MONZACLUB. BRUNO SANTAMARIA In difesa del cittadino. n. 35. La rivista della nuova Provincia. EVENTI Monza si veste d estate

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MONZACLUB. BRUNO SANTAMARIA In difesa del cittadino. n. 35. La rivista della nuova Provincia. EVENTI Monza si veste d estate"

Transcript

1 Mensile di attualità, cultura e politica di Monza e Brianza Anno VII - n.35 - Giugno euro 5 MONZACLUB La rivista della nuova Provincia n. 35 BRUNO SANTAMARIA In difesa del cittadino EVENTI Monza si veste d estate PASSIONI Voglia di vacanze... pronti a partire? MONZA YOUNG Max Pezzali, tra musica e parole BRIANZA CLUB Le imprese e il coraggio della globalizzazione

2 COCKTAIL - FINGER FOOD - LOUNGE APERITIVO SOTTO LE STELLE DAL MERCOLEDÌ ALLA DOMENICA DALLE H PREMIO MERCURIO D ORO

3

4 Con Express Service l estate è servita. Per la manutenzione, interventi di sostituzione o piccole riparazioni scegli Express Service. Hai la certezza di un servizio rapido ed efficente, con utilizzo di Ricambi e Accessori Originali Volkswagen a prezzi chiari e covenienti. Express Service, presto e bene. Perchè la tua Volkswagen sia sempre una Volkswagen R Volkswagen Service

5

6 EDITORIALE Liberi di ricominciare (Dialogo tra Salomone e Arlecchino II) Dovete sapere che un giorno Salomone incontrò nuovamente Arlecchino che, vistolo, si mise a contargli, con aria serena e voce misurata, che non molto lontano da loro esisteva un paese bellissimo. Diceva: «Un posto dove nessuno vive una vita a metà, dove non c è tristezza e ansia, povertà e dolore, dove nessuno è solo e costretto a implorare di essere amato. Un posto dove si può vivere senza attese sofferte, senza tenerezze occulte, senza dolorosi rimorsi. Dove la vita si fa bella piegandosi ai nostri sogni, dove si fa tesoro dei doni del caso e si sa pure cangiare la meta, seguendo la sorte e il fato, oltre l imprevedibilità degli eventi e le limitatezze della ragione. Dove quello che vorremmo, accade a misura di quello che abbiamo immaginato. Un posto dove tutti hanno un lavoro, pure i giovani che si sposano e hanno dei figli e una casa, dove i vecchi vivono serenamente, dove tutti pagano le tasse, dove di notte si cammina per le strade sicure e dove il futuro della gente non è più carico di incertezze e di paure. Dove le favole sono realtà e non sola finzione». Quelle parole fecero trasalire Salomone, accendendo in lui il desiderio di sapere come mai Arlecchino andasse così argutamente sentenziando. Gli chiese allora: «Perché vai in giro ad apostrofare le persone e in particolare me servendo loro, non interrogato, il tuo personale sentire?». «Prova ad immaginare gli rispose quello una fiammella che a fatica sale arrancando le braci di un tronco ormai uso. Si sfalda la lava ardente nel focolare. E tutto si spegne, trascolora e tace, anche il ricordo di quel profumo soave. Che fare? Ricominciare. O meglio rinunciare?». Un po stizzito da questo richiamo, e niente affatto disposto ad articolare quelle risposte mai trovate, Salomone lo rimbrottò chiedendogli nuovamente conto della sua domanda. «La vita è in quello che non conosciamo e desideriamo, nelle nostre paure e speranze. Nel dolore che dà consapevolezza e nella felicità che smarrisce. Ognuno sceglie per caso la sua misura e poco ha di che lagnarsene perché non c è né meglio né peggio. Così quel che ti dico è che ognuno ha la responsabilità di non sciupare nessuna possibilità, anche quella di saper vivere in modo migliore, per sé e per gli altri». Arlecchino tossì, si fece muto, e guardando Salomone con benevolenza si allontanò per un viottolo, senza che l altro riuscisse a proferir parola. Da quel momento Salomone si ritrovò spesso a chiedersi se quell incontro fosse realmente accaduto, e se avesse così sfiorato la verità. Da lì comunque ripartì. Per andare oltre oltre la paura di perdere, per conquistare la gioia di fare. PS. Il nuovo Governo si è da poco insediato e ha già incominciato ad introdurre le prime, importanti misure che gli italiani attendevano da tempo. Finalmente, l Italia riprende il suo cammino e tutto fa sperare che questa sia la volta buona per uscire dalle sabbie mobili della recessione e dell immobilismo. Noi, a differenza di Salomone, come sottolinea la parabola che abbiamo voluto regalarvi, più che un sogno stiamo vivendo una realtà concreta, un momento forse irripetibile, che non dobbiamo assolutamente lasciarci scappare. In caso contrario, avremmo perso l ultimo treno del nostro rilancio economico e sociale per imboccare, irrimediabilmente, una strada senza ritorno. di Toni Liguori N.35 M C

7

8 MONZA YOUNG MONZACLUB PERIODICO REALIZZATO DA Monza Club Edizioni srl Piazza Carrobiolo, 5 - Monza Tel. 039/ DIRETTORE EDITORIALE Pietro Fortunato DIRETTORE RESPONSABILE Toni Liguori SEGRETERIA DI REDAZIONE Chiara Bramati MAX PEZZALI Con gli 883 ha interpretato e dato voce alle emozioni dei giovani. Crescendo è maturata anche la sua musica, che da due decenni, ormai, è la colonna sonora di tante estati e ancor più ricordi. 48 Oggi Max Pezzali si reinventa come scrittore, raccontando il passaggio dalla giovinezza all età adulta. E il 14 giugno arriva a Monza per un concerto di quelli speciali. Location: la Villa Reale. REDAZIONE Sara Re (caporedattore) Francesca Barzaghi Chiara Bramati Greta La Rocca Laura Marinaro Valentina Rigano Elisa Tosi Valentina Terruzzi Andrea Trentini Paola Vanni Fabio Vicamini GRAFICA Fabio Vicamini (art director) Andrea Giarola Ilaria Nigro FOTOGRAFIE Danilo Arosio Marco Brioschi Maurizio Nava PUBBLICITÀ Hubnet Communication Paolo Marchettini Tel. 039/ STAMPA Vamaprint - Melzo Periodico registrato presso il Tribunale di Monza al n Registro stampa periodica M C N.35 M C N.33

9 44 Impegnato nell azienda di famiglia di giorno e Pr e dj di notte. la doppia vita di Carlo Grimoldi 16 Non pago di aver contribuito ad organizzare un concerto in onore di Puccini, Alberto Tripodi è anche il promotore di un convegno. Per non dimenticare 62 Tutta Italia festeggia i 150 anni dalla nascita di Giacomo Puccini. Anche Monza rende omaggio al Maestro SOMMARIO SOCIAL 6 - Open Night al Saint Georges 8 - Il 13 uomo a Monza anni di cultura per i non vedenti 14 - Prevenzione è conoscenza 16 - Per non dimenticare 19 - Donne, lavoro e famiglia 22 - Il Monza Brianza e i suoi sponsor 23 - Il successo del Parlamento della legalità 24 - Il Maggio di Tearose 36 - Il giorno della rosa più bella 40 - Buon compleanno Bicocca! MONZA YOUNG 44 - Le notti di Carlo Grimoldi 47 - Il quad diventa lusso COVER 26 - Bruno Santamaria e la politica come impegno IL CLUB DEI PROTAGONISTI 32 - Ester Fumagalli: il nome della rosa M C N La notti di Alice nel Paese delle meraviglie in scena al Tearose. Tra conigli e cappellai matti c era anche Monza Club

10 26 Si chiama Centro Studi Liberi nell Agorà l associazione animata da personalità di primo piano di tutta la Brianza. Sullo sfondo di ogni proposta il bene dei cittadini e la passione politica come senso civico 36 L elezione della rosa più bella è stata, come sempre, un successo. Indovinate qual è la vincitrice Tra pochi giorni arriva in Italia l iphone. Ecco tutto ciò che i phone addicted non possono non sapere 48 - Superbike, show su due ruote 52 - Le notti del Barracuda 54 - Max Pezzali, tra musica e fantasia PASSIONI 58 - BMW X6: chi è il primo? 60 - Royal Motors 62 - Festeggiando Puccini 65 - Monza in punta di fioretto BRIANZA CLUB 68 - La Candy alla sfida dell estero 71 - Il passaporto delle Pmi 74 - Il rame di Sara Bolzani 77 - La Croce Verde di Lissone FASHION & DESIGN 78 - Moda mare 2008 TEMPO LIBERO 82 - Pronto, iphone? 85 - C.E. Group 86 - I week-end dei monzesi 90 - Travel: tre viaggi da sogno PIACERI DELLA VITA 96 - Mulino a vino 97 - Rossana VETRINE&VETRINE 98 - Lola 99 - Level Bicimatica Fashion Shoes De Costanzi 90 Giappone, Indonesia e Botswana: pronti a partire? IL CONSULENTE Finanziario Legale Lavoro Assicurazioni Block Notes Dove & Come Mostre & Eventi Oroscopo N.35 5M C 5

11 SOCIAL Open night, aperitivo Nel palcoscenico naturale del Parco di Monza il Saint Georges Premier festeggia la stagione estiva con un lounge bar all interno del suo dehors. A sinistra, Sabrina Granetto. L esposizione G. Granetto è stata sponsor della serata e ha colto l occasione per mettere in mostra la nuova Audi A4 Avant Sotto a sinistra, la nuova Audi A4 Avant, che i presenti hanno potuto ammirare. Nelle altre foto, alcuni momenti e protagonisti della serata M C N.35

12 SOCIAL sotto le stelle Un vero locale nel locale: cocktails, finger food e lounge sono gli ingredienti di quella che si annuncia come la novità più fresca dell estate foto Marco Brioschi A lato, Sophie Rey e Dj Aldo, che ha animato la serata con la sua musica. Sotto, un brindisi con Sabrina Granetto al centro, sulla destra Pietro Fortunato e Valentina Morganti; sulla sinistra Sophie Rey, Martina Sassoli e Alberto Tripodi. Nella foto a destra, Giuseppe Granetto A sinistra, Martina Sassoli e Pietro Fortunato, rispettivamente editore e direttore editoriale di Monza Club M C N.32 N.35

13 SOCIAL Il 13 uomo Ciack si studia Ci hanno messo la passione e tanto impegno, ma questo rappresenta solo l inizio della loro avventura professionale. Il 13 uomo è arrivato a Monza di Sara Re foto Marco Brioschi Si spengono le luci in sala e parte la musica: sport, passione, scene di vita vissuta, attuale, che fotografano una società complessa e multirazziale com è ormai quella italiana. Sullo sfondo, anche la cattedrale monzese del calcio, lo Stadio Brianteo, che delle immagini che scorrono sullo schermo è stato la location. In primo piano e dietro le quinte, invece, i ragazzi del corso di laurea in Televisione, cinema e produzione multimediale dell Università Iulm che hanno realizzato il film. Il 13 uomo, diretto dal regista Ettore Pasculli e realizzato in collaborazione con l Ac Monza Brianza 1912 e l assessorato per le Politiche giovanili del Comune di Monza guidato da Martina Sassoli, è stato presentato nelle scorse settimane a Monza, solo l ultima tappa di un percorso partito ormai un anno fa. Com è nata l iniziativa? «Ogni anno nel nostro corso universitario viene proposta la realizzazione di un lungometraggio», racconta M C N.35

14 SOCIAL A sinistra, Martina Sassoli, uno dei ragazzi che hanno partecipato al film e il regista Ettore Pasculli. Sotto, Gianfelice Facchetti e Valentina Morganti Valentina Morganti, 25 anni, una dei trenta ragazzi che hanno fatto parte del progetto. «Abbiamo deciso di concentrarci sulla traccia che riguardava il calcio e i valori dello sport più in generale, in un momento in cui questo sport figurava soprattutto nelle pagine di cronaca dei giornali per lo scandalo di Calciopoli». Nei primi due mesi gli aspiranti professionisti della settima arte si sono impegnati nella scrittura della sceneggiatura; poi è stata la volta della produzione e, a ottobre, delle riprese. Ricorda Valentina: «Sul set ci siamo divertiti, abbiamo creato un bel gruppo anche con il cast tecnico, composto da giovani professionisti, ma ci sono stati anche momenti di grande tensione: era tanta la voglia di realizzare qualcosa di buono e siamo stati guidati da persone molto competenti e di grande cordialità». La grande esperienza umana oltre che professionale è stata quella che ha più colpito la giovane studentessa, che sottolinea come, ad esempio, Gianfelice Facchetti, figlio del celebre Giacinto e già attore esperto di fiction e teatro, «si sia dimostrato una persona di grande cordialità e gentilezza». Cosa rimane di questa esperienza? Per Valentina «un bellissimo ricordo e la voglia di continuare questa esperienza, seppure in forme diverse, magari lavorando nel settore della pubblicità». Sotto, la locandina del film. Nella pagina a lato, un momento della conferenza stampa di presentazione del film - anche con Gianluca Begnini - cui è seguita la proiezione M C N.32 N.35

15 SOCIAL 80 anni La cultura per i non vedenti La città ha festeggiato l ottantesimo della Biblioteca Italiana per i Ciechi la cui sede nazionale è in via Ferrari di Laura Marinaro foto Marco Brioschi Cinquantamila volumi stampati in braille e circa 3 mila lettori all anno. Questi i numeri eccezionali della Biblioteca Regina Margherita per i Ciechi, che ha la sua sede nazionale a Monza e che quest anno festeggia i suoi primi ottant anni di vita. Per l occasione, lo scorso aprile nel Comune di Monza il sindaco Marco Mariani, l assessore al Sistema bibliotecario, Martina Sassoli e alle Politiche sociali, Stefano Carugo hanno presentato lo speciale annullo postale e la cartolina per collezionisti realizzata dall ente per celebrare l anniversario di fondazione. «Siamo fieri di poter avere nel territorio questa istituzione», ha dichiarato il sindaco Mariani. «Dobbiamo sviluppare una collaborazione con questo ente per aiutarla a crescere», ha aggiunto Martina Sassoli. A raccontare la storia della biblioteca Regina Margherita è stato Pietro Piscitelli, attuale presidente: in realtà la raccolta è nata per la prima volta a Firenze a fine Ottocento, ma ebbe vita travagliata. La biblioteca per non vedenti dedicata alla Regina Margherita fu aperta nel 1928 a Genova e qui vi rimase fino al 1943, quando fu trasferita a Milano. Per evitare che venisse distrutta dai bombardamenti, la ricca raccolta di testi in braille fu trasferita a Monza, in Villa Reale e ivi rimase. Oggi la sua sede si trova in via Ferrari, non lontana dal centro ed è frequentata quotidianamente da decine di non vedenti. «I nostri lettori non vengono soltanto per consultare i libri ha spiegato Piscitelli ma anche per il prestito gratuito a domicilio, la realizzazione dei testi e la digitalizzazione, nonché per le altre attività culturali che svolgiamo, come editare riviste attraverso i > 10 M C N.35 10

16 SOCIAL M C 11 N.32 N.35 11

17 SOCIAL Sopra, i computer della biblioteca e alcuni libri in braille. Sotto, la cartolina per collezionisti dell 80 anniversario di fondazione centri di consulenza tiflodidattica». La storia affascinante della Biblioteca per ciechi, infatti, passa dalla trascrizione di centinaia di opere prima a mano, poi con una speciale macchina dattilografica, fino alle macchine e alle presse tipiche del linguaggio braille. Già nel 1985, infatti, la biblioteca monzese si dotò della prima punzonatrice elettronica e di una potente pressa automatica in grado di stampare ad altissima velocità divenendo il più importante centro di produzione e non solo consultazione di opere in braille. Oggi anche il computer ha dato una svolta alla tecnologia per non vedenti ed è possibile consultare le opere su digitale. Molti gli eventi organizzati per l occasione dal Comune e dall Ente. Oltre alla presentazione in Arengario dell annullo filatelico lo scorso 19 aprile, il 30 aprile si è concluso il concorso a premi tra gli alunni del primo biennio delle scuole superiori di Monza e Brianza su temi collegati alla disabilità visiva e il 16 maggio si è tenuta la premiazione dei vincitori. Ad ottobre si terrà un Convegno Nazionale sulle tematiche connesse alla realizzazione dei libri in formato accessibile e fruibile per i non vedenti, con la partecipazione degli Editori e dell Associazione Italiana degli Editori. Dulcis in fundo, a Roma, in questi giorni, la presentazione nazionale di un concorso per un saggio di tiflologia, ovvero la tecnica di scrittura e lettura per non vedenti indetto dalla stessa Biblioteca. 12 M C N.35 12

18

19 SOCIAL Donne e Salute Conoscere per prevenire Prevenire è possibile, con attenzione e una corretta informazione. Al via la campagna di vaccinazione gratuita per le undicenni di Chiara Bramati - foto Marco Brioschi La ricerca fa passi da gigante, ma da sola non basta: senza comunicazione ed informazione i risultati non arrivano al grande pubblico. Proprio la divulgazione è stato lo scopo dell incontro che si è tenuto lo scorso 8 maggio al Teatro Villoresi di Monza, organizzato dall Assessorato alla Famiglia e alle Politiche Sociali in collaborazione con il Cam (Centro Analisi Monza): informare sui successi raggiunti in ambito di prevenzione del tumore al collo dell utero e sull importanza di un costante screening della salute delle donne attraverso il Pap Test. Stefano Carugo, assessore alla Famiglia e alle Politiche sociali del Comune di Monza, ha commentato: «Dopo il successo dell iniziativa di dare un aiuto economico per l acquisto delle parrucche alle donne che, colpite dal cancro, hanno perso i capelli a causa delle cure, abbiamo sposato la politica di prevenzione lanciata dal Cam per essere sempre più vicini alle problematiche delle famiglie. È una iniziativa importante e molto utile che mette in risalto gli ottimi risultati della sinergia tra pubblico e privato». Dello stesso avviso Martina Sassoli, assessore alle Politiche giovanili della giunta monzese, che ha aggiunto: «Le malattie sessualmente trasmissibili sono una vera e propria emergenza sociale. È nostro compito intervenire con campagne di informazione e sensibilizzazione, rivolte soprattutto ai più giovani». L assessore Sassoli insiste sull importanza di «educare i giovani all affettività e alla sessualità, 14 M C N.35 14

20 SOCIAL per trasmettere non solo la conoscenza del proprio corpo, ma anche il rispetto di sè. Una consapevolezza che aiuta a comprendere l importanza del ruolo femminile all interno della società come essere di pari diritto e dignità rispetto all uomo. Per questo l Assessorato alle Politiche giovanili si sta operando per lanciare una campagna di sensibilizzazione su un tema che non può lasciare indifferente la pubblica amministrazione». Il convegno è stato animato dall intervento di figure del settore di grande esperienza; tra queste Tiziana Dell Anna, specialista in ginecologia e ostetricia dell Ospedale San Gerardo di Monza. «Il Papillomavirus umano è un virus che si trasmette attraverso i rapporti sessuali spiega Dell Anna e può essere la causa necessaria per lo sviluppo del cancro al collo dell utero. Il vaccino, che stiamo offrendo gratuitamente alle giovani nate nel 1997 attraverso questa campagna, e uno screening costante durante gli anni effettuato attraverso il Pap Test, sono mezzi efficaci per una buona prevenzione». Anche la Regione Lombardia è promotrice di questa iniziativa insieme al Ministero della Salute, come ha spiegato il dottor Paolo Peduzzi, direttore Sanitario ASL 3 di Monza: «Oltre all offerta della vaccinazione gratuita per le ragazze undicenni, fascia di età che abbiamo scelto per salvaguardare chi ancora non ha avuto rapporti sessuali, la strategia della Regione è quella di monitorare il livello di copertura di prevenzione attuato dalle donne attraverso il Pap Test e fornire in centri sparsi su tutto il territorio materiale informativo e personale specializzato in grado di dare assistenza». Affrontare una prevenzione del genere in famiglia, tra madri e figlie, richiede attenzione e delicatezza: «Quella contro il Papilloma Virus umano è una vaccinazione anomala, che suscita emozioni particolari, in un età in cui la consapevolezza è diversa da quando si è molto piccoli precisa la dottoressa Paola Buonvicino, psicologa responsabile del servizio famiglia ASL 3 di Monza Con questa compagna vogliamo incentivare il dialogo dei genitori con i figli sulla cura del corpo, da non considerare soltanto a livello estetico». Sopra, la dottoressa Paola Buonvicino, responsabile del Servizio famiglia ASL 3 e il dottor Paolo Peduzzi, direttore sanitario ASL 3 di Monza M C 15 N.32 N.35 15

21 SOCIAL Anniversari Per non dimenticare Nel trentennale dell assassinio di Aldo Moro, un convegno organizzato in Villa Reale ricorda quegli anni e i suoi protagonisti di Laura Marinaro foto Marco Brioschi ROMA - 9 Maggio 1978, ore 15.30: in via Caetani, in una Renault rossa, viene trovato il cadavere di Aldo Moro, presidente della Democrazia Cristiana, rapito dalle Brigate Rosse il 16 marzo in via Fani, quando ad essere massacrata fu la sua scorta. Trent anni dopo, nella giornata della memoria delle vittime del terrorismo, si ricordano Moro ma anche gli altri 428 morti e 2 mila feriti della cosiddetta strategia della tensione, oltre ai 199 morti e 782 feriti delle stragi da Piazza Fontana, al Rapido 904. Anche Monza pagò lo scotto di quegli anni con l assassinio, il 5 febbraio 1980, in via De Leyva di Paolo Paoletti, dirigente industriale assassinato da Prima Linea. 16 M C N.35 16

22 SOCIAL Le immagini in bianco e nero dell Istituto Luce sugli anni di piombo scorrono sullo schermo e la memoria va a quel 9 maggio Avevo soltanto dieci anni, ma avevo seguito il rapimento di Aldo Moro e le altre centinaia di uccisioni e stragi con curiosità e dolore, sia dai racconti del Corriere della Sera che dai telegiornali. E mi avevano colpito nell intimo allora, come oggi. Per questo motivo partecipare il 9 maggio del 2008 ad un convegno dibattito dal titolo Attacco alla Repubblica, organizzato da un giovanissimo coordinatore della Commissione Cultura della Circoscrizione cinque e dal giovane presidente di un associazione culturale (Mnemosine), ha significato per me e per chi era in sala un momento di grande riflessione. «Il Parlamento lo scorso anno ha istituito la giornata della memoria delle vittime del terrorismo ha detto Alberto Tripodi, organizzatore della serata che ha promosso prima di tutto un minuto di silenzio Nel secondo comma si invita ad organizzare dibattiti per non dimenticare: questo ci ha condotto a chiamare sul palco un docente universitario, i protagonisti di quegli anni e un parente di una vittima; in questo modo il quadro di analisi è più completo». A moderare il dibattito Ettore Radice, presidente di Mnemosine e fautore di un iniziativa che ha arricchito la giornata della memoria: una medaglia che la città di Monza ha voluto conferire a Lorenzo Conti, figlio di Lando, ex sindaco di Firenze assassinato dai terroristi il 10 febbraio «Quello che hanno fatto a mio padre ha cambiato radicalmente la mia vita - ha ricordato Conti - Ma quello che mi ha fatto più male, è stato il silenzio delle istituzioni, che a trent anni di distanza non ci hanno consegnato né gli esecutori del delitto né i mandanti. Provate a chiedere ai parlamentari quanti hanno visitato un parente delle vittime e quanti un brigatista in carcere... la risposta è sconfortante». Concretamente Conti è impegnato nella proposta di un progetto di legge che impedisca ai terroristi di lavorare negli enti pubblici. La sua testimonianza, toccante e nello stesso tempo piena di rabbia e disperazione, è arrivata alla fine, in coda agli interventi di Andrea Saccoman, docente di storia contemporanea all Università Bicocca di Milano, che ha ripercorso lucidamente gli anni di piombo, Alfredo Mantica, senatore di Alleanza Nazionale e membro delle commissioni stragi dal 1996 al 2001, Oscar Giannino, direttore di Libero Mercato e Renato Farina, deputato del Pdl nonché giornalista destinatario dell ultima minaccia fondata da parte delle Br. «Le connessioni delle Brigate Rosse con la politica e con i > Sopra, un fotogramma di uno dei filmati trasmessi e il tavolo dei relatori che hanno animato l incontro M C 17 N.32 N.35 17

23 SOCIAL In alto, le personalità che hanno preso parte all incontro accolte dal sindaco Mariani. Il convegno ha visto la partecipazione di numerose persone poteri istituzionali di sinistra erano più forti di quanto si possa immaginare ha spiegato Alfredo Mantica, riflettendo sul lavoro delle Commissioni stragi Quando seppi che il brigatista Moretti aveva partecipato ad una festa nel quartiere Prati, a casa di un docente universitario di sinistra proprio durante il rapimento di Moro, ebbi ben chiaro cosa e chi appoggiava i terroristi». Moro fu ucciso perché sognava l accordo tra Destra e Sinistra sulle riforme. Un sogno che oggi sembra si stia realizzando. «Purtroppo il fatto che la sinistra radicale non sia più in Parlamento è un pericolo ha concluso il senatore per questo chi sa la verità di allora è giusto che non sia perseguito, ma sia costretto a dirla». Fu il primo e forse l unico torinese a consegnare un volantino delle Br ricevuto nella casella delle lettere alla locale stazione dei carabinieri. E rischiò la vita quando denunciò un collega di università che procurava le armi ai terroristi. Oggi, come allora, ricorda quei giorni e sottolinea l ipocrisia e il disinteresse delle istituzioni. Quando picchiavano i capi della Fiat nessuno muoveva un dito ha raccontato Oscar Giannino Ancora oggi il non detto rimarrà tale. È tempo che chi deve parlare parli e che si facciano riflessioni politiche, non solo recriminazioni». È probabilmente l ultima vittima illustre delle nuove Brigate Rosse. Due anni fa Renato Farina, giornalista di Desio, allora vicedirettore di Libero, ha ricevuto un finto pacco bomba con una lettera di minacce di morte firmata dalle Brigate Rosse. Oggi vive sotto scorta. «Sono l esempio vivente che il terrorismo c è ancora ha raccontato Certo quanto a consenso il fenomeno non è lo stesso di trent anni fa, ma ancora oggi alcuni atti di violenza gratuita vengono giustificati con una matrice politica o pseudopolitica, anche se non è così: bisogna perdonare non per buonismo, ma per aiutare tutti nella ricerca della verità». 18 M C N.35 18

24 SOCIAL Donne e lavoro Conciliare si può La Brianza lancia la sfida dell imprenditoria femminile in un convegno organizzato da Soroptimist lo scorso 14 maggio, nella sede dell Aimb di Laura Marinaro - foto Marco Brioschi Conciliare l impegno di madre e moglie con la carriera, si sa, è difficile, ma non impossibile: se si cambia la cultura imperante nelle aziende e tra le stesse donne, si può. Questa la sfida lanciata durante il convegno dal titolo Giovani, donne e lavoro: la nuova economia femminile, organizzato dalla sezione monzese di Soroptimist International nella sede dell Associazione Industriali di Monza e Brianza. Un tema scottante ed attuale, affrontato prima di tutto da Martina Sassoli, assessore alle Pari opportunità del Comune di Monza. «In città sono 62 mila le donne e tra queste abbiamo individuato il 51 per cento appartenenti alla fascia definita di conciliazione tra lavoro e famiglia ha spiegato Sono poi quelle della fascia d età tra i 25 e i 39 anni che, insieme all Assessorato ai Servizi sociali, stiamo cercando di aiutare, creando asili nido, ma anche strutture adeguate per la cura degli anziani. Il problema è complesso ma occorre puntare sulle nuove generazioni, con la formazione sin dall età scolare di una cultura in cui i ruoli di uomo e donna sono diversi ma compresenti nella società». Dai dati della Camera di Commercio risulta che l impresa femminile in Brianza è in crescita, grazie anche ai contributi della Comunità Europea e della Regione; tuttavia anche le donne devono uscire dalla cultura del lavoro subordinato e osare di più. Nella futura provincia anche i numeri dimostrano che le donne sono più brave a scuola rispetto agli uomini e se il tasso di occupazione femminile sembra alto (46%), è comunque basso rispetto ad altri paesi europei. > Da sinistra, Annamaria Di Ruscio, Raffaele Cascella, la dottoressa Nava, l assessore Sassoli e Barbara Ongaro M C 19 N.32 N.35 19

25 SOCIAL Barbara - manager Interessante la ricerca effettuata da Arcodonna riguardo le competenze femminili sul territorio: trend e opportunità. Ad illustrarla Barbara Ongaro, manager dello Studio Pirovano Consulting, 38 anni, di Lesmo, che si occupa di formazione e consulenza, ma anche di coaching per le risorse umane per grosse aziende milanesi e che, sulla sua pelle, avendo due bambini di 6 e 8 anni, sperimenta ogni giorno la conciliazione. «Le circa 5 mila donne che abbiamo analizzato nella ricerca ci hanno dato dei messaggi chiari ha spiegato Sono molto preparate e motivate, ma spesso, proprio per questo hanno delle aspettative troppo elevate quando entrano nel mondo del lavoro e quello di cui soffrono maggiormente è non poter avere tempo da dedicare a se stesse: tutto ciò può e deve cambiare, ad esempio aumentando il concetto di responsabilità sociale nei datori di lavoro, abbandonando l orientamento che li porta spesso a preferire gli uomini nei contatti con i clienti». La ricetta per cambiare la cultura dell uomo ai vertici delle imprese che contano, secondo la ricerca di Arcodonna, è così sintetizzata: «Bisogna passare da un modello fordista che si basa sull appartenenza di classe o sul capitale economico piuttosto che sulla produzione ha concluso Ongaro a quello Lego, che va verso l orientamento all apprendimento delle donne, la creazione dei servizi e la centralità dei bambini, nonché la valorizzazione del nesso tra sviluppo delle capacità di ognuno e benessere collettivo». Più conoscenza, dunque, produce riduzione del divario di genere. Si spera. Simona - ricercatrice Ha fatto della ricerca e della divulgazione scientifica la sua mission. Oggi, a 36 anni, sta per avere anche il suo primo bambino. Simona Palermo, entomologa e ricercatrice nell ambito agroalimentare per il Parco tecnologico di Lodi, ha fondato con l amica Elisabetta Giuffrida la Fair Research, associazione femminile per la promozione delle pari opportunità, equità e responsabilità nella ricerca scientifica. «Sono diventata ricercatrice e ho affrontato i sacrifici di questa strada ha raccontato poi, nella consapevolezza che le donne hanno difficoltà a scrivere di scienza, mi sono specializzata in giornalismo scientifico: oggi organizzo eventi nel settore della ricerca e credo che le competenze specialistiche possano rilanciare il ruolo delle donne anche in questo settore; nello stesso tempo sono libera professionista e gestisco al meglio il mio tempo». 20 M C N.35 20

26 SOCIAL Francesca - imprenditrice Dal settore commerciale delle grandi aziende al mondo dei bambini. La storia professionale di Francesca Cavaglieri, dimostra come trasformare la vita privata in una risorsa economica e di carriera. «Il mio percorso professionale mi ha sempre visto protagonista nella gestione della forza vendita di tante aziende ha raccontato Undici anni fa la svolta: creare un azienda che aiutasse le donne lavoratrici come me con i bambini». Oggi Francesca è partner di Babyworld, azienda nel settore dell infanzia in franchising, nella quale vengono formate le imprenditrici nel settore degli asili nido. «La nostra mission è dare serenità ai genitori che lavorano, animate dalla volontà e dalla competenza», ha concluso. Corinna - product manager Dal mondo della ricerca scientifica al lavoro nell azienda di famiglia. La scelta di Corinna Mapelli, product manager di Trevil, la società di Trezzo d Adda, che produce sistemi per la stiratura professionale (35 dipendenti e 5 milioni di fatturato), è stata dettata, nel 2003, con il matrimonio. Cosa l ha guidata nella scelta? «Prima di tutto non autolimitarsi e dar voce ai propri sogni: l ho fatto studiando ingegneria, quando a farlo erano soprattutto uomini ha raccontato un altro segreto è non essere arrendevole e impegnarsi a fondo facendo le sponsor di se stesse». Annamaria - manager Annamaria Di Ruscio, direttore generale di Net Consulting, è mamma di due bambine e costituisce un fulgido esempio di come si riesca a valorizzare la propria vita lavorativa e familiare. Attualmente la sua carriera, iniziata nel 1992 in Nomos Ricerca, è indirizzata a piani strategici industriali, acquisizioni, riqualificazione di profili professionali nel settore bancario, industriale e pubblico. M C 21 N.32 N.35 21

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Consigli utili per migliorare la tua vita

Consigli utili per migliorare la tua vita Consigli utili per migliorare la tua vita Le cose non cambiano, siamo noi che cambiamo A volte si ha la sensazione che qualcosa nella nostra vita non stia che, diciamo la verità, qualche piccola difficoltà

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

MA TU QUANTO SEI FAI?

MA TU QUANTO SEI FAI? MA TU QUANTO SEI FAI? 1. VALORIZZARE IL PASSATO PER UN FUTURO MIGLIORE a. Quante volte al mese vai a cercare notizie sulla storia del tuo paese/città nella biblioteca comunale? o 3 volte o 1 volta b. Ti

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

VI edizione 14-18 marzo 2016

VI edizione 14-18 marzo 2016 VI edizione 14-18 marzo 2016 2016 cos è Siamo nati per camminare è un grande progetto-gioco sul tema della mobilità sostenibile rivolto alle scuole primarie di Milano. Scuole, bambini, insegnanti, famiglie,

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni PIANO DI ETTURA Dai 9 anni Le arance di Michele Vichi De Marchi Illustrazioni di Vanna Vinci Grandi Storie Pagine: 208 Codice: 566-3270-5 Anno di pubblicazione: 2013 l autrice Vichi De Marchi è giornalista

Dettagli

informa giugno 15 n. 1 I

informa giugno 15 n. 1 I DUE SGUARDI: UN AFRICA Mostra fotografica - Trento, piazza Fiera - 30 maggio - 2 giugno 2015 informa A febbraio 2012 noi studenti e studentesse trentine abbiamo potuto conoscere la realtà ugandese in un

Dettagli

A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO. www.sositalia.it

A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO. www.sositalia.it A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO www.sositalia.it DIVENTA UN AMICO SOS. MOSTRA A QUESTI BAMBINI IL LATO MIGLIORE DEGLI ADULTI. In Italia circa 32.300 bambini sono allontanati

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE Carissime amiche, nel ringraziare ancora per avermi eletta nel ruolo di vice Presidente del Distretto Sud Est, vi saluto augurandovi un Anno Sociale all insegna dell impegno e dell amicizia vera. Il mio

Dettagli

LETTERA AI MIEI FIGLI...

LETTERA AI MIEI FIGLI... 26 aprile 2012 LETTERA AI MIEI FIGLI... Cari bambini Greta e Tommaso, in futuro spero di avervi come figli. Ho molti desideri per voi, uno di questi è che completiate gli studi fino all Università e che

Dettagli

Diego e Ilaria 26 Luglio 2013

Diego e Ilaria 26 Luglio 2013 Diego e Ilaria 26 Luglio 2013 Musica J.Pachelbel, Canone R. Wagner, Marcia Nuziale da Lohengrin Poesia di: Alan Douar Quando ti chiedo cos è l amore, immagina due mani ardenti che si incontrano, due sguardi

Dettagli

DAVIDE COLONNELLO LE BASI DEL FOREX TRADING

DAVIDE COLONNELLO LE BASI DEL FOREX TRADING DAVIDE COLONNELLO LE BASI DEL FOREX TRADING Guida Pratica per Evitare gli Errori da Principianti e Imparare a Guadagnare con il Forex 2 Titolo LE BASI DEL FOREX TRADING Autore Davide Colonnello Editore

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri.

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri. 6 LEZIONE: Algoritmi Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10-25 Minuti (a seconda che tu abbia dei Tangram disponibili o debba tagliarli a mano) Obiettivo Principale: Spiegare come

Dettagli

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI:

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: 1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: L Asilo nido è un servizio essenziale per noi genitori lavoratori, sarebbe impossibile concepire l assenza di un servizio

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

ESSERE FELICI E MEGLIO!

ESSERE FELICI E MEGLIO! ESSERE FELICI E MEGLIO! I 5 MOTIVI PER ESSERLO di Carla Favazza Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale. Qualsiasi riproduzione senza il consenso

Dettagli

La Giornata Nazionale degli Alberi. La Festa dell Albero. Alle radici dell accoglienza

La Giornata Nazionale degli Alberi. La Festa dell Albero. Alle radici dell accoglienza La Festa dell Albero Festa dell Albero è la campagna di Legambiente per la tutela del verde e del territorio che quest anno si realizza nell ambito della Giornata Nazionale degli Alberi, finalmente istituita

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Anselm Grün VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Vivere le nostre relazioni al di là della morte Queriniana Introduzione Nel nostro convento tengo regolarmente dei corsi per persone in lutto, in particolare

Dettagli

Tutto questo può andare bene a patto che, nel contempo, abbiamo inserito nella nostra vita una doppia velocità, la Linea della Vita appunto.

Tutto questo può andare bene a patto che, nel contempo, abbiamo inserito nella nostra vita una doppia velocità, la Linea della Vita appunto. PROGRAMMARE IL 2011 Come ben sappiamo gli ultimi giorni dell anno sono giorni di bilancio: di fronte al conto economico della vita dovremmo valutare gli Attivi e i Passivi e quindi comprendere se l annata

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

Convegno Rapporti dall Europa

Convegno Rapporti dall Europa Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi Premio Grinzane Cavour Convegno Rapporti dall Europa Saluto augurale dell On. Sandro Gozi Giovedì 27 settembre 2007 Torino 1 Nel marzo scorso, l Europa ha festeggiato

Dettagli

Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo

Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo Alice (15 anni, II ITIS, 8 sett. Appr. Cooperativo, marzo-aprile 2005) E una ragazzina senza alcun problema di apprendimento

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012 Colori e pensieri per i Colori e pensieri per i bambini emiliani bambini emiliani 04/06/2012 04/06/2012 Ass. Culturale B-Side in Spazio Luce, Milano. Da una idea di: Dott.ssa Anna La Guzza, Psicologa Noi

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

ADOLESCENTI AL BIVIO TRA DIPENDENZE E LIBERTÀ

ADOLESCENTI AL BIVIO TRA DIPENDENZE E LIBERTÀ ANTONELLO VANNI ADOLESCENTI AL BIVIO TRA DIPENDENZE E LIBERTÀ Manuale sulla prevenzione delle dipendenze per genitori, educatori e insegnanti INDICE Premessa: adolescenti al bivio, ma non più soli PARTE

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti'

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Merate Hanno deciso di condividere con studenti, professori, amici e parenti

Dettagli

LIBERI DI VOLARE. Concorso di pittura a premi

LIBERI DI VOLARE. Concorso di pittura a premi LIBERI DI VOLARE Concorso di pittura a premi Arzignano, 11 Aprile 2014 Premessa della giuria: gli elaborati prodotti dagli alunni partecipanti, hanno evidenziato un notevole impegno; molti lavori si sono

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo.

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il vuoto Una tazza di tè Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il maestro servì il tè. Colmò la tazza del suo

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

LA BIBLIOTECA DEL CLUB DEL LIBRO. Dai vita ai tuoi libri!

LA BIBLIOTECA DEL CLUB DEL LIBRO. Dai vita ai tuoi libri! LA BIBLIOTECA DEL CLUB DEL LIBRO Dai vita ai tuoi libri! "I libri. Sono stati i miei grandi amici, perché non c è di meglio che viaggiare con qualcuno che ha fatto già la stessa strada, che ti racconta

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE 72 Lucia non lo sa Claudia Claudia Come? Avete fatto conoscenza in ascensore? Non ti credo. Eppure devi credermi, perché è la verità. E quando? Un ora fa.

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

UN REGALO INASPETTATO

UN REGALO INASPETTATO PIANO DI LETTURA dai 5 anni UN REGALO INASPETTATO FERDINANDO ALBERTAZZI Illustrazioni di Barbara Bongini Serie Bianca n 64 Pagine: 48 Codice: 566-0469-6 Anno di pubblicazione: 2012 L AUTORE Scrittore e

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

La storia di Victoria Lourdes

La storia di Victoria Lourdes Mauro Ferraro La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale Dedicato a Monica e Victoria «La vuoi sentire la storia

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI Milano Expo Padiglione Italia Giovedì 2 luglio 2015 La città di Roma, con la votazione favorevole dell Assemblea Capitolina il 25 giugno scorso, ha detto sì alla candidatura

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Come si fa a stare bene insieme?

Come si fa a stare bene insieme? Come si fa a stare bene insieme? Stare insieme è bello. Alle volte per noi bambini è difficile. Abbiamo intrapreso questo viaggio alla scoperta di un modo migliore per vivere a scuola e non solo. Progetto

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

Workcare synergies. Il progetto in Italia. Social care and work-care balance

Workcare synergies. Il progetto in Italia. Social care and work-care balance Workcare synergies Il progetto in Italia Social care and work-care balance Newsletter n. 1 del 1/05/2011 Il progetto Gli obiettivi del progetto WORKCARE SYNERGIES è un progetto di supporto per diffondere

Dettagli

Documentazione e verifica del progetto PROGETTO LETTURA ( ANNO SCOLASTICO 2008/09) PREMESSA

Documentazione e verifica del progetto PROGETTO LETTURA ( ANNO SCOLASTICO 2008/09) PREMESSA Documentazione e verifica del progetto PROGETTO LETTURA ( ANNO SCOLASTICO 2008/09) PREMESSA La lettura e la narrazione sono strumenti essenziali di comunicazione con il singolo bambino e una potente chiave

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

MARCO ANTUZI MOTIVATORE DI ME STESSO

MARCO ANTUZI MOTIVATORE DI ME STESSO MARCO ANTUZI MOTIVATORE DI ME STESSO Ricostruire la Propria Identità attraverso la Determinazione e la Libertà di Scelta 2 Titolo MOTIVATORE DI ME STESSO Autore Marco Antuzi Editore Bruno Editore Sito

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri LA VITA SI RACCONTA Primo momento della mattinata: in gruppo il coordinatore spiega brevemente il lavoro da svolgere personalmente, cosa si farà dopo e dà i tempi. Ogni partecipante si allontana, cercando

Dettagli

JOB RECRUITMENT. www.puntoservice.org

JOB RECRUITMENT. www.puntoservice.org JOB RECRUITMENT www.puntoservice.org CHI SIAMO CERCHIAMO Punto Service è operatore leader in Italia nel settore dei servizi alla persona, dedicati in particolare alla terza età ed all infanzia, con un

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR Reading del libro a cura dei ragazzi della IIIA della scuola media n. 2 "S. Farina" Con la collaborazione della libreria Il Labirinto di Alghero Un matrimonio combinato,

Dettagli

Serena vive, scrive, comunica

Serena vive, scrive, comunica Serena vive, scrive, comunica Serena Negrisolo SERENA VIVE, SCRIVE, COMUNICA Poesie alla mia cara mamma a Marcella al mio papà Introduzione Sono Pino, il papà di Serena. Al termine del terzo anno di

Dettagli

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI INTERVENTO ON.LE BOBBA On. Presidente Boldrini, signori Ministri e membri del Governo,

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

Da dove cominciare? Dalla mia Tesi

Da dove cominciare? Dalla mia Tesi Il TdP incontra gli ex esposti all Amianto: una Storia fatta di Persone Oristano 27 maggio 2011 M. FADDA - Asl Oristano Da dove cominciare? Dalla mia Tesi Mentre costruivo la mia Tesi di Laurea non immaginavo

Dettagli

Sezione Soci Coop Valtiberina. Non giochiamo con la legalità

Sezione Soci Coop Valtiberina. Non giochiamo con la legalità Sezione Soci Coop Valtiberina Non giochiamo con la legalità 1 INTRODUZIONE L Associazione Il Timone ormai da anni gestisce un doposcuola frequentato da ragazzi italiani e stranieri che vivono in Valtiberina.

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5.

L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5. L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5. 1) Ciao Laura e ben trovata, parliamo del Campionato appena terminato, un ottimo risultato della vostra squadra

Dettagli