NUOVA MODALITA DI RACCOLTA RIFIUTI ISOLA VICENTINA 2015

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NUOVA MODALITA DI RACCOLTA RIFIUTI ISOLA VICENTINA 2015"

Transcript

1 NUOVA MODALITA DI RACCOLTA RIFIUTI ISOLA VICENTINA 2015

2 INDICE 1. Soraris si presenta 2. La tariffa 3. Il nuovo sistema di raccolta rifiuti 4. Domande

3 SOCIETA PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI 15 COMUNI SERVITI OLTRE ABITANTI QUANTITA RIFIUTI GESTITI TONNELLATE RACCOLTA DIFFERENZIATA 71,47% 16 COMUNI SERVITI OLTRE ABITANTI

4 RACCOLTA TRASPORTO - SMALTIMENTO SECCO NON RICICLABILE CARTA VETRO UMIDO GESTIONE ECOCENTRO SOCIETA PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI RISCOSSIONE TARIFFA MULTIMATERIALE (PLASTICA/LATTINE) SPAZZAMENTO STRADE

5 COMUNE DI ISOLA VICENTINA RD 76% SORARIS % RD 71,47 OBIETTIVO VENETO 2020 % RD VENETO 65,4 % Raccolta differenziata Isola Vicentina % RD 63,40

6 L ATTUALE SERVIZIO DI IGIENE URBANA RACCOLTA STRADALE TASSA CORRISPETTIVO DOVUTO IN BASE AL NUMERO DI COMPONENTI FAMILIARI E ALLA SUPERFICIE DELL ABITAZIONE

7 L ATTUALE SERVIZIO DI IGIENE URBANA Secco non riciclabile procapite ABITANTI KG DI SECCO NON RICICLABILE KG/ABITANTE ISOLA VICENTINA kg/abitante DUEVILLE CALDOGNO ALTAVILLA VICENTINA MONTICELLO C.O Isola Vicentina Dueville Caldogno Altavilla Vicentina Monticello C.O.

8 COME INCREMENTARE LA PERCENTUALE DI RACCOLTA DIFFERENZIATA? RACCOLTA PORTA A PORTA TARIFFA Quota fissa N componenti nucleo familiare Superficie dell abitazione Quota variabile Quota base: servizio raccolta secco non riciclabile Quota raccolta differenziata: -umido -carta-cartone -vetro

9 VERDE E RAMAGLIE SECCO NON RICICLABILE MULTIMATERIALE (PLASTICA LATTINE) NUOVI SERVIZI 2016 UMIDO CARTA CARTONE VETRO

10 RACCOLTA SECCO NON RICICLABILE BIDONE CARRELLATO DA 120 LITRI PER OGNI UTENZA SVUOTAMENTO OGNI 14 GIORNI CHIP PER LETTURA SVUOTAMENTI 1 svuotamento/2 sett 26 svuotamenti/anno Monticello Conte Otto 5,3 svuotamenti/anno Il bidone dovrà essere esposto la sera precedente il giorno di raccolta e ritirato dopo lo svuotamento CONSEGNA STRUTTURE (invito tramite lettera): INIZIO 11 GENNAIO 2016 FINE 6 FEBBRAIO 2016 PRESSO ZONA INDUSTRIALE VIA BACCHIGLIONE 21

11 CHIP DI LETTURA SVUOTAMENTO Chip univoco per ogni utente Dispositivo che viene rilevato dal mezzo di raccolta durante la fase di svuotamento Permette di avere il numero di svuotamenti effettuati da ogni utente per il calcolo della tariffa

12 RACCOLTA SECCO NON RICICLABILE COSTI A partire dal 2017 gli svuotamenti effettuati verranno utilizzati per il calcolo della parte variabile della tariffa. PARTE VARIABILE TARIFFA Svuotamenti minimi dovuti: numero di componenti del nucleo famigliare moltiplicato per 2 Svuotamenti eccedenti i minimi vengono computati a conguaglio l anno successivo

13 RACCOLTA SECCO NON RICICLABILE IL NUOVO SISTEMA DI RACCOLTA AVRA INIZIO DAL 4 APRILE 2016 E PER DUE SETTIMANE SARA POSSIBILE CONFERIRE IL RIFIUTO UTILIZZANDO SIA IL VECCHIO (ISOLE ECOLOGICHE) CHE IL NUOVO SISTEMA PORTA A PORTA ATTENZIONE: NON SI PUO CONFERIRE IL SECCO NON RICILABILE IN ECOCENTRO NOTA: VERRANNO CREATI PUNTI DI RACCOLTA PER ALCUNE SPECIFICHE AREE; SARA POSSIBILE ISTITUIRE DEI PUNTI DI RACCOLTA CONDOMINIALI.

14 RACCOLTA UMIDO BIDONE CARRELLATO DA 240 LITRI DISTRIBUITO SUL TERRITORIO BIDONE DOTATO DI SERRATURA CHI EFFETTUA IL COMPOSTAGGIO DOMESTICO POTRA NON RITIRARE LA CHIAVE ED AVERE UNO SCONTO SULLA TARIFFA

15 RACCOLTA UMIDO A PARTIRE DAL 4 APRILE 2016 SI POTRA CONFERIRE IL RIFIUTO SOLAMENTE UTILIZZANDO LA CHIAVE

16 PANNOLINI AUSILI DA INCONTINENZA PANNOLINI DA CONFERIRE NEL SECCO NON RICICLABILE AUSILI DA INCONTINENZA (anziani o disabili) Sarà possibile avere, oltre al proprio bidoncino del secco, un bidoncino da 240 litri, senza nessun addebito 1. IL COMUNE INCENTIVERA L USO DI PANNOLINI LAVABILI 2. RIUNIONI INFORMATIVE 1. CONFERIRE CON IL SECCO 2. NON VERRANNO CONTEGGIATI GLI SVUOTAMENTI AI FINI DELLA TARIFFA

17 RACCOLTA VETRO E CARTA-CARTONE UTENTE SCEGLIERA TRA DUE MODALITA DI CONFERIMENTO:

18 RACCOLTA VETRO E CARTA-CARTONE 1. Conferimento presso il centro di raccolta rifiuti: ECOCENTRO TUTTI I CITTADINI RESIDENTI POSSONO ACCEDERE ALL ECOCENTRO ORARI DI APERTURA AMPLIATI NESSUN COSTO PER IL CONFERIMENTO DAL 2017 SARA POSSIBILE AVERE UNO SCONTO NELLA TARIFFA FINO A META GIUGNO SI POTRA CONFERIRE NELLE ISOLE ECOLOGICHE, DOPO CHI NON HA ADERITO AL PAY PER USE DEVE CONFERIRE IN ECOCENTRO

19 RACCOLTA VETRO E CARTA-CARTONE 1. Conferimento presso il centro di raccolta rifiuti: ECOCENTRO IN FASE DI STUDIO LA PROGETTAZIONE DI UN NUOVO CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI

20 2. Servizio «PAY PER USE» RACCOLTA VETRO E CARTA-CARTONE SERVIZIO A RICHIESTA compilazione modulo di adesione POSSIBILITA DI ADERIRE AD UNO O AD ENTRAMBI I SERVIZI (VETRO E/O CARTA-CARTONE) DOTAZIONE DI UN BIDONE CARRELLATO DA 120 LITRI CON IL CHIP: - grigio per la raccolta del vetro - bianco per la raccolta carta-cartone L ADESIONE AI SERVIZI PAY PER USE NON ESCLUDE LA POSSIBILITA DI CONFERIRE IN ECOCENTRO

21 RACCOLTA VETRO E CARTA-CARTONE

22 RACCOLTA VETRO E CARTA-CARTONE IL NUOVO SISTEMA DI RACCOLTA AVRA INIZIO DAL 1 GIUGNO 2016 E PER DUE SETTIMANE SARA POSSIBILE CONFERIRE IL RIFIUTO UTILIZZANDO SIA IL VECCHIO (ISOLE ECOLOGICHE) CHE IL NUOVO SISTEMA PORTA A PORTA CONSEGNA DEI BIDONI VERRA FATTA A DOMICILIO

23 2. Servizio «PAY PER USE» RACCOLTA VETRO E CARTA-CARTONE I SERVIZI POTRANNO ESSERE RICHIESTI COMPILANDO L APPOSITO MODULO CONSEGNATO IN FASE DI DISTRIBUZIONE DEI CONTENITORI DEL SECCO NON RICICLABILE IL SERVIZIO SARA COMPRESO NELLA TASSA PER IL CHI ADERISCE NEL 2016, DEVE TENERE LE STRUTTURE PER TUTTO IL LE ADESIONI A PARTIRE DAL 2017 AVRANNO DURATA MINIMA FINO AL 31/12 DELL ANNO DI ADESIONE

24 RACCOLTA VETRO E CARTA-CARTONE 2. Servizio «PAY PER USE» - ESEMPIO DI COSTO IN AMBITO SORARIS Gli svuotamenti effettuati verranno utilizzati per il calcolo della parte variabile della tariffa. Costo indicativo di ogni svuotamento 2,3 (comprensivo di IVA e di addizionale provinciale) PARTE VARIABILE TARIFFA Svuotamenti minimi dovuti: numero di componenti del nucleo famigliare moltiplicato per 2 Svuotamenti eccedenti i minimi vengono computati a conguaglio l anno successivo

25 2. Servizio «PAY PER USE» - ESEMPIO DI COSTO IN AMBITO SORARIS Famiglia composta da 3 componenti aderente al servizio pay per use del vetro. Numero di svuotamenti effettivi nel 2017 pari a 10.

26 2. Servizio «PAY PER USE» - ESEMPIO DI COSTO IN AMBITO SORARIS Famiglia composta da 3 componenti aderente al servizio pay per use del vetro e della cartacartone. Numero di svuotamenti effettivi nel 2017 pari a 4 per il vetro e 8 per la cartacartone.

27 RACCOLTA MULTIMATERIALE PLASTICA E LATTINE SOLO SACCO TRASPARENTE (110litri) MARCHIATO SORARIS RACCOLTA OGNI 2 SETTIMANE DURANTE LA CONSEGNA DELLE STRUTTURE VERRA CONSEGNATO UN ROTOLO DI SACCHI. I SUCCESSIVI SARANNO VENDUTI PRESSO ALCUNI ESERCIZI COMMERCIALI.

28 RACCOLTA MULTIMATERIALE PLASTICA E LATTINE IL NUOVO SISTEMA DI RACCOLTA AVRA INIZIO DAL 4 APRILE 2016 E PER DUE SETTIMANE SARA POSSIBILE CONFERIRE IL RIFIUTO UTILIZZANDO SIA IL VECCHIO (ISOLE ECOLOGICHE) CHE IL NUOVO SISTEMA PORTA A PORTA

29 RACCOLTA VERDE E RAMAGLIE «PAY PER USE» SERVIZIO A RICHIESTA compilando il modulo di adesione BIDONE CARRELLATO DA 240 LITRI PER OGNI UTENZA SVUOTAMENTO OGNI 14 GIORNI (da febbraio a novembre) Il costo del servizio per il 2016 è già compreso nella tassa mentre per il 2017 COSTO FISSO ANNUALE INDICATIVO PARI A 42 /ANNO (IVA e addizionale provinciale inclusa) ADESIONI HANNO DURATA MINIMA FINO AL 31/12 DELL ANNO DI ADESIONE. CHI ADERISCE NEL 2016 DEVE TENERE LE STRUTTURE PER TUTTO IL IL SERVIZIO AVRA INIZIO DAL 1 GIUGNO 2016

30 A PROPOSTITO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA

31 A PROPOSTITO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA

32 PERCHE TUTTO QUESTO?

33 COME E CAMBIATA LA TARIFFA NEI COMUNI SORARIS?

34 COME E CAMBIATA LA TARIFFA NEI COMUNI SORARIS? Esempio Monticello Conte Otto differenza Categoria supe. cat. supe. cat. /mq /mq /mq /mq 14 Edicola, farmacaia, tabaccaio plurilicenze 0,493 2,07 0,798 1,179-23% 18 Att. Art. tipo falegname idraulico 0,348 1,471 0,563 0,539-39% 20 Attività industriali con capannoni 0,31 1,306 0,503 0,601-32% 21 Attività artigianali con capannoni 0,368 1,546 0,448 0,359-58% 22 Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie 1,88 7,924 3,046 3, % (con minimi) differenza supe. utenti supe. utenti 100 mq NUCLEO FAMIGLIARE /mq /mq Famiglia con 1 occupante 0,192 44,272 0,243 17,495-19% Famiglia con 2 occupanti 0,226 88,545 0,286 46,654-16% Famiglia con 3 occupanti 0,252 99,613 0,32 52,486-9% Famiglia con 4 occupanti 0, ,74 0,347 64,149-8% Famiglia con 5 occupanti 0, ,487 0,374 84,56-12%

35 COME E CAMBIATA LA TARIFFA NEI COMUNI SORARIS? Esempio Monticello Conte Otto var Canone di servizio , ,00 19% Canone di smaltimento , ,00-30% Introito per vendita del materiale , ,00 128% TOTALE , ,00-7% Costi dei smaltimenti var Rifiuto secco 106,94 122,24 14% Rifiuto organico 96,00 98,00 2% Rifiuti ingombranti 102,17 110,25 8% Differenziata ,97 % Differenziata ,492 %

36

37 Il migliore rifiuto è quello non prodotto!! Non ereditiamo la terra dai nostri padri, ma la prendiamo in prestito dai nostri figli. (Capo indiano) GRAZIE PER L ATTENZIONE!

NUOVA MODALITA DI RACCOLTA RIFIUTI CALDOGNO 2019

NUOVA MODALITA DI RACCOLTA RIFIUTI CALDOGNO 2019 NUOVA MODALITA DI RACCOLTA RIFIUTI CALDOGNO 2019 1 INDICE Introduzione Soraris si presenta Il nuovo sistema di raccolta rifiuti La tariffa Domande 2 SOCIETA PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI 17

Dettagli

NUOVA MODALITA DI RACCOLTA RIFIUTI CALDOGNO 2019

NUOVA MODALITA DI RACCOLTA RIFIUTI CALDOGNO 2019 NUOVA MODALITA DI RACCOLTA RIFIUTI CALDOGNO 2019 1 INDICE Introduzione Soraris si presenta Il nuovo sistema di raccolta rifiuti La tariffa Domande 2 SOCIETA PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI 17

Dettagli

I numeri delle eccellenze nella raccolta differenziata e nel ciclo integrato dei rifiuti in Provincia di Treviso

I numeri delle eccellenze nella raccolta differenziata e nel ciclo integrato dei rifiuti in Provincia di Treviso I numeri delle eccellenze nella raccolta differenziata e nel ciclo integrato dei rifiuti in Provincia di Treviso Relatori: Stefano Riedi, Elisa Bagolin Consorzio servizi di Igiene del Territorio Autorità

Dettagli

Nuove modalità di conferimento dei rifiuti

Nuove modalità di conferimento dei rifiuti Comune di VEGGIANO Nuove modalità di conferimento dei rifiuti Cittadella, 5 marzo 2018 Gentile cittadino, dal 07/05/2018 inizia il servizio di raccolta porta a porta con le nuove modalità di conferimento

Dettagli

COMUNE DI TREBASELEGHE

COMUNE DI TREBASELEGHE Comune di TREBASELEGHE Nuovi contenitori per la raccolta differenziata Trebaseleghe, 28 marzo 2018 Gentile cittadino, dal 11 giugno 2018, i rifiuti Carta e cartone e Vetro dovranno essere conferiti in

Dettagli

Comune di Arsiè. ANNO 2014 IMU Imposta Comunale sugli Immobili (Aliquote approvate con deliberazione di Consiglio Comunale n. 26 del 18.7.

Comune di Arsiè. ANNO 2014 IMU Imposta Comunale sugli Immobili (Aliquote approvate con deliberazione di Consiglio Comunale n. 26 del 18.7. ANNO 2014 IMU Imposta Comunale sugli Immobili (Aliquote approvate con deliberazione di Consiglio Comunale n. 26 del 18.7.2014) TIPOLOGIA IMMOBILE ALIQUOTA CODICE PAGAMENTO F24 Abitazione principale Cat

Dettagli

Città di Gardone Val Trompia Una città più PULITA è una città più TUA

Città di Gardone Val Trompia Una città più PULITA è una città più TUA Città di Gardone Val Trompia Una città più PULITA è una città più TUA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI URBANI Confronto tra progetto e risultati primo anno Il percorso Criticità servizio vecchio Scarsa raccolta

Dettagli

Progetto di riorganizzazione dei servizi di raccolta rifiuti urbani nel Comune di Castel San Pietro Terme. 13 novembre 2017

Progetto di riorganizzazione dei servizi di raccolta rifiuti urbani nel Comune di Castel San Pietro Terme. 13 novembre 2017 Progetto di riorganizzazione dei servizi di raccolta rifiuti urbani nel Comune di Castel San Pietro Terme 13 novembre 2017 La raccolta differenziata nel Comune di Castel San Pietro Terme Nel 2016 nel Comune

Dettagli

CAMBIA LA RACCOLTA DEI RIFIUTI IMPARIAMO COME SI FA

CAMBIA LA RACCOLTA DEI RIFIUTI IMPARIAMO COME SI FA CAMBIA LA RACCOLTA DEI RIFIUTI IMPARIAMO COME SI FA Che cos è la raccolta porta a porta dei rifiuti? E un particolare sistema che prevede il periodico ritiro a domicilio dei rifiuti organizzando le raccolte

Dettagli

COMUNE DI LONGARE. RELAZIONE TARIFFA RIFIUTI URBANI Anno SORARIS SpA

COMUNE DI LONGARE. RELAZIONE TARIFFA RIFIUTI URBANI Anno SORARIS SpA COMUNE DI LONGARE RELAZIONE TARIFFA RIFIUTI URBANI Anno 2009 SORARIS SpA 1.1 Utenze domestiche Il territorio comunale è stato diviso in 5 zone in funzione dei caratteri del Servizio fornito, com è descritto

Dettagli

RIFIUTI S OLIDI URBANI

RIFIUTI S OLIDI URBANI COMUNE DI CALDOGNO Provincia di Vicenza RELAZIONE CALCOLO TARIFFE SERVIZIO di GESTIONE RIFIUTI SOLIDI URBANI (anno 2013) SORARIS SpA Premessa Nell'elaborazione del calcolo delle tariffe per l'anno 2013

Dettagli

COMUNE DI LONGARE. RELAZIONE TARIFFA RIFIUTI URBANI Anno SOcietà per la RAccolta dei RIfiuti Solidi urbani

COMUNE DI LONGARE. RELAZIONE TARIFFA RIFIUTI URBANI Anno SOcietà per la RAccolta dei RIfiuti Solidi urbani COMUNE DI LONGARE RELAZIONE TARIFFA RIFIUTI URBANI Anno 2016 SOcietà per la RAccolta dei RIfiuti Solidi urbani 1.1 Utenze domestiche Il territorio comunale è stato diviso in 5 zone in funzione dei caratteri

Dettagli

COMUNE DI LONGARE. RELAZIONE TARIFFA RIFIUTI URBANI Anno SORARIS SpA

COMUNE DI LONGARE. RELAZIONE TARIFFA RIFIUTI URBANI Anno SORARIS SpA COMUNE DI LONGARE RELAZIONE TARIFFA RIFIUTI URBANI Anno 2010 SORARIS SpA 1.1 Utenze domestiche Il territorio comunale è stato diviso in 5 zone in funzione dei caratteri del Servizio fornito, com è descritto

Dettagli

SANTORSO (VI): TARIFFA PUNTUALE

SANTORSO (VI): TARIFFA PUNTUALE SANTORSO (VI): TARIFFA PUNTUALE integrata con un nuovo sistema di raccolta rifiuti (TIA + -BINGest ) p.i. Zanardello Samuele NOVE (VI) 1- La raccolta dei Rifiuti anno 2016 GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE DEI

Dettagli

Raccolta porta a porta a tariffa puntuale: L esperienza nel Consiglio di Bacino Priula e la gestione virtuosa di Contarina Spa

Raccolta porta a porta a tariffa puntuale: L esperienza nel Consiglio di Bacino Priula e la gestione virtuosa di Contarina Spa Raccolta porta a porta a tariffa puntuale: L esperienza nel Consiglio di Bacino Priula e la gestione virtuosa di Contarina Spa Paolo Contò Direttore del Consiglio di Bacino Priula 29 Aprile 2016 Milano

Dettagli

Raccolta Integrata Rifiuti e Tariffa Puntuale. Villafranca d Asti

Raccolta Integrata Rifiuti e Tariffa Puntuale. Villafranca d Asti Raccolta Integrata Rifiuti e Tariffa Puntuale Villafranca d Asti SITUAZIONE ANTECEDENTE Sistema di raccolta fino a marzo 2002 - RSU indifferenziati (cassonetti stradali) - Carta (cassonetti stradali) -

Dettagli

Comune di Torre Boldone (provincia di Bergamo) Servizio di raccolta rifiuti

Comune di Torre Boldone (provincia di Bergamo) Servizio di raccolta rifiuti Comune di Torre Boldone (provincia di Bergamo) Servizio di raccolta rifiuti 1/3/1996 il Comune di Torre Boldone Anticipa i tempi e i contenuti del Decreto Ronchi Introduce il principio della copertura

Dettagli

Allegato C) alla deliberazione di C.C. n. 12 del IL SEGRETARIO GENERALE dott. Michelangelo Pellè. IL SINDACO Marcello Vezzaro.

Allegato C) alla deliberazione di C.C. n. 12 del IL SEGRETARIO GENERALE dott. Michelangelo Pellè. IL SINDACO Marcello Vezzaro. Allegato C) alla deliberazione di C.C. n. 12 del 02.04.2014 IL SINDACO Marcello Vezzaro IL SEGRETARIO GENERALE dott. Michelangelo Pellè COMUNE DI CALDOGNO Provincia di Vicenza RELAZIONE CALCOLO TARIFFE

Dettagli

COS E ECUO SACCO? Qualche breve premessa 1

COS E ECUO SACCO? Qualche breve premessa 1 Qualche breve premessa 1 COS E ECUO SACCO? Un progetto di sperimentazione di un sistema di tariffazione puntuale dei servizi di igiene urbana «EcuoSacco» perché l obiettivo è nel contempo «eco» ed «equo»:

Dettagli

Convegno. La tariffazione puntuale del servizio di gestione dei rifiuti urbani. Inquadramento normativo, metodi e sistemi, obiettivi e finalità

Convegno. La tariffazione puntuale del servizio di gestione dei rifiuti urbani. Inquadramento normativo, metodi e sistemi, obiettivi e finalità Convegno La tariffazione puntuale del servizio di gestione dei rifiuti urbani Inquadramento normativo, metodi e sistemi, obiettivi e finalità 22 Febbraio 2017 Sala Auditorium Città Metropolitana di Torino

Dettagli

GESTIONE SERVIZIO IGIENE AMBIENTALE

GESTIONE SERVIZIO IGIENE AMBIENTALE SITUAZIONE DI PARTENZA COSA È STATO FATTO I RISULTATI DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA IL PIANO FINANZIARIO LE TARIFFE 2016 I PROGETTI SITUAZIONE DI PARTENZA PRODUZIONE TOTALE RIFIUTI IN KG 2700000 2025000

Dettagli

RACCOLTA PORTA A PORTA

RACCOLTA PORTA A PORTA 1 RACCOLTA PORTA A PORTA Deliberazione dell Assemblea Consortile del CSR n. 15 del 10/06/2016 relativa all affidamento dei servizi di raccolta e trasporto rifiuti per l Area Omogenea n. 1 Ovadese e Acquese.

Dettagli

COMUNE DI LONGARE. RELAZIONE TARIFFA RIFIUTI URBANI Anno 2011

COMUNE DI LONGARE. RELAZIONE TARIFFA RIFIUTI URBANI Anno 2011 COMUNE DI LONGARE RELAZIONE TARIFFA RIFIUTI URBANI Anno 2011 1.1 Utenze domestiche Il territorio comunale è stato diviso in 5 zone in funzione dei caratteri del servizio fornito, come descritto nella tabella

Dettagli

CONTARINA SPA Il modello virtuoso di raccolta porta a porta a tariffa puntuale. 30 Giugno 2016

CONTARINA SPA Il modello virtuoso di raccolta porta a porta a tariffa puntuale. 30 Giugno 2016 CONTARINA SPA Il modello virtuoso di raccolta porta a porta a tariffa puntuale 30 Giugno 2016 1. Chi siamo 2. Le caratteristiche del modello Contarina 3. I risultati 4. Focus Treviso 5. Gli obiettivi per

Dettagli

La riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti nel Comune di Castiglion Fiorentino. Castiglion Fiorentino, 27 febbraio 2 marzo 6 marzo 2017

La riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti nel Comune di Castiglion Fiorentino. Castiglion Fiorentino, 27 febbraio 2 marzo 6 marzo 2017 La riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti nel Comune di Castiglion Fiorentino Castiglion Fiorentino, 27 febbraio 2 marzo 6 marzo 2017 L Amministrazione Comunale di Castiglion Fiorentino

Dettagli

PROGETTO PIU DIFFERENZIO MENO SPENDO

PROGETTO PIU DIFFERENZIO MENO SPENDO PROGETTO PIU DIFFERENZIO MENO SPENDO PROGETTO SPERIMENTALE SISTEMA INNOVATIVO RACCOLTA DIFFERENZIATA A PESO DOVE SIAMO CARATTERISTICHE DEL TERRITORIO COMUNALE Estenzione territoriale: 269.60 Kmq Popolazione

Dettagli

TARI Servizio rifiuti

TARI Servizio rifiuti COMUNE DI MAIRANO TARI Servizio rifiuti Determinazione delle tariffe 2016 Costi fissi Costi variabili Costi totali Totale costi 168.000,00 55,08% 137.000,00 44,92% 305.000,00 Copertura prevista 100,00%

Dettagli

Nuovo servizio di raccolta rifiuti nella zona del Borgo Durbecco. Faenza, 7 Ottobre 2016

Nuovo servizio di raccolta rifiuti nella zona del Borgo Durbecco. Faenza, 7 Ottobre 2016 Nuovo servizio di raccolta rifiuti nella zona del Borgo Durbecco Faenza, 7 Ottobre 2016 Gli obiettivi del Piano Regionale per Comune Per il Comune di Faenza l obiettivo al 2020 è il 79% di raccolta differenziata,

Dettagli

PORTA A PORTA IL SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA A PONTE NELLE ALPI

PORTA A PORTA IL SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA A PONTE NELLE ALPI PORTA A PORTA IL SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA A PONTE NELLE ALPI Come passare del 23% all 85% di raccolta differenziata diminuendo i costi del 15% Un progetto ispirato dal dovere di riconsegnare

Dettagli

Allegato C - TARIFFE TARI 2019

Allegato C - TARIFFE TARI 2019 Allegato C - TARIFFE TARI 2019 COMUNE DI REGGIO EMILIA ANNO 2019 UTENZE DOMESTICHE Coeff. Quote Quote Coeff. Famiglie Famiglie Superficie Quota Superficie media famiglia superficie Quota fissa variabile

Dettagli

COSTI DEL SERVIZIO IGIENE URBANA COMUNE DI MUSCOLINE 2018

COSTI DEL SERVIZIO IGIENE URBANA COMUNE DI MUSCOLINE 2018 COSTI DEL SERVIZIO IGIENE URBANA COMUNE DI MUSCOLINE 2018 COSTI FISSI COSTI VARIABILI RACCOLTA RIFIUTO FORSU + CASSONETTI 19.496 RACCOLTA RIFIUTO SECCO RESIDUO + CASSONETTI 21.348 RACCOLTA CARTA E CARTONE

Dettagli

PIANO FINANZIARIO E TARIFFE 2016

PIANO FINANZIARIO E TARIFFE 2016 PIANO FINANZIARIO E TARIFFE 2016 A) PARTE FISSA DELLA TARIFFA Spazzamento stradale. 250.381,00 Costi fissi per piattaforma con costi raccolta. 416.741,00 Costi amministrativi per accertamento, riscossione,contenzioso.

Dettagli

RIPARTIZIONE DEI COSTI. Utenze Domestiche 59% Utenze Non domestiche 41% Quota fissa Utenze Domestiche 50% Quota variabile Utenze Domestiche 50%

RIPARTIZIONE DEI COSTI. Utenze Domestiche 59% Utenze Non domestiche 41% Quota fissa Utenze Domestiche 50% Quota variabile Utenze Domestiche 50% RIPARTIZIONE DEI COSTI ALLEGATO A - RIPARTIZIONE DEI COSTI Utenze Domestiche 59% Utenze Non domestiche 41% Quota fissa Utenze Domestiche 50% Quota variabile Utenze Domestiche 50% Quota fissa Utenze Non

Dettagli

RACCOLTA DIFFERENZIATA: I MODELLI VINCENTI

RACCOLTA DIFFERENZIATA: I MODELLI VINCENTI RACCOLTA DIFFERENZIATA: I MODELLI VINCENTI come rendere più efficiente la gestione dei rifiuti Bergamo, 10 maggio 00 Modello organizzativo provinciale e proposte per le aree turistiche Relatore: dott.ssa

Dettagli

COMUNE DI PORTOGRUARO SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI PIANO FINANZIARIO PER L ESERCIZIO 2018

COMUNE DI PORTOGRUARO SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI PIANO FINANZIARIO PER L ESERCIZIO 2018 COMUNE DI PORTOGRUARO SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI PIANO FINANZIARIO PER L ESERCIZIO 2018 Premessa Dal 2014 con la legge n 147/2013 è in vigore la TARI - tassa sui rifiuti, che costituisce

Dettagli

RIPARTIZIONE DEI COSTI ALLEGATO A - RIPARTIZIONE DEI COSTI. Utenze Domestiche 56% Utenze Non domestiche 44%

RIPARTIZIONE DEI COSTI ALLEGATO A - RIPARTIZIONE DEI COSTI. Utenze Domestiche 56% Utenze Non domestiche 44% RIPARTIZIONE DEI COSTI ALLEGATO A - RIPARTIZIONE DEI COSTI Utenze Domestiche 56% Utenze Non domestiche 44% Quota fissa Utenze Domestiche 53% Quota variabile Utenze Domestiche 47% Quota fissa Utenze Non

Dettagli

PRESENTAZIONE SERVIZI 2014

PRESENTAZIONE SERVIZI 2014 Comune di Lendinara PRESENTAZIONE SERVIZI 2014 Incontro con la cittadinanza Lendinara, 20 febbraio 2014 ECOAMBIENTE, CHI SIAMO? - GESTORE DEL CICLO INTEGRATO DEI RIFIUTI NEL BACINO DELLA PROVINCIA DI ROVIGO

Dettagli

RIPARTIZIONE DEI COSTI ALLEGATO A - RIPARTIZIONE DEI COSTI. Utenze Domestiche 58% Utenze Non domestiche 42%

RIPARTIZIONE DEI COSTI ALLEGATO A - RIPARTIZIONE DEI COSTI. Utenze Domestiche 58% Utenze Non domestiche 42% RIPARTIZIONE DEI COSTI ALLEGATO A - RIPARTIZIONE DEI COSTI Utenze Domestiche 58% Utenze Non domestiche 42% Quota fissa Utenze Domestiche 52% Quota variabile Utenze Domestiche 48% Quota fissa Utenze Non

Dettagli

Sistema di gestione della raccolta dei rifiuti urbani, che comporta l eliminazione dei cassonetti stradali dell indifferenziato, sostituito da un

Sistema di gestione della raccolta dei rifiuti urbani, che comporta l eliminazione dei cassonetti stradali dell indifferenziato, sostituito da un San Costanzo 15 Aprile 2014 Metodo Aset Risultati, vantaggi e criticità Dott. Stefano Sartini Stato attuale: raccolta stradale pluriutenza Raccolta RSU con cassonetti Raccolta RD tramite isole ecologiche

Dettagli

RIEPILOGO IMPORTI (per cinque anni di servizio)

RIEPILOGO IMPORTI (per cinque anni di servizio) RIEPILOGO IMPORTI (per cinque anni di servizio) ULTIMI DATI DISPONIBILI UTENZE DOMESTICHE ABITANTI RESIDENTI 7.93 UTENZE NON DOMESTICHE UTENZE DOMESTICHE.98 3 SERVIZI NEL CENTRO ABITATO UTENZE NON DOMESTICHE

Dettagli

Costi Fissi e Variabili

Costi Fissi e Variabili Costi Fissi e Variabili Parte Fissa Parte Variabile Totali Costi vari (sia fissi che variabili) 6.450,00 0,00 6.450,00 CSL Costi di spazzamento e lavaggio delle strade e piazze pubbliche 6.000,00 6.000,00

Dettagli

Simone Tosi. Assessore Ambiente Comune di Carpi. Bologna

Simone Tosi. Assessore Ambiente Comune di Carpi. Bologna Simone Tosi Assessore Ambiente Comune di Carpi Bologna 20 novembre 2017 LA PRESENTAZIONE: La storia del Porta a Porta Il nostro modello UNA PREMESSA: Il Porta a Porta è un sistema invasivo, che chiede

Dettagli

Progetto di riorganizzazione dei servizi di raccolta rifiuti urbani nel Comune di Imola

Progetto di riorganizzazione dei servizi di raccolta rifiuti urbani nel Comune di Imola Progetto di riorganizzazione dei servizi di raccolta rifiuti urbani nel Comune di Imola Imola, 17 maggio 2016 Città di Imola La raccolta differenziata nel Comune di Imola Nel 2015 nel Comune di Imola il

Dettagli

TARIFFE DOMESTICHE. ALLEGATO B - TARIFFE DOMESTICHE in vigore dal 01/01/06 Gli importi sono definiti su base annua. Quota Organico (*)

TARIFFE DOMESTICHE. ALLEGATO B - TARIFFE DOMESTICHE in vigore dal 01/01/06 Gli importi sono definiti su base annua. Quota Organico (*) TARIFFE DOMESTICHE ALLEGATO B - TARIFFE DOMESTICHE in vigore dal 01/01/06 Gli importi sono definiti su base annua PER TUTTE LE UTENZE comp Quota Fissa 2006 Quota allaccio Quota Organico (*) CONTENIT. PERSONALE

Dettagli

TARIFFE DOMESTICHE. ALLEGATO B - TARIFFE DOMESTICHE in vigore dal 01/01/2010 Gli importi sono definiti su base annua

TARIFFE DOMESTICHE. ALLEGATO B - TARIFFE DOMESTICHE in vigore dal 01/01/2010 Gli importi sono definiti su base annua TARIFFE DOMESTICHE ALLEGATO B - TARIFFE DOMESTICHE in vigore dal 01/01/2010 Gli importi sono definiti su base annua PER TUTTE LE UTENZE comp Quota Fissa 2010 Quota allaccio Quota Organico (*) CONTENIT.

Dettagli

PIANO FINANZIARIO E TARIFFE 2019

PIANO FINANZIARIO E TARIFFE 2019 PIANO FINANZIARIO E TARIFFE 2019 A) PARTE FISSA DELLA TARIFFA Spazzamento stradale 2.019 Servizio di spazzamento ( Raccolta - - Smaltmento) 170.921,00 svuotamento cestini e raccolta rifiuti abbandonati

Dettagli

RIPARTIZIONE DEI COSTI. Utenze Domestiche 56% Utenze Non domestiche 44%

RIPARTIZIONE DEI COSTI. Utenze Domestiche 56% Utenze Non domestiche 44% RIPARTIZIONE DEI COSTI ALLEGATO A - RIPARTIZIONE DEI COSTI Utenze Domestiche 56% Utenze Non domestiche 44% Quota fissa 66% Quota variabile* 34% * escluse quote di saldo per le famiglie ed esclusi i servizi

Dettagli

A & T 2000 S.p.A. Piazzetta G.Marconi, n Codroipo (UD) TARI PUNTUALE - ANNO 2019 COMUNE DI PASIAN DI PRATO

A & T 2000 S.p.A. Piazzetta G.Marconi, n Codroipo (UD) TARI PUNTUALE - ANNO 2019 COMUNE DI PASIAN DI PRATO A & T 000 S.p.A. Piazzetta G.Marconi, n 0 Codroipo (UD) TARI PUNTUALE - ANNO 09 COMUNE DI PASIAN DI PRATO TARI PUNTUALE PER L'ANNO 09 - COMUNE DI PASIAN DI PRATO TOTALE COSTI PREVISTI UTENZE DOMESTICHE

Dettagli

"COSA CAMBIA CON IL NUOVO SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA?

COSA CAMBIA CON IL NUOVO SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA? Autorità di sub-ato D Evançon - Mont Cervin FAQ "PERCHE UN NUOVO SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA? Il nuovo servizio di raccolta e progettato per permettere l associazione di ogni rifiuto all utente

Dettagli

PIANO FINANZIARIO E TARIFFE 2017

PIANO FINANZIARIO E TARIFFE 2017 PIANO FINANZIARIO E TARIFFE 2017 A) PARTE FISSA DELLA TARIFFA 2017 Spazzamento stradale Servizio di spazzamento ( Raccolta Trasporto Smaltmento) 210.035,00 svuotamento cestini e raccolta rifiuti abbandonati

Dettagli

SOcietà per la RAccolta dei RIfiuti Solidi urbani

SOcietà per la RAccolta dei RIfiuti Solidi urbani COMUNE DI MONTICELLO CONTE OTTO Provincia di Vicenza RELAZIONE TARIFFE SERVIZIO di GESTIONE RIFIUTI URBANI (anno 2017) SOcietà per la RAccolta dei RIfiuti Solidi urbani Servizio di Gestione Rifiuti Urbani

Dettagli

Progetto di riorganizzazione dei servizi di raccolta rifiuti urbani nel Comune di Castel San Pietro Terme. Assemblee Zone Industriali

Progetto di riorganizzazione dei servizi di raccolta rifiuti urbani nel Comune di Castel San Pietro Terme. Assemblee Zone Industriali Progetto di riorganizzazione dei servizi di raccolta rifiuti urbani nel Comune di Castel San Pietro Terme Assemblee Zone Industriali Raccolta differenziata 2016 nel Comune di Castel San Pietro Terme al

Dettagli

CITTA DI VALDAGNO GESTIONE SERVIZIO RIFIUTI SOLIDI URBANI PER AFFFIDO DEL SERVIZIO IN HOUSE PROVIDING

CITTA DI VALDAGNO GESTIONE SERVIZIO RIFIUTI SOLIDI URBANI PER AFFFIDO DEL SERVIZIO IN HOUSE PROVIDING CITTA DI VALDAGNO UFFICIO TECNICO GESTIONE SERVIZIO RIFIUTI SOLIDI URBANI RELAZIONE TECNICA PER AFFFIDO DEL SERVIZIO IN HOUSE PROVIDING DICEMBRE 2013 IL DIRIGENTE DIREZIONE LL. PP. ING. GRAZIANO DAL LAGO

Dettagli

17 giugno 2016 Palazzo Gazzoli Via del Teatro Romano, giugno 2016 Palazzo uffici comunali Corso del Popolo, 30

17 giugno 2016 Palazzo Gazzoli Via del Teatro Romano, giugno 2016 Palazzo uffici comunali Corso del Popolo, 30 L'acqua che bevo, l'aria che respiro, il cibo che mangio Problemi, proposte e confronti 17 giugno 2016 Palazzo Gazzoli Via del Teatro Romano, 15 18 giugno 2016 Palazzo uffici comunali Corso del Popolo,

Dettagli

COMUNE DI PASIAN DI PRATO

COMUNE DI PASIAN DI PRATO Comune di Pasian di Prato Provincia di Udine ALLEGATO B COMUNE DI PASIAN DI PRATO TARI PUNTUALE ANNO 2018 TARI PUNTUALE PER L'ANNO 2018 - COMUNE DI PASIAN DI PRATO TOTALE COSTI PREVISTI 861.555,00 UTENZE

Dettagli

TARI E CORRISPETTIVO PUNTUALE

TARI E CORRISPETTIVO PUNTUALE TARI E CORRISPETTIVO PUNTUALE Reggio Emilia, 11 Maggio 2018 Ing. Eleonora Costa INDICE IREN AMBIENTE SPA MODELLO DI RACCOLTA CON MISURAZIONE PUNTUALE MODELLO «PARMA» MODELLO DI CALCOLO E ATTRIBUZIONE SVUOTAMENTI

Dettagli

SUDDIVISIONE COSTI DEL PIANO FINANZIARIO ANNO 2013

SUDDIVISIONE COSTI DEL PIANO FINANZIARIO ANNO 2013 SUDDIVISIONE COSTI DEL PIANO FINANZIARIO ANNO 2013 CGIND 69.600,00 Costi di gestione ciclo servizi CSL 5.100,00 Costi spazzamento e lavaggio strade CRT 33.100,00 Costi di raccolta e trasporto RSU CTS 28.800,00

Dettagli

AVVISO DI PREINFORMAZIONE

AVVISO DI PREINFORMAZIONE Prot. 665.16 AVVISO DI PREINFORMAZIONE (Art. 70 D. Lgs. 50/2016) Soraris Spa rende noto l elenco degli appalti che ha intenzione di bandire per l anno 2017. APPALTI DI IMPORTO INFERIORE ALLA SOGLIA DI

Dettagli

COMUNE DI PETTINENGO: LA RACCOLTA RIFIUTI: RUOLI E FUNZIONI

COMUNE DI PETTINENGO: LA RACCOLTA RIFIUTI: RUOLI E FUNZIONI LA RACCOLTA RIFIUTI: RUOLI E FUNZIONI CO.S.R.A.B - CONSORZIO SMALTIMENTO RIFIUTI AREA BIELLESE: Vi partecipano tutti i comuni della Provincia; Ha ruolo di programmazione e gestione in materia di rifiuti;

Dettagli

TARI Servizio rifiuti

TARI Servizio rifiuti COMUNE DI OSPITALETTO TARI Servizio rifiuti Determinazione delle tariffe 2014 Costi fissi Costi variabili Costi totali Totale costi 595.000,00 44,07% 755.000,00 55,93% 1.350.000,00 Copertura prevista 100,00%

Dettagli

Comune di Cuneo Raccolta differenziata porta a porta. Amministratori di condominio. Febbraio 2014

Comune di Cuneo Raccolta differenziata porta a porta. Amministratori di condominio. Febbraio 2014 Comune di Cuneo Raccolta differenziata porta a porta Amministratori di condominio Febbraio 2014 PERCHÉ FARE LA RACCOLTA DEI RIFIUTI PORTA A PORTA? LEGGI DI RIFERIMENTO: EUROPA - ITALIA PIEMONTE EUROPA:

Dettagli

PORTA A PORTA RACCOLTA DIFFERENZIATA CALENDARIO ZONA A VIA TAVERNELLE- VALMARANA - S.AGOSTINO SORARIS S.P.A. COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA

PORTA A PORTA RACCOLTA DIFFERENZIATA CALENDARIO ZONA A VIA TAVERNELLE- VALMARANA - S.AGOSTINO SORARIS S.P.A. COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA SORARIS S.P.A. RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA VIA AQUILEIA ACQUE SORGIVE CEREGATA CHIESETTA VECCHIA CIMA 12 CORDELLINA CORTE TOMASI COSTALUNGA SOPRA COSTALUNGA SOTTO

Dettagli

GUIDA E CALENDARIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA

GUIDA E CALENDARIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA Comune di Camerano GUIDA E CALENDARIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA 2015 Valido dal 01.02.2015 al 31.05.2015 LE MODALITÀ DI RACCOLTA LUNEDÌ MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ SABATO Frazione organica Da giugno

Dettagli

RIPARTIZIONE DEI COSTI ALLEGATO A - RIPARTIZIONE DEI COSTI. Utenze Domestiche 56% Utenze Non domestiche 44%

RIPARTIZIONE DEI COSTI ALLEGATO A - RIPARTIZIONE DEI COSTI. Utenze Domestiche 56% Utenze Non domestiche 44% RIPARTIZIONE DEI COSTI ALLEGATO A - RIPARTIZIONE DEI COSTI Utenze Domestiche 56% Utenze Non domestiche 44% Quota fissa Utenze Domestiche 53% Quota variabile Utenze Domestiche 47% Quota fissa Utenze Non

Dettagli

SMALTIMENTO RSU +CONTRIBUTO PROV. SMALTIMENTO FORSU TRASPORTO FORSU

SMALTIMENTO RSU +CONTRIBUTO PROV. SMALTIMENTO FORSU TRASPORTO FORSU COSTI DEL SERVIZIO IGIENE URBANA COMUNE DI CALVAGESE DELLA RIVIERA 2017 COSTI FISSI COSTI VARIABILI SERVIZIO RACCOLTA RIFIUTI SOLIDI URBANI PORTA A PORTA 64.963 SERVIZIO RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A

Dettagli

La gestione integrata dei rifiuti situazione attuale e prospettive concrete

La gestione integrata dei rifiuti situazione attuale e prospettive concrete La gestione integrata dei rifiuti situazione attuale e prospettive concrete Sergio Tommasini Responsabile Settore Studi e Progetti Montebelluna (TV) 20 febbraio 2009 consorzio@priula.it COMPETENZE GESTIONE

Dettagli

La raccolta dei rifiuti nel comune di Massa Lombarda

La raccolta dei rifiuti nel comune di Massa Lombarda Comune di Massa Lombarda La raccolta dei rifiuti nel comune di Massa Lombarda Direzione Servizi Ambientali - Area Romagna 12 Aprile 2017 CAPITOLO 1 La raccolta differenziata: obiettivi e stato di fatto

Dettagli

Servizi Integrati di Raccolta dei Rifiuti della Città di Avellino

Servizi Integrati di Raccolta dei Rifiuti della Città di Avellino Servizi Integrati di Raccolta dei Rifiuti della Città di Avellino Approvato con delibera di Giunta Comunale n. 16 del 20-1-2017 come modificato con delibera di Giunta Comunale n. 175 del 9-6-2017 Linee

Dettagli

Una gestione consortile pioneristica: il monitoraggio dei servizi di raccolta di secco e umido

Una gestione consortile pioneristica: il monitoraggio dei servizi di raccolta di secco e umido Una gestione consortile pioneristica: il monitoraggio dei servizi di raccolta di secco e umido Convegno Sulla Buona Gestione dei Rifiuti Urbani Sommacampagna (VR) 4 ottobre 2018 Maurizio Barbati CEO Esa-Com.

Dettagli

Obiettivi regionali di gestione dei rifiuti L.R. n.16/2015

Obiettivi regionali di gestione dei rifiuti L.R. n.16/2015 Obiettivi regionali di gestione dei rifiuti L.R. n.16/2015 gerarchia modello a) prevenzione (minore produzione di rifiuti) b) preparazione per il riutilizzo c) riciclaggio d) recupero di altro tipo e)

Dettagli

PIANO FINANZIARIO E TARIFFE 2018

PIANO FINANZIARIO E TARIFFE 2018 PIANO FINANZIARIO E TARIFFE 2018 A) PARTE FISSA DELLA TARIFFA Spazzamento stradale 2.018 Servizio di spazzamento ( Raccolta - Trasporto - Smaltmento) 220.500,00 svuotamento cestini e raccolta rifiuti abbandonati

Dettagli

PIANO ECONOMICO FINANZIARIO COMUNE: FOSSALTA DI PIAVE ANNO ESERCIZIO: 2018 VOCI DI COSTO

PIANO ECONOMICO FINANZIARIO COMUNE: FOSSALTA DI PIAVE ANNO ESERCIZIO: 2018 VOCI DI COSTO PIANO ECONOMICO FINANZIARIO COMUNE: FOSSALTA DI PIAVE ANNO ESERCIZIO: 2018 VOCI DI COSTO CSL Costi Spazzamento e Lavaggio 18.879,00 CRT Costi Raccolta e Trasporto 76.688,00 CTS Costi Trattamento e Smaltimento

Dettagli

Più differenzi, Più riduci, Più risparmi. La TARIFFA PUNTUALE. Dal 1 gennaio 2013 La tariffa rifiuti diventa su misura. Felino, novembre 2012

Più differenzi, Più riduci, Più risparmi. La TARIFFA PUNTUALE. Dal 1 gennaio 2013 La tariffa rifiuti diventa su misura. Felino, novembre 2012 Più differenzi, Più riduci, Più risparmi. La TARIFFA PUNTUALE Dal 1 gennaio 2013 La tariffa rifiuti diventa su misura Felino, novembre 2012 TARIFFA PUNTUALE La tariffa puntuale è un sistema più equo di

Dettagli

Nuove modalità COMUNE DI VIGONZA. Secco residuo. Particolare del microchip. Cittadella, 14 maggio 2018

Nuove modalità COMUNE DI VIGONZA. Secco residuo. Particolare del microchip. Cittadella, 14 maggio 2018 Comune di VIGONZA Nuove modalità di conferimento dei rifiuti Cittadella, 14 maggio 2018 Gentile cittadino, a partire dal mese di settembre 2018 saranno introdotte importanti novità nelle modalità di conferimento

Dettagli

I RIFIUTI IN VENETO: alcune cifre

I RIFIUTI IN VENETO: alcune cifre I RIFIUTI IN VENETO: alcune cifre Anno 29 Convegno Produrre meno rifiuti: esperienze a confronto 25 novembre 21 - Treviso PRODUZIONE RIFIUTI URBANI ITALIA VENETO VENETO Indice Unità di misura 28 28 29

Dettagli

CONTARINA SPA Treviso, la prima provincia italiana per livelli di raccolta differenziata

CONTARINA SPA Treviso, la prima provincia italiana per livelli di raccolta differenziata CONTARINA SPA Treviso, la prima provincia italiana per livelli di raccolta differenziata Paolo Contò Direttore Consiglio di Bacino Priula Rieti, 12 Maggio 2017 CONFIDENZIALE TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI

Dettagli

COMUNE DI R I VE L L O

COMUNE DI R I VE L L O COMUNE DI R I VE L L O (Provincia di Potenza) ESERCIZIO 2014 PIANO FINANZIARIO TARI TARIFFE UTENZE DOMESTICHE TARIFFE UTENZE NON DOMESTICHE (Allegato alla delibera di Consiglio Comunale n. 00 del 30 settembre

Dettagli

COSTI DEL SERVIZIO IGIENE URBANA COMUNE DI AGNOSINE 2014

COSTI DEL SERVIZIO IGIENE URBANA COMUNE DI AGNOSINE 2014 COSTI DEL SERVIZIO IGIENE URBANA COMUNE DI AGNOSINE 2014 COSTI FISSI COSTI VARIABILI SERVIZIO RSU 31.762 SERVIZIO RACCOLTA DIFFERENZIATA 13.304 GESTIONE ISOLA ECOLOGICA 8.519 AFFITTO CANTIERE 2.030 POSA

Dettagli

Prevenzione e tariffazione puntuale ad un anno dall approvazione della Legge Regionale sull economia circolare * * *

Prevenzione e tariffazione puntuale ad un anno dall approvazione della Legge Regionale sull economia circolare * * * Prevenzione e tariffazione puntuale ad un anno dall approvazione della Legge Regionale sull economia circolare * * * I Comuni e la tariffazione puntuale: L'esperienza del Comune di Soliera, Il secondo

Dettagli

I risultati economici e quali-quantitativi a dieci anni dall introduzione della tariffa puntuale L esperienza del Gruppo Contarina SpA

I risultati economici e quali-quantitativi a dieci anni dall introduzione della tariffa puntuale L esperienza del Gruppo Contarina SpA I risultati economici e quali-quantitativi a dieci anni dall introduzione della tariffa puntuale L esperienza del Gruppo Contarina SpA Dott. Paolo Contò Direttore dei Consorzi Priula e Tv Tre 1. Chi siamo

Dettagli

COMUNE DI ESPERIA PROVINCIA DI FROSINONE Servizio Tecnico

COMUNE DI ESPERIA PROVINCIA DI FROSINONE Servizio Tecnico 1 COMUNE DI ESPERIA PROVINCIA DI FROSINONE Servizio Tecnico Servizio di raccolta, trasporto e conferimento dei rifiuti solidi urbani, rifiuti differenziati, svolto con il sistema porta a porta, nonché

Dettagli

L implementazione delle differenziate spinte. La realtà del gruppo Contarina Consorzio Priula Consorzio Tv Tre in Provincia di Treviso

L implementazione delle differenziate spinte. La realtà del gruppo Contarina Consorzio Priula Consorzio Tv Tre in Provincia di Treviso L implementazione delle differenziate spinte La realtà del gruppo Contarina Consorzio Priula Consorzio Tv Tre in Provincia di Treviso Ferrara, 16/03/2012 IL TERRITORIO Ente di bacino TV 2 Consorzio Priula

Dettagli

Gestione Integrata dei Rifiuti

Gestione Integrata dei Rifiuti Gestione Integrata dei Rifiuti Definizioni e Classificazioni dei Rifiuti Interazione dei rifiuti con l ambiente Dati sulla Produzione e Destino dei Rifiuti Gerarchia delle azioni di gestione Prevenzione

Dettagli

Walter Giacetti Responsabile R&S ETRA spa 19 maggio 2017

Walter Giacetti Responsabile R&S ETRA spa 19 maggio 2017 Walter Giacetti Responsabile R&S ETRA spa w.giacetti@etraspa.it 19 maggio 2017 Il territorio Dati sul territorio Etra popolazione residente 601.833 superficie km² 1.709 densità abitanti/km² 352 numero

Dettagli

SANTORSO (VI): TARIFFA PUNTUALE

SANTORSO (VI): TARIFFA PUNTUALE SANTORSO (VI): TARIFFA PUNTUALE integrata con un nuovo sistema di raccolta rifiuti (TIA + -BINGest ) p.i. Zanardello Samuele NOVE (VI) Un Mondo di Rifiuti, come gestirli? Sommario: 1- La raccolta dei Rifiuti

Dettagli

PIANO ECONOMICO FINANZIARIO (P.E.F.)

PIANO ECONOMICO FINANZIARIO (P.E.F.) COMUNE DI CASTELCOVATI Via Chiari, 60 25030 CASTELCOVATI (BS) PIANO ECONOMICO FINANZIARIO (P.E.F.) Servizio di gestione integrata dei rifiuti ed igiene ambientale Anno 2017 1 INTRODUZIONE Il Piano Finanziario

Dettagli

COMUNE DI TRESCORE CREMASCO PIANO FINANZIARIO TARI ANNO 2018

COMUNE DI TRESCORE CREMASCO PIANO FINANZIARIO TARI ANNO 2018 Allegato B) COMUNE DI TRESCORE CREMASCO PIANO FINANZIARIO TARI ANNO 2018 1 Premessa L'art. 1, comma 639, della legge 27/12/2013 n. 147, ha istituito l Imposta Unica Comunale (IUC), all interno della quale

Dettagli

SUDDIVISIONE COSTI DEL PIANO FINANZIARIO ANNO 2016

SUDDIVISIONE COSTI DEL PIANO FINANZIARIO ANNO 2016 SUDDIVISIONE COSTI DEL PIANO FINANZIARIO ANNO 2016 CGIND 64.200,00 Costi di gestione ciclo servizi CSL 5.200,00 Costi spazzamento e lavaggio strade CRT 32.300,00 Costi di raccolta e trasporto RSU CTS 24.200,00

Dettagli

COMUNE DI MADIGNANO. Imposta Unica Comunale (IUC) Componente TARI. PIANO FINANZIARIO anno 2018 TARIFFE anno 2018

COMUNE DI MADIGNANO. Imposta Unica Comunale (IUC) Componente TARI. PIANO FINANZIARIO anno 2018 TARIFFE anno 2018 COMUNE DI MADIGNANO Imposta Unica Comunale (IUC) Componente TARI Componente destinata a finanziare il Servizio di raccolta e smaltimento R.S.U. PIANO FINANZIARIO anno 2018 TARIFFE anno 2018 Allegato alla

Dettagli

Allegato 7 alla Delibera n. del dell Assemblea di Bacino. PIANO ECONOMICO FINANZIARIO e PIANO TARIFFARIO.

Allegato 7 alla Delibera n. del dell Assemblea di Bacino. PIANO ECONOMICO FINANZIARIO e PIANO TARIFFARIO. Allegato 7 alla Delibera n. del 16.03.2017 dell Assemblea di Bacino PIANO ECONOMICO FINANZIARIO e PIANO TARIFFARIO del servizio di gestione rifiuti per l esercizio 2017 ai fini dell applicazione della

Dettagli

Fase 1: Individuazione Quartieri.

Fase 1: Individuazione Quartieri. Risultati sperimentazione Raccolta Differenziata nel Comune di Chieti Progettazione e Realizzazione della Raccolta Differenziata in tre quartieri del Comune di Chieti, dalla raccolta tramite isole ecologiche

Dettagli

Parma Caratteristiche della città

Parma Caratteristiche della città Parma Caratteristiche della città 194.374 abitanti in 260,6 km 2 (745 ab/km 2 ) 24.124 nel centro storico (2,4 km 2 ; 10.093 ab/km 2 ) 129.060 in area urbana (29 km 2 ; 4.407 ab/km 2 ) 41.190 in area extraurbana

Dettagli

BOSCHI SANT ANNA. Comune di. Determinazione delle tariffe della Tassa sui rifiuti- TARI. Allegato A) alla D.C.C. n. 09 del 29/04/2016.

BOSCHI SANT ANNA. Comune di. Determinazione delle tariffe della Tassa sui rifiuti- TARI. Allegato A) alla D.C.C. n. 09 del 29/04/2016. Comune di BOSCHI SANT ANNA Oggetto: Determinazione delle tariffe della Tassa sui rifiuti- TARI L. 147 del 27.12.2013 D.P.R. 27 aprile 1999, n. 158 Competenza: UFFICIO TRIBUTI DEL COMUNE DI BOSCHI SANT

Dettagli

COMUNE DI MADIGNANO. Imposta Unica Comunale (IUC) Componente TARI. PIANO FINANZIARIO anno 2019

COMUNE DI MADIGNANO. Imposta Unica Comunale (IUC) Componente TARI. PIANO FINANZIARIO anno 2019 COMUNE DI MADIGNANO Imposta Unica Comunale (IUC) Componente TARI Componente destinata a finanziare il Servizio di raccolta e smaltimento R.S.U. PIANO FINANZIARIO anno 2019 Proposta TARIFFE anno 2019 Allegato

Dettagli

RIFIUTI e RESPONSABILITA. Ezio Orzes Assessore all Ambiente del Comune di Ponte nelle Alpi

RIFIUTI e RESPONSABILITA. Ezio Orzes Assessore all Ambiente del Comune di Ponte nelle Alpi RIFIUTI e RESPONSABILITA Ezio Orzes Assessore all Ambiente del Comune di Ponte nelle Alpi Corigliano d Otranto 19 settembre 2012 Comune di Ponte nelle Alpi Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi Responsabilità

Dettagli

Bocciofila Castel San Pietro Terme, Viale Terme 740 ore 20:30. Bocciofila Osteria Grande, Viale Broccoli 60 ore 18:00 e ore 20:30

Bocciofila Castel San Pietro Terme, Viale Terme 740 ore 20:30. Bocciofila Osteria Grande, Viale Broccoli 60 ore 18:00 e ore 20:30 Assemblee Pubbliche a Castel San Pietro Terme Lunedì 4 dicembre Bocciofila Castel san Pietro Terme, Viale Terme 740 ore 18:00 e ore 20:30 Martedì 5 dicembre Bocciofila Osteria Grande, Viale Broccoli 60

Dettagli

Comune di Nola Provincia di Napoli

Comune di Nola Provincia di Napoli Comune di Nola Provincia di Napoli Tariffario della componente TARI della IUC per l'anno 2017 Allegato alla delibera di Consiglio Comunale n. del Tariffario della componente TARI della IUC COSTI DEL SERVIZIO

Dettagli

Comune di Nola Provincia di Napoli

Comune di Nola Provincia di Napoli Comune di Nola Provincia di Napoli Tariffario della componente TARI della IUC per l'anno 2018 Allegato alla delibera di Consiglio Comunale n. del Tariffario della componente TARI della IUC COSTI DEL SERVIZIO

Dettagli