AESVI. Rassegna Stampa del 07/01/2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AESVI. Rassegna Stampa del 07/01/2010"

Transcript

1 AESVI Rassegna Stampa del 07/01/2010 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.

2 INDICE VIDEOGIOCHI 07/01/2010 Il Tempo - Nazionale Natal, il sensore vocale di movimento 07/01/2010 Il Tempo - Nazionale Mondo Techno 07/01/2010 ItaliaOggi Pirateria on-line danni per 1 mld 07/01/2010 Sole Nova info 06/01/2010 Computer Idea batman arkham asylum 06/01/2010 Computer Idea Uncharted 2 II Covo Dei Ladri 06/01/2010 Chip Alta velocità per il pc 06/01/2010 Chip La guida di CHIP a Cpu e Gpu 06/01/2010 Chip L'esperto risponde 04/01/2010 La Stampa Web 13:05 Bono sul Nyt sogna una soluzione contro la pirateria su Internet 05/01/2010 Repubblica.it 14:58 Adiconsum stila un vademecum su acquisto giocattoli sicuri 06/01/2010 Corriere dello Sport / Stadio - Roma Woods, si riparla di un filmino hard 05/01/2010 BorsaItaliana.it 10:08 Tiger Woods non torna ancora al golf, ma diventa un videogioco 05/01/2010 BorsaItaliana.it 13:47 Videogiochi, vendite record negli Usa a dicembre per console Wii

3 VIDEOGIOCHI 14 articoli

4 07/01/2010 Il Tempo Pag. 12 ED. NAZIONALE Videogames e applicazioni Natal, il sensore vocale di movimento Natal rappresenta un'incredibile innovazione nel mondo dei videogames. La periferica, in fase di progettazione in esclusiva solo su Xbox 360, consentirà ai videogiocatori di poter interagire con i giochi attraverso la propria voce ed i movimenti del proprio corpo. Tutto questo è possibile grazie ad un particolare sensore di movimento che lavorerà assieme ad un altro rilevatore dedicato alla voce. VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/2010 4

5 07/01/2010 Il Tempo Pag. 12 ED. NAZIONALE Las VegasSi apre oggi il salone dell'elettronica - Ecco come cambieranno cellulari, pc e videogiochi Mondo Techno Francesco Pellegrino Lise Cellulari più potenti e computer sempre più piccoli, ma anche i pc "tavoletta" e i lettori di e-book di nuova generazione: queste e tante altre le novità più attese al Ces di Las Vegas, il salone dell'elettronica che si svolgerà dal 7 all'11 gennaio prossimi. In totale, al Consumer Electronic Show, parteciperanno più di espositori, di cui 330 nuovi, che presenteranno più di 20 mila novità nel campo dell'alta tecnologia: dai cavi di ultima generazione, ai telefonini, dalle tv next-gen, ai pc portatili, ai videogiochi più sorprendenti e chi più ne ha più ne metta. Protagonista principale dell'appuntamento annuale nella "Sin City" sarà Google che presenterà il suo primo cellulare multifunzione, il nuovissimo Nexus One. Un altro degli oggetti che farà impazzire i visitatori del Ces e gli appassionati di elettronica sarà il pc tavoletta (tablet pc) con il sistema Android (quello sviluppato da Google per i telefonini). Attesissime anche le novità dell'azienda Usa Dell e della taiwanese Htc, ma anche quelle dell'indiana Notion i cui dispositivi sembrano promettere qualità nella visione, e in più anche il colore. Nel settore dei pc visto il trend delle vendite degli ultimi due anni più spostato verso i netbook (i portatili piccoli e a basso costo), le aziende per stare al passo dovranno presentare degli apparecchi ancora più maneggevoli e potenti detti "smartbooks". Per quel che riguarda invece le altre tendenze, c'è lo sviluppo e la diffusione del 3D sugli apparecchi televisivi. Infatti dopo il successo al cinema con il film Avatar di James Cameron, la tecnologia a tre dimensioni potrebbe sbarcare nei salotti di casa e, secondo rumors, Samsung e Lg ci starebbero già lavorando su. Come ogni anno, sarà il direttore generale di Microsoft Steve Ballmer a dare l'avvio al Ces, mercoledì sera. Dopo il successo del nuovo sistema Windows 7, il colosso di Redmond potrebbe annunciare progressi nel suo progetto "Natal", un sistema di riconoscimento visivo e vocale che permette di giocare senza joystick alla console di giochi Xbox. Oltre a Ballmer, al Consumer Electronic Show ci sarà anche il patron di Nokia, Olli-Pekka Kallasvuo, quello della Ford, Alan Mulally, ma anche i numeri uno di Intel e Qualcomm, Paul Otellini et Paul Jacobs, produttori di microchip. VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/2010 5

6 07/01/2010 ItaliaOggi Pag. 17 I dati 2009 su cinema, musica ed editoria Pirateria on-line danni per 1 mld Un miliardo di euro. Tanto avrebbero perso in termini di fatturato nel 2009 cinema, musica ed editoria. A divulgare il dato è il Centro studi per la protezione dei diritti degli autori e della libertà di informazione.il motivo per il quale la pirateria viene considerata da molti lecita, spiega il centro studi, risiede nel fatto che «si tratta di una pratica non sottoposta a particolari controlli»: non si ha notizia di sanzioni ed è pertanto sedimentato un forte senso di immunità. Per quanto riguarda comportamenti, atteggiamenti, profili del pirata e impatto della pirateria in Italia, risulta chiaramente che il 70% dei pirati, in assenza di un'offerta illecita, sarebbe disposto a pagare per fruire lecitamente di un prodotto audiovisivo (fonte Ipsos).Bono Vox, leader degli U2, ha scritto sul New York Times che tra le dieci idee per rendere migliore il prossimo decennio c'è la lotta alla pirateria. Secondo Bono «controllare i contenuti è tecnicamente possibile, come dimostra la lotta nobile degli Stati Uniti contro la pedofilia on line e quella ignobile della Cina contro i dissidenti». «Sarà importante», continua Bono, «guidare l'america alla difesa dell'economia più creativa del mondo, dove la musica, i film, la tv e i videogiochi valgono il 4% del prodotto interno lordo».«anche in Italia è urgente passare immediatamente all'adozione di un modello simile a quello che sta entrando in vigore in questi giorni in Francia», ha dichiarato Tullio Camiglieri, coordinatore del Centro studi. «Tre avvisi a chi scarica illegalmente, nei quali si spiega che l'utente sta commettendo un illecito». Secondo Camiglieri: «Nel frattempo si può avviare un rapido censimento dei siti Internet che favoriscono il furto di opere cinematografiche, musicali ed editoriali e provvedere alla loro chiusura. Negli Stati Uniti, poco prima di Natale, il sito IsloHunt, che offre gli indirizzi utili per scaricare illegalmente opere protette, è stato riconosciuto colpevole di violazione del diritto d'autore. Tra pochi giorni una nuova udienza, alla fine della quale il giudice deciderà l'eventuale chiusura del sito. Anche Gran Bretagna e Spagna si stanno muovendo nella stessa direzione della Francia. In Svezia, subito dopo l'entrata in vigore della legge antipirateria, la maggior parte delle persone che scaricavano ha rinunciato a comportamenti illegali. La tutela dell'industria culturale del nostro paese», conclude Camiglieri, «è una priorità non più rinviabile». VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/2010 6

7 07/01/2010 Sole Nova Pag. 2 info FITNESS E VIDEOGAME La fatica è reale Fitness e videogame: un'accoppiata che, sdoganata dalla Wii, farà ancora tanta strada. Ne è convinta Microsoft, visto che ha appena depositato una domanda di brevetto molto particolare. È di una tecnologia che collega l'aspetto dell'avatar alle condizioni fisiche reali del giocatore. Insomma, l'opposto delle classiche idealizzazioni tipiche di Second Life. Non si potrà barare: il videogame attingerà da dati oggettivi, che verranno da sensori fisiologici (colesterolo, pressione, frequenza cardiaca a riposo) o da database sanitari. Microsoft, nella domanda di brevetto, dice di volere così stimolare sane abitudini da parte dei giocatori. Ma loro saranno d'accordo? (al.lo.) BUSINESS Twitter in nero? Comincia a prendere forma il modello di business di Twitter e addirittura ci sono analisi secondo cui sarebbe già in profitto (stima BusinessWeek), grazie agli accordi fatti con Microsoft e Google. Da loro ha ricevuto (secondo Bloomberg) 10 e 15 milioni di dollari, in cambio dei contenuti generati dagli utenti Twitter, che servono per le loro funzioni di ricerca in tempo reale. Ed è solo l'inizio: Twitter ipotizza anche future fonti di entrata; condividendo i ricavi delle applicazioni di terze parti, lanciando account premium per le aziende che vogliono comunicare con Twitter e anche inaugurando forme inedite di pubblicità. Probabilmente esagera chi ha valutato Twitter un miliardo di dollari e chissà se è davvero già in profitto. Certo è che non si può più parlare di modello di business campato in aria. (al.lo.) AZIENDE HI TECH Docili e ubbidienti Google ha rimosso un intero gruppo di Orkut dove apparivano commenti offensivi sull'ex primo ministro indiano (morto di recente). Apple ha tolto dall'app Store cinese le applicazioni dedicate al Dalai Lama. Episodi come questi sono destinati a ripetersi, man mano che le multinazionali hi-tech si espandono in mercati dove valgono leggi molto diverse da quelle americane ed europee. Pure le diversità culturali dell'india costringono però i giganti ad adattarsi: anche se è un paese democratico, le sue leggi prescrivono che la libertà di espressione possa essere limitata per motivi di «ordine pubblico, decenza e moralità». (al.lo.) VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/2010 7

8 06/01/2010 Computer Idea Pag. 76 N GENNAIO 2010 Tempo libero Giochi PC batman arkham asylum L'Uomo Pipistrello interpreta finalmente un videogioco all'altezza della sua fama. Simonetta Frigerio È strana la storia dei videogiochi che hanno come protagonisti i supererai. Spesso collegati a pellicole o serial TV di successo, si sono rivelati spesso (troppo spesso) delle bieche operazioni commerciali: un logo, un nome altisonante ma nessuna giocabilità. In questo panorama, Arkham Asylum costituisce - lo diciamo subito - una notevolissima eccezione. La storia comincia con Batman che cattura Joker e lo conduce alla prigionemanicomio di Arkham. A questo punto si scopre che Jake (il vero nome dell'arci-nemico di Batman) si è fatto arrestare di proposito per essere portato all'interno di questa struttura di sicurezza al fine di prenderne il controllo e libe- j rare tutti i "super-malviventi" che vi sono imprigionati. Arkham Asylum è, a tutti gli effetti, un miscuglio di generi diversi. La parte del leone è svolta dall'azione pura, contaminata però da un approccio strategico tipico degli sparatutto tattici "alla Splinter Celi". Non mancano inoltre elementi ripresi direttamente dalle avventure grafiche (come l'esplorazione degli ambienti alla ricerca di indizi e informazioni per risolvere enigmi e indovinelli) e altri derivati dai giochi di ruolo. Dopo ogni combattimento Batman accumula infatti dei punti da spendere per aumentarne le abilità di attacco e difesa o per potenziare alcun gadget tecnologici. Questa commistione di generi si traduce anche in una varietà di approcci al combattimento. In alcuni casi è possibile esaminare l'ambiente circostante per poi mettere in pratica una tattica che consenta di prendere gli avversali di sorpresa: Batman può, per esempio, celarsi nelle ombre del soffitto per poi lasciarsi cadere sull'avversario di turno, mettendolo fuori combattimento, e tornare ad acquattarsi nell'oscurità, mentre gli ignari scagnozzi al soldo del Joker cercano ancora di capire cosa stia succedendo. In altri frangenti l'unica opzione possibile è quella di affidarsi alla forza bruta e lanciare Batman in mezzo alla mischia. I combattimenti rispettano in pieno lo stile del personaggio e sono impreziositi dall'uso dei mille congegni che fanno parte dell'arsenale dell'uomo Pipistrello: dal famosissimo boomerang a forma di pipistrello a sofisticati apparecchi per superare i controlli elettronici. Per addentrarsi nelle profondità del manicomio di Arkham oltre alla forza bruta serve anche una buona dose di strategia e una grande attenzione agli ambienti circostanti. Solo così infatti si può procedere senza mettere a rischio l'incolumità di Bataman che è sì un eroe, ma è pur sempre un essere umano, quindi vulnerabile ai colpi di arma da fuoco o alle cadute da altezze considerevoli. Senza contare che esplorando le celle e i lugubri corridoi della prigione si possono scoprire segreti, bonus nascosti e molte altre sorprese che gli sviluppatori hanno sparso un po' ovunque. Il gioco colpisce anche per il grandioso motore grafico che riproduce in modo esemplare le fattezze e i costumi di Batman (e degli altri super-scagnozzi) presentando il manicomio come una struttura fatiscente di inquietante bellezza. I comandi, chiaramente derivati dalla versione per console, sono ridotti all'osso: il mouse e pochi tasti consentono di controllare perfettamente l'eroe e di eseguire le mosse più spettacolari. La difficoltà è piuttosto bassa, ma tende a crescere nel corso dell'avventura, senza però diventare mai frustrante. Peccato che gli sviluppatori non abbiano inserito una modalità dedicata a più giocatori e che la trama sia così rigidamente "sceneggiata" da impedire la libera esplorazione di tutti i lugubri ambienti. Il gioco è comunque fantastico! Le produzioni indipendenti ultimamente hanno fatto passi da gigante, grazie soprattutto alle enormi opportunità commerciali che si sono aperte con l'avvio del Marketplace di Xbox Live e il PlayStation Store della console di Sony. Anche nel mercato PC minuscole software house hanno presentato dei piccoli capolavori realizzati che non hanno davvero nulla da invidiare alle produzioni milionarie dei colossi del settore videoludico. Tra questi titoli sono da segnalare lo splendido World of Goo e questo Machinarium, realizzato interamente in linguaggio Flash da Amanita Design che si è fatta conoscere a livello mondiale con i due straordinari "browser-game" Samorost e Samorost 2 (cercateli sul Web!). Machinarium è un'avventura "punta e clicca" ricca di puzzle ed enigmi. Lo scenario del gioco ricorda in parte le ambientazioni cyber-punk e in parte quelle della Terra devastata che in molti hanno apprezzato nel film di animazione Wall-E. Anche qui il protagonista è un VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/2010 8

9 06/01/2010 Computer Idea Pag. 76 N GENNAIO 2010 robottino di latta di cui si ignora il nome e le cui movenze richiamano proprio il robot del capolavoro di Pixar. Nonostante manchi un prologo che introduca all'avventura, si viene fin da subito rapiti da un'originalissima "atmosfera" che è il risultato di fantasiose scelte di design, di straordinaria colonna sonora e di bellissimi sfondi disegnati a mano e ricchi di colori che tendono a tonalità "rugginose". Anche la completa assenza di dialoghi (Samorost docet) rappresenta una notevole rottura con la tradizione delle avventure grafiche, che da sempre puntano molto su colloqui e chiacchiere tra i personaggi. Bastano fumetti e illustrazioni per comprendere le richieste degli abitanti del mondo di Machinarium e capire quali siano i compiti da portare a termine in ogni livello. L'interfaccia è di una semplicità e di una pulizia esemplari: muovendo il puntatore del mouse si evidenziano gli "hot spot" e premendone i pulsanti si interagisce con gli elementi. Obiettivo del gioco è quello di guidare il robottino di latta all'interno di una tetra e immensa cittàcastello per sconfiggere i cattivi, ovvero gli adepti della Black Cap Brotherhood. Per riuscire in questa impresa si deve superare un livello dopo l'altro raccogliendo e utilizzando oggetti, risolvendo puzzle e azionando vari tipi di macchinari (da cui il titolo). Il gioco è piuttosto impegnativo (ma mai frustrante) sia perché non è semplice riconoscere gli oggetti e gli elementi dello scenario con cui interagire, sia perché le tre modalità di postura del robottino (normale, rialzata, rannicchiata) influenzano il procedimento di elaborazione delle soluzioni necessario per venire a capo degli enigmi. Machinarium è una vera gioia per gli occhi e una sfida tutt'altro che banale per gli appassionati di avventure grafiche. Consigliato senza riserve! Francesco Destri Produttore Eidos Contatto Halifax Genere Azione/ Avventura dinamica Tei. 02/ Web Lingua Italiano Prezzo 49,90 euro REQUISITI Windows Xp /Vista Pentium 3 GHz, 2 Gb di RAM, scheda video con 128 Mb di memoria, lettore DVD. VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/2010 9

10 06/01/2010 Computer Idea Pag. 78 N GENNAIO 2010 Tempo libero Giochi console Uncharted 2 II Covo Dei Ladri a cura di Lorenzo Cavalca Se il primo Uncharted aveva fatto intravedere le potenzialità "visive" della PlayStation 3, questo secondo episodio della serie non fa che confermare come oggi la grafica della console di Sony rappresenti lo stato dell'arte. Ma i programmatori di Uncharted 2 meritano tutti i nostri complimenti soprattutto perché a un prodotto visivamente eccezionale, corrisponde anche uno straordinario videogioco di avventura che tende al "film interattivo", nell'accezione migliore del termine. All'interno di una cornice grafica mozzafiato, sulla falsariga di una trama che ruota attorno alla scomparsa delle navi di Marco Polo, si susseguono sparatorie, enigmi, fasi "stealth" e le acrobazie funamboliche del protagonista (Nathan Drake), in un mix perfettamente equilibrato. Anche se l'intelligenza artificiale degli avversali potrebbe essere migliore, Uncharted 2 è divertimento allo stato puro e uno dei migliori videogiochi mai prodotti per qualunque piattaforma. S.F. Produttore SCEE Tei. 199/ G e n e r e Azione / Sparatutto W e b L i n g u a Italiano P r e z z o 64,90 euro VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/

11 06/01/2010 Chip Pag. 102 DICEMBRE 2009 Alta velocità per il pc Finora la Cpu è stata considerata l'unica in grado di eseguire calcoli nel pc. Tale convinzione però è stata ormai superata: utilizzando la scheda grafica si avrà un sistema io VOLTE PIÙ VELOCE THOMAS LITTSCHWACER La tecnologia: la Gpu affianca la Cpu j n hi lavora molto con il pc, utilizzando wm programmi o eseguendo calcoli W complessi, necessita innanzitutto di molta potenza di calcolo. Finora valeva l'assioma: se vuoi prestazioni migliori compra una Cpu (Central Processing Unit) più potente. Negli ultimi anni la situazione è cambiata notevolmente. Un pc contiene numerosi processori, tutti dotati di un'enorme potenza di calcolo. E tra questi chip, uno si distingue in particolare: la Gpu (Graphics Processing Unit), componente principale della scheda grafica. I videogiochi di ultima generazione richiedono, in tempo reale, operazioni di calcolo particolarmente complesse, tanto che la Gpu deve eseguire un numero maggiore di calcoli rispetto alla Cpu. Pertanto le schede grafiche arrivano fino MHz di frequenza di clock, dispongono di un'interfaccia di memoria molto veloce e prevedono fino a 2 Gb di Ram: non si potrebbe desiderare un coprocessore migliore nel sistema. Sviluppatori intraprendenti, sostenuti dai produttori di Gpu, già un po' di tempo fa hanno pensato di utilizzare diversamente la capacità di calcolo delle schede grafiche: per la codifica video, per le simulazioni di fluidodinamica o per prevedere l'andamento della Borsa. Tre anni fa Nvidia sviluppò Cuda (Compute Unified Device Architecture), un ambiente di programmazione grazie al quale, per la prima volta, la computazione di ogni programma con una complessità sintattica affine al linguaggio di programmazione C può essere affidata alla scheda grafica, ma solo su chip Nvidia e a partire dalla serie GeForce La concorrente Amd supporta lo standard universale OpenCL di Khronos Group (controllato al momento anche da Nvidia), con il quale il calcolo necessario per l'esecuzione dei programmi può essere ripartito su tutti i processori compatibili con OpenCL (Cpu, Gpu ecc). Perfino Microsoft ha mostrato un certo interesse e ha implementato nelle nuove DirectX 11 un set di istruzioni (Direct Compute) per poter demandare i calcoli alla Gpu. CHIP vi spiega come funziona tutto ciò, quali sono i programmi che possono servirsi della Gpu e come ricavare la massima potenza dal vostro pc. Dal punto di vista software i presupposti esistono e i produttori di chip grafici promettono un guadagno in performance di oltre il 1.000%, dunque rimane solo da chiedersi: perché finora, a parte alcuni tool scientifici, non sono stati sviluppati programmi che utilizzassero i chip grafici? E, soprattutto, come può una Gpu essere tanto veloce? Due domande, una risposta: anzitutto è importante capire che le unità di calcolo di Gpu e Cpu funzionano differentemente. Attualmente in una Cpu sono contenuti fino a sei core e, in alcune versioni, vengono aggiunti anche core virtuali grazie alla tecnologia Hyper-Threading (per sfruttare anche le capacità di calcolo inutilizzate), arrivando così anche a otto core per Cpu. Questo vuoi dire che possono essere eseguiti contemporaneamente otto flussi di calcolo indipendenti (thread). I core sono progettati per compiti generali, sono versatili, riescono a tener testa a problemi di diversa natura e sono in grado di eseguire per ogni singolo ciclo di clock, su ogni singolo core, thread del tutto differenti tra loro. Potenza della Gpu: 240 core contro 8 I chip grafici offrono oggi anche 240 core, ovvero sono 40 volte più potenti delle Cpu attualmente in commercio. La serie 5000 della Ati Radeon, di prossima uscita, dovrebbe essere dotata addirittura di unità. Questi core (nelle Gpu chiamati anche stream processor) non sono tuttavia indipendenti l'uno dall'altro come quelli di una Cpu (si veda il grafico a pie di pagina). Gli stream processor vengono raggruppati in cluster che elaborano un thread per ogni stream processor, ma all'interno di ogni cluster può essere eseguita una singola operazione di calcolo su un determinato thread. Ne consegue che per calcoli complessi la Gpu è inadatta. Tuttavia molti programmi richiedono l'applicazione di un'unica operazione a determinati dati. In questa circostanza una Gpu può sfruttare appieno la propria potenza di calcolo non utilizzata in altri processi. Un esempio pratico: un software deve contare quante volte una determinata parola ricorre in un libro. La Cpu inizia dalla prima pagina, analizza il testo parola per parola arrivando fino all'ultima pagina. Una Gpu suddivide il libro in tante piccole parti, le ripartisce su tutti i suoi core e calcola la presenza della parola. Tutto VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/

12 06/01/2010 Chip Pag. 102 DICEMBRE 2009 questo in una frazione di tempo minore rispetto a quella di cui necessita la Cpu. Al di là del nostro esempio, nelle operazioni di calcolo reale, soprattutto nel caso di video e operazioni scientifiche, non si parla di pagine, ma di addizioni e moltiplicazioni di cifre in virgola mobile in grosse matrici. Si tratta sempre di una stessa operazione ripetuta per moltissime cifre. Il grafico a pagina 104 spiega la differenza tecnologica: se un programma necessita di molte operazioni differenti, la Gpu non riesce a tenere il passo a causa di una lenta frequenza operativa e di limitazioni nelle singole operazioni di calcolo; in questa circostanza ostentano la propria superiorità i core versatili della Cpu. Se i calcoli e i pacchetti dati sono completamente identici, i core della Gpu, strutturati per la maggior parte in parallelo, si mettono subito al lavoro (nel grafico sono stati disegnati solo otto core Gpu, ma i chip grafici disponibili in commercio hanno fino a 240 core). Questa limitazione della Gpu non rappresenta un grosso problema quando si deve programmare un software. La difficoltà maggiore è rappresentata dall'eccessivo parallelismo: per poter utilizzare i 240 core si deve poter scomporre il programma in almeno 240 parti (o thread). Affinchè un thread possa essere calcolato parallelamenaltro calcolo e il luogo in cui viene eseguito questo calcolo può essere variabile, ogni automatismo fallisce. Un programmatore potrebbe stabilire manualmente se in un determinato luogo è possibile, nel codice di programmazione, un parallelismo, ma per fare questo deve confrontarsi con migliaia di programmi. E, d'altra parte, non tutti i programmi si possono ripartire manualmente in più thread. Se ogni singolo passaggio di un calcolo dipende dal risultato del calcolo precedente, si interrompe l'esecuzione parallela e il programma rimane in esecuzione seriale. Di conseguenza, il programma non sarà adatto alla rielaborazione mediante Gpu. Nonostante tutte queste difficoltà, negli ultimi dodici mesi sono stati realizzati sempre più programmi che possono sfruttare, almeno in parte, i vantaggi di un chip grafico. Abbiamo testato i più importanti e vi diciamo quanto sono validi. A tal fine abbiamo messo a confronto un sistema con una scheda grafica Nvidia GeForce GTX 295 (due Gpu, in totale 480 unità di calcolo, prezzo della scheda grafica 400 euro circa) e una workstation Hp Z800, un pc high-end con due Cpu Intel Xeon DP 5560 (8 x 2,8 GHz/16 core, euro circa). Highspeed: fino a 20 volte più veloce te a un altro, devono essere del tutto indipendenti l'uno dall'altro. Infine non importa quale thread sia stato completato in maniera più rapida, poiché la sequenza rimane del tutto irrilevante per il risultato finale. Si riscontra lo stesso problema nelle Cpu a otto core, tuttavia la questione è più semplice poiché in fase di programmazione si devono utilizzare otto thread e non 240 o più. E già con otto thread i programmi incontrano delle difficoltà. Attualmente esistono solo pochi software che sfruttano al massimo una Cpu di ultima generazione. Il motivo è il seguente: molti programmi non sono affatto o sono difficilmente "parallelizzabili". Inoltre i compilatori, ovvero i tool che creano da un codice di programmazione un software eseguibile, sono nominalmente in grado di analizzare il codice e trovare gli elementi "parallelizzabili", ma spesso questo processo automatico fallisce. Se per esempio l'immissione di un calcolo dipende dalla formulazione di un Un aumento della potenza della scheda grafica può portare enormi vantaggi in termini di velocità che, con molta probabilità, potrà essere sfruttata anche dal vostro sistema. Chi possiede un pc con una scheda grafica Ati della serie HD 3000 o HD 4000 o una scheda grafica Nvidia della serie GeForce 8000 è pronto per un salto di qualità. Con il tool Cuda Z si può controllare se la propria scheda Nvidia è compatibile con Cuda (http://sourceforge.net/projects/cuda-z). Se la risposta è positiva bisogna procurarsi un software che supporti Cuda. Anche se oggi esistono tool freeware che si servono della potenza di una scheda grafica, con i programmi a pagamento è possibile ottenere un aumento decisamente superiore. Proprio con i software multimediali, soprattutto quelli per la creazione di foto e filmati, si presentano numerose operazioni durante le quali vengono eseguiti sempre gli stessi calcoli su moltissimi dati indipendenti gli uni dagli altri, il lavoro ideale per una Gpu. Quindi la maggior parte dei programmi in commercio che si servono della potenza della scheda grafica deve essere scelta in base alla capacità di conversione e dell'elaborazione video. CyberLink è stato un precursore permettendo ai propri programmi più importanti di sfruttare l'ausilio della Gpu: a partire dalla versione 7, PowerDirector vanta compatibilita con schede grafiche Amd e Nvidia di ultima generazione. Oltre che per i filtri grafici, come fonti luminose aggiuntive o conversioni del colore, la potenza della Gpu viene utilizzata per il rendering dei filmati con codec VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/

13 06/01/2010 Chip Pag. 102 DICEMBRE 2009 H.264 (perfetto per i film in Hd). Utilizzando la scheda grafica diminuisce il tempo di codifica di circa un terzo rispetto al tempo di elaborazione senza l'aiuto della Gpu. Con il tool MediaShow Espresso, sempre di CyberLink, in grado di convenire un film con un solo clic in formato ipod, Playstation Portable o Xbox, il processo per il codec H.264 viene caricato sulla scheda grafica. Con questo tool la conversione di un film si riduce addirittura di un quarto rispetto al tempo abituale. Un aumento in termini di velocità, grazie all'utilizzo della Gpu, non descritto sopra, riguarda una particolare funzione grafica, presente nel player multimediale CyberLink Power DVD 9. Questo programma ridimensiona i dvd con risoluzione 720 x 576 in un formato Hd. Senza la Gpu, ridimensionando le immagini con un comune pc, il dvd si trasforma in uno "slideshow" mentre con il supporto della scheda grafica il ridimensionamento avviene in maniera più fluida. Una posizione particolare tra i programmi video la occupa Badaboom di Elemental Technologies: anche questo programma serve esclusivamente a convertire un video da un formato all'altro, ma il vantaggio in termini di velocità è enorme. Se una codifica video è 20 volte più veloce, vuoi dire che un filmato da un minuto con Gpu viene convertito in 20 secondi e con Cpu in sei minuti, ma questo accade solo se il processore principale non è nulla di straordinario. Nel nostro test il risparmio di tempo è stato "solo" dieci volte superiore. Nei programmi video l'aumento in termini di velocità è in apparenza "il solo" enorme vantaggio, invece esistono programmi che riescono persino a offrire funzioni del tutto nuove proprio grazie al supporto della Gpu. L'esempio migliore è fornito da Photoshop CS4 di Adobe: con l'aiuto della Gpu si possono ruotare o modificare immagini istantaneamente senza perdite di tempo, oppure ottenere il ridimensionamento dinamico delle immagini o addirittura la sovrapposizione di livelli 3D. Un'applicazione scientifica presente su molti pc domestici è questo programma calcola un modello per le aggregazioni delle molecole con l'obiettivo di capire meglio l'evoluzione delle malattie e poterle sconfiggerle. Un client particolare di sfrutta le prestazioni della Gpu e crea una potenza di calcolo fino a 40 volte superiore a quella di una Cpu standard. Rispetto ai due Xeon del nostro test, la Gpu si è dimostrata 10 volte più veloce. Facciamo ora un confronto in termini economici: per raggiungere la potenza di una scheda grafica da 400 euro si devono acquistare 20 processori Xeon che equivalgono a una spesa di euro. Futuro: le DirectX 11 testano la Gpu Anche la potenza di una scheda grafica, con il passare del tempo, potrebbe essere insufficiente. Cuda di Nvidia supporta fino a oggi nell'impostazione standard solo una scheda grafica, in un futuro ormai prossimo invece arriveranno soluzioni multigpu con tecnologia Sii. Il grande avvenire della Gpu come secondo processore lo determineranno le DirectX il: Microsoft ha fornito alla sua recente Api grafica, oltre al classico ambiente 3D, l'interfaccia DirectCompute. Con DirectCompute si possono scrivere programmi in grado di sfruttare appieno la potenza delle nuove schede grafiche DirectX 11, ma anche delle attuali schede DirectX 10 installate in numerosi pc. Inoltre, gli Unified Shader, che già a partire dalle DirectX 10 gestiscono Pixel Shader, Vertex Shader e Geometry Shader, ora svolgono una quarta funzione, quella di Compute Shader. Dal momento che le DirectX, sin dal loro esordio nel 1995, sono sempre state considerate l'interfaccia di programmazione per eccellenza per i videogiochi non si può non supporre che si riproporrà la stessa situazione con DirectCompute. Il vantaggio sta soprattutto nel fatto che questa tecnologia non fa nessuna differenza se nel sistema è presente una scheda Ati, Nvidia o Intel. Dopotutto però non si tratta solo di un "semplice" utilizzo delle Gpu. Intel sta lavorando da tempo al progetto Larrabee, un processore con molti core, tutti versatili come quelli di una Cpu, che dovrebbe eseguire i calcoli relativi sia alla grafica sia ai programmi. Ati e Nvidia hanno in programma da un po' di tempo schede (FireStream di Ati e il Tesla di Nvidia) che ospitano una Gpu, ma che non sono affatto pensate per applicazioni 3D (non possiedono un'uscita video). Questo è solo l'inizio dell'era del coprocessore: il processore principale rimane nel sistema, mentre i processori speciali svolgeranno altri compiti con schede dedicate, moduli aggiuntivi sulla scheda madre o addirittura saranno perfettamente integrati nella Cpu. H Due giganti del calcolo a confronto Questo benchmark mostra quanto l'ausilio della Cpu possa velocizzare l'esecuzione del programma. Una workstation Z800 di Hp con 16 core è stata messa a confronto con un pc con la scheda GeForce CTX 295 a 480 core di Nvidia. Compito: codifica vìdeo (H.264) con PowerDirector 8 VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/

14 06/01/2010 Chip Pag. 102 DICEMBRE 2009 di CyberLink. Risultato: la workstation Z800 ha impiegato 10 minuti e 12 secondi per la conversione, mentre il pc con scheda grafica GTX 295 un quarto del tempo. Hp Workstation Z800 INFO Questi tool vanno veloci TOOL VIDEO E SCIENTIFICI Adobe Photoshop CS4 (più feature): elabora e modifica immagini ArcSoft Total Media Theatre (in tempo reale): ottimo ridimensionamento di film in definizione standard in Hd CyberLink Power DVD 9 (in tempo reale): ridimensionamento di dvd in Hd (40 volte più veloce): calcoli collettivi per modelli di molecole. Risultati validi in tutti il mondo per studiare l'origine delle malattie Loilo Super LoiLoScope (10 volte più veloce): software innovativo per montaggio di film, conversione in codec H.264 Motion DSP vreveal (5 volte più veloce): miglioramento automatico di filmati (solo con chip grafico Nvidia) TMPGEnc 4.0 Xpress (4,5 volte più veloce): filtro video reso più veloce dalla Gpu CODIFICA VIDEO CyberLink MediaShow Espresso (4 volte più veloce): codifica video con codec H.264 CyberLink PowerDirector 7/8 Ultra (3 volte più veloce): codifica video con codec H.264 e alcuni filtri immagine in tempo reale Elemental Technologies Badaboom (10 volte più veloce): conversione video con codec H.264 (solo con chip grafico Nvidia) MediaCoder (5 volte più veloce): conversione video con codec H.264 Nero Move It 1.5 (4 volte più veloce): conversione video con codec H.264 Roxio WinOnCD 2010 (5 volte più veloce): codifica video attraverso la Gpu Soprattutto i software multimediali utilizzano la potenza di calcolo aggiuntiva di una scheda grafica, ma anche i tool di ricerca scientifica ne possono trarre vantaggio. Abbiamo raccolto i programmi più importanti e vi mostriamo come possono diventare più veloci se supportati dalla Gpu. VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/

15 06/01/2010 Chip Pag. 122 DICEMBRE 2009 La guida di CHIP a Cpu e Gpu ANDREAS VOCELSANG 11 tempo degli annunci è finito, ora finalmente ci siamo: è l'era Lynnfìeld. Con le nuove Cpu, Intel trasferisce l'architettura Nehalem nella fascia media: si avranno cosi prestazioni al top anche a prezzi più contenuti. Spariranno dal mercato invece i chip mainstream Core 2 Duo e Core 2 Quad che hanno dominato per un lungo periodo il segmento desktop con il core Yorkfield. Anche il Socket 775 ha fatto il suo tempo: lo zoccolo dei processori Lynnfìeld è dotato di pin e necessita quindi di una nuova scheda madre. Purtroppo per Amd, Intel si appresta nei prossimi mesi a impegnarsi anche nel segmento entry level, finora trascurato. Il Core Ì3 (nome in codice Clarksdale) fabbricato con processo produttivo a 32 nm integra un chip grafico e dovrebbe abbassare notevolmente la potenza assorbita del Lynnfield (95 watt Tdp). Cpu desktop: i nuovi Lynnfield entrano subito nel gruppo di testa Intel ha presentato finora tre processori Lynnfield: il Core Ì7 870, il Core Ì7 860 e il Core Ì L'unica differenza tra Ì7 e 15 è che quest'ultimo non è in grado di raddoppiare tramite Hyper-Threading i suoi quattro core portandoli a otto core virtuali. Tutti e tre i Lynnfield entrano subito nella top 10. Tra i due chip Ì7 e quello Ì5 s'inserisce un'altra new entry, l'arrìd Phenom II X4 965 BE che, con 3,4 GHz, fa registrare la frequenza più alta dell'intera classifica, ma anche il maggiore consumo di corrente, con 140 watt Tdp. Il nostro consiglio per l'acquisto di dicembre è l'intel Core i5 750 che si piazza al nono posto: le prestazioni sono simili a quelle del Phenom ma consuma un terzo in meno di corrente e costa 190 euro. La quinta new entry si trova a fondo classifica-. l'amd Sempron 140 viene presentato ufficialmente come chip single core per Socket AM3, ma è dotato di un secondo core disattivato, attivabile con determinate schede madri. Al prezzo di 35 euro, questa Cpu a 2,7 GHz di frequenza è adatta per assemblare pc di fascia bassa. Le new entry nell'ambito dei chip per notebook sono caratterizzate soprattutto da un ridotto consumo di corrente: l'intel Core 2 Duo SP9600 e il Core 2 Duo SP9400 assorbono 25 watt Tdp a pieno carico e ciò permette una durata media delle batterie pari a 3,5 ore (con un accumulatore da 60 Wh). Gli SP sono perciò ideali per l'impiego in ambito business mobile e verranno utilizzati su notebook di elevata qualità come i ThinkPad di Lenovo che, oltre alle alte prestazioni, prevedono un costo altrettanto elevato. Il consiglio per l'acquisto di questo mese rimane l'intel Core 2 DUO P8600, che garantisce un basso consumo energetico e prestazioni di poco inferiori a quelle dell'spgóoo, ma costa solo 190 euro, un terzo del prezzo di quest'ultimo. Chip grafici: è arrivata la prima scheda per le DirectX 11 La Ati Radeon HD 5870, la prima scheda video compatibile con le librerie DirectX 11, è stata esaminata lo scorso mese nel nostro laboratorio e ha dimostrato di ottenere ottimi risultati, benché si tratti di una scheda a singola Gpu. Inoltre, nell'articolo pubblicato a pag. 102 di questo numero, scoprirete quali sono le conseguenze derivanti dalle nuove Api multimediali di Microsoft, per esempio lo swapping dei compiti di videocodifica tra Cpu e processore grafico. L'unico nuovo ingresso nella classifica delle Gpu è anche il nostro consiglio per l'acquisto. La Ati Radeon HD 4730, con 512 Mb di memoria GDdrs e una frequenza pari a MHz, rappresenta, in questa fascia di prestazioni, un'occasione unica grazie al prezzo di 65 euro; inoltre è anche adatta per i videogiochi. Un'alternativa è rappresentata dalla Radeon HD 4770, che assorbe 80 watt Tdp anziché 100 ma che costa 30 euro in più. H Panoramica sulle Cpu Desktop Questa tabella rispecchia il mercato elencando le 50 Cpu più importanti. La classifica parte dai modelli da 35 euro per i pc economici entry level e arriva fino ai bolidi da 960 euro per i computer dei videogiocatori e per le workstation professionali. La scelta del processore dipende dall'ambito di utilizzo, dalle prestazioni richieste e dal budget. Per le attività office e internet è sufficiente un indice di prestazioni inferiore a 60. Per i computer dedicati all'home cinema l'equipaggiamento ideale corrisponde a un indice compreso tra 60 e 75.1 giocatori e gli appassionati di video editing devono invece ricorrere a uno dei processori presenti nel primo terzo della classifica. Panoramica sulle rp u Mobile Alcuni processori mobile sono disponibili in commercio anche per l'upgrade, ma generalmente sono venduti solo integrati in un notebook. Questa tabella può quindi essere usata anche come guida all'acquisto di un pc portatile. Nei VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/

16 06/01/2010 Chip Pag. 122 DICEMBRE 2009 subnotebook e nei modelli entry level di solito si trovano le Cpu presenti nelle ultime due sezioni. I notebook allround, adatti anche ai giochi 3D e al fotoritocco, fanno riferimento alla parte centrale della classifica. I notebook per il gaming e i Dtr multimediali sono equipaggiati con i modelli classificati ai primi posti che di solito non prestano particolare attenzione all'autonomia. Non soltanto i videogiocatori necessitano di una scheda grafica standaione. Anche chi effettua il fotoritocco al pc trae vantaggio da un'unità grafica autosufficiente, anche se in questo caso può comunque bastare un modello da 50 euro. Per l'home cinema consigliamo le serie GeForce 8400/ 8500/8600, Radeon HD 2400/2600 e soprattutto la Radeon HD 3650/3850. Tutte queste schede offrono accelerazione video Hd (Blu-ray, Hd-Dvd) e sono silenziose. Se ciò che serve è la pura potenza 3D, bisogna partire dal centro della tabella. Per trarre il massimo dalle DirectX 10 su un monitor da 24 pollici si dovrebbe comunque optare per una GeForce 8800 o una Radeon HD 38xx. Panoramica sui Chip Grafici Consigli: gli acquisti del mese INTEL CORE Veloce ed economico: esistono sistemi completi con l'is 750 già a partire da 700 euro. Prezzo: ca. 190 euro INFO: INTEL CORE 2 DUO P8600 II chip mobile di fascia alta più economico e con il minore consumo di energia. Prezzo: ca. 190 euro INFO: ATI RADEON HD 4730 Gpu adatta ai videogiochi con GDdrS a un prezzo assolutamente interessante. Prezzo: ca. 65 euro INFO: Indice prezzo/prestazioni Prestazioni superiori corrispondono spesso a un prezzo più elevato, ma non in modo proporzionale. Più è lunga la barra verde raffigurata in tabella, migliore è il rapporto prezzo/prestazioni del relativo processore desktop. INFO Indice prezzo/prestazioni Prestazioni superiori corrispondono spesso a un prezzo più elevato, ma non in modo proporzionale. Più è lunga la barra verde raffigurata in tabella, migliore è il rapporto prezzo/prestazioni del relativo processore mobile. Indice prezzo/prestazioni La barra verde permette di riconoscere immediatamente quale scheda grafica offre le prestazioni 3D più convenienti. Più la barra è lunga, migliore è il rapporto prezzo/prestazioni: a parità di prezzo aumenta il numero di immagini al secondo. VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/

17 06/01/2010 Chip Pag. 170 N.12 - DICEMBRE 2009 PRATICA I QUESITI DEI LETTORI L'esperto risponde che ci sono sottoposti via mail dai nostri lettori i PROBLEMI HARDWARE E SOFTWARE vengono analizzati e risolti dagli esperti del Laboratorio di CHIP. In questo modo ognuno potrà porre rimedio ai malfunzionamenti più comuni di pc e periferiche A CURA DI PAOLO CANALI 1. Windows XP Installazione su disco con controller Sata ALBERTO MULTARI CI SCRIVE. Ho appena acquistato un portatile Hp Presario CQ61 SL 209. Naturalmente il sistema operativo installato è Vista. Il mio desiderio era passare a XP per questione di compatibilita con molti programmi che utilizzo. Quando inserisco il disco di installazione di XP e faccio il boot da quest'ultimo, sembra funzionare tutto senza problemi. Parte il boot, si avvia l'installazione ma, addirittura nelle fasi preliminari, vale a dire quando ancora si vede la schermata azzurra con sotto le scritte dei driver di periferica che vengono preparati per l'installazione, parte la fatidica schermata blu di errore con il relativo indirizzo di memoria; in essa si suggerisce di staccare il controller del disco fisso appena connesso. Pensando fosse un problema di Vista ho provato con un ed di avvio con Partition Magìe a formattare l'hard disk, ma purtroppo Partition Magie non riesce a leggere in maniera corretta la struttura delle partizioni: di un hard disk da 250 Gb diviso in tre unità, indica sì le tre unità ma in tutto calcola solo 15 Gb. Non riesco a capire. Mi è venuto il dubbio che sia un problema relativo all'interfaccia Sata, ma non so che fare. Vorrei sapere se sbaglio io, oppure se c'è una procedura particolare per completare l'installazione, o se la configurazione hardware di questo portatile non permette di installare XP e quindi mi devo rassegnare a Vista. Ho provato con diversi ed, pensando che fosse un problema del supporto. Il risultato è stato sempre lo stesso. Vi ringrazio in anticipo per l'aiuto e vi faccio i complimenti per la rivista, piena di novità e di consigli preziosi. CHIP RISPONDE In tutti i computer recenti il Bios è configurato per impostazione predefinita in modo da attivare la modalità Ahci del controller per hard disk Sata, che da le massime prestazioni in Windows Vista e Windows 7. Il ed d'installazione standard di Windows XP non contiene il driver per il controller Sata Ahci, quindi il programma di setup non rileva la presenza di hard disk 0 va in crash nelle fasi iniziali dell'avvio. Ci sono due modi per risolvere il problema e completare con successo l'installazione di Windows XP. Se il setup del Bios del computer lo permette, è sufficiente configurare il controller per hard disk Sata nella modalità di emulazione Ide, chiamata anche "compatible" o "native" in alcuni Bios. Se invece il setup del Bios non lascia la possibilità di riconfigurare il controller, bisogna creare un cd-rom d'installazione di Windows XP personalizzato, integrandolo con i driver del controller Sata adatti allo specifico modello di computer su cui si vuole installare Windows XP. Per integrare i driver bisogna utilizzare il programma gratuito nlite (www.nliteos. com) che, partendo dal ed standard di Windows XP, crea un'immagine Iso personalizzata e pronta per la masterizzazione. Durante questa procedura, nlite richiede il percorso della cartella che contiene i driver Sata da integrare nel ed, scaricabili dal sito di supporto web del produttore del computer oppure del chipset. Per identificare marca e modello del chip controller Sata, avviare il pc con la versione di Windows preinstallata in fabbrica e controllare la sua configurazione hardware utilizzando la finestra della Gestione periferiche di Windows. MIRENO GALLICANI CI SCRIVE. S o n o u n n u o vo lettore: ho trovato la vostra rivista molto interessante e mi ha aiutato a risolvere alcuni problemi. Ne ho uno in particolare che non so come risolvere, pertanto vi spiego il caso. Possiedo un router Atlantis Land A2- RA141-W54 Adsl+2 e una connessione Adsl con Alice. Tutto funziona perfettamente ma non riesco a configurare il fax di Windows facendolo stampare a una stampante Wi-Fi Hp Photosmart C6300. Se collego la linea analogica del telefono al computer il fax funziona sia in ricezione che in trasmissione, se invece cerco d'inviare il fax tramite il router questo non funziona. Credo che sia un problema di segnale digitale/analogico e, visto che con la posta elettronica questo problema è stato risolto grazie al programma Freepops, chiedo gentilmente se esiste un programma simile per la configurazione del fax. CHIP RISPONDE II fax utilizza un protocollo di modulazione che è supportato soltanto dai modem analogici, perché la tecnologia Adsl non VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/

18 06/01/2010 Chip Pag. 170 N.12 - DICEMBRE 2009 supporta il servizio fax. Anche se è impossibile spedire fax utilizzando il modem o router Adsl, esistono soluzioni per aggirare l'ostacolo. Se la linea telefonica è di tipo tradizionale, e quindi offre anche il normale servizio telefonico, collegare la presa telefono del microfiltro Adsl all'ingresso del modem del computer. Se il modem ha due prese, il cavo si collega a quella marchiata Line, mentre la presa marchiata Tei del modem analogico va collegata al telefono cordless o fisso. In questo modo il programma di gestione del fax può rispondere alle chiamate in ingresso e spedire fax utilizzando il servizio telefonico tradizionale, mentre il modem o router Adsl collegato alla presa marchiata Modem o Computer del microfiltro Adsl gestisce la connessione a internet. Se il computer non ha un modem analogico, oppure se la linea telefonica è di tipo solo Adsl, per inviare e ricevere fax bisogna appoggiarsi a un servizio internet. Ne esistono molti e, tra quelli parzialmente o completamente gratuiti, segnaliamo Messagenet (www.messagenet. it), FaxBox (www.faxbox.com) e Tiscali (http://vas.tiscali.it/fax). Utilizzando questi servizi si ottiene un nuovo numero di telefono che corrisponde al proprio fax personale, indipendente dalla linea telefonica domestica: i fax ricevuti, trasformati in allegati , sono inoltrati alla casella di posta elettronica specificata durante la procedura di adesione del servizio. Per inviare un fax è necessario effettuare la scansione delle pagine (se non sono già in un formato elettronico), quindi allegarle a un' composta seguendo le indicazioni del fornitore del servizio. Anche in questo caso il mittente del fax sarà un numero di telefono messo a disposizione dal gestore, ma i costi di spedizione sono normalmente più bassi di quelli telefonici tradizionali. CARLO SALATA CI SCRIVE. Sono in p o s s e s s o di un computer Asus Vento A8 configurato con una scheda video Nvidia GeForce 9500 GT. Recentemente ho collegato il mio pc per mezzo dell'uscita S-Video alla tv, però il televisore si vede in bianco e nero. Dalle impostazioni del pannello di controllo Nvidia risulta tutto a posto. Ho controllato se il problema riguardava il televisore, ma anche lì era tutto a posto. Come posso fare perché si veda a colori? Cordiali saluti. CHIP RISPONDE L'uscita S-Video ha quattro contatti elettrici, dei quali uno trasporta il segnale in bianco e nero, uno il colore e due sono collegati alla calza schermante che serve a chiudere il circuito elettrico e a scongiurare la presenza di radiodisturbi. Se la connessione S-Video da come risultato un'immagine in bianco e nero, le cause possono essere soltanto tre: il segnale del colore generato dal computer segue uno standard non compatibile con quello della tv, oppure il percorso elettrico del segnale colore è interrotto da un cavo difettoso o non adatto, oppure c'è un'impostazione sbagliata del televisore che lo istruisce a ignorare il segnale colore. I televisori italiani riconoscono il segnale S-Video colore conforme allo standard Pai, che è diverso dallo standard Ntsc statunitense. Il pannello di controllo della maggior parte delle schede grafiche configura l'uscita S-Video in accordo allo standard Ntsc, che è il più diffuso nel mondo, perciò per vedere l'immagine a colori bisogna richiamare le Proprietà avanzate dell'uscita video, che sono elencate nel pannello di controllo della scheda grafica, e selezionare lo standard Pai. Se lo standard è corretto ma l'immagine resta in bianco e nero, bisogna controllare attentamente il cavo di collegamento alla tv. I contatti elettrici devono essere puliti e non piegati o deformati, e il cavo non deve essere schiacciato. Se possibile, non usare adattatori o cavi con connettori differenti alle due estremità: il cavo deve avere lo spinotto S-Video a entrambe le estremità e si deve innestare direttamente nelle prese del computer e del televisore. Quando la tv non ha una presa S-Video e si usa la sua presa Scart attraverso un adattatore S-Video, bisogna controllare nel manuale delle istruzioni del televisore se questa modalità operativa è supportata. Molte tv di vecchia concezione non hanno nella presa Scart il contatto d'ingresso che corrisponde al segnale colore S- Video, perciò l'adattatore trasporta solo il segnale in bianco e nero. In altri televisori la presa Scart può essere commutata in modalità S-Video premendo un tasto sul telecomando, spostando un interruttore a levetta accanto alla presa Scart, o scegliendo la modalità Scart S-Video dal menù di configurazione della tv. Spesso solo una delle prese Scart del televisore prevede questa possibilità, perciò il colore ricompare quando si sposta l'adattatore in un'altra presa Scart. Spegnere le porte Usb insieme al pc MANUEL CI SCRIVE. Avrei un piccolissimo problema: poco tempo fa ho acquistato presso la fiera dell'elettronica di Gonzaga una scheda madre (Gigabyte GAMA790GPT-UD3H), l'ho installata e mi trovo bene. L'unico neo è che quando spengo il pc restano accese le porte Usb. Sul sito purtroppo è difficile ottenere aiuto, in quanto bisogna scrivere al VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/

19 06/01/2010 Chip Pag. 170 N.12 - DICEMBRE 2009 produttore utilizzando la lingua inglese, con la quale io purtroppo ho poca dimestichezza. Ho controllato se la scheda avesse il jumperino come la precedente che avevo, ma non è così. Su vari forum parlano di effettuare il settaggio da Bios, quindi ho provato in vari modi ma non ho ottenuto alcun risultato. Mi potete aiutare? Vi ringrazio cortesemente. CHIP RISPONDE Nelle schede madri prodotte fino a pochi anni fa era possibile escludere l'alimentazione elettrica delle prese Usb una volta che il pc era stato spento: di solito l'operazione richiedeva lo spostamento di un ponticello (jumper) che si trova accanto alle prese posteriori della scheda madre. Nei modelli più recenti questa possibilità è stata gradualmente eliminata, perché oggi le prese Usb sono utilizzate anche dalla tastiera, che in molti computer recenti contiene anche il tasto per l'accensione del pc. Se si configura la scheda madre per togliere l'alimentazione delle porte Usb a computer spento, il tasto di accensione che è sulla tastiera non funziona. Considerato che questo errore di configurazione creava un gran numero di richieste al servizio di assistenza tecnica, quasi tutti i produttori hanno deciso di togliere la possibilità di spegnere le periferiche Usb quando si spegne il pc utilizzando il comando dì Windows o il pulsante sul pannello frontale. La conseguenza è che hard disk Usb, mouse ottici e altre periferiche di uso comune restano perennemente accesi sprecando energia e incrementando l'usura. In qualche raro modello di scheda madre è ancora possibile disattivare l'alimentazione delle porte Usb a computer spento: bisogna entrare nel setup del Bios e cercare una voce che si riferisce all'alimentazione delle porte Usb. Ogni produttore di computer sceglie nomi diversi; se la voce esiste, di solito è nel menù delle impostazioni di accensione (Power). Se questa possibilità manca, l'unico modo per spegnere completamente il computer consiste nell'agire sull'interruttore meccanico che si trova sul pannello posteriore, accanto alla presa per il cordone di alimentazione elettrica. In questo modo si risparmia energia, perché oltre alle periferiche Usb si spengono anche i circuiti di stand-by del computer, che nei vecchi modelli arrivano a consumare fino a 10 watt; nei modelli più moderni lo spreco è compreso tra 1 e 2 watt. Se l'interruttore meccanico non è presente, collegare il computer a una presa multipla con interruttore. 5. Personal computer Assemblare un superpc adatto ai videogiochi ALESSIO OSTO CI SCRIVE. Vorrei a c q u i s t a r e un computer gaming e vorrei sapere da voi se è configurato correttamente. I componenti che avrei scelto sono i seguenti: processore Intel Core Ì7 975 Extreme Edition; scheda madre Asus Rampage 2 Extreme oppure Msi Eclipse Plus (sono indeciso su quale sia la migliore); scheda video Nvidia GeForce GTX 295 (2 in Sii); memorie Ram Kingston KHX 16000D3ULT1K3 (3x2 Gb) oppure Corsair Dimm Dominator o altre migliori (sono indeciso se mettere 6 Gb 0 più); hard disk WD Velociraptor 300 Gb (2 in Raid o) e WD Caviar Black da 1 Tb (2 in Raid o); unità ottica Plextor PX-B920SA oppure Lg BH08LS20; alimentatore Thermaltake ToughPower W W o anche più potente qualora sia necessario. Vorrei montare un case molto ben aerato e possibilmente trasparente, mentre sono indeciso sulla marca di scheda audio da installare. Vorrei sapere da voi se esiste una configurazione migliore o se qualche componente che ho scelto è eccessivo, oppure non offre le prestazioni che spero. L'ultima domanda è la seguente: le soluzioni per la visualizzazione in 3D sono davvero valide e vale la pena acquistarle? CHIP RISPONDE Quando il costo non è un problema e si vuole ottenere il massimo assoluto delle prestazioni utilizzando i videogiochi, bisogna scegliere innanzitutto la base su cui costruire il resto del computer. Con un budget ben sopra i euro, come quello necessario ad assemblare un pc con le caratteristiche indicate, si apre un'alternativa interessante: si può prendere come base di partenza una workstation grafica professionale ed equipaggiarla con due o più schede grafiche adatte ai giochi. Le workstation professionali di categoria media e alta sono fornite senza schede grafiche, ma accettano senza problemi quelle adatte ai videogiochi. La loro scheda madre ha alcune particolarità che la mettono al di sopra delle migliori schede per uso domestico. Supportano la versione Xeon dei processori Intel, che ha caratteristiche più evolute del Core 17. Per esempio l'equivalente Xeon del processore Core Ì7 975 è il modello W5590 che, in schede madri adatte, può essere abbinato a una seconda Cpu identica: la potenza di calcolo totale raddoppia. Il controller per i dischi Raid è conforme allo standard Sas, che supporta hard disk meccanici due volte più veloci dei dischi Sata, e il sistema di ventilazione della workstation è più silenzioso perché già dimensionato per lavorare con componenti spinti al massimo delle possibilità offerte VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/

20 06/01/2010 Chip Pag. 170 N.12 - DICEMBRE 2009 dalla tecnologia. Non c'è bisogno di acquistare un dissipatore di calore per la Cpu silenziato ad alte prestazioni, che invece è necessario per assemblare da sé il computer partendo dai componenti sciolti. Normalmente il Bios delle workstation non supporta l'overclock della Cpu e della Ram, ma è possibile intervenire con programmi Windows per regolare le frequenze di lavoro della scheda grafica, che sono le più importanti per le prestazioni dei giochi. Anche scegliendo componenti ad alte prestazioni standard, in un computer per videogiochi la massima attenzione non deve essere rivolta alla Cpu ma alla scheda grafica. Una sola scheda grafica molto veloce è meglio di due più lente abbinate in Sii. Se comunque si vuole una configurazione di questo tipo è sempre meglio acquistare una sola scheda e aggiungere la seconda successivamente: si facilita il collaudo del sistema, che potrebbe evidenziare altri colli di bottiglia da correggere in modo prioritario. La memoria Ram di sistema non è un componente critico perché i benchmark dimostrano che influenza poco il frame rate dei giochi, a differenza della Ram montata nella scheda grafica. Tre moduli da 2 Gb sono una buona scelta quando s'installa un sistema operativo a 64 bit, altrimenti i modelli da 1 Gb sono sufficienti. Moduli ad alte prestazioni sono richiesti solo quando si vuole eseguire un overclock sulla scheda madre, che potrebbe fallire se le Ram non sono certificate per funzionare a frequenza più alta del normale. L'hard disk è un componente essenziale per garantire tempi di caricamento brevi. Al posto dei dischi meccanici, per ottenere il massimo delle prestazioni bisogna scegliere come disco per i programmi e il sistema operativo un modello a stato solido ad alte prestazioni, come l'intel X-25M di seconda generazione (G2), rivenduto anche da altri noti marchi del settore come Kingston, oppure i modelli equivalenti di Samsung. Il costo è identico a quello di una coppia di dischi Sata da rpm, anche se la capacità offerta è più bassa. Il vantaggio della tecnologia a stato solido diventa meno importante solo quando il controller della scheda madre supporta dischi Sas da giri che, abbinati in Raid, offrono prestazioni confrontabili, e per alcuni aspetti superiori, a un singolo disco a stato solido. La scheda audio può influenzare il frame rate perché impegna risorse di sistema aggiuntive, quindi è meglio non installarla se il sistema di altoparlanti non è di alto livello. 6. Personal cotrouter II pc si spegne da solo NICOLA ALBANO CI SCRIVE. Vi interpello, e non è la prima volta essendo un vostro fedele lettore, su un problema che si è presentato da poco. Il mio computer è così composto: Athlon X2 6000, scheda madre AsRock 780 Full HD, alimentatore Tecnoware ATX 550W, 4 Gb di Ram TwinMos, tre hard disk, di cui uno fisso (Maxtor Sata II 320 Gb con XP SP3) e due estraibili (uno da 80 Gb Ide con Windows 7 Rtm e uno da 320 Gb WD con Vista SP2), lettore multicard Trust, masterizzatore dvd Lg, scheda video Asus 8800 GTS 320 Mb, scheda Pci interna Usb + Firewire, scheda di acquisizione tv Usb TX Hollywood Hybrid (l'acquisizione analogica non ha mai funzionato nonostante l'aggiornamento dei driver come consigliato dai tecnici di TX Italia). Nel mese di gennaio mi è stata cambiata la scheda madre AsRock Alive NF7G-HD ready per rottura del Pci Express, con l'attuale sopra descritta. A partire dai primi di ottobre il pc si spegne senza preavviso e senza nessun errore, alcune volte si riaccende subito premendo il pulsante, altre volte no, oppure subito dopo l'accesso al Bios si spegne, o ancora si riesce a lavorare e/o giocare normalmente anche per ore. Ho effettuato svariate prove: sostituzione dell'alimentatore e rimozione dei singoli componenti (hard disk, masterizzatore, Ram, scheda tv, Firewire, scheda video ecc. Ogni volta ho utilizzato 3DMark 10 o Vantage per le prove, ottenendo sempre lo stesso risultato: lo spegnimento del pc. Gli unici pezzi che non ho potuto sostituire sono la scheda madre e la Cpu. Premetto che: la temperatura indicata nel Bios subito dopo l'accensione è intorno a 40 gradi, la ventola della Cpu funziona normalmente, l'interno del case è privo di polvere in quanto periodicamente lo pulisco con il compressore e, in più, all'interno vi sono due ventole aggiuntive per il raffreddamento. Desidererei conoscere il vostro parere in merito ed eventualmente se posso effettuare qualche ulteriore prova specifica prima di interpellare il mio rivenditore per chiedergli per la seconda volta la sostituzione della scheda madre. Forse è il caso di cambiare marca di scheda madre? Vi ringrazio in anticipo per il tempo che vorrete dedicarmi. Distinti saluti e complimenti per la vostra splendida e utile rivista. CHIP RISPONDE Quando il computer si spegne da solo e non si riaccende subito premendo il suo pulsante di accensione, significa che il blocco che lo ha spento improvvisamente è stato provocato quasi certamente da un circuito di alimentazione. I moderni VIDEOGIOCHI - Rassegna Stampa 07/01/

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Sommario DECODER CUBOVISION 1 TELECOMANDO 3 COLLEGAMENTO ALLA TV 4 COLLEGAMENTO A INTERNET 6 COLLEGAMENTO ANTENNA 8 COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 9 COLLEGAMENTO AUDIO

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

AVer MediaCenter 3D. Manuale utente

AVer MediaCenter 3D. Manuale utente AVer MediaCenter 3D Manuale utente ESONERO DELLA RESPONSABILITA Tutte le schermate in questa documentazione sono solo immagini di esempio. Le immagini possono variare a seconda del prodotto e la versione

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA La più potente analisi retrospettiva dei dati relativi a un evento cardiaco. Prestazioni migliorate. Livello di assistenza più elevato. 1

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Guida alla migrazione da Windows XP a Linux

Guida alla migrazione da Windows XP a Linux 2014/04/13 20:48 1/12 Guida alla migrazione da Windows XP a Linux Guida alla migrazione da Windows XP a Linux Introduzione Il prossimo 8 aprile, Microsoft cesserà il supporto e gli aggiornamenti per Windows

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

Per Iniziare con Parallels Desktop 10

Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Copyright 1999-2014 Parallels IP Holdings GmbH e i suoi affiliati. Tutti i diritti riservati. Parallels IP Holdings GmbH Vordergasse 59 8200 Schaffhausen Svizzera

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com DATA CENTER PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi 3.0 Indice 1 Premessa...3 2 DATA CENTER 3...4 2.1 Utilizzo dei dispositivi SIGMA con DATA CENTER 3....4 2.2 Requisiti di sistema....4 2.2.1 Computer

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento!

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! GLI OGRIN Il sistema di Punti scambiabili nei servizi ANKAMA Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! Si tratta, in primo luogo, di un

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI

DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI 2 Introduzione Questa email è una truffa o è legittima? È ciò che si chiedono con sempre maggiore frequenza

Dettagli

Utilizzare Swisscom TV

Utilizzare Swisscom TV Swisscom (Svizzera) SA Contact Center CH-3050 Bern www.swisscom.ch 125474 12/2010 Utilizzare Swisscom TV Panoramica delle funzioni più importanti Indice Funzioni importanti quadro generale 3 Funzione PiP

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli