PARTE QUINTA L età delle corti: la seconda fase della civiltà umanistico-rinascimentale ( ) CAPITOLO X Petrarchismo e antipetrarchismo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PARTE QUINTA L età delle corti: la seconda fase della civiltà umanistico-rinascimentale (1492-1545) CAPITOLO X Petrarchismo e antipetrarchismo"

Transcript

1 1 da F. Berni, Rime, a cura di G. Barberi Squarotti, Einaudi, Torino Francesco Berni Il capitolo del prete di Povigliano Riportiamo qui la parte iniziale e quella centrale, e precisamente i vv e , del *capitolo indirizzato al famoso medico Girolamo Fracastoro, che comprende in totale 232 versi. Vi si descrive la nottataccia passata con un amico in casa di un prete di Povegliano (Verona) che ha voluto a ogni costo ospitarli, facendoli dormire in un tugurio pieno di sporcizia e di insetti. Udite, Fracastoro, un caso strano, degno di riso e di compassione, che l altr ier m intravenne a Povigliano. Monsignor vostro amico e mio padrone 5 era ito quivi acompagnar un frate con un branco di bestie e di persone: fu a sedici d agosto, id est di state; e non bastavan tutte a tanta gente, se ben tutte le stanze erano agiate. 10 Il prete della villa, un ser saccente, venne a far riverenza a monsignore, dentro non so, ma fuor tutto ridente. Poi, vòlto a me, per farmi un gran favore, disse: Sta sera ne verrete meco, 15 che sarete alloggiato da signore: io ho un vin che fa vergogna al greco; con esso vi darò frutti e confetti, da far veder un morto, andar un cieco; fra tre persone arete quattro letti, 20 grandi, ben fatti, spiumacciati, e voglio che mi diciate poi se saran netti. [ ] Era discosto più d un grosso miglio 50 l abitazion di questo prete pazzo, contra il qual non ci valse arte o consiglio. Io credetti trovar qualche palazzo murato di diamanti e di turchine, avendo udito far tanto schiamazzo: metrica Terzine di endecasillabi incatenati secondo lo schema ABA,BCB, CDC ecc Ascoltate (udite), Fracastoro, una strana avventura (caso), degna di riso e di compassione, che l altro ieri [: due giorni fa] mi accadde (m intravenne) a Povegliano [Veronese]. [Il] monsignore vostro amico e mio padrone era andato (ito) qui (quivi) [ad] accompagnare un fratello (frate) con un gruppo (branco) di bestie [: mule] e di persone: era (fu) il (a = ai) sedici di agosto, cioè (id est; lat.) d estate (state); e tutte le stanze non bastavano a tanta gente, sebbene tutte fossero (erano) comode (agiate). Il prete della villa, un signore (ser) pieno di boria (saccente), dentro non so ma all apparenza (fuor) tutto gioviale (ridente), venne a rendere omaggio (far riverenza) a monsignore. Fracastoro: Gerolamo Fracastoro, famoso medico e poeta veronese, autore anche del *poemetto in latino Syphilis sive de morbo gallico [La sifilide o mal francese] a cui si fa implicito riferimento al v Si osservi lo *zeugma branco di bestie e di persone: le persone e gli animali che esse cavalcano sono entrambi connotati come branco, in senso dispregiativo Poi, [ri]volto a me, per farmi un gran favore, disse: Questa (sta) sera voi (ne) verrete con me (meco), che sarete alloggiato come (da) un signore [: comodamente]: io ho un vino che fa invidia (vergogna) a quello (al) greco; con questo (esso) vi darò frutti e confetti, [tanto buoni] da far camminare (andar) un cieco, vedere un morto; in (fra) tre persone avrete (arete) quattro letti, grandi, ben fatti, morbidi (spiumacciati), e voglio che poi diciate se saranno puliti (netti). Greco: se i vini greci erano famosi e apprezzati, quello del prete sarebbe dovuto essere migliore. Veder cieco: sostantivi e verbi sono chiaramente invertiti (veder un cieco, andar un morto): l ironico scambio sembra anticipare il capovolgimento delle promesse del prete Lontana (discosto) più di un miglio abbondante (grosso) era l abitazione di questo prete pazzo, contro il quale non ci valse abilità (arte) o avvedutezza (consiglio). Io immaginavo (credetti) [di] trovare qualche palazzo edificato (murato) con diamanti e turchesi (turchine), avendo udito decantarne tante lodi (far tanto schiamazzo):

2 2 55 quando Dio volse, vi giungemmo al fine: entrammo in una porta da soccorso, sepolta nell ortiche e nelle spine. Convenne ivi lasciar l usato corso, e salir su per una certa scala, 60 ove arìa rotto il collo ogni destr orso. Salita quella, ci trovammo in sala, che non era, Dio grazia, amattonata, ond il fumo di sotto in essa essala. Io stava come l uom che pensa e guata 65 quel ch egli ha fatto, e quel che far conviene, poi che gli è stata data una incanata. Noi non l abbiam, Adamo, intesa bene: questa è la casa diceva io dell Orco: pazzi che noi siam stati da catene! 70 Mentre io mi gratto il capo e mi scontorco, mi vien veduto a traverso ad un desco una carpita di lana di porco: era dipinta ad olio, e non a fresco; voglion certi dottor dir ch ella fusse 75 coperta già d un qualche barbaresco; poi fu mantello almanco di tre usse, poi fu schiavina, e forse anche spalliera, fin che tappeto al fin pur si ridusse. Sopra al desco una rosta impiccata era 80 da parar mosche a tavola e far vento, di quelle da taverna unica e vera: è mosso questo nobil instrumento da una corda a guisa di campana, e dà nel naso altrui spesso e nel mento. quando Dio volle (volse) finalmente (al fine) vi giungemmo: entrammo per (in) una porta piccola e stretta (da soccorso), nascosta (sepolta) tra le ortiche e i rovi (spine). Bisognò (convenne) lasciare ora (ivi = qui) la consueta andatura (l usato corso), e salire su per una scala tale (certa) che vi si sarebbe (arìa) rotto il collo ogni orso agile (destr<o>) [: ammaestrato]. Salita quella, ci ritrovammo in una sala che non era, grazie a Dio, pavimentata (ammattonata), per cui (ond<e>) il fumo da sotto [: da una cucina sottostante] esalava in quella. L eco dantesca dei vv. 51 e 58 suggerisce di interpretare l intera vicenda come una *parodica discesa agli inferi. Porta da soccorso: nelle fortezze e nei castelli, era la porticina segreta da cui si ricevevano o si inviavano aiuti. Dio grazia: evidente il tono ironico dell inciso. Arìa orso: è questa la prima di una serie di *iperboli usate per descrivere comicamente, attraverso l esagerazione, il cattivo stato della casa del prete Io stavo come un uomo che pensa e fissa con insistenza (guata) quello che ha fatto e quello che [gli] conviene fare dopo (poi) che gli è stato fatto (data) un rimprovero (incanata). Adamo, noi non abbiamo ben capito (intesa) [la situazione]: questa è la casa dell Orco dicevo io noi siamo stati pazzi da legare (da catene)! Mentre io mi gratto il capo e mi agito (scontorco), vedo (mi vien veduto) un panno (carpita) [ruvido come fatto di] setole (lana) di porco su un tavolo (desco): era macchiato d olio (dipinta ad olio) e non di recente (a fresco); taluni (certi) esperti (dottor) vogliono sostenere (dir) che questo (ella) fosse un tempo (già) la coperta di qualche saraceno (barbaresco); poi fu mantello di almeno (almanco) tre zingare (usse), poi fu la veste di pellegrini e penitenti (schiavina), e forse anche copertura di una poltrona (spalliera), fino a che alla fine fu ridotta (si ridusse) a tappeto. La *parodia di espressioni dantesche prosegue nella similitudine dei vv (cfr. Inf. I, vv. 22, 24). Incanata: nel linguaggio popolare toscano canata sta per rimprovero, in riferimento all abbaiare del cane. Adamo: Adamo Fumari, il letterato veronese con cui l autore ha intrapreso l avventura. Orco: propriamente dio dell Averno ; per estensione mostro malvagio. Carpita: sorta di panno peloso usato per far coperte da letto. Dipinta ad olio, e non a fresco: la comicità del verso è giocata sull equivoco verbale dato dalla pluralità semantica delle espressioni: dipinta ad olio, così come il successivo non a fresco, è un espressione presa in prestito dalla pittura, ma il suo senso originario è qui chiaramente stravolto Sopra al tavolo era appeso (impiccata) una specie di ventaglio di frasche (rosta) per (da) riparare (parar) dalle mosche quando si mangiava (a tavola) e per fare vento, proprio di quelli (unica e vera) usati nelle taverne: il nobile strumento è mosso da una corda come (a guisa di) una campana, e spesso picchia (dà) nel naso e nel mento ai commensali (altrui).

3 3 85 Or questa sì che mi parve marchiana; fornimmi in tutto questa di chiarire della sua cortesia sporca e villana. Dove abbiam noi, messer dissi a dormire? Venite meco la signoria vostra 90 rispose il sere io vel farò sentire. Io gli vo drieto, e l buon prete mi mostra la stanza ch egli usava per granaio, dove i topi facevano una giostra. Vi sarebbe sudato un di gennaio: 95 quivi era la ricolta e la semenza, e l grano e l orzo e la paglia e l pagliaio. Eravi un destro, senza riverenza, un camerotto da cesso ordinario, dove il messer faceva la credenza; 100 la credenza facea nel necessario, intendetemi bene; e le scodelle teneva in ordinanza in su l armario. Stavano intorno pignatte e padelle, correggiati, rastrelli e forche e pale, 105 tre mazzi di cipolle e una pelle. Quivi ci volea por quel don cotale, e disse: In questo letto dormirete; starete tutti duo da un capezzale. Et io a lui: Voi non mi ci côrrete 110 risposi piano albanese messere: datemi ber, ch io mi moio di sete. Ecco apparir di sùbito un bicchiere che s era cresimato allora allora; sudava tutto, e non potea sedere: 115 pareva il vino una minestra mora; vo morir, chi lo mette in una cesta, s in capo l anno non vel trova ancora. Ora questa cosa mi sembrò veramente esagerata (marchiana); mi finì (fornimmi) di chiarire completamente (in tutto) la sua [: del prete] cortesia sporca e villana. Dove dobbiamo (abbiam a) dormire, signore (messer), dissi Venite con me (meco), lor signori (la signoria vostra) rispose egli (il sere) io ve lo (vel) farò vedere (sentire). Io gli vado dietro (drieto), e il ( l) buon prete mi mostra la stanza che egli usava come (per) granaio, dove ballavano (facevano una giostra) i topi. L uso *antifrastico degli aggettivi accresce il sarcasmo: nobil instrumento, l buon prete; da notare l accento ironicamente macabro di impiccata era; l effetto parodico è ottenuto anche dall accostamento indiscriminato di termini colti e popolari (p. es.: instrumento, marchiana) Lì un [uomo] avrebbe (sarebbe) sudato [perfino] di gennaio [: ora siamo ad agosto]: vi erano il raccolto e i semi, e il grano e l orzo e la paglia e [un intero] pagliaio. C era una latrina (destro), senza riguardo (riverenza), un comune (ordinario) stanzino (camerotto) adibito a (da) cesso, dove il prete (messer) teneva (faceva) la dispensa (credenza); teneva la credenza nel cesso (necessario), intendetemi bene; e le scodelle in ordine (ordinanza) sull armadio (armario). Stavano intorno pentole (pignatte) e padelle, correggiati, rastrelli e forche e pale, tre mazzi di cipolle ed una pelle. Qui ci voleva sistemare (por) quel tal prete (don), e disse: Dormirete in questo letto; starete tutti e due su un [solo] guanciale (capezzale). La figura del *polisindeto (vv e ) rafforza il senso di quantità insito già nell *enumerazione, e si aggiunge all esagerazione *iperbolica del senso di soffocamento data dall espressione vi sarebbe sudato un di gennaio; a tutto ciò la mescolanza di materiali disparati aggiunge l idea di confusione; contribuisce infine a dare maggiore efficacia all espressione l *anadiplosi dei vv (la credenza; la credenza). Correggiati: specie di fruste di cuoio e legno, anticamente usate per battere il grano; don cotale: si noti il senso dispregiativo dell indefinito E (et) io a lui: Voi non mi ci coglierete (côrrete) risposi piano albanese [di un] messere: datemi [da] bere, perché (ch ) io muoio (moio) di sete. Ecco apparire subito un bicchiere unto (cresimato) di fresco (allora allora); gocciolava (sudava) tutto, e non stava in piedi (potea sedere) [: aveva il fondo rovinato]: il vino appariva (pareva) denso [come] una minestra scura (mora); vuole (vo ) morire chi lo mette in una cesta se nel giro di un anno (in capo l anno) non ve lo (vel) ritrova ancora.

4 4 Non deste voi bevanda mai molesta ad un che avesse il morbo o le petecchie 120 quanto quell era ladra e disonesta. In questo, adosso a due pancaccie vecchie vidi posto un lettuccio, anzi un canile, e dissi: Quivi appoggerò l orecchie. Il prete grazioso, almo e gentile 125 le lenzuola fé tôr dell altro letto: come fortuna va cangiando stile! Era corto il canil, misero e stretto; pure, a coprirlo, tutti duo i famigli sudarno tre camiscie et un farsetto, 130 e le zanne vi posero e gli artigli; tanto tirâr quei poveri lenzuoli che pure a mezzo al fin fecion venigli. Egli eran bianchi come duo paiuoli; dipinti di marzocchi alla divisa; 135 parevan cotti in broda di fagiuoli: la lor sottilità resta indicisa; tra loro e la descritta già carpita cosa nessuna non era divisa. Qual è colui che a perder va la vita, 140 che s intertiene e mette tempo in mezzo, e pensa, e guarda pur s altri l aita, tal io schifando quell orrendo lezzo: pur fu forza il gran calice inghiottirsi, e così mi trovai nel letto al rezzo. 145 O Muse, o Febo, o Bacco, o Agatirsi, correte qua, ché cosa sì crudele senza l aiuto vostro non può dirsi; narrate voi le dure mie querele, raccontate l abisso che s aperse 150 poi che fûrno levate le candele. Voi [: Fracastoro, medico] non avete dato mai, [neppure] a uno che avesse il morbo [gallico: la sifilide] o le pustole del vaiolo (petecchie), una bevanda [tanto] disgustosa (molesta) quanto quella era cattiva (ladra) e spiacevole (disonesta). In questo [stanzino], appoggiato (adosso) a due vecchie pancacce, vidi sistemato (posto) un lettuccio, anzi una cuccia da cani (canile), e dissi: Qui appoggerò [a malapena] le orecchie. Il procedere lento e descrittivo, l esagerazione giocosa dell *iperbole (circa la densità del vino) e la comica felicità di certe raffigurazioni (come quella del bicchiere sofferente ) contraddistinguono il passo. Albanese: fare l albanese significa fare lo gnorri ; vo morir: iperbole, il cui senso è nessuno speri di arrivare vivo a vedere. Morbo: in riferimento allo scritto di Fracastoro Syphilis sive de morbo gallico [La sifilide o il mal francese] Il prete grazioso, generoso (almo) e gentile fece (fé) togliere (tôr) le lenzuola da un altro letto: è così che muta la sorte! Il giaciglio (canil) era corto, misero e stretto; eppure (pure), per (a) coprirlo, tutti e due i servitori (famigli) bagnarono di sudore (sudarno) tre camicie e un corpetto (farsetto), e usarono (vi posero) denti (zanne) e unghie (artigli); tirarono così tanto quei poveri lenzuoli che alla fine li fecero (fecion) arrivare (venigli) fino a metà (mezzo) [del letto]. Questi (egli) erano bianchi come due paioli [: erano neri]; tutti macchiati (dipinti di marzocchi) a mo di stemma (alla divisa); parevano cotti in un brodo di fagioli: la loro sottigliezza (sottilità) [: per l usura] è difficile da giudicare (resta indicisa); tra loro e il già descritto tappeto (carpita) non vi era nessuna differenza (cosa nessuna non era divisa). La *parodia letteraria coinvolge anche Petrarca: sua l aggettivazione del v. 124, così come il v. 126 è ripreso dal Trionfo della morte I, 135: ironica la loro ricontestualizzazione volutamente bassa. La descrizione della fatica animalesca (hanno zanne e artigli, non denti o unghie ) dei servi è comicamente esagerata. Canil: richiama il v. 122; bianchi: in senso antifrastico; marzocchi: contemporaneamente macchie e stemmi araldici (in riferimento al leone raffigurato sullo stemma di Firenze) Come (qual) colui che va a morire (perder la vita) si trattiene (intertiene) e indugia (mette tempo in mezzo), e pensa, e guarda se qualcuno (altri) viene in suo aiuto (l aita), così (tal) [facevo] io, provando schifo per (schifando) quell orrendo puzzo (lezzo): eppure (pur) si dovette (fu forza) inghiottire il gran calice [: mi dovetti fare forza] e così mi ritrovai nel letto al buio (rezzo). O Muse, o Apollo (Febo), o Bacco, o Agatirsi, accorrete, perché (ché) senza il vostro aiuto non si può raccontare (dirsi) una cosa così crudele; narrate voi i miei duri lamenti (querele), raccontate l abisso che si aprì (aperse) dopo (poi) che le candele furono (fûrno) spente (levate). Di nuovo una ripresa *parodica di versi danteschi (cfr. Inf. I, 22-25), inframezzata da *metafore tratte da testi evangelici (l amaro calice si riferisce al sacrificio compiuto da Cristo: cfr. Marco 14, 36) e da invocazioni epiche, comicamente accumulate (accanto alle Muse e ad Apollo, vengono citati ironicamente anche Bacco e gli Agatirsi). Agatirsi: antico popolo dei Daci, che usavano tatuarsi il corpo: ironica anticipazione delle punture degli insetti di cui saranno vittime di lì a poco i corpi dei due compagni di sventura.

5 5 Non menò tanta gente in Grecia Serse, né tanto il popol fu de Mirmidoni, quanta sopra di me se ne scoperse: una turba crudel di cimicioni, 155 dalla qual, poveretto, io mi schermia, alternando a me stesso i mostaccioni. Altra rissa, altra zuffa era la mia, di quella tua che tu, Properzio, scrivi io non so qual, del secondo, elegia. 160 Altro che la tua Cinzia aveva io quivi! Er io un torso di pera diventato o un di questi bachi mezzi vivi che di formiche adosso abbia un mercato, tante bocche mi avevan, tanti denti 165 trafitto, punto, morso e scorticato. Credo che v era ancor dell altre genti, come dir pulci, piattole e pidocchi, non men di lor animose e valenti. Io non poteva schermirmi con gli occhi, 170 perch era al buio; ma usava il naso per conoscer le spade da li stocchi; e come fece con le man Tomaso, così con quello io mi certificai che l imaginazion non facea caso. 175 Dio vel dica per me s io dormi mai: l essercizio fec io tutta la notte che fan per riscaldarsi i marinai Serse non condusse (menò) tanta gente in Grecia, né il popolo dei (de ) Mirmidoni fu [così] numeroso (tanto) quanto la folla (turba) crudele di grosse cimici (cimicioni) che si scoprì (se ne scoperse) sopra di me, dalla quale io, poveretto, mi difendevo (schermia) dandomi schiaffoni (mostaccioni) uno dopo l altro (alternando). Altra rissa, altra zuffa era la mia rispetto a quella che tu, Properzio, descrivi in non so quale elegia del secondo [libro]. Altro che la tua Cinzia io avevo qui! Io ero diventato [come] un torsolo (torso) di pera o uno di quei bachi mezzi vivi che hanno addosso una schiera (mercato) di formiche, tante bocche e tanti denti mi avevano trafitto, punto, morso e scorticato. Tutto è giocato sul filo dell esagerazione e dell allusione: proverbiale il numero dell esercito di Serse, significativo il riferimento al popolo dei Mirmidoni, che il mito vuole discesi dalle formiche. Tanti riferimenti storici e mitologici, affiancati a parole di uso popolare e adattati a descrivere un argomento così basso, contribuiscono a rendere comico il passo; a ciò si aggiunge il paragone antifrastico con le rixae di amore con Cinzia cantate da Properzio. Mostaccioni: dal greco mỳ stax, genit. mỳ stakos labbro superiore, forma popolare per ceffone (richiama il toscano labbrata ) Credo che vi fossero (era) ancora altre schiere (genti) [di animali], come pulci, blatte (piattole) e pidocchi, non meno valenti e animose di quelli (lor). Io non potevo difendermi (schermirmi) con gli occhi, perché ero al buio; ma usavo il naso per [riconoscerli così come si può ri]conoscer le spade dalle punte (da li stocchi); e come [san] Tommaso fece con le mani, così io con il naso (quello) mi accertai (certificai) che l immaginazione non esagerava (facea caso). Dio vi (vel) dica al mio posto (per me) se io dormii mai: tutta la notte feci l esercizio che fanno i marinai per riscaldarsi [: battersi sulle spalle]. La metafora delle punte delle spade si riferisce ai diversi odori emanati dagli insetti. Tomaso: cfr. il Vangelo secondo Giovanni, 20, 27-28: Tommaso crede alla resurrezione di Cristo solo dopo aver toccato con mano le ferite del suo corpo. guida alla lettura Il carattere narrativo e comico-realistico del componimento Il capitolo si presenta qui con i suoi caratteri narrativi. C è un prologo che spiega l occasione dell episodio raccontato (il viaggio da Verona a Povegliano del vescovo Giberti e del suo seguito, di cui faceva parte il poeta); poi la presentazione del prete che si offre di ospitare Berni e un suo amico; successivamente la descrizione dall esterno della casa del prete e delle sue stanze dall interno; l offerta del vino e il suo assaggio; infine la preparazione dei letti e la notte trascorsa sui giacigli in lotta con insetti e parassiti. I fatti sono esposti nella loro successione cronologica, e smentiscono a una a una tutte le magnifiche promesse fatte all inizio dal prete. Già questo carattere narrativo ci introduce nella dimensione assolutamente antilirica della poesia berniana. A tale dimensione contribuisce poi il lessico basso e realistico, che nomina gli oggetti più umili e volgari. Quanto poi al bestiario del capitolo, si va dai «cimicioni» a «pulci, piattole e pidocchi».

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Dante Alighieri. Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana

Dante Alighieri. Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana Dante Alighieri Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana 1 Biografia di: Dante Alighieri Nacque a Firenze nel 1265 da una famiglia della piccola nobiltà fiorentina e la sua vita fu profondamente

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Racconto inviato da Monica Chiesura email di riferimento: mcshogun62@gmail.com QUANDO SI DICE IL DESTINO! La nostra storia inizia così:

Racconto inviato da Monica Chiesura email di riferimento: mcshogun62@gmail.com QUANDO SI DICE IL DESTINO! La nostra storia inizia così: Racconto inviato da Monica Chiesura email di riferimento: mcshogun62@gmail.com QUANDO SI DICE IL DESTINO! La nostra storia inizia così: in una bella giornata di ottobre, quando la mia migliore amica Sabrina

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

CORNELIO CASTALDI [CAPITOLO CONTRO I PETRARCHISTI] a cura di Danilo Romei

CORNELIO CASTALDI [CAPITOLO CONTRO I PETRARCHISTI] a cura di Danilo Romei CORNELIO CASTALDI [CAPITOLO CONTRO I PETRARCHISTI] a cura di Danilo Romei Banca Dati Nuovo Rinascimento www.nuovorinascimento.org immesso in rete il 9 marzo 2009 Udite, imitatori del Petrarca, Udite, servi

Dettagli

Gioco sensoriale stagionale

Gioco sensoriale stagionale Obiettivi Conoscere la frutta e la verdura di stagione grazie all aiuto dei cinque sensi. Allenare l utilizzo isolato dei sensi Età Da 7 anni Luogo In classe Timo Ullmann/WWF Svizzera Il gioco sensoriale

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega :

seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega : 1. Il titolo del racconto che leggerai è UNA STRANA STREGA, segna nel seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega : Avere il naso aquilino Si no Possedere un pentolone Si no Essere sempre

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità,

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità, CANTATE AL SIGNORE (Sal 96) Fa Cantate al Signore un canto nuovo, cantate al Signore da tutta la terra. Fa Benedite il suo nome perché è buono, annunziate ogni giorno la sua salvezza. Si- Narrate la sua

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande ELEMENTARE è elementare, mi creda... senz'altro elementare, mio caro. L'importante è non dare per scontate quelle cose che sono solo evidenti. L'evidenza, di per sé, non è sinonimo di verità. La verità

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo Domenica, 15 novembre 2009 Dov'è il tuo zelo Apocalisse 3:14-22- All'angelo della chiesa di Laodicea scrivi: queste cose dice l'amen, il testimone fedele e veritiero, il principio della creazione di Dio:

Dettagli

Se fossi... Nicole Pesce. Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone

Se fossi... Nicole Pesce. Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone Se fossi... Nicole Pesce Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone se fossi un coppa mi lascerei osservare da tutti, ed essere contenta di essere con te, te che mi

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO-

Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO- DOV'È TUO FRATELLO? Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO- RE». Poi partorì ancora Abele, fratello di lui. Abele fu pastore

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

GESU' CRISTO E RISORTO possiamo esserne sicuri?

GESU' CRISTO E RISORTO possiamo esserne sicuri? GESU' CRISTO E RISORTO possiamo esserne sicuri? L annuncio della resurrezione di Gesù dai morti è il cuore della buona novella (vangelo) che gli apostoli hanno diffuso attraverso il mondo e per la quale

Dettagli

Anthony De Mello Istruzioni di volo per aquile e polli

Anthony De Mello Istruzioni di volo per aquile e polli Anthony De Mello Istruzioni di volo per aquile e polli Traduzione di Marco Zappella Nota dell Editore: Il 22 agosto 1998 la Congregazione per la Dottrina della Fede ha emanato una Notificazione, qui pubblicata

Dettagli

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac 2 Titolo: Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Autrice: Marie Sexton, www.mariesexton.net Traduzione: Amneris

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

perché non ballate? 5 Baciami. Baciami, tesoro, disse lei. Chiuse gli occhi. Lo teneva stretto. Lui dovette aprirle a forza le dita.

perché non ballate? 5 Baciami. Baciami, tesoro, disse lei. Chiuse gli occhi. Lo teneva stretto. Lui dovette aprirle a forza le dita. Perché non ballate? In cucina si riversò da bere e guardò la camera da letto sistemata sul prato davanti a casa. Il materasso era scoperto e le lenzuola a righe bicolore erano piegate sul comò, accanto

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE Assemblea Nazionale Missio Giovani Roma, 10 aprile 2011 SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE 1. STORIE DI UOMINI L immagine da cui partiamo è esplicitamente riferita all esperienza di Paolo: 15 Ma quando

Dettagli

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste L obbedienza non è più una virtù di Lorenzo Milani lavorare per la pace leggere scrivere TESTO INFORMATIVO- ESPOSITIVO livello di difficoltà Lorenzo Milani (Firenze, 1923-1967) Sacerdote ed educatore,

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

L'intuizione e la sua difficile realizzazione

L'intuizione e la sua difficile realizzazione P. Maranesi - Facere misericordiam FRANCESCO, I LEBBROSI E I SUOI FRATI: L'intuizione e la sua difficile realizzazione FRANCESCO CI PARLA DELLA SUA CONVERSIONE Il Testamento di Francesco potrebbe essere

Dettagli

Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno

Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno Domanda della madre dei figli di Zebedeo Matteo 20, 20-28 Allora gli si avvicinò la madre dei figli di Zebedèo con i suoi figli, e si prostrò per

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

APPENDICE AL GLOSSARIO CORNETANO E ALLE STORNELLATE POPOLARI

APPENDICE AL GLOSSARIO CORNETANO E ALLE STORNELLATE POPOLARI APPENDICE AL GLOSSARIO CORNETANO E ALLE STORNELLATE POPOLARI A Affiaràto (a.m.- Forma usata anche dal Belli nel sonetto La pisciata pericolosa. Dicesi di colui che si getta in un azione con tutte le forze

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

SEMINA RACCOGLIE CAVOLI. I cavoli riscaldati furono buoni ma non lodati FOCACCIA. Rendere pan per focaccia GIORNO

SEMINA RACCOGLIE CAVOLI. I cavoli riscaldati furono buoni ma non lodati FOCACCIA. Rendere pan per focaccia GIORNO SEMINA C'è chi semina e chi miete Chi mal semina, mal raccoglie Chi non semina non miete Chi parla semina, chi tace raccoglie Chi semina vento raccoglie tempesta RACCOGLIE Chi dà e ritoglie, il diavolo

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43)

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) Parrocchia S. M. Kolbe Viale Aguggiari 140 - Varese Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) 1. PREGHIAMO INSIEME Salmo 80 (79) 1 Al maestro del coro. Su «Il giglio della testimonianza».

Dettagli

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Direzione Generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli