CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER DIRIGENTE DI STRUTTURA COMPLESSA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER DIRIGENTE DI STRUTTURA COMPLESSA"

Transcript

1 AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA POLICLINICO-VITTORIO EMANUELE CATANIA CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER DIRIGENTE DI STRUTTURA COMPLESSA (ART. 1 D.D.G 3245 DEL 30/12/2009)

2 INDICE 1. DENOMINAZIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE DA SVOLGERSI PRESSO L AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA POLICLINICO VITTORIO EMANUELE CATANIA 2. OBIETTIVI E RISULTATI ATTESI 3. NUMERO PARTECIPANTI 4. SOGGETTO REALIZZATORE DELLE ATTIVITA FORMATIVE 5. STRUTTURA E CONTENUTI DEL CORSO 2

3 1. DENOMINAZIONE DELLE ATTIVITA' FORMATIVE DA SVOLGERSI PRESSO L AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA POLICLINICO VITTORIO EMANUELE DI CATANIA Corso di formazione manageriale per Dirigenti di struttura complessa (ai sensi del punto 3) dell art. 1 del D.D.G del 30/12/2009) 2. OBIETTIVI E RISULTATI ATTESI Il Corso per la formazione manageriale di dirigenti di struttura complessa si propone di formare e consolidare la capacità gestionale, organizzativa e di direzione dei dirigenti al fine di promuovere la gestione efficiente dell Azienda e delle sue articolazioni organizzative, e una programmazione di servizi sempre più rispondenti ai bisogni sanitari della popolazione. In particolare, l'obiettivo del Corso è di far acquisire ai partecipanti una base comune di competenze sui processi decisionali e sui sistemi di gestione, coerenti con le odierne esigenze delle organizzazioni sanitarie. Il Corso intende, quindi, contribuire a sviluppare una capacità di interpretazione economica dei problemi aziendali, e di decisione razionale, coerente con le finalità perseguite dal sistema sanitario nel suo complesso. Coerentemente con tale obiettivo, il Corso offrirà un bagaglio di conoscenze economico-aziendali e di carattere legislativo, nonché una metodologia per affrontare e progettare soluzioni dei problemi organizzativi e gestionali, tipici di un'azienda sanitaria. In particolare, il Corso garantirà una conoscenza avanzata ed aggiornata dei principi di organizzazione e gestione dei servizi sanitari, degli indicatori di qualità dei servizi sanità pubblica, della gestione delle risorse umane, dei criteri di finanziamento e degli elementi di bilancio e controllo, rilevanti per la gestione delle aziende sanitarie. 3. NUMERO PARTECIPANTI Il numero massimo dei partecipanti al Corso è di 30, così come previsto dall'art. 8 del D.D.G. 3245/2009. Qualora il numero degli iscritti fosse superiore a quello sopra indicato, saranno realizzate più edizioni dell'intervento formativo proposto. 4. SOGGETTO REALIZZATORE DELLE ATTIVITA FORMATIVE Il Corso sarà realizzato a cura dell Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Vittorio Emanuele di Catania in collaborazione con il Dipartimento di Economia e Metodi Quantitativi (DEMQ) dell Università degli Studi di Catania, che fornisce il supporto tecnico per la progettazione del Corso. Il DEMQ è un Dipartimento universitario, composto da docenti delle Facoltà di Economia e Giurisprudenza dell'università di Catania. Il Dipartimento vanta una consolidata tradizione di ricerca nelle discipline dell'economia pubblica, dell'economia dello sviluppo, della teoria delle decisioni e dell'analisi finanziaria. Al Dipartimento fa capo il programma di Dottorato di ricerca in Economia Pubblica (già Dottorato di ricerca in Economia Sanitaria). In passato, il 3

4 DEMQ ha curato la realizzazione di due edizioni di un analogo Corso di formazione manageriale per l Azienda USL 8 di Siracusa. All'interno del DEMQ, viene svolta un ampia attività di ricerca nelle tematiche dell'economia sanitaria. Sono state svolte ricerche di rilevanza nazionale e internazionale, finanziate dal Ministero della Salute e dalla UE, in collaborazione con aziende sanitarie e con alcuni assessorati regionali alla sanità, sono stati sottoscritti protocolli di intesa ed accordi di collaborazione con aziende sanitarie, con l'ordine dei medici e con la Federfarma per lo svolgimento di attività formative e di attività di ricerca. La direzione del Corso sarà affidata al Prof. Giacomo Pignataro, Professore ordinario di Economia sanitaria presso la Facoltà di Economia dell Università di Catania. Il Prof. Pignataro, attualmente Vice Presidente dell Associazione Italiana di Economia Sanitaria, è stato Coordinatore del Corso di Formazione Avanzata in Dirigenza delle Aziende Sanitarie e del Master universitario in economia e management delle aziende sanitarie, della Scuola Superiore di Catania, nonché Direttore del Corso di formazione manageriale per dirigenti di struttura complessa, organizzato dall Azienda USL 8 di Siracusa. 5. STRUTTURA E CONTENUTI DEL CORSO 5.1 Struttura del corso. Il corso avrà una durata di 4 mesi circa, articolato in 25 giornate, con un impegno giornaliero di 5,5 ore, dalle 14,30 alle 20,00. Il numero di ore di attività didattica frontale previsto è di 137,5, articolate in moduli didattici, raggruppati in tre ambiti, come indicato nel successivo paragrafo, comprendenti attività didattiche teoriche e pratiche (presentazione di casi-studio, esercitazioni, simulazioni di decisioni aziendali, utilizzo di database ecc.) e seminari con partecipazione di esperti. Alla fine del corso è prevista la redazione di un project-work, che conterrà l elaborazione di un idea progettuale, relativa all attività dell Unità operativa di appartenenza dei partecipanti, e lo studio della sua fattibilità. 4

5 5.2 Programma didattico. Il programma didattico del corso è articolato in tre parti. In una prima parte, il ruolo e la funzione dell'azienda sanitaria saranno analizzati nell'ambito delle finalità e delle caratteristiche del sistema sanitario di cui essa è parte. In particolare, si fornirà un quadro interpretativo generale dell'organizzazione dei sistemi sanitari, individuandone l'articolazione fondamentale e le possibili caratterizzazioni in termini di efficienza ed equità, soprattutto con riferimento ai flussi finanziari interni al sistema. Nel quadro delle riforme che hanno contraddistinto il sistema sanitario italiano, saranno, quindi, considerati la configurazione istituzionale delle aziende sanitarie e i problemi organizzativi fondamentali che essa oggi affronta. Nella seconda parte, saranno trattati gli aspetti fondamentali delle strategie aziendali orientate al miglioramento della qualità e dell appropriatezza dell attività sanitaria, e le metodologie per l implementazione di tali strategie anche attraverso attività di progettazione. La terza parte si occuperà di analizzare ed applicare gli strumenti di gestione, da quelli di natura contabile a quelli relativi alla valutazione economica, dalla gestione delle risorse umane alla comunicazione aziendale. Di seguito si fornisce un quadro sinottico dell'organizzazione modulare dell'attività didattica, al quale seguono schede riassuntive dei contenuti didattici e dell'organizzazione dell'attività didattica di ciascun modulo. Moduli Ore I) L'azienda sanitaria nel sistema sanitario Economia della salute e organizzazione dei 11 sistemi sanitari Il sistema delle relazioni tra aziende sanitarie 11 e SSR II) Le scelte strategiche aziendali e l implementazione organizzativa L'azienda sanitaria pubblica e la sua gestione 16,5 organizzativa Il management della qualità e del rischio Parte I: Risk management e responsabilità 22 professionale 16,5 Parte II: Qualità e appropriatezza III) Gli strumenti per la gestione delle aziende sanitarie Statistica sanitaria ed epidemiologia 22 Sistemi di programmazione e controllo nelle 16,5 aziende sanitarie Valutazione delle tecnologie sanitarie 5,5 Organizzazione aziendale, gestione delle 16,5 risorse umane e comunicazione 5

6 5.3 Contenuti dei moduli didattici I) L azienda sanitaria nel sistema sanitario MODULO 1 ECONOMIA DELLA SALUTE E ORGANIZZAZIONE DEI SISTEMI SANITARI Obiettivi: Il modulo introduce l'approccio economico all'interpretazione dei principali problemi affrontati da ogni sistema sanitario e alla individuazione delle loro possibili soluzioni. Il problema economico fondamentale alla base della trattazione dei temi discussi nel modulo è quello della scarsità delle risorse necessarie per soddisfare i bisogni di una collettività e delle scelte da compiere per allocare tali risorse, selezionando i bisogni. Saranno illustrati i diversi sistemi per organizzare il finanziamento, la produzione e l'accesso ai servizi sanitari da parte di coloro che ne fanno domanda. Il modulo trasmetterà la consapevolezza dei valori coinvolti nei diversi modelli di organizzazione dei sistemi sanitari, attraverso l'analisi della natura delle differenze fondamentali tra i sistemi sanitari di alcuni paesi. Contenuti: 1. Organizzazione dei sistemi sanitari (5,5 ore) - schema generale di organizzazione di un sistema sanitario: finanziamento, produzione e ruolo degli assicuratori; - finanziamento e accesso ai servizi in diversi modelli: modello assicurativo privato modello assicurativo sociale modello SSN - Analisi comparata della performance dei sistemi sanitari dei paesi industrializzati; - Le riforme dei sistemi sanitari internazionali; Docente: Prof. Romilda Rizzo, Professore di Scienza delle finanze dell Università di Catania 2. Il Servizio Sanitario Nazionale: assetti organizzativi e finanziari (5,5 ore) - L evoluzione del SSN; - I livelli di governo del SSN; - Riforme: dall introduzione dei DRG ai costi standard; 6

7 Docente: Prof. Calogero Guccio, Ricercatore di Scienza delle finanze dell Università di Catania Distribuzione delle attività formative del modulo Attività formative Ore Lezioni 7 Esercitazioni 2 Lavoro di gruppo assistito 2 Totale 11 MODULO 2 IL SISTEMA DELLE RELAZIONI TRA AZIENDE SANITARIE E SSR Obiettivi: Il modulo approfondisce il sistema delle relazioni organizzative e finanziarie tra le aziende sanitarie e i governi regionali, e fornisce un quadro delle specificità del rapporto tra l Università e le Regioni, nonché del sistema di finanziamento delle prestazioni ospedaliere nella nostra Regione. Contenuti: 1. Le aziende sanitarie nel Servizio Sanitario regionale (5,5 ore) - Il rapporto tra la Regione, le Aziende Sanitarie Regionali e gli altri soggetti erogatori: duplice ruolo regionale: tutela/regolazione del SSR e holding delle aziende sanitarie regionali; rapporto tra le due funzioni e le conseguenze nel sistema di regolazione di mercato e nei rapporti con le aziende sanitarie; assetto del SSR: ASP e AO La regolazione dei rapporti tra Regioni e Università: i protocolli di intesa Docente: Prof.Giacomo Pignataro, Professore di Scienza delle finanze dell Università di Catania 7

8 2. Finanziamento della rete ospedaliera regionale (5,5 ore) - Il sistema DRG per la remunerazione delle prestazioni ospedaliere nella Regione Siciliana; - Il meccanismo tariffario in ambito ospedaliero e sue implicazioni; - Strumenti di controllo della spesa: un quadro dei provvedimenti regionali in ambito tariffario; Docente: Prof. Calogero Guccio, Ricercatore di Scienza delle finanze dell Università di Catania Distribuzione delle attività formative del modulo Attività formative Ore Lezioni 11 Totale 11 II) Le scelte strategiche aziendali e l implementazione organizzativa MODULO 3 L'AZIENDA SANITARIA PUBBLICA E LA SUA GESTIONE ORGANIZZATIVA Obiettivi: Il Modulo si propone di analizzare il ruolo e le caratteristiche organizzative di una moderna azienda sanitaria pubblica nel contesto dell attuale sistema sanitario, e data la sua tipica configurazione giuridica e istituzionale. Saranno, quindi, analizzati i riflessi organizzativi sulle strutture interne all azienda e sul contenuto della responsabilità di chi dirige tali strutture. In relazione a quest ultimo aspetto, il modulo intende fornire un approccio metodologico alla gestione dei progetti e all adesione degli assetti organizzativi ai disegni strategici. Contenuti: 1. L azienda sanitaria pubblica (5,5 ore) - Natura e caratteristiche organizzative dell azienda sanitaria pubblica; - La macrostruttura aziendale: struttura e assetti organizzativi; - L organizzazione dipartimentale; - Analisi e progettazione delle strutture a livello micro organizzativo; 8

9 Docente: Prof. Marco Meneguzzo, Professore di Economia Aziendale, Università di Roma Tor Vergata 2. Organizzazione e gestione dei progetti (5,5 ore) - Introduzione sul ruolo del project-management nel settore sanitario; - Organizzazione di progetto: ruoli e responsabilità; - Svolgimento di progetto; - Aspetti fondamentali del controllo di un progetto: tempi, risultati e costi; Docenti: Prof. Marco Meneguzzo, Professore di Economia Aziendale, Università di Roma Tor Vergata; dr.ssa Antonella D Adamo Università di Roma Tor Vergata 3. Assetti organizzativi e disegni strategici nell azienda sanitaria pubblica (5,5 ore) - Introduzione; - Aspetti legislativi; - Prassi metodologiche; - Casi studio; Docente: Dr.ssa Gloria Fiorani Università di Roma Tor Vergata. Distribuzione delle attività formative del modulo Attività formative Ore Lezioni 10 Esercitazioni 3 Lavoro di gruppo assistito 3,5 Totale 16,5 9

10 MODULO 4 IL MANAGEMENT DELLA QUALITA E DEL RISCHIO Obiettivi: Le sfide più importanti per le moderne aziende sanitarie riguardano la qualità delle proprie prestazioni e la loro appropriatezza. Il Modulo si prefigge l obiettivo di analizzare tali sfide, individuando gli strumenti e le scelte che coinvolgono la responsabilità dei dirigenti delle strutture interne all azienda al fine di migliorare qualità e appropriatezza delle prestazioni erogate. Il dirigente medico è personalmente responsabile della qualità e della sicurezza delle prestazioni nei confronti dei propri pazienti. Tale responsabilità ha, peraltro, effetti sul comportamento del medico (c.d. medicina difensiva) e, spesso, sull appropriatezza delle prestazioni. Il Modulo intende approfondire i diversi elementi di questa responsabilità, al fine di delimitarne i contenuti e di migliorare la consapevolezza dei partecipanti delle principali norme, degli orientamenti giurisprudenziali e di discutere, in relazione ad essi, il comportamento più appropriato. Infine, sarà preso in considerazione anche il percorso progettuale e organizzativo per l accreditamento delle strutture sanitarie. Contenuti: Parte I : Risk management e responsabilità professionale 1. Risk management nel settore sanitario (11 ore) - Definizione e gestione del rischio in ambito clinico; - Metodologie per la gestione del rischio; - L uso delle linee guida cliniche; Docenti: Dott. Ottavio Nicastro, Agenzia Sanitaria e Sociale Regione Emilia Romagna, Area Qualità e Accreditamento, referente del Programma Gestione del Rischio Dott. Renata Cinotti, Responsabile Area Accreditamento e qualità Agenzia Sanitaria e Sociale Regione Emilia-Romagna 2. Le responsabilità professionali del personale sanitario (11 ore) - Progetto terapeutico e consenso. L amministratore di sostegno; - Condotta professionale medica e colpa professionale: profili medici e profili giuridici; - Causalità ed evento in materia di colpa professionale medica; - L urgenza/emergenza e l intervento sanitario non terapeutico; Docente: Dott. Gaetano Siscaro, Sostituto Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Catania 10

11 Parte II: Qualità e appropriatezza 3. I sistemi di accreditamento (11 ore) - L autorizzazione, l accreditamento e la certificazione delle aziende di servizi sanitari; - L accreditamento delle strutture sanitarie: le linee guida ministeriali; - I provvedimenti regionali di definizione dei requisiti per l accreditamento: le fasi e i tempi di attuazione; - L accreditamento del sistema aziendale secondo l approccio Joint Commission; Docenti: Dott. Gaetano Sirna, Direttore Sanitario dell Azienda Ospedaliero- Universitaria Policlinico- Vittorio Emanuele di Catania Dott. Vincenzo Parrinello, Responsabile Qualità e rischio clinico dell Azienda Ospedaliero- Universitaria Policlinico-Vittorio Emanuele di Catania 4. L uso appropriato dei farmaci (5,5 ore) - La politica dei farmaci e dei presidi; - Modalità e strumenti di contenimento della spesa farmaceutica; Docente: Prof. Achille Caputi, Professore di Farmacologia dell Università di Messina Distribuzione delle attività formative del modulo Attività formative Ore Lezioni 22 Esercitazioni 8 Lavoro di gruppo assistito 8,5 Totale 38,5 11

12 MODULO 5 STATISTICA SANITARIA ED EPIDEMIOLOGIA Obiettivi: Il Modulo si propone di richiamare i concetti fondamentali della statistica di base e dell epidemiologia per fornire le competenze necessarie per effettuare un analisi completa ed esaustiva dei dati a disposizione. In particolare, si mostrerà ai partecipanti, come, a partire dai dati disponibili in sanità sia possibile descrivere un fenomeno in modo sempre più completo fino a giungere alla definizione di un modello interpretativo, sulla base del quale poter effettuare delle previsioni. Contenuti: 1. Elementi di statistica ed epidemiologia (11 ore) - Statistica descrittiva ed esplorazione dei dati; - La correlazione e la regressione lineare semplice; - Indicatori statistici di attività; Docenti: Prof. Salvatore Sciacca, Professore di Igiene dell Università di Catania Dott. Marine Castaing, Istituto di Igiene e Sanità Pubblica dell Università di Catania 2. Epidemiologia clinica ed Evidence Based Medicine (5,5 ore) - Misure epidemiologiche ed elementi di demografia sanitaria; - La EBM; - L uso delle banche dati di letteratura EBM; Docente: Prof. Alessandro Liberati, Professore di Statistica medica dell Università di Modena e Reggio Emilia 3. Sistemi di classificazione e di codificazione delle attività cliniche (5,5 ore) - ICD-9-CM; - DRG; - APR-DRG; - ACC; Docente: Dott. Laura Arcangeli, Direzione Generale della Programmazione Sanitaria, dei Livelli di Assistenza e dei Principi Etici di Sistema del Ministero della Salute 12

13 Distribuzione delle attività formative del modulo Attività formative Ore Lezioni 17 Esercitazioni 5 Totale 22 13

14 MODULO 6 SISTEMI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO NELLE AZIENDE SANITARIE Obiettivi: Il modulo si pone l obiettivo di studiare la generazione, la cognizione dei flussi informativi e l implementazione di adeguati sistemi amministrativo-contabili e di programmazione e controllo, attraverso i quali si realizza, in generale, la formulazione e la gestione manageriale delle linee strategiche fissate dalle aziende sanitarie. Nel modulo, l attività delle aziende sanitarie viene interpretata e discussa, attraverso l esplicitazione dei processi amministrativi, anche in riferimento ai principi ed alle risultanze di contabilità analitica e di programmazione budgetaria, ed in riferimento alle esigenze complessive del controllo, dedicando ampio spazio alle modalità di progettazione dei sistemi informativi, alla misurazione della performance, in particolare dell efficienza, alla creazione dei sistemi di reporting e quindi all'utilizzo delle informazioni da parte della direzione. Contenuti: 1. La dinamica aziendale e le attività gestionale nelle aziende sanitarie pubbliche (5,5 ore) - L azienda sanitaria: identificazione dei processi per l analisi ed il controllo; - Il sistema degli equilibri aziendali e il sistema informativo; - Programmazione gestionale e i flussi informativi; Docente: Dr. Pierluigi Catalfo, Ricercatore di Economia Aziendale dell Università di Catania. 2. Pianificazione strategica e pianificazione di gestione attraverso il budget (5,5 ore) - La logica di funzionamento e il procedimento operativo; - I modelli di formazione: stili direzionali e flussi informativi per la costruzione del budget; - Il valore strategico del budget e il processo decisionale; Docente: Dr. Manuel Festuccia Università di Roma Tor Vergata. 3. Le informazioni per la gestione e il sistema di reporting (5,5 ore) - Il processo e il valore delle informazioni; - La comunicazione interna e la qualità dei dati; - La comunicazione interna in funzione del processo decisionale; 14

15 - Controllo strategico e il sistema di reporting; Docente: Dr Corrado Cuccurullo Università di Roma Tor Vergata. Distribuzione delle attività formative del modulo Attività formative Ore Lezioni 12 Esercitazioni 2 Lavoro di gruppo assistito 2,5 Totale 16,5 15

16 MODULO 7 VALUTAZIONE DELLE TECNOLOGIE SANITARIE Obiettivi: Il Modulo introduce le principali problematiche metodologiche relative alle tecniche di valutazione economica utilizzate nella letteratura. Il Modulo si prefigge l obiettivo di illustrare i diversi metodi di valutazione economica esistenti, di descriverne vantaggi e svantaggi e di trasmettere ai partecipanti la capacità di operare una scelta accurata del metodo più adatto in relazione al problema che si vuole affrontare. Contenuti: 1. Health Technology Assessment (5,5 ore) Docente: Prof. Lorenzo Lupo, Direttore del Presidio ospedaliero Policlinico Gaspare Rodolico dell Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico- Vittorio Emanuele di Catania Distribuzione delle attività formative del modulo Attività formative Ore Lezioni 4 Esercitazioni 1,5 Totale 5,5 16

17 MODULO 8 ORGANIZZAZIONE AZIENDALE, GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E COMUNICAZIONE Obiettivi: Il modulo si prefigge di analizzare la progettazione e la messa in atto di sistemi di gestione, finalizzati a valorizzare competenze e conoscenze ed a favorire processi di trasferimento e diffusione del know how nell ambito di istituzioni sanitarie. Il modulo è, conseguentemente, focalizzato sui processi di progettazione dell'organizzazione aziendale, di programmazione di carriera, di sviluppo e formazione del personale, sui sistemi premianti e sulla valutazione del personale, nonché sulle strategie di comunicazione all interno e all esterno delle aziende. Contenuti: 1. Il quadro di riferimento della gestione delle risorse umane (5,5 ore) - La gestione degli organici; - La gestione dei conflitti intra-aziendali; - La centralità dei profili professionali; - La remunerazione variabile; - Il sistema di ricompense; - Il collegamento tra budget e sistemi incentivanti Docente: Dr.ssa Antonella D Adamo, Università di Roma Tor Vergata 2. La riqualificazione della spesa per il personale e sistema premiale (5,5 ore) - Il sistema di valutazione del personale; - La definizione del grado di autonomia; - Ruolo centralità e qualità della contrattazione collettiva; - Gestione degli istituti contrattuali; Docente: dr.ssa Antonella D Adamo Università di Roma Tor Vergata 3. Contrattazione e negoziazione con il personale nel settore sanitario (5,5 ore) - Introduzione, lo scenario; - La complessità del rapporto negoziale; - Il processo negoziale; - La tipologia delle situazioni negoziali tipiche e strategie di approccio; 17

18 Docenti: (gruppo) Prof. Marco Meneguzzo, Professore di Economia Aziendale, Università di Roma Tor Vergata; Dr.ssa Antonella D Adamo Università di Roma Tor Vergata Distribuzione delle attività formative del modulo Attività formative Ore Lezioni 12 Esercitazioni 2 Lavoro di gruppo assistito 2,5 Totale 16,5 18

Piano degli studi. Master Universitario di II Livello in. (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Roma, 18 gennaio 2010

Piano degli studi. Master Universitario di II Livello in. (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Roma, 18 gennaio 2010 Master Universitario di II Livello in Health Technology Assessment & Management (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Piano degli studi Roma, 18 gennaio 2010 Master Universitario di II Livello

Dettagli

Management della Farmacia Ospedaliera

Management della Farmacia Ospedaliera - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ & NON

Dettagli

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE Sviluppare competenze manageriali innovative per il mondo della Sanità Health Care Management School Il Sistema Sanitario rappresenta uno dei settori

Dettagli

organizzazione sanitaria

organizzazione sanitaria Gianfranco Damiani Walter Ricciardi Manuale di programmazione e organizzazione sanitaria II Edizione IDELSON-GNOCCHI Gianfranco Damiani Walter Ricciardi Manuale di programmazione e organizzazione sanitaria

Dettagli

Accordo Regionale MMG del 24 aprile 2007 per il controllo della spesa;

Accordo Regionale MMG del 24 aprile 2007 per il controllo della spesa; 1. ANALISI DEL FABBISOGNO FORMATIVO La Regione Puglia, concentrata come molte altre Regioni sulla necessità di contenere i costi del settore sanitario intervenendo sugli assetti gestionali ed organizzativi,

Dettagli

Corsi Nazionali Itineranti a cura del Laboratorio HTA di SIFO

Corsi Nazionali Itineranti a cura del Laboratorio HTA di SIFO Corsi Nazionali Itineranti a cura del Laboratorio HTA di SIFO in collaborazione con ALTEMS Alta Scuola di Economia e Management Sanitario INTRODUZIONE ALL HTA. COME FARNE UNO STRUMENTO OPERATIVO: DALL

Dettagli

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena: un approccio integrato a gestione e sviluppo delle HR

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena: un approccio integrato a gestione e sviluppo delle HR 21 GIUGNO 2011 Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena: un approccio integrato a gestione e sviluppo delle HR Maurizio Pirazzoli Direttore Amministrativo Carmen Vandelli Responsabile Servizio Gestione

Dettagli

BANDO PER IL CONFERIMENTO DELLE DOCENZE NEL MASTER DI SECONDO LIVELLO IN DIRITTO SANITARIO Anno accademico 2009/2010

BANDO PER IL CONFERIMENTO DELLE DOCENZE NEL MASTER DI SECONDO LIVELLO IN DIRITTO SANITARIO Anno accademico 2009/2010 BANDO PER IL CONFERIMENTO DELLE DOCENZE NEL MASTER DI SECONDO LIVELLO IN DIRITTO SANITARIO Anno accademico 2009/2010 Su iniziativa dell ASUR Marche, dell Università degli Studi di Camerino, dell Università

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Data di nascita 18/09/1951. Occupazione desiderata e/o Settore professionale. Componente dell Organismo Indipendente di Valutazione

CURRICULUM VITAE. Data di nascita 18/09/1951. Occupazione desiderata e/o Settore professionale. Componente dell Organismo Indipendente di Valutazione CURRICULUM VITAE Informazioni personali Nome / Cognome RENATO MALTA Codice fiscale MLTRNT5P18B486N Indirizzo di residenza Via Matrice, 52 92022 Cammarata Domicilio Via Houel, 5 90138 Palermo Telefono +

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO CENTRO DI ATENEO SDM SCHOOL OF MANAGEMENT

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO CENTRO DI ATENEO SDM SCHOOL OF MANAGEMENT UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO CENTRO DI ATENEO SDM SCHOOL OF MANAGEMENT CORSO PER DIRIGENTI DI STRUTTURA COMPLESSA AREA OSPEDALIERA Codice edizione UBG DSCO 1401 Data 11/03/14 12/03/14 18/03/14 Università

Dettagli

Il processo di Budgeting nelle aziende sanitarie

Il processo di Budgeting nelle aziende sanitarie Master EMSS VIII edizione Lugo, 15 Aprile 2010 Il processo di Budgeting nelle aziende sanitarie Prof.ssa Monia Castellini Monia Castellini Università di Ferrara 1 Obiettivi conoscitivi Il Budget nel sistema

Dettagli

MANAGEMENT E FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE

MANAGEMENT E FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master universitario di I livello in MANAGEMENT E FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE a.a. 2011-2012 1. Finalità Il Master ha lo scopo di formare il manager sanitario con una solida preparazione

Dettagli

Direttore UOC Anziani e Cure Domiciliari Azienda Sanitaria Provinciale di Catania ASP di Catania

Direttore UOC Anziani e Cure Domiciliari Azienda Sanitaria Provinciale di Catania ASP di Catania INFORMAZIONI PERSONALI DI FRANCO, Maria Antonina numero telefonico aziendale: 0952545746 numero telefonico aziendale: 3356005678 Viale Regina Margherita, 38-95024, Catania, Acireale Data di nascita [ 31

Dettagli

Programma dettagliato dei Corsi Universitari di aggiornamento professionale Scadenza iscrizioni 8 settembre 2014

Programma dettagliato dei Corsi Universitari di aggiornamento professionale Scadenza iscrizioni 8 settembre 2014 Programma dettagliato dei Corsi Universitari di aggiornamento professionale Scadenza iscrizioni 8 settembre 2014 METODI QUANTITATIVI PER IL MANAGEMENT DEI SERVIZI SANITARI A) Elementi di statistica inferenziale

Dettagli

Master Universitario di II Livello in

Master Universitario di II Livello in Master Universitario di II Livello in Health Technology Assessment & Management (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Anno Accademico 2009-2010 Master Universitario di II Livello 1 Presentazione

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome /Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Cittadinanza Data di nascita Sesso MONCADA DOMENICO Via Ciccagliene, 40-95125 Catania 347/5541516 d.moncada@ao-ve.it

Dettagli

Impatto dei sistema di finanziamento a DRG sull innovazione tecnologica in sanità Evidenze e proposte emerse dal caso italiano

Impatto dei sistema di finanziamento a DRG sull innovazione tecnologica in sanità Evidenze e proposte emerse dal caso italiano Impatto dei sistema di finanziamento a DRG sull innovazione tecnologica in sanità Evidenze e proposte emerse dal caso italiano Giuditta Callea Cergas Università Bocconi La ricerca Impatto del sistema di

Dettagli

Management nell Azienda Sanitaria

Management nell Azienda Sanitaria Management nell Azienda Sanitaria Dr. Paolo Menichetti Perugia, ottobre 2011 1. Finanziamento del S.S.N. 2. Management nell azienda sanitaria: budget 3. Management nell azienda sanitaria: controllo direzionale

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Maria Giovanna Pellegrino Via Venere 5-95042 Grammichele (CT) - Italia Telefono 3356005889-093339631 Fax 0933 23037 E-mail

Dettagli

Fondazione Pinna Pintor sabato 17 novembre 2007

Fondazione Pinna Pintor sabato 17 novembre 2007 Fondazione Pinna Pintor sabato 17 novembre 2007 L errore medico Alla ricerca delle procedure di provata efficacia per prevenirlo Dr.ssa Grace Rabacchi Agenzia Regionale per i Servizi Sanitari (A.Re.S.S.)

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER DIRIGENTI DI STRUTTURA COMPLESSA

CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER DIRIGENTI DI STRUTTURA COMPLESSA 2012 CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER DIRIGENTI DI STRUTTURA COMPLESSA Progetto di collaborazione: Azienda USL di Ferrara Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara Azienda USL di Bologna Azienda

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

PROIETTI ANTONELLA CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE

PROIETTI ANTONELLA CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE PROIETTI ANTONELLA CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE Curriculum formativo ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia presso l Università degli Studi di Perugia in data 25/7/85 con voti 110/110 e

Dettagli

Health Technology Assessment

Health Technology Assessment Health Technology Assessment Strumento strategico per la valutazione delle Tecnologie Sanitarie 1 Tecnologia e Sanita Lo sviluppo di spazi e strutture a supporto dei percorsi assistenziali deve tenere

Dettagli

Secondo il Patto per la Salute 2014-2016

Secondo il Patto per la Salute 2014-2016 CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE Standard Generali di Qualità per l Assistenza Ospedaliera Secondo il Patto per la Salute 2014-2016 Bologna, settembre 2015 febbraio 2016 MANAGEMENT & policy making Il Patto

Dettagli

Presidente: Prof. S. Amato Tel./fax 091-6717402 email segreteria@cfssicilia.it

Presidente: Prof. S. Amato Tel./fax 091-6717402 email segreteria@cfssicilia.it Corso di Management Sanitario anno 2014 MODULO DI RIQUALIFICAZIONE ED AGGIORNAMENTO PER DIRETTORI DI STRUTTURA COMPLESSA O ASPIRANTI CHE ABBIANO ESPLETATO IL CORSO MANAGERIALE DA OLTRE 7 ANNI ai sensi

Dettagli

Massimo Annicchiarico Azienda Usl di Modena Luca Baldino Azienda Usl di Piacenza Paola Bardasi Azienda Usl di Ferrara Tiziano Carradori

Massimo Annicchiarico Azienda Usl di Modena Luca Baldino Azienda Usl di Piacenza Paola Bardasi Azienda Usl di Ferrara Tiziano Carradori Massimo Annicchiarico è nato a Taranto nel 1958. Si è laureato in medicina e chirurgia presso l Università degli Studi di Bologna e successivamente specializzato in Medicina Interna e in Cardiologia. Dal

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome BRUNELLI VALENTINA Telefono 0372 405737 Fax 0372 405524 E-mail Nazionalità v.brunelli@ospedale.cremona.it Italiana ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

SOLUZIONI DI GOVERNO: HEGOS

SOLUZIONI DI GOVERNO: HEGOS SOLUZIONI DI GOVERNO: HEGOS Il governo della salute è oggi una politica di gestione obbligata per conciliare i vincoli di bilancio, sempre più stringenti, con la domanda di salute dei cittadini. L ICT

Dettagli

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016 ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016 Presentazione Le aziende sanitarie e sociosanitarie e gli enti e le strutture sanitarie si devono confrontare con una realtà

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ANTONELLO ZANGRANDI Indirizzo VIA CAPOSILE, 4 - MILANO Telefono +39 348 2489825 Fax 0258304147 E-mail Antonello.zangrandi@progeaconsulenza.it

Dettagli

GUIDA AL DOSSIER FORMATIVO

GUIDA AL DOSSIER FORMATIVO NOTIZIARIO DI MEDICINA NUCLEARE ED IMAGING MOLECOLARE 4 giugno 2014 Iscritto al n. 813/05 del registro stampa del Tribunale di Milano, modif. con ordinanza del 24.10.2005 dello stesso Tribunale Direttore

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - III EDIZIONE -

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - III EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2013/2014 MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - III EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università

Dettagli

MASTER di II Livello PLMA10 - Management delle innovazioni delle aziende sanitarie I EDIZIONE 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014

MASTER di II Livello PLMA10 - Management delle innovazioni delle aziende sanitarie I EDIZIONE 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MASTER di II Livello PLMA - Management delle innovazioni delle aziende sanitarie I EDIZIONE 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 Titolo Area Categoria Livello Anno accademico Durata PLMA - Management

Dettagli

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma 1 L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA I Cittadini debbono

Dettagli

Azienda Sanitaria territoriale pubblica del Sistema sanitario Nazionale. Governo Economico dell Azienda..

Azienda Sanitaria territoriale pubblica del Sistema sanitario Nazionale. Governo Economico dell Azienda.. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail SALVATORE DE PAOLA Nazionalità Data di nascita Italiana 1 LUGLIO 1955 IN COSENZA

Dettagli

Via Rosario da Partanna, 22 90146 PALERMO. Tel. 0916710220 Fax. 0916710401. www.cfssicilia.it email: segreteria@cfssicilia.

Via Rosario da Partanna, 22 90146 PALERMO. Tel. 0916710220 Fax. 0916710401. www.cfssicilia.it email: segreteria@cfssicilia. Corso di Management Sanitario MODULO DI RIQUALIFICAZIONE ED AGGIORNAMENTO PER DIRETTORI DI STRUTTURA COMPLESSA O ASPIRANTI CHE ABBIANO ESPLETATO IL CORSO MANAGERIALE DA OLTRE 7 ANNI ai sensi del D.D.G.

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI EMERGENZA ED ACCETTAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI EMERGENZA ED ACCETTAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI EMERGENZA ED ACCETTAZIONE PREMESSA Il presente Regolamento disciplina le modalità di funzionamento del Dipartimento di Emergenza ed Accettazione come previsto

Dettagli

VERSO UN SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO DELLA SICUREZZA PER LA SANITA DEL VENETO.

VERSO UN SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO DELLA SICUREZZA PER LA SANITA DEL VENETO. Agenzia Regionale Socio Sanitaria del Veneto VERSO UN SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO DELLA SICUREZZA PER LA SANITA DEL VENETO. dott. Antonio Compostella Direttore ARSS del Veneto Verona, 15.12.2008 Contesto

Dettagli

Modalità di compilazione del registro operatorio

Modalità di compilazione del registro operatorio Regolamento area sanitaria Modalità di compilazione del registro operatorio R-S-UOQ-11 ed. 1 rev. 00 14 aprile 2014 originale copia controllata X copia non controllata N. distribuzione interna a cura del

Dettagli

REGOLAMENTO COSTITUTIVO E DI FUNZIONAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA

REGOLAMENTO COSTITUTIVO E DI FUNZIONAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA REGOLAMENTO COSTITUTIVO E DI FUNZIONAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA INDICE RIFERIMENTI NORMATIVI PREMESSE Art. 1 Oggetto del regolamento Art. 2 Assetto organizzativo Art. 3 Strutture, Programmi

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Corsi di Rivalidazione dei Certificati di Formazione Manageriale I.Re.F. Scuola di Direzione in Sanità

Università degli Studi di Bergamo. Corsi di Rivalidazione dei Certificati di Formazione Manageriale I.Re.F. Scuola di Direzione in Sanità Università degli Studi di Bergamo Corsi di Rivalidazione dei Certificati di Formazione Manageriale I.Re.F. Scuola di Direzione in Sanità Management e leadership delle strutture sanitarie: nuovi scenari

Dettagli

Università di Siena MODULO DIDATTICO BASI DI STATISTICA E DI METODOLOGIA EPIDEMIOLOGICA

Università di Siena MODULO DIDATTICO BASI DI STATISTICA E DI METODOLOGIA EPIDEMIOLOGICA Università di Siena FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA Dipartimento di Fisiopatologia, Medicina Sperimentale e Sanità Pubblica SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN IGIENE E MEDICINA PREVENTIVA MASTER di 1 livello

Dettagli

Percorsi della formazione in ambito di gestione del rischio e sicurezza del paziente

Percorsi della formazione in ambito di gestione del rischio e sicurezza del paziente Convegno Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro: progetto di integrazione fra Sistemi di Gestione Verona, 15 dicembre 2008 Percorsi della formazione in ambito di gestione del rischio

Dettagli

Il ruolo dell Health Technology Assessment (HTA) nell allocazione delle risorse

Il ruolo dell Health Technology Assessment (HTA) nell allocazione delle risorse AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL Abteilung 23 - Gesundheitswesen Amt 23.0.2 Operative Einheit Clinical Governance (Akkreditierung, Qualität, Risk Management und HTA) PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO

Dettagli

C U R R I C U L U M STUDI E ATTIVITA FORMATIVA ABILITAZIONI PROFESSIONALI

C U R R I C U L U M STUDI E ATTIVITA FORMATIVA ABILITAZIONI PROFESSIONALI Giorgio Giulio SANTONOCITO Nato a Gela (CL), il 22 Maggio 1968 Residenza: Catania Via S. Paola, 8 Tel. 095/553888 cell. 333/3778665 Mail: g.santonocito@alice.it, g.santonocito@comune.catania.it STUDI E

Dettagli

artemix@unime.it Responsabile della U.O.C. di Sistemi di Controllo e Qualità, Controllo di Gestione e Centri di Costo

artemix@unime.it Responsabile della U.O.C. di Sistemi di Controllo e Qualità, Controllo di Gestione e Centri di Costo C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Cellulare ARTEMISIA Antonio V.LE REGINA ELENA N. 365-98121 MESSINA 090.3501082 328.9746773 Fax 090.2938603 E-mail artemix@unime.it

Dettagli

MASTER di II Livello. Management delle Aziende Sanitarie. 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA383

MASTER di II Livello. Management delle Aziende Sanitarie. 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA383 MASTER di II Livello 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA383 Pagina 1/7 Titolo Edizione 1ª EDIZIONE Area SANITÀ Categoria MASTER Livello II Livello Anno accademico 2015/2016 Durata

Dettagli

Bando per il Master Universitario di II livello in PROFESSIONI FARMACEUTICHE AVANZATE

Bando per il Master Universitario di II livello in PROFESSIONI FARMACEUTICHE AVANZATE Bando per il Master Universitario di II livello in PROFESSIONI FARMACEUTICHE AVANZATE Anno accademico 2013/2014 L Università degli Studi di Camerino, VISTO lo Statuto di Ateneo, emanato con decreto rettorale

Dettagli

CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE IN MARKET ACCESS PHARMA

CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE IN MARKET ACCESS PHARMA CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE IN MARKET ACCESS PHARMA IL PROFILO DELL ENTE ALMA LABORIS, Organismo Integrato per l Alta Formazione Manageriale e lo Sviluppo d Impresa, nasce come Associazione di Promozione

Dettagli

MANAGEMENT E FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE

MANAGEMENT E FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master Universitario di I livello in MANAGEMENT E FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE Ottava Edizione a.a. 2013-2014 1. Finalità Il master ha lo scopo di formare il manager sanitario

Dettagli

Dott. Francesco Copello, nato a Genova il 7 novembre 1957, C.F.:CPLFNC57S07D969V

Dott. Francesco Copello, nato a Genova il 7 novembre 1957, C.F.:CPLFNC57S07D969V Dott. Francesco Copello, nato a Genova il 7 novembre 1957, C.F.:CPLFNC57S07D969V Attività professionale laureato nel 1983 in Medicina e Chirurgia presso l Università degli Studi di Genova con la votazione

Dettagli

Elena Saccenti Curriculum vitae. Dati personali. telefono ufficio 0521 393506 fax ufficio 0521 393509. esaccenti@ausl.pr.it

Elena Saccenti Curriculum vitae. Dati personali. telefono ufficio 0521 393506 fax ufficio 0521 393509. esaccenti@ausl.pr.it Elena Saccenti Curriculum vitae Dati personali telefono ufficio 0521 393506 fax ufficio 0521 393509 esaccenti@ausl.pr.it Percorso di studio e formativo Laurea in Giurisprudenza presso l Università degli

Dettagli

MANAGEMENT DEI FONDI SANITARI INTEGRATIVI La gestione dei contributi e l'erogazione delle prestazioni sanitarie

MANAGEMENT DEI FONDI SANITARI INTEGRATIVI La gestione dei contributi e l'erogazione delle prestazioni sanitarie MANAGEMENT DEI FONDI SANITARI INTEGRATIVI La gestione dei contributi e l'erogazione delle prestazioni sanitarie 2015 PA e sanità PA000 III Edizione / Formula weekend 1 ottobre 2015 7 novembre 2015 COMITATO

Dettagli

CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing

CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing Regione di Presentazione: ID Corso: Organismo di formazione: Tipo organismo: Data invio telematico:

Dettagli

Corso Federalismo e fiscalità locale

Corso Federalismo e fiscalità locale Presidenza del Consiglio dei Ministri SCUOLA SUPERIORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Programma di Empowerment delle amministrazioni pubbliche del Mezzogiorno Corso Federalismo e fiscalità locale Profili

Dettagli

Curriculum professionale

Curriculum professionale Curriculum professionale Dott. Stefano De Luca Via di Valle Alessandra, 38 00133-Roma Tel. 062030975 (Abitazione) cell. 3356529744 Dati personali Stato civile: coniugato Nazionalità: italiana Luogo di

Dettagli

Proposta di Formazione Manageriale per il Comune di Barletta MAP

Proposta di Formazione Manageriale per il Comune di Barletta MAP Proposta di Formazione Manageriale per il Comune di Barletta MAP (ex corso Coperfel) I e II edizione Milano, ottobre 2009 Proposta N P/00/05 Spett.le Comune di Barletta Corso Vitt. Emanuele 94-70051 Barletta

Dettagli

Programma formativo in Gestione strategica del personale in sanità

Programma formativo in Gestione strategica del personale in sanità Programma formativo in Gestione strategica del personale in sanità 1ª edizione In collaborazione con UNIVERSITÀ CATTOLICA del Sacro Cuore ALTA SCUOLA DI ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SISTEMI SANITARI Obiettivi,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ANTONIO NAVA Data di nascita 17/11/1955 Dirigente Amministrativo

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ANTONIO NAVA Data di nascita 17/11/1955 Dirigente Amministrativo CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ANTONIO NAVA Data di nascita 17/11/1955 Qualifica Dirigente Amministrativo Amministrazione ASL Lodi Incarico attuale Direttore Dipartimento PAC Responsabile

Dettagli

OGGETTO TITOLI E REQUISITI PER LA NOMINA A DIRETTORE GENERALE

OGGETTO TITOLI E REQUISITI PER LA NOMINA A DIRETTORE GENERALE 1 OGGETTO TITOLI E REQUISITI PER LA NOMINA A DIRETTORE GENERALE QUESITO (posto in data 8 settembre 2012) Per l inserimento nell'elenco degli idonei alla nomina di direttore generale delle aziende sanitarie

Dettagli

Corso in HEALTH TECHNOLOGY ASSESSMENT IN SANITA

Corso in HEALTH TECHNOLOGY ASSESSMENT IN SANITA Sezione Lombardia Corso in HEALTH TECHNOLOGY ASSESSMENT IN SANITA SEDE Sala Convegni Osteria del Treno Via San Gregorio, 46 20124 Milano Con il patrocinio di Programma Scientifico 09.00 Apertura e presentazione

Dettagli

Metodologie e modelli di assistenza sanitaria territoriale

Metodologie e modelli di assistenza sanitaria territoriale Metodologie e modelli di assistenza sanitaria territoriale e prevenzione e promozione della salute Corso 60 ore I sistemi sanitari di tutti i Paesi Occidentali sono sotto pressione, a causa del contestuale

Dettagli

Struttura Complessa AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE. Progetto formativo N

Struttura Complessa AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE. Progetto formativo N Struttura Complessa AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE Sistema Qualità Certificata ISO 9001:2000 per i campi di attività elencati nel certificato RINA N. 10813/04/S Progetto formativo N REFERENTE PER LA S.C. AGGIORNAMENTO

Dettagli

Clinical Governance Significa coerente capacità di gestione, indirizzo e monitoraggio dei fenomeni sanitari.

Clinical Governance Significa coerente capacità di gestione, indirizzo e monitoraggio dei fenomeni sanitari. CLINICAL GOVERNANCE MASTER I Livello Clinical Il termine clinical i l ha un significato ifi più ampio di clinico i e andrebbe tradotto con Sanitario. Clinical Governance Significa coerente capacità di

Dettagli

LINEE GUIDA PER IL PIANO STRATEGICO AZIENDALE Il presento documento viene redatto sulla base del seguente processo. * D. Lgs. 502/1992, L.R. 18/1994, D.L. «Spending Review» 95/2012, D.L. «Balduzzi» 158/2012

Dettagli

FORMAZIONE AVANZATA. Laboratorio sull orario di lavoro e time-management

FORMAZIONE AVANZATA. Laboratorio sull orario di lavoro e time-management FORMAZIONE AVANZATA Laboratorio sull orario di lavoro e time-management 1.Scenario di riferimento Il ruolo manageriale nella Pubblica Amministrazione è notevolmente mutato negli ultimi anni, sia per l

Dettagli

Bando per il Master Universitario di 2 livello in METODOLOGIA CLINICA E BIOSTATISTICA APPLICATA AI CLINICAL TRIALS

Bando per il Master Universitario di 2 livello in METODOLOGIA CLINICA E BIOSTATISTICA APPLICATA AI CLINICAL TRIALS Bando per il Master Universitario di 2 livello in METODOLOGIA CLINICA E BIOSTATISTICA APPLICATA AI CLINICAL TRIALS L Università degli Studi di Camerino, Anno accademico 2012/2013 VISTO lo Statuto, emanato

Dettagli

Evoluzione della professione infermieristica

Evoluzione della professione infermieristica BOZZA Evoluzione della professione infermieristica Aree di competenza nei nuovi scenari sanitari e socio sanitari Tavolo di lavoro Regioni-Ministero (sviluppo dei profili di competenza dell infermiere)

Dettagli

DISCIPLINA DELL ORGANIZZAZIONE E DEGLI ASPETTI OPERATIVI DEL SERVIZIO DELLE PROFESSIONI SANITARIE

DISCIPLINA DELL ORGANIZZAZIONE E DEGLI ASPETTI OPERATIVI DEL SERVIZIO DELLE PROFESSIONI SANITARIE DISCIPLINA DELL ORGANIZZAZIONE E DEGLI ASPETTI OPERATIVI DEL SERVIZIO DELLE PROFESSIONI SANITARIE Indice 1. Denominazione pag 2 2. Natura istituzionale e finalità pag 2 3. Personale afferente al Servizio

Dettagli

IL SEGRETARIO GENERALE CARLO FIORDALISO Firmato

IL SEGRETARIO GENERALE CARLO FIORDALISO Firmato Roma 00199 via di Tor Fiorenza, 35 tel. 06/865081 fax 06/86508235 URL: www.uifpl.it E-mail: segreteria @uilfpl.it Roma, 12 gennaio 2008 SEGRETERIA NAZIONALE ALLE SEGRETERIE REGIONALI UIL FPL Prot. n 76/08/GT/sg

Dettagli

Responsabile Staff Direzione Sanitaria

Responsabile Staff Direzione Sanitaria C U R R I C U L U M V I T A E CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE FORMULATO AI SENSI DEGLI ARTT. 6 E 8 DPR 484/97 E DEGLI ARTT. 46 E 47 DPR 445/2000 (DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE DICHIARAZIONE

Dettagli

Evoluzione della professione di tecnico sanitaria di radiologia medica

Evoluzione della professione di tecnico sanitaria di radiologia medica BOZZA Evoluzione della professione di tecnico sanitaria di radiologia medica Aree di competenza nei nuovi scenari sanitari e socio sanitari Tavolo di lavoro Regioni-Ministero (implementazione delle competenze

Dettagli

sponsor unico econilpatrociniodi Comune di Pesaro Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord

sponsor unico econilpatrociniodi Comune di Pesaro Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord sponsor unico econilpatrociniodi Comune di Pesaro Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord PREMESSA Il quadro economico, sociale e demografico attuale è caratterizzato in maniera oramai strutturale

Dettagli

Specializzato in Statistica Sanitaria con indirizzo in programmazione socio-sanitaria presso l Università dell Aquila con votazione 70/70 e lode.

Specializzato in Statistica Sanitaria con indirizzo in programmazione socio-sanitaria presso l Università dell Aquila con votazione 70/70 e lode. DOTT. IVAN TERSIGNI CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE STUDI Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'universita' Cattolica del Sacro Cuore di Roma il 21-7-1978, con votazione 110/110 e lode. Specializzato

Dettagli

LA GESTIONE PER LA QUALITÁ NELLE AZIENDE SANITARIE

LA GESTIONE PER LA QUALITÁ NELLE AZIENDE SANITARIE LA GESTIONE PER LA QUALITÁ NELLE AZIENDE SANITARIE CARLO FAVARETTI Direttore Generale - Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari - Trento PAOLO DE PIERI Staff del Direttore Generale - Azienda Provinciale

Dettagli

ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA)

ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA) ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA) Coorte: 2008/2009 Il Corso di laurea magistrale in Economia e Direzione Aziendale si propone di fornire una formazione di livello avanzato per l'esercizio di attività

Dettagli

La valutazione individuale e il ciclo delle performance in sanità

La valutazione individuale e il ciclo delle performance in sanità La valutazione individuale e il ciclo delle performance in sanità Responsabile scientifico: Prof. Andrea Vettori, Docente di Healthcare management Università degli studi Guglielmo Marconi, Roma Autori:

Dettagli

OBIETTIVI 2014 DELLE AZIENDE SANITARIE DELLA REGIONE BASILICATA. AO San Carlo

OBIETTIVI 2014 DELLE AZIENDE SANITARIE DELLA REGIONE BASILICATA. AO San Carlo OBIETTIVI 2014 DELLE AZIENDE SANITARIE DELLA REGIONE BASILICATA AO San Carlo 2014 SOMMARIO PREMESSA E LOGICHE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE 2014... 3 AREA N. 1... 6 OBIETTIVO 1.1: APPROPRIATEZZA ORGANIZZATIVA...

Dettagli

DIREZIONE ED ORGANIZZAZIONE DELLE AZIENDE SANITARIE

DIREZIONE ED ORGANIZZAZIONE DELLE AZIENDE SANITARIE Master di I livello in DIREZIONE ED ORGANIZZAZIONE DELLE AZIENDE SANITARIE 1. Finalità Il corso ha lo scopo di formare operatori e professionisti del settore sanitario, introducendoli alla conoscenza dei

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SANITARIA. Prof. A. Mistretta

ORGANIZZAZIONE SANITARIA. Prof. A. Mistretta ORGANIZZAZIONE SANITARIA Prof. A. Mistretta ASL Nell'ordinamento italiano l'azienda sanitaria locale (ASL) è un ente pubblico locale. In passato ente strumentale della regione, al quale competeva l'organizzazione

Dettagli

Gestione del rischio e Sicurezza del Paziente Risk Management and Patient Safety (II edizione) Livello CFU Direttore del corso Comitato Scientifico

Gestione del rischio e Sicurezza del Paziente Risk Management and Patient Safety (II edizione) Livello CFU Direttore del corso Comitato Scientifico Gestione del e Sicurezza del Paziente Risk Management and Patient Safety (II edizione) Livello II CFU 60 Direttore del corso Prof. Gabriele Romano Comitato Scientifico Direttore: Prof. Gabriele Romano,

Dettagli

D E C R E T A Art. 1 Norme Generali Corso di Perfezionamento in Economia del Farmaco e della Salute (AdvancedPharmaco&HealthEconomics APHEC)

D E C R E T A Art. 1 Norme Generali Corso di Perfezionamento in Economia del Farmaco e della Salute (AdvancedPharmaco&HealthEconomics APHEC) - Vista la L. 15.5.1997, n. 127, pubblicata nel supplemento ordinario alla G.U. n. 113 del 17.5.1997 e successive modifiche, in merito alle misure urgenti per lo snellimento dell attività amministrativa

Dettagli

MANAGEMENT AZIENDALE E MODELLI ORGANIZZATIVI PER L ATTUAZIONE DEL GOVERNO CLINICO

MANAGEMENT AZIENDALE E MODELLI ORGANIZZATIVI PER L ATTUAZIONE DEL GOVERNO CLINICO Convention Nazionale Clinical Governance e Management Aziendale Sostenibilità delle innovazioni organizzative nell era del federalismo sanitario Bologna, 15-16 ottobre 2010 MANAGEMENT AZIENDALE E MODELLI

Dettagli

ERMINIA SANSONE. erminia_sansone@as2castrovillari.org

ERMINIA SANSONE. erminia_sansone@as2castrovillari.org C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 15/12/1955 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio 0981-485318 Fax dell ufficio 0981-491523 E-mail

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Giorgio Martelli. 11 novembre 2009

CURRICULUM VITAE. Giorgio Martelli. 11 novembre 2009 CURRICULUM VITAE DI Giorgio Martelli 11 novembre 2009 2 Cognome e Nome Martelli Giorgio Luogo e data di nascita Medicina (BO) 03.04.1959 Professione Recapito Residenza Medico Direzione Sanitaria Azienda

Dettagli

MANAGEMENT SANITARIO MASTER IN. Lavoro e Master.it. RivistaBASILEA2

MANAGEMENT SANITARIO MASTER IN. Lavoro e Master.it. RivistaBASILEA2 MASTER IN MANAGEMENT SANITARIO Il Master in Management Sanitario risponde alle esigenze di coloro che operano o intendono operare in ambito sanitario, impegnandosi in attività direzionali, di programmazione,

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO

REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO PER LE PROFESSIONI SANITARIE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE Direttore del corso: Dott. Chiara

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Catalogo dei dati, dei metadati e banche dati 2013

Catalogo dei dati, dei metadati e banche dati 2013 Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Vittorio Emanuele Catania Catalogo dei dati, dei metadati e banche dati 2013 Redatto ai sensi dell articolo 50, c.1 d.lgs. 82/2005 Redatto il 15/11/2013 1

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

DELIBERA GIUNTA REGIONALE. Nr. 2021 del 20/12/07 DELIBERA AZIENDALE. Nr. 165 del 3/12/07. Stampato presso il Centro Stampa Aziendale

DELIBERA GIUNTA REGIONALE. Nr. 2021 del 20/12/07 DELIBERA AZIENDALE. Nr. 165 del 3/12/07. Stampato presso il Centro Stampa Aziendale DELIBERA GIUNTA REGIONALE Nr. 2021 del 20/12/07 DELIBERA AZIENDALE Nr. 165 del 3/12/07 Stampato presso il Centro Stampa Aziendale gennaio 2008 OBIETTIVI GENERALI E AMBITI DI APPLICAZIONE L evoluzione del

Dettagli

ESPERIENZA LAVORATIVA. dal 2006 a tutt oggi CURRICULUM VITAE DI ANTONIA SCARAMUZZA

ESPERIENZA LAVORATIVA. dal 2006 a tutt oggi CURRICULUM VITAE DI ANTONIA SCARAMUZZA CURRICULUM VITAE DI ANTONIA SCARAMUZZA NATA IL 12.12.1955 antonia.scaramuzza@aslsalerno2.it ESPERIENZA LAVORATIVA dal 2006 a tutt oggi Direzione della Struttura Complessa Sistema Informativo disciolta

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome e cognome Ciampalini Susanna CMP SNN 58A42I046A Indirizzo Via delle Tamerici, 5 San Miniato (PI) Telefono

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome DEL REGNO SIMONE Indirizzo Telefono cell. az. 3284206123 Fax Lavoro 055 5662559 E-mail s.delregno@meyer.it

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2014-2015

ANNO ACCADEMICO 2014-2015 ANNO ACCADEMICO 2014-2015 Sistema di coordinamento Donazione e Trapianto (L.91/99) Centro Nazionale Trapianti (CNT) Centri Interregionali Centri Regionali Trapianti Coordinamenti Locali Interfaccia Operativa

Dettagli

LA RETE DI GENETICA MEDICA IN EMILIA-ROMAGNA

LA RETE DI GENETICA MEDICA IN EMILIA-ROMAGNA LA RETE DI GENETICA MEDICA IN EMILIA-ROMAGNA A cura del Nucleo di coordinamento per la rete regionale dei servizi di genetica medica dell Emilia-Romagna Con il contributo di Laura Biagetti (Azienda Ospedaliera-Universitaria

Dettagli