Una vita di traslochi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Una vita di traslochi"

Transcript

1 Una vita di traslochi Marion Quillard, XXI, Francia Foto di Carlotta Zarattini per Internazionale Nella Grecia della crisi, Nikos è sempre in movimento: trasporta mobili da ville lussuose in piccoli appartamenti, aiuta la gente a cambiare casa senza dare nell occhio. E ogni tanto scoppia a piangere davanti a un bambino che ha fame Omaggio a Kenneth Josephson di carlotta zarattini Il biglietto da visita della Eracle Trasporti, la ditta di Nikos Falieros. Atene, giugno 2013

2 Nikos sulla spiaggia di Alepochori, nel golfo di Corinto Un container della Eracle Trasporti Dopo aver parcheggiato la sua grossa Harley- Davidson davanti a un camion blu, si passa una mano tra i capelli in modo lezioso. I suoi uomini, con la schiena bagnata di sudore, la fronte lucida e le mani impegnate a sollevare divani, scaffali, piante e scatoloni, lo salutano con un cenno del mento. Appoggiato al portone di casa, un signore anziano osserva la scena in silenzio. Nikos, il capo della Eracle Traslochi, lo squadra dall alto in basso, poi si avvicina con un grande sorriso per salutarlo. L uomo risponde con una smorfia. Una stretta di mano. Si scosta per lasciarlo passare: Bisogna salvare quello che dev essere salvato. La villa, immensa, cubica, è quasi vuota. Il proprietario si fissa le scarpe di vernice. Starà forse ripensando a quando è arrivato in questa zona residenziale a nord di Atene? La località si chiama Anixi, primavera in greco. Ci si era trasferito per l ambiente, la scuola e i vicini. Nikos è incantato dal panorama: Atene da un lato, un limoneto dall altro. Qui le case avevano raggiunto dei prezzi... Non potete immaginare..., dice. Il signore anziano non ha più nulla: Mi Ricordi e follia I suoi depositi sono pieni di mobili che nessuno verrà a riprendersi. Chi ha perso tutto parte in fretta, senza guardarsi indietro. Spesso cambia numero di telefono. Nikos non ha più notizie di molti suoi clienti. Potrebbe svendere tutto, ma custodisce i loro beni e mantiene la sua promessa. Il cellulare squilla per l ennesima volta. Nikos risponde e urla degli ordini. Il cellurestano una bici e i debiti. Non sa dove far sedere Nikos né dove riposare le sue gambe stanche. Ho sessantasette anni. Le banche mi hanno preso tutto. Ho lottato, ho provato a uscirne. Se resto dovrò cercare da mangiare nei cassonetti. Se parto forse riuscirò a riposarmi. Vorrei solo riposare. Nikos invita l ex proprietario ad appoggiarsi al tavolo che qualche ora prima troneggiava probabilmente al centro del salotto. Spiega ai suoi dipendenti che questo tavolo non si tocca e li esorta ad accelerare il lavoro: Su, diamoci una mossa. Altre famiglie di Atene hanno bisogno delle loro braccia. Il signore anziano sta per partire per l Inghilterra, dove ha studiato negli anni sessanta. Ho dei parenti che mi aspettano, e dei vecchi amici. Nikos si finge sollevato. L uomo aggiunge, con rabbia: Hanno lasciato che la mia vita andasse a rotoli, ce l ho con il mondo intero. La fiorente azienda di telecomunicazioni, lo stipendio a quattro zeri, le unghie pulite e le camicie sempre immacolate e stirate sono solo un ricordo. Il signore impreca contro i politici, tutti degli incapaci. Dice che se avesse una pistola, li ammazzerebbe tutti. Mima il gesto, così, davanti a Nikos, e il tavolo si becca un bel calcio. Poi si calma e guarda, con le braccia a penzoloni, il viavai degli uomini della Eracle. Ripete piano: Bisogna salvare quello che dev essere salvato. Nikos gli risponde con una pacca sulle spalle. Gli ha fatto uno sconto di cinquecento euro. Questa sera il camion blu farà rombare il suo motore e attraverserà l Europa, direzione nordovest, Inghilterra. La primavera di Anixi è già lontana. Nikos inforca la sua Harley e propone una deviazione: La vede quella casa, laggiù? Abbiamo svuotato anche quella. I proprietari sono partiti per gli Stati Uniti. Nel 2011 ha fatto oltre quattrocentocinquanta traslochi verso l estero, un record. I limoni si allontanano. Nikos consulta la sua agenda sul cellulare, poi si lascia sfuggire un sospiro. Sono già tre anni che ha tra i cinque e i dieci appuntamenti al giorno. Ne ha viste di vittime della crisi: uomini che sbraitano, donne in lacrime, ville di ricchi e catapecchie. Le ha svuotate tutte e, sì, a volte senza essere pagato. La giornata è appena cominciata. Sfrecciando sull autostrada a quattro corsie, Nikos Falieros ha l impressione di respirare un po. Strano paese, vero?. C0s è la crisi? Il capo della Eracle Traslochi ha una buona memoria, ma ha un problema. Non riesce a ricordare tutti i suoi traslochi: ne ha visti troppi. C è la giovane coppia che aveva preso casa nel 2008, dopo il matrimonio, e che l ha appena richiamato perché è costretta a tornare a vivere con i genitori, insieme ai due figli. C è la nonna un po sorda, Marianthi, che l anno scorso non ha potuto pagare il riscaldamento. La figlia cerca di convincerla a spostarsi prima dell inverno e lei ripete: Per me va bene, ma chi si occuperà delle piante?. E poi c è la famiglia partita per la Svezia, quella che ha scelto Cipro, altre che si trasferiscono in campagna nella speranza di vivere dei frutti dell orto di casa. E c è lui, Nikos, che ha imparato come alla fine tutti gli infelici si somigliano. Ad Atene le persiane verdi, azzurre, arancioni o marroni sono scolorite dal sole, rovinate qua e là. Ovunque si vedono graffiti. Non c è una vetrina, una cassetta delle lettere o un palo della luce che non sia imbrattato. A volte con un messaggio: Grazie per il vostro aiuto, ora ce la sbrighiamo da soli. Spesso è solo una macchia di colore, una lettera, un disegno rapido, un momento d ira. Con la sigaretta in bocca e il cellulare in mano, Nikos ricorda i primi segnali della crisi: nel marzo del 2009 alcune famiglie che vivevano nei quartieri ricchi di Atene hanno cominciato a chiamarlo per trasferirsi in appartamenti più piccoli. Un centinaio di chiamate in un mese, più di tre al giorno. Era una cosa nuova, mai vista. Le persone mi raccontavano che avevano perso il lavoro, che il capo gli aveva tagliato gli stipendi, che non potevano più permettersi l affitto. La Eracle Traslochi, la ditta di Nikos, era sommersa dalle richieste. Non avevamo mai avuto così tanti traslochi, andava tutto benissimo. Non capivo cosa fosse questa crisi. Un anno dopo ha abbassato le tariffe per adattarsi alle disponibilità delle persone. Ma non è bastato: sono arrivati i primi lavori a credito, i primi assegni a vuoto, i primi traslochi mai pagati. Il giro d affari è crollato del 40 per cento. E Nikos ha tagliato di un terzo lo stipendio dei suoi dipendenti, quaranta euro al giorno. A quel punto ho capito, dice. Oggi non dice più le tariffe al telefono: va sul posto, incontra le famiglie, valuta il carico da trasportare e i mezzi di chi ha di fronte. Al momento del caffè c è sempre qualcuno che offre un caffè si siede e ascolta. Nel giro di mezz ora sa quanto chiederà e se dovrà fare credito. A volte sorride, annuisce con aria d intesa, firma il contratto ed esce sospirando: sa che non vedrà mai i soldi. Non posso mica abbandonare queste persone Internazionale agosto 2013 Internazionale agosto

3 Atene vista dalla collina del Licabetto Nikos al lavoro Durante un trasloco fondato in una poltrona. Il bambino continuava a strillare. Si è fatto male?. No, no, ha risposto la madre. Nikos non aveva fretta, era abituato ad aspettare, ma le urla del bambino gli spezzavano il cuore. È malato? Gli è successo qualcosa?. Niente, niente, ha ripetuto la madre. Alla fine, dopo un ora, il marito è rincasato. Indossava dei pantaloni troppo larghi e camminava mogio, con le spalle curve. Uno sguardo alla moglie e al figlio, poi ha annunciato, con lo sguardo basso, che aveva ricevuto solo la metà dello stipendio. Giurandogli che avrebbe pagato il resto in un secondo momento, ha dato duecento euro a Nikos. Il bambino continuava a piangere. Nikos è sbottato: Dio santo, cos ha questo bambino?. La madre ha preso a singhiozzare: Ha fame.... Il padre ha tenuto lo sguardo incollato a terra. Nikos ha scosso la testa e ha infilato i biglietti nel bavaglino del bambino. E, uscito dall appartamento, ha cominciato a piangere come un coglione. Quel giorno neanche la sua Harley l ha tirato su. La memoria di Nikos è piena di ricordi di traslochi. Si ammassano nell attesa che qualcuno venga a fare ordine, che un salvatore trascini il paese fuori dalla sua pazzia. È tutto brutto, sporco. Nikos potrebbe svuotarsi la mente, ma lare atterra sul tavolo. C è silenzio, una voluta di fumo nell aria. Nikos dice che a volte crolla. E racconta di quando uno dei suoi uomini l ha chiamato per chiedergli aiuto: Vieni subito. Ricorda di essere entrato in un appartamento fatiscente del centro di Atene. I mobili erano stati appena scaricati, i cartoni erano ancora chiusi. Una donna incinta era seduta su una cassa, un bambino urlava senza che lei ci facesse caso. Terrorizzata, aveva spiegato che non poteva pagare il trasloco subito, che doveva aspettare il ritorno del marito. Disse che non avrebbe tardato, che i soldi li aveva lui, che il suo capo doveva pagarlo. Nikos l ha rassicurata, ha accettato un caffè ed è sprocustodisce ancora i nomi, i quartieri, le storie. Forse per via delle mani che stringe e del sapore del caffè. Tornando a casa Nikos non è un tipo nostalgico, però ricorda un passato non troppo lontano, in cui tutto era più semplice: la strada da seguire, la vita, i soldi. Figlio di piccoli commercianti, si era comprato un camion per vedere il mondo e aveva promesso alla moglie di chiamarla spesso. Giovane e aitante, il camionista dagli occhi blu e dall abbronzatura perfetta trasportava mandarini, limoni e olive nei paesi senza sole e ripartiva carico di vestiti, mobili e macchine. L idea dei traslochi è venuta a un amico. Nikos ha accettato subito. Viaggiare dall Arabia Saudita alla Scozia, dalla Norvegia al Marocco. E incontrare persone, uomini e donne che ti offrono il caffè: era un sogno. Ti aprono la loro casa, entri nella loro intimità: sono cose da rispettare. Fare traslochi richiede una certa delicatezza. Nikos lo dice serio, assolutamente convinto che la parola delicatezza non stonerà con la battuta un po volgare che sta per fare. Racconta la sua vita seduto nel suo ufficio, un bilocale, con i piedi appoggiati su una scrivania di legno massiccio coperta di oggetti antichi e modellini di navi. Accanto a lui, un paio di stivali da motociclista degli anni quaranta. Nikos ama accumulare cose, esibirle. Oltre alla Harley e alla Mercedes ha sei automobili e una moto da collezione ( i miei gioielli ), un quad, una barca a motore, una casa al mare, un cavallo (Zeus), un rottweiler (Ortega) e uno yorkshire coi fiocchi in testa (Joujou). Alla figlia, Panagiota, ha comprato un monolocale in centro. Lui abita in un quartiere residenziale un po fuori città. Il suo appartamento ha la vista su Atene: sulle sue luci, sull Acropoli. La sera tardi, è lì che si ritrova con la moglie Litsa e il figlio Michalis, l erede. Ha l aria soddisfatta e insiste per mostrarci le foto dei suoi viaggi. Poi gli torna in mente un altro tesoro. Dal cassetto della scrivania estrae degli scatti strani, qualcu- 116 Internazionale agosto 2013 Internazionale agosto

4 no direbbe brutti: si vedono solo righe bianche, tunnel e specchietti retrovisori. Nikos elenca date, paesi e tipi di trasloco, tutto a memoria. Ha macinato oltre un milione di chilometri tra il 1988 e il Per battere la concorrenza lavorava duro, dormiva poco e chiedeva meno degli altri. È il mercato!, dice ridendo. Non contava le ore di lavoro, ma guadagnava parecchio. In quegli anni i pensionati europei compravano la seconda casa in Grecia per venire a trascorrerci la vecchiaia. Se ci pensi, è stato un periodo d oro.... Si è anche occupato spesso dei traslochi degli emigrati greci che tornavano a casa. Chi aveva lasciato il paese durante la seconda guerra mondiale, la guerra civile o la dittatura, negli anni ottanta ha cominciato a rientrare in patria. La Grecia era appena entrata nell Unione europea, le città esplodevano, la crescita galoppava, il paese era in festa. Ma non era sempre facile, qui non avevamo neanche la televisione. Gli emigrati e le loro valigie erano la fortuna di Nikos. Silenzio, un altra voluta di fumo. Nikos ha appena rispedito in Australia un tizio che era tornato vent anni fa. Perfino morire è diventato impossibile qui!, gli ha detto l uomo prima di partire. Per Nikos la crisi è come una mosca: sarebbe bello poterla scacciare con una mano. Con gli occhi che brillano, si sofferma ancora un po sugli anni di vacche grasse. La sua ditta la Eracle, che oggi ha una ventina di impiegati e otto camion l ha aperta nel Nella mitologia greca Eracle, mezzo uomo e mezzo dio, simboleggia la forza. Nikos gonfia i bicipiti e scoppia in una risata fragorosa. Andiamo a mangiare?. 118 Internazionale agosto 2013 Ci sono persone che sognano di sparire senza farsi vedere. Nikos lo sa. E sa che non è del tutto legale. Ma è sempre pronto a dare una mano A tutto volume Nikos va a prendere la sua Mercedes in garage e si dirige fuori Atene, con la musica a tutto volume. Il suo migliore amico, Markos, lo aspetta. I due si sono conosciuti dieci anni fa: Nikos doveva occuparsi del trasloco di una banca e aveva bisogno di camion supplementari. Markos, che consegna e monta cucine, gli ha dato una mano. Da allora i due si incontrano ogni settimana per pranzare insieme. Sulla cinquantina, con i capelli lunghi e grassi, Markos vive ad Ano Liosia, un quartiere di Atene periferico ma moderno ed elegante, spuntato su alcune colline dove trent anni fa c erano solo campi ingialliti dal sole. Dopo le prime ville, distrutte dal terremoto del 1999, nella zona sono apparse abitazioni ancora più imponenti. Nell estate del 2007 Atene è stata devastata dagli incendi. La natura è cocciuta, gli uomini pure: oggi qui le case sembrano dei castelli. Quella di Markos, quattrocento metri quadrati su quattro piani, ha una sala per i ricevimenti al piano terra, uno strano spazio che dovrebbe far venire voglia di bere, mangiare e ballare. I ninnoli del salotto non ricordano nessun viaggio. Le foto sono rare, i libri inesistenti e le tende leopardate. In una gabbia c è un colibrì. Nikos si arrotola le maniche della camicia. Passo il tempo a lavorare, ma ora... pausa! Ti faremo vedere che i greci sanno mangiare e bere bene. Il vino scorre a fiumi, gli invitati pescano nei piatti, condividono sformati, carne alla griglia e formaggi in un allegro frastuono. Il cellulare di Nikos squilla in continuazione: Gli affari, si scusa a intervalli regolari. Quello del suo amico rimane muto. Con il boom immobiliare, anche il settore delle cucine aveva conosciuto un rapido sviluppo. Ma Markos ha sperperato tutto. Per costruirsi la casa ha preso un prestito di centottantamila euro. Poi, quando sono finiti i lavori, tutti hanno smesso di comprare cucine. Markos e Anna hanno smesso di pagare le rate del mutuo due anni fa. La loro bella casa sarà ipotecata. Certo, ho scambiato i miei sogni per la realtà. Ma perché non avrei dovuto?, chiede Anna. Per anni la Piraeus bank ha proposto alla coppia prestiti a tassi imbattibili. Mi chiamavano tre volte a settimana: Vuole un televisore nuovo?, Deve cambiare l auto?, Le farebbero comodo diecimila euro?. Cosa avrei dovuto rispondere?. Anna ha 23 carte di credito. Quando apre il portafogli, il ventaglio di schede di plastica le arriva dal petto fin quasi al pavimento. Nikos, invece, non ha mai preso in prestito un centesimo. Non ha studiato, ma ha ereditato dal padre un pragmatismo puntiglioso. Non vuole dipendere da nessuno. Sono un caso raro, ripete. Se mi porgessero una borraccia in pieno deserto, risponderei: Se hai i soldi, prendi; se non ne hai, guardi. Si accende una sigaretta alla finestra. Il quartiere è popolato da arricchiti che hanno avuto gli occhi più grandi della pancia. Le banche si sono già prese la casa del vicino, sospira Anna. La notte è calata. Le strade deserte non sono illuminate. Il comune non ha avuto il tempo di installare i lampioni. Nikos ha promesso ai suoi amici che, se saranno sfrattati, li aiuterà a traslocare. Gratis, ovviamente. Se ne va, con la musica sempre a tutto volume. Mentre guida mi confessa che potrebbe partire anche lui: un amico gli ha proposto un lavoro in Australia. Ma sarebbe da vigliacchi. Se sei un uomo, rimani e combatti. La rovina del paese Nikos ha dormito male. Ha avuto un incarico dal ministero dell economia: dovrà occuparsi del trasloco di diversi uffici esattoriali. Ad Atene ce n erano 26. Con la crisi sono diventati otto. Non sono ancora le sei di mattina e Nikos, con il telefono incollato all orecchio e il caffè e il posacenere sul tavolo, dà ordini alle sue truppe. Se qualcuno gli chiede perché sta urlando, lui nega di parlare ad alta voce e spiega che un bravo capo deve essere chiaro quando dà istruzioni. Un vecchio, Iakovos, entra, si siede davanti a Nikos e apre il giornale. Poi si alza e spinge un interruttore nascosto in un armadio e accende la luce. Nikos, che si sgola al telefono da tre ore, non ci aveva pensato. Iakovos, 86 anni, è un vicino. Un giorno Nikos l ha trovato riverso a terra. Aveva avuto un malore. Me lo sono caricato in spalla e l ho portato dal dottore. E siccome non ha più nessuno, l ho adottato. Nikos gli paga la benzina, la spesa, lo accompagna dal medico, si assicura che venga ogni mattina, lo chiama ogni sera e ha promesso di accompagnarlo fino alla sua ultima dimora. Sono le nove. Irene, issata sui suoi tacchi alti, comincia la giornata di lavoro. Nikos le affida il vecchio e fila verso uno degli uffici esattoriali. Qualcuno l ha appena avvertito che una delle squadre, inviata in un agenzia in periferia, ha un problema. L ingresso dell edificio, un fabbricato grigio di cinque piani, è bloccato da uno sciame di telecamere che riprendono una trentina di manifestanti arrabbiati. Cos è Toula, un amica di Nikos, nella sua casa di Atene Un cartone della Eracle Trasporti Nikos e la moglie Litsa nella loro casa al mare questo casino?. Nikos tuona: Questi odiano le tasse, ma sono pronti a difendere un agenzia delle entrate perché ci lavora il fratello, il padre o il cugino. Aggrotta le sopracciglia, incrocia le braccia e sbotta: I funzionari pubblici sono il cancro della società. Arrivato al primo piano, si tranquillizza. Gli ultimi impiegati stanno mettendo via le loro cose. I suoi uomini possono lavorare. Gli uffici sono deserti, i corridoi sanno di polvere. Si ferma per riprendere fiato: è tutto il suo corpo a rilassarsi. Uscendo, per poco non va a sbattere contro una donna bionda dal viso sciupato, infagottata in una felpa viola. Anna Taxaki, 64 anni, lavora lì da vent anni. Questa era un po una casa per me. È difficile dire addio alla propria casa, dice, dondolandosi, come i vecchi persi nei ricordi. Con le dita stanche, separa pile di documenti per farne altre pile. Il gesto è assurdo, l ha ripetuto per anni. L amministrazione greca ha appena cominciato a informatizzare i servizi. La funzionaria vorrebbe andare in pensione, ma suo marito è morto e i due figli sono disoccupati. Il suo stipendio è sceso da duemila a milletrecento euro. Nessuno l aiuta a trasportare le sue cose. Di sera l ufficio del ministro chiama Nikos per congratularsi. Nikos è felicissimo. Il seguito della storia non gli interessa. Che la nuova agenzia apra nel caos, che gli scatoloni sventrati rimangano in giro senza essere svuotati, che l ascensore non funzioni, che non ci sia posto per la taglierina e la fotocopiatrice: tutto questo non lo riguarda. Pensa al guadagno. Il trasloco gli è costato centomila euro netti. Ha proposto allo stato di farsi pagare centoventimila euro subito o duecentoventimila più in là. Il ministro ha preferito rimandare. È fatta, si è detto Nikos, nella speranza che la Grecia riesca a evitare il fallimento. Ogni 22 del mese Alle spalle del Museo archeologico nazionale di Atene un giovane incappucciato sta sbraitando contro gli stranieri e agitando un manganello. Alcune persone scappano alla sua vista. Ancora gli immigrati... Non si sono stufati di crearci problemi?, commenta Nikos. Parla di Atene come fosse di sua proprietà: Guarda questa piazza. Prima ci venivamo sempre. Ora è piena di iracheni o afgani che spacciano. I cinesi fanno scendere il prezzo delle case, i rumeni e i bulgari sono tutti borseggiatori. Poi borbotta: I greci non hanno più niente, non hanno più lavoro, perché dovremmo aiuta- Internazionale agosto

5 Il villaggio olimpico di Atene, costruito per i giochi del 2004 Il Partenone La signora Toula Oggi è domenica, l aria sa di mare, il cielo è limpido. Nikos sta guidando verso la sua seconda casa, in un villaggio sul mare a quarantacinque chilometri da Atene. Sua moglie e il cane prendono il sole con i finestrini abbassati. La radio trasmette dei successi di Giorgos Alkaios, un amico, dice Nikos. Il cantante ha partecipato all Eurovision. Nel suo video più famoso, Opa, ancheggia tra quattro efebi fasciati di pelle. Nikos, la moglie e il cane si muovono al ritmo della musica. Ecco una canzone anticrisi!, esclama Nikos. Nel parcheggio di un ristorante Nikos incontra Toula, una sua cara amica miliova la segretaria in un azienda edile. Licenziata nel 2009, ha lavorato in un agenzia di recupero crediti. Ha retto un mese: Moralmente era troppo duro. Eppure era l unico posto dove c era lavoro. Nikos l ha assunta per settecento euro al mese. Con un mutuo di settecentocinquanta euro, non ce la faceva. Così si è rivolta a un tribunale: Le rate mensili sono state ridotte a cento euro. Se non pago finisco per strada. Se pago, nel 2016 si farà il punto della situazione. In teoria dovrei finire di pagare la casa nel Avrò sessantaquattro anni, mio figlio trentacinque. Di nuovo souvlaki Una volta in ufficio, Nikos prende in giro Irene per il suo pranzo: Di nuovo souvlaki!. Senza molta grazia gonfia le guance, tira in fuori la pancia e mima un obeso. Irene non smette mai di sorridere. Ha sempre sognato di avere il secondo figlio, ma negli ospedali pubblici bisogna dare varie centinaia di euro ai medici per partorire, e io non li ho. Poi aggiunge: Nessuna madre dovrebbe dirlo, ma se tornassi indietro non farei neanche il primo. Continua a sorridere, con lo sguardo nel vuoto. All inizio dell anno scolastico, dopo re gli stranieri?. Alle ultime elezioni ha votato per i conservatori, anche se tutti sanno che gli estremisti di destra hanno ragione. Guarda questa vecchia casa: immagina quanto doveva essere bella un tempo. La porta è serrata da una grossa catena. C è il cartello vendesi, ma ovviamente nessun compratore. Nikos conta i negozi chiusi: in certi quartieri la media è di uno su tre. I locali vuoti e coperti di polvere gli mettono tristezza. Sui viali commerciali è tutto un susseguirsi di banche: Piraeus, Alpha, National Bank of Greece. Una folla omogenea aspetta paziente sui marciapiedi, davanti alle agenzie. Ogni 22 del mese le persone fanno la fila per ritirare la pensione. Molte di loro sono sedute per terra, con le gambe piegate al petto. Da qualche mese hanno l obbligo di firmare un registro che dovrebbe servire a limitare il rischio di frodi. Migliaia di morti e i loro parenti hanno continuato a riscuotere la pensione per anni: roba da matti!, brontola Nikos. Poi, con uno scatto, afferra il telefono e chiama Irene, la segretaria: Iakovos è lì con te? Digli di andare in banca, oggi è il 22. Irene lavora alla Eracle dal Prima della crisi, questa graziosa trentenne faceprietario, nonché creditore, abitava di fronte. Quando il camion blu si è allontanato nell oscurità, Nikos è andato a dormire. Qualche ora dopo è stato svegliato da una telefonata. Era il conducente, perso con la famiglia da qualche parte in montagna. È una stalla per pecore, capo. Non c è acqua corrente, non c è elettricità. Li lascio qui?. Nikos ha parlato con il padre, che gli ha detto di non volere più nulla, né indirizzo né telefono. Il dipendente ha svuotato il camion ed è tornato indietro, da solo. naria, che ha invitato alcuni amici a pranzo. Le presentazioni sono rapide: c è una mora che vuole fare l attrice ma detesta le scene di nudo, una bionda che esita tra la cucina e la carriera di fotomodella, un ragazzo che ha preso un anno sabbatico e sta flirtando con la bionda. Davanti a loro, una baia turchese. I tacchi a spillo stridono sulla ghiaia, lo iodio solletica le narici. Nikos ha conosciuto Toula nell inverno del Quel giorno, era la vigilia di Natale, stava aspettando il ritorno dei suoi dipendenti per pagarli e fargli gli auguri. Il telefono ha squillato: una signora aveva urgentemente bisogno di un furgoncino per trasportare la sedia a rotelle di un bambino. Va bene, arrivo fra tre quarti d ora, ha risposto Nikos, che solo molto più tardi ha scoperto quanto fosse ricca la sua nuova cliente. Molto ricca, dice con un fischio, e molto generosa. In seguito Nikos si è occupato dei traslochi della danarosa signora e dei suoi figli, sparsi tra Regno Unito e Stati Uniti. A Natale manda per conto di Toula dei container pieni di regali a Londra. Nikos ha visto tutto della mia famiglia, i momenti belli e quelli tristi, i battesimi e i funerali, i matrimoni e i divorzi. Dopo tanti anni, lui continua a chiamare la sua cliente signora Toul estate del 2011, gli alunni non hanno ricevuto i libri di testo: non c era abbastanza carta per stamparli. Così Irene ha fatto delle fotocopie che sono durate fino a Natale, quando i libri sono finalmente arrivati. Quest anno alcuni bambini di famiglie che non si potevano permettere di pagare la mensa spesso sono arrivati a scuola a mani vuote, senza nemmeno uno spuntino. Irene ha proposto ai genitori più benestanti di preparare delle porzioni doppie: Non li possiamo mica lasciare morire di fame!. Nikos protesta quando Irene arriva in ritardo, ma apprezza la sua voce ferma, dolce, e la sua memoria infallibile. Al telefono reclama le somme dovute e rassicura i clienti. Sa improvvisare e risponde a tutte le richieste, anche di chi chiede che il trasloco sia fatto in piena notte. Nel 2011 ha ricevuto una quarantina di proposte simili. Nikos le ha accettate tutte. Capisce la situazione e sa che ci sono persone che sognano di sparire senza farsi vedere. Sa che non è del tutto legale, ma è sempre pronto a dare una mano. Ricorda un uomo che aspettava, con la moglie e i due figli piccoli, in un piccolo appartamento. Era una notte di aprile del Gli uomini della Eracle hanno lavorato in modo rapido e discreto, perché il prola. Il tavolo trabocca di cibo: insalate, polpi, calamari, gamberi, sogliole, orate, feta alla griglia, skordalia, melanzane fritte, zucchine fritte, patate fritte. Tutti si servono, piluccano, mangiano direttamente dal piatto di portata. La conversazione ruota intorno alla sfilata di moda del giorno prima. La signora Toula conclude con un grazie a Dio siamo tutti in buona salute. Gli ospiti si dirigono verso casa di Nikos. Sua moglie offre caffè e pasticcini. La bionda assaggia i liquori, la mora va in estasi davanti a una pietra da taglio, il ragazzo ammira la vista sulla baia. Un albero di clementine profuma il terrazzo. Gli ospiti si ritirano. Di colpo c è silenzio, e Nikos si accascia su una sedia con la testa tra le mani. E se fossi l ultimo rappresentante della classe media? Ormai vedo solo gente molto ricca o molto povera. S interrompe. E se lo stato fallisse? Che fine faremmo?. Nel garage lo aspetta il suo bebè. Nikos ha comprato la Mercedes di re Costantino, l ultimo monarca greco, e la sta facendo restaurare, ma per ora non la tira fuori. Non voglio che le persone per strada mi guardino a bocca aperta. Per soffrire, come i suoi compatrioti, si è appena comprato anche un motorino. u fs 120 Internazionale agosto 2013 Internazionale agosto

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

perché non ballate? 5 Baciami. Baciami, tesoro, disse lei. Chiuse gli occhi. Lo teneva stretto. Lui dovette aprirle a forza le dita.

perché non ballate? 5 Baciami. Baciami, tesoro, disse lei. Chiuse gli occhi. Lo teneva stretto. Lui dovette aprirle a forza le dita. Perché non ballate? In cucina si riversò da bere e guardò la camera da letto sistemata sul prato davanti a casa. Il materasso era scoperto e le lenzuola a righe bicolore erano piegate sul comò, accanto

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Vite a mezz aria Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Giuseppe Marco VITE A MEZZ ARIA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Story of Hann. I racconti della serie incubo

Story of Hann. I racconti della serie incubo Story of Hann I racconti della serie incubo Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Robert Donovan Carro STORY OF HANN I

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

piccola guerra perfetta

piccola guerra perfetta Primo giorno Hanno appena posato il dolce al centro del tavolo. Quant è brutto, pensa Rea e sorride tutta strana. Fra poco toglieranno la luce. La sua amica Nita la implora con lo sguardo e Rea la accontenta

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

MA LE STELLE QUANTE SONO

MA LE STELLE QUANTE SONO LIBRO IN ASSAGGIO MA LE STELLE QUANTE SONO DI GIULIA CARCASI Alice Una vecchia canzone diceva: Tu sai tutto sulla realtà del mercato e qui io ammetto di essere negato. Ma a inventare quel che non c è io

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

UN TEMPO. Foto Tiina Itkonen. Testo Ilaria bernardini

UN TEMPO. Foto Tiina Itkonen. Testo Ilaria bernardini P O R T O L I O UN TEMPO GHIACCIATO Tra le nevi perenni della Groenlandia per ritrovare se stessi. Il racconto di una fuga verso il Nord, in un luogo pieno di luce e di spazio, dove svegliarsi ogni giorno

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Arrivederci! 1 Test di progresso

Arrivederci! 1 Test di progresso TEST DI PROGRESSO (Unità 1 e 2) 1) Completa il mini dialogo con le forme verbali corrette. Ciao, io sono Tiziano. Ciao, io mi chiamo Patrick. (1)... italiano? No, ma (2)... italiano molto bene. (1) a)

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

BIANCOENERO EDIZIONI

BIANCOENERO EDIZIONI RACCONTAMI BIANCOENERO EDIZIONI Titolo originale: The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde, 1886 Ringraziamo Giulio Scarpati che ha prestato la sua voce per questo progetto. Consulenza scientifica al

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande ELEMENTARE è elementare, mi creda... senz'altro elementare, mio caro. L'importante è non dare per scontate quelle cose che sono solo evidenti. L'evidenza, di per sé, non è sinonimo di verità. La verità

Dettagli

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente...

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente... ISTRUZIONI: Il questionario intende valutare cosa lei pensa della sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere aggiornati su come si sente e su come riesce a svolgere le sue attività' consuete.

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac 2 Titolo: Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Autrice: Marie Sexton, www.mariesexton.net Traduzione: Amneris

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Tempi che corrono. Ore 8.30. Ore 8.32. Milano, giugno 2007

Tempi che corrono. Ore 8.30. Ore 8.32. Milano, giugno 2007 Milano, giugno 2007 Tempi che corrono Ore 8.30 Maria si siede al tavolo con la sua colazione: cappuccio, brioche e una spremuta d'arancia. Comincia a sfogliare il giornale, ma è distratta... Non dalla

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

UNITÁ 4. q q q q LA FAMIGLIA DI BADU

UNITÁ 4. q q q q LA FAMIGLIA DI BADU LA FAMIGLIA DI BADU Badu è ghanese. È di Ada, una città vicino ad Accrà, nel Ghana. Ha ventiquattro anni ed è in Italia da tre mesi. Badu è in Italia da solo, la sua famiglia è rimasta in Ghana. La famiglia

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Inizio della vita di Hyde e prime malefatte-si trasforma in Hyde

Inizio della vita di Hyde e prime malefatte-si trasforma in Hyde 1 STRUTTURA FABULA: Primi esperimenti del Dr Jekyll -Jekyll nasce nel 18.. Jekyll ha divergenze con Lanyon -Poole comincia a lavorare come maggiordomo da Jekyll nel 1860 circa Jekyll scopre la dualità

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno.

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Sai Nonno: oggi abbiamo concluso le prove generali per lo spettacolo di fine d anno; credo proprio che ti piacerà, soprattutto il finale. Poco prima dell ultima

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli