GIOVANNI XXIII,13 - CUSSIGNACCO posto unico 5,00 durante lo spettacolo i chioschi rimarranno chiusi

3 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :58 Pagina :102 perdòn! E d eccoci anche quest anno puntuali per uno degli appuntamenti di aggregazione e divertimento più importanti del nostro paese. Quale momento migliore per rivedere persone, amici o conoscenti che durante l anno è difficile incontrare per via dei mille impegni e della vita frenetica di ogni giorno. Un ambiente accogliente contornato da chioschi dove poter bere un buon bicchiere di vino in compagnia, una bibita o una birra fresca. Una fornitissima cucina dove degustare le prelibatezze cucinate dai nostri amici cuochi, una pesca di beneficenza dove sognare di vincere il primo premio sapendo comunque che, già il fatto di giocare e contribuire alla sagra, ci rende vincitori moralmente. Tutto questo con in sottofondo musica delle migliori orchestre della zona, c è chi passa la serata al tavolo mangiando e chiacchierando con amici e chi invece si butta in pista per un po di movimento che fa sempre bene. La soddisfazione più grande per i componenti del comitato festeggiamenti e dei ragazzi che danno una mano alla sagra, oltre al fatto naturalmente di vedere che ogni sera c è il tutto esaurito sia nei tavoli che nella pista da ballo, non è l attesa dell ultimo giorno per fare i conti di quello che ha reso a livello economico l evento, bensì il fatto di portare di anno in anno delle migliorie alle strutture esistenti e renderle fruibili anche per il loro utilizzo durante i mesi autunnali, invernali e primaverili da chi ne avesse bisogno per feste, incontri, ritrovi paesani ed altri eventi legati al paese. Vi invito numerosi presso il parco festeggiamenti per gli ultimi due week end di Agosto, con consigli e nuove idee per questo lieto evento. Divertimento ed allegria non mancheranno sicuramente! Da parte mia e del comitato festeggiamenti, come di consueto, non mi resta che dirvi: us spieti duç a sagre.. Martino L AMPIA SCELTA DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE LA TROVI ANCHE DA NOI, MA CON LA DISPONIBILITÀ, LA CORTESIA E LA PROFESSIONALITÀ DELLA CONDUZIONE FAMILIARE. OLTRE AI MIGLIORI PRODOTTI DEL MERCATO INFORMATICO E DELLA CANCELLERIA DA NOI TROVI SEMPRE: laboratorio tecnico interno, Centro Assistenza Autorizzato HP e ACER, assistenza tecnica sia in garanzia che fuori garanzia, anche su acquisti fuori dalla nostra catena. Interventi anche a domicilio possibilità di pagamento rateale a tasso zero noleggio e leasing RENTSMART Udine, in P.le D annunzio 37 noleggio il e noleggio leasingintelligente Tel CANONE FISSO MENSILE Pordenone, in Viale Marconi, 31 DEDUCIBILITÀ FISCALE FINO AL 100% PER CHI HA LA PARTITA IVA ASSICURAZIONE FURTO/INCENDIO/INONDAZIONE Tel ESTENSIONE DI GARANZIA INCLUSA VALUTAZIONE IMMEDIATA 3

4 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :58 Pagina 4 Viale Palmanova angolo via Este 27/ UDINE - CUSSIGNACCO Telefono

5 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :58 Pagina 5 Un caloroso e affettuoso saluto a tutti i cittadini di Cussignacco! La 102a edizione del Perdòn di Sant Antoni è un evento speciale non solo per questo nostro meraviglioso Borgo Antico, ma per tutta la più ampia comunità udinese e friulana! Il Perdòn era una Fiera e una Festa, ma era anche un occasione per celebrare i valori religiosi comuni, per ricordare un momento di difficoltà superata insieme, come l epidemia di colera di due secoli fa, e per riconoscere, attraverso la richiesta di assoluzione, appunto il perdono, la nostra fragilità di uomini. Fragilità che si trasforma in forza solo quando la comunità è unita in nome di valori condivisi! Messaggio valido ancor di più al giorno d oggi. Il fatto di voler ricordare, a partire questa edizione, la storia della chiesa di Cussignacco e dei sacerdoti che qui si sono succeduti in 200 anni, inoltre, conferisce alla manifestazione un importante significato, perché vuol dire raccontare la storia del quartiere attraverso una delle figure più importanti per la comunità. Quest anno, poi, abbiamo accettato con piacere l invito a partecipare con tutta la giunta a un incontro con i residenti del quartiere. Un modo per essere vicini ai cittadini, per ascoltare le loro proposte e presentare le nostre attività in un ottica di dialogo. Siamo convinti, infatti, che solamente condividendo la chiarezza degli obiettivi e dei risultati ottenuti è possibile operare concretamente e progettare realisticamente il futuro. Un ringraziamento forte e convinto al Comitato organizzatore per il suo generoso impegno a rinnovare questa antica tradizione arricchendola di tanti intrattenimenti e attività culturali. Questa Festa della Parrocchia di S.Martino Vescovo, è anche un occasione straordinaria per far conoscere la storia e la bellezza di Cussignacco, borgo di antiche tradizioni, ma sempre proteso verso il nuovo e giustamente orgoglioso del suo eccezionale patrimonio culturale, ambientale e territoriale. Oggi più che mai contribuisce a rendere Udine una città ricca di storia e di opportunità. Il mio augurio più sincero che l edizione di quest anno possa essere memorabile per tutti i cittadini di Cussignacco, ma anche per tutti gli altri udinesi e turisti che spero partecipino numerosi a questa bella manifestazione che si fonda sui più autentici valori e sulle più radicate tradizione friulane! Furio Honsell Sindaco di Udine BAR da torate DI TION SUSANNA VIA VENETO, 158 locale completamente rinnovato giardino DEPILAZIONE DEFINITIVA - DOCCIA SOLARE - MANICURE E PEDICURE TRATTAMENTI MIRATI VISO/CORPO - TALASSOTERAPIA ORARIO: MARTEDÌ/MERCOLEDÌ/GIOVEDÌ/VENERDÌ SABATO CUSSIGNACCO (UD) - Piazza Giovanni XXIII, 15/6 - Tel

6 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :58 Pagina 6 6

7 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :58 Pagina 7 DIVAGAZIONI SUL TORNEO DEI BORGHI Ame viene spontaneo mettere il Torneo dei Borghi in relazione alla sagra pur essendo l uno indipendente dall altra. Quali le ragioni di questo accostamento? Non è certamente la durata. Il torneo dei Borghi è alla sua seconda edizione; la sagra alla 102 a. Non certamente la sede anche se entrambe ( almeno per il momento) si svolgono in parrocchia. Tanto meno le unifica il contenuto. L una è una manifestazione popolare scaturita da un fatto religioso, l altra è una manifestazione sportiva, amatoriale. Riprende, grazie all iniziativa di cinque giovani ( Andrea, Antonio, Marco, Silvia, Viviana), un qualcosa di similare interrotto una quindicina d anni fa. Credo comunque che alcuni dei promotori del Torneo siano stati spinti a provare questa simpatica avventura oltre che da un robusto appetito di sport e competizione anche dal fatto di avere per anni militato nell organizzazione della sagra ed avere assunto in essa compiti di responsabilità. Il successo che il Torneo ha avuto lo scorso anno li ha ovviamente entusiasmati ed insieme li ha ispirati a introdurre e a provare qualcosa di nuovo. Anche in questo essi sono stati sorretti dalla speranza di sfondare. Hanno diviso il quartiere, a suo modo insofferente della sua condizione di frazione di Udine, in sei borghi un po storici ed un po costruiti sulle tracce del passato. Ivan e Alessia hanno composto per ciascuno di essi uno stemma gentilizio dove hanno trovato sede animali ed edifici presenti nella memoria storica. Infine hanno deciso per ognuno di essi dei colori come fossero una bandiera. Bisognava a questo punto far accettare dal quartiere questa in parte fantasiosa e simpatica articolazione e, in parte, collegata alla storia. Non si sono limitati a proporla, ma, intelligentemente, l hanno in un certo senso messa in atto. Armati di nastri colorati, si sono sparpagliati fra le sei contrade cominciando a sciorinarli su ringhiere, pali della luce, balconi e porte. A parte qualche pigro contradaiolo che avrebbe volentieri approfittato del loro impegno, tanti altri si sono lasciati prendere da una serie di magie. La prima è la magia dello sport, in questo caso dello sport più diffuso, protagonista del torneo: il calcio. Avevamo anche previsto un intervento di Antonio Di Natale capitano dell Udinese e capocannoniere per la seconda volta. Gli è dispiaciuto non poter essere il 5 giugno perchè impegnato altrove. La seconda è la magia della competizione in questo caso diventata più agguerrita perchè richiamava vecchi e, tutto sommato, sani campanilismi. La terza è la magia dei colori che in questo caso diventavano come una specie di bandiera di contrada (Uso questo termine per darci arie. Contrade, infatti, sono i settori in cui è divisa Siena per il suo famosissimo palio). La quarta magia sta nella bellezza che il quartiere andava acquistando, grazie ai colori e nell atmosfera che il tutto veniva a creare. Quanto accaduto in questa circostanza, permette di sperare che nel quartiere si risveglino altri interessi (quello sportivo non può essere l unico). Sarà così possibile cancellare da esso l immagine di dormitorio (anche se il traffico di v. Veneto e le dispute che ogni tanto l animano in realtà non conciliano il sonno) o quella peggiore di quartiere abbandonato all indifferenza nei confronti dei valori che contano. don Pierpaolo Silvano Piasenzotto RIPARAZIONI SU OGNI GENERE DI AUTOVETTURE CUSSIGNACCO (UD) - piazza Giovanni XXIII, 18/a - Tel

8 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :58 Pagina 8 8

9 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :58 Pagina 9 BRICIOLE DI STORIA PARROCCHIALE Sono sicuramente meno che briciole non del tutto degne di chiamarsi storia. Per arrivare ad una storia della parrocchia ci vorrebbe ben altro. Cussignacco, che ridendo e scherzando magari in occasione di un 1 d aprile vagheggia nostalgie di quando era contea, ha una sua storia come comunità civile. Ha una storia voluminosa e assai ricca di informazioni. Ce l ha regalata la fatica di Moreale Renzo per gli aspetti storici e Paolo Munini per gli aspetti naturalistici. Egli a questa storia ha dato un particolare taglio nel senso che l ha costruita a partire dalla roggia. La roggia ha irrorato i campi, la roggia ha favorito i mulini, la roggia ha dato origine ad una fabbrica tessile, ad un pastificio e ad una centralina elettrica. Qui mi fermo, perchè chi legge il libro capisce che cosa la roggia dall epoca del decreto patriarcale (vedi pag. 19 del libro: Cussignacco e la sua roggia) con il quale veniva concessa in uso, ha voluto dire per Cussignacco. Ora essa scorre silenziosa, quasi timorosa di essere di disturbo, contenta di soddisfare il desiderio sportivo di qualche pescatore e di alleviare la fatica di irrigare l orto a coloro che hanno la fortuna di possederlo accanto al suo corso. La storia del paese nasce dalle sue Il secolare cipresso colto al tramonto di uno dei tantissimi giorni della sua lunga vita e presenza al centro del paese. acque e da ciò che esse danno vita, in primo luogo, ad un agglomerato umano dove si lavora, si vivono relazioni sociali ed esiste anche una vita religiosa. In particolare questa realtà di fede cristiana, era già presente prima ancora che la roggia cominciasse a scorrere. L input è arrivato come in tutte le comunità cristiane del Friuli e non solo da Aquileia, probabilmente evangelizzata da Marco l evangelista, il glorioso personaggio di cui Venezia conserva le spoglie. Il Moreale nel suo libro, quando la narrazione lo richiede, sottolinea alcuni aspetti che più specificamente riguardano la dimensione religiosa e le sue manifestazioni. Ma la sua non è una storia della parrocchia e tanto meno mi accingo ora a scriverne una. Per fare una storia, dicevo, ci vuol altro e ci vuole un altro. Soltanto in una delle sette parrocchie che ho avuto modo di reggere mi sono adoperato per dotarla di una storia. Ma non l ho scritta io. Ho trovato un appassionato di queste cose e non era del paese. Egli è entrato in archivio e mentre raccoglieva tutti i libri contabili mi ha spiegato che quel tipo di storia si costruisce a partire proprio dai documenti contabili. A proposito di spese, da questo punto di vista le parrocchie erano ben organizzate. Avevano i loro fabbricieri, cioè le persone addette ai fabbricati che si preoccupavano comunque oltre che della loro ordinaria e straordinaria manutenzione anche del loro arredamento, del materiale di consumo (candele, olio...), delle spese per le varie feste dell anno. Sono conservati nell archivio della parrocchia libri che raccontano delle faccende economiche della parrocchia dal In essi si accenna anche ad atti che risalgono al secolo precedente. Senza pudori, possiamo dire che l economia è nata con l organizzazione stessa della Chiesa e per volontà degli apostoli. Si racconta, infatti, negli Atti che li riguardano che da subito si è imposto alla comunità credente il problema delle vedove e poi quello dei poveri e, naturalmente, dopo la concessione della libertà religiosa, quello delle chiese. Possiamo dire che la vera storia della Chiesa è quella che prende contatto con queste realtà in nome del Vangelo. La Chiesa che in qualche modo ha copiato l organizzazione territoriale dell Impero nel quale essa si è sviluppata (diocesi e parrocchie) ha messo, attraverso i pastori che la presiedevano, anche qualcosa di suo che le era stato dettato dallo spirito evangelico. A proposito di pastori, è su uno di essi che quest anno la pubblicazione della sagra vuole diffondersi. Si tratta di Mons. Della Rovere un parroco di prim ordine per generosità e capacità di promozione sociale in nome del vangelo. È morto nel Sono appena passati cent anni. Anche per questo ci fa piacere ricordarlo. Prima di parlarne, farò precedere una lista di sacerdoti È lì dal MDCCCLVIII (1858) Il suo era il tempo dell'acqua nei secchi, oggi è il tempo dell'acqua in bottiglie. Il suo era tempo in cui chi vi attingeva, spegneva anche la sete di compagnia di dialogo, di pettegolezzo, di incontro. Oggi questa sete si soddisfa altrove. Il suo era tempo in cui lʼacqua veniva sentita umile, et pretiosa et casta. Che lo sia anche per noi, nel nostro tempo. che dal 1399 si sono susseguiti nella cura pastorale. Prima contemplate l elenco sulla vetusta copia fotocopiata dal libro storico e poi, se vi interessa, passate alla sua decifrazione con l aiuto della pagina accanto. 9

10 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :58 Pagina 10 10

11 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :58 Pagina 11 Parrocchia di s. Martino vescovo di Cussignacco Fu di libera Collazione del Capitolo di Udine fino al 22 luglio 1615 indi l elezione dell ordinariato, Istituzione del Capitolo con condizione, però, mai verificata. N.B. Gli atti del Capitolo di Udine hanno principio l anno 1389, benchè esso Capitolo fosse istituito dal Patriarca Gregorio di Montelongo con Bolla 15 Dicenbre 1262 e confermato ed accresciuto dal B. Bertrando con Bolla 23 Dficembre 1334 nè i suoi membri e nelle sue rendite Dicembre. Collazione del Benefizio di Cussignacco a pre Francesco (que=2) Gregorio di Portogruaro ? Aprile. Collazione era a D...il quale si obbliga di stare per un anno Novembre R.D. Donatoi Zanutto Aprile R.D. Floreano 17 R.D. Marino di Vegla R.D Antonio Pichini Giugno R.D. Pietro Fontana, ad nutum et beneplacitum Capituli ( = all'ordine e beneplacito del Capitolo) Agosto R.D. Paolo De Agostinis Can.co di Udine Novembre R.D. Pietro Antonio Capetto Giguno R.D. Bertrando de Ssannis Can.co Decano di Aquileia R.D. Gregorio Regino Luglio.D. Livio Dojense di Tolmezzo ) Luglio R.D. Bernardino de Bernardis di Lavariano Maggio R.D. Francesco Contrino di Udine 114 R.D. Gio Batta Canciani Maggio R.D. Antonio Sabbadini di Torsa Settembre R.D. Pietro Cavalieri Maggio R.D. Vincenzo Colusso Luglio R.D. Gio Batta Grillo R.D. Antonio Serafini Gennaio R.D. Nicolò Plai Agosto R.D. Antonio Modesti febbr(aio) Aprile R.D. Felice Della Rovere.+ 14 febbr(aio) aprile R.D Stefano Somma Maggio R.D. Santo Sant 1979 febbraio Don Aldo Tonizzo settembre Don Giuseppe Mucig gennaio Don Giorgio Fabro Don Pierpaolo Costaperaria Le pagine che seguono, sono un esatta trascrizione, di quello che mons. Somma ha lasciato scritto sull attività di mons. Della Rovere. Mons. Della Rovere, non si sa perchè, nulla ha lasciato di quello che riguarda la sua generosità e la sua creatività sociale. Mons. Somma è stato suo cappellano dal Gli è vissuto accanto per quattro anni. Sono stati un tempo sufficiente per rendersi conto della sua opera precedente e stendere la memoria che segue. 11

12 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :58 Pagina 12 Via Padova - Cussignacco "MELE E VINO PRODUZIONE PROPRIA" AUTOFFICINA GRI MARIOdi Gri Giovanni REVISIONI PERIODICHE - DIAGNOSI e RIPARAZIONI ELETTRONICHE RICARICA CLIMATIZZATORI - PREVENTIVI GRATUITI Via dei Tre Galli, 8/7 - UDINE - Tel Fax cell TUTTI I GIORNI PER APPUNTAMENTO SI ESEGUONO MASSAGGI CUSSIGNACCO (UD) Via Veneto 104 Tel cell ALBERTO PITUELLO SUPERMARKET PER ANIMLI UDINE - VIA ESTE, 27/4 TEL. E FAX

13 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :58 Pagina 13 La metafora di un bosco è quanto mai adatta ad essere applicata ad una comunità in generale e, quindi, in particolare ad una parrocchia. Di cosa vive un bosco? Delle foglie che in un lontano ieri sono cadute ai piedi degli alberi. Queste sono lentamente marcite e hanno formato quell'humus che lo mantiene nel presente e prepara il futuro. Mons. Della Rovere ( in foto) è stato un albero che ha dato molto alla comunità. Essa tuttora si avvantaggia della sua generosità. Gli attenti lettori di queste note storiche che, tra l'altro, non sono state scritte da lui, ma dal suo successore mons. Somma, scopriranno di che cosa lo dobbiamo ringraziare. Incaricato pro tempore come parroco di gestire in particolare la chiesa, spontaneamente penso a lui. Dovunque, infatti, volga lo sguardo quando mi trovo a celebrare esso cade su qualcosa che è frutto della sua incredibile liberalità. Il 7 aprile 1906 si trasferì da Casanova di Tolmezzo a Cussignacco il sac. Stefano Somma nominato cooperatore domestico del Rev. Mo Parroco Della Rovere, più che ottantenne e in istato di quasi completa cecità. Col 1 dicembre 1907 incominciarono i modestissimi depositi alla cassa di risparmio di Cussignacco, fondata con 27 soci grazie al zelante impulso del Dr Biavaschi e alla cooperazione di parecchie persone volenterose; e il Rev. mo Parroco don Felice Della Rovere a incoraggiamento dell opera, versò. 100 come primo fondo di riserva. Don Faustino Calligaro fu trasferito da Cussignacco dov era cappellano fin dal 1903 a Sclaunicco il 31 marzo Nel 21 agosto 1909 d. Ermanno Fabris neo sacerdote, venne a Cussignacco quale cappellano e il giorno successivo è stata enceniata l immagine di s. Antonio di Padova su piedestallo in legno dorato portatile, opera dell udinese Sgobaro. Mons. Fortunato De Santa rettore del Seminario benedisse prima della messa solennemente l immagine che poi alla sera venne portata processionalmente lungo il paese con grande concorso di popolo, memore delle tristi date 1873 e 1893 in cui infierì il colera in questa villa, mietendo numerose vittime (vedi registro canonico dei morti). Il 14 gennaio 1910 morì colpito da paralisi cardiaca nella grave età di 87 anni il Rev.mo Parroco don Felice Della Rovere, avendo tenuta per 60 anni la reggenza di questa parrocchia. I funebri, celebrati il 17 riuscirono solennissimi. In paese furono chiusi durante i funerali i quattro opifici di circa 500 operai e tutti i pubblici esercizi. Oltre la popolazione tutta di Cussignacco (anche i fanciulli, benchè nel tempo le scuole comunali del luogo fossero tenute aperte per tener alta la bandiera della nuova e civile educazione) e la popolazione e la scolaresca di Terenzano coi loro stendardi sacri velati a mezz asta, all imponente accompagnamento vi prese parte anche un numero grande di sacerdoti, larga rappresentanza del Seminario e degli istituti cittadini particolarmente beneficiati dal defunto. Il Municipio di Pozzuolo era rappresentato dalla persona del Sindaco. Il Municipio di Udine dal cav. Spezzotti assessore. Il rev. Canonico Visintini celebrò la s. messa cantata dai chierici del Seminario diretti dal M. Trinko e, dopo le esequie di rito, portata al cimitero, la salma venne deposta nel monumento dei sacerdoti posto entro la cella stessa del cimitero. Il Della Rovere nei settant anni di reggenza della parrocchia aveva assai meritato specialmente per la sua munificenza, dotato essendo di cospicuo patrimonio. 13

14 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :58 Pagina 14 TRATTORIA Alle Alpi Carne alla brace La Fagiolata... e ben altro (Chiuso domenica sera e tutto il lunedì) CUSSIGNACCO - Via Veneto, Tel Casale degli Ulivi Udine Alloggio Agrituristico Via Baldasseria Bassa 601 tel. e fax cell SKY TV - DUE SCHERMI GIGANTI DUE SALE: FUMATORI E RIUNIONI RITROVO SPORTIVO di Glavic Darija SEDE S.P.S. PESCATORI CUSSIGNACCO CUSSIGNACCO (UD) - Via Veneto, Tel CHIUSO PER TURNO IL LUNEDì di Lanzilli Luigi & C s.n.c. EDICOLA CARTOLERIA LIBRI FOTOCOPIE FAX RICARICHE TELEFONICHE UDINE - Via Veneto, 176 Tel. Fax Cossio Mauro Ferro battuto Carpenteria varia CUSSIGNACCO Udine - Via Veneto, 196 Tel. e Fax cell

15 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :58 Pagina 15 Nel 1851 fece costruire sul posto della vecchia in pessimo stato l attuale ampia casa parrocchiale. A tale scopo ebbe un sussidio di dal Comune di Udine;. 346 dal Fondo culti e. 222 dagli eredi del suo predecessore Modesti. Tutto il resto della spesa fu sostenuto da Lui. Mancando la chiesa di organo, fu commesso il lavoro a GB De Lorenzi vicentino nel 1854, versò la somma convenuta di Il pagamento fu fatto con. 700 dalla signora Motti e col ricavato da lavori stradali eseguiti in Comune dai frazionisti sotto l indirizzo del parroco. Questi poi a sue spese fece eseguire la cassa dell organo e l orchestra, versando a tal fine Mi è stato raccontato che tanti anni fa quest'atrio accoglieva i carri che nella stagione autunnale portavano il quartese al parroco. Entravano da v. Veneto e uscivano verso il cortile. Oggi è diventato in un certo senso un salotto, una sala museale. Ma le dimensioni sono quelle che la generosità di Della Rovere gli hanno dato al tempo della costruzione della canonica. Per trasformare in un ambiente quasi aristocratico quello che serviva anche per unʼoperazione così modesta, ma nel medesimo tempo vitale, è bastato concentrare e disporre in un certo modo alcuni elementi che si trovavano in soffitta coperti di polvere, assediati dagli antiquari, protetti dai parroci che si sono rifiutati di venderli. Il resto lo ha fatto il volontariato, quello che con i suoi provvidenziali interventi aiuta la parrocchia ad essere significativamente presente sul territorio. Esso rimanda alla metafora del bosco, delle foglie che da vive lo fanno respirare, da morte lo tengono in vita nutrendolo. Sul cancello di una chiesa molto antica dedicata ai defunti c'è una scritta che non mi è subito parsa chiara. A quel tempo avevo pochi anni. La scritta diceva: Qui i morti vivono. Lo stesso possiamo dire di tutto quello che c'è in parrocchia. Esso fa vivere in un certo senso tutti coloro che hanno contribuito a farlo esistere. L'organo della chiesa parrocchiale alla fine ha trovato la sua definitiva collocazione proprio nella parte opposta a quella nella quale era nato. Come accadeva lungo il corso del 1800 tanti organi vennero costruiti sopra la porta d'ingresso. Le bussole, necessarie per creare un'intercapedine fra il rumore ed il freddo dell'esterno e lo spazio interno, costituivano un buon elemento di supporto che, opportunamente ampliato, oltre allo strumento, ospitavano anche la cantoria. Nel caso della nostra chiesa l'organo che era stato fatto costruire appunto dal Della Rovere con buon materiale, ma di seconda mano, nel 1935, dopo le feste pasquali, cominciò ad essere smontato per essere ricomposto nello spazio corale sopraelevato dalla parte della sagrestia. Nell'agosto dello stesso anno la ditta Zanin aveva completato il suo lavoro. Naturalmente quella fu anche l'occasione per la sostituzione di alcuni vecchi registri con dei nuovi più consoni al gusto del momento (spesa ). Un terzo viaggio l'organo lo fece da lassù a dietro l'altare. Questo spostamento voluto da don Santo Sant, venne inaugurato nel Per la realizzazione di quest'opera fu provvidenziale la munificenza testamentaria della signora Geretti Ada. L'organo attuale contiene al suo interno le parti meglio conservate dell'organo fatto costruire dal Della Rovere. L'ultimo considerevole intervento di revisione è stato promosso da don Giorgio Fabro nel Lo ha affidato alla ditta Jenko Anton di Lubiana. Questa volta va ringraziato Gianni Moreale. La generosa offerta da lui fatta lo ha reso possibile. La cella campanaria era crollante e nel 1879 pensò a ricostruirla. Trovando difficile accordarsi coi capifamiglia, fece eseguire il lavoro tutto a sue spese sommanti A carico della fabbriceria restò la spesa di. 326 per il castello delle campane nuove, fuse poi e accresciute da G. Battista De Poli, 15

16 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :58 Pagina 16 A PRANZO E A CENA SOLO PASTA ESPRESSA Udine via Roma, 40 CHIUSO LA DOMENICA PANIFICIO PASTICCERIA DOMINISSINI SPECIALITÀ PRODOTTI DA FORNO PANI SPECIALI RINFRESCHI E ARTICOLI DA REGALO CUSSIGNACCO - P.zza Giovanni XIII, 25 - Tel PAPAROTTI - via Pellis, 1 - Tel di Nonino, Moreale e Nonino via Manin, 5 - Udine - Tel via Veneto, Cussignacco - tel

17 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :59 Pagina 17 Possiamo dire grazie a questi lavori di consolidamento se cent' anni dopo, nel 1976 il terremoto non provocò danni maggiori alla cella campanaria? Gliene procurò comunque abbastanza per costringere le campane al silenzio. Questo silenzio durò fino al 4 luglio 1980 quando, finiti i lavori di messa in sicurezza, la popolazione, commossa, riascoltò il suono delle campane. I lavori di consolidamento sono stati predisposti da don Aldo Tonizzo a quel tempo parroco di Cussignacco. L'inaugurazione ufficiale di questi lavori ebbe luogo in occasione della festa di s. Antonio di quello stesso anno. Cussignacco non ha un campanile particolarmente alto, cosa di cui usavano andare orgogliosi i paesi che se lo potevano permettere. Può vantare di avere in esso una costruzione che affonda le sue origini nel medioevo e di far parte di una costruzione posta su un'altura di interesse archeologico (vedi Cussignacco e la sua roggia di Moreale Renzo. Pag 222). Ultimamente le bifore prospicienti la piazza ed il cortile sono state illuminate dai volontari della parrocchia al fine di accompagnare con la loro luce le manifestazioni parrocchiali e le feste più significative. Non è possibile evitare di buttare l'occhio su quelle due cornici private della tela che hanno per oltre 110 anni ospitato due bellissime opere di pittura. Esse sono state richieste dalle stesse Gallerie veneziane che nel 1882 le avevano concesse in prestito. Giuridicamente si trattava di un deposito. Le condizioni del medesimo prevedevano che ogni dieci anni la parrocchia lo rinnovasse. Questa condizione presente fra le carte dell'archivio io non la conoscevo. Con lettera del 9 settembre 2004 la Sopraintendenza speciale per il polo museale veneziano mi chiede la restituzione della tela dipinta da G. Angeli ( ) raffigurante la Madonna con Bambino e i santi Rocco e Giovanni Le ragioni addotte sono due: il non aver provveduto al rinnovo del deposito, ma anche la volontà della Sopaintendenza di riportare comunque la tela al museo di appartenenza sia per l'alto valore intrinseco del dipinto sia al fine di ricostituire alle Gallerie l'originario arredo artistico dell' Antica Accademia dei Pittori e scultori. Già il predecessore don Giorgio non riuscì, pur vivacemente protestando, a riportare la cena di Emmaus (F. Pittoni ) nella parrocchiale dopo che ne era uscita richiesta per una mostra in città. Grazie ad una diligente parrocchiana, membro della commissione economica e amante dell'arte e che era in possesso di una fotocopia di questa pagina del libro storico dove di queste cose si parla, ho potuto rivendicare presso la Sopraintendenza veneziana la proprietà della cornice. Quindi ho spedito la tela, trattenuto la cornice e preteso che mi fosse restituita quella della cena di Emmaus. Ho fatto valutare le cornici da una ditta di restauro udinese molto quotata. Mi è stato detto che, a parte il valore d'antiquariato, quello relativo all'esecuzione di un'opera dello stesso stile, legno e doratura a foglia oro oggi verrebbe a costare attorno ai euro l'una. contribuendovi anche i paesani, ma più di tutti ancora il Parroco. Nel 1883 arricchì la Chiesa parrocchiale di due quadri. La Direzione delle Reali Gallerie dell Accademia di Venezia comunicava al R.mo Della Rovere che con dispaccio del reale Ministero della Pubblica Istruzione n e in data 16 settembre 1882 venivagli accordate in deposito due tele rettangolari (m. 2,15 e 3,15) una rappresentante la cena di Gesù coi due discepoli in Emmaus (autore di scuola veneta secolo diciottesimo); l altra rappresentante la Vergine seduta col Bambino, avente alla sua destra s. Giovanni ev. e alla sinistra s. Rocco (autore scuola del Piazzetta). Fu incaricato del restauro il professore G.B. Ferrari di Venezia e montate su cornici dorate, le tele vennero poscia trasferite a Cussignacco e collocate a ornamento delle pareti laterali del coro. Il 26 settembre 1885 fece sopraluogo un impiegato governativo per verificare l esistenza e il buon collocamento delle due tele e a ciascuna vi appose il suggello ufficiale. Il sullodato Parroco sostenne tutte le spese relative alla concessione delle tele, riparazioni, cornici, trasporto e collocamento, spese che sommano assieme Nel 1889 fece eseguire dal Masutti che ricevette a saldo la decorazione del coro. 17

18 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :59 Pagina 18 DROGHERIA COLORIFICIO CASALINGHI FERRAMENTA Via Grado Udine Tel CUSSIGNACCO - Via Veneto 186 Tel Salone Nuovo Stile di Sicuro Bruna CUSSIGNACCO (UD) via Veneto, Tel CUSSIGNACCO (UD) Via Veneto, 173 a - Tel

19 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :59 Pagina 19 Nel 1890 da Leonardo Rigo (fece eseguire) per la cornice. All antico pavimento di terracino, già in parte corroso, fece sostituire nel corpo della Chiesa l anno 1901 il pavimento in grossi pezzi quadrati di marmo bianco e nero e la spesa di fu pure pagata interamente da Lui. La navata della Chiesa fu decorata nel 1902 dal Barazzutti di Gemona e il Della Rovere pensò al pagamento di dovuto al Giuseppe Bergamini ex direttore dei civici musei e attuale direttore del museo diocesano definisce il Masutti un decoratore che ha molto lavorato di fantasia per chiese e palazzi di Udine. Le sue decorazioni incorniciano quattro figure di sante. La palma sta a significare che si tratta di sante che hanno subito il martirio. È chiaramente individuabile accanto ad una di loro la presenza di un organo che inequivocabilmente fa riconoscere in quella martire s. Cecilia. Neanche farlo apposta è stata dipinta, prima ancora che l'organo trovasse la sua sede definitiva dietro l'altare, nella parte di volta che lo sovrasta. È la santa giusta al posto giusto essendo il coro parrocchiale intitolato a s. Cecilia. il dipinto rappresentante s. Martino a cavallo pagando allo stesso e. 430 Il pittore Leonardo Rigo aveva nella sua arte, secondo il giudizio di Giuseppe Bergamini, l'ambizione di proporsi come continuazione della tradizione dell'affresco veneto. Egli seppe coniugare piacevolmente tradizione e modernità anche nelle opere che il Rigo fu incaricato di realizzare nelle chiese di Plasencis, di Mereto di Tomba e di s. Marco del Friuli. La cornice del quadro viene da Pradamano ed espressamente dalla falegnameria Tami. Quand'ero parroco a Pradamano ho conosciuto l'artigiano Tami Mario, ultimo di una stirpe di falegnami insigni. Qualche anno fa mi è capitato di incontrarlo in chiesa ai piedi dell'altare maggiore nell'atteggiamento di osservare attentamente il quadro. È stato lui a rivelarmi la paternità di quella cornice, uscita dalle mani del nonno assieme ai quattro eleganti inginocchiatoi che fanno bella figura di sé sotto le arcate del presbiterio. Possiamo solo immaginare, ma con fatica, perchè le comode abitudini che abbiamo acquisito sono ormai consolidate, diventate una seconda natura, possiamo solo immaginare la sensazione dei parrocchiani di 110 anni fa quando hanno potuto rientrare in chiesa e calcare il pavimento che è il nostro attuale. In una casa porte e pavimenti sono determinanti nel dare una qualità estetica ad una casa. Si sa che l'eleganza, lo stile, il bello non sono solo e sempre ostentazione di ricchezza, ma anche un mezzo perchè l'uomo che vi abita abbia a percepire prima di tutto la sua dignità. Nel caso di una chiesa possiamo dire che la bellezza che la contraddistingue, bellezza che nessun parroco o fedele può finalizzare a sé, è un elemento che aiuta a capire la grandezza di chi la abita, delle cose che si celebrano e del come chi la frequenta dovrebbe predisporre il suo animo. 19

20 Giornalino CUSSIGNACCO 2011 definitivo.qxd :59 Pagina 20 SERVIZI FOTOGRAFICI PER CERIMONIE FOTO D ATTUALITÀ RITRATTI - RIPRESE VIDEO Piazza Giovanni XXIII n. 13 CUSSIGNACCO (UD) - Tel CUSSIGNACCO (UD) Piazza Giovanni XXIII, 10 Tel ABBIGLIAMENTO MERCERIE CEOLIN BRUNA CUSSIGNACCO (UD) - Via Verona, 4 Tel di Annarosa Nervo PRANZI MEZZOGIORNO - CENE SU PRENOTAZIONE VINI D.O.C. SFUSI E IN BOTTIGLIA - STUZZICHINI CUSSIGNACCO (UD) - Piazza Giovanni XXIII, 27/28 Tel Oreficerie orologerie dal 1971 Giuliano Giorgio di Massimo Giuliano cun laboratori propri Piazza Giovanni XXIII, 8 - CUSSIGNACCO - Udine - Tel./Fax

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia PARROCCHIA S. BARTOLOMEO CARUGO SOGNI E REALTA Foglio di comunicazione e fraternità Ciclostilato in proprio del 4 maggio 2014 - www.parrocchiacarugo.it PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia Ci sono

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

Leggete le Beatitudini, vi farà bene.

Leggete le Beatitudini, vi farà bene. Il tema della XXXI Giornata Mondiale della gioventù Cracovia 2016 - è racchiuso nelle parole Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia (Mt 5:7). Il Santo Padre Francesco ha scelto la quinta

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda Nel corso dei secoli, la vecchia parrocchiale di Sovico, subì notevoli trasformazioni. Dalle notizie esistenti, sappiamo che già nel XII secolo,

Dettagli

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Riduco Riciclo Recupero Riutilizzo Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Quaderno di nato a il scuola classe sez. Cari ragazzi, questo quaderno che state leggendo, scritto e realizzato per voi

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe

LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe Nei giorni 11 e 12 aprile sono andata in gita scolastica a Venezia. Prima di questo viaggio, nel mio immaginario, Venezia era una città triste,

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Trinitapoli Raccolta differenziata porta a porta

Trinitapoli Raccolta differenziata porta a porta 1 Porta a Porta: che cosa cambia? Scompaiono definitivamente i cassonetti stradali 1: Raccolta differenziata Porta a Porta Una grande idea per un mondo libero dai rifiuti il Comune di Trinitapoli attiva

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

LAMPADA. CALENDARIO SS.MESSE 11-19 Aprile 2015. 12 Aprile 2015 DOMENICA DELLA DIVINA MISERICORDIA

LAMPADA. CALENDARIO SS.MESSE 11-19 Aprile 2015. 12 Aprile 2015 DOMENICA DELLA DIVINA MISERICORDIA CALENDARIO SS.MESSE 11-19 Aprile 2015 DATA Domenica II di Pasqua in albis Divina Misericordia INTENZIONE Sabato 11 18.30 Def. Marcuzzi Pietro / def. Fam. Jogna Prat Angelo/ def. Pupulin Anna e Bertoia

Dettagli

La Raccolta Differenziata a casa tua. guida per le famiglie

La Raccolta Differenziata a casa tua. guida per le famiglie La Raccolta Differenziata a casa tua istruzioni per l uso guida per le famiglie Raccolta Differenziata Le novità Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve

Dettagli

Percorsi per fidanzati in cammino verso il matrimonio

Percorsi per fidanzati in cammino verso il matrimonio Vicariato di Verona centro Percorsi per fidanzati in cammino verso il matrimonio Parrocchia della Cattedrale Ogni incontro vorrà essere sempre un esperienza di ecclesialità e tenendo presente i seguenti

Dettagli

Cosa metto e cosa non metto nel cassonetto

Cosa metto e cosa non metto nel cassonetto Comune di Cingoli Cosa metto e cosa non metto nel cassonetto VADEMECUM per la raccolta differenziata nel comune di Cingoli Ai residenti del comune di Cingoli Presto partirà a Cingoli il sistema di raccolta

Dettagli

Comune di Spilimbergo ANNO 2008

Comune di Spilimbergo ANNO 2008 Comune di Spilimbergo ANNO 2008 RICICLABILE 39,1% NON RICICLABILE 60,9% SITUAZIONE ATTUALE! "# INDUSTRIALI 13% CARTA 9% PLASTICA 6% VETRO 8% INGOMBRANTI 7% VERDE 11% UMIDO 9% INERTI 10% SECCO 26% OBIETTIVI

Dettagli

PRIMA DOMENICA DI QUARESIMA: LE TENTAZIONI QUARESIMA

PRIMA DOMENICA DI QUARESIMA: LE TENTAZIONI QUARESIMA PRIMA DOMENICA DI QUARESIMA: LE TENTAZIONI QUARESIMA PREGHIERA DIGIUNO tutto crede, tutto spera, tutto sopporta tutto copre, carita Esercizi spirituali sull Amore che possiamo vivere in famiglia Esercizi

Dettagli

Impariamo anche noi a fare la differenza.

Impariamo anche noi a fare la differenza. La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. Impariamo anche noi a fare la differenza. Comune di Campegine COS E LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DOMICILIARE? La raccolta differenziata domiciliare è un

Dettagli

51 ristrutturazione delle scritte sotto l'altare della Madonna del Rosario, e che alcuni affreschi della chiesa cinquecentesca furono lasciati dietro il nuovo altare maggiore: ancora oggi, dietro l'altare

Dettagli

In cammino con Cristo

In cammino con Cristo Bollettino della Parrocchia di SAN MARTINO Vs. Borgio-Verezzi (SV) (www.parrocchiasanmartinoborgioverezzi.org) In cammino con Cristo DICEMBRE-GENNAIO GIUBILEO STRAORDINARIO GIUBILEO STRAORDINARIO DELLA

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

RACCOLTA DIFFERENZIATA a Porta ECOCALENDARIO2015/16

RACCOLTA DIFFERENZIATA a Porta ECOCALENDARIO2015/16 RACCOLTA DIFFERENZIATA a Porta ECOCALENDARIO2015/16 SACCHETTO AVORIO (biodegradabile e compostabile) NEL CONTENITORE MARRONE > ORGANICO COSA: briciole, bucce di frutta e verdura, lettiera per animali,

Dettagli

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO La gioia del dono ono emozioni di grande intensità e gioia quelle rimaste nel cuore dei Trentini all indomani della sciata memorabile di Papa Giovanni Paolo

Dettagli

Impariamo anche noi a fare la differenza.

Impariamo anche noi a fare la differenza. La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. Impariamo anche noi a fare la differenza. Comune di Castelnovo nè Mon COS E LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DOMICILIARE? La raccolta differenziata domiciliare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA 1. DIO E L UOMO CLASSE PRIMA 1.1 Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre 1.2 Conoscere Gesù di Nazareth come Emmanuele, testimoniato

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia.

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Questo - in ordine cronologico - l ultimo appuntamento organizzato dall Istituto Comprensivo

Dettagli

Come da tradizione, anche quest anno Frossasco

Come da tradizione, anche quest anno Frossasco Sagra degli Abbà 2011 Come da tradizione, anche quest anno Frossasco si appresta a celebrare la Sagra degli Abbà le cui radici risiedono nel medioevo. Era una ricorrenza importante: nei giorni della festa

Dettagli

La Cella di Talamello

La Cella di Talamello La Cella di Talamello Posta a metà strada fra la residenza vescovile di campagna e quella entro le mura, la Cella venne eretta e decorata per volontà del vescovo di Montefeltro mons. Giovanni Seclani frate

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

PERCORSI DIDATTICI PER LE SCUOLE

PERCORSI DIDATTICI PER LE SCUOLE PERCORSI DIDATTICI PER LE SCUOLE L Associazione Culturale Aurea Incoming, ente gestore del Punto di Informazione Turistica della Città di Chieri, propone per il prossimo anno scolastico 2014/2015 una serie

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

Utenze domestiche Centro Storico di Rimini. Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Comune di Rimini

Utenze domestiche Centro Storico di Rimini. Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Comune di Rimini Utenze domestiche Centro Storico di Rimini Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Comune di Rimini lo sapevate che: Per fare una tonnellata di carta ci vogliono 15 alberi, mentre per fare una tonnellata

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

Il Convegno Regionale dei Gruppi del

Il Convegno Regionale dei Gruppi del E D I T O D A L L A C O N F R A T E R N I T A D E L S A N T I S S I M O S A C R A M E N T O DI S A N T A M A R I A IN T R A S T E V E R E I miei Gruppi di Preghiera di Roma e del Lazio A N N O V I I I

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008 Religione Cattolica Classe A.S. 007/008 O.S.A. U.A. O.F. Contenuti Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Nuova scuola, nuovi compagni, io in crescita insieme agli altri Le bellezze della natura sono

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 5 uscita del 13 febbraio 2015 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via

Dettagli

RAMATE MONTEBUGLIO GATTUGNO CORPUS DOMINI. TUTTI MANGIARONO A SAZIETA E FURONO PORTATI VIA I PEZZI LORO AVANZATI. Luca 9, 17

RAMATE MONTEBUGLIO GATTUGNO CORPUS DOMINI. TUTTI MANGIARONO A SAZIETA E FURONO PORTATI VIA I PEZZI LORO AVANZATI. Luca 9, 17 RAMATE MONTEBUGLIO GATTUGNO CORPUS DOMINI TUTTI MANGIARONO A SAZIETA E FURONO PORTATI VIA I PEZZI LORO AVANZATI. Luca 9, 17 Anno 2010 Parrocchia dei SS. Lorenzo ed Anna Ramate di Casale Corte Cerro (VB)

Dettagli

Il Vostro Sindaco Bruno Piva

Il Vostro Sindaco Bruno Piva Cari cittadini, Il Natale è ormai vicino e in questa occasione, di riflessione e di nuovo inizio, è con gioia che rivolgo a tutti i più sinceri auguri di buone festività. Il momento è sicuramente difficile

Dettagli

PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014

PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014 PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014 Carissimi Educatori, come anticipato prima di Natale con alcune informazioni sulla Festa diocesana della Pace del 16 febbraio 2014, vi proponiamo

Dettagli

via Giuseppe La Farina 15-20126 Milano - telefono e fax 02.66117340 (segreteria parrocchiale)

via Giuseppe La Farina 15-20126 Milano - telefono e fax 02.66117340 (segreteria parrocchiale) Dalla Comune e Provincia di Milano - Diocesi di Milano - Zona Pastorale Prima - Prefettura Nord - Decanato di Niguarda via Giuseppe La Farina 1-20126 Milano - telefono e fax 02.66117340 (segreteria parrocchiale)

Dettagli

DAL SEME ALLA PIANTA

DAL SEME ALLA PIANTA SCHEDA N 3 DAL SEME ALLA PIANTA Un altra esperienza di semina in classe potrà essere effettuata a piccoli gruppi. Ogni gruppo sarà responsabile della crescita di alcuni semi, diversi o uguali. Es. 1 gruppo:

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

FAI LA DIFFERENZA: DIFFERENZ A! GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI

FAI LA DIFFERENZA: DIFFERENZ A! GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI FAI LA DIFFERENZA: DIFFERENZ A! GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI COMUNE DI CESANO BOSCONE La raccolta differenziata a Cesano Boscone Raccogliere separatamente i rifiuti è un gesto di rispetto

Dettagli

Comune di Bobbio Pellice

Comune di Bobbio Pellice Comune di Bobbio Pellice 2010 LA NUOVA RACCOLTA RIFIUTI Ecopunto Ecoisola Orario 2010 Delle ecoisole più vicine Torre Pellice Luserna S.G. Lunedì chiuso 14,00/17,00 Martedì 13,30/16,30 chiuso chiuso 14,00/17,00

Dettagli

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella.

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella. Non è mai troppo tardi per formare un gruppo di Cantori della Stella. Se desiderate formare un gruppo e volete una mano non esitate a chiamarci. Abbiamo fatto tesoro dei consigli e dell esperienza dei

Dettagli

Prima di chiedersi come si puliscono le città, bisognerebbe chiedersi come si sporcano. Guido Viale

Prima di chiedersi come si puliscono le città, bisognerebbe chiedersi come si sporcano. Guido Viale Prima di chiedersi come si puliscono le città, bisognerebbe chiedersi come si sporcano. Guido Viale fare la raccolta differenziata non è solo un obbligo di legge è un segno di rispetto e di grande civiltà!

Dettagli

DECRETO circa le Esequie Religiose

DECRETO circa le Esequie Religiose Diocesi Oppido-Palmi DECRETO circa le Esequie Religiose Prot.n 417/08/DE Vista l opportunità emersa nel Consiglio Presbiterale dell 11 aprile 2008 di dare una nuova Regolamentazione diocesana alle Esequie

Dettagli

ARCIDIOCESI DI MILANO. Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA

ARCIDIOCESI DI MILANO. Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA ARCIDIOCESI DI MILANO Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA Milano, Basilica di Sant Eustorgio 25 settembre 2011 ARCIDIOCESI DI MILANO

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

differenza i colori fanno la RACCOLTA DIFFERENZIATA campagna per la promozione della

differenza i colori fanno la RACCOLTA DIFFERENZIATA campagna per la promozione della Comune di Spotorno i colori fanno la differenza campagna per la promozione della RACCOLTA DIFFERENZIATA per gli utenti di Via alla Rocca, Via alla Torre, Via Magiarda, Via Puccini, Via Coreallo Via Verdi

Dettagli

La voce de "Gli Amici"

La voce de Gli Amici Gli Amici La voce de "Gli Amici" domenica 30 giugno 2002 La domenica con Gesù Tempo Ordinario Domenica 30 giugno 2002 Accogliere Gesù L'artista della settimana Loredana Sommaiuolo Colori in movimento "Abbasso

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe seconda della scuola primaria...4

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA I.C. Gozzi-Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Insegnanti: Tanja Lo Schiavo Andrea Musso Silvia Trotta 1 Istituto Comprensivo Gozzi Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE

Dettagli

Festa in onore del Patrono San Giuseppe

Festa in onore del Patrono San Giuseppe Parrocchia San Giovanni Battista Santa Croce Camerina Festa in onore del Patrono San Giuseppe Marzo 2015 San Giuseppe uomo della Speranza. La festa del S. Patriarca che quest anno vogliamo celebrare dovrebbe

Dettagli

La Raccolta Differenziata

La Raccolta Differenziata La Raccolta Differenziata Le norme principali Le istruzioni per l uso Le norme principali Il Regolamento comunale è un insieme di norme utili a salvaguardare il decoro di Roma e a garantire una corretta

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215

DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215 DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215 Anche quest anno ormai sta volgendo al termine. Con tanta gioia nel cuore posso

Dettagli

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri.

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri. CHI SI CURA DI NOI? Nel libro della Bibbia si narra come da sempre Dio si prende cura dell uomo. Con l aiuto di alcune immagini riflettiamo su chi si preoccupa di noi e in che modo. Proviamo anche noi

Dettagli

Parroco: Micotti don Adriano. Casa Parrocchiale di Trobaso e FAX 0323-57.16.68. 338-50.59.656 d.adri@infinito.it www.parrocchiainrete.

Parroco: Micotti don Adriano. Casa Parrocchiale di Trobaso e FAX 0323-57.16.68. 338-50.59.656 d.adri@infinito.it www.parrocchiainrete. PARROCCHIE DI S. BARTOLOMEO CAPREZZO S. BRIZIO COSSOGNO E S. PIETRO - TROBASO Parroco: Micotti don Adriano Casa Parrocchiale di Trobaso e FAX 0323-57.16.68 338-50.59.656 d.adri@infinito.it www.parrocchiainrete.it

Dettagli

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17 Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17 Stampato in proprio dicembre 2008 Una lettera catechesi del cardinale Tettamanzi per gustare la gioia del Natale e raccontare la straordinaria

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

LABORATORIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA

LABORATORIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA LABORATORIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA Che cosa è un RIFIUTO? I RIFIUTI SONO COSE SPORCHE E PUZZOLENTI I RIFIUTI SONO COSE INUTILIZZABILI, SCARTI O COSE ROTTE I RIFIUTI SONO UNA RISORSA PER IL FUTURO, DA

Dettagli

I.R.E. srl per il Piano di Valorizzazione Territoriale - Progetto Leggere Trame

I.R.E. srl per il Piano di Valorizzazione Territoriale - Progetto Leggere Trame 2.5 Pontestura PATRIMONI INDIVIDUATI 1: PALAZZO MUNICIPALE, ARCHIVIO STORICO E DEPOSITO MUSEALE ENRICO COLOMBOTTO ROSSO Il Palazzo, edificato a fine 800, è stato donato al Comune dopo la metà degli anni

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Un sacco. di differenza

Un sacco. di differenza Un sacco di differenza Utenze domestiche - Q.re Porto Un sacco di differenza Buongiorno, il Comune ed Hera ti danno una buona notizia: inizia la nuova stagione dei rifiuti nel centro storico. Da oggi nel

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

rifiuti come, dove, quando Imballaggi leggeri: la nuova raccolta opua5-rovereto.indd 1 2-09-2011 11:51:10

rifiuti come, dove, quando Imballaggi leggeri: la nuova raccolta opua5-rovereto.indd 1 2-09-2011 11:51:10 rifiuti come, dove, quando Imballaggi leggeri: la nuova raccolta opua5-rovereto.indd 1 2-09-2011 11:51:10 NuOVI SERVIZI PER MIGLIORARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA dopo qualche anno dalla partenza a rovereto

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Cammino 3-6 anni 13 gennaio 2015 Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Premessa Prima di condividere con voi le idee che come equipe abbiamo pensato di

Dettagli

Pro Cittadella. Comune di Cittadella. in collaborazione con ASCOM PADOVA. Musica stelle MUSICA - SPETTACOLO - DIVERTIMENTO FOTO: STUDIO CLICK

Pro Cittadella. Comune di Cittadella. in collaborazione con ASCOM PADOVA. Musica stelle MUSICA - SPETTACOLO - DIVERTIMENTO FOTO: STUDIO CLICK Pro Cittadella Comune di Cittadella in collaborazione con ASCOM PADOVA Musica sotto stelle le MUSICA - SPETTACOLO - DIVERTIMENTO FOTO: STUDIO CLICK PONTAROLLO sas lubrificanti Via Padre Pierobon, 8-35013

Dettagli

Il Vescovo di Crema. 2. Risorse

Il Vescovo di Crema. 2. Risorse Il Vescovo di Crema Alla Comunità parrocchiale di Ripalta Guerina, al parroco don Elio Costi, ai membri del consiglio pastorale, ai catechisti e ai diversi collaboratori Sono state veramente giornate intense

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli

Che cos e il porta a porta?

Che cos e il porta a porta? Che cos e il porta a porta? È un nuovo modo di realizzare la raccolta dei rifiuti urbani. Si eliminano quasi tutti i cassonetti su strada e vengono consegnate ad ogni utenza piccole pattumiere in cui depositare

Dettagli

Raccolta differenziata (RD) per materiale

Raccolta differenziata (RD) per materiale Raccolta differenziata (RD) per materiale I servizi di raccolta differenziata sono effettuati con il sistema porta a porta con: - frequenza di raccolta settimanale di carta, cartone; - frequenza di raccolta

Dettagli

vetro, bottiglie di plastica, fogli di carta, cartone, ossi grandi, fiori secchi, alimenti, piatti di plastica cartone

vetro, bottiglie di plastica, fogli di carta, cartone, ossi grandi, fiori secchi, alimenti, piatti di plastica cartone Livello A1 Unità 1 Raccolta differenziata Chiavi Lavoriamo sulla comprensione Chiavi 1. Metti i rifiuti nel contenitore giusto. (drag and drop) vetro, bottiglie di plastica, fogli di carta, cartone, ossi

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

Sono una ragazza. Jennifer Hayslip ci mostra, giustamente orgogliosa, la sua casa shabby chic dall animo molto vintage e un po candy.

Sono una ragazza. Jennifer Hayslip ci mostra, giustamente orgogliosa, la sua casa shabby chic dall animo molto vintage e un po candy. Sono una ragazza FOTO: JENNIFER HAYSLIP TESTO: BARBARA MEDICI Jennifer Hayslip ci mostra, giustamente orgogliosa, la sua casa shabby chic dall animo molto vintage e un po candy. 8 CASA da Sogno vintage!

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Scoprire nell'ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre Descrivere l'ambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti

Dettagli

Personale in pellegrinaggio a Roma per l Anno Santo, 1950

Personale in pellegrinaggio a Roma per l Anno Santo, 1950 Personale in pellegrinaggio a Roma per l Anno Santo, 1950 «VITA NOSTRA» Il periodico «Vita Nostra» venne istituito, con delibera del Consiglio di amministrazione, per celebrare il 60 anniversario della

Dettagli

Unità 1. Raccolta differenziata. Lavoriamo sulla comprensione. Ingombranti Conferiti nelle vicinanze Disfarti Riciclare

Unità 1. Raccolta differenziata. Lavoriamo sulla comprensione. Ingombranti Conferiti nelle vicinanze Disfarti Riciclare Unità 1 Raccolta differenziata CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere un testo che dà informazioni sulla raccolta differenziata parole relative alla raccolta differenziata e ai rifiuti a usare

Dettagli

PARLIAMO DI RIFIUTI MARTEDI 3 APRILE- LATINA

PARLIAMO DI RIFIUTI MARTEDI 3 APRILE- LATINA PARLIAMO DI RIFIUTI MARTEDI 3 APRILE- LATINA Che cos è un rifiuto? Qualcosa che non ci serve più e che buttiamo! Provate a pensare a questo: avete una vecchia felpa che a voi non piace più e che ormai

Dettagli

L ACQUASANTIERA LA PIANETA

L ACQUASANTIERA LA PIANETA L ACQUASANTIERA È un recipiente, di pietra o di marmo, posto all entrata della Chiesa, che contiene acqua benedetta. In esso intingi la mano destra, prima di farti il segno della croce. Segnarsi con l

Dettagli

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria 4 ottobre 2015 Giornata delle famiglie al Museo PROGETTO: Liliana Costamagna Progetto Grafico: Roberta Margaira Questo album ti accompagna a scoprire

Dettagli

Alziamo gli occhi al cielo

Alziamo gli occhi al cielo 1914-2014 Alziamo gli occhi al cielo Centenario dalla realizzazione degli affreschi della chiesa SS. Trinità di Samarate. Dagli archivi parrocchiali... Nel 1912 l allora parroco Don Antonio Spreafico esprime

Dettagli

Una Casa TUTTa per Te

Una Casa TUTTa per Te Casa Museo Milano Eventi Speciali Una Casa TUTTa per Te Il Museo Bagatti Valsecchi Una delle Case Museo più importanti e meglio conservate d Europa, ispirata ai palazzi signorili del Cinquecento lombardo,

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

Christian, Riccardo, Camilla, Andrea

Christian, Riccardo, Camilla, Andrea Giovedì pomeriggio ci siamo recati in biblioteca per fare una ricerca sull'illuminismo. Cercavamo un libro abbastanza antico, non trovandolo la bibliotecaria ci ha portati nell'archivio e ci ha dato un

Dettagli

KOINÈ 2005 Vicenza 16-19 aprile 2005

KOINÈ 2005 Vicenza 16-19 aprile 2005 KOINÈ 2005 Vicenza 16-19 aprile 2005 CONVEGNO: L ILLUMINAZIONE DELLE CHIESE ANTICHE MARTEDÌ 19 APRILE ORE 10,00 FIERA DI VICENZA - Sala convegni pad. B Criteri ed orientamenti della C.E.I. relativi all

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Trova il percorso giusto per raggiungere la Madre folle, opera di Arturo Martini.

Trova il percorso giusto per raggiungere la Madre folle, opera di Arturo Martini. 6 dicembre 2007 8 marzo 2008 ARTURO MARTINI GRANDI SCULTURE DA VADO LIGURE Vado Ligure, Museo di Villa Groppallo Orario: tutti i giorni 15.00-19.00 Chiuso il lunedì www.arturomartini.it Tel. 019883914

Dettagli

A R E A P I A N I F I C A Z I O N E E G E S T I O N E D E L T E R R I T O R I O S E R V I Z I O A M B I E N T E E D E C O L O G I A

A R E A P I A N I F I C A Z I O N E E G E S T I O N E D E L T E R R I T O R I O S E R V I Z I O A M B I E N T E E D E C O L O G I A A R E A P I A N I F I C A Z I O N E E G E S T I O N E D E L T E R R I T O R I O S E R V I Z I O A M B I E N T E E D E C O L O G I A COMUNE DI OPERA SERVIZIO AMBIENTE ED ECOLOGIA Campagna informativa

Dettagli

Davanti allo specchio di un anniversario

Davanti allo specchio di un anniversario Davanti allo specchio di un anniversario 1. La religiosità popolare è una porzione della cultura di un territorio e di una società, un elemento costitutivo della comune identità. Lo è perché riguarda tutti,

Dettagli