Regione. Lombørdia. Deliberazione tl 72 del 25 GrIJCNO 2014 OGGETTO: INDIZIONE PROCEDURA PERTA PER E FFIDAMENTO TRIENNALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regione. Lombørdia. Deliberazione tl 72 del 25 GrIJCNO 2014 OGGETTO: INDIZIONE PROCEDURA PERTA PER E FFIDAMENTO TRIENNALE"

Transcript

1 OCCORRENTE ALLE AASSLL DELLE PROVINCE DI LECCO E SONDRIO DEL SER4IZIO DI R4CCOLTk E RECAPITO DELLA CORRISPONDENZA OGGETTO: INDIZIONE PROCEDURA PERTA PER E FFIDAMENTO TRIENNALE a aa fl a a a a aa a aa a a aa a aa a a aafl n Deliberazione tl 72 del 25 GrIJCNO 2014 (aenerale d tranci mto a e cigeri lotto 1c eperaoiom floccs tiuic pr Li,cl,l d c onumaenti PRESO. [TO ho mi ( o md in e strn al na o dcli S1 I o In ha ml il I ). tt o mascuna Sl e che I agguudieaimone verrà effettuata per singolo lotto, l appalto è stato suddtio o in due lotte territoriali corrispc ridenti all ambito di competenza di e ni nc i c,r- du I I AI) i ti e J p i s e L. I 6eri RFSO ATrO li o o i a e o ti o n o i U a ti o a a a e Ge a ro aia dl snodoo ha c c nti wtio cii SL Im e tio 1 rrcpniu ti tioflo, I t ne ila tidaz om e con iitit dl O n eo dl er- iti e LiI s okn,a eer I 3 ti e r d( i ci e aptoiat d ire dtir m ra, ie S1 dell Pco ti i i t c e ti ami cm di a o tt d il a or cnie b tue e ir li md iad uak i te p I a ti o Oli eoei imita rte ti o (ir ( e ON I )FRUd) a ta sec tu ti ci e o ti e. ari I ti o ci i e o e ti i ti DUO UTO Cfli U i vs di 3erganioia p «i iai a li o la ar o o a (ONSIDFRFO c e al e r o o i at al e ener e pani a crune di sp sa wed ante (orno. Lecco, \Iunza F3nan a, Sondrio e Varese, con il quale i nnnoa ed integra quant) già neri e appalto di erizi, stipulato ra le A iende Sanitarie L cah delle province di Bergamo, dneraziendaie per la disciplina delle procedure di gara In rma aggregata riguardanti a fornitura di concordato preeeden&merit. espletamento di gare in turma aggreaaia che consentono d azionatizzare gli acquisti e di ottenere 1(1 RI( HIAM 4T la propria leliberazione n 8 dcl l80l 0l2 asente ad ggetto Accordo Conqai o ad altre unioni formalizzate a lvello prosinciale o o di macro aree; quanto disposto dalla normativa vigente e dalle iniziative regionali on particolare riferimento ai Aziende Sanitarie I ohhligo di aderire alle aggrega?ionl strategiche della domanda nel rispetto di. l TESO che con DGR I i Regole 2014) Regione Lombardia ha disoosto ocr le onvenziom CO\SIP o dvlla Centrale Regionale Acquisti, PREMESSO che per il servizio di raccolta e recapito della corrispondcnìa non ono attive IL DIRETTORE GENERALE segue Direttore Generale Dott, Enzo Lucchini prende in esame l argomento in oggetto e delibera quanto L anno rn il giorno 25 dcl mese di giuguo, in Lecco nella ede dell Azienda Sanitaria Locale, il Lombørdia Regione

2 Lecco e Sondrio, indicati nel Capitolato di gara; 0 o si;- tutonomamente alla stipulazione. nonche alla gestione del proprio contratto; dopo la scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte, dal Di tio e Soe al affidatari del senizio oggetto della pre-ente deliberazione; quanto erceritto dall art 66 dcl Decreto i cgisiatiso citato,.iitre che sul silo internet aziendale: presente deliberazione quali pani integranti e sostanziali, che verranno pubblicati conformemente a VISTI il Capitolato e il disciplinare di gara, nonché l bando di gara e il suo estratto, allenati alla aggiudicatan per il aeniuto di che trattasi. per i relatrti fabbisogni occorrenti alle \ASSLL di RITENUTO pertanto di procedere inednnte pan in forma aggregata aifindhiduazione degli sincolate anche nei confronti dell Aztenda aggregata, la quale, dopo l aggiudicazione. pro edcrà CONSIDERA ro che in h rza ditale confcnmento la ditte che risulteranno aggiudieatarie saranno provscdiniento cosi come previsto dall aia, 84. comma 10. del Decreto Legislatrio i ( asia O k ro A rto che il alore presunto del presente appaito ammonta complcssis amente per lc (Inc le offerte tecniche attribuendo i punteggi qualitativi, surranno indn iduati con sueecs rio PRESO ATTO che i componenti della Commissione Giudicatrice. che axrà il cumpito di valutare RILEVATO che la gara serrà espletata ai sensi degli artt, 3, e. 37 e 55 dei D, Lgs e sani. &CQUISII I i pareri far irevoli espressi dai Direttore Aininnistratìvo t f. dal Direttore Sanitario e Legislativo citato, cioè dell offerta economicamente ptu s antaggiosa. tramite utilizzo della mediante procedura aperta con aggiudicazione secondo il criterio di cui all an. 83 del Decreto \SSL L ad oltre lv\, di mi, per l ASI di Lecco IVA esclusa; piattaforma telematica SIN rfl sviluppata da Regione I ombardia; :zaii,dalc al sr O psi li alt in i 03! ll tr ai snnc ontestualinente resi li ponibnì all tcccsso mediante pubblicazione sul rio internet Li t cc te t c lato.. Ct i prescritto dali art 66, del D Lgs o e ama e che il r apno ci dare atto h I bando di ara e I cc s tr io crrenno pubblicati in eoao unta a quasi c si li 3 si f ( e ao 5 afo E - or w r osi s iic,etef oro e hrsr o inc sir io c i Or O, dcl tl rete i j Oh, i ti 4 ti ue i isio di cc o c ri i s ms o 41 is ia c o o osi ai i id.,tra;.. SEC, tai n - si ; Ct i O Ctt-, tsi 1.3! c 3 - ia cl a, i r itt ti i i E 1 >n O - ci 3 si n ntc alle \ 5Sf I, di CS molo i dzzredo a on edera acsil i 3 ci cee rtt 5it r i ìciir i e n c dc v i r lt e e ap d laeorispo d i a ggre di mire in aualita d Lite capnliia, per le mottazon espoie n pieincsa, 7a! i in it rrna DL LIBERA i C O al VF li i i I t tpi flre O s-t shc Lind 0 cara e il oo esratto 3ato e il disciplinare si

3 di dare atto che il costo complessiso presunto a carico di quest SL pari ad I S 955,00, IV di disporre ai sensi dell art. IS, conima 9, della L. R la pubblicazione del presente compresa, (corrispondentt ad t 6L985(0 annuo sam liquidato su! conto n 120 l presente provedimento non ò soggctto a controllo e che il medesimo é immediatamente esecutivo ciusta art i X. comma -) LR. o. 3 09: di dare ttto che ai sensi della D,G R, della Regione Lombardia n V1i16086 del il Oneri untah dei J3ilancio anirario. eercii 2o15, 2u16. 20l; si unotdini e periodici) ìmpegno i 2fll4Ovu2O6 del E3ilarcto Sanitario Ol -h i Or lh ito%iari (ai,ier Doh\ntoni (attnon) le r Ia sime hupp ni> I DIREI I )RE MWsIS 1RT (a I f I DIRFT ORI 5 N1I RJ L I1 I TORF$O( I U (Dott E *o chini) IL DIRE ITOF GFII E di disporre Finiio della presente deliberazione ai Settori ed ttfici interessati provedirnento aillalbo on line delltnte: compresi, serranno imputati sul conto l Altri neri diversi di gestione (pubhlictt di dare ano che ah oneri presunti relativi alla suddetta pubblicazione pari ad I 305,( O IV \.

4

5 OcD or 8 1o -n rn 00 flo> 01 n m m o m pr

6 INDICE ARi. i-oggettoevaloredewappalto PAG. 3 ART. 2 DECORRENZA E DURATA DELL APPALTO PAG. 3 ART. 3 CARATTERISTICHE DELL APPALTO PAG. 3 ART. 4 OBBLIGHI DELLE AA.SSLL PAG. 7 ART. 5 OBBLIGHI DELLA DITTA AGGIUDICATARIA PAG. 7 ART. 6 REFERENTI PAG. 7 ART. 7 RESPONSABILITÀ CIVILE E COPERTURA ASSICURATIVA PAG. 8 ART. 8 GARANZIA FIDEJUSSORIA PAG. 8 ARI. 9-CONTROLLI PAG. 9 ART,iO PENALITÀ 9 ART. 11 DIRETTORE DELL ESECUZIONE DEL CONTRATTO PAG. 10 ARI. 12-CONDIZIONI ECONOMICHE. FATTURAZIONI E PAGAMENT1 PAG. 10 ART. 13 REVISIONE PREZZI PAG. 11 ART. 14-CESSIONE DEI CREDITI DERIVANTI DAL CONTRATTO PAG. 11 ARI. IS-DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRA1TO -- PAG. 11 ART. 16 SUBAPPALTO PAG. 11 ART. 17 VICENDE SOGGETTIVE DELL ESECUTORE DEL CONTRATTO PAG. 12 ART. 18 OBBLIGHI DI TRACCIABILITÀ FINANZIARIA PAG. 12 ART. 19 RISOLUZIONE DEL CONTRATTO- PAG13 ARI. 20 RECESSO UNILATERALE PAG. 14 MT. 22 PAG14 SCIOGLIMENTO E LIQUIDAZIONE DELLA DITTA. AGGIUDiCATARIA- PAG. 14 ART. 23 CODICE ETICO E PATTO DI INTEGRITÀ IN MATERIA DI CONTRATTI PUBBLICI PAG. 14 ART24 TRATTAMENTODEIDATIPERSONALI- PAG. 15 ARI. 25 RESPONSABILE DEL PROCEDMENTO -.< --- ART 26STIPULAZONE DEL CONTRATTO «PAG, PAG ARI. 27 FORO COMPETENTE PAG. 16 ARI. 28 NORME HNALI PAGi6 Oapitoiato d.i gara Servizic di costa AASSLL delle province di Lecco e Sondrio

7 erv:c aesc e re or ce i fabrisogno aeiie AASSLi. aggregate per! creseme aaqapo. ono ta quale SL capcf a ocr s&amerto della pra eaura ai gara avente aa ggetro deeqa dela mandante ai espi&amer o deia Vocedura ai gara e a : aggui cozoe dei servizio ocr ereere eco cata L SL ce a o cc ccco a cacce e d \ seg t di accora tra I A L iella Pr v r ca d 5 r dr o e AS dalla r v r cia d ecco, quest ltirr a i a Cccto!ato ci nara SerVtr o costa A tss! L dlll nein e d Lecco e Sar.dr;o tale cc o. seco argo aron e o st,gr a ppo a per maie orret to ccc n -- ere rec.,.:a-a a -ccc -as a Vsa :;c r-ncea ccr sac ne. o. oacc ccc e. cc p,t. c - ezo ;V :rccr e roeccr ne. a t- r a Ai o-.pi atc olwnì or ui degli in i, dv corri pondenzo a recap ore - J u z -,-..,,. -- ccudvrasìc a cca--cancpie e r,.. -..,. ee - : 2- SL i 5ndrc: DO VA ecc no, egue. impor oresunrc a base d o a è par omoless amante oa D O PiA es usa ripart fa come ellar i servas tend ra aut tcarrer assurt alepo e rt al rrod f. v s i:aiiane: acrosponde zo sogget.a a riserva a ta ore d& servi: a aos tale cversaie effettuato da Poste purter va ordirono e raca rr andafa tiro a due kg occorrente alle AA SLL di Lecco e Sondrio, affidarr anto dei se vizio postale d ra olta, trasporto smistamento e rcapito della corrispondenza no es U id pre e te aopa to seguer ti nv i Lacoalto suddiviso in due lotti terri+raf ocr e rispettive ÀASSllL di Lecco e di Sondrio. na per oggetto PREMESSA ART. i OGGETTO E VALORE DEWAPPALTO. corrispondenza da recap+are nei tenitorio extra lombardo ed extrar.azionale corrispondenza assicurata: io. nolificaz o di atti a ìeo po a ai sensi iella regge 20 noven bre e s t o. r o d a nt t e lo ie r zio Lotto i 45f di! ecco ,00 VA esciusa. AR! 3 CARATTERISTICHE DELL APPALTQ. Cn ll a

8 ( CI ( 42 iii Scqgflor dloesojgj) CAPOLUOGFDlROVNCA AREA EXIRA urbana I Li Q Posta ordinano Posta raccomandata i L -DV ASL DELLA PROVINCIA DI LECCO - LOTTO i j_3q oc tade rip de, rrc (E 3.-.,- -.- ac0n cr 05 RC IN0 EXR0 Posta raccomandata ,823 j24 pc 0 DI ln A Posta ordinario - ASL DELLA PROVINCIA DI SONDRIO OTTO 2 I i,-- - ) RA 205 AF(L (zw[. P9 N À YTA URBANÀ

9 s us i festn gi rr iher do luedì o vererd -4q 5r4ì - esc us festu de rtrae T CAP COMUNE INDIRIZZO FREQUENZA RITIRI g illcr do r edi o ver e J a renacentazou de ser zo e o cr sr oozr..ecsoo oro:. e L o r de o u ri o r c o o - J rraporfo srwstamenfo e recapito frtj -n i s 5 i * oed ruj o f rcr - h ror h -irìctciszie u -rie rno oroc tcne* ia Nei on n cui i AAL gv <Ove(SrO Orc r.ci er ccnt ned Meroed esciusi i festivi L eoì strcled Jerer J d do I d i feste or ( O C r gunoiero douneavenerdì CAP COMUNE INDIRIZZO FREQUENZA RITIRI ASL DELLA PROVINCIA DI SONDRIO LOTTO 2 esclusi.estv e o e o 8 0eie o e c alornollero da lunedì a venerdì ASL DELLA PROVINCIA DI LECCO - LOTTO i

10 0 en ncrc]r ce csset a de: aecnacano e 1 cee io oliate o- ee e c,r:iscanije d as%rìarar ce cartone a Domo dovranno esser esttute alle AAza. presso o aessc teae Ove di accettazione dei pichi d ac r itaziore ae p/ct carrsconaonzo iovrà estere effecatu eno i ooc acero iarativo snoccstvo a anello Tempistica massima del recapita acl mar iata e Vo r e pr var r eve srt d rv d i qarto dc L tarr i ra dc i mai stca r tale e deg a zsso( ara a anca esciu$v Pasta ardinara des:ina 2 Posta ordinaria con destinazore extra rbana: recapio di questa tipologa a oeaacoa Rendicontazione ajitn2tn ra Se li acet 4ASPLI ae a Lecea aniia Ei (t2 5t- 4oaaoco a rancr o a ccc o o-ocr r+o coccc, ecea /teh y or uco a o de.e etr. 4 Posta raccamandata AR con dertlnazione extraurona: recapito d questa tipaioga d ci i Data R r o-tce t;jcceo- i0ro ceste a r o ce q ce. e r V osre to- Il E O ce O- tir ( JOiO E / Ota/rà O i ;:a i r ce e ce carc a -o-ù cm cro a cmc - e-ta e aoocd ot- 4 aacer ce atu. oec Nei cosa n OD O ce atve a ro acm tr sia corso io eoceean 0e Ocerorcotc ce aniad lertel atur osai a e r e. en dapoe c 4. stiro o p ra ato o p ore oract e e t s la rrade e e n qgìec a coli cornsp r iene cotna ta da is butc osservando 0 modaità prevde dt DV 1/10/2008 sane aontn d egcto spet ifreato ac co ai ce e o cnce a o oosc ee ozervo o e cceo re tra Recapito delle raccomandate successo-a a aea di accettazione ad plichi. tipologa ai ce rrsoor derza dora essere etfettua di accettazione le pf h corrspor derza dovrà essere eftett ata ertr duirto giorro 0V ratvo* su e ssivo i que o Ne caso a raeeranda+e a dcci a c:coffarc e ce e cesse dc ra corrsccncere a au:a oorto!e*tere cvrà cera ai raeoaiorc a Nrma ocr 1/cece o del destnatoho a d apra eersoa de Aqqua a V ce f i r le e rer cr/io d r aot de a Desti eorhspcnderza dovrà essere etfed ata entro i quoto goma iavcrat;jcd sooessivo a aueic ta entro terzo ziorro iasorativo* Posti r sceom ir data AR dost rata ai ci oiuoqr i pro i a il r ap4o d questa ta a: oaoe noce i a cev:nci 1 ecapta ai aesta +ipoagia a:

11 - terratca rifro duo gi rr ovoratv sr essv a tormro rr cissr prevsf per la o rsegna aie rerdcontcizur ra cabcirà a dato orci ceflai doirà essere resa dsporbiie, per via rcr srdc0t rcncne dc ccrnnceriza rc caojt con a cansae de marcato recaoto. Agcidicomc aoro no tre reagere una rerjlcncazone deg es d. ansegc suadivisi cos come raccofa iegi rf. dovrà essere recodc ocr va rnro aue ao ao 0vi sucss0 o queio doca scag icd ci peso. per coicga luranoo o racc mandaal e ocr area derazne. Qgr riepogo Ca-moto o 93O Sr-ZC i ooa LSS: d-o moàcim O Lean e Sr-av a ci ha do1 p imo o a icato d dir pere coordir ore e contr d aro f Ife le atti ta omunicand e eggi-c ocor o p - ao- -ao o: o- i d- à aco Rarc e o o sa rc rr uso ai ART, 6 REFERENTL I r f a s-r co ir( r. 9r- :r :. :- n co-co o a: J: ( ci oo /rc IOìCO 5 cina npc: o. ci 0. cc aaeaomenti aro oo nsss rcot e o oa scis oca racc urev jorjenf ao 9Cl Ofl li 0 50 ia oro d reocre o rpetrac o arno o c9ufe e SOurezzD ne racn d or,ro. :COJ d 00 osservom Agg u ho far t fr e O d ra del pp ci fo c v ci r o o e o pe 1 dent or di io ior ativ o fr,b t ve n teror o ei ce it cii,imtti cc etf dl corretta esecmfrmode 9ofl+rartD, regoiarroonre osscn a se o aeàci vocrtr ncrrr ìvc obilitazori evontuairroolo necesare al svn0;rrcnt chcc sorvizio cd o nmem suffcemc pc o Ap aifatoro io ra r e a iisp ozi r d dle \SS p or z q air ao o osso o cli ART, 5 OBBLIGHI DELLA DITTA AGGIUDICATARIA, b) cc iunio cire a Aggudi ior o nomina v aci or n r ore, i, ori a d av o ae1 se viz a fo r re f i s pp ti d r ci e a f ta v AASSLL o mpeqnano a ART. 4 OBBLIGHI DELLE AAS$LL. errà indicata da as ra ASL rr nizio del rviz caggudicafario covrà ass:c rare av ào dde attivia enlrc e non cifre vero gg. acrcv daa aata Avvio del servizio Agguaicatario aovrci forr re roltre trjtv servzi aggunfvi e mgiiorafivi confenut newofterta fecn a Servizi aggiuntivi onscjro (.d. ccrr co denzc cc etco a, jdd.vsa ocr jrfc.o r rr rte eo cerr di costo nei I Agg dcaar i serv z i vrà mj yre r r ep g tu i cc ioa orr pc r donza preso

12 I i vute ri -de-e-e- oca awaggudcotorio rnedierte r000ornar data AQ o mediontr -iij r t: d monar di/e r motera ggettoa appa) ART. 7 RESPONSABILITÀ CIVILE E COPERTURA ASSICURATIVA. te la ev 1 va cre d everfua danr da riarcire sere stob lite dde rs edve Azerde artare e em r ole ae-r 4e se le rei accuoao o ere-e- rea oe 5i 4errtcr;e1e-e-ne ecn reterte 0 c.e.pcite-za m e-tre -JeedOD-C ce-ca r.crroe-crj oeem cs ge de ART- 8 GARANZIA FiDEJUSSORA - e conseguenze acre-ore- ici mar cetc. vo re ermin sta btti r a o rgenza vi si dovra re ere n r an. or - ta Gr era Le-go ie ÀS pci re-verc ord r e omunìeaieni re tiv a sec z ne &!aepato. ebc:ge a ete!&rce ogr ne-ai o er.ga ecersao mccc: Or& SO SCv ZiO e-c:s a rtae or a e s aoverse vr CDr e-e oeeoae a. ere- te e-. Otre- A e-an r-r e-- o r c ec-e- e-ta-..ooe- rjce-:rr n-o+-ce 0 0.Cr - issie- CrOive- tiou era e-cn e-r,rr aria cnicagno AssOurcdr CC, e-cr e- opertrc de itchi ca -- o- e-to 5 Qbb gui ohcoc, re ic ee- eoua zso coro tl 15 e-rad :ee- iaocoe- r che. e Resconseciro Dde o ode-e o--o soo-oe-nvr i itt-e -- apre-to de-i se-edere ocr -e- ;OTCr a tta aggiudico ora p re-nt or ma deie-r i de. rvizie ore odu cee a idc ce ce zz Aggudicataro e oitre reiccnsab,e per dan denve l o ce one- o cose ti del re nce eedes rre e efocot e oca e da de!! ASL che di terzi segtito nei! esecuzione de servizio oggetto de-i oemnte appare orvero O at romnativ noncte rhjtv reeeoè tso.c rdrz rr.q a! ne d garar re a LziLre J da ACi eeso potrà re o- ermerte a spese de- rntee eatse endo :-mo.cdc Quo!ora o Ditta non dovesse provvedere o risarcimento ed ota rmesso n prstino nei ermfne tssato e-o rtr a ano se e ege-ite a pe di te a hne mpe a a en re dona cce toro seeutocf cmssion rearinenze e o:re racernre-enze re!ative atesecuziene nelle erestadon orrspondenza dvrà r( roscere niia rimhrso de cost s stenu e deo jment f, ocr r,vio e e-cr I o r ift c assurrendo pr p i eqe e per ab te ps o s rr e i e dtne iene del a sp tv e l re I d Corr a e itn d ue spre me ire t vari aa o tto teà ine tm nderr-e ii ce aestneao da ape- sariero cee norrio er gata CCii ergan e Ditfe aggiua.eaioria repeet de-iiesscranz d tet mgeiare-e nercé d! JC e eggi

13 ART. 9_CONTROLLI trozoni.,,.,., La ca orov 1e Ta gararzia copre ner per z o cdosina ac r s r i d parte A. I aff ier eua i lararz a opera JQIC 0 C0OiD ato. r. conaizon orevdse 1 ne k pr tta n ror cato ra o rrv c x i d rata de da. be azr. ra r.tj :c e ernn orosente a!fcoo oc a per un nesjtso t ainp mento i de artjarzen o i e n orado peroa traso rrer e rerer cortiatt de e la icquivziorn de a z te ct e e i e r oli i ir i i itnria rque ro competo a a sorvz oggett id marcata ca coara:ooaecedrooaa e non 1der:ore a cuelo d prc oga. r ed esatta pre o t OSO Qualora ammontare della cauz ne dovesse ndursi per i effetto delvappllcazione ai penali o per aera causa a D dovrà provvedere ai reintegro dei a medesima entro i termine tassativc d giorri tiv dal ricevirrenfo della relativa rchiesta parte dell ASL E fatto salvo esper r ser to di q iisi is a fra azon. r caso n o i cauz or r suitassr ff c ier te qualsa verf corsec ta E fecorta deilasl eram in contratoiai. per evermal azone ajziaria nco u Ti o o par e la garanzia tefinitiva per nosservanza degrr obbhgh confertafi senza obblico di rrarcme Si c.ena!i+ oehtamere da prevenfa Amr cff tturracrm p fidrarary te i delle rerd Ditta ag o i e io o dei rc t g rr i r ho ped z e N a r r ied lame atar i ata A o rr i ozio e cooe ggiud ata crtr i per e Jov ettfi f e ntazion r prod po ispode dalla t i i ART. 10_PENAUTÀ L ALL d rìse va ocr a pd apa co nsirdaoaoie d e di tu+ts e o:mosd m rmesene o sode ecceoe rticuia e:u e -i 5i000 fedae jeri ccren -e. ocn0oi as redore o senza a cerfetta di -ipf-d ì o ce he Aggzaota o ose varza ouom rocìstc cossa noi-a da parte C rre a ia I, : r S O O i 5 0 5, :tooor r0 O. h;

14 ae:àl ru dole a1a g vitj )r e iraden cenze correstcie. AcrDofo cre ooci recatel ogni coso o oroprie ded zo nei omire masd o di 5 alei crr dcc o; ;c dolo ccrestaz:one cne verrà eetfuato A5 a nzzc Racccmara.a * c. deauzcn ncn sano ri+erce acdgoi o egaro c a ppaltatc e ena cce sopra r e s ddefe penai verrar r orta e en+a+e cee tem Orev st. saranno acpiicae te medanf e de nazione de corrispettiv c nvenuto n sede di pagmen d tesso erza bblig o evertvespermert i zone dz ra. Nel caso r cn e rrisoettiv q dab a lappa tot re r on fossero suffcier t a cop(re I amror tare de le pena r or ere dei Jan r ullo stess arrecafi, AS rvarra sul a garanzia fde* ssonia, E in ogni caso fatta salva la facoltà d chiedere la rsoìuzione ad contratto nel caso cui le nadenpsenze abbiar- pooao all aoccazicne di oea!i ocr auafto volte in un anno. ART. 11 DIRETTORE DELL ESECUZIONE DEL_CONTRATTO. casl potrà orninare In ofernperanza quanto orevisfo dat arr i9 dei D. Lqs r. i3/2006 s m ttore del e e uzicne ntrofte le rara r ernan ornpit e sti dall art I e ss e tato E 07/2 o d tr r o cor a e di fa e uiore a curar re a re Ci da e dl ese v r t c onda c e attvità e e resrazior a o esegu te r confor mtg ai docuro ti cantrat ua ggiudicataro sarà tenuto o seguire e s*ruzicni e e direttive imoartite daivasi ocr esecc:one de oont cito r caso i1 radempienza [e avrà a aco à or erocedere at a rsa;uzione dello stsse ART. 12 CONDIZIONI_ECONOMICHE, FATTURAZIONE E PAGAMENTI, 1l ì. 5 ne. ccr Jenza c fe, d pogamer o d corrispet sara fet cato ( f te de egol e fo u e do a tagla res e ro c Io cnti, e p ga t f+ a,r r e c cczeccc cra cc zo O a O On vre o Lece

15 0e azon O cmnc 4 en. c de ocreto :S c scura ctaoì. aggudcata e qua r i r e r orrar o - o na r al a nvis re pead a de ereu cuntratt a s a Ai sens de in. 113 de D Lgs. 12 cor e 2006 r. 163 e s: SL provvcdera su rcresta dela D3sa base ae e i3efl J p s ri a ejje uartr da e xrj irr divi d3a curtrifo La rchesta sara va itata a sequ tu i Oca che!erà ebettuata con er me tu a o n assenza a at rievazor.i a revsiore sarà caccata reaante ancazoue aet irdice ISTAT LOl. La rcniesa Oi revisone crreda inoltrata allasl nei sessanta giorni antecedenti ala scaderza annuale del contratto. 4a dela doceennjzione gusncatva delaumeo dovrà essere aiogb ] 0O: O on m nr c ran sì orro rseesì o cro:oe o rzze i a-c so ao. 3 ent care ej ecc O ar er cpoit con eguntemen:e corrjm.c aro a ÌSL q edrenu tio rrarc osr ente aeacarcm aaa e T ertuar p dei i pr a i rr d pponibil t aw 5 o r inno esse tpuve d1nie a o ubblior o r ttuu or i Cauitoiao e nnn saroro orrmnese erìtivanre ce hittvre coceco a ointestazion. auter t e nott all A desirnc, 4 n à ess anat pan ir oellattvità d acausto g crediti a muresa, aicphna3 aalle lega n materia bancaria e credtzia, oqgerto ocaie preeda.eserczk, ART. 13 REVISIONE PREZZI. ARL 14 CESSIONE DEI CREDm DERIVANTI DAL CONTRATTO. - e disp szon dir ata cqgc 2 feblraio or e ese credt rs e AA deri art da contratt rti servdi e e oon d red to potr ir ersere ef ett ate a bar e o nter ediari Snar zar Le cersicn a. credifu da,rana essere confrrre; ate conoidori c flrartucl cotene ne nrsunto e c ess or J oed t i atic e op or L A L 1 a esta r e ut e i r nc i r c da nv i i ceder e I cesso or tro cna gg. do 9ca d csson 17 dei 3 n 63/23C6es mi. La rora1vc 5USD trocc. alta ae t:c finarecr sì cppice anche c movruenti fin izicr eot.v o. c redit eduo Ouird a movmeni ra mrnrs3ozone oagudlatric -snenaro quce rinvc Ne sue dt a or ab t. ao eqge )0 il s r pre o ces r d crea t;c o o o coc u ART, 15 DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO, - ART 16 SUEAPPALTO ori oo rr_ 4 %s3l coa ZI erou ce :ar e-0 rsouc.tatore cr0 ceanc e e

16 I 4re ac cma o do tjcdar eresse AS aoo ì aorr crr a deta dato o efa ae seozo stanza o eeeyzzazer e a; a aae oovra essere O coroac 0 c ievò ore ede e-e esserz:c: pogro r rr resa cq d ]tor 1o a prat orr per o part i servi j jff 3 bpole tes preze r tr tarli h agg io nzo e e r rba so ocr perore 0 rrpegno per npresu ogj d otaro a iep sto e presso I A opa outen%cafa de cjrtro+to J s bapafo alrnero 2 ven%) giorr i pr e a dello data d etfeffvo inizio de serzo obolgo o carc deilimpreso aggrdicotaro d trosmettere olra entro ientt gorr aallo data di ciosce oagamento epettuato rei suoi confronti cocio dehe fotrure quefanzate e1ative ai pagamenti da essa corosooso ai Subapp000tore; obbligo de Subappoltatore ad osservare integraimente nel corirontt 0cl propri dpendenti il trotamenio economico e ncrmatvo stabilito dai control Ti colletfv razionale e territoriae per il settore e ocr o zona nello ouoe svolge 1 servizio a responsablità soidale dei Agp noicotorio dei osservanza deire norme anzdette do parte 0cl SuboppoitoL 0e nei cor$rorf OCi sum i penoono ocr e prestazioni ese ewamoto dei boppait pegr o a jg dco far gare ai o tonr o de tto u o to Io i arazi r r a ussst e di v a f e d di e a i sai p i, jetto i fe r bappoli tipegro de 5 torpoiratore r tare gli olt oto Legge 13!8/O1fl 136 C Duioo ggi.acaa non Oasrnetla e fatnoe ar0ctarzote 001 vnapota ore a ve gtcrrm ooilo aoto o cioscun pagomeno effettuato co oe previvto dolarr :8 e cornma de D 163/06 e s mi. ASL sos000dero i successino p000roee o a taiere deil Cgqudico tario. r:tne CtJ50 i cccrmeno poti;o tcomafe mi Sopco0afore Ai 0ocederà ao e co 00 0oZIore, pp0 30. io t ì ART 18 OflLJGHE DI TRACCIASIIJTA FINAt4ZIARJA 0SC 0. 0:0 o nr olrlcr O OC (I rr0 I 0 r5r I Cnrorao nr ScnizO nosm ASL i noto

17 -cc- e e aureroita clc scue dr e cersore aeiegote od orerme su di erri noncre ouoislosi \0OzOre acm-ssc memerte cm mrmon;n in tue i C05 In cc; 5010 esegve Iror soo serzo 0/Oei) o curcre oee D05r0 to are Spo contro 4to con Aocoto+ ree m?rodatr Ce Ceto i scrvarzo deg obt gf di in cot o li cvi a ort Inc L comcorta Itre The pp az re de o so rsol tvi e pre se tscrte re rtrotro op al ne dele sr/ r di a ml 6arsha tc sa egj ART. 19 RISOLUZIONE DEL CONTRATTO. to in oltre clausole dal presente Capitolato iasl petrà chiedere la risoluzione Fatto ralvo quanto prevs dei contratto ai sensi delart ae cc previo dichiarazione da comunicarsi ata Ditta con Raccomandato AR o mediante PF.C. n& seguenti casi: i obbcrdorc cci appalto orce soc che per nuso di Corvo maqr6ore gravi viola/cnr delle clousoe con:rottuo!i tal! do comprome mancato reintegrazione oca cauzione evert almente escusso entro ir termne di 5 (quindici) giorr dal ricevimert della relativa ( Lesto do porte dell ASL cessione appalto no i t r ota ai ser s dcl ert 16 de orese te Copit ot deposit e qgiud iii di corso o r dr o ml jge il ore o d o t oppli at ntr le n al he rg cui Ca i do o cc i e flora e de lebit r ncord capi o I caso go de g Iuidot re nstodc s gg to aver t rr tunzioni al entri ir 5 dei bn ngcr incaricato de e gestrone deg ot oi odio Ditta. cessrone del on sotto tono san qronto prescrtso do; mt. :s de; D Lqs i 63/06 mancato rispetto degi cohigh previst; doire egg ugent n rrotnr,o prev der ooie assrcurotvo ont;ntc unktco e ce ccntrotti j avaro riu:ierui e 0cm /OOZiOfl0 orme o rrin ci de Codic: Ftici dei-e Ai53 L o3greqote cm mesente opcioirc dei Patto ai tegrito -n matera d; Ccntotti Pcccci oei CooLe o norsìportomerto i 62/2fl - titio -oder rze r er o o-lce in sio:e :ro ne in/or o escr, ocita g- Id eìt uz r e me n mdc ne - coi e z io ml I c i tere a regolarità del se? vizio. ci r(t. fl, e -I c Lt 0-iO 1c * I,*t 1 )55_ -4 CI- ]0ii -3 e o p n7 Canite ato di g-rm Sr;z e uush ;ASv ume vrm: e e- Cr- o n Su,3r,r

18 ART. 20 RECESSO UNILATERALL QfrL l a ai tto ai recede e trate.alttente aul «rt atto. r ano o in parte auasasi rnomerto. con,.r praavvso di uimer - 3 (trer o) glorn $ ar do corr orsi a Ditta appo)tatdce ce r et era OCX rrariaaa/ror tdar ep.e.c. r,g nvcasp 3 5t3C.OLnCI attvaz re rartc. a igerza de roop do rtrat ae di t ra rierzone da parte d N FodiASCA o,entead fletto erviz apeser. ecaot ato, i rr torneati al arattere norma v a a vellc. rai che reg nate :n mate?a dl competenza e modatò di erogaziore del servizio oggetto del presere Capi o ato da porte aelle Aziende Santa?e Locali: - pbtcazione da parte l Autorità per o Vgflanza sui Controlli PubbEc. durante kj vigenza del apoorto contrattuale di p ezzi di rifernentc tali aa far tisultare i o eni & aggiudieaziore s..,oedo.i Jel venti per certo a medes n i fatti sano a r negoziazione..0 Ditta iovra comunque se ichies o da l ASL proseguire i servizio a c 4 nterruzionelsosoer sione ouo,.j dzio ded ASL e Sc, una provo arc danno alla In sso t jarnero t pi.rcte C)O d spc cncfz es sa t ix. s ìetu t ar I.sc gr r o npe. nzzo b de che q qua o Jallart.C. aod c ttaettd rat hdrt ese i ta e eleio ftt raauru gt d nd ermo rejcflcjo qionto soo cre,sto. a taluno dei cc r pc,nent l arga arnn.nist,oione e ; ornminsatore deiega a o i D&tore Generale o i: esoor sobile tecra,,o de:io Ditto sane - crdannav con ;enenzn oasscn I grjoicc!to oehtti r-)rtro Vi Pubblico,trnnr strazone I dire rubblico la fede oubbka o l pal ìrnonia overtj s a io ossoggettat. alle misura cse/iste dada normativa antlrnofia I ASL no d ritto di rercuere dal.cr&ono inqij rrcmentc e q: olcnque sa i oo tatc.jj esecuzione serza p ean s ;: aoptuno anche n tale,ooter o uecesto il secceaa e :i terzr dei r,re-erte art cclc. rna All. 21 SCIOPERO. i liao re t e: arted& afono i iii IL, (lt OL.4. tc... J ic.. OCC C E. iv,.. tk. 4, 3iet,. e c - r (.. a. r -%,_-._.. i... a :auu... p A,,. %.Jl,.,a ta -., at. ).t..1,. t.a, :r, e ;_.c., e a,,. _i:;e. :. c a. All. 22 SCIOGliMENTO E liquidazione DELLA DITTA AGGIUDICATAMA. rc bc -a zo or a AlT 23 CODICE EI1COE PA DI INTEGRITA MATERIA DI COM RA1TI PUBBLICI L Ajg:ija:c3tarii., e enulo a cnnforrnarsi o quan a previsto dci Codice Etico a&e ASSl L aqgregate Cacto a o C gara Serctc i rata A%SC: Liic oin&- i I ecco e 44

19 --,lhes52h-0 - r5 eazj ar 2-05 ornp 3522 Y0 rtorsr 3 < n 23 -,, r oi rt \i0 r vjt j )f 5 Ej! Jra a-zaa o4tht t - : j Lo ÀRT. 24 TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI. Dati farniti dalle Imprese Ascr de 2 rforra JstiorJt 3 i aro orovarr4rreriofr tar,rrsooo De. aooo to 0 trreo De Dati forniti dalle AASSLL ; 3 r3-go 4q0 tody SChO oe SD cno 5200 :r ord 0 D002T-:,ìD222-2 j t4 er C-.O ao1m 2-52 ; ìcs52 A reor :oCYro-0J cgg-oo a s adosocoz Cr52 i oppo 52 r op a r2 ou quo s5 e io oo cr2 1ft i st I OSSUIDO r t Lr (SpC -SOF) rattomor tal r e de; e;t ) iar rtire p 2 at ap 3 16t e o t al da ori 26 uj A tal 2efcrente i veo ocr e dei ;-gge ud 5210; o Reoorsc)e dei osoau ( Tr 320,0flbe,jr52ctm r, Fe-rha e è orcue nor;arie Or i,4satto jflr o eooe e 5l: ; e o52a52roe. r ho De pre S cooso Toro ce asul oro e racoo o a 5 CC ari sor a o:at. e 52 CoSO O - 2:21050 de -JO0 C0c52 D j5 D 2 0 5:0nofl2 :52 2 *4Q 0T 0- Ocr 4 :C121 :» )flfl fr vc4( : 52L e 52 jnj a )I J;: F dt ART 25 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO n rr I f ART 26 SVPULAVONE DEs CQNTRATO a r 2 e (Sr 04 3)2 o Oa-; -4 5.:2 4524

20 CASO ARI. 27 FORO COMPETENTE. r r occncverse S qotm oo so orn Con s;r sede r COCD i o co deìe rsrey ASSLL cs dei do c:e rer t o C< c cr O O O 5fl N r c d n ever o fo lto r $ ec p t i per den i eco e rtri ASL ovofa toario i zoporvotoo represot) rrpor efottre d o4t od iaor etto o J0 etti vn> C La ti (atrr* t d ARI. 2$ NORME FINALI. daepoto dovra essere eeguto con Pe ooervanzo ji anale ooeto do oresente CapJciata qnato non orepro 00 p!esente CoChCiOtO e fa escosso rtriano o:a no rmat*a z,er materia L cubbilci con tra:t. Q Cao sonr 4e se-se ooe e evenca: moaiete Che s rendessero eceoor!e n crtenceranza O oscosdoh O tace cee ao essere ttervenire Li pr;mo dei: ogg-udc cetr e che ne; corse dei con tata, p s 28 Le orma o e odtosc 3 Pri so dg otteren 3-sto o Sej - esta - L te oro. 3 eroc e Conto

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

V _ TAS. C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2 0 04

V _ TAS. C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2 0 04 V _ TAS G e s t i o n e e co n t ro l l o d e l l a p ro g e tta z i o n e C o n f o rm e a l i a N o rm a U N I E N I S O 9 0 0 t ; 2 0 0 8 C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI nfo g e ne rai. - T T, T T U L T 9 0 n 4 " L" T T T T T T T T T T 4 T T 4 Q u a d ro c o m a n d i p ia c o n tro o fia a o rtin a d i p u iz ia T a n d a ta ris c a d a m e n to T ito rn o ris c a d a

Dettagli

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39)

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE n.806 del 01/07/2014 REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n.806 del 01/07/2014 Proposta

Dettagli

I Regione. ASL Lecco. Lombardia. DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013. Finanziamento

I Regione. ASL Lecco. Lombardia. DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013. Finanziamento Finanziamento I Regione Lombardia ASL Lecco DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013 OGGETTO: DIPARTIMENTo DI PREVENZIONE VETERINARIA dei progetti concernenti l attuazione delle azioni programmate dalla

Dettagli

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni VBA Il Visual Basic for Application Le funz ioni Le procedure Funz ioni µ E pos s ibile (e cons igliato) s comporre un problema i n sotto- problemi e combinar e poi assieme le s oluz i oni per ottenere

Dettagli

Punt o di par t enza : ORFDOLWj7RSSDGHO&DSUDUR. Punt o di ar r ivo : $EED]LDGL60LFKHOH. Lunghezza del per cor so : NPFLUFD

Punt o di par t enza : ORFDOLWj7RSSDGHO&DSUDUR. Punt o di ar r ivo : $EED]LDGL60LFKHOH. Lunghezza del per cor so : NPFLUFD 68//(3,67('(,%5,*$17, /,7,1(5$5,2ƒSHUFRUVR L it iner ar io descr it t o è uno dei t ant i possibili che at t r aver sano il 0RQWH 9XOWXUH, e r isult a par t icolar ment e int er essant e per ché consent

Dettagli

$UW 5(*2/$0(172 (',/,=,2 ±,QWHUYHQWL GL ULVWUXWWXUD]LRQH XUEDQLVWLFD H QXRYD

$UW 5(*2/$0(172 (',/,=,2 ±,QWHUYHQWL GL ULVWUXWWXUD]LRQH XUEDQLVWLFD H QXRYD &2081(',&$625$7(6(03,21( 3URYLQFLDGL9DUHVH $UW5(*2/$0(172(',/,=,2±,QWHUYHQWLGLULVWUXWWXUD]LRQHHGLOL]LD La domanda di Permesso di Costruire dev essere corredata dai seguenti documenti in duplice copia:

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA ARCHTETT JUNOR PROVA PRATCA TEMA 1 Stesura grafica di una planimetria catastale Avete ricevuto via fax, da un vostro cliente, la planimetria catastale allegata, riguardante una unità immobiliare residenziale.

Dettagli

C O M U N E.Di FO R M TA

C O M U N E.Di FO R M TA C O M U N E.Di FO R M TA P r o v in c ia di L a t in a SETTO RE : POLIZIA LOCALE E SERVIZI SOCIALI SERVIZIO : UFFICIO SCUOLA e d i r i t t o a l l o s t u d i o 1 2 FEB. 2015 N. 3 o D e t e r m in a z

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Sportello Unico Immigrazione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE

Sportello Unico Immigrazione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE Sportello Unico Immigraione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE 38172&(175$/('(//$/(**(%266,),1,( &+(1(66812 675$1,(5262**,251,,1,7$/,$6(1=$815(*2/$5( &2175$772',/$9252('81$//2**,2$'(*8$72 '/JV1

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario Pagina 1 di 8 LEGGE 3 luglio 2014, n. 99 Ratifica ed esecuzione dell'accordo fra il Governo della Repubblica italiana e il Governo degli Stati Uniti d'america sul rafforzamento della cooperazione nella

Dettagli

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI \ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOL AMENTO EDI L I ZI O E RI CHI AMO AL L E DI SPOSI ZI ONI DI L EGGE E REGOL AMENTI - TITOLO SECONDO - DISCIPLINA DEGLI

Dettagli

CONTRATTO di prestazione di servizi

CONTRATTO di prestazione di servizi CONTRATTO di prestazione di servizi tra CLENEAR S ROSY di Nappi Maria Rosaria con sede in Via Moncenisio, 27-20031 Cesano Maderno (MI) E Nome Cognome. luogo e data di nascita residenza o domicilio.. codice

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

SULLE CORRISPONDENZE FRA SUPERFICIE DELLA VARIETÁ DI SEGRE

SULLE CORRISPONDENZE FRA SUPERFICIE DELLA VARIETÁ DI SEGRE SULLE CORRISPONDENZE FRA SUPERFICIE DELLA VARIETÁ DI SEGRE di M. VILLA. e L. MURACCHINI (a Bologna) 1. - Nelle nostre ricerche sull'applicabilita proiettiva delle trasformazioni puntuali fra piani, abbiamo

Dettagli

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG Piazza Toselli n. 1-96010 Buccheri (SR) Tel. 0931880359 - Fax 0931880559 DETERMINA DEL CAPO AREA AFFARI GENERATI DETERMINAN,/UóDEL Z>,n zorrr Reg. Gen. Oggetto: Liquidazione fatîure a ll'associazio ne

Dettagli

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica Pagina 1 di 6 Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica OGTTO: Adesione al Lotto n. 5 della convenzione denominata AUSILI DISABILI 2, per la fornitura di Sollevatori

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario

Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario Rep. Part n.. ~H?ii".del!~:.~!i.:.

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Genova, 26 febbraio 2014. Commissione di Garanzia - Roma. Osservatorio sui conflitti sindacali - Roma. Prefetto di Genova

Genova, 26 febbraio 2014. Commissione di Garanzia - Roma. Osservatorio sui conflitti sindacali - Roma. Prefetto di Genova CG t FY-#tsL ry F[OERAZt0NEtfÀilAr{ATRASP0fii' Wrh-rsFoRîr Genova, 26 febbraio 2014 Commissione di Garanzia - Roma Osservatorio sui conflitti sindacali - Roma Prefetto di Genova Direzione ATP EsercizioSr!

Dettagli

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA 1 esercizi in corrente continua completamente svolti ESERCIZI DI ELETTROTECNICA IN CORRENTE CONTINUA ( completamente svolti ) a cura del Prof. Michele ZIMOTTI 1 2 esercizi in corrente continua completamente

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Allegato 'l. (denominazione sede d6lla scuola)

Allegato 'l. (denominazione sede d6lla scuola) Allegato 'l (denominazione sede d6lla scuola) 1ll veabale deve essere redatlo in UNICO originale, che dovra ess rc depos ato paesso la segreteria dell'istituzbne scolastica. Una copia detto stesso, tramite

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati Laboraorio di Algorimi e Sruure Dai Aniello Murano hp://people.na.infn.i people.na.infn.i/ ~murano/ 1 Algorimi per il calcolo di percori minimi u un grafo 1 Un emplice problema Pr oblema: Supponiamo che

Dettagli

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4 Regolamento per la ripartizione e l erogazione dell incentivo ex art. 92 D. lgs. 163/06 e s.m.i. 1 INDICE TITOLO I :PREMESSA 3 Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

VITO PERBONI. "Formazione Formatorí

VITO PERBONI. Formazione Formatorí {BC CONSULTING FORI,IAZIOÀlE E COACHING Specìel isti del mondo,{ssicuretivo ATTESTATO DI FORMAZIONE ABC CONSULTING FORT4AZTONT E CoAcHING rilascia a VITO PERBONI il presente attestato comprovante il conseguimento

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

ATTI DEL SEMINARIO Semplicità, innovazione e risparmio nella gestione dell assistenza domiciliare: il caso Domiphone (a cura di Accor Services)

ATTI DEL SEMINARIO Semplicità, innovazione e risparmio nella gestione dell assistenza domiciliare: il caso Domiphone (a cura di Accor Services) Sala Toscanini Palazzo delle Stelline Milano 19 aprile ore 10.00 13.00 ATTI DEL SEMINARIO Semplicità, innovazione e risparmio nella gestione dell assistenza domiciliare: il caso Domiphone (a cura di Accor

Dettagli

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI!

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI! Le ALL ITALIANA CREA LA TUA ALL ITALIANA Decidi di essere oriin le, cre tivo e diverso d i tuoi concorrenti : Cre le tue person lissime cup c kes ll it li n, LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO,

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR)

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) Tel. 0564 861111 Fax 0564 860648 C.F. 82001470531 P.I. 00105110530 DETERMINAZIONE N 722 DEL 27/10/2011 U.O. Politiche

Dettagli

Ca ta l o go dei pro d o t t i. Spl i n e I m pla n t Syste m

Ca ta l o go dei pro d o t t i. Spl i n e I m pla n t Syste m Per ul teriori info r ma zioni sui nostri Prodotti, sui nostri pro g rammi pro fessi o nali e sul n ost ro p ro g ra m ma di Co n t i n u i ng Ed u cation, co n ta t ta te ci : Zimmer De n tal I tal y

Dettagli

6 fl. . di non aver subito condanne penali;. di assicurare la propria presènza a tutti gli incontri collegati alla realizzazione del P.I.

6 fl. . di non aver subito condanne penali;. di assicurare la propria presènza a tutti gli incontri collegati alla realizzazione del P.I. FOn,l Éù.TTBUTTURQLI \àd, ia) EUROPEI 2047-2015.ÙMPETENZÉ PER LO SVILUPP (r e, - r{btenll P B L' APPNEN IMENTO {FC ) l-c.'sawétvlllll" ISTITUTO COMPRENSIVO "G. SAIVEMIM" 74122 TARANTO. VIA GREGORIO VII,

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1

Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1 Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1 352*(77$=,21(','$77,&$ 3UHVHQWD]LRQH: Consolidiamo la conoscenza dei numeri naturali, decimali e interi relativi, dei procedimenti

Dettagli

Serie RTC. Prospetto del catalogo

Serie RTC. Prospetto del catalogo Serie RTC Prospetto del catalogo Bosch Rexroth AG Pneumatics Serie RTC Cilindro senza stelo, Serie RTC-BV Ø 16-80 mm; a doppio effetto; con pistone magnetico; guida integrata; Basic Version; Ammortizzamento:

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

A S S O C I A Z I O N E - A S S O C I AT I O N - ONLUS. P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia. Consiglio di Amministrazione

A S S O C I A Z I O N E - A S S O C I AT I O N - ONLUS. P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia. Consiglio di Amministrazione P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia Consiglio di Amministrazione D i re t t o re Generale SEZIONE DI RICERCA ISTITUTO SCIENTIFICO E. MEDEA RESEARCH SECTION E.MEDEA Comitato Etico P residente

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER TRASPORTI TERRESTRI DOMANDA PER OPERAZIONI RELATIVE AI CICLOMOTORI

MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER TRASPORTI TERRESTRI DOMANDA PER OPERAZIONI RELATIVE AI CICLOMOTORI Mod. TT 2118 MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER TRASPORTI TERRESTRI DOMANDA PER OPERAZIONI RELATIVE AI CICLOMOTORI 1/8 TABELLA RIASSUNTIVA DELLE OPERAZIONI A), B) 01 - Immatricolazione ciclomotore

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli IL PIANETA TERRA IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli all a r e a su. EQUATORE: piano perpendic lare all i rotazione,

Dettagli

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile Comune di Prato Leventina - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile 1 Marzo 2004 Incarico del Municipio di Prato-Leventina per la valutazione dell efficienza funzionale

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI Corsi di Laurea delle Professioni sanitarie C o rs o d i L a u re a in In fe rm ie ris tic a Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia PROG E T T O DI AP P RE N DIME N T O IN AMB

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

机 构 代 表 团 和 经 贸 代 表 团 出 访

机 构 代 表 团 和 经 贸 代 表 团 出 访 STU D IO BO C CI & PAR T NE R S M I SS I ON E I S T IT U ZI O NA LE E D E CO N OM IC A DI SI ST E MA IN CI N A - SH A NG HA I E NAN C HI N O 01 / 06 / 20 1 0 06 / 0 6/ 2 01 0 ST T UDIO B OCCI & PART NE

Dettagli

C T. I ORIGINALE] 9249/15. AG x elettlvllliicnte. REPUBBLICA ITALIANA Ogi!J4ltto. BR X in proprio c nel1ft. procura speci al e in calce al ricorso;

C T. I ORIGINALE] 9249/15. AG x elettlvllliicnte. REPUBBLICA ITALIANA Ogi!J4ltto. BR X in proprio c nel1ft. procura speci al e in calce al ricorso; r 9249/15 I ORIGINALE] REPUBBLICA ITALIANA Ogi!J4ltto C T. IN NaG: DEL POPOLO ITALIANO LA CO RTE SUPREMA DI CASSAZIONE COr.lpOSU daql1 I 11. lid Siqq.ri M.aq lst.n t.1.: Cott. G!OVANNI BATT I STA PETTr

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l.

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. t " : SULUPPO PER VIA GRAFICA n mpionamento del segnale analogico x(t) produce una sequenza xsgts) il cui spettro nel dominio della frequ enza è periodico, sicché

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA GESTORE DEI SERVIZI ELETTRICI GSE SPA Direzione Operativa www.gse.it www.gsel.it 2 Commercializzazione dell energia energia elettrica

Dettagli

SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO

SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO 1 (Ridis. con modifiche da M. De Stefano, 2009) 2 3 Concetto di duttilità 4 5 6 7 E necessario avere i valori di q dallo strutturista ( ma anche qo). Per

Dettagli

Programmazione TELXXC

Programmazione TELXXC Manuale Programmazione Versione 5.0 Programmazione TELXXC TELLAB Via Monviso, 1/B 24010 Sorisole (Bg) info@tellab.it INDICE Programmazione e comandi... 2 Messaggio comando multiplo.. Formato... 3 Messaggi

Dettagli

J yy > Jxx. l o H A R A R B

J yy > Jxx. l o H A R A R B oitecnico di Torino I cedimento di una struttura soggetta a carichi statici può avvenire in acuni casi con un meccanismo diverso da queo di superamento dei imiti di resistena de materiae. Tae meccanismo

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazione n. DD-2015-391 esecutiva dal 06/03/2015 Protocollo Generale n. PG-2015-22551 del 05/03/2015

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov. Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 3560 del 03/08/2015 RIFERIMENTI CONTABILI Anno bilancio

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren.

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren. Cari lettori Oggi della pulizia del nostro paese vi voglio parlare, che per come funziona, troppo cara ce la fanno pagare. Pe quanda solt co senec ne fasce pagà de rummat, Putignan er a iess nu paes, splendente

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli