Wound Care. Microdacyn 60. Wound Care. La soluzione bioinduttiva per il trattamento della cute lesa e integra

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Wound Care. Microdacyn 60. Wound Care. La soluzione bioinduttiva per il trattamento della cute lesa e integra"

Transcript

1 Wound Care Wound Care La soluzione bioinduttiva per il trattamento della cute lesa e integra

2 Wound Care Il Gruppo SIAD SIAD è uno dei principali gruppi chimici italiani ed opera nei settori gas industriali, engineering, healthcare, servizi e beni industriali. I valori Il Gruppo è attivo da oltre 85 anni nel business dei gas industriali e si distingue per una presenza storica e consolidata anche nel settore engineering. Nell healthcare, è al servizio delle strutture sanitarie ed opera inoltre nell homecare. Completano il quadro delle attività i servizi di management ambientale, la commercializzazione di articoli per il largo consumo e la distribuzione di beni industriali. L attività diversificata del Gruppo SIAD si traduce in un offerta destinata ai diversi mercati industriali, a settori quali sanità e ambiente ed al mass market. Per maggiori informazioni: Esperienza, Tradizione e Solidità Affidabilità, Serietà e Competenza Ricerca, Tecnologia ed Innovazione Diversificazione Geografica e di Settore Impegno per Qualità, Sicurezza e Ambiente Attenzione alle Tematiche Sociali e Culturali Il Gruppo SIAD nel mondo Presenza con società e siti produttivi Presenza con società, agenzie commerciali e centri di assistenza del settore Engineering

3 SIAD Healthcare e Oculus SIAD Healthcare SIAD Healthcare è da anni presente nel mercato della Sanità Pubblica e Privata. La continua ricerca per l eccellenza, l attitudine all innovazione e la passione che mettiamo nel nostro lavoro quotidiano hanno fatto di SIAD Healthcare uno dei punti di riferimento nel settore della Sanità. Le nostre tecnologie spaziano dalla neurochirurgia alla chirurgia spinale, dalla chirurgia plastica e ricostruttiva alle biotecnologie, dall ematologia alla medicina trasfusionale, dalla criobiologia alla realizzazione di banche di criopreservazione, laboratori classificati ed impianti di distribuzione dei gas medicinali. SIAD Healthcare è inoltre parte di un grande Gruppo industriale ed internazionale come SIAD. L offerta di SIAD Healthcare comprende prodotti specialistici e soluzioni tecnologiche destinati agli ambiti di seguito elencati. Neurochirurgia Chirurgia Chirurgia Spinale Wound Care Criobiologia e Lifescience Gas Medicinali Terapeutici Engineering Servizi Igiene e Sicurezza. Per maggiori informazioni: Oculus Oculus Innovative Sciences Netherlands è stata fondata nel 2003 ed è responsabile per il marketing, le vendite e l assistenza clienti per l Europa. Oculus Innovative Sciences Netherlands è focalizzata sul raggiungimento della completa soddisfazione dei clienti ed alla commercializzazione della tecnologia Microdacyn in tutto il territorio europeo. Dalla sua approvazione in accordo alle direttive europee sui dispositivi medici (93/42/EEC) ottenuta nel novembre 2004, Dermacyn Wound Care è diventato uno standard nel trattamento avanzato delle ferite. Questo trattamento, provato clinicamente, viene quotidianamente utilizzato nei centri di cura delle ferite, negli ospedali e nell assistenza domiciliare in tutta Europa. Sulla base del successo di Dermacyn Wound Care, Oculus ha introdotto sul mercato la nuova linea di prodotti marchiati CE Microdacyn usati per la cura delle lesioni acute e croniche (per es. le ulcere da piede diabetico, le ulcere da pressione, le ulcere venose, la lesioni successive ad irradiazione e le ustioni, incluso quelle localizzate in qualsiasi cavità, come quella orale, nasale o dell orecchio). Per maggiori informazioni:

4 Wound Care Wound Care La soluzione bioinduttiva per il trattamento della cute lesa e integra Wound Care è una soluzione superossidata da utilizzarsi nello sbrigliamento, nell irrigazione di ferite acute e croniche, ulcere, tagli, abrasioni e ustioni. Poiché riduce la carica microbica e contribuisce a creare un ambiente umido, Wound Care facilita il processo di guarigione dell organismo. Wound Care può essere applicato ampiamente nell ambito di un trattamento completo delle ferite sia acute che croniche. Indicato per: ulcere croniche; ulcere da piede diabetico; ulcera cronica della gamba (arteriosa e venosa); ferite da decubito infette; ustioni (di 1 e 2 grado); ferite tumorali; ferite acute / chirurgiche (profilassi); ferite traumatiche; ferite infette e necrotiche. Componenti Acqua ossidata (H 2 O) Ipoclorito di sodio (NaOCl) Acido ipocloroso (HOCl) Perossido di idrogeno (H 2 O 2 ) Ozono (O 3 ) Diossido di cloro (ClO 2 ) Idrossido di sodio (NaOH) Carbonato di sodio (Na 2 CO 3 ) Cloruro di sodio (NaCl) Controindicazioni Non sono note situazioni in cui Wound Care non debba essere utilizzato. Studi analitici Sono stati condotti studi che hanno fornito risultati positivi con Wound Care in diversi programmi di gestione completa delle ferite, comprendenti ulcere del piede diabetico, ulcere varicose, peritonite e ustioni. Ricerca clinica Gli studi clinici sono stati presentati nel corso di varie conferenze mediche in tutto il mondo, incluse DGfW European Wound Healing, Texas Surgical Society e Diabetic Foot Study Group. Gestione completa delle ferite che comprendono Wound Care Trattamento del piede diabetico Trattamento di ustioni Trattamento dell ulcera della gamba associata a vene varicose

5 Istruzioni per l uso Applicare Wound Care direttamente sulla ferita aiutandosi con uno o più pezzi di garza imbevuta. Utilizzare Wound Care due volte al giorno per 15 minuti e sostituire ogni volta il bendaggio. La rimozione del vecchio bendaggio è più semplice se questo viene imbevuto di Wound Care. Dopo il trattamento non è necessario sciacquare la ferita. Fatti e vantaggi Per il paziente / durante il trattamento: lava e pulisce la ferita; è antibatterico (minor quantità di antibiotici) / efficace anche contro i biofilm. Può essere usato come profilattico; uccide le spore ed i virus; elimina gli odori; promuove l ambiente umido della ferita aiutando la rigenerazione tissutale; sicuro, perché non è tossico o non irrita la pelle (equilibrio ph) mantenendo intatte le cellule cutanee sane; ampio spettro di applicazioni; può essere combinato con altre forme di trattamento delle ferite; conveniente grazie all utilizzo veloce ed efficace (bassa curva di apprendimento); soluzione sterile; pronto per l uso (non necessita di alcuna miscelatura diluizione); stabile (può essere conservato per almeno 12 mesi). Punti di forza Sicuro Non danneggia i tessuti, non è tossico e non irrita la pelle, gli occhi o la gola dell uomo. Pronto per l uso Senza necessità di mescolare o diluire. Stabile Wound Care ha un periodo di validità di un anno. Con ph neutro ph da 6,2 a 7,8. Sicuro per l ambiente Non sono richieste speciali precauzioni per lo smaltimento. Multiscopo Utilizzabile nell ambito di un trattamento completo delle ferite. Incolore Non maschera i tessuti sofferenti o necrotici.

6 Wound Care Descrizione prodotto e funzionamento Wound Care è il marchio internazionale per i prodotti Wound Care che si basano sulla tecnologia Microcyn, sviluppata dalla società americana Oculus Innovative Sciences. Wound Care è una soluzione super-ossidata ed è il risultato dell elettrolisi di acqua purissima e cloruro di sodio (NaCl). Nelle ferite trattate con Microdacyn Wound Care, Wound Care avvia un processo di fagocitosi, con la quale vengono distrutti i microrganismi patogeni nell organismo umano. Wound Care circonda il batterio ed attacca la parete cellulare (con un organismo unicellulare). Le proteine in esso contenute vengono denaturate sotto l influenza delle forme di ossigeno reattivo e causano una lisi cellulare. Come risultato dell osmosi la parete cellulare si rompe ed i microrganismi vengono disintegrati. Da quanto risulta dalle ricerche, Wound Care ha sia un effetto anti-infiammatorio che un effetto antiallergico che accelerano la guarigione della ferita. Wound Care occupa una posizione particolare nella gamma di prodotti liquidi per il trattamento delle ferite, perché la sua funzione non si basa su specifici componenti chimico-sintetici. Wound Care è un liquido per il trattamento biologico attivo per il debridement, l irrigazione, inumidimento di ferite e per la diminuzione della carica microbica delle ferite acute e croniche difficili da guarire, infette o con altri problemi. È assolutamente sicuro, sia per il paziente che per il medico. Wound Care diminuisce il carico microbico, eliminando i microrganismi patogeni unicellulari senza effetti tossici o nocivi sul tessuto umano. Wound Care contribuisce inoltre a creare un ambiente umido che agevola una guarigione più veloce della ferita. Il trattamento non è solo efficace, ma anche di facile utilizzo. Non irrita la pelle, gli occhi o la gola. Non necessita di essere miscelato o diluito. Dopo l uso gli ingredienti attivi sono ridotti a 0, non necessita quindi di essere eliminato con i rifiuti ospedalieri. È sicuro dal punto di vista ambientale e per questo motivo può essere smaltito normalmente. Wound Care può essere facilmente utilizzato in combinazione con altri prodotti di trattamento delle ferite. Indicazioni per l ordine Codice Descrizione Quantità Microdacyn Wound Care - bottiglie da 250 ml Conf. da 12 bottiglie Microdacyn Wound Care - bottiglie da 250 ml Conf. da 12 bottiglie one pack Microdacyn Wound Care - bottiglie da 500 ml Conf. da 24 bottiglie Microdacyn Wound Care - bottiglie da 500 ml Conf. da 24 bottiglie one pack Microdacyn Wound Care - bottiglie da 500 ml Conf. da 6 pz. cad. one pack Microdacyn Wound Care - bottiglie da 990 ml Conf. da 6 pz. cad Microdacyn Wound Care - taniche da 5 l Conf. da 4 pz. cad Microdacyn Hydrogel - bottiglia da 120 g Conf. da 6 bottiglie one pack Microdacyn Hydrogel - bottiglia da 250 g Conf. da 6 bottiglie one pack

7 I risultati della ricerca in vitro e in vivo Effetto antibatterico Le forme reattive di ossigeno del Wound Care circondano il batterio ed attaccano la parete cellulare dell organismo unicellulare. Le proteine in esso contenute denaturizzano e causano una perdita. In vitro è stato dimostrato che Wound Care uccide velocemente i batteri, le spore ed i virus con una significativa riduzione del log. Efficace contro i biofilm Wound Care è efficace anche contro i biofilm. Le ricerche hanno dimostrato che Wound Care ha un effetto antibatterico contro i pseudomonas e gli E coli che producono i biofilm. Dopo 30 minuti di applicazione di Wound Care viene eliminata la maggior parte dei batteri. Ciò sembra avvenire molto più velocemente di quanto avvenga con altri prodotti in prove comparative. Effetto anti-infiammatorio Wound Care ha un effetto anti-infiammatorio poiché ha un effetto stabilizzante nello sviluppo di mastociti. Dalle prove in vitro è stato dimostrato che è sufficiente sottoporre il paziente per 15 minuti al prodotto per sopprimere il rilascio di istamina per il 90%. Wound Care inibisce inoltre il rilascio di altre molecole che prolungano l infiammazione (tra cui le interleuchine, l interferone gamma ed il fattore di necrosi tumorale). Come risultato di ciò le citochine buone sono in grado di dare inizio al processo di guarigione. Rigenerazione tissutale attiva Wound Care favorisce la granulazione. In uno studio clinico è stato riportato che Microdacyn Wound Care è stato doppiamente efficace nel processo di guarigione di un ulcera da piede diabetico rispetto al gruppo trattato con una soluzione fisiologica salina (9% NaCl). I ricercatori hanno inoltre rilevato una riduzione del carico microbico ed un aumento della formazione di tessuto di granulazione. In un altro studio comparativo è risultato che il gruppo di pazienti trattati con Wound Care ha ottenuto un epitelizzazione più veloce. Minor assunzione di antibiotici In due casi recenti è stato dimostrato che i pazienti sofferenti di ulcera da piede diabetico che sono stati trattati con Microdacyn Wound Care hanno assunto antibiotici per un periodo considerevolmente più breve rispetto ad un altro gruppo trattato con povidoneiodine. In uno di questi studi la differenza è stata di quasi il 43% (74 gg. contro 129 gg.). Inoltre, nei pazienti trattati con Wound Care la chiusura della ferita è stata riscontrata in media due mesi prima rispetto ai pazienti trattati con iodio povidone (144 gg. rispetto a 212 gg., con un risparmio di tempo del 32%). Prodotto sicuro per le cellule cutanee sane Se paragonato ad altri prodotti (per es. a quelli su base di perossido di idrogeno) Wound Care non è citotossico e quindi completamente sicuro per il tessuto umano. Le ricerche hanno dimostrato che, anche in caso di un utilizzo prolungato di Wound Care sui fibroblasti umani, questo non causa la morte delle cellule. Contrariamente ai virus, alle spore ed ai batteri, le cellule umane sono provviste di un meccanismo che regola l assorbimento degli ingredienti attivi di Wound Care. Ciò previene danni ai tessuti. Contrariamente ai materiali come la iodina, la clorexidina e l argento sulfadiazina, Wound Care pare essere uno dei prodotti più sicuri e non dannosi per la pelle.

8 Bibliografia (Lavori principali) 1 A. Piaggesi MD, C. Goretti MD, S. Mazzurco DPM, C. Tascini MD, A. Leonildi, PhD, L. Rizzo MD, A. Tedeschi MDI, G. Gemignani MD, F. Menichetti MD e S. Del Prato MD, Ph. A randomized controlled trial to examine the efficacy and safety of a new superoxidized solution for the management of wide postsurgical lesions of the diabetic foot. The Journal of Lower Extremity Wounds 9 (1) marzo A. Piaggesi, C. Goretti, S. Mazzurco, A. Scatena, A. Tedeschi. L. Rizzo. Efficacy and safety of a novel superoxydez solution (SOS) in managing postsurgical lesions of the diabetic foot - a prospective, Randomized Clinical Trial. 3 Chiara Goretti, Sabrina Mazzucco, Laura Ambrosini Nobili, Silvia Macchiarini, Anna Tedeschi, Francesca Palumbo, Alessia Scatena, Loredana Rizzo, Alberto Piaggesi. Clinical outcomes of wide postsurgical lesions in the infected diabetic foot managed with 2 different local treatment regimes compared using a quasiexperimental study design: A preliminary Communication. Lower Extremity Wounds 6 (1); 2007 pp Luca Dalla Paola, MD; Enrico Brocco, MD; Antonella Senesi, MD, PhD; Maurizio Merico, MD; Daniele De Vido, MD; Roberta Assaloni, MD; Roberto DaRos, MD. Super-Oxidized Solution (SOS) Therapy for Infected Diabetic Foot Ulcers. Wounds Sept Vol. 18 ~ N 9. 5 Cheryl M Bongiovanni, PhD, RVT, CWS. Nonsurgical Management of Chronic Wounds in Patients with Diabetes. The Journal for Vascular Ultrasound. 30 (4): , C. Landa-Solis, D. Gonzáles-Espinosa, B. Guzmán-Soriano, M. Snyder, G. Reyes- Terán,. Torres, A.A. Gutierrez. Microcyn : A novel super-oxidized water with neutral Ph and disinfectant activity. Journal of Hospital Infection (2005) 61, Fermín R. Martinez-De Jesús, Antonio Ramos De La Medina, José Maria Remes-Troche, David G. Armstrong, Stephanie C. Wu, José Luis Lázaro Martínez, Juan V. Beneit-Montesinos Efficacy and safety of neutral ph superoxidised solution in severe diabetic foot infections. International Wound Journal Blackwell Publishing Ltd an Medicalhelplines. 8 Diana Gonzáles-Espinosa, Leafar Peréz- Romano, Beatriz Guzmán-Soriano, Edmundo Arias, Cheryl M. Bongiovanni, Andres A. Gutiérrez. Effects of ph neutral, superoxidised solution on human dermal fibroblasts in vitro. International Wound Journal Blackwell Publishing Ltd an Medicalhelplines Vol. 4 n 3. 9 J. Medina-Tamayo, E. Sanchez-Miranda, H. Balleza-Tapia, X. Ambriz, M.E. Cid, D. Gonzáles-Espinosa. Super-oxidised solution inhibits IgEantigen-induced degranulation and cytokine in mast cells. International Immunopharmacology 7 (2007) Ashok Anand. Comparative efficacy and Tolerabilityof Oxum against Povidone Iodine Topical Application in the Post-caesarean - Section Wound Management. Indian Medical Gazette - Die Ravi Kumar Chittoria, Mutheeswaraiah Yootla, Leela Mohan Chandra Sekhara rao Sampatrao, S. Venkat Raman. The role of super oxidized solution in the management of diabetic foot ulcer: Our experience. 12 HemantDuhsia. Comparative efficacy and tolerability of Microcyn Superoxidized Solution (Oxum) against Povidone Iodine Application in Orodental Infections. Indian Medical Gazette - Febr Depts. of Dermatology, Plastic, Reconstructive and Hand Surgery and Pathology, VU University Medical Centre, De Boelelaan - Netherlands. A cytotoxic analysis of antiseptic medication on skin substitutes and autograft. British Journal of Dermatology E.A. Nelson, S. O Meara, S. Golder. J. Dalton, D. Craig, C. Iglesias. Systematic review of antimicrobial treatments for diabetic foot ulcers Diabetes UK - Diabetic Medicine 23, Cheryl M Bongiovanni, PhD. Superoxidized Water Improves Wound Care Outcomes in Diabetic Patients. Diabetic Microvascular Complications Today - Maggio/giugno David E. Allie, MD. Super-Oxidized Microcyn Technology n Lower-Extremity Wounds. Wounds - Supplement to January David G. Armstrong, DPM; Lawrence A, Lavery, DPM, MPH; Lawrence B. Harklss, DPM. Validation of a diabetic Wound. Classification System. Diabetes Care, Vol. 21, N %, maggio Oculus Innovative Sciences Netherlands B.V. Nusterweg 123 P.O. Box PB Sittard The Netherlands Telefono +31 (0) Fax +31 (0) SIAD Healthcare S.p.A. Diritti riservati SIAD Healthcare si riserva il diritto di apportare in ogni momento qualsiasi modifica ai prodotti/servizi qui previsti. Stampato in Italia CMS PIT /14 Distribuito da: SIAD Healthcare S.p.A. - Società unipersonale I Assago (MI) - Via Edison, 6 Partita IVA e Cod. Fiscale Capitale Sociale euro i.v. N Reg. delle Imprese di Milano R.E.A. Milano N Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di SIAD S.p.A. Telefono Fax

Wound Care. Matrice fluida INTEGRA. Una soluzione di facile applicazione per la rigenerazione tissutale

Wound Care. Matrice fluida INTEGRA. Una soluzione di facile applicazione per la rigenerazione tissutale Wound Care Matrice fluida INTEGRA Una soluzione di facile applicazione per la rigenerazione tissutale Wound Care Il Gruppo SIAD SIAD è uno dei principali gruppi chimici italiani ed opera nei settori gas

Dettagli

MODALITA DI IMPIEGO E CONSERVAZIONE DEI DISINFETTANTI: PRINCIPI GENERALI

MODALITA DI IMPIEGO E CONSERVAZIONE DEI DISINFETTANTI: PRINCIPI GENERALI MODALITA DI IMPIEGO E CONSERVAZIONE DEI DISINFETTANTI: PRINCIPI GENERALI Superfici pulite ( lavate e asciugate) Rispettare concentrazione e diluizione Modalità d uso e tempo di contatto Destinazioni d

Dettagli

Piaghe da decubito Approccio terapeutico

Piaghe da decubito Approccio terapeutico Piaghe da decubito Approccio terapeutico Cutimed Advanced wound care Advanced wound care Una guida per la corretta gestione delle Non esistono ferite uguali, eppure ogni ferita necessita delle condizioni

Dettagli

IMPLACLEAN IL DENTIFRICIO AMICO DEGLI IMPIANTI

IMPLACLEAN IL DENTIFRICIO AMICO DEGLI IMPIANTI IMPLACLEAN IL DENTIFRICIO AMICO DEGLI IMPIANTI sicuro per protesi su impianti dentali tecnologia unica ad ossigeno attivo anionico contiene lattoferrina bassa concentrazione di fluoruro ph neutro non abrasivo

Dettagli

PROTOCOLLI DI TRATTAMENTO DELLE LDD

PROTOCOLLI DI TRATTAMENTO DELLE LDD PROTOCOLLI DI TRATTAMENTO DELLE LDD Modulo 2 lezione 2 Le indicazioni al trattamento che seguono sono state tratte da: Indicazioni fornite da esperti nella gestione delle lesioni croniche (organizzazione

Dettagli

Disinfezione Piscine. Comparazione tra diversi sistemi di disinfezione Ipoclorito di Sodio Ozono Anolyte Neutro ANK

Disinfezione Piscine. Comparazione tra diversi sistemi di disinfezione Ipoclorito di Sodio Ozono Anolyte Neutro ANK Disinfezione Piscine Comparazione tra diversi sistemi di disinfezione Ipoclorito di Sodio Ozono Anolyte Neutro ANK Nel rispetto delle normative, per la disinfezione dell acqua di piscine e SPA si utilizzano

Dettagli

Gas tecnici. Applicazioni e servizi

Gas tecnici. Applicazioni e servizi Gas tecnici e servizi GAS TECNICI SIAD Ossigeno, azoto, argon, anidride carbonica, idrogeno e mille altri: ricavati dall atmosfera attraverso processi fisici o recuperati da cicli di produzione, i gas

Dettagli

Informazioni di Sicurezza del materiale- foglio 1 Envirolyte ANK-Anolyte Neutro (91/155/EWG)

Informazioni di Sicurezza del materiale- foglio 1 Envirolyte ANK-Anolyte Neutro (91/155/EWG) Informazioni di Sicurezza del materiale- foglio 1 Envirolyte ANK-Anolyte Neutro (91/155/EWG) Sezione 1: Identificazione del Prodotto e Produttore Nome Commerciale: ANK-Anolyte Neutro Fabbricante/Fornitore:

Dettagli

BestPractice. Detersione delle ferite: soluzioni e tecniche

BestPractice. Detersione delle ferite: soluzioni e tecniche http://aifa.progettoecce.it PROGETTO ecceinfad BestPractice Informazioni evidence based per la pratica della professione infermieristica Detersione del: soluzioni e tecniche Questo numero di Best Practice

Dettagli

LA PRESSIONE TOPICA NEGATIVA. Criteri di utilizzo Casi Clinici

LA PRESSIONE TOPICA NEGATIVA. Criteri di utilizzo Casi Clinici LA PRESSIONE TOPICA NEGATIVA Criteri di utilizzo Casi Clinici Cristian Nicoletti Responsabile Servizio Piede Diabetico e Vulnologia ( Vr ) Casa di Cura Dr Pederzoli Spa - Peschiera del Garda www.piede-diabetico.com

Dettagli

La nuova generazione di antimicrobici brevettata in tutto il mondo

La nuova generazione di antimicrobici brevettata in tutto il mondo La nuova generazione di antimicrobici brevettata in tutto il mondo DISINFETTANTE PER SUPERFICI Il principio attivo di PURE è l argento diidrato citrato (SDC), ovvero ioni d argento stabilizzati in acido

Dettagli

IN MODALITÀ FAD DI FORMAZIONE PROPOSTA IN VULNOLOGIA. Modernità ed innovazione nella gestione dell ulcera cutanea Innovative wound management

IN MODALITÀ FAD DI FORMAZIONE PROPOSTA IN VULNOLOGIA. Modernità ed innovazione nella gestione dell ulcera cutanea Innovative wound management PROPOSTA DI FORMAZIONE IN VULNOLOGIA IN MODALITÀ FAD Modernità ed innovazione nella gestione dell ulcera cutanea Innovative wound management IN COLLABORAZIONE CON intus ut in cute intus et in cute NUOVE

Dettagli

LA DISINFEZIONE LA SCELTA DISINFEZIONE NON È SINONIMO DI STERILIZZAZIONE

LA DISINFEZIONE LA SCELTA DISINFEZIONE NON È SINONIMO DI STERILIZZAZIONE LA DISINFEZIONE La lotta alle malattie infettive passa necessariamente dalle procedure di disinfezione Fulvio MARSILIO Facoltà di Medicina Veterinaria Università degli Studi di Teramo LA SCELTA Sul mercato

Dettagli

WOUND CARE SEMPLICE ED EFFICACE

WOUND CARE SEMPLICE ED EFFICACE 1 PRIMARY WOUND DRESSING 1PWD WOUND CARE SEMPLICE ED EFFICACE PHYTOCEUTICALS AG OVERVIEW E una compagnia svizzera fondata nel 2007 che si occupa di: Sviluppo di medicine basate su estratti naturali Applicazioni

Dettagli

IN MODALITÀ FAD DI FORMAZIONE PROPOSTA IN VULNOLOGIA

IN MODALITÀ FAD DI FORMAZIONE PROPOSTA IN VULNOLOGIA PROPOSTA DI FORMAZIONE IN VULNOLOGIA IN MODALITÀ FAD Modernità ed innovazione nella gestione dell ulcera cutanea Wound management with modernity and innovation IN COLLABORAZIONE CON intus ut in cute intus

Dettagli

LA GESTIONE DELLE COMPLICANZE AGLI ARTI INFERIORI NEL DIABETE MELLITO

LA GESTIONE DELLE COMPLICANZE AGLI ARTI INFERIORI NEL DIABETE MELLITO Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana Dipartimento di Area Medica Sezione Dipartimentale Piede Diabetico Responsabile: A. Piaggesi XVIII Corso Residenziale LA GESTIONE DELLE COMPLICANZE AGLI ARTI INFERIORI

Dettagli

Medicazioni a pressione negativa: Proposta di un registro regionale. L. Traldi & P.L. Ipponi

Medicazioni a pressione negativa: Proposta di un registro regionale. L. Traldi & P.L. Ipponi Medicazioni a pressione negativa: Proposta di un registro regionale L. Traldi & P.L. Ipponi DO YOU SPEAK NEGATIVE PRESSURE WOUND THERAPY LANGUAGE POTENZIALITÀ DELLA NPWT IN CHIRURGIA GENERALE: TRA EVIDENZA

Dettagli

Protocollo n... Gestione delle Ulcere da Pressione

Protocollo n... Gestione delle Ulcere da Pressione UNIVERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA "A. GEMELLI"- ROMA CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA Protocollo n... Gestione delle Ulcere da Pressione OBIETTIVI Garantire l integrità

Dettagli

EFFICACIA DELL IGIENE DELLE MANI NEL CONTROLLO E NELLA PREVENZIONE DI TUTTI I RISCHI INFETTIVI

EFFICACIA DELL IGIENE DELLE MANI NEL CONTROLLO E NELLA PREVENZIONE DI TUTTI I RISCHI INFETTIVI EFFICACIA DELL IGIENE DELLE MANI NEL CONTROLLO E NELLA PREVENZIONE DI TUTTI I RISCHI INFETTIVI LUCIA RANALLI MANUELA CIOTTI INFEZIONE OSPEDALIERA Un infezione contratta dai pazienti ricoverati in ambiente

Dettagli

Sepsi. Presenza di agenti patogeni sulla cute o su altri tessuti viventi.

Sepsi. Presenza di agenti patogeni sulla cute o su altri tessuti viventi. La Disinfezione Disinfettanti. Sostanze che combattono, con meccanismo specifico e mediante applicazione diretta, i microrganismi responsabili delle infezioni. Pulizia Rimozione meccanica dello sporco

Dettagli

Riconoscere il problema e coordinare la gestione: il diabetologo come case-manager. M. Eugenio De Feo

Riconoscere il problema e coordinare la gestione: il diabetologo come case-manager. M. Eugenio De Feo Riconoscere il problema e coordinare la gestione: il diabetologo come case-manager M. Eugenio De Feo Il Piede Diabetico Monfalcone, 26 novembre 2011 Costi Diretti circa 7,2 MLD di Euro (pari al 7% del

Dettagli

Obiettivo: tutelare sempre il diritto della madre a conservare il proprio sangue del cordone ombelicale per uso autologo e al tempo stesso garantire

Obiettivo: tutelare sempre il diritto della madre a conservare il proprio sangue del cordone ombelicale per uso autologo e al tempo stesso garantire Obiettivo: tutelare sempre il diritto della madre a conservare il proprio sangue del cordone ombelicale per uso autologo e al tempo stesso garantire la possibilità di donare tale sangue per uso allogenico

Dettagli

PROPOSTE DI LINEE GUIDA SULLE MEDICAZIONI AVANZATE NELLE LESIONI ULCEROSE

PROPOSTE DI LINEE GUIDA SULLE MEDICAZIONI AVANZATE NELLE LESIONI ULCEROSE PROPOSTE DI LINEE GUIDA SULLE MEDICAZIONI AVANZATE NELLE LESIONI ULCEROSE D Alicandro G, Infascelli R M, Aprea G, Silvestro M, Iuliano P SC di Anestesia, Rianimazione e Terapia Iperbarica A.O. Santobono-Pausilipon

Dettagli

APPLICABILE DAL 1 GIUGNO 2015

APPLICABILE DAL 1 GIUGNO 2015 CLASSIFICAZIONE E CARATTERISTICHE DEI RIFIUTI A PARTIRE DAL 1 GIUGNO 2015 Guida alla classificazione dei rifiuti Se un rifiuto è classificato con codice CER pericoloso assoluto, esso è pericoloso senza

Dettagli

Pre r m e es e s s a s : O i b et e tivo v :

Pre r m e es e s s a s : O i b et e tivo v : Corso Lesione da Pressione Ottobre-Dicembre 2012 Regione Toscana Azienda USL n.3 Pistoia Assistenza Infermieristica nella Prevenzione e trattamento delle LDP Premessa: La prevenzione e il trattamento delle

Dettagli

RUOLO DELL INFERMIERE NELLA DIAGNOSI DELLE LESIONI

RUOLO DELL INFERMIERE NELLA DIAGNOSI DELLE LESIONI RUOLO DELL INFERMIERE NELLA DIAGNOSI DELLE LESIONI DALMASSO Anna Maria Cuneo Azienda Ospedaliera S.Croce e Carle Cuneo Audit clinico: marzo- giugno 2013 Le ulcere cutanee infette inquadramento diagnostico

Dettagli

Effetti dell incendio sull uomo

Effetti dell incendio sull uomo Effetti dell incendio sull uomo ANOSSIA (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell aria) AZIONE TOSSICA DEI FUMI RIDUZIONE DELLA VISIBILITÀ AZIONE TERMICA Essi sono determinati dai prodotti della

Dettagli

Gara a procedura aperta per l'affidamento triennale della fornitura di medicazioni speciali

Gara a procedura aperta per l'affidamento triennale della fornitura di medicazioni speciali Gara a procedura aperta per l'affidamento triennale della fornitura di medicazioni speciali ********** Capitolato Tecnico I prodotti oggetto della presente procedura devono essere conformi alle normative

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA AISLEC CATALOGO PRIMO SEMESTRE 2016

OFFERTA FORMATIVA AISLEC CATALOGO PRIMO SEMESTRE 2016 OFFERTA FORMATIVA AISLEC CATALOGO PRIMO SEMESTRE 2016 Associazione Infermieristica per lo Studio delle Lesioni Cutanee (AISLEC) P.zza della Chiesa 7, 27010 San Genesio ed Uniti (PV) Fax.: 0382-523203 Cell.

Dettagli

Alcool etilico alcool isopropilico

Alcool etilico alcool isopropilico DISINFETTANTI DISINFETTANTI Detergenti: modifica tensione superficiale e rimozione dello sporco Decontaminazione: I presidi riutilizzabili devono, dopo l uso, essere immediatamente immersi in un disinfettante

Dettagli

La Legionella è un batterio ubiquo, molto diffuso in natura, specialmente in ambienti umidi, dove può diventare parassita di amebe e protozoi.

La Legionella è un batterio ubiquo, molto diffuso in natura, specialmente in ambienti umidi, dove può diventare parassita di amebe e protozoi. La Legionella è un batterio ubiquo, molto diffuso in natura, specialmente in ambienti umidi, dove può diventare parassita di amebe e protozoi. Essendo piuttosto resistenti, i batteri si annidano facilmente

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA 1 IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA PRODUTTRICE

SCHEDA DI SICUREZZA 1 IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA PRODUTTRICE AF SCHEDA DI SICUREZZA Preparato da: s.r.l. Data revisione: 03 giugno 2008 Numero revisione: 01 Revisione precedente: 03 settembre 2003 Stato del documento: Definitivo 1 IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E

Dettagli

Antisettici, Disinfettanti e Dispositivi utili nella pratica asettica

Antisettici, Disinfettanti e Dispositivi utili nella pratica asettica Antisettici, Disinfettanti e Dispositivi utili nella pratica asettica LOTTO N. 1 Cute e Mani ALL. 2 A) LAVAGGIO CHIRURGICO: sapone antisettico, battericida e fungicida per lavaggio chirurgico e disinfezione

Dettagli

Wound Care. Sistema monouso UNO. Una nuova idea di NPWT portatile con canister che garantisce 15 giorni di terapia

Wound Care. Sistema monouso UNO. Una nuova idea di NPWT portatile con canister che garantisce 15 giorni di terapia Wound Care Sistema monouso UNO Una nuova idea di NPWT portatile con canister che garantisce 15 giorni di terapia Wound Care SIAD Healthcare e Genadyne Biotechnologies Inc. SIAD Healthcare SIAD Healthcare

Dettagli

Presentazione Ardox-X

Presentazione Ardox-X Presentazione Ardox-X Curare con l ossigeno senza correre rischi Nel 1959 un chirurgo olandese, il Dr. Ite Boerema (1902-1980), inventò l OssigenoTerapia Iperbarica (Hyperbaric Oxygen Therapy: HBO) il

Dettagli

1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA PRODUTTRICE. Polvere disperdibile per uso in bagni podali per ruminanti

1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA PRODUTTRICE. Polvere disperdibile per uso in bagni podali per ruminanti 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA PRODUTTRICE Nome Kling-on Blue Descrizione Fornitore Polvere disperdibile per uso in bagni podali per ruminanti Forum Products Ltd 41 51 Brighton Road Redhill

Dettagli

Le ulcere cutanee: l importanza dell approccio preparatorio della ferita per raggiungere la guarigione. Il debridement

Le ulcere cutanee: l importanza dell approccio preparatorio della ferita per raggiungere la guarigione. Il debridement Focus on Le ulcere cutanee: l importanza dell approccio preparatorio della ferita per raggiungere la guarigione. Il debridement Mario Marazzi Responsabile S.S. Terapia Tissutale, Centro di Riferimento

Dettagli

Premi il pulsante arancione per una terapia a pressione negativa (NPWT) che dà certezza dei costi

Premi il pulsante arancione per una terapia a pressione negativa (NPWT) che dà certezza dei costi Grande così Premi il pulsante arancione per una terapia a pressione negativa (NPWT) che dà certezza dei costi Sistema monouso per la terapia a pressione negativa Smith & Nephew è al tuo fianco per ridurre

Dettagli

MATERIAL SAFETY DATA SHEET

MATERIAL SAFETY DATA SHEET MATERIAL SAFETY DATA SHEET Data: 27 Aprile 2010 MSDS n. 00 Revisione Data: 27 Aprile 2010 Revisione n. 00 SEZIONE I IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Nome Prodotto: Whiteness

Dettagli

IL TRATTAMENTO APPROPRIATO DELLE LESIONI DA PRESSIONE

IL TRATTAMENTO APPROPRIATO DELLE LESIONI DA PRESSIONE IL TRATTAMENTO APPROPRIATO DELLE LESIONI DA PRESSIONE IL RUOLO DELL INFERMIERE NELLA GESTIONE DELLE ULCERE CUTANEE ACUTE E CRONICHE IL TRATTAMENTO APPROPRIATO DELLE ULCERE DA PRESSIONE Angelo Iannace Nelle

Dettagli

Criobiologia. Sistema di gestione per banche biologiche

Criobiologia. Sistema di gestione per banche biologiche Criobiologia Sistema di gestione per banche biologiche Criobiologia Il Gruppo SIAD e SIAD Healthcare Il Gruppo SIAD Il Gruppo SIAD è uno dei principali operatori per la produzione e commercializzazione

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDE DI SICUREZZA DEI PRODOTTI DETERGENTI

SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDE DI SICUREZZA DEI PRODOTTI DETERGENTI SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDE DI SICUREZZA DEI PRODOTTI DETERGENTI Ai sensi del Reg. (CE) 1907/2006 e Reg. (CE) 453/2010 SCHEDA SICUREZZA DENOMINAZIONE PRODOTTO: VIAKAL WC GEL CODICE IDENTIFICATIVO: 420-10-C

Dettagli

LINFODRENAGGIO PROFONDO CON DEEP OSCILLATION AESTHETIC

LINFODRENAGGIO PROFONDO CON DEEP OSCILLATION AESTHETIC LINFODRENAGGIO PROFONDO CON DEEP OSCILLATION AESTHETIC DEEP OSCILLATION Il principio d azione Attrazione elettrostatica tra mano/applicatore e il tessuto del paziente Movimento = impulsi di attrazione

Dettagli

IL VALORE DELL INTERDISCIPLINARIETÀ: SPECIALISTI E MEDICI DI MEDICINA GENERALE SI INCONTRANO

IL VALORE DELL INTERDISCIPLINARIETÀ: SPECIALISTI E MEDICI DI MEDICINA GENERALE SI INCONTRANO IL VALORE DELL INTERDISCIPLINARIETÀ: SPECIALISTI E MEDICI DI MEDICINA GENERALE SI INCONTRANO Presidenti del Convegno: Dott. F. Anelli Dott. P. Visaggi Paziente BPCO tracheostomizzato - Gestione cannula

Dettagli

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA CALCESTRUZZI PRECONFEZIONATI MARIOTTI CALCESTRUZZI SRL

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA CALCESTRUZZI PRECONFEZIONATI MARIOTTI CALCESTRUZZI SRL Pagina 1 di 9 1. INFORMAZIONI GENERALI: IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DEL PRODOTTO 1.1 IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO Conglomerato cementizio fresco, prima dell indurimento. In base alla diversa miscelazione

Dettagli

Advancis Medical, one of the world leading names in wound care

Advancis Medical, one of the world leading names in wound care Advancis Medical, one of the world leading names in wound care Advancis Medical è una società inglese che produce medicazioni avanzate e gode di una ampia reputazione in Inghilterra e nel mondo. La mission

Dettagli

Piaghe da decubito Approccio terapeutico

Piaghe da decubito Approccio terapeutico Piaghe da decubito Approccio terapeutico Cutimed Advanced wound care Advanced wound care Una guida per la corretta gestione delle Non esistono ferite uguali, eppure ogni ferita necessita delle condizioni

Dettagli

USTIONI USTIONI SHOCK IPOVOLEMICO SHOCK IPOVOLEMICO

USTIONI USTIONI SHOCK IPOVOLEMICO SHOCK IPOVOLEMICO USTIONI SHOCK IPOVOLEMICO Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI USTIONI SHOCK IPOVOLEMICO OBIETTIVI Sapere cos è l USTIONE Sapere riconoscere la gravità di un USTIONE Conoscere le tipologie di USTIONE

Dettagli

1: Identificazione della sostanza o del preparato e della società/impresa

1: Identificazione della sostanza o del preparato e della società/impresa ORGANIZZ. CONDIZ. LAVORAT. E AMBIENTE SPI CDL 1/5 1: Identificazione della sostanza o del preparato e della società/impresa Produttore : Elephant Dental B.V., Verlengde Lageweg 10, 1628 PM Hoorn, Paesi

Dettagli

XVI Corso Residenziale

XVI Corso Residenziale Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana Dipartimento di Area Medica Sezione Dipartimentale Piede Diabetico Responsabile: A. Piaggesi XVI Corso Residenziale LA GESTIONE DELLE COMPLICANZE AGLI ARTI INFERIORI

Dettagli

PROTOCOLLO DI TRATTAMENTO DELLE ULCERE DA PRESSIONE SECONDO LA WOUND BED PREPARATION Stadio Detersione Medicazione Cadenza medicazione I

PROTOCOLLO DI TRATTAMENTO DELLE ULCERE DA PRESSIONE SECONDO LA WOUND BED PREPARATION Stadio Detersione Medicazione Cadenza medicazione I PROTOCOLLO DI TRATTAMENTO DELLE ULCERE DA PRESSIONE SECONDO LA WOUND BED PREPARATION Stadio Detersione Medicazione Cadenza medicazione I II Soluzione fisiologica o Ringer lattato pellicola semipermeabile

Dettagli

Caratterizzazione chimica: polvere per soluzione per iniezione o infusione (Principio Attivo: fludarabina fosfato)

Caratterizzazione chimica: polvere per soluzione per iniezione o infusione (Principio Attivo: fludarabina fosfato) FLUDARA I.V. (materiale bulk (sfuso)) 1. Identificazione della sostanza/prodotto e dell azienda/produttore 1.1 Nome commerciale: Fludara i.v. (materiale bulk (sfuso)) 1.2 Uso: prodotto medicinale 1.3 Azienda

Dettagli

RISCHIO CHIMICO NELLE ATTIVITA DI PULIZIA

RISCHIO CHIMICO NELLE ATTIVITA DI PULIZIA RISCHIO CHIMICO NELLE ATTIVITA DI PULIZIA Unità didattica 3 CORSO DI FORMAZIONE SPECIFICA DEI LAVORATORI RISCHIO CHIMICO IL RISCHIO ESISTE LADDOVE CI SIA UNA ESPOSIZIONE AD UN QUALUNQUE AGENTE CHIMICO.

Dettagli

LIQUIDO ELETTROLITICO

LIQUIDO ELETTROLITICO 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA DITTA 1.1 Identificazione del preparato Nome del prodotto: 1.2 Usi previsti: liquido elettrolitico per marcatura/incisione su metalli 1.3 Identificazione della

Dettagli

Scheda di sicurezza CANDOGEN 2B SCHEDA DI SICUREZZA

Scheda di sicurezza CANDOGEN 2B SCHEDA DI SICUREZZA SCHEDA DI SICUREZZA 1.0 IDENTIFICAZIONE PRODOTTO E SOCIETA' 1.1 Nome commerciale 1.2 Impieghi Riducente per l industria tessile. 1.3 Produttore ed assistenza DATT CHIMICA SRL Via Clerici, 16 22070 Bulgarograsso

Dettagli

IL MIELE COME TRATTAMENTO DELLE USTIONI PEDIATRICHE: EFFICACE ED ECONOMICA ALTERNATIVA IN UN PROGETTO DI UN PAESE IN VIA DI SVILUPPO

IL MIELE COME TRATTAMENTO DELLE USTIONI PEDIATRICHE: EFFICACE ED ECONOMICA ALTERNATIVA IN UN PROGETTO DI UN PAESE IN VIA DI SVILUPPO IL MIELE COME TRATTAMENTO DELLE USTIONI PEDIATRICHE: EFFICACE ED ECONOMICA ALTERNATIVA IN UN PROGETTO DI UN PAESE IN VIA DI SVILUPPO Rossi Maria Cristina Infermiera pediatrica «SC Qualità Città della Salute

Dettagli

cancro della mammella: tecnica e indicazioni

cancro della mammella: tecnica e indicazioni La radioterapia nel cancro della mammella: tecnica e indicazioni Incidenza e trattamento delle complicanze acute Taranto, 19.06.10 Relatore M. De Taranto Incidenza e trattamento delle complicanze acute

Dettagli

O VEGA Gel 3. Dispositivo Medico 0.373 PROPRIETA TERAPEUTICHE

O VEGA Gel 3. Dispositivo Medico 0.373 PROPRIETA TERAPEUTICHE O VEGA Gel 3 Dispositivo Medico 0.373 PROPRIETA TERAPEUTICHE Dopo l applicazione di O3 VEGA Gel vengono liberati dal Dispositivo Medico perossidi oleosi in modo graduale e continuo per un periodo prolungato

Dettagli

PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO REG. MIN. SAL. N. 18.410 SCHEDA TECNICA 01-09-2006

PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO REG. MIN. SAL. N. 18.410 SCHEDA TECNICA 01-09-2006 CLORMED DISINFETTANTE (Cloro Attivo 1,1%) CLORO OSSIDANTE ELETTROLITICO PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO REG. MIN. SAL. N. 18.410 SCHEDA TECNICA 01-09-2006 COMPOSIZIONE 100 g di prodotto contengono (p/p) Principi

Dettagli

L apparato tegumentario

L apparato tegumentario L apparato tegumentario... o di rivestimento protegge il nostro corpo e permette gli scambi con l esterno, è formato da pelle o cute + annessi cutanei La pelle riveste tutta la parte esterna del corpo.

Dettagli

3. Identificazione e classificazione dei rifiuti

3. Identificazione e classificazione dei rifiuti Revisione 0 Pagina 1 di 7 3. 3.1 Aspetti generali Con il termine di rifiuti, in base al D.lgs del 05/02/1997 n 22 (Decreto Ronchi), si intende qualsiasi sostanza od oggetto di cui il detentore necessiti

Dettagli

PIANO Lauree Scientifiche (CHIMICA)

PIANO Lauree Scientifiche (CHIMICA) PIANO Lauree Scientifiche (CHIMICA) Università degli Studi di Napoli Federico II PRODUZIONE DI SAPONE DA OLI ESAUSTI PREMESSA Si effettua una reazione chimica, l idrolisi basica di un estere, per ottenere

Dettagli

TABELLA DI COMPARAZIONE CRITERI CLASSIFICAZIONE RIFIUTI PERICOLOSI

TABELLA DI COMPARAZIONE CRITERI CLASSIFICAZIONE RIFIUTI PERICOLOSI TABELLA DI COMPARAZIONE CRITERI CLASSIFICAZIONE RIFIUTI SI DESCRIZIONE LIMITI CE DESCRIZIONE LIMITI CE 1 Esplosivo sostanze e preparati che possono esplodere per effetto della fiamma o che sono sensibili

Dettagli

ALLEGATO II - SCHEDA TECNICA LH SEPTACETIC II. Polvere idrosolubile per la preparazione di soluzioni

ALLEGATO II - SCHEDA TECNICA LH SEPTACETIC II. Polvere idrosolubile per la preparazione di soluzioni Revisione n. 00 del 08-06-2012 pagina 1 di 4 LH SEPTACETIC II Polvere idrosolubile per la preparazione di soluzioni decontaminanti /disinfettanti/sterilizzanti di dispositivi medici invasivi e non invasivi

Dettagli

LE MEDICAZIONI AVANZATE. Ester Renzi U.O. Farmaceutica Ospedaliera

LE MEDICAZIONI AVANZATE. Ester Renzi U.O. Farmaceutica Ospedaliera LE MEDICAZIONI AVANZATE Ester Renzi U.O. Farmaceutica Ospedaliera Il dito nella piaga? Dal punto di vista dell'evidence Based Medicine, esistono ancora oggi aree d'incertezza in merito all'efficacia sia

Dettagli

1. Prodotto / preparazione e dati del produttore

1. Prodotto / preparazione e dati del produttore 1. Prodotto / preparazione e dati del produttore Identificazione del prodotto: Nome commerciale : Produttore : Isel - Automation Tel.: 0049-6672-898-0 Am Leibolzgraben 16 Fax.: 0049-6672-898-888 36132

Dettagli

LA TERAPIA A PRESSIONE NEGATIVA DELLE ULCERE DA DECUBITO

LA TERAPIA A PRESSIONE NEGATIVA DELLE ULCERE DA DECUBITO GIORNATA GERIATRICA REGIONALE CASERTA 16.10.2014 LA TERAPIA A PRESSIONE NEGATIVA DELLE ULCERE DA DECUBITO Dott. ANTONIO MAZZEI Specialista Chirurgo del Territorio Asl Na 2 Nord Vacuum Assisted Closure

Dettagli

Capitolo 7. Le soluzioni

Capitolo 7. Le soluzioni Capitolo 7 Le soluzioni Come visto prima, mescolando tra loro sostanze pure esse danno origine a miscele di sostanze o semplicemente miscele. Una miscela può essere omogenea ( detta anche soluzione) o

Dettagli

Per il commercio, l industria e il laboratorio. Soluzioni di lavaggio per il primo soccorso in caso di infortuni che coinvolgono gli occhi

Per il commercio, l industria e il laboratorio. Soluzioni di lavaggio per il primo soccorso in caso di infortuni che coinvolgono gli occhi Per il commercio, l industria e il laboratorio Soluzioni di lavaggio per il primo soccorso in caso di infortuni che coinvolgono gli occhi Questa guida offre informazioni importanti sui fluidi di lavaggio

Dettagli

Consumo di acqua. Uomo città 450 800 litri/giorno Industria. Carta 185 m 3 /TONN Cereali 450 m 3 /TONN Carne bovina 31.

Consumo di acqua. Uomo città 450 800 litri/giorno Industria. Carta 185 m 3 /TONN Cereali 450 m 3 /TONN Carne bovina 31. Acque Consumo di acqua Uomo città 450 800 litri/giorno Industria Carta 185 m 3 /TONN Cereali 450 m 3 /TONN Carne bovina 31.500 m 3 /TONN Civili 5% Industria 20% Agricoltura 70% Quantità di acqua (%) nell

Dettagli

PF209. Ingrediente Clorexidina digluconato Principi attivi Alcool etilico 96%

PF209. Ingrediente Clorexidina digluconato Principi attivi Alcool etilico 96% NEOXINAL ALCOLICO 0,5% + 70% Via W. Flemming, 7-37026 Settimo di Pescantina (VR) - ITALY Tel. +39 045 6767672 - Fax +39 045 6757111 Sito internet: www.farmec.it - e-mail: farmec@farmec.it Data emissione

Dettagli

www.slidetube.it Cura e gestione delle lesioni cutanee; dalla tradizione alle medicazioni attive.

www.slidetube.it Cura e gestione delle lesioni cutanee; dalla tradizione alle medicazioni attive. www.slidetube.it Cura e gestione delle lesioni cutanee; dalla tradizione alle medicazioni attive. Approccio terapeutico alle lesioni cutanee croniche deve seguire due direttive principali: Terapia locale

Dettagli

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE Antisepsi - Asepsi ANTISEPSI: : mira a rallentare lo sviluppo dei germi (freddo) ASEPSI: consiste nell applicazione di una serie di norme atte a impedire che su un determinato

Dettagli

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE MATERIALE NON CRITICO Strumenti che vengono in contatto con la cute intatta ed hanno basso rischio di trasmissione delle infezioni. Garze Letterecci Stetoscopi Stoviglie,

Dettagli

Scheda di sicurezza REDOXAL LA SCHEDA DI SICUREZZA. Direttiva CEE 1999/45 e 67/548

Scheda di sicurezza REDOXAL LA SCHEDA DI SICUREZZA. Direttiva CEE 1999/45 e 67/548 SCHEDA DI SICUREZZA Direttiva CEE 1999/45 e 67/548 1.0 IDENTIFICAZIONE PRODOTTO E SOCIETA' 1.1 Nome commerciale 1.2 Impieghi Riducente per l industria tessile. 1.3 Produttore ed assistenza DATT CHIMICA

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO PREVENA

SCHEDA PRODOTTO PREVENA NOME COMMERCIALE NOME GENERICO PRODUTTORE FORNITORE INDICAZIONE D USO INTERVENTO DI RIFERIMENTO SCHEDA PRODOTTO PREVENA Sistema di gestione delle incisioni con medicazione KCL KCL Il sistema di gestione

Dettagli

XV Corso Residenziale

XV Corso Residenziale Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana Dipartimento di Area Medica Sezione Dipartimentale Piede Diabetico Direttore: A. Piaggesi XV Corso Residenziale LA GESTIONE DELLE COMPLICANZE AGLI ARTI INFERIORI

Dettagli

IL WOUND CARE IN ETÀ PEDIATRICA DALLE ULCERE DA PRESSIONE ALLE LESIONI COMPLESSE 13/14/15. Novembre 2014

IL WOUND CARE IN ETÀ PEDIATRICA DALLE ULCERE DA PRESSIONE ALLE LESIONI COMPLESSE 13/14/15. Novembre 2014 IL WOUND CARE IN ETÀ PEDIATRICA DALLE ULCERE DA PRESSIONE ALLE LESIONI COMPLESSE 13/14/15 Novembre 2014 Ospedale Bambino Gesù Auditorium San Paolo Viale F. Baldelli, 38 - Roma COMITATO D ONORE: Giuseppe

Dettagli

Ricondizionamento degli strumenti: Disinfezione di alto livello e Sterilizzazione

Ricondizionamento degli strumenti: Disinfezione di alto livello e Sterilizzazione Ricondizionamento degli strumenti: Disinfezione di alto livello e Sterilizzazione Rassegna di Patologia dell Apparato Respiratorio 2003, 18 (5) 376-390 Le Linee Guida rappresentano gli standard minimi

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA

SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA (In accordo alla direttiva 91/155/CE e s.m.i.) P016 Intonaco Cementizio Fibrorinforzato 1/8 1. Identificazione del preparato e del produttore 1.1 Identificazione

Dettagli

Le lesioni trofiche degli arti inferiori: loro terapia con la camera distrettuale di Madeyski.

Le lesioni trofiche degli arti inferiori: loro terapia con la camera distrettuale di Madeyski. Le lesioni trofiche degli arti inferiori: loro terapia con la camera distrettuale di Madeyski. Autori: Amato G., Madeyski P. Babbo G.A., Bartelloni A. Casa di cura Sileno e Anna Rizzola. S. Donà di Piave

Dettagli

Elaborazione GOIO Gruppo di Lavoro: L. Pagano, A. Rispo, S. Salvati

Elaborazione GOIO Gruppo di Lavoro: L. Pagano, A. Rispo, S. Salvati Tipo di Documento Procedura assistenziale Elaborazione GOIO Gruppo di Lavoro: L. Pagano, A. Rispo, S. Salvati Contenuti: Compiti e Responsabilità Definizione e Concetti Generali Procedura Avvertenze Riferimenti

Dettagli

TOSSICOLOGIA. TOSSICO Ogni sostanza capace di provocare in un organismo modificazioni funzionali DANNOSE mediante una azione fisica o chimica.

TOSSICOLOGIA. TOSSICO Ogni sostanza capace di provocare in un organismo modificazioni funzionali DANNOSE mediante una azione fisica o chimica. TOSSICOLOGIA COS E UN FARMACO? - ogni sostanza capace di provocare in un organismo modificazioni funzionali mediante un azione fisica o chimica. - Per l OMS è farmaco una sostanza o un prodotto utilizzato

Dettagli

DETERSIONE: D. Selettivo = rimozione soltanto del tessuto devitalizzato preservando quello vitale

DETERSIONE: D. Selettivo = rimozione soltanto del tessuto devitalizzato preservando quello vitale DETERSIONE E DISINFEZIONE Costituiscono i caposaldi della terapia locale. Rappresentano il primo approccio alla lesione prima ancora di compiere la medicazione. Si riallacciano alle più antiche tradizioni

Dettagli

LE ULCERE DEGLI ARTI INFERIORI:LA QUALITA INTEGRATA NELLA RELAZIONE CON IL PAZIENTE

LE ULCERE DEGLI ARTI INFERIORI:LA QUALITA INTEGRATA NELLA RELAZIONE CON IL PAZIENTE LE ULCERE DEGLI ARTI INFERIORI:LA QUALITA INTEGRATA NELLA RELAZIONE CON IL PAZIENTE Sistemica Diretta a correggere la malattia di base Terapia delle ulcere Locale Diretta a stimolare e correggere il normale

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI MEDICAZIONI SPECIALI

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI MEDICAZIONI SPECIALI ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DELLA FORNITURA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI MEDICAZIONI SPECIALI GARZE IN TNT M0202010102 1A 1 compresse in tnt prepiegate, minimo 4 strati, non sterili, in confezioni da

Dettagli

Per il trattamento di dermatite associata a incontinenza (IAD), lesioni da umidità, lesioni da decubito*, dermatite da pannolino e intertrigine

Per il trattamento di dermatite associata a incontinenza (IAD), lesioni da umidità, lesioni da decubito*, dermatite da pannolino e intertrigine Per il trattamento di dermatite associata a incontinenza (IAD), lesioni da umidità, lesioni da decubito*, dermatite da pannolino e intertrigine Riduzione dei costi e versatilità di utilizzo, a cui si aggiunge

Dettagli

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE. Data di nascita 26/06/1959 Qualifica

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE. Data di nascita 26/06/1959 Qualifica MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome AMATO TOMMASO Data di nascita 26/06/1959 Qualifica Dirigente medico I livello a rapporto esclusivo Chirurgia Generale Ospedale San

Dettagli

MSDS - Scheda. Seieffe Industrie Via Appia Km 240,300 82013 BONEA (BN) Italia. Tel.: +39 0824 847911 Fax: +39 0824 847999

MSDS - Scheda. Seieffe Industrie Via Appia Km 240,300 82013 BONEA (BN) Italia. Tel.: +39 0824 847911 Fax: +39 0824 847999 MSDS - Scheda dati di Sicurezza Seieffe Industrie Via Appia Km 240,300 82013 BONEA (BN) Italia Tel.: +39 0824 847911 Fax: +39 0824 847999 okite@okite.com www.okite.com 6 - MSDS - Scheda dati di Sicurezza

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Data di revisione: 30/06/2009

SCHEDA DI SICUREZZA Data di revisione: 30/06/2009 SCHEDA DI SICUREZZA Data di revisione: 30/06/2009 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 Descrizione commerciale: GRASSELLO 1.2 Usi previsti: Settore industriale: Edilizia Tipo di Impiego:

Dettagli

NUOVE PROSPETTIVE GESTIONALI E TECNOLOGICHE PER IL TRATTAMENTO STRUMENTALE IN ENDOSCOPIA DIGESTIVA

NUOVE PROSPETTIVE GESTIONALI E TECNOLOGICHE PER IL TRATTAMENTO STRUMENTALE IN ENDOSCOPIA DIGESTIVA NUOVE PROSPETTIVE GESTIONALI E TECNOLOGICHE PER IL TRATTAMENTO STRUMENTALE IN ENDOSCOPIA DIGESTIVA DOTT. ALESSANDRO BARSOTTI U.O. DIREZIONE MEDICA DI PRESIDIO A.O.U.P. Sterilizzazione Qualsiasi processo,

Dettagli

Per la parte generale relativa ai guanti di protezione si rimanda alla scheda 3

Per la parte generale relativa ai guanti di protezione si rimanda alla scheda 3 Dipartimento di Prevenzione U.O.C. SPISAL - Servizio Prevenzione Igiene e Sicurezza in Ambienti di Lavoro SCHEDA 4 Guanti Protezione dai rischi Chimici e Biologici V2-28/05/2014 Per la parte generale relativa

Dettagli

: Mr Muscolo Idraulico gel

: Mr Muscolo Idraulico gel 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/ MISCELA E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA Informazioni sul prodotto Nome del prodotto Utilizzazione della sostanza/della miscela : : Disingorgante Società : S.C. Johnson Italy

Dettagli

Misericordia di Empoli Centro Formazione. Primo Soccorso. Eventi e Lesioni di Origine Traumatica

Misericordia di Empoli Centro Formazione. Primo Soccorso. Eventi e Lesioni di Origine Traumatica Misericordia di Empoli Centro Formazione Primo Soccorso Eventi e Lesioni di Origine Traumatica Il Trauma E detto trauma un evento violento che reca un danno psico-fisico ad un individuo. Incidente SI Infarto

Dettagli

Modulo di Patologia Generale

Modulo di Patologia Generale A.A. 2009/2010 Modulo di Patologia Generale dott.ssa Vanna Fierabracci ricevimento: su appuntamento Tel 050 2218533 e-mail: v.fierabracci@med fierabracci@med.unipi.itit Dipartimento di Patologia Sperimentale,

Dettagli

Cupron. Transforming Products. Transforming Lives.

Cupron. Transforming Products. Transforming Lives. Cupron Transforming Products. Transforming Lives. I Prodotti Cosmetici Cupron I Prodotti Cosmetici Cupron I prodotti brevettati e clinicamente testati Cupron: Attenuano l aspetto di rughe e linee di espressione

Dettagli

I A W C Italian Academy Wound Care

I A W C Italian Academy Wound Care I A W C Italian Academy Wound Care 11 Aprile 2015 h. 8:30-18:00 ASTI Polo Universitario Studi Superiori Corso Teorico Pratico ECM «Gestione Integrata medico infermieristica nella cura delle ferite difficili

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA DETONATORI DAVEYNEL

SCHEDA DATI DI SICUREZZA DETONATORI DAVEYNEL SCHEDA DATI DI SICUREZZA DETONATORI DAVEYNEL SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DEL MATERIALE E DEL FORNITORE 1.1 Identificazione del prodotto: Detonatori non-elettrici con tubo ad onda d urto (serie 42000) Detonatori

Dettagli

TCA MODIFICATO: UN NUOVO BIORIVITALIZZANTE. Dr.ssa Rossana Castellana Dr. Bruno Bovani

TCA MODIFICATO: UN NUOVO BIORIVITALIZZANTE. Dr.ssa Rossana Castellana Dr. Bruno Bovani TCA MODIFICATO: UN NUOVO BIORIVITALIZZANTE Dr.ssa Rossana Castellana Dr. Bruno Bovani TCA MODULATO CON H 2 O 2 Il mio contributo nella: IDEAZIONE FORMULAZIONE SPERIMENTAZIONE CLINICA TCA MODULATO CON H

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Edizione riveduta no : 6. Responsab. della distribuzione

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Edizione riveduta no : 6. Responsab. della distribuzione Pagina : 1 êc { C : Corrosivo 8 : Sostanza corrosiva. Pericolo M» Produttore Responsab. della distribuzione Avenue Albert Einstein, 15 Avenue Albert Einstein, 15 1348 Louvain-la-Neuve Belgium 1348 Louvain-la-Neuve

Dettagli