REALIZZAZIONE DI UNA DISPENSA DI ARMONIA MUSICALE E DEL MATERIALE DIDATTICO DI ESERCITAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REALIZZAZIONE DI UNA DISPENSA DI ARMONIA MUSICALE E DEL MATERIALE DIDATTICO DI ESERCITAZIONE"

Transcript

1 Percorso 1 - SIBELIUS software REALIZZAZIONE DI UNA DISPENSA DI ARMONIA MUSICALE E DEL MATERIALE DIDATTICO DI ESERCITAZIONE autore: Silvio RELANDINI Introduzione In molti degli attuali percorsi formativi in essere presso le Istituzioni musicali pubbliche e private preposte alla formazione vi è un utilizzo costante della tecnologia sonora da parte sia dei docenti, come strumento di didattica, che degli allievi, come strumento di verifica e di produzione. I software notazionali oggi integrano una struttura multifunzionale capace di offrire strumenti sia per l'editoria musicale, per la composizione che per la didattica, con sofisticati strumenti di sequencing in grado di offrire un ascolto degli esempio musicali molto vicino ad un'esecuzione reale grazie all'impiego delle librerie sonore che riproducono timbri acustici sempre più realistici. Il software notazionale Sibelius consente agevolmente la realizzazione di materiale didattico a supporto delle lezioni inerenti le discipline musicali e costituito da: - dispense didattiche e manualistica teorica, - fogli di esercitazione che possono essere effettuate direttamente sul computer o su carta stampata, - partiture di esempio per l'analisi musicale e a supporto delle lezioni di storia della musica, - partiture per l'esecuzione musicale. L'obiettivo di questo tutorial consiste nel dare al docente una metodologia possibile per la realizzazione di materiale didattico relativo ad una lezione di armonia. Tale metodologia sarà ovviamente applicabile per altre discipline musicali. Esistono due procedure operative per la realizzazione di una dispensa di armonia: 1) rimanere nell'ambiente Sibelius integrando testo ed esempi musicali; 2) utilizzare Sibelius per la realizzazione delle immagini grafiche e dei file di esercizio relativi agli esempi e alle parti musicali per poi avvalersi di un software di impaginazione (Word, QuarkXpress, OpenOffice ecc) per il testo e l'impaginazione definitiva della dispensa. Le procedure presentano entrambe dei vantaggi e degli svantaggi. La scelta dipende principalmente dalla complessità del materiale da elaborare. procedura VANTAGGI SVANTAGGI Sibelius 1) Aggiornamento comodo e veloce delle parti musicali Sibelius+software editor testo 1) impaginazione del testo efficace 1) Gestione del testo priva della giustificazione automatica 1) Aggiornamento lento delle correzione delle immagini musicali con l'utilizzo obbligatorio di Sibelius Nel tutorial mostreremo la prima procedura, che consente la realizzazione della dispensa interamente in Sibelius.

2 Realizzazione della dispensa Il nostro obiettivo è la realizzazione della dispensa mostrata nel file 1 CADENZE PERFETTE E AUTENTICHE, che può essere visualizzato sia nel formato.pdf che in quello nativo.sib. Se non avete una versione di Sibelius5 installata potete scaricare la versione demo (funziona senza salvare) direttamente dal sito della Sibelius al seguente link La costruzione della pagina in Sibelius relativa alla dispensa avviene attraverso la seguente metodologia che è composta da 6 fasi: 1) si crea il foglio di lavoro inserendo gli strumenti (o i righi musicali); 2) si inseriscono misure occorrenti per realizzare gli esempi musicali, le impostazioni dei valori relativi alle indicazioni di tempo e di tonalità degli esempi musicali nascondendone la visualizzazione (se necessario); 3) si inseriscono le note e tutti i simboli musicali; 4) si sistema l'impaginazione di ogni rigo musicale (n di misure, lunghezza); 5) si inseriscono i testi; 6) si controlla l'impaginazione generale, si realizza l'eventuale file pdf che può essere dato agli allievi. Fase 1 - creazione del foglio di lavoro Nel momento in cui lanciate Sibelius, cliccando sull'icona presente nel vostro computer, viene avviata la procedura guidata, chiamata Avvio rapido (Quick Start, per la versione in inglese), per la realizzazione del foglio di lavoro dove poi verranno inserite le parti musicali ed i paragrafi di testo. (IMM 001) IMM Avvio rapido

3 Nella schermata principale della procedura guidata occorre selezionare l'opzione Inizia nuova partitura (Start New Score) e cliccare su OK. Nella finestra successiva bisogna selezionare il tipo di foglio musicale, dall'elenco che compare sulla sinistra, ed inserire i righi musicali occorrenti. Nel riquadro di destra viene mostrata l'anteprima del modello scelto. IMM Scelta del modello per il foglio musicale Sebbene nella maggioranza dei casi, soprattutto in quelli dove si realizzano delle partiture, si parte da un modello ben preciso, definito Foglio Manoscritto (Manuscript Paper), che mostra uno o più righi musicali a seconda della tipologia della partitura, nel nostro caso si sceglie il modello Blank (ovvero vuoto) privo di righi musicali (IMM 002). Cliccando sul pulsante Cambia Strumenti... (Change Instruments) si aggiungono al modello i righi musicali necessari per poter realizzare gli esempi musicali: si apre la finestra Strumenti che mostra alcuni riquadri di selezione per scegliere gli strumenti musicali da aggiungere nel modello selezionato. IMM Aggiunta dei righi musicali

4 Nell'esempio che vogliamo realizzare ci occorre un doppio rigo con chiave di violino e di basso pertanto possiamo selezionare lo strumento piano e aggiungerlo al modello cliccando sul pulsante Aggiungi alla partitura (Add to Score). Nel riquadro Righi nella partitura (Staves in Score) sono presenti i due righi piano (a), relativo al rigo in chiave di violino, piano (b), relativo a quello in chiave di basso. (IMM 003). Non avendo null'altro da aggiungere si preme su OK e, ritornando nella finestra precedente possiamo vedere in anteprima il nostro foglio con l'aggiunta del doppio rigo di pianoforte (IMM 004). Quando si aggiungono righi musicali partendo dal modello vuoto, viene creato un sistema costituito da 5 misure. IMM 004 anteprima del modello con l'aggiunta del rigo di piano Cliccando sul pulsante Prossimo (Next) si passa alla finestra successiva relativa alla scelta dell'house Style ovvero dello stile di testo e di simbologia musicale da dare al nostro foglio. Le impostazioni predefinite soddisfano la maggioranza dei casi ma qualora si volesse utilizzare uno stile simile a quello del Real Book (utilizzato soprattutto nel Jazz) occorrerebbe selezionare il modello Jazz Inkpen2 oppure Jazz Reprise. Sebbene la prcedura guidata proceda con altre finestre dedicate all'aggiunta delle indicazioni di Tempo e di Tonalità e dei testi principali per le titolazioni, selezioniamo il pulsante Finito (Finish) per concludere la procedura. La finestra si chiude e nella finestra principale di Sibelius compare la partitura pronta per essere utilizzata (IMM 005). IMM 005 la struttura base della partitura appena creata

5 Fase 2 - aggiunta delle misure, delle indicazioni di tempo e di tonalità, modifica delle tipologie di stanghette delle misure. Se analizzate gli esempi musicali che costituiscono il nostro esempio noterete che in totale sono presenti 37 misure di grandezza differente, distribuite su 5 sistemi. Poichè in partitura è già presente un sistema musicale costituito da 5 misure, è sufficiente aggiungerne altre 32. A tal fine occorre selezionare una misura (effettuando un clic al suo interno ma non sul simbolo musicale della pausa). La selezione delle misure in Sibelius è evidenziata da un riquadro celeste. Nel menu Crea (Create), all'interno del sottomenu Misura (Bar) selezionare Altro... (Other) (IMM 006). IMM 006 Aggiungere misure alla partitura Nella finestra che si apre (IMM 007) occorre specificare il numero di battute (32 nel nostro caso) e premere OK. Lasciando l'opzione Stessa dell'indicazione metrica, le 32 misure aggiunte saranno tutte della stessa lunghezza metrica. IMM 007 Finestra crea battute La partitura ora presenta in totale 37 misure distribuite in 5 sistemi. Come possiamo osservare nel file da realizzare, le misure non hanno la stessa metrica (ci sono misure in 2/2, alcune in 3/2 ed altre in 1/2) e in più non sono visualizzate le indicazioni di misura. Per inserire la metrica occorre selezionare Indicazione metrica...(time Signature) nel menu Crea (Create) o in alternativa premere il tasto T della tastiera del computer.

6 Nella finestra che compare si sceglie l'indicazione metrica: nel nostro esempio, le prime due misure sono in 2/2 (IMM 008). Consiglio di disattivare l'opzione Attiva avviso (Cautionary) che inserisce un'indicazione di cortesia alla fine del rigo musicale quando questa viene aggiunta all'inizio del rigo successivo. IMM 008 Finestra per l'indicazione metrica Chiusa la finestra cliccando su OK con il mouse effettuate un clic nella prima misura: l'indicazione metrica viene aggiunta ed ora tutte le misure successive sono in 2/2. (IMM 009) IMM 009 Indicazione di misura L'operazione deve essere ripetuta ogni volta che la metrica cambia. Alla fine avremo una partitura con diverse indicazioni (IMM 010) IMM 010 paritura con tutte le indicazioni metriche

7 Nel caso in cui siano presenti indicazioni di tonalità (non avviene nel nostro esempio) differenti la procedura da seguire è la stessa selezionando però Alterazioni in chiave... (Key Signature) nel menu Crea (Create). Nella finestra che compare è possibile scegliere la tonalità distinguendo quella con i diesis da quella con i bemolle sia nella modalità maggiore che in quella minore. Sempre nell'esempio da realizzare, alcune stanghette delle misure sono doppie. Per cambiare l'aspetto di una stanghetta occorre relezionarla e nel sottomenu Stanghetta delle misure (Barlines) del menu Crea (Create) cliccate su Doppia (Double) (IMM 011) IMM 011 cambiare le stanghette delle misure Ora la stanghetta selezionata assume la forma prescelta (IMM 012) IMM 012 Stanghetta doppia Ripetere l'operazione per tutte le stanghette doppie dell'esempio. Per nascondere le indicazioni di tempo (dato che non devono comparire nella dispensa) si potrebbe selezionarle una per una e scegliere l'opzione Nascondi (Hide) presente nella sezione Generale (General) delle Proprietà (Properties) (IMM 013). Se le proprietà non sono visualizzate, possono essere attivate dal menu Finestra (Window) o direttamente dalla Barra degli strumenti cliccando sul penultimo pulsante.

8 IMM 013 nascondere l'oggetto selezionato Questa procedura è piuttosto noiosa e lunga. Fortunatamente Sibelius offre uno strumento molto potente per la selezione multipla di oggetti della stessa tipologia o con caratteristiche particolari, chiamato Filtro. Grazie ad esso, possiamo selezionare contemporaneamente tutte le indicazioni metriche presenti in partitura. Per prima cosa assicuratevi di non aver selezionato nulla (basta premere il tasto ESC del computer per rimuovere qualunque selezione). Nel menu Modifica (Edit) è presente un sottomenu chiamato Filtro (Filter) al cui interno sono presenti molte voce di selezione. Poichè non è possibile elencarle tutte esiste la voce Filtro avanzato... (Advanced Filter) che, nel nostro caso, occorre selezionare (IMM 014). IMM 014 selezionare il filtro Nella finestra che si apre dovete scegliere Testo (Text) nel riquadro Mostra (View) e nelle opzioni Trova (Find). Sulla destra compare un riquadro dove è possibile selezionare le varie tipologie di testo. L'indicazione di misura è un particolare stile di testo chiamato Tempi in chiave (Time Signature) pertanto una volta selezionato (IMM 015) si clicca sul pulsante Seleziona (Select).

9 IMM 015 Filtro avanzato Tutte le indicazioni di tempo in partitura sono ora selezionate (IMM 016). IMM 016 effetto del filtro Scegliendo l'opzione Nascondi (Hide) nella sezione Generale (General) delle Proprietà (Property) tutte le indicazioni diventano trasparenti (IMM 017) e cliccando in un qualunque punto della partitura scompariranno. Attenzione: gli oggetti nascosti in realtà sono ancora

10 attivi; possono essere nuovamente visualizzati scegliendo Oggetti nascosti (Hidden object) nel menu Vista (View) IMM 017 Nascodere gli oggetti Per concludere questa fase occorrono altre tre operazioni: la rimozione del nome del rigo musicale nella forma estesa e ridotta, la rimozione dell'indicazione del numero delle misure, la rimozione della funzione di giustificazione dell'impaginazione. Andiamo con ordine. IMM 018 nome rigo e numero di misura Come potete osservare nella vostra partitura è presente il nome dello strumento alla sinistra del rigo (IMM 018) Sul primo sistema il nome dello strumento compare nella versione estesa mentre dal secondo sistema il nome è nella versione ridotta. Per cancellare il nome è sufficiente effettuare un doppio clic su di esso (si entra in una modalità di editing) e cancellare tutto il contenuto testuale. Alla fine, premendo Invio sul computer il nome viene rimosso è il sistema viene spostato verso sinistra (IMM 019).

11 IMM 019 rimozione del nome esteso dello strumento Per rimuovere il nome ridotto occorre ripetere la stessa operazione e l'effetto che si avrà sarà effettuato su tutti i sistemi della partitura. L'indicazione del numero di misura fa parte di una serie di impostazioni che trovano spazio nel menu House Style. Selezionando al suo interno Regole tipografia... (Engraving Rules) si apre una finestra che mostra, sulla sinistra, numerose sottopagine. Scegliendo Numeri Misura (Bar Numbers) vengono mostrate numerose opzioni (IMM 020) IMM 020 Regole di Tipografia Scegliendo l'opzione Senza numeri misura (No Bar number) è possibile toglierli dalla partitura. Prima di cliccare su OK occorre cambiare anche la giustificazione dei righi nella pagina. Trattasi di un'impostazione predefinita di Sibelius che espande i righi sull'intera pagina quando questi la riempiono per oltre il 65% della dimenione della pagina. La funzione della giustificazione (Justify) si trova nella sottopagina Righi (Staves). Per

12 disattivarla occorre cambiare il valore di percentuale impostandolo su 100 (il valore predefinito è 65) nel riquadro Giustifica righi se la pagina è almeno (Justify if page is at least) IMM 021 togliere la giustificazione dei righi Cliccando su OK, le impostazioni modificate avranno effetto sull'intera partitura. Fase 3 - inserimento delle note musicali Sibelius ha diversi modi per inserire le note (o le pause) musicali nelle misure. Il concetto è molto semplice in quanto occorre prima selezionare un valore musicale e poi inserirlo in partitura. Ciò può avvenire: 1) tramite il mouse: si selezionano i valori musicali dal tastierino numerico (Keypad), si sceglie la voce, le possibili articolazioni o alterazioni e si clicca in partitura. E' il metodo più lento. 2) tramite la tastiera del computer: i valori musicali, le articolazioni e le alterazioni possono essere scelte anche premendo i pulsanti sul tastierino numerico e le note possono essere aggiunte utilizzando per le altezze l'equivalenza tra la notazione americana e le lettere dell'alfabeto: A = La, B = Si, C = Do, D = Re, E = Mi, F = Fa, G = Sol. Le note vengono inserite considerando una regola di "vicinanza" con la nota precedente. In caso si volesse trasportare di un'ottava la nota inserita si può riccorre alla combinazioni dei tasti CTRL+Freccia (Su, Giù). E' un metodo piuttosto veloce. 3) tramite una tastiera MIDI o un controller equivalente: in tal caso esistono due modalità di cui la prima è detta in Real Time (tempo reale) e prevede l'utilizzo del metronomo e di un processo di registrazione mentre la seconda è chiamata Step by Step (passo dopo passo) e consiste ne selezionare i valori dal tastierino numerico e utilizzare la tastiera MIDI per collocare le note in partitura secondo le varie altezze. la prima modalità necessita una buona dose di tecnica e meccanicità nell'inserire le note (molto difficile da mettere in pratica se non si possiede una buona tecnica pianistica o comunque di tipo tastieristico) mentre la seconda è in assoluto la più veloce. Comunque sia la modalità preferita normalmente utilizza la procedura di inserire prima tutte le note appartenenti ad una data voce e in seguito aggiungere quelle delle altre. Per

13 voce in Sibelius (e nella quasi totalità dei software notazionali) si intende la possibilità di distinguere linee melodiche differenti sullo stesso rigo. L'IMM 022 mostra un esempio musicale dove sono presenti due voci. IMM 022 esempio musicale a due voci Per ogni rigo musicale è possibile definire 4 voci. Gli strumenti con il doppio rigo musicale possono avere fino a 8 voci (quattro per quello superiore e altrettante per quello inferiore). Nell'esempio che stiamo realizzando sono presenti due voci per il rigo in chiave di violino e due per quello in chiave di basso. Per selezionare la voce di appartenza delle note si clicca su uno dei 4 pulsantini nella parte bassa del tastierino che mostrano un numero compreso tra 1 e 4 (nell'imm 023 è selezionata la voce 1). Le voci 1 e 3 hanno il gambo delle note rivolto verso l'alto mentre le voci 2 e 4 verso il basso. IMM 023 selezione delle voci Una volta scelta la voce si seleziona il valore musicale (con il mouse o utilizzando i pulsanti del tastierino numerico del computer), si aggiungono le eventuali alterazioni, articolazioni, punti di valori che sono selezionabili in uno o più sezioni del tastierino numerico (in totale sono 5, vedasi IMM 024, selezionabili cliccando sui cinque pulsantini superiori del tastierino oppure utilizzando i tasti funzione F8...F12). IMM 024 le altre sezioni del tastierino numerico

14 Scelto il valore musicale, con il mouse ci si porta nella posizione di inserimento ed effettuando un clic si aggiunge la nota. (IMM 025) IMM 025 inserimento di una nota in partitura Osservando la partitura, la nota aggiunta rimane selezionata ed ha lo stesso colore della voce di appartenenza (blu = voce 1, verde = voce 2, arancione = voce 3, viola = voce 4). La barra verticale subito a destra della nota indica che si è nella modalità di scrittura e pertanto ogni volta che premete il tasto sinistro del mouse, o i tasti del computer preposti alle altezze o ancora i tasti del controller MIDI, inserirete altre note musicali. Si può modificare l'altezza della nota appena inserità utilizzando i tasti Freccia Giù, Su della tastiera del computer ma, in modalità di scrittura, non si può modificarne il valore in quanto la selezione di un altro valore sarà interpretata dal software come la scelta per la nota successiva. Se volete cancellare una nota che avete appena aggiunto potete premere il tasto canc o annullare l'operazione (CTRL+Z per il pc o Command+Z per il Mac). Ricordate di controllare sempre se per la nota che volete scrivere è stato selezionato il valore giusto e di selezionare sempre l'alterazione o articolazione eventuale prima di aggiungere la nota. Una volta che sono state inserite tutte le note della voce 1 del rigo superiore (IMM 026) si passa a scrivere quelle della seconda voce, dopodichè quelle della prima voce del rigo inferiore e infine quelle della seconda voce. IMM 026 inserimento completo della voce 1 del rigo superiore (in chiave di violino)

15 Al termine dell'inserimento delle note la partitura assume il seguente aspetto (IMM 027) IMM 027 partitura completa delle note musicali Fase 4 - impaginazione degli esempi musicali e ridistribuzione delle misure nei righi Non è detto che, una volta completata la scrittura delle note, la partitura assumel'aspetto desiderato in termini di numero di sistemi e di numero di misure nei vari sistemi. Confrontando l'aspetto che presenta nel pdf il primo sistema con quello della partitura in realizzazione con Sibelius possiamo notare che deve essere costituito da nove misure anzichè le otto attuali. Per regolare il numero delle misure all'interno di ogni sistema si può utilizzare un sistema automatico (se il numero è uguale per tutti i sistemi successivi) oppure uno manuale (come nel nostro caso). Comunque sia, se si avesse una partitura che mostra cinque misura per ogni sistema, occorrerebbe selezionare nel menu Layout la funzione Auto layout... e, nella finestra che compare (imm 028), attivare la casella Usa automatiche interruzioni di accollatura (Use automatic system break) e specificare il numero di misure desiderate. Una volta terminata l'applicazione premete su Ok. IMM 028 regolazione del numero di misure per ogni sistema Ora, se avreste inserito il numero di misure mostrato in figura, ogni sistema sarebbe costituito da cinque misure ad eccezione dell'ultimo (che potrebbe averne un numero inferiore se il numero totale di misure non risulta essere un multiplo di cinque).

16 Torniamo al nostro esempio. I sistemi musicali presentano un numero di misure differente per cui occorre effettuare un'impostazione manuale. Possiamo diminuire il numero delle misure attuali di un sistema effettuando un'operazione chiamata interruzione di accollatura (system break) oppure aumentarle (aggiungendole dal sistema successivo) tramite l'operazione adatta in un'accollatura (make into system). Nel primo caso dobbiamo aggiungere nella coda del primo sistema la prima misura del secondo sistema. Per prima cosa occorre selezionare tutte le misure che dovranno far parte del primo sistema e pertanto selezionate con un click la prima misura del primo sistema e, tenendo premuto il tasto Shift, effettuate un click sulla prima misura del secondo sistema (IMM 029) IMM 029 regolazione del numero di misure per ogni sistema Come potete osservare, tutte le misure incluse in questo intervallo risultano selezionate (non è importante che siano selezionati tutti i righi costituenti il sistema ma è sufficiente che la selezione sia su uno soltanto). Nel menu Layout selezionate il sottomenu Formato quindi la funzione adatta in un'accollatura e in un attimo la misura viene spostata nel primo sistema, in ultima posizione (IMM 030) IMM 030 regolazione del numero di misure per ogni sistema Probabilmente occorrerà ripetere la stessa operazione anche per il secondo sistema, a cui occorrerà aggiungere la prima misura del terzo sistema. Se così fosse ripetete l'operazione. Al termine dovreste avere la seguente visualizzazione (IMM 031): il primo e il secondo sistema con nove misure ciascuno.

17 IMM 031 Sistemi 1 e 2 corretti Nel caso del terzo sistema le misure devono essere sei pertanto occorre diminuirle rispetto all'attuale configurazione (IMM 032) IMM 032 sistema 3 In questo caso occorre selezionare con un click la stanghetta delle misure che dovrà risultare come ultima del sistema (nel nostro caso è quella di divisione fra la sesta e la settima misura) (IMM 033). La stanghetta selezionata diventa di colore viola. IMM 033 stanghetta di divisione delle misure selezionata Per effettuare la divisione occorre selezionare Interruzione di accollatura (system break) dal sottomenu Interruzioni (Break) del menu Layout. In alternativa si può premere il tasto Invio della tastiera del computer come scorciatoia. Ora il sistema tre risulta formato da sole sei misure (IMM 034)

18 IMM 034 sistema 3 corretto Effettuate le giuste operazioni per sistemare anche gli ultimi due sistemi ricordando che il sistema quattro deve essere costituito da 5 misure mentre il sistema cinque (l'ultimo) da 8. Alla fine dovreste avere la seguente visualizzazione (IMM 035) IMM 035 visualizzazione corretta dei sistemi L'ultima operazione da compiere in questa fase è quella di rimuovere le pause dal rigo superiore dell'ultimo sistema. Si possono selezionare tutte le misure di un sistema effettuando un doppio click in rapida successione su una qualunque delle misure in pausa facenti parte del sistema (IMM 036).

19 IMM 036 selezione di tutte le misure in pausa del quinto sistema Nelle proprietà selezionate la sezione Misure (Bar) e, come potete osservare nell'immagine seguente (IMM 037) è possibile selezionare l'opzione che permette di rimuovere le pause dalle misure selezionate. IMM 037 Proprietà delle misure Ora le misure selezionate, appartenenti al rigo superiore dell'ultimo sistema, risultano prive delle pause di attesa (IMM 038) IMM 038 Misure senza le pause Fase 5 - inserimento dei testi I testi si dividono praticamente in due grandi categorie: quelli che sono legati alla posizione di una nota (diteggiatura, basso continuo, parole delle canzoni, segni di dinamica e di tecnica, ecc.) e quelli che sono legati alla posizione nella pagina (titolo, autore, copyright, spiegazioni di esercizi, ecc.). Tutti quanto possono essere inseriti nella partitura semplicemente selezionando la tipologia di testo occorrente nel sottomenu Testo (Text) del menu Crea (Create) (IMM 039)

20 IMM 039 menu relativo al testo La partitura che stiamo realizzando presenta un solo tipo di testo legato alle note e riguardante l'indicazione, tramite i numeri romani, del grado armonico mentre il resto è dedicato alla didattica. Per inserire i numeri romani occorre selezionare la nota musicale allineata con il numero e scegliere Numeri romani dal seguente percorso Crea/Testo/Altro Testo Rigo. Un cursore lampeggiante appare subito sotto la nota selezionata e si scrivere direttamente il numero romano oppure selezionandolo dal menu contestuale (words menu) che appare premendo il pulsante destro del mouse (IMM 040). IMM 040 word menu

21 Nota: i menu contestuali sono associati a numerose tipologie di testo e si aprono tutti premendo il pulsante destro del mouse dopo che la tipologia specifica di testo è attiva nella partitura con il cursore lampeggiante. I contenuti di questi menu possono essere modificati ed integrati dall'utente attraverso la sezione omonima delle Preferenze (Preferences) (IMM 041) IMM 041 word menu Una volta inserito il primo numero, premendo la barra spaziatrice della tastiera del pc la posizione di scrittura si sposta nella posizione di nota successiva e pertanto ci si può spostare in tal modo sotto le note dove occorre inserire gli altri numeri romani. (IMM 042) IMM 042 inserimento dei numeri romani Nel penultimo rigo i numeri romani sono scritti nella parte superiore del rigo e con una dimensione ridotta del carattere. In tal caso è sufficiente scrivere (come abbiamo appena visto) il primo numero romano, che apparirà in posizione differente (IMM 043), ed utilizzare le frecce su e destra per posizionare correttamente il numero (IMM 044). Con il numero

22 romano ancora selezionato ridimensionate il carattere nella sezione Testo delle Proprietà (IMM 045) modificando il valore nella casella Dimensioni. IMM 043 IMM 044 IMM 045 A questo punto, effettuando un doppio click sul numero romano torniamo nella modalità scrittura e possiamo completare l'inserimento degli altri numeri (che manterranno la dimensione e la posizione appena impostate) appartenenti al rigo musicale (IMM 046) IMM 046 inserimento dei numeri romani in posizione e formato differenti Sull'ultimo rigo possiamo inserire gli ultimi numeri romani tramite le funzioni di copia e incolla. Per prima cosa occorre selezionare i numeri romani da copiare cliccandoli tenendo premuto il tasto Ctrl (IMM 047) IMM 047 selezione multipla tramite tasto CTRL Possiamo copiare i numeri selezionati premendo Ctrl+C o utilizzando la funzione copia del menu Modifica. Si seleziona la prima nota del rigo che deve ospitare il numero romano (IMM 048) IMM 048

23 quindi si preme Ctrl+V (o si seleziona la funzione Incolla del menu Modifica) per inserire gli altri numeri (IMM 049) IMM 049 Inserimento degli ultimi numeri romani tramite incollatura Gli altri testi presenti nell'esempio da realizzare sono tutti realizzati, a parte il titolo, con il Testo normale che si seleziona da Crea/Testo/Altro testo rigo/testo normale. Si clicca con Il cursore (divenuto blu) nella zona dove deve essere posizionato il testo e si comincia a scrivere. Qualora il testo è posizionato su più righe basta premere il tasto Invio per ricominciare a scrivere sul rigo successivo. Per ridimensionare il testo o parte di esso, per utilizzare il corsivo o il grassetto, si seleziona il testo e si utilizzano le funzioni presenti nella sezione Testo delle Proprietà, come abbiamo fatto per i numeri romani. Fase 6 - impaginazione generale Una volta che tutto il lavoro è realizzato è buona norma ricontrollare l'impaginazione utilizzando lo zoom nel valore adatta pagina. A questo punto potete effettuare tutti gli spostamenti che riterrete opportuni. Per realizzare un file pdf dell'esempio appena realizzato potete scaricare da internet il software freeware pdf creator che consente di trasformare qualunque file in formato pdf in quanto crea una stampante virtuale chiamata PDFCreator che va selezionata nel momento della creazione del pdf (IMM 050) IMM 050 Realizzazione del pdf Scelta la destinazione del file e il nome sarà possibile creare il file pdf cho potrà essereinviato agli allievi anche via .

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO FARE UNA MAPPA CON OPENOFFICE IMPRESS START/PROGRAMMI APRIRE IMPRESS SCEGLIERE PRESENTAZIONE VUOTA. POI CLIC SU AVANTI E DI NUOVO SU AVANTI. QUANDO AVANTI NON COMPARE PIÙ, FARE CLIC SU CREA CHIUDERE LE

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi Laboratorio Database Docente Prof. Giuseppe Landolfi Manuale Laboratorio Database Scritto dal Prof.Giuseppe Landolfi per S.M.S Pietramelara Access 2000 Introduzione Che cos'è un Database Il modo migliore

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Primi passi con ChemGes

Primi passi con ChemGes Descrizione Primi passi con ChemGes DR Software Version 40.0 Sommario Introduzione... 1 Start del programma... 1 Ricercare e visualizzare delle sostanze... 1 Immissione di materie prime... 4 Immissione

Dettagli

Lo Score Editor. Introduzione. Creazione di una parte MIDI e apertura dello Score Editor

Lo Score Editor. Introduzione. Creazione di una parte MIDI e apertura dello Score Editor C Lo Score Editor Introduzione Fin dalle prime versioni di Cubase è presente un particolare editor MIDI che consente di manipolare note ed eventi all interno della tradizionale scrittura su pentagramma.

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Le novità di QuarkXPress 10

Le novità di QuarkXPress 10 Le novità di QuarkXPress 10 INDICE Indice Le novità di QuarkXPress 10...3 Motore grafico Xenon...4 Interfaccia utente moderna e ottimizzata...6 Potenziamento della produttività...7 Altre nuove funzionalità...10

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 Indice generale GUIDA A CALC 3.5... 3 1 Utilizzo dell'applicazione... 3 1.1 LAVORARE CON IL FOGLIO ELETTRONICO...3 1.2 MIGLIORARE LA

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

La scala musicale e le alterazioni

La scala musicale e le alterazioni La scala musicale e le alterazioni Unità didattica di Educazione Musicale classe seconda Obiettivi del nostro lavoro Acquisire il concetto di scala musicale e di intervallo. Conoscere la struttura della

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Non tutto, ma un po di tutto

Non tutto, ma un po di tutto ALFREDO MANGIA Non tutto, ma un po di tutto Nozioni fondamentali per conoscere e usare un foglio di calcolo. Corso di alfabetizzazione all informatica Settembre 2004 SCUOLA MEDIA GARIBALDI Genzano di Roma

Dettagli

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com DATA CENTER PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi 3.0 Indice 1 Premessa...3 2 DATA CENTER 3...4 2.1 Utilizzo dei dispositivi SIGMA con DATA CENTER 3....4 2.2 Requisiti di sistema....4 2.2.1 Computer

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO Con questa esercitazione guidata imparerai a realizzare una macro. Una macro è costituita da una serie di istruzioni pre-registrate che possono essere

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra 2: Lo strumento di luce/ombra Scostamento Luce a «0%» e Ombra a «100%» Con lo strumento di luce/ombra possono essere fissati il punto più chiaro, il punto medio e quello più scuro dell immagine. Sotto

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

l Editor vi vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile con qualsiasi tipo di terminale.

l Editor vi vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile con qualsiasi tipo di terminale. l Editor vi Negli ambienti Unix esistono molti editor di testo diversi; tuttavia vi è l unico che siamo sicuri di trovare in qualsiasi variante di Unix. vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Il compilatore Dev-C++

Il compilatore Dev-C++ Il compilatore Dev-C++ A cura del dott. Marco Cesati 1 Il compilatore Dev-C++ Compilatore per Windows: http://www.bloodshed.net/devcpp.html Installazione Configurazione Utilizzazione 2 1 Requisiti di sistema

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI Francesca Plebani Settembre 2009 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. WORD E L ASPETTO

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Manuale dell'utente di SAP BusinessObjects Process Analysis

Manuale dell'utente di SAP BusinessObjects Process Analysis Manuale dell'utente di SAP BusinessObjects Process Analysis SAP BusinessObjects Process Analysis XI3.1 Service Pack 3 windows Copyright 2010 SAP AG. Tutti i diritti riservati.sap, R/3, SAP NetWeaver, Duet,

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Presentazioni efficaci: come si usa prezi?

Presentazioni efficaci: come si usa prezi? Presentazioni efficaci: come si usa prezi? a cura di Lorenzo Amadei (amadei@iol.it) versione 5 febbraio 2013 Cos è prezi Prezi (http://prezi.com/) è un applicazione online per creare presentazioni. In

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Gestione della E-mail Ottobre 2009 di Alessandro Pescarolo Fondamenti di Informatica 1 CAP. 5 GESTIONE POSTA ELETTRONICA 5.1 CONCETTI ELEMENTARI Uno dei maggiori vantaggi

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL USO DI DJCONTROL MP3 LE E DJUCED 18

GUIDA RAPIDA ALL USO DI DJCONTROL MP3 LE E DJUCED 18 GUID RPID LL USO DI DJCONTROL MP3 LE E DJUCED 18 Installazione Inserisci il CD-ROM. vvia il programma di installazione. Segui le istruzioni. Ulteriori informazioni (forum, tutorial, video...) disponibili

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

PROGRAMMA ROMANO Versione Tricolore 12.8.14.100 Revisione 13.9.27.100

PROGRAMMA ROMANO Versione Tricolore 12.8.14.100 Revisione 13.9.27.100 Gestione degli Ordini Indice generale Gestione degli Ordini...1 Introduzione...1 Associare una Casa Editrice ad un Distributore...1 Creazione della scheda cliente nella Rubrica Clienti...2 Inserimento

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

GFI Product Manual. Manuale per il client fax

GFI Product Manual. Manuale per il client fax GFI Product Manual Manuale per il client fax http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Le società, i nomi e i dati utilizzati

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

La Posta con Mozilla Thunderbird

La Posta con Mozilla Thunderbird La Posta con Mozilla Thunderbird aggiornato alla versione di Thunderbird 1.5 versione documento 1.0 06/06/06 I love getting mail. It's just another reminder you're alive. Jon Arbuckle, Garfield April 16

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

ELABORARE FILE AUDIO CON AUDACITY Tutorial per le prime funzionalità

ELABORARE FILE AUDIO CON AUDACITY Tutorial per le prime funzionalità ELABORARE FILE AUDIO CON AUDACITY Tutorial per le prime funzionalità INDICE 1. Caricare un file audio. p. 2 2. Riprodurre una traccia. p. 2 3. Tagliare una traccia... p. 3 4. Spostare una traccia. p. 3

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

Le novità di QuarkXPress 10.1

Le novità di QuarkXPress 10.1 Le novità di QuarkXPress 10.1 INDICE Indice Le novit di QuarkXPress 10.1...3 Nuove funzionalit...4 Guide dinamiche...4 Note...4 Libri...4 Redline...5 Altre nuove funzionalit...5 Note legali...6 ii LE NOVITÀ

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili Che cos è la LIM? La LIM, Lavagna Interattiva Multimediale, è una lavagna arricchita da potenzialità digitali e multimediali. Si tratta di una periferica collegata al computer, che rende possibile visualizzare

Dettagli