CHIARIMENTI. Risposte alle richieste di chiarimenti con riferimento al capitolato tecnico e relativi allegati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CHIARIMENTI. Risposte alle richieste di chiarimenti con riferimento al capitolato tecnico e relativi allegati"

Transcript

1 CHIARIMENTI Oggetto: Gara europea a procedura aperta per la Realizzazione di Nuovi Sistemi Gestionali Enterprise Open Unix di ENAV SpA. A seguito delle richieste di chiarimenti pervenute dalle imprese, si riportano, di seguito, i quesiti posti unitamente alle risposte, in ottemperanza a quanto stabilito al punto 5.3 del Disciplinare di Gara RICHIESTA DI CHIARIMENTI. Risposte alle richieste di chiarimenti con riferimento al capitolato tecnico e relativi allegati Rife : Par 4, pag 12 Domanda 1: si riporta la versione di Oracle Applications (ovvero rel.11) è un errore? La versione corretta è (ovvero 11i)? Il porting si riferisce a quest ultima release o diverse release? Si tratta di un refuso, la versione attualmente in produzione è la release 11i ovvero Oracle E-business Suite ; il porting si riferisce a quest ultima release. Per ulteriori precisazioni sul punto si rimanda al documento di rettifica pubblicato sulla GUUE, sulla GURI, sui quotidiani nonché sul sito Rife : Par 4.1, pag.12 L Architettura It di Sistema (pag.12) Par 9.1, pag 56 Interoperabilità ambienti esistenti (pag.56) Domanda 2: Si richiede di esplicare il tipo di connettività richiesta verso i due siti CED Ciampino ed Eurocontrol, ed in particolare : a) La conferma che la connettività CED ENAV ed Eurocontrol è via X25 e che il protocollo utilizzato è Tcp/Ip Https. b) Quante delle 8 porte X.25 totali presenti sono utilizzate verso Eurocontrol e con quale ridondanza? c) Si chiede conferma che la connettività CED ENAV e CED Ciampino è via X.25 e che il protocollo utilizzato è SNA? d) Quanti sono i Client con emulazione 3270/lan client Rumba? Quanti dei client si devono connettere contemporaneamente al CED di Ciampino? a) Il collegamento con Eurocontrol e conseguente scambio dati avviene oggi solo ed esclusivamente via TCP/IP e precisamente in HTTPs (via Browser da client), è stata abbandonata la soluzione X.25.

2 b) Nessuna c) No d) I client connessi sulla LAN gestionale in emulazione 3270E (prodotto sw Rumba) sono 220 di cui 50 con accesso concorrente. Rife : Par 4.1 pag 12 Domanda 3: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima, par 4.1, pag.12. Dei 10 TB complessivi quanto è lo spazio attualmente allocato? In seguito ad un potenziamento la situazione Storage è la seguente: Sistema Storage Spazio totale Spazio Disponibile HP EVA ,62 GB 878,61 GB HP EVA ,75 GB 868,64 GB 22903,60 GB 22267,60 GB HP MSA ,20 GB 119,79 GB HP MA ,02 GB - Domanda 4: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima, pag.6. Quante sono le porte libere attualmente sugli switch SAN Brocade? La situazione degli switch relativi alla SAN è la seguente: Switch Modello Porte occupat e Porte disponibili Sw_up_Eva5000 HP 32p (Brocade) Sw_up_Eva3000 HP 16p (Brocade) Sw_up_MSA1000 HP 8p (Brocade) Sw-up_4_64 HP 4/64p (Brocade) Sw_dn_Eva5000 HP 32p (Brocade) Sw_dn_Eva3000 HP 16p (Brocade) Sw_dn_MSA1000 HP 8p (Brocade) Sw-dn_4_64 HP 4/64p (Brocade) SanSwitch1 Compaq DSGGB-AB 16 porte SanSwitch2 Compaq DSGGB-AB Porte totali

3 SanSwitch3 SanSwitch4 porte Compaq DSGGB-AB 16 porte Compaq DSGGB-AB 16 porte Rife : Par 4.5 pag 16 Domanda 5: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima, par. 4.5, pag.16. Quale è la versione di HP Data Protector attualmente in uso? La versione attualmente in uso di HP Data Protector è la 5.5; comunque, è programmata nei prossimi mesi l aggiornamento nella versione 6. Rife : Par 5 pag Domanda 6: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima, pag Si prega di fornire la versione di Oracle e la dimensione di ciascun database elencato nella tabella dei database. Segue tabella con la versione dei database. DB Release esercizio/test/sviluppo dimensioni (GB) Asdb.OID Esercizio 5 BDM Esercizio 40 Cps Esercizio 20 Edw Esercizio 150 ERWIN Esercizio 3 OAMASTER Test 100 Portal Esercizio 6 Rcs.SITAV Esercizio 40 RMAN.Backup Esercizio 4 Safe.HR Esercizio 3 Siclav.HR Esercizio 15 Sipe.HR Esercizio 70 Statvoli.SITAV Esercizio 36 Edwsvil Sviluppo 150 OADEV.ERP Sviluppo 100 OAFASE3.ERP Sviluppo 100 OAPROD.ERP Esercizio 100 OASVIL.ERP Sviluppo 100 Edwtest.EDW Test 150

4 OATEST.ERP Test 100 Test.HR Test 70 test92.hr Test 3 UXDB Test 3 Uxdb10.private.enav.it Test 3 Per ulteriori progetti sono stati aggiunti i seguenti Data Base : DB Release esercizio/test/sviluppo dimensioni (GB) OALMS Esercizio 100 OAMASTER Esercizio 100 SIPESVIL sviluppo 20 BDMTEST Test 40 Gr Esercizio 3 PTL Esercizio 6 Domanda 7: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima, pag. 19. Si prega di fornire l associazione tra le applicazioni e i database elencati nelle relative tabelle Segue tabella con l associazione : applicazione - Database. APPLICAZIONI AMBITO UTENZE D.B. SIPE HR 30 SIPE GESPER HR 350 SIPE LIBRO MATRICOLA HR 102 SICLAV TRASFERIMENTI HR 3 SIPE GEPE HR 20 SIPE GETRAS HR 180 SIPE SICUREZZA LAVORO HR 15 SICLAV ERP ERP 470 OAPROD OFA ERP 200 OFA TESORERIA ERP 10 OAPROD DIOGENE ERP 80 DIOGENE SITAV Aeronautici 25 RCS BDM Aeronautici 100 BDM RISTAR Aeronautici 5 RCS DPS ELETTRONICO HR 5 SIPE ANAGRAF Conoscitivo 10 SIPE EDW Conoscitivo 100 EDW SISTEMA STATISTICO STATISTICO 100 STATVOLI Nel frattempo si sono aggiunte le seguenti applicazioni e relativi DB:

5 APPLICAZIONI AMBITO UTENZE DB SIPE HR 30 SIPE SITO ESTERNO Portale - portal SITO INTERNO Portale 3300 PTL JET Contabilità 10 SIPE PENSIONI HR 5 SIPE OALMS HR 3300 OA HDA Help Desk GMC Conoscitivo 5 SICLAV SAFE Contabilità 5 SAFE PROCEDURA PREMI HR 5 SIPE GE. CO. HR 30 SIPE RAM HR 10 SIPE Domanda 8: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima, pag Nei database elencati nella tabella relativa sono presenti dati di tipo particolare (esempio LOB,XMLtype)? In caso affermativo si chiede di indicare, per ogni database, quali tipi di dato ed che quantità. Sono presenti dati di tipo BLOB nel seguente database: QUANTITÀ DEI DIMENSIONI DB RELEASE DATI BLOB DEI DATI BLOB Siclav.HR RIGHE 10 GB Domanda 9: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima, par pag.22. Attualmente viene utilizzato un Job scheduler specifico sui sistemi Alpha TRU64 da sostituire? In caso affermativo si chiede di indicare quale. SI, viene utilizzato il CRON di Tru64 Domanda 10: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima, pag.18 e pag.30. Si conferma che le uniche applicazioni residenti su Alpha Server TRU64, oggetto del porting applicativo, sono ERP Oracle Applications versione E-Business Suite ed il SITAV?

6 No, come riportato a pag.18 Ambiente Applicativo ; le uniche applicazioni presenti sono: ERP Oracle Applications e tutti i db di produzione ivi incluso anche il db relativo al SITAV (vedi risposta domanda 6). Domanda 11: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima, par pag. 38 par pag. 40. Si conferma che per l ambiente di produzione le partizioni devono essere esclusivamente in cluster active/active? Si, si conferma. Rife : Par 5.2, pag Domanda 12: Il porting dati ed applicativo è riferito solo ed esclusivamente ai sistemi Oracle Applications relativi ai moduli esistenti (par 5.2, pag ), oppure è da riferirsi a tutto il parco applicativo (sistemi gestionali,hr,sitav ed EDWH)? Il porting dati è da riferirsi ai DB di cui alla tabella riferita alla precedente risposta n. 6; il porting applicativo è riferito a quanto specificato al par.5 pagina 18 del PTM (allegato 5). Domanda 13: Capitolato Tecnico pag Moduli da implementare. Sono previste delle attività per i moduli Oracle Applications definiti da implementare? No, oltre al porting applicativo delle Oracle Applications non è richiesta alcuna attività aggiuntiva. Rife : Par 5.4, pag 31 Domanda 14: Nella sezione applicativi, si menzionano 100 applicazioni Forms (32bit) e un certificato per connessione https. Inoltre, l applicativo viene definito come business critical. E corretto pensare che SITAV sia un applicativo sviluppato con forms per internet (un applicativo costituito da 100 form ed un certo numero di report) e che il servizio (per ragioni di alta disponibilità) sia su un cluster con automatic failover? No, il SITAV non è un applicativo sviluppato per internet, si tratta di un applicativo Client Server e gli utenti sono interni ad ENAV.

7 Il certificato per la connessione Https è installato su un ulteriore sistema ENAV ai fini di scambio dati con Eurocontrol; quest ultimo sistema non è oggetto di fornitura. Il servizio non è Cluster automatic failover. Rife : Par 6.1 pag 37 Domanda 15: Al paragrafo 6.1 pag.37 è indicato che per collocare le nuove macchine all interno dell attuale CED, considerati pesi ed eventuali ingombri delle nuove tecnologie, le Imprese dovranno valutare l ipotesi di utilizzare un automezzo con braccio idraulico per arrivare al primo piano dell Edificio dall esterno dalla zona finestrata del CED. Si chiede di confermare che il committente debba sostenere le spese/attività relativa a questo servizio escluse le eventuali rimozioni finestre o altre opere infrastrutturali accessorie sullo stabile ove è ospitato il CED che potranno rendersi necessarie per il passaggio dei sistemi hardware. Come già descritto sul PTM (allegato 5) questa ipotesi se percorsa, sarà completamente a carico dei concorrenti. Rife : Par 6.2.2, pag Domanda 16: Dall esame dell allegato 5 non risulta chiaro se ENAV intende aggiornare anche la versione delle Oracle Applications. Attualmente la versione delle business Suite di Oracle è la Tale versione delle OA è compatibile sono con la versione 9.2 del database. Se si intende portare tutti i database Oracle alla versione 10.2 compreso quello che ospita la basedati dell ERP, sarebbe necessario migrare la versione delle OA dalla 11 alla 12, con conseguente necessità di risottomettere tutte le eventuali personalizzazioni effettuate sul prodotto. In tal caso, quale documentazione a supporto fornirà ENAV? Si conferma che l aggiornamento delle Oracle Applications non è oggetto di fornitura. Domanda 17: Alle pagine 41 e 43 dell allegato 5 si specifica che tutti i data Server dovono essere installati come RDBMS: Oracle 9i Oracle 10g R1 Oracle 10g R2 Si chiede se è necessario mantenere la versione RDBMS 9i, per lasciare invariata la versione delle Oracle Applications (vedi punto precedente), o se al contrario occorre migrare verso RDBMS 10g con conseguente migrazione di versione dell applicativo web della Business Suite. Si chiede inoltre perché si specificano le release (R1 e R2) del data base Oracle 10g mentre sembra sufficiente mantenere solo la release più aggiornata. Poichè sotto la sezione Software pagine 43 al punto database è stato specificato:

8 E-business suite OID Si chiede se le E-business suite di Oracle e Oracle Internet Directory devono essere installati sullo stesso Server dove è residente il motore database. Si, è necessario mantenere le versioni RDBMS, sia 9 sia 10g R1. La versione 10g R2 attualmente non è presente sul Tru64 ma fuori da questo sistema. Oracle Internet Directory (OID) dovrà essere installata sulla stessa macchina dove sono installate le Oracle Applications, sia per l ambiente di produzione sia di test e sviluppo, oggetto del presente progetto Rife : Par pag 44 Domanda 18: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima pag. 44. Si conferma che la versione di OID presente nei sistemi attuali è la 9.2? No, la versione attuale OID sul sistema attuale è la Si rimanda al documento di rettifica pubblicato sulla GUUE, sulla GURI, nonché sui quotidiani e sul sito dell ENAV. Rife : Par pag 46 Domanda 19: Al paragrafo punto h pag. 46 è indicato che il sistema dovrà supportare una configurazione RAC Oracle. Si chiede di confermare se deve essere garantita la possibilità di configurazione RAC nel futuro sulle tecnologie offerte. Si Rife : Par pag 47 : Domanda 20: Capitolato Tecnico par pag.47 Scalabilità degli ambienti Si premette che il PTM richiede che per ciascun ambiente abbia una scalabilità verticale almeno 32 core (considerando cpu dual-core); a) E corretta l interpretazione che tale requisito sul numero totale di core sia riferito, per ciascun ambiente, all interno dei server costituenti il cluster? b) Se l interpretazione di cui al punto a) non è corretta, ed il requisito di scalabilità verticale si riferisce quindi al singolo server, si evidenzia che attualmente sono disponibili sistemi in architettura 64bit, con frequenza di clock (e di potenza) molto elevate 1.4 GHz. Si chiede se può essere considerata coerente, rispetto alle

9 richieste minimali del capitolato, la fornitura di sistemi con frequenza almeno pari a 3.5 GHz, una scalabilità verticale almeno di 16 core e prestazioni comunque superiori a quelle di server con frequenza paria 1.4 GHz e scalabilità 32 core. Segue tabella riassuntiva dei requisiti minimi richiesti, così come esplicitati all interno del Capitolato tecnico: Elemento Ambiente (es. Esercizio) Numero server identici 2 Numero di CPU per ambiente 16 Numero di Core 32 Frequenza clock 1,4 GHz Requisiti minimi 16 processori e 32 Core Domanda 21: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima pag.47 paragrafo punto c). Si intende come un refuso la mancanza di partizioni anche logiche, come precedentemente specificato nella pag. 37, capitolo requisiti di partizionabilità Si ritengono server partizionabili i server il cui partizionamento sia di tipo fisico oppure logico. No, la scalabilità degli ambienti deve avere almeno 4 partizioni fisiche, mentre le configurazioni offerte ove necessario, potranno comprendere partizioni fisiche e/o logiche. Rife : Par , pag 47 Domanda 22: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima pag.47 paragrafo punto a). E possibile utilizzare LAN virtuali o le porte Ethernet devono essere fisiche? No, le porte Ethernet dovranno essere fisiche con interfaccia Rj45. Rife : Par pag 48 Domanda 23: Si chiede di confermare che la piattaforma di System Management, sia finalizzata alla gestione dei soli sistemi applicazioni sui nuovi data-server; ovvero quelli previsti in fornitura, che quindi non è richiesta la gestione dei rimanenti sistemi dipartimentali in tecnologia Intel x86-windows 2003.

10 Si, si confermano le specifiche di cui al par pag. 48 del PTM (allegato 5). Rife : Par , pag 50 Domanda 24: Poiché da gara la versione di Oracle richiesta è la 10g R2, si chiede se si intende la versione di Enterprise Manager distribuita con l ultima versione del motore Oracle, o invece si intende l ultima del RDBMS Oracle (ovvero la R3). Si, al par del PTM si fa riferimento alla versione di Enterprise Manager distribuito con l ultima versione del motore Oracle. Rife : Par pag 50 Domanda 25: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima par , pag.50. Per il sistema di Audit & Log ENAV ha la necessità di report conformi a qualche standard di sicurezza (per esempio ISO 27001, Sox, etc)? In caso affermativo si prega di indicare quale? No, non è richiesto alcun standard di riferimento. Domanda 26: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima, par , pag.50. Nel sistema di Audit & Log si prega di indicare la policy di retention dei log, sia per i log da tenere on line, sia per i log da archiviare. Al momento non sono definite, ma il sistema dovrà essere in grado di gestire in modo flessibile le policy di retention. Domanda 27: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima, par , pag 50. Il sistema di Audi & Log dovrà gestire solo i sistemi oggetto della presente fornitura o anche i sistemi di produzione elencati a pag.20 e 21? Il sistema di Audit & Log fornito dovrà essere configurato per gestire i log dei sistemi oggetto di fornitura; tuttavia dovrà avere una flessibilità che gli permetta di gestire anche i log di altri sistemi di ENAV.

11 Rife : Par 8, pag 53 Domanda 28: Capitolato Tecnico pag.53. Viene descritto un aggiornamento delle applicazioni su Oracle 10g R2, tale aggiornamento è per tutto il parco applicativo? No. Domanda 29: Dall allegato 5 si evince che nella realtà ENAV coesistono diversi database Oracle di diverse versioni e release. E necessario migrare tutti i db esistenti alla versione 10g R2 o all ultima release della 10g, ovvero la R3? E necessario migrare anche tutti i client Oracle alla ultima versione rilasciata della 10g? No. Rife : Par 8, pag 54 Domanda 30: Al capitolo 8 pag. 54 è indicato che fra le nuove esigenze di ENAV esiste quella del contestuale aggiornamento dell ambiente di recovery con lo scopo di fornire continuità di servizio. Si chiede di confermare che qualsiasi elemento hardware, software o di servizi professionali relativo al DR od all implementazioni di soluzioni di Business Continuity sono da ritenersi fuori dallo scopo della Gara. Si. Rife : Par 9 pag 55 Domanda 31: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima, pag.55. Si chiede di indicare quali software e prodotti su licenza sono attualmente installati sui sistemi Alpha Server, oggetto della migrazione. In particolare si prega di specificare per quali compilatori è necessario prevedere la migrazione. Oltre a quanto già specificato nel paragrafo 10 del PTM, si precisa: prodotti e licenze della Suite Digital SNA; HP Data Protector media e disk agent; prodotti e licenze applicative Server della Suite Oracle (Oracle AS, E-Business Suite etc.) nonché il compilatore C.

12 Rife : Par 9.4 pag 58/par 4 pag16 Domanda 32: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima, pag.56, pag.16. Si chiede cortesemente di specificare i modelli di tutti gli apparati SAN (Storage e Switch) cui andranno collegati i sistemi oggetto della presente fornitura Vedi risposta alla precedente domanda n 4. Rife : Par 9.4, Pag Domanda 33: Viene indicato che in una prima fase le apparecchiature che saranno fornite con il presente progetto, saranno installate presso il centro attualmente in uso, ma già in configurazione che ne possa prevedere il facile spostamento al nuovo centro. Si chiede conferma che lo spostamento dei sistemi al nuovo CED sia fuori dallo scope del presente progetto. Inoltre si chiede conferma che gli SLA dei servizi di Supporto previsti nei 36 mesi non terranno conto delle attività di rilocazione dei sistemi, dallo spegnimento alla riaccensione e test positivi dei sistemi. Si, si conferma che le attività saranno a carico di ENAV. Rife : Par 10, Pag 60 Domanda 34: Viene indicato che le attività da realizzare per portare a compimento l intervento di migrazione sono numerose e complesse e riguarderanno le applicazioni, database, per gli ambienti di sviluppo, test, formazione ed Esercizio, sia di Back-End che di Front-End; si chiede di confermare che eventuali attività adeguative/manutentive/evolutive sullo stack software che si rendessero necessarie sui sistemi di Front-End Windows/Intel siano da considerarsi non a carico del fornitore. Analogamente si chiede di confermare che eventuali attività che si rendessero necessarie su altri sistemi dell infrastruttura IT (Firewall, IDS, Rete LAN E WAN, etc.) siano da considerarsi non a carico del fornitore. Si, si conferma che ambedue le attività saranno a carico di ENAV. Rife : Par 10.1, pag 60 Domanda 35: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima- par.10.1, pag.60. Si richiede conferma che l infrastruttura in cui andranno inseriti i nuovi server oggetto della fornitura sia la medesima specificata nel PTM al cap.4.

13 Si, si conferma. Domanda 36: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima par.10.1, pag.60. Si richiede conferma della disponibilità dei sorgenti degli applicativi oggetto del porting applicativo. Non c e sw applicativo oggetto di migrazione; (vedi risposta alla precedente domanda n. 12). Domanda 37: Si chiede se è possibile avere un maggior dettaglio, anche attraverso un quadro di insieme, almeno su: 1. applicativi e le loro caratteristiche (web o client server) o application server; 2. database su cui gli applicativi puntano; 3. macchine (stand alone o nodi di cluster) su cui risiedono applicativi e client Oracle (o altra interfaccia per la connessione db); 4. macchine (stand alone o nodi di cluster) su cui risiedono i database; 5. tipo di processore delle macchine (32bit o 64bit). 1. Non sono influenti ai fini della formulazione dell offerta. 2. Vedi risposta alla precedente domanda n Non sono influenti ai fini della formulazione dell offerta. 4. Sono le macchine oggetto della migrazione. 5. Vedi appendice n 1 del PTM (allegato 5). Rife : Par pag Domanda 38: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima, par.10.2, pag.61 e par.10.3, pag.53. Il massimo fermo consentito (4 ore) si applica ad istanza database o ad istanza applicativa? Tale vincolo si applica solo all ambiente di produzione? Con riferimento ai Fermi necessari alla migrazione, come specificato a pag.63 del PTM (allegato 5), il fermo di 4 ore si applica ad Istanza Applicativa.

14 Rife :Par 11 pag 64 Domanda 39: Capitolato Tecnico- cap.11 Servizi di Supporto. Tra i servizi di supporto la software maintenance è da riferirsi anche ad attività sul sistema ERP e più in generale sulle attività oggetto del porting? La sw Maintenance va riferita a tutti i software forniti. Domanda 40: E corretto considerare che attualmente i sistemi ERP (Oracle Applications) sono in RAC (real application cluster)? No. Rife : Par 11, pag 67 Domanda 41: Capitolato Tecnico Servizi di Supporto pag.67. Dovranno essere previsti max 60gg di supporto. Per quali attività sono da considerarsi le 60 giornate di supporto specialistico? Il supporto specialistico (a consumo fino ad un massimo di 60 giornate) è destinato ad attività tecniche e sistemistiche relative ai sistemi ed ai prodotti offerti. Rife : Par 13 pag 71 Domanda 42: Allegato 5 Progetto Tecnico di Massima [pag.71 par.13]. Si chiede conferma che nell ambito dell ammontare massimo di 35 giornate da dedicare alla formazione, ciascun corso prevede un numero massimo di 10 partecipanti. Si, si conferma. Appendice 2 Benchmark prestazionali: Domanda 43: Capitolato Tecnico- Appendice 2 Benchmark prestazionali. In merito ai valori di benchmark TPC-H e TPC-C, si chiede di precisare se i valori da indicare devono necessariamente essere il risultato ufficiale pubblicato dal TPC Council oppure, se possono essere forniti valori stimati.

15 Si sottolinea che le valutazioni di stima vengono effettuate comunque a partire dai valori ufficiali disponibili per server della stessa famiglia di quelli oggetto di fornitura. Deve essere indicata la potenza espressa in TPC-H e TPC-C di ogni server offerto, precisando se si tratta di un valore stimato oppure del risultato ufficiale del benchmark del TPC Council. Tale valore, purché facente riferimento alla famiglia del processore e alla linea o serie di server di appartenenza delle apparecchiature offerte, ove non disponibile sul sito del TPC Council, potrà essere dedotto da una stima di una configurazione maggiore, oppure potrà provenire dalla certificazione di un benchmark precedente di una configurazione similare. Rife : Allegato : Offerta Tecnica Domanda 44: (pag.2) - Si chiede di chiarire se il limite della 80 pagine per il documento di Relazione Tecnica debba includere o meno anche ulteriore documentazione da presentare in allegato alla Proposta Tecnica, secondo quanto indicato a pagina 5 e 6 dell Allegato 2 (Facsimile Offerta Tecnica). Ogni documento oggetto di valutazione deve essere inserito all interno dell offerta tecnica anche se superiori alle 80 pagine. Domanda 45: (pag.2) - Analogamente si chiede di indicare se fornendo la bozza del piano della Qualità Generale in allegato alla Relazione Tecnica, il limite delle 80 pagine si intende comprensivo o meno del suddetto Piano di Qualità. Viene ammesso il Piano di Qualità fuori dal limite delle 80 pagine, purché i dati oggetto di valutazione tecnica siano all interno dell offerta tecnica. Domanda 46: Si chiede di specificare la possibilità di aggiungere ulteriori Appendici/allegati alla Relazione Tecnica, che non rientrino nel limite delle 80 pagine sopracitato, al fine di fornire eventuali documentazione tecnica integrativa (brochure, Data Sheet, etc). Viene ammessa la documentazione integrativa brochure, Data Sheet., purchè i dati oggetto di valutazione tecnica siano all interno dell offerta tecnica.

16 Risposte alle Richieste di chiarimenti con riferimento al Bando di gara, al Disciplinare di gara e relativi allegati Rife: Bando di Gara Par. III.2.2 e Par. III.2.3 Domanda 1: Bando Gara. nell ultimo triennio (2004/2005/2006) e ancora nei tre anni precedenti la data di pubblicazione del Bando (2004/2005/2006) Poiché la data di pubblicazione del Bando è il 28/03/2008, i tre anni precedenti a tale data non dovrebbero essere il 2005, 2006, 2007? No, sono gli esercizi finanziari 2004/2005/2006. Rife: Bando di Gara Par. III.2.3 Domanda 2: Bando Gara Par.III.2.3) Capacità tecnica Punto a): Elenco dei principali contratti stipulati nei tre anni precedenti la data di pubblicazione del Bando (2004/2005/2006) relativamente alla progettazione, fornitura, installazione e porting applicativo di Sistemi Enterprise. Per ciascun contratto dovranno essere indicati: oggetto, rispettivi importi, data e committente. Pena l esclusione dalla gara, almeno un contratto in elenco deve avere ad oggetto forniture di sistemi Enterprise ed importo pari o superiore a quello dell appalto ed essere stato già eseguito al momento di pubblicazione del bando. Omissis.un contratto stipulato il 31/07/2007 per la fornitura di sistemi e servizi connessi (installazione e manutenzione), di importo superiore a ,00. L attività effettiva, però, Omissis è avvenuta nel Omissis. Pertanto, anche se il contratto è stato stipulato nel 2007 Omissis...esso è stato di fatto eseguito nel In considerazione di quanto sopra espresso, si chiede, gentilmente,se il contratto su citato ha valore ai fini della dimostrazione della capacità tecnica. No. Si veda punto III.2.3 lett. a) del bando. Rife: Disciplinare di Gara pag.25 Domanda 3: (pag.25) tra gli allegati alla documentazione di gara viene fornito (all. 6) il FAC SIMILE DI CAUZIONE PER LA STIPULA DEL CONTRATTO, mentre, con riferimento al punto 2 a) (pag.3) del Disciplinare di gara (Garanzia Provvisoria pari ad euro ,00) non viene fornito nessun fac-simile. Si chiede se, in assenza di specifico facsimile, è possibile far emettere all Istituto di credito da noi utilizzato fidejussione provvisoria con testo abitualmente utilizzato.

17 Si. Ai sensi della disciplina vigente, dell art.75 del Dlgs. 163/2006 e di quanto previsto nel Disciplinare di gara, è possibile utilizzare la modalità richiesta purché preveda quanto richiesto dalla documentazione di gara sul punto. Rife: Disciplinare di Gara pag.3 Domanda 4: (pag.3) Si chiede se la garanzia provvisoria di cui al punto precedente debba riportare l autentica notarile delle firme. No. Rife: Disciplinare di Gara, All.1- Fac simile di Dichiarazione Domanda 5: Stante una discrepanza riscontrata tra quanto contenuto nel format (allegato 1 fac-simile di dichiarazione- punto 10 pag.7) e le indicazioni contenute nel bando di gara relativamente al periodo di riferimento dei requisiti di capacità economica e finanziaria (punto III.2.2) e di capacità tecnica (punto III.2.3), si prega di confermare che il periodo da considerare è quello relativo agli ultimi tre esercizi chiusi precedentemente la pubblicazione del bando, e cioè gli anni 2005, 2006 e Confrontare con la risposta di cui alla domanda n.1 Rife: Disciplinare di Gara Par.8 Punto k Domanda 6: Disciplinare di Gara, Par.8 Punto k) Si chiede di chiarire se per idoneo documento comprovante l impegno a prestare una assicurazione si può intendere un certificato di copertura assicurativa RCT redatto ad hoc per il contratto in oggetto. Si intende un documento attestante la copertura assicurativa RCT dedicata al contratto che contenga tutti gli elementi, e, altresì, rispetti tutti i requisiti indicati dal Disciplinare al paragrafo Rife: Disciplinare di Gara, All.4 Schema di Lettera d Ordine Domanda 7: Lettera d Ordine Par.36) Si chiede di specificare cosa si intende per compensare il credito con quanto dovuto al Fornitore a qualsiasi titolo. Si chiede, inoltre, di precisare se le penali devono ritenersi pari al 10% del corrispettivo globale.

18 La Stazione appaltante potrà procedere alla compensazione con quanto dovuto al fornitore a qualsiasi titolo: ad es. pagamenti non ancora effettuati per prestazioni erogate. No, tuttavia, qualora l importo complessivo delle penali applicate al FORNITORE raggiunga la somma complessiva pari al 10% del corrispettivo globale, l ENAV ha facoltà, in qualunque tempo, di risolvere di diritto il presente contratto con le modalità nello stesso espresse, oltre il risarcimento di tutti i danni Rife: Disciplinare di Gara, All.4 Schema di Lettera d Ordine Domanda 8: Lettera d Ordine Par.34) Si chiede di specificare quali sono le indicazioni delle ritenute a garanzia effettuate che il fornitore deve produrre insieme alla copia delle fatture quietanzate. Si tratta delle ritenute a garanzia operate tra appaltatore e subappaltatore il cui rapporto è regolato dal contratto. Rife: Disciplinare di Gara, All 2 Offerta Tecnica Domanda 9: Le indicazioni relative alla modalità nonché la forma di presentazione dei CV sono definite e stabilite nel disciplinare di gara ; sul disciplinare di gara non ci sono riferimenti ai CV. Si prega di indicare lo schema di presentazione dei CV. La forma di presentazione dei CV è libera (ad ogni modo si può utilizzare il seguente format). SCHEMA DI CURRICULUM VITAE 1. Cognome e Nome 2. Luogo e Data di Nascita 3. Stato Civile 4. Titolo di Studio 5. Anni di esperienza su sistemi Server Enterprise Numero

19 6. Numero di clienti presso cui si è operato per analoghi progetti 7. Clienti presso cui si è operato per attività di porting applicativi in ambienti Open Unix 8. Numero di certificazioni in possesso per ambienti TRU64 9. Numero di certificazioni in possesso sugli ambienti open Unix offerti 10. Numero di certificazioni di produttori a livello Hardware per i sistemi offerti 11. Numero di certificazioni su ambienti DB Oracle Numero Indicare i nomi e la tipologia/settore dei clienti Numero e tipo di certificazione Numero e tipo di certificazione Numero e tipo di certificazione Numero e tipo di certificazione 12. Altre qualificazioni Descrivere 13. Altre informazioni utili Descrivere Roma, Firmato Il Responsabile Funzione Acquisti Antonio Serafini

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Prof. Franco Sirovich Dipartimento di Informatica Università di Torino www.di.unito.it franco.sirovich@di.unito.it 1 Definizioni

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

ECM SUITE: GESTIONE CREDITI ECM AL 100%

ECM SUITE: GESTIONE CREDITI ECM AL 100% ECM Suite ECM SUITE: GESTIONE CREDITI ECM AL 100% ECM Suite è una moderna piattaforma gestionale, web based (ovvero ad utenze gestionali illimitate, nessun acquisto di singole licenze client e/o server),

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

NUOVA SERVER FARM PROGETTO

NUOVA SERVER FARM PROGETTO NUOVA SERVER FARM PROGETTO Tipo di documento: Relazione Tecnica Pag. 2 di 35 Indice 1. Introduzione 5 2. Obiettivi del progetto 5 2.1. Razionalizzazione 5 2.2. Disegno di una nuova architettura del sistema

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo SIASFI: IL SISTEMA ED IL SUO SVILUPPO 187 SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo Antonio Ronca Il progetto SIASFi nasce dall esperienza maturata da parte dell Archivio di Stato di Firenze nella gestione

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito di valutare /

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO REGIONE BASILICATA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA INTEGRATO SERB ECM DELLA REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06)

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 04/2013

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 04/2013 SIMATIC WinCC Runtime Professional V12 ARCHITETTURE Ronald Lange (Inventor 2011) TIA Portal: Automation Software that Fits Together As Perfectly As Lego Blocks Versione 1.0 04/2013 - Architetture Novità

Dettagli

DIVENTA UN PERFETTO DECISION-MAKER

DIVENTA UN PERFETTO DECISION-MAKER 2012 NUMERO 16 SOLUZIONI PER IL TUO BUSINESS IN PRIMO PIANO PRENDI LA DECISIONE GIUSTA Assumi il controllo dei tuoi dati UN NUOVO SGUARDO AI DATI ANALITICI Trasforma le informazioni sul tuo business MAGGIORE

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l.

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l. Balance GRC Referenze di Progetto Settembre 2013 Pag 1 di 18 Vers. 1.0 Project Management Anno: 2012 Cliente: ACEA SpA Roma Durata: 1 anno Intervento: Gestione dei progetti riguardanti l implementazione

Dettagli

CA Business Intelligence

CA Business Intelligence CA Business Intelligence Guida all'implementazione Versione 03.2.00 La presente documentazione ed ogni relativo programma software di ausilio (di seguito definiti "Documentazione") vengono forniti unicamente

Dettagli