PRESENTAZIONE AZIENDALE aggiornata a Luglio 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PRESENTAZIONE AZIENDALE aggiornata a Luglio 2013"

Transcript

1 PRESENTAZIONE AZIENDALE aggiornata a Luglio 2013

2 Centrale di Strongoli Centrale di Crotone Slide 2

3 Indice La nostra squadra Missione & Valori Chi siamo Energia Tecnologia Combustibile Risorse Umane Sistema Integrato di Gestione Ambiente Sicurezza e Salute Qualità Responsabilità Sociale Sistema Etico Risk Management Indicatori economici ed industriali Sistema informatico Riconoscimenti Dicono di noi Slide 3

4 La nostra squadra PERCORSO Azienda Posizione Tofan Group (Romania) - automotive Amministratore Delegato YarNea (Romania) - tessile Direttore Generale FibrexNylon (Romania) - chimica Direttore Generale Graziano Trasm. (Italia) - meccanica Responsabile Sviluppo Business A.M.P. (U.S.A.) - componenti elettr. Responsabile Logistica Breed (U.S.A.) - automotive Responsabile Logistica Valeo (France) - automotive Responsabile acquisti Webasto (Germania) - automotive Acquisitore G.F.T. (Italia) - tessile Responsabile Controllo di Produzione Unicem (Italia) - cemento Controllo gestione in U.S.A. STUDI - Ingegnere nucleare LINGUE STRANIERE - inglese, francese, spagnolo, romeno CARICHE ASSOCIATIVE Dal 2007 Presidente della Sezione Ambiente & Energia di Confindustria Crotone Segretario Generale dell Associazione Imprenditori Italiani in Romania (AIIR) DATI PERSONALI - Anno di nascita: 1963 Guido CASTELLUCCIO Direttore Generale COMPETENZE SPECIFICHE - Riposizionamento, ristrutturazione e start-up industriali Slide 4

5 La nostra squadra PERCORSO Azienda Posizione Da - a BGM (Brindisi) Resp. Start Up & Commiss Foxboro (Ravenna) Resp. Start Up & Commiss Nuovo Pignone G.E. (Algeria) Resp. Start Up & Commiss STUDI - Tecnico (Istituto Tecnico Avanzato, Rossano) Francesco CARDAMONE Direttore Stabilimenti Strongoli & Crotone Assunzione: Gennaio 2001 LINGUE STRANIERE inglese, francese DATI PERSONALI Anno di nascita: 1970 COMPETENZE SPECIFICHE Gestione siti industriali con processi complessi ed integrati PERCORSO Azienda Posizione Da - a ERG Power & Gas Resp. Programmazione ISAB Energy Pianificazione Produzione ISAB Energy Gestione Contratti STUDI - Ingegnere (Facoltà di Ingegneria Elettrica, Ateneo di Palermo) LINGUE STRANIERE inglese DATI PERSONALI Anno di nascita: 1975 COMPETENZE SPECIFICHE Conoscenza tecnologica e gestione del mercato elettrico Dario SCANCARELLO Energy Manager Assunzione: Luglio 2008 Slide 5

6 La nostra squadra PERCORSO Azienda Posizione Da - a Eurococco Buyer Europellets Business Developer STUDI - Ingegnere (Facoltà di Ingegneria Gestionale, UNICAL) LINGUE STRANIERE inglese Vincenzo MANTELLA Resp. Acquisti Fuel Assunzione: Luglio 2008 DATI PERSONALI Anno di nascita: 1979 COMPETENZE SPECIFICHE Gestione della filiera di acquisti nel mercato delle biomasse Slide 6

7 Missione Produzione di energia attraverso il recupero di scarti vegetali ed altre fonti rinnovabili derivanti da processi industriali ed agricoli ecosostenibili. Il processo di conversione energetica tende sempre ad utilizzare le migliori competenze tecnologiche per assicurare il miglior rendimento impiantistico, nel rispetto assoluto ed incondizionato di tutte le più rigide normative per la protezione dell Ambiente e la sicurezza dei lavoratori. Il nostro modello di business si fonda sull integrazione nel sistema economico e sociale locale per sviluppare sinergie industriali e culturali a vantaggio di tutti i portatori di interesse (azionisti, dipendenti e fornitori, territorio). Slide 7

8 Il sistema di valori aziendali Slide 8

9 Il sistema di valori aziendali Slide 9

10 Il sistema di valori aziendali Slide 10

11 Chi siamo Biomasse Italia - nata nel 1997, attualmente gestisce la centrale a biomasse di Strongoli (KR) e fornisce a Biomasse Crotone tutti i servizi generali; Biomasse Crotone nata nel 2011 per gestire la centrale a biomasse nella zona industriale di Crotone; punto di riferimento nel panorama nazionale della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili (biomasse solide) nel pieno rispetto dell Ambiente, consapevoli del proprio ruolo industriale e tecnologico nello sviluppo della politica energetica nazionale; orientate ad un sistema di approvvigionamento energetico sostenibile nel lungo periodo; si collocano ai primi posti tra le imprese private presenti in Calabria nel settore della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Slide 11

12 Chi siamo Compagine sociale api nòva energia è una società del Gruppo api, leader in Italia nel settore petrolifero, la cui missione è guidare con unitarietà di indirizzi e continuità la gestione e lo sviluppo del business elettrico e del gas del Gruppo. Da alcuni anni api ha avviato un processo di differenziazione energetica elaborando e realizzando, attraverso api nòva energia, importanti progetti per la produzione di energia elettrica, in particolare da fonti rinnovabili quali eolico, fotovoltaico e biomasse, nonché per lo sviluppo di impianti innovativi nell'ambito della rigassificazione di gas naturali liquefatti [LNG] e della produzione di biocarburanti. Bioenergie, attraverso le sue controllate (SMB) o partecipate (Biomasse Italia), è il maggiore produttore italiano di energia elettrica da biomassa vergine con 80 MWh installati e una produzione annuale di 650 GWh, vantando una esperienza pluriennale nella conduzione di tali impianti. Il rispetto delle norme di sicurezza ed ambientali, di un rigoroso codice etico, e il perseguimento dell integrazione dei propri siti produttivi nel contesto economico e sociale del territorio ospitante sono prerequisiti imprescindibili nella gestione del business. Bioenergie è inoltre attiva nello sviluppo di numerosi nuovi progetti per la produzione di energia elettrica da biomasse, biogas ed impianti eolici. Slide 12

13 Chi siamo Numeri principali struttura produttiva: due centrali elettriche localizzate presso le unità locali di Crotone e Strongoli (KR); 73 MWe di potenza totale ne fanno una delle più grandi realtà europee nel settore della produzione di energia elettrica da sola combustione di biomassa; produzione annuale di circa 600 GWh (a pieno funzionamento); circa 100 milioni di euro di fatturato annuo (a pieno funzionamento); circa tonnellate di biomasse utilizzate (a pieno funzionamento); quasi 200 milioni di euro investiti in impianti (costruzione e rifacimenti) oltre a decine di milioni di euro impegnati in capitale circolante (macchinari ed attrezzature, materiale a deposito). Slide 13

14 Gruppi funzionali Energia Tecnologia Finanza Miglioramento Innovazione Sistema Integrato di Gestione Fuel Risorse Umane Slide 14

15 Gruppo Funzionale Energia Rapporti con gestori sul mercato dell energia Gestione contratti Programmazione produzione impianti Rapporti con GSE Gestione operativa dei CV Rapporti con TERNA Conoscenza e rispetto del Codice di Rete Gestione RUP (Registro Unità di Produzione) Gestione dati statistici degli impianti Strategie commerciali Definizione strategia di vendita energia elettrica Negoziazione e gestione contratti energia elettrica Conoscenza dei mercati dei certificati verdi Lobby Assicurazioni Slide 15

16 Tecnologia Strongoli Capacità produttiva di 46 Mwe 360 GWh di produzione annua Inizio produzione: 2003 Rifacimento parziale: ott febr Tecnologia: due caldaie a letto fluido ri-circolato (CFB) una sola turbina a vapore del tipo a condensazione collegata ad un generatore un condensatore raffreddato ad acqua Alimentazione: biomassa costituita da cippato di legno proveniente da manutenzione boschiva e residui agro-alimentari provenienti dal mercato locale ed estero, sansa, PKS Consumi annui di biomassa: Tons Slide 16

17 Tecnologia Crotone Capacità produttiva di 27 Mwe 220 GWh prodotti ogni anno Inizio produzione: 2001 Rifacimento totale: gen ott Tecnologia: 2 caldaie Standardkessel: griglia a gradini raffreddata ad aria turbina a vapore condensatore raffreddato ad acqua Alimentazione: biomassa costituita da cippato di legno proveniente da manutenzione boschiva e residui agro-alimentari provenienti dal mercato locale ed estero, sansa, PKS Consumi annui di biomassa: Tons Slide 17

18 Combustibile Materie prime principali: biomassa legnosa sotto forma di cippato; sansa esausta; palm kernel shells (PKS); altre biomasse vergini di natura agro-forestale. Nuove materie prime della filiera locale biomasse provenienti: dalla manutenzione boschiva; dagli scarti di lavorazione in segheria; dalla potatura del verde pubblico; dalle ramaglie da attività agricole varie. Cippato di legno PKS Mercati di approvvigionamento % Mercato locale 85 Mercato estero (usando il nodo portuale di Crotone) 15 Porto di Crotone Slide 18

19 Risorse Umane Personale dipendente 62 persone a Strongoli (KR) e Crotone; personale laureato - 30%; personale diplomato - 65%; per la nostra vocazione internazionale, forniamo stimolanti opportunità professionali al personale con grande potenziale di crescita; tipologia delle assunzioni: ingegneri, manutentori, informatici, economisti, tecnici. Collaborazione con l Università della Calabria presentiamo le opportunità formative a tutti gli studenti interessati ed organizza visite presso l Azienda; si prevede lo sviluppo di collaborazioni di ricerca con diversi Dipartimenti universitari in funzione delle nostre esigenze. Slide 19

20 Modello organizzativo di management Slide 20

21 Mappa Organizzativa Gruppi Funzionali Produzione Crotone Servizi Tecnici RISORSE UMANE Servizi stabilimento Controllo Amm. & Finanza Legale TECNOLOGIA / PRODUZIONE SERVIZI IT Produzione Strongoli Comunicaz. & immagine Acquisti beni e servizi Direzione Generale Acquisti biomassa Qualità Ambiente FUEL Programmazione Management Risk Management Innovazione SISTEMA INTEGRATO DI GESTIONE Controllo processi gestionali Assicurazione Qualità Etica Sicurezza ENERGIA CSR Privacy Slide 21

22 Risorse Umane Progetto formativo investiamo costantemente nella formazione dei propri dipendenti e dei potenziali futuri componenti della squadra aziendale, avvalendoci di professionisti stranieri e specialisti; BlueLab è un percorso formativo che prevede momenti di istruzione teorica, di addestramento pratico, di interazione con professionalità esterne, di libero confronto interno, di verifica strutturata delle differenze tra competenze richieste e capacità acquisite; la formazione si concentra su competenze tecniche (norme di ambiente e sicurezza e relativi quadri legislativi, analisi di processo e piani strutturali di miglioramento, risk management, analisi economico finanziarie, metodi di controllo qualità, etica e responsabilità sociale, metodi di programmazione, discipline tecniche specialistiche, manutenzione impiantistica) e su gestione aziendale (lavoro di squadra, creatività e innovazione, gestire il cambiamento, comunicare in azienda, pensiero strategico, corsi di lingue straniere). Corsi di formazione organizzati nel 2012 Numero corsi Numero totale ore Numero di ore di formazione retribuite Numero persone coinvolte Competenze tecniche Gestione aziendale Formazione per la sicurezza Slide 22

23 Sistema Integrato di Gestione Descrizione e struttura documentale organizzativa Missione e descrizioni di base Livello 0 Manuale di Sistema complessivo Manuali dei corpi regolamentari Livello 1 Manuali specifici di gestione Regole d integrazione organizzativa e allineamento, conservando le specializzazioni di processo Livello 2 Manuale Integrato dell Organizzazione (Qualinet) Livello 3 Procedure operative ed istruzioni Documenti prescrittivi, operativi, di lavoro e di registrazione Livello 4 Documenti Slide 23

24 Sistema Integrato di Gestione Aspetti fondamentali di Qualinet Il manuale si articola su tre livelli logici: 1) Livello dei PROCESSI con la Piattaforma dei Processi 2) Livello dei REQUISITI con l Elenco Requisiti QUALINET 3) Livello dei COMPORTAMENTI nei Logigrammi e nelle Matrici + DOCUMENTI, DATI Ogni livello è sviluppato con l approccio grafico, corredato delle informazioni essenziali per il funzionamento del modello. Lo schema grafico facilita la comprensione evitando l uso di molte parole. Slide 24

25 Sistema Integrato di Gestione Management Risk Management Qualità Innovazione Etica SISTEMA INTEGRATO DI GESTIONE Ambiente Sicurezza Privacy CSR Controllo processi gestionali Slide 25

26 S.I.G. - Qualità Comportamenti QUALINET Requisiti Consulenze esterne Processi Audit interni Controllo operativo Ufficio Qualità Audit di certificazione Sistema di gestione della Qualità Audit Azioni correttive Obiettivi Integrazione con altri sistemi di gestione aziendale Processo di pianificazione del Sistema di Gestione della Qualità secondo la norma europea UNI EN ISO 9001 Formazione ed Addestramento Slide 26

27 S.I.G. - Ambiente La Politica Ambientale prevede i seguenti impegni: rispettare le leggi, prevenire l inquinamento, formulare obiettivi di miglioramento, adottare i migliori processi tecnologici e sviluppare la formazione. Controllo operativo Procedure operative Consulenze esterne Audit interni Audit di certificazione Ufficio Ambiente Azioni correttive Sistema di gestione ambientale certificato Obiettivi Audit Audit di parte terza Integrazione con altri sistemi di gestione aziendale Processo di pianificazione del Sistema di Gestione Ambientale secondo il D. Lgs. 152/06 e la norma europea UNI EN ISO Formazione ed Addestramento Slide 27

28 S.I.G. - Sicurezza la sicurezza sul lavoro costituisce una dimensione critica su cui si misura l impegno e la "qualità organizzativa" di Biomasse Italia, è percepita come una necessità e si basa sulla prevenzione. Consulenze esterne Squadra addetti alle emergenze Medico competente Implementazione di un sistema di Gestione secondo le OHSAS Normativa nazionale Servizio di prevenzione e protezione Gestione della sicurezza sul lavoro secondo il D.Lgs. 81/08 e OHSAS Integrazione con altri sistemi di gestione aziendale Formazione e informazione Audit interni Slide 28

29 S.I.G. Responsabilità Sociale Tavolo Tecnico Sviluppo Strongoli Capitale umano Capitale economico Rapporto di Sostenibilità Tavolo Sviluppo Sostenibile Locale Capitale sociale Capitale naturale Assets territoriali Cittadinanza d Impresa Sistema di Gestione della Responsabilità Sociale secondo la norma SA8000 Formazione Partecipazione iniziative territoriali Distretto Energetico di Crotone Sviluppo Filiere Consulenze esterne Ufficio CSR Integrazione con altri sistemi di gestione aziendale Slide 29

30 S.I.G. Responsabilità Sociale Integrazione con il territorio integriamo il nostro business col territorio per poter favorire lo sviluppo a livello locale e regionale; privilegiamo la forza lavoro a livello locale, come occasione di miglioramento del sistema industriale locale; ci preoccupiamo della preparazione professionale dei giovani, sia nostri dipendenti che potenziali futuri componenti della nostra squadra aziendale; diversi professionisti locali, nazionali ed internazionali collaborano costantemente con l Azienda in attività di altissimo profilo; selezioniamo personale giovane meritevole proveniente dalle Università e dalle Scuole professionali; occupazione indotta: alcune centinaia di posti di lavoro in imprese boschive, personale portuale, cooperative di trasportatori, aziende di manutenzione, società di servizi vari. Ricadute economiche sul territorio alcune decine di Milioni di euro all anno in forniture e servizi all Azienda, da parte di imprese locali; stimolo allo sviluppo delle attività portuali e relative infrastrutture nel porto di Crotone; stimolo agli investimenti dei fornitori. Slide 30

31 S.I.G. Responsabilità Sociale Strumenti per lo sviluppo del piano di integrazione sociale e territoriale A. Tavolo Permanente per lo Sviluppo Sostenibile Locale strumento principale di dialogo con i numerosi attori del territorio; temi principali di discussione: progetti ambientali, rafforzamento della filiera delle biomasse, formazione di tecnici. B. Tavolo Tecnico per lo Sviluppo del Comune di Strongoli temi principali di discussione: la tutela ambientale e della salute, progetti per contribuire allo sviluppo del Comune. C. Polo di Innovazione per le Energie Rinnovabili di Crotone centro di eccellenza nella ricerca & sviluppo di nuovi combustibili; ricerca & sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche per la combustione di materiali alternativi alle biomasse tradizionali; sviluppare forme di collaborazione con gli attori del distretto su vari temi (tra cui eventualmente quello della Formazione, del Rapporto di Sostenibilità, del Tavolo, della sensibilizzazione) Slide 31

32 S.I.G. Responsabilità Sociale Strumenti per lo sviluppo del piano di integrazione sociale e territoriale D. Rapporto di Sostenibilità secondo la metodologia della Valutazione attraverso il Modello a 4 capitali documento che presenta periodicamente le politiche, i programmi e i risultati aziendali in un ottica di cittadinanza d impresa; presenta (per la prima volta in Europa) le due Aziende ed il loro rapporto con gli stakeholders all interno di un sistema territoriale complesso, caratterizzato da quattro capitali: il capitale economico, quello umano, quello sociale e quello naturale. strutturato su due livelli: uno relativo alla rendicontazione d impresa, l altro relativo alla valutazione del sistema territoriale. per ogni capitale a livello territoriale è stata effettuata un analisi descrittiva dei principali indicatori di contesto e della loro evoluzione nel passato, utile a tracciare un quadro di riferimento entro il quale valutare il contributo delle due aziende alle diverse dimensioni della sostenibilità. Le risultanze di quest analisi sono messe in relazione con gli indicatori monitorati costantemente dalle due aziende mediante il proprio bilancio di sostenibilità. i framework metodologici sono le linee guida per la redazione dei bilanci di sostenibilità di Global Reporting Initiative-G3, il Modello 4 Capitali ed il modello messo a punto dal Gruppo Bilancio Sociale GBS. Slide 32

33 S.I.G. Responsabilità Sociale Rapporto di Sostenibilità Capitale economico Sostenibilità economica delle attività svolte Distribuzione del valore aggiunto Resilienza Valutazione attraverso il modello dei 4 Capitali Capitale umano Skill, diritti Opportunità Capacity building Capitale Sociale Reti di attori Governance Trasparenza Legalità Capitale naturale Dotazione di risorse naturali Concentrazione di inquinanti Minimizzazione degli impatti ambientali Contributo alla risoluzione di problemi ambientali locali pressanti Slide 33

34 S.I.G. Responsabilità Sociale Comunicazione & Immagine: Valori & Stakeholders AMBIENTE FORNITORI AUTORITÀ E TERRITORIO RISORSE UMANE Gli investimenti in tecnologie avanzate proteggono l Ambiente ed assicurano sostenibilità al business Offriamo e chiediamo relazioni commerciali a lungo termine Integrazione nel tessuto industriale e sociale locale Le risorse umane rappresentano il capitale più importante per noi Tutti i processi aziendali, sia tecnologici sia gestionali, sono controllati da risorse specialistiche e dedicate per assicurare il rispetto dell Ambiente La qualità del servizio e la competitività del prezzo rappresentano la chiave della soddisfazione comune Impegno per lo sviluppo economico sostenibile del territorio di riferimento Siamo in costante evoluzione con molti progetti di Sviluppo & Ricerca garantisce l adozione ed il rispetto delle più rigorose procedure di tutela dell Ambiente Cresciamo insieme sviluppando soluzioni industriali che portino vantaggi a tutte le parti Impegno nella costruzione di migliori condizioni di vita sociale Cresciamo dando la possibilità di migliorarci ed investendo nella formazione con esperti internazionali Tutto il management, ad ogni livello, orienta le proprie scelte nel rispetto della protezione dell Ambiente Relazioni umane e professionali sempre basate sul rispetto del nostro Codice Etico Investiamo nei sistemi di prevenzione dei rischi, controllo e riduzione delle emissioni nell Ambiente Monitoraggio e miglioramento continuo delle condizioni di sicurezza del lavoro nel più rigoroso rispetto delle norme La nostra tecnologia è intrinsecamente a basso impatto ambientale L ENERGIA DI OGGI, L AZZURRO DI DOMANI CRESCIAMO INSIEME INTEGRATI NEL NOSTRO TERRITORIO I GIOVANI DI OGGI, L ENERGIA DI DOMANI Slide 34

35 S.I.G. Responsabilità Sociale Comunicazione & Immagine: La newsletter Energia qui OBIETTIVI DELLA NEWSLETTER Migliorare la capacità comunicativa tra il personale e con l esterno Migliorare il clima aziendale con informazioni più dirette Rafforzare i canali comunicativi interni ed esterni DISTRIBUZIONE A tutti gli stakeholders (incluso i dipendenti) ed agli altri attori con cui entriamo in contatto Slide 35

36 S.I.G. - Sistema Etico Esperti di procedura Esperti di normativa etica Esperti legali Controllo operativo (Organismo di Vigilanza) Azioni correttive Procedure operative Sistema di gestione etica Integrazione con altri sistemi di gestione aziendale Consulenze esterne Responsabile Etica Processo di pianificazione del Sistema Etico secondo la Legge 231 Direzione Generale Audit FLUSSO Organismo di Vigilanza Consiglio d Amministrazione Audit interni Formazione ed Addestramento Organismo di Vigilanza Slide 36

37 S.I.G. - Sistema Etico MAPPATURA AREE A RISCHIO REATO MAPPATURA ATTIVITA STRUMENTALI MAPPATURA REATO TRANSNAZIONALE SISTEMA SANZIONATORIO MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO STATUTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA CODICE ETICO QUALINET Slide 37

38 S.I.G. - Risk Management Rapporti Istituzionali Relazioni con Associazioni Relazioni con Pubblica Amm. Relazioni Industriali Relazioni Supporto Safety Protezione del Management Data Security SECURITY Tecniche di sicurezza sistemi di gestione della sicurezza e protezione delle informazioni Smaltimento rifiuti Supporto Logistica Supporto Assicurazioni Filiera Flotta aziendale Tecnologie e Sistemi integrati (SIS) Servizi generali Supporto Stabilimenti Intelligence Protocollo di Legalità Supporto Ambiente e Qualità fuel Vigilanza Vigilanza armata e non Reception / Segreteria Generale Porto Campionatura della biomassa Slide 38

39 S.I.G. - Risk Management PROTOCOLLO DI LEGALITÀ nel 2009 è stato sottoscritto il Protocollo di Legalità da Biomasse Italia e la Prefettura di Crotone con cui viene estesa a Biomasse Italia la normativa antimafia applicata alle pubbliche amministrazioni in tema di appalti; è il primo (protocollo di legalità) in Calabria con un Azienda privata ed uno dei pochissimi casi in Italia e auspichiamo che diventi un modello di comportamento per altre Aziende della Calabria ; nel 2010 è stato sottoscritto un addendum che estende il protocollo di legalità anche ai subcontratti o subappalti eventualmente sottoscritti dai fornitori di Biomasse Italia con soggetti terzi, sottoposti anch essi, quindi, alle verifiche circa i requisiti per contrarre con la pubblica amministrazione previsti dal D.P.R. 252/98; dopo la scissione, il Protocollo di Legalità è stato esteso nel 2012 a Biomasse Crotone; la Prefettura di Crotone e tutte le Istituzioni facenti parte il Gruppo Interforze assicurano a Biomasse Italia il supporto, inteso come intelligence, sorveglianza e protezione, necessario alla prosecuzione dell attività aziendale nella massima serenità e trasparenza. Slide 39

40 Indicatori economici ed industriali INDICATORI GENERALI * 2011 ** 2012 *** Valore della produzione (Mil. Euro) **** Energia elettrica ceduta (GWh) **** Ore di funzionamento (h) Disponibilità della centrale (%) 89% 83% 75% 76% 83% Potenza (MW) Efficienza della produzione (%) 99% 100% 103% 102% 97% Consumo biomassa (000 ton) Incidenza combustibile non-legno (%) 32% 40% 40% 30% 24% Ceneri (%) 6,0% 5,6% 4,1% 3,2% 5,4% * Con la fermata della linea 1 Crotone a settembre 2009 e della linea 2 Crotone a febbraio 2010 ** Con la fermata dell impianto di Strongoli ad ottobre 2011 *** Gli indicatori sono stati calcolati dall entrata in esercizio commerciale (17 Maggio per Strongoli e 24 Ottobre per Crotone). Solo il valore della produzione prende in considerazione tutto l anno 2012 **** Questi KPI includono l impianto fotovoltaico Slide 40

41 Sistema informatico Scenario attuale Presentazione dell azienda WebMail BiGate (Comunicazione) Area Utenti (Reporting): News (Comunicazione) Produzione Parco Sistema di Gestione Arrivi Qualità E-recruitment Consumi Datastream Report Fornitori Contratti R. Umane KR CV KPI e Sintesi Gestione integrata Centrale Termo-Elettrica Gestione integrata controllo emissioni CED Biomasse Italia SpA Gestione Risorse Umane Gestione Formazione interna Qualinet Gestione integrata smaltimento rifiuti IBR Quadrelli Gestione Pesatura Centrali di CROTONE e STRONGOLI Centro Direzionale Gestione integrata di contabilità SIAB Gestione integrata sistema organizzativo UFFICI UFFICI Gestione contratti Fuel Monitoraggio energia prodotta Asset Performance Management Manutenzione Magazzino Acquisti No Fuel Workgroup Biomasse Condivisione documenti e strumenti Backup Biomasse Gestione Backup Postazioni Production Side Service Side Slide 41

42 Sistema informatico Progetti IT Gestione APM Produzione Crotone Gestione APM Acquisti no Fuel Alfabetizzazione Informatica Progetto e-recruiting Planning Presenze Controllo Progetto ENERGIA Amm. & Finanza Archiviazione e Consultazione Contratti Legale Progetto ENERGIA Pubblicazione Trend Ambientali Sistema Qualinet tramite il Portale Web Servizi Tecnici Produzione Strongoli Qualità TECNOLOGIA Ambiente RISORSE UMANE Direzione Generale FINANZA FUEL Acquisti Fuel IT Programmazione Ottimizzazione Sistema Pesatura con interscambio automatico delle informazioni con gestore contratti Management Risk Management SISTEMA INTEGRATO DI GESTIONE Sicurezza ENERGIA Controllo Qualità Modello di Pianificazione Innovazione Etica CSR Privacy Privacy Estrapolazione Dati Fuel in Ingresso Pubblicazione Report Dati Analisi PORTALE WEB Slide 42

43 Sistema informatico Punti forti valutazione, approntamento e gestione nuove strumentazioni hardware; integrati nel portale web l area download, il link ad altri attori, la zona BiGate, lo strumento dedicato ai fornitori per visualizzare le proprie consegne; implementazione e gestione on-line degli strumenti presenti nel portale Web: Area Reporting (Arrivi, Qualità, Parco, Consumi, Produzione, Emissioni, Immissione, Dati di Produzione, Verifica Acquisti e Magazzino), Contratti, e-recruiting, Planning Presenze, e-ticket, Organizzazione Riunioni e relativi Verbali; raggiunto un alto livello di data security; gestione autonoma della rete aziendale (Intranet, Internet, Extranet); gestione integrata di vari software: manutenzione, acquisti, approvvigionamento, consegna fuel, magazzino, pesatura, gestione del personale, amministrazione, sistema integrato di qualità. Slide 43

44 Riconoscimenti elezione, nell ambito di Confindustria Crotone, alla Presidenza della Sezione Ambiente & Energia, con la responsabilità di impostare, promuovere e sviluppare i contenuti industriali del Polo per l Innovazione delle Energie Rinnovabili di Crotone, anche detto Distretto Energetico di Crotone entrata a far parte della Giunta di Confindustria Crotone cooptazione come membro del Consiglio Tecnico Confederale Energia e Mercato Confindustria Italia con delega all energia, come rappresentante della Calabria affidamento dalla Confindustria Calabria dell incarico di Coordinatore del costituendo Gruppo di Lavoro regionale sull Energia partecipazione alle principali strutture associative nazionali Slide 44

45 Dicono di noi Slide 45

46 Contatti BIOMASSE ITALIA S.p.A. S.S. 106 Km Strongoli KR Tel / 53 Fax Sito web: BIOMASSE CROTONE S.p.A. S.S. 106 Z.I Crotone Tel Fax Sito web: Slide 46

PRESENTAZIONE AZIENDALE. aggiornata al 04.04.2011

PRESENTAZIONE AZIENDALE. aggiornata al 04.04.2011 PRESENTAZIONE AZIENDALE aggiornata al 04.04.2011 Indice Missione & Valori Azienda Energia Tecnologia Combustibile Risorse Umane Sistema Integrato di Gestione Ambiente Sicurezza Qualità Responsabilità Sociale

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE aggiornata al 28.06.2012

PRESENTAZIONE AZIENDALE aggiornata al 28.06.2012 PRESENTAZIONE AZIENDALE aggiornata al 28.06.2012 Missione Produzione di energia attraverso il recupero di scarti vegetali ed altre fonti rinnovabili derivanti da processi industriali ed agricoli eco-sostenibili.

Dettagli

MODELLO DI GESTIONE STRATEGICA DELLE BIOMASSE

MODELLO DI GESTIONE STRATEGICA DELLE BIOMASSE MODELLO DI GESTIONE STRATEGICA DELLE BIOMASSE Convegno Fonti rinnovabili: modelli di business e sviluppo territoriale Energy Days - RENDE (CS) 16.10.2008 Relatore Guido Castelluccio Direttore Generale

Dettagli

MODELLO DI GESTIONE STRATEGICA DELLE BIOMASSE

MODELLO DI GESTIONE STRATEGICA DELLE BIOMASSE MODELLO DI GESTIONE STRATEGICA DELLE BIOMASSE Secondo Congresso Nazionale dell Associazione Italiana Gestione Energia (AIGE) PISA - 05.09.2008 Relatore Guido Castelluccio Direttore Generale Biomasse Italia

Dettagli

La cittadinanza d impresa nella filiera delle biomasse: un modello ecosostenibile e socialmente responsabile

La cittadinanza d impresa nella filiera delle biomasse: un modello ecosostenibile e socialmente responsabile La cittadinanza d impresa nella filiera delle biomasse: un modello ecosostenibile e socialmente responsabile Corporate Social Responsibility 2008 Bologna 06-07.10.2008 Relatore: Avv. Francesco Verri Centrale

Dettagli

TAVOLO PERMANENTE BIOMASSE ITALIA PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE LOCALE

TAVOLO PERMANENTE BIOMASSE ITALIA PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE LOCALE TAVOLO PERMANENTE BIOMASSE ITALIA PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE LOCALE Riunione annuale plenaria - 03.10.2008 LA MISSIONE DEL TAVOLO Identificare le aree di azione e sviluppare iniziative operative nei settori

Dettagli

DELLE ENERGIE RINNOVABILI A CROTONE

DELLE ENERGIE RINNOVABILI A CROTONE Sezione Energia & Ambiente POLO PER L INNOVAZIONE DELLE ENERGIE RINNOVABILI A CROTONE aggiornamento 03 ottobre 2008 PREMESSE Realizzazione di un Tavolo di Lavoro per concretizzare le proposte formulate

Dettagli

POLITICA PER LA QUALITÀ, L AMBIENTE, LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO E LA RESPONSABILITA SOCIALE

POLITICA PER LA QUALITÀ, L AMBIENTE, LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO E LA RESPONSABILITA SOCIALE POLITICA DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO La Cooperativa sociale ITALCAPPA è consapevole dell importanza e della necessità di avvalersi di un Sistema di Gestione integrato per la qualità, l ambiente,

Dettagli

Da fossili a rinnovabili: la diversificazione come strumento di sviluppo e sostenibilità. L esperienza di api nòva energia

Da fossili a rinnovabili: la diversificazione come strumento di sviluppo e sostenibilità. L esperienza di api nòva energia Da fossili a rinnovabili: la diversificazione come strumento di sviluppo e sostenibilità. L esperienza di api nòva energia Intervento di Ferdinando Brachetti Peretti Amministratore Delegato gruppo api

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria Corso di laurea specialistica in Ingegneria Meccanica

Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria Corso di laurea specialistica in Ingegneria Meccanica Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria Corso di laurea specialistica in Ingegneria Meccanica Corso di Impatto ambientale Modulo Pianificazione Energetica a.a. 2012/13 Prof. Ing. Francesco

Dettagli

L importanza della Manutenzione di un Impianto di Cogenerazione a Garanzia del Saving Energetico

L importanza della Manutenzione di un Impianto di Cogenerazione a Garanzia del Saving Energetico L importanza della Manutenzione di un Impianto di Cogenerazione a Garanzia del Saving Energetico 18 Giugno 2013 L Azienda Simav è azienda specializzata in sviluppo, progettazione, implementazione e successiva

Dettagli

I N F I N I T Y P R O J E C T SAFETY SOLUTION

I N F I N I T Y P R O J E C T SAFETY SOLUTION I N F I N I T Y P R O J E C T SAFETY SOLUTION SAFETY SOLUTION I VANTAGGI GI Base dati unica ed integrata La base dati unica a tutti gli applicativi della suite HR Zucchetti è una caratteristica che nessun

Dettagli

MASTER GESTIONE INTEGRATA

MASTER GESTIONE INTEGRATA MASTER GESTIONE INTEGRATA ESPERTI in SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE: QUALITA, AMBIENTE E SICUREZZA ISO serie 9000, ISO serie 14000, OHSAS 18001, OHSAS 18002, ISO 22000, ISO 27001, Reg. EMAS, ISO 19011,

Dettagli

6 Il Valore della Sostenibilità. Il valore della sostenibilità

6 Il Valore della Sostenibilità. Il valore della sostenibilità 6 Il Valore della Sostenibilità Il valore della sostenibilità Il Valore della Sostenibilità 7 Strategia e approccio GRI - G4: 1 In Snam sostenibilità e creazione di valore sono concetti fortemente legati.

Dettagli

MEDICO DEL LAVORO. Effettua le visite mediche; redige la cartella sanitaria e di rischio; rilascia le idoneità allo svolgimento delle mansioni.

MEDICO DEL LAVORO. Effettua le visite mediche; redige la cartella sanitaria e di rischio; rilascia le idoneità allo svolgimento delle mansioni. SAFETYSOLUTION RSSP Con SAFETY SOLUTION Zucchetti le persone preposte alla sicurezza dispongono di tutte le informazioni necessarie a verificare la corretta gestione dei processi aziendali impostati per

Dettagli

La Politica Integrata del Gruppo Terna

La Politica Integrata del Gruppo Terna La Politica Integrata del Gruppo Terna Il Gruppo Terna ritiene indispensabili per lo sviluppo delle proprie attività, la qualità dei propri processi, la tutela dell ambiente, la salute e la sicurezza dei

Dettagli

Consip SIE 3. Tempi rapidi e risultati garantiti di efficienza energetica con la convenzione SIE3. Servizio Integrato Energia

Consip SIE 3. Tempi rapidi e risultati garantiti di efficienza energetica con la convenzione SIE3. Servizio Integrato Energia Consip SIE 3 Servizio Integrato Energia per le Pubbliche Amministrazioni Tempi rapidi e risultati garantiti di efficienza energetica con la convenzione SIE3 La Pubblica Amministrazione è attualmente impegnata

Dettagli

Company profile. Nihil difficile volenti Nulla è arduo per colui che vuole. Environment, Safety & Enterprise Risk Management more or less

Company profile. Nihil difficile volenti Nulla è arduo per colui che vuole. Environment, Safety & Enterprise Risk Management more or less Environment, Safety & Enterprise Risk Management more or less Company profile Nihil difficile volenti Nulla è arduo per colui che vuole Business Consultant S.r.l. Via La Cittadella, 102/G 93100 Caltanissetta

Dettagli

Il Facility Management secondo Condotte Immobiliare

Il Facility Management secondo Condotte Immobiliare Il Facility Management secondo Condotte Immobiliare CONDOTTEIMMOBILIARESOCIETÀPERAZIONICONDOTTEIMMOBILIARESOCIETAPERAZIONICONDOTTEIMMOBILIARESOCIETAPERAZIONICONDO Mission & Vision Mission & Vision Nel

Dettagli

La Generazione Distribuita: Un Nuovo Modello di Sviluppo Sostenibile

La Generazione Distribuita: Un Nuovo Modello di Sviluppo Sostenibile La Generazione Distribuita: Un Nuovo Modello di Sviluppo Sostenibile Sonia Sandei Responsabile Impianti Generazione Distribuita Enel Energia Soluzioni Grandi Clienti Italian DHI Conference Torino, 15 Ottobre

Dettagli

Sardinia Bio Energy. Attività. Sardinia Bio Energy

Sardinia Bio Energy. Attività. Sardinia Bio Energy Il Gruppo possiede e gestisce la centrale elettrica in Sardegna nel comune di Serramanna alimentata a fonti rinnovabili dalla potenza elettrica nominale di 13,3 Mw e potenza termica di 49,5 Mw. La centrale

Dettagli

Energia rinnovabile in Campania

Energia rinnovabile in Campania Energia rinnovabile in Campania Le principali fonti di finanziamento delle FER in Campania POR Campania L asse 3 Energia sviluppa azioni finalizzate a: sostenere e/o realizzare impianti per la produzione

Dettagli

rispetta il presente per avere un

rispetta il presente per avere un rispetta il presente per avere un domani STUDIO MASTER ECOLOGY CONSULTING crede che una qualsiasi organizzazione, pubblica e privata, possa trarre proficui vantaggi dalla impostazione interna di risorse,

Dettagli

MODELLO DI ACCORDO QUADRO

MODELLO DI ACCORDO QUADRO MODELLO DI ACCORDO QUADRO a) Enti Pubblici b) Autorità di Coordinamento regionale del Distretto Bioenergetico c) Fornitori della biomassa - produttori di colture energetiche - produttori di residui agricoli

Dettagli

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE Brugherio, 20 gennaio 2015 piomboleghe srl via eratostene, 1-20861 brugherio (mb) tel. 039289561, fax. 039880244 info@piomboleghe.it www.piomboleghe.it cap. soc. 1.300.000,00

Dettagli

Curriculum aziendale. Euroconsult s.a.s.

Curriculum aziendale. Euroconsult s.a.s. Curriculum aziendale Euroconsult s.a.s. aggiornato al 26/04/2011 Dati anagrafici Ragione sociale: Euroconsult s.a.s. Data di costituzione: 14 febbraio 1994 Rappresentante legale: ing. Armando Cannata Partita

Dettagli

Lo Stabilimento di Ravenna

Lo Stabilimento di Ravenna Lo Stabilimento di Ravenna LE NOSTRE RISORSE Sin dalla costituzione EniPower ha adottato strutture organizzative snelle nell ottica di semplificare i processi operativi. Tutto il personale è stato coinvolto

Dettagli

Ravenna, 28 sept 2010 La certificazione a sostegno dell efficienza energetica, un aiuto alle aziende e all ambiente

Ravenna, 28 sept 2010 La certificazione a sostegno dell efficienza energetica, un aiuto alle aziende e all ambiente Ravenna, 28 sept 2010 La certificazione a sostegno dell efficienza energetica, un aiuto alle aziende e all ambiente TÜV ITALIA S.R.L. Gruppo TÜV SÜD nel mondo Dati e cifre 2009 Fornitore di servizi tecnici

Dettagli

Terza conferenza nazionale sulle rinnovabili termiche

Terza conferenza nazionale sulle rinnovabili termiche Terza conferenza nazionale sulle rinnovabili termiche Roma, 30 maggio 2012 Custodi del bosco. La filiera bosco-legno-energia I protagonisti della filiera Alberto Ribolla Presidente Lombardy Energy Cluster

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

L Energia dell Italia

L Energia dell Italia L Energia dell Italia Abbiamo sempre offerto un servizio puntuale alla mobilità del Paese. Siamo cresciuti e oggi siamo davvero in tanti. Grazie alla forte capillarità sul territorio siamo presenti su

Dettagli

Etexia: Ingegneria per l Energia

Etexia: Ingegneria per l Energia Etexia: Ingegneria per l Energia I PARTE: Company Profile II PARTE: E 2 MAP Etexia Energy Management Protocol BIOMASSA FOTOVOLTAICO/SOLARE EOLICO POMPE DI CALORE ILLUMINAZIONE ENERGIA DOMOTICA Pag.2 I

Dettagli

Energia da Biomasse. Prospettive ed opportunità nell uso di fonti rinnovabili

Energia da Biomasse. Prospettive ed opportunità nell uso di fonti rinnovabili Energia da Biomasse Prospettive ed opportunità nell uso di fonti rinnovabili Accordo di Programma Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio Regione Abruzzo Iris Flacco Energy Manager Regione

Dettagli

Pensiamo, creiamo e conserviamo l Italia di domani.

Pensiamo, creiamo e conserviamo l Italia di domani. Pensiamo, creiamo e conserviamo l Italia di domani. Lavori Servizi Pensiamo, creiamo e conserviamo l Italia di domani. CHI SIAMO Il Consorzio Italwork consta oggi di 400 risorse, di cui fanno parte professioni

Dettagli

Politica del Sistema di Gestione Salute, Sicurezza e Ambiente (Politica HSE)

Politica del Sistema di Gestione Salute, Sicurezza e Ambiente (Politica HSE) Procedura Politica del Sistema di Gestione Salute, Sicurezza e Ambiente (Politica HSE) TITOLO PROCEDURA TITOLO PRPOCEDURA TITOLO PROCEDURA MSG DI RIFERIMENTO: MSG HSE 1 Questo pro hse documento 009 eniservizi

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo

Modello di organizzazione, gestione e controllo Modello di organizzazione, gestione e controllo Decreto legislativo 8 giugno 2001 n. 231 SINTESI principi e regole del sistema del Modello di organizzazione e gestione Le ragioni di adozione del modello

Dettagli

PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE PROVINCIALE

PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE PROVINCIALE PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE PROVINCIALE Titolo progetto: Ente: ALDEBRA SPA Indirizzo: VIA LINZ, 13 38121 TRENTO Recapito telefonico: 0461/302400 Indirizzo e-mail: info@aldebra.com Indirizzo

Dettagli

Forum Green Economy 2014 Sostenibilità Ambientale, Risparmio energetico, Finanza Green. Roma, 4 e 5 giugno 2014

Forum Green Economy 2014 Sostenibilità Ambientale, Risparmio energetico, Finanza Green. Roma, 4 e 5 giugno 2014 Forum Green Economy 2014 Sostenibilità Ambientale, Risparmio energetico, Finanza Green Roma, 4 e 5 giugno 2014 La Governance dell Energia e dell Ambiente in Banca Esiti della terza rilevazione ABI-ABI

Dettagli

Fornitori d Eccellenza

Fornitori d Eccellenza Fornitori d Eccellenza Dal 1994 Consulenza e Formazione Aziendale www.gestaonline.it Sistemi gestionali Sicurezza sul lavoro Ambiente Modelli 231 Direzione aziendale La nostra missione è quella di aiutare

Dettagli

ROSSANA REVELLO CHIAPPE REVELLO RELATORE AGENZIA GENOVA, 16 SETTEMBRE 2014

ROSSANA REVELLO CHIAPPE REVELLO RELATORE AGENZIA GENOVA, 16 SETTEMBRE 2014 COMUNICARE LA SOSTENIBILITÀ STRUMENTI, STANDARD E MODELLI PER RENDICONTARE E VALORIZZARE L IMPEGNO DI UN ORGANIZZAZIONE IN MATERIA DI RESPONSABILITÀ AMBIENTALE, SOCIALE ED ECONOMICA. GENOVA, 16 SETTEMBRE

Dettagli

Impianti di teleriscaldamento a biomasse: un esempio concreto di sostenibilità economica e ambientale della bioenergia

Impianti di teleriscaldamento a biomasse: un esempio concreto di sostenibilità economica e ambientale della bioenergia Impianti di teleriscaldamento a biomasse: un esempio concreto di sostenibilità economica e ambientale della bioenergia Bioenergia: quali prospettive per l agricoltura e l impresa italiana Walter Righini-

Dettagli

I GREEN JOBS NEL SETTORE DELLE ENERGIE RINNOVABILI

I GREEN JOBS NEL SETTORE DELLE ENERGIE RINNOVABILI IRES Istituto per le ricerche economiche e sociali Osservatorio Energia e Innovazione Nuovi lavori, nuova occupazione: la green economy energetica I GREEN JOBS NEL SETTORE DELLE ENERGIE RINNOVABILI Presentazione

Dettagli

SIRAM al servizio del progresso energetico

SIRAM al servizio del progresso energetico SIRAM al servizio del progresso energetico Il Gruppo Siram in Italia SIRAM SPA Leader in Italia nei servizi energetici e multitecnologici per il mercato Pubblico e Privato sede legale Milano 4 Unità di

Dettagli

TRASPORTO MERCI ALLA RINFUSA E MOVIMENTO TERRA TRASPORTO MERCI CONFEZIONATE - TRASPORTO GAS CRIOGENICI TRASPORTI ECCEZIONALI - LOGISTICA INTEGRATA

TRASPORTO MERCI ALLA RINFUSA E MOVIMENTO TERRA TRASPORTO MERCI CONFEZIONATE - TRASPORTO GAS CRIOGENICI TRASPORTI ECCEZIONALI - LOGISTICA INTEGRATA TRASPORTO MERCI ALLA RINFUSA E MOVIMENTO TERRA TRASPORTO MERCI CONFEZIONATE - TRASPORTO GAS CRIOGENICI TRASPORTI ECCEZIONALI - LOGISTICA INTEGRATA TRASPORTO MERCI ALLA RINFUSA E MOVIMENTO TERRA TRASPORTO

Dettagli

LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI. Carta d identità al 31 dicembre 2010. Italia 5.502 Regno Unito 1.534 Stati Uniti 2.276 Altri Paesi 2.874 Totale 12.

LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI. Carta d identità al 31 dicembre 2010. Italia 5.502 Regno Unito 1.534 Stati Uniti 2.276 Altri Paesi 2.874 Totale 12. LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI Trasferiamo valore economico nella catena di fornitura acquistando volumi consistenti di beni e servizi. Promuoviamo la collaborazione e l efficienza nella catena della fornitura;

Dettagli

Consumi Energetici nelle aziende: Conoscenza Razionalizzazione Interventi di Efficientamento Monitoraggio Continuo

Consumi Energetici nelle aziende: Conoscenza Razionalizzazione Interventi di Efficientamento Monitoraggio Continuo Consumi Energetici nelle aziende: Conoscenza Razionalizzazione Interventi di Efficientamento Monitoraggio Continuo GREEN ENERGY PLUS S.R.L. Via della Ricerca Scientifica snc c/o Parco Scientifico Romano

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Gli stakeholder Fornitori

Gli stakeholder Fornitori Gli stakeholder Fornitori Fornitori Trasparenza, imparzialità, correttezza e presidio dei principi di sostenibilità sono alla base delle attività di approvvigionamento dei beni e dei servizi aziendali.

Dettagli

INDICE. pag. 6. pag. 9 pag. 11 pag. 13 pag. 15 pag. 17 pag. 19 pag. 21 pag. 23 pag. 25. pag. 28. pag. 5. 1. Il Green Business. 2.

INDICE. pag. 6. pag. 9 pag. 11 pag. 13 pag. 15 pag. 17 pag. 19 pag. 21 pag. 23 pag. 25. pag. 28. pag. 5. 1. Il Green Business. 2. 3 Michael Page Green Business - Salary Survey 4 INDICE 1. Il Green Business 2. Il Mercato Green 2. I Profili Direttore Tecnico P.M. Energie Rinnovabili Proposal Responsabile Commerciale Energie Rinnovabili

Dettagli

Indice. Prefazione 13

Indice. Prefazione 13 Indice Prefazione 13 1 Energia e sostenibilità: il ruolo chiave dell Energy 15 management 1.1 Sviluppo sostenibile e sistemi energetici 16 1.2 Il contesto delle politiche energetiche: competitività, energia

Dettagli

Università degli Studi di Perugia. Ing. Andrea Nicolini La situazione energetica italiana

Università degli Studi di Perugia. Ing. Andrea Nicolini La situazione energetica italiana Università degli Studi di Perugia Ing. Andrea Nicolini La situazione energetica italiana 2 La situazione energetica italiana Domanda e offerta di energia Consumi di energia Fonti Energetiche Rinnovabili

Dettagli

UNO SGUARDO SUL NOSTRO FUTURO. www.fenenergia.com

UNO SGUARDO SUL NOSTRO FUTURO. www.fenenergia.com UNO SGUARDO SUL NOSTRO FUTURO www.fenenergia.com Essere sostenibili significa creare valore per gli stakeholder utilizzando le risorse in modo da non compromettere i fabbisogni delle generazioni future

Dettagli

CONSULENZA NEL SETTORE ENERGETICO DA FONTI RINNOVABILI.

CONSULENZA NEL SETTORE ENERGETICO DA FONTI RINNOVABILI. WEST LOGISTICS S.r.l. Via Cassia n. 1043/B 00189 Roma - Italy Reg. Imp. 08173671002 Rea.1079963 VAT IT08173671002 Fax: +39 06 85834911 CONSULENZA NEL SETTORE ENERGETICO DA FONTI RINNOVABILI. MAGGIO 2010

Dettagli

ATTESTATO DI QUALIFICA

ATTESTATO DI QUALIFICA PROGETTO COFINANZIATO DALL UNIONE EUROPEA PSS LINEA ECONOMIA DEL MARE PROGETTO IL GOLFO FA RETE NEL BLU AZIONE FORMATIVA: ADDETTO AI SISTEMI DI GESTIONE INTEGRATA CODICE ISTAT: 2.5.1.2.0 Ente realizzatore:

Dettagli

Integrare la SSL nella gestione complessiva delle organizzazioni

Integrare la SSL nella gestione complessiva delle organizzazioni Asseverazione dei Modelli di Organizzazione e di Gestione della Sicurezza nelle Imprese Edili Milano, 21 aprile 2015 AULA MAGNA PALAZZO DI GIUSTIZIA TRIBUNALE DI MILANO Via Freguglia, 1 F. Benedetti INAIL

Dettagli

LA NOVITÀ NELL ENERGIA, DA 70 ANNI.

LA NOVITÀ NELL ENERGIA, DA 70 ANNI. LA NOVITÀ NELL ENERGIA, DA 70 ANNI. IL GRUPPO ERG UNA REALTÀ MULTIENERGY DA OLTRE 70 ANNI IL GRUPPO ERG È UN PUNTO DI RIFERIMENTO NEL MERCATO ENERGETICO ITALIANO Il Gruppo, dal 2002, si è articolato in

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO FONDIMPRESA

CATALOGO FORMATIVO FONDIMPRESA CATALOGO FORMATIVO FONDIMPRESA Attraverso il presente catalogo è possibile individuare, in maniera preliminare, le tematiche formative di interesse per la progettazione del Piano formativo aziendale. 01.

Dettagli

una squadra di esperti, un solo interlocutore

una squadra di esperti, un solo interlocutore una squadra di esperti, un solo interlocutore Il vantaggio di avere una squadra di esperti e la comodità di parlare con un solo interlocutore CHI SIAMO Il Gruppo E.S.G. EURO SERVICE GROUP - SYNTESY - A.IN.COM.

Dettagli

Procedura. Politica in materia di salute, sicurezza, ambiente, energia e incolumità pubblica. enipower. POL.HSE.pro-01_ep_r03. POL.HSE.

Procedura. Politica in materia di salute, sicurezza, ambiente, energia e incolumità pubblica. enipower. POL.HSE.pro-01_ep_r03. POL.HSE. Procedura Politica in materia di salute, sicurezza, ambiente, energia e incolumità pubblica. TITOLO PROCEDURA TITOLO PRPOCEDURA TITOLO PROCEDURA MSG DI RIFERIMENTO: HSE 1 Frontespizio TITOLO: Politica

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Bioenergia Fiemme SpA

Bioenergia Fiemme SpA Bioenergia Fiemme SpA Cavalese dr. Andrea Ventura Amministratore Delegato Trento, giovedì 12 ottobre 2006 22/03/2007 1 Chi siamo? Prima Società a realizzare un impianto di teleriscaldamento a biomassa

Dettagli

Qualità - Privacy - Sicurezza - Ambiente e Mobility Management Soluzioni ICT - Assessment e Formazione - Marketing e Comunicazione

Qualità - Privacy - Sicurezza - Ambiente e Mobility Management Soluzioni ICT - Assessment e Formazione - Marketing e Comunicazione Qualità - Privacy - Sicurezza - Ambiente e Mobility Management Soluzioni ICT - Assessment e Formazione - Marketing e Comunicazione RATE SERVIZI Srl Via Santa Rita da Cascia, 3-20143 Milano Tel 0287382838

Dettagli

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

CONTRIBUTI PER LE IMPRESE:

CONTRIBUTI PER LE IMPRESE: CONTRIBUTI PER LE IMPRESE: PRESENTAZIONE BANDI 2013 Confindustria Cuneo 28 febbraio 2013 BANDO 1216 emissioni in atmosfera ed emissioni diffuse TIPOLOGIA DI FINANZIAMENTO Contributo a fondo perduto nella

Dettagli

Gruppo Professionale QUALITÀ SICUREZZA AMBIENTE

Gruppo Professionale QUALITÀ SICUREZZA AMBIENTE Gruppo Professionale QUALITÀ SICUREZZA AMBIENTE Chi siamo. Cosa facciamo. Gruppo Professionale nasce con l obiettivo di diventare partner delle aziende, garantendo l erogazione di servizi semplici ed innovativi

Dettagli

Azienda Consorziale Servizi Municipalizzati S.p.A. Primiero (TN)

Azienda Consorziale Servizi Municipalizzati S.p.A. Primiero (TN) Azienda Consorziale Servizi Municipalizzati S.p.A. Primiero (TN) L utilizzo finale della biomassa. Impianti di teleriscaldamento a cippato nel territorio di Primiero Cavalese 20 maggio 2011 1 Sommario

Dettagli

REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI SOGGETTI BENEFICIARI Piccole e medie imprese con unità produttiva ubicata nella Regione Marche PROGETTI AGEVOLABILI 1) Progetti relativi

Dettagli

Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI

Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI Oil & Gas Business Application Suite Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI Il progetto Il bando Nell

Dettagli

COMPANY PROFILE G LI S PECIALISTI D ELLA S ICUREZZA

COMPANY PROFILE G LI S PECIALISTI D ELLA S ICUREZZA COMPANY PROFILE G LI S PECIALISTI D ELLA S ICUREZZA IL NOSTRO È UN GRUPPO SOLIDO, DINAMICO, CON GRANDI COMPETENZE. UN GRUPPO FONDATO SU UNA FORTE CULTURA DELLA SICUREZZA E DELLA TUTELA DELL UOMO, DELL

Dettagli

Ingegneria Qualità e Servizi. Engineering Process Owner

Ingegneria Qualità e Servizi. Engineering Process Owner Ingegneria Qualità e Servizi Engineering Process Owner Gestione Aziendale Sostenibilità Ambientale Efficienza Energetica Infrastrutture e Costruzioni Chi è è una società di consulenza, che opera dal 1995

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 8 DEL 30-06-2006 REGIONE VENETO INIZIATIVE DI SOSTEGNO ALLA PRODUZIONE E ALL UTILIZZO DI BIOMASSE LEGNOSE PER SCOPI ENERGETICI

LEGGE REGIONALE N. 8 DEL 30-06-2006 REGIONE VENETO INIZIATIVE DI SOSTEGNO ALLA PRODUZIONE E ALL UTILIZZO DI BIOMASSE LEGNOSE PER SCOPI ENERGETICI LEGGE REGIONALE N. 8 DEL 30-06-2006 REGIONE VENETO INIZIATIVE DI SOSTEGNO ALLA PRODUZIONE E ALL UTILIZZO DI BIOMASSE LEGNOSE PER SCOPI ENERGETICI Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE VENETO N. 60

Dettagli

Settori di attività SECI HOLDING GRUPPO. Ingegneria Ambientale. Real Estate & Costruzioni. Ingegneria Meccanica. Alimentare & Agroindustria.

Settori di attività SECI HOLDING GRUPPO. Ingegneria Ambientale. Real Estate & Costruzioni. Ingegneria Meccanica. Alimentare & Agroindustria. Settori di attività SECI HOLDING GRUPPO Ingegneria Ambientale Ingegneria Meccanica Real Estate & Costruzioni Energia Alimentare & Agroindustria Tabacco Biotecnologie Fatturato 2008 Fatturato 2008 1.211

Dettagli

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS www.btoweb.it L unione tra il know-how gestionale e organizzativo maturato in oltre 12 anni di consulenza e l esperienza nell ambito dell informatizzazione dei processi ha consentito a Sinergest lo sviluppo

Dettagli

All. 2. Profili professionali

All. 2. Profili professionali Profili professionali All. 2 Commerciale energie rinnovabili Mansioni La figura professionale individuata è un tecnico-commerciale con una specifica conoscenza del mercato e del territorio su cui opera.

Dettagli

Il ruolo del Distretto nei processi di ambientalizzazione delle aree produttive" Intervento a cura dell Ing. Lorenzo FERRARA

Il ruolo del Distretto nei processi di ambientalizzazione delle aree produttive Intervento a cura dell Ing. Lorenzo FERRARA Il ruolo del Distretto nei processi di ambientalizzazione delle aree produttive" Intervento a cura dell Ing. Lorenzo FERRARA 28 MARZO 2015 Candela (FG) Programma di Sviluppo - Le linee strategiche del

Dettagli

Piattaforma Informatica di Knowledge Risk

Piattaforma Informatica di Knowledge Risk Piattaforma Informatica di Knowledge Risk La guida sicura per la certificazione e la conformità 2013 1 Chi siamo Cosa facciamo KD Consulting KD Solution Progetti Collaborazioni LA NOSTRA MISSIONE Supportare

Dettagli

La certificazione dell impianto come. uno strumento di mitigazione del rischio

La certificazione dell impianto come. uno strumento di mitigazione del rischio La certificazione dell impianto come garanzia della qualità e delle prestazioni: uno strumento di mitigazione del rischio Paolo Gianoglio, Direttore 7 maggio 2010 Dove c è innovazione, c è ICIM ICIM, nel

Dettagli

L IMPRESA SOSTENIBILE Il valore della sostenibilità per il Made In

L IMPRESA SOSTENIBILE Il valore della sostenibilità per il Made In L IMPRESA SOSTENIBILE Il valore della sostenibilità per il Made In Francesca Rulli 25 marzo 2015 - Dossobuono di Villafranca (Vr) DALLA DECISIONE STRATEGICA ALLA PIANIFICAZIONE OPERATIVA L impresa SOSTENIBILE

Dettagli

La Filiera da Arboricoltura da Legno a Ciclo Breve (S.R.F.) per Biomasse Italia S.p.A.

La Filiera da Arboricoltura da Legno a Ciclo Breve (S.R.F.) per Biomasse Italia S.p.A. La Filiera da Arboricoltura da Legno a Ciclo Breve (S.R.F.) per Biomasse Italia S.p.A. Crotone 23/07/2008 Agenda Biomasse Italia: Presente e Futuro Il Progetto Short Rotation Forestry ITABIA: Le Biomasse

Dettagli

ENPLUS L ENERGIA CHE VUOI

ENPLUS L ENERGIA CHE VUOI ENPLUS L ENERGIA CHE VUOI ENPLUS è una realtà aziendale italiana, con sistema di qualità certificato ISO 9001:2008, che opera nell impiantistica meccanica e termoelettrica industriale, realizza costruzioni

Dettagli

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu CHI SIAMO Carmaconsulting nasce dall intuizione dei soci fondatori di offrire

Dettagli

dalla natura l energia per la vita

dalla natura l energia per la vita dalla natura l energia per la vita dalla natura l energia per la vita È racchiusa in questa frase l identità di Ciesse Energia. Poche parole per definire un azienda convinta che progresso e sviluppo, in

Dettagli

Alice Castello 09/02/2014. COSCHIGNANO, Antonio. antonio.coschigano@sei-energia.it

Alice Castello 09/02/2014. COSCHIGNANO, Antonio. antonio.coschigano@sei-energia.it AL RESPONSABILE DEL PERSONALE 1 - INFORMAZIONI PERSONALI Nome COSCHIGNANO, Antonio E-mail antonio.coschigano@sei-energia.it Nazionalità Italiana Data di nascita 28, maggio, 1975 2 - ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA L azienda pag. 1 Gli asset strategici pag. 2 L offerta pag. 3 Il management Pradac Informatica pag. 5 Scheda di sintesi pag. 6 Contact: Pradac Informatica Via delle

Dettagli

http://it.linkedin.com/in/marialberto Napoli 07/06/2013 - Alberto Mari (Sicev 265 - Apco CMC 0512-A)

http://it.linkedin.com/in/marialberto Napoli 07/06/2013 - Alberto Mari (Sicev 265 - Apco CMC 0512-A) 1 Seminario Aggiornamento Valutatori SICEV Intervento Dai Sistemi di Gestione al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo secondo il DLgs. 231/2001 Napoli 07/06/2013 - Alberto Mari (Sicev 265 -

Dettagli

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Contesto di riferimento Framework Lo standard

Dettagli

Servizi per le Imprese Energy Intensive e Industria

Servizi per le Imprese Energy Intensive e Industria energy solution Servizi per le Imprese Energy Intensive e Industria Expertise Cosa possiamo fare per la tua Azienda? NRG.it è una Energy Service Company, certificata ISO 9001/2008 e UNI CEI 11352/2010

Dettagli

MONDO NUOVO // MERCATO DELLE ENERGIE RINNOVABILI // AZIENDA // IMPEGNO SOCIALE // CORPORATE GOVERNANCE // OBIETTIVI DI CRESCITA // 14COMPANY PROFILE

MONDO NUOVO // MERCATO DELLE ENERGIE RINNOVABILI // AZIENDA // IMPEGNO SOCIALE // CORPORATE GOVERNANCE // OBIETTIVI DI CRESCITA // 14COMPANY PROFILE 20 MONDO NUOVO // MERCATO DELLE ENERGIE RINNOVABILI // AZIENDA // IMPEGNO SOCIALE // CORPORATE GOVERNANCE // OBIETTIVI DI CRESCITA // 14COMPANY PROFILE 4 UN MONDO NUOVO 5 VISION Sogniamo un mondo nuovo,

Dettagli

Sottoprodotti derivanti dagli scarti di lavorazione del legno. Dr. Vanessa Gallo Segretario Generale FIPER

Sottoprodotti derivanti dagli scarti di lavorazione del legno. Dr. Vanessa Gallo Segretario Generale FIPER Sottoprodotti derivanti dagli scarti di lavorazione del legno Dr. Vanessa Gallo Segretario Generale FIPER Dati aggregati Fiper aggiornati al 31/12/2012 84 impianti di teleriscaldamento a biomassa 22 impianti

Dettagli

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 PROT. 5585/2015 Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 ARCA S.p.a. Organigramma Presidenza Relazioni Istituzionali e Comunicazione Segreteria Generale e Affari Societari Program Management e Internal

Dettagli

TECNOLOGIE PER LA CONVERSIONE DELLA BIOMASSA LEGNOSA

TECNOLOGIE PER LA CONVERSIONE DELLA BIOMASSA LEGNOSA ENERGIA, ACQUA, LEGNO: TECNOLOGIE E TUTELA AMBIENTALE NELL'AMBITO DEL PROGETTO STRATEGICO RENERFOR TECNOLOGIE PER LA CONVERSIONE DELLA BIOMASSA LEGNOSA Ing. Roberta ROBERTO UTTS ENEA C.R. Saluggia roberta.roberto@enea.it

Dettagli

Gestione della sicurezza nella realizzazione di impianti termoelettrici dell ENEL

Gestione della sicurezza nella realizzazione di impianti termoelettrici dell ENEL Gestione della sicurezza nella realizzazione di impianti termoelettrici dell ENEL Giampaolo Servi Responsabile Safety - Enel Ingegneria e Innovazione Spa La Mission Enel Nella mission di Enel viene testualmente

Dettagli

ARPAT. Politica per la Qualità

ARPAT. Politica per la Qualità ARPAT Politica per la Qualità POLITICA PER LA QUALITÀ La missione di ARPAT L Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana (ARPAT) concorre alla promozione dello sviluppo sostenibile e contribuisce

Dettagli

Cesit Ingegneria S.P.A. www.cesit.net. Comprendere l energia, trasformarla in realtà.

Cesit Ingegneria S.P.A. www.cesit.net. Comprendere l energia, trasformarla in realtà. Cesit Ingegneria S.P.A. www.cesit.net Comprendere l energia, trasformarla in realtà. Cesit Ingegneria S.P.A. è una società multidisciplinare che opera in ambito nazionale ed internazionale nella progettazione,

Dettagli

Partnership con il Committente

Partnership con il Committente PRESENTAZIONE AZIENDALE N.T.A. Srl costituisce un unicum in grado di realizzare e gestire i servizi richiesti, con piena delega operativa e completa responsabilizzazione sui processi. Le referenze maturate

Dettagli

More than TWO GIGAWATTS

More than TWO GIGAWATTS More than TWO GIGAWATTS of experience progettazione, servizi, consulenza energetica integrata www.moroniepartners.it DIVISIONE ENGINEERING Molta energia, poche chiacchiere PRODUZIONE E GESTIONE DELL ENERGIA

Dettagli

PIÙ ENERGIA ALL ENERGIA.

PIÙ ENERGIA ALL ENERGIA. PIÙ ENERGIA ALL ENERGIA. COFELY. Leader nell efficienza energetica e ambientale. Gestione energia e fotovoltaico Case History // Comune e Provincia di Roma Per il Comune di Roma, Cofely si occupa della

Dettagli

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Ravenna, 26 Settembre 2012 Tiziano Terlizzese NIER Ingegneria S.p.A. IL RAGGRUPPAMENTO La rete di imprese è composta da 3 PMI con un alta propensione

Dettagli

Convegno FIPER La filiera del legno e lo sviluppo energie rinnovabili in Trentino arch. Giacomo Carlino

Convegno FIPER La filiera del legno e lo sviluppo energie rinnovabili in Trentino arch. Giacomo Carlino Convegno FIPER La filiera del legno e lo sviluppo energie rinnovabili in Trentino arch. Giacomo Carlino Trento, 27 Marzo 2015 Gli assi portanti dei Piani energetici provinciali Dalle competenze istituzionali

Dettagli

Le Soluzioni Offerte. Italia. Germania. Outsourcing Servizi IT [ Progettazione, Fornitura, Gestione di Infrastrutture Complesse ]

Le Soluzioni Offerte. Italia. Germania. Outsourcing Servizi IT [ Progettazione, Fornitura, Gestione di Infrastrutture Complesse ] DIVISIONE ENERGIA Le soluzioni apportate da operatori dell Information Technology hanno un ruolo fondamentale nel monitoraggio e gestione dei consumi energetici. Le Soluzioni Offerte Italia Outsourcing

Dettagli