Indagine di soddisfazione degli utenti sui servizi on line della Camera di Commercio di Prato. Luglio Agosto 2006

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indagine di soddisfazione degli utenti sui servizi on line della Camera di Commercio di Prato. Luglio Agosto 2006"

Transcript

1 Indagine di soddisfazione degli utenti sui servizi on line della Camera di Commercio di Prato Luglio Agosto 2006

2 INDICE 1. Presentazione Pag Il Contesto Pag Il questionario e lo svolgimento dell indagine Pag Profilo anagrafico Pag Genere 4.2. Classi di età 4.3. Professione 5. Prima sezione Sito Internet Pag Domanda n Domanda n Domanda n Domanda n Domanda n Domanda n Seconda parte Pratiche informatiche e coll. telematico Pag Domanda n Domanda n Domanda n Domanda n Conclusioni Pag Suggerimenti Pag. 18 Luglio Agosto /20

3 1 - PRESENTAZIONE Con il Decreto Legislativo n. 82 del 2005, il cosiddetto Codice dell Amministrazione Digitale, il legislatore ha confermato il suo interesse per il potenziamento dei servizi on line. La Direttiva sulla Qualità dei servizi on line e misurazione della soddisfazione degli utenti emanata dal inistro per l Innovazione e le Tecnologie di concerto con il ministero per la Funzione Pubblica il 27 luglio 2005, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 243 del 18 ottobre 2005, ha individuato alcuni obiettivi da raggiungere per migliorare l erogazione di tali servizi. Il primo obiettivo è quello di accrescere l interazione tra cittadino e pubblica amministrazione garantendo maggiore efficacia e tempestività alle risposte indirizzate agli utenti. La tecnologia informatica, infatti, permette di veicolare le informazioni in modo mirato assicurando una fruibilità non vincolata dai limiti tradizionali del tempo (esempio l orario di apertura degli uffici) e dello spazio (esempio raggiungimento degli uffici dell ente). Il secondo obiettivo della direttiva è quello di consentire all utente di accedere alle informazioni utilizzando nuovi canali di comunicazione (invio , consultazione sito internet, trasmissione telematica di pratiche, ecc ). La pubblica amministrazione ha quindi il compito di fornire informazioni complete, precise e univoche evitando inutili duplicazioni. Il terzo obiettivo è quello di ridurre la pressione sull attività degli uffici aperti al pubblico ottenendo una riduzione dei costi sostenuti per i cosiddetti front office. Le azioni volte a potenziare i servizi on line e la realizzazione di progetti finalizzati a garantire agli utenti maggiore usabilità potrebbero risultare meno efficaci se la pubblica amministrazione non rilevasse periodicamente la soddisfazione degli utenti. I risultati delle indagini dovrebbero fornire alla pubblica amministrazione alcune indicazioni rilevanti circa il profilo dell utente e il grado di apprezzamento dei servizi. E la stessa Direttiva infatti a raccomandare alle amministrazioni di monitorare costantemente i suggerimenti, le osservazioni e le segnalazioni degli utilizzatori dei servizi on line. Le indagini dovrebbe mirare perciò al rafforzamento della comunicazione intesa non come trasmissione unidirezionale di decisioni, ma come scambio di informazioni tra cittadini e pubblica amministrazione. 2 IL CONTESTO La Camera di Commercio di Prato realizzò le prime pagine web per il proprio sito internet alla fine del Lo sforzo per la realizzazione fu notevole e coinvolse, oltre che l ufficio dei servizi informatici anche il personale di altri uffici per la parte redazionale. La gestione del sito però mostrò alcuni problemi sull aggiornamento dei contenuti. Analizzando tale criticità, nel corso del 2003, il sito internet è stato ripensato graficamente e rivisto completamente nella sua impostazione (accessibilità, usabilità, tempestività degli aggiornamenti, ecc ). All inizio del 2004 il sito internet si presentava totalmente cambiato: nuovo lay out, nuova disposizione dei contenuti e aggiornamento costante delle informazioni. Nel corso del tempo l apprezzamento per il sito si è manifestato Luglio Agosto /20

4 ripetutamente attraverso le segnalazioni degli utenti, soprattutto da parte dei professionisti e degli operatori qualificati. Dall autunno del 2003 le società iscritte nel registro delle imprese sono tenute a presentare le istanze e le denunce su supporto informatico (floppy-disk) o mediante trasmissione telematica, in tutti i casi è richiesta la firma digitale del soggetto legittimato alla presentazione (amministratore, procuratore, ecc ). Questo notevole cambiamento ha comportato una diversa organizzazione del lavoro all interno dell ufficio. Lo sforzo prodotto è stato finalizzato anche ad assicurare una comunicazione più efficace e completa circa le nuove modalità di presentazione delle pratiche informatiche. Il sito è stato sicuramente il primo supporto per raggiungere tutti i potenziali utenti in modo rapido e puntuale. A distanza di tre anni la Camera di Commercio di Prato ha voluto fare un bilancio del lavoro svolto analizzando i risultati che emergono per individuare i punti critici su cui intervenire, le aree da migliorare e gli aspetti positivi da valorizzare. 3 IL QUESTIONARIO E LO SVOLGIENTO DELL INDAGINE L indagine sui servizi on line erogati dalla Camera di Commercio di Prato è stata realizzata con la predisposizione di un breve questionario pubblicato sulla home page del sito internet. Il questionario è stato pubblicato sul sito dal 29 giugno 2006 al 4 agosto All inizio dell indagine è stata inviata una comunicazione, nella quale si spiegavano le motivazioni e le finalità, agli utenti che avevano stipulato una convenzione per la trasmissione telematica delle pratiche (i cosiddetti utenti Telemaco), all ordine dei dottori commercialisti di Prato e al collegio dei ragionieri della provincia di Prato con richiesta di inoltro a tutti i loro iscritti, ai notai che esercitano la loro attività in provincia, al consiglio notarile dei distretti riuniti di Firenze Pistoia Prato e alle associazioni di categoria del territorio. Complessivamente l invito alla compilazione del questionario ha raggiunto 967 soggetti. Al 4 agosto, data finale della rilevazione avevano risposto alle domande del questionario 88 utenti. Il questionario, allegato all Appendice A, era strutturato in tre parti secondo la seguente articolazione: a. informazioni sul profilo dell utente (appartenenza di genere, classe di età, professione); b. prima sezione con sei domande relative al sito e alla gestione delle informazioni tramite . Il giudizio che ciascun soggetto poteva esprimere andava da una valutazione estremamente negativa, per niente, fino al massimo apprezzamento espresso con il giudizio ottimo 1 ; c. seconda sezione con quattro domande riguardanti la trasmissione telematica delle pratiche al registro delle imprese. Anche in questa sezione è stata riproposta la stessa scala di giudizio 1 Questa scala di valutazione non è stata applicata alla prima domanda che riguardava la frequenza con cui viene consultato il sito. In questo caso le risposte potevano essere: prima visita, occasionalmente (circa una volta al mese), frequentemente (circa una volta a settimana), più volte alla settimana, più volte al giorno. Luglio Agosto /20

5 adottata nella prima sezione che partiva da una valutazione estremamente negativa, per niente, fino ad arrivare al massimo apprezzamento espresso con il giudizio ottimo 2. Alla fine di ciascuna sezione è stato predisposto un campo aperto dove l utente poteva esprimere giudizi, commenti, suggerimenti, ecc Coloro che non avevano esperienza sulle pratiche informatiche potevano limitarsi ad esprimere un giudizio solo sulla prima parte, senza rispondere alle domande della seconda sezione. In sede di elaborazione dei dati è stato ritenuto opportuno attribuire un valore a ciascun giudizio secondo la seguente scala: per niente = 1 poco = 2 sufficiente = 3 buono = 4 ottimo = 5 L universo di riferimento dei soggetti che utilizzano i servizi informatici erogati dalla Camera di Commercio di Prato non è quantificabile né individuabile geograficamente perché possono interagire con l ente soggetti che si trovano in qualsiasi parte del territorio italiano. Ai fini della presente ricerca è stato deciso di rivolgere l indagine al bacino di utenza del territorio della provincia anche se ciò non garantiva comunque che il numero degli interessati fosse circoscritto perché esistono utenti che usufruiscono dei servizi on line e non appartengono alle categorie a cui è stata inviata la comunicazione. Quindi possono avere risposto al questionario dei soggetti che non appartengono alle categorie invitate e che hanno compilato il questionario perché ne hanno presa visione sul sito. Per contro è possibile che alcune tipologie di utenti non siano state invitate perché non erano identificabili. 3 E importante sottolineare inoltre che poiché il campione si è formato in modo spontaneo successivamente alla trasmissione di un invito, le risposte rilevate forniscono solo delle indicazioni e non possono essere statisticamente rappresentative della popolazione di riferimento. Gli utenti che hanno inviato il questionario non rappresentano pertanto le categorie professionali di appartenenza (commercialisti, ragionieri, imprese, ecc ) perché il campione non è stato costruito seguendo tecniche statistiche di campionamento. Tuttavia, la scelta di condurre l indagine pubblicando il questionario sul sito internet ha permesso di effettuare una rilevazione più rapida e meno complessa rispetto alle rilevazioni telefoniche assicurando, tra l altro, una significativa riduzione dei costi. 2 Anche in questo caso la prima domanda presentava una scala valutativa diversa poiché si chiedeva di indicare la frequenza con la quale viene utilizzato il collegamento telematico, nel dettaglio: fino a 5 volte l anno, da 6 a 20 volte l anno, oltre 20 volte l anno. 3 Ad esempio: potrebbero esserci imprese o studi professionali che utilizzano il collegamento telematico, ma non hanno stipulato una convenzione con la Camera di Commercio di Prato bensì accedono al collegamento perché hanno sottoscritto un accordo con la loro associazione di categoria nazionale che a sua volta ha pattuito l accesso direttamente con Infocamere (la società che cura i servizi informatici delle camere di commercio). Quindi in questo caso avremmo un soggetto che opera nella provincia di Prato, ma non è rilevabile nei dati posseduti dall ente. Luglio Agosto /20

6 I risultati del questionario forniranno comunque delle informazioni estremamente utili per fare un primo bilancio sull applicazione dell informatica nelle attività della Camera di Commercio di Prato. Il monitoraggio dei servizi informatici può, infatti, essere realizzato secondo varie modalità e in e in tal senso si esprime anche la Direttiva sulla Qualità dei servizi on line che recita ogni amministrazione può utilizzare, nella propria autonomia e responsabilità, gli strumenti che ritiene più opportuni, quali questionari on-line, possibilmente collegati anche alla fruizione di specifici servizi, indagini via , indagini telefoniche guidate attraverso call center, ecc 4. 4 PROFILO ANAGRAFICO La prima parte del questionario era finalizzata ad ottenere informazioni riguardo al genere di appartenenza, alla collocazione nella fascia di età e alla categoria professionale. Genere Dall analisi dei dati risulta che il questionario sia stato compilato da 45 femmine e 43 maschi. Sostanzialmente si tratta di un dato distribuito uniformemente. Valore assoluto Percentuale Femmine 45 51,1% aschi 43 48,9% TOTALE ,0% Classi di età Passando poi ai dati relativi alle classi di età emerge chiaramente che la fascia da 26 a 45 anni è quella più numerosa. Per contro si registra solo una persona con un età oltre i 65 anni. Anche la prima fascia, quella che indicava un età fino a 25 anni, non risulta numerosa sono infatti 4 le persone che hanno indicato l appartenenza a questa classe. Valore assoluto Percentuale Fino a 25 anni 4 5,6% Da 26 a 45 anni 58 65,2% Da 46 a 65 anni 25 28,1% Oltre 65 anni 1 1,1% TOTALE ,0% 4 Direttiva sulla Qualità dei servizi on line e misurazione della soddisfazione degli utenti emanata dal inistro per l Innovazione e le Tecnologie di concerto con il ministero per la Funzione Pubblica del 27 luglio 2005, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 243 del 18 ottobre 2005, paragrafo 7. Luglio Agosto /20

7 Professione L ultimo dato del profilo anagrafico riguardava la categoria professionale di appartenenza. Coloro che hanno risposto si sono qualificati nel seguente modo: Valore assoluto Percentuale Imprenditore 4 4,5% Impiegato 30 34,1% Ragioniere 13 14,8% Commercialista 28 31,8% Notaio 2 2,3% Altro 11 12,5% TOTALE ,0% Dalla lettura dei dati della tabella è possibile constatare che le categorie di coloro che si definiscono commercialisti e impiegati sono le più numerose. 5 - PRIA SEZIONE Sito Internet Domanda n. 1 La prima domanda del questionario chiedeva la frequenza di accesso al sito. Le risposte sono assai interessanti perché indicano che gli accessi sono frequenti e costanti. Solo l 1% ha consultato il sito una volta, il 28% ha dichiarato di consultarlo occasionalmente (circa una volta al mese), mentre il 29% ha dichiarato di accedervi frequentemente (circa una volta alla settimana), il 34% consulta il sito più volte alla settimana e l 8% accede più volte al giorno. Dom. 1 - Frequenze di visita del sito camerale 34% 29% 8% 1% 28% prima visita occasionalmente frequentemente più volte a settimana più volte al giorno Le frequenze degli accessi sono state associate anche alle categorie di appartenenza dichiarate dai soggetti che hanno partecipato al sondaggio. La tabella che segue fornisce alcune indicazioni su Luglio Agosto /20

8 coloro che hanno risposto e non ha lo scopo di generalizzare i risultati alle categorie di appartenenza a livello provinciale Categorie Altro Commercialista Impiegato Imprenditore Notaio Ragioniere TOTALE Prima visita (1risposta) Frequenze di visita del sito camerale Occasionalmente (24 risposte) Frequentemente (25 risposte) Più volte a settimana (30 risposte) Più volte al giorno (7 risposte) Non risponde TOTALE Domanda n. 2 La seconda domanda riguardante il sito chiedeva di esprimere un giudizio sulla gradevolezza estetica e grafica delle pagine web. La media generale indica un giudizio che si attesta tra il sufficiente e il buono corrispondente, con esattezza, a un punteggio di 3,6. Analizzando i risultati è stato constatato che non ci sono stati significativi scostamenti tra le varie categorie, infatti la media più bassa è stata più che sufficiente (valore 3,3 associato alla categoria degli imprenditori) e quella più elevata è stata buono (valore 4,0 associato alla categoria dei notai). La percentuale delle risposte con un giudizio negativo, per niente e poco, è la più bassa di tutto il questionario insieme a quella registrata alle domande numero sei, numero otto che saranno trattate più avanti. L analisi dei giudizi positivi che comprendono sufficiente, buono e ottimo presenta la percentuale media più elevata di tutto il questionario raggiungendo il 95,5%. Dom. 2 - Gradevolezza estetica del sito 1,1% 3,4% 1,1% 2,3% Per nulla 58,0% 34,1% Poco Sufficiente Buona Ottima Non Risponde Luglio Agosto /20

9 Domanda n. 3 La terza domanda chiedeva di esprimere un giudizio sull usabilità e il grado di orientamento nel corso della navigazione. Anche in questo caso la media generale è stata oltre la sufficienza con una valutazione pari a 3,5. A titolo puramente indicativo si rileva che la media più elevata, quasi ottimo (valore 4,5), è stato espressa da coloro che si sono qualificati come notai, mentre la media più bassa, quasi sufficiente (valore 2,8) è stato espressa da coloro che si sono qualificati come imprenditori. Seppure la media generale di soddisfazione sia 3,5 occorre tenere presente che la percentuale dei giudizi negativi (per niente e poco) raggiunge il 9,1% ed è la percentuale negativa più elevata del questionario insieme a quella rilevata alla domanda numero nove (vedi oltre). Dom. 3 - Usabilità 52,3% 3,4% 1,1% 3,4% 5,7% 34,1% Non Risponde Per nulla Poco Sufficiente Buona Ottima Domanda n. 4 La quarta domanda chiedeva di esprimere un giudizio sulla completezza e comprensibilità delle informazioni. La media più bassa, associata alla categoria di coloro che si sono definiti come imprenditori, è stata 2,5 e corrisponde a una non sufficienza. Per contro, il valore medio più alto è stato 4,0, corrispondente a buono, ed è associato alla categoria dei notai. Considerata l importanza della domanda si è ritenuto opportuno analizzare più approfonditamente le risposte di coloro che si sono dichiarati insoddisfatti dei contenuti e della comprensibilità delle informazioni. Anzitutto i soggetti che hanno espresso un giudizio totalmente negativo (per niente) sono stati due. Tra questi un utente ha dichiarato di accedere al sito occasionalmente (circa una volta al mese) e pur esprimendo una valutazione negativa in merito alla completezza e comprensibilità delle informazioni non ha rilasciato alcun suggerimento. Il secondo accede frequentemente al sito (circa una volta a settimana) e ha rilasciato un suggerimento alla fine di ciascuna sezione: informare e suggerire come risolvere i dubbi in caso di modifica grafica della pagina di partenza, inviando agli interessati informazioni preventive sui cambiamenti e come accedere ai nuovi Luglio Agosto /20

10 servizi facendo riferimento ai vecchi. Si risparmierebbe molto tempo. Inserire maggiori informazioni e collegamenti con Infocamere. servirebbero informazioni in linea fatte per gli utenti e non per chi conosce il problema, chiare e semplici a prova d'idiota. I tre utenti che hanno espresso un giudizio non completamente negativo, ma ancora insufficiente (sul questionario corrispondeva al giudizio poco) hanno dichiarato di appartenere alla categoria Altro, alla categoria Commercialista e alla categoria Impiegato. Il primo utente accede al sito dell ente frequentemente (circa una volta a settimana e ha rilasciato il seguente suggerimento: migliorare la ricerca delle aziende e poter visualizzare i dati delle stesse tipo n. rea, codice fiscale ecc. Con molta probabilità la richiesta si riferisce al servizio messo a disposizione dalla società Infocamere, sulla home page del sito della Camera, con il quale è possibile ricercare i dati minimi di un'impresa. Il secondo utente che ha espresso un giudizio insufficiente sulla completezza e comprensibilità delle informazioni accede al sito più volte alla settimana e ha formulato il seguente suggerimento: si richiede un miglioramento sui criteri di ricerca al fine di trovare con maggiore facilità i dati e i link cercati. Il terzo soggetto ha dichiarato di accedere al sito più volte alla settimana e ha rilasciato il seguente suggerimento: migliorare informazioni sulla predisposizione delle pratiche, aggiungendo più esempi. L utente aveva rilasciato il suo suggerimento alla fine della seconda parte del questionario, ma trattandosi di informazioni reperibili sul sito si è ritenuto interessante associarlo anche alla domanda quattro della prima parte del questionario. Per completare l analisi della domanda numero quattro sono stati individuati anche i questionari che riportavano un giudizio ottimo. In totale i soggetti che hanno espresso tale giudizio sono stati sette. Solamente una persona ha rilasciato un suggerimento: Predisporre una documentazione meno complicata. A tale proposito è interessante rilevare che questo utente, nonostante abbia espresso il massimo apprezzamento per la completezza e comprensibilità delle informazioni presenti sul sito, abbia finito per richiedere una documentazione (modulistica?, schede informative?, istruzioni, ecc?) meno complicata ossia più semplice e comprensibile. Domanda n. 5 La domanda numero cinque chiedeva di esprimere un giudizio sulla tempestività e sul grado di aggiornamento dei contenuti. La media generale si attesta tra sufficiente e buono. Soffermandosi su alcuni aspetti è possibile riscontrare che le risposte negative (i giudizi per niente e poco) registrano percentuali molto basse. La somma dei giudizi per niente, 1,1%, e poco, 2,3%, è Luglio Agosto /20

11 infatti 3,4%. Seppure questa bassa percentuale di risposte negative sia stata riscontrata anche per altre domande (sulla gradevolezza estetica della grafica del sito e sul grado di conoscenza delle procedure e dei programmi per la trasmissione telematica) è importante evidenziare che in questo caso assume una particolare rilevanza in quanto il tempestivo aggiornamento del sito è stato uno dei principali obiettivi che i responsabili dei servizi informatici dell ente si erano prefissati di conseguire. Un altra considerazione da evidenziare è l alta percentuale di risposte positive. La somma dei giudizi sufficiente, buono e ottimo raggiunge il 90,9% delle risposte ed è la seconda percentuale positiva più elevata dopo quella della gradevolezza dell estetica del sito. Dom. 5 - Tempestività aggiornamento contenuti 5,7% 5,7% 1,1% 2,3% Non Risponde 53,4% 31,8% Per nulla Poco Sufficiente Buona Ottima Domanda n. 6 L ultima domanda della prima parte del questionario chiedeva un giudizio sulla tempestività delle risposte alla richiesta di informazioni. Anzitutto si rileva una bassa percentuale, pari a 4,5%, di risposte con un giudizio insufficiente. Inoltre, emerge con particolare evidenza l alta percentuale di risposte con giudizio ottimo pari al 22,7%. Questo diventa più significativo se si tiene presente che il 10,2% dei soggetti non ha risposto alla domanda perché, presumibilmente, non ha mai richiesto informazioni mediante la posta elettronica. Dom. 6 - Tempestività risposte informazioni via e- mail 10,2% 22,7% 3,4% 1,1% 29,5% 33,0% Non Risponde Per nulla Poco Sufficiente Buona Ottima Luglio Agosto /20

12 6 - SECONDA PARTE - Pratiche informatiche e collegamento telematico La seconda parte del questionario era dedicata alla trasmissione telematica delle pratiche e ai servizi inerenti il collegamento telematico. I soggetti che non avevano esperienza in tali ambiti potevano rispondere solo alla prima parte del questionario. Coloro che non hanno risposto alla seconda parte del questionario sono stati 9 (il totale dei soggetti che hanno risposto al questionario erano 88). Domanda n. 7 La domanda numero sette, la prima della seconda parte del questionario, aveva la funzione di fornire delle indicazioni sul profilo degli utenti che utilizzano il collegamento telematico per la trasmissione delle pratiche e per la richiesta di atti archiviati otticamente. La domanda pertanto chiedeva la frequenza con la quale il soggetto utilizzava il collegamento telematico. Le risposte che il soggetto poteva indicare, a differenza delle altre, erano le seguenti: fino a 5 volte l anno, da 6 a 20 volte l anno, oltre venti volte l anno. Le risposte sull utilizzo del collegamento telematico hanno evidenziato che il 3,4% dei soggetti usa il collegamento fino a 5 volte l anno, il 25,0% lo utilizza da 6 a 20 volte, il 61,4% oltre 20 volte all anno e il 10,2% non è in grado di rispondere. Da questi dati emerge chiaramente che il 61,4% delle persone che hanno risposto utilizza regolarmente il collegamento telematico per trasmettere le pratiche al registro delle imprese. E doveroso sottolineare che questa elevata percentuale non indica il livello di utilizzo del collegamento da parte degli utenti della provincia di Prato, ma si riferisce unicamente al grado di utilizzo dei soggetti che spontaneamente hanno raccolto l invito a rispondere al questionario. Dai dati emerge anche che la percentuale di coloro che non rispondono, pari al 10,2%, è maggiore rispetto alle percentuali dei soggetti che non rispondevano alle domande della prima parte del questionario e ciò potrebbe essere indicativo del fatto che l utilizzo della trasmissione telematica non è ancora diffuso come gli altri strumenti informatici. Dom. 7 - Grado di utilizzo del collegamento 10,2% 61,4% 3,4% 25,0% Non risponde Fino a 5 volte l'anno Da 6 a 20 volte l'anno Oltre 20 volte l'anno Luglio Agosto /20

13 Domanda n. 8 La domanda numero otto era finalizzata ad indagare sul grado di conoscenza delle procedure e dei programmi predisposti per l invio telematico. Considerato che i soggetti, alla domanda numero sette, avevano dichiarato di utilizzare frequentemente il collegamento telematico, le risposte a questa domanda evidenziano che a un elevato utilizzo corrisponde una buona conoscenza dei programmi. Nello specifico emerge che la percentuale dei giudizi negativi (per niente e poco) arriva al 3,4% e che la somma dei tre giudizi positivi (sufficiente, buono e ottimo) raggiunge l 84,2%. Coloro che non rispondono sono l 11,4% 5. Dom. 8 - Grado di conoscenza programmi telematici 47,7% 6,8% 11,4% 2,3% 1,1% 30,7% Non Risponde Per nulla Poco Sufficiente Buona Ottima Domanda n. 9 La domanda numero nove chiedeva in quale misura la predisposizione della pratica informatica e la spedizione telematica abbiano agevolato la presentazione delle pratiche al registro delle imprese. Il dato più interessante sembra essere quello della percentuale dei giudizi negativi che raggiunge il 9,1%. Il totale delle risposte positive si attesta comunque al 79,5% ed è sicuramente un dato soddisfacente. Dunque, nonostante che la percentuale delle risposte negative sia la più elevata del questionario, la netta maggioranza dei soggetti ritiene che l introduzione della pratica telematica abbia agevolato la presentazione della modulistica al registro delle imprese. Dom. 9 - In che misura la pratica migliorato la presentazione della modulistica 35,2% 15,9% 11,4% 8,0% 28,4% 1,1% Non Risponde Per nulla Poco Sufficiente Buona Ottima 5 Questa percentuale relativa a coloro che non rispondono rimarrà invariata per le successive domande del questionario. Luglio Agosto /20

14 Domanda n. 10 L ultima domanda del questionario, la numero dieci, si prefiggeva di raccogliere una valutazione generale circa il servizio telematico di trasmissione delle pratiche e di richiesta delle copie degli atti. Da una prima analisi emerge che la percentuale di coloro che non rispondono rimane invariata, l 11,4%, che la somma dei giudizi negativi (per niente e poco) si attesta al 4,5% e che complessivamente le valutazioni positive raggiungono l 84,1%. E interessante evidenziare che la percentuale di coloro che dichiarano ottimo il servizio è il 18,2%. Tale valore di soddisfazione è secondo solo a quello registrato per la tempestività di risposta alle richieste via (era il 22,7%, vedi la domanda numero sei). Considerando che questa domanda fornisce un giudizio generale sullo strumento telematico è interessante notare che alla domanda precedente il 9,1% ha dichiarato che la trasmissione telematica non ha agevolato la presentazione delle pratiche al registro delle imprese, mentre alla domanda seguente, che chiedeva di esprimere un giudizio generale sul servizio, la percentuale di insoddisfazione si riduce della metà passando al 4,5% del totale delle risposte. 7 - CONCLUSIONI Dai risultati emersi possiamo delineare alcune conclusioni. Analizzando la prima sezione del questionario la prima considerazione da fare riguarda la percentuale dei giudizi positivi espressi per la gradevolezza estetica del sito e per la tempestività delle risposte tramite . Come già illustrato nell analisi della domanda numero due, la somma dei giudizi positivi sull estetica del sito raggiunge il 95,5%, mentre la percentuale più alta con il giudizio ottimo, pari al 22,7%, è stata registrata alla domanda numero sei relativa alla tempestività di risposta alle informazioni richieste mediante . L apprezzamento per il sito internet della Camera di Commercio di Prato è riscontrabile anche dalle risposte alla domanda numero uno sulla frequenza degli accessi laddove il 71% dei soggetti ha dichiarato di accedervi frequentemente, tutti i giorni e più volte al giorno ritenendolo quindi una fonte interessante di informazioni. I punti critici riguardano invece la domanda numero tre sull usabilità e la domanda numero quattro sulla comprensibilità e completezza del contenuto delle informazioni. La criticità si manifesta con il 9,1% di giudizi negativi sull usabilità del sito e con l 8,0%, sulla comprensibilità e completezza delle informazioni. Poiché si è ritenuto che i risultati sulla comprensibilità e il contenuto delle informazioni fossero rilevanti, i giudizi negativi sono stati analizzati più approfonditamente in relazione al profilo dell utente che li aveva espressi e rilevando gli eventuali suggerimenti rilasciati. E necessario sottolineare però che la criticità non è comunque significativa perché il livello medio di soddisfazione relativo alla domanda numero tre e alla domanda numero quattro è di 3,5 e si colloca quindi tra il giudizio sufficiente e il giudizio buono. Per concludere l analisi della prima sezione si è ritenuto opportuno elaborare la seguente tabella riassuntiva che pone in relazione la frequenza di visita del sito con i giudizi espressi alle domande della prima sezione. Luglio Agosto /20

15 Domande dalla prima sezione Dom. 2 Dom. 3 Dom. 4 Dom. 5 Dom. 6 Dom. 1 - Frequenze di visita del sito camerale Prima visita (1risposta) Occasionalmente (24 risposte) 3,4 3,5 3,4 3,8 3,6 Frequentemente (25 risposte) 3,6 3,4 3,5 3,6 3,8 Più volte a settimana (30 risposte) 3,7 3,5 3,7 3,6 3,9 Più volte al giorno (7 risposte) 3,7 3,6 3,6 3,6 3,9 Il dato più interessante che emerge indica che, indipendentemente dalla frequenza di accesso al sito, il giudizio suoi suoi vari aspetti (gradevolezza estetica, usabilità, ecc ) non varia significativamente attestandosi sempre su valori discreti. Concludiamo l analisi della prima sezione cercando di individuare quali potrebbero essere le possibili opportunità di miglioramento per le criticità emerse. - Sistematizzazione della sezione Registro Imprese del sito per aiutare l utente nella navigazione al fine di ridurre i tempi di ricerca delle informazioni richieste. Agendo su tale leva, l auspicio è quello di venire incontro alle aspettative degli utenti riguardo la necessità di migliorare l usabilità del sito e la comprensibilità delle informazioni. - Promuovere ed incentivare l uso dell garantendo risposte celeri e personalizzate per ogni singola richiesta. In questo caso si è pensato di toccare un aspetto che è stato nell indagine ampiamente apprezzato, ma che riteniamo ancora non sufficientemente utilizzato. La seconda sezione è stata caratterizzata da una più ampia percentuale di soggetti che non hanno risposto (l 11,4%). Tale astensione probabilmente è motivata dal fatto che coloro che non hanno risposto non utilizzano il collegamento telematico. La seconda considerazione riguarda la frequenza dell utilizzo del collegamento. Più del 61% di coloro che hanno risposto hanno dichiarato che lo utilizzano oltre 20 volte l anno. Questo dato è particolarmente significativo nell ambito dell indagine, ma è necessario tenere presente che non può rappresentare il livello di utilizzo del collegamento da parte di tutti gli utenti della Camera di Commercio di Prato come già sottolienato nell analisi della domanda numero sette. Le risposte alle altre domande della seconda parte del questionario hanno evidenziato che i soggetti che hanno affermato di utilizzare spesso il collegamento telematico dichiarano di possedere un buon livello di conoscenza dei programmi. In sostanza possiamo Luglio Agosto /20

16 affermare che i valori delle risposte confermano le indicazioni della premessa e cioè che a fronte di un consistente utilizzo del collegamento si registra una buona conoscenza dei programmi e un discreto apprezzamento del servizio telematico. Infatti andando a incrociare i dati delle risposte emerge che coloro che utilizzano poco il collegamento esprimono un apprezzamento minore rispetto a coloro che lo usano regolarmente. Questa interdipendenza è mostrata dalla seguente tabella che pone in relazione la frequenza di utilizzo con il punteggio medio di apprezzamento registrato. Domande seconda sezione Dom. 8 Dom. 9 Dom. 10 Dom.7 - Grado di utilizzo del collegamento Fino a 5 volte l'anno (3 risposte) 2,7 3 3,7 Da 6 a 20 volte l'anno (22 risposte) 3,3 3,3 3,4 Oltre 20 volte l'anno (54 risposte) 3,8 3,7 3,9 Tuttavia, è interessante notare che i soggetti che utilizzano il collegamento non più di cinque volte l anno ritengono che questo servizio abbia comunque agevolato la presentazione delle pratiche al registro delle imprese. Anche in questo caso proviamo ad individuare possibili miglioramenti. Considerato che in riferimento a questa seconda sezione, tra i suggerimenti emersi risulta preponderante da parte degli utenti l esigenza di migliorare la conoscenza dei programmi per l invio telematico, l obiettivo è quello di promuovere (incrementandoli rispetto agli anni passati) una serie di corsi di formazione sulla compilazione della pratica informatica. In tal modo i vantaggi per gli utilizzatori saranno doppi e spazieranno dalla maggiore celerità nella predisposizione della pratica telematica, alla riduzione degli errori commessi. Proprio la diminuzione di questo secondo fattore dovrebbe portare ad una evasione delle pratiche con tempi più rapidi (altra richiesta individuata tra i suggerimenti emersi) In generale i risultati del questionario evidenziano un omogeneità del livello medio di soddisfazione di ciascuna domanda. Le medie generali delle risposte, infatti, non mostrano consistenti differenze tra loro. Se volessimo esprimere un indice sintetico di soddisfazione potremmo individuare una media generale di soddisfazione di tutto il questionario calcolata, in modo ponderato, tenendo conto di tutte le risposte. Questo dato, pari a 3,6 (il giudizio sufficiente corrispondeva a 3 e il giudizio Luglio Agosto /20

17 buono corrispondeva al valore 4), indica un gradimento generale che possiamo ritenere più che soddisfacente. Il grafico seguente mostra la relazione tra l indice sintetico di soddisfazione generale e quello associato a ciascuna domanda. 5,0 4,5 4,0 3,5 3,6 3,5 3,5 3,6 3,8 3,6 3,6 3,8 3,6 3,0 2,5 Dom. 2 Dom. 3 Dom. 4 Dom. 5 Dom. 6 Dom. 8 Dom. 9 Dom. 10 2,0 1,5 1,0 Da esso emerge chiaramente che il livello di soddisfazione associato alla domanda numero tre, usabilità del sito internet, e alla domanda numero quattro, comprensibilità e completezza delle informazioni, è leggermente sotto la media generale, mentre le medie delle domanda sulla conoscenza delle procedure e dei programmi per il collegamento telematico e sul giudizio generale del servizio telematico sono superiori all indice sintetico di soddisfazione generale. In conclusione possiamo rilevare che gli utenti che hanno risposto al questionario si mostrano mediamente soddisfatti dei servizi on line erogati dalla Camera di Commercio di Prato. Luglio Agosto /20

18 8 SUGGERIENTI Sesso F F F Suggerimenti rilasciati alla 1 sezione del questionario AGGIORNAENTO PIU' VELOCE DEI PROTESTI E DI EVENTUALI PROCEDURE CONCORSUALI FARE QUALCHE ESEPIO PRATICO SI RCHIEDE UN IGLIORAENTO SUI CRITERI DI RICERCA AL FINE DI TROVARE CON AGGIORE FACILITA' I DATI E I LINK CERCATI. è capitato a me personalmente che a causa di una omonomia per una persona che aveva nome e cognome ed era nato nel mio stesso paese(italia)ho dovuto penare le sette camicie per farmi aprire un conto corrente alla posta,poi,dopo uno storico di residenza mio,si sono convinti che non ero io quello che era stato protestato per diverse centinaia di milioni(vecchie lire) e così ho potuto aprire il conto; ma, alla luce dei fatti tutt'ora non posso chiedere nessun prestito perchè è ancora attivo il vecchio sistema di ricerca di nome e cognome e luogo di nascita,quindi,sarebbe opportuno che quando viene protestata una persona venga evidenziato anche il suo codice fiscale,solo così si può dissipare ogni dubbio,per concludere,un nuovo software per la ricerca di protesti sarebbe auspicabile. cordiali saluti. ELENCO DI TUTTE LE OPERAZIONI CAERALI POSSIBILI CON INDICATE LE ODALITA' ED I ODULI DA UTUILIZZARE. Identificare meglio i contenuti destinati ai liberi professionisti rispetto a quelli per gli utenti in genere. Fare una guida su tutti i procedimenti gestiti dalla camera di commercio. informare e suggerire come risolvere i dubbi in caso di modifica grafica della pagina di partenza, inviando agli interessati informazioni preventive sui cambiamenti e come accedere ai nuovi servizi facendo riferimento ai vecchi. Si risparmierebbe molto tempo. Inserire maggiori informazioni e collegamenti con Infocamere. LA SEZIONE DEI PROTESTI E' POCO APPROFONDITA. LA NAVIGAZIONE NEL SITO E' OLTO SEPLICE A ALCUNE SEZIONI SONO TROPPO DENSE DI CONTENUTI E SAREBBE EGLIO RIORGANIZZARLE PER ATERIE. maggiore spiegazione dei servizi che le aziende potrebbero utilizzare e maggiore attenzione alle problematiche concrete migliorare la ricerca delle aziende e poter visualizzare i dati delle stesse tipo n.rea, codice fiscale ecc. 18/20 Luglio Agosto 2006

19 Sesso F F Suggerimenti rilasciati alla 2 sezione del questionario evasioni pratiche piu' rapide fedra va semplificato e deve proporre l'immagine del modello da compilare ed una volta finita la compilazione a fine pagina proporre il seguente messaggio: conferma modello - invio on-line F F migliorare informazioni sulla predisposizione delle pratiche, aggiungendo più esempi REINSERIRE LA POSSIBILITA' DI OTTENERE LA VISURA DI LAVORO GRATUITA PRIA DEL'INOLTRO DELLA PRATICA TELEATICA VA BENE COSI' Il servizio non è integrato con quello del sito informativo. Le funzioni di navigazione non sono semplici e spesso ci sono dei disservizi o problemi per l'inoltro delle pratiche. servirebbero informazioni in linea fatte per gli utenti e non per chi conosce il problema, chiare e semplici a prova d'idiota. AGGIORE SUPPORTO DIRETTO NELLA PREDISPOSIZIONE DELLE PRATICHE. sezione del sito dedicata ad una raccolta di casi con domande risposte Creerei un archivio di esempi di compilazione delle pratiche telematiche, magari con casi particolari. dimuire le tariffe che sono veramente esose, visto che con questo servizio voi avete meno personale in carico e quindi minori costi. EVASIONI DELLE PRATICHE CON TEPI TROPPO LUNGHI(UN ESE) Il Programma Fedra-plus non è assolutamente all'altezza, deve essere migliorato. POSSIBILITà DI PRESENTARE, TRAITE PROCURA DEL CLIENTE, PRATICHE SENZA L'OBBLIGO DELLA FIRA DIGITALE DEL CLIENTE. (COSA IN VIGORE IN OLTE ALTRE CCIAA) Predisporre una documentazione meno complicata. PROBLEI SUI PRG DI LETTURA DELLE SART CARD CAPIENZA DEL PREPAGATO - QUANDO SI ESAURISCE PARE NON VENGA SPEDITE LE PRATICHE Rendere più intuitivo il software per la compilazione delle pratiche, anche se, ad una prima occhiata, Fedra Plus sembra migliore di Fedra. 19/20 Luglio Agosto 2006

20 Spesso l'assenza per più giorni (quale ne sia il motivo) del funzionario che ha in assegnazione una pratica "sospesa" per regolarizzazione crea problemi, soprattutto se l'evasione della pratica in esame ostacola, ad esempio, la stipula urgente di un atto notarile o la fornitura di visura aggiornata ad una banca. Sarebbe quindi gradita, in casi di mancanza dell'addetto incaricato, una Vs. maggiore comunicazione interna sulle pratiche da regolarizzare. un pratico manuale in formato pdf 20/20 Luglio Agosto 2006

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - MODELLO S1 TRASFERIMENTO SEDE DA ALTRA PROVINCIA ISTRUZIONI TRIVENETO PARAGRAFO 5.4 E 12.4 Si fa presente

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici

Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Visto l art. 5, comma 2, lettere b), e) ed f), della legge 23 agosto 1988, n. 400; Ritenuta

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013 LINEE GUIDA INVIO PRATICA TELEMATICA SPORTELLO CERC - ANNO 2013 1 INDICE 1. FASE PRELIMINARE pag.3 2. PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE pag.4 3. INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO pag.4 4. CREA MODELLO

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI 1. Dotazioni informatiche minime: Pc con accesso ad internet Contratto Telemaco

Dettagli

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE UNICA

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE UNICA Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Asti CAMERE DI COMMERCIO DI ALESSANDRIA, ASTI, BIELLA, NOVARA,VERCELLI UFFICIO DEL REGISTRO DELLE IMPRESE GUIDA ALLA COMUNICAZIONE UNICA Marzo 2010

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2002 Conoscenza e uso del dominio internet ".gov.it" e l'efficace interazione del portale nazionale "italia.gov.it" con le IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI Firenze, mercoledì 10 Maggio 2011 VERSIONE 1.2 DEL 10 Maggio2011 Pagina 2 di 8 In queste pagine

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE Pag. 1 di 14 MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE INTRODUZIONE Pag. 2 di 14 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 PREMESSA... 3 2.... 4 2.1 - HOME PAGE...

Dettagli

PROVVEDIMENTO N. 30 DEL 24 MARZO 2015

PROVVEDIMENTO N. 30 DEL 24 MARZO 2015 PROVVEDIMENTO N. 30 DEL 24 MARZO 2015 PROVVEDIMENTO RECANTE MODIFICHE AL REGOLAMENTO ISVAP N. 24 DEL 19 MAGGIO 2008 CONCERNENTE LA PROCEDURA DI PRESENTAZIONE DEI RECLAMI ALL ISVAP E LA GESTIONE DEI RECLAMI

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013 L accertamento delle cause di scioglimento ai sensi dell art. 2484 c.c. e gli adempimenti pubblicitari conseguenti per Società di Capitali e Cooperative. 1 L art. 2484 c.c., rubricato Cause di scioglimento,

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE 1. L istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI mediante una compilazione online di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - BRESCIA Sportello Telematico CERC PROCEDURA AGGIORNATA 2012 Brescia, 11 dicembre 2012 1 SERVIZIO WEB PER IL DEPOSITO DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTI

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Dipartimento Comunicazione Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Sommario 1. Premessa... 3 2. Identificazione al Portale di Roma Capitale tramite documento d identità... 4 2.1 Registrazione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI PER LA FORMAZIONE DEL PIANO OPERATIVO GIOVANI (POG) Anno 2015 PREMESSA:

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

- La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società

- La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società Registro Imprese - La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società - I trasferimenti di sede da altra provincia Come descrivere l attività Sintetica, chiara e concreta SI

Dettagli

Express Import system

Express Import system Express Import system Manuale del destinatario Sistema Express Import di TNT Il sistema Express Import di TNT Le consente di predisporre il ritiro di documenti, pacchi o pallet in 168 paesi con opzione

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

Informazione agli impianti di trattamento

Informazione agli impianti di trattamento dell'articolo 11, comma 1, o di conferimento gratuito senza alcun obbligo di acquisto per i RAEE di piccolissime dimensioni ai sensi dell'articolo 11, comma 3; c) gli effetti potenziali sull'ambiente e

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODGPFB.REGISTRO UFFICIALE(U).0004509.09-06-2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione Direzione Generale per la Politica Finanziaria e per

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE Tratto dal corso Ifoa UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE Recentemente, si sono sviluppati numerosi modelli finalizzati a valutare e a controllare il livello di soddisfazione

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Il/la sottoscritto/a Cognome e Nome Codice Fiscale Partita IVA Data di nascita Comune di nascita

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

Controllo e monitoraggio della qualità erogata dalle aziende di TPL

Controllo e monitoraggio della qualità erogata dalle aziende di TPL REGIONE LAZIO Assessorato alle Politiche della Mobilità e del Trasporto Pubblico Locale LAZIOSERVICE S.p.A. Progetto Trasporti Controllo e monitoraggio della qualità erogata dalle aziende di Obiettivi

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

Manuale operativo per il DEPOSITO BILANCI al registro delle imprese. Campagna bilanci 2014. Sommario Sommario. Premessa... 4

Manuale operativo per il DEPOSITO BILANCI al registro delle imprese. Campagna bilanci 2014. Sommario Sommario. Premessa... 4 Manuale operativo per il DEPOSITO BILANCI al registro delle imprese Campagna bilanci 2014 Versione 1.0 del 10/04/2014 Sommario Sommario Premessa... 4 Unioncamere Pagina 1 di 60 1 Bilancio in formato XBRL...

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

In collaborazione Gestionale per Hotel

In collaborazione Gestionale per Hotel In collaborazione Gestionale per Hotel Caratteristica Fondamentali E un programma di gestione alberghiera facile e intuitivo, in grado di gestire le prenotazioni, il check-in, i conti e le partenze in

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

Livello di. Indice. 1. Premessa ... 6. Pag. 1 a 8

Livello di. Indice. 1. Premessa ... 6. Pag. 1 a 8 Livello di benessere organizzativo, grado di condivisione del sistema di valutazionee e valutazione del superiore gerarchico g Sintesii dei risultati dell indagine 2013 svolta sul s personale ASI ai sensi

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale C. Carminati Via Dante, 4-2115 Lonate Pozzolo (Va) AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI COMMISSIONE

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

LA REGOLARE TENUTA E LA STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI PER L'ANNO 2012

LA REGOLARE TENUTA E LA STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI PER L'ANNO 2012 LA REGOLARE TENUTA E LA STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI PER L'ANNO 2012 A cura di Celeste Vivenzi Entro il 31 Dicembre 2013 i contribuenti che tengono la contabilità con sistemi meccanografici devono procedere

Dettagli