CONSIGLIO DELL ORDINE AVVOCATI DI TERMINI IMERESE A TUTTI GLI ISCRITTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSIGLIO DELL ORDINE AVVOCATI DI TERMINI IMERESE A TUTTI GLI ISCRITTI"

Transcript

1 CONSIGLIO DELL ORDINE AVVOCATI DI TERMINI IMERESE A TUTTI GLI ISCRITTI oggetto: MANIFESTAZIONE DI INTERESSE AD ESSERE NOMINATI COMPONENTI COMMISSIONE ESAMI DI AVVOCATO ANNO 2013/2014 Si invitano i sigg.ri Colleghi che fossero interessati a far pervenire,entro e non oltre il 10 a- gosto 2013, anche a mezzo Pec alla segreteria di questo Ordine, la manifestazione di interesse ad essere indicati quali componenti della commissione di esame per l'abilitazione alla professione di avvocato - sessione 2013/2014. All'istanza, ove il richiedente lo ritenesse opportuno, può essere allegato un breve curriculum. Il Consiglio procederà alla designazione conformemente a quanto indicato nelle comunicazioni del CNF e del Ministero, che si allegano. A tal fine si fa presente che questo Ordine ha inoltrato al CNF richiesta di chiarimento se l'avvocato designato dovrà' risultare iscritto nel registro degli abilitati alla difesa in Cassazione (come previsto dal nuovo ordinamento forense) o sia sufficiente il requisito dell'anzianità di iscrizione all'albo di 12 anni. Ciò vista l'apparente contraddizione tra quanto indicato dal CNF nella circolare e quanto indicato dal Ministero nell'ultimo capoverso della comunicazione allegata. Pertanto, se alla data delle designazioni non sarà ancora pervenuta risposta al quesito, il Consiglio, nell'esaminare le manifestazioni di interesse, potrà dare priorità agli avvocati istanti che risultino abilitati al patrocinio davanti alle giurisdizioni superiori. Cordiali saluti f.to Il Presidente Avv. Carmelo Pace Consiglio Ordine Avvocati Termini Imerese piazza F. U. Di Blasi c/o Palazzo di Giustizia tel. (091) fax (091) PEC:

2 v OnSIQllO uraine AVVOCall Termini lmerese - Data rie. 30/07 /13 ll l~ IHl l lwl l llm~ m1H l lhlll l l l l~l~ l l lll llll ~ l ll ll ll l 30/07/ E m1 1 1m u m 1 11a 1 1 ~ 1u11.1 CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE Il Presidente Avv. Prof Guido Alpa PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Roma, 15 luglio 2013 N. 15-C-2013 via e via telefax lii.mi Signori Avvocati PRESIDENTI DEI CONSIGLI DELL'ORDINE DISTRETTUALI DEGLI AWOCATI - Palazzo di Giustizia e. per conoscenza : - MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Direzione Generale della Giustizia Civile - Ufficio lii - PRESIDENTI DEI CONSIGLI DELL'ORDINE CIRCONDARIALI DEGLI AWOCATI - COMPONENTI IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE L ORO S E D I OGGETTO: DESIGNAZIONE DEI COMPONENTI LE COMMISSIONI DI ESAME AWOCATO Sessione Il Ministero della Giustizia - Dipartimento per gli Affari di Giustizia - Direzione Generale della Giustizia Civile - Ufficio lii -, con nota del 12 luglio scorso (allegata alla presente), ha richiesto a questo Consiglio Nazionale di designare, entro il prossimo 2 settembre, gli avvocati da nominare quali componenti effettivi e supplenti per le Commissioni d'esame in oggetto, oltre che segnalare, per quelle Corti di Appello per le quali se ne preveda sin d'ora la necessità in relazione al numero delle domande presentate nelle ultime sessioni, un congruo numero di professionisti per l'eventuale formazione di sottocommissioni. PROPOSTA CONGIUNTA E ROTAZIONE ANNUALE Vi rammento che la designazione degli avvocati chiamati a far parte delle Commissioni esaminatrici, è effettuata - ai sensi dell'art. 22, quarto comma, della legge n. 36/1934, come modificato dall'art. 1 della legge 27 giugno 1988, n dal Consiglio Nazionale Forense "su PROPOSTA CONGIUNTA dei Consigli dell'ordine di ciascun distretto, assicurando la presenza in ogni commissione, a ROTAZIONE ANNUALE, di almeno un avvocato per ogni Consiglio dell'ordine del distretto".

3 REQUISITO ANZIA NIT A' PROFESSIONALE Inoltre, gli avvocati chiamati a far parte delle Commissioni esaminatrici debbono risultare in possesso del requisito dell'iscrizione all'albo degli Avvocati di un Ordine del distretto della Corte d'appello sede dell'esame, "di almeno dodici anni", valendo a tal fine l'anzianità di iscrizione già maturata nel soppresso Albo dei procuratori legali. CAUSE DI INCOMPATIBILITA' Richiamo in particolare l'attenzione sul disposto del secondo comma dell'art. 6 ter della legge 18/7/2003 n. 180 di conversione del decreto legge 21/5/2003 n. 112: "Non possono essere designati a componenti della Commissione e delle Sottocommissioni avvocati che siano membri dei Consigli dell'ordine o rappresentanti della Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Forense". DISPONIBILITA' ALL'INCARICO Tanto premesso, ed evidenziata l'opportunità che le designazioni avvengano con la massima attenzione, previo interpello degli interessati per garantire la loro disponibilità ad assumere ed espletare l'incarico, e che siano proposte, per la nomina, persone dotate di professionalità, prestigio, assoluta indipendenza ed imparzialità, prego procedere alla segnalazione entro il minor tempo possibile (per dar modo al Consiglio Nazionale Forense di comunicare tempestivamente i nominativi al Ministero) dei professionisti da nominare quali componenti effettivi e supplenti delle Commissioni in oggetto, accertando preventivamente che non ostino alla nomina eventuali situazioni di incompatibilità. FUNZIONE DI COORDINAMENTO DEGLI ORDINI DISTRETTUALI: Al fine di garantire la correttezza dei dati e l'uniformità delle comunicazioni, prego i Presidenti dei Consigli degli Ordini distrettuali, che invito a svolgere cortesemente funzioni di coordinamento tra i Consigli del proprio Distretto, di restituire compilato e firmato l'allegato modulo predisposto per l'indicazione dei nominativi degli avvocati dei quali viene proposta la nomina a Vice Presidente (effettivo), Vice Presidente (supplente), a Componente (effettivo) e a Componente (supplente); - tale modulo è da fotocopiare e da restituire (compilato e firmato, ESCLUSIVAMENTE a cura degli Ordini distrettuali) per ciascuna delle Sottocommissioni da questi indicate, specificando il numero della Sottocommissione (la Prima, la Seconda, la Terza... e così via) al quale si riferisce -.

4 NUMERO DELLE COMMISSIONI DA INDICARE Informo, altresì, che il Ministero - per ciascuna Corte di Appello - richiede che per l'indicazione del numero delle Commissioni si tenga conto delle domande presentate nella sessione E' consigliabile, comunque, di voler prevenire la indicazione di eventuali. ulteriori sottocommissioni di esame che si rendessero necessarie a seconda delle necessità del momento. PER IL CONSIGLIO DELL'ORDINE DI BOLZANO richiamo il disposto dell'art. 25 del d. lgs. 9 settembre 1997, n. 357 e, nell'allegarvi il modulo per l'indicazione dei nominativi degli awocati proposti per la nomina, Vi segnalo che per ciascuno degli stessi dovrà essere ivi indicata l'appartenenza al gruppo di lingua italiana. o al gruppo di lingua tedesca. Vi ricordo, infine, che l'art. 49 della Legge 31 dicembre 2012, n. 247, in G.U. n. 15, del 18 gennaio 2013, recante "Disciplina transitoria per l'esame", recita: "1. Per i p rimi due anni d alla data di entrata in vigore della presente legge l'esame di abilitazione all'esercizio della prof essione di avvocato si effettua, sia per quanto riguarda le prove scritte e le p rove orali, sia per quanto riguarda le modalità di esame, secondo le norme p revigenti." Con i più cordiali saluti. Il PRESIDENTE Avv. Prof Guido Alpa CNF/eg - via del Governo Vecchio, Roma - tel f ax

5 MODULO DA RESTITUIRE COMPILATO E SOTTOSCRITTO a cura dei Presidenti dei Consigli dell'ordine Distrettuali degli Avvocati DESIGNAZIONE COMPONENTI COMMISSIONI ESAME AVVOCATO SESSIONE 2013 CORTE DI APPELLO vice presidente effettivo : SOTTOCOMMISSIONE N AW. NATO A IL ISCRITTO NELL'ALBO AWOCATI DI DAL vice presidente supplente : -AW. NATO A IL ISCRITTO NELL'ALBO AWOCATI DI DAL componente effettivo : -AW. NATO A IL ISCRITTO NELL'ALBO AWOCATI DI DAL componente supplente : -AW. NATO A IL ISCRITTO NELL'ALBO AWOCATI DI DAL-----

6 12. LUG :50 DAG. UFF. IV. REV. CONT NR. 4 l 49 _ P..;,.._ '--- onsiguo uraine Avvocati ti ililm rn~~~~m1i1 m1i~\i11ii1t~1~~11111~11ì ~ E lii l ~lll\hlllhu\mlmllll~lml\ I l~ IUI~ Ministero della Giustizia Dipartimento per gli Affari di Giustizia Oirciione Generale della Giustida Civile VIA ARb"NlJLA, ROMA - TEL FAX UfPcilJ Reparto Liber11 Profusioni Numero dì protocollo. AMM12/P7/ E Al Signor Presidente del Consiglio Nazionale Forense SEDE OGGETTO: Nomina della Commissione e delle Sottocommissioni per resame di abilitazione alla professione di Avvocato - Sessione In vista della sessione di esame per l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato del corrente anno, le cui prove scritte si terranno nel prossimo mese di dicembre, questo Ministero, ai sensi dell'articolo 22 dell'ordinamento Forense (R.D.L. 27 novembre 1933, n. 1578), modificato dall'art. 1 della legge 27 giugno 1988, n. 242, dall'art. 1 bis del decreto-legge 21 maggio 2003, n. 112, convertito nella legge 18 luglio 2003, n. 180, recante "Modifiche urgenti alla disciplina degli esami di abilitazione alla professione forense 0 e dall'art. 47 della legge 31 dicembre 2012, n. 247 deve provvedere alla nomina della commissione centrale presso questo Ministero e delle sottocommissioni presso ciascuna Cane di Appello per gli esami di Avvocato dei singoli distretti di Corte d'appeno. Si prega di voler prowedere agli adempimenti che di seguito si precisano. l. Designazione, entro il 2 Settembre 2013, dei nominativi degli avvocati, aventi i requisiti previsti dalle predette nonne, da nominare quali membri titolari e supplenti della commissione centrale e delle prime sottocommissioni presso ciascuna Corte di Appello (commi 3 e 4 dell'art. 1 bis citato). 2. Designazione, entro il medesimo termine indicato sub 1), dei nominativi degli avvocati, aventi i requisiti previsti dalle predette nonne, da nominare quali membri titolari e supplenti delle ulteriori sottocommissioni di cui al comma 7 deir art. l bis. Si segnala che ai sensi della nonna da ultimo citata, qualora il numero dei candidati che hanno presentato domanda di ammissione superi le 300 unità presso ogni Corte dì Appello, dovranno essere nominate ulteriori sottocommissioni costituite cigscunq dg un numero di efkttivi e supplenti 12arl. a quello della sottocommissione di cui al comma 4. Si chiede, pertanto, di tenere conto nella designazione dei componenti delle sottocommissioni di ciascuna Corte di Appello del presumibile numero di queste

7 OAG. UFF. IV. REV. CONT NR. 4'49-P. 2 ' ultime determinato sulja base delje domande pervenute nella sessione 2012 presso ogni Corte di Appello. Si fa, comunque, riserva di fare richiesta di ulteriori nominativi qualora ij numero dei candidati che presenteranno domanda di ammissione all'esame risulti superiore a quello della sessione dell'anno precedente. Si richiama in particolare l'attenzione sui commi 1e6 dell'art. 47 della legge n , relativamente ajla composizione della Commissione e delle sottocommissioni d'esame. OR.E GENERALE

Bando di esame per l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato - sessione 2013.

Bando di esame per l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato - sessione 2013. MINISTERO DELLA GIUSTIZIA, CONCORSO (scad. 11 novembre 2013) Bando di esame per l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato - sessione 2013. (GU 4a Serie Speciale - Concorsi ed Esami n.

Dettagli

Bando di esame di abilitazione all'esercizio della professione di Avvocato - Sessione 2010. IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA

Bando di esame di abilitazione all'esercizio della professione di Avvocato - Sessione 2010. IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA Bando di esame di abilitazione all'esercizio della professione di Avvocato - Sessione 2010. (G.U. n. 58 del 23-7-2010-4 a serie speciale) IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA Visti il regio decreto-legge 27 novembre

Dettagli

ESAMI AVVOCATO SESSIONE 2008 G.U. 29/07/2008, N. 59 IV SERIE SPECIALE

ESAMI AVVOCATO SESSIONE 2008 G.U. 29/07/2008, N. 59 IV SERIE SPECIALE ESAMI AVVOCATO SESSIONE 2008 G.U. 29/07/2008, N. 59 IV SERIE SPECIALE 1) La domanda di ammissione agli esami va redatta su carta da bollo da 14,62 e dovrà essere presentata entro il 11/11/2008 presso la

Dettagli

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI DI GIUSTIZIA

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI DI GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI DI GIUSTIZIA CONCORSO Bando di esame di abilitazione all'esercizio della professione di Avvocato - Sessione 2014. (GU n.71 del 12-9-2014) IL MINISTRO

Dettagli

Editrice. Esame Avvocato 2015: prove scritte il 15-16-17 dicembre. Così si presenta la domanda.

Editrice. Esame Avvocato 2015: prove scritte il 15-16-17 dicembre. Così si presenta la domanda. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 9.9.2015 La Nuova Procedura Civile, 3, 2015 Editrice Esame Avvocato 2015: prove scritte il 15-16-17 dicembre.

Dettagli

IL RETTORE. Data 05/03/2014. Protocollo n. 6019-V/9. Rep. D.R.n. 360-2014. Area Intestazione Area. Settore Intestazione Settore.

IL RETTORE. Data 05/03/2014. Protocollo n. 6019-V/9. Rep. D.R.n. 360-2014. Area Intestazione Area. Settore Intestazione Settore. Protocollo n. 6019-V/9 Data 05/03/2014 Rep. D.R.n. 360-2014 Area Intestazione Area Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Intestazione Settore Responsabile Dott. Tommaso Vasco Oggetto: INDIZIONE PER

Dettagli

LA RIFORMA DEGLI ESAMI DI AVVOCATO. IL PRIMO TRAGUARDO di un lungo e tormentato cammino

LA RIFORMA DEGLI ESAMI DI AVVOCATO. IL PRIMO TRAGUARDO di un lungo e tormentato cammino LA RIFORMA DEGLI ESAMI DI AVVOCATO IL PRIMO TRAGUARDO di un lungo e tormentato cammino 1. Le modifiche agli esami di avvocato sono legge. Non più con l'incertezza e la precarietà di un decreto legge (che

Dettagli

Vademecum della Pratica Forense (per i praticanti iscritti dal 1 gennaio 2015)

Vademecum della Pratica Forense (per i praticanti iscritti dal 1 gennaio 2015) durata 18 mesi il libretto di pratica forense verrà consegnato dal Consigliere Segretario o da un Consigliere delegato il praticante Avvocato è obbligato al rispetto delle norme deontologiche al pari dell'avvocato

Dettagli

Decreto 11 settembre 2014 - Sessione di esami per l iscrizione negli albi degli Avvocati anno 2014

Decreto 11 settembre 2014 - Sessione di esami per l iscrizione negli albi degli Avvocati anno 2014 Decreto 11 settembre 2014 - Sessione di esami per l iscrizione negli albi degli Avvocati anno 2014 11 settembre 2014 (pubblicato nella G.U. 4^ Serie Speciale - n.71 del 12 settembre 2014) IL MINISTRO DELLA

Dettagli

Concorso, per esame teorico-pratico, a 3 posti di Avvocato dello Stato (D.A.G. 26.3.2010 pubblicato nella G.U. 4 a Serie speciale n. 26 del 2.4.

Concorso, per esame teorico-pratico, a 3 posti di Avvocato dello Stato (D.A.G. 26.3.2010 pubblicato nella G.U. 4 a Serie speciale n. 26 del 2.4. Concorso, per esame teorico-pratico, a 3 posti di Avvocato dello Stato (D.A.G. 26.3.2010 pubblicato nella G.U. 4 a Serie speciale n. 26 del 2.4.2010) L AVVOCATO GENERALE DELLO STATO Visto il testo unico

Dettagli

Ordinanza Ministeriale 21 febbraio 2014 n. 144. Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2014. Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001.

Ordinanza Ministeriale 21 febbraio 2014 n. 144. Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2014. Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001. Ordinanza Ministeriale 21 febbraio 2014 n. 144 Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2014. Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001. VISTA la legge 9 maggio 1989, n.168, con la quale è

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Il Presidente Avv. Prof. Guido Alpa Roma, 16 luglio 2007 N. 25-C/2007 Ill.mi Signori Avvocati via e-mail e via telefax - PRESIDENTI DEI CONSIGLI

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TARANTO

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TARANTO REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TARANTO Art.1 Il regolamento del Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Taranto è ispirato sia ai principi costituzionali che regolano l'attività

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO PER IL RICONOSCIMENTO DEL TITOLO DI AVVOCATO SPECIALISTA (approvato nella seduta amministrativa del 24 settembre 2010) Art. 1

Dettagli

Ordinanza Ministeriale 27 marzo 2015 n. 198. Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2015. Professioni regolamentate dal D.P.R.

Ordinanza Ministeriale 27 marzo 2015 n. 198. Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2015. Professioni regolamentate dal D.P.R. Ordinanza Ministeriale 27 marzo 2015 n. 198 Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2015. Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001 il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e successive

Dettagli

Gorizia, Il/La sottoscritto/a dott./ssa. nato/a a ( ) il. residente a ( ) CAP Via C H I E D E

Gorizia, Il/La sottoscritto/a dott./ssa. nato/a a ( ) il. residente a ( ) CAP Via C H I E D E In bollo amministrativo da 16,00 Spettabile Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Gorizia Via N. Sauro n. 1 - Palazzo di Giustizia 34170 G O R I Z I A Gorizia, Il/La sottoscritto/a dott./ssa nato/a a

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 5 Regolamento ai sensi dell art. 22 L. n. 247/12 sui corsi per l iscrizione all Albo speciale per il patrocinio davanti alle giurisdizioni superiori IL CONSIGLIO NAZIONALE

Dettagli

Art. 1. Campo di applicazione.

Art. 1. Campo di applicazione. Decreto Ministeriale 16 maggio 1991, n. 198 Regolamento di attuazione della direttiva del Consiglio delle Comunità europee n. 438 del 21 giugno 1989, che modifica la direttiva del Consiglio n. 561 del

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 11 luglio 1980, n. 382; VISTA la legge 19 novembre 1990, n. 341; VISTA la legge 24 dicembre 1993, n. 537 recante «Interventi correttivi di finanza pubblica»

Dettagli

Art. 2. Procedura amministrativa per il riconoscimento delle qualifiche professionali IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE

Art. 2. Procedura amministrativa per il riconoscimento delle qualifiche professionali IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE D.M. 16 aprile 2008 (1). Applicazione di misure compensative ai sensi degli articoli 22, 24 e 25 del decreto legislativo 9 novembre 2007, n. 206, ai fini del riconoscimento delle qualifiche professionali

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 novembre 2013

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 novembre 2013 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 novembre 2013 Modalita' per la pubblicazione dello scadenzario contenente l'indicazione delle date di efficacia dei nuovi obblighi amministrativi introdotti,

Dettagli

" Nuove norme in materia di revisori contabili"

 Nuove norme in materia di revisori contabili Page 1 of 5 Legge 13 maggio 1997, n. 132 " Nuove norme in materia di revisori contabili" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 116 del 21 maggio 1997 Art. 1. Indizione della prima sessione di esami per

Dettagli

ARTICOLO 2 REQUISITI DELL AVVOCATO 1) L

ARTICOLO 2 REQUISITI DELL AVVOCATO 1) L REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E PER L ESERCIZIO DEL PATROCINIO La pratica forense costituisce un momento essenziale del percorso formativo dell avvocato e svolge la funzione essenziale di consentire

Dettagli

Art. 16. Biglietti di cancelleria, comunicazioni e notificazioni per via telematica

Art. 16. Biglietti di cancelleria, comunicazioni e notificazioni per via telematica Art. 16 Biglietti di cancelleria, comunicazioni e notificazioni per via telematica 1. All'articolo 136, primo comma, del codice di procedura civile, le parole: «in carta non bollata» sono soppresse. 2.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO FORENSE

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO FORENSE REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO FORENSE Approvato dall Unione Lombarda degli Ordini Forensi nella seduta del 15.09.2012 a seguito delle modifiche apportate dall entrata in vigore del D.P.R.

Dettagli

Oggetto: Nuovo Regolamento Cassa Forense - iscrizione obbligatoria per iscritti all'albo

Oggetto: Nuovo Regolamento Cassa Forense - iscrizione obbligatoria per iscritti all'albo CONSIGLIO DELL ORDINE AVVOCATI DI TERMINI IMERESE Oggetto: Nuovo Regolamento Cassa Forense - iscrizione obbligatoria per iscritti all'albo In allegato troverete la nota trasmessa a questo Ordine dal collega

Dettagli

IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA

IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DECRETO 10 novembre 2014 Individuazione delle sedi degli uffici del giudice di pace mantenuti ai sensi dell'articolo 3 del decreto legislativo 7 settembre 2012, n. 156. (14A09312)

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense Sezione generale 1. Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha adottato un regolamento specifico per i praticanti avvocati? Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha approvato con

Dettagli

DECRETO MINISTERIALE 31 OTTOBRE 2006

DECRETO MINISTERIALE 31 OTTOBRE 2006 DECRETO MINISTERIALE 31 OTTOBRE 2006 Gazzetta Ufficiale N. 297 del 22 Dicembre 2006 Individuazione dei siti internet destinati all'inserimento degli avvisi di vendita di cui all'articolo 490 del codice

Dettagli

Art. 1 - Criteri e modalità di individuazione dei siti internet

Art. 1 <http://www.giustizia.it/decr_circ_min/decreti/dm311006.htm#dm311006_1.htm> - Criteri e modalità di individuazione dei siti internet Decreto 31 ottobre 2006 Individuazione dei siti internet destinati all'inserimento degli avvisi di vendita di cui all'articolo 490 del codice di procedura civile. (Gazzetta Ufficiale n. 297 del 22 dicembre

Dettagli

Sezione I. Disposizioni generali IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Sezione I. Disposizioni generali IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO LEGISLATIVO 19 febbraio 2014, n. 14 Disposizioni integrative, correttive e di coordinamento delle disposizioni di cui ai decreti legislativi 7 settembre 2012, n. 155, e 7 settembre 2012, n. 156,

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI POTENZA

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI POTENZA CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI POTENZA Regolamento di procedura per l Organismo di mediazione Art. 1 Ambito di applicazione Ai sensi degli art. 2 e 5 del D.lgs. n. 28/10, come modificato dal d.l.

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DELL' INCARICO DI RAPPRESENTANZA IN GIUDIZIO COMUNE DI LAMEZIA TERME. Il Dirigente RENDE NOTO

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DELL' INCARICO DI RAPPRESENTANZA IN GIUDIZIO COMUNE DI LAMEZIA TERME. Il Dirigente RENDE NOTO AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DELL' INCARICO DI RAPPRESENTANZA IN GIUDIZIO COMUNE DI LAMEZIA TERME. Il Dirigente In esecuzione della delibera di G.C. n. 172 dell'8/5/2015 avente ad oggetto

Dettagli

C O R T E D A P P E L L O D I V E N E Z I A REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO GIUDIZIARIO

C O R T E D A P P E L L O D I V E N E Z I A REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO GIUDIZIARIO C O R T E D A P P E L L O D I V E N E Z I A C O N S I G L I O G I U D I Z I A R I O REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO GIUDIZIARIO Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Art. 10 Art. 11

Dettagli

sono entrati in vigore il 23 agosto 2012. Legge 31 dicembre 2012, n. 247, Nuova disciplina dell'ordinamento della professione forense

sono entrati in vigore il 23 agosto 2012. Legge 31 dicembre 2012, n. 247, Nuova disciplina dell'ordinamento della professione forense Egregio Collega, il tuo quesito, in buona sostanza, è il seguente: In base alla normativa vigente, sono ripetibili dal soccombente le spese generali e/o forfettarie non liquidate dal Giudice nella sentenza?

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI LATINA

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI LATINA ORDINE DEGLI AVVOCATI DI LATINA Regolamento per lo svolgimento della pratica forense 1) Regolamentazione della pratica 1.1 Fonti normative 2) Note sulla pratica forense 2.1 Svolgimento della pratica 2.1

Dettagli

Art. 1. Art. 2. Sessioni -- Sedi di esame.

Art. 1. Art. 2. Sessioni -- Sedi di esame. Decreto Ministeriale 15 marzo 1986 (in Gazz. Uff., 22 maggio, n. 117). -- Regolamento per gli esami di Stato per l'abilitazione all'esercizio della libera professione di geometra. Il Ministro della pubblica

Dettagli

I NUOVI PARAMETRI FORENSI

I NUOVI PARAMETRI FORENSI FOCUS NELDIRITTO Domenico MONTERISI I NUOVI PARAMETRI FORENSI Decreto del Ministro della Giustizia n. 55 del 10/3/2014 Breve commentario e guida pratica, con software per la redazione delle parcelle SOMMARIO

Dettagli

DOMANDA ISCRIZIONE ALBO AVVOCATI STABILITI. Al Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Cosenza. Il/La sottoscritt_ Abogado dott.

DOMANDA ISCRIZIONE ALBO AVVOCATI STABILITI. Al Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Cosenza. Il/La sottoscritt_ Abogado dott. Marca Euro 16,00 Prot del DOMANDA ISCRIZIONE ALBO AVVOCATI STABILITI Al Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Cosenza Il/La sottoscritt_ Abogado dott. nat a il e residente in (città) Prov. Cap Via Nr

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO PER IL RICONOSCIMENTO DEL TITOLO DI AWOCATO SPECIALISTA AÉ, - Oggetto del regolamento 1-. ll presente regolamento disciplina

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Il Presidente Avv. Prof. Guido Alpa

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Il Presidente Avv. Prof. Guido Alpa N. 21-C-2013 Ill.mi Signori Avvocati Roma, 7 ottobre 2013 PRESIDENTI DEI CONSIGLI DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI L O R O S E D I OGGETTO: trasmissione pareri Commissione consultiva in tema di effetti del D.

Dettagli

AGGIORNAMENTO DELL ELENCO DI AVVOCATI PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI PER IL PATROCINIO LEGALE AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

AGGIORNAMENTO DELL ELENCO DI AVVOCATI PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI PER IL PATROCINIO LEGALE AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE COMUNE DI POLISTENA PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA AGGIORNAMENTO DELL ELENCO DI AVVOCATI PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI PER IL PATROCINIO LEGALE AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE IL RESPONSABILE

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI PISTOIA REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE DELL ORGANISMO DI CONCILIAZIONE FORENSE

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI PISTOIA REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE DELL ORGANISMO DI CONCILIAZIONE FORENSE CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI PISTOIA REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE DELL ORGANISMO DI CONCILIAZIONE FORENSE Approvato con delibera consiliare del 19 Settembre 2013 coordinato con la Legge 98/2013

Dettagli

contrattare con la pubblica amministrazione, ivi comprese tutte le ipotesi di cui all'art. 38 del D.lgs. n. 163/2006 e s.m.i.;

contrattare con la pubblica amministrazione, ivi comprese tutte le ipotesi di cui all'art. 38 del D.lgs. n. 163/2006 e s.m.i.; All. A) AVVISO DI SELEZIONE PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI AVVOCATI QUALIFICATI AD ASSUMERE INCARICHI PER SERVIZI LEGALI E DI RAPPRESENTANZA E DIFESA IN GIUDIZIO DELL IZSLER. (Categoria 21, servizi

Dettagli

Ufficio Stampa. Specializzazioni mediche, pubblicato in Gazzetta Ufficiale II decreto per il concorso nazionale

Ufficio Stampa. Specializzazioni mediche, pubblicato in Gazzetta Ufficiale II decreto per il concorso nazionale Comunicato Stampa del 24 luglio 2014 - Miur Page 1 of1 Cerca Home» Ministero» II Ministra» Comunicati Stampa» 2014» 240714bis MÌnÌSterO Istmzione Università Ricerca Ufficio Stampa Roma, 24 luglio 2014

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE Premessa Chiunque voglia avviarsi alla professione forense deve aver svolto un periodo di pratica professionale della durata stabilita dalla legge,

Dettagli

SSPL.TOO.IT by Luigi Levita Copyright 2005 Riproduzione riservata. Consiglio di Stato, Sezione IV - Sentenza 5 ottobre 2005, n.

SSPL.TOO.IT by Luigi Levita Copyright 2005 Riproduzione riservata. Consiglio di Stato, Sezione IV - Sentenza 5 ottobre 2005, n. Consiglio di Stato, Sezione IV - Sentenza 5 ottobre 2005, n. 5353 FATTO Con delibera in data 7 novembre 2003 il Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Lametia Terme re-spingeva la istanza della dott.

Dettagli

L ALBO DEI CONSULENTI IN PROPRIETA INDUSTRIALE ABILITATI

L ALBO DEI CONSULENTI IN PROPRIETA INDUSTRIALE ABILITATI L ALBO DEI CONSULENTI IN PROPRIETA INDUSTRIALE ABILITATI Di Claudio Venturi Sommario: - 1. Riferimenti normativi. 2. La figura del consulente in proprietà industriale. 3. La formazione dell albo. 3.1.

Dettagli

Schema di decreto del Ministro della giustizia concernente Regolamento recante disciplina delle modalità e delle procedure per lo svolgimento dell

Schema di decreto del Ministro della giustizia concernente Regolamento recante disciplina delle modalità e delle procedure per lo svolgimento dell Schema di decreto del Ministro della giustizia concernente Regolamento recante disciplina delle modalità e delle procedure per lo svolgimento dell esame di Stato per l abilitazione all esercizio della

Dettagli

2) La presenza del praticante alle udienze civili dovrà risultare dal provvedimento del giudice che chiude il verbale. 3) L assistenza alle udienze

2) La presenza del praticante alle udienze civili dovrà risultare dal provvedimento del giudice che chiude il verbale. 3) L assistenza alle udienze REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E PER L ESERCIZIO DEL PATROCINIO La pratica forense costituisce un momento essenziale del percorso formativo dell avvocato e svolge la funzione essenziale di consentire

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI SIRACUSA

PROVINCIA REGIONALE DI SIRACUSA AVVISO PUBBLICO PER L AMMISSIONE AGLI ESAMI PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO PROFESSIONALE DI AUTOTRASPORTATORE DI MERCI PER CONTO DI TERZI SESSIONI ORDINARIE DI ESAMI ANNO 2015 VISTO - il regolamento CE

Dettagli

REGOLAMENTO INTEGRATIVO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ISERNIA

REGOLAMENTO INTEGRATIVO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ISERNIA REGOLAMENTO INTEGRATIVO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ISERNIA Adottato con delibera del Consiglio dell Ordine del 21/03/ 2013 PREMESSO CHE Il presente regolamento

Dettagli

A.C.T.A. S.p.A. Azienda per la Cura e la tutela dell Ambiente S.p.A. Via Pietro Lacava n.2, Potenza

A.C.T.A. S.p.A. Azienda per la Cura e la tutela dell Ambiente S.p.A. Via Pietro Lacava n.2, Potenza A.C.T.A. S.p.A. Azienda per la Cura e la tutela dell Ambiente S.p.A. Via Pietro Lacava n.2, Potenza Vista la delibera del Consiglio di Amministratore del 28 marzo 2014 con la quale è stato approvato il

Dettagli

ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE DI ROMA ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA Accreditato al n. 127 dal Ministero della Giustizia

ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE DI ROMA ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA Accreditato al n. 127 dal Ministero della Giustizia ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE DI ROMA ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA Accreditato al n. 127 dal Ministero della Giustizia Regolamento Art. 1 - Oggetto e principi generali Il presente Regolamento dell Organismo

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI SANREMO

CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI SANREMO CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI SANREMO CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI Il Consiglio dell Ordine ha deliberato di convocare l assemblea degli iscritti per il giorno 29 dicembre 2014 ore

Dettagli

DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE PROFESSIONALE COORDINAMENTO ESAMI, SCRUTINI, ISCRIZIONI, CERTIFICAZIONI. Ordinanza Ministeriale n. 126 Prot.

DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE PROFESSIONALE COORDINAMENTO ESAMI, SCRUTINI, ISCRIZIONI, CERTIFICAZIONI. Ordinanza Ministeriale n. 126 Prot. Norme per lo svolgimento degli scrutini ed esami nelle scuole statali e non statali di istruzione elementare, media e secondaria superiore - Anno scolastico 1999/2000. DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE PROFESSIONALE

Dettagli

TITOLO VI RAPPORTI CON LE ISTITUZIONI FORENSI

TITOLO VI RAPPORTI CON LE ISTITUZIONI FORENSI TITOLO VI RAPPORTI CON LE ISTITUZIONI FORENSI Il titolo VI, anch esso nuovo, ricomprende organicamente e valorizza il profilo dei rapporti dell avvocato con le Istituzioni forensi e ciò quando è chiamato,

Dettagli

Decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328

Decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328 Decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328 (Pubblicato nel S.O. n. 212/L alla G.U. n. 190 del 17 agosto 2001) Modifiche ed integrazioni della disciplina dei requisiti per l'ammissione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE TITOLO I

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE TITOLO I REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE TITOLO I ISCRIZIONE NEL REGISTRO SPECIALE DEI PRATICANTI ART. 1 Il laureato in giurisprudenza che intenda iscriversi al Registro Speciale dei praticanti

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Il Presidente Avv. Prof. Guido Alpa

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Il Presidente Avv. Prof. Guido Alpa N. 11-C-2013 Ill.mi Signori Avvocati Roma, 7 giugno 2013 - PRESIDENTI DEI CONSIGLI DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI LORO SEDI OGGETTO: trasmissione pareri Commissione consultiva in tema di disciplina del tirocinio

Dettagli

Notizie dal Consiglio N U M E R O 3 / 2 0 1 3 2 9 M A R Z O 2 0 1 3

Notizie dal Consiglio N U M E R O 3 / 2 0 1 3 2 9 M A R Z O 2 0 1 3 Notizie dal Consiglio N U M E R O 3 / 2 0 1 3 2 9 M A R Z O 2 0 1 3 z DALLE ISTITUZIONI 1. Dal nostro Consiglio - Assemblea bilancio consuntivo 2012 e bilancio preventivo 2013 - S. Messa in ricordo dell

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 27 gennaio 1992 n. 88

DECRETO LEGISLATIVO 27 gennaio 1992 n. 88 DECRETO LEGISLATIVO 27 gennaio 1992 n. 88 Aggiornamenti (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 37 del 14 febbraio 1992 - S.O. n. 27) ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA N. 84/253/CEE, RELATIVA ALL'ABILITAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA PRATICA FORENSE

REGOLAMENTO DELLA PRATICA FORENSE REGOLAMENTO DELLA PRATICA FORENSE Articolo 1 (Definizioni) Ai fini del presente regolamento s intende per praticante chi sta svolgendo l iter formativo previsto dall art. 3 comma 5 D.L. 13 agosto 2011

Dettagli

Schema di decreto del Ministro dell Interno

Schema di decreto del Ministro dell Interno Schema di decreto del Ministro dell Interno Regolamento recante modalità di svolgimento del corso di formazione iniziale per l'immissione nel ruolo dei direttivi, ai sensi dell'articolo 42 del decreto

Dettagli

Legge professionale - Regio decreto-legge 27 novembre 1933, n. 1578

Legge professionale - Regio decreto-legge 27 novembre 1933, n. 1578 Legge professionale - Regio decreto-legge 27 novembre 1933, n. 1578 Regio decreto-legge 27 novembre 1933, n. 1578 (in Gazz. Uff., 5 dicembre, n. 281). - Decreto convertito in l. 22 gennaio 1934, n. 36

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA DETERMINAZIONE DEL COMPENSO PROFESSIONALE SPETTANTE AGLI AVVOCATI ESTERNI

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA DETERMINAZIONE DEL COMPENSO PROFESSIONALE SPETTANTE AGLI AVVOCATI ESTERNI REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA DETERMINAZIONE DEL COMPENSO PROFESSIONALE SPETTANTE AGLI AVVOCATI ESTERNI Art. 1 Disposizioni generali Il presente regolamento disciplina in via generale i rapporti, anche

Dettagli

Domanda di Reiscrizione all Albo degli Avvocati

Domanda di Reiscrizione all Albo degli Avvocati Al Consiglio dell Ordine degli Avvocati FIRENZE Domanda di Reiscrizione all Albo degli Avvocati Il/La sottoscritto/a nato/a. il residente in via cap tel. cell. con studio in via cap tel. fax e-mail PEC

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E L'ESERCIZIO DEL PATROCINIO APPROVATO DAL CONSIGLIO DELL ORDINE NELLA SEDUTA DEL 27 FEBBRAIO 2003 Iscrizione Art. 1

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI GORIZIA

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI GORIZIA ORDINE DEGLI AVVOCATI DI GORIZIA REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE approvato dal Consiglio dell Ordine di Gorizia in data 17.04.2008 in vigore dal 02.05.2008 (aggiornato alla seduta del COA di data 21.10.2010)

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE DI PESARO

REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE DI PESARO REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE DI PESARO Art. 1 Ambito di applicazione 1. Ai sensi degli art. 2 e 5 del D.Lgs. n. 28/10, deli DM attuativi e del dm 145del 26 agosto 2011 il presente regolamento

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI MILANO

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI MILANO Confronto tra i Principi di fondo irrinunciabili per l Avvocatura italiana individuati il 17 ottobre 2009 e il testo approvato dal Senato nel novembre 2010: 1) La specialità dell ordinamento professionale

Dettagli

REGISTRO DEI REVISORI CONTABILI

REGISTRO DEI REVISORI CONTABILI REGISTRO DEI REVISORI CONTABILI 1. L ESAME PER L'ISCRIZIONE NEL REGISTRO DEI REVISORI CONTABILI 2. MODALITÀ DI ISCRIZIONE NEL REGISTRO DEI REVISORI CONTABILI 3. ESONERO DALL ESAME 4. PROVVEDIMENTI SANZIONATORI

Dettagli

ORGANISMO VERONESE DI MEDIAZIONE FORENSE STATUTO TITOLO 1 - DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Costituzione

ORGANISMO VERONESE DI MEDIAZIONE FORENSE STATUTO TITOLO 1 - DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Costituzione ORGANISMO VERONESE DI MEDIAZIONE FORENSE STATUTO TITOLO 1 - DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Costituzione 1. Con deliberazione del 21 febbraio 2011, ai sensi dell'art. 18 del D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28 e

Dettagli

Decreto Ministeriale n. 42

Decreto Ministeriale n. 42 Decreto Ministeriale n. 42 Modalità di attribuzione del credito scolastico e di recupero dei debiti formativi nei corsi di studio di istruzione secondaria superiore. IL MINISTRO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE

Dettagli

AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI PROFESSIONISTI PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI LEGALI e CONSULENZE

AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI PROFESSIONISTI PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI LEGALI e CONSULENZE AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI PROFESSIONISTI PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI LEGALI e CONSULENZE ART. 1 - OGGETTO CASA LIVORNO E PROVINCIA S.P.A. (in seguito

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E L ESERCIZIO DEL PATROCINIO

REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E L ESERCIZIO DEL PATROCINIO REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E L ESERCIZIO DEL PATROCINIO ARTICOLO 1 DOMANDA E COMUNICAZIONI DEL PRATICANTE 1) Il praticante, al momento della presentazione della domanda di iscrizione al registro

Dettagli

Testo pubblicato a cura della redazione internet del CED della Corte Suprema di Cassazione. INDICE del D.Lgs. n. 115/1992:

Testo pubblicato a cura della redazione internet del CED della Corte Suprema di Cassazione. INDICE del D.Lgs. n. 115/1992: Testo pubblicato a cura della redazione internet del CED della Corte Suprema di Cassazione INDICE del D.Lgs. n. 115/1992: Art. 1 - Riconoscimento dei titoli di formazione professionale acquisiti nella

Dettagli

Prot. MPI AOO DRLOR.U. 13990 del 28/03/2008

Prot. MPI AOO DRLOR.U. 13990 del 28/03/2008 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Direzione Generale COORDINAMENTO REGIONALE ESAMI DI STATO Via Ripamonti, 85-20141 Milano - Tel. O2/574627-263-265 Fax 02/574627264

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE Premessa Chiunque voglia avviarsi alla professione forense deve aver svolto un periodo di pratica professionale

Dettagli

Preambolo. Articolo 1

Preambolo. Articolo 1 Regio decreto-legge 27 novembre 1933, n. 1578 (in Gazz. Uff., 5 dicembre, n. 281) Decreto convertito in legge 22 gennaio 1934, n. 36 (in Gazz. Uff., 30 gennaio 1934, n. 24) Ordinamento delle professioni

Dettagli

INDICE GENERALE PARTE I L ORDINAMENTO PROFESSIONALE FORENSE

INDICE GENERALE PARTE I L ORDINAMENTO PROFESSIONALE FORENSE PARTE I L ORDINAMENTO PROFESSIONALE FORENSE 1. Le professioni intellettuali... 3 2. L ordinamento giuridico professionale.... 7 3. L ordinamento forense. Normativa.... 10 4. L ordinamento forense. Struttura

Dettagli

Autoscuola Marche - http://www.autoscuolamarche.com/

Autoscuola Marche - http://www.autoscuolamarche.com/ MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 8 gennaio 2013 (Modificato da DM 06/11/2013) Disciplina della prova di controllo delle cognizioni e di verifica delle capacità e dei comportamenti

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI

CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA - 00186 ROMA - VIA ARENULA, 71 PRESIDENZA E SEGRETERIA 00187 ROMA - VIA IV NOVEMBRE, l 14 TEL. 06.6976701 r.a. - FAX 06.69767048 CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI

Dettagli

COMUNE DI TRINITAPOLI

COMUNE DI TRINITAPOLI COMUNE DI TRINITAPOLI (PROVINCIA DI BARLETTA ANDRIA - TRANI) COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 48 Del 12-05-2014 Oggetto: D.M. N.55/2014 - DETERMINAZIONE PARAMETRI PER LA LIQUIDAZIONE

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TRAPANI

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TRAPANI ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA PRATICA PROFESSIONALE (approvato con delibera consiliare del 03/04/2002 e succ. mod. con delibera del 21/06/2005) CAPO I PRINCIPI GENERALI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI MACERATA REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE TITOLO I ISCRIZIONE NEL REGISTRO SPECIALE DEI PRATICANTI ART. 1 Il laureato in Giurisprudenza che intenda

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI LINK CAMPUS UNIVERSITY. Art.

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI LINK CAMPUS UNIVERSITY. Art. REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI LINK CAMPUS UNIVERSITY Art. 1 Istituzione 1. È istituita presso la Link Campus University (da qui in poi

Dettagli

B.14 Regolamento per la selezione delle risorse umane presso la Fondazione Edmund Mach 37

B.14 Regolamento per la selezione delle risorse umane presso la Fondazione Edmund Mach 37 B.14 Regolamento per la selezione delle risorse umane presso la Fondazione Edmund Mach 37 Indice Art. 1 Ambito di applicazione Art. 2 Principi generali Art. 3 Esclusioni Capo I Applicazione e principi

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Proposta di legge di riforma dell ordinamento della professione di avvocato TESTO APPROVATO DAL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE NELLA SEDUTA

Dettagli

D. LGS. C.P.S. 13 SETTEMBRE 1946, N. 233

D. LGS. C.P.S. 13 SETTEMBRE 1946, N. 233 D. LGS. C.P.S. 13 SETTEMBRE 1946, N. 233 RICOSTITUZIONE DEGLI ORDINI DELLE PROFESSIONI SANITARIE E PER LA DISCIPLINA DELL'ESERCIZIO DELLE PROFESSIONI STESSE. CAPO I - DEGLI ORDINI E DEI COLLEGI PROVINCIALI

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI IVREA

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI IVREA ORDINE DEGLI AVVOCATI DI IVREA REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE ****** ****** 1 PREMESSA Chiunque voglia avviarsi alla professione forense deve aver svolto un periodo di pratica professionale

Dettagli

INDICE GENERALE. pag. Introduzione (le ragioni di un corso)... CAPITOLO I L ORDINAMENTO PROFESSIONALE FORENSE

INDICE GENERALE. pag. Introduzione (le ragioni di un corso)... CAPITOLO I L ORDINAMENTO PROFESSIONALE FORENSE Introduzione (le ragioni di un corso)... XI CAPITOLO I L ORDINAMENTO PROFESSIONALE FORENSE 1. Le professioni intellettuali... 3 2. L ordinamento giuridico professionale.... 8 3. L ordinamento forense.

Dettagli

UNIONE LOMBARDA DEI CONSIGLI DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI

UNIONE LOMBARDA DEI CONSIGLI DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI CIRCOLARE INTERPRETATIVA E ATTUATIVA DEL REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE TRIENNIO 2008-2010 approvata dall'unione Lombarda dei Consigli dell'ordine degli Avvocati

Dettagli

I debiti vanno saldati La scuola informerà la famiglia con un resoconto dettagliato e programmerà tempi e modi dei corsi di recupero

I debiti vanno saldati La scuola informerà la famiglia con un resoconto dettagliato e programmerà tempi e modi dei corsi di recupero Esami di Stato 2007: firmato il decreto su debiti e crediti Fioroni: ragazzi, basta con il condono per il "sei rosso". I debiti si saldano sempre, anche a scuola. Dobbiamo valorizzare il merito per stimolare

Dettagli

AGGIORNAMENTO DELL'ELENCO COMUNALE DI AVVOCATI PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI LEGALI.

AGGIORNAMENTO DELL'ELENCO COMUNALE DI AVVOCATI PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI LEGALI. Comune di RIGNANO SULL'ARNO Provincia di Firenze Settore Affari Generali e Istituzionali Piazza della Repubblica, 1 50067 Rignano sull Arno (Fi) Tel. 055/834781 - Fax 055/8348787 http://www.comune.rignano-sullarno.fi.it

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TEMPIO PAUSANIA REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI TEMPIO PAUSANIA PREAMBOLO

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TEMPIO PAUSANIA REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI TEMPIO PAUSANIA PREAMBOLO CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TEMPIO PAUSANIA REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI TEMPIO PAUSANIA PREAMBOLO Il presente Regolamento disciplina l attività del Consiglio dell Ordine Forense di Tempio

Dettagli

De Agostini Professionale - ECODEA CD 4/2001. 5. GESTIONE AMBIENTALE Bonifica siti inquinati

De Agostini Professionale - ECODEA CD 4/2001. 5. GESTIONE AMBIENTALE Bonifica siti inquinati De Agostini Professionale - ECODEA CD 4/2001 5. GESTIONE AMBIENTALE Bonifica siti inquinati D.M. 16 maggio 1989 (1) Criteri e linee guida per l'elaborazione e la predisposizione, con modalità uniformi

Dettagli

SETTORE TERRITORIO E SVILUPPO ECONOMICO

SETTORE TERRITORIO E SVILUPPO ECONOMICO Prot.Urb.// Lì Protocollo generale SETTORE TERRITORIO E SVILUPPO ECONOMICO Servizio Urbanistica ed Edilizia DETERMINAZIONE N 243 DEL 26/08/2013 Oggetto: Affidamento di incarico di consulenza ed assistenza

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DECRETO 1 ottobre 2015 Misure per l'attuazione dell'ufficio per il processo, a norma dell'articolo 16-octies del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni,

Dettagli