«CARIATI, LA FORMIDABILE ROCCA DEI RUFFO E DEGLI SPINELLI»

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "«CARIATI, LA FORMIDABILE ROCCA DEI RUFFO E DEGLI SPINELLI»"

Transcript

1 LO STORICO FRANCO LIGUORI HA DATO ALLE STAMPE «CARIATI, LA FORMIDABILE ROCCA DEI RUFFO E DEGLI SPINELLI» Un libro guida per rappresentare il genio creativo umano negli sviluppi dell'archeologia, dell'arte urbanistica e della storia. Analisi e Commento di Cataldo Greco* Traversando la costa Jonica, da Taranto a Reggio Calabria, posta al centro della punta dello Stivale della nostra Penisola, tra Sibari e Crotone, un tempo chiamata "Italia", che si trovò nel suo destino di dare il proprio "glorioso nome" alla Patria assieme alle isole che l'attorniano nel Mediterraneo, ci si imbatte nell'ex borgo di Cariati, oggi rispettabile e ospitale cittadina di circa novemila abitanti, che porta con sé non poche testimonianze millenarie, che nel passato hanno accompagnato la storia del mondo Occidentale. A farne ragguardevole memoria è il Professor Franco Liguori, che ha fermato il tempo per raccontare dalla sua antica radice, un immenso patrimonio del mondo, il passato che incontra il presente, per farla riscoprire nello splendore della sua esatta dimensione, senza retorica, con "un libro-guida" che ha per titolo: «Cariati, la formidabile rocca dei Ruffo e degli Spinelli», già nelle librerie da alcuni mesi. L'ha pubblicato, principalmente, per un atto etico, un piccolissimo gesto di civiltà contro l'oblio della testimonianza e per fare ritrovare l'identità e l'anima di questa antica e nobile Comunità, che, purtroppo, resta ancora a molti sconosciuta, in questo momento di crisi di valori, crisi d'europa e crisi dell'italia, che la vede tra le più mortificate, per la sua interminabile illegalità e corruzione. Franco Liguori, già nel 1981 assieme al fratello Romano, entrambi docenti di materie letterarie nei licei statali, noti storici e attenti ricercatori, hanno messo a disposizione le loro intelligenze e i frutti del loro impegno per aggiungere un nuovo importante contributo al panorama di diversi periodi storici della storia di Cariati, che ha definitivamente cancellato numerosi coni d'ombra con il noto volume: «Cariati nella storia - Vicende di un Comune della Calabria Jonica dalle origini ai nostri giorni», Stampa lito Ferraro, pag.265, che resta, inoltre, un testo sull' invidiabile 1

2 modello di Plinio il Vecchio, che scrisse la sua "Naturalis Historia" in un'epoca in cui tutta la conoscenza poteva essere contenuta in un solo libro. Franco Liguori, insignito di molte significative onorificenze per altre valide ricerche, ha scelto bene il titolo di questa sua ultima pubblicazione, "Cariati, la formidabile rocca dei Ruffo e degli Spinelli", edito Karyatis, 160 pagine, 15 euro; si compra subito, non importa il prezzo, l'ha preso a prestito dalla memoria, fedelmente riportata dall'autore, dalla "Città letteraria", di uno dei tanti visitatori di questo incantevole Borgo, il giornalista scrittore Gaetano Gallo, che la visitò restandone ammirato e ne lasciò una sincera testimonianza. Lo storico cariatese diligentemente ne coglie l'occasione e ne ingaggia, per la sua passione, un percorso lineare costruttivo per l'attento fruitore, sia pure in forma sintetica, poiché abbraccia diverse epoche e periodi: greca, bizantina, bruzia, romana, medievale e moderna. Un'opera che risponde alle più immediate domande del visitatore, del turista o di quanti sentono il desiderio di sapere o di capire con la chiarezza della semplicità (che, fra l'altro, si fa apprezzare per essersi concesso il piacere godibile della lettura scorrevole), vicende del passato in campo archeologico, storico, urbanistico, nonché artistico, facendo intravedere, inoltre, le manifeste esigenze dei tempi vissuti dai nostri avi sul piano sociale, umano, politico e religioso: una risposta esauriente all'arricchimento di quella necessaria erudizione civile, attraverso la quale l'autore non si risparmia a lanciare diverse serie sollecitazioni all'universo dei giovani e al mondo politico per l'avvenire della Città, del territorio e, pertanto, del Cittadino. Erudizione civile, che deve generare nel contempo una più cosciente maturazione in risposta alla primaria domanda morale per i più elevati intenti del doverosoprogressivo cammino in linea con l'essenza della storia per rimettere al centro l'uomo Cittadino e l'importante significato della conoscenza dell'attuale realtà: uno schietto legame d'amore tra la cognizione dello studio acquisito e la fede nella vita del domani, per un più giusto bene comune. La copertina del "libro guida" presenta il volto nobile del centro storico del "Borgo medioevale" visto dall'alto, per farsi ammirare dal punto di vista archimedeo, un esemplare modello a pianta ortogonale nel rispetto della planimetria dell'urbanista Ippodamo di Mileto, cinta da mura in relazione alle esigenze dei tempi, secondo il dettato della saggezza del grande filosofo greco Aristotele, che "le considera utili e necessarie" per la difesa della pace e del benessere dei suoi abitanti. Politicamente ed esteticamente, inoltre, come si vede, il borgo risponde alla coerenza della "Città perfetta" (aríste politeía) di aristotelica memoria in uno straordinario rapporto antropico/naturale, ma corrisponde anche alla "Città ideale" propria, nell'essenza metafisica della città: un'idea chiara, in cui non c'è posto per la superficialità, la leggerezza, la mancanza dell'esperienza culturale e, quindi, "per l'inaudito, l'imprevisto, l'indecifrabile". La Città, opera dell'urbanistica conforme al Piano, è abitata dall'uomo ideale: cosciente della sua responsabilità. Il libro guida di Franco Liguori, in questa sua apprezzabile sintesi, ci proietta anche nella storia delle idee dell'uomo, come si manifesta in ogni epoca del nostro passato storico, sia pure con diversi livelli di intensità, strumenti e modalità di comunicazione. Nel raccontare il tempo, il dotto storico regala anche la lettura del disegno "ideale" di Platone, che è centrale nella storia europea. Il suo desiderio lo porta a considerare l'organizzazione sociale del territorio e la città (polis versus polis democratica, in seguito Oppidum o Castellum), come forma di costruzione e di un perfetto rapporto fra gli uomini. Platone declina a questo proposito un disegno "ideale", al quale faranno continuo riferimento nel tempo pensatori e politici per proposte e sogni di armoniche convivenze. 2

3 Platone ritiene, presso la città, ovviamente, necessaria la legislazione come struttura organizzativa, delle possibili fortune dell'umana convivenza, se la volontà della pace e dell'armonia sarà forte e inequivocabile. L'aggettivo "ideale" indica nella storia antropologica culturale europea uno stato di perfezione, un modello eccellente privo di difetti, sublime, grazioso, utile e vantaggioso per la posizione ideale di cui gode. Lo chiarisce bene l'autore, con la vasta etimologia del suo toponimo da Charita a Karis, cioè "graziosa", "Città bella e graziosa", cioè "città ideale". Sono tutti termini polisemantici, a volte non chiari per la ben nota ambiguità espressiva a noi pervenuta: sono contenitori che mutano nel tempo, non sostituendo significati nuovi a quelli antichi, ma per lo più subendo continue accumulazioni semantiche, che dunque li connotano, dal punto di vista storico, come una specifica espressione della nota "Cultura della Complessità", che il Liguori elenca con dovizia. La città di Platone non ha mura difensive, come vediamo nelle antiche ubicazioni di Japigi, di Salentini o ancora in quella più antica e famosa di Chone, di cui ci parla Strabone, di Temesa e in quella romana (la più recente), di Paternum, che si sono viste tutte distruggere lungo il corso delle loro vicende: un'odissea non completamente a noi pervenuta. La città perfetta (aríste politeía) di Aristotele (la sua possibile città ideale), non potrà essere un gioco utopistico dell'immaginazione, ma una logica rifondazione della politica per la costruzione di un rapporto dialettico con la realtà. Aristotele difensore delle mura, in contrasto con Platone, scrive che i suoi abitanti potranno sempre utilizzare la polis circondata da mura in due modi: " come città fortificata e come città aperta, costruendo porte e ponti per il passaggio". Con questo essenziale testo, «Cariati, la formidabile rocca dei Ruffo e degli Spinelli» il Professor Franco Liguori ci immette nella conoscenza profonda di essa, nel suo mito nei secoli, con ragionata analisi, attraverso un percorso ricco di emozioni, che ha selezionato in cinque capitoli, con i quali concede precisa individuazione dei suoi caratteri peculiari, e raggiunge lo scopo della conoscenza di cui è ammantata. Sono tutti ben correlati dagli scatti dell'autore, che catturano subito una certa curiosità visiva e stupendamente arricchiti dai disegni del pittore architetto Saverio Liguori, che emanano la poetica dello stupore: l'offerta vera dell'incantamento. Nell'era dell'immagine, in cui siamo, le fotografie dell'autore in questo libro guida ben curato fanno vedere la bellezza di un mondo nella sua parabola: la fotografia offre le parole, e i silenzi colgono le specificità non altrimenti esprimibili. Colpiscono l'occhio e la mente e insieme intrecciano una sorta di storia di vita: c'è l'idea, come nella poesia greca antica, che sia la luce, non l'aria, a garantire l'elemento vitale ai viventi, ma c'è, più in fondo, "l'idea augurale" che la fotografia possa fornire l'occasione anche per riaprire un discorso sull'esistenza dell'uomo contemporaneo. I disegni del pittorearchitetto Saverio Liguori lo arricchiscono immensamente, perfino con i laboriosi mestieri di una volta, un cruciale capitale umano ed economico dell'artigianato locale da tempo scomparsi, oltre a un rilevante valore artistico per l'affascinante armonia dei luoghi riprodotti, che manifesta l'impulso creativo ammirevole proprio della genialità del grande artista, evidenziata ed esibita, come ritrovamento del ritratto estetico del "Vero Velato", colto dall'angolo lirico storico, espresso nella sua elegante plasticità, ma anche e soprattutto dal rapporto dell'alta capacità di rèndering (processo di elaborazione al fine di ottenere la spiritualità dell'immagine realistica), e per la esemplare purezza delle linee che esaltano la cognizione dell'opera attraverso il rilievo globale nella rappresentazione grafica e nell'analisi felice del manufatto, che ne coglie tutti i valori, da 3

4 quelli dimensionali a quelli costruttivi, da quelli formali a quelli culturali. Le fotografie dell'autore e i disegni di Saverio Liguori offrono in perfetta armonia «l'eye test», il testo dell'occhio, e proiettano il fruitore con struggente bellezza nella lettura della "Civitas" (parola latina = Città), che è matrice etimologica anche di civiltà e, ovviamente, della "Polis" (parola greca), che designa una Comunità (Città e territorio) politica e religiosa, per far capire, come scrisse Roberto Lopez, il suo significato, che non sta nei sassi, ma negli uomini, nella loro solerte operatività. Nei sassi, vanno invece ricercati i significati delle parole, le cui radici etimologiche rimandano al concetto di recinzione e perciò alle mura, all'urbanistica: Urbs Urbis, Town. La recinzione dell'urbs, una sorta di castello fortezza, del "formidabile Borgo di Cariati", ha inizio al tempo del potere bizantino, commissionato da Gorgolano, Prefetto dei Greci, su incarico dell'imperatore Niceforo Foca, nel 963, che rafforzava quella già esistente all'epoca ellenistica (IV III sec. a.c.), in quel tempo massicciamente abitato dal popolo italico dei Brettii. Quello che ora ammiriamo, sono le fortificazioni realizzate in pieno Medioevo, nel periodo aragonese, dei signori feudali, i Ruffo prima (XV secolo) e gli Spinelli dopo (XVI XVII secolo): portano una testimonianza unica in Calabria del genio creativo umano, di una tradizione culturale e di una civiltà. È un'importante costruzione architettonica, tecnologica e paesaggistica, che ha lasciato il segno nella storia dell' "estetica dell'arte", un complesso monumentale inframmezzato da 8 torrioni (prima erano 9, uno è crollato alcuni secoli dopo e non è stato più riedificato), collocati nei punti nevralgici dell'apparato studiato per la "difesa-offesa"; alcuni in forma semicircolare ed altri poligonali: sempre attentamente curati dagli architetti militari al servizio di Casa Aragonese, che facevano riferimento all'architetto capo Francesco di Giorgio Martini (attualmente quattro di queste maestose torri sono di proprietà del Comune di Cariati, le altre quattro di proprietà privata), segnano importanti tappe della storia umana e si ascrivono tra i più eccezionali esempi di un tradizionale insediamento umano e di occupazione del territorio, che rappresenta una cultura, specialmente quando è messa in pericolo dai mutamenti della storia, particolarmente legati alle invasioni barbariche e piratesche. Cariati, come tutte le Poleis, nata come esigenza di un fenomeno naturale, per vivere (per la sopravvivenza), esiste (cioè cresce e si sviluppa) in vista del vivere bene. Consegna ai posteri ammirevoli ammaestramenti per i suoi combattimenti eroici, il coraggio, la forza, il suo elevato spirito di abnegazione e la sua invidiabile fede nell'affrontare le tante tragedie di lotte e battaglie per la libertà, la legalità, la democrazia, nell'obbligo morale della determinazione proprio di "R-Esistere". Resistere per esistere, "per essere Vittoriosi e Vincenti" fu e divenne una parola d'ordine per il piccolo glorioso borgo che si fece vita. "I suoi torrioni manifestano la propria virtuosa storia come espressione di una tradizione gloriosa ed eloquente, capace di garantire a chiunque il presente e il futuro nell'orgoglio di ogni cittadino che si riconosce nella Città e nella sua immagine anche retorica". L'hanno sottoscritto (nell'800) storici e sociologi della storia morale. Mette in luce un sistema urbano dotato di autonomia sempre più articolato e una vita sociale caratterizzata da un sistema linguistico architettonico. Le attente osservazioni ci permettono di evocare con efficacia quella rete di fenomeni urbani, distribuiti nel tempo e nello spazio geografico, in modo così riconoscibile da apparire (ancora oggi) come una concreta espressione della reiterazione di Città ideale. L'idea di Città, che la civiltà greca aveva elaborato e che replicava oltre i confini della madrepatria, era espressa dal reale manufatto urbano, nel quale l'eccezionale arte architettonica dei palazzi e delle mura era comprensibile da chiunque e simbolo di concretezza funzionale. 4

5 Il Centro storico di Cariati ha conservato pochi considerevoli passaggi della sua bellezza monumentale, della sua storia millenaria, in cui le civiltà si sono susseguite; transito di popolazioni, di eserciti e cultura, specialmente in epoca romana, è stato teatro di scontri (la leggendaria cruenta guerra tra Sibari e Crotone si conclude sul suo fiume Nicà), terremoti, maremoti, alluvioni, inondazioni marine, di cui non rimangono che limitate impronte di scogli marini, dove oggi si trovano insediati nuovi abitanti, e parte del suo passato si riduce lo vediamo agli importanti scavi, iniziati da metà del secolo scorso nelle aree di Santa Maria, di Serre Boscose, di Principe, di Fornara, di Palumbo, di Garanto, di Salto (dove vi è l'interessante tomba Brezia del IV sec. a.c.), di Caligiuri e di altri siti, che hanno restituito parte della città non murata, perché la Polis è allo stesso tempo il manufatto urbano e il suo contesto agricolo dovuto a un sinecismo formato da più città. I notevoli ritrovamenti e il "tesoretto" monetale venuti alla luce si trovano conservati presso il Museo Archeologico Nazionale della Sibaridide e nel Museo della Magna Grecia di Reggio Calabria. A questo straordinario Borgo di Cariati, si accede da due ponti: il "Ponte" classico per antonomasia consente l'entrata "dal basso", dalla sua Marina, in dialetto locale detto Pilè, mentre il "Ponte Nuovo" (nel gergo detto di Suso, cioè di sopra), dall'unità d'italia chiamato Porta Pia, permette l'ingresso dalla montagna. Una porta suggestiva, quest'ultima, che immette attraverso il rinascimentale Corso XX Settembre, nel "Vero scrigno" della città. Da qui si entra mediante "stritti e viuzze" nei pittoreschi "larghi e rughe" (rioni), che nelle loro strutture diversificate portano il colore dell'ambiente originario, e si notano le relazioni spaziali e costruttive, vivificate o mortificate dalle società che si sono succedute nella sua storia. Le antiche mura della Città sono gli elementi più affascinanti, che le conferiscono un aspetto particolare e forniscono gli strumenti per un'analisi storica ed urbanistica e testimoniano dell'importanza strategica del Borgo, mirabile esempio di rocca forte militare, per la difesa dalle aggressioni esterne. I grandi palazzi gentilizi che oggi si ammirano sono del Sei Sette Ottocento: sono stati tutti soggetti a violente modifiche e a rifacimenti di vasta portata su quelli già esistenti nel periodo ellenistico e del medioevo. Il Palazzo del Principe Spinelli, un Castello del Cinquecento, completamente ricostruito, oggi sede del Palazzo Municipale, è in stile Neoclassico. Quasi mai abitato dal Principe Spinelli perché era sempre estremamente impegnato nelle varie strategie politiche del Regno di Napoli. Al Principe di Cariati si deve la "scellerata scelta, di stampo rigidamente conservatore, di ritirare il piccolo (ma molto preparato) battaglione che era stato assegnato agli ordini di Garibaldi nella III guerra d'indipendenza". Una "intransigenza mortale", come scriveranno autorevoli critici della storia contemporanea, che porterà alla fine il Regno delle due Sicilie. Anche la Cattedrale, per le numerose incursioni dei pirati musulmani turco barbareschi nei secoli XV XVIII, la vediamo ricostruita nello stile Neorinascimentale (viene annoverata tra le più belle della Calabria), come voluta dai Vescovi Serao e Golia nell'800. Alla prima Cattedrale, che ha lasciato grandi segni per la grandezza dei suoi Presuli, apparteneva il Vescovo Giovanni Carnuti, nel 1544 arrestato, deportato e martirizzato nelle carceri di Algeri. La Chiesa Cattolica di Cariati ha scritto anche negli ultimi tempi pagine di grande dottrina Cristiana e di immensa spiritualità con Vescovi e sacerdoti, alcuni dei quali candidati a salire alla gloria degli Altari. 5

6 L'Episcopo, il Campanile della Cattedrale con la Cupola, restaurata nel 2012, sono del XVII secolo. La Torre dell'orologio è dell'inizio del XX secolo. Il Palazzo del Seminario è, invece, della metà del Seicento, costruito sulla cinta muraria e sul Torrione omonimo, una violenza edilizia, voluto dal Vescovo Francesco Gonzaga, in ossequio al dettato del Concilio Tridentino. Fuori le mura si conserva la prestigiosa Chiesa quattrocentesca degli Osservanti. Da questo ordine dipendeva il Priore, venerato come santo, Tommaso da Rende. Le piccole chiese della Trinità, di Sant'Antonio, dell'annunziata, della Madonna delle Grazie e di San Cataldo, non sono solo luoghi di culto, ma anche scrigni di memoria della Comunità, imprescindibili punti di riferimento religioso, sociale e culturale. Alla bellezza di Cariati hanno contribuito noti artisti, quali Raffaele Aloisio, Girolamo Franceschi, Orazio Dentice, Luigi Taglialatela, Saverio Liguori. Numerosi sono stati i suoi visitatori, alcuni dei quali particolarmente illustri, come Giovanni Battista Pacichelli, Paolo Orsi, Edoardo Galli, il Re di Napoli Carlo III di Borbone, Giuseppe Bonaparte (fratello di Napoleone, futuro Re di Napoli), Johann Von Riedesel, Henri Swinburne, l'abate di Saint Non con la sua équipe di collaboratori, Duret de Tavel, Richard Keppel Craven, Johann Heinrich Westphal, Craufur Tait Ramage, Fracois Lenormant, nonché molti giornalisti e scrittori famosi, fra i quali si ricordano Cesare Malpica, Concetto Valente, Silvio Mollo, Gaetano Gallo di Carlo, Maria Brandon Albini, Giannetto Beniscelli, Domenico Laruffa, Silvana Amendola, Giovanni Ierardi, Sergio Zanardi, mentre il famoso giornalista letterato Claudio Marabini vi ha trascorso alcuni anni di adolescenza e vi è più volte tornato per rivivere i suoi nostalgici e affettuosi ricordi, non senza ricordarla in alcune sue opere con sentimento. Cariati, va ricordato, fu anche Città di cultura, centro di richiamo di maestri del pensiero e di filosofi, quali il famoso frate Gioacchino da Fiore (della vicina San Giovanni in Fiore), "di spirito profetico dotato", come lo ricorda Dante nella Divina Commedia, e il celebre filosofo Tommaso Campanella, che vi salì dalla non lontana Stilo, per i suoi "studi speculativi" sui modelli della "Città ideale" e della "Città perfetta", prima di accingersi a scrivere la "Città del Sole", che Karl Marx e Friederich Engels proposero nel 1845 in "una ideale biblioteca" di scrittori socialisti per le implicite idee comunistiche contenute nella sua opera. Il suo prestigioso seminario era un Centro di studi non solo per la preparazione al Magistero sacerdotale, ma anche per la formazione culturale dei giovani studiosi del suo circondario. Nel 1807 per decreto francese, diventò sede di un "Governo Amministrativo" molto stimato, per la formazione normativa dell'erudizione nell'esigenza produttiva del tempo, per la nuova maturata coscienza sociale e politica. Da qui vengono il patriota Pasquale Venneri; l'illustre giureconsulto Stefano Patrizi (della Scuola di Antonio Genovesi), noto per aver riformato i codici napoletani e prediletto consultore del Sovrano "illuminato" Carlo III di Borbone; Biagio Miraglia, scrittore e poeta romantico, patriota, repubblicano, seguace del Mazzini; il Giornalista Gaetano Natale, "braccio destro" di Giovanni Giolitti, ricordato con una lapide presso Palazzo Chigi, per il suo attivismo politico e i suoi apprezzati trascorsi di Presidente Nazionale della Stampa Parlamentare. La sua Marina nel Cinque Seicento fu sede di dogana e scalo commerciale tra i più attivi della Calabria e nel Novecento fu uno dei più dinamici Centri Commerciali della Calabria Jonica. Il libro guida del Professor Franco Liguori: «Cariati, la formidabile rocca dei Ruffo e degli Spinelli», si concede con stile e intelligenza una connotazione vettoriale per una svolta da compiere. Prima, afferma che la storia è "fra noi", e non si può dimenticare, perché è maestra di 6

7 vita e, pertanto, va studiata, difesa e amata: è un "percorso raccontato" per farci capire il valore incommensurabile del "nostro" patrimonio da proteggere con la necessità della conservazione e della valorizzazione. Poi, ci svela la chiave di lettura della storia di Cariati, che ci parla, ci interroga, ci chiede lumi come fosse un personaggio: un colloquio per intraprendere un "viaggio", ma un viaggio, oltretutto, che senso ha senza un approdo? Un viaggio non destinato a finire, ma mirato a raggiungere obiettivi e finalità di progresso civile, sociale, morale e, particolarmente, politico. Cariati, si sa, ha perso la centralità, le sue forze e la sua saggezza di un tempo; e la fuga all'estero dei suoi cittadini testimonia che ha depauperato il suo grande capitale, compreso quello dei talenti; non si è prodotto neppure quanto era necessario per una certa sopravvivenza. Si è isolata. Senza le protezioni politiche e a causa delle tante mediocri amministrazioni, si è riscoperta povera, mal tollerata e abbandonata. Per aver dimenticato le proprie radici si è penalizzata. La Calabria non deve più essere un pianeta inanimato: i suoi politici devono saperle dare forma di vita e darle luce, che si è spenta mestamente, senza mai riaccendersi dall'unità d'italia, per mancanza di vera cultura e di vera consapevolezza storica. I peccati di questa Regione, prigioniera dei suoi politici, non sono sconosciuti. Le speranze tutte tradite sono rimaste fastidiosi ricordi. Oggi non risuonano più da un ponte all'altro le grida disperate, o di speranza o di fiducia, c'è però la voce della ragione cosciente, come un Dio immanente calato sull'ordine delle cose, per farsi sentire dall'amministrazione Comunale, per evitare la continua decadenza dei sensi, delle prospettive e delle ambizioni. Occorre un progetto serio, che faccia proseguire il lungo viaggio iniziato nei secoli avanti Cristo, ricco di eventi e di personaggi che ci vogliono operosi per il bene della comunità e del territorio. Cariati è una perla della Calabria, da rivalutare e da amare è chiaro e va inserita nella lista dei siti da tutelare; ha il pieno diritto di rappresentare il suo contributo all'evoluzione dell'umanità, alla conservazione della memoria, alla cultura e alla storia, di appartenere, pertanto, al Patrimonio Mondiale dell'unesco. Cariati, questo formidabile Borgo, si gloria di una lunga storia immortalata nei secoli che non può essere dimenticata. Qui la natura è intatta. Oggi, per poterla direttamente contemplare nel suo incantesimo, si può raggiungere comodamente da tutte le vie e le reti di comunicazione. Chi la sceglie per un soggiorno, investe in crescita formativa e ne riceve emozioni e ricordi indimenticabili; infine, si regala un notevole guadagno psicofisico per il suo invidiabile clima: "a Cariati l'estate non finisce mai". La ricettività alberghiera è tra le più apprezzate della Calabria. È proverbiale l'ospitalità e la gentilezza dei suoi cittadini e la cucina cariatese, specie per i suoi piatti tipici, è molto ricercata da tutti e particolarmente dai buongustai per la qualità dei sapori. Si mostra in assonanza mirabilmente coniugata con la sua sottostante marina dalle acque cristalline e da "una benefica sabbia d'oro" tra le preferite del Mediterraneo. I due siti si abbracciano per il loro felice assetto: la distanza che li separa (un chilometro) si cancella istantaneamente (dieci minuti a piedi e cinque in macchina) per un ben articolato percorso viario e stradale. Nel suo infinito si afferra lo scenario della vista suggestiva del golfo di Taranto a Nord e della Punta Alici a Sud, per estasiare l'occhio dei fruitori della sua naturale struggente bellezza. Ferrara, 6 novembre 2014 Cataldo Greco Giornalista 7

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE Adottata all'unanimità a Parigi durante la 31esima sessione della Conferenza Generale dell'unesco, Parigi, 2 novembre 2001 La Conferenza

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO 1.La nuova creazione come struttura teologica 2.L approccio pneumatologico 3. L alienazione del lavoro in prospettiva teologica 4. La spiritualità del lavoro

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

LibertàePolitica ins.caterinadasiena

LibertàePolitica ins.caterinadasiena DENTRO LA STORIA LibertàePolitica ins.caterinadasiena Contemplativa, ma anche donna di azione. La sua opera di pacificazione ebbe riflessi europei. L importanza della volontà. Fanatica del libero arbitrio.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

CARTA DEL PAESAGGIO MEDITERRANEO

CARTA DEL PAESAGGIO MEDITERRANEO CARTA DEL PAESAGGIO MEDITERRANEO Preambolo Le Regioni dell'andalusia, del Languedoc-Roussillon e della Toscana, agendo nel quadro degli obiettivi del Consiglio d'europa e condividendone l'obiettivo che

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri La ricerca promossa da ImpresaLavoro, avvalsasi della collaborazione di ricercatori e studiosi di dieci diversi Paesi europei,

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

La filosofia del viaggio nel tempo ROBERTA SPARROW

La filosofia del viaggio nel tempo ROBERTA SPARROW La filosofia del viaggio nel tempo di ROBERTA SPARROW Traduzione a cura di Paolo Xabaras Montalto In lingua originale lo trovate sul sito ufficiale del film: http://www.donniedarko.com o presso il sito:

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

1. IL PROBLEMA DI GESU' Gesù di Nazaret é un personaggio che interessa, che non lascia indifferenti; é un personaggio che da duemila anni suscita le

1. IL PROBLEMA DI GESU' Gesù di Nazaret é un personaggio che interessa, che non lascia indifferenti; é un personaggio che da duemila anni suscita le 1. IL PROBLEMA DI GESU' Gesù di Nazaret é un personaggio che interessa, che non lascia indifferenti; é un personaggio che da duemila anni suscita le più diverse reazioni, che vanno dall'ammirazione al

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli