ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO LIA BONELLI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO LIA BONELLI"

Transcript

1 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2013/2014 TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI/ECONOMIA AZIENDALE A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO LIA BONELLI

2 L AMBITO DISCIPLINARE DI TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI/ ACONOMIA AZIENDALE STABILISCE CHE: 1. I docenti prevedono un congruo numero di ore per il recupero in itinere e una verifica finale che accerti l eventuale recupero avvenuto, tale recupero può essere attuato alla fine di uno o più moduli a seconda delle necessità del docente e della classe. 2. Per una adeguato raggiungimento delle performance previste nella figura professionale nel percorso dell I&FP si evidenziano le seguenti necessità: Uso di attrezzature d ufficio ( telefono, fax, scanner, fotocopiatrice..) Disponibilità del centralino e degli uffici per attività laboratoriale per accoglienza, gestione dei flussi informativi (disponibilità del personale per effettuare esperienze di lavoro) 3. Nell attività svolte nelle ore di laboratorio si necessita: Programma funzionante di contabilità e del protocollo Proiettore Possibilità di utilizzare la Lim 4. Secondo quanto indicato dalla CM , l ambito disciplinare delibera che negli scrutini intermedi delle classi prime e seconde la valutazione dei risultati raggiunti sia formulata mediante voto unico, delle classi terze, quarte e quinte mediante un voto scritto e uno orale. Si allegano le griglie di valutazione dello scritto e dell orale ( una per il primo biennio, una per il triennio). FIRMA DEI DOCENTI: Barbini Beatrice Bonelli Lia Festeggiato Marianna Ruini Fabrizio Culicchi Antonella Carri Francesco Mangia Walter Roghi Sandra

3 GRIGLIE DI VALUTAZIONE AMBITO DITECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI A) Conoscenza degli argomenti e competenze pratico operative (max. 6 punti) PRIMO BIENNIO GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA PROVA ORALE INDICATORE DESCRITTORE Punteggio Punteggio assegnato Complete e approfondite 6 Complete 5 Appropriate 4 Essenziali 3 Parziali e confuse 1,5 Inesistente, rifiuto al confronto 1 B) Capacità di esposizione e di argomentazione (max. 2 punti) C) Capacità di analisi critica, approfondimento e Rielaborazione personale (max. 2 punti) Scorrevole, con proprietà di linguaggio specifico Corretta e lessico adeguato Incerta e scorretta Scorretta, rifiuto al confronto Completa, approfondita, riflessione autonoma Completa ed adeguata Incerta Inesistente 2 1,5 1 0,5 2 1,5 1 0,5 Voto complessivo attribuito./10 GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA PROVA SCRITTA INDICATORE DESCRITTORE Punteggio Punteggio assegnato Completa e approfondita 4 Completa 3 Essenziale 2 Parziale e confusa 1 Nulla o seminulla 0,5 A) Congruenza con la traccia e conoscenza dei contenuti (max. 4 punti) B) Capacità e consequenzialità logica ed operativa (max. 3 punti) C) Corretta e coerenza numerica della documentazione proposta (max. 3 punti) Ben strutturata Sufficiente Incerta Nulla o seminulla Corretta e completa Corretta Parzialmente corretta Nulla o seminulla , ,5 1 Voto complessivo attribuito./10

4 AMBITO DI TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI/ ECONOMIA AZIENDALE SECONDO BIENNIO A) Conoscenza degli argomenti e competenze pratico operative (max. 6 punti) GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA PROVA ORALE INDICATORE DESCRITTORE Punteggio Punteggio assegnato Complete e approfondite 6 Complete 5 Appropriate 4 Essenziali 3 Parziali e confuse 1,5 Inesistente, rifiuto al confronto 1 B) Capacità di esposizione e di argomentazione (max. 2 punti) C) Capacità di analisi critica, approfondimento e Rielaborazione personale (max. 2 punti) Scorrevole, con proprietà di linguaggio specifico Corretta e lessico adeguato Incerta e scorretta Scorretta, rifiuto al confronto Completa, approfondita, riflessione autonoma Completa ed adeguata Incerta Inesistente 2 1,5 1 0,5 2 1,5 1 0,5 Voto complessivo attribuito./10

5 GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA PROVA SCRITTA INDICATORE DESCRITTORE PUNTEGGIO PUNTEGGIO ASSEGNATO A) Correttezza formale e completezza delle informazioni in riferimento alla traccia B) Competenza nell organizzazione dei casi proposti e capacita di elaborazione logica C) Correttezza e coerenza numerica della documentazione proposta D) Proprieta di linguaggio e correttezza espressiva Complete e approfondite Complete e corrette Essenziali e corrette Parziali e/o confuse Seminulle o nulle Approfondita ed organica Ben strutturata Adeguata Incerta e parziale Nulla o seminulla Corretta e completa Corretta Parzialmente corretta Nulla o seminulla Estremamente scorrevole, con proprietà di linguaggio Corretta grammatic.te e appropriata Non corretta gram.te e poco appropriata Nulla 4 3,5 2, ,5 1 0,5 2 1, ,75 0,50 0,25 Voto complessivo attribuito./10

6 AMBITO DI TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI/ ECONOMIA AZIENDALE CLASSE QUINTA A) Conoscenza degli argomenti e competenze pratico operative (max. 6 punti) GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA PROVA ORALE INDICATORE DESCRITTORE Punteggio Punteggio assegnato Complete e approfondite 6 Complete 5 Appropriate 4 Essenziali 3 Parziali e confuse 1,5 Inesistente, rifiuto al confronto 1 B) Capacità di esposizione e di argomentazione (max. 2 punti) C) Capacità di analisi critica, approfondimento e Rielaborazione personale (max. 2 punti) Scorrevole, con proprietà di linguaggio specifico Corretta e lessico adeguato Incerta e scorretta Scorretta, rifiuto al confronto Completa, approfondita, riflessione autonoma Completa ed adeguata Incerta Inesistente 2 1,5 1 0,5 2 1,5 1 0,5 Voto complessivo attribuito./10

7 GRIGLIA DELLA PROVA SCRITTA A) Trattazione della prima parte Peso 50% B) Trattazione della seconda parte. Peso 40% C) Forma espressiva. Peso 10% A B MAX 5 4 Lo svolgimento è: - Esaustivo Aderente alla traccia, con buona articolazione e sintetico al occorrenza - Con articolazione non eccessiva ma rispondente ai punti principali della traccia 4,5 3,5 3,5 2,5 - In linea con i contenuti minimi propri della traccia 2,5 1,5 - Lacunoso e scorretto 1,5 1 - Nullo 1 0,75 c 1 La forma espressiva - Estremamente scorrevole, con proprietà di linguaggio specifico 1 - Corretta grammaticalmente e appropriata 0,75 - Grammaticalmente non corretta e poco appropriata in alcune parti 0,50 - Nulla 0.25 TOTALE

8 AMBITO DI TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI/ ECONOMIA AZIENDALE PRIMO BIENNIO, SECONDO BIENNIO, CLASSE QUINTA GRIGLIA DI VALUTAZIONE TEST TIPOLOGIA PUNTEGGIO VOTO SCELTA MULTIPLA PUNTI 1 Il voto viene calcolato in base alla VERO/FALSO PUNTI0,5 COMPLETAMENTO/COLLEGAMENTO PUNTI 1 DOMANDE APERTE PUNTI2 (vedi griglia) seguente formula: punteggio realizzato dall alunno per numero fisso 8 diviso il punteggio massimo della prova e sommando il numero fisso 2 GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLE DOMANDE APERTE INDICATORE DESCRITTORE PUNTEGGIO PUNTEGGIO ATTRIBUITO A) Pertinenza alla risposta 0,20 B) Comprensione dei contenuti e completezza delle informazioni C) Correttezza formale e rielaborazione e/o contributo personale Imprecise e superficiali Parziali ma sostanzialmente corrette Essenziali e corrette Complete e corrette Complete, corrette E approfondite Numerosi errori grammaticali e ortografici e/o nessuna rielaborazione Qualche errore grammaticale e ortografici e/o rielaborazione parziale Qualche imprecisione ortografica e/o rielaborazione adeguata Testo corretto, buona rielaborazione 0,20 0,40 0,60 0,80 1 0,20 0,40 0,60 0,80 Voto complessivo attribuito per ciascuna domanda./2

9 PROGRAMMAZIONE PER A.S 2013/2014 AMBITO DISCIPLINARE: TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI ORDINE DI SCUOLA: PROFESSIONALE INDIRIZZO: SERVIZI COMMERCIALI OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE CLASSI: PRIME MODULO N. 1 I&FP TITOLO: LA GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE E DELLE INFORMAZIONI l alunno deve SAPER FARE (performance) Competenze asse storico-sociale accoglienza ADA U/C 1638 Assicurare una adeguata accoglienza agli ospiti e visitatori dell'azienda (o del settore) presso cui si opera, identificando l'interlocutore ed il motivo della sua visita, fornendo informazioni sulle modalità di accesso, informando i settori/reparti aziendali coinvolti APPRENDIMENTO Conoscenze: Principi di organizzazione e comunicazione aziendale per fornire informazioni sulle modalità di accesso ai reparti aziendali Fondamenti dell attività economica Sistema economico e suoi soggetti Azienda come sistema ed elementi che la compongono Quadro generale delle funzioni aziendali Tipologie di modelli organizzativi Applicare criteri di organizzazione del proprio lavoro nel rispetto delle norme di sicurezza, igiene e salvaguardia ambientale e delle tecniche di riordino degli spazi di lavoro TEMPI 40 ore METODOLOGIA (per tutte le classi e in particolare per I&FP privilegiare didattica laboratoriale ). Altre tipologie metodologie Cooperative learning Problem solving Studio di casi tratti dalla realtà operativa Schemi utili per rafforzare o semplificare concetti Role playing

10 TESTO DI COMPITO E MODALITÀ DI VERIFICA Per i criteri di valutazione si rimanda alla griglia allegata Overall test Simulazione individuale di una specifica situazione comunicativa Interazioni docente/discente Campo da compilare a fine anno Si allegano un set di prove di verifica per l acquisizione della competenza. PROGRAMMAZIONE PER A.S 2013/2014 AMBITO DISCIPLINARE: TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI ORDINE DI SCUOLA: PROFESSIONALE INDIRIZZO: SERVIZI COMMERCIALI OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE CLASSI: PRIME MODULO N. 2 I&FP TITOLO: L ORGANIZZAZIONE ED IL CONTROLLO DELLE ATTIVITÀ AZIENDALI l alunno deve SAPER FARE (performance) APPRENDIMENTO Competenze asse storico-sociale Organizzazione di riunioni e trasferte ADA 1642 Definire ed aggiornare il calendario degli appuntamenti, predisporre i supporti organizzativi per la realizzazione di riunioni o eventi aziendali; gestire la prenotazione e l'acquisto di biglietti di viaggio e pernottamenti Conoscenze: Principi di organizzazione e comunicazione aziendale per intrattenere contatti con interlocutori interni ed esterni all impresa Tipologie di servizi per organizzare riunioni ed eventi aziendali Tipologie di servizi per viaggi di affari e trasferte. budget di spesa Il budget Le componenti del budget: costi e ricavi Il budget di spesa: voci di costo Il budget preventivo e consuntivo

11 Allestimento ambiente per eventi e riunioni di lavoro Principali disposizione d aula: a platea con e senza tavolo, circolare, ferro di cavallo, a teatro, tipo informatica, ecc. Principali attrezzature: il videoproiettore, la lavagna a fogli mobili, la lavagna interattiva multimediale, lettori mp3, fotocamera digitale, videocamera digitale, il sistema dipartimentale (fotocopie e scansione dei documenti), ecc. Manutenzione e riparazione di piccoli guasti inerenti l attrezzatura per la didattica Messa in sicurezza dell ambiente Definire ambienti e strumentazioni adeguati per riunioni ed eventi in coerenza con politiche e strategie aziendali Distinguere costi e ricavi a preventivo per la formulazione di budget di riunioni ed eventi di lavoro e trasferte TEMPI Ore 108 METODOLOGIA (per tutte le classi e in particolare per I&FP privilegiare didattica laboratoriale ). Altre tipologie metodologie Cooperative learning Problem solving Studio di casi tratti dalla realtà operativa Schemi utili per rafforzare o semplificare concetti Role playing Didattica laboratoriale utilizzando software specifici nelle ore di compresenza con informatica multimediale TESTO DI COMPITO E MODALITÀ DI VERIFICA Per i criteri di valutazione si rimanda alla griglia allegata Overall test Analisi di una situazione relativa al budget di spesa per l organizzazione di una trasferta di lavoro Esercitazione pratica di gruppo: allestire l ambiente di lavoro secondo elementi di una situazione data Interazioni docente/discente Campo da compilare a fine anno Si allegano un set di prove di verifica per l acquisizione della competenza.

12 PROGRAMMAZIONE PER A.S 2013/2014 ORDINE DI SCUOLA: PROFESSIONALE INDIRIZZO: SERVIZI COMMERCIALI OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE CLASSI: PRIME MODULO N. 5 I&FP TITOLO: LA GESTIONE DELLA DOCUMENTAZIONE D UFFICIO l alunno deve SAPER FARE (performance) APPRENDIMENTO Competenze asse storico-sociale Registrazione ed archiviazione documenti ADA 1640 Acquisire e registrare in prima nota i documenti contabili e provvedere all'archiviazione; aggiornare schede e tabelle relative a clienti e fornitori; compilare documenti di vendita ed acquisto (ordini, bolle, ricevute, fatture), gestire l'accesso all'archivio dei documenti Conoscenze: Tecniche di archiviazione e classificazione manuali e digitali di documenti e dati Tipologia dei documenti contabili, loro caratteristiche e procedure per l'elaborazione e la registrazione Gli scambi commerciali Caratteri ed elementi del contratto di vendita Contenuto e funzioni degli ordini, delle bolle, della fattura (ad una aliquota IVA), del DDT, della ricevuta fiscale e dello scontrino fiscale Caratteri e presupposti dell IVA Elementi che concorrono ed elementi che non concorrono a formare la base imponibile IVA Adempimenti dei soggetti passivi Contenuto dei registri IVA Modalità con cui si eseguono liquidazioni e versamenti periodici IVA Gli strumenti di pagamento Caratteri dell assegno bancario e circolare Concetti di giroconto, bonifico, disposizioni di incasso Funzioni delle carte di debito e delle carte di credito Caratteri del pagherò e della tratta Modalità di circolazione di assegni e cambiali L archiviazione dei documenti Tecniche di archiviazione e classificazione La corrispondenza: l archiviazione e gestione della posta e dei documenti contabili Adottare procedure per la redazione ed emissione dei documenti di vendita ed acquisto (ordini, bolle, ricevute, fatture) Distinguere gli elementi costitutivi di un documento contabile per le operazioni di

13 archiviazione e registrazione Rintracciare documenti archiviati TEMPI 50 ore METODOLOGIA (per tutte le classi e in particolare per I&FP privilegiare didattica laboratoriale ). Altre tipologie metodologie TESTO DI COMPITO E MODALITÀ DI VERIFICA Per i criteri di valutazione si rimanda alla griglia allegata Cooperative learning Problem solving Studio di casi tratti dalla realtà operativa Schemi utili per rafforzare o semplificare concetti Role playing Didattica laboratoriale utilizzando software specifici nelle ore di compresenza con informatica multimediale Overall test Analisi di una situazione relativa agli strumenti di pagamento. Esercitazioni pratiche relativa a comiplare, registrare ed archiviare i documenti ricevuti e spediti Interazioni docente/discente Campo da compilare a fine anno Si allegano un set di prove di verifica per l acquisizione della competenza.

14 PROGRAMMAZIONE PER A.S 2013/2014 AMBITO DISCIPLINARE: TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI ORDINE DI SCUOLA: PROFESSIONALE INDIRIZZO: SERVIZI COMMERCIALI OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE CLASSI: SECONDE MODULO N. 5 I&FP TITOLO: LA GESTIONE DELLA DOCUMENTAZIONE D UFFICIO l alunno deve SAPER FARE (performance) Competenze asse storico-sociale Registrazione ed archiviazione documenti ADA 1640 Acquisire e registrare in prima nota i documenti contabili e provvedere all'archiviazione; aggiornare schede e tabelle relative a clienti e fornitori; compilare documenti di vendita ed acquisto (ordini, bolle, ricevute, fatture), gestire l'accesso all'archivio dei documenti APPRENDIMENTO Conoscenze: Tipologia dei documenti contabili, loro caratteristiche e procedure per l'elaborazione e la registrazione Fattura a più aliquote IVA Quadro generale della gestione aziendale e delle rilevazioni; (in dettaglio) Il fabbisogno finanziario e i finanziamenti aziendali La gestione aziendale e i suoi aspetti I cicli dell'attività aziendale Il patrimonio nell'aspetto qualitativo e quantitativo Le attività, le passività e il patrimonio netto con relative equazioni patrimoniali L'analisi della struttura del patrimonio Reddito e sua determinazione col procedimento sintetico Costi e ricavi con determinazione del reddito in modo analitico Competenza economica dei costi e dei ricavi Rimanenze di magazzino, ratei, risconti e ammortamenti Regole di registrazione e analisi di semplici fatti di gestione Principali contabilità elementari Applicare tecniche di archiviazione e registrazione di prima nota di documenti contabili anche con l'ausilio di software applicativi specifici TEMPI 135 ore

15 METODOLOGIA (per tutte le classi e in particolare per I&FP privilegiare didattica laboratoriale ). Altre tipologie metodologie Cooperative learning Problem solving Studio di casi tratti dalla realtà operativa Schemi utili per rafforzare o semplificare concetti Role playing Didattica laboratoriale utilizzando software specifici nelle ore di compresenza con informatica multimediale TESTO DI COMPITO E MODALITÀ DI VERIFICA Per i criteri di valutazione si rimanda alla griglia allegata Over all test Esercitazione pratica: registrare i documenti contabili Studio di casi Interazioni docente/discente Campo da compilare a fine anno Si allegano un set di prove di verifica per l acquisizione della competenza PROGRAMMAZIONE PER A.S 2013/2014 AMBITO DISCIPLINARE: TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI ORDINE DI SCUOLA: PROFESSIONALE INDIRIZZO: SERVIZI COMMERCIALI OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE CLASSI: SECONDE MODULO N. 6 I&FP TITOLO: LAVORARE IN MANIERA EFFICACE ED IN SICUREZZA l alunno deve SAPER FARE (performance) Competenze asse storico-sociale Accoglienza Gestione dei flussi informativi ADA 1638 Assicurare una adeguata accoglienza agli ospiti e visitatori dell azienda (o del settore) presso cui opera, identificando l interlocutore ed il motivo della sua visita, fornendo informazioni sulle modalità di accesso, informando i settori/ reparti aziendali coinvolti. ADA1639 Acquisire e registrare la corrispondenza in entrata ed in uscita; gestire la comunicazione in entrata ed in uscita

16 APPRENDIMENTO Conoscenze: Normative di sicurezza, igiene, salvaguardia ambientale del lavoro Procedure e tecniche di monitoraggio e di individuazione e valutazione del malfunzionamento Processi e cicli di lavoro del servizio Sicurezza ambientale e igiene del lavoro Tecniche procedure di valutazione e monitoraggio del servizio Applicare criteri di organizzazione del proprio lavoro nel rispetto delle norme di sicurezza, igiene e salvaguardia ambientale e delle tecniche di riordino degli spazi di lavoro Adottare procedure di monitoraggio e verifica della conformità delle attività a supporto del miglioramento continuo degli standard di risultato TEMPI 40 ore (20 ADA ADA 1639) METODOLOGIA (per tutte le classi e in particolare per I&FP privilegiare didattica laboratoriale ). Altre tipologie metodologie Cooperative learning Problem solving Studio di casi tratti dalla realtà operativa Schemi utili per rafforzare o semplificare concetti Role playing TESTO DI COMPITO E MODALITÀ DI VERIFICA Per i criteri di valutazione si rimanda alla griglia allegata Over all test Studio di casi riguardante la sicurezza nei luoghi di lavoro Esercitazione pratica: predisposizione ceck list per valutazione e monitoraggio del servizio Interazioni docente/discente Campo da compilare a fine anno Si allegano un set di prove di verifica per l acquisizione della competenza.

17 PROGRAMMAZIONE PER A.S 2013/2014 AMBITO DISCIPLINARE: TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI ORDINE DI SCUOLA: PROFESSIONALE INDIRIZZO: SERVIZI COMMERCIALI OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE CLASSI: TERZE MODULO N. 1 I&FP TITOLO: LA GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE E DELLE INFORMAZIONI l alunno deve SAPER FARE (performance) Competenze asse storico-sociale Gestione dei flussi informativi ADA 1639 Acquisire e registrare la corrispondenza in entrata ed in uscita; gestire la comunicazione in entrata ed in uscita APPRENDIMENTO Conoscenze: Le diverse tipologie della documentazione d ufficio La documentazione d ufficio : tipologie di testi e loro caratteristiche Distinguere gli elementi identificativi delle comunicazioni in entrata per lo smistamento ed Applicarli a quelle in uscita TEMPI 10 ore METODOLOGIA (per tutte le classi e in particolare per I&FP privilegiare didattica laboratoriale ). Cooperative learning Studio di casi tratti dalla realtà operativa Altre tipologie metodologie

18 TESTO DI COMPITO E MODALITÀ DI VERIFICA Per i criteri di valutazione si rimanda alla griglia allegata Over all test Interazioni docente/discente Campo da compilare a fine anno Si allegano un set di prove di verifica per l acquisizione della competenza. PROGRAMMAZIONE PER A.S 2013/2014 AMBITO DISCIPLINARE: TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI ORDINE DI SCUOLA: PROFESSIONALE INDIRIZZO: SERVIZI COMMERCIALI OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE CLASSI: TERZE MODULO N. 4 I&FP TITOLO: LE ATTREZZATURE D UFFICIO l alunno deve SAPER FARE (performance) Competenze asse storico-sociale Gestione dei flussi informativi ADA 1639 Acquisire e registrare la corrispondenza in entrata ed in uscita; gestire la comunicazione in entrata ed in uscita APPRENDIMENTO Conoscenze: Caratteristiche delle attrezzature d'ufficio (fax, fotocopiatrice, scanner, ecc.) Le principali attrezzature d ufficio: caratteristiche, modalità d uso e di manutenzione Utilizzare i mezzi per il ricevimento e la trasmissione di comunicazioni interne ed esterne all'ufficio: telefono, fax, TEMPI 20 ore METODOLOGIA (per tutte le classi e in particolare per I&FP privilegiare didattica laboratoriale ). Altre tipologie metodologie Problem solving Role playing

19 TESTO DI COMPITO E MODALITÀ DI VERIFICA Per i criteri di valutazione si rimanda alla griglia allegata Overall test Esercitazione pratica Interazioni docente/discente Campo da compilare a fine anno Si allegano un set di prove di verifica per l acquisizione della competenza. PROGRAMMAZIONE PER A.S 2013/2014 AMBITO DISCIPLINARE: TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI ORDINE DI SCUOLA: PROFESSIONALE INDIRIZZO: SERVIZI COMMERCIALI OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE CLASSI: TERZE MODULO N. 5 I&FP TITOLO: LA GESTIONE DELLA DOCUMENTAZIONE D UFFICIO l alunno deve SAPER FARE (performance) Competenze asse storico-sociale Registrazione ed archiviazione documenti Organizzazione di riunioni e trasferte ADA 1640 Acquisire e registrare in prima nota i documenti contabili e provvedere all'archiviazione; aggiornare schede e tabelle relative a clienti e fornitori; compilare documenti di vendita ed acquisto (ordini, bolle, ricevute, fatture), gestire l'accesso all'archivio dei documenti ADA 1642 Definire ed aggiornare il calendario degli appuntamenti, predisporre i supporti organizzativi per la realizzazione di riunioni o eventi aziendali; gestire la prenotazione e l acquisto di biglietti di viaggio e pernottamenti APPRENDIMENTO Conoscenze: Tipologia dei documenti contabili, loro caratteristiche e procedure per l'elaborazione e la registrazione Tecniche di archiviazione e classificazione manuali e digitali di documenti e dati Principi di organizzazione e comunicazione aziendale per intrattenere contatti con interlocutori interni ed esterni al'impresa

20 Tipologie di servizi per viaggi d'affari per organizzare riunioni e trasferte Regole del funzionamento della partita doppia applicata al sistema del patrimonio e del risultato economico Software applicativi specifici per la gestione delle operazioni d'esercizio. La gestione degli eventi: riunioni e trasferte L organizzazione di viaggi: itinerari, mezzi di trasporto, alloggi, check list, presentazione delle variabili di viaggio fra cui scegliere, visti, valute Adottare procedure per la redazione ed emissione dei documenti di vendita ed acquisto (ordini bolle, ricevute, fatture) Distinguere gli elementi costitutivi di un documento contabile per le operazioni di archiviazione e di registrazione Rintracciare documenti archiviati Adottare procedure per l organizzazione di trasferte e la prenotazione di biglietti di viaggio e pernottamenti TEMPI 135 ore (35 ADA ADA 1642) METODOLOGIA (per tutte le classi e in particolare per I&FP privilegiare didattica laboratoriale ). Altre tipologie metodologie Cooperative learning Problem solving Studio di casi tratti dalla realtà operativa Schemi utili per rafforzare o semplificare concetti Role playing TESTO DI COMPITO E MODALITÀ DI VERIFICA Per i criteri di valutazione si rimanda alla griglia allegata Over all test Esercitazione pratica: : registrare i documenti contabili; Organizzazione di una trasferta di lavoro tenendo in considerazione un budget data Studio di casi Interazioni docente/discente Campo da compilare a fine anno Si allegano un set di prove di verifica per l acquisizione della competenza.

21 PROGRAMMAZIONE PER A.S 2013/2014 AMBITO DISCIPLINARE: TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI ORDINE DI SCUOLA: PROFESSIONALE INDIRIZZO: SERVIZI COMMERCIALI OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE CLASSI: TERZE MODULO A ISTRUZIONE TITOLO: LA COMUNICAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA l alunno deve SAPER FARE (performance) Competenze asse storico-sociale Svolgere attività connesse all attuazione delle rilevazioni aziendali con l utilizzo di strumenti tecnologici e software applicativi del settore. Contribuire alla realizzazione delle attività funzionali alle diverse fasi della vita aziendale; operare nel sistema informativo aziendale; analizzare contabilmente le operazioni e rilevarle nei sottosistemi contabili; utilizzare software specifico di settore. APPRENDIMENTO Conoscenze: Adempimenti che regolano l avvio dell attività d impresa; inventario di costituzione Classificazione dei fattori produttivi e natura dei conti; caretteri della funzione di marketing Classificazione delle operazioni di vendita nell ambito della gestione caratteristica, accessoria e straordinaria Principali tipologie di finanziamento bancario; primi elementi di amministrazione del personale; liquidare e versare l IVA; Concetto di competenza economica e manifestazione finanziaria; classificazione delle operazioni di assestamento Software specifici di settore La nascita dell impresa L acquisto dei fattori produttivi Le vendite di beni e le prestazioni di servizi Altre operazioni di gestione Le scritture di assestamento Redige le scritture in P.D. relative alla costituzione di un impresa individuale Redige le scritture in P.D. relative agli acquisti e al regolamento delle relative fatture Redige le scritture in P.D. relative alle vendite e al regolamento delle relative fatture Redige le scritture in P.D. relative agli assestamenti di fine esercizio. TEMPI 69 ore METODOLOGIA (per tutte le classi e in particolare per I&FP Cooperative learning Problem solving

22 privilegiare didattica laboratoriale ). Altre tipologie metodologie Studio di casi tratti dalla realtà operativa Schemi utili per rafforzare o semplificare concetti Role playing TESTO DI COMPITO E MODALITÀ DI VERIFICA Per i criteri di valutazione si rimanda alla griglia allegata Over all test Esercitazione pratica: registrazioni contabili Interazioni docente/discente Campo da compilare a fine anno Si allegano un set di prove di verifica per l acquisizione della competenza.

23 PROGRAMMAZIONE PER a.s. 2013/2014 AMBITO DISCIPLINARE: ECONOMIA AZIENDALE ORDINE DI SCUOLA: PROFESSIONALE INDIRIZZO: SERVIZI COMMERCIALI GESTIONE AZIENDALE CLASSI: QUARTE MODULO 1 TITOLO: LE FONTI DI FINANZIAMENTO DELL'IMPRESA l alunno deve SAPER FARE (performance) Competenze asse storico-sociale Interagire nel sistema azienda e riconoscere i diversi modelli di strutture organizzative aziendali Riconoscere e distinguere le diverse caratteristiche delle società di persone e delle società di capitali Individuare un'azienda ben capitalizzata ed equilibrata da un'azienda sotto capitalizzata e squilibrata APPRENDIMENTO Conoscenze: Forme giuridiche delle imprese con particolare riferimento alle s.n.c e s.p.a Fabbisogno finanziario e fonti di finanziamento aziendale La struttura finanziaria e le fonti di finanziamento dell'impresa I finanziamenti di capitale proprio L'autofinanziamento I finanziamenti di capitale di debito I prestiti obbligazionari Individuare le forme giuridiche aziendali funzionali all'idea imprenditoriale Individuare le fonti di finanziamento adeguate alle esigenze aziendali TEMPI Ottobre-gennaio METODOLOGIA (per tutte le classi e in particolare per I&FP privilegiare didattica laboratoriale ). Altre tipologie metodologie Esercitazioni applicative Analisi di casi concreti Problem solving

24 TESTO DI COMPITO E MODALITÀ DI VERIFICA Per i criteri di valutazione si rimanda alla griglia allegata Esercitazioni Domande aperte, Trattazione sintetica Campo da compilare a fine anno MODULO N. 2 TITOLO: LA GESTIONE DEI PROCESSI D'ACQUISTO, LOGISTICA, PRODUZIONE E VENDITA l alunno deve SAPER FARE (performance) APPRENDIMENTO Competenze asse storico-sociale Interagire nel sistema azienda e riconoscere i diversi modelli di strutture organizzative aziendali Interagire nell'area della logistica e della gestione del magazzino con particolare attenzione alla relativa contabilità Individuare il livello di riordino Valorizzare gli scarichi di magazzino con il metodo LIFO, FIFO e CMP Conoscenze: La contabilità del magazzino Il magazzino e la sua organizzazione La scheda di magazzino La gestione dei processi d'acquisto La logistica e la gestione del magazzino La gestione del processo delle vendite Calcolare gli scarichi di magazzino con il metodo LIFO, FIFO e CMP Elaborare i documenti amministrativi e contabili connessi all'attività di acquisto, vendita e logistica TEMPI Febbraio-marzo

25 METODOLOGIA (per tutte le classi e in particolare per I&FP privilegiare didattica laboratoriale ). Altre tipologie metodologie Esercitazioni applicative Analisi di casi concreti Problem solving TESTO DI COMPITO E MODALITÀ DI VERIFICA Per i criteri di valutazione si rimanda alla griglia allegata Esercitazioni Domande aperte Trattazione sintetica Campo da compilare a fine anno MODULO N. 3 TITOLO: LA COMUNICAZIONE E IL MARKETING l alunno deve SAPER FARE (performance) APPRENDIMENTO Competenze asse storico-sociale Interagire nell'area della gestione commerciale per le attività relative al mercato e finalizzate al raggiungimento della customer satisfaction Individuare e motivare gli elementi del marketing mix sui quali far leva per ottenere la soddisfazione e la fedeltà del cliente Conoscenze: La pianificazione di marketing Le ricerche di mercato La soddisfazione dei clienti Le leve del marketing mix La comunicazione aziendale Il processo di marketing Le leve di marketing mix Individuare gli effetti delle strategie di marketing sul mercato Utilizzare le leve di marketing Applicare le procedure di della customer satisfaction TEMPI Aprile-maggio METODOLOGIA Lezione interattiva, problem solving

A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO LIA BONELLI

A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO LIA BONELLI a.s.2012/2013 TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI/ECONOMIA AZIENDALE A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO LIA BONELLI L AMBITO DISCIPLINARE DI TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI/

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2014/2015 ECONOMIA AZIENDALE A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO LIA BONELLI L AMBITO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE

Dettagli

Lia Bonelli ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE L AMBITO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE TABILISCE CHE:

Lia Bonelli ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE L AMBITO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE TABILISCE CHE: a.s.2011/2012 Economia aziendale, Tecniche professionali dei servizi commerciali A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Lia Bonelli L AMBITO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE TABILISCE CHE: 1. I docenti

Dettagli

A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Donatella Leoni

A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Donatella Leoni a.s.2014/2015 INFORMATICA E LABORATORIO TECNOLOGIE INFORMATICHE LAB. TECNICHE PROFESSIONALI A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Donatella Leoni L AMBITO DISCIPLINARE DI INFORMATICA E LABORATORIO,

Dettagli

Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: Professionale

Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: Professionale Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: Professionale DISCIPLINA: TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI CLASSE: PRIMA INDIRIZZO SERVIZI COMMERCIALI OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2013/2014 INFORMATICA E LABORATORIO, INFORMATICA GESTIONALE, TECNOLOGIE INFORMATICHE, LAB. T T E APPLICAZIONI GESTIONALI LAB. TECNICHE PROFESSIONALI A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Donatella

Dettagli

Classe 3^ Tecnico Amministrazione Finanza e Marketing

Classe 3^ Tecnico Amministrazione Finanza e Marketing Classe 3^ Tecnico Amministrazione Finanza e Marketing Lo studio dell'economia Aziendale per la classe Terza degli Istituti Tecnici ad indirizzo Amministrazione Finanza Marketing concorre a far perseguire

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di ECONOMIA AZIENDALE MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI

PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di ECONOMIA AZIENDALE MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di ECONOMIA AZIENDALE MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO PRIMO BIENNIO SECONDO

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE PER IL COMMERCIO

ISTITUTO PROFESSIONALE PER IL COMMERCIO ISTITUTO PROFESSIONALE PER IL COMMERCIO OPERATORE DELLA GESTIONE AZIENDALE TECNICO DELLA GESTIONE AZIENDALE INDIRIZZO INFORMATICO Il docente di Tecniche professionali dei servizi commerciali concorre a

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di LETTERE PICO MATERIA: ITALIANO SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO ISTITUTO TECNICO ECONOMICO LUOSI

PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di LETTERE PICO MATERIA: ITALIANO SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO ISTITUTO TECNICO ECONOMICO LUOSI PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di LETTERE PICO MATERIA: ITALIANO SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO PRIMO BIENNIO SECONDO BIENNIO QUINTO ANNO ISTITUTO TECNICO ECONOMICO LUOSI PRIMO BIENNIO

Dettagli

Programmazione disciplina: Tecniche professionali dei servizi commerciali. Impostare ed elaborare le scritture di assestamento.

Programmazione disciplina: Tecniche professionali dei servizi commerciali. Impostare ed elaborare le scritture di assestamento. MODULO 0 LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO E LA CHIUSURA DEI CONTI RISULTATI DI APPRENDIMENTO Impostare ed elaborare le scritture di assestamento. Elaborare le scritture di chiusura CONOSCENZE Il concetto di

Dettagli

I. T. C. " S. BANDINI " - SIENA Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE 1^ Sez. A AFM PROGRAMMA di ECONOMIA D AZIENDA

I. T. C.  S. BANDINI  - SIENA Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE 1^ Sez. A AFM PROGRAMMA di ECONOMIA D AZIENDA I. T. C. " S. BANDINI " - SIENA Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE 1^ Sez. A AFM PROGRAMMA di ECONOMIA D AZIENDA I SISTEMI DI MISURA E GLI ARROTONDAMENTI. I sistemi di misurazione. Il sistema metrico decimale.

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE Pag. 1 di 10 DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE INDIRIZZO: AFM - SIA RIM CLASSE BIENNIO TRIENNIO DOCENTI: Alagna, Garofoli - Masoch - Oldoni - Zuffada ANNO SCOLASTICO 2014/2015 NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE

Dettagli

CONTENUTI MINIMI CLASSI PRIME A.S. 2014/2015

CONTENUTI MINIMI CLASSI PRIME A.S. 2014/2015 CONTENUTI MINIMI CLASSI PRIME A.S. 2014/2015 CLASSI PRIME AFM/SIA(tranne sportivo)/ri Calcoli percentuali, riparti semplici e composti diretti Concetto di azienda, soggetto economico e giuridico Caratteri

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE ISTITUTO PROFESSIONALE PER IL COMMERCIO SERVIZI COMMERCIALI

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE ISTITUTO PROFESSIONALE PER IL COMMERCIO SERVIZI COMMERCIALI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE ISTITUTO PROFESSIONALE PER IL COMMERCIO SERVIZI COMMERCIALI Il docente di Tecniche professionali dei servizi commerciali concorre a far conseguire allo studente, al

Dettagli

DISCIPLINA TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI DOCENTI MARCO TEODORO

DISCIPLINA TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI DOCENTI MARCO TEODORO http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 6 21/11/2013 10.58 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO PER IL TURISMO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO PER IL TURISMO 1 di 8 22/11/2013 109 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO PER IL TURISMO ANNO SCOLASTICO: 2013/2014 PRIMO BIENNIO DISCIPLINA ECONOMIA AZIENDALE Prof.ssa Antonella Branchi Prof.ssa

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL GRUPPO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE a.s. 2012/2013

PROGRAMMAZIONE DEL GRUPPO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE a.s. 2012/2013 PAG.1 DI 7 PROGRAMMAZIONE DEL GRUPPO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE a.s. 2012/2013 1. FINALITÀ Analizzare la realtà e i fatti concreti della vita quotidiana ed elaborare generalizzazioni che aiutino

Dettagli

Programmazione delle UU.DD. da svolgere in QUARTA B O.d.R. con indirizzo servizi di sala e bar

Programmazione delle UU.DD. da svolgere in QUARTA B O.d.R. con indirizzo servizi di sala e bar 1 Programmazione delle UU.DD. da svolgere in QUARTA B O.d.R. con indirizzo servizi di sala e bar Unità di apprendimento A PATRIMONIO, REDDITO E RISULTATI DI GESTIONE (4) Comprendere le differenze fra gli

Dettagli

Operatore amministrativo segretariale STRUMENTO DI LAVORO per il Dossier e valutazione delle evidenze da percorso formativo

Operatore amministrativo segretariale STRUMENTO DI LAVORO per il Dossier e valutazione delle evidenze da percorso formativo 1 Informazioni preliminari Candidato Operatore amministrativo segretariale STRUMNTO DI LAVORO per il Dossier e valutazione delle evidenze da percorso formativo Corso (N. Operazione e titolo progetto) Obiettivo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE (Parte 1 a )

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE (Parte 1 a ) Istituto di Istruzione Secondaria Superiore PEANO Via Andrea del Sarto, 6/A 50135 FIRENZE 055/66.16.28 055/67.80.41 www.peano.gov.it FITD06000T@PEC.ISTRUZIONE.IT posta@peano.gov.it Codice fiscale: 80032310486

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE. Indirizzo: TECNICO_ AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE. Indirizzo: TECNICO_ AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Indirizzo: TECNICO_ AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Anno scolastico Materia Classi 2013 / 14 Economia Aziendale 3^- 4^ Lo studio dell'economia Aziendale per il

Dettagli

Le relazioni esistenti fra i soggetti dell attività economica. RIF. MODULO CONOSCENZE COMPETENZE Il concetto di azienda e le

Le relazioni esistenti fra i soggetti dell attività economica. RIF. MODULO CONOSCENZE COMPETENZE Il concetto di azienda e le Gruppo di Insegnanti di Economia Aziendale e di Informatica Coordinatore: prof. Pellegrini Claudio Contenuti e obiettivi minimi previsti per il percorso didattico relativo alle discipline di economia a

Dettagli

PROGRAMMAZIONI E OBIETTIVI DISCIPLINARI A.S. 2014-15

PROGRAMMAZIONI E OBIETTIVI DISCIPLINARI A.S. 2014-15 PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINE: ECONOMIA AZIENDALE E GEOGRAFIA FINALITA GENERALI Le finalità generali della disciplina economia aziendale sono: far acquisire agli studenti competenze specifiche

Dettagli

PIANO DI LAVORO PERSONALE

PIANO DI LAVORO PERSONALE ISTITUTO STATALE di ISTRUZIONE SUPERIORE DI SAN DANIELE DEL FRIULI VINCENZO MANZINI CORSI DI STUDIO: Amministrazione, Finanza e Marketing/IGEA Costruzioni, Ambiente e Territorio/Geometri Liceo Linguistico/Linguistico

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE DIPARTIMENTO ECONOMIA AZIENDALE a.s.2014-2015

PROGRAMMAZIONE MODULARE DIPARTIMENTO ECONOMIA AZIENDALE a.s.2014-2015 Doc. di riferimento MQ Sez.7 Ediz. 1 Rev. 0 Codice documento: MD PROG.2 Pagina 1 di 61 La Programmazione del Dipartimento di ECONOMIA AZIENDALE si articola in MODULI, UNITA DI APPRENDIMENTO e COMPETENZE

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE ISTITUTO TECNICO PER LE ATTIVITÀ SOCIALI «G. D Annunzio» ISTITUTO STATALE D ARTE «M.

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE ISTITUTO TECNICO PER LE ATTIVITÀ SOCIALI «G. D Annunzio» ISTITUTO STATALE D ARTE «M. ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE ISTITUTO TECNICO PER LE ATTIVITÀ SOCIALI «G. D Annunzio» ISTITUTO STATALE D ARTE «M. Fabiani» Sede legale: Via Italico Brass, 22 34170 GORIZIA tel. 0481/535190

Dettagli

Economia aziendale secondo biennio SIA

Economia aziendale secondo biennio SIA Economia aziendale secondo biennio SIA CONTENUTI CURRICOLAZIONE DEI SAPERI MEDIAZIONE DIDATTICA (^) classe terza SIA MODULO DISCPLINARE Modulo 1 IL SISTEMA AZIENDA E LA SUA ORGANIZZAZIONE (**) CONOSCENZE

Dettagli

I.S.I.S.S. Carrara - Nottolini Busdraghi Viale Marconi, 69-55100 Lucca ANNO SCOLASTICO 2014-2015

I.S.I.S.S. Carrara - Nottolini Busdraghi Viale Marconi, 69-55100 Lucca ANNO SCOLASTICO 2014-2015 I.S.I.S.S. Carrara - Nottolini Busdraghi Viale Marconi, 69-55100 Lucca C.F. 92056500462 - C.M. LUIS01700T PEC: luis01700t@pec.istruzione.it e- mail: luis01700t@istruzione.it itclucca@itclucca.lu.it itgalucca@itgalucca.it

Dettagli

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore. " U. Foscolo " - Teano. Disciplina : Economia Aziendale

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore.  U. Foscolo  - Teano. Disciplina : Economia Aziendale Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore " U. Foscolo " - Teano Disciplina : Economia Aziendale ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Classe seconda/sez. AT Prof. Basilone Alfonso COMPOSIZIONE DELLA CLASSE

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2013/2014 TECNOLOGIE MUSICALI A CURA DEL RESPONSABILE DELL AMBITO Prof.GLORIA MAZZI L ambito disciplinare TECNOLOGIE MUSICALI STABILISCE CHE: 1. i docenti prevedono un congruo numero di ore per il

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI AREA MATERIA ECONOMIA AZIENDALE (AFM) CLASSI 1A, 1B, 2A, 3A, 3B, 4A, 5A, 5B. A.S. 2014/15

PROGRAMMAZIONE DI AREA MATERIA ECONOMIA AZIENDALE (AFM) CLASSI 1A, 1B, 2A, 3A, 3B, 4A, 5A, 5B. A.S. 2014/15 1 Ministero dell Istruzione, Università e della Ricerca ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE David Maria Turoldo www.istitutoturoldo.gov.it turoldo@istitutoturoldo.it Via Ronco n. 11 24019 ZOGNO (BG) Tel.

Dettagli

Operatore amministrativo-segretariale. Standard della Figura nazionale

Operatore amministrativo-segretariale. Standard della Figura nazionale Operatore amministrativo-segretariale Standard della Figura nazionale 109 Denominazione della figura Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche di riferimento: ATECO

Dettagli

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE Ministero della Pubblica Istruzione Istituto d Istruzione Superiore Statale E. De Nicola Via Saint Denis 200 20099 Sesto San Giovanni Tel.: 02.26224610/16/10 Fax 02.2480991 Sito: www.iisdenicola.it - e_mail

Dettagli

Operatore amministrativo-segretariale. Standard formativo minimo regionale

Operatore amministrativo-segretariale. Standard formativo minimo regionale Operatore amministrativo-segretariale Standard formativo minimo regionale Denominazione della figura professionale Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate economiche di riferimento:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2014/2015 Pagina 1 di 6 DISCIPLINA: ECONOMIA AZIENDALE INDIRIZZO: SISTEMI INFORMATIVI CLASSE: 4^SI DOCENTE : BONOMINI MIRELLA - -Elenco moduli Argomenti Strumenti / Testi Letture Programmazione recupero classe terza

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA A.S. 2014/2015. I.P.S.A.0.R. di SASSARI

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA A.S. 2014/2015. I.P.S.A.0.R. di SASSARI PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA A.S. 2014/2015 DIRITTO E TECNICHE AMMINISTRATIVE DELLA STRUTTURA RICETTIVA I.P.S.A.0.R. di SASSARI Il docente di Diritto e Tecniche amministrative della struttura ricettiva

Dettagli

Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali)

Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali) Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : Sistemi Informativi aziendali e Scienze bancarie Finanziarie e Assicurative Nodi concettuali

Dettagli

Alunni classi quarte Servizi Commerciali

Alunni classi quarte Servizi Commerciali UNITA DI APPRENDIMENTO 1bis Istruzione professionale: Indirizzo Servizi Commerciali Denominazione Gestione informatica dell Azienda, marketing on line e web marketing Utenti destinatari Alunni classi quarte

Dettagli

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Gli indirizzi del settore economico fanno riferimento a comparti in costante crescita sul piano occupazionale e interessati a forti innovazioni

Dettagli

Istituto Professionale per i Servizi dell Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera Angelo Berti PROGRAMMA PER CANDIDATI PRIVATISTI

Istituto Professionale per i Servizi dell Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera Angelo Berti PROGRAMMA PER CANDIDATI PRIVATISTI DISCIPLINA AMMINISTRAZIONE ALBERGHIERA CLASSE TERZA IFP La costituzione dell impresa turistico-ristorativa (caratteristiche principali) Le tasse, le imposte e di documenti della vendita con particolare

Dettagli

Istituto Tecnico AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING. Profilo di uscita

Istituto Tecnico AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING. Profilo di uscita Istituto Tecnico AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Profilo di uscita Il Perito in Amministrazione, finanza e marketing ha competenze specifiche nel campo dei macrofenomeni economico aziendali nazionali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE E DIRITTO

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE E DIRITTO PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE E DIRITTO Premessa (indirizzo di studi) L indirizzo Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera ha lo scopo di far acquisire allo studente,

Dettagli

I titoli di credito. Caratteristiche. Le cambiali, Cambiale tratta e pagherò. Compilazione di tratte e pagherò.

I titoli di credito. Caratteristiche. Le cambiali, Cambiale tratta e pagherò. Compilazione di tratte e pagherò. Istituto tecnico economico statale Roberto Valturio A.s. 2014/15 Programma consuntivo di Economia aziendale Classe 2^ E Prof. Paolo Fabrizio Correggioli ARGOMENTI I CALCOLI FINANZIARI I rapporti di credito.

Dettagli

LIVELLI DI PARTENZA TEST/PROVE UTILIZZATI PER LA RILEVAZIONE DEI LIVELLI DI PARTENZA. Test di indirizzo Test prodotti dalla scuola Altro

LIVELLI DI PARTENZA TEST/PROVE UTILIZZATI PER LA RILEVAZIONE DEI LIVELLI DI PARTENZA. Test di indirizzo Test prodotti dalla scuola Altro Istituto Professionale per i servizi commerciali Canedi Via Caduti di Cefalonia,57 40059 Medicina P I A N O D I L A V O R O Anno Scolastico 2013-2014 CLASSE I V SEZ. APX PROF.ssa Rosanna DI PAlMA MATERIA

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Tecnica Professionale Classe:4 B A.S. 2014/15 Docente: Mazzotta Antonietta ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta da 14 alunni provenienti dalla classe terza dell istituto,

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE

PIANO DI LAVORO ANNUALE Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Sezione Associata: telefono: 025300901 via Karl Marx 4 - Noverasco - 20090 OPERA MI

Dettagli

I.I.S. "PAOLO FRISI"

I.I.S. PAOLO FRISI I.I.S. "PAOLO FRISI" Via Otranto angolo Cittadini, 1-20157 - MILANO www.ipsfrisi.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DI DIRITTO E TECNICHE AMMINISTRATIVE Anno Scolastico: 2014-2015 CLASSE: QUARTA

Dettagli

PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE CLASSE 2 B SIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE CLASSE 2 B SIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 DOCENTE: Prof. Agnese Maria Pancino RIPASSO FATTURA I CALCOLI FINANZIARI L interesse e i problemi diretti L interesse e i problemi inversi Il montante e i problemi diretti Il montante e i problemi inversi

Dettagli

Altre Discipline coinvolte (eventuali) Annotazioni

Altre Discipline coinvolte (eventuali) Annotazioni UDA DI ECONOMIA AZIENDALE PRIMO E SECONDO BIENNIO MATERIA ECONOMIA AZIENDALE CLASSE PRIMA INDIRIZZO AFM-TUR DESCRIZIONE Unità di Apprendimento UdA n. 1 Titolo: L'attività economica ed il sistema azienda

Dettagli

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO 17. OPERATORE AMMINISTRATIVO-SEGRETARIALE. Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT):

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO 17. OPERATORE AMMINISTRATIVO-SEGRETARIALE. Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO Denominazione della figura 17. OPERATORE AMMINISTRATIVO-SEGRETARIALE Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): 4. Impiegati 4.1.1.4

Dettagli

Tecnico Contabile Per Piccola E Media Impresa

Tecnico Contabile Per Piccola E Media Impresa Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: 85 Caratteristiche del percorso formativo Tecnico Contabile Per Piccola E Media Impresa

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ANNO SCOLASTICO 2014-2015 INDIRIZZO AMM.NE, FINANZA E MARKETING MATERIA: CLASSE: DOCENTE: ECONOMIA AZIENDALE 3^ C VALENTINA CASTELLI PRESENTAZIONE DELLA CLASSE ED ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA Conosco

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI CLASSI SECONDE SEZIONE PROFESSIONALE indirizzo servizi commerciali

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI CLASSI SECONDE SEZIONE PROFESSIONALE indirizzo servizi commerciali PROGRAMMAZIONE MODULARE DI TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI CLASSI SECONDE SEZIONE PROFESSIONALE indirizzo servizi commerciali Modulo 0 - Ripasso dei principali argomenti della classe prima

Dettagli

Indirizzo: Classe: Quarta Amministrazione,Finanza e Marketing. Disciplina: Economia aziendale ABILITA

Indirizzo: Classe: Quarta Amministrazione,Finanza e Marketing. Disciplina: Economia aziendale ABILITA Istituto Tecnico Internazionale Economico E. Tosi Busto Arsizio Amministrazione Finanza e Marketing Relazioni internazionali Sistemi informativi aziendali Turismo Internazionale Quadriennale Indirizzo:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA A.S. 2013/2014. I.P.S.A.0.R. di SASSARI

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA A.S. 2013/2014. I.P.S.A.0.R. di SASSARI PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA A.S. 2013/2014 DIRITTO E TECNICHE AMMINISTRATIVE DELLA STRUTTURA RICETTIVA I.P.S.A.0.R. di SASSARI Il docente di Diritto e Tecniche amministrative della struttura ricettiva

Dettagli

STANDARD MINIMI DI RIFERIMENTO DISCIPLINA: ECONOMIA AZIENDALE E TECNICHE OPRATIVE CLASSE 1^ CONOSCENZE L attività economica.

STANDARD MINIMI DI RIFERIMENTO DISCIPLINA: ECONOMIA AZIENDALE E TECNICHE OPRATIVE CLASSE 1^ CONOSCENZE L attività economica. STANDARD MINIMI DI RIFERIMENTO DISCIPLINA: ECONOMIA AZIENDALE E TECNICHE OPRATIVE CLASSE 1^ CONOSCENZE L attività economica. L azienda e i suoi elementi costitutivi. Concetti di: patrimonio, investimento,

Dettagli

DISCIPLINE TURISTICHE E AZIENDALI

DISCIPLINE TURISTICHE E AZIENDALI ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: DISCIPLINE TURISTICHE E AZIENDALI PROFESSORE: ERNESTO PINO CLASSE: IV A TUR A.S.: 2013/2014 DATA: 28.10.2013

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE PROFESSORE: Laudani Angela CLASSE: A.S.: II F turismo 2015/2016 DATA: 28.10.2015 SOMMARIO

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Anno scolastico: 2015/2016 Prof. Faes Roberto Disciplina: Musica Classe: 1ª B 1 Livelli di partenza rilevati Livello numero alunni A ottimo 5 B- Discreto / Buono 8 C Sufficiente

Dettagli

CORSO GRATUITO CONTABILITA ORDINARIA E DEL PERSONALE SEDI E CONTATTI. ANCONA E PROVINCIA www.garanziagiovaniperte.it IN EVIDENZA

CORSO GRATUITO CONTABILITA ORDINARIA E DEL PERSONALE SEDI E CONTATTI. ANCONA E PROVINCIA www.garanziagiovaniperte.it IN EVIDENZA CORSO GRATUITO SEDI E CONTATTI CONTABILITA ORDINARIA ANCONA E PROVINCIA www.garanziagiovaniperte.it IN EVIDENZA Frequenza infrasettimanale Corso gratuito Corpo docente formato da professionisti provenienti

Dettagli

MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E GEOPOLITICA CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING

MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E GEOPOLITICA CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E GEOPOLITICA CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING Nodi concettuali essenziali della disciplina

Dettagli

Anno scolastico 2013/2014. Curricolo verticale. Servizi socio sanitario/ Servizi Commerciali

Anno scolastico 2013/2014. Curricolo verticale. Servizi socio sanitario/ Servizi Commerciali Istituto Istruzione Superiore 'Mattei Fortunato' Eboli (SA) Anno scolastico 2013/2014 Curricolo verticale Servizi socio sanitario/ Servizi Commerciali Disciplina: DIRITTO ED ECONOMIA Al termine del percorso

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - ADDETTO ALLA CONTABILITA

Dettagli

I.I.S. "PAOLO FRISI"

I.I.S. PAOLO FRISI I.I.S. "PAOLO FRISI" Via Otranto angolo Cittadini, 1-20157 - MILANO www.ipsfrisi.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DI DIRITTO E TECNICHE AMMINISTRATIVE Anno Scolastico: 2014-2015 CLASSE : QUINTA

Dettagli

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Terza Indirizzo Finanza e Marketing

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Terza Indirizzo Finanza e Marketing Anno scolastico 2014-2015 Programmazione Classe Terza Indirizzo Finanza e Marketing Profilo Il Diplomato in Amministrazione, Finanza e Marketing ha competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di ECONOMIA AZIENDALE MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E GEO POLITICA SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO

PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di ECONOMIA AZIENDALE MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E GEO POLITICA SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di ECONOMIA AZIENDALE MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E GEO POLITICA SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO PRIMO BIENNIO SECONDO BIENNIO QUINTO ANNO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

RELAZIONE DI DIPARTIMENTO ECONOMIA AZIENDALE

RELAZIONE DI DIPARTIMENTO ECONOMIA AZIENDALE RELAZIONE DI DIPARTIMENTO ECONOMIA AZIENDALE ANNO SCOLASTICO 2015 2016 INDIRIZZI - AMMINISTRAZIONE, FINANZA e MARKETING - SERVIZI INFORMATIVI AZIENDALI - TURISMO - SERVIZI COMMERCIALI - SERVIZI ENOGASTRONOMICI

Dettagli

A.S. 2014/2015. 1. I docenti prevedono un congruo numero di ore per il recupero in itinere e una verifica

A.S. 2014/2015. 1. I docenti prevedono un congruo numero di ore per il recupero in itinere e una verifica A.S. 2014/2015 AMBITO: STORIA MATERIA: TECNICHE DI COMUNICAZIONE L AMBITO DISCIPLINARE STABILISCE CHE: 1. I docenti prevedono un congruo numero di ore per il recupero in itinere e una verifica finale che

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE PER I SERVIZI COMMERCIALI, SOCIO-SANITARI, PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITA ALBERGHIERA. Alessandro Filosi - Terracina

ISTITUTO PROFESSIONALE PER I SERVIZI COMMERCIALI, SOCIO-SANITARI, PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITA ALBERGHIERA. Alessandro Filosi - Terracina SEDE LEGALE: Via Roma, 125-04019 - Terracina (LT) - Tel. +39 0773 70 28 77 - +39 0773 87 08 98 - +39 331 18 22 487 SUCCURSALE: Via Roma, 116 - Tel. +39 0773 70 01 75 - +39 331 17 45 691 SUCCURSALE: Via

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO SCUOLA: ISTITUTO TECNICO ECONOMICO L. RAVEGGI

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO SCUOLA: ISTITUTO TECNICO ECONOMICO L. RAVEGGI ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO SCUOLA: ISTITUTO TECNICO ECONOMICO L. RAVEGGI INDIRIZZO :AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING ARTICOLAZIONE SISTEMI INFORMATIVI

Dettagli

ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA

ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA ISTITUTO TECNICO STATALE AD INDIRIZZO COMMERCIALE IGEA - MARKETING GEOMETRI - PROGRAMMATORI TURISTICO G FILANGIERI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2010/2011 INDIRIZZO DI STUDI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE DOCENTE: MATERIA: CLASSE: Anno scolastico

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE DOCENTE: MATERIA: CLASSE: Anno scolastico ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI ENOGASTRONOMICI E L OSPITALITA ALBERGHIERA MICHELANGELO BUONARROTI FIUGGI (Fr) CODICE MECCANOGRAFICO: FRRH03008 C.F.: 92070770604 Via Garibaldi s.n.c. 03014

Dettagli

TEORIE E TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE

TEORIE E TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE a.s.2013/2014 TEORIE E TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE indirizzo: Tecnico della Grafica e della comunicazione TEORIE DELLA COMUNICAZIONE: Classi terze tecnico grafico TEORIE DELLA COMUNICAZIONE: Non ancora

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE

PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE A.S. 2012/2013 Classe: 5C Logistica Disciplina: Economia Aziendale e dei Trasporti Prof. Gianna Righi CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI (descrivere dettagliatamente specificando

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2014/2015 MATERIE GRAFICHE TECNICO indirizzo: Grafica e comunicazione TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA - CLASSI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DOCENTI DI INFORMATICA E LABORATORIO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE CLASSI 1 e E 2 e ITC IPC OBIETTIVI GENERALI DEL PROCESSO FORMATIVO: Potenziare la capacità d ascolto Sviluppare le capacità comunicative

Dettagli

ISTRUZIONE PROFESSIONALE SETTORE SERVIZI. Indirizzo Servizi Commerciali

ISTRUZIONE PROFESSIONALE SETTORE SERVIZI. Indirizzo Servizi Commerciali ISTRUZIONE PROFESSIONALE SETTORE SERVIZI Indirizzo Servizi Commerciali L indirizzo Servizi Commerciali ha lo scopo di far acquisire allo studente, a conclusione del percorso quinquennale, competenze professionali

Dettagli

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore PEANO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI DIPARTIMENTO

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore PEANO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI DIPARTIMENTO Professionale Economia Aziendale Istituto di Istruzione Secondaria Superiore PEANO Via Andrea del Sarto, 6/A 50135 FIRENZE 055/67.90.18 055/67.80.41 www.peano.gov.it FITD06000T@PEC.ISTRUZIONE.IT posta@peano.gov.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 SECONDO BIENNIO Disciplina: INFORMATICA La disciplina Informatica concorre a far conseguire allo

Dettagli

QUINTE INDIRIZZI : RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING

QUINTE INDIRIZZI : RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: DIRITTO CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali)

Dettagli

RETE DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI REGIONE UMBRIA

RETE DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI REGIONE UMBRIA RETE DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI REGIONE UMBRIA Qualifica progetto OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE ISTITUTI DELLA RETE: I.S.I.S. Salvatorelli di Marsciano I.S.I.S. Italo Calvino di Città della Pieve

Dettagli

ECONOMIA AZIENDALE TRIENNIO

ECONOMIA AZIENDALE TRIENNIO ECONOMIA AZIENDALE TRIENNIO FINALITÀ DELL'INSEGNAMENTO In linea con quanto espresso nella parte generale, le finalità consistono nel far acquisire un ampio ed articolato quando conoscitivo dell'azienda,

Dettagli

Per gli uomini e per le organizzazioni, il futuro appartiene a chi sa immaginarlo

Per gli uomini e per le organizzazioni, il futuro appartiene a chi sa immaginarlo Per gli uomini e per le organizzazioni, il futuro appartiene a chi sa immaginarlo 1 DIURNO QUADRO ORARIO DEI DIVERSI CORSI 1^ BIENNIO Corso Indirizzo Ore Disciplina 1^ A, B, C, D, E AFM 2 1^ A, B Turismo

Dettagli

Informatica e Amministrazione aziendale

Informatica e Amministrazione aziendale Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: CORSO A CATALOGO 2011 Informatica e Amministrazione aziendale Corsi di specializzazione Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione:

Dettagli

IIS D ORIA - UFC PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO TURISTICO MATERIA ECONOMIA AZIENDALE ANNO DI CORSO SECONDO INDICE DELLE UFC

IIS D ORIA - UFC PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO TURISTICO MATERIA ECONOMIA AZIENDALE ANNO DI CORSO SECONDO INDICE DELLE UFC INDICE DELLE UFC N. DENOMINAZIONE 1 LA GESTIONE 2 LA RAPPRESENTAZIONE DEI RISULTATI DI GESTIONE 3 LA REMUNERAZIONE DEL CREDITO : L INTERESSE 4 IL PAGAMENTO ANTICIPATO DI UN DEBITO : LO SCONTO 5 L UNIFICAZIONE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: DISCIPLINE TURISTICHE E AZIENDALI PROFESSORE: Tosto Salvatore CLASSE: IV B t A.S.: 2015/2016 DATA: 28.10.2015

Dettagli

Operatore amministrativo-segretariale informatica gestionale Standard formativo minimo regionale

Operatore amministrativo-segretariale informatica gestionale Standard formativo minimo regionale Allegato B) PROFILI DI OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE INFORMATICA GESTIONALE, OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE PAGHE E CONTRIBUTI, OPERATORE RIPARATORE VEICOLI A MOTORE MANUTENZIONE AEROMOBILI

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 Prof.ssa Simona Migliavacca MATERIA Economia Aziendale classe e indirizzo : 4 B AFT n. ore settimanali: 7 monte orario annuale: 231 CONOSCENZE 1 Strumenti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING 1 di 6 26/01/2015 10.43 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 1. PRIMO BIENNIO DISCIPLINA: Diritto/Economia DOCENTI:Giuliano

Dettagli

OPERATORE AI SERVIZI DI IMPRESA

OPERATORE AI SERVIZI DI IMPRESA AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO SERVIZI COMMERCIALI Denominazione della figura OPERATORE AI SERVIZI DI IMPRESA Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): 4. Impiegati

Dettagli

Componenti della competenza. Competenza ECONOMIA AZIENDALE TERMINE 5 BIENNIO

Componenti della competenza. Competenza ECONOMIA AZIENDALE TERMINE 5 BIENNIO Competenza 1 Competenza Conoscere i fondamenti dell'attività economica e l'azienda, individuando le diverse tipologie e comprendendo le relazioni con l'esterno. Componenti della competenza Conoscenza Bisogno,

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L ORGANIZZAZIONE E IL MARKETING DEL TURISMO INTEGRATO

TECNICO SUPERIORE PER L ORGANIZZAZIONE E IL MARKETING DEL TURISMO INTEGRATO ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TURISMO TECNICO SUPERIORE PER L ORGANIZZAZIONE E IL MARKETING DEL TURISMO STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE PER

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO: Assistente Amministrativo-Contabile

PROGRAMMA FORMATIVO: Assistente Amministrativo-Contabile PROGRAMMA FORMATIVO: Assistente Amministrativo-Contabile Settore merceologico di riferimento Edilizia Profilo formativo di riferimento I profili previsti nel C.C.N.L. per: - Impiegati Tecnici di 3 Categoria

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI SOCIO-SANITARI ANNO SCOLASTICO: 2013/2014 1.

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI SOCIO-SANITARI ANNO SCOLASTICO: 2013/2014 1. 1 di 9 21/11/2013 10.29 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI SOCIO-SANITARI ANNO SCOLASTICO: 2013/2014 PRIMO BIENNIO DISCIPLINA: METODOLOGIE OPERATIVE DOCENTE:

Dettagli

P I A N O di L A V O R O TECNICHE DI DISTRIBUZIONE & MARKETING

P I A N O di L A V O R O TECNICHE DI DISTRIBUZIONE & MARKETING Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca P I A N O di L A V O R O TECNICHE DI DISTRIBUZIONE & MARKETING docenti: Prof.ssa Prof. PERAZZOLO ANNAMARIA COSTA NATALE Anno Scolastico 2014/2015

Dettagli

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Prima Indirizzo Finanza e Marketing

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Prima Indirizzo Finanza e Marketing Anno scolastico 2014-2015 Programmazione Classe Prima Indirizzo Finanza e Marketing Profilo Il Diplomato in Amministrazione, Finanza e Marketing ha competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici

Dettagli

DIRITTO E TECNICHE AMMINISTRATIVE

DIRITTO E TECNICHE AMMINISTRATIVE DIRITTO E TECNICHE AMMINISTRATIVE Classe 4 A (Ristorazione) Anno Scolastico 2014/15 L ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 1. L organizzazione aziendale: concetti generali - La scelta del modello organizzativo 2.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 7 04/12/2013 118 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING ANNO SCOLASTICO2013/2014

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Tecniche Professionali Classe:5 B A.S. 2015/16 Docente: Mazzotta Antonietta

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Tecniche Professionali Classe:5 B A.S. 2015/16 Docente: Mazzotta Antonietta SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Tecniche Professionali Classe:5 B A.S. 2015/16 Docente: Mazzotta Antonietta ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe

Dettagli