UNIVERSE THE PARALLEL. Raggiungere alte performance con Intel Cluster Toolkit Compiler Edition

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSE THE PARALLEL. Raggiungere alte performance con Intel Cluster Toolkit Compiler Edition"

Transcript

1 THE PARALLEL UNIVERSE Edizione in italiano Numero Migliorare la produttività e Raggiungere alte performance con Intel Cluster Toolkit Compiler Edition DEVELOPER ROCK STAR: Bill Magro di Bill Magro Aumentare produttività e performance: Scoprite che cosa offrono IncrediBuild* e Intel Parallel Composer di Jennifer Jiang e Uri Mishol Lettera dall Editor di James Reinders

2 Accresci la tua produttività DEVELOPER ROCK STAR: Robert Geva Conoscenza di: compilatori Fortran e C++ Il suggerimento di Robert per potenziare le performance: Grazie a istruzioni SIMD più estese nell architettura Intel, puoi pretendere di più dal vettorizzatore del compilatore Intel. Usa l opzione -Qguide di Intel Parallel Composer per avere la guida su come una semplice ristrutturazione locale del tuo codice possa ottenere più codice vettorizzato e parallelizzato dal compilatore. Rock Your Code. Diventa una rock star degli sviluppatori con Intel Parallel Studio. Impara ad aggiungere il parallelismo a Microsoft Visual Studio* visitando per una prova gratuita. 2010, Intel Corporation. Tutti i diritti riservati. Intel e il logo Intel sono marchi registrati di Intel Corporation negli U.S.A. e in altri Paesi. *Altri nomi e marchi potrebbero essere rivendicati come proprietà di terzi.

3 Indice Lettera dall Editor Parallelismo a tutto gas!, di James Reinders 4 James Reinders, lead evangelist e direttore di Intel Software Development Products, spiega come i recenti progressi nei processi e nei prodotti abbiano posto il parallelismo in condizione di decollare alla massima velocità. Migliorare la produttività e raggiungere alte performance con Intel Cluster Toolkit Compiler Edition, di Bill Magro 6 Le applicazioni MPI (message-passing interface) sono un passaggio sicuro dai desktop dual-core ai cluster di migliaia di server, un vantaggio chiave del parallelismo della memoria distribuita. Migliorare produttività e performance: scoprite che cosa offrono IncrediBuild* e Intel Parallel Composer, di Jennifer Jiang e Uri Mishol 12 Le società di software usano varie metodologie di sviluppo, ma nessuna elimina il bisogno di creare, testare e sintonizzare i singoli componenti o l intera applicazione. Ottimizzare MSC.Software SimXpert* con Intel Threading Building Blocks, di Kathy Carver, Mark Lubin e Bonnie Aona 24 Per affrontare il problema delle dimensioni crescenti dei modelli dei clienti e allinearsi alla roadmap dei processori multicore dei venditori di hardware, MSC.Software* ha realizzato con Intel il threading di SimXpert*. 2010, Intel Corporation. Tutti i diritti riservati. Intel, il logo Intel, Intel Core, Intel Xeon e VTune sono marchi registrati di Intel Corporation negli U.S.A. e in altri Paesi. *Altri nomi e marchi potrebbero essere rivendicati come proprietà di terzi.

4 LETTERA DALL EDITOR Parallelismo a tutto gas! Abbiamo avuto cinque anni di processori multicore e quattro anni di Intel Threading Building Blocks. Il tempo vola. Adesso, nel 2010, abbiamo Intel Threading Building Blocks 3.0 (Intel TBB) e Microsoft* Visual Studio* Entro l anno avremo la seconda generazione di Intel Parallel Studio (nessun costo per coloro che hanno acquistato l originale). Nella precedente rivista ho citato la legacy, l addestramento e i tool come problemi prioritari degli sviluppatori che abbiamo intervistato. La nostra attenzione per trovare soluzioni a queste problematiche è costante. Abbiamo trovato soluzioni per i programmi esistenti (legacy) che sono anche i tool appropriati per le nuove applicazioni. Abbiamo realizzato seminari (webinar) e corsi di addestramento online (molto più facili da seguire adesso utilizzando il nuovo Intel Learning Lab). Abbiamo anche ottimi tool per sviluppatori, alcuni dei quali sono presentati in questa rivista e molti dei quali sono descritti in Intel Learning Lab. Recentemente ho parlato a colazione con Herb Sutter di Microsoft prima di fare insieme un webinar (guardalo e unisciti a noi per altre novità). Herb mi ha ricordato un grafico sull adozione delle tecnologie che mi aveva mostrato pochi anni fa. Le curve del grafico indicavano una lenta partenza e poi una rapida accelerazione, seguita da un accettazione e adozione di massa. Mi mostrò un grafico sulla programmazione orientata agli oggetti. Anche le interfacce grafiche (da monocromatiche a VGA, a...) e Internet seguivano tale trend. Era una valida osservazione, anche se non completamente quantificata. Il concetto di fondo è che l accettazione di massa di una tecnologia non avviene in una notte; ma è possibile scorgerne i segni ed elencarne i fattori di forza. Tra i fattori di forza oggi figurano i processori quad-core ed eight-core. Quattro thread hardware forniranno speedup per i programmi paralleli più universalmente rispetto ai dual-core. Questo perché l overhead di un modello di tasking o threading è più facilmente accettabile se si confronta un thread hardware con quattro thread, anziché un thread con due. 4 I processori quad-core sono mainstream adesso e anche i processori eight-core sono facili da trovare. Questo cambia tutto in termini di ciò che gli sviluppatori possono fare e quale applicazione gli utenti potranno utilizzare. Un altro fattore di forza è costituito dalle buone soluzioni di sviluppo del software. Il progetto Intel Threading Building Blocks ha introdotto recentemente Intel Threading Building Blocks 3.0. Si tratta di una soluzione molto matura con adozioni senza eguali in tutto il mondo. Le nuove caratteristiche di Intel TBB 3.0 rappresentano degli affinamenti che provengono principalmente da utenti dedicati che forniscono il feedback su cosa li aiuterebbe a usare Intel TBB in modo più efficiente nelle applicazioni reali (fai clic qui per maggiori informazioni su Intel TBB 3.0). Io sono uno sviluppatore, non un ricercatore, quindi ciò che ha suscitato il mio entusiasmo è lo stadio di maturità che Intel TBB 3.0 rappresenta. Sono felice per la sua effettiva utilità pratica e per il vasto bacino di utenza. L adozione di Intel TBB da parte di Adobe per realizzare Creative Suite 5* è un altro esempio di ciò che realmente mi entusiasma. Mi sono occupato di Intel TBB fin dalla versione 1.0 nel 2006, quindi possono annoverarlo tra quella manciata di prodotti di straordinario successo sui quali ho lavorato nella mia carriera. Il successo è pervenuto in un solo modo: dai clienti che apprezzano il tuo prodotto. Abbiamo avuto successo con Intel TBB. Intel Parallel Studio è un altra stella nascente. Sono lieto per la decisione di Intel di creare la prossima versione principale senza sovraccosti di aggiornamento per gli attuali clienti. Ciò significa che le nuove caratteristiche, incluso Intel Parallel Advisor, che adesso sono nella versione beta, saranno a disposizione di tutti i clienti di Intel Parallel Studio come aggiornamento gratuito in autunno quando sarà rilasciata la nuova versione. Questa nuova versione si chiamerà Intel Parallel Studio 2011, ma dovremmo averla pochi mesi prima della fine del Come devo misurare il successo di Intel Parallel Studio? Nello stesso modo in cui giudico il successo di Intel Threading Building Blocks: in base a ciò che i nostri clienti fanno con esso. Ciò che vedo dopo un anno soltanto di Intel Parallel Studio mi ricorda lo stesso trend di adozione che Herb, Intel TBB e altri mi hanno suggerito di prevedere. I primi che lo hanno adottato avevano un compito da svolgere, e hanno capito che Intel Parallel Studio ha reso possibile tale compito in termini non soltanto di velocità di raggiungimento della soluzione, ma anche di maggiore affidabilità dei risultati. Infine, anche Microsoft Visual Studio 2010, rilasciato in aprile, rappresenta una pietra miliare con la prima introduzione del supporto al parallelismo per tale prodotto. Gli sviluppatori che lavorano con.net troveranno un opzione di task stealing (furto di compiti), detta TPL, che è simile a Intel TBB, ma studiata per.net. Microsoft TPL funziona bene per le parti.net delle applicazioni e in combinazione con Intel TBB (per C/C++), grazie a un layer chiamato Microsoft* Concurrency Runtime (ConcRT), una nuova aggiunta in Microsoft Visual Studio Abbiamo già Intel TBB 3.0 e Intel OpenMP* (nel prossimo Intel C++ Compiler 12.0) che usano ConcRT per la sua capacità di coordinare più modelli utilizzati in un unica applicazione per evitare casi di oversubscription. Questo è un altro segno reale di maturazione delle soluzioni per gli sviluppatori di software. Avanti a tutto gas! Lo sviluppo dei processori quad-core ed eight-core, insieme con la maturità di Intel TBB 3.0, l adozione di Intel TBB da parte di Adobe, la maturazione di Intel Parallel Studio 2010 e l arrivo di Microsoft Visual Studio 2010 dimostrano che il parallelismo sta realmente andando a tutto gas. James Reinders Portland, Oregon giugno 2010 James Reinders è chief software evangelist e direttore di Software Development Products alla Intel Corporation. Tra i suoi articoli e libri sul parallelismo citiamo Intel Threading Building Blocks: Outfitting C++ for Multicore Processor Parallelism.

5 James Reinders, lead evangelist e direttore di Intel Software Development Products, spiega come i recenti progressi nei processi e nei prodotti abbiano posto il parallelismo in condizione di decollare alla massima velocità.

6 Di Bill Magro Le applicazioni MPI (message-passing interface) sono un passaggio sicuro dai desktop dual-core ai cluster di migliaia di server, un vantaggio chiave del parallelismo della memoria distribuita. Migliorare la produttività e raggiungere alte prestazioni con Intel Cluster Toolkit Compiler Edition

7

8 Applicazioni CFD Crash Climate QCD BIO Altro Sviluppare applicazioni per un fabric Intel MPI Library Scegliere il fabric di interconnessione a runtime Fabric TCP/IP Myrinet InfiniBand Quadrics Ottimizzare le performance MPI Memoria condivisa Altre reti Intel MPI Library elimina il bisogno di sviluppare, fare manutenzione e testare applicazioni che vengono eseguite su più fabric. Figura 1: L architettura di Intel MPI indipendente dalle interconnessioni consente a una singola applicazione di essere eseguita su un ampia gamma di fabric in rete. I cluster di server in rete sono attualmente la forma più diffusa dei computer ad alte performance. Gli sviluppatori di applicazioni cluster utilizzano di solito la tecnologia MPI (message-passing interface) per implementare il parallelismo. MPI è uno standard maturo e ben consolidato per implementare il parallelismo della memoria distribuita. MPI consente ai processi (da poche unità fino a decine di migliaia) di scambiare informazioni e lavorare insieme per risolvere i problemi più difficili. The Intel Cluster Toolkit Compiler Edition è il toolkit più importante per gli sviluppatori che scrivono applicazioni MPI. La suite di prodotti include i tool essenziali per gli sviluppatori MPI. 8

9 La potenza di MPI ha raggiunto anche la workstation, dove le applicazioni MPI vengono eseguite bene e sono utilizzate frequentemente. Questo mette in risalto un vantaggio chiave del parallelismo della memoria distribuita sulle tecniche della memoria condivisa di cui avrete spesso letto: le applicazioni MPI sono un passaggio sicuro dai desktop dual-core ai cluster di migliaia di server. Intel Cluster Toolkit Compiler Edition è il toolkit più importante per gli sviluppatori che scrivono applicazioni MPI. La suite di prodotti include i tool essenziali per gli sviluppatori MPI: compilatori Fortran e C++, librerie di performance, strumenti di analisi e benchmark e, ovviamente, una implementazione MPI ad alte performance. La recente versione 4.0 offre nuove caratteristiche di usabilità, produttività e performance. Intel MPI è il posto giusto da cui iniziare. La versione 4.0 rappresenta il più significativo passo in avanti del prodotto dal suo lancio. Ma prima di esaminare i suoi progressi, rivisitiamo rapidamente le sue origini. Intel MPI fu creato per offrire la semplicità del plug-andplay dei sistemi operativi per desktop al mondo del calcolo ad alte prestazioni (HPC, high-performance computing). Sul desktop diamo per scontato che possiamo scegliere liberamente applicazioni che potranno operare con un ampia gamma di stampanti e interfacce di rete. Ma nel mondo del calcolo ad alte prestazioni sono arrivate le reti ad alte prestazioni (critiche per ottenere una buona scalabilità sui cluster) con una implementazione personalizzata di MPI. Di conseguenza, i venditori di software hanno dovuto creare e convalidare una versione applicativa distinta per ciascuna variante di rete o interconnessione. Questo approccio era costoso, e restava Ethernet come minimo comune denominatore. A parte quelli che sviluppavano e utilizzavano le proprie applicazioni, le applicazioni MPI ad alte prestazioni erano limitate, e i venditori di reti innovative incontravano difficoltà di penetrazione nel mercato. Intel MPI ha risolto questo problema tramite un architettura indipendente dalle interconnessioni (Figura 1). Partendo da un approccio che supportava una o più specifiche interconnessioni a uno che si concentrava su un piccolo numero di interfacce binarie stabili socket, librerie di programmazione ad accesso diretto (DAPL, direct access programming libraries) e memoria condivisa Intel MPI ha separato lo sviluppo e l innovazione delle applicazioni dallo sviluppo e l innovazione delle reti. Questo semplice ma efficace approccio ha consentito ai venditori di software di scrivere una singola applicazione che è compatibile in avanti e all indietro con una vasta gamma di interconnessioni. Un minor numero di versioni applicative significa minori costi di sviluppo e convalida, mentre una migliore compatibilità tramite interfacce standard ha ridotto i costi di supporto. Nel contempo, i venditori di interconnessioni adesso hanno un accesso immediato a una vasta gamma di applicazioni commerciali, implementando semplicemente un driver per ciascuna delle interfacce supportate da Intel MPI. Oggi varie applicazioni MPI che si trovano in commercio utilizzano una vasta gamma di reti avanzate di interconnessione tramite Intel MPI. Inizialmente ideata per gli sviluppatori di software commerciale, l architettura di Intel MPI era incentrata sulla compatibilità, l usabilità e le performance nella piccola nicchia del software commerciale: parallelismo da 2 a 256 core. Nonostante questo limitato obiettivo iniziale, il prodotto divenne popolare tra gli sviluppatori MPI che operavano con 1024 core e oltre. Per questo, Intel MPI 4.0 introduce una nuova architettura ideata per scalare a core e oltre. Qualcuno potrebbe chiedersi che cosa impedisce alla precedente architettura di scalare a questi livelli. Innanzi tutto, bisogna sapere che per raggiungere 1000 core, tipicamente è essenziale disporre di una interconnessione avanzata. Di solito, si utilizza una interconnessione basata sull accesso remoto diretto alla memoria (RDM, remote direct memory access). InfiniBand* è la più comune di tali interconnessioni nell HPC. Per ottenere le performance nelle reti RDMA, Intel MPI adotta una tipica strategia: baratta il consumo di memoria per migliorare le prestazioni. Le performance dei piccoli messaggi sono critiche per scalare le applicazioni MPI, e Intel MPI ottimizza questi trasferimenti creando e utilizzando i buffer di memoria riservati al baratto. Questo evita di pagare i costi ripetitivi (ed elevati) per bloccare e liberare una regione di memoria per un singolo trasferimento. Sebbene l approccio sia efficiente, tuttavia questi buffer servono per qualsiasi target di comunicazione e il consumo di memoria diventa significativo quando si usano migliaia di processi. Intel MPI era già efficiente nella gestione della memoria i buffer venivano creati soltanto per i target attivi ma la versione 4.0 va oltre. Essa introduce un protocollo senza connessioni che evita la registrazione in memoria. Utilizzando i datagrammi inaffidabili della rete RDMA e spostando il protocollo di affidabilità nello stesso MPI, Intel MPI adesso può inviare piccoli messaggi a un numero qualsiasi di destinatari, tutti da un unico gruppo di buffer di memoria. Di conseguenza, l utilizzo della memoria locale non cresce più con il numero di destinatari e i job MPI possono scalarsi in migliaia (o anche in decine di migliaia) di processi. L approccio di default orientato alla connessione continua a fornire le performance più elevate per i job più piccoli, ma quelli che richiedono estrema scalabilità possono consentire l approccio senza connessione impostando I_MPI_DAPL_UD = enable nell ambiente. Intel MPI 4.0 offre una compatibilità del codice binario con le precedenti versioni, quindi il codice esistente può sfruttare queste nuove capacità senza bisogno di ripetere la compilazione o il linking.

10 Figura 2: Questa finestra facilita la creazione di una traccia di messaggio ideale. Figura 3: Il diagramma degli squilibri delle applicazioni consente di vedere l intervallo di tempo impiegato nei trasferimenti della rete di messaging e lo squilibrio dei carichi delle applicazioni. Il primo diminuisce nelle reti più veloci, mentre il secondo richiede il tuning delle applicazioni. 10

11 Intel MPI 4.0 adesso è in grado di essere eseguito efficientemente sulle inter connessioni che supportano più direttamente la semantica MPI. Come detto, l interesse di solito è rivolto verso i modelli di programmazione della memoria condivisa, quali il threading e il tasking. Poiché MPI è un modello di memoria distribuita, potrebbe sembrare sorprendente che le sue performance con la memoria condivisa all interno di un singolo sistema siano molto importanti. Sono particolarmente importanti quando le applicazioni MPI sono installate nelle workstation. La nuova architettura di Intel MPI migliora significativamente la velocità di messaging sulla memoria condivisa. Per esempio, su una moderna piattaforma Intel Xeon, Intel MPI ha performance di messaging quasi doppie rispetto a un comune MPI open-source con messaggi di dimensione fino a 16 kb. Per messaggi più grandi, il vantaggio resta più di 1.5 volte. Oltre alle applicazioni cluster che vengono eseguite nelle workstation, alcuni sviluppatori scelgono MPI per creare applicazioni parallele specifiche per desktop e workstation, in quanto l elevato livello di scomposizione dei dati che è possibile raggiungere è un metodo semplice per realizzare progetti scalabili. Un altro componente chiave di Intel Cluster Toolkit è il tool di analisi MPI: Intel Trace Analyzer and Collector. Non c è cosa più frustrante nello sviluppo del software che sprecare tempo ed energie per riscrivere il codice per migliorare le performance e poi scoprire che le performance restano inalterate. Intel fornisce un certo numero di strumenti per aiutarvi a trovare il cammino critico e garantire che i guadagni nelle performance locali si traducano in guadagni delle applicazioni. Una tipica questione chiave è se i limiti delle performance siano imputabili all hardware o al software. Di solito, non si può accedere ad unità hardware di performance più elevate, quindi ci si concentra sul software. Nel caso dei programmi MPI, il limite hardware è spesso l interconnessione, ma è naturale chiedersi se il software sia esso stesso un limite alla scalabilità. Intel Tracer Analizer and Collector 8.0 fornisce gli strumenti che servono per visualizzare facilmente i pattern di messaging nelle vostre applicazioni e identificare i potenziali punti critici. Tuttavia, è anche naturale domandarsi: La scalabilità della mia applicazione è limitata più dal mio codice o dalla rete? Per aiutarvi a rispondere a questa domanda, Intel Tracer Analizer and Collector 8.0 dispone di un simulatore di interconnessioni ideali. In questo caso, una interconnessione ideale è definita come l interconnessione che trasporta istantaneamente una quantità qualsiasi di dati a un ricevitore pronto. Simulando gli effetti di una interconnessione ideale, è possibile separare rapidamente gli overhead di messaging dovuti al tempo di trasferimento da quelli dovuti all applicazione. L utilizzo di questa funzionalità è abbastanza semplice. Inizialmente, viene prelevata una traccia di messaggio reale tramite Intel Trace Collector. Con la traccia caricata in Intel Trace Analizer, selezionate Advanced > Idealization per accedere alla finestra illustrata nella Figura 2. Da qui potete generare un file di traccia trasformata, che rappresenta l esecuzione su una interconnessione ideale. Con il file della nuova traccia caricato nel tool, potete fare il confronto con l esecuzione originale. Il miglioramento delle performance che si ottiene con l interconnessione ideale è immediatamente visibile; le restanti inefficienze sono imputabili al codice. Questa caratteristica è utile anche per coloro che vogliono valutare i guadagni (se ce ne sono) che si avrebbero passando, per esempio, da Ethernet 1 Gb a una interconnessione InfiniBand. Intel Trace Analyzer include una nuova vista il diagramma degli squilibri delle applicazioni che separa gli overhead restanti, consentendovi di identificare rapidamente le chiamate delle funzioni MPI e specifiche dimensioni di messaggi che richiedono attenzione (Figura3). Sebbene l interconnessione ideale sia un utile trasformazione di traccia, potete scrivere e applicare la vostra interconnessione tramite un framework personalizzato un altra novità della versione 8.0. Volete sapere quanto altro codice potrebbe essere scalato se la latenza dell interconnessione fosse dimezzata per i piccoli messaggi? Scrivete una semplice funzione di trasformazione e Intel Trace Analyzer genererà il file della traccia aggiornata. Abbiamo messo in evidenza qui le interconnessioni RDMA per una buona ragione. Il supporto standard per RDMA nelle interconnessioni InfiniBand e iwarp* è stato un vantaggio per gli utenti HPC. Esso ha consentito a un numero senza precedenti di venditori di sistemi e anche di centri di computer fai-da-te di costruire cluster di supercomputer da componenti economici e facilmente disponibili. Uno sguardo alla crescita dei cluster nei primi 500 sistemi di computer del mondo dimostra l impatto di RDMA e dei server con architettura Intel. Nonostante la popolarità di RDMA nell HPC, la sua semantica non è perfettamente conforme alla semantica MPI. Per esempio, ogni messaggio MPI porta un tag che viene confrontato con quello di destinazione, mentre RDMA è privo di questo meccanismo. Tali differenze significano che ogni implementazione MPI deve svolgere qualche operazione di adattamento per un fabric RDMA; e l extra codice implica un certo overhead. Intel MPI 4.0 è in grado di essere eseguito efficientemente sulle interconnessioni che supportano più direttamente la semantica MPI. Myrinet* di Myricom, con la sua interfaccia MX, e l adattatore InfiniBand di Qlogic, con la sua interfaccia PSM, sono dei buoni esempi. Inizialmente, Intel MPI supportava queste interconnessioni soltanto attraverso l interfaccia DAPL RDMA, in quanto non esistevano altre interfacce binarie comuni. Si noti che l overhead per l operazione di adattamento a queste interconnessioni si verifica due volte la prima dal fabric a DAPL e poi da DAPL a MPI. Nella versione 4.0, Intel MPI introduce una nuova interfaccia, Tag-Matching Interface o TMI, ideata per questa classe di interconnessioni. L interfaccia TMI rappresenta un interfaccia sostanzialmente più snella e più efficiente per i fabric che supportano nativamente la semantica che approssima meglio la semantica MPI. I risultati sono driver più semplici e performance superiori. Per esempio, la latenza dei piccoli messaggi su PSM* di Qlogic si riduce di un fattore tre passando da Intel MPI a Intel MPI 4.0. The Intel Cluster Toolkit Compiler Edition è la suite di tool più importante di Intel per gli sviluppatori di applicazioni cluster basate su MPI. Abbiamo accennato soltanto ad alcune novità della versione 4.0. Fate clic qui per scoprire molte altre nuove funzionalità che permettono di migliorare la vostra produttività e raggiungere alte performance. o

12 Aumentare produttività e performance: Scoprite che cosa offrono IncrediBuild* e Intel Parallel Composer La creazione della vostra applicazione richiede troppo tempo? Perché l applicazione non gira così velocemente come vorreste? IncrediBuild*, un tool di calcolo distribuito, può ridurre significativamente il tempo di build distribuendo le diverse parti del processo di creazione o compilazione nei vari computer di una rete locale. In tal modo, l applicazione può essere costruita a una velocità 20 volte maggiore. Intel Parallel Composer, un compilatore Intel C++ con librerie di performance, come pure Intel C++ Compiler Professional Edition sono in grado di incrementare notevolmente le prestazioni a runtime con le loro tecniche avanzate di ottimizzazione, inclusi l autoparallelismo, l autovettorizzazione e l ottimizzazione per alte performance. 12

13 Di Jennifer Jiang e Uri Mishol Le società di software usano varie metodologie di sviluppo, ma nessuna elimina il bisogno di creare, testare e sintonizzare i singoli componenti o l intera applicazione.

14 Confronto dei tempi di build 5:00:00 4:55:00 4:00:00 3:00:00 2:51:00 2:00:00 2:04:00 1:00:00 0:00:00 Standard MSVC++ Build IncrediBuild (utilizzando 20 CPU) 0:05:38 0:05:38 0:03:53 2:51:00 2:04:00 4:55:00 0:03:53 0:08:48 0:08:48 Debug Release Batch (Debug & Release) Figura 1: Possibile speedup del tempo di build utilizzando IncrediBuild. Il tuning delle performance delle applicazioni è un arte. Può essere un processo molto lungo che richiede una gran quantità di test, ricostruzione di dati, ecc. Introduzione Ci sono varie metodologie utilizzate dalle società di software per sviluppare applicazioni, ma nessuna elimina il bisogno di creare, testare e sintonizzare i singoli componenti o l intera applicazione. Per alcune applicazioni, il tempo di build potrebbe non essere un problema; per altre, invece, il tempo totale di build potrebbe durare ore o decine di ore. In tali casi, gli ingegneri del software potrebbero essere meno motivati a modificare il codice sorgente per migliorare la leggibilità o la manutenzione soltanto per evitare la fatica di ripetere il processo di build. In questi casi, è bene valutare le tecniche che accelerano il tempo di build in modo da poter dedicare più tempo alla progettazione, alla codifica, al debugging e al collaudo. È qui dove IncrediBuild* può essere di aiuto. Il tuning delle performance delle applicazioni è un arte. Può essere un processo molto lungo che richiede una gran quantità di test, ricostruzione di dati, ecc. Altre volte il tuning potrebbe richiedere interventi di chirurgia su larga scala, come la riprogettazione per migliorare le performance. Ma a volte potrebbe richiedere soltanto poche modifiche del codice o della struttura dei dati, o semplicemente il cambio del compilatore. Intel Parallel Composer può essere un utile strumento con l attuale compilatore C++ e un certo numero di librerie di performance. Soluzioni Ridurre il tempo di compilazione: IncrediBuild* di Xoreax Ltd. IncrediBuild è un tool di calcolo distribuito per gli sviluppatori di software per Windows*. Utilizza una tecnologia detta Grid Computing, una forma di calcolo distribuito, dove parti differenti di uno o più processi sono eseguite in parallelo da computer collegati in rete. In tal modo, si rendono disponibili tutti i cicli di inattività delle CPU. Il risultato dell esecuzione parallela distribuita è una significativa accelerazione del processo. Il precedente diagramma mostra la riduzione effettiva del tempo di compilazione per un progetto di Microsoft* Visual Studio* C++ basato sul numero di agenti utilizzati (Figura 1). Come funziona IncrediBuild IncrediBuild è formato da due componenti principali: Coordinator (eseguito su un sever) e Agent (eseguito su tutti i client). Gli Agent di IncrediBuild sono componenti client responsabili sia per inizializzare i job sia per partecipare all esecuzione di job avviati da altri Agent. La funzionalità principale di base di un Agent di IncrediBuild è quella di agire come un Helper, che esegue task avviati da altri Agent. Attraverso l esecuzione di job distribuiti, il Coordinator assegna agli Agent remoti l esecuzione di job e bilancia i job tra gli Agent. I principali file di input e output vengono trasferiti su richiesta tra gli Agent remoti e il sistema di file locali. 14

15 IncrediBuild* Coordinator (con o senza Agent) CONNESSIONE LAN XGE Microsoft* Visual Studio* Plug-in GUI INCREDIBUILD AGENT 1 XGE Microsoft Visual Studio Plug-in GUI INCREDIBUILD AGENT 2 XGE Microsoft Visual Studio Plug-in GUI INCREDIBUILD AGENT 3 Figura 2: Computer collegati in una LAN con i componenti Coordinator e/o Agent di IncrediBuild. Codifica e debugging con Intel Parallel Composer Trova dove iniziare la parallelizzazione Performance Ottimizzazione del compilatore C/C++ e delle librerie a runtime Figura 3: Funzionalità di Intel Parallel Composer. Crea i thread, compila e debug con Intel Parallel Composer Trova gli errori di memoria e threading con Intel Parallel Inspector Tuning per l'utilizzo concorrente ottimale con Intel Parallel Amplifier Parallelismo OpenMP* 3.0 Intel Threading Building Blocks Intel Integrated Performance Primitives Produttività Intel Parallel Debugger Extension Integrazione e compatibilità con Microsoft Visual Studio

16 Figura 4: Campo di proprietà del progetto per l opzione /Qx. Gli Agent utilizzano Virtual Environment (il cervello di IncrediBuild) di Xoreax Grid Engine* (XGE*) per garantire che un task venga eseguito su macchine remote esattamente come se fosse eseguito sul computer che ha avviato il job indipendentemente dal sistema di file, la base di installazione e l ambiente della macchina remota. XGE regola dinamicamente il suo funzionamento in base allo stato e alla disponibilità delle macchine partecipanti, gestendo vari scenari di disconnessioni e operazioni di recovery (Figura 2). Example: auto-v.cpp Usare IncrediBuild Incredibuild è facile da installare e utilizzare. L installazione dovrebbe iniziare sempre dall installazione del Coordinator (il componente server), seguita dagli Agent (le mac chine client), che tipicamente sono workstation di sviluppo o macchine relativamente inattive che possono fornire potenza di elaborazione ai processi in esecuzione. Durante l installazione degli Agent, il programma di setup prova automaticamente la connessione con il Coordinator ed effettua le impostazioni appropriate, come port# e così via. Tutto il processo di installazione richiede soltanto pochi minuti. Un icona di sistema sarà installata in entrambi componenti Agent e Coordinator; questa icona permette di gestire comodamente tutto da un unica posizione. Gli aggiornamenti delle versioni potranno essere avviati automaticamente dal Coordinator e da tutti gli Agent per semplificare notevolmente le operazioni di manutenzione. IncrediBuild è integrato nei seguenti Visual Studio IDE**: > > Microsoft* Visual Studio* 2008 standard o successivo > > Visual* Studio* 2005 standard o successivo > > Visual* Studio*.NET 2003 standard o successivo > > Visual* Studio* 6.0 standard o successivo 1 void work( float* a, float *b, float *c, int MAX) 2 { 3 for (int I=0;I<=MAX;I++) 4 c[i]=a[i]+b[i]; 5 } **Nota: Visual Studio* 2010 è supportato dal secondo quadrimestre del Figura 5 16

Prestazioni adattabili all ambiente del business

Prestazioni adattabili all ambiente del business Informazioni sulla tecnologia Prestazioni intelligenti Prestazioni adattabili all ambiente del business Il processore Intel Xeon sequenza 5500 varia in modo intelligente prestazioni e consumo energetico

Dettagli

Gianluigi Magnasco easitec S.r.l. Parma, 16 Settembre 2010

Gianluigi Magnasco easitec S.r.l. Parma, 16 Settembre 2010 Soft Control facile con RTX e Windows Embedded Standard 7 RTX 2009: funzionalità ed uso pratico Gianluigi Magnasco easitec S.r.l. Parma, 16 Settembre 2010 Definizione di Sistema Tempo Reale: Definizione

Dettagli

Evoluzione dei sistemi operativi (5) Evoluzione dei sistemi operativi (4) Classificazione dei sistemi operativi

Evoluzione dei sistemi operativi (5) Evoluzione dei sistemi operativi (4) Classificazione dei sistemi operativi Evoluzione dei sistemi operativi (4) Sistemi multiprogrammati! più programmi sono caricati in contemporaneamente, e l elaborazione passa periodicamente dall uno all altro Evoluzione dei sistemi operativi

Dettagli

ACQUISTARE LA WORKSTATION PERFETTA

ACQUISTARE LA WORKSTATION PERFETTA ACQUISTARE LA WORKSTATION PERFETTA UNA GUIDA ALL ACQUISTO PER OTTENERE IL MASSIME PRESTAZIONE E AFFIDABILITÀ CON IL CAD/CAM SOMMARIO Considerazioni sulle prestazioni... 2 1. CPU... 3 2. GPU... 3 3. RAM...

Dettagli

Capitolo 1 Introduzione a Gambas

Capitolo 1 Introduzione a Gambas Capitolo 1 Introduzione a Gambas Gambas è stato creato inizialmente da Benoit Minisini, un residente della periferia di Parigi. Secondo Benoit, Gambas è un linguaggio Basic con estensioni per la programmazione

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Il Sistema Operativo Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela Fogli Cos

Dettagli

Dimensions CM contro Subversion Benchmark delle prestazioni

Dimensions CM contro Subversion Benchmark delle prestazioni Descrizione sintetica della soluzione Dimensions CM contro Subversion Benchmark delle prestazioni Serena Dimensions CM è la soluzione di gestione del ciclo di vita delle applicazioni end-to-end, leader

Dettagli

Guida introduttiva. Fiery Network Controller per DocuColor 240/250

Guida introduttiva. Fiery Network Controller per DocuColor 240/250 Fiery Network Controller per DocuColor 240/250 Guida introduttiva In questo documento, ogni riferimento a DocuColor 242/252/260 rimanda a DocuColor 240/250. 2007 Electronics for Imaging, Inc. Per questo

Dettagli

Novità di Visual Studio 2008

Novità di Visual Studio 2008 Guida al prodotto Novità di Visual Studio 2008 Introduzione al sistema di sviluppo di Visual Studio Visual Studio Team System 2008 Visual Studio Team System 2008 Team Foundation Server Visual Studio Team

Dettagli

Xerox EX Print Server, Powered by Fiery per Xerox Color 800/1000 Press. Guida introduttiva

Xerox EX Print Server, Powered by Fiery per Xerox Color 800/1000 Press. Guida introduttiva Xerox EX Print Server, Powered by Fiery per Xerox Color 800/1000 Press Guida introduttiva 2011 Electronics For Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente

Dettagli

Backup Exec 2012. Guida rapida all'installazione

Backup Exec 2012. Guida rapida all'installazione Backup Exec 2012 Guida rapida all'installazione Installazione Il documento contiene i seguenti argomenti: Requisiti di sistema Elenco di controllo pre-installazione di Backup Exec Esecuzione di un'installazione

Dettagli

Sistema Operativo Compilatore

Sistema Operativo Compilatore MASTER Information Technology Excellence Road (I.T.E.R.) Sistema Operativo Compilatore Maurizio Palesi Salvatore Serrano Master ITER Informatica di Base Maurizio Palesi, Salvatore Serrano 1 Il Sistema

Dettagli

Informazioni su Parallels Desktop 7 per Mac

Informazioni su Parallels Desktop 7 per Mac Informazioni su Parallels Desktop 7 per Mac Parallels Desktop 7 per Mac è un aggiornamento fondamentale al pluripremiato software di Parallels per l'esecuzione di Windows su Mac. Informazioni sul presente

Dettagli

CAPITOLO 1 I SISTEMI OPERATIVI

CAPITOLO 1 I SISTEMI OPERATIVI CAPITOLO 1 I SISTEMI OPERATIVI Introduzione ai sistemi operativi pag. 3 La shell pag. 3 Tipi di sistemi operativi pag. 4 I servizi del sistema operativo pag. 4 La gestione dei file e il file system Il

Dettagli

Software che sovrintende al funzionamento del computer eseguendo compiti diversi:

Software che sovrintende al funzionamento del computer eseguendo compiti diversi: Sistema Operativo dispensa a cura di Alessandro Bellini Software che sovrintende al funzionamento del computer eseguendo compiti diversi: 1. Gestire interazione utente macchina 2. Fornire un interfaccia

Dettagli

SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli)

SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli) SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di SPSS Statistics con licenza per utenti singoli. Una

Dettagli

Xerox EX8002 Print Server, Powered by Fiery. Guida introduttiva

Xerox EX8002 Print Server, Powered by Fiery. Guida introduttiva Xerox EX8002 Print Server, Powered by Fiery Guida introduttiva 2009 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato

Dettagli

Fiery Network Controller per Xerox WorkCentre 7800 Series. Guida introduttiva

Fiery Network Controller per Xerox WorkCentre 7800 Series. Guida introduttiva Fiery Network Controller per Xerox WorkCentre 7800 Series Guida introduttiva 2013 Electronics For Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione

Dettagli

Esercitazione 1 primi passi e uso dei file

Esercitazione 1 primi passi e uso dei file primi passi e uso dei file 1 Sistemi operativi per PC I sistemi operativi per personal computer più diffusi sono: Windows (Microsoft) Linux (freeware) MacOS (Apple) Il laboratorio verterà su Windows 2

Dettagli

IBM iseries Soluzioni integrate per xseries

IBM iseries Soluzioni integrate per xseries Soluzioni innovative per l integrazione dei server Intel IBM iseries Soluzioni integrate per xseries La famiglia iseries, il cui modello più recente è l _` i5, offre due soluzioni che forniscono alternative

Dettagli

CAPITOLO 5 - Sistemi Operativi Moderni

CAPITOLO 5 - Sistemi Operativi Moderni CAPITOLO 5 - Sistemi Operativi Moderni PRESENTAZIONE DI INSIEME Vedremo ora come si è evoluta nel tempo la struttura di un sistema operativo, per passare dalle vecchie strutture di tipo normalmente modulari,

Dettagli

LabVIEW offre un ambiente di programmazione grafica

LabVIEW offre un ambiente di programmazione grafica 03 COME OTTIMIZZARE IN LABVIEW APPLICAZIONI DI TEST AUTOMATIZZATI PER PROCESSORI MULTICORE David Hall Vediamo come delle applicazioni scritte in LabVIEW possono essere ottimizzate sfruttando tecniche di

Dettagli

FileMaker Pro 13. Utilizzo di una Connessione Desktop Remota con FileMaker Pro13

FileMaker Pro 13. Utilizzo di una Connessione Desktop Remota con FileMaker Pro13 FileMaker Pro 13 Utilizzo di una Connessione Desktop Remota con FileMaker Pro13 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054

Dettagli

Introduzione alle tecnologie informatiche. Strumenti mentali per il futuro

Introduzione alle tecnologie informatiche. Strumenti mentali per il futuro Introduzione alle tecnologie informatiche Strumenti mentali per il futuro Panoramica Affronteremo i seguenti argomenti. I vari tipi di computer e il loro uso Il funzionamento dei computer Il futuro delle

Dettagli

Intel Server Management Pack per Windows

Intel Server Management Pack per Windows Intel Server Management Pack per Windows Manuale dell'utente Revisione 1.0 Dichiarazioni legali LE INFORMAZIONI CONTENUTE IN QUESTO DOCUMENTO SONO FORNITE IN ABBINAMENTO AI PRODOTTI INTEL ALLO SCOPO DI

Dettagli

Oracle Solaris Studio 12.4: Guida per la sicurezza

Oracle Solaris Studio 12.4: Guida per la sicurezza Oracle Solaris Studio 12.4: Guida per la sicurezza N. di parte: E60509 Ottobre 2014 Copyright 2013, 2014, Oracle e/o relative consociate. Tutti i diritti riservati. Il software e la relativa documentazione

Dettagli

FileMaker 12. Guida ODBC e JDBC

FileMaker 12. Guida ODBC e JDBC FileMaker 12 Guida ODBC e JDBC 2004 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker, Inc.

Dettagli

Sistemi Operativi STRUTTURA DEI SISTEMI OPERATIVI 3.1. Sistemi Operativi. D. Talia - UNICAL

Sistemi Operativi STRUTTURA DEI SISTEMI OPERATIVI 3.1. Sistemi Operativi. D. Talia - UNICAL STRUTTURA DEI SISTEMI OPERATIVI 3.1 Struttura dei Componenti Servizi di un sistema operativo System Call Programmi di sistema Struttura del sistema operativo Macchine virtuali Progettazione e Realizzazione

Dettagli

Il sistema operativo Linux installato sul vostro computer non è un unico, grande

Il sistema operativo Linux installato sul vostro computer non è un unico, grande CAPITOLO 2 Scegliere una distribuzione di Linux Il sistema operativo Linux installato sul vostro computer non è un unico, grande programma, ma un insieme di molti programmi. Potete ottenere autonomamente

Dettagli

Struttura di un sistema operativo. Struttura dei Sistemi Operativi. Servizi per l utente generico. Servizi per l utente generico

Struttura di un sistema operativo. Struttura dei Sistemi Operativi. Servizi per l utente generico. Servizi per l utente generico Impossibile visualizzare l'immagine. Struttura di un sistema operativo Struttura dei Sistemi Operativi Servizi di un sistema operativo Interfaccia Utente Capitolo 2 -- Silberschatz Chiamate di sistema

Dettagli

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server FileMaker Pro 12 Guida di FileMaker Server 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker è un marchio di FileMaker,

Dettagli

Introduzione alla GPGPU Corso di sviluppo Nvidia CUDATM. Davide Barbieri

Introduzione alla GPGPU Corso di sviluppo Nvidia CUDATM. Davide Barbieri Introduzione alla GPGPU Corso di sviluppo Nvidia CUDATM Davide Barbieri Contatti skype: davbar86 mail: davide.barbieri@ghostshark.it Panoramica corso Introduzione al mondo delle GPU Modello GPGPU Nvidia

Dettagli

Boot Camp Beta 1.0.2 Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Beta 1.0.2 Guida di installazione e configurazione Boot Camp Beta 1.0.2 Guida di installazione e configurazione 1 Indice 4 Panoramica 5 Punto 1: aggiornare il software di sistema e il firmware del computer 6 Punto 2: eseguire Assistente Boot Camp 9 Punto

Dettagli

Lezione 5: Software. Firmware Sistema Operativo. Introduzione all'informatica - corso E

Lezione 5: Software. Firmware Sistema Operativo. Introduzione all'informatica - corso E Lezione 5: Software Firmware Sistema Operativo Architettura del Calcolatore La prima decomposizione di un calcolatore è relativa a due macrocomponenti: Hardware e Software Firmware: strato di (micro-)programmi

Dettagli

USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000

USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000 VERITAS StorageCentral 1 USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000 1. Panoramica di StorageCentral...3 2. StorageCentral riduce il costo totale di proprietà per lo storage di Windows...3 3. Panoramica

Dettagli

Openmosix e Beowulf: introduzione e confronto

Openmosix e Beowulf: introduzione e confronto Openmosix e Beowulf: introduzione e confronto Giovanni Perbellini Cluster Introduzione Cluster ESD Openmosix Comandi principali Beowulf (PVM) Comandi principali Libreria PVM API Agenda 1 Introduzione -

Dettagli

Fondamenti di Informatica T-1 CdS Ingegneria Informatica a.a. 2011/2012. Introduzione a Visual Studio 2005/2008/2010

Fondamenti di Informatica T-1 CdS Ingegneria Informatica a.a. 2011/2012. Introduzione a Visual Studio 2005/2008/2010 Fondamenti di Informatica T-1 CdS Ingegneria Informatica a.a. 2011/2012 Introduzione a Visual Studio 2005/2008/2010 1 Outline Solution e Project Visual Studio e linguaggio C Visual Studio schermata principale

Dettagli

Fiery Print Controller MX-PEX1/MX-PEX2. Guida introduttiva

Fiery Print Controller MX-PEX1/MX-PEX2. Guida introduttiva Fiery Print Controller MX-PEX1/MX-PEX2 Guida introduttiva 2006 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da

Dettagli

Capitolo 2 -- Silberschatz

Capitolo 2 -- Silberschatz Struttura dei Sistemi Operativi Capitolo 2 -- Silberschatz Struttura di un sistema operativo Servizi di un sistema operativo Interfaccia Utente Chiamate di sistema Tipi di chiamate Programma di sistema

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

Windows 3.0. Windows 1.0. Windows 1.0. Storia dei sistemi operativi Microsoft Windows 1985-2004. Windows 2.0. Windows 2.0

Windows 3.0. Windows 1.0. Windows 1.0. Storia dei sistemi operativi Microsoft Windows 1985-2004. Windows 2.0. Windows 2.0 Windows 1.0 Storia dei sistemi operativi Microsoft Windows 1985-2004 La prima versione commercializzata di Windows fu la versione 1.0,, rilasciata il 20 novembre 1985.. Dopo poco tempo fu sostituita dalla

Dettagli

Prof. Pagani Corrado INGEGNERIA DEL SOFTWARE

Prof. Pagani Corrado INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Pagani Corrado INGEGNERIA DEL SOFTWARE INTRODUZIONE L ingegneria del software è la disciplina tecnologica e gestionalerelativa alla realizzazione sistematica e alla manutenzione di un software rispettando

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Sistemi Operativi Francesco Fontanella La Complessità del Hardware Il modello di Von Neumann è uno schema di principio. Attualmente in commercio esistono:

Dettagli

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows IBM SPSS Modeler Server può essere installato e configurato per l esecuzione in modalità di analisi distribuita insieme ad altre installazioni

Dettagli

IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per utenti singoli)

IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per utenti singoli) IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per utenti singoli) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Statistics versione 19 con licenza per utenti

Dettagli

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Informazioni sul copyright 2004 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento e la

Dettagli

Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers. Guida rapida all'installazione

Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers. Guida rapida all'installazione Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers Guida rapida all'installazione 13897290 Installazione di Backup Exec Il documento contiene i seguenti argomenti: Requisiti di sistema Prima dell'installazione

Dettagli

Sistemi Operativi. Modulo 2. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino

Sistemi Operativi. Modulo 2. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino Sistemi Operativi Modulo 2 Schema di un Sistema di Calcolo Programmi Dati di Input Calcolatore Dati di output Modello di von Neumann Bus di sistema CPU Memoria Centrale Memoria di Massa Interfaccia Periferica

Dettagli

Architettura CUDA Corso di sviluppo Nvidia CUDATM. Davide Barbieri

Architettura CUDA Corso di sviluppo Nvidia CUDATM. Davide Barbieri Architettura CUDA Corso di sviluppo Nvidia CUDATM Davide Barbieri Panoramica Lezione Modello Architetturale CUDA Modello di programmazione CUDA Hello World in CUDA Gestione degli errori Terminologia Host

Dettagli

Parte VI SISTEMI OPERATIVI

Parte VI SISTEMI OPERATIVI Parte VI SISTEMI OPERATIVI Sistema Operativo Ogni computer ha un sistema operativo necessario per eseguire gli altri programmi Il sistema operativo, fra l altro, è responsabile di riconoscere i comandi

Dettagli

PC Crash Course: OBIETTIVI

PC Crash Course: OBIETTIVI PC Crash Course: OBIETTIVI 1. PC: uno strumento 2. Microsoft Windows XP: alcuni concetti chiave della interfaccia grafica 3. File System: file, direttori, link, 4. Il prompt dei comandi 5. Un occhiata

Dettagli

Software per la gestione delle stampanti MarkVision

Software per la gestione delle stampanti MarkVision Software e utilità per stampante 1 Software per la gestione delle stampanti MarkVision In questa sezione viene fornita una breve panoramica sul programma di utilità per stampanti MarkVision e sulle sue

Dettagli

Software di progettazione e configurazione RSLogix 5000

Software di progettazione e configurazione RSLogix 5000 Software di progettazione e configurazione RSLogix 5000 Novità della versione 20 Miglioramenti della versione 20 L ultima versione del software RSLogix 5000 offre un sistema integrato di controllo ad alte

Dettagli

Università degli Studi di Parma Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi di Parma Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Parma Facoltà di Ingegneria Corso di Dispositivi Programmabili A - A.A. 2008_2009 Docente: Guido Matrella - guido.matrella@unipr.it Gruppo: Cozzani Federico - 185896 - fede.a.d.v.lerici@hotmail.it

Dettagli

Code::Blocks, installazione ed uso

Code::Blocks, installazione ed uso Code::Blocks, installazione ed uso Alessio Mauro Franchi Dipartimento DEIB, Politecnico di Milano, Milano 9 ottobre 04 Indice Introduzione Installare Code::Blocks: Windows 3 3 Installare Code::Blocks:

Dettagli

Una novità di Microsoft per il lancio sul mercato di Microsoft Visual Studio 2005 è stata quella sia

Una novità di Microsoft per il lancio sul mercato di Microsoft Visual Studio 2005 è stata quella sia STRUMENTI DI APPROCCIO PER IL CORSO VISUAL BASIC 2005 Versione Express Edition Premessa Versioni Express Edition di Visual Studio 2005 Una novità di Microsoft per il lancio sul mercato di Microsoft Visual

Dettagli

Parte VIII. Architetture Parallele

Parte VIII. Architetture Parallele Parte VIII Architetture Parallele VIII.1 Motivazioni Limite di prestazioni delle architetture sequenziali: velocità di propagazione dei segnali, la luce percorre 30 cm in un nsec! Migliore rapporto costo/prestazioni

Dettagli

Sistemi Operativi di Rete. Sistemi Operativi di rete. Sistemi Operativi di rete

Sistemi Operativi di Rete. Sistemi Operativi di rete. Sistemi Operativi di rete Sistemi Operativi di Rete Estensione dei Sistemi Operativi standard con servizi per la gestione di risorse in rete locale Risorse gestite: uno o più server di rete più stampanti di rete una o più reti

Dettagli

Installazione e caratteristiche generali 1

Installazione e caratteristiche generali 1 Installazione e caratteristiche generali 1 Introduzione SIGLA Ultimate e SIGLA Start Edition possono essere utilizzati solo se sono soddisfatti i seguenti prerequisiti: Microsoft.Net Framework 3.5 (consigliato

Dettagli

Benvenuti a Maya Introduzione alla grafica 3D e al mondo

Benvenuti a Maya Introduzione alla grafica 3D e al mondo Introduzione Benvenuti a Maya Introduzione alla grafica 3D e al mondo della Computer Graphics. Questo volume introduttivo, dedicato indifferentemente a coloro che affrontano per la prima volta il mondo

Dettagli

Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4

Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4 Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4 Relazione preparata sotto contratto con EMC Introduzione EMC Corporation ha incaricato Demartek di eseguire una valutazione pratica del nuovo sistema

Dettagli

Sistemi Operativi I Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Facolta di Ingegneria, Universita La Sapienza Docente: Francesco Quaglia

Sistemi Operativi I Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Facolta di Ingegneria, Universita La Sapienza Docente: Francesco Quaglia Sistemi Operativi I Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Facolta di Ingegneria, Universita La Sapienza Docente: Francesco Quaglia Introduzione: 1. Principi di base dei sistemi operativi 2. Sistemi

Dettagli

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Fondamenti di Informatica Il software Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Universitàdegli Studi di Parma SOFTWARE I componenti fisici del calcolatore (unità centrale e periferiche) costituiscono

Dettagli

1.2 Software applicativo per PC Windows

1.2 Software applicativo per PC Windows 211 1.2 Software applicativo per PC Windows Caratteristiche principali di Saia Visi.Plus Integrazione ottimale e personalizzabile per Saia PG5 e Saia PCD, utilizzato con successo in tutto il mondo a partire

Dettagli

Peripheral Interface Controller PIC MCU Families (Microchip)

Peripheral Interface Controller PIC MCU Families (Microchip) PIC Peripheral Interface Controller PIC MCU Families (Microchip) Parliamo di come programmeremo Hardware Microcontrollore PIC18Fxxx (452) ambiente di sviluppo software scrittura del codice Cross-compilatore

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Uso di Adobe PDFMaker 4.05 per Microsoft Word 97, Word 2000, PowerPoint 97 e PowerPoint 2000

Uso di Adobe PDFMaker 4.05 per Microsoft Word 97, Word 2000, PowerPoint 97 e PowerPoint 2000 ADOBE ACROBAT 4.0 Manuale dell utente 1 Uso di Adobe PDFMaker 4.05 per Microsoft Word 97, Word 2000, PowerPoint 97 e PowerPoint 2000 Adobe PDFMaker 4.05 consente di creare documenti PDF (Portable Document

Dettagli

Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE. JCreator LE 4.50

Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE. JCreator LE 4.50 Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE JCreator LE 4.50 Inizializzazione: creazione del nuovo progetto e del file sorgente in ambiente JCreator Al lancio del programma si apre la finestra

Dettagli

PROGRAMMA FORMAZIONE SCADA/HMI MOVICON

PROGRAMMA FORMAZIONE SCADA/HMI MOVICON PROGRAMMA FORMAZIONE SCADA/HMI MOVICON Il programma di formazione Movicon prevede la disponibilità dei seguenti corsi: Corso base : Nr. 1 gg. Presso sede Progea o centro autorizzato. Su accordo, presso

Dettagli

Installazione di IBM SPSS Modeler 15 Batch per UNIX

Installazione di IBM SPSS Modeler 15 Batch per UNIX Installazione di IBM SPSS Modeler 15 Batch per UNIX Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Batch versione 15. IBM SPSS Modeler La modalità batch offre le stesse funzionalità

Dettagli

Prodotto Matrice - Vettore in OpenMP

Prodotto Matrice - Vettore in OpenMP Facoltà di Ingegneria Corso di Studi in Ingegneria Informatica Elaborato di Calcolo Parallelo Prodotto Matrice - Vettore in OpenMP Anno Accademico 2011/2012 Professoressa Alessandra D Alessio Studenti

Dettagli

Prestazioni computazionali di OpenFOAM sul. sistema HPC CRESCO di ENEA GRID

Prestazioni computazionali di OpenFOAM sul. sistema HPC CRESCO di ENEA GRID Prestazioni computazionali di OpenFOAM sul sistema HPC CRESCO di ENEA GRID NOTA TECNICA ENEA GRID/CRESCO: NEPTUNIUS PROJECT 201001 NOME FILE: NEPTUNIUS201001.doc DATA: 03/08/10 STATO: Versione rivista

Dettagli

SBLOCCARE E-MULE E ERRORE EVENTO TCP 4226 IN WINDOWS XP

SBLOCCARE E-MULE E ERRORE EVENTO TCP 4226 IN WINDOWS XP SBLOCCARE E-MULE E ERRORE EVENTO TCP 4226 IN WINDOWS XP I pregi di TCP-Z, senza dubbio, sono tre: 1)Sicuro e semplice perchè modifica il file tcpip.sys in memoria senza quindi toccare il file originale

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli

Procedura d installazione configurazione del sistema e caratteristiche della V8

Procedura d installazione configurazione del sistema e caratteristiche della V8 Procedura d installazione configurazione del sistema e caratteristiche della V8 Alla fine del capitolo saremo in grado di: Installare il programma. Conoscere le caratteristiche necessarie del sistema hardware.

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca.

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Pietro Frasca Lezione 5 Martedì 21-10-2014 Thread Come abbiamo detto, un processo è composto

Dettagli

I SISTEMI OPERATIVI CONCETTI INTRODUTTIVI

I SISTEMI OPERATIVI CONCETTI INTRODUTTIVI I SISTEMI OPERATIVI CONCETTI INTRODUTTIVI Il Software Software di Base Sistema Operativo (Software di base essenziale) Software di base non essenziale Utility Driver Software applicativi (Applicazioni)

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Novità della. versione 12?

Novità della. versione 12? NETSUPPO RT R MANAGE 12 Novità della versione 12? NetSupport Manager continua a proporre le ultimissime funzionalità per il supporto dei PC e la gestione dei desktop da remoto. Permette di monitorare più

Dettagli

GFI LANguard 9. Guida introduttiva. A cura di GFI Software Ltd.

GFI LANguard 9. Guida introduttiva. A cura di GFI Software Ltd. GFI LANguard 9 Guida introduttiva A cura di GFI Software Ltd. http://www.gfi.com E-mail: info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Salvo se

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Lezione 6 a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella La Complessità del Hardware Il modello di Von Neumann è uno schema di principio. Attualmente in commercio esistono: diversi

Dettagli

Toshiba e tecnologia mobile Intel Centrino Duo per il business

Toshiba e tecnologia mobile Intel Centrino Duo per il business Toshiba e tecnologia mobile Intel Centrino Duo per il business Tech-Brief-2006-02-NAPA-EN INTEL CENTRINO DUO PER ILBUSINESS Nell odierno mondo degli affari il notebook è lo strumento mobile essenziale

Dettagli

Ambienti di programmazione.net Lezione n. 1

Ambienti di programmazione.net Lezione n. 1 Il Framework Redistribuitable Package e il Framework Sdk (Software Development Kit) 1.1 Italian Presentazione del corso Con l avvento della piattaforma applicativa.net Microsoft è riuscita a portare un

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Informatica 1. 6 Sistemi operativi e software. ing. Luigi Puzone

Informatica 1. 6 Sistemi operativi e software. ing. Luigi Puzone Informatica 1 6 Sistemi operativi e software ing. Luigi Puzone Windows caratteristiche principali: Windows è un Sistema Operativo Con Interfaccia Grafica Multiutente Multitasking Multithreading Multiprocessing

Dettagli

Introduzione. A chi si rivolge questo libro. Gli argomenti trattati

Introduzione. A chi si rivolge questo libro. Gli argomenti trattati Introduzione Il successo straordinario di iphone e ipad degli ultimi quattro anni ha confermato che gli sviluppatori di applicazioni si trovano al centro di un nuovo mondo di soluzioni mobili, sofisticate

Dettagli

Software di sistema e software applicativo. I programmi che fanno funzionare il computer e quelli che gli permettono di svolgere attività specifiche

Software di sistema e software applicativo. I programmi che fanno funzionare il computer e quelli che gli permettono di svolgere attività specifiche Software di sistema e software applicativo I programmi che fanno funzionare il computer e quelli che gli permettono di svolgere attività specifiche Software soft ware soffice componente è la parte logica

Dettagli

CONFIGURAZIONE MINIMA

CONFIGURAZIONE MINIMA Computer Server di NOTE DI INSTALLAZIONE SUITE IPSOA NOTE DI INSTALLAZIONE...1 SUITE IPSOA...1 CONFIGURAZIONE MINIMA...1 STAMPANTI...3 COMPONENTI SOFTWARE...3 TIPOLOGIE DI INSTALLAZIONE...6 INSTALLAZIONE

Dettagli

Il Sistema Operativo (1)

Il Sistema Operativo (1) E il software fondamentale del computer, gestisce tutto il suo funzionamento e crea un interfaccia con l utente. Le sue funzioni principali sono: Il Sistema Operativo (1) La gestione dell unità centrale

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

Massimo Bernaschi Istituto Applicazioni del Calcolo Consiglio Nazionale delle Ricerche

Massimo Bernaschi Istituto Applicazioni del Calcolo Consiglio Nazionale delle Ricerche Massimo Bernaschi Istituto Applicazioni del Calcolo Consiglio Nazionale delle Ricerche m.bernaschi@iac.cnr.it L'evoluzione del calcolo ad alte prestazioni dal punto di vista dell'utente e dello sviluppatore

Dettagli

Flops. Differenza tra sustained performance, e di picco (cenni a proposito dei metodi di ottimizzazione, il compilatore ed oltre)

Flops. Differenza tra sustained performance, e di picco (cenni a proposito dei metodi di ottimizzazione, il compilatore ed oltre) LaTop500 Flops Differenza tra sustained performance, e di picco (cenni a proposito dei metodi di ottimizzazione, il compilatore ed oltre) La valutazione dell'effettiva potenza di calcolo dev'essere effettuata

Dettagli

Calcolo numerico e programmazione. Sistemi operativi

Calcolo numerico e programmazione. Sistemi operativi Calcolo numerico e programmazione Sistemi operativi Tullio Facchinetti 25 maggio 2012 13:47 http://robot.unipv.it/toolleeo Sistemi operativi insieme di programmi che rendono

Dettagli

Guida di Installazione Software

Guida di Installazione Software Guida di Installazione Software Per l Installazione di Cubase LE 4, di X-Edit e dei Driver USB Contenuti 1. Congratulazioni... 1 2. Requisiti Minimi del Computer... 1 3. Installazione del Software per

Dettagli

Calcolatori Elettronici A a.a. 2008/2009

Calcolatori Elettronici A a.a. 2008/2009 Calcolatori Elettronici A a.a. 2008/2009 PRESTAZIONI DEL CALCOLATORE Massimiliano Giacomin Due dimensioni Tempo di risposta (o tempo di esecuzione): il tempo totale impiegato per eseguire un task (include

Dettagli