L 8 maggio 2002 il Ministero

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L 8 maggio 2002 il Ministero"

Transcript

1 > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio l aggiornamento del sito. Risultati: una redazione diffusa con più di a u t o r i, e un sistema di content management snello e funzionale. Due strategie un unico perc o r s o Gli obiettivi delle due fasi operative, il metodo seguito per raggiungerli, i risultati ottenuti L 8 maggio 2002 il Ministero della funzione pubblica lanciò il progetto Chiaro, con lo scopo di semplificare il linguaggio amministrativo. Quasi in contemporanea il sito della Direzione Agricoltura cambiava e trasformava il suo modo di comunicare in termini di usabilità e contenuti, per l appunto, più chiari. Il progetto Direzione Agricoltura si focalizzò molto sulla chiarezza della comunicazione: mettere in condizione il maggior numero di funzionari di scrivere in modo semplice ed efficace; inoltre, approfittando dell opportunità tecnologica, metterli in condizione di pubblicare i contenuti direttamente sul sito, in modo autonomo e regolato. La strategia che ne uscì messa in opera nell ottobre del 2001 produsse l attuale sito della Direzione Agricoltura. Ma già mesi prima, in giugno, la Direzione aveva deciso di "ascoltare" i navigatori del sito, per verificare l adeguatezza dello strumento in relazione alle aspettative. Un passaggio indispensabile. Possiamo quindi parlare di due differenti strategie: 1) giugno 2001: ascolto e parziale revisione del sito 2) ottobre 2001: creazione di un sito dinamico, con il coinvolgimento di un considerevole numero di persone della Direzione. 10

2 Agricoltura online G I U G N O Le mute statistiche urlano La lettura delle statistiche genera sempre indicazioni utili. Sapevamo che gli argomenti trattati dalla Direzione avevano un target specifico, poco incline all uso del computer e ancor meno di Internet. Eppure in 13 mesi di rilevazione potevamo evidenziare: - quasi pagine visitate - circa visitatori - da indirizzi IP differenti - un traffico giornaliero spalmato su circa 20 ore: dalle 6 del mattino alle 3 di notte - punte massime comprese fra le 10 e le 11 del mattino (7-8 %) - buone percentuali anche durante il sabato e la domenica (5%) - un elevato numero di tentativi di connessione e un alta percentuale di errori, dovuti ai lunghi tempi di attesa e alla pesantezza dei file. Che cosa ci mancava Tre fattori: 1. una maggiore c o n o s c e n z a d e l l o strumento Internet 2. la creazione di un team dedicato al lavoro sul Web 3. la possibilità di confrontarci con dei professionisti. La soluzione fu individuata con la Struttura Formazione e Sviluppo. Progettammo un corso teso a soddisfa- È un progetto del Ministero della funzione pubblica: un gruppo di esperti fornisce un servizio di assistenza online, a cui le amministrazioni possono rivolgersi per ricevere consigli sulla corretta redazione di un documento, o anche ottenere l'integrale riscrittura di alcuni testi. Per incentivare la diffusione dell iniziativa è stato ideato anche il premio "Chiaro!", destinato alle amministrazioni che producono i testi più leggibili: gli enti vincitori potranno apporre sui propri documenti il logo del premio come un marchio di qualità. Il cammino della semplificazione del linguaggio amministrativo è lungo e faticoso, ma comincia a dare frutti. Partito in Italia nel 1993 con il Codice di stile delle comunicazioni scritte, voluto dall allora ministro Sabino Cassese, ha una tappa fondamentale nel 1997 con le iniziative di semplificazione legate alle leggi Bassanini e in particolare con il Manuale di stile (a cura di Alfredo Fioritto, edizione Il Mulino), il cui concetto di base suona come un manifesto: «Scrivere in maniera oscura e incomprensibile, spesso ambigua, significa negare un diritto e ostacolare il rispetto delle leggi.» Strategia giugno 2001 Obiettivo di Direzione - Comprendere le potenzialità di Internet Obiettivo di comunicazione - R e v i s i o n a re il sito in funzione dei visitatori Problemi - Applicativo software e procedura di pubblicazione complessi - Linguaggio burocratico Budget ,00 euro Tempi - 3/6 mesi Target e posizionamento - Mondo agricolo in genere Strumenti - Creazione di un gruppo misto di lavoro dedicato al web (comunicazione, sistemi informativi) - Formazione - grafica - contenuti - tecnologia - scenario Risultati - architettura del sito - analisi e profilo del target - obiettivi realistici di comunicazione 11

3 Due strategie, un unico perc o r s o re le nostre esigenze. Creammo un gruppo di lavoro motivato. Incontrammo nell arco di poche settimane quattro differenti formatori: - un web designer, per progettare l architettura del sito, il sistema di navigazione e la grafica - un web writer, per rivedere la tassonomia, la qualità dei contenuti, lo stile della scrittura - un ingegnere per approfondire il "back-end", ovvero tutto ciò che serve per far funzionare un sito: hardware, software, data base, tool di sviluppo, banda, ecc. - un giornalista, per avere una fotografia precisa e aggiornata del pianeta Internet. Che cosa abbiamo ottenuto dal percorso formativo 1. Statistiche eloquenti. Non erano più mute. Anzi, parlavano molto chiaramente, perché ora tutti noi sapevamo leggerle e interpretarle. 2. Obiettivo chiaro. Raggiungere e offrire al target primario il maggior numero di informazioni e una sempre maggiore interattività nel minor tempo possibile. 3. Target precisi. Il primario, quello formato dagli addetti ai lavori, non era più indistinto, così come non erano più indistinti i percorsi dei navigatori; anzi avevamo individuato un forte interesse per informazioni legate alla BSE (mucca pazza), alle statistiche, alle ricette, alle pubblicazioni, ecc. Avevamo individuato delle comunità latenti che navigavano il nostro sito, in modo particolare cittadini curiosi e giornalisti. 4. Conoscenza dei punti deboli. Utilizzavamo un programma complesso per la generazione delle pagine html, il sito era troppo difficile per i nostri utenti tipici, non avevamo ancora introdotto il formato PDF che consente un più agevole scaricamento di documenti. 5. A rchitettura intuitiva. Un nuovo modo di porre l informazione, almeno per noi. Un architettura che era quasi la mappa del sito. Semplice, immediata, poco ricercata, ma molto e fficace. Più sezioni, più link. 6. Consapevolezza per l autogestione. Avevamo le risorse umane e tecnologiche per gestire il sito in casa, con strumenti più avanzati e riducendo i tempi di pubblicazione. 7. Sviluppi futuri. Potevamo riprodurre più in grande quello che il team di lavoro aveva realizzato in piccolo, ovverosia estendere attraverso la formazione alcuni concetti fondamentali acquisiti dal gruppo di lavoro. 12

4 Agricoltura online O T TOBRE 2001 Da "Unità operative" a "comitati di re d a z i o n e" In ottobre fu pubblicato il nuovo sito, e in contemporanea partì il nuovo progetto. Se con le attività svolte a partire da giugno 2001 avevamo ottenuto una maggiore autonomia e disegnato una mappa più estesa e dettagliata sull argomento, con il nuovo progetto volevamo raggiungere risultati ancora più a m b i z i o s i, legati alle competenze necessarie per realizzarlo e gestirlo. In sintesi: 1) qualità dell informazione sensibilizzare tutti i colleghi, autori di documenti pubblici, sui temi legati alla scrittura: chiarezza, sintesi, struttura del testo, efficacia 7 ; temi sempre importanti quando si parla con il cittadino, ancor più nel Web; 2) gestione dell informazione semplificare e snellire le procedure di aggiornamento del sito; mettere a punto un sistema di pubblicazione agile, che consentisse a tutti gli scrittori della direzione di pubblicare in autonomia; coinvolgere in questa fase il maggior numero di colleghi e motivarli attraverso i dati positivi che emergevano dalle statistichse; 3) utenti dell informazione assimilare il sito a un oggetto di uso quotidiano; renderlo usabile per comunicare a due vie; facilitare la vita ai nostri navigatori, per la gran parte addetti del settore agro-alimentare lombardo, perché il tempo che dedicano a comunicare con noi via Web facilita la vita anche noi. Dal punto di vista operativo, per raggiungere questi risultati dovevamo prima r i s o l v e re due pro b l e m i: - come mettere un gran numero di nostri colleghi in condizione di scrivere in modo eff i c a c e ; - come realizzare in casa, o quasi, un sistema di web content management, ossia un sistema di pubblicazione remota simile a quello usato dagli editori di giornali, e organizzarlo in una procedura semplice e funzionale. I corsi di scrittura eff i c a c e All interno di un percorso formativo già esistente e orientato al Web, progettammo con la Struttura Formazione e Sviluppo un programma specifico per la nostra Direzione. Una prima fase nella quale i colleghi della direzione si sarebbero formati sui temi della scrittura, e una seconda nella quale ci proponevamo di: - descrivere gli obiettivi internet Strategia ottobre 2001 Obiettivo di Direzione - Far crescere il sito investendo sulle persone Obiettivo di comunicazione - Informare con chiarezza e tempismo; indirizzare il target ai servizi e alle informazioni Problemi - O rganizzazione e pro c e d u re poco orientate al We b Budget ,00 euro Tempi - 12/18 mesi Target - Aziende agricole, operatori del settore, giornalisti, scuole e università, cittadini Posizionamento - Punto di riferimento per il comparto Strumenti - Formazione - in aula (webwriting e addestramento all uso del sistema) 140 persone - accompagnamento (gruppo progetto) - accompagnamento sviluppo applicativo - Sviluppo applicativo - sistema per la pubblicazione remota e motore di ricerca Risultati - Riduzione dei tempi di pubblicazione sul sito della Direzione Agricoltura e sul portale Regione Lombardia - Diminuzione delle telefonate, fax, lettere - Incremento del traffico - Autonomia nella gestione del softwar e - Autonomia nella manutenzione del software 7 Per un approfondimento di questi temi nel p rogetto formativo della Direzione Agricoltura, vedi le pagine di questo volume. 13

5 Due strategie, un unico perc o r s o 8 Sistema Informativo Agricolo della Regione Lombardia. È il data-base via Web che consente alle imprese agricole lombarde di conoscere e aggiornare i dati del proprio fascicolo aziendale, e soprattutto di inoltrare domande di contributo elettroniche alle amministrazioni pubbliche competenti in materia agricola. Si veda la descrizione approfondita alle pagine di questo volume. O nel sito della Direzione Agricoltura cliccando sul pulsante SIARL in alto a sinistra. della Direzione Agricoltura - presentare e commentare le statistiche più aggiornate - spiegare il funzionamento del sistema di pubblicazione - esercitare all uso del sistema - raccogliere commenti, suggerimenti e critiche. Web content management: definizione oscura per una funzione semplice L esperienza del passato ci aveva insegnato che, come dice Snoopy, "chi controlla la ciotola controlla il mondo". Nel nostro caso, la ciotola era il sistema di content management. La gestione manuale delle pagine era lento, farraginoso, complesso. Avevamo bisogno di un sistema snello, che consentisse a tutti di pubblicare documenti sul sito in tempo reale. In quel momento una sola persona si dedicava all aggiornamento, alla verifica dei contenuti (tecnici e formali), alle autorizzazioni di rito e alla manutenzione del sito. Il ritardo e gli errori erano sempre in agguato. D altra parte, non era intenzione della Direzione mettere in piedi un team esclusivamente dedicato al Web. La soluzione fu quella di introdurre il concetto di redazione diffusa. Fu commissionata ad una società specializzata la parte critica del sistema di pubblicazione e fu affiancato al team di sviluppatori software il responsabile del sito. Questo avrebbe seguito tutte le fasi dello sviluppo, portando la propria competenza, ma soprattutto assumendo il controllo quasi totale dell applicativo di gestione e pubblicazione. I punti di forz a Come in ogni attività di comunicazione, analizzammo i punti di forza, cercando di evitare le trappole che a volte questi nascondono. I tre punti più significativi: - Più traffico. Avremmo sfruttato il volano SIARL 8. Inoltre il giornale Lombardia Verde, edito ogni mese dalla Direzione Agricoltura, poteva essere un canale ideale di promozione del sito. Due strumenti importanti per generare traffico "conosciuto", da gestire con senso di opportunità e scelta di tempo. - Coinvolgimento. Nel creare il sistema di pubblicazione avremmo dovuto tener conto del punto di vista di chi lo avrebbe poi utilizzato, puntando a un ambiente user friendly. - Procedure semplici. Uno dei vantaggi di Internet è che si può pubblicare con facilità, ma questo non garantisce la qualità del prodotto informativo. Dovevamo prevedere 14

6 Agricoltura online almeno un paio di procedure di autorizzazione alla pubblicazione, che mettessero la Direzione al riparo da errori e garantissero l operato di funzionari e dirigenti. I risultati - Abbiamo ridotto i tempi di pubblicazione persone della Direzione possono scrivere e pubblicare in assoluta autonomia. - Sono diminuite le telefonate, i fax, le lettere e sempre più spesso le persone che entrano in contatto con noi hanno già acquisito delle informazioni sul sito. - Il responsabile del sito è in grado di intervenire in autonomia sull applicativo software. È stata una bellissima esperienza lavorare con un team a ffiatato e vedere, toccare con mano il risultato raggiunto. Veramente un buon esempio di lavoro di squadra! Il nostro vero punto di forza nel raggiungimento dell obiettivo è stato aver lavorato come gruppo misto: informatici ed e s p e rti di contenuti. Attraverso la formazione abbiamo acquisito le competenze che non avevamo e siamo riusciti così a re a l i z z a re un buon pro d o t t o. La formazione più utile oggi è a mio pare re proprio quella che serve per costru i re dei prodotti, come è successo nel caso di questo pro g e t t o. Fin dai primi mesi di vita del sito internet di Direzione mi era abbastanza chiaro che per fare un salto di qualità rispetto ai documenti pubblicati si potevano seguire due s t r a d e : - d e d i c a re almeno due persone a tempo pieno alla redazione - far diventare redattori capaci di scrivere in modo non b u rocratico il maggior numero di persone della Dire z i o n e. Abbiamo scelto la seconda strada ed è per me una grande soddisfazione vedere nel lavoro di tutti i giorni che il linguaggio usato dalla maggior parte delle persone è radicalmente cambiato in meglio, non solo nella scrittura per I n t e rnet ma anche nelle , nelle lettere e nella stesura di qualsiasi documento. Sono molto contenta di aver avuto l opportunità di dare un contributo concreto alla sburocratizzazione del linguaggio dell amministrazione pubblica. Titti Pre v o s t o responsabile Unità Operativa Comunicazione e Form a z i o n e 15

Progettazione di siti Web

Progettazione di siti Web Progettazione di siti Web Tipi di siti Siti statici Siti dinamici Software di progetto/gestione Editor visuali Content Management System Portali Siti Internet Un sito Internet è come un qualsiasi altro

Dettagli

système de publication pour l internet Sistema di pubblicazione per internet

système de publication pour l internet Sistema di pubblicazione per internet système de publication pour l internet Sistema di pubblicazione per internet Non solo un CMS (Content Management System) Gestire i contenuti è un compito che molti software svolgono egregiamente. Gestire

Dettagli

Un giorno dell autunno 1999, il

Un giorno dell autunno 1999, il > > > > > Autunno 1999. Nasce l idea di un sito web della Direzione Agricoltura. Come è stato realizzato, come è cambiato nel tempo, come ha coinvolto le persone, migliorando il lavoro di tutti. E come

Dettagli

Progettazione di siti Web

Progettazione di siti Web Progettazione di siti Web Tipi di siti Siti statici Siti dinamici Software di progetto/gestione Editor visuali Content Management System Siti Internet Un sito Internet è come un qualsiasi altro S.I. ma

Dettagli

Le figure professionali dell editoria multimediale

Le figure professionali dell editoria multimediale Lucio D Amelia Le figure professionali dell editoria multimediale II semestre 2008-2009 Product Manager Redattore/editor Tecnico di redazione Webmaster Indice Architetto della informazione Webdesigner

Dettagli

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PORTALE WEB NELL AMBITO DELLA MISURA 2.6. DEL POI ENERGIA FESR 2007 2013

Dettagli

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn Presentazione Piattaforma ilearn 1 Sommario 1. Introduzione alla Piattaforma Hiteco ilearn...3 1.1. Che cos è...3 1.2. A chi è rivolta...4 1.3. Vantaggi nell utilizzo...4 2. Caratteristiche della Piattaforma

Dettagli

Il Nuovo Portale Istituzionale della Provincia di Lecce

Il Nuovo Portale Istituzionale della Provincia di Lecce PROVINCIA DI LECCE SERVIZIO INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE SERVIZIO INNOVAZIONE TECNOLOGICA Il Nuovo Portale Istituzionale della Provincia di Lecce Il nuovo portale istituzionale, che oggi presentiamo, è

Dettagli

DATASIEL. Presenti dalle ore 09.30 alle ore 13.00. Information & Communication Technology

DATASIEL. Presenti dalle ore 09.30 alle ore 13.00. Information & Communication Technology Community manager Il community manager è una figura professionale nata con il web 2.0 e la cui fortuna, negli ultimi anni, è legata all'esplosione dei social network. Compito del community manager è progettare

Dettagli

--------------------

-------------------- Web senza barriere Università Tor Vergata Roma 31 maggio 2007 -------------------- Ennio Paiella Fondazione ASPHI onlus 25/06/2007 E.P. - Fondazione ASPHI 1 Accessibilità siti Internet Obiettivo Accessibilità

Dettagli

PROGETTO DI RIFACIMENTO DEL SITO WEB DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO

PROGETTO DI RIFACIMENTO DEL SITO WEB DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO PROGETTO DI RIFACIMENTO DEL SITO WEB DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO Relazione di tirocinio di Roberta Boffi matricola 046328 Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Psicologia a.a. 2004/05

Dettagli

PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB

PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB UN BUON SITO DEVE AVERE DUE CARATTERISTICHE: USABILITA ACCESSIBILITA Navigazione fluida con contenuti facilmente reperibili. Organizzazione dei contenuti e predisposizione

Dettagli

CONTENT MANAGEMENT SYSTEM

CONTENT MANAGEMENT SYSTEM CONTENT MANAGEMENT SYSTEM P-2 PARLARE IN MULTICANALE Creare un portale complesso e ricco di informazioni continuamente aggiornate, disponibile su più canali (web, mobile, iphone, ipad) richiede competenze

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB AZIENDALE

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB AZIENDALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 6 FRIULI OCCIDENTALE 33170 Pordenone - Via Vecchia Ceramica, 1 - C.P. 232 Tel. 0434/369111 - Fax. 0434/523011 - C.F. / P. Iva 01278420938 PEC: Ass6PN.protgen@certsanita.fvg.it

Dettagli

Ogni giorno un imprenditore si sveglia e cambia idea. Comprende che i macchinosi meccanismi che guidano il marketing e la comunicazione off-line non

Ogni giorno un imprenditore si sveglia e cambia idea. Comprende che i macchinosi meccanismi che guidano il marketing e la comunicazione off-line non Ogni giorno un imprenditore si sveglia e cambia idea. Comprende che i macchinosi meccanismi che guidano il marketing e la comunicazione off-line non fanno più per la sua azienda, capisce che ha bisogno

Dettagli

LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER

LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER Lezione 1 1 Web Design Lafiguracentralenelprogettodiunsitowebèilwebdesigner:eglisioccupadell'aspetto visivo e del coinvolgimento emotivo di siti Web business to business

Dettagli

Progettazione di applicazioni Web. Prog. applicazioni Web - 1 -

Progettazione di applicazioni Web. Prog. applicazioni Web - 1 - Progettazione di applicazioni Web Prog. applicazioni Web - 1 - Sviluppo di siti: la guida di Yale "Web Style Guide: Basic Design Principles for Creating Web Sites" P.J. Lynch and S. Horton, Yale University

Dettagli

CONTENT MANAGMENT SYSTEMS

CONTENT MANAGMENT SYSTEMS CONTENT MANAGMENT SYSTEMS ESTRATTO DA: Ileana D'Incecco, Progettare la comunicazione web per organizzazioni non-profit con strumenti open source: ideazione e realizzazione del sito web della Casa delle

Dettagli

SINPAWEB corso per Tecnico della programmazione e dello sviluppo di siti internet e pagine web co.reg 58036 matricola 2012LU1072

SINPAWEB corso per Tecnico della programmazione e dello sviluppo di siti internet e pagine web co.reg 58036 matricola 2012LU1072 Provincia di Lucca Servizio Istruzione, Formazione e Lavoro. Sviluppo Economico SINPAWEB corso per Tecnico della programmazione e dello sviluppo di siti internet e pagine web co.reg 58036 matricola 2012LU1072

Dettagli

PRINCIPI DI PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB

PRINCIPI DI PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB PRINCIPI DI PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB Area di specializzazione Esperto in DTP e Web graphic design Anno scolastico 2006/2007 Prof. ALDO GORLA PRINCIPI DI PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB Progettare in base

Dettagli

WEB 2.0 PER CRESCERE. Sfruttare le potenzialità del Web 2.0 per far conoscere la Lunigiana

WEB 2.0 PER CRESCERE. Sfruttare le potenzialità del Web 2.0 per far conoscere la Lunigiana WEB 2.0 PER CRESCERE Sfruttare le potenzialità del Web 2.0 per far conoscere la Lunigiana Web 2.0 L'insieme di tutte quelle applicazioni online che permettono uno spiccato livello di interazione tra il

Dettagli

Digital Marketing Area

Digital Marketing Area Digital Marketing Area Digital Strategy Web Communication Search Engine Optimization Online Advertising Social Media Marketing Web Copywriting Analytics and Web Reputation Ci hanno scelto: elogic s.r.l.

Dettagli

ALLEGATO 2 BANDO. Servizio Sistema Integrato Servizi Sociali. Offerta Tecnica. Allegato 2: Offerta Tecnica Pag. 1

ALLEGATO 2 BANDO. Servizio Sistema Integrato Servizi Sociali. Offerta Tecnica. Allegato 2: Offerta Tecnica Pag. 1 + BANDO Servizio Sistema Integrato Servizi Sociali ALLEGATO 2 Offerta Tecnica Allegato 2: Offerta Tecnica Pag. 1 ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA La busta B DENOMINATA Offerta tecnica PROCEDURA APERTA, INDETTA

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2013

Obiettivi di accessibilità per l anno 2013 Comune di Brunate Obiettivi di accessibilità per l anno 2013 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 31/03/2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER: TECNICO DELLE ATTIVITA' DI PROGETTAZIONE, SVILUPPO E AGGIORNAMENTO DI SITI WEB

CORSO DI FORMAZIONE PER: TECNICO DELLE ATTIVITA' DI PROGETTAZIONE, SVILUPPO E AGGIORNAMENTO DI SITI WEB Avviso Pubblico PROV-BR 02/2013 PO FSE 2007/2013 ASSE II OCCUPABILITA' Formazione per Inserimento-Reinserimento Lavorativo Approvato con D.D. n.85 del 24/01/2014, pubblicata sul BURP n. 17 del 06/02/2014

Dettagli

LA FABBRICA DEL CITTADINO

LA FABBRICA DEL CITTADINO COMUNE DI CHIAVERANO COMUNICATO STAMPA LA FABBRICA DEL CITTADINO Chiaverano, 29 agosto 2015 Dal 10 Settembre anche nel Comune di Chiaverano, primo Comune nel Canavese e tra i primi in Italia, apre La Fabbrica

Dettagli

Sito internet del Progetto ALPTER Guida all uso

Sito internet del Progetto ALPTER Guida all uso Sito internet del Progetto ALPTER Guida all uso Sito internet del Progetto ALPTER Guida all uso... 1 Introduzione: siti statici e dinamici... 2 Inserimento dei file e dei contenuti nel sito... 4 Rubriche...

Dettagli

Forum Luogo di discussione aperto a tutti coloro che vogliono confrontare le proprie esperienze di utilizzo con altri utenti.

Forum Luogo di discussione aperto a tutti coloro che vogliono confrontare le proprie esperienze di utilizzo con altri utenti. Digital.it è la più grande guida italiana all elettronica di consumo, con anteprime, schede tecniche e recensioni di oltre 200.000 prodotti Hi-Tech: dai cellulari alle fotocamere, dai PC Notebook ai lettori

Dettagli

Dall idea alla progettazione di un sito web. Leo Spadaro l.spadaro@glauco.it

Dall idea alla progettazione di un sito web. Leo Spadaro l.spadaro@glauco.it Dall idea alla progettazione di un sito web Leo Spadaro l.spadaro@glauco.it Da Chiesa in rete 2.0 (Gennaio 2009) Diocesi italiane (226) su web, con almeno un sito Dicembre 2008 : 205 Ottobre 2010: 216

Dettagli

Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: progettazione, accessibilità e manutenzione

Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: progettazione, accessibilità e manutenzione Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: progettazione, accessibilità e manutenzione Marzo 2002 - Paolo Sensini 00 XX 1 Progettazione di un sito Comunicazione Grafica Layout Progettazione

Dettagli

APP iatm APP RTL 102.5 I NOSTRI PRODOTTI

APP iatm APP RTL 102.5 I NOSTRI PRODOTTI APP iatm APP RTL 102.5 Applicazione di Info-mobilità, per muoversi in città in modo facile e rivoluzionario. Calcola i tuoi spostamenti e guarda i percorsi dei mezzi. Top Features: realtà aumentata per

Dettagli

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST.

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST. INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) ISTRUZIONI DI BASE... 2 3) CONFIGURAZIONE... 7 4) STORICO... 9 5) EDITOR HTML... 10 6) GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI... 11 7) GESTIONE MAILING LIST... 12 8) E-MAIL MARKETING...

Dettagli

RE Registro Elettronico

RE Registro Elettronico RE Registro Elettronico Premessa Il RE Registro Elettronico è la sezione della piattaforma WEB che consente, ai Docenti, di utilizzare le funzionalità di Registro di classe e di Registro del professore.

Dettagli

AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI. Paolo Rigo

AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI. Paolo Rigo AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI Paolo Rigo LA SCUOLA DIGITALE Il progetto di alfabetizzazione digitale della popolazione è ambizioso e la sua realizzazione non può che partire dalla scuola. Occorre potenziare

Dettagli

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo Metodologie Informatiche Applicate al Turismo 14. Progettazione di Siti Web Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea

Dettagli

Scrivere per il web in modo corretto ed efficace

Scrivere per il web in modo corretto ed efficace Scrivere per il web in modo corretto ed efficace Presentazione linee guida editoriali per il web Giovedì 29 gennaio 2015 Servizio Comunicazione Scrivere per il web Linee guida editoriali per il web Cosa

Dettagli

Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina. Vigevano - 19/02/2007. Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina

Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina. Vigevano - 19/02/2007. Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina Vigevano - 19/02/2007 1 Cos è un CMS I CMS sono sistemi software che consentono di creare e gestire un sito web direttamente dal Browser, in modo semplice ed immediato. Caratteristica dei CMS è quella

Dettagli

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI 1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI Per implementare una piattaforma di e-learning occorre considerare diversi aspetti organizzativi, gestionali e tecnici legati essenzialmente

Dettagli

Social Learning E.T.I.CA. PUBBLICA NEL SUD

Social Learning E.T.I.CA. PUBBLICA NEL SUD Social Learning E.T.I.CA. PUBBLICA NEL SUD Indice: 1 Social Learning 2 Social Learning per E.T.I.CA. 3 RiusaLO 4 Percorsi integrati 5 Community 6 Best, la Banca dati delle Esperienze Trasferibili 7 Social

Dettagli

INTERVISTA A DIANE FRYMAN Amministratore Delegato Performance Technology Solutions s.r.l. su Radio24 24 gennaio 2003

INTERVISTA A DIANE FRYMAN Amministratore Delegato Performance Technology Solutions s.r.l. su Radio24 24 gennaio 2003 INTERVISTA A DIANE FRYMAN Amministratore Delegato su Radio24 24 gennaio 2003 Viaggio nelle professioni legate alla net-economy --------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Introduzione al Web. dott. Andrea Mazzini

Introduzione al Web. dott. Andrea Mazzini Introduzione al Web dott. Andrea Mazzini Il servizio World Wide Web Il servizio Web è basato su particolari computer presenti nella rete, indicati come nodi Web, che rendono disponibili le informazioni

Dettagli

Il Portale Web del Comune di Roma

Il Portale Web del Comune di Roma IL PORTALE WEB DEL COMUNE DI ROMA on line PREMESSA Le trasformazioni conseguenti alla diffusione delle tecnologie della comunicazione e dell'informazione (I.C.T.) contribuiscono in maniera sempre più determinante

Dettagli

EIPASS Web. Programma analitico d esame. ver. 3.0

EIPASS Web. Programma analitico d esame. ver. 3.0 EIPASS Web Programma analitico d esame ver. 3.0 Pagina 2 di 21 Premessa Questa pubblicazione, riservata ai Candidati agli esami per il conseguimento del titolo EIPASS nel profilo di riferimento, intende

Dettagli

SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2

SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2 SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2 1 - Il funzionamento di Web Magazine Web Magazine è un applicativo pensato appositamente per la pubblicazione online di un giornale, una rivista o un periodico. E'

Dettagli

1. Guida rapida all utilizzo di base

1. Guida rapida all utilizzo di base www.andrea-asta.com/vcs Guida all utilizzo Volley Coaching System Andrea Asta Edizione 2008 Sommario 1. Guida rapida all utilizzo di base... 3 1.1 Verifica compatibilità... 3 1.1.1 Test Cookie... 3 1.1.2

Dettagli

La VPN con il FRITZ!Box Parte II. La VPN con il FRITZ!Box Parte II

La VPN con il FRITZ!Box Parte II. La VPN con il FRITZ!Box Parte II La VPN con il FRITZ!Box Parte II 1 Introduzione In questa mini-guida mostreremo com è possibile creare un collegamento su Internet tramite VPN(Virtual Private Network) tra il FRITZ!Box di casa o dell ufficio

Dettagli

CORSO DI COMUNICAZIONE E NUOVE FORME DI GIORNALISMO PER LA PALLAVOLO

CORSO DI COMUNICAZIONE E NUOVE FORME DI GIORNALISMO PER LA PALLAVOLO CORSO DI COMUNICAZIONE E NUOVE FORME DI GIORNALISMO PER LA PALLAVOLO BANDO DI INDIZIONE E PROGRAMMA PRELIMINARE È un Progetto di Formazione in partnership con Pag. 1 di 7 1. DESTINATARI Il corso è rivolto

Dettagli

Benvenuti a My Digital Book di Treetops Plus!

Benvenuti a My Digital Book di Treetops Plus! Benvenuti a My Digital Book di Treetops Plus! Introduzione Oggi gli insegnanti si trovano davanti alla sfida di introdurre nella classe l intera gamma di risorse offerte dalle nuove tecnologie allo scopo

Dettagli

11.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo)

11.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo) 11.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo) a cura di Enrico Giliberti, Università di Bologna Quando si parla di software didattico (cioè programmi che servono per facilitare il processo di insegnamento/apprendimento)

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 GIUNTA REGIONE MARCHE Servizio Attività Normativa e Legale e Risorse Strumentali P.F. Sistemi Informativi e Telematici REGIONE MARCHE Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 Redatto ai sensi dell articolo

Dettagli

DALLA BIBLIOTECA ALLA RETE Come utilizzare il sito della Biblioteca Medica

DALLA BIBLIOTECA ALLA RETE Come utilizzare il sito della Biblioteca Medica DALLA BIBLIOTECA ALLA RETE Come utilizzare il sito della Biblioteca Medica (http://biblioteca.asmn.re.it) (Aprile 2009) Rita IORI Itala ROSSI Biblioteca Medica ASMN R.E. 1 Obiettivi del sito Descrivere

Dettagli

Presentazione del nuovo portale. la conoscenza certificata

Presentazione del nuovo portale. la conoscenza certificata Presentazione del nuovo portale la conoscenza certificata La casa editrice ZANICHELLI, leader nell editoria didattica e scientifica, lancia una nuova iniziativa editoriale. è il nuovo portale internet

Dettagli

24/09/13 Soluzioni di Riuso

24/09/13 Soluzioni di Riuso Soluzione RIUSO364 MyPortal 2.0 proposta da Sezione 1 - Amministrazione proponente e soluzione proposta Tipologia di Amministrazione proponente: Regione Regione dell'amministrazione: Veneto Ambito/i amministrativo/i

Dettagli

Su Internet, oggi, se il vostro sito Web non è dotato di funzionalità ricche o contenuti. I sistemi CMS e un introduzione a Joomla! In questo capitolo

Su Internet, oggi, se il vostro sito Web non è dotato di funzionalità ricche o contenuti. I sistemi CMS e un introduzione a Joomla! In questo capitolo 1 I sistemi CMS e un introduzione a Joomla! In questo capitolo Su Internet, oggi, se il vostro sito Web non è dotato di funzionalità ricche o contenuti aggiornati, è svantaggiato. L idea di potenziare

Dettagli

Royal Academy - Formazione e Certificazione Informatica. v7.x

Royal Academy - Formazione e Certificazione Informatica. v7.x 2012 Royal Academy - Formazione e Certificazione Informatica v7.x COS È DRUPAL? Uno dei modi più comunemente utilizzati per creare siti web, è quello legato all uso dei CMS (Content management system),

Dettagli

Corso di Perfezionamento Comunicare e insegnare con la lavagna multimediale interattiva (LIM) www.csl.unifi.it/lavagnadigitale Facoltà di Scienze

Corso di Perfezionamento Comunicare e insegnare con la lavagna multimediale interattiva (LIM) www.csl.unifi.it/lavagnadigitale Facoltà di Scienze Il CORSO L uso delle nuove tecnologie a scuola ha trasformato la relazione comunicativa tra studenti ed insegnanti, modificando gli stili di apprendimento, le strategie formative e le metodologie educative.

Dettagli

L essenziale da sapere per rendere usabile un sito web

L essenziale da sapere per rendere usabile un sito web L essenziale da sapere per rendere usabile un sito web I principi base dell usabilità 5 8 linee guida per scrivere per il web 7 10 linee guida per l e-commerce 10 Pagina 2 I PRINCIPI BASE DELL USABILITÀ

Dettagli

1_ http://www.anconanord.it Evitare la semplice autoreferenzialità. Provare a documentare i processi piuttosto che i semplici prodotti. Trova il tempo per aggiornarlo costantemente 02_http://www.assisi2circolo.it

Dettagli

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA IL CLIENTE Regione Lombardia, attraverso la società Lombardia Informatica. IL PROGETTO Fin dal 1998 la Regione Lombardia

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DEL C.D.R. MOBILITA

LA CARTA DEI SERVIZI DEL C.D.R. MOBILITA LA CARTA DEI SERVIZI DEL C.D.R. MOBILITA La Carta dei Servizi trova fondamento dalla direttiva emanata dal Presidente del Consiglio dei Ministri nel gennaio 1994. Essa costituisce uno dei principali supporti

Dettagli

Indice. Introduzione 7

Indice. Introduzione 7 Indice Introduzione 7 Capitolo primo. Dove costruiamo 15 1. Internet 15 2. HTML e Web Browser 18 3. Testi e ipertesti 22 4. I navigatori 24 In conclusione 26 Capitolo secondo. Gettiamo le fondamenta 27

Dettagli

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2012-2013

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2012-2013 www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2012-2013 Statistiche, linee di lavoro, considerazioni finali circa la gestione 2012-2013 del sito web dell IC 16 Valpantena. Mariacristina Filippin 14 giugno 2013

Dettagli

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Questo manuale illustra le operazioni più comuni per la manutenzione e aggiornamento del sito web http://terremoti.ingv.it/ultimi eventi/ tramite l interfaccia

Dettagli

IL CODICE DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE

IL CODICE DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE IL CODICE DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE SCHEDA Il Codice è il risultato di oltre due anni di lavoro, di continue interazioni con tutti i livelli istituzionali, con le Regioni e le Autonomie Locali. È stato

Dettagli

eguide: Il proprio sito web

eguide: Il proprio sito web eguide: Il proprio sito web 1 eguide: Il proprio sito web Indice Tutto sta nella progettazione... 2 1. La configurazione... 2 2. La trasposizione... 2 3. La manutenzione... 2 La configurazione del Vostro

Dettagli

09 L Informatica nel mondo del lavoro. Dott.ssa Ramona Congiu

09 L Informatica nel mondo del lavoro. Dott.ssa Ramona Congiu 09 L Informatica nel mondo del lavoro Dott.ssa Ramona Congiu 1 L informatica in azienda Al giorno d oggi la quantità di informazioni in circolazione è talmente vasta che senza il supporto delle tecnologie

Dettagli

LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA

LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 Occorre sapere...7 Conoscenze...8

Dettagli

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso dello studente. Vers. 1 Luglio 09

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso dello studente. Vers. 1 Luglio 09 Piattaforma e-learning Moodle Manuale ad uso dello studente Vers. 1 Luglio 09 Sommario 1. Introduzione...2 1.1 L ambiente...2 1.2 Requisiti di sistema...4 2. Come accedere alla piattaforma...4 2.1 Cosa

Dettagli

VALE SERVICE CATALOGO DEI SERVIZI

VALE SERVICE CATALOGO DEI SERVIZI VALE SERVICE CATALOGO DEI SERVIZI Il web è sempre più presente nelle nostre vite e nel nostro lavoro. Lo utilizziamo ogni giorno per dare e ricevere informazioni. È fondamentale per conoscere prodotti

Dettagli

FRANCESCO GIAVAZZI ECONOMISTA

FRANCESCO GIAVAZZI ECONOMISTA FRANCESCO GIAVAZZI ECONOMISTA Grazie. Dirò anche due cose su Venezia, impiegherò dieci minuti. Fatemi ricominciare riprendendo da dove ci siamo fermati questa mattina. E difficile per una persona che per

Dettagli

Creazione di un ipertesto con Word

Creazione di un ipertesto con Word Creazione di un ipertesto con Word Realizzare un ipertesto per illustrare la storia dell esplorazione dello spazio. Descriviamo le fasi principali per la creazione di un ipertesto: a. all inizio occorre

Dettagli

FILOSOFIA: AUTORI TESTI TEMI

FILOSOFIA: AUTORI TESTI TEMI Un libro di filosofia che legge e interpreta la realtà quotidiana FILOSOFIA: AUTORI TESTI TEMI M. Vegetti L. Fonnesu Il futuro è la nostra materia. www.mondadorieducation.it Piano dell opera M. Vegetti

Dettagli

Guida alla redazione del Fascicolo XBRL

Guida alla redazione del Fascicolo XBRL o Europeo 2015 22.2.3 BILANCIO EUROPEO 2015 Guida alla redazione del Fascicolo XBRL Versione 22.2.3 Data Marzo 2015 Sommario GUIDA ALLA REDAZIONE DEL FASCICOLO XBRL parte 1 Premessa o Europeo e la gestione

Dettagli

2. Chi sono i contatti principali della vostra organizzazione e chi dà l approvazione finale sul progetto? Nome Posizione E-mail Telefono

2. Chi sono i contatti principali della vostra organizzazione e chi dà l approvazione finale sul progetto? Nome Posizione E-mail Telefono 1. Qual è il nome della vostra azienda e il vostro URL attuale (o desiderato)? 2. Chi sono i contatti principali della vostra organizzazione e chi dà l approvazione finale sul progetto? Nome Posizione

Dettagli

ABEL (AccessiBle E-Learning)

ABEL (AccessiBle E-Learning) ABEL (AccessiBle E-Learning) Target: non vedenti e ipovedenti Metodologia: Apprendimento tramite materiali online Keywords: Vantaggi e svantaggi dell online learning per non vedenti e ipovedenti Accessibilità

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 COMUNE DI MONTEVARCHI Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 27/03/2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

L unica linguaggi, consueti. domande e ambiti imprevisti o, comunque, diversi, in generale, da quelli più

L unica linguaggi, consueti. domande e ambiti imprevisti o, comunque, diversi, in generale, da quelli più GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO PER 2009 SCUOLA - 2010 PRIMARIA Il di Centro Gruppo Matematica di ricerca F. Enriques sulla didattica dell'università della matematica degli Studi nella scuola di Milano,

Dettagli

NOVITA TECNOLOGICHE? TRANQUILLI C E!

NOVITA TECNOLOGICHE? TRANQUILLI C E! LA SI.RI.DA. GROUP CREA IL NUOVO BLOG SULL HI-TEC E LANCIA LA SFIDA AI RIVALI AL TOP NOVITA TECNOLOGICHE? TRANQUILLI C E! BLOGOSFERA Dal telefonino del futuro All ultimo arrivato in casa Apple, dall accessori

Dettagli

Politecnico Innovazione 1

Politecnico Innovazione 1 IPM S.R.L. 1. PROFILO DELLA SOCIETÀ IPM opera nel settore dei sistemi di filtrazione per usi industriali in particolare per il settore farmaceutico, alimentare, elettronico e chimico. L azienda è nata

Dettagli

Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo

Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo Progetto per l acquisizione ed integrazione di nuovi servizi informatici (Rimodulazione approvata con deliberazione Giunta comunale n. 81 del 12/12/2012) È

Dettagli

UN MODELLO DI QUALITÀ PER I SITI WEB

UN MODELLO DI QUALITÀ PER I SITI WEB UN MODELLO DI QUALITÀ PER I SITI WEB fonte prof Polillo - 1 - Cos'è un modello di qualità l Una selezione delle caratteristiche che fanno di un sito web un buon sito l Scopo: valutare un sito orientarci

Dettagli

SOLUZIONI WEB. per il BUSINESS. www.italiainfiera.it. www.italiainfiera.it

SOLUZIONI WEB. per il BUSINESS. www.italiainfiera.it. www.italiainfiera.it SOLUZIONI WEB per il BUSINESS Italiainfiera, società di consulenza per il marketing e la comunicazione on line, opera professionalmente dal 1999 fornendo competenze altamente qualificate alle aziende interessate

Dettagli

2. Orientarsi nell operare 2.1 Vademecum della comunicazione istituzionale on line

2. Orientarsi nell operare 2.1 Vademecum della comunicazione istituzionale on line 2. Orientarsi nell operare 2.1 Vademecum della comunicazione istituzionale on line a cura del Laboratorio di benchmarking URPdegliURP sulla qualità della comunicazione pubblica su Internet. 37 2. Orientarsi

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 GIUNTA REGIONE MARCHE Servizio Attività Normativa e Legale e Risorse Strumentali P.F. Sistemi Informativi e Telematici REGIONE MARCHE Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo

Dettagli

Ingegneria del Software Interattivo. - I siti web - Un breve glossario. Un breve glossario (cont.) Parte sesta: I siti web. 1.

Ingegneria del Software Interattivo. - I siti web - Un breve glossario. Un breve glossario (cont.) Parte sesta: I siti web. 1. Parte sesta: I siti web Ingegneria del Software Interattivo - I siti web - Docente: Daniela Fogli 1. I siti web Nel Contesto Riferimenti: Brajnik, Umano G., Toppano, E. Creare siti web multimediali, Pearson,

Dettagli

Merchandising Comportamentale? - Perché arrivato sul sito, il traffico va convertito in acquisti!

Merchandising Comportamentale? - Perché arrivato sul sito, il traffico va convertito in acquisti! Merchandising Comportamentale? - Perché arrivato sul sito, il traffico va convertito in acquisti! Claes Nordahl 1 Oggi: NON vi presenterò il software AVAIL in tutti i suoi moduli Sarà mio grande piacere

Dettagli

Prodotti. Introduzione. CMS: Content Management System: che cos'è, a cosa serve?

Prodotti. Introduzione. CMS: Content Management System: che cos'è, a cosa serve? Introduzione CMS: Content Management System: che cos'è, a cosa serve? Per riassumerne in poche righe la funzione dei CMS è sufficiente rifarsi alla traduzione letterale della definizione inglese: gestione

Dettagli

LO STRUMENTO PRINCIPALE: IL SITO WEB

LO STRUMENTO PRINCIPALE: IL SITO WEB LO STRUMENTO PRINCIPALE: IL SITO WEB 1 Content Management System (CMS) Software (web based) dedicati alla gestione di un sito web: portali, siti aziendali, intranet, blog, Wiki L obiettivo è consentire

Dettagli

10 INDICAZIONI PER REALIZZARE MATERIALI INTERATTIVI E MULTIMEDIALI ALLA LIM FACILITANTI PER L'APPRENDIMENTO DI TUTTI (ANCHE DI ALUNNI CON DSA)

10 INDICAZIONI PER REALIZZARE MATERIALI INTERATTIVI E MULTIMEDIALI ALLA LIM FACILITANTI PER L'APPRENDIMENTO DI TUTTI (ANCHE DI ALUNNI CON DSA) 10 INDICAZIONI PER REALIZZARE MATERIALI INTERATTIVI E MULTIMEDIALI ALLA LIM FACILITANTI PER L'APPRENDIMENTO DI TUTTI (ANCHE DI ALUNNI CON DSA) FRANCESCO ZAMBOTTI LIBERA UNIVERSITÀ DI BOLZANO, GRIIS www.integrazioneinclusione.wordpress.com

Dettagli

ECONOMY WEB SITI RESPONSIVE CREAZIONE SITI WEB VIDEO MARKETING GRAFICA PUBBLICITARIA E-COMMERCE

ECONOMY WEB SITI RESPONSIVE CREAZIONE SITI WEB VIDEO MARKETING GRAFICA PUBBLICITARIA E-COMMERCE ECONOMY WEB CREAZIONE SITI WEB VIDEO MARKETING SITI RESPONSIVE GRAFICA PUBBLICITARIA E-COMMERCE PRESENTAZIONE DELL AGENZIA CHI SIAMO La nostra passione é creare, inventare, stupire e dare emozioni attraverso

Dettagli

Archivio dei contenuti. Produzione di contenuti. Gestione del flusso di lavoro. Presentazione dei contenuti

Archivio dei contenuti. Produzione di contenuti. Gestione del flusso di lavoro. Presentazione dei contenuti I sistemi informativi a riferimento geografico e i portali di promozione turistica Giovanni Biallo Internet ed il turismo La logica di Internet ha influito in modo determinante da un lato sulle organizzazioni

Dettagli

Nome del Sito: PcUpgradeIT

Nome del Sito: PcUpgradeIT Nome del Sito: PcUpgradeIT Mail: pcupgradeit@gmail.com Scelte di comunicazione: Il tema trattato è l assemblaggio e descrizione su componentistica PC Il titolo esteso è PcUpgradeIT - The easiest way to

Dettagli

Comune di Padova. Manuale pagine NoProfit. Guida alla redazione di pagine web per la sezione NoProfit di Padovanet

Comune di Padova. Manuale pagine NoProfit. Guida alla redazione di pagine web per la sezione NoProfit di Padovanet Comune di Padova Manuale pagine NoProfit Guida alla redazione di pagine web per la sezione NoProfit di Padovanet 1 2 1. INTRODUZIONE 1.1 Il Cms del NoProfit - Plone Che cos'è Plone? 1.2 Ruolo utenti Qual

Dettagli

L indicizzazione per soggetto in SBN

L indicizzazione per soggetto in SBN L indicizzazione per soggetto in SBN Maria Lucia Di Geso, ICCU Introduzione Nel corso degli ultimi dieci anni il Servizio bibliotecario nazionale (SBN) si è venuto configurando come la più grande rete

Dettagli

Servizi informativi per la fruizione del territorio

Servizi informativi per la fruizione del territorio Walking About Servizi informativi per la fruizione del territorio Walking About... 1 Cos è Walking About 3 Cosa posso fare con Walking About? 3 Posso organizzare Canali Tematici informativi e di assistenza...

Dettagli

Relatore: Claudio Negri Soget srl - Milano

Relatore: Claudio Negri Soget srl - Milano "Adeguare la comunicazione aziendale alle specificità dei mercati esteri: le nuove soluzioni per creare documentazioni e siti web multilingue di successo" Siti web: il sito come strumento marketing e commerciale

Dettagli

Corso di Comunicazione e Nuove forme di Giornalismo per la Pallavolo. Bando di indizione e programma preliminare 2. PERIODO E SEDIDI SVOLGIMENTO

Corso di Comunicazione e Nuove forme di Giornalismo per la Pallavolo. Bando di indizione e programma preliminare 2. PERIODO E SEDIDI SVOLGIMENTO Corso di Comunicazione e Nuove forme di Giornalismo per la Pallavolo Bando di indizione e programma preliminare 2. PERIODO E SEDIDI SVOLGIMENTO Il Corso, a titolo gratuito per un solo partecipante per

Dettagli

Piano di Informatizzazione delle Procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni online

Piano di Informatizzazione delle Procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni online Allegato 1) Provincia di Como Piano di Informatizzazione delle Procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni online Approvato con la deliberazione del Presidente della Provincia

Dettagli