Niella Tanaro (Cn) FORMAZIONE Catalogo corsi 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Niella Tanaro (Cn) FORMAZIONE Catalogo corsi 2013"

Transcript

1 Niella Tanaro (Cn) FORMAZIONE Catalogo corsi 2013

2 2

3 Corsi di formazione 2013 Formazione di qualità per migliorare il vostro business, per condividere il nostro savoir faire, per promuovere una miglior conoscenza della tecnologia e della sicurezza. Seguendo questa linea-guida, si approfondisce in maniera considerevole la conoscenza dei dispositivi elettronici, delle funzioni, dei componenti, delle tecniche di manutenzione e riparazione di tutti i prodotti del marchio Manitowoc Crane Group: Potain e Grove; a partire da un livello base fino ad un livello evoluto. Attraverso i propri Centri di Formazione, presso il sito o On-Line, Manitowoc Crane Care si impone come leader innovativo nella formazione avanzata nel mondo del sollevamento industriale. Questa brochure rappresenta una linea guida della formazione in Italia, inerente le gru a torre a rotazione bassa e a rotazione alta Potain e le gru mobili Grove fuoristrada e tuttoterreno Nella seguente lista trovate un riepilogo del nostro programma formativo Offriamo sessioni formative di livello crescente da 4 ore fino a 4 giorni: - operatore di gru a torre a rotazione bassa e a rotazione alta - operatore di gru mobile su ruote con falcone fisso o brandeggiabile - sicurezza per chi opera in quota e uso dei DPI di 3ª categoria anticaduta - montaggio/smontaggio gru a torre - dispositivi e meccanismi delle gru a torre - verifiche delle funi, ganci e sottoganci - manutenzione e dispositivi delle gru mobili Grove - corsi specifici da concordare su richiesta 3

4 UpCrane Centro di Formazione Gru a torre MCT50 con cabina, radiocomando, comando a filo e dispositivo anti-interferenze Top Tracing Gru automontante Igo18 Autogru fuoristrada RT530/540/550 e tuttoterreno a 2 e 3 assi 3 aule corsi I nostri mezzi Campo prove con circuiti dedicati per la movimentazione dei carichi delle gru a torre e per la conduzione delle gru mobili 1 aula meccanismi per le prove pratiche provvista di diversi armadi elettrici e relativi argani, motori, pistoni idraulici, radiocomandi, ecc Il La nostro nostra profilo offerta internazionale globale Dove siamo UpCrane Centro di Formazione Manitowoc Italy Via Delle Fabbriche, Niella Tanaro (Cn) Oltre a svolgere l attività formativa in Piemonte, vi è la possibilità di organizzare alcuni corsi anche presso altre sedi nel nord e nel sud Italia (contattateci per maggiori informazioni) Riconoscimenti Centro di Formazione UpCrane accreditato presso Regione Piemonte Attività formativa certificata Iso 9001 Corsi per operatori di gru a torre e di gru mobili eseguiti nel rispetto dei requisiti minimi previsti dall accordo tra Stato e Regioni in conformità all Art. 73, comma 5 del D.Lgs 81/08 Circa 300 persone all anno vengono formate presso il nostro Centro di Formazione Possibilità di eseguire la formazione in lingua francese e inglese I mezzi per fare la differenza Le prove pratiche per i corsi di operatore di gru a torre e di gru mobili vengono eseguite su mezzi di ultima generazione provvisti di moderni sistemi tecnologici sia di aiuto alla conduzione, sia per garantire la massima sicurezza. La nostra offerta globale 26 moduli formativi, da 4 a 32 ore, nei seguenti ambiti: operatore di gru a torre operatore di gru mobile montaggio gru a torre interventista gru a torre manutentore di gru a torre manutentore di gru mobili fuoristrada RT DPI per i lavori in quota verifiche funi Contattaci 4

5 Come contattare il Centro di Formazione: Fax: Responsabile Formazione Formatore Ieraci Antonio Francesco Via Milano Lainate (Mi) Tel Fax Segreteria Formazione Pivato Pinuccia Via Milano Lainate (Mi) Tel Fax Segreteria Centro di Formazione UpCrane Bertolotto Valeria Via Delle Fabbriche Niella Tanaro (Cn) Tel Fax Formatore moduli normativo-giuridici Guarino Luca Via Milano Lainate (Mi) Tel Fax

6 Tecnici Manitowoc di riferimento che intervengono in funzione delle proprie competenze a integrazione dei moduli formativi Formatore Gru a Torre Potain Cucchetti Bruno Via Milano Lainate (Mi) Tel Fax Formatore Gru Mobili Grove Camilla Matteo Via Delle Fabbriche Niella Tanaro (Cn) Tel Fax Formatore Gru Mobili Grove Barale Mirko Via Delle Fabbriche Niella Tanaro (Cn) Tel Fax Formatore Carroponti e moduli normativo/giuridici La Cara Pierfrancesco Via Delle Fabbriche Niella Tanaro (Cn) Tel Fax

7 Alcune immagini

8 Informazioni generali LEGENDA IDENTIFICAZIONE CORSI Lettera «O» : corso per operatore gruista Lettera «T» : corso tecnico, installazione, riparazione e regolazioni Lettera «M» : corso montaggio gru Lettere «MA» : corso manutenzione (N.B. : i corsi tecnici (T) e di montaggio (M) sono aperti esclusivamente ai distributori e agli agenti ufficiali della rete Manitowoc) COSTI I costi indicati nelle schede descrittive dei corsi sono tutti al netto dell IVA Resta a carico dei clienti provvedere alla eventuale prenotazione degli hotel Al fine di evitare spiacevoli inconvenienti, si prega di avvisare tutti i partecipanti del fatto che sono a loro carico i costi dell hotel, dei pasti serali e degli eventuali extra, quali ad esempio telefono, frigo-bar, vino, ecc.. PERNOTTO E INDICAZIONI DI VIAGGIO Alla fine della brochure informativa, trovate le indicazioni inerenti gli hotel che si trovano nei pressi dei Centri di Formazione e le mappe per raggiungerci REGISTRAZIONE Si ricorda che per partecipare ai corsi è indispensabile compilare la scheda iscrizione (che trovate alla fine della brochure) in tutte le sue parti, da restituire controfirmata entro e non oltre 10 giorni dalla data di inizio corso Si ricorda che per accedere ai corsi è indispensabile aver compiuto 18 anni di età Per i corsi ove è prevista una parte pratica da eseguire in quota, come per i corsi di operatore gruista o corsi di montaggio, è indispensabile essere stati dichiarati idonei al lavoro in quota dal medico competente (art. 25 del D.Lgs. 81/08). Per i corsi ove è prevista una parte pratica da eseguire in quota a rischio di caduta, è indispensabile essere in possesso di un attestato di formazione e addestramento all utilizzo dei dispositivi di protezione individuale di terza categoria anti-caduta ABBIGLIAMENTO Per i corsi ove è prevista una parte pratica all esterno è necessario che tutti i partecipanti siano muniti delle scarpe anti-infortunistiche, guanti ed elmetto; inoltre, per i corsi ove è previsto operare in quota è necessario essere muniti dei dispositivi di protezione individuale anti-caduta e di una tuta da lavoro CANCELLAZIONI Si ricorda che in caso di impossibilità a partecipare ai corsi, è necessario fare una comunicazione scritta entro e non oltre 3 giorni dalla data di inizio, in caso contrario vi verrà addebitato un corrispettivo pari al 30% della quota corso NOTA BENE (non sono ammesse deroghe alle seguenti regole per alcun motivo): Tutti i corsi per Operatore di Gru a Torre, Operatore di Gru Mobili e Operatore di carroponte, sono composti da un modulo teorico e uno pratico; per poter accedere al modulo pratico è necessario al termine del modulo teorico, superare il relativo test, rispondendo esattamente ad un minimo del 70% dei quesiti proposti; al termine del modulo pratico, bisognerà superare il relativo esame per poter ottenere l attestato finale; inoltre è indispensabile che le eventuali ore di assenza al relativo corso, non siano superiori al 10% del monte-ore totale. 8

9 CORSI: codici e descrizioni Operatori gru GRU A TORRE O GTRB 1 Operatore di gru a torre a rotazione in basso O GTRA 1 Operatore di gru a torre a rotazione in alto O GT 1 Operatore di gru a torre a rotazione in basso e in alto O GTRB 2 Aggiornamento per operatore di gru a torre a rotazione in basso O GTRA 2 Aggiornamento per operatore di gru a torre a rotazione in alto O GT 2 Aggiornamento per operatore di gru a torre a rotazione in basso e in alto Corsi tecnici T E0 Corso di base per tecnici interventisti/manutentori/montatori di gru T Radio Corso per interventisti/installatori di radiocomandi Hetronic Potain, V2 e V3 T Igo V2 Corso per interventisti/manutentori gru gamma Igo con radiocomando V2 (da Igo 12 a Igo22) T Igo V3 Corso per interventisti/manutentori gru gamma Igo con radiocomando V3 (da Igo 30 a Igo50) T E2 Corso per interventisti/manutentori di inverter per gru MD / MDT T MCT Corso per interventisti/manutentori di armadi elettrici per gru della gamma MCT T ACS Corso per interventisti/installatori di sistemi anti-interferenza Top-Tracing II Corsi di montaggio M Igo V2 Corso per montatori di gru gamma Igo V2 (da Igo10 a Igo22) M Igo V3 Corso per montatori di gru gamma Igo V3 (da Igo 30 a igo50) M Igo T Corso per montatori di gru gamma Igo T M GME Corso per montatori di gru a montaggio per elementi (MC e MCT) Corsi di manutenzione e controlli MA OLD Corso di base per manutentori/interventisti di circuiti idraulici delle gru a montaggio idraulico MA BR Corso per manutentori addetti alla sostituzione/controllo delle ralle e della bulloneria specifica MA AVP Corso per tecnici addetti al controllo periodico delle funi metalliche MA AVS Corso per tecnici addetti al controllo periodico dei sotto-ganci usati nei cantieri edili 9

10 CORSI: codici e descrizioni AUTOGRU Operatori gru mobili O AGF 1 Operatore di gru mobili autocarrate e semoventi su ruote con braccio telescopico o tralicciato ed eventuale falcone fisso O AGB 1 Modulo aggiuntivo (al corso di operatore di gru mobili O AGF 1) per operatore di gru mobili su ruote con falcone telescopico o brandeggiabile O AG 1 Corso completo comprensivo dei due moduli O AGF 1 + O AGB 1 O AGF 2 Aggiornamento (del modulo O AGF 1) per operatore di gru mobili autocarrate e semoventi su ruote con braccio telescopico o tralicciato ed eventuale falcone fisso O AG 2 Aggiornamento (del modulo O AG 1 e O AGB 1) per operatore di gru mobili autocarrate e semoventi su ruote con braccio telescopico o tralicciato ed eventuale falcone fisso o telescopico/brandeggiabile Corsi di manutenzione e controlli MA RT1 Corso base di funzionamento e manutenzione autogru fuoristrada modelli RT530/540/550 MA RT2 Corso avanzato, aggiuntivo al modulo MA RT1, per manutentori di autogru fuoristrada modelli RT530/540/550 10

11 CORSI: codici e descrizioni CORSI SPECIALI Corsi sicurezza S DPI 2L Formazione e addestramento all uso dei DPI anti-caduta di terza categoria per i lavori in quota S DPI 3L Formazione e addestramento specifico all uso dei DPI di terza categoria PETZL per l evacuazione e il salvataggio in caso di emergenza Corsi documentazione S POS Redazione del piano operativo di sicurezza per il montaggio e gli interventi di riparazione/manutenzione nei cantieri S STAB Corso di formazione inerente tutti gli elementi che entrano in gioco nel garantire la stabilità delle gru a torre ai fini della preparazione della documentazione di preparazione cantiere pre-montaggio. Operatore carroponte S OCP Formazione e addestramento per operatori addetti alla conduzione dei carri-ponte 11

12 Sommario GRU A TORRE «O» CORSI PER OPERATORI DI GRU A TORRE «T» CORSI TECNICI (interventisti, manutentori, installatori) «M» CORSI DI MONTAGGIO «MA» CORSI DI MANUTENZIONE E CONTROLLI AUTOGRU «O» CORSI PER OPERATORI DI GRI MOBILI «MA» CORSI DI MANUTENZIONE E CONTROLLI CORSI SPECIALI «S» CORSI DI SICUREZZA DOCUMENTAZIONE OPERATORE DI CARROPONTE 12

13 Suddivisione corsi Gru a Torre CORSI PER OPERATORI DI GRU A TORRE O GTRB 1 O GTRB 2 O GTRA 1 O GTRA 2 O GT 1 O GT 2 CORSI TECNICI (interventisti, manutentori, installatori) T E0 MA OLD T RADIO T IGO V2 T IGO V3 T E2 T MCT T ACS 13

14 Suddivisione corsi Gru a Torre CORSI DI MONTAGGIO T E0 T RADIO MA OLD M IGO V2 M IGO V3 M GME M IGO T CORSI DI MANUTENZIONE E CONTROLLI MA OLD MA BR MA AVP MA AVS 14

15 Suddivisione corsi Autogru CORSI PER OPERATORE DI GRU MOBILI O AGF 1 O AGF 2 O AGB 1 O AG 1 O AG 2 CORSI DI MANUTENZIONE E CONTROLLI MA RT1 MA RT2 15

16 Suddivisione corsi speciali CORSI SICUREZZA S DPI 2L S DPI 3L CORSI DOCUMENTAZIONE S POS S STAB OPERATORE DI CARROPONTE S OCP 16

17 GRU A TORRE CORSI PER OPERATORI DI GRU A TORRE CODICE DESCRIZIONE PAGINA O GTRB 1 Operatore di gru a torre a rotazione in basso 18 O GTRA 1 Operatore di gru a torre a rotazione in alto 19 O GT 1 Operatore di gru a torre a rotazione in basso e in alto 20 O GTRB 2 Aggiornamento per operatore di gru a torre a rotazione in basso 21 O GTRA 2 Aggiornamento per operatore di gru a torre a rotazione in alto 22 O GT 2 Aggiornamento per operatore di gru a torre a rotazione in basso e in alto 23 17

18 GRU A TORRE «O GTRB 1» Operatore di gru a torre a rotazione in basso Tutti gli operatori gruisti addetti alla conduzione delle gru a torre a rotazione in basso I corsi sono di libero accesso per chi possiede i seguenti requisiti: E necessaria la dichiarazione di idoneità sanitaria allo svolgimento della mansione specifica rilasciata dal medico competente (art. 25 del D.Lgs. 81/08) Corso di formazione teorico-pratico per lavoratori addetti alla conduzione di gru a torre a rotazione in basso ai fini dell abilitazione specifica alla conduzione di tali mezzi, come da Accordo tra Stato, Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano, sancito in data 22/02/2012 in attuazione dell Art. 73 comma 5 del D.Lgs 81/2008 Modulo giuridico-normativo (1 ora) Modulo tecnico (7 ore) Esame teorico Modulo pratico (8 ore) Esame pratico di verifica Aula corsi fornita di lavagne e videoproiettori Campo prove esterno con gru a torre a rotazione bassa, circuito ad ostacoli, differenti tipologie di sotto-gancio e materiali di peso e forma diversa da movimentare Contattateci o inviateci una per concordare una data ORE Max 6 per ogni sessione Antonio Francesco Ieraci (modulo tecnico) Luca Guarino (modulo giuridico) Bruno Cucchetti (modulo pratico) 480,00 + iva Nella quota di partecipazione sono compresi i costi del materiale didattico, i pasti di mezzogiorno, acqua e caffè. Sono escluse le spese per l eventuale alloggio in hotel, i pasti serali e i viaggi. Rilascio di un attestato nel rispetto dei requisiti minimi previsti dall Accordo tra Stato, Regioni e Provincie Autonome del 22/02/2012 in attuazione dell Art. 73 comma 5 del D.Lgs. 81/2008 Ricordarsi di portare con se: scarpe anti-infortunistiche, elmetto, tuta e guanti.

19 GRU A TORRE «O GTRA 1» Operatore di gru a torre a rotazione in alto Tutti gli operatori gruisti addetti alla conduzione delle gru a torre a rotazione in alto I corsi sono di libero accesso per chi possiede i seguenti requisiti: E necessaria la dichiarazione di idoneità sanitaria allo svolgimento della mansione specifica rilasciata dal medico competente (art. 25 del D.Lgs. 81/08) Corso di formazione teorico-pratico per lavoratori addetti alla conduzione di gru a torre a rotazione in alto ai fini dell abilitazione specifica alla conduzione di tali mezzi, come da Accordo tra Stato, Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano, sancito in data 22/02/2012 in attuazione dell Art. 73 comma 5 del D.Lgs 81/2008 Modulo giuridico-normativo (1 ora) Modulo tecnico (7 ore) Esame teorico Modulo pratico (8 ore) Esame pratico di verifica Aula corsi fornita di lavagne e videoproiettori Campo prove esterno con gru a torre a rotazione alta, circuito ad ostacoli, differenti tipologie di sotto-gancio e materiali di peso e forma diversa da movimentare Contattateci o inviateci una per concordare una data 16 ORE Max 6 per ogni sessione Antonio Francesco Ieraci (modulo tecnico) Luca Guarino (modulo giuridico) Bruno Cucchetti (modulo pratico) 480,00 + iva Nella quota di partecipazione sono compresi i costi del materiale didattico, i pasti di mezzogiorno, acqua e caffè. Sono escluse le spese per l eventuale alloggio in hotel, i pasti serali e i viaggi. Rilascio di un attestato nel rispetto dei requisiti minimi previsti dall Accordo tra Stato, Regioni e Provincie Autonome del 22/02/2012 in attuazione dell Art. 73 comma 5 del D.Lgs. 81/2008 Ricordarsi di portare con se: scarpe anti-infortunistiche, elmetto, tuta e guanti. 19

20 GRU A TORRE «O GT 1» Operatore di gru a torre a rotazione in alto e in basso Tutti gli operatori gruisti addetti alla conduzione delle gru a torre a rotazione in alto e in basso I corsi sono di libero accesso per chi possiede i seguenti requisiti: E necessaria la dichiarazione di idoneità sanitaria allo svolgimento della mansione specifica rilasciata dal medico competente (art. 25 del D.Lgs. 81/08) Corso di formazione teorico-pratico per lavoratori addetti alla conduzione di gru a torre a rotazione in alto e in basso ai fini dell abilitazione specifica alla conduzione di tali mezzi, come da Accordo tra Stato, Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano, sancito in data 22/02/2012 in attuazione dell Art. 73 comma 5 del D.Lgs 81/2008 Modulo giuridico-normativo (1 ora) Modulo tecnico (7 ore) Esame teorico Modulo pratico (12 ore) Esame pratico di verifica Aula corsi fornita di lavagne e videoproiettori Campo prove esterno con gru a torre a rotazione in alto e in basso, circuito ad ostacoli, differenti tipologie di sotto-gancio e materiali di peso e forma diversa da movimentare 20 ORE Max 6 per ogni sessione Antonio Francesco Ieraci (modulo tecnico) Luca Guarino (modulo giuridico) Bruno Cucchetti (modulo pratico) 550,00 + iva Nella quota di partecipazione sono compresi i costi del materiale didattico, i pasti di mezzogiorno, acqua e caffè. Sono escluse le spese per l eventuale alloggio in hotel, i pasti serali e i viaggi. Rilascio di un attestato nel rispetto dei requisiti minimi previsti dall Accordo tra Stato, Regioni e Provincie Autonome del 22/02/2012 in attuazione dell Art. 73 comma 5 del D.Lgs. 81/2008 Ricordarsi di portare con se: scarpe anti-infortunistiche, elmetto, tuta e guanti. 10 Aprile 08 Maggio 11 Settembre 20

21 GRU A TORRE «O GTRB 2» Aggiornamento per operatore di gru a torre a rotazione in basso Tutti gli operatori gruisti addetti alla conduzione delle gru a torre a rotazione in basso che devono rinnovare l abilitazione entro 5 anni I corsi sono di libero accesso per chi possiede i seguenti requisiti: E necessaria la dichiarazione di idoneità sanitaria allo svolgimento della mansione specifica rilasciata dal medico competente (art. 25 del D.Lgs. 81/08) Essere in possesso di un attestato di operatore di gru a torre a rotazione in basso con data di rilascio non eccedente i 5 anni Corso di aggiornamento teorico-pratico per lavoratori addetti alla conduzione di gru a torre a rotazione in basso per il rinnovo dell abilitazione specifica alla conduzione di tali mezzi, da effettuare entro 5 anni dalla data di rilascio come da Accordo tra Stato, Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano, sancito in data 22/02/2012 in attuazione dell Art. 73 comma 5 del D.Lgs 81/2008 Modulo giuridico/tecnico (2 ore) Modulo pratico (4 ore) Aula corsi fornita di lavagne e videoproiettori Campo prove esterno con gru a torre a rotazione in basso, circuito ad ostacoli, differenti tipologie di sotto-gancio e materiali di peso e forma diversa da movimentare Contattateci o inviateci una per concordare una data 21 6 ORE Max 6 per ogni sessione Antonio Francesco Ieraci (modulo tecnico) Luca Guarino (modulo giuridico) Bruno Cucchetti (modulo pratico) 220,00 + iva Nella quota di partecipazione sono compresi i costi del materiale didattico, i pasti di mezzogiorno, acqua e caffè. Sono escluse le spese per l eventuale alloggio in hotel, i pasti serali e i viaggi. Rilascio di un attestato nel rispetto dei requisiti minimi previsti dall Accordo tra Stato, Regioni e Provincie Autonome del 22/02/2012 in attuazione dell Art. 73 comma 5 del D.Lgs. 81/2008 Ricordarsi di portare con se: scarpe anti-infortunistiche, elmetto, tuta e guanti.

22 GRU A TORRE «O GTRA 2» Aggiornamento per operatore di gru a torre a rotazione in alto Tutti gli operatori gruisti addetti alla conduzione delle gru a torre a rotazione in alto che devono rinnovare l abilitazione entro 5 anni I corsi sono di libero accesso per chi possiede i seguenti requisiti: E necessaria la dichiarazione di idoneità sanitaria allo svolgimento della mansione specifica rilasciata dal medico competente (art. 25 del D.Lgs. 81/08) Essere in possesso di un attestato di operatore di gru a torre a rotazione in alto con data di rilascio non eccedente i 5 anni Corso di aggiornamento teorico-pratico per lavoratori addetti alla conduzione di gru a torre a rotazione in alto per il rinnovo dell abilitazione specifica alla conduzione di tali mezzi, da effettuare entro 5 anni dalla data di rilascio come da Accordo tra Stato, Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano, sancito in data 22/02/2012 in attuazione dell Art. 73 comma 5 del D.Lgs 81/2008 Modulo giuridico/tecnico (2 ore) Modulo pratico (4 ore) Aula corsi fornita di lavagne e videoproiettori Campo prove esterno con gru a torre a rotazione in alto, circuito ad ostacoli, differenti tipologie di sotto-gancio e materiali di peso e forma diversa da movimentare Contattateci o inviateci una per concordare una data 6 ORE Max 6 per ogni sessione Antonio Francesco Ieraci (modulo tecnico) Luca Guarino (modulo giuridico) Bruno Cucchetti (modulo pratico) 220,00 + iva Nella quota di partecipazione sono compresi i costi del materiale didattico, i pasti di mezzogiorno, acqua e caffè. Sono escluse le spese per l eventuale alloggio in hotel, i pasti serali e i viaggi. Rilascio di un attestato nel rispetto dei requisiti minimi previsti dall Accordo tra Stato, Regioni e Provincie Autonome del 22/02/2012 in attuazione dell Art. 73 comma 5 del D.Lgs. 81/2008 Ricordarsi di portare con se: scarpe anti-infortunistiche, elmetto, tuta e guanti. 22

23 GRU A TORRE «O GT 2» Aggiornamento per operatore di gru a torre a rotazione in basso e in alto Tutti gli operatori gruisti addetti alla conduzione delle gru a torre a rotazione in basso e in alto che devono rinnovare l abilitazione entro 5 anni I corsi sono di libero accesso per chi possiede i seguenti requisiti: E necessaria la dichiarazione di idoneità sanitaria allo svolgimento della mansione specifica rilasciata dal medico competente (art. 25 del D.Lgs. 81/08) Essere in possesso di un attestato di operatore di gru a torre a rotazione in basso e in alto con data di rilascio non eccedente i 5 anni Corso di aggiornamento teorico-pratico per lavoratori addetti alla conduzione di gru a torre a rotazione in basso e in alto per il rinnovo dell abilitazione specifica alla conduzione di tali mezzi, da effettuare entro 5 anni dalla data di rilascio come da Accordo tra Stato, Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano, sancito in data 22/02/2012 in attuazione dell Art. 73 comma 5 del D.Lgs 81/2008 Modulo giuridico/tecnico (2 ore) Modulo pratico (4 ore) Aula corsi fornita di lavagne e videoproiettori Campo prove esterno con gru a torre a rotazione in basso e a rotazione in alto, circuito ad ostacoli, differenti tipologie di sotto-gancio e materiali di peso e forma diversa da movimentare 03 Ottobre 04 Ottobre 23 6 ORE Max 6 per ogni sessione Antonio Francesco Ieraci (modulo tecnico) Luca Guarino (modulo giuridico) Bruno Cucchetti (modulo pratico) 240,00 + iva Nella quota di partecipazione sono compresi i costi del materiale didattico, i pasti di mezzogiorno, acqua e caffè. Sono escluse le spese per l eventuale alloggio in hotel, i pasti serali e i viaggi. Rilascio di un attestato nel rispetto dei requisiti minimi previsti dall Accordo tra Stato, Regioni e Provincie Autonome del 22/02/2012 in attuazione dell Art. 73 comma 5 del D.Lgs. 81/2008 Ricordarsi di portare con se: scarpe anti-infortunistiche, elmetto, tuta e guanti.

24 GRU A TORRE CORSI TECNICI (interventisti, manutentori, installatori) CODICE DESCRIZIONE PAGINA T EO Corso di base per tecnici interventisti/manutentori/montatori di gru Potain 25 T RADIO Corso per interventisti/installatori di radiocomandi Hetronic-Potain 26 T IGO V2 Corso per interventisti/manutentori di gru gamma Igo V2 (da Igo12 a Igo22) 27 T IGO V3 Corso per interventisti/manutentori di gru gamma Igo V3 (da Igo30 a Igo50) 28 T E2 Corso per interventisti/manutentori di armadi elettrici gru Potain MD/MDT 29 T MCT Corso per interventisti/manutentori di gru Potain MCT 30 T ACS Corso per installatori/interventisti di sistemi anti-interferenze Top Tracing II 31 24

25 GRU A TORRE «T E0» Corso di base per tecnici interventisti, manutentori e montatori di gru Potain Il corso è rivolto a tutti i tecnici che operano come interventisti, manutentori e montatori di gru Potain I corsi sono di libero accesso per chi possiede i seguenti requisiti: Corso di formazione di base nel quale vengono trattati tutti quegli argomenti tecnico-elettrici utili a tutti coloro che operano con le gru, qualora siano degli interventisti, manutentori o montatori; viene spiegato il principio di funzionamento delle varie tipologie di meccanismi, componenti elettrici, radiocomandi, armadi elettrici e di tutte le sicurezze; viene inoltre spiegato il metodo di lettura di uno schema elettrico e si procederà con l analisi dettagliata di uno schema di una gru dotata di argano PC. Vengono inoltre fornite indicazioni utili per lavorare in sicurezza in presenza di apparecchiature elettriche sotto tensione. Spiegazioni inerenti la curva di carico e di stabilità delle gru. Introduzione alle gru, tipologie, curve di carico, stabilità, lettura targhe, effetti del vento, sicurezze Nozioni di base di fisica ed elettrotecnica, funzionamento dei motori elettrici e dei vari componenti di un armadio elettrico Pericolosità della corrente elettrica, messa a terra e relè differenziali. Analisi e lettura di uno schema elettrico Principio di funzionamento di un radiocomando Aula corsi fornita di lavagne e videoproiettore Laboratorio per le attività pratiche munito dei meccanismi e dispositivi oggetto del corso 20 ORE Max 6 per ogni sessione Antonio Francesco Ieraci 520,00 + iva Nella quota di partecipazione sono compresi i costi del materiale didattico, i pasti di mezzogiorno, acqua e caffè. Sono escluse le spese per l eventuale alloggio in hotel, i pasti serali e i viaggi. Rilascio di un attestato nominale di partecipazione Per una eventuale richiesta di visita degli stabilimenti produttivi Potain e Grove sono necessarie le scarpe anti-infortunistiche 06 Marzo 25

26 GRU A TORRE «T RADIO» Corso per interventisti e installatori di radiocomandi Hetronic- Potain Il corso è rivolto a tutti i tecnici che si occupano dell installazione e/o della riparazione dei radiocomandi utilizzati sulle gru Potain I corsi sono aperti a chi possiede i seguenti requisiti: Essere in possesso dell attestato del corso: T E0 Essere concessionari/agenti o clienti diretti Manitowoc Viene spiegato il principio di funzionamento di tutte le tipologie di radiocomandi utilizzati sulle gru Potain, come effettuare le varie impostazioni, la corretta installazione e i metodi pratici per la ricerca dei guasti. Vengono inoltre spiegati i contenuti dei vari menù dei radiocomandi integrati e la corretta procedura per effettuare la regolazione delle sicurezze e dei sistemi di ausilio alla conduzione Definizioni e tipologie Riferimenti normativi Differenze tra i vari modelli Radiocomandi tipo V2 gru Igo Radiocomandi tipo V3 per gru Igo, IgoT e MDT Radiocomandi Hetronic standard per gru Potain Regolazione canali, gruppi, time-out Corretto posizionamento delle antenne e metodi per ridurre al minimo la possibilità di interferenze Aula corsi fornita di lavagne e videoproiettore Laboratorio per le attività pratiche munito dei dispositivi oggetto del corso Gru a rotazione bassa e a rotazione alta dotate di radiocomandi di ultima generazione 16 ORE Max 6 per ogni sessione Antonio Francesco Ieraci 480,00 + iva Nella quota di partecipazione sono compresi i costi del materiale didattico, i pasti di mezzogiorno, acqua e caffè. Sono escluse le spese per l eventuale alloggio in hotel, i pasti serali e i viaggi. Rilascio di un attestato nominale di partecipazione Necessarie le scarpe antiinfortunistiche per le prove dei radiocomandi montati sulle gru all esterno e per una eventuale visita degli stabilimenti produttivi Potain e Grove 20 Marzo 26

27 GRU A TORRE «T IGO V2» Corso per interventisti e manutentori di gru gamma Igo (da Igo12 a Igo22) Il corso è rivolto a tutti i tecnici che si occupano degli interventi di manutenzione e riparazione delle gru gamma Igo V2 (dalla Igo12 alla Igo22) I corsi sono aperti a chi possiede i seguenti requisiti: Essere in possesso dell attestato del corso: T E0 Essere concessionari/agenti Manitowoc Viene presentata l intera gamma delle gru Igo provviste di radiocomando integrato V2, le sicurezze, le regolazioni e il funzionamento di tutti i meccanismi con indicazioni pratiche sui metodi di ricerca guasti e di intervento; le prove pratiche vengono eseguite presso il campo prove su gru dotate di radiocomando tipo V2 Caratteristiche gru gamma Igo V2 Il radiocomando integrato V2 Armadio elettrico V2 e suoi componenti Regolazioni di messa in servizio Analisi schemi elettrici Ricerca guasti Prove pratiche di regolazioni Gli inverter Telemecanique ATV 58 e ATV 31 Aula corsi fornita di lavagne e videoproiettore Laboratorio per le attività pratiche munito dei dispositivi oggetto del corso Gru Igo dotate di radiocomando integrato V2 20 ORE Max 6 per ogni sessione Antonio Francesco Ieraci 580,00 + iva Nella quota di partecipazione sono compresi i costi del materiale didattico, i pasti di mezzogiorno, acqua e caffè. Sono escluse le spese per l eventuale alloggio in hotel, i pasti serali e i viaggi. Rilascio di un attestato nominale di partecipazione Necessarie le scarpe antiinfortunistiche per le prove pratiche sulle gru all esterno e per una eventuale visita degli stabilimenti produttivi Potain e Grove 25 Settembre 27

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013 64 Bollettino Ufficiale D) ATTI DIRIGENZIALI Giunta regionale D.G. Salute Circolare regionale 25 ottobre 2013 - n. 20 Indicazioni in ordine all applicazione dell accordo tra governo, regioni e province

Dettagli

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni.

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni. 1. RIF: che cos è Il RIF (Registro dell Impresa Formativa) è lo strumento, approvato dal FORMEDIL e dalla CNCPT, collegato al sito della Banca dati formazione costruzioni (BDFC) del Formedil nel quale

Dettagli

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova D.Lgs 81/08 art. 96 c.1 Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Azienda Sanitaria

Dettagli

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine INDICE 1. Premessa 2. Scopo della procedura e campo di applicazione 3. Definizioni 4. indicazioni

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Contratto d Appalto : Impresa Affidataria : Importo Lavori : di cui Oneri per la Sicurezza : VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Responsabile dei Lavori : Coordinatore Sicurezza in

Dettagli

GRUPPO. Sicurezza per scelta

GRUPPO. Sicurezza per scelta Ge.Ma. Sicurezza per scelta Ge. Ma. la Qualità e la Sicurezza sono valori che costruiamo insieme a te GE.MA. company profile UN OCCHIO APERTO SUL FUTURO UNA REALTÀ DINAMICA, UN MODELLO EVOLUTO DI CONSULENZA

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48 Motori elettrici in corrente continua dal 1954 Elettropompe oleodinamiche sollevamento e idroguida 1200 modelli diversi da 200W a 50kW MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI

Dettagli

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA CONTATTI DIRETTI contatti con elementi attivi dell impianto elettrico che normalmente sono in tensione CONTATTI INDIRETTI contatti con masse che possono trovarsi

Dettagli

CADUTA DALL ALTO E LINEE VITA LA LEGGE PAROLARI

CADUTA DALL ALTO E LINEE VITA LA LEGGE PAROLARI CORSO DI AGGIORNAMENTO PER LA FORMAZIONE DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI IN MATERIA DI SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI ALLA LUCE DELL ENTRATA IN VIGORE DEL NUOVO TESTO UNICO SULLA SICUREZZA D.Lgs. 9 aprile

Dettagli

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI Pag. 1/6 SETTORI DI INTERESSE LAVORI SERVIZI Elettrici Impianti fotovoltaici Idraulici Edili Stradali Pulizie Tappezzerie Tinteggiatura e verniciatura Carpenteria metallica FORNITURE Cavi elettrici bt

Dettagli

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI DA CADUTA DALL ALTO PRESSO LE INDUSTRIE CERAMICHE Allegato B REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO In base all art. 256 del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 106/2009, i

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

tariffe da applicare alle prestazioni di cui all'allegato VII del D.L. n. 81/08 di cui al DM 11/04/2011: Disciplina delle modalità di effettuazione

tariffe da applicare alle prestazioni di cui all'allegato VII del D.L. n. 81/08 di cui al DM 11/04/2011: Disciplina delle modalità di effettuazione tariffe da applicare alle prestazioni di cui all'allegato VII del D.L. n. 81/08 di cui al DM 11/04/2011: Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro,

Dettagli

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Obiettivo I lavoratori e i loro superiori conoscono le otto regole vitali da rispettare sistematicamente nell edilizia Formatori Assistenti, capi

Dettagli

Gazzetta Ufficiale N. 45 del 23 Febbraio 2006 CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

Gazzetta Ufficiale N. 45 del 23 Febbraio 2006 CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO Gazzetta Ufficiale N. 45 del 23 Febbraio 2006 CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PROVVEDIMENTO 26 gennaio 2006 Accordo Stato, regioni

Dettagli

Regole di sicurezza per lavori su linee aeree ad alta tensione

Regole di sicurezza per lavori su linee aeree ad alta tensione Ispettorato federale degli impianti a corrente forte ESTI Regole di sicurezza per lavori su linee aeree ad alta tensione Autori TK 11, SUVA, AES, ESTI Valide dal 1 aprile 2011 Sostituiscono STI Nr. 245.0803

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Misure di prevenzione e protezione collettive e individuali in riferimento al rischio di caduta dall alto nei cantieri edili A cura dei Tec. Prev. Mara Italia, Marco

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

IMPRESA (denominazione ed eventuale logo) MODELLO POS. PIANO OPERATIVO di SICUREZZA (P.O.S.) (ai sensi del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.

IMPRESA (denominazione ed eventuale logo) MODELLO POS. PIANO OPERATIVO di SICUREZZA (P.O.S.) (ai sensi del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i. IMPRESA (denominazione ed eventuale logo) PIANO OPERATIVO di SICUREZZA (P.O.S.) (ai sensi del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) L Impresa: timbro e firma (Il Datore di Lavoro) Impresa Pagina 1 di 23

Dettagli

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire DATE, ORARI E SEDI Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti con date, orari e sedi DA

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

CAPITOLO 1 - GENERALITA' 3 CAPITOLO 2 - NORMA DI RIFERIMENTO 3 CAPITOLO 3 RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE 3

CAPITOLO 1 - GENERALITA' 3 CAPITOLO 2 - NORMA DI RIFERIMENTO 3 CAPITOLO 3 RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE 3 Regolamento per la certificazione del personale addetto alle attività di cui alla Norma UNI 11554, secondo la Prassi di Riferimento UNI/PdR 11:2014: Figure professionali operanti sugli impianti a gas di

Dettagli

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO 2015 FORMAZIONE HSE - HEALTH SAFETY ENVIRONMENT Salute e Sicurezza RLS - Formazione Base S.S.1 32 RLSA S.S.2 64 RLS - Aggiornamento S.S.3

Dettagli

DEMOLIZIONE EDIFICI RAFFORZAMENTI E PUNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OPERE ADIACENTI

DEMOLIZIONE EDIFICI RAFFORZAMENTI E PUNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OPERE ADIACENTI DEMOLIZIONE EDIFICI 1. DEMOLIZIONI MANUALI E1 DEMOLIZIONI STRUTTURE RAFFORZAMENTI E UNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OERE ADIACENTI DEMOLIZIONE VOLTE; DEMOLIZIONE SOLAI IN LEGNO; DEMOLIZIONE SOLAI LATERO-

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

La manovra manuale di ritorno al piano. Ing. Raffaele Sabatino 1

La manovra manuale di ritorno al piano. Ing. Raffaele Sabatino 1 La manovra manuale di ritorno al piano Ing. Raffaele Sabatino 1 La manovra manuale di ritorno al piano D.P.R. 30 aprile 1999, n. 162 (Regolamento recante norme per l'attuazione della direttiva 95/16/CE

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO l dilucarossi, Ricercatore, Dipartimento Tecnologie di Sicurezza, ex-ispesl Osservatorio a cura dell Ufficio Relazioni con il Pubblico

Dettagli

Realizzazione di un. Disposizioni per la prevenzione dei rischi da caduta dall alto!!" "

Realizzazione di un. Disposizioni per la prevenzione dei rischi da caduta dall alto!! Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova Procedure di sicurezza per l installazione e la manutenzione di pannelli fotovoltaici Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova Realizzazione

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA 24 ottobre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per l aggiornamento professionale

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

I SEGNALI GESTUALI GUIDA PRATICA

I SEGNALI GESTUALI GUIDA PRATICA I SEGNALI GESTUALI GUIDA PRATICA per lavoratori La formazione vincente. Il CFRM, Centro Formazione e Ricerca Macchine del Gruppo Merlo, è la prima struttura in Italia ed una delle prime in Europa specializzata

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

La sicurezza sul lavoro

La sicurezza sul lavoro La sicurezza sul lavoro 1-La storia della sicurezza sul lavoro in Italia 2-I decreti legislativi 626, 81 e i successivi provvedimenti integrativi 3- Il T.U. 81 sostituisce completamente il D. Lgs. 626/94

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv )

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv ) SIVIERA GIREVOLE A RIBALTAMENTO IDRAULICO BREVETTATA TRASPORTABILE CON MULETTO MODELLO S.A.F.-SIV-R-G SIVIERA A RIBALTAMENTO MANUALE MODELLO S.A.F. SIV-R1-R2 1 DESCRIZIONE DELLA SIVIERA Si è sempre pensato

Dettagli

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA Catalogo Tecnico Aprile 21 L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel 23 a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Sicurezza nei lavori in quota linee Vita

Sicurezza nei lavori in quota linee Vita Sicurezza nei lavori in quota linee Vita Enrico Bernardi e Michele Cannata www.anticaduta.com* Le necessità di manutenzione oppure di accesso a vario titolo ad una coperutra determinano importanti problemi

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

SOFTWARE QUADRISTICA UTILIZZATORI ENERGIE DISTRIBUZIONE

SOFTWARE QUADRISTICA UTILIZZATORI ENERGIE DISTRIBUZIONE Company Profile SOFTWARE UTILIZZATORI QUADRISTICA ENERGIE DISTRIBUZIONE IL VALORE DELL ENERGIA Il corpo umano ci ispira costantemente ad una continua ricerca dell impianto perfetto, partendo dall idea,

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

- SALTUARIASALTUARIA-OCCASIONALE

- SALTUARIASALTUARIA-OCCASIONALE LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI IN EDILIZIA LA VALUTAZIONE DEI RISCHI L art. 168 definisce per il DDL una sequenza di azioni PARTENDO DAL POSTO DI LAVORO: 1) Individuazione e valutazione ATTIVA ai

Dettagli

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali MANUALE TECNICO APPLICATIVO A CURA DI ASSOCOPERTURE PERCHÈ PROTEGGERE I VUOTI Riteniamo necessario parlare ai tecnici del settore

Dettagli

Valvola di strozzamento e non ritorno

Valvola di strozzamento e non ritorno Valvola di strozzamento e non ritorno RI 79/0.09 Sostituisce: 0.06 /6 Tipi MG e MK Grandezze nominali da 6 a 0 Serie X Pressione d'esercizio massima 5 bar Portata max. 400 l/min. K564- Sommario Indice

Dettagli

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA 2004 INDICE Libretto di impianto pag. 3 Scheda 1 4 Scheda 2 5 Scheda 3 6 Scheda 4 7 Scheda 5 9 Scheda 6 10 Scheda 7 11 Scheda

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

Guida Illustrata alla sicurezza nei cantieri rev. 2009

Guida Illustrata alla sicurezza nei cantieri rev. 2009 Guida Illustrata alla sicurezza nei cantieri rev. 2009 A Cura di: A.N.Fo.S. Associazione Nazionale Formatori della Sicurezza sul Lavoro Via S.Stefano 6/b - 00061 Anguillara Sabazia (ROMA) http://www.anfos.it

Dettagli

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008 I LAVORI IN QUOTA I Dispositivi di Protezione Individuale Problematiche e soluzioni Luigi Cortis via di Fontana Candida 1, 00040 Monte Porzio Catone (Roma) telefono

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Cadute dall alto nei lavori in quota

Cadute dall alto nei lavori in quota COLLANA SICUREZZA n. 3 Cadute dall alto nei lavori in quota Cadute dall alto nei lavori in quota Testi a cura di EBAT Ente Bilaterale Artigianato Trentino, OSA Organismo Sicurezza Artigianato Coordinamento

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

Maggior comfort e sicurezza in movimento. Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus

Maggior comfort e sicurezza in movimento. Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus Maggior comfort e sicurezza in movimento Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus Comfort e sicurezza ti accompagnano in ogni situazione. Ecco cosa significa Feel

Dettagli

- - Visto l'art. 63 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773;

- - Visto l'art. 63 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773; Decreto Ministeriale del 12/09/2003 Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per l'installazione e l'esercizio di depositi di gasolio per autotrazione ad uso privato, di capacita' geometrica

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L. 81/2008 (PER L ELENCO ESAUSTIVO CONSULTARE SEMPRE LA NORMATIVA) - Nomina Rspp Responsabile servizio prevenzione e

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

SERVIZIO PREVENZIONE 5 E PROTEZIONE in collaborazione con SERVIZIO QUALITA FORMAZIONE COMUNICAZIONE ED ACCREDITAMENTO

SERVIZIO PREVENZIONE 5 E PROTEZIONE in collaborazione con SERVIZIO QUALITA FORMAZIONE COMUNICAZIONE ED ACCREDITAMENTO SERVIZIO PREVENZIONE 5 E PROTEZIONE in collaborazione con SERVIZIO QUALITA FORMAZIONE COMUNICAZIONE ED ACCREDITAMENTO PROGETTO/EVENTO FORMATIVO AZIENDALE FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO LAVORI IN QUOTA CON

Dettagli

Parte II specifica Edificio RM022 - Villino A Via degli Apuli, 1-00185 Roma. Il Responsabile dell Uspp Arch. Simonetta Petrone

Parte II specifica Edificio RM022 - Villino A Via degli Apuli, 1-00185 Roma. Il Responsabile dell Uspp Arch. Simonetta Petrone PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) Il presente documento è parte integrante del Documento di Valutazione dei Rischi di cui all art.

Dettagli

INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE

INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE Pagina. M 1 Cronotermostati M 3 Termostati.. M 4 Centraline climatiche M 4 Orologi M 6 Accessori abbinabili a centraline Climatiche e termoregolatori M 7 M 01

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici Fatti per il sole, minacciati dalle scariche atmosferiche L importanza

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

3. PROFESSIONI TECNICHE Classificazione ISTAT

3. PROFESSIONI TECNICHE Classificazione ISTAT 31 Professioni tecniche in campo scientifico, ingegneristico e della produzione 311 Tecnici delle scienze quantitative, fisiche e chimiche 3111. Tecnici fisici e geologici Rilevatore geologico Tecnico

Dettagli

MANUALE USO E MANUTENZIONE

MANUALE USO E MANUTENZIONE DAL DEGAN 0 MANUALE USO E MANUTENZIONE POMPE A MEMBRANA SERIE DL DL DL DL 0 DL 0 DL DL DL 0 DL 0 DL 0 LEGGERE ATTENTAMENTE LE ISTRUZIONI PRIMA DI USARE LA POMPA IDENTIFICAZIONE COMPONENTI DL DL DL DL 0

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali Classe di abilitazione - A076 Trattamento elettronica ed applicazioni industriali Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015,

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università

Dettagli

LINEA GUIDA. Per la scelta, l uso e la manutenzione di dispositivi di protezione individuale contro le CADUTE DALL ALTO SISTEMI DI ARRESTO CADUTA

LINEA GUIDA. Per la scelta, l uso e la manutenzione di dispositivi di protezione individuale contro le CADUTE DALL ALTO SISTEMI DI ARRESTO CADUTA LINEA GUIDA Per la scelta, l uso e la manutenzione di dispositivi di protezione individuale contro le CADUTE DALL ALTO SISTEMI DI ARRESTO CADUTA LINEA GUIDA Per la scelta, l uso e la manutenzione di dispositivi

Dettagli

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio 5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio Pag. 1 di 36 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ai sensi degli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/08

Dettagli

Corsi di General English

Corsi di General English Corsi di General English 2015 A Londra e in altre città www.linglesealondra.com Cerchi un corso di inglese a Londra? Un soggiorno studio in Inghilterra o in Irlanda? I nostri corsi coprono ogni livello

Dettagli

Gli obblighi per le imprese e per il cittadino committente

Gli obblighi per le imprese e per il cittadino committente sulla sicurezza nei cantieri Gli obblighi per le imprese e per il cittadino committente GLI ENTI BILATERALI DELLA PROVINCIA DI L AQUILA CASSA EDILE località san Vittorino - s.s. 80 km 9 n 61 l aquila tel.

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

http://www.tassisto.it/

http://www.tassisto.it/ F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TASSISTO FRANCESCO Indirizzo VIA MARTIRI DELLA LIBERAZIONE, 80/2A 16043 CHIAVARI Telefono 0185325331 Cellulare

Dettagli

Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16

Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16 Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16 Dal 1997, anno della sua fondazione, la Erhardt + Abt Automatisierungstechnik GmbH ha finora installato

Dettagli