Capitolo 8 Comparativi e superlativi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitolo 8 Comparativi e superlativi"

Transcript

1 Parte prima Grammatica di base della lingua inglese Capitolo 8 Comparativi e superlativi Sommario 8.1 Indicazioni d uso Comparativo e superlativo di maggioranza Il comparativo di uguaglianza Comparativo e superlativo di minoranza Il secondo termine di paragone Il superlativo assoluto Comparativi e superlativi irregolari. 8.1 Indicazioni d uso Per mettere a confronto due o più persone (o cose, o animali) oppure due o più gruppi di persone (o di cose, o di animali), rispetto a una stessa qualità, si utilizza il comparativo, che può essere: di maggioranza (più di); di uguaglianza (tanto quanto, così come); di minoranza (meno di). Per esprimere il massimo o il minimo grado dell aggettivo che qualifica una persona (o una cosa, o un animale), mettendola a confronto con un certo numero di altre persone (o cose, o animali) appartenenti alla medesima categoria, si ricorre, invece, al superlativo, che a sua volta può essere: relativo (di maggioranza o di massimo grado, «il più di»; e di minoranza o di minimo grado, «il meno di»); assoluto (molto, -issimo). 8.2 Comparativo e superlativo di maggioranza Sia il comparativo che il superlativo di maggioranza possono avere due costruzioni diverse (a seconda dei casi che verranno subito dopo specificati). Per il comparativo di maggioranza: aggettivo + suffisso -er + than oppure more + aggettivo + than Per il superlativo di maggioranza: the + aggettivo + suffisso -est + of / in o that oppure the most + aggettivo + of / in o that

2 32 Parte prima Grammatica di base della lingua inglese Tutti gli aggettivi monosillabi (cheap, economico; warm, caldo ) e alcuni bisillabi accentati sull ultima sillaba e terminanti per er / le / ow / y (clever, intelligente; gentle, gentile; narrow, stretto; pretty, grazioso ) di regola formano il comparativo di maggioranza aggiungendo il suffisso -er e facendo precedere il secondo termine di paragone dalla congiunzione than (che corrisponde alle voci italiane «di / di che / di quanto / di quello che»). This radio is cheaper than that one. Questa radio è più economica di quella. Mary is cleverer than Michael. Mary è più intelligente di Michael. Per formare il superlativo di maggioranza, invece, ciascuno dei suddetti aggettivi deve essere preceduto dall articolo the e seguito dal suffisso -est. Dopo il superlativo, il complemento partitivo può essere introdotto da: of / in (quest ultimo in connotazione geografica, ossia quando viene menzionato un luogo); that (che può essere omesso quando è complemento oggetto di una proposizione relativa). Amy is the tallest of my two sisters. Amy è la più alta delle mie due sorelle. This is the longest river in the world. Questo è il fiume più lungo del mondo. John is the kindest person (that) I know. John è la persona più gentile che conosca. Prima di formare il comparativo e il superlativo di maggioranza degli aggettivi secondo le indicazioni fin qui fornite, bisogna tener conto delle seguenti regole ortografiche: se l aggettivo termina con una sola consonante preceduta da un unica vocale accentata, la consonante finale si raddoppia (My cat is fat, it s fatter than yours, Il mio gatto è grasso, è più grasso del tuo; It s the fattest of the two, È il più grasso dei due); se l aggettivo termina per -y preceduta da consonante, la -y si trasforma in -i (Are you happy? Yes, I m. Today I m happier than you, Sei felice? Sì. Oggi sono più felice di te; You re the happiest boy I ve met, Sei il ragazzo più felice che abbia incontrato); se l aggettivo termina per -e muta, si aggiunge solo la -r del suffisso -er e -st del suffisso -est (Usually, John is polite, but Frida is always politer than him, Di solito John è gentile, ma Frida è sempre più gentile di lui; George is the politest of my friends, George è il più gentile dei miei amici). Gli aggettivi composti da due o più sillabe (expensive, costoso; beautiful, bello; interesting, interessante ), dal canto loro, formano il comparativo di maggioranza preceduti da more, con il secondo termine di paragone a sua volta preceduto dalla congiunzione than; mentre costruiscono il superlativo preceduti da the most e seguiti dalle preposizioni of / in o that. I can t afford a more expensive coat than this one. This is the most expensive coat of all. Non posso permettermi un cappotto più costoso di questo. Questo è il cappotto più costoso di tutti.

3 Capitolo 8 Comparativi e superlativi 33 Questo stesso tipo di costruzione vale pure per gli aggettivi che terminano in -ed (tired, stanco; bored, annoiato ), anche quando sono monosillabi. Are you more bored than me? Sei più annoiato di me? Da notare che nel caso di alcuni aggettivi bisillabi terminanti in er / le / ow / y (silly, stupido; simple, semplice; funny, divertente ), per formare il comparativo e il superlativo di maggioranza è possibile scegliere fra l uno o l altro tipo di costruzione (That boy is sillier than his friend / That boy is more silly than his friend, Quel ragazzo è più stupido del suo amico; It s the narrowest path of the two / It s the most narrow path of the two, È il sentiero più stretto dei due). Si ricordino, infine, le seguenti costruzioni particolari: comparativo di maggioranza + and + comparativo di maggioranza, che serve a tradurre l espressione italiana «sempre più» (It is getting colder and colder, Sta facendo sempre più freddo; This film is getting more and more interesting, Questo film sta diventando sempre più interessante); the + comparativo + the + comparativo, corrispondente al cosiddetto comparativo correlativo, che serve per descrivere una causa e il suo effetto e traduce l espressione italiana «quanto più tanto più», con frasi nelle quali il verbo to be viene spesso sottinteso (The more money you make, the more you spend, Quanti più soldi guadagni, tanti più ne spendi; The sooner [will be], the better [will be], Quanto prima [sarà], meglio [sarà]). 8.3 Il comparativo di uguaglianza Il comparativo di uguaglianza può avere diverse costruzioni, di seguito specificate. Nelle frasi affermative: as + aggettivo + as Those horses run as fast as the train. Nelle frasi negative: not so + aggettivo + as oppure not as + aggettivo + as Quei cavalli corrono tanto velocemente quanto il treno. He is not so stupid as I thought. Non è così stupido come pensavo. Today is not as cold as yesterday. Oggi non fa freddo come ieri. Con i sostantivi non numerabili: as much / not so much + sostantivo non numerabile + as My cat eats as much meat as fish. I haven t got so much money as you. Il mio gatto mangia sia carne che pesce/ tanta carne quanto pesce. Non ho tanto denaro quanto te.

4 34 Parte prima Grammatica di base della lingua inglese La stessa formula viene utilizzata quando prima e dopo i correlativi c è un verbo. In America I have studied as much as In America ho sia studiato che lavorato. worked. I don t work so much as you (do). Non lavoro quanto te. Con i sostantivi numerabili plurali: as many / not so many + sostantivo numerabile plurale + as You can take as many biscuits as you like. Puoi prendere i biscotti che vuoi. They have not so many books as we. Non hanno tanti libri come noi. Inoltre il comparativo di uguaglianza ricorre spesso in alcune espressioni tipiche inglesi: Come as soon as you can. As drunk as a lord. Vieni più presto che puoi. Ubriaco fradicio. 8.4 Comparativo e superlativo di minoranza Sia il comparativo che il superlativo di minoranza possono avere due costruzioni. Per il comparativo di minoranza: less + aggettivo / sostantivo non numerabile + than oppure fewer + sostantivo numerabile al plurale + than Dunque il secondo termine di paragone è sempre introdotto da than, come per il comparativo di maggioranza. These shoes are less expensive than the red ones. I have less money than you. I have fewer tattoos than my brother. Per il superlativo di minoranza: Queste scarpe sono meno costose di quelle rosse. Ho meno denaro di te. Ho meno tatuaggi di mio fratello. the least + aggettivo / sostantivo non numerabile + of / in o that oppure the fewest + sostantivo numerabile al plurale + of / in o that Dunque il complemento partitivo è introdotto da of / in o that, come per il superlativo di maggioranza. These shoes are the least expensive of all. You have the fewest ties of all. Queste scarpe sono le meno costose di tutte. Tu hai meno cravatte di tutti.

5 Capitolo 8 Comparativi e superlativi 35 Il comparativo di uguaglianza viene spesso adoperato anche nelle frasi negative, in luogo del comparativo di minoranza: la forma è not as as. John is less tall than Mark. John is not as tall as Mark. John è meno alto di Mark. John non è alto quanto Mark. 8.5 Il secondo termine di paragone Di norma il secondo termine di paragone è sempre preceduto da than e se viene espresso da un pronome personale è: complemento nella lingua informale (He s younger than me, Lui è più giovane di me); soggetto nella lingua formale, e in questo caso il verbo che segue può essere omesso (He is not as rich as I [am], Non è ricco quanto me). Quando un verbo regge un complemento oggetto, come accade ad esempio con to like (piacere), to love (amare), il secondo termine di paragone deve essere espresso da un pronome personale complemento, se è messo in relazione con il complemento oggetto, altrimenti da un pronome personale soggetto, se è messo in relazione con il soggetto. I like her more than him. Mi piace più lei che lui. I like her more than he (likes her). Lei piace più a me che a lui. Occorre stare particolarmente attenti quando il secondo termine di paragone non è un pronome personale. Ad esempio, la frase: I like her more than Mary può significare sia I like her more than I like Mary (Mi piace più lei di quanto mi piaccia Mary), sia I like her more than Mary [does] (Lei mi piace più di quanto piaccia a Mary). Naturalmente in questi casi il significato esatto è reso chiaro dal contesto. 8.6 Il superlativo assoluto In italiano, com è noto, il superlativo assoluto si ottiene aggiungendo all aggettivo il suffisso -issimo (in alcuni casi -errimo). In inglese, invece, si costruisce premettendo all aggettivo l avverbio very (molto) e si può rafforzare ripetendolo per due volte, oppure usando la parola indeed in fine di frase. She is very nice. Lei è bellissima. She is very very nice. Lei è molto molto bella. She is very nice, indeed. Lei è davvero molto bella. Oltre a very, per esprimere il grado superlativo assoluto di un aggettivo si possono usare anche altri avverbi, come really ed extremely (Mark is really tall, Mark è veramente alto / altissimo). Aggettivi che già di per sé hanno un significato superlativo sono: awful (orribile), delicious (delizioso), enormous (enorme), essential (essenziale), fantastic (fantastico), freezing (freddissimo), marvelous (meraviglioso), perfect (perfetto), wonderful (me-

6 36 Parte prima Grammatica di base della lingua inglese raviglioso). Con essi non si possono adoperare gli avverbi very ed extremely, ma solo absolutely o really (This cake is absolutely delicious, Questa torta è assolutamente deliziosa). Per formare il superlativo assoluto con i participi passati (usati in forma aggettivata) si ricorre a much oppure a very much (much loved, molto amato / amatissimo; very much respected, molto rispettato). Non sempre è netta, però, la differenza tra aggettivi e participi passati e, dunque, anche con questi ultimi a volte si usa very. In genere ciò accade quando un participio passato non è sentito nella sua funzione verbale, bensì come aggettivo (I m very pleased to see you, Sono felicissimo di vederti). 8.7 Comparativi e superlativi irregolari Taluni aggettivi e avverbi di uso comune hanno forme irregolari per il comparativo e il superlativo, come si evince dal prospetto che segue. Aggettivo / avverbio Comparativo Superlativo good / well (buono) better the best bad / badly (cattivo) worse the worst little (poco, piccolo) less the least much / many / a lot of (molto) more the most late (tardi) later / latter the latest / the last far (lontano) farther / further the farthest / the furthest near (vicino) nearer the nearest / the next old (vecchio) older / elder the oldest / the eldest Si osservi che: most con l articolo significa anche «il numero maggiore, il massimo» (John has made the most mistakes, John ha fatto il numero maggiore di errori), mentre senza articolo può significare «la maggior parte» (Nowadays, most people don t smoke, Oggigiorno, la maggior parte delle persone non fuma) o «più di tutto» (That s what surprises me most, Quello è ciò che più di tutto mi sorprende); latter significa «secondo» tra due persone o cose già menzionate e si usa in correlazione con former, «primo», nell espressione the former the latter (Dante and Shakespeare were great poets: the former was Italian, the latter English, Dante e Shakespeare furono grandi poeti: il primo era italiano, il secondo inglese); the latest significa «l ultimo» nel senso di «il più recente» (This is the latest message from my friend, Questo è l ultimo messaggio dal mio amico), the last «l ultimo» di una serie (This is the last test of the year, Questo è l ultimo test dell anno); il comparativo e il superlativo di far possono essere utilizzati non solo in rapporto al concetto di distanza, ma anche in riferimento a quello di tempo, oppure in senso

7 Capitolo 8 Comparativi e superlativi 37 figurato. Si considerino, in particolare, farther / further nel senso di «più lontano» (I drove ten miles farther / further than necessary, Ho guidato dieci miglia più lontano del necessario), oppure il solo further nel significato di «in più, altri, ulteriori» (Let s hope there are not further problems, Speriamo che non ci siano ulteriori problemi); the nearest significa «il più vicino» (This is the nearest shop, Questo è il negozio più vicino), the next «il prossimo, il successivo» (The next stop is yours, La prossima fermata è la tua); le voci older / the oldest si possono utilizzare sempre, mentre elder / the eldest si usano soltanto in riferimento all età di persone o dei membri di una famiglia, ed elder, in particolare, solo se seguito direttamente da un sostantivo (Robert is Susan s elder brother, Robert è il fratello maggiore di Susan; Robert is older than Susan, Robert è più anziano di Susan; I m the eldest in my family, Sono il più anziano della mia famiglia).

8 Parte prima Grammatica di base della lingua inglese Capitolo 21 La domanda Sommario 21.1 Le frasi interrogative Le interrogative dirette Le interrogative indirette Pronomi e aggettivi interrogativi Gli avverbi interrogativi Le frasi interrogative Per chiedere e ricevere informazioni la lingua inglese utilizza, come quella italiana, le frasi interrogative, che si dicono: dirette, quando ci si limita a riportare la domanda originale, come avviene nel discorso scritto là dove s incontrano le virgolette ( Where are you?, he asked, Dove sei?, lui chiese); indirette, quando la domanda originale viene riportata e dunque ristrutturata in maniera da dipendere strettamente da una frase principale (She asked where I was, Lei chiese dov ero) Le interrogative dirette Le frasi interrogative dirette sono chiamate wh-questions perché introdotte dalle cosiddette wh-words: where (dove), who (chi), whom (chi), whose (di chi), what (che cosa), which (quale), when (quando), why (perché), nonché how (come) e how much / how many (quanto/a, quanti/e), che si considerano wh-words sebbene how non inizi per wh-. Where is my coat? Dov è il mio cappotto? Who are you? Chi sei? What are you doing? Che stai facendo? Le interrogative introdotte da who non richiedono l ausiliare do quando who è soggetto (Who came with you?, Chi è venuto con te?), ma lo vogliono quando è complemento (Who did you meet in Oxford?, Chi hai incontrato a Oxford?). L italiano «perché» si traduce con: why nelle domande dirette o indirette (Why does he go to Amsterdam every week?, Perché lui va ad Amsterdam ogni settimana?; I don t know why he goes to Naples every week, Non so perché lui vada a Napoli ogni settimana); because nelle risposte, sebbene a volte si possa anche omettere, come avviene pure in italiano (Why do you like this book?, Perché ti piace questo libro? Because it s really interesting / Well, it s really interesting, Perché è veramente interessante).

9 140 Parte prima Grammatica di base della lingua inglese Yes / no questions e short answers Le interrogative dirette si dicono yes / no questions quando implicano una domanda alla quale è possibile rispondere semplicemente con una frase breve (short answer), affermativa o negativa, costituita da yes o no seguiti dal pronome personale che si riferisce al soggetto della domanda, più il verbo ausiliare o modale (positivo o negativo) presente nella domanda stessa. Are you thirsty? Hai sete? Yes, I am. / No, I m not. Sì, ho sete. / No, non ho sete. Didn t Tom go to the cinema? Tom non è andato al cinema? Yes, he did. / No, he didn t. Sì, è andato. / No, non è andato. Talvolta a tali domande si può anche rispondere solo con yes / no, ma nulla ci impedisce di ricorrere alle più disparate alternative (Did Victoria see Mike at the party?, Victoria ha visto Mike alla festa? Yes, Sì; oppure Yes, Victoria saw Mike at the party, Sì, Victoria ha visto Mike alla festa; o ancora Yes, she saw him, Sì, lei lo ha visto; o infine Yes, she did, Sì, lei lo ha fatto). Spesso nella conversazione si risponde alle yes / no questions con altre espressioni in luogo del semplice yes / no (Did she see John at the party?, Lei ha visto John alla festa? I think so, Penso di sì), le più comuni delle quali sono elencate nello schema sottostante. Invece di yes si può dire: certainly (certamente) of course (naturalmente) sure (sicuro, certo) why not? (perché no?) I think so (penso di sì) sometimes (qualche volta) I can, but (posso, ma ) perhaps (forse) Invece di no si può dire: not really (veramente no) of course not (naturalmente no) not much (non molto) not at all (per niente) I don t think so (non penso questo) never (mai) not very well (non molto bene) sorry, I can t answer that question (mi scusi, ma non so rispondere a questa domanda) Le question tags La lingua inglese utilizza costruzioni particolari, dette question tags, per richiedere la conferma di ciò che è stato detto, ovvero per verificare se l interlocutore è d accordo o meno con quanto viene affermato. Tali espressioni, traducibili in italiano con «è vero? / non è vero?», si pongono dopo una virgola a fine frase e si possono costruire in due modi, di seguito specificati. Se la frase a cui si riferiscono è affermativa si adopera la forma negativa del verbo ausiliare o modale presente nella frase, seguito dal pronome personale riferito al soggetto della frase stessa. Quando la frase contiene un verbo ordinario si ricorre a don t / doesn t (per il presente) e a didn t (per il passato).

10 Capitolo 21 La domanda 141 Jack and David can play golf, can t they? You ll be 14 tomorrow, won t you? I d meet him tomorrow, shouldn t I? They saw her last month, didn t they? Jack e David sanno giocare a golf, non è vero? Compirai 14 anni domani, non è vero? Dovrei incontrarlo domani, non è vero? La videro il mese scorso, non è vero? Se la frase a cui si riferiscono è negativa si adopera la forma affermativa del verbo ausiliare o modale contenuto nella frase, sempre seguita dal pronome personale adeguato. Anche in questo caso, quando nella frase è presente un verbo ordinario si utilizza l ausiliare do: do / does per il presente, did per il passato. Abigail isn t at home yet, is she? You can t leave now, can you? We must not answer him, must we? The Smiths don t live here, do they? Abigail non è ancora a casa, vero? Non puoi partire adesso, vero? Non dobbiamo rispondergli, vero? Gli Smith non vivono qui, vero? 21.3 Le interrogative indirette La formazione delle frasi interrogative indirette richiede il medesimo procedimento con cui si costruisce il discorso indiretto in generale: di conseguenza tempi verbali, pronomi, aggettivi possessivi e avverbi di tempo subiscono tutti i cambiamenti necessari per il passaggio da una domanda diretta a una indiretta. Si ricordi, in particolare, che: la forma verbale si trasforma da interrogativa in affermativa; spesso vengono usati «verbi introduttivi» come to ask (chiedere), to inquire (chiedere, domandare), to wonder (chiedersi, domandarsi), to add (aggiungere), to admit (ammettere), to answer (rispondere), to argue (argomentare, obiettare), to complain (lamentarsi, reclamare), to deny (negare), to explain (spiegare), to object (obiettare), to observe (osservare), to point out (far notare), to promise (promettere), to remark (notare), to refuse (rifiutare), to reply (rispondere, replicare) Where are you going tonight?, she asked Dove vai stasera?, lei chiese. (interrogativa diretta). She asked where I was going that night Lei chiese dove andavo quella sera. (interrogativa indiretta). Nel discorso indiretto le yes / no questions sono introdotte da if o whether. Is your wife in?. È a casa tua moglie?. He asked me if my wife was in. Lui mi chiese se mia moglie fosse in casa. Le wh-questions, a loro volta, sono introdotte da pronomi, aggettivi e avverbi interrogativi (who, whose, what, which, when, where, why, how ) anche nel discorso indiretto. Si tenga presente che nelle interrogative indirette i verbi cambiano allo stesso modo di come si trasformano nelle frasi enunciative.

11 142 Parte prima Grammatica di base della lingua inglese He said: What time will you be at home tomorrow?. He asked me what time I would be at home the next day. Which bus did she take?, they asked me. They asked me which bus she d taken. Lui disse: A che ora sarai a casa domani?. Lui mi chiese a che ora sarei stato a casa il giorno seguente. Che autobus ha preso lei?, loro mi chiesero. Loro mi chiesero quale autobus lei avesse preso Pronomi e aggettivi interrogativi I più comuni pronomi e aggettivi interrogativi sono: who? / whom? chi? whose? di chi? what? che cosa?, quale/i? which? quale/i?, chi? Who è un pronome interrogativo soggetto o complemento riferito a persona: quando funge da soggetto dell interrogativa la struttura della domanda è quella di una frase affermativa, altrimenti, quando funge da complemento, è quella di una normale frase interrogativa (inversione soggetto-verbo, presenza eventuale dell ausiliare do). Who (soggetto) came here yesterday? Chi è venuto qui ieri? Who (complemento) is she writing to? A chi sta scrivendo lei? Who (complemento) did they say? Chi hanno detto? Who(m) è un pronome interrogativo complemento riferito a persona, l uso del quale comporta che la domanda sia costruita come una normale frase interrogativa. Who(m) did he see yesterday? Chi ha visto lui ieri? Who(m) are you looking for? Chi stai cercando? Whom è tipico del linguaggio formale, a differenza di who che, per contro, è maggiormente impiegato nel parlato quotidiano. Non a caso nell inglese formale si può incontrare la costruzione preposizione + whom (To whom are you talking?, Con chi stai parlando?), mentre nella lingua informale si ricorre a who + preposizione (Who are you talking to?, Con chi stai parlando?). Whose si può adoperare sia come pronome che come aggettivo riferito a persona, per indicare a chi appartiene l oggetto di cui si parla nella frase interrogativa. Più precisamente: in funzione di pronome non è immediatamente seguito da un sostantivo (Whose is that book?, Di chi è quel libro?);

12 Capitolo 21 La domanda 143 quando viene utilizzato come aggettivo, invece, è seguito da un sostantivo, il quale, a sua volta, può essere un nome comune di persona o di cosa e può fungere sia da soggetto che da complemento dell interrogativa: nel primo caso la domanda assume la struttura di una frase affermativa (Whose car has been stolen?, Di chi è l auto che è stata rubata?), nel secondo caso la struttura della domanda è quella di una frase interrogativa (Whose car did you borrow?, Di chi è l auto che hai preso in prestito?). What è utilizzabile sia come pronome che come aggettivo riferito a cose in generale, oppure anche a persone, ma solo per domande riguardanti la professione, l identità Più specificatamente: se viene adoperato come pronome non è immediatamente seguito da un sostantivo (What happened?, Cosa è successo?); se è usato come aggettivo, il sostantivo a cui si accompagna può fungere sia da soggetto che da complemento: nel primo caso la domanda assume la struttura di una frase affermativa (What car caused the accident?, Quale auto provocò l incidente?), nel secondo quella di una frase interrogativa (What pen do you prefer?, Quale penna preferisci?). Quando what è retto da una preposizione vi sono due possibili alternative: what + preposizione (uso informale) oppure preposizione + what (uso formale). What do you do it with? / With what do Con che cosa lo fai? you do it? What trova utilizzo anche nelle frasi idiomatiche di seguito elencate: what be like?, in cui si usa per richiedere una descrizione o un commento, con particolare riferimento all aspetto fisico o caratteriale di persone (What was the film like?, Com è stato il film?; What is your sister like?, Com è tua sorella?); what look like?, dove si adopera per chiedere la descrizione dell aspetto fisico (What does her mother look like?, Che tipo è sua [di lei] madre?); what be?, nella quale si utilizza per informarsi circa la professione svolta dal soggetto (What is your father?, Cosa fa tuo / vostro padre?). Il «che» esclamativo si traduce, in inglese, con what: se nella proposizione è presente un sostantivo singolare numerabile (countable), s inserisce l articolo indeterminativo tra what e il nome stesso (What a fine day!, Che bella giornata!; What a glorious sunset!, Che meraviglioso tramonto!), ma con un sostantivo plurale o con uno non numerabile (uncountable) ciò non avviene (What interesting books!, Che libri interessanti!; What good water it is!, Che buona acqua è questa!); in alcune frasi idiomatiche, comunque, si adopera sempre l articolo indeterminativo (What a pity!, Che peccato!; What a shame!, Che vergogna!). Which si adopera sia come pronome che come aggettivo riferito a cose in generale, oppure anche a persone, in una situazione di scelta ristretta o sottintesa. Più dettagliatamente: in qualità di pronome non è immediatamente seguito da un sostantivo (Which is your favourite city in Europe?, Qual è la tua città preferita in Europa?);

13 144 Parte prima Grammatica di base della lingua inglese se si utilizza come aggettivo, il sostantivo a cui si accompagna può fungere sia da soggetto che da complemento: nel primo caso la domanda assume la struttura di una frase affermativa (Which bag is yours?, Quale borsa è la tua?), nel secondo quella di una frase interrogativa (Which cup did you break?, Quale tazza hai rotto?). Quando which è retto da una preposizione esistono due possibili alternative: which + preposizione (uso informale) oppure preposizione + which (uso formale). Which friend did you receive this gift Da quale amico hai ricevuto questo regalo? from? / From which friend did you receive this gift? Infine, a proposito della differenza tra what e which, si ricordi che what si usa nelle frasi interrogative per fare riferimento a cose o persone in senso generale (What writer does he prefer?, Quale scrittore lui preferisce?), mentre which viene utilizzato per fare riferimento a cose o persone in un gruppo ristretto (Which Italian writer does he prefer?, Quale scrittore italiano lui preferisce?) Gli avverbi interrogativi Gli avverbi interrogativi sono quelli di seguito elencati: where? dove? when? quando? why? perché? how? come? how much? / how many? quanto/a?, quanti/e? Where si può adoperare per: esprimere movimento verso un luogo (Where are we going now?, Dove stiamo andando ora?); indicare una posizione nello spazio (Where did they have lunch?, Dove hanno pranzato?); specificare l origine o la provenienza (Where does Brenda come from? / Where is Brenda from?, Da dove viene Brenda?). When fa riferimento al momento in cui si verifica l azione indicata nella domanda e può essere tradotto anche con: «a che ora?» (When did you last meet her?, Quando l hai incontrata l ultima volta?; When do you start work?, A che ora iniziate a lavorare?). Why precisa i motivi, le cause o gli scopi che spingono all azione presentata nella question. Come già anticipato, si utilizza solo nelle domande, in quanto le risposte vengono costruite con because (Why are you late?, Perché sei in ritardo? Because I missed the train, Perché ho perso il treno).

14 Capitolo 21 La domanda 145 How si usa: per indicare un complemento di mezzo (How did he come back home?, Come è tornato a casa?); per esprimere un complemento di modo (How do you switch it off?, Come lo spegni?); assieme a determinati aggettivi, per chiedere informazioni circa: 1) l età (How old is our friend?, Quanti anni ha il nostro amico?), 2) le dimensioni (How big is your house?, Quant è grande casa tua?), 3) l altezza (How tall is that building?, Quant è alto quel palazzo?), 4) la distanza (How far is New Delhi from here?, Quanto dista New Delhi da qui?), 5) la lunghezza (How long is that road?, Quanto è lunga quella strada?), 6) la profondità (How deep is the Lake of Aral?, Quanto è profondo il lago d Aral?); insieme con taluni avverbi, per ottenere informazioni sulla: 1) frequenza (How often do you go to Atlanta?, Quante volte vai ad Atlanta?), 2) velocità (How fast is his car?, Quanto è veloce la sua [di lui] auto?), 3) durata (How soon can she be ready?, Fra quanto tempo lei sarà pronta?). How much / how many: il primo si adopera con nomi non numerabili, per avere notizie sulla quantità (How much sugar did you buy?, Quanto zucchero hai comprato?); il secondo con nomi numerabili plurali, per conoscere il numero (How many sisters have they got?, Quante sorelle hanno?).

U Corso di italiano, Lezione Ventinove

U Corso di italiano, Lezione Ventinove 1 U Corso di italiano, Lezione Ventinove U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare

Dettagli

Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato

Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato STRUTTURE GRAMMATICALI VOCABOLI FUNZIONI COMUNICATIVE Presente del verbo be: tutte le forme Pronomi Personali Soggetto: tutte le forme

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei Catania. Test d ingresso Classi Prime 2015-16 Potenziamento Inglese. Cognome... Nome...

Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei Catania. Test d ingresso Classi Prime 2015-16 Potenziamento Inglese. Cognome... Nome... Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei Catania Test d ingresso Classi Prime 2015-16 Potenziamento Inglese Cognome... Nome... Punteggio della prova Domande di Inglese Punti... Domande di Matematica Punti...

Dettagli

Sabrina Mazzara Quaderni di Grammatica inglese. Livello A1 B2

Sabrina Mazzara Quaderni di Grammatica inglese. Livello A1 B2 A10 974 Sabrina Mazzara Quaderni di Grammatica inglese Livello A1 B2 Copyright MMXIV ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133/A B 00173 Roma (06)

Dettagli

LIBRO IN ASSAGGIO SPEAK ENGLISH NOW DI A.A.CONTI

LIBRO IN ASSAGGIO SPEAK ENGLISH NOW DI A.A.CONTI LIBRO IN ASSAGGIO SPEAK ENGLISH NOW DI A.A.CONTI Speak english now Il corso completo per imparare l inglese da soli DI A.A. CONTI UNIT 1 Costruzione della frase inglese Non c è niente di difficile nella

Dettagli

per fare previsioni basate su ciò che si pensa, si crede o si suppone (spesso con verbi come think, expect, believe, suppose, ):

per fare previsioni basate su ciò che si pensa, si crede o si suppone (spesso con verbi come think, expect, believe, suppose, ): Lesson 17 (B1) Future simple / Present continuous / Be going to Future simple Quando si usa Il future simple si usa: per fare previsioni basate su ciò che si pensa, si crede o si suppone (spesso con verbi

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventotto

U Corso di italiano, Lezione Ventotto 1 U Corso di italiano, Lezione Ventotto M I would like to eat a portion of spaghetti U Vorrei mangiare una porzione di spaghetti M I would like to eat a portion of spaghetti U Vorrei mangiare una porzione

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

it is ( s) it is not (isn t) Is it? Isn t it? we are ( re) we are not (aren t) Are we? Aren t we?

it is ( s) it is not (isn t) Is it? Isn t it? we are ( re) we are not (aren t) Are we? Aren t we? Lesson 1 (A1/A2) Verbo to be tempo presente Forma Affermativa contratta Negativa contratta Interrogativa Interrogativo-negativa contratta I am ( m) I am not ( m not) Am I? Aren t I? you are ( re) you are

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G.MARCONI- CASTELNOVO DI SOTTO CURRICOLO VERTICALE DI LINGUA INGLESE A.S. 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO G.MARCONI- CASTELNOVO DI SOTTO CURRICOLO VERTICALE DI LINGUA INGLESE A.S. 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO G.MARCONI- CASTELNOVO DI SOTTO CURRICOLO VERTICALE DI LINGUA INGLESE A.S. 2014/2015 Scuola Primaria INGLESE - CLASSI PRIME COMPETENZE Utilizzare una lingua straniera per i principali

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei Catania Test d ingresso Classi Prime 2012-13 Potenziamento Inglese Cognome... Nome...

Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei Catania Test d ingresso Classi Prime 2012-13 Potenziamento Inglese Cognome... Nome... Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei Catania Test d ingresso Classi Prime 2012-13 Potenziamento Inglese Cognome... Nome... Punteggio della prova Domande di Italiano Punti... Domande di Matematica

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

FOUNDATION CERTIFICATE OF SECONDARY EDUCATION UNIT 1 - RELATIONSHIPS, FAMILY AND FRIENDS (ITALIAN) LISTENING (SPECIMEN) LEVEL 4.

FOUNDATION CERTIFICATE OF SECONDARY EDUCATION UNIT 1 - RELATIONSHIPS, FAMILY AND FRIENDS (ITALIAN) LISTENING (SPECIMEN) LEVEL 4. FOUNDTION ERTIFITE OF SEONDRY EDUTION UNIT 1 - RELTIONSHIPS, FMILY ND FRIENDS (ITLIN) LISTENING (SPEIMEN) LEVEL 4 NME TOTL MRK: NDIDTE NUMBER ENTRE NUMBER 10 Task 1 Personal details What does this girl

Dettagli

Scheda dati personali Inserisci i tuoi dati poi formula delle frasi per parlare di te stesso I m My birthday is in I ve got My telephone number is

Scheda dati personali Inserisci i tuoi dati poi formula delle frasi per parlare di te stesso I m My birthday is in I ve got My telephone number is Scuola Elementare Scuola Media AA. SS. 2004 2005 /2005-2006 Unità ponte Progetto accoglienza Scheda dati personali Inserisci i tuoi dati poi formula delle frasi per parlare di te stesso I m My birthday

Dettagli

INGLESE NODO Ascolto (Comprensione orale)

INGLESE NODO Ascolto (Comprensione orale) NODO Ascolto (Comprensione orale) Comprendere istruzioni, espressioni e le informazioni principali di brevi messaggi orali se pronunciate chiaramente e lentamente. Comprendere brevi dialoghi, e frasi di

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciotto

U Corso di italiano, Lezione Diciotto 1 U Corso di italiano, Lezione Diciotto U Scusi, a che ora aprono i negozi a Bologna? M Excuse-me, what time do shops open in Bologna? U Scusi, a che ora aprono i negozi a Bologna? D Aprono alle nove F

Dettagli

PRESENT PERFECT CONTINUOS

PRESENT PERFECT CONTINUOS PRESENT PERFECT CONTINUOS 1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente in questo momento.

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciassette

U Corso di italiano, Lezione Diciassette 1 U Corso di italiano, Lezione Diciassette U Oggi, facciamo un esercizio M Today we do an exercise U Oggi, facciamo un esercizio D Noi diremo una frase in inglese e tu cerca di pensare a come dirla in

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

CURRICULUM SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE CURRICULUM SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE Competenza di profilo: Nell incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua

Dettagli

Interface. Grammar for All 2. Ripasso sommativo per l Esame di Stato. 1. Completa gli aggettivi di sentimento e stato d animo, poi abbinali alla loro

Interface. Grammar for All 2. Ripasso sommativo per l Esame di Stato. 1. Completa gli aggettivi di sentimento e stato d animo, poi abbinali alla loro Interface Grammar for All 2 Ripasso sommativo per l Esame di Stato 1. Completa gli aggettivi di sentimento e stato d animo, poi abbinali alla loro traduzione. 1 w A contento 2 x d B imbarazzato 3 p s C

Dettagli

Area 1: storia e cultura politico-istituzionale

Area 1: storia e cultura politico-istituzionale 20 quesiti ripartiti nelle aree: storia e cultura politico-istituzionale, ragionamento logico, lingua italiana, lingua inglese. 5 quesiti supplementari nell area matematica per chi volesse iscriversi in

Dettagli

I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti)

I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti) I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti) La seguente scansione dei saperi è da considerare come indicazione di massima. Può essere utilizzata in modo flessibile in riferimento ai diversi libri di testo

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER SINGOLA DISCIPLINA

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER SINGOLA DISCIPLINA SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER SINGOLA DISCIPLINA Anno scolastico 2014-2015 DOCENTE: Prof.ssa Antonella Di Giannantonio Disciplina: Lingua Inglese Classe: 1 Sez.: D A) Strumenti di verifica e di

Dettagli

PROGRAMMA D AULA E D ESAME. LINGUA: INGLESE (prima lingua, primo anno) codice 6021, Percorso 1 Coordinatore: Prof. Helen Cecilia TOOKE

PROGRAMMA D AULA E D ESAME. LINGUA: INGLESE (prima lingua, primo anno) codice 6021, Percorso 1 Coordinatore: Prof. Helen Cecilia TOOKE PROGRAMMA D AULA E D ESAME LINGUA: INGLESE (prima lingua, primo anno) codice 6021, Percorso 1 Coordinatore: Prof. Helen Cecilia TOOKE Introduzione pag. 2 Programma del corso pag. 2 Testi adottati e consigliati

Dettagli

INGLESE. INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA di 1 grado CLASSE PRIMA

INGLESE. INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA di 1 grado CLASSE PRIMA INGLESE INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA di 1 grado Obiettivi: Iniziare a conoscere e denominare i colori Introdurre il vocabolario concernente il corpo umano Introdurre alcuni vocaboli legati alle ricorrenze

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ISTITUTO:SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO CLASSE: I MATERIA: INGLESE Modulo n 1 Start Up! Unit 1 Welcome to the camp! Unit 2 Uncle Brian s so fun! Unit 3 Your bedroom

Dettagli

Istituto Comprensivo Perugia 9 PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVO- DIDATTICHE IN LINGUA INGLESE

Istituto Comprensivo Perugia 9 PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVO- DIDATTICHE IN LINGUA INGLESE Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVO- DIDATTICHE IN LINGUA INGLESE CLASSE PRIMA Competenze Abilità Conoscenze L alunno: ascolta e comprende istruzioni

Dettagli

Liceo Linguistico e Liceo Socio Psico Pedagogico Sperimentale Bambin Gesù San Severino Marche PROGRAMMA SVOLTO

Liceo Linguistico e Liceo Socio Psico Pedagogico Sperimentale Bambin Gesù San Severino Marche PROGRAMMA SVOLTO Liceo Linguistico e Liceo Socio Psico Pedagogico Sperimentale Bambin Gesù San Severino Marche Anno Scolastico 2006/2007 PROGRAMMA SVOLTO DOCENTE: Cinzia Agostinelli MATERIA: Inglese Classe: 2 GRAMMATICA

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei Catania. Test d ingresso Classi Prime: Potenziamento Inglese. Cognome... Nome...

Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei Catania. Test d ingresso Classi Prime: Potenziamento Inglese. Cognome... Nome... Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei Catania Test d ingresso Classi Prime: Potenziamento Inglese Cognome... Nome... Una sola delle risposte indicate è esatta; segna con una X quella per te esatta.

Dettagli

-GLI AVVERBI- (ADVERBS)

-GLI AVVERBI- (ADVERBS) Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -GLI AVVERBI- (ADVERBS) Gli aggettivi sono utilizzati per descrivere una persona o una cosa (reale o astratta). Gli aggettivi qualificativi, per esempio,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PRIMA DELLA SCUOLA SECONDARIA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA L alunno comprende oralmente e per iscritto i punti essenziali di testi in lingua standard su argomenti familiari o di studio che

Dettagli

Young Learners English

Young Learners English University of Cambridge ESOL Examinations Young Learners English Movers Informazioni per i candidati Informazioni per i candidati il YLE Movers Caro Genitore, la ringraziamo per aver incoraggiato suo figlio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE IL TESSITORE VIA DEI BOLDU, 32 36015 SCHIO (VI) CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE. Anno Scolastico 2012/2013

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE IL TESSITORE VIA DEI BOLDU, 32 36015 SCHIO (VI) CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE. Anno Scolastico 2012/2013 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE IL TESSITORE VIA DEI BOLDU, 32 36015 SCHIO (VI) CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE Anno Scolastico 2012/2013 CORSO DI INGLESE PER ADULTI Insegnanti: Brazzale Maria Lucia ed un

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING 1 di 9 26/01/2015 10.43 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 1. PRIMO BIENNIO DISCIPLINA: LINGUA INGLESE DOCENTI:

Dettagli

Programma svolto di Lingua Inglese A.S. 2014-15 Classe: 1F Docente: Federica Marcianò

Programma svolto di Lingua Inglese A.S. 2014-15 Classe: 1F Docente: Federica Marcianò Programma svolto di Lingua Inglese A.S. 2014-15 Classe: 1F Units 1-2 Pronomi personali soggetto be: Present simple, forma affermativa Aggettivi possessivi Articoli: a /an, the Paesi e nazionalità Unit

Dettagli

Piazza dei Decemviri, 12 00175 Roma. Via Ferrini, 61 00175 Roma SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER SINGOLA DISCIPLINA. Anno scolastico 2014-2015

Piazza dei Decemviri, 12 00175 Roma. Via Ferrini, 61 00175 Roma SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER SINGOLA DISCIPLINA. Anno scolastico 2014-2015 Liceo Artistico Statale Giulio Carlo Argan -III Istituto Statale D Arte Piazza dei Decemviri, 12 00175 Roma Via Ferrini, 61 00175 Roma SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER SINGOLA DISCIPLINA Anno scolastico

Dettagli

Il Futuro. The Future Tense

Il Futuro. The Future Tense Il Futuro The Future Tense UNIT GOALS Unit Goals By the end of this unit the learner will be able to: 1. Conjugate the Futuro Semplice Simple Future regular verbs of all three major Italian conjugations.

Dettagli

CLASSE OBIETTIVI COMPETENZE

CLASSE OBIETTIVI COMPETENZE CURRICOLO LINGUA INGLESE OBIETTIVI E COMPETENZE CLASSE OBIETTIVI COMPETENZE PRIMA ASCOLTO Riconoscere comandi, istruzioni, semplici messaggi orali relativi ad attività svolte in classe. SECONDA- TERZA

Dettagli

Essential Grammar in Use Grammatica

Essential Grammar in Use Grammatica Essential Grammar in Use Grammatica di base della lingua inglese Essential Grammar in Use Grammatica di base della lingua inglese con soluzioni TERZA EDIZIONE Raymond Murphy con Lelio Pallini CAMBRIDGE

Dettagli

3. Comprendere frasi ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza dalla lettura di testi;

3. Comprendere frasi ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza dalla lettura di testi; COMPETENZE SPECIFICHE DELLE LINGUE STRANIERE Lingua Inglese 1. Comprendere frasi ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza (ad esempio informazioni di base sulla persona

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO R. MORZENTI SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE. CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE Ricezione orale A2

ISTITUTO COMPRENSIVO R. MORZENTI SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE. CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE Ricezione orale A2 ISTITUTO COMPRENSIVO R. MORZENTI SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE CLASSE PRIMA: CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE Ricezione orale A2 - capire frasi ed espressioni relative ad aree di

Dettagli

-PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS)

-PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS) Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS) PREMESSA: RICHIAMI DI GRAMMATICA Il pronome (dal latino al posto del nome ) personale è quell elemento della frase

Dettagli

Stampa Preventivo. A.S. 2009-2010 Pagina 1 di 6

Stampa Preventivo. A.S. 2009-2010 Pagina 1 di 6 Stampa Preventivo A.S. 2009-2010 Pagina 1 di 6 Insegnante PALLAVICINI ALESSAN Classe 2AT Materia inglese preventivo ore consuntivo ore 116 0 titolo modulo Good times Money matters Our changing world set

Dettagli

I.C. "L.DA VINCI" LIMBIATE CURRICOLO IN VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INGLESE

I.C. L.DA VINCI LIMBIATE CURRICOLO IN VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INGLESE INGLESE Comprende brevi messaggi orali relativi ad ambiti familiari Descrive oralmente, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto Interagisce nel gioco seguendo semplici istruzioni Individua alcuni

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo : LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING MATERIA: INGLESE

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

POSSESSIVE ADJECTIVES

POSSESSIVE ADJECTIVES POSSESSIVE ADJECTIVES MY (il)mio/(la) mia/(i) miei/(le)mie YOUR (il) tuo/(la) tua/(i) tuoi/(le) tue HIS (il) suo/(la) sua/(i)/suoi/(le) sue riferito a uomo HER (il) suo/(la) sua/(i) suoi/(le) sue riferito

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014 PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014 Scuola Sec. di 1 grado Classe 1 - sez. B Disciplina/e Inglese Ins. Apetri Norica N di alunni 21, di cui 9 maschi e 12 femmine.

Dettagli

Istituto Comprensivo San Cesareo. Viale dei Cedri. San Cesareo. Lingua Inglese. Classi I II III IV V. Scuola Primaria E Giannuzzi

Istituto Comprensivo San Cesareo. Viale dei Cedri. San Cesareo. Lingua Inglese. Classi I II III IV V. Scuola Primaria E Giannuzzi Istituto Comprensivo San Cesareo Viale dei Cedri San Cesareo Lingua Inglese Classi I II III IV V Scuola Primaria E Giannuzzi Anno Scolastico 2015/16 1 Unità di Apprendimento n. 1 Autumn Settembre/Ottobre/Novembre

Dettagli

ITI ENRICO MEDI PIANO DELLA DISCIPLINA: INGLESE

ITI ENRICO MEDI PIANO DELLA DISCIPLINA: INGLESE UDA UDA N. 1 About me Ore: 25 ore UDA N. 2 Meeting up Ore: 25 ore ITI ENRICO MEDI PIANO DELLA DISCIPLINA: INGLESE PIANO DELLE UDA ANNO 2013-2014 PRIMA Bi Frof. Filomena De Rosa COMPETENZE DELLA UDA Utilizzare

Dettagli

CURRICOLO INGLESE CLASSE 1^ Comprende Vocaboli - Saluti - Presentazioni. Istruzioni. Espressioni e frasi di uso quotidiano riferite a se stesso.

CURRICOLO INGLESE CLASSE 1^ Comprende Vocaboli - Saluti - Presentazioni. Istruzioni. Espressioni e frasi di uso quotidiano riferite a se stesso. CLASSE 1^ Classe 1^ re vocaboli, istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano, pronunciati chiaramente e lentamente relativi a se stesso. Produrre frasi significative riferite a oggetti e situazioni

Dettagli

L'ARTICOLO DETERMINATIVO

L'ARTICOLO DETERMINATIVO L'ARTICOLO DETERMINATIVO é una piccola parola prima del nome che determina (determinare=definire, indicare) una cosa precisa (=specifica). 1- per indicare oggetti o persone specifici: SI USA: es. Questo

Dettagli

Come stai? / Vieni stato (gentile)? Prego!

Come stai? / Vieni stato (gentile)? Prego! English Phrases Frasi Italiane English Greetings Hi! Good morning! Good evening! Welcome! (to greet someone) How are you? I'm fine, thanks! And you? Good/ So-So. Thank you (very much)! You're welcome!

Dettagli

ACTIVE ENGLISH. Roma, 28 aprile 2014 Istituto Comprensivo D Avarna Via Valagussa, 28 00100 Roma. C.A. Graziella Bianco

ACTIVE ENGLISH. Roma, 28 aprile 2014 Istituto Comprensivo D Avarna Via Valagussa, 28 00100 Roma. C.A. Graziella Bianco Roma, 28 aprile 2014 Istituto Comprensivo D Avarna Via Valagussa, 28 00100 Roma C.A. Graziella Bianco Il programma English Summer Camp predisposto da Trinity School è un occasione unica di apprendimento

Dettagli

LINGUA INGLESE. Traguardi individuati

LINGUA INGLESE. Traguardi individuati LINGUA INGLESE Le indicazioni nazionali per il curricolo del primo grado di istruzione hanno individuato nuovi traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado

Dettagli

Ripasso per l esame finale These are the 6 parts of the exam. #1 is on Thursday Dec. 4, the rest will be on our final exam day (Monday, 10 Dec.

Ripasso per l esame finale These are the 6 parts of the exam. #1 is on Thursday Dec. 4, the rest will be on our final exam day (Monday, 10 Dec. Ripasso per l esame finale These are the 6 parts of the exam. #1 is on Thursday Dec. 4, the rest will be on our final exam day (Monday, 10 Dec.) 1. Listening: (giovedì). 2. Domande personali. Quando è

Dettagli

IC MONTE SAN PIETRO Scuola Media Cassani Lusvardi INGLESE- Prof.ssa Vanessa Cortello PROGRAMMAZIONE a.s. 2013-2014

IC MONTE SAN PIETRO Scuola Media Cassani Lusvardi INGLESE- Prof.ssa Vanessa Cortello PROGRAMMAZIONE a.s. 2013-2014 IC MONTE SAN PIETRO Scuola Media Cassani Lusvardi INGLESE- Prof.ssa Vanessa Cortello PROGRAMMAZIONE a.s. 2013-2014 CLASSE:Prima B LIBRI DI TESTO: Bowen, Delaney High Spirits Starter Book e High Spirits

Dettagli

PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DOCENTE

PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DOCENTE PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-14 PROF. CARLA FRASCAROLI.. MATERIA: LINGUA INGLESE CLASSE 2 E DATA DI PRESENTAZIONE: 30.11.13 OBIETTIVI TRASVERSALI E COMPORTAMENTALI Si rimanda

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA INGLESE A.S. 2014/2015 PROF.SSA NICOLETTA MELFI

PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA INGLESE A.S. 2014/2015 PROF.SSA NICOLETTA MELFI CLASSE: IG Pronomi personali soggetto Il plurale dei sostantivi: forme regolari e irregolari Nazioni e aggettivi di nazionalità Be: present simple - forma affermativa, negativa, interrogativa e risposte

Dettagli

Test di Ingresso. Italiano classi prime

Test di Ingresso. Italiano classi prime Test di Ingresso Italiano classi prime 1. Inserisci nella frase il termine corretto: da, dà, da a. Ho fatto una lunga camminata casa al mare b. Non mi mai la mano c. il vestito a tua sorella 2. In quale

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Otto

U Corso di italiano, Lezione Otto 1 U Corso di italiano, Lezione Otto U Ti piace il cibo somalo? M Do you like Somali food? U Ti piace il cibo somalo? D Sì, mi piace molto. C è un ristorante somalo a Milano. É molto buono. F Yes, I like

Dettagli

I.T.C.S. ERASMO DA ROTTERDAM

I.T.C.S. ERASMO DA ROTTERDAM I.T.C.S. ERASMO DA ROTTERDAM Liceo Artistico indirizzo Grafica - Liceo delle Scienze Umane opz. Economico sociale ITI Informatica e telecomunicazioni - ITI Costruzioni, ambiente e territorio Via Varalli,

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA

PROGETTAZIONE ANNUALE LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE ANNUALE LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME Riferimenti alle Indicazioni Nazionali per la classe prima: Comprendere e rispondere ad un saluto. Presentarsi e chiedere il nome delle

Dettagli

University of Cambridge ESOL Examinations. Young English. Informazioni per i candidati

University of Cambridge ESOL Examinations. Young English. Informazioni per i candidati University of Cambridge ESOL Examinations Young Learners English Starters Informazioni per i candidati Informazioni per i candidati il YLE Starters Caro Genitore, la ringraziamo per aver incoraggiato suo

Dettagli

PRESENT PERFECT, FIRST/SECOND CONDITIONAL,COMPARATIVI, SUPERLATIVI

PRESENT PERFECT, FIRST/SECOND CONDITIONAL,COMPARATIVI, SUPERLATIVI PRESENT PERFECT, FIRST/SECOND CONDITIONAL,COMPARATIVI, SUPERLATIVI PROF. COLOMBA LA RAGIONE Indice 1 IL PRESENT PERFECT -----------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. CAPITOLO DECIMO I POSSESSIVI: AGGETTIVI, PRONOMI E GENITIVO SASSONE Sommario: 1. Classificazione di aggettivi e pronomi possessivi. - 2. Aggettivi possessivi. - 3. Pronomi possessivi. - 4. La costruzione

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Uno

U Corso di italiano, Lezione Uno 1 U Corso di italiano, Lezione Uno F What s your name? U Mi chiamo Francesco M My name is Francesco U Mi chiamo Francesco D Ciao Francesco F Hi Francesco D Ciao Francesco D Mi chiamo Paola. F My name is

Dettagli

Educazione ambientale; scienze.

Educazione ambientale; scienze. PIANO DELLE UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola primaria di Bellano Classe quinta Disciplina: Inglese STARTER Svolgere attività di ripasso riguardanti le strutture ed il lessico appreso lo scorso anno. Immagine;

Dettagli

I tempi verbali. esaurire. presente dell indicativo tu. predire. passato prossimo (indicativo) spaventare. futuro semplice (indicativo)

I tempi verbali. esaurire. presente dell indicativo tu. predire. passato prossimo (indicativo) spaventare. futuro semplice (indicativo) ITL 312L RIPASSO FINALE A) i punti chiave I tempi verbali. esaurire. presente dell indicativo tu predire. passato prossimo (indicativo) spaventare. futuro semplice (indicativo) rimpiazzare. condizionale

Dettagli

Classe Prima. Obiettivi Specifici d Apprendimento

Classe Prima. Obiettivi Specifici d Apprendimento ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE Scuola Secondaria di Primo grado G. GIARDINO Lingua Inglese - Obiettivi Specifici d Apprendimento per i tre anni della Scuola Secondaria di I Grado Istituto Comprensivo

Dettagli

Interview to Igor. C.H.: Were you you always wear. happy, when the black? Mr. Igor: I don t know, the look of our day!

Interview to Igor. C.H.: Were you you always wear. happy, when the black? Mr. Igor: I don t know, the look of our day! 24/10/2011 The Big Eyes Issue 00 First page: Exclusive: Interview to Igor New pages on Facebook Frederick Frankenstein s letter Interview to Igor C.H.: Good morning course! Perhaps I m C.H.: Thank you,

Dettagli

Grammatica: PERIODO IPOTETICO 0-1-2-3

Grammatica: PERIODO IPOTETICO 0-1-2-3 Grammatica: PERIODO IPOTETICO 0-1-2-3 Il periodo ipotetico si distingue in: - periodo ipotetico di tipo 0 (ovvietà) - periodo ipotetico di I tipo (realtà) - periodo ipotetico si II tipo (possibilità) -

Dettagli

Immagine; educazione alla cittadinanza.

Immagine; educazione alla cittadinanza. PIANO DELLE UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola primaria di Bellano Classe quinta Disciplina: Inglese TITOLO STARTER Svolgere attività di ripasso riguardanti le strutture ed il lessico appreso lo scorso anno.

Dettagli

Gli insegnenti del Liceo Scientifico e della Sez. Tecnica consigliano lo svolgimento dei seguenti compiti durante le vacanze estive:

Gli insegnenti del Liceo Scientifico e della Sez. Tecnica consigliano lo svolgimento dei seguenti compiti durante le vacanze estive: NUOVI ISCRITTI ALLE CLASSI PRIME PER L'a.s. 2009/10 Gli insegnenti del Liceo Scientifico e della Sez. Tecnica consigliano lo svolgimento dei seguenti compiti durante le vacanze estive: LICEO SCIENTIFICO

Dettagli

Piano di lavoro A.S. 2014-15

Piano di lavoro A.S. 2014-15 ISTITUTO COMPRENSIVO VERONA N. 6 CHIEVO BASSONA BORGO NUOVO Via Puglie, 7/e 37139 Verona Tel.: 045.565602 Fax: 045.572033 e-mail: dirigente@ic6verona.it Piano di lavoro A.S. 2014-15 Docente Disciplina

Dettagli

Unit 01: Welcome. Il materiale semplificato è tratto dal testo: M. Hobbs e J. Starr Keddle YOUR SPACE ed Loescher. Pp. 8-19, 21, 22, 24-27.

Unit 01: Welcome. Il materiale semplificato è tratto dal testo: M. Hobbs e J. Starr Keddle YOUR SPACE ed Loescher. Pp. 8-19, 21, 22, 24-27. Il materiale semplificato è tratto dal testo: M. Hobbs e J. Starr Keddle YOUR SPACE ed Loescher. Pp. 8-19, 21, 22, 24-27 01 Welcome Pagina 8. Es. 1: Tante parole della lingua inglese le senti anche quando

Dettagli

Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino

Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI LOVERE VIA DIONIGI CASTELLI, 2 - LOVERE Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Le programmazioni didattiche sono state stese in base

Dettagli

Scuola media statale A. Moro Frosinone Programmazione della lingua inglese

Scuola media statale A. Moro Frosinone Programmazione della lingua inglese Scuola media statale A. Moro Frosinone Programmazione della lingua inglese classe 1 a classe 2 a classe 3 a comprensione orale comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano, su argomenti

Dettagli

CONTENUTI A. S. 2014-15- CLASSE IIB Textbook Paul Radley NETWORK Oxford University Press. Units 9-12

CONTENUTI A. S. 2014-15- CLASSE IIB Textbook Paul Radley NETWORK Oxford University Press. Units 9-12 CONTENUTI A. S. 2014-15- CLASSE IIB Textbook Paul Radley NETWORK Oxford University Press Units 9-12 CONOSCENZE Obiettivi specifici di apprendimento (OSA) Funzioni comunicative Parlare dei media e della

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Due

U Corso di italiano, Lezione Due 1 U Corso di italiano, Lezione Due U Ciao, mi chiamo Osman, sono somalo. Tu, come ti chiami? M Hi, my name is Osman. What s your name? U Ciao, mi chiamo Osman, sono somalo. Tu, come ti chiami? D Ciao,

Dettagli

Perugia Crocevia Linguistico Associazione Culturale

Perugia Crocevia Linguistico Associazione Culturale Perugia Crocevia Linguistico Associazione Culturale PROGRAMMA CORSO INGLESE CLASSE 1 ELEMENTARE Formule di saluto. Espressioni per chiedere e dire il proprio nome. (What s your name? My name is ) (How

Dettagli

CLASSE PRIMA. Abilità Livello A1. Contenuti. Materiali - Strumenti. Raccordi disciplinari. Metodi

CLASSE PRIMA. Abilità Livello A1. Contenuti. Materiali - Strumenti. Raccordi disciplinari. Metodi CLASSE PRIMA Abilità Livello A1 orale scritta Produzione orale Produzione scritta Obiettivi di apprendimento Riconoscere, all ascolto, parole familiari ed espressioni molto semplici riferite al proprio

Dettagli

CORSO SERALE PROGETTO SIRIO

CORSO SERALE PROGETTO SIRIO Via S. Pertini 8, 40033 Casalecchio di Reno (BO) - Dist.29 Tel: 051 2986511 Fax: 051 6130474 C.F..92001450375 segreteria@salvemini.bo.it - wwww.salvemini.bo.it CORSO SERALE PROGETTO SIRIO PIANO DI LAVORO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO AVIO PIANO ANNUALE DI LAVORO Anno scolastico 2013/2014

ISTITUTO COMPRENSIVO AVIO PIANO ANNUALE DI LAVORO Anno scolastico 2013/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO AVIO PIANO ANNUALE DI LAVORO Anno scolastico 2013/2014 Classe: 1 B Disciplina: LINGUA INGLESE Docente: MASSIMILIANO LATINO PARTE PUBBLICA Le competenze che da raggiungere fanno riferimento

Dettagli

La tecnica della tartaruga. Una metodo per insegnare l autocontrollo

La tecnica della tartaruga. Una metodo per insegnare l autocontrollo La tecnica della tartaruga Una metodo per insegnare l autocontrollo La tecnica della tartaruga è un metodo per insegnare ai bambini, fin dall età prescolare ad acquisire la capacità di controllare la propria

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO Profilo generale e competenze della disciplina Lo studio della lingua e della cultura straniera dovrà procedere lungo due assi fondamentali:

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA Ascolto (comprensione orale) Parlato (produzione e interazione orale) Lettura (comprensione scritta) Scrittura (produzione scritta) 1. Comprendere

Dettagli

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMO BIENNIO LICEO DELLE SCIENZE UMANE Profilo generale e competenze della disciplina Lo studio della lingua e della cultura straniera dovrà procedere lungo due

Dettagli

Capire meglio il Grammar Focus

Capire meglio il Grammar Focus 13 Present continuous (ripasso) Avverbi di modo Per un ripasso del PRESENT CONTINUOUS vai ai GF 10 e 11. Il PRESENT CONTINUOUS si usa per azioni che si fanno in questo momento / ora. Osserva l immagine

Dettagli

LINGUA E CIVILTA INGLESE Obiettivi minimi curricolari B I E N N I O

LINGUA E CIVILTA INGLESE Obiettivi minimi curricolari B I E N N I O LINGUA E CIVILTA INGLESE Obiettivi minimi curricolari Indirizzi Socio-Psico-Pedagogico, delle Scienze Sociali e delle Scienze Sociali Musicale 1 Anno - Livello Elementare B I E N N I O Salutare e presentare

Dettagli

6. I don t feel very well this morning. I wish I.so much last night. a) hadn t eaten b) didn t eat c) haven t eaten d) ate e) shouldn t have eaten

6. I don t feel very well this morning. I wish I.so much last night. a) hadn t eaten b) didn t eat c) haven t eaten d) ate e) shouldn t have eaten NOME TEL ENGLISH TEST Chose the correct item. Scegli l opzione corretta. SECTION 1 GRAMMAR - GRAMMATICA DATA.. EMAIL 1. How old is Susan?.fifteen years old. a) He is b) She s c) Her is d) Her age is e)

Dettagli