FundLogic Alternatives plc MS PERELLA WEINBERG PARTNERS TŌKUM LONG/SHORT HEALTHCARE UCITS FUND PROSPETTO SEMPLIFICATO.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FundLogic Alternatives plc MS PERELLA WEINBERG PARTNERS TŌKUM LONG/SHORT HEALTHCARE UCITS FUND PROSPETTO SEMPLIFICATO."

Transcript

1 Prospetto Semplificato depositato presso la CONSOB in data 22 settembre 2011 Il presente Prospetto Semplificato è la traduzione fedele dell'ultimo Prospetto Semplificato approvato dall Autorità di vigilanza della Repubblica d'irlanda. Il presente Prospetto Semplificato è conforme al modello depositato presso la CONSOB alla data sopra indicata. FundLogic Alternatives plc MS PERELLA WEINBERG PARTNERS TŌKUM LONG/SHORT HEALTHCARE UCITS FUND PROSPETTO SEMPLIFICATO 11 agosto 2011 Il presente Prospetto Semplificato contiene informazioni importanti su MS Perella Weinberg Partners Tõkum Long/Short Healthcare UCITS Fund (il Comparto ), un comparto di FundLogic Alternatives plc (la Società ). La Società, costituita il 28 aprile 2010, è una società d investimento multicomparto di tipo aperto autorizzata dalla Central Bank of Ireland (la Banca Centrale ) ai sensi del Regolamento CE del 2011 in materia di Organismi d investimento collettivo in valori mobiliari (il Regolamento ). La Società detiene attualmente undici fondi d investimento: il Comparto, MS PSAM Global Event UCITS Fund, Salar Convertible Absolute Return Fund, Indus Select Asia Pacific Fund, Emerging Markets Equity Fund, Indus PacifiChoice Asia Fund, MS Algebris Global Financials UCITS Fund, MS SOAM U.S. Financial Services UCITS Fund, MS Ascend UCITS Fund, MS Cohen & Steers Global Real Estate L/S Fund e MS Alkeon UCITS Fund. Si consiglia ai potenziali investitori di leggere il Prospetto della Società, emesso in data 27 luglio 2010, e il Supplemento, emesso in data 11 agosto 2011 (congiuntamente al Prospetto) prima di prendere una decisione riguardo a eventuali investimenti nel Comparto. Il Prospetto illustra i diritti e gli obblighi degli investitori, nonché il rapporto legale con la Società. In caso di dubbi in merito al contenuto di questo documento, si consiglia di consultare il proprio agente di cambio, direttore di banca, procuratore legale, commercialista o un altro consulente finanziario indipendente. I termini definiti nel Prospetto hanno lo stesso significato nel Prospetto Semplificato salvo se diversamente indicato dal contesto. I termini riportati nel presente Prospetto Semplificato con iniziale maiuscola (ma per i quali non sia riportata alcuna definizione) avranno i significati loro attribuiti nel Prospetto. La valuta di base del Comparto è il dollaro USA. Obiettivo d investimento Politica d investimento L obiettivo d investimento del Comparto consiste è di offrire agli Azionisti un rendimento equivalente alla performance di un portafoglio di riferimento (il Portafoglio di riferimento ). Il Comparto è esposto alla performance finanziaria del Portafoglio di riferimento mediante un total return swap (il Total Return Swap ). Il Portafoglio di riferimento comprende in massima parte titoli (comprese "nuove immissioni"), titoli di tipo azionario (compreso, a titolo meramente esemplificativo, azioni ordinarie e privilegiate), opzioni, warrant e obbligazioni convertibili nonché strumenti finanziari derivati di società operanti nei vari sotto-settori della sanità, e potrebbe anche comprendere posizioni corte in tali titoli. Il Portafoglio di riferimento può anche comprendere altri strumenti, come indicato di seguito. 1

2 Il Total Return Swap conferirà al Comparto esposizione al Portafoglio di riferimento contro un tasso di rendimento variabile corrisposto dal Comparto. Questo verrà fornito da Morgan Stanley & Co International plc (la Controparte approvata ). Al fine di ottenere il tasso di rendimento variabile, il Comparto intende acquisire Funding Asset (come definiti di seguito) e a trasferire la sua partecipazione finanziaria in tali Funding Asset (come definiti di seguito) alla Controparte Approvata in virtù di un Total Return Swap ( Funding Swap") contro la corresponsione di tale rendimento al Comparto da parte della Controparte Approvata. Questo tasso di rendimento variabile dovrà essere corrisposto alla Controparte Autorizzata in conformità al Total Return Swap di cui sopra. La performance del Comparto sarà principalmente determinata dalla performance del Portafoglio di riferimento. Il Portafoglio di riferimento è un portafoglio figurativo, rappresentativo di un portafoglio di investimenti dinamicamente gestito e consistente primariamente in posizioni azionarie corte e lunghe sugli strumenti, come descritto sopra. Gli investimenti verranno determinati dal Gestore degli Investimenti nel corso dell'implementazione della sua strategia di investimenti lunghi e corti (la "Strategia d'investimento di PWP Tōkum o la Strategia ). Strategia d investimento di PWP Tōkum La Strategia d investimento PWP Tōkum è una strategia proprietaria del Gestore degli Investimenti. La Strategia adottata è una strategia long/short con investimenti in titoli del settore della sanità; si basa su un confronto tra fondamentali economici e valore di mercato ed è rivolta a mantenere un'esposizione generale netta ai titoli azionari dal 30 al 60% circa degli asset netti del Portafoglio di riferimento. Tale Strategia intende creare un profilo di rendimento assoluto attraente con una concentrazione in opportunità di partecipazione long/short in azioni del settore sanitario. Il Gestore degli Investimenti ricerca principalmente opportunità create da mutamenti di natura competitiva, legislativa e regolatoria che si verificano nel settore sanitario. La Strategia può essere soggetta a leva finanziaria. L obiettivo della Strategia è di identificare attraenti rendimenti assoluti adeguati al rischio nell ambito del settore sanitario. Le strategie di rendimento assoluto si prefiggono di produrre rendimenti positivi sul capitale indipendenti dalla direzione dei mercati finanziari. Questo è l obiettivo del Portafoglio di riferimento. Non è tuttavia garantito che il Portafoglio di riferimento conseguirà questo obiettivo. Strumenti sottostanti del Portafoglio di riferimento Il Portafoglio di riferimento intende perseguire il suo obiettivo investendo primariamente in titoli azionari (comprese le nuove emissioni), azioni del settore sanitario (compreso, a titolo meramente esemplificativo, azioni ordinarie e privilegiate), opzioni, warrant, obbligazioni convertibili, strumenti finanziari di società operanti in vari sotto-settori della sanità compreso, a titolo meramente esemplificativo, società operanti nel campo della consegna, distribuzione, vendita all ingrosso e outsourcing di prodotti e servizi di natura sanitaria, tecnologia e apparecchiature medica, farmaceutici, specialità farmaceutiche, biotecnologia, genomica, diagnostica e scienze naturali. Il Portafoglio di riferimento può prendere in considerazione opportunità presenti in tutte le regioni geografiche compresi i Mercati emergenti tra cui, a titolo puramente esemplificativo, Brasile, Messico, Corea e Taiwan. Non esistono limiti al livello d investimenti del Portafoglio di riferimento nei mercati emergenti. Il Portafoglio di riferimento si avvarrà di opportunità d investimento che il Gestore degli Investimenti identifica in base alla procedura d investimento descritta qui di 2

3 seguito. I candidati primari, in termini di posizioni lunghe, comprendono società che il Gestore degli Investimenti ritiene abbiano un valore non riconosciuto o sottostimato ascrivibile, tra le altre cose, a convalidati modelli di business e team di gestione, promettenti farmaci o dispositivi in corso di sviluppo, e/o in quanto stanno entrando in cicli di nuovi prodotti. I candidati primari, in termini di posizioni corte, comprendono società che, a giudizio del Gestore degli Investimenti, sono state sovra-stimate in quanto il mercato non ha opportunamente considerato, tra le altre cose, modelli economici inadeguati, team aziendali inefficaci, minacce di erosione dei prezzi o perdita di quote di mercato, possibile o effettiva proprietà intellettuale o rivendicazioni su responsabilità riguardo al prodotto, strutture di capitale svalutate e/o declino del reddito e dei proventi o deterioramento dello Stato patrimoniale. Il Gestore degli investimenti si prefigge di gestire investimenti corti e lunghi che possono essere net long o net short. Il Gestore degli Investimenti regolerà il rapporto del valore delle sue posizioni lunghe a quello delle sue posizioni corte in conformità con i risultati di ricerche e prospettive future. Il Gestore degli Investimenti si ripropone, qualora opportuno, di assumere posizioni corte al fine di generare profitti e di assicurare un buon livello di protezione del Portafoglio di riferimento. Utilizzerà a tale scopo specifiche azioni societarie e opzioni, evitando indici o Exchange Traded Funds (ETF). Il Gestore degli Investimenti cercherà inoltre di ottimizzare il rendimento sugli investimenti e di proteggere il Portafoglio di riferimento mediante posizioni corte cui vengono aggiunte opzioni e altre tecniche di copertura del rischio. Il Portafoglio di riferimento può anche comprendere investimenti in valuta straniera (ad es. CAD, MXN, BRL, GBP, EUR, CHF, SEK, NOK, DKK, AUD, HKD, JPY, TWD, KRW) sia in correlazione all acquisto o alla vendita di titoli non-u.s. e/o come una copertura contro il rischio di valuta associato a investimenti su titoli non-u.s. Il bias del Gestore degli investimenti in relazione a titoli non registrati favorirà gli investimenti che presentano, a suo giudizio, ridotti rischi di liquidità, compresi gli investimenti che possono avere una facile copertura. Il Portafoglio di riferimento può anche essere esposto a titoli mediante l uso di strumenti finanziari derivati ( FDI - Financial Derivative Instruments). Queste transazioni FDI possono includere, senza limitazione alcuna, opzioni, swap, swaptions, futures, contratti su valute a termine e panieri personalizzati di titoli (molteplici titoli raggruppati in un basket personalizzato da un executing broker). L asset di riferimento in questi strumenti derivati sarà rappresentato dai titoli di una società che rientrano nell ambito della Strategia. Possono anche includere altri asset, tra cui indici pubblicati di titoli quotati del mercato azionario o del settore sanitario o ETF del mercato azionario o del settore sanitario, nonché panieri personalizzati di titoli azionari e titoli a reddito fisso di società del settore sanitario; in ciascuno di questi casi, l asset o gli asset di riferimento dovranno rientrare nell ambito della Strategia, o avere una correlazione con essa, e rappresenteranno uno strumento idoneo in base alla normativa in vigore, e saranno simili agli strumenti sottostanti del Portafoglio di riferimento come stabilito qui sopra. Il Portafoglio di riferimento può comprendere investimenti in transazioni FDI sia a scopo di investimento sia gestione efficace del portafoglio. Ad esempio: (i) si possono utilizzare le opzioni a fine di investimento (il Portafoglio di riferimento può sottoscrivere opzioni o indici di mercato su titoli a cui si fa riferimento in questa sezione 1.2.1) o come copertura contro, o per trarre vantaggio da, fluttuazioni improvvise del mercato; (ii) si possono utilizzare equity swap per una gestione efficace dei liquidi al fine di minimizzare le tasse sull'acquisto o vendita di azioni oppure per accedere a determinate emittenti e giurisdizioni; (iii) si possono utilizzare opzioni di tipo single name ai fini di copertura contro rischi associati a una 3

4 determinata emittente o per acquisire esposizione alla stessa; (iv) si possono utilizzare futures su titoli e indici a fine di copertura della quota azionaria del Portafoglio di riferimento contro movimenti del mercato azionario in generale; ad esempio, gli FDI possono essere usati come copertura contro il rischio di fluttuazioni di valuta sfavorevoli tra le Classi di Azioni con Copertura in valuta come descritte nel paragrafo Classi di Azioni qui di seguito. Il Portafoglio di riferimento, se il Gestore degli Investimenti lo ritiene opportuno e normalmente a breve tempo, può anche comprendere investimenti in obbligazioni governative USA e obbligazioni societarie (sia a tasso fisso e variabile, investment grade e alto rendimento). Non sarà possibile investire più del 30% del valore patrimoniale netto del Portafoglio di riferimento in obbligazioni sub-investment grade. A volte, il Portafoglio di riferimento può mantenere alti livelli di disponibilità liquide necessari per soddisfare esigenze di liquidi a breve termine. Procedura d investimento di PWP Tōkum Il Gestore degli Investimenti ritiene che la sua strategia di investimenti azionari lunghi/corti specifici di una Società consentirà agli investitori di partecipare in investimenti che potrebbero essere rappresentati da asset con prezzi anomali nell ambito del settore della sanità e nel contempo ridurre la volatilità a breve e medio termine. Il Gestore degli Investimenti si prefigge di acquisire il controllo della volatilità del rendimento e preservare il capitale d investimento mantenendo, tra le altre cose, un'esposizione netta dal 30% al 60% degli asset netti del Portafoglio di riferimento ai titoli azionari, diversificando gli investimenti del Portafoglio di riferimento tra le varie società e sotto-settori della sanità nonché gestendo il rischio degli investimenti in riferimento a ciascuna posizione e livello del portafoglio. Al fine di monitorare l esposizione ed evitare bias, il Gestore degli Investimenti si prefigge di gestire ciascun sotto-settore come un portafoglio individualmente gestito in base alle proprie considerazione di esposizione e di rischio. Il Gestore degli Investimenti si ripropone di identificare opportunità d investimento applicando una rigorosa analisi finanziaria, medica e scientifica riguardo a determinate società e mercati del settore della sanità, compreso un'analisi delle prospettive tecnologiche e di marketing delle società. Il Gestore degli Investimenti ritiene che una procedura d'investimento fondata su una ricerca condotta sulle fonti primarie consentirà di costruire un portafoglio bilanciato e diversificato e rivolto a generare alfa e produrre rendimenti nella maggior parte dei mercati. Il Gestore degli Investimenti attribuisce un alta rilevanza ai risultati ottenuti da ricerche indipendenti sui fondamentali economici al fine dell'acquisizione di un rendimento sugli investimenti nel settore della sanità. Il Gestore degli Investimenti monitorerà il settore e i sotto-settori della sanità per identificare temi chiave e tendenze emergenti e ricercherà trasformazioni in essere o previste nelle condizioni dei fondamentali economici delle aziende del settore sanitario, compresi l introduzione di tecnologie innovative o disgregatrici, mutamenti nel panorama generale, cambiamenti nella struttura dei costi di gestione e spostamenti negli schemi d'uso. Il Gestore degli Investimenti utilizzerà questo approccio d investimento in base ai fondamentali economici per selezionare sia investimenti lunghi e corti. Il processo di ricerca, che comprende complessi modelli finanziari, facilita l'identificazione di investimenti che soddisfano i nostri parametri di rischio/rendimento in base alle prospettive di flussi di cassa a lungo termine della società d interesse. Il Gestore degli Investimenti valuta l impatto dei dati generati dalle analisi interne al fine di 4

5 determinare la base di partenza e gli obiettivi del prezzo del titolo non dipendenti dalle relative metriche di valutazione. Il Gestore degli Investimenti applica un'analisi qualitativa della liquidità e volatilità degli investimenti nell ambito del contesto del Portafoglio di riferimento. Questo approccio bottom-up di applicazione dei parametri del rischio al Portafoglio di riferimento caratterizza gli investimenti in termini del loro profilo di rendimento in rapporto al rischio. Questi parametri supplementari vengono applicati e monitorati per seguire i mutamenti di prezzo, liquidità e volatilità. L entità dei singoli investimenti viene determinata in base al profilo di rischio/rendimento in rapporto al Portafoglio di riferimento complessivo e rettificati in base a prospettive future. Il Gestore degli Investimenti utilizza anche le opzioni sia per limitare l esposizione del Portafoglio di riferimento a elementi di volatilità sia per trarne vantaggio. Total Return Swap Il Comparto impiega due total return swap, il Total return swap e il Funding Swap (come di seguito definiti) (congiuntamente, gli Swap ). Sono state identificate due componenti strategiche in riferimento agli Swap: (1) acquisire un esposizione alla performance economica del Portafoglio di riferimento come sopra descritto e (2) cedere gli interessi economici legati ai Funding Asset" (come di seguito descritti) alla Controparte Autorizzata. Si prevede quindi che il Comparto non sarà esposto alla performance o ai rischi dei Funding Asset se non in caso di inadempienza da parte della Controparte Autorizzata in relazione al Funding Swap. (i) Il Total Return Swap del Portafoglio Il Total Return Swap del Portafoglio conferirà al Comparto esposizione al Portafoglio di riferimento contro un tasso di rendimento variabile corrisposto dal Comparto. Questo verrà fornito dalla Controparte Approvata. (ii) Funding Swap Il Comparto acquisterà Funding Asset e cederà la sua partecipazione nei suddetti Funding Asset alla Controparte Autorizzata in conformità al Funding Swap in cambio della cessione, dalla Controparte Autorizzata al Comparto, di un tasso di rendimento variabile. Questo tasso di rendimento variabile dovrà essere corrisposto alla Controparte Autorizzata in conformità al Total Return Swap di cui sopra. I Funding Asset comprendono titoli azionari e altri titoli di tipo azionario comprese, a titolo meramente esemplificativo, azioni privilegiate, warrant su titoli (con il diritto riconosciuto al detentore di acquistare i titoli azionari sottostanti a un prezzo e a un tempo specifici) e ricevute di deposito per tali titoli (ricevute di deposito americane quotate nei mercati statunitensi e le ricevute di deposito globali quotate in altri mercati del mondo), emesse da società di tutto il mondo e che potrebbero costituire o non costituire il Portafoglio di riferimento. Possono anche comprendere i titoli di debito tra cui, a titolo meramente esemplificativo, titoli di stato e obbligazioni societarie (con tasso di interesse fisso e variabile) oltre a carte commerciali, e possono avere un rating sia superiore o inferiore all investment grade definito da Standard & Poor's e/o Moody's, oppure se privi di rating, il Gestore degli Investimenti può attribuirgli qualità creditizia equivalente. I Funding Asset (salvo gli investimenti consentiti e non quotati) saranno quotati o negoziati nei mercati citati nell Appendice II del Prospetto. Per maggiore chiarezza, gli Swap non saranno quotati o negoziati in quanto sono investimenti non quotati consentiti. La Controparte Approvata può fornire garanzie reali al Comparto in modo che 5

6 l esposizione al rischio del Comparto nei confronti della Controparte Approvata sia ridotta al livello previsto dalla Banca Centrale. Le garanzie reali devono essere conformi ai requisiti stabiliti dalla Banca Centrale. Profilo del rischio L investimento nella Società comporta un certo grado di rischio che include, a titolo esemplificativo, i rischi illustrati nella sezione Fattori di Rischio del Prospetto e del Supplemento. Questi rischi comprendono i rischi associati all'assenza di un mercato attivo precedente, di rischi valutari, rischi di mercato, rischi di una gestione attiva e rischi associati a società del settore sanitario. I rischi d investimento di cui sopra non intendono essere un elenco esaustivo. Si invitano pertanto i potenziali investitori a leggere per intero il Prospetto e a rivolgersi al consulente professionale di fiducia prima di presentare una richiesta di azioni della Società. Dati sulla performance Profilo dell investitore tipico Politica di distribuzione Commissioni e spese Non disponibili alla data di pubblicazione del presente documento. Gli investimenti nel Comparto sono adatti a investitori interessati a conseguire un incremento del capitale a lungo termine. Le azioni del Comparto saranno disponibili agli investitori sia privati sia istituzionali. Gli Amministratori non intendono dichiarare dividendi riguardanti le classi di azioni del Comparto. Eventuali utili distribuibili rimarranno nelle attività del Comparto e saranno riflessi nel Valore patrimoniale netto della Classe di Azioni di pertinenza del Comparto. Commissione iniziale e Commissione di rimborso Commissione iniziale: In riferimento alle Azioni di Classe A EUR, Azioni di Classe A USD, Azioni di Classe A GBP, il Comparto ha la facoltà di richiedere all Azionista, in un qualsiasi Giorno di negoziazione, di corrispondere una commissione iniziale di importo fino a un massimo del 5% del prezzo di emissione di tali Azioni in quel particolare Giorno di negoziazione. In riferimento alle Azioni di Classe P EUR, e Classe di Azioni P USD, il Comparto può, in qualsiasi Giorno di Negoziazione, richiedere ad un Azionista di corrispondere una commissione iniziale fino al 3% del prezzo di emissione di tali Azioni in quel Giorno di Negoziazione. Non è prevista una commissione iniziale in relazione ad altre Classi di Azioni del Comparto. Commissione di riscatto: Non è previsto il pagamento di una Commissione di riscatto in riferimento alle Azioni. Commissione di conversione: Fino al 3% del prezzo totale di riscatto delle Azioni della Classe Originaria in quel Giorno di Negoziazione qualora le Azioni della Classe Originaria siano Azioni della Classe A EUR, Azioni della Classe A USD o Azioni della Classe A GBP. Il Comparto potrebbe applicare una commissione o una correzione di diluizione al prezzo di rimborso delle Azioni Oneri di gestione 6

7 2,5% del Valore patrimoniale netto delle Azioni di Classe A EUR, Azioni di Classe A USD e Azioni di Classe A GBP (collettivamente le Azioni di classe A ) 1,5% del Valore patrimoniale netto delle Azioni di Classe B EUR, Azioni di Classe B USD e Azioni di Classe B GBP (collettivamente le Azioni di classe B ) 2,0% del Valore patrimoniale netto delle Azioni di Classe I EUR, Azioni di Classe I USD e Azioni di Classe I GBP (collettivamente le Azioni di classe I ) 2,0% del Valore patrimoniale netto per le Azioni di Classe P EUR, Azioni di Classe P USD e Azioni di Classe P GBP (collettivamente le Azioni di classe P ) Non vengono applicate commissioni di gestione alle Azioni di Classe E in USD. Commissioni di performance La commissione di performance potrebbe essere dovuta al Gestore degli Investimenti, oltre alle Commissioni di gestione di cui sopra ( Commissione di performance ), in riferimento alle Azioni di Classe I, Classe A, Classe B e Classe P. Non viene applicata una Commissione di performance alle azioni di Classe E USD. La Commissione di performance relativa a ciascuna Azione verrà calcolata in rapporto a ciascun periodo di 12 mesi con chiusura al 31 dicembre ("Periodo di calcolo" Il primo Periodo di calcolo inizierà il Giorno lavorativo immediatamente successivo alla chiusura del Periodo di offerta iniziale e terminerà il 31 dicembre Per ciascun Periodo di calcolo, la Commissione di performance applicata alle Azioni di Classe A, Azioni di Classe P e Azioni di Classe I sarà pari al 15% dell importo di apprezzamento del Valore patrimoniale netto delle Azioni di riferimento, durante quel Periodo di calcolo, rispetto al Valore patrimoniale netto di base delle Azioni d'interesse e la Commissione di performance applicata alle Azioni di Classe B sarà pari al 10% dell'importo di apprezzamento del Valore patrimoniale netto dell Azione di riferimento durante quel Periodo di calcolo, rispetto al Valore patrimoniale netto di base delle Azioni d interesse. Il Valore patrimoniale netto di base è il valore superiore tra il Valore patrimoniale netto per azione dell Azione di riferimento all atto dell emissione di quell Azione e il massimo Valore patrimoniale netto per azione di quell Azione acquisito alla fine di ogni eventuale precedente Periodo di calcolo, durante il quale tale Azione era in circolazione (o la data in cui il Comparto aveva iniziato la sua attività, se emessa alla fine del Periodo di offerta iniziale) ("Valore patrimoniale netto di base per azione") Di conseguenza, non verrà applicata una Commissione di performance in riferimento a una determinata Azione a meno che non si sia superato il più alto Valore patrimoniale netto per Azione sul quale la Commissione era stata corrisposta l'ultima volta, o non si sia superato il prezzo di emissione di quell Azione, qualunque sia il valore superiore. La Commissione di performance matura ogni Giorno di negoziazione. Ai fini del calcolo della Commissione di performance iniziale, il prezzo base sarà il prezzo di offerta iniziale. La Commissione di performance in riferimento a ciascun Periodo di calcolo sarà calcolata sulla base del Valore patrimoniale netto per Azione prima della detrazione di qualsiasi Commissione di performance maturata. La Commissione di performance è dovuta dal Fondo al Gestore degli Investimenti, per il periodo precedente, entro 14 giorni di calendario dalla chiusura di ogni Periodo di calcolo. Tuttavia, nel caso di Azioni rimborsate nel corso di un Periodo di calcolo, la Commissione di performance maturata in riferimento a tali Azioni sarà dovuta entro i 14 giorni di calendario successivi alla data del rimborso. Nel caso di un rimborso parziale, le Azioni vanno considerate come rimborsate in ordine 7

8 cronologico. Il Gestore degli Investimenti può, di volta in volta, a suo insindacabile giudizio e utilizzando le proprie risorse, decidere di abbuonare, in parte o per intero, agli Intermediari e/o agli Azionisti, gli Oneri di gestione e/o la Commissione di performance. Tali abbuoni possono venire applicati tramite la sottoscrizione di Azioni supplementari da emettere a favore degli Azionisti. Gestione del rischio, Commissioni dell Agente amministrativo e del Depositario Il Promotore verrà compensato a valere sugli asset del Comparto, con una commissione che non potrà superare lo 0,40% annuo degli asset netti del Comparto e che maturerà giornalmente e verrà corrisposta posticipatamente su base mensile. Il Promotore corrisponderà per intero le commissioni e le spese dovute all Agente amministrativo e al Depositario e avrà diritto a trattenere ogni quota eccedente in seguito al pagamento di tali commissioni relative ai servizi di gestione del rischio prestati dal Promotore. Fatto salvo quanto sopra, tutte le spese di transazione, le ragionevoli commissioni e le normali spese di agenzia dovute ai sub-depositari (calcolate in base ai tassi commerciali prevalenti), oltre all eventuale imposta sul valore aggiunto, saranno a carico delle attività del Comparto, o se corrisposte dal Depositario, dovranno essere a quest ultimo rimborsate a valere sulle attività del Comparto. Tassazione La Società è un organismo d'investimento che assume il significato descritto nella Sezione 739B del Taxes Consolidation Act irlandese del 1997 e che non è soggetta al regime fiscale irlandese per quanto riguarda il reddito e gli utili di pertinenza, fatte salve le eccezioni stabilite nella sezione del Prospetto dal titolo "Tassazione". Non sono previste imposte di bollo sull emissione, rimborso o trasferimento delle azioni societarie. Gli azionisti e i potenziali investitori dovranno consultare professionisti del settore in relazione all imposizione fiscale della loro partecipazione nella Società. Pubblicazione del prezzo per azione Acquisto/vendit a di Quote/Azioni Il Valore patrimoniale netto per azione sarà disponibile su Bloomberg e sarà tenuto regolarmente aggiornato. Gli investitori possono, in conformità con le disposizioni del Prospetto, sottoscrivere, riscattare, scambiare o trasferire azioni in ogni Giorno di negoziazione direttamente tramite: Northern Trust International Fund Administration Services (Ireland) Limited George s Court Townsend Street Dublino 2 Irlanda Tel Fax La sottoscrizione minima iniziale, la sottoscrizione minima successiva, l importo minimo di rimborso e l importo minimo di partecipazione per le Azione del Comparto sono riportati nel Prospetto. 8

9 Altre importanti informazioni Depositario: Agente amministrativo: Northern Trust Fiduciary Services (Ireland) Limited Northern Trust International Fund Administration Services (Ireland) Limited Gestore degli Investimenti: LP Promotore: Gestore del rischio: Distributore: Società di revisione: Perella Weinberg Partners Capital Management Morgan Stanley & Co International plc Morgan Stanley & Co International plc Morgan Stanley & Co International plc Ernst & Young Informazioni supplementari e una copia dei report annuali e semestrali più recenti sono disponibili gratuitamente presso l'agente amministrativo; il Prospetto, il Memorandum e lo Statuto della Società sono disponibili per consultazione all'indirizzo sottostante: Northern Trust International Fund Administration Services (Ireland) Limited George s Court Townsend Street Dublino 2 Irlanda Tel Fax Orario d ufficio: dalle ore 9:00 alle ore 17:00 da lunedì a venerdì. 9

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC Seconda Appendice al Prospetto informativo La presente Seconda Appendice costituisce parte integrante e deve essere letta contestualmente al prospetto informativo, datato 17

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

L asset management di Banca Fideuram

L asset management di Banca Fideuram L asset management di Banca Fideuram 1 LA SOCIETA 2 La struttura societaria Banca Fideuram 3 Italia 99.5% Irlanda 100% Lussemburgo 99.94% Fideuram Investimenti SGR Gestioni Patrimoniali Fondi Comuni di

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Informazioni importanti

Informazioni importanti 0515 Informazioni importanti Sul presente Prospetto - Il Prospetto fornisce informazioni sul Fondo e sui Comparti e contiene informazioni che i potenziali investitori devono conoscere prima di procedere

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto Relazione semestrale SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto R.C.S. Luxembourg B 136 880 Non si accettano sottoscrizioni basate sul presente

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy CREDIT SUISSE LIFE & PENSIONS AG (ITALIAN BRANCH) Via Santa Margherita 3 Telefono +39 02 88 55 01 20121-Milano Fax +39 02 88 550 450 REA Registro Imprese di Milano n. 1753146 C.F. Part. IVA 04502630967

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATIVI

DOCUMENTI INFORMATIVI Sede sociale: Cortona, Via Guelfa, 4 Iscritta all albo delle Banche al n. matr. 506.6.0 Capitale sociale e riserve al 31/12/2013 32.044.372,37 i.v. Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di AREZZO

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo Schroder International Selection Fund Prospetto informativo (Società di investimento a capitale variabile (SICAV) di diritto lussemburghese) Febbraio 2015 Italia Schroder International Selection Fund

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Titoli di debito Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità Cristiana Brocchetti Milano, 17 dicembre 2012 1 Tradizionale o Alternativo? Due le principali aree che caratterizzano le tipologie di investimento: Tradizionali

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli