SCHEDE. Fonti: riviste di informatica e siti internet PANORAMICA RELAZIONE DI AGGIORNAMENTO SUI DATI DEI PIU' RECENTI CALCOLATORI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCHEDE. Fonti: riviste di informatica e siti internet PANORAMICA RELAZIONE DI AGGIORNAMENTO SUI DATI DEI PIU' RECENTI CALCOLATORI"

Transcript

1 SCHEDE È praticamente impossibile realizzare un testo relativo all'architettura e al funzionamento dei calcolatori che non sia obsoleto già quando viene pubblicato. Per ovviare a questo inconveniente, si propongono delle "schede", frutto di "tesine" e contributi varii, che verranno via via aggiornate. Le pagine che seguono sono d'integrazione e d'aggiornamento del Cap. 4 del testo: Demichelis, Piccolo, "Introduzione all'informatica in C", McGraw-Hill, Milano. Per maggiori spiegazioni e illustrazioni fare riferimento ai testi: Curtin, Foley, Sen, Morin, "Informatica di base:, McGraw-Hill, Milano Tosoratti, "Introduzione all'informatica", Casa Editrice Ambrosiana, Milano e ai depliant relativi ai sistemi informatici. Fonti: riviste di informatica e siti internet PANORAMICA RELAZIONE DI AGGIORNAMENTO SUI DATI DEI PIU' RECENTI CALCOLATORI Aggiornata da Emanuele Caimotti - a.a. 2005/2006 I dati sotto riportati si riferiscono ai migliori componenti ora in commercio (Dicembre 2005) MICROPROCESSORE (CORE SINGOLO) MICROPROCESSORE (DOPPIO CORE) INTEL PENTIUM (3,8GHz) INTEL PENTIUM 4 3,4GHz Extreme edition INTEL PENTIUM XEON 3,6 GHz (Per workstation) AMD ATHLON 64 FX-57 (2,8 GHz) AMD OPTERON 150 (2,4 GHz) (Per workstation) INTEL PENTIUM D 840 (3,2GHz) INTEL PENTIUM Extreme Edition (3,2GHz) ATHLON X (2,4GHz) HARD DISK (Per capienza) HDD SEAGATE 500 GB (Per velocità) HDD WESTERN DIGITAL serie RAPTOR RAM DDR (Duble Data Rate) 1GB KINGSTON HYPERX DDR 400 RAM DDR II 1GB SAMSUNG/KINGMAX DDRII MB KINGSTON HYPERX DDRII 675 SCHEDE MADRI Con SOCKET LGA 775 e CHIPSET INTEL i945p / i955x Con SOCKET 939 e CHIPSET nvidia nforce 4 SLI X16 SCHEDE VIDEO nvidia GEFORCE 7800 GTX (PCI-EXPRESS 16 X) ATi RADEON X1800 XT (PCI-EXPRESS 16 X) SCHEDE AUDIO CREATIVE X-FI FATAL1TY (CHIP CREATIVE EMU20K) TERRATEC AUREON (CHIP VIA ENVY 24 HT) MASTERIZZATORI DVD LETTURA CD: CD-R/CD-RW 48x SCRITTURA CD: CD-R 48x / CD-RW 32x LETTURA DVD: DVD-/+R 16x / DVD-/+RW 13x SCRITTURA DVD: SINGLE LAYER +R 16x +RW 8x / DUAL-LAYER +R 5x -R 4x

2 MODEM 56 Kbps / 128Kbps ISDN ADSL 4Mbps FIBRA OTTICA 10 Mbps MONITOR CRT SONY GDM F520 (21 POLLICI / 2048x1536 a 86Hz) MONITOR LCD SAMSUNG 930BF (19 POLLICI / 1280x1024) APPROFONDIMENTO ATTENZIONE: Per maggiori informazioni sul funzionamento delle componenti fare riferimento alle altre schede disponibili nel sito. CPU (singolo core) Gli ultimi processori della serie PENTIUM 4 e PENTIUM D sono stati progettati per essere ospitati nei socket LGA a 775 pin. Il modello 670 è caratterizzato da una frequenza di clock di 3,8 GHz e da una frequenza di bus di 800 MHz. Le due cache di primo e secondo livello integrate nel core hanno dimensione 16KB e 2MB. Il modello Extreme Edition di frequenza 3,73 Ghz possiede una frequenza di bus di 1066 MHz e la stessa quantità di cache di primo e secondo livello del modello precedente. Entrambe sono in grado di elaborare codici a 64 o 32 bit. AMD che è stata la prima azienda a introdurre microprocessori a 64 bit mantiene il primato con l ATHLON 64 FX-57, attualmente la cpu più potente tra quelle destinate ai personal computer, battendo anche le cpu dual-core (doppio core). Questo modello destinato a schede madri con socket a 939 pin lavora ad una frequenza operativa di 2,8 GHz e presenta un bus ampio 1GHz. Inoltre possiede una cache di primo livello da 128KB e una cache di secondo livello da 1MB. Importante innovazione legata alle cpu a 64 bit di AMD è l integrazione all interno del microprocessore del controller delle memorie ram, il che permette il dialogo diretto delle due componenti senza il passaggio obbligatorio per il chipset della scheda madre. CPU (dual-core) Nella seconda metà del 2006 sono uscite le prime cpu dual-core destinate ai pc: la serie ATHLON X2 di AMD e la serie PENTIUM D. Sia il PENTIUM D 840 che la versione Extreme Edition hanno una frequenza di clock di 3,2 GHz e un bus ampio 800MHz. L ATHLON 64 X lavora invece ad una frequenza di 2,4 GHz e ha una frequenza di bus di 1GHz. Entrambe le serie sono caratterizzate da due core identici posti sulla cpu e dotati ogni uno di cache di primo e secondo livello. Sebbene il punto di forza di questi microprocessori è il multitasking, nelle singole applicazioni risultano meno performanti rispetto ai dispositivi a core singolo. HARD DISK Dopo aver abbandonato l interfatta PATA (Parallel ATA) che prevedeva l utilizzo di cavi a 40 poli, le case di produzione hanno adottato l interfaccia SATA (Serial ATA) che utilizza cavi a 7 poli (due dei quali portano il segnale e gli altri 5 sono di controllo) lunghi fino ad 1m. Se il vecchio standard proponeva trasferimenti di massimo 150MB/s il nuovo standard SATA (cui e attualmente seguito lo standard SATA II) arriva fino a 600MB/s. Attualmente i piatti della maggior parte degli hard disk girano alla velocità di 7200 rpm e il seek time è di circa 9 ms. Fanno eccezione le unità della serie RAPTOR di WESTERN DIGITAL che utilizzano dischi a velocità di rpm e che sono caratterizzati da un seek time di 4,5 ms e da capacità ancora non superiore a 200GB. I limiti meccanici influenzano molto la velocità di scrittura e lettura e spesso non si rilevano particolari differenze tra le interfacce PATA e SATA. Per aumentare la

3 velocità si sono dotate le unità di cache (con capacità fino a 16 MB) sottoforma di moduli SDRAM. Inoltre si è ormai raggiunta la massima densità dei dischi utilizzati (150 Gbit per pollice quadrato). I dischi SATA supportano anche la funzione hot plugging che permette di collegare le unità anche a sistema acceso. RAM Le architetture basate sugli processori della serie ATHLON 64 utilizzano moduli ram DDR (Double Data Rate) che sono in grado di inviare bit sia in fase di salita che in fase di discesa del segnale. Così i moduli 400MHz lavorano in realtà alla frequenza di 200MHz in fase di salita e 200MHz in fase di discesa del segnale. Attualmente i moduli ram hanno raggiunto la capacità di 1GB e sono caratterizzate da tempi di accesso di circa 4,5 ns. Le ram DDR II sono l evoluzione delle DDR. Attualmente si trovano in commercio moduli da 1 GB che presentano tempi di accesso e latenze superiori alle memorie DDR che però sono controbilanciate da una maggior banda passante di 800 MHz. Questi ultimi moduli sono utilizzati su piattaforme per PENTIUM 4. SCHEDE MADRI Attualmente le schede madri sono basate su chipset divisi in due unità fisiche: il northbridge e il southbridge. Il primo gestisce le periferiche più veloci come cpu, ram e scheda video e le mette in comunicazione attraverso il bus QUAD PUMPED a 800MHz per i PENTIUM e il bus HYPERTRANSPORT a 1GHz per gli ATHLON. Il southbridge si occupa invece di gestire le periferiche più lente: hard disk, unità ottiche, schede audio, porte seriali, usb2, ecc. Le schede madri prodotte per le cpu INTEL ricorrono a chipset prodotti dalla stessa azienda e che supportano USB 2.0, bus PCI-Express 1x e 16x, interfaccia SATA, DDR II e audio onboard. Le schede basate sull architettura degli ATHLON 64 sono realizzate con il chipset nforce 4 (malgrado esistano numerosi tipi di chipset come quelli prodotti da VIA, SiS e ULI, quello di nvidia si contraddistingue per prestazioni e dotazioni). SCHEDE VIDEO Le schede video attuali hanno ormai abbandonato il bus AGP (con banda passante di 2GB) e hanno adottato il nuovo bus PCI-Express 16x (con banda passante massima di 8GB/s). La scheda RADEON X1800 XT è dotata di una gpu (graphic processing unit) con frequenza ai 625 MHz e di 512 MB di ram GDDR3 a 800 MHz. La GEFORCE 7800 GTX ha una frequenza operativa di 430MHz ed è corredata da 256MB di memoria GDDR3 con frequenza pari a 600MHz. Entrambe le schede video supportano le ultime librerie grafiche Microsoft (le directx 9.0 versione c), possiedono unità pixel shader e vertex shader 3.0 e sono dotate di uscita TV in formato composito e uscita VGA in formato digitale. SCHEDE AUDIO Le schede audio CREATIVE X-FI e TERRATEC AUREON sono in grado di riprodurre e registrare audio a 24bit con campionatura a 96KHz (32bit e 192KHz per il chip CREATIVE), supportano l audio multicanale per sistemi audio 7.1 e la decodifica Dolby Digital e DTS (Digital Theatre Sound). MASTERIZZATORI Ormai tutti i masterizzatori DVD attualmente in commercio riescono a masterizzare i formati DVD-R DVD+R, DVD-/+RW e il recente formato Dual Layer (doppio strato) costituito da due strati masterizzabili posti uno sopra l altro che hanno portato il formato DVD alla capienza di 9GB. Alla velocità di 16X (22000 KB/s) i moderni masterizzatori riescono a scrivere un disco DVD in circa 6 min. Il tempo medio di accesso e di circa 120ms per i CD-ROM e 140 per i DVD-ROM.

4 Può essere interessante il raffronto con i dati del 2000: RELAZIONE DI AGGIORNAMENTO SUI DATI DEI PIU' RECENTI CALCOLATORI Scritta da Carlo Destefanis - Politecnico di Torino I dati sotto riportati si riferiscono ai migliori componenti ora in commercio (22/I/2000) MICROPROCESSORE: Intel Inside Pentium III 733 MHz. AMD Athlon 750MHz. HARD DISK: 13 GB (Quantum o IBM) 18 GB (Quantum o IBM) RAM: 64 MB (100MHz.) 128 MB (100MHz.) SCHEDE MADRI: per Pentium II/III Per Athlon (512K di CACHE) SCHEDE VIDEO: Matrox G400 32MB ERAZOR III TNT2 32MB SCHEDE AUDIO: Creative Sound Blaster LIVE PLATINUM PCI 128 bit LETTORI CD-ROM: 50x in lettura LETTORI DVD-ROM: 8x-40x in lettura MASTERIZZATORI: 8x in scrittura / 4x-32x in lettura MODEM: 56K (interno o esterno).128k (solo per linee ISDN, interno o esterno) 5MB (è un'invenzione di una ditta, ma troppo costoso per ora!!!) SCANNER: piani per A3 o A4 600x1200 dpi

5 STAMPANTI: per A3 o A4 a quadricromia o esacromia 1440x720 dpi MONITOR: la gamma va dai 15" ai 24" ; dai 0,28 d.p. (i peggiori) ai 0,21 d.p. (i migliori) UNITA' DI BACKUP: drive zip iomega 100MB drive zip iomega 250MB PRESTAZIONI DEI PROCESSORI Fattori che influenzano le prestazioni di un processore: Insieme delle istruzioni (instruction set) che il processore è in grado di eseguire. I- struzioni molto semplici richiedono un basso numero di cicli di clock, istruzioni più complesse ne richiedono in genere una quantità maggiore. In base alla tipologia di instruction set adottata i processori si distinguono in: - processori CISC (Complex Instruction Set Computer), in cui ciascuna istruzione può richiedere molti cicli di clock per essere completata; - processori RISC (Reduced Instruction Set Computer) i quali eseguono almeno u- n'istruzione per ogni ciclo di clock. Dimensione dei registri (parallelismo della CPU, ovvero dimensione delle word). Si misura in bit e assume valori che, in genere, vanno da 16 a 64. Tanto maggiore è questo valore, tanto maggiori sono i singoli blocchi di informazione che il processore può elaborare per ciascuna istruzione eseguita, con conseguente incremento della velocità complessiva di calcolo. Numero dei registri: la disponibilità di un elevato numero di registri comporta la necessità di compiere accessi alla memoria meno frequenti. Esistono in commercio CPU RISC con centinaia di registri, mentre le CPU CISC ne hanno generalmente molti meno. Dimensione degli indirizzi: il numero di bit usati per gli indirizzi (in genere da 16 a 64) determina lo «spazio di memoria indirizzabile»; quando quest'ultimo è maggiore della dimensione fisica della memoria centrale (memoria reale), viene fatto ricorso a opportuni artifizi in grado di gestire tale differenza (memoria virtuale). Frequenza di clock: determina la velocità con cui si susseguono i cicli macchina e quindi la velocità di esecuzione delle istruzioni. Col tempo, dopo la prima realizzazione, ogni nuovo microprocessore di successo viene rielaborato per aumentare progressivamente la velocità del clock. Questa, infatti, non può essere aumentata arbitrariamente, ma deve rispettare le velocità di propagazione dei segnali elettrici all'interno dei circuiti logici. Da frequenze, che negli anni '80 erano dell'ordine di alcuni MHz, si

6 è passati a diverse decine di MHz nei primi anni '90, per arrivare oggi a frequenze di molte centinaia di MHz (oltre 700 nel 1999). Scalarità: processori capaci di eseguire più di un'istruzione per ogni ciclo di clock sono detti superscalari ; il livello di scalarità è indice del numero di fasi sovrapponibili. Questa capacità è propria non solo dei processori RISC ma anche dei più moderni CISC. La scalarità non è da confondere con la scalabilità, caratteristica piuttosto dei sistemi: un sistema si dice scalabile quando si può ampliare (aumentando quindi le prestazioni e migliorandole) pagando un costo correlato solo alle componenti aggiunte, potendo mantenere tutte le parti già acquisite (la scalabilità preserva dunque gli investimenti). Misura delle prestazioni del processore Per dare una misura della velocità dei processori si utilizzavano in passato due indicatori: MIPS (Millions of Instructions Per Second): indica il numero di operazioni logiche o tra numeri interi eseguibili in media per unità di tempo (riferimento:1 MIPS per il DEC VAX 11/780, realizzato alla fine degli anni '70; oggi si parla di centinaia di MIPS). MFLOPS (Millions of FLoating point Operations Per Second): è l'unità di misura per calcoli in virgola mobile. Tuttavia la velocità di un processore, percepita dall'utente, dipende da numerosi fattori, quali l'architettura della CPU (CISC o RISC), il numero di cicli macchina medio per istruzione, la velocità del clock, la pipeline e da molti altri componenti il sistema (velocità della memoria centrale, meccanismo di gestione della memoria virtuale, velocità del bus, ecc.). Solitamente si utilizzano particolari programmi campione, detti benchmark, per effettuare valutazioni comparative. Occorre ancora considerare che gli applicativi più complessi (CAD, WORD PRO- CESSOR, ecc.) fanno molti riferimenti al disco, e quindi anche gli accessi al disco entrano in gioco per la valutazione delle prestazioni di un sistema. La legge di Joy Nel 1984 William Joy, uno dei fondatore della Sun Microsystems, formulò l ipotesi che le prestazioni degli elaboratori sarebbero aumentate secondo un indice prevedibile. Utilizzando i MIPS come unità di misura del rendimento, Joy sviluppò la formula oggi nota come Legge di Joy: MIPS? (anno? 1984) 2 Ad esempio, nel Duemila il rendimento di un computer dovrebbe essere di 2 16? MIPS. Finora il rendimento dei microprocessori è andato incredibilmente vicino alle previsioni di Joy. Il primo chip aveva una velocità di circa 6000

7 istruzioni per secondo, ovvero 0,006 MIPS, mentre oggi il Pentium ha più di 100 MIPS, quindi una velocità 16 mila volte superiore. I microprocessori Intel Nome Data Velocità Numero di transistor Ampiezza dei bus Memoria KHz (10 micron) 4 bit 640 byte KHz (10 micron) 8 bit 16 KB MHz (6 micron) 8 bit 64 KB MHz (3 micron) 16 bit 1 MB MHz (1,5 micron) 16 bit 16 MB lntel MHz (1,5 micron) 32 bit 4 GB lntel MHz (1 micron) 32 bit 4 GB Processore Pentium & 66 MHz 3.1 million (.8 micron) 32 bit 4 GB Processore Pentium Pro MHz 5.5 million (0,35 micron) 64 bit 64 GB Processore Pentium con MMX MHz 4.5 million (0,35 micron) 32 bit 4 GB Pentium II MHz 7.5 million (0,35 micron) 64 bit 64 GB Intel Pentium I processori sino al 386 necessitavano di almeno 2 cicli di clock per eseguire qualsiasi istruzione; il 486 è stato il primo a eseguire gran parte delle istruzioni in un solo ciclo: ciò è stato ottenuto, in parte, convertendo in hardware parte del microcodice contenuto nei processori precedenti (hardwired instructions). Il Pentium ha raggiunto un livello di scalarità pari a 2 e il Pentium PRO pari a 3 già dal Altra innovazione del Pentium rispetto ai processori precedenti è stato il ricorso alla branch prediction (previsione di salto): quando all'interno di un programma c'è un salto condizionato per procedere in uno di due rami del programma stesso o per decidere se uscire o meno da un ciclo, si ha il cosiddetto branch che nel Pentium viene «previsto» basandosi sull'assunto che il ramo che più probabilmente verrà seguito è quello che era stato seguito al passo precedente (vero nel caso dei cicli ad eccezione del passo finale). Il Pentium utilizza un Branch Target Buffer (BTB) nel quale viene memorizzato l'indirizzo del ciclo da eseguire, indirizzo usato per compiere un prefetch del codice (viene effettuato una instruction fetch mentre l'istruzione precedente è ancora in esecuzione). Nel P6 il BTB può contenere 256 indirizzi (corrispondenti ad altrettanti possibili cicli). I Pentium integrano anche una unità floating-point in grado di eseguire due istruzioni in virgola mobile per ogni ciclo di clock grazie a una sofisticata pipeline a 8 stati. Le istruzioni più comuni, come somma, moltiplicazione e divisione sono implementate in hardware. Il Pentium, in particolare il P6 ha un'architettura interna ottimizzata per eseguire codice a 32 bit e prevede un bus esterno a 64 bit tra processore e memoria.

Architetture CISC e RISC

Architetture CISC e RISC FONDAMENTI DI INFORMATICA Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Architetture CISC e RISC 2000 Pier Luca Montessoro (si veda la nota di copyright alla slide n.

Dettagli

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit)

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) La C.P.U. è il dispositivo che esegue materialmente gli ALGORITMI.

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Fondamenti di Informatica 300 ed oltre esercizi di teoria

Fondamenti di Informatica 300 ed oltre esercizi di teoria Fondamenti di Informatica 300 ed oltre esercizi di teoria Fulvio Corno Antonio Lioy Politecnico di Torino Dip. di Automatica e Informatica v. 4.02 01/09/2009 Indice 1 Introduzione 2 1.1 Nota metodologica........................................

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Introduzione alle pipeline e all'architettura RISC

Introduzione alle pipeline e all'architettura RISC Introduzione alle pipeline e all'architettura RISC Introduzione Pipeline Processori RISC Salti Appendice A: Storia Bibliografia Versione con i frame Versione in pdf Architettura del processore Una possibile

Dettagli

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Sede di Reggio Emilia

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Sede di Reggio Emilia Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Sede di Reggio Emilia Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Meccatronica a.a. 2008/2009 Corso di CALCOLATORI ELETTRONICI Capitolo

Dettagli

Lezione n.19 Processori RISC e CISC

Lezione n.19 Processori RISC e CISC Lezione n.19 Processori RISC e CISC 1 Processori RISC e Superscalari Motivazioni che hanno portato alla realizzazione di queste architetture Sommario: Confronto tra le architetture CISC e RISC Prestazioni

Dettagli

Flops. Ad esempio nel caso del prodotto classico tra matrici, vengono eseguite 2*N 3 operazioni, quindi ad esempio:

Flops. Ad esempio nel caso del prodotto classico tra matrici, vengono eseguite 2*N 3 operazioni, quindi ad esempio: Flops FLOPS e' un'abbreviazione di Floating Point Operations Per Second e indica il numero di operazioni in virgola mobile eseguite in un secondo dalla CPU. (Top500 e il BlueGene) Ad esempio nel caso del

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

COS'É UN COMPUTER? Struttura e Software

COS'É UN COMPUTER? Struttura e Software COS'É UN COMPUTER? Struttura e Software Un computer è un apparecchio elettronico che, strutturalmente, non ha niente di diverso da un televisore, uno stereo, un telefono cellulare o una calcolatrice, semplicemente

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Architettura dei Calcolatori

Architettura dei Calcolatori Architettura dei Calcolatori Sistema di memoria parte prima Ing. dell Automazione A.A. 2011/12 Gabriele Cecchetti Sistema di memoria parte prima Sommario: Banco di registri Generalità sulla memoria Tecnologie

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

La Struttura dell'elaboratore

La Struttura dell'elaboratore La Struttura dell'elaboratore CHE COS' E' UN COMPUTER? Un computer è un apparecchio elettronico che, strutturalmente, non ha niente di diverso da un televisore, uno stereo, un telefono cellulare o una

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Informatica. PARSeC Research Group

Informatica. PARSeC Research Group Informatica Ing. Mauro Iacono Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Studi Politici e per l Alta Formazione Europea e Mediterranea Jean Monnet PARSeC Research Group Introduzione: L informatica

Dettagli

AVer MediaCenter 3D. Manuale utente

AVer MediaCenter 3D. Manuale utente AVer MediaCenter 3D Manuale utente ESONERO DELLA RESPONSABILITA Tutte le schermate in questa documentazione sono solo immagini di esempio. Le immagini possono variare a seconda del prodotto e la versione

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

CIRCUITI INTEGRATI ESEMPI: INTEL

CIRCUITI INTEGRATI ESEMPI: INTEL CIRCUITI INTEGRATI Costruzione di circuiti (logici e non) su un substrato di silicio. Non solo la parte attiva, ma anche le connessioni tra le porte. Incredibile miglioramento nelle prestazioni, nell affidabilità

Dettagli

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA La più potente analisi retrospettiva dei dati relativi a un evento cardiaco. Prestazioni migliorate. Livello di assistenza più elevato. 1

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Informatica Applicata

Informatica Applicata Ing. Irina Trubitsyna Concetti Introduttivi Programma del corso Obiettivi: Il corso di illustra i principi fondamentali della programmazione con riferimento al linguaggio C. In particolare privilegia gli

Dettagli

CALCOLATORI ELETTRONICI 29 giugno 2010

CALCOLATORI ELETTRONICI 29 giugno 2010 CALCOLATORI ELETTRONICI 29 giugno 2010 NOME: COGNOME: MATR: Scrivere chiaramente in caratteri maiuscoli a stampa 1. Si disegni lo schema di un flip-flop master-slave S-R sensibile ai fronti di salita e

Dettagli

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo Lezione 1 Obiettivi della lezione: 1 Cos è un calcolatore? Cosa c è dentro un calcolatore? Come funziona un calcolatore? Quanti tipi di calcolatori esistono? Il calcolatore nella accezione più generale

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Un rivoluzionario ThinkCentre All-in-One pensato per la crescita delle aziende.

Un rivoluzionario ThinkCentre All-in-One pensato per la crescita delle aziende. ThinkCentre E93z All-in-One Lenovo NUOVO THINKCENTRE E93z - L'EVOLUZIONE DEL DESKTOP Un rivoluzionario ThinkCentre All-in-One pensato per la crescita delle aziende. Principali motivi per l'acquisto PRODUTTIVITÀ

Dettagli

MASSIMO UBERTINI COME ASSEMBLARE UN PC WWW.UBERTINI.IT

MASSIMO UBERTINI COME ASSEMBLARE UN PC WWW.UBERTINI.IT MASSIMO UBERTINI COME ASSEMBLARE UN PC WWW.UBERTINI.IT COME ASSEMBLARE UN PC 1. ATTREZZATURA Tappetino e braccialetto antistatici Le Scariche Elettrostatiche possono danneggiare la CPU, l unità disco,

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

ECDL - Modulo 1 - Concetti base delle tecnologie ICT

ECDL - Modulo 1 - Concetti base delle tecnologie ICT ECDL - Modulo 1 - Concetti base delle tecnologie ICT Roberto Albiero 1. Concetti generali 1.1 Hardware, Software, Tecnologia dell Informazione Chi avrebbe pensato, solo quindici anni fa, alla possibilità

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

PROGETTO DI FORNITURA DELLE ATTREZZATURE - ELENCO DEI PREZZI UNITARI -

PROGETTO DI FORNITURA DELLE ATTREZZATURE - ELENCO DEI PREZZI UNITARI - COMUNE DI ARAGONA Provincia di Agrigento Programma Operativo Nazionale FESR Sicurezza per lo Sviluppo obiettivo convergenza 2007-2013 Progetto: INTEGRA - La fabbrica dell accoglienza PROGETTO DI FORNITURA

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Uso Razionale dell energia nei centri di calcolo

Uso Razionale dell energia nei centri di calcolo RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO Uso Razionale dell energia nei centri di calcolo M. Bramucci D. Di Santo D. Forni Report RdS/2010/221 USO RAZIONALE DELL ENERGIA NEI CENTRI DI CALCOLO M. Bramucci (Federazione

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli

Perché se ho 4 GiB di RAM ne vedo di meno?

Perché se ho 4 GiB di RAM ne vedo di meno? Perché se ho 4 GiB di ne vedo di meno? di Matteo Italia (matteo@mitalia.net) Abstract In questo articolo mi propongo di spiegare perché utilizzando un sistema operativo a 32 bit su una macchina x86 con

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Caratteristiche. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4" e software di editing Vegas. www.pro.sony.

Caratteristiche. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4 e software di editing Vegas. www.pro.sony. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4" e software di editing Vegas Pro* Operazioni versatili per registrazioni Full HD 3D e 2D professionali HXR-NX3D1E è un camcorder professionale

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

BPM business process management

BPM business process management COS È IL BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM)? Il BPM consiste nel creare modelli informatici dei processi operativi dell azienda al fine di creare un flusso orientato a rendere efficiente ed efficace il

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Potenze di 10 e il SI

Potenze di 10 e il SI Le potenze di 10 e il SI - 1 Potenze di 10 e il SI Particolare importanza assumono le potenze del numero 10, poiché permettono di semplificare la scrittura di numeri grandissimi e piccolissimi. Tradurre

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

CALCOLATORI ELETTRONICI 15 aprile 2014

CALCOLATORI ELETTRONICI 15 aprile 2014 CALCOLATORI ELETTRONICI 15 aprile 2014 NOME: COGNOME: MATR: Scrivere nome, cognome e matricola chiaramente in caratteri maiuscoli a stampa 1 Di seguito è riportato lo schema di una ALU a 32 bit in grado

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

CALCOLATORI ELETTRONICI 31 marzo 2015

CALCOLATORI ELETTRONICI 31 marzo 2015 CALCOLATORI ELETTRONICI 31 marzo 2015 NOME: COGNOME: MATR: Scrivere nome, cognome e matricola chiaramente in caratteri maiuscoli a stampa 1. Tradurre in linguaggio assembly MIPS il seguente frammento di

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

1. Si consideri uno spazio di indirizzamento logico di otto pagine di 1024 parole ognuna, mappate su una memoria fisica di 32 frame.

1. Si consideri uno spazio di indirizzamento logico di otto pagine di 1024 parole ognuna, mappate su una memoria fisica di 32 frame. 1. Si consideri uno spazio di indirizzamento logico di otto pagine di 1024 parole ognuna, mappate su una memoria fisica di 32 frame. (a) Da quanti bit è costituito l indirizzo logico? (b) Da quanti bit

Dettagli

Controllo industriale SE-609

Controllo industriale SE-609 Controllo industriale SE-609 Controllo e visualizzazione uniti come soluzione per l automazione con comandi mediante touch Controlli industriali all avanguardia per impianti per il trattamento termico

Dettagli

Guida alle memorie Flash. Memorie Flash portatili per computer, fotocamere digitali, smartphone e altri dispositivi mobili

Guida alle memorie Flash. Memorie Flash portatili per computer, fotocamere digitali, smartphone e altri dispositivi mobili Memorie Flash portatili per computer, fotocamere digitali, smartphone e altri dispositivi mobili Kingston, l azienda indipendente produttrice di memorie leader nel mondo, offre un ampia gamma di schede

Dettagli

Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis Active Restore ed il logo Acronis sono marchi di proprietà di Acronis, Inc.

Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis Active Restore ed il logo Acronis sono marchi di proprietà di Acronis, Inc. Copyright Acronis, Inc., 2000-2011.Tutti i diritti riservati. Acronis e Acronis Secure Zone sono marchi registrati di Acronis, Inc. Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis

Dettagli

Manuale Nero StartSmart

Manuale Nero StartSmart Manuale Nero StartSmart Informazioni sul copyright e sui marchi Informazioni sul copyright e sui marchi Il presente documento, così come il software in esso descritto, viene fornito in licenza e può essere

Dettagli

Microelettronica Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded

Microelettronica Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded Microelettronica Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded Introduzione prof. Stefano Salvatori A.A. 2014/2015 Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo documento sono

Dettagli

Gestione Informatica dell archivio documenti. Computer software. Versione 7

Gestione Informatica dell archivio documenti. Computer software. Versione 7 Computer software Versione 7 Produttore MultiMedia it S.n.c. Distributore TeamSystem S.p.a. Caratteristiche Tecniche Linguaggio di Programmazione Sistema operativo client Sistema operativo server Occupazione

Dettagli

Glossario dei termini informatici più comuni

Glossario dei termini informatici più comuni 1 Glossario dei termini informatici più comuni @ Simbolo usato negli indirizzi di posta elettronica, si legge at o chiocciolina. Account Profilo di un utente che corrisponde ad una casella di posta e a

Dettagli

Zeroshell su vmware ESXi 4.1

Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Introduzione Vediamo come installare Zeroshell su Vmware ESXi 4.1 usando come immagine quella per IDE,SATA e USB da 1GB. Cosa ci serve prima di iniziare: Una distro Live io

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

v in v out x c1 (t) Molt. di N.L. H(f) n

v in v out x c1 (t) Molt. di N.L. H(f) n Comunicazioni elettriche A - Prof. Giulio Colavolpe Compito n. 3 3.1 Lo schema di Fig. 1 è un modulatore FM (a banda larga). L oscillatore che genera la portante per il modulatore FM e per la conversione

Dettagli

Offerte Smart Selection e da catalogo.

Offerte Smart Selection e da catalogo. Primavera 2015 Aziende Offerte Smart Selection e da catalogo. Prestazioni e convenienza uniche. Migliora la produttività con il mini tower OptiPlex 3020 che offre prestazioni di livello aziendale, sicurezza

Dettagli

SISTEMI DI VIRTUALIZZAZIONE: STATO DELL ARTE, VALUTAZIONI, PROSPETTIVE

SISTEMI DI VIRTUALIZZAZIONE: STATO DELL ARTE, VALUTAZIONI, PROSPETTIVE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea Triennale in Informatica Tesi di Laurea SISTEMI DI VIRTUALIZZAZIONE: STATO DELL ARTE, VALUTAZIONI, PROSPETTIVE

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS /2 Introduzione /5 Soft Starter ES /8 Biblioteca di blocchi softstarter SIRIUS RW44 per SIMATIC PCS 7 /10 Motor Starter ES /1 Biblioteca di

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file 1 di 1 Uso del computer e gestione dei file Argomenti trattati: Sistema operativo Microsoft Windows: interfaccia grafica e suoi elementi di base Avvio e chiusura di Windows Le FINESTRE e la loro gestione:

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Guida all'uso di StarOffice 5.2

Guida all'uso di StarOffice 5.2 Eraldo Bonavitacola Guida all'uso di StarOffice 5.2 Introduzione Dicembre 2001 Copyright 2001 Eraldo Bonavitacola-CODINF CODINF COordinamento Docenti INFormati(ci) Introduzione Pag. 1 INTRODUZIONE COS'È

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Marco Giorgi Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Post mortem (Dopo lo spegnimento del sistema) Si smonta il dispositivo e lo si collega ad un PC dedicato all'acquisizione Live forensics (Direttamente

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

Introduzione agli oscilloscopi

Introduzione agli oscilloscopi o s c i l l o s c o p i Indice Introduzione...3 Integrità del segnale Significato dell integrità del segnale..................................4 Perché l integrità del segnale è un problema?...........................4

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli