Cassa pensioni dei dipendenti della Città di Lugano CPCL

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cassa pensioni dei dipendenti della Città di Lugano CPCL"

Transcript

1 Cassa pensioni dei dipendenti della Città di Lugano CPCL Esercizio

2 Indice pagina 1. RAPPORTO D ESERCIZIO RAPPORTO DI REVISIONE DELL UFFICIO DI CONTROLLO RAPPORTO DELLA COMMISSIONE DI REVISIONE BILANCIO AL CONTO D ESERCIZIO ALLEGATO AI CONTI ANNUALI CONTI LATTIMER SA Cassa pensioni dei dipendenti della Città di Lugano (CPCL) Via Carducci 4 Casella postale Lugano Tel Fax

3 1. Rapporto d esercizio 2006 L esercizio 2006 della Cassa pensioni dei dipendenti della Città di Lugano chiude con un eccedenza di CHF 6.7 mio. e un patrimonio complessivo di CHF mio. Il dato più significativo del 2006 è il grado di copertura che ha superato la soglia del 90%, fissandosi a quota 91.3% e che attesta la costante crescita verso l obiettivo della copertura integrale. 100% 95% 90% 85% 80% 75% 70% 65% 60% 55% 50% % 63.5% 66.8% % 76.4% 77.6% 76.2% 77.4% 74.5% 74.1% 72.6% % 89.7% 87.7% 84.7% Il disavanzo tecnico è sceso da CHF mio. del 2005 a CHF mio. al Complessivamente gli impegni verso gli assicurati e i pensionati ammontano a CHF 535.2, contro CHF mio. dell anno precedente. Gli investimenti sono stati globalmente in linea con gli obiettivi della cassa, con un portafoglio finanziario complessivo ripartito come segue: obbligazioni CHF; 29.98% Fondi Hedge; 7.88% mercato monetario; 6.58% azioni internazionali; 8.46% deposito presso datore di lavoro; 33.40% obbligazioni in valuta estera; azioni svizzere; 5.60% 8.10% L andamento della gestione tradizionale, operata dai cinque gestori, registra una performance complessiva del 4.49% (2005: 10.64%), contro un benchmark pari al 4.31% (2005: 11.89%); mentre per la gestione a rendimento obiettivo, i due gestori hanno maturato un risultato del 5.08% (2005: 5.75%). Il valore degli immobili a bilancio ammonta a CHF mio. Si segnala che vi è stata una rivalutazione immobiliare di CHF 7.2 mio. in seguito all aggiornamento della relativa perizia (cfr. Allegato pto. 4.2). Nell esercizio 2006 tale importo figura quale ricavo. 3

4 I costi della gestione immobiliare sono leggermente superiori all anno precedente in seguito all impostazione di conguagli di imposta immobiliare e ad un aumento dei costi di manutenzione, che data l età del parco immobili CPCL sono in costante crescita. La redditività immobiliare risulta comunque in linea con gli esercizi precedenti (4.67%) senza considerare l immobile di via del Tiglio, acquistato a fine anno, né il cantiere di via Pelloni, né lo stabile Lattimer SA. Nel 2006 è stata approvata la nuova strategia d investimento, la cui implementazione è prevista nel corso del Essa prevede una nuova allocazione strategica e la riorganizzazione dei mandati di gestione, permettendo di migliorare il rendimento del patrimonio, sempre restando nell ambito di una gestione prudenziale caratterizzata dalla diversificazione e dalla ripartizione dei rischi. La redditività è stata nel suo complesso tale da permettere alla CPCL di mantenere anche per il 2007 il medesimo tasso di remunerazione degli averi di vecchiaia. Tutti i risultati di dettaglio relativi alla gestione del patrimonio sia mobiliare sia immobiliare, sono descritti nell Allegato ai conti della CPCL. Questa impostazione, resasi obbligatoria con l introduzione delle nuove norme contabili Swiss GAAP RPC 26, rende più efficace e trasparente la presentazione dei conti. Per il Consiglio d Amministrazione La Presidente La Direttrice Lic.oec.HEC N.Mariolini Avv.I.Caldelari Panzeri Lugano, 16 maggio

5 2. Rapporto di revisione dell Ufficio di controllo 5

6 3.Rapporto della Commissione di revisione 6

7 4. Bilancio al Attivi Rif.Allegato CHF CHF A, INVESTIMENTI 487'816' '773' Liquidità 18'246' '098' Cassa Banche, conti correnti 5'739' '201' Conti call EUR 80' ' Depositi vincolati CHF 12'000' '700' Depositi vincolati USD 305' Fondi mercato monetario 120' ' Titoli 161'278' '139' Azioni 12'668' '085' Obbligazioni 65'820' '629' Fondi d'investimento 82'512' '321' Prodotti derivati 277' ' Immobili 214'838' '383' Immobili e Partecipazioni immobiliari 214'838' '383' Crediti 93'452' '151' Averi presso il datore di lavoro (c/c Città di Lugano) 91'652' '351' Prestiti e Ipoteche 1'800' '800' B, CONTI DI ASSESTAMENTO DEGLI ATTIVI 3'387' '283' Crediti (incluso IP) 3'138' '144' Mobili e attrezzature 249' ' C, ATTIVI PROVENIENTI DA CONTR. D'ASSIC nessuno TOTALE ATTIVI 491'204' '057'

8 Passivi Rif.Allegato CHF CHF D, IMPEGNI 1'742' '351' Prestazioni LP e rendite 1'096' '669' Creditori 645' ' E, CONTI DI ASSESTAMENTO DEI PASSIVI 945' ' Transitori passivi 945' ' F, RISERVE DI CONTRIB. DATORE DI LAVORO Ris.contrib.datore lavoro senza rinuncia all'impiego Ris.contrib.datore lavoro con rinuncia all'impiego G, DISPOSIZIONI NON TECNICHE Fondi Accantonamenti H, CAPITALI PREVID. E ACCANTON.TECNICI 535'237' '470' Capitale di previdenza assicurati attivi 227'857' '462' Capitale di previdenza pensionati 286'954' '092' Passivi risultanti da contratti d'assicurazioni Accantonamenti tecnici 20'425' '915' I, RISERVE DI FLUTTUAZIONE DI VALORI Accantonamento per rischio di corso titoli J, CAPITALE, FONDI LIBERI / SOTTOCOPERT. -53'505' '783' Situazione all'inizio dell'esercizio -53'505' '378' Prima applicazione norme Swiss GAAP RPC '594' Aumento/diminuzione da liquidazione parziale Apporto di assicurati ripresi Z, Eccedenza dei ricavi / eccedenza dei costi 6'784' '278' Situazione a fine periodo (disavanzo tecnico) -46'720' '505' TOTALE PASSIVI 491'204' '057'

9 5.Conto d esercizio 2006 Profitti e perdite Rif.Allegato CHF CHF K, CONTRIBUTI, APPORTI ORDINARI, DIVERSI 23'684' '999' Contributi dei dipendenti 7'613' '331' Contributi del datore di lavoro 16'071' '546' Premi unici e riscatti ' Apporti ai fondi liberi in caso di ripresa d'assicurati Apporti alla riserva di contribuz.datore di lavoro L, PRESTAZIONI D'ENTRATA 6'793' '004' Apporti di libero passaggio 6'793' '004' Rimborsi versam.anticipati LPPA e divorzio K-L, RICAVI CONTRIBUTI E PREST. D'ENTRATA 30'477' '004' M, PRESTAZIONI REGOLAMENTARI -26'849' '192' Rendite di vecchiaia -17'984' '159' Rendite ai superstiti -4'074' '049' Rendite d'invalidità -2'356' '529' Altre prestazioni regolamentari -431' ' Prestazioni in capitale al pensionamento -2'003' '918' Prestazioni in capitale al decesso e all'invalid N, PRESTAZIONI EXTRA REGOLAMENTARI 259' ' Rimborsi e recuperi 292' ' Interessi su prestazioni LP, prel.e liq.in capitale -32' ' O, PRESTAZIONI D'USCITA -6'422' '449' Prestazioni di LP in caso d'uscita -3'567' '895' Versamenti anticipati LPPA / divorzio -2'854' '553' M-O, COSTI PRESTAZIONI E VERS.ANTICIPATI -33'012' '303' P Q, VARIAZIONE CAPITALE DI PREVIDENZA ACCANT.TECNICI E RISERVE DI CONTRIB. -16'767' '961' /-Scioglimento/costituz.capit.di prev.assic.attivi -1'815' '190' /-Add./accredito da liquidazione parziale /-Scioglimento/costituz.capit.di prev.pensionati -7'861' '691' /-Scioglimento/costituz.capit.di disp.tecniche -1'509' '957' Remunerazione capitale di risparmio -5'579' '503' /-Scioglimento/costituz.di riserve di contrib

10 S, COSTI DI PREVIDENZA -189' ' Premi d'assicurazione Apporti unici agli assicurati Utilizzazione della parte ai beneficiari d'assic Contributi al fondo di garanzia -189' ' K-S, RISULTATO NETTO PREVIDENZA -19'491' '477' T, RISULTATO NETTO INVESTIMENTI 27'172' '682' Risultato netto Gestione titoli e Liquidità 7'382' '179' Risultato netto Gestione immobiliare 16'770' '991' Risultato netto Altri investimenti 3'019' '510' U, SCIOGLIM./COSTIT. DISPOSIZ.NON TECNICHE /-Scioglimento/Costituzione accantonam.non tecnici V, ALTRI RICAVI 1'014' '066' Ricavi da prestazioni fornite 848' ' Ricavi diversi 166' ' W, ALTRE SPESE -498' ' Altre spese -498' ' X, SPESE D'AMMINISTRAZIONE -1'413' '338' Costi amministrativi -1'413' '338' K-X RISULTATO PRIMA DELLA COSTITUZIONE- SCIOGLIMENTO DELLA RISERVA DI FLUTTUAZIONE DEI VALORI 6'784' '278' Y, RISERVA DI FLUTTUAZIONE Scioglimento riserva di fluttuazione Costituzione riserva di fluttuazione Z, RISULTATO D'ESERCIZIO 6'784' '278'

11 6.Allegato ai conti annuali 2006 I. Basi e organizzazione 1.1 Forma giuridica e scopo: Ente di previdenza professionale, con sede a Lugano, avente lo scopo di assicurare i membri e i loro superstiti contro le conseguenze economiche della vecchiaia, dell'invalidità e del decesso. Si tratta di una istituzione di diritto pubblico, iscritta al registro della previdenza professionale. Essa si impegna a soddisfare almeno i requisiti minimi previsti dalla legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l'invalidità LPP, per tutti gli assicurati, compresa la generazione d'entrata. (v.art. 1, 2, 3 Statuto) 1.2 Iscrizione LPP e fondo di garanzia: La Cassa pensioni dei dipendenti della Città di Lugano (CPCL) sottostà agli obblighi della LPP ed è iscritta al registro della previdenza professionale. E' affiliata al Fondo di garanzia LPP, Berna (No.registro TI 41). 1.3 Indicazione degli atti e dei regolamenti: Statuto del , ultima modifica del (modifica, approvata il che ha permesso l'adeguamento dello Statuto alla prima revisione della LPP). Regolamento investimenti del , ultima modifica del Regolamento per i passivi di natura attuariale di bilancio Organo di gestione e diritto di firma: Consiglio d'amministrazione della Cassa pensioni dei dipendenti della Città di Lugano, formato da rappresentanti del datore di lavoro: Nicoletta Mariolini Presidente (mandato ) Aldo Pessina Vice-Presidente (mandato ) Giuliano Bignasca Membro (mandato ) Roberto Boldini Membro (mandato ) Giovanna Masoni Brenni Membro (mandato ) rappresentanti degli assicurati: Lucas Bächtold Membro (mandato ) Franco Greco Membro (mandato ) Milo Piccoli Membro (mandato ) Paolo Pezzoli Membro (mandato ) Armando Zoppi Membro (mandato ) rappresentanti dei pensionati: Bruno Arnaboldi Consultivo (mandato ) rappresentanti dei dipendenti: Mara Masa Consultivo (mandato ) Autorizzazioni di firma (collettiva a due): Nicoletta Mariolini Presidente Ilaria Caldelari Panzeri, Direttrice Aldo Pessina, Vice-Presidente 11

12 1.5 Esperti, organo di controllo, consulenti, autorità di vigilanza: Consulente di previdenza professionale: Consulenti patrimoniali: Consulente medico: Hewitt Associates SA, Neuchâtel Carthesio SA, Lugano Lusenti Partners LLC, Nyon Dr. Paolo Städler, Lugano Breganzona Organo di controllo: Fidirevisa SA, Lugano (mandato ) Autorità di vigilanza: Dipart. di giustizia, Autorità di vigilanza sulle fondazioni e istituti di previdenza professionale, Bellinzona Commissione di revisione: Commissione di revisione della Cassa pensioni dei dipendenti della Città di Lugano, formata da rappresentanti del datore di lavoro: Giorgio Botta Membro (mandato ) Ateo Carobbio Membro (mandato ) Daniele Tanner Membro supplente (mandato ) rappresentanti degli assicurati: Grazioso Vanini Membro (mandato ) Daniel Reck Membro (mandato ) Danilo Sala Membro supplente (mandato ) 1.6 Affiliati: Comune di Lugano AIL SA TPL SA Lugano Airport SA CPCL Ente ospedaliero cantonale (parziale) Associazione bancaria ticinese Consorzio protezione civile Lugano Città Consorzio intercomunale per la pulizia rive e specchio lago Ceresio Consorzio depurazione acque Lugano e dintorni Pro Senectute Ticino e Moesano Camera di commercio, industria, artigianato del Cantone Ticino Lugano Turismo SOTELL Cardiocentro Ticino (nessun cambiamento durante l esercizio) 12

13 II. Membri attivi e pensionati 2.1 Assicurati attivi: uomini 1'301 1'251 donne '160 2'045 Gli assicurati a tempo parziale sono considerati come una unità. L'evoluzione degli assicurati risulta la seguente: Effettivo a inizio periodo 2'045 2'015 ammissioni dimissioni pensionamenti invalidità (100%) -3-7 decessi -1-4 riammissioni 0 1 correzioni 0 0 Effettivo assicurati a fine periodo 2'160 2' Pensionati: pensionati invalidi vedovili figli Effettivo pensionati a fine periodo 1'147 1'117 Nei 699 pensionati sono compresi 102 beneficiari di Supplemento temporaneo (rendita ponte). Gli invalidi parziali sono considerati come una unità. L'evoluzione dei pensionati risulta la seguente: Effettivo a inizio periodo 1'117 1'102 nuovi beneficiari: pensionati invalidi vedovili figli 4 9 uscite: decessi pensionati riammiss. pens./inv decessi coniugi scadenza rend.orfani Effettivo pensionati a fine periodo 1'147 1'117 Persone Evoluzione assicurati e pensionati dal Assicurati Pensionati 13

14 III. Natura dell'applicazione 3.1 Piano di previdenza: Tipo di piano: a primato di contributi Età ordinaria di pensionamento: 65 anni per uomini e donne Salario assicurato: salario annuo - coordinamento uguale alla rendita AVS completa max. (CHF 25'800 nel 2006) Il salario assicurato è arrotondato al CHF 100 superiore Accrediti di vecchiaia: classe d'età accredito di vecchiaia % % % % Rendita di vecchiaia: capitale di vecchiaia al giorno del pensionamento moltiplicato per il tasso di conversione del 7.2% per uomini e donne all'età del pensionamento ordinario Rendita d'invalidità: capitale di vecchiaia acquisito al giorno della fine del versamento del salario o indennità sostitutive aumentato degli accrediti di vecchiaia fino a 65 anni, senza interessi e moltiplicato per il tasso di conversione del 7.2% per uomini e donne Rendita coniugi: 60% della rendita d'invalidità o di vecchiaia versata al pensionato al momento del decesso Rendita figli: 10% della rendita d'invalidità o di vecchiaia versata. Il tasso è del 20% per gli orfani. 3.2 Finanziamento, metodi di finanziamento: Il finanziamento è basato sui contributi degli assicurati attivi (e rischi) e del datore di lavoro. L'ammontare annuo del contributo dell'assicurato corrisponde a 8.5% del salario assicurato in assicurazione completa (da 20 a 65 anni) e 2.0% del salario assicurato in assicurazione rischio (18-19 anni). L'ammontare annuo del contributo del datore di lavoro corrisponde al 18.15% del salario assicurato in assicurazione completa e 2.15% del salario assicurato in assicurazione rischio. Il metodo del finanziamento trattenuto per le prestazioni di pensionamento e di decesso dopo il pensionamento è il sistema della capitalizzazione, per le altre prestazioni è la ripartizione dei capitali di copertura. 3.3 Altre informazioni sull'attività di previdenza: Le rendite di vecchiaia, d'invalidità e superstiti in corso sono state adattate dell'1% al rincaro con effetto ( dello 0.5%). Il costo di questo miglioramento è stato contabilizzato nel conto "accantonamento per avvenimenti speciali". Entrata in vigore delle nuove disposizioni statutarie relative al terzo pacchetto della prima revisione della LPP. Entrata in vigore all delle nuove disposizioni statutarie integranti le nuove disposizioni della Legge federale sul partenariato registrato tra le persone dello stesso sesso. (LPart). 14

15 IV. Principi di valutazione e di presentazione dei conti 4.1 Swiss GAAP RPC 26: I conti sono presentati come prescritto dalle norme Swiss GAAP RPC 26, conformemente all'art. 47 OPP2, cpv 2; introdotte la prima volta per l esercizio Principi contabili e di valutazione: I criteri di valutazione applicati per le varie posizioni di bilancio sono i seguenti: Mezzi liquidi: valore nominale Crediti: valore nominale, ridotto al loro presunto valore di realizzo mediante l'iscrizione di un apposito fondo di svalutazione (delcredere) Obbligazioni: valore di mercato Azioni quotate: valore di mercato Azioni non quotate: valore venale Hedge Fund: valore di mercato Strumenti derivati: valore di mercato Immobili: valore venale Mobili: valore d acquisto dedotti gli ammortamenti Debiti: valore nominale Per quanto riguarda il valore degli immobili al si è proceduto a un aggiornamento affinché gli stessi siano indicati al loro attuale valore di mercato. Per il calcolo è stata utilizzata come base la perizia allestita con valuta dalla perita immobiliare Monica Gianelli, arch. STS-ATS-OTIA, aggiornata come segue: valore reale: dati e parametri invariati come da perizia precedente (costo al MC a nuovo dedotto vetustà + costi accessori e valore del terreno); valore a reddito: media della pigioni effettive degli ultimi 5 anni, tasso di capitalizzazione aggiornato utilizzando il tasso ipotecario medio degli ultimi 10 anni + tasso di gestione-manut. effettivo medio ultimi 5 anni + tasso di ammortamento 0.7%. Per gli stabili sussidiati il tasso è stato aumentato dello 0.5%. valore venale: la media ponderata è stata aggiornata considerando la tipologia, la destinazione e l'ubicazione dell'edificio, si ha così la seguente proporzione: valore a reddito 2, valore reale 1 (in due casi valore a reddito 1.5). L'immobile di via del Tiglio è indicato al prezzo d'acquisto (prossimamente sono previsti dei lavori di ristrutturazione con conseguente aggiornamento del relativo valore). Il terreno di via Pelloni è indicato al suo valore storico, aumentato dei costi di progettazione e delle relative imposte immobiliari. 4.3 Modifiche dei principi contabili, di valutazione e di presentazione dei conti: I criteri di valutazione indicano i valori attuali (valori di mercato) per tutti gli investimenti, come previsto dalle norme contabili Swiss GAAP RPC 26, introdotte dallesercizio

16 V. Copertura dei rischi, regolamenti tecnici, grado di copertura 5.1 Copertura dei rischi, riassicurazioni: La Cassa si assume lei stessa la copertura dei rischi vecchiaia, decesso e invalidità. Il Comune di Lugano riconosce alla CPCL una garanzia per il pagamento delle prestazioni dovute in conformità alle disposizioni LPP (art. 89 Statuto). La CPCL ha ottenuto dall'autorità di vigilanza una deroga al principio del bilancio in cassa chiusa, come previsto dall art. 69 cpv. 2 LPP e 45 OPP2. Per questo motivo la CPCL può avere un grado di copertura inferiore al 100%. 5.2 Spiegazione degli attivi e passivi dei contratti d'assicurazione: Non vi sono contratti d'assicurazione. 5.3 Evoluzione e remunerazione del capitale di risparmio in primato di contributi: capitale all'inizio dell'esercizio Fr. 220'462' Fr. 219'149' /. norme minimali secondo art. 17 LFLP Fr. -77' Fr. -465' accrediti di vecchiaia Fr. 15'059' Fr. 14'448' altri contributi e apporti Fr. 651' Fr. 548' apporti LP Fr. 6'793' Fr. 3'504' prestazioni di LP versati Fr. -3'697' Fr. -17'291' prelievi per accesso alla proprietà e divorzio Fr. -2'854' Fr. -3'323' scioglimenti pensionamenti, invalidità e decessi Fr. -14'143' Fr. -1'702' interessi Fr. 5'579' Fr. 5'503' correzione evoluzione conti di risparmio Fr. - Fr. 14' norme minimali secondo l'art. 17 LFLP Fr. 84' Fr. 77' capitale alla fine dell'esercizio Fr. 227'857' Fr. 220'462' Sviluppo del capitale di copertura per gli assicurati attivi in primato di prestazioni: nessuno 5.5 Totale degli averi di vecchiaia secondo la LPP: Il totale degli averi di vecchiaia, che corrispondono alle prestazioni minime previste dalla LPP, (art. 15 e 16 LPP, art. 11 OPP2), degli assicurati attivi al ammonta a CHF 115'245'945.60, con remunerazione al 2.5% per tutto il Sviluppo del capitale di copertura per i pensionati: saldo iniziale Fr. 279'092' Fr. 275'400' movimento dell'esercizio Fr. 7'861' Fr. 3'691' saldo finale Fr. 286'954' Fr. 279'092' Risultato dell'ultima perizia attuariale: L'ultima perizia attuariale è stata allestita al dalla Hewitt Associates SA, nella quale risulta un grado di copertura del 91.3%, secondo l'art. 44 OPP2. Il perito indica nel suo rapporto attuariale che: - il bilancio tecnico della CPCL allestito al , nella prospettiva a lungo termine e secondo le basi tecniche EVK/PRASA %, mostra un'eccedenza dei passivi di CHF 46'720'501.00; - la CPCL dispone di un regolamento conforme alle prescrizioni legali; - la CPCL dispone di un finanziamento conforme al piano di prestazioni offerto. 16

17 5.8 Basi tecniche e altre ipotesi significative sul piano attuariale: Conformemente al regolamento dei passivi di natura attuariale, le basi tecniche della Cassa sono EVK/PRASA 2000 al tasso tecnico del 4%. La Cassa alimenta inoltre diversi accantonamenti tecnici che sono valutati come segue: saldo a inizio esercizio Fr. 18'915' Fr. 16'958' accantonamento per adattamento basi tecniche Fr. 1'592' Fr. 1' accantonamento per condizioni pens.favorevoli Fr Fr. -1'971' accantonamento per adattam.rendite al carovita Fr. 1'178' Fr. -314' accantonamento per avvenimenti speciali Fr. -1'347' Fr. 2'792' saldo a fine esercizio Fr. 20'425' Fr. 18'915' Modifiche dei principi di base e ipotesi tecniche: Non esiste nessun cambiamento durante l'esercizio Riserve di contribuzione del datore di lavoro senza rinuncia all'utilizzazione: nessuna 5.11 Grado di copertura secondo l'art. 44 OPP2: totale attivi Fr. 491'204' Fr. 468'057' impegni Fr. -1'742' Fr. -2'351' conti di assestamento dei passivi Fr. -945' Fr. -740' capitale disponibile Fr. 488'517' Fr. 464'965' capitali di previdenza e accantonamenti tecnici Fr. 535'237' Fr. 518'470' grado di copertura, secondo OPP2: 91.3% 89.7% Il capitale disponibile evidenziato comprende il versamento di CHF 5 mio. da parte di AIL nel

18 VI. Spiegazioni relative agli investimenti 6.1 Organizzazione degli investimenti e del regolamento d'investimento: Il Consiglio d'amministrazione è competente per le direttive e la strategia d'investimento. L'Amministratore (Direttrice) è responsabile per la loro attuazione. La custodia globale è affidata all'ubs, la quale si occupa anche della relativa contabilità titoli. Gli investimenti in titoli sono dati in gestione esterna a otto gestori patrimoniali con dei mandati misti. I gestori devono attenersi alle direttive d'investimento e riferire trimestralmente, tramite il custode globale. Tramite i rapporti periodici del custode globale e del consulente in materia di investimenti mobiliari viene sorvegliato il rispetto dei limiti legali e delle direttive d'investimento. 6.2 Utilizzo estensioni delle possibilità di invest. con risultati del rapporto annuale (art. 59 OPP2): L'art. 59 OPP2 stabilisce l'estensione delle possibilità di investimento descritte agli art e 56a cpv. 1 e 5, nonché 57 cpv. 2, purché l'applicazione dell'art. 50 sia comprovata in modo concludente in un rapporto annuale e descritti in questo punto. Nel Regolamento per gli investimenti è indicato che il CdA approva la deroga all'art. 54c OPP2 autorizzando investimenti immobiliari per una percentuale del patrimonio superiore al 50%, tuttavia al questi investimenti ammontavano al 43.7%. Nel rapporto di Congruenza Attiva / Passiva - CAP della Coninco SA è evidenziata l'analisi dettagliata dell'attivo e del passivo della Cassa, nonché l'allocazione strategica con l'obiettivo da raggiungere. Nel successivo rapporto complementare, allestito in novembre 2005, viene fissato un obiettivo di rendimento pari a 4.70%, riferito a un periodo di transizione di una decina d'anni, utilizzando l'allocazione strategica denominata "Modulata +", strategia approvata dal Consiglio d'amministrazione, con decisione del 12/12/05. Questa strategia è stata in seguito affinata dalla Lusenti & Partners e nuovamente approvata in data , denominata "Modulata +2". Per poter realizzare un obiettivo di rendimento del 4.70% è tuttavia richiesta una politica d'investimento più aggressiva a livello di allocazione del pacchetto azionario e degli strumenti alternativi. Occorre infatti aumentare leggermente la quota in hedge funds e introdurre le materie prime quale ulteriore diversificazione e ripartizione dei rischi. 6.3 Obiettivi di calcolo della riserva di fluttuazione dei valori: Nel rapporto Coninco SA del 19/09/2005 viene descritta la Riserva di fluttuazione del valore, in base alle norme GAAP RPC 26. Gli istituti di previdenza con promessa di garanzia delle corporazioni di diritto pubblico, non possono costituire a bilancio delle riserve di fluttuazione dei valori sulla base del concetto prescritto nel caso di sottocopertura. Nell'interesse di una presentazione completa della situazione finanziaria reale, essi sono tenuti anche a determinare e pubblicare un obiettivo per la riserva della fluttuazione dei valori. Considerando queste disposizioni legali e sulla base del citato rapporto CAP della Coninco per la CPCL, la riserva di fluttuazione è fissata in CHF 50 mio., considerato un grado di fiducia del 95.5%, in funzione del rendimento atteso e del profilo di rischio della strategia d'investimento. 18

19 6.4 Presentazione degli attivi per categoria/ripartizione dei rischi: ESERCIZIO 2006 portafoglio gestione propria datore di lavoro banche diverse TOTALE Ripartizione 2005 CHF CHF CHF CHF effettiva % CHF Liquidità 18'246' % 36'098' Cassa PD % c/c banche in CHF PD 2'269' '269' % c/c banche in VE PD 3'469' '469' % Conti call EUR PD 80' ' % Depositi vincolati CHF PD 12'000' '000' % Depositi vincolati USD PD 305' ' % Fondi mercato monetario PC 120' ' % Titoli 161'278' % 136'139' Azioni CH PD 11'022' '022' % " PC 10'896' '896' % Azioni estere PD 1'645' '645' % " PC 21'709' '709' % Obbligazioni CH in CHF PD 42'144' '144' % " PC 15'643' '643' % Obbligazioni estere CHF PD 10'753' '753' % " PC 9'896' '896' % Obbligazioni estere VE PD 12'922' '922' % " PC 2'933' '933' % Fondi Hedge PC 21'432' '432' % Prodotti derivati/perles Pdc 277' ' % Immobili in Svizzera 214'838' % 201'383' Immobili PD 208'164' '164' % Edificazioni in corso PD 2'557' '557' % Azioni Lattimer SA PD 4'117' '117' % Crediti 93'452' % 91'151' Comune Lugano c/c PD 91'652' '652' % Mutuo a Lattimer PD 1'400' '400' % Prestito a Lattimer PD 400' ' % CONTI ASSEST.ATTIVI 3'387' % 3'283' Crediti 3'138' '138' % Mobili e attrezzature 249' ' % TOTALE ATTIVI 220'027' '652' '524' '204' % 468'057' TOTALE PD piazzamenti diretti 220'027' '652' '614' '293' TOTALE PC piazzamenti collettivi (fondi) '633' '633' TOTALE Pdc posizioni sui derivati ' ' '204'

20 DETTAGLIO ATTIVI - parte "A" INVESTIMENTI ESERCIZIO Dettaglio liquidità CPCL UBS J.Bär Corner CS BSI Ceresio Raiffeisen TOTALE CHF CHF CHF CHF CHF CHF CHF CHF CHF Cassa C/C banche 534' ' '186' '778' ' ' ' '739' Conti call EUR 80' ' Depositi vincolati CHF 12'000' '000' Depositi vincolati USD 305' ' Fondi mercato monetario 120' ' '246' TOTALI 534' ' '693' '778' ' ' '121' Dettaglio titoli UBS J.Bär Corner Credit Suisse BSI Ceresio Raiffeisen TOTALE CHF CHF CHF CHF CHF CHF CHF CHF Azioni e fondi azionari 9'443' '389' '089' '361' '275' ' '275' Obbligazioni e fondi obbligazionari 17'721' '051' '480' '228' '147' '665' '293' Fondi hedge 11'716' '716' '432' Prodotti e strumenti derivati 10' ' ' ' '278' TOTALI 38'891' '440' '886' '589' '422' '047' Dettaglio immobili Denominazione Tipologia Reddito Reddito Reddito Valore assicurato TOTALE immobile netto lordo netto contro gli incendi A BILANCIO CHF % % CHF CHF Stabile Via Carducci commerciale/abitativo 339' % 4.46% 4'350'000 7'608' Rione Madonnetta abitativo 480' % 3.64% 6'900'000 13'196' Cà Trevano abitativo 126' % 2.97% 3'150'000 4'245' Casa Rondine abitativo 217' % 4.77% 3'400'000 4'572' Stabile Via Monte Brè abitativo 147' % 4.64% 2'600'000 3'174' Quartiere al Ronchetto abitativo/commerciale 1'547' % 4.43% 26'969'300 34'952' Stabile Via Beltramina abitativo/commerciale - sussidiato WEG 3'009' % 5.24% 45'000'000 57'473' Stabile Via del Tiglio abitativo 12'000'000 6'084' Stabile ex Suisse abitativo 216' % 4.82% 3'186'795 4'494' Stabile ex Loron abitativo 172' % 4.87% 2'584'200 3'546' Stabili Via Industria abitativo/commerciale - sussidiato WEG 2'439' % 4.80% 44'123'800 50'855' Palazzo Ceresio abitativo 196' % 3.67% 6'029'800 5'354' Casa Resega abitativo/commerciale 218' % 5.09% 4'307'000 4'302' Casa Bellinzona abitativo 250' % 4.74% 4'400'000 5'284' Casa Chiasso abitativo 80' % 2.65% 4'400'000 3'025' % 4.67% 173'400'895 cantiere v.pelloni/v.delle Aie 2'557' Azioni Lattimer SA 4'117' '838' Dettaglio Crediti Valore a Interessi attivi Averi presso il bilancio applicati TOTALE datore di lavoro CHF CHF - c/c ordinario 36'375' % - c/c stabili propri 55'276' % - c/c transitorio '652' Mutuo ipotec.lattimer SA 1'400' % Prestito a Lattimer SA 400' % 1'800' '452' '816'

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 Swiss Life SA, General-Guisan-Quai 40, Casella postale, 8022 Zurigo Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo (Fondazione) Atto di fondazione Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 web1486 / 04.2012

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014 Regolamento FAR Regolamento concernente le prestazioni e i contributi della Fondazione per il pensionamento anticipato nel settore dell edilizia principale (Fondazione FAR) Valido dal 1.1.2014 STIFTUNG

Dettagli

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Associazione dei contabilicontroller diplomati federali 6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35 L originale Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Piano dei conti svizzero

Dettagli

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 ROMA SOLIDALE ONLUS Codice fiscale 08060901009 Partita iva 09559981007 BORGO PIO 10-00193 ROMA RM Numero R.E.A. 1176430 Fondo di dotazione Euro 350.000 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

Dettagli

Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti

Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (LAVS) 1 831.10 del 20 dicembre 1946 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 34

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai 5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le prestazioni complementari (PC) all'avs e all'ai sono d'ausilio quando le rendite e gli altri

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

.. OMISSIS. Art. 2. (Armonizzazione)

.. OMISSIS. Art. 2. (Armonizzazione) Legge 8 agosto 1995, n. 335. Riforma del sistema pensionistico obbligatorio e complementare... OMISSIS Art. 2. (Armonizzazione).. OMISSIS 26. A decorrere dal 1 gennaio 1996, sono tenuti all'iscrizione

Dettagli

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Swiss Life Flex Save Uno/Duo Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Approfittate di una moderna assicurazione di risparmio con prestazioni garantite e opportunità di rendimento Swiss Life Flex

Dettagli

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento 3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l età ordinaria di pensionamento. Gli

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

Promemoria 21. Maggiore età

Promemoria 21. Maggiore età Promemoria 21 Molte persone in formazione compiono 18 anni durante la formazione professionale di base, diventando quindi maggiorenni. Questo comporta diversi cambiamenti a livello giuridico, sia per le

Dettagli

Capitolo 7 Le scritture di assestamento

Capitolo 7 Le scritture di assestamento Edizioni Simone - vol. 39 Compendio di economia aziendale Capitolo 7 Le scritture di assestamento Sommario 1. Il completamento. - 2. Le scritture di assestamento dei valori di conto secondo il principio

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II Lezione 6 IAS 19: Benefici per i dipendenti Marco Rossi Senior Manager Deloitte & Touche S.p.A. marrossi@deloitte.it Facoltà di Economia anno 2011 2012 24 aprile 2012

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio

1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio INDICI DI BILANCIO 1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio Perché sia possibile un calcolo automatico degli indici di bilancio (ratios) è necessario che le informazioni siano memorizzate seguendo i

Dettagli

Regolamento per l'elezione dei rappresentanti dei dipendenti al consiglio di fondazione

Regolamento per l'elezione dei rappresentanti dei dipendenti al consiglio di fondazione Swiss Life SA, General-Guisan-Quai 40, Casella postale, 8022 Zurigo Fondazione collettiva LPP Swiss Life, Zurigo (Fondazione) Regolamento per l'elezione dei rappresentanti dei dipendenti al consiglio di

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015

1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015 1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015 Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Il presente promemoria informa su quanto cambia in merito a contributi e prestazioni a partire dal 1 gennaio

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro

Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro 2.05 Contributi Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Per principio, qualsiasi attività derivante da un'attività dipendente viene considerata come salario

Dettagli

Per il Fondo Mario Negri, dopo

Per il Fondo Mario Negri, dopo FONDO MARIO NEGRI/1 Cambia il sistem delfondo M Alessandro Baldi 6 Per il Fondo Mario Negri, dopo un lungo e ponderato studio avviato dal proprio Consiglio di gestione con il concorso di esperti qualificati,

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman.

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman. La nuova PENSIONE MODULARE per gli Avvocati Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman Edizione 2012 1 LA NUOVA PENSIONE MODULARE PER

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy CREDIT SUISSE LIFE & PENSIONS AG (ITALIAN BRANCH) Via Santa Margherita 3 Telefono +39 02 88 55 01 20121-Milano Fax +39 02 88 550 450 REA Registro Imprese di Milano n. 1753146 C.F. Part. IVA 04502630967

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE Le rettifiche su acquisti (vendite) determinano componenti positivi (negativi) di reddito corrispondenti ad una riduzione dei costi di acquisto (ricavi di vendita) rilevati

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 5.2.4 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, gennaio 2009 CIRCOLARE N. 4/2008 Abroga la circolare n. 4/2007 del gennaio 2008 DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 2. Scuole

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Accrediti per compiti educativi

Accrediti per compiti educativi 1.07 Generalità Accrediti per compiti educativi Valido dal 1 gennaio 2015 1 Panoramica introduttiva Le disposizioni legali prevedono che, nel calcolo delle rendite, si possano eventualmente conteggiare

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Salvatore Martorelli 0 Le regole e il sistema di calcolo delle pensioni INPS I vertiginosi cambiamenti nella normativa sulle pensioni

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

LA PENSIONE DI VECCHIAIA

LA PENSIONE DI VECCHIAIA Le pensioni di vecchiaia e di invalidità specifica per i lavoratori dello spettacolo (Categorie elencate nei numeri da 1 a 14 dell art. 3 del Dlgs CPS n.708/1947) Questa scheda vuole essere un primo contributo

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 13 del 02.10.2014 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU 1 B. TASSI

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

Conti e carte Panoramica delle condizioni

Conti e carte Panoramica delle condizioni Conti e carte Panoramica delle condizioni Situazione 1.4.2015 Indice Note generali 3 Offerte pacchetti: Bonviva 4 Offerte pacchetti: Viva 5 Gamma dei Conti privati 6 Gamma dei Conti di risparmio 6 Traffico

Dettagli

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Il presente Fascicolo Informativo contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S)

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) 318.703 i 01.15 2 di 11 Indice 1. Scopo del questionario... 3 2. Compiti degli organizzatori(trici)

Dettagli

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta a cura di Enzo Mologni e dell Uffi cio Comunicazione CGIL di Bergamo 4 Ottobre 2013 IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta Presentiamo in questo numero alcune informazioni

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione; SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI PER IL RIORDINO DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN CASO DI DISOCCUPAZIONE INVOLONTARIA E DI RICOLLOCAZIONE DEI LAVORATORI DISOCCUPATI,

Dettagli

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE Tutto quello che c è da sapere per comprendere meglio l estratto di conto corrente. In collaborazione con la Banca MPS e le Associazioni dei Consumatori: Acu Adiconsum

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza chiarezza e trasparenza State progettando un investimento? Oppure desiderate semplicemente conoscere quali possibilità vi

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

Una casa propria. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter

Una casa propria. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter Una casa propria. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter Contenuto Contenuto 3 L oggetto giusto Finalmente una stanza da adibire a studio e una camera per ciascun bambino. Al piano

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE

IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE Sistema tributario Insieme di tributi intesi come prestazioni di denaro obbligatorie (art. 53 Costituzione) L obbligatorietà vs. la contribuzione volontaria dovrebbe

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli