REALIZZAZIONE DI UNA DISPENSA DI ARMONIA MUSICALE E DEL MATERIALE DIDATTICO DI ESERCITAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REALIZZAZIONE DI UNA DISPENSA DI ARMONIA MUSICALE E DEL MATERIALE DIDATTICO DI ESERCITAZIONE"

Transcript

1 Percorso 1 - SIBELIUS software REALIZZAZIONE DI UNA DISPENSA DI ARMONIA MUSICALE E DEL MATERIALE DIDATTICO DI ESERCITAZIONE autore: Silvio RELANDINI Introduzione In molti degli attuali percorsi formativi in essere presso le Istituzioni musicali pubbliche e private preposte alla formazione vi è un utilizzo costante della tecnologia sonora da parte sia dei docenti, come strumento di didattica, che degli allievi, come strumento di verifica e di produzione. I software notazionali oggi integrano una struttura multifunzionale capace di offrire strumenti sia per l'editoria musicale, per la composizione che per la didattica, con sofisticati strumenti di sequencing in grado di offrire un ascolto degli esempio musicali molto vicino ad un'esecuzione reale grazie all'impiego delle librerie sonore che riproducono timbri acustici sempre più realistici. Il software notazionale Sibelius consente agevolmente la realizzazione di materiale didattico a supporto delle lezioni inerenti le discipline musicali e costituito da: - dispense didattiche e manualistica teorica, - fogli di esercitazione che possono essere effettuate direttamente sul computer o su carta stampata, - partiture di esempio per l'analisi musicale e a supporto delle lezioni di storia della musica, - partiture per l'esecuzione musicale. L'obiettivo di questo tutorial consiste nel dare al docente una metodologia possibile per la realizzazione di materiale didattico relativo ad una lezione di armonia. Tale metodologia sarà ovviamente applicabile per altre discipline musicali. Esistono due procedure operative per la realizzazione di una dispensa di armonia: 1) rimanere nell'ambiente Sibelius integrando testo ed esempi musicali; 2) utilizzare Sibelius per la realizzazione delle immagini grafiche e dei file di esercizio relativi agli esempi e alle parti musicali per poi avvalersi di un software di impaginazione (Word, QuarkXpress, OpenOffice ecc) per il testo e l'impaginazione definitiva della dispensa. Le procedure presentano entrambe dei vantaggi e degli svantaggi. La scelta dipende principalmente dalla complessità del materiale da elaborare. procedura VANTAGGI SVANTAGGI Sibelius 1) Aggiornamento comodo e veloce delle parti musicali Sibelius+software editor testo 1) impaginazione del testo efficace 1) Gestione del testo priva della giustificazione automatica 1) Aggiornamento lento delle correzione delle immagini musicali con l'utilizzo obbligatorio di Sibelius Nel tutorial mostreremo la prima procedura, che consente la realizzazione della dispensa interamente in Sibelius.

2 Realizzazione della dispensa Il nostro obiettivo è la realizzazione della dispensa mostrata nel file 1 CADENZE PERFETTE E AUTENTICHE, che può essere visualizzato sia nel formato.pdf che in quello nativo.sib. Se non avete una versione di Sibelius5 installata potete scaricare la versione demo (funziona senza salvare) direttamente dal sito della Sibelius al seguente link La costruzione della pagina in Sibelius relativa alla dispensa avviene attraverso la seguente metodologia che è composta da 6 fasi: 1) si crea il foglio di lavoro inserendo gli strumenti (o i righi musicali); 2) si inseriscono misure occorrenti per realizzare gli esempi musicali, le impostazioni dei valori relativi alle indicazioni di tempo e di tonalità degli esempi musicali nascondendone la visualizzazione (se necessario); 3) si inseriscono le note e tutti i simboli musicali; 4) si sistema l'impaginazione di ogni rigo musicale (n di misure, lunghezza); 5) si inseriscono i testi; 6) si controlla l'impaginazione generale, si realizza l'eventuale file pdf che può essere dato agli allievi. Fase 1 - creazione del foglio di lavoro Nel momento in cui lanciate Sibelius, cliccando sull'icona presente nel vostro computer, viene avviata la procedura guidata, chiamata Avvio rapido (Quick Start, per la versione in inglese), per la realizzazione del foglio di lavoro dove poi verranno inserite le parti musicali ed i paragrafi di testo. (IMM 001) IMM Avvio rapido

3 Nella schermata principale della procedura guidata occorre selezionare l'opzione Inizia nuova partitura (Start New Score) e cliccare su OK. Nella finestra successiva bisogna selezionare il tipo di foglio musicale, dall'elenco che compare sulla sinistra, ed inserire i righi musicali occorrenti. Nel riquadro di destra viene mostrata l'anteprima del modello scelto. IMM Scelta del modello per il foglio musicale Sebbene nella maggioranza dei casi, soprattutto in quelli dove si realizzano delle partiture, si parte da un modello ben preciso, definito Foglio Manoscritto (Manuscript Paper), che mostra uno o più righi musicali a seconda della tipologia della partitura, nel nostro caso si sceglie il modello Blank (ovvero vuoto) privo di righi musicali (IMM 002). Cliccando sul pulsante Cambia Strumenti... (Change Instruments) si aggiungono al modello i righi musicali necessari per poter realizzare gli esempi musicali: si apre la finestra Strumenti che mostra alcuni riquadri di selezione per scegliere gli strumenti musicali da aggiungere nel modello selezionato. IMM Aggiunta dei righi musicali

4 Nell'esempio che vogliamo realizzare ci occorre un doppio rigo con chiave di violino e di basso pertanto possiamo selezionare lo strumento piano e aggiungerlo al modello cliccando sul pulsante Aggiungi alla partitura (Add to Score). Nel riquadro Righi nella partitura (Staves in Score) sono presenti i due righi piano (a), relativo al rigo in chiave di violino, piano (b), relativo a quello in chiave di basso. (IMM 003). Non avendo null'altro da aggiungere si preme su OK e, ritornando nella finestra precedente possiamo vedere in anteprima il nostro foglio con l'aggiunta del doppio rigo di pianoforte (IMM 004). Quando si aggiungono righi musicali partendo dal modello vuoto, viene creato un sistema costituito da 5 misure. IMM 004 anteprima del modello con l'aggiunta del rigo di piano Cliccando sul pulsante Prossimo (Next) si passa alla finestra successiva relativa alla scelta dell'house Style ovvero dello stile di testo e di simbologia musicale da dare al nostro foglio. Le impostazioni predefinite soddisfano la maggioranza dei casi ma qualora si volesse utilizzare uno stile simile a quello del Real Book (utilizzato soprattutto nel Jazz) occorrerebbe selezionare il modello Jazz Inkpen2 oppure Jazz Reprise. Sebbene la prcedura guidata proceda con altre finestre dedicate all'aggiunta delle indicazioni di Tempo e di Tonalità e dei testi principali per le titolazioni, selezioniamo il pulsante Finito (Finish) per concludere la procedura. La finestra si chiude e nella finestra principale di Sibelius compare la partitura pronta per essere utilizzata (IMM 005). IMM 005 la struttura base della partitura appena creata

5 Fase 2 - aggiunta delle misure, delle indicazioni di tempo e di tonalità, modifica delle tipologie di stanghette delle misure. Se analizzate gli esempi musicali che costituiscono il nostro esempio noterete che in totale sono presenti 37 misure di grandezza differente, distribuite su 5 sistemi. Poichè in partitura è già presente un sistema musicale costituito da 5 misure, è sufficiente aggiungerne altre 32. A tal fine occorre selezionare una misura (effettuando un clic al suo interno ma non sul simbolo musicale della pausa). La selezione delle misure in Sibelius è evidenziata da un riquadro celeste. Nel menu Crea (Create), all'interno del sottomenu Misura (Bar) selezionare Altro... (Other) (IMM 006). IMM 006 Aggiungere misure alla partitura Nella finestra che si apre (IMM 007) occorre specificare il numero di battute (32 nel nostro caso) e premere OK. Lasciando l'opzione Stessa dell'indicazione metrica, le 32 misure aggiunte saranno tutte della stessa lunghezza metrica. IMM 007 Finestra crea battute La partitura ora presenta in totale 37 misure distribuite in 5 sistemi. Come possiamo osservare nel file da realizzare, le misure non hanno la stessa metrica (ci sono misure in 2/2, alcune in 3/2 ed altre in 1/2) e in più non sono visualizzate le indicazioni di misura. Per inserire la metrica occorre selezionare Indicazione metrica...(time Signature) nel menu Crea (Create) o in alternativa premere il tasto T della tastiera del computer.

6 Nella finestra che compare si sceglie l'indicazione metrica: nel nostro esempio, le prime due misure sono in 2/2 (IMM 008). Consiglio di disattivare l'opzione Attiva avviso (Cautionary) che inserisce un'indicazione di cortesia alla fine del rigo musicale quando questa viene aggiunta all'inizio del rigo successivo. IMM 008 Finestra per l'indicazione metrica Chiusa la finestra cliccando su OK con il mouse effettuate un clic nella prima misura: l'indicazione metrica viene aggiunta ed ora tutte le misure successive sono in 2/2. (IMM 009) IMM 009 Indicazione di misura L'operazione deve essere ripetuta ogni volta che la metrica cambia. Alla fine avremo una partitura con diverse indicazioni (IMM 010) IMM 010 paritura con tutte le indicazioni metriche

7 Nel caso in cui siano presenti indicazioni di tonalità (non avviene nel nostro esempio) differenti la procedura da seguire è la stessa selezionando però Alterazioni in chiave... (Key Signature) nel menu Crea (Create). Nella finestra che compare è possibile scegliere la tonalità distinguendo quella con i diesis da quella con i bemolle sia nella modalità maggiore che in quella minore. Sempre nell'esempio da realizzare, alcune stanghette delle misure sono doppie. Per cambiare l'aspetto di una stanghetta occorre relezionarla e nel sottomenu Stanghetta delle misure (Barlines) del menu Crea (Create) cliccate su Doppia (Double) (IMM 011) IMM 011 cambiare le stanghette delle misure Ora la stanghetta selezionata assume la forma prescelta (IMM 012) IMM 012 Stanghetta doppia Ripetere l'operazione per tutte le stanghette doppie dell'esempio. Per nascondere le indicazioni di tempo (dato che non devono comparire nella dispensa) si potrebbe selezionarle una per una e scegliere l'opzione Nascondi (Hide) presente nella sezione Generale (General) delle Proprietà (Properties) (IMM 013). Se le proprietà non sono visualizzate, possono essere attivate dal menu Finestra (Window) o direttamente dalla Barra degli strumenti cliccando sul penultimo pulsante.

8 IMM 013 nascondere l'oggetto selezionato Questa procedura è piuttosto noiosa e lunga. Fortunatamente Sibelius offre uno strumento molto potente per la selezione multipla di oggetti della stessa tipologia o con caratteristiche particolari, chiamato Filtro. Grazie ad esso, possiamo selezionare contemporaneamente tutte le indicazioni metriche presenti in partitura. Per prima cosa assicuratevi di non aver selezionato nulla (basta premere il tasto ESC del computer per rimuovere qualunque selezione). Nel menu Modifica (Edit) è presente un sottomenu chiamato Filtro (Filter) al cui interno sono presenti molte voce di selezione. Poichè non è possibile elencarle tutte esiste la voce Filtro avanzato... (Advanced Filter) che, nel nostro caso, occorre selezionare (IMM 014). IMM 014 selezionare il filtro Nella finestra che si apre dovete scegliere Testo (Text) nel riquadro Mostra (View) e nelle opzioni Trova (Find). Sulla destra compare un riquadro dove è possibile selezionare le varie tipologie di testo. L'indicazione di misura è un particolare stile di testo chiamato Tempi in chiave (Time Signature) pertanto una volta selezionato (IMM 015) si clicca sul pulsante Seleziona (Select).

9 IMM 015 Filtro avanzato Tutte le indicazioni di tempo in partitura sono ora selezionate (IMM 016). IMM 016 effetto del filtro Scegliendo l'opzione Nascondi (Hide) nella sezione Generale (General) delle Proprietà (Property) tutte le indicazioni diventano trasparenti (IMM 017) e cliccando in un qualunque punto della partitura scompariranno. Attenzione: gli oggetti nascosti in realtà sono ancora

10 attivi; possono essere nuovamente visualizzati scegliendo Oggetti nascosti (Hidden object) nel menu Vista (View) IMM 017 Nascodere gli oggetti Per concludere questa fase occorrono altre tre operazioni: la rimozione del nome del rigo musicale nella forma estesa e ridotta, la rimozione dell'indicazione del numero delle misure, la rimozione della funzione di giustificazione dell'impaginazione. Andiamo con ordine. IMM 018 nome rigo e numero di misura Come potete osservare nella vostra partitura è presente il nome dello strumento alla sinistra del rigo (IMM 018) Sul primo sistema il nome dello strumento compare nella versione estesa mentre dal secondo sistema il nome è nella versione ridotta. Per cancellare il nome è sufficiente effettuare un doppio clic su di esso (si entra in una modalità di editing) e cancellare tutto il contenuto testuale. Alla fine, premendo Invio sul computer il nome viene rimosso è il sistema viene spostato verso sinistra (IMM 019).

11 IMM 019 rimozione del nome esteso dello strumento Per rimuovere il nome ridotto occorre ripetere la stessa operazione e l'effetto che si avrà sarà effettuato su tutti i sistemi della partitura. L'indicazione del numero di misura fa parte di una serie di impostazioni che trovano spazio nel menu House Style. Selezionando al suo interno Regole tipografia... (Engraving Rules) si apre una finestra che mostra, sulla sinistra, numerose sottopagine. Scegliendo Numeri Misura (Bar Numbers) vengono mostrate numerose opzioni (IMM 020) IMM 020 Regole di Tipografia Scegliendo l'opzione Senza numeri misura (No Bar number) è possibile toglierli dalla partitura. Prima di cliccare su OK occorre cambiare anche la giustificazione dei righi nella pagina. Trattasi di un'impostazione predefinita di Sibelius che espande i righi sull'intera pagina quando questi la riempiono per oltre il 65% della dimenione della pagina. La funzione della giustificazione (Justify) si trova nella sottopagina Righi (Staves). Per

12 disattivarla occorre cambiare il valore di percentuale impostandolo su 100 (il valore predefinito è 65) nel riquadro Giustifica righi se la pagina è almeno (Justify if page is at least) IMM 021 togliere la giustificazione dei righi Cliccando su OK, le impostazioni modificate avranno effetto sull'intera partitura. Fase 3 - inserimento delle note musicali Sibelius ha diversi modi per inserire le note (o le pause) musicali nelle misure. Il concetto è molto semplice in quanto occorre prima selezionare un valore musicale e poi inserirlo in partitura. Ciò può avvenire: 1) tramite il mouse: si selezionano i valori musicali dal tastierino numerico (Keypad), si sceglie la voce, le possibili articolazioni o alterazioni e si clicca in partitura. E' il metodo più lento. 2) tramite la tastiera del computer: i valori musicali, le articolazioni e le alterazioni possono essere scelte anche premendo i pulsanti sul tastierino numerico e le note possono essere aggiunte utilizzando per le altezze l'equivalenza tra la notazione americana e le lettere dell'alfabeto: A = La, B = Si, C = Do, D = Re, E = Mi, F = Fa, G = Sol. Le note vengono inserite considerando una regola di "vicinanza" con la nota precedente. In caso si volesse trasportare di un'ottava la nota inserita si può riccorre alla combinazioni dei tasti CTRL+Freccia (Su, Giù). E' un metodo piuttosto veloce. 3) tramite una tastiera MIDI o un controller equivalente: in tal caso esistono due modalità di cui la prima è detta in Real Time (tempo reale) e prevede l'utilizzo del metronomo e di un processo di registrazione mentre la seconda è chiamata Step by Step (passo dopo passo) e consiste ne selezionare i valori dal tastierino numerico e utilizzare la tastiera MIDI per collocare le note in partitura secondo le varie altezze. la prima modalità necessita una buona dose di tecnica e meccanicità nell'inserire le note (molto difficile da mettere in pratica se non si possiede una buona tecnica pianistica o comunque di tipo tastieristico) mentre la seconda è in assoluto la più veloce. Comunque sia la modalità preferita normalmente utilizza la procedura di inserire prima tutte le note appartenenti ad una data voce e in seguito aggiungere quelle delle altre. Per

13 voce in Sibelius (e nella quasi totalità dei software notazionali) si intende la possibilità di distinguere linee melodiche differenti sullo stesso rigo. L'IMM 022 mostra un esempio musicale dove sono presenti due voci. IMM 022 esempio musicale a due voci Per ogni rigo musicale è possibile definire 4 voci. Gli strumenti con il doppio rigo musicale possono avere fino a 8 voci (quattro per quello superiore e altrettante per quello inferiore). Nell'esempio che stiamo realizzando sono presenti due voci per il rigo in chiave di violino e due per quello in chiave di basso. Per selezionare la voce di appartenza delle note si clicca su uno dei 4 pulsantini nella parte bassa del tastierino che mostrano un numero compreso tra 1 e 4 (nell'imm 023 è selezionata la voce 1). Le voci 1 e 3 hanno il gambo delle note rivolto verso l'alto mentre le voci 2 e 4 verso il basso. IMM 023 selezione delle voci Una volta scelta la voce si seleziona il valore musicale (con il mouse o utilizzando i pulsanti del tastierino numerico del computer), si aggiungono le eventuali alterazioni, articolazioni, punti di valori che sono selezionabili in uno o più sezioni del tastierino numerico (in totale sono 5, vedasi IMM 024, selezionabili cliccando sui cinque pulsantini superiori del tastierino oppure utilizzando i tasti funzione F8...F12). IMM 024 le altre sezioni del tastierino numerico

14 Scelto il valore musicale, con il mouse ci si porta nella posizione di inserimento ed effettuando un clic si aggiunge la nota. (IMM 025) IMM 025 inserimento di una nota in partitura Osservando la partitura, la nota aggiunta rimane selezionata ed ha lo stesso colore della voce di appartenenza (blu = voce 1, verde = voce 2, arancione = voce 3, viola = voce 4). La barra verticale subito a destra della nota indica che si è nella modalità di scrittura e pertanto ogni volta che premete il tasto sinistro del mouse, o i tasti del computer preposti alle altezze o ancora i tasti del controller MIDI, inserirete altre note musicali. Si può modificare l'altezza della nota appena inserità utilizzando i tasti Freccia Giù, Su della tastiera del computer ma, in modalità di scrittura, non si può modificarne il valore in quanto la selezione di un altro valore sarà interpretata dal software come la scelta per la nota successiva. Se volete cancellare una nota che avete appena aggiunto potete premere il tasto canc o annullare l'operazione (CTRL+Z per il pc o Command+Z per il Mac). Ricordate di controllare sempre se per la nota che volete scrivere è stato selezionato il valore giusto e di selezionare sempre l'alterazione o articolazione eventuale prima di aggiungere la nota. Una volta che sono state inserite tutte le note della voce 1 del rigo superiore (IMM 026) si passa a scrivere quelle della seconda voce, dopodichè quelle della prima voce del rigo inferiore e infine quelle della seconda voce. IMM 026 inserimento completo della voce 1 del rigo superiore (in chiave di violino)

15 Al termine dell'inserimento delle note la partitura assume il seguente aspetto (IMM 027) IMM 027 partitura completa delle note musicali Fase 4 - impaginazione degli esempi musicali e ridistribuzione delle misure nei righi Non è detto che, una volta completata la scrittura delle note, la partitura assumel'aspetto desiderato in termini di numero di sistemi e di numero di misure nei vari sistemi. Confrontando l'aspetto che presenta nel pdf il primo sistema con quello della partitura in realizzazione con Sibelius possiamo notare che deve essere costituito da nove misure anzichè le otto attuali. Per regolare il numero delle misure all'interno di ogni sistema si può utilizzare un sistema automatico (se il numero è uguale per tutti i sistemi successivi) oppure uno manuale (come nel nostro caso). Comunque sia, se si avesse una partitura che mostra cinque misura per ogni sistema, occorrerebbe selezionare nel menu Layout la funzione Auto layout... e, nella finestra che compare (imm 028), attivare la casella Usa automatiche interruzioni di accollatura (Use automatic system break) e specificare il numero di misure desiderate. Una volta terminata l'applicazione premete su Ok. IMM 028 regolazione del numero di misure per ogni sistema Ora, se avreste inserito il numero di misure mostrato in figura, ogni sistema sarebbe costituito da cinque misure ad eccezione dell'ultimo (che potrebbe averne un numero inferiore se il numero totale di misure non risulta essere un multiplo di cinque).

16 Torniamo al nostro esempio. I sistemi musicali presentano un numero di misure differente per cui occorre effettuare un'impostazione manuale. Possiamo diminuire il numero delle misure attuali di un sistema effettuando un'operazione chiamata interruzione di accollatura (system break) oppure aumentarle (aggiungendole dal sistema successivo) tramite l'operazione adatta in un'accollatura (make into system). Nel primo caso dobbiamo aggiungere nella coda del primo sistema la prima misura del secondo sistema. Per prima cosa occorre selezionare tutte le misure che dovranno far parte del primo sistema e pertanto selezionate con un click la prima misura del primo sistema e, tenendo premuto il tasto Shift, effettuate un click sulla prima misura del secondo sistema (IMM 029) IMM 029 regolazione del numero di misure per ogni sistema Come potete osservare, tutte le misure incluse in questo intervallo risultano selezionate (non è importante che siano selezionati tutti i righi costituenti il sistema ma è sufficiente che la selezione sia su uno soltanto). Nel menu Layout selezionate il sottomenu Formato quindi la funzione adatta in un'accollatura e in un attimo la misura viene spostata nel primo sistema, in ultima posizione (IMM 030) IMM 030 regolazione del numero di misure per ogni sistema Probabilmente occorrerà ripetere la stessa operazione anche per il secondo sistema, a cui occorrerà aggiungere la prima misura del terzo sistema. Se così fosse ripetete l'operazione. Al termine dovreste avere la seguente visualizzazione (IMM 031): il primo e il secondo sistema con nove misure ciascuno.

17 IMM 031 Sistemi 1 e 2 corretti Nel caso del terzo sistema le misure devono essere sei pertanto occorre diminuirle rispetto all'attuale configurazione (IMM 032) IMM 032 sistema 3 In questo caso occorre selezionare con un click la stanghetta delle misure che dovrà risultare come ultima del sistema (nel nostro caso è quella di divisione fra la sesta e la settima misura) (IMM 033). La stanghetta selezionata diventa di colore viola. IMM 033 stanghetta di divisione delle misure selezionata Per effettuare la divisione occorre selezionare Interruzione di accollatura (system break) dal sottomenu Interruzioni (Break) del menu Layout. In alternativa si può premere il tasto Invio della tastiera del computer come scorciatoia. Ora il sistema tre risulta formato da sole sei misure (IMM 034)

18 IMM 034 sistema 3 corretto Effettuate le giuste operazioni per sistemare anche gli ultimi due sistemi ricordando che il sistema quattro deve essere costituito da 5 misure mentre il sistema cinque (l'ultimo) da 8. Alla fine dovreste avere la seguente visualizzazione (IMM 035) IMM 035 visualizzazione corretta dei sistemi L'ultima operazione da compiere in questa fase è quella di rimuovere le pause dal rigo superiore dell'ultimo sistema. Si possono selezionare tutte le misure di un sistema effettuando un doppio click in rapida successione su una qualunque delle misure in pausa facenti parte del sistema (IMM 036).

19 IMM 036 selezione di tutte le misure in pausa del quinto sistema Nelle proprietà selezionate la sezione Misure (Bar) e, come potete osservare nell'immagine seguente (IMM 037) è possibile selezionare l'opzione che permette di rimuovere le pause dalle misure selezionate. IMM 037 Proprietà delle misure Ora le misure selezionate, appartenenti al rigo superiore dell'ultimo sistema, risultano prive delle pause di attesa (IMM 038) IMM 038 Misure senza le pause Fase 5 - inserimento dei testi I testi si dividono praticamente in due grandi categorie: quelli che sono legati alla posizione di una nota (diteggiatura, basso continuo, parole delle canzoni, segni di dinamica e di tecnica, ecc.) e quelli che sono legati alla posizione nella pagina (titolo, autore, copyright, spiegazioni di esercizi, ecc.). Tutti quanto possono essere inseriti nella partitura semplicemente selezionando la tipologia di testo occorrente nel sottomenu Testo (Text) del menu Crea (Create) (IMM 039)

20 IMM 039 menu relativo al testo La partitura che stiamo realizzando presenta un solo tipo di testo legato alle note e riguardante l'indicazione, tramite i numeri romani, del grado armonico mentre il resto è dedicato alla didattica. Per inserire i numeri romani occorre selezionare la nota musicale allineata con il numero e scegliere Numeri romani dal seguente percorso Crea/Testo/Altro Testo Rigo. Un cursore lampeggiante appare subito sotto la nota selezionata e si scrivere direttamente il numero romano oppure selezionandolo dal menu contestuale (words menu) che appare premendo il pulsante destro del mouse (IMM 040). IMM 040 word menu

21 Nota: i menu contestuali sono associati a numerose tipologie di testo e si aprono tutti premendo il pulsante destro del mouse dopo che la tipologia specifica di testo è attiva nella partitura con il cursore lampeggiante. I contenuti di questi menu possono essere modificati ed integrati dall'utente attraverso la sezione omonima delle Preferenze (Preferences) (IMM 041) IMM 041 word menu Una volta inserito il primo numero, premendo la barra spaziatrice della tastiera del pc la posizione di scrittura si sposta nella posizione di nota successiva e pertanto ci si può spostare in tal modo sotto le note dove occorre inserire gli altri numeri romani. (IMM 042) IMM 042 inserimento dei numeri romani Nel penultimo rigo i numeri romani sono scritti nella parte superiore del rigo e con una dimensione ridotta del carattere. In tal caso è sufficiente scrivere (come abbiamo appena visto) il primo numero romano, che apparirà in posizione differente (IMM 043), ed utilizzare le frecce su e destra per posizionare correttamente il numero (IMM 044). Con il numero

22 romano ancora selezionato ridimensionate il carattere nella sezione Testo delle Proprietà (IMM 045) modificando il valore nella casella Dimensioni. IMM 043 IMM 044 IMM 045 A questo punto, effettuando un doppio click sul numero romano torniamo nella modalità scrittura e possiamo completare l'inserimento degli altri numeri (che manterranno la dimensione e la posizione appena impostate) appartenenti al rigo musicale (IMM 046) IMM 046 inserimento dei numeri romani in posizione e formato differenti Sull'ultimo rigo possiamo inserire gli ultimi numeri romani tramite le funzioni di copia e incolla. Per prima cosa occorre selezionare i numeri romani da copiare cliccandoli tenendo premuto il tasto Ctrl (IMM 047) IMM 047 selezione multipla tramite tasto CTRL Possiamo copiare i numeri selezionati premendo Ctrl+C o utilizzando la funzione copia del menu Modifica. Si seleziona la prima nota del rigo che deve ospitare il numero romano (IMM 048) IMM 048

23 quindi si preme Ctrl+V (o si seleziona la funzione Incolla del menu Modifica) per inserire gli altri numeri (IMM 049) IMM 049 Inserimento degli ultimi numeri romani tramite incollatura Gli altri testi presenti nell'esempio da realizzare sono tutti realizzati, a parte il titolo, con il Testo normale che si seleziona da Crea/Testo/Altro testo rigo/testo normale. Si clicca con Il cursore (divenuto blu) nella zona dove deve essere posizionato il testo e si comincia a scrivere. Qualora il testo è posizionato su più righe basta premere il tasto Invio per ricominciare a scrivere sul rigo successivo. Per ridimensionare il testo o parte di esso, per utilizzare il corsivo o il grassetto, si seleziona il testo e si utilizzano le funzioni presenti nella sezione Testo delle Proprietà, come abbiamo fatto per i numeri romani. Fase 6 - impaginazione generale Una volta che tutto il lavoro è realizzato è buona norma ricontrollare l'impaginazione utilizzando lo zoom nel valore adatta pagina. A questo punto potete effettuare tutti gli spostamenti che riterrete opportuni. Per realizzare un file pdf dell'esempio appena realizzato potete scaricare da internet il software freeware pdf creator che consente di trasformare qualunque file in formato pdf in quanto crea una stampante virtuale chiamata PDFCreator che va selezionata nel momento della creazione del pdf (IMM 050) IMM 050 Realizzazione del pdf Scelta la destinazione del file e il nome sarà possibile creare il file pdf cho potrà essereinviato agli allievi anche via .

6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE

6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE 6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE Le funzionalità di Impress permettono di realizzare presentazioni che possono essere arricchite con effetti speciali animando gli oggetti o l entrata delle diapositive.

Dettagli

Patente Europea del Computer ECDL - MODULO 3

Patente Europea del Computer ECDL - MODULO 3 Patente Europea del Computer ECDL - MODULO 3 Lezione 1 di 3 Introduzione a Word 2007 e all elaborazione testi Menù Office Scheda Home Impostazioni di Stampa e stampa Righello Intestazione e piè di pagina

Dettagli

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4 Foglio Elettronico PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo . Laboratorio di Informatica Facoltà di Economia Università di Foggia Prof. Crescenzio Gallo Word è un programma di elaborazione testi che consente di creare, modificare e formattare documenti in modo

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

APPUNTI WORD PER WINDOWS

APPUNTI WORD PER WINDOWS COBASLID Accedemia Ligustica di Belle Arti Laboratorio d informatica a.a 2005/06 prof Spaccini Gianfranco APPUNTI WORD PER WINDOWS 1. COSA È 2. NOZIONI DI BASE 2.1 COME AVVIARE WORD 2.2 LA FINESTRA DI

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058 by Studio Elfra sas Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione Aggiornato a Aprile 2009 Informatica di base 1 Elaborazione testi I word processor, o programmi per l'elaborazione

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.6 Preparazione stampa

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.6 Preparazione stampa Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.6 Preparazione stampa Maria Maddalena Fornari Impostazioni di pagina: orientamento È possibile modificare le

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

Guida OpenOffice.org Writer

Guida OpenOffice.org Writer Guida OpenOffice.org Writer Le visualizzazioni di Writer Writer permette di visualizzare un documento in diverse maniere tramite: Visualizza->Schermo intero: permette di visualizzare il documento Writer

Dettagli

SMARTBOARD. Cosa si può fare con una smartboard?

SMARTBOARD. Cosa si può fare con una smartboard? SMARTBOARD Cosa si può fare con una smartboard? si può scrivere come si farebbe su una lavagna, con il vantaggio di poter poi salvare quanto scritto; si può andare ad interagire con una presentazione PowerPoint

Dettagli

Capitolo 4 - Costruire un Tutorial a supporto della didattica sulla scienza del suono: realizzare un timbro armonico costituito da 4 sinusoidi

Capitolo 4 - Costruire un Tutorial a supporto della didattica sulla scienza del suono: realizzare un timbro armonico costituito da 4 sinusoidi Il Suono Acustico Capitolo 4 - Costruire un Tutorial a supporto della didattica sulla scienza del suono: realizzare un timbro armonico costituito da 4 sinusoidi Introduzione pag 1 Prima parte (a cura del

Dettagli

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 Esistono molte versioni di Microsoft Word, dalle più vecchie ( Word 97, Word 2000, Word 2003 e infine Word 2010 ). Creazione di documenti Avvio di Word 1. Fare clic sul

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

Word Elaborazione testi

Word Elaborazione testi I seguenti appunti sono tratti da : Consiglio Nazionale delle ricerche ECDL Test Center modulo 3 Syllabus 5.0 Roberto Albiero Dispense di MS Word 2003 a cura di Paolo PAVAN - pavan@netlink.it Word Elaborazione

Dettagli

Microsoft PowerPoint

Microsoft PowerPoint Microsoft introduzione a E' un programma che si utilizza per creare presentazioni grafiche con estrema semplicità e rapidità. Si possono realizzare presentazioni aziendali diapositive per riunioni di marketing

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Pratica 3 Creare e salvare un documento. Creare e salvare un file di testo

Pratica 3 Creare e salvare un documento. Creare e salvare un file di testo Pratica 3 Creare e salvare un documento Creare e salvare un file di testo Centro Servizi Regionale Pane e Internet Redazione a cura di Roger Ottani, Grazia Guermandi Luglio 2015 Realizzato da RTI Ismo

Dettagli

Word. Cos è Le funzioni base Gli strumenti. www.vincenzocalabro.it 1

Word. Cos è Le funzioni base Gli strumenti. www.vincenzocalabro.it 1 Word Cos è Le funzioni base Gli strumenti www.vincenzocalabro.it 1 Cos è e come si avvia Word è un programma per scrivere documenti semplici e multimediali Non è presente automaticamente in Windows, occorre

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Pagina 1 di 32 USARE WORD - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu pag.

Dettagli

USARE WORD - non solo per scrivere -

USARE WORD - non solo per scrivere - GUIDA WORD USARE WORD - non solo per scrivere - corso Word Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu

Dettagli

3.6 Preparazione stampa

3.6 Preparazione stampa Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.6 Preparazione stampa Maria Maddalena Fornari Impostazioni di pagina Le impostazioni del documento utili ai

Dettagli

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE 1 MICROSOFT WORD INTRODUZIONE Word è il programma più diffuso per elaborazione di testi, il cui scopo fondamentale è assistere l utente nelle operazioni di digitazione, revisione e formattazione di testi.

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 125

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 125 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 125 Stampa unione buste: passaggio 2 di 6 Con il pulsante Sfoglia, come nei casi precedenti, seleziona il file elenco per i destinatari da stampare sulle buste. Nel quarto

Dettagli

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 84

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 84 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 84 La scheda vai a La scheda Vai è probabilmente la meno utilizzata delle tre: permette di spostarsi in un certo punto del documento, ad esempio su una determinata pagina

Dettagli

Microsoft Word 2007. La BARRA DI ACCESSO RAPIDO, che contiene alcuni comandi sempre visibili e può essere personalizzata.

Microsoft Word 2007. La BARRA DI ACCESSO RAPIDO, che contiene alcuni comandi sempre visibili e può essere personalizzata. Microsoft Word 2007 Microsoft Office Word è il programma di elaborazione testi di Microsoft all interno del pacchetto Office. Oggi Word ha un enorme diffusione, tanto da diventare l editor di testi più

Dettagli

SCRIVERE TESTI CON WORD

SCRIVERE TESTI CON WORD SCRIVERE TESTI CON WORD Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello occorre un programma di elaborazione testo. Queste lezioni fanno riferimento al programma più conosciuto: Microsoft

Dettagli

il foglio elettronico

il foglio elettronico 1 il foglio elettronico ecdl - modulo 4 toniorollo 2013 il modulo richiede 1/2 comprendere il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma di foglio elettronico per produrre dei

Dettagli

IMPARIAMO WORD. Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo.

IMPARIAMO WORD. Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo. II^ lezione IMPARIAMO WORD Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo. Oggi prendiamo in esame, uno per uno, i comandi della

Dettagli

Guida di Keyboard Builder. 2009 Sielco Sistemi Srl

Guida di Keyboard Builder. 2009 Sielco Sistemi Srl Guida di Keyboard Builder Guida di Keyboard Builder Keyboard Builder è uno strumento che permette di costruire tastiere da visualizzare sullo schermo, utili per la realizzazione di applicazioni che operano

Dettagli

Corsi ECDL 2008 2009 Fabio Naponiello

Corsi ECDL 2008 2009 Fabio Naponiello Chi inizia un'attività di ufficio con l ausilio di strumenti informatici, si imbatte subito nei comuni e ricorrenti lavori di videoscrittura. Redigere lettere, comunicati, piccole relazioni ecc, sono tipiche

Dettagli

Modulo 6 Strumenti di presentazione - Open Office Impress Ivana Sacchi - 2003

Modulo 6 Strumenti di presentazione - Open Office Impress Ivana Sacchi - 2003 6.1.1 Primi passi con gli strumenti di presentazione 6.1.1.1 Aprire un programma di presentazione. 1. Premi il pulsante Start sulla Barra delle funzioni di Windows. 2. Seleziona il menu Programmi. 3. Cerca

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Come costruire una presentazione. PowerPoint 1. ! PowerPoint permette la realizzazione di presentazioni video ipertestuali, animate e multimediali

Come costruire una presentazione. PowerPoint 1. ! PowerPoint permette la realizzazione di presentazioni video ipertestuali, animate e multimediali PowerPoint Come costruire una presentazione PowerPoint 1 Introduzione! PowerPoint è uno degli strumenti presenti nella suite Office di Microsoft! PowerPoint permette la realizzazione di presentazioni video

Dettagli

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery Writer è il programma per l'elaborazione di testi della suite OpenOffice.org che ti consente di creare documenti, lettere, newsletter, brochures, grafici, etc. Gli elementi dello schermo: Di seguito le

Dettagli

Organizzazione dei tasti

Organizzazione dei tasti Utilizzare la tastiera La tastiera è lo strumento principale per l'immissione di informazioni nel computer, che si tratti di scrivere una lettera o di calcolare dati numerici. Non tutti sanno però che

Dettagli

SCRIVERE TESTO BLOCCO NOTE WORDPAD WORD IL PIU' DIFFUSO APRIRE WORD

SCRIVERE TESTO BLOCCO NOTE WORDPAD WORD IL PIU' DIFFUSO APRIRE WORD SCRIVERE TESTO Per scrivere del semplice testo con il computer, si può tranquillamente usare i programmi che vengono installati insieme al sistema operativo. Su Windows troviamo BLOCCO NOTE e WORDPAD.

Dettagli

WORD per WINDOWS95. Un word processor e` come una macchina da scrivere ma. con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera

WORD per WINDOWS95. Un word processor e` come una macchina da scrivere ma. con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera WORD per WINDOWS95 1.Introduzione Un word processor e` come una macchina da scrivere ma con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera ed appare sullo schermo. Per scrivere delle maiuscole

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

DESKTOP. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file. Vediamo in dettaglio queste parti.

DESKTOP. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file. Vediamo in dettaglio queste parti. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file DESKTOP All accensione del nostro PC, il BIOS (Basic Input Output System) si occupa di verificare, attraverso una serie di test, che il nostro hardware

Dettagli

1. Aprire Microsoft Word

1. Aprire Microsoft Word Guida n 3 Realizzare, impaginare e stampare un documento (volantino) con Microsoft Word 1. Avviare Word e Creare un nuovo documento 2. Digitare un testo 3. Il comando annulla 4. Salvare un documento 5.

Dettagli

Università degli studi di Verona. Corso di Informatica di Base. Lezione 5 - Parte 2. Disegni e Immagini

Università degli studi di Verona. Corso di Informatica di Base. Lezione 5 - Parte 2. Disegni e Immagini Università degli studi di Verona Corso di Informatica di Base Lezione 5 - Parte 2 Disegni e Immagini In questa seconda parte ci occuperemo della gestione di disegni e immagini. In particolare vedremo come:

Dettagli

4. Fondamenti per la produttività informatica

4. Fondamenti per la produttività informatica Pagina 36 di 47 4. Fondamenti per la produttività informatica In questo modulo saranno compiuti i primi passi con i software applicativi più diffusi (elaboratore testi, elaboratore presentazioni ed elaboratore

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

I PROGRAMMI PER L ELABORAZIONE DEL TESTO

I PROGRAMMI PER L ELABORAZIONE DEL TESTO I PROGRAMMI PER L ELABORAZIONE DEL TESTO Modulo 3 dell ECDL Terza Parte pag. 1 di 10 CopyLeft Multazzu Salvatore I programmi per elaborazione del testo: Terza Parte SOMMARIO Stili... 3 Inserire il numero

Dettagli

CORSO PRATICO WinWord

CORSO PRATICO WinWord CORSO PRATICO WinWord AUTORE: Renato Avato 1. Strumenti Principali di Word Il piano di lavoro di Word comprende: La Barra del Titolo, dove sono posizionate le icone di ridimensionamento: riduci finestra

Dettagli

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti.

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. 1 POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. Le presentazioni sono composte da varie pagine chiamate diapositive

Dettagli

Introduzione a Word. Prima di iniziare. Competenze che saranno acquisite. Requisiti. Tempo stimato per il completamento:

Introduzione a Word. Prima di iniziare. Competenze che saranno acquisite. Requisiti. Tempo stimato per il completamento: Introduzione a Word Word è una potente applicazione di elaborazione testi e layout, ma per utilizzarla nel modo più efficace è necessario comprenderne gli elementi di base. Questa esercitazione illustra

Dettagli

Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL. Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL

Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL. Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL Gli strumenti di presentazione servono a creare presentazioni informatiche

Dettagli

Microsoft Excel. Sommario. Cosa è un foglio elettronico. L interfaccia Utente. La cartella di Lavoro. Corso di introduzione all informatica

Microsoft Excel. Sommario. Cosa è un foglio elettronico. L interfaccia Utente. La cartella di Lavoro. Corso di introduzione all informatica Corso di introduzione all informatica Microsoft Excel Gaetano D Aquila Sommario Cosa è un foglio elettronico Caratteristiche di Microsoft Excel Inserimento e manipolazione dei dati Il formato dei dati

Dettagli

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL)

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) 1. Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei Personal computer. Essi

Dettagli

Foglio elettronico (StarOffice)

Foglio elettronico (StarOffice) Modulo Foglio elettronico (StarOffice) Modulo - Foglio elettronico, richiede che il candidato comprenda il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma corrispondente. Deve comprendere

Dettagli

Creazione di un elemento grafico SmartArt Crea una nuova diapositiva con layout Titolo e contenuto.

Creazione di un elemento grafico SmartArt Crea una nuova diapositiva con layout Titolo e contenuto. G. Pettarin ECDL Modulo 6: Strumenti di presentazione 98 6. Gli Smartart Con gli elementi grafici SmartArt si può rappresentare visivamente le informazioni e i concetti che si vuole illustrare. È possibile

Dettagli

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows www.informarsi.net Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows Sistema operativo Il sistema operativo, abbreviato in SO (in inglese OS, "operating system") è un particolare software, installato su un sistema

Dettagli

Corso di Informatica di Base

Corso di Informatica di Base Corso di Informatica di Base LEZIONE N 3 Cortina d Ampezzo, 4 dicembre 2008 ELABORAZIONE TESTI Grazie all impiego di programmi per l elaborazione dei testi, oggi è possibile creare documenti dall aspetto

Dettagli

Guida all uso di Adobe Acrobat e Adobe Reader in ambito didattico

Guida all uso di Adobe Acrobat e Adobe Reader in ambito didattico Guida all uso di Adobe Acrobat e Adobe Reader in ambito didattico Indice Format PDF e software per la creazione di documenti Che cosa si può fare con Adobe Acrobat Commenti, annotazioni e marcature grafiche

Dettagli

[Tutoriale] Realizzare un cruciverba con Excel

[Tutoriale] Realizzare un cruciverba con Excel [Tutoriale] Realizzare un cruciverba con Excel Aperta in Excel una nuova cartella (un nuovo file), salviamo con nome in una precisa nostra cartella. Cominciamo con la Formattazione del foglio di lavoro.

Dettagli

Il foglio elettronico

Il foglio elettronico Il foglio elettronico Foglio di calcolo, Spreadsheet in inglese, Permette di elaborare DATI NUMERICI. E una TABELLA che contiene numeri che possono essere elaborati con FUNZIONI matematiche e statistiche.

Dettagli

Word Libre Office. Barra degli strumenti standard Area di testo Barra di formattazione

Word Libre Office. Barra degli strumenti standard Area di testo Barra di formattazione SK 1 Word Libre Office Se sul video non compare la barra degli strumenti di formattazione o la barra standard Aprite il menu Visualizza Barre degli strumenti e selezionate le barre che volete visualizzare

Dettagli

MODULO 3 Foglio elettronico

MODULO 3 Foglio elettronico MODULO 3 Foglio elettronico I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la comprensione da parte del corsista dei concetti fondamentali del foglio elettronico e la sua capacità di applicare praticamente

Dettagli

Operazioni fondamentali

Operazioni fondamentali Elaborazione testi Le seguenti indicazioni valgono per Word 2007, ma le procedure per Word 2010 sono molto simile. In alcuni casi (per esempio, Pulsante Office /File) ci sono indicazioni entrambe le versioni.

Dettagli

Manuale di Picto Selector

Manuale di Picto Selector Manuale di Picto Selector INDICE DEI CONTENUTI 1. Scaricare ed installare il programma.... 1 2. Avvio del programma per la prima volta.... 6 3. Creare la nostra prima tabella di comunicazione... 8 4. Salvare

Dettagli

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico 1 Finestra principale di Excel 2 Finestra principale di Excel Questi pulsanti servono per ridurre ad icona, ripristinare e chiudere la finestra dell applicazione.

Dettagli

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a: Lab 2.1 Guida e assistente LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE In questa lezione imparerete a: Descrivere la Guida in linea e l'assistente Office, Descrivere gli strumenti della Guida in linea di Windows XP,Utilizzare

Dettagli

Breve guida a WORD per Windows

Breve guida a WORD per Windows 1. COSA È Il Word della Microsoft è pacchetto applicativo commerciale che rientra nella categoria dei word processor (elaboratori di testi). Il Word consente il trattamento avanzato di testi e grafica,

Dettagli

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access sergiopinna@tiscali.it Seconda Parte: Ms Access (lezione #2) CONTENUTI LEZIONE Query Ordinamento Avanzato Maschere Report Query (interrogazioni) Gli strumenti

Dettagli

Personalizzazione stampe con strumento Fincati

Personalizzazione stampe con strumento Fincati Personalizzazione stampe con strumento Fincati Indice degli argomenti Introduzione 1. Creazione modelli di stampa da strumento Fincati 2. Layout per modelli di stampa automatici 3. Impostazioni di stampa

Dettagli

SCRIVERE CON WORD. Per iniziare. Scrivere un testo

SCRIVERE CON WORD. Per iniziare. Scrivere un testo SCRIVERE CON WORD Per iniziare Dopo aver acceso il computer, attiviamo il programma con un doppio clic sull icona di Word o utilizzando l opzione Programmi del menu Avvio. Compare l iniziale finestra di

Dettagli

Word Processor: WORD. Classificazione

Word Processor: WORD. Classificazione Parte 5 Word Processor: WORD Classificazione Esistono diversi strumenti per la realizzazione di documenti di testuali: Editor di testo (Es: Blocco Note) Word Processor (Es: MS Word, Open Office ) Applicazioni

Dettagli

Microsoft WORD: uso della tastiera e del mouse

Microsoft WORD: uso della tastiera e del mouse Microsoft WORD: uso della tastiera e del mouse a cura di: Francesca Chiarelli ultimo aggiornamento: dicembre 2015 http://internet.fchiarelli.it/down.html Premesse TAB BACKSPACE INIZIO freccia SHIFT ALTGR

Dettagli

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi FONDAMENTI DI INFORMATICA 3 Elaborazione testi Microsoft office word Concetti generali Operazioni principali Formattazione Oggetti Stampa unione Preparazione della stampa Schermata iniziale di Word Come

Dettagli

SoftWare DMGraphics. Indice. Manuale d uso. 1) Introduzione. 2) Pagine grafiche. 3) Grafici. 4) Menù

SoftWare DMGraphics. Indice. Manuale d uso. 1) Introduzione. 2) Pagine grafiche. 3) Grafici. 4) Menù SoftWare DMGraphics Manuale d uso Indice 1) Introduzione 2) Pagine grafiche. 2.1) Pagina grafica 2.2) Concetti generali 2.3) Scale dei valori 2.4) Posizionamento elementi nel grafico 3) Grafici 3.1) Grafici

Dettagli

Anno 2009/2010 Syllabus 5.0

Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 3: Oggetti grafici Effetti di animazione Preparare una presentazione Stampa Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 In una presentazione è possibile aggiungere

Dettagli

Corso di Informatica di Base

Corso di Informatica di Base Corso di Informatica di Base LEZIONE N 5 Cortina d Ampezzo, 8 gennaio 2009 FOGLIO ELETTRONICO Il foglio elettronico può essere considerato come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo

Dettagli

Word per iniziare: aprire il programma

Word per iniziare: aprire il programma Word Lezione 1 Word per iniziare: aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

Capitolo 9. Figura 104. Tabella grafico. Si evidenzia l intera tabella A1-D4 e dal menù Inserisci si seleziona Grafico. Si apre la seguente finestra:

Capitolo 9. Figura 104. Tabella grafico. Si evidenzia l intera tabella A1-D4 e dal menù Inserisci si seleziona Grafico. Si apre la seguente finestra: Capitolo 9 I GRAFICI Si apra il Foglio3 e lo si rinomini Grafici. Si crei la tabella seguente: Figura 104. Tabella grafico Si evidenzia l intera tabella A1-D4 e dal menù Inserisci si seleziona Grafico.

Dettagli

Impress è il programma per la creazione di presentazioni della suite OpenOffice.org.

Impress è il programma per la creazione di presentazioni della suite OpenOffice.org. Impress è il programma per la creazione di presentazioni della suite OpenOffice.org. Barra dei menu Menu degli strumenti standard Vista diapositive Pannello delle attività Menu degli strumenti di presentazione

Dettagli

Foglio di calcolo con OpenOffice Calc IV

Foglio di calcolo con OpenOffice Calc IV Foglio di calcolo con OpenOffice Calc IV Foglio di calcolo con OpenOffice Calc IV 1. Stampa e Anteprima di stampa 2. Riferimenti assoluti, riferimenti relativi e riferimenti misti 3. Navigazione e selezione

Dettagli

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 1. Novità di Excel 2003 MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 CAPITOLO 1 Microsoft Office Excel 2003 ha introdotto alcune novità ed ha apportato miglioramenti ad alcune funzioni già esistenti nelle precedenti versioni

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

PROCEDURA PER L UTILIZZO DELLO SPAZIO CARTA. Preparazione dello SPAZIO CARTA nel file dove inserire la mascherina.

PROCEDURA PER L UTILIZZO DELLO SPAZIO CARTA. Preparazione dello SPAZIO CARTA nel file dove inserire la mascherina. PROCEDURA PER L UTILIZZO DELLO SPAZIO CARTA. ing. g. mongiello Versione aggiornata AA 2012-2013 SI CONSIGLIA DI STAMPARE QUESTE ISTRUZIONI. ATTENZIONE: NON USARE IL FILE DEL LAYOUT PER CREARE IL NUOVO

Dettagli

Educazione didattica per la E-Navigation

Educazione didattica per la E-Navigation Educazione didattica per la E-Navigation Guida utente per l utilizzo della piattaforma WIKI Rev. 3.0 23 febbraio 2012 Guida EDEN rev. 3.0 P. 1 di 24 23/02/2012 Indice Come registrarsi... 3 Utilizzo della

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

Microsoft Word Nozioni di base

Microsoft Word Nozioni di base Corso di Introduzione all Informatica Microsoft Word Nozioni di base Esercitatore: Fabio Palopoli SOMMARIO Esercitazione n. 1 Introduzione L interfaccia di Word Gli strumenti di Microsoft Draw La guida

Dettagli

Guida OpenOffice.org Impress

Guida OpenOffice.org Impress Guida OpenOffice.org Impress Introduzione ad Impress IMPRESS è un programma nato per creare presentazioni e lezioni di aspetto professionale. È un programma inserito nella versione standard del pacchetto

Dettagli

LEZIONE 20. Sommario LEZIONE 20 CORSO DI COMPUTER PER SOCI CURIOSI

LEZIONE 20. Sommario LEZIONE 20 CORSO DI COMPUTER PER SOCI CURIOSI 1 LEZIONE 20 Sommario VENTESIMA LEZIONE... 2 FILE SYSTEM... 2 Utilizzare file e cartelle... 3 Utilizzare le raccolte per accedere ai file e alle cartelle... 3 Informazioni sugli elementi di una finestra...

Dettagli

Obbiettivi della lezione

Obbiettivi della lezione La videoscrittura Obbiettivi della lezione Capire la differenza tra editor di testo e programma di video scrittura. Prendere dimestichezza con le principali caratteristiche di MS Word. Imparare a formattare

Dettagli

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR PJ-6/PJ-66 Stampante mobile Versione 0 ITA Introduzione Le stampanti mobili Brother, modelli PJ-6 e PJ-66 (con Bluetooth), sono compatibili con numerose

Dettagli

MS Word per la TESI. Barra degli strumenti. Rientri. Formattare un paragrafo. Cos è? Barra degli strumenti

MS Word per la TESI. Barra degli strumenti. Rientri. Formattare un paragrafo. Cos è? Barra degli strumenti MS Word per la TESI Barra degli strumenti Cos è? Barra degli strumenti Formattazione di un paragrafo Formattazione dei caratteri Gli stili Tabelle, figure, formule Intestazione e piè di pagina Indice e

Dettagli

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro,

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro, EXCEL PER WINDOWS95 1.Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area

Dettagli

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP)

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) 7.4 POSTA ELETTRONICA MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) prima parte 7.4.1 Concetti e termini 7.4.1.1 Capire come è strutturato un indirizzo di posta elettronica Tre parti

Dettagli

Creare tabelle con Word

Creare tabelle con Word Creare tabelle con Word Premessa In questa breve guida userò spesso il termine "selezionare". "Selezionare", riferito ad un documento informatico, vuol dire evidenziare con il mouse, o con altre combinazioni

Dettagli

INIZIAMO A IMPARARE WORD

INIZIAMO A IMPARARE WORD Associazione Nazionale Seniores Enel Associazione di solidarietà tra dipendenti e pensionati delle Aziende del Gruppo Enel Sezione Territoriale Lombardia - Nucleo di Milano E-Mail del Nucleo di Milano:

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE SOSTEGNO Tirocinio indiretto TIC

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE SOSTEGNO Tirocinio indiretto TIC CORSO DI SPECIALIZZAZIONE SOSTEGNO Tirocinio indiretto TIC USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE APPLICAZIONI DI WINDOWS PAINT E STAMP R SIST CALCOLATRICE REGISTRATORE DI SUONI LETTORE MULTIMEDIALE Catturare

Dettagli

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/ MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http:///ecdl/powerpoint/ INTERFACCIA UTENTE TIPICA DI UN SOFTWARE DI PRESENTAZIONE APERTURA E SALVATAGGIO DI UNA PRESENTAZIONE

Dettagli

Capitolo III Esercitazione n. 3: Funzionalità base di Word parte seconda

Capitolo III Esercitazione n. 3: Funzionalità base di Word parte seconda Capitolo III Esercitazione n. 3: Funzionalità base di Word parte seconda Scopo: formattare un documento con Microsoft Word 2007. PAGINA LASCIATA BIANCA INTENZIONALMENTE A Convertire un documento da formato

Dettagli