UNA FIABA...IN PUNTA D ALI. a cura della Prof.ssa Giovanna Gritti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNA FIABA...IN PUNTA D ALI. a cura della Prof.ssa Giovanna Gritti"

Transcript

1 UNA FIABA...IN PUNTA D ALI a cura della Prof.ssa Giovanna Gritti

2 IL FASCINO DELL ETEREO Mio caro Heine, sfogliando il vostro bel libro Sulla Germania, sono capitato su un punto affascinante [...]: è il passaggio dove parlate degli Elfi dall abito bianco, delle Ninfe che fanno vedere il loro piedino di raso, delle Villi bianche come neve dal valzer implacabile e di tutte quelle deliziose apparizioni che avete incontrato nella bruma vellutata del chiaro di luna tedesco Che bel balletto si potrebbe fare!. Così scriveva da Parigi il francese Théophile Gautier ( ), poeta sedotto dalla danza, al collega Heinrich Heine. Il balletto in questione, non era La Silfide, ma Giselle, andato in scena nove anni più tardi e divenuto best-seller dell epopea romantica. In questa lettera si ritrova tuttavia intatta la stessa atmosfera rarefatta, lo stesso fascino per una natura animata e a volta terribile, la stessa tensione verso un mondo super-umano che ispirarono il libretto della Sylphide, scritto da Adolphe Nourrit sulla traccia del racconto Trilby ou le Lutin d Argail (1822) dello scrittore francese Charles Nodier.

3 Charles Nodier e il Folletto di Argail Di certo non c è nessuno tra voi, amici miei, che non abbia sentito parlare dei drows di Thulé e degli elfi, o folletti familiari, di Scozia e che non sappia che poche sono le case di campagna, in quelle regioni, che non contino un folletto tra i loro ospiti. [...] Trilby, il leggiadro elfo della capanna di Dougal, era il più giovane, il più galante, il più grazioso dei folletti. Non avrebbe abbandonato la capanna di Dougal per tutto l oro del mondo, perché era innamorato della bruna Jeannie, la barcaiola del lago Beau (moglie del pescatore Dougal) e approfittava di tanto in tanto della assenza del pescatore per raccontare a Jeannie i sentimenti che gli aveva ispirato [...] e quando le palpebre, appesantite dal sonno, cominciavano a velarle gli occhi,trilby, incoraggiato dall assopimento della sua beneamata, balzava fuori con leggerezza dal suo nascondiglio e si accostava timidamante alla filatrice dormiente Nel testo di Nodier i ruoli sono ribaltati rispetto al balletto: qui è uno spirito maschile che mormora all orecchio della moglie del pescatore dichiarazioni d amore, in Sylphide la storia si sviluppa sull amore impossibile dell eterea creatura alata per un uomo, James, iniziato il giorno delle sue nozze con Effie.

4 Charles Nodier ( ) I primi decenni del XIX secolo sono caratterizzati dalla scoperta di una letteratura europea in cui domina l irrazionale, in cui la follia e il sogno scuotono le certezze, in cui l occultismo e i fenomeni detti magnetici forniscono un importante supporto alla fantasia. C. Nodier è il primo a cogliere la novità di questa moda letteraria e molti dei suoi personaggi testimoniano la sua intenzione di adattare alla lingua e alla cultura francese le visioni dei bardi del nord. Egli studia le vecchie leggende del folclore nazionale e scozzese, trasferisce i propri sogni e la sua immensa erudizione in questo nuovo genere, rendendo il suo meraviglioso una sintesi di più fattori, dove coesistono cultura classica e ricerca mistica, sogno e palingenesi (teoria della rinascita individuale e cosmica).

5 La trama del balletto: I atto I personaggi, così come il balletto, ruotano su due livelli: da un lato la realtà bucolica scozzese ed i fidanzati James ed Effie, semplici contadini; dall altro l universo spirituale nascosto nelle foreste delle Highlands, con l eterea Silfide e Madge, vecchia strega malvagia. La storia è ambientata in un villaggio scozzese e nel bosco vicino. Siamo alla vigilia delle nozze ; a James, addormentato davanti al caminetto della sua capanna dal tetto di paglia, appare uno spirito alato, la Silfide, che lo sveglia con un bacio (si noti come il sonno, in molte circostanze, da Lago dei Cigni a Schiaccianoci, sia motivo di presagio d amore, di crescita psicologica, o, comunque, di mutamento). Egli vorrebbe trattenere la visione, ma essa scompare. Si avviano i preparativi e Gurn, innamorato respinto da Effie, si accorge che James ha uno scambio amoroso con una misteriosa creatura femminile. Avverte Effie ma, quando questa accorre, trova James solo e piuttosto sconvolto.

6

7 II atto Il secondo atto inizia con una scena che ricorda il Macbeth (tragedia shakespeariana che diede origine al melodramma di G. Verdi, , su libretto di F.M. Piave). La strega Madge, scacciata e offesa pubblicamente da James in passato (nel primo atto Madge predice a Effie che non sposerà James, bensì Gurn e James la caccia brutalmente), prepara la sua vendetta. Estrae da un calderone una sciarpa magica che donerà a James, illudendolo di poter trattenere con quella la Silfide, che continua a sfuggirgli. Con la sciarpa stregata James avvicinerà lo spirito-fanciulla, ma questa, per un sortilegio, perderà le ali, sua fonte vitale. Morirà tra le braccia di James dopo avergli restituito l anello che gli aveva rubato e sarà condotta nel regno soprannaturale da un corteo di spiriti pietosi. Sostenuto dalle sue compagne, il corpo della Silfide svanisce nell aria.

8 Sylphide et le ballet blanc Le prime suggestioni lunari del ballet blanc (per i bianchi, trasparenti e impalpabili costumi) si erano viste nell opera Robert le diable (1831) di Giacomo Mayerbeer ( ), su libretto di Eugène Scribe e Germaine Delavigne. Con questo titolo, Mayerbeer diede il suo primo contributo al grand-opéra, genere del quale viene ritenuto una delle figure più rappresentative, ne segnò l avvento definitivo, con le sue sontuose scene, perfettamente adeguate alle aspettative del nuovo pubblico dell Opéra, composto in buona parte da ricchi borghesi. L opera divenne tanto di moda da costituire quasi un fenomeno di costume: persino una nuova varietà di rose venne battezzata con il suo nome. Tra i suoi estimatori più illustri ricordiamo Honoré de Balzac (scrittore romantico, ) e Heinrich Heine, che considerò Mayerbeer l uomo del suo tempo, ovvero colui che per primo seppe avvedersi del sopravvento delle masse sull individuo, successivo alla rivoluzione del 1830; mutamento cui seppe rispondere componendo una musica più sociale che individuale. In questa opera, danzava Maria Taglioni, su coreografia del padre Filippo, e cantava il tenore Nourrit, librettista del futuro balletto. Evidente è l influenza dell opera sulla genesi di Sylphide

9

10 ....La vera rivoluzione del balletto romantico però, non fu tanto la bianca trasparenza degli abiti delle religiose nell opera di Mayerbeer, che anticipano i leggeri costumi della Sylphide, quanto l introduzione delle scarpine da punta, che stimolarono i coreografi a sviluppare la tecnica aerea dei passi. Maria Taglioni incarnò la sublimazione di tale rinnovamento tecnico-stilistico. La tensione romantica verso un mondo soprannaturale divenne così vera e propria ascesa: alle ballerine ottocentesche spuntarono le ali e il volo fu enfatizzato da macchine teatrali che con funi elevavano gli spiriti danzanti.

11

12 Il contesto romantico Il Nord, per i romantici, era un immagine affascinante: ambiente sfumato, nebbie misteriose, mari cupi tutto, a Nord, aveva sapore di rischio e di infinito. Per Adolphe Nourrit, tenore di professione, l idea del mistero, la coesistenza dei due mondi, quello reale e quello del sogno, fu stupenda. Leggendo il romanzo di Nodier, si era ancor più convinto che, tutto sommato, le storie di donne infelici, di fanciulle innamorate, tradite o maltrattate dal destino, la loro pazzia (vd. Lucia di Lammermoor di G. Donizetti) arrivavano diritte al cuore del pubblico. I malvagi, il potere, e, in contrapposizione gli oppressi, le dame virtuose, gli eroi; il destino, la morte, la pazzia,erano elementi irrinunciabili di una storia pubblica in cui involontariamente si scavava nell inconscio. In virtù della possibilità di nuove conquiste ed avventure coraggiose (IL VIAGGIO), si sviluppò la tendenza a recuperare la natura così com è: non più idealizzata, ma autentica, in movimento. La musica descrisse tutto questo come in un gran film. Le sinfonie di Beethoven, la Terza, la Sesta e la Settima (la Nona è cosmica, quindi è ancora più evidente la traslazione dei valori umani) ci fanno percepire l ambiente e il suo peso spirituale come mai prima. La drammatizzazione del rapporto uomo-natura, diventerà sempre più psicologia e, già in Sylphide, possiamo avvertire un labile confine tra conscio e inconscio, fra verità e desiderio, fra certezza e paura.

13 L evoluzione di Sylphide Le Silfidi, la cui dimora è l aria, sono le migliori creature possibili. I mortali possono facilmente godere della loro compagnia con inviolata castità [...]. Forme trasparenti, troppo diafane per la vista umana, il loro fluido corpo mezzo dissolto nella luce Pope, The Rape of the Look (Il ricciolo rapito), La storica Sylphide che Filippo Taglioni creò nel 1832 a Parigi per la figlia Maria fece epoca, al punto che, dopo il suo trionfo, Parigi fu contagiata dalla voga del taglionismo : tutte le donne alla moda si vestirono di bianco e col nome di Maria furono battezzati un fiore, un giornale di moda e dei turbanti. Questo successo fu sostenuto anche da riconoscimenti culturali ed elogi letterari, come quelli di Victor Hugo, Alfred de Musset e Théophile Gautier. La musica, di Jean Schneitzoeffer, non meritaava però tanto, anche perché, salvo rare eccezioni (Adam, Délibes, Ciaikovskij), nell Ottocento aveva una funzione minore. Le scene di Ciceri e i costumi di Lami ebbero in questo allestimento storico un importanza eccezionale come indirizzo estetico per il futuro. Senza Maria, l omonimo balletto danese Sylphiden di A. Bournonville (e tutte le altre edizioni, tra cui spicca per importanza una Sylphide scaligera del 27 gennaio 1841 impreziosita da prestiti inediti di Gioachino Rossini, Saverio Mercadante e Antonio Mussi, coreografia di Antonio Cortesi ed anche quella di Marius Petipa, 1892) non sarebbe mai nato.

14

15 Sylphide, la Sirenetta del bosco incantato La Sylphiden di Auguste Bournonville (Odense 1805-Copenhagen 1875) nasce il 28 novembre 1836 sulle tavole del Teatro Reale di Copenhagen (egli stesso interpretava il ruolo di James). Bournonville, ballerino all Opéra di Parigi fino al 1829, fu un grande estimatore di Maria Taglioni e, ritornato in patria, decise di riallestire il balletto a Copenhagen. Debuttò il 28 novembre 1836, con una scenografia diversa, meno sfarzosa e con un numero ridotto di interpreti. Egli fu compatriota di H. C. Andersen e suo contemporaneo. Andersen popolò di creature romantiche le sue fiabe e, tra queste, una delle più celebri è la Sirenetta, che divide, con la Silfide, una sorta di destino comune; molti, infatti sono i rimandi e le similitudini tra le due creature. L amore impossibile tra la Sirenetta-Silfide, creatura super-umana ingenua e curiosa, e un mortalissimo ragazzo, che prima la illude poi la tradisce per ritornare alla donna del suo mondo a cui è stato destinato. Il finale, che reintegra la fanciulla-fatata alla natura da cui proviene: la Sirenetta, addirittura, trasmigra dal suo corpo per diventare uno spirito alato, trasformandosi in Silfide.

16 Silfidi e Willi La Silfide è una creatura silvana, femmina del silfo, amante dell acqua, infantilmente maliziosa e capricciosamente innamorata di un mortale, ma, a differenza delle future Willi di Giselle, esse non hanno caratteri psicologici ben definiti, né antecedenti umani. Non sono affatto vendicative: partecipi di quella natura animata cara al Romanticismo, non sono né buone né cattive; non tramano contro gli uomini e non si costituiscono in gruppo e, anche se c è una sorta di prima Silfide, paragonabile alla Myrtha in Giselle, non viene imitato il suo esempio, né eseguiti i suoi ordini.

17 Sylphide da Parigi La Sylphide francese di Taglioni (1832), quindi, fu soppiantata presto da una versione di poco successiva danese di Bournonville (1834), il quale non riuscì ad assicurarsi l uso della musica di Schneitzhoeffer e fu costretto a commissionare una nuova partitura al barone norvegese Herman Severin von Løvenskjöld. Anche se la storia venne rispettata, le nuove musiche apparvero più adatte e la coreografia finì per imporsi a quella di Taglioni. Grazie a recenti studi, è venuta alla luce una terza edizione italiana di Cortesi (1841) in cui la maggior parte della musica fu composta e orchestrata appositamente per questa particolare produzione e contiene sia estratti da numerose opere rossiniane, sia sette interi pezzi con musiche di Rossini fin qui sconosciute, otre a pezzi di Mercadante e Mussi (uno dei migliori compositori italiani di musiche per balletto verso la metà dell Ottocento).

18

19 a Milano La rinascita della Sylphide francese è del 1972: il balletto era uscito dal repertorio più di un secolo prima, poiché l ultima rappresentazione è del Ha posto mano a questo revival, con grande scrupolo filologico, il coreografo Pierre Lacotte, studioso attentissimo del balletto romantico francese dell Ottocento. Lacotte ha riscritto il balletto, ricostruendolo sulla traccia di documenti originali dalla versione di Taglioni, cercando di farcelo ammirare così com era, grazie al suo grande lavoro di recupero storico della prima Sylphide. Il primo balletto romantico si presenterà quindi anche come un vero omaggio a Filippo Taglioni, alla scuola italiana e a Maria Taglioni, la pima Silfide, prototipo della danzatrice romantica e immagine simbolo del balletto sulle punte, sublime incarnazione di questo rinnovamento tecnico e stilistico.

20

21 per concludere... La Sylphide ha aperto la strada a una nuova era della coreografia e attraverso questa strada il Romanticismo ha fatto il suo ingresso nel regno di Tersicore* L Opéra si è riempita di gnomi, di elfi, di ondine, di salamandre, di Willi, di péri, di driadi, di tutto quello strano e misterioso popolo che appare così affascinante alla fantasia del coreografo. (Théophile Gautier, 1844) *Tersicore (mit.): musa della danza, raffigurata solitamente con la lira

Musica di Johann Strauss (figlio)

Musica di Johann Strauss (figlio) IL PIPISTRELLO Il Pipistrello Musica di Johann Strauss (figlio) A cura di Giovanna Gritti I PERSONAGGI nel balletto di R. Petit Bella, (Rosalinde nell opera di Strauss) una giovane donna della buona società.

Dettagli

OFFERTE DANZA 2013-2014 TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI

OFFERTE DANZA 2013-2014 TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI OFFERTE DANZA 2013-2014 TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI I prezzi ed il calendario potrebbero essere soggetti a variazioni. Tutti i prezzi sono segnalati con prevendita inclusa. BALLETTO YACOBSON DI SANPIETROBURGO

Dettagli

SPECIALE REGALI DI NATALE: biglietti teatrali a prezzo speciale

SPECIALE REGALI DI NATALE: biglietti teatrali a prezzo speciale SPECIALE REGALI DI NATALE: biglietti teatrali a prezzo speciale viale dell innovazione 20 Milano Russian International Ballet LA BELLA ADDORMENTATA La Compagnia Russian International Ballet ha partecipato

Dettagli

Carte da collezione. MODIANO - Industrie Carte da Gioco e Affini S.p.A carte da collezione

Carte da collezione. MODIANO - Industrie Carte da Gioco e Affini S.p.A carte da collezione Carte da collezione Una selezione di mazzi di carte da gioco da collezionare: intramontabili mazzi Modiano ed ultime novità. Per curiosi ed appassionati. 1 304 901 Storia del Volo 304 908 Il Popolo dei

Dettagli

ATTIVITÀ GRADARA, ALL APERTO UN BORGO DA SCOPRIRE IL CASTELLO INCANTATO IN/CASTRO GRADARA INGIOCO

ATTIVITÀ GRADARA, ALL APERTO UN BORGO DA SCOPRIRE IL CASTELLO INCANTATO IN/CASTRO GRADARA INGIOCO ATTIVITÀ, ALL APERTO UN BORGO DA SCOPRIRE IL CASTELLO INCANTATO Destinatari: scuola dell infanzia e I ciclo scuola primaria Tipologia: racconto animato e laboratorio manipolativo Attività: quante avventure

Dettagli

LUDOTECA DIDATTICA EDUCATIVA. La Casina Incantata. VILLANOVA D ALBENGA Via Martiri, 26

LUDOTECA DIDATTICA EDUCATIVA. La Casina Incantata. VILLANOVA D ALBENGA Via Martiri, 26 LUDOTECA DIDATTICA EDUCATIVA La Casina Incantata VILLANOVA D ALBENGA Via Martiri, 26 una volta un piccolo regno C era situato tra due fiumi ed era un posto incantato di nome Avonalliv. Il Re era un uomo

Dettagli

La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini

La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini Che cos è l Opera in musica L opera in musica (chiamata anche opera lirica o melodramma) è un genere teatrale nato a Firenze alla fine del Cinquecento.

Dettagli

DIPARTIMENTO DIDATTICA E FORMAZIONE PROGRAMMAZIONE 2014/2015

DIPARTIMENTO DIDATTICA E FORMAZIONE PROGRAMMAZIONE 2014/2015 DIPARTIMENTO DIDATTICA E FORMAZIONE PROGRAMMAZIONE 2014/2015 Il Teatro dell Opera di Roma, attraverso questo Dipartimento intende avvicinare e coinvolgere i giovani all arte della Danza e della Musica

Dettagli

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica Il carnevale degli animali di Camille Saint Saёns Grande fantasia zoologica Per due pianoforti e piccola orchestra Obiettivi del nostro lavoro Imparare a riconoscere il timbro di alcuni strumenti musicali.

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

AUTORE: Lyman Frank Baum. TRADUZIONE E ADATTAMENTO: E. Tarascio. DISEGNI: Cattaneo PAGINE: 160 PREZZO: 7,00 ISBN: 978-88-472-0980-0

AUTORE: Lyman Frank Baum. TRADUZIONE E ADATTAMENTO: E. Tarascio. DISEGNI: Cattaneo PAGINE: 160 PREZZO: 7,00 ISBN: 978-88-472-0980-0 dai7anni SERIE i classi c i scuola primaria Il Mago di Oz CLASSICO Travolta da un ciclone, la piccola Dorothy si ritrova sbalzata dalla sua tranquilla e grigia fattoria nel Kansas al magico e misterioso

Dettagli

LA PRIMAVERA di Sandro Botticelli. Arte e Immagine 2014-2015 Balbi Valier Pieve di Soligo

LA PRIMAVERA di Sandro Botticelli. Arte e Immagine 2014-2015 Balbi Valier Pieve di Soligo LA PRIMAVERA di Sandro Botticelli Arte e Immagine 2014-2015 Balbi Valier Pieve di Soligo Dati informativi dell opera Tipologia: Dipinto Autore: Sandro Botticelli (Alessandro Filipepi, Firenze1445-1510)

Dettagli

CUOLA DELL INFANZIA PETER PAN QUATTROPONTI

CUOLA DELL INFANZIA PETER PAN QUATTROPONTI CUOLA DELL INFANZIA PETER PAN QUATTROPONTI ISTITUTO COMPRENSIVO POLO I, GALATINA ( LECCE ) Scuola dell Infanzia Plesso di Via Teano a.s. 2013 /2014 Progetto Di Plesso Le storie dove stanno? Ce n è una

Dettagli

Francesca Marzilla Rampulla

Francesca Marzilla Rampulla Con Eufrosina, edito da Dario Flaccovio, Licia Cardillo Di Prima abbandona l ambientazione provinciale dei suoi precedenti racconti per trasferirsi nella Palermo del XVI Secolo, ai tempi della dominazione

Dettagli

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini 20 15 16 Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti per i bambini Gentili Insegnanti, per la seconda volta il nostro programma si presenta in una veste grafica snella e

Dettagli

LEGGENDA DELLA SIRENA

LEGGENDA DELLA SIRENA LA LEGGENDA DELLA SIRENA Anche questa seconda leggenda massarosese è stata tratta dalla raccolta Paure e spaure di P. Fantozzi e anche su questa lettura i ragazzi hanno lavorato benché in maniera differente:

Dettagli

FIABE GIAPPONESI. La principessa del bambù. La fanciulla del melone. Le due Fortune. Luna e Stella. Le Creature delle fiabe giapponesi.

FIABE GIAPPONESI. La principessa del bambù. La fanciulla del melone. Le due Fortune. Luna e Stella. Le Creature delle fiabe giapponesi. http://web.tiscali.it La principessa del bambù. La fanciulla del melone. Le due Fortune. Luna e Stella. FIABE GIAPPONESI Le Creature delle fiabe giapponesi. LA PRINCIPESSA DEL BAMBÙ. C'erano una volta

Dettagli

, Non e un sogno, e Snow Globe!

, Non e un sogno, e Snow Globe! Di tutti i format natalizi in commercio, lo Snow Globe è sicuramente la novità più incredibile e straordinaria che si possa immaginare per chi vuole davvero stupire con effetti speciali! Un enorme struttura

Dettagli

COLLANA TEOLOGIA 5 COLLANA DIRETTA DAL PROF. LIVIO MELINA

COLLANA TEOLOGIA 5 COLLANA DIRETTA DAL PROF. LIVIO MELINA COLLANA TEOLOGIA 5 COLLANA DIRETTA DAL PROF. LIVIO MELINA ALAIN MATTHEEUWS Amarsi per donarsi Il sacramento del matrimonio Prefazione di JEAN-LOUIS BRUGUÈS Traduzione a cura di Paolo Caena, Revisione

Dettagli

La vera libertà sessuale non ha effetti collaterali

La vera libertà sessuale non ha effetti collaterali La vera libertà sessuale non ha effetti collaterali Alle donne piace scegliere un uomo, essere guardate, toccare i propri seni e quelli delle altre, levarsi i maschi di torno, baciare una ragazza, fare

Dettagli

Proposta spettacoli Teatrali presso vostra Scuola elementare e materna 2015-2016.

Proposta spettacoli Teatrali presso vostra Scuola elementare e materna 2015-2016. Proposta spettacoli Teatrali presso vostra Scuola elementare e materna 2015-2016. From: quintamobileteatro@tiscali.it Buongiorno con la presente l Associazione Teatrale La Quinta Mobile propone, per gli

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

Tocco d artista per dieci grandi classici

Tocco d artista per dieci grandi classici Tocco d artista per dieci grandi classici NOVITÀ Diec tra i più celebrati e amati si presentano in una veste inedita e preziosa, firmata da Tullio Pericoli. ORIGINALITÀ Il tratto elegante, ironico e vibrante

Dettagli

Spettacolo! Info & prezzi

Spettacolo! Info & prezzi Spettacolo! La Scala è aperta a tutti i bambini, con adattamenti pensati apposta per loro. Grandi Spettacoli per Piccoli è dedicato proprio a questo pubblico speciale. Prima di ogni spettacolo verrà distribuita

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, visite, incontri

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, visite, incontri Spettacoli, attività didattiche e laboratori, visite, incontri 20 14 15 Gentili Insegnanti, il programma de La Scuola all Opera si presenta da quest anno in una veste grafica diversa, più agile e colorata,

Dettagli

Giuliano Scabia. GENESI/LA CREAZIONE SCHEMA VUOTO PER L ODIN TEATRET DI HOLSTEBRO (due stesure) 1974

Giuliano Scabia. GENESI/LA CREAZIONE SCHEMA VUOTO PER L ODIN TEATRET DI HOLSTEBRO (due stesure) 1974 Giuliano Scabia GENESI/LA CREAZIONE SCHEMA VUOTO PER L ODIN TEATRET DI HOLSTEBRO (due stesure) 1974 Nel 67 ho avuto con Barba un lungo incontro a Venezia dove eravamo entrambi presenti alla Biennale. Camminammo

Dettagli

«Io sono la via, la verità e la vita»

«Io sono la via, la verità e la vita» LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono la via, la verità e la vita» Gv 14,1-12 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,1-12) In quel tempo, Gesù disse ai

Dettagli

ATTIVITÀ GRADARA, ALL APERTO UN BORGO DA SCOPRIRE IL CASTELLO INCANTATO IN/CASTRO GRADARA INGIOCO

ATTIVITÀ GRADARA, ALL APERTO UN BORGO DA SCOPRIRE IL CASTELLO INCANTATO IN/CASTRO GRADARA INGIOCO ATTIVITÀ, ALL APERTO UN BORGO DA SCOPRIRE IL CASTELLO INCANTATO Destinatari: scuola dell infanzia e I ciclo scuola primaria Tipologia: racconto animato e laboratorio manipolativo Attività: quante avventure

Dettagli

"IL MIO GESÙ": UNO SPETTACOLO DA NON PERDERE AL TEATRO MANZONI

IL MIO GESÙ: UNO SPETTACOLO DA NON PERDERE AL TEATRO MANZONI "IL MIO GESÙ": UNO SPETTACOLO DA NON PERDERE AL TEATRO MANZONI Domenica 13 Marzo alle ore 21.00, presso il Teatro Manzoni di Pistoia va in scena Il Mio Gesù : un opera musicale di Beppe Dati sulla figura

Dettagli

Parco naturale La Mandria

Parco naturale La Mandria Parco naturale La Mandria La favola di Rosa Ciao bambini io sono Turcet, il topolino che vive qui al Castello! Quando ero piccolo mio Nonno Topone mi raccontò la storia del Re Vittorio Emanuele e della

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

LE STORIE DELLA CAMERA BLU

LE STORIE DELLA CAMERA BLU LE STORIE DELLA CAMERA BLU Il nome del progetto nasce dalla modalità video utilizzata per le riprese, svolte a conclusione del laboratorio. La Camera Blu è infatti una struttura smontabile, costituita

Dettagli

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra 1 Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra STILEMA / UNOTEATRO di e con Silvano Antonelli collaborazione drammaturgica Alessandra Guarnero Ogniqualvolta si utilizzino e

Dettagli

Racconti fiabeschi, mostre, laboratori creativi, burattini, performance teatrali e narrative, eventi e libri che svelano magie

Racconti fiabeschi, mostre, laboratori creativi, burattini, performance teatrali e narrative, eventi e libri che svelano magie Associazione Agenzia Arcipelago Onlus Comune di Campodimele Festival internazionale della fiaba UN PAESE INCANTATO VIII edizione 2016 (diretto da Giuseppe ERRICO) Racconti fiabeschi, mostre, laboratori

Dettagli

Ho visto il lupo DOTTOR BOSTIK/UNOTEATRO

Ho visto il lupo DOTTOR BOSTIK/UNOTEATRO Ho visto il lupo DOTTOR BOSTIK/UNOTEATRO Liberamente tratto da Pierino e il lupo di Prokofiev Regia, realizzazione marionette e animazione Dino Arru Con Dino e Raffaele Arru HO VISTO IL LUPO Gli ultimi

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani 8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani Introduzione: Oggi, nella festa di Santa Giuseppina Bakhita, ci uniamo in solidarietà con tutte

Dettagli

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO La gioia del dono ono emozioni di grande intensità e gioia quelle rimaste nel cuore dei Trentini all indomani della sciata memorabile di Papa Giovanni Paolo

Dettagli

Il tempo interpretato con creatività

Il tempo interpretato con creatività RASSEGNA STAMPA TOURNE E TEMPUS FUGIT GERMANIA- POLONIA ESTATE 2008: DUELMEN ( GERMANIA ) JELENIA GÓRA ( POLONIA ) GÖRLITZ ( GERMANIA ) HERFORD ( GERMANIA ) HERTEN ( GERMANIA ) Dal sito internet del Comune

Dettagli

Celebrazione del Matrimonio (6 gennaio 1998)

Celebrazione del Matrimonio (6 gennaio 1998) Celebrazione del Matrimonio (6 gennaio 1998) Senigallia, 6 gennaio 1998 Solennità dell Epifania Ai Parroci Ai Rettori di Chiese Ai Religiosi A tutti i Sacerdoti Oggetto: Celebrazione del Matrimonio Cari

Dettagli

Circoli di lettura genitori. Ciliegie. Anno scolastico 2013-2014

Circoli di lettura genitori. Ciliegie. Anno scolastico 2013-2014 Circoli di lettura genitori Ciliegie Anno scolastico 2013-2014 CILIEGIE Circoli lettura genitori Istituto comprensivo di campomaggiore In questo anno scolastico 2013-2014, i genitori degli alunni sono

Dettagli

Teatro del Cerchio e Teatro Aurora di Langhirano - Comunicati stampa 7 e 8 Febbraio

Teatro del Cerchio e Teatro Aurora di Langhirano - Comunicati stampa 7 e 8 Febbraio Teatro del Cerchio e Teatro Aurora di Langhirano - Comunicati stampa 7 e 8 Febbraio Comunicato del 7 febbraio 2015 - Teatro del Cerchio, via Pini 16/A (Parma) In programma per sabato 7 febbraio alle ore

Dettagli

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI In un mondo che ha perso quasi ogni contatto con la natura, di essa è rimasta solo la magia. Abituati come siamo alla vita di città, ormai veder spuntare un germoglio

Dettagli

Il Decadentismo. Claude Monet Tramonto a Venezia 1908

Il Decadentismo. Claude Monet Tramonto a Venezia 1908 Il Decadentismo Claude Monet Tramonto a Venezia 1908 Movimento culturale nato in Francia nel 1880 e ben presto diffuso in tutta Europa. Prende il nome dalla rivista transalpina «Le Décadent». I caratteri

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

domenica 17 gennaio ore 16.00 FONDAZIONE TEATRO RAGAZZI E GIOVANI onlus

domenica 17 gennaio ore 16.00 FONDAZIONE TEATRO RAGAZZI E GIOVANI onlus domenica 17 gennaio ore 16.00 FONDAZIONE TEATRO RAGAZZI E GIOVANI onlus MILO E OLIVIA KOLOK I terribili vicini di casa domenica 28 febbraio ore 16.00 TEATRO DELLE APPARIZIONI/TEATRO ACCETTELLA IL TENACE

Dettagli

II Domenica dell Avvento 5 dicembre 2010

II Domenica dell Avvento 5 dicembre 2010 per l Omelia domenicale a cura del Vescovo Mons. Vincenzo Bertolone II Domenica dell Avvento 5 dicembre 2010 Un cammino di conversione Introduzione In questa II Domenica d Avvento incontriamo due dei più

Dettagli

Le traduzioni italiane di letteratura danese, una breve storia

Le traduzioni italiane di letteratura danese, una breve storia Le traduzioni italiane di letteratura danese, una breve storia Prima di affrontare questa storia molto concisa delle traduzioni italiane di letteratura danese va fatta una precisazione: per letteratura

Dettagli

Ferenc Liszt. Ungherese ed europeo. Realizzato per il Ministero degli Affari Esteri della Repubblica d'ungheria Responsabile: Ágota Bába

Ferenc Liszt. Ungherese ed europeo. Realizzato per il Ministero degli Affari Esteri della Repubblica d'ungheria Responsabile: Ágota Bába 1811 1886 Ungherese ed europeo Ferenc Liszt Realizzato per il Ministero degli Affari Esteri della Repubblica d'ungheria Responsabile: Ágota Bába Testi a cura di: Maria Eckhardt, Museo Memoriale Ferenc

Dettagli

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO ANICA, TRA PASSATO E FUTURO Documentario di Massimo De Pascale e Saverio di Biagio Regia di Saverio Di Biagio PREMESSA Il rischio di ogni anniversario è quello di risolversi in una celebrazione, magari

Dettagli

sono presenti riproduzioni di Opere e parti teoriche esplicative e di approfondimento.

sono presenti riproduzioni di Opere e parti teoriche esplicative e di approfondimento. INAUGURAZIONE MOSTRA E PRESENTAZIONE DEL LIBRO ESPRIMERE LA LUCE Milano - Villa Scheibler 5 ottobre 2013 interventi di: Margherita Didoné Lidianna Bonetto Daniela Menegazzo Benvenute e benvenuti a tutte-i

Dettagli

TITOLO. memoria collettiva, tramite la stampa del volume Ulisse es toccheddande. intensi e caratterizzanti dell intera terra di Sardegna.

TITOLO. memoria collettiva, tramite la stampa del volume Ulisse es toccheddande. intensi e caratterizzanti dell intera terra di Sardegna. Roma, 13 dicembre 2011 TITOLO Ulisse es toccheddande Le porte del vento Pietro Sotgia poeta dorgalese ESIGENZE CHE SI INTENDE AFFRONTARE: Rendere omaggio e consegnare alla memoria collettiva, tramite la

Dettagli

ROSSINI GIOACHINO Pesaro 29 febbraio 1792 Passy 13 Febbraio 1868

ROSSINI GIOACHINO Pesaro 29 febbraio 1792 Passy 13 Febbraio 1868 ROSSINI GIOACHINO Pesaro 29 febbraio 1792 Passy 13 Febbraio 1868 Gioachino Rossini nasce a Pesaro il 29 Febbraio 1792, figlio di un suonatore d'orchestra e di una cantante d'opera attivi nei teatri di

Dettagli

nel segno dell arte e nel cuore di Berlino: la collectors lounge, una casa con galleria

nel segno dell arte e nel cuore di Berlino: la collectors lounge, una casa con galleria nel segno dell arte e nel cuore di Berlino: la collectors lounge, una casa con galleria foto di Helenio Barbetta testo di Sebastiano Brandolini 176elle decor Nella dimora del gallerista Alfred Kornfeld,

Dettagli

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Nuovi sviluppi Un percorso didattico per cambiare il proprio punto di vista L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Ottobre 2009 Premessa Cesvi lavora in Uganda dal 2001

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

SaBATi in famiglia ateatro!

SaBATi in famiglia ateatro! Stagione 2015-2016 presenta SaBATi in famiglia ateatro! Spettacoli teatrali per bambini da 3 a 10 anni Con il patrocinio e il sostegno di Città di Arona Con il contributo di In collaborazione con Istituto

Dettagli

TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI Stagione 2015/2016 www.teatroarcimboldi.it

TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI Stagione 2015/2016 www.teatroarcimboldi.it TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI Stagione 2015/2016 www.teatroarcimboldi.it MAMMA MIA! IN LINGUA ORIGINALE Sottotitoli in italiano Dal 24 novembre al 6 dicembre Dal martedì al venerdì ore 21:00 Sabato ore 16:30

Dettagli

Lo strano re che ha ispirato il culto di True Detective. Cultura MATADOR MATTATÓRE STORIE DA RAGAZZI MARCO PASSARELLO PIER DOMENICO BACCALARIO

Lo strano re che ha ispirato il culto di True Detective. Cultura MATADOR MATTATÓRE STORIE DA RAGAZZI MARCO PASSARELLO PIER DOMENICO BACCALARIO Lo strano re che ha ispirato il culto di True Detective MARCO PASSARELLO La rubrica STORIE DA RAGAZZI PIER DOMENICO BACCALARIO La parola MATADOR MATTATÓRE a cura di ZANICHELLI Lo strano re che ha ispirato

Dettagli

Luisa Signorelli offre le risposte alle lettere che arrivano in redazione.

Luisa Signorelli offre le risposte alle lettere che arrivano in redazione. Lettere alla redazione In questa pagina Luisa Signorelli offre le risposte alle lettere che arrivano in redazione. Se avete qualche domanda o qualche dubbio sul mondo della danza scrivete a danza classica@danzaclassica.net

Dettagli

Mohamed, riprendi la tua valigia

Mohamed, riprendi la tua valigia Mohamed, riprendi la tua valigia Touhami Garnaoui MOHAMED, RIPRENDI LA TUA VALIGIA Tragedia in quattro atti Presentazione L Europa è sconvolta dalle rivoluzioni che scuotono a catena i paesi arabi. Lo

Dettagli

Piacenza Wedding. rganizziamo i tuoi sogni per la meraviglia delle tue nozze

Piacenza Wedding. rganizziamo i tuoi sogni per la meraviglia delle tue nozze O Piacenza Wedding rganizziamo i tuoi sogni per la meraviglia delle tue nozze Sappiamo che il giorno, in cui racconti al mondo il tuo amore, deve essere perfetto. Luminoso come il sole. Ricco come il sentimento.

Dettagli

Storia di un burattino

Storia di un burattino Pinocchio Storia di un burattino C'era una volta... -Un re! - diranno subito i miei piccoli lettori. No ragazzi, avete sbagliato: c'era una volta un pezzo di legno.» (Carlo Collodi, incipit de "Le avventure

Dettagli

Intervista ad Anke Merzbach

Intervista ad Anke Merzbach Intervista ad Anke Merzbach a cura di Giorgio Tani Seravezza Fotografia, iniziata da alcuni anni, si è affermata, per le proposte che vengono fatte, come una delle più interessanti manifestazioni nazionali.

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica 1. Tutti cercano l amore. Tutti anelano ad essere amati e a donare amore. Ognuno è creato per un

Dettagli

La Trilogia dell Ambiente

La Trilogia dell Ambiente La Trilogia dell Ambiente Costituiscono la Trilogia dell Ambiente tre spettacoli musicali di teatro ragazzi prodotti da teatrortaet: 1) Una sporca storia con Alessandra Brocadello, Carlo Bertinelli, Filippo

Dettagli

UN ANNO DI MUSICA CON IL MAESTRO GIUSEPPE VERDI

UN ANNO DI MUSICA CON IL MAESTRO GIUSEPPE VERDI UN ANNO DI MUSICA CON IL MAESTRO GIUSEPPE VERDI PERCORSO INTERDISCIPLINARE DI MUSICA TECNOLOGIA IMMAGINE ITALIANO STORIA Classi 4 C e 5 B a.s. 2013 /2014 Il 10 ottobre 2013 noi alunni di tutta la Scuola

Dettagli

Gli operatori di Biblioteca, Centro della Cultura, Centro Giovani, Ludovilla e Museo della Bilancia

Gli operatori di Biblioteca, Centro della Cultura, Centro Giovani, Ludovilla e Museo della Bilancia CAMPOSCUOLA 2006/2007 Progetti d intervento e supporti didattici a cura della Biblioteca, del Centro della Cultura, di Ludovilla e del Museo della Bilancia del Comune di Campogalliano Si apre un nuovo

Dettagli

Storia dell'opera lirica in pillole

Storia dell'opera lirica in pillole Storia dell'opera lirica in pillole Le origini dell opera lirica: tutto ebbe inizio così... L opera lirica non esisteva nell antichità. Esisteva il teatro fin dai tempi dell antica Grecia e c era la musica

Dettagli

Scuola dell Infanzia M.Montessori. Progetto Educativo-Didattico A.S.2011-12

Scuola dell Infanzia M.Montessori. Progetto Educativo-Didattico A.S.2011-12 Scuola dell Infanzia M.Montessori Progetto Educativo-Didattico A.S.2011-12 Premessa Ogni bambino-a giunge alla Scuola dell Infanzia con un bagaglio di esperienze e conoscenze legate alla propria storia

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità Un mondo di bellissimi colori: io e l'ambiente. Tanti bambini tutti colorati: io e gli altri. Un bambino dai colori speciali: io e la famiglia. Avvento e Natale. Io e Gesù, una giornata insieme a Gesù.

Dettagli

Margot M'ama non m'ama La prima complicazione Christophe Claret appositamente sviluppata per le donne

Margot M'ama non m'ama La prima complicazione Christophe Claret appositamente sviluppata per le donne Margot M'ama non m'ama La prima complicazione Christophe Claret appositamente sviluppata per le donne "M'ama non m'ama" La sfuggente risposta si posa su un petalo delicato, annunciata da una suoneria dal

Dettagli

Verona: rifugio del Sommo Poeta

Verona: rifugio del Sommo Poeta Verona: rifugio del Sommo Poeta La nostra fantastica avventura in Veneto incomincia a Verona, importante centro d arte e letteratura italiana. Appena arrivati, dopo un introduzione da parte della guida

Dettagli

Istituto Comprensivo "L.Pirandello" Scuola dell'infanzia PROGETTO DI LABORATORIO EXTRACURRICULARE MEDITERRANEO: STORIE DI MITI ED EROI

Istituto Comprensivo L.Pirandello Scuola dell'infanzia PROGETTO DI LABORATORIO EXTRACURRICULARE MEDITERRANEO: STORIE DI MITI ED EROI Istituto Comprensivo "L.Pirandello" Scuola dell'infanzia PROGETTO DI LABORATORIO EXTRACURRICULARE MEDITERRANEO: STORIE DI MITI ED EROI ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Progetto di laboratorio extracurriculare

Dettagli

I COLORI DELLA FELICITA : una storia di riscatto sociale C era, in un tempo lontano, un piccolo territorio perso tra i confini degli stati.

I COLORI DELLA FELICITA : una storia di riscatto sociale C era, in un tempo lontano, un piccolo territorio perso tra i confini degli stati. I COLORI DELLA FELICITA : una storia di riscatto sociale C era, in un tempo lontano, un piccolo territorio perso tra i confini degli stati. Questo territorio era cosi piccolo, ma così piccolo, che non

Dettagli

CONFLITTO DI RUOLO. Gioco di Ruolo Diceless

CONFLITTO DI RUOLO. Gioco di Ruolo Diceless CONFLITTO DI RUOLO Gioco di Ruolo Diceless Willoworld 2007 1 LE REGOLE DEL GIOCO 1. Intro Un gioco di ruolo diceless è l evoluzione ultima del gioco di ruolo classico, un confronto tra personaggi dove

Dettagli

Mi fido di te LABORATORIO-SPETTACOLO SUL RISPETTO E LA FIDUCIA VERSO GLI ALTRI

Mi fido di te LABORATORIO-SPETTACOLO SUL RISPETTO E LA FIDUCIA VERSO GLI ALTRI Mi fido di te LABORATORIO-SPETTACOLO SUL RISPETTO E LA FIDUCIA VERSO GLI ALTRI Perché questo laboratorio-spettacolo? Per educare un bambino ci vuole un intero villaggio, recita un noto proverbio africano.

Dettagli

A Los Angeles lo scorso febbraio ha ricevuto dalle mani di Clint Eastwood l Oscar alla carriera.

A Los Angeles lo scorso febbraio ha ricevuto dalle mani di Clint Eastwood l Oscar alla carriera. OLYCOM INTERVISTA Ennio Morricone A Los Angeles lo scorso febbraio ha ricevuto dalle mani di Clint Eastwood l Oscar alla carriera. Il 16 giugno Ennio Morricone è a Monza nei Giardini di Villa Reale per

Dettagli

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i ragazzi

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i ragazzi 20 15 16 Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti per i ragazzi Gentili Docenti, per la seconda volta il nostro programma si presenta in una veste grafica snella e di

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

Con il Patrocinio Onorifico di Con il Patrocinio di Con il Patrocinio di

Con il Patrocinio Onorifico di Con il Patrocinio di Con il Patrocinio di DOPO LO STREPITOSO SUCCESSO ED IL CONSENSO DI PUBBLICO AL TEATRO CARCANO, SONO IN VIA DI DEFINIZIONE LE DATE PER GLI SPETTACOLI A MILANO ED HINTERLAND. PRIMA NAZIONALE ASSOLUTA TEATRO CARCANO MILANO SABATO

Dettagli

è arrivata l estate!

è arrivata l estate! l estate! è arrivata PANTONE 179 PC Le Associazioni di Alba e di Mondovì da anni si occupano di valorizzazione del territorio e di formazione e avvicinamento alla storia, all arte e ai beni culturali.

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

CARTELLONE SPETTACOLI

CARTELLONE SPETTACOLI 8 edizione a.s. 2014/2015 Coquelìcot Teatro in collaborazione con: Fondazione Festival Pucciniano Torre del Lago Comune di Forte dei Marmi - Assessorato alla Cultura Comune di Massarosa Ufficio Cultura

Dettagli

Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27)

Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27) Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27) Un messaggio sul sacramento del matrimonio Lettera pastorale per la Quaresima 2011 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Cari fratelli e sorelle nel Signore La

Dettagli

1. RIVELATO IN GESU CRISTO

1. RIVELATO IN GESU CRISTO SCHEDA 4 (per operatori) 1. RIVELATO IN GESU CRISTO Nota introduttiva L incontro sulla figura di Gesù ha lo stesso stile narrativo del precedente. Se Dio è origine del bisogno d amore e della capacità

Dettagli

OPPOSITORI HEGELISMO. Arthur Schopenhauer (1788-1861) ELVIRA VALLERI 2010-11

OPPOSITORI HEGELISMO. Arthur Schopenhauer (1788-1861) ELVIRA VALLERI 2010-11 OPPOSITORI HEGELISMO Arthur Schopenhauer (1788-1861) 1 Arthur Schopenhauer Danzica, il padre era un banchiere, la madre una scrittrice 1818 pubblica Il mondo come volontà e rappresentazione 1851 pubblica

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Voci d infanzia. I bambini abbandonati nell Italia moderna

Voci d infanzia. I bambini abbandonati nell Italia moderna Voci d infanzia I bambini abbandonati nell Italia moderna Philippe Ariès L autore da cui ha inizio una storiografia della prima età è Philippe Ariès (Padri( e figli nell Europa medievale e moderna, 1960).

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

L atto della comunicazione si basa su un aspettativa reciproca di cooperazione tra il locatore e l ascoltatore. (S. Pinker L istinto del linguaggio)

L atto della comunicazione si basa su un aspettativa reciproca di cooperazione tra il locatore e l ascoltatore. (S. Pinker L istinto del linguaggio) LA FIABA SINFONICA: DALL ASCOLTO ALLA DRAMMATIZZAZIONE LO SCHIACCIANOCI Obiettivi: * seguire la narrazione di testi ascoltati o letti mostrando di saperne cogliere il senso globale; * comprendere l argomento

Dettagli

Associazione culturale senza scopo di lucro Via A. Vivaldi 15, 25015 Desenzano del Garda

Associazione culturale senza scopo di lucro Via A. Vivaldi 15, 25015 Desenzano del Garda Associazione culturale senza scopo di lucro Via A. Vivaldi 15, 25015 Desenzano del Garda Telefono 030 910 92 10 - Fax 030 910 91 11 - E Mail: info@ilnodo.com - Sito Web: www.ilnodo.com Notre Dame de Paris

Dettagli

Aiutato da due suoi amici della stessa età, Junior e Christian, Benjamin si procurò degli occhiali a raggi x in grado di vedere dentro le case e

Aiutato da due suoi amici della stessa età, Junior e Christian, Benjamin si procurò degli occhiali a raggi x in grado di vedere dentro le case e Natale a Sonabilandia Era la mattina di Natale e a Sonabilandia, un paesino dove tutti sono sempre felici, non c'era buon umore e in giro non si vedeva neanche un sorriso; questo perché in tutte le case

Dettagli

Che cosa sono le fiabe

Che cosa sono le fiabe LE FIABE Percorso semplificato sulla fiaba per alunni non italofoni Prof.ssa Calcagno Valeria Laboratorio italiano L2 a. s. 2014-2015 Scuola media Forlanini Ic Rovani Sesto san Giovanni Il percorso Descrizione

Dettagli

CASA DEL TEATRO DI VIA GOLTIERI Teatro degli Acerbi e Alessio Bertoli

CASA DEL TEATRO DI VIA GOLTIERI Teatro degli Acerbi e Alessio Bertoli CASA DEL TEATRO DI VIA GOLTIERI Teatro degli Acerbi e Alessio Bertoli COMUNE DI ASTI TEATRO SCUOLA 2015-2016 con il contributo di Fondazione C.R.Asti in collaborazione con Fondazione TRG Onlus - Progetto

Dettagli

SCUOLA DELL'INFANZIA " MADRE LINDA LUCOTTI" ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE R.C. A.S. 2011 \ 2012

SCUOLA DELL'INFANZIA  MADRE LINDA LUCOTTI ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE R.C. A.S. 2011 \ 2012 ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE PREMESSA L incontro con la fiaba è molto stimolante perché sollecita nei bambini esperienze altamente educative, sul piano cognitivo, affettivo, linguistico e creativo. La fiaba

Dettagli

PERIODO E ORARI DI ATTIVITA Da novembre a maggio ore 9,30-11,30. SEDE ATTIVITA Areabambini Gialla. COSTO ATTIVITA Gratuito

PERIODO E ORARI DI ATTIVITA Da novembre a maggio ore 9,30-11,30. SEDE ATTIVITA Areabambini Gialla. COSTO ATTIVITA Gratuito TEATRO E NARRAZIONE AREABAMBINI GIALLA Via degli Armeni, 5 Tel 0573-32640 LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI Tutti gli itinerari condividono il presupposto che per il bambino ogni esperienza è frutto di

Dettagli