Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale"

Transcript

1 Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Stop ai lavori per la costruzione del terzo aeroporto di Istanbul Gazprom principale fornitore di gas della Turchia Pacchetto di misure per rilanciare gli investimenti privati Accordo Presidenza Repubblica Turca / ICE / Assorestauro Settore materie plastiche in forte crescita A Istanbul la 17a edizione del Summit Economico Euroasiatico Economia e Politica Economica L interscambio commerciale della Turchia nel 2013 Inflazione in aumento Crescita produttiva turca in calo a gennaio Annunci e Gare Vai direttamente alla pagina Indicatori Macroeconomici PIL, Inflazione, Interscambio, Borsa di Istanbul, Cambio N /02/14 Prot. Nr. 415 Ambasciata d Italia in Ankara, Ufficio Commerciale, Atatürk Bulvarı 118, 06680, Ankara, ; ; tel ; fax Responsabile: Dott. Francesco Varriale

2 Ultimi sviluppi Stop ai lavori per la costruzione del terzo aeroporto di Istanbul La costruzione di un terzo aeroporto ad Istanbul, destinato a divenire il più grande del mondo, è stata sospesa a seguito di un ordinanza di un tribunale della città turca, a quanto si apprende dalla stampa turca. La decisione, che è comunque ancora appellabile, è stata assunta a seguito della richiesta di sospensione dei lavori avanzata da parte di residenti dei distretti limitrofi all area in cui dovrebbe sorgere la grande opera infrastrutturale. Alla base del provvedimento, vi sarebbero il rischio di gravi danni per l ambiente circostante. L accordo per la costruzione del terzo aeroporto di Istanbul è stato siglato nel maggio dello scorso anno tra il Ministero dei Trasporti ed il Consorzio di imprese Limak-Kolin-Cengiz-MaPa-Kalyon, aggiudicatario dell appalto relativo al progetto con un offerta complessiva di circa 22,1 miliardi di Euro. L opera è in costruzione presso il Lago Terkos, a nord della città. Secondo il Governo, il nuovo hub aeroportuale dovrebbe servire inizialmente circa 90 milioni di passeggeri all anno, che potrebbero successivamente arrivare fino a 150 milioni. TOP Gazprom principale fornitore di gas della Turchia Lo scorso anno Gazprom, il colosso russo dell energia, ha fornito alla Turchia 26.6 dei 45 miliardi di metri cubi totali di gas importato, attestandosi come principale fornitore di gas del Paese. Nel 2013, infatti, la Turchia ha importato il 16% dei miliardi di metri cubi di gas Gazprom diretti verso il mercato europeo. Attualmente, la compagnia russa soddisfa un quarto del fabbisogno europeo di gas, con più di 150 miliardi di metri cubi di gas esportati ogni anno, nonostante il costo del gas russo, elevato poiché direttamente proporzionale al prezzo del petrolio, abbia portato gli acquirenti europei a cercare partners alternativi. La Turchia ha firmato accordi commerciali per la fornitura di gas con Iran, Russia, Azerbaijan, Algeria e Nigeria. Lo scorso novembre Gazprom ha firmato un accordo per l export a lungo termine di gas verso aziende private turche. Le intese stipulate evidenziano il grande fabbisogno energetico della Turchia, la quale, nel 2013, ha prodotto per proprio conto 47 miliardi di metri cubi di gas. TOP Pacchetto di misure per rilanciare gli investimenti privati Il Governo turco starebbe lavorando ad un duplice pacchetto di riforme economiche finalizzate a rafforzare i meccanismi di regolamentazione del mercato e ad introdurre nuovi incentivi per gli investimenti privati. Il pacchetto economico fa parte dei piani alternativi annunciati dal Primo Ministro turco in seguito all innalzamento dei tassi di interesse da parte della Banca Centrale. Nel corso di un incontro con la stampa, lo scorso 29 gennaio Erdogan aveva infatti annunciato il possibile ricorso ad un piano B o ad un piano C, nel caso in cui la decisione della Banca Centrale non avesse sortito gli effetti desiderati. Il piano di riforme sarebbe stato deciso prima dell innalzamento dei tassi di interessi ma avrebbe subito un accelerazione a seguito di quest ultima decisione a causa delle possibili ricadute negative sulla crescita economica. La prima parte del programma includerebbe un pacchetto per la democrazia con cui il Governo intenderebbe introdurre un certo numero di disposizioni normative coerenti ai principi dell economia del mercato regolamentato. Il pacchetto, infatti, prevedrebbe un miglioramento nel controllo interno e misure per la prevenzione dell illegalità. In particolare, il Governo intenderebbe tracciare tutti i movimenti di capitale, includendo anche le donazioni ed altre forme di sostegno finanziario, con l obiettivo di condurre una lotta efficace contro la corruzione ed i crimini finanziari. Si interebbe inoltre rivedere ed estendere l ambito di applicazione dei crimini finanziari, con la costituzione di un board di magistrati specializzati in questa materia. La 2

3 seconda parte del pacchetto consisterebbe invece in nuovi incentivi al settore privato diretti ad alleviare la pressione determinata dal recente rialzo dei tassi di interesse e dalla volatilità monetaria. TOP Accordo Presidenza Repubblica Turca / ICE / Assorestauro In occasione della visita di Stato che ha portato in Italia il Presidente della Repubblica turca, Abdullah Gül, dal 29 al 31 gennaio 2014, è stato sottoscritto un accordo tra la Presidenza della Repubblica turca, l ICE e l associazione di categoria Assorestauro. L intesa prevede il restauro di Palazzo Huber, i cui lavori, complessi e di una certa entità, sono stati affidati ad aziende italiane, coordinate da Assorestauro, responsabile della fase progettuale. Fornirà il suo apporto anche l Università Tecnica di Istanbul, che vanta una delle più prestigiose Facoltà di Architettura della Turchia, impegnata da tempo nella promozione della tradizione architettonica turca. Già in passato Assorestauro ha collaborato con l ICE per la realizzazione di importanti progetti, quali i restauri del Sadrazam Sait Paşa Konaği, della Fontana di Ahmet terzo, della Torre dell orologio del Palazzo di Dolmabahçe (in collaborazione con il TBMM) e della Moschea di Solimano (in collaborazione con la Direzione Generale delle Fondazioni). Il protocollo prevede l invio di esperti italiani in Turchia per rilevazioni in loco, l invio di esperti turchi in Italia per visitare siti italiani e la visita reciproca di studenti italiani e turchi nei due Paesi. L obiettivo finale dell accordo sarà la stesura di testi scientifici relativi allo stato dell arte dei beni culturali nelle due nazioni, da pubblicare sia su riviste settoriali internazionali, sia in un libro. TOP Settore materie plastiche in forte crescita Il settore delle materie plastiche in Turchia ha toccato la cifra record di 8,1 miliardi di tonnellate nel 2013, secondo per output in Europa e settimo al mondo. Secondo il rapporto pubblicato dalla Federazione turca dei produttori di materie plastiche (PLASFED), il valore della produzione del 2013 ha raggiunto i 34,3 mld di dollari, in aumento del 17% rispetto al Le esportazioni si sono attestate sui 4,58 mld di dollari, facendo registrare un +13% sul 2012, a fronte di importazioni vicine ai 2,9 mld, per un saldo attivo della bilancia commerciale pari a 1,68 mld di dollari. Il settore delle materie plastiche è uno dei pochi in Turchia con un saldo commerciale attivo. E l Asia il mercato più interessante, e in particolare Cina e India saranno i Paesi a guidare la crescita del settore nel medio-lungo periodo. TOP A Istanbul la 17a edizione del Summit Economico Euroasiatico Dal 4 al 6 febbraio ha avuto luogo ad Istanbul la diciassettesima edizione del Summit Economico Euroasiatico, organizzata dal Marmara Group Strategic and Social Research Foundation. All importante iniziativa, hanno preso parte Primi Ministri, deputati, imprenditori, e rappresentanti di Commissioni Onu e Unescu (per l Italia ha partecipato l ex Premier Lamberto Dini e l assessore all urbanistica del comune di Torino, Stefano Lo Russo). L intento del summit è l approfondimento di possibili forme di cooperazione e di scambio politico economico fra Paesi europei ed asiatici prendendo come riferimento ideale quanto rappresentato storicamente dall antica Via della Seta. Secondo Akkan Suver, Presidente del Marmara Group Foundation nel 2013 la crescita globale è incrementata del 2,9%, mentre quella europea è diminuita dello 0,4%. Durante l incontro si è discusso anche di nuovi progetti energetici che coinvolgono le due regioni: la Trans-Anatolian Pipeline (TANAP) e la Trans-Adriatic Pipeline (TAP). Un altro importante argomento del forum è stata l'adozione di strategie comuni volte a combattere la tratta di esseri umani tra i due continenti, in assenza di un efficace coordinamento internazionale. TOP 3

4 Economia e Politica Economica L interscambio commerciale della Turchia nel 2013 Confermando le difficoltà del finire del 2013, la Bilancia Commerciale turca ha ampliato nel 2013 il suo disavanzo del 18,7%, toccando un valore di quasi 100 miliardi di dollari (99,7), contro gli 84 miliardi del L interscambio della Turchia con il resto del mondo nel periodo considerato è aumentato del 3,7%, per un valore globale di 403,5 miliardi di dollari. Le esportazioni (151,8 miliardi di dollari) sono rimaste sostanzialmente invariate, mentre le importazioni (251,6 miliardi di dollari) sono aumentate del 6,4%. L interscambio della Turchia con la UE, che rappresenta il 38,5% del commercio totale del Paese, è aumentato nel 2013 del 5,7% rispetto al 2012, raggiungendo un valore di 155,5 miliardi di dollari, per un saldo commerciale negativo per la Turchia pari a quasi 29,3 miliardi. Al quarto posto della graduatoria internazionale dei migliori partner (dietro Germania, Russia e Cina, e davanti agli Stati Uniti), si colloca l Italia con 19,6 miliardi di interscambio (in diminuzione dello 0,6% rispetto al 2012). In particolare, nel periodo considerato le esportazioni dalla Turchia verso l Italia sono state pari a 6,7 miliardi di dollari (+5,5%), mentre le importazioni dall Italia si attestano sui 12 miliardi (-3,4%) per un saldo negativo per la Turchia pari a 6,1 miliardi di dollari. I prodotti più esportati dalla Turchia nel 2013 sono stati: autoveicoli, trattori e parti di ricambio (17 miliardi di dollari, +12,3%), macchinari e apparecchiature meccaniche (12,9 miliardi di dollari, +8,3%), ferro ed acciaio (9,9 miliardi di dollari, -12,3%), macchinari di precisione ed attrezzature elettriche ed elettroniche (9,5 miliardi di dollari, 1,9%), abbigliamento ed accessori (9,2 miliardi di dollari, +10%), pietre preziose e semi-preziose, metalli preziosi, perle, bigiotteria (6,9 miliardi di dollari, -57,3%). I prodotti maggiormente importati dalla Turchia sono stati: combustibili minerali, oli minerali (55,9 miliardi di dollari, -7%), Macchinari e apparecchiature meccaniche (30 miliardi di dollari, +14,6%), ferro ed acciaio (18,6 miliardi di dollari, -4,8%), macchinari di precisione ad attrezzature elettriche ed elettroniche (17,7 miliardi di dollari +9,1%), autoveicoli, trattori e parti di ricambio (16,8 miliardi di dollari, +15,8%), pietre preziose e semi-preziose, metalli preziosi, perle, bigiotteria (16,2 miliardi di dollari, +90,2%). (Fonte: Ufficio Ice di Istanbul, elaborazione dati Türkstat) TOP Inflazione in aumento L indice dei prezzi al consumo (CPI) mensile, stimato all 1,72% a gennaio, ha disatteso le aspettative del mercato, risultando più elevato rispetto alle previsioni, in conseguenza dell incremento dei costi del settore alimentare e dei trasporti. In particolare, nel settore dei trasporti, l aumento dei costi è stato accelerato dalla perdita di valore della Lira turca nei confronti del dollaro, e dai conseguenti incrementi dei prezzi di benzina, diesel e GPL. E stato, tuttavia, l indice dei prezzi di produzione a registrare l aumento maggiore, raggiungendo, nel primo mese del 2014, il 3,32%. I timori degli esperti riguardano la possibilità che l incremento elevato dei costi di produzione possa riflettersi sui prezzi al consumo e che le manovre messe in atto dalla Banca Centrale, su tutte l innalzamento del tasso di interesse, si riveleranno inefficaci per ridurre l inflazione. Ulteriori aumenti, previsti nei settori dell elettricità, tabacco e bevande alcoliche concorreranno difatti ad incidere sull inflazione futura. TOP Crescita produttiva turca in calo a gennaio La Turchia ha rallentato la propria crescita produttiva, secondo quanto emerso dal recente HSBC Manufacturing Purchasing Managers Index (PMI), redatto da Markit. L indice, infatti, è sceso al valore di 52,7, dopo aver registrato un picco di 55 nel mese di novembre. Meli Metiner, economista di HSBC, ha affermato che nel mese di gennaio le condizioni di produzione della 4

5 Turchia sono migliorate, ma ad un ritmo inferiore rispetto al mese di dicembre, quando l indice PMI si attestava a 53,5. L indicatore è rimasto superiore al valore di riferimento di 50, al di sopra del quale i valori segnalano un espansione dell industria, mentre al di sotto indicano una contrazione. A gennaio, i produttori turchi hanno registrato il più rapido aumento del prezzo delle materie prime della produzione, dal marzo Secondo Metiner, l aumento dei tassi di interesse ed il deprezzamento della Lira rallenteranno la domanda interna, mentre la domanda estera dovrebbe tenere. L inflazione invece, prevede Metiner, persisterà fino a quando non si stabilizzerà la Lira. TOP Annunci e gare Opportunità: catalogo per i Partecipanti ad Expo 2015 La Società "Expò Milano 2015" ha elaborato un applicativo informatico, disponibile al sito fornitori.expo2015.org/, che consente alle imprese interessate ad entrare in contatto con i responsabili dei Padiglioni nazionali di inserire i propri dati, come pure il settore di attività: si tratta di un sistema idoneo a favorire l'incontro tra domanda ed offerta su basi di chiarezza ed imparzialità TOP Ministero della Sanità. Ospedale di Şanliurfa Ceylanpinar (Modalità PPP) Şannlıurfa Ceylanpınar State Hospital has been included in the list of PPP Model Hospital Projects to be tendered by the Ministry of Health. Project preparations are ongoing for the hospital in question and the Project will soon be presented to the approval of the SPC (Supreme Planning Council) of the Ministry of Development. Once it obtains the approval, preparation of the tender specifications will start. The prequalification tender is expected to be announced within the year Şannlıurfa Ceylanpınar is planned to have a 100 beds capacity but it may be increased upon the requirement analysis. TOP IBB, servizi di consulenza per i progetti della linea metropolitana IBB, Istanbul Metropolitan Municipality made tender announcements for the project design and consultancy services for some parts of three different metro lines. The tender has been published in the public procurement bulletin on 6 February Interested companies can obtain tender documents from Istanbul Metropolitan Municipality, Department of Studies and Projects, Infrastructure Projects Directorate, Nezihi Özmen Mah. Keresteciler Sitesi, Kasım sokak No:77 Kat: 4 Merter Istanbul in return for 150 TL for each project. Deadline for bids is set as the 10 March 2014 TOP Indicatori Macroeconomici PIL Nel terzo trimestre del 2013, il tasso di crescita del PIL è stato pari al 4,4%, confermando i dati del secondo trimestre. Dopo la crescita tumultuosa del 2010 (+9,2%) e del 2011 (+8,5%), che ha proiettato la Turchia ai primi posti al mondo fra i Paesi con la più alta crescita del PIL, nel 2012 il ritmo di crescita del PIL turco, in rallentamento per effetto delle politiche governative di contenimento e della congiuntura internazionale, si è attestato al 2,2%. TOP Inflazione Nel 2013, l inflazione relativa ai beni al consumo in Turchia è stata pari al 7,4%. Nel 2012 l inflazione aveva mostrato una tendenza in calo, con un dato finale pari al 6,16%. 5

6 Interscambio con l Italia Nel 2013, l Italia si è collocata al quarto posto fra i partner commerciali della Turchia, con un interscambio di 19,6 mld di dollari (-0,6%), un export dall Italia verso la Turchia di 12 miliardi di dollari (-3,4%), un import dell Italia dalla Turchia di 6,7 miliardi di dollari (+5,5%), per un saldo negativo per la Turchia pari a 6,1 miliardi di dollari. Nel 2012 l Italia si era attestata al sesto posto nella graduatoria dei Paesi partner della Turchia, dopo Germania, Russia, Iran, Cina e Stati Uniti, con un interscambio pari a 19,7 miliardi di dollari. TOP Borsa di Istanbul Borsa di Istanbul (BIST-100) al 14 febbraio 2014 Cambio al 14 febbraio Euro = 2,9813 TL 1 Dollaro = 2,1800 TL Cronache Economiche A cura di: Redazione: In collaborazione con: Filippo Manara Filippo Manara Emilio Sessa Zeynep Demirtaş ICE Agenzia Ufficio Istanbul Per info: 6

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Il tasso di disoccupazione in Turchia ancora a doppia cifra In aumento l export delle auto dalla Turchia verso l Europa La

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Scatta l alleanza tra Milano ed Expo Antalya 2016 Presidente dell ISPAT: Opportunità per i produttori di turbine eoliche in

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Negoziati bilaterali nel settore dell aviazione civile tra la Turchia e l Italia Ferrero acquisisce il più grande esportatore

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi La Turchia pronta a lanciare l offerta per privatizzare autostrade e ponti Privatizzazione della rete del gas di Istanbul Fiat

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Evento sulla tutela della proprietà intellettuale Intesa Sanpaolo: apre la nuova filiale a Istanbul Astaldi: via libera a finanziamento

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Turchia: a GE Oil & Gas - Nuovo Pignone contratto per gasdotto Tanap Via al progetto metropolitana per il terzo aeroporto di

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi La Turchia aumenterà la visibilità del B20 durante la presidenza G20 London Stock Exchange: la Turchia attira l attenzione

Dettagli

Il mercato tedesco dell odontoiatria. e la congiuntura economica in Germania

Il mercato tedesco dell odontoiatria. e la congiuntura economica in Germania Il mercato tedesco dell odontoiatria e la congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania L economia tedesca verso il ristagno Molti ritengono ormai che l economia tedesca

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi La Turchia inaugura il padiglione ad Expo Milano ISPAT guida le agenzie mondiali di promozione degli investimenti Turchia seconda

Dettagli

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Antonio

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE LA CONGIUNTURA ITALIANA 1 (aggiornata al 3 giugno 2015) IIL PRODOTTO IINTERNO LORDO IIL COMMERCIIO ESTERO DII BENII LA PRODUZIIONE IINDUSTRIIALE L IINFLAZIIONE IIL MERCATO DEL LAVORO 1 Il presente documento

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Vertice G20 Agricoltura ad Istanbul Bari decima destinazione in Italia servita da Turkish Airlines Istanbul ospita la fiera

Dettagli

Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009)

Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009) Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009) Andamento congiunturale Secondo il parere degli esperti economici pubblicato recentemente, le previsioni congiunturali

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Gennaio 2014: indice di produzione industriale più alto da ottobre 2011 BTK: nel 2013 spesi 32 miliardi di Lire turche in comunicazione

Dettagli

NOTE DI APPROFONDIMENTO

NOTE DI APPROFONDIMENTO Fondazione Manlio Masi Osservatorio nazionale per l internazionalizzazione e gli scambi NOTE DI APPROFONDIMENTO Nota 2 Le materie prime energetiche nel commercio estero italiano (Aprile 2006) 1 LE MATERIE

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Arrivederci Ultimi Sviluppi A luglio, peggiora ancora il saldo commerciale della Turchia In Turchia ci sono centri commerciali per quasi 9

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2014

NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2014 NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2014 Biroul de la Bucuresti Str. A.D.Xenopol, nr.15, sector 1-010472 Bucuresti T +40 21 2114240 F +40 21 2100613 bucarest@ice.it www.italtrade.com/romania marzo

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi La Fiat avvia la produzione di un nuovo modello in Turchia Commercio elettronico in crescita in Turchia Lo sviluppo del jet

Dettagli

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5 5 NOVEMBRE 2015 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Lo scenario economico globale non è più contrassegnato solo da fattori favorevoli. La frenata degli

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Il B20 propone di creare un quadro di principi comuni sugli investimenti Nomi nuovi alla gestione dell economia turca Accordo

Dettagli

FOCUS ON. Iran: sanzioni, export italiano e prospettive. A cura dell Ufficio Studi Economici ABSTRACT

FOCUS ON. Iran: sanzioni, export italiano e prospettive. A cura dell Ufficio Studi Economici ABSTRACT FOCUS ON Iran: sanzioni, export italiano e prospettive A cura dell Ufficio Studi Economici ABSTRACT Le sanzioni applicate a partire dal 2006 all Iran da Stati Uniti, ONU e Unione Europea (UE) hanno avuto

Dettagli

Presentazione... 3. In sintesi... 4. Confronto con l Europa...5. Le tariffe dei pacchetti vacanza...7. I prezzi più caldi e più freddi...

Presentazione... 3. In sintesi... 4. Confronto con l Europa...5. Le tariffe dei pacchetti vacanza...7. I prezzi più caldi e più freddi... Indice Presentazione............................................................. 3 In sintesi................................................................. 4 Confronto con l Europa......................................................5

Dettagli

Report sul gas naturale

Report sul gas naturale Report sul gas naturale A) Focus Energia B) Produzione Gas Naturale C) Consumo Gas Naturale D) Riserve Gas Naturale E) Il Commercio Mondiale di Gas Naturale F) I prezzi G) Il Nord America H) L Europa I)

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI. Le importazioni, anch esse in rallentamento, rimangono però ad un livello significativo (30%) rispetto ai valori esportati

SCHEDA DI SINTESI. Le importazioni, anch esse in rallentamento, rimangono però ad un livello significativo (30%) rispetto ai valori esportati PANORAMA DEL SETTORE In questi ultimi anni, possiamo parlare di più di un decennio ormai, in Europa è prevalsa la politica del libero mercato e della globalizzazione. Politica attuata, però, senza che

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LE PROSPETTIVE DEL SETTORE ORAFO NELL'ATTUALE CONTESTO MACROECONOMICO

LE PROSPETTIVE DEL SETTORE ORAFO NELL'ATTUALE CONTESTO MACROECONOMICO Centro Produttività Veneto Gruppo di studio Settore Orafo LE PROSPETTIVE DEL SETTORE ORAFO NELL'ATTUALE CONTESTO MACROECONOMICO Stefania Trenti Servizio Studi e Ricerche Vicenza, 13 novembre 2013 Agenda

Dettagli

Turchia Nota congiunturale

Turchia Nota congiunturale UFFICIO I.C.E. DI ISTANBUL Turchia Nota congiunturale aggiornata a AGOSTO 2014 UFFICIO I.C.E. DI ISTANBUL Direttore: Documentazione, analisi e redazione: Elaborazione dati Statistici: Aggiornamento dati

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

Produrremo in Serbia... Oggi in Serbia, cca 200 imprese Italiane producono il valore di EUR 2,4 miliardi all'anno

Produrremo in Serbia... Oggi in Serbia, cca 200 imprese Italiane producono il valore di EUR 2,4 miliardi all'anno Bojan Stevanovic, M.B.A. Console Consigliere Commerciale Consolato Generale della Repubblica di Serbia Milano Produrremo in Serbia... Oggi in Serbia, cca 200 imprese Italiane producono il valore di EUR

Dettagli

8 Consumer & Retail Summit Un autunno pieno di incognite

8 Consumer & Retail Summit Un autunno pieno di incognite 8 Consumer & Retail Summit Un autunno pieno di incognite Gregorio De Felice Servizio Studi e Ricerche Milano, 9 ottobre 214 Agenda 1 Italia: in lento recupero dal 215 2 Consumi: il peggio è alle spalle?

Dettagli

Turchia Nota congiunturale

Turchia Nota congiunturale UFFICIO I.C.E. DI ISTANBUL Turchia Nota congiunturale aggiornata a APRILE 2014 UFFICIO I.C.E. DI ISTANBUL Direttore: Documentazione, analisi e redazione: Elaborazione dati Statistici: Aggiornamento dati

Dettagli

Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale. Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento

Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale. Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento Roma, 29 aprile 2015 1 Sviluppi Economici Investimenti Diretti

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO BRASILIANO

IL QUADRO MACROECONOMICO BRASILIANO IL QUADRO MACROECONOMICO BRASILIANO a cura di Giorgio Trebeschi Il Brasile, una storia di successo!!! Iperinflazione vinta Accelerazione della crescita Riduzione della povertà Migliore distribuzione del

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Inaugurazione Consolato Onorario della Repubblica del Kazakhstan 29 gennaio 2013 Venezia www.unioncamereveneto.it

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

VERSIONE DEFINITIVA Nota di Aggiornamento al Documento di Economia e Finanza 2015

VERSIONE DEFINITIVA Nota di Aggiornamento al Documento di Economia e Finanza 2015 VERSIONE DEFINITIVA Nota di Aggiornamento al Documento di Economia e Finanza 2015 Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica Giorgio Alleva Commissioni congiunte V Commissione "Programmazione

Dettagli

Il mercato degli Stati Uniti

Il mercato degli Stati Uniti Il mercato degli Stati Uniti Introduzione Gli Stati Uniti rappresentano il principale partner commerciale dell Italia al di fuori dei paesi dell Ue e il terzo paese di destinazione delle esportazioni italiane,

Dettagli

CONGIUNTURA E COMMERCIO ESTERO

CONGIUNTURA E COMMERCIO ESTERO Italian Trade Commission - ICE Trade Promotion Section of the Italian Embassy Beirut Office LIBANO CONGIUNTURA E COMMERCIO ESTERO 2009-2010 GIUGNO 2010 ANDAMENTO CONGIUNTURALE Per il 2009 i dati indicano

Dettagli

Schede Paese. La Slovacchia di fronte alla crisi

Schede Paese. La Slovacchia di fronte alla crisi Osservatorio Economie reali e politiche per le imprese nei Paesi dell Europa centrale e sud-orientale Schede Paese La Slovacchia di fronte alla crisi 2 aggiornamento: Ottobre 2009 Contenuto La Slovacchia

Dettagli

Situazione e prospettive per l industria chimica

Situazione e prospettive per l industria chimica Situazione e prospettive per l industria Luglio 21 Sintesi Per informazioni: Direzione Centrale Analisi Economiche-Internazionalizzazione Tel. 2/346.337 - Mail aei@feder.it Chimica europea in moderata

Dettagli

Cina: il dare e l avere con il resto del mondo

Cina: il dare e l avere con il resto del mondo Cina: il dare e l avere con il resto del mondo ECONOMIA di Stefano Chiarlone e Francesco Giordano Circolano troppi luoghi comuni sulla potente locomotiva asiatica. Ci sono Paesi ad alta specializzazione

Dettagli

Dati statistici sull energia elettrica 2009 in Italia

Dati statistici sull energia elettrica 2009 in Italia Dati statistici sull energia elettrica 2009 in Italia Introduzione 1. Premessa Terna Rete Elettrica Nazionale (Terna) cura la raccolta dei dati statistici del settore elettrico nazionale, essendo il suo

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania Percepire responibilità per l Europa Il consiglio di esperti economici, che ha pubblicato recentemente il suo parere sull andamento economica nel 2011/2012

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania Percepire responsabilità per l Europa Il consiglio di esperti economici, che ha pubblicato nell autunno 2011 il suo parere sull andamento economico nel

Dettagli

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015 Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015 Euro/dollaro Le dinamiche divergenti delle politiche monetarie di FED e BCE hanno portato nei primi

Dettagli

26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T

26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T STATI UNITI REALE Pil 1,8% t/t 0,4% t/t 1,6% a/a 1,7% a/a Consumi privati 2,6% t/t 1,8% t/t 1,9% a/a 1,8% a/a 3% t/t 14% t/t 5,5% a/a 7,2% a/a 0,4% t/t 13,2% t/t non residenziali 3,7% a/a 5,5% a/a 14%

Dettagli

OPPORTUNITÀ ECONOMICHE IN AZERBAIGIAN

OPPORTUNITÀ ECONOMICHE IN AZERBAIGIAN OPPORTUNITÀ ECONOMICHE IN AZERBAIGIAN Treviso, 7 giugno 2013 AMBASCIATA DELLA REPUBBLICA DELL AZERBAIGIAN IN ITALIA FATTI SALIENTI Data di fondazione 28 maggio 1918 Indipendenza 18 ottobre 1991 Relazioni

Dettagli

Hong Kong e Macao Introduzione generale Dati macroeconomici. Hong Kong porta d ingresso della Cina Analisi geo-economica e politica

Hong Kong e Macao Introduzione generale Dati macroeconomici. Hong Kong porta d ingresso della Cina Analisi geo-economica e politica Hong Kong e Macao Introduzione generale Dati macroeconomici Hong Kong porta d ingresso della Cina Analisi geo-economica e politica Perche investire a Hong Kong Analisi dei dati di import/export di Hong

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli

MENSILE MENSILE MENSILMENTE. N.2 Febbraio. Anno I. Servizio Statistica Supporto alle decisioni. Sistema informativo territoriale

MENSILE MENSILE MENSILMENTE. N.2 Febbraio. Anno I. Servizio Statistica Supporto alle decisioni. Sistema informativo territoriale Sistema informativo territoriale MENSILE MENSILE N.2 Febbraio MENSILMENTE Anno I Servizio Statistica Supporto alle decisioni Assessore all'università e Ricerca Scientifica Innovazione Tecnologica e Nuova

Dettagli

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI Aggiornamento del 29 maggio 2015 I CONTENUTI IL SISTEMA ECONOMICO LA FINANZA PUBBLICA LA SANITA IL SISTEMA ECONOMICO LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI IL PIL PIL: DINAMICA E PREVISIONI NEI PRINCIPALI PAESI UE

Dettagli

ARGENTINA OGGI: UN OPPORTUNITA PER IL COMMERCIO E GLI INVESTIMENTI

ARGENTINA OGGI: UN OPPORTUNITA PER IL COMMERCIO E GLI INVESTIMENTI ARGENTINA OGGI: UN OPPORTUNITA PER IL COMMERCIO E GLI INVESTIMENTI CAMERA DI COMMERCIO DI MONZA E BRIANZA 5 OTTOBRE 2009 Consolato Generale e Centro di Promozione della Repubblica Argentina in Milano Argentina

Dettagli

CONGIUNTURA FLASH. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO. Anno 2012. N. Doc A 8 Pagine 5

CONGIUNTURA FLASH. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO. Anno 2012. N. Doc A 8 Pagine 5 5 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Nello scenario globale si accentua la divaricazione tra le grandi aree. Gli USA conservano un moderato incremento

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia Paolo Sestito Servizio struttura Economica, Banca d Italia Modena, 4 giugno 215 Il contesto internazionale e l area dell euro 2 Nei paesi emergenti,

Dettagli

La dinamica dei valori medi unitari e dei volumi delle esportazioni italiane per settore. (anno 2007; var. % a/a) 10 7,9 6,3 5 3,6 3,1 1,0 -2,2 -5,8

La dinamica dei valori medi unitari e dei volumi delle esportazioni italiane per settore. (anno 2007; var. % a/a) 10 7,9 6,3 5 3,6 3,1 1,0 -2,2 -5,8 La dinamica dei valori medi unitari e dei volumi delle esportazioni italiane per settore (anno 27; var. % a/a) 1 7,9 1,6 9,7 2,1 3,3 3,6 3,1 1, 2,3 6,3 4,7 3,8 4,4 -,1 - -1-2,2 -,8 Valori medi unitari

Dettagli

BIELORUSSIA 81/100 70/100 81/100 53/100 81/100 71/100. Contesto Politico. Esproprio e violazioni contrattuali. Mancato pagamento controparte sovrana

BIELORUSSIA 81/100 70/100 81/100 53/100 81/100 71/100. Contesto Politico. Esproprio e violazioni contrattuali. Mancato pagamento controparte sovrana BIELORUSSIA Capitale Minsk Popolazione (milioni) 9,34 81/100 70/100 81/100 PIL nominale (miliardi USD PPP) 150,42 Mancato pagamento controparte sovrana Esproprio e violazioni contrattuali Mancato pagamento

Dettagli

L interscambio commerciale tra Italia e India Anni 2000-2006

L interscambio commerciale tra Italia e India Anni 2000-2006 6 febbraio 2007 L interscambio commerciale tra Italia e India Anni 2000-2006 Ufficio della comunicazione Tel. +39 06 4673.2243-2244 Centro di informazione statistica Tel. + 39 06 4673.3106 Informazioni

Dettagli

LIBANO PARCO VETTURE NEL

LIBANO PARCO VETTURE NEL LIBANO PARCO VETTURE NEL 29 Febbraio 211 Dati aggiornati il 1 febbraio 211: - le nuove auto vendute nel 21 (pag. 5) - l interscambio Libano/Mondo 21 (pag. 5-6) Nel 29, il numero delle auto private circolante

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO AMBASCIATA D ITALIA BERLINO ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI (Fonti: Istat, Destatis, Ministero federale delle Finanze, Ministero Economia e Finanze, Ministero

Dettagli

Le imprese in questo nuovo scenario.

Le imprese in questo nuovo scenario. Banche credito tassi - imprese: un nuovo scenario Le imprese in questo nuovo scenario. 1 Mercoledì 26 ottobre 2011, ore 16.00 Palazzo Bonin - Corso Palladio 13 Vicenza Aspetti fondamentali del nuovo scenario:

Dettagli

il commercio mondiale nel triennio 2015-17 XIII rapporto ICE Prometeia

il commercio mondiale nel triennio 2015-17 XIII rapporto ICE Prometeia Roma, 21 maggio 2015 il commercio mondiale nel triennio 2015-17 XIII rapporto ICE Prometeia Alessandra Lanza - Prometeia commercio mondiale (finalmente) in accelerazione e più dinamico della crescita del

Dettagli

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Quadro di riferimento Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Tendenze primo semestre 2012 L economia svizzera è una delle più ricche e solide dell Occidente, fortemente orientata ai servizi ed

Dettagli

Primo semestre 2007. 1.1 Stati Uniti. Negli Stati Uniti le stime preliminari indicano che nel primo trimestre 2007 la

Primo semestre 2007. 1.1 Stati Uniti. Negli Stati Uniti le stime preliminari indicano che nel primo trimestre 2007 la QUADRO CONGIUNTURALE DEL SETTORE MANIFATTURIERO, DEL COMMERCIO E DELL ARTIGIANATO DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA Primo semestre 2007 1. La congiuntura economica internazionale In questo primo semestre del

Dettagli

CORSO DI ECONOMIA POLITICA (LIVELLO AVANZATO)

CORSO DI ECONOMIA POLITICA (LIVELLO AVANZATO) CORSO DI ECONOMIA POLITICA (LIVELLO AVANZATO) Prof. G. Di Bartolomeo Paese preso in esame: GERMANIA Gruppo di lavoro: Di Paolo Chiara Lavecchia Gianluca Marchesani Sara Marcotullio Giada Salvatorelli Francesca

Dettagli

Gli USA battono l Eurozona con politiche di bilancio pubblico più espansive

Gli USA battono l Eurozona con politiche di bilancio pubblico più espansive 17-04-2015 Numero 15-8 NOTA DAL CSC Gli USA battono l Eurozona con politiche di bilancio pubblico più espansive Il PIL USA nel 2014 ha superato del 10,1% il livello pre-crisi, quello dell Areaeuro è dello

Dettagli

FILIERA MULTIMEDIALE

FILIERA MULTIMEDIALE FILIERA MULTIMEDIALE Aggiornamento dati a Dicembre 2010 DEFINIZIONE DELLA FILIERA MULTIMEDIALE Definizione delle filiera Multimediale HARDWARE E ASSISTENZA TECNICA CANALE INDIRETTO SERVIZI E APPARATI DI

Dettagli

PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori

PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori 30 settembre 2013 Settembre 2013 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori Nel mese di settembre 2013, secondo le stime preliminari, l indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività (NIC), al

Dettagli

Fare Affari in Russia

Fare Affari in Russia Federazione Russa Fare Affari in Russia Commercio Estero Agenzia ICE Mosca Settembre 2014 4 COMMERCIO ESTERO La Russia svolge un ruolo importantissimo nel commercio mondiale. Da un lato, esporta materie

Dettagli

SINTESI E PRINCIPALI CONCLUSIONI

SINTESI E PRINCIPALI CONCLUSIONI SINTESI E PRINCIPALI CONCLUSIONI IL CONTESTO GLOBALE Negli anni recenti, la crescita economica globale si è mantenuta elevata. La principale economia mondiale, cioè gli Stati Uniti, è cresciuta mediamente

Dettagli

RICICLO ECO EFFICIENTE

RICICLO ECO EFFICIENTE RICICLO ECO EFFICIENTE L industria italiana del riciclo tra globalizzazione e sfide della crisi Duccio Bianchi Istituto di ricerche Ambiente Italia I temi del rapporto L industria del riciclo e la green

Dettagli

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Progetto IMPORT STRATEGICO 2015 Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Milano, 10 febbraio 2015 IRAN - dati macroeconomici 2013 2014

Dettagli

BRASILE. A cura di: Ambasciata d'italia - BRASILE. Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese dgsp1@esteri.it

BRASILE. A cura di: Ambasciata d'italia - BRASILE. Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese dgsp1@esteri.it A cura di: Ambasciata d'italia - Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese dgsp1@esteri.it Con la collaborazione di: Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese

Dettagli

Gruppo SACE - Country Risk Map

Gruppo SACE - Country Risk Map MAROCCO Capitale Rabat Popolazione (milioni) 32,85 41/100 57/100 62/100 PIL nominale (miliardi USD PPP) 180,02 Mancato pagamento controparte sovrana Esproprio e violazioni contrattuali Mancato pagamento

Dettagli

MATCHING Brasile. San Paolo, 24-25 giugno 2013

MATCHING Brasile. San Paolo, 24-25 giugno 2013 MATCHING Brasile San Paolo, 24-25 giugno 2013 LE INFORMAZIONI GENERALI I settori* coinvolti sono : Agricolo, agroalimentare (food & beverage), agroindustriale Edilizia e impiantistica: materiali e prodotti

Dettagli

La dinamica dei prezzi al consumo Novembre 2009

La dinamica dei prezzi al consumo Novembre 2009 16 Dicembre 2009 La dinamica dei prezzi al consumo Novembre 2009 A novembre, il tasso di inflazione, misurato sulla base dell indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività, è salito

Dettagli

Utili consigli per chi è interessato a conoscere e ad investire in Corea del Sud

Utili consigli per chi è interessato a conoscere e ad investire in Corea del Sud Utili consigli per chi è interessato a conoscere e ad investire in Corea del Sud Un leader nella CRESCITA SOSTENIBILE UN RUOLO INTERNAZIONALE Seoul ha ospitato a novembre 2010 il Summit G20 dei Capi di

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi A gennaio calano gli Investimenti Diretti Esteri in Turchia Dall Arabia Saudita la prima offerta per la costruzione della centrale

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Quaderni Statistici e Informativi ISSN 1974-6822 Quaderno dei Prezzi N 8 - Dicembre 2009 Quaderni Statistici e Informativi La collana Quaderni

Dettagli

Annuario Istat-Ice 2008

Annuario Istat-Ice 2008 Le informazioni statistiche sul Commercio estero e sulle Attività Internazionali delle imprese Luigi Biggeri 1 Struttura della presentazione 1. L Annuario e lo sviluppo delle informazioni statistiche sul

Dettagli

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI 26 febbraio 2014 IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Edizione 2014 Il Rapporto sulla competitività delle imprese e dei settori produttivi, alla sua seconda edizione, fornisce

Dettagli

Servizi per l'internazionalizzazione delle PMI bresciane Incoming

Servizi per l'internazionalizzazione delle PMI bresciane Incoming Servizi per l'internazionalizzazione delle PMI bresciane Incoming Valore delle importazioni e delle esportazioni Interscambio commerciale in provincia di Brescia V alori espressi in migliaia di Euro Esportazioni

Dettagli

Il decreto legge è finalmente arrivato a chiarire chi deve pagare e chi non per l Imu sui terreni montani 2014 e 2015.

Il decreto legge è finalmente arrivato a chiarire chi deve pagare e chi non per l Imu sui terreni montani 2014 e 2015. fonte: : Il sole 24 Ore, sabato 24 gennaio 2015 _ Imu terreni, si paga il 10 febbraio : Il decreto legge è finalmente arrivato a chiarire chi deve pagare e chi non per l Imu sui terreni montani 2014 e

Dettagli

Gli investimenti diretti esteri in entrata e in uscita

Gli investimenti diretti esteri in entrata e in uscita Gli investimenti diretti esteri in entrata e in uscita A cura del Centro Studi Confindustria Toscana Qualche dato generale Gli investimenti diretti dall estero in Italia Secondo i dati dell Ufficio Italiano

Dettagli

La sostenibilità economica dei grandi eventi e i rischi di speculazione immobiliare Roberto Camagni Politecnico di Milano

La sostenibilità economica dei grandi eventi e i rischi di speculazione immobiliare Roberto Camagni Politecnico di Milano Grandi eventi e legacy: Rischi e opportunità per la competizione urbana nel mercato mondiale prima e dopo la crisi globale Politecnico di Milano, 18-20 novembre 2010 La sostenibilità economica dei grandi

Dettagli

Dopo il crollo nella crisi, gli investimenti ripartono. Cruciale sostenerli per avere una crescita più robusta

Dopo il crollo nella crisi, gli investimenti ripartono. Cruciale sostenerli per avere una crescita più robusta 1-08-2015 Numero 15-11 NOTA DAL CSC Dopo il crollo nella crisi, gli investimenti ripartono. Cruciale sostenerli per avere una crescita più robusta Tra il e il gli investimenti fissi lordi si sono contratti

Dettagli

IL CONTESTO ENERGETICO MONDIALE. Francesco Asdrubali

IL CONTESTO ENERGETICO MONDIALE. Francesco Asdrubali IL CONTESTO ENERGETICO MONDIALE Francesco Asdrubali INDICE FATTORI DOMINANTI DEL PANORAMA ENERGETICO MONDIALE CRESCITA ECONOMICA CRESCITA DELLA POPOLAZIONE PREZZI CO2 PRICING DOMANDA E OFFERTA DI ENERGIA

Dettagli

Gennaio 2015 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori

Gennaio 2015 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori 3 febbraio 2015 Gennaio 2015 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori Nel mese di gennaio 2015, secondo le stime preliminari, l indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività (NIC), al lordo

Dettagli

08.15 RAPPORTO MENSILE

08.15 RAPPORTO MENSILE 08.15 RAPPORTO MENSILE Agosto Crescita economica, Imprese 1 Mercato del lavoro 3 Inflazione 5 Commercio estero 6 Turismo 8 Credito 9 Frutticoltura, Costruzioni 10 Congiuntura internazionale 11 Autori Luciano

Dettagli

L EVOLUZIONE DEL CARRELLO DELLA SPESA E DELLE TARIFFE ELETTRICHE E DEL GAS NEL MERCATO TUTELATO E LIBERO

L EVOLUZIONE DEL CARRELLO DELLA SPESA E DELLE TARIFFE ELETTRICHE E DEL GAS NEL MERCATO TUTELATO E LIBERO AUDIZIONE X COMMISSIONE DEL SENATO L EVOLUZIONE DEL CARRELLO DELLA SPESA E DELLE TARIFFE ELETTRICHE E DEL GAS NEL MERCATO TUTELATO E LIBERO A cura di Federconsumatori Nazionale Roma, 8 Ottobre 2013 1 GAS

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Erdogan convoca i ministri economici per fare il punto della situazione Intervento record della Banca Centrale in difesa della

Dettagli

Credit Passport Italia. by Credit Data Research, using RiskCalcTM from Moody s Analytics

Credit Passport Italia. by Credit Data Research, using RiskCalcTM from Moody s Analytics Credit Passport Italia by Credit Data Research, using RiskCalcTM from Moody s Analytics CREDIT PASSPORT Migliorare l accesso al credito della PMI tramite uno strumento innovativo. Nell attuale contesto

Dettagli