Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1

2

3

4

5

6

7 focinuin gemstigi NAPOLITANO-ITALIANO COMPILATO eissbppb GABOAHO "AVOLI Dioiị.db

8 Gli uomini dotti si valgano de f^oca"olan non et! mae$tri ma cotne tmnhtri in ttjutodella memoria. DoT"JhyGt)OglC

9 'yi^.yi.fil-"^xji.i^ A. S. K. ^ IL UARESCIALLO DI CAMPO SIGNOR MAHCITE8E 0. IBllESCO SATIRIODEIURRITTI) MTAuiaa MIX Muom tm"s "uon n %. onniibo oivaliiu "in-cams KCVElLKSfZA m if^i*^ei **m^ i^o*fte"aec c/"ea^anto ^a^"nc^" a4c/f'a t/'th/i- tcnaof'o Oe^ ^ce^f^a^//"^etei )tn*'^ "i7pcihygt.)

10 "B4^^a^'S. ^. "^e con ^H/a ii"^e"i A""4Hove /tt/" etis cw Attentiate aatt/i^e"^a^"t^^mx^ioat^iam puteda o*twu^e eu*im eunt^itia/o"e efy^ due eim"'tte*"/f'a!tia- ^" lattate e"iatan ^etf^a" ****/ie oa^t"ddt'tnc- Mde"^eh ijo-7"jhygt.)t)*^le

11 ytt^""" "iacce*"tana"i A" t^ Ignote tu do"ci"ieuiui NapoU li 5: Mano 1S4I. UmiUas. e Dei'otts. Servitore n0l7p(ibygt)o^k

12 "-7"jhyGt)c""^l

13 .(vii ) DISCORSO PROEMULE. Quando impresia compilare questo mio f^ocaholario mi proposiunicamente di fareopera che tornasse profittevole del dialetto ai giovinetti Napolitani^ i quau per fuso m' era avveduto continuo che spesso mancavano della voce Italianache valesse a stgmfieare la taleo dimestica cosa; n" a questobisognoancorch" ne avessero tal altra no-7"jhygt.)t

14 ( "" ) non vedendo modo di linventre il vocabolo desiderato purch" in esso per avventura non s'abballessero.perloech" pensai che tnellendo per ordine alfa"elieo le voci del dialetto senza mollo Jrug"re avrebbero trovate a frontele corrispondenti Italiane ed affinch" di queste non solo sedessero l'ortografia ma y imparassero ancora f Ortologia merc" gli accenti mostrai se strettamente o largamente dovessero projferirsi le due vocali a tal differenza soggette ed indicai con l'accento acuto {'')su ^Ite la pronunzia serrata l'aperta col grave (').Ma ebbi tosto a scorgere spesso per superarla; perciocch" non essendo "o Toscano m' aevenne d' ignorare il vocabolo della Lingua parlata; di trovare qualchedefinizmne falsao mancante ; di veder dati per sinonimi due nomi diversi di due diversi arnesi ; e tante altre' cose ehe nel corso dell' opera si potranno per appositenote di leggieri osservare. forzebench" di quanta difftcult" fosseil lavoro e quantafatica abbisognasse Conoscendo per" quanto poco rispondessero alt uopo le mie mi fossigiovato dei migliori Focabolari{\) nientedimeno non manc" mai per me di ascollare il cansi.ht di dottiuomini massime in fattodi tod scientifiche " essi de' Uro suggerimenti essendomi stali sempre larghi.ertesi sovente porlaron la luce ov era il buj'o^ (1) Foeab. della Crusca foea". Univ. Nap. Dizionari4. 4ft*Sittofi"nidi Toiamaaea Diz Milit "di Granai. Focabolario j"cnuutmco del Gaifliardo ec. "i7pcihygt)t)i

15 Dol7PC"hyGt.) fi; Non per fti""ia ^ do il ma lav"ro come pnfkm." finito ann tmgo per eerto eh" d" molti falliqui * l" "odo "parso ; ma eomee"h^ di qaetti non fu mei penwi" in ^ oso sperare tm p" di "ompat"mentg da materie affette OtUi coloro che alta dottino la gentilezza congiungonoo a Mf' di etti vorr" farmene notare alcuno tar" ^rtufipti' doppio m"do tra resero perch"ne purgato il mio "i6ro- e perch"ne verr" anche a me un certo incitamento apro" seguire il lavoro che ora solamente siccome un saggio alla bont" de' miei concittadit"presento e raccontando. Per" le busse toccate ad altri in simile occorrenza fanno che io mi protesti di due cose : La prima ehe riguardoagli arnesi domestici io non Ito che fare $e kt forma o la materia di essiin Napoli sia diversa da quelladi Toscana bastandomi solo che servano al medesimo uso. L' altra che mi dorrebbe V'animo fortemente - se alcuno trovando qualchevocabolo troppo a lai nolo o qualchespiegazione tropparisaputa si desse a credere che io volessisedere a scranna in questa idea fermato come e farlada dottore ed respingesse da se il mio libro spacciatore d" rancida merce. Io so bgne die quanto ho detto era gi" scritto ed ho sopra esposto il solo Jtsi0 che mi proponeva ; laonde se mai ho fallaqualchespiegaziottet ha falla per quelliehe poco sapendo amano d" istruirsi ; ed in tal numero ni " forza comprenderei giovinetti i quali e per difello et" e di conversare ' e di lettura non possono sapere quanto gliuomini forma- ti. Questiadunquenon mi faccianoviso torto poich"non intesigi" di scriver per essima si bene pe' loro figliuoletti o per ehi altro si fosse che n'avesse mestierie conci"

16 (r) m' a"t"ai tjtr"m et tupphrealneoo in parie 0 ^uettob- " Uigtche ha ciuteuao d' "fnare la propriafamgliuola af che KvenU non ti pu" guanto gi varrebbe aitendere " perch" da pi" gravi cure frohomati o perehidalle Jmtiehe dei giorao Ioni e rifiniti. Che te a fuetto intento Mom ton poi riutdto prego mi ti usi ditcreziene ; impet*' eieeeh" te manearan le for"e non manc" eerta il buon Doi..cihyGooj "

17 j"""eteralwo. Am"aacia "gilazioae per soverchio "ili o dispiacere. Agitato Irrequieto. L Abheoeratojo. vasca uve si fa bevere il besliame. Lo Scapolare Abitino. S"no di devozione usato tra'laici a floaiinianza ddlo sca" picarede'reli^osi e che consistein due pezzi di stofta o panno su cui piccioli e ricamata l'eibgied" Nostra Signora: miesti pezzisono attaccati a due nastri da poteraiportareappesi al petto ed alle ^lle.fu mtrodotlo presso i Fedeli^erto la met" del Secolo XIII. da Simone Stock inglese goieraleddl' ordine Carmelitano. Aihrocm-eie. Accio. Acc"wu" no carostello. Aeeoppatura. Aeeuato Acene teca. Acen". de de pepe. pth ASocare. Diveair fi"co. n S"dano. In Roma ed in Lmnbardia voigannente chiunasi Seller". BaggraneliareMettere aatteme un gruzzolo (1)di denari. La Colmahtra il eolmo parie di ci" eh' empie una misura u" ttaoy o altrola qude rimane sopra la bocca di esso. Bottegaj'o (2).Colui che " solilo d" andar ad una tal bottega.onde a comprare BoUegaj'o mia la cima. "jo. tua o del tau. Aevent-Tre. La Grignuola. Mine."lra di pasta composta d" pezzetti quasitondi a modo d" grandine. Acino Granello d"cesi per formeoto e simili. Chicco QursC ultimo lo pi" di calledi melagrana' (t)cnaso/o. QdbbI"U di dumrt raggnitenat' " (2) BMIegajo i uwhe i]ue li che tiene bottega. "i7pcihygt.)t

18 "i7p(ibygt.h""^ AeetoteUa. Aeo aaeeorale. 'Ae^ua de rato. Acqua takmaita. Acfitax"iffregna. 'Aifuor^la. AcauartUa de lo pittore. 'Aefuareti". Acetoia. Erba ta noia. 1 guisadi li i capp"i o stiacciala con cui le donne inglano nastri. Dicesi ancbe Paetaeordone o Ftuellino. Acmat di ragia. Olio esseimale distillato dalle Tane speciedelle rage o resine del pino Ae^ua talmattra. Acqua memx^ta di acqua salsa e dolce. Acqua iolforo"a aequa minerale e spesso termale solfurato. che contiene gas idrogeno Acquerugiola Acqmtrina.Pioggia mimitissima. Acquerello Sorta di colore ilempenilo cto r acqua col qualeusano " pittori logcare i disegni. Acquer^are. Toccare i disegnieoa acquerello. Aeqt"Otonlero Aeqnato. Adaequ"le vino. Adaequaturo. 'M'otturato Agguantatore AgguaOaia. jfgliaro decreta. Aalimv de tlagmo AgHando. ".^mttelte. la Pila tktr "eqaa benedetta. rinelloaequeretto. Berasda Tritad'acqua messa sulle vinacce cavatone prima 9 vino. I"aetfimreil rim. fttqpatajo. Taso Mt lo pi" di latta dal qual esce l' acqua in f"ccoli ^;euj divisi che cadono gi" a guisa di ino"^. Quello con mi sf adacquano te piante nate su i muri e sulle rocce Schiizalojo. AtnmaUato. dieesi llacceltatore IHeettalore. Colui che - Ba- Bconde o compera le cose rubate. Accovaccialo sotto lettoportiera o aitn. /' VieB". Picciol vasetto di terra odia Lo per tenere oli". Stagnaolo. L' OrzoTuoh. Bollicina che viene ai iie" Htelf" degliocchi. Cibo Agnettoib'. falto di pasta ripieu)di carne battutaeliteri cuoce "B wedo.

19 . t" t la ntrasatta. Alice. Allaccia/ardo. "ltok". y"llegrolilloa" vino Alletta. Allumm" pe na na Aluizo. Aluzzo Amenta. Amento gala. Ubane ^ta mperiate. Luccio imperiale. peperino. Amenta aarvateea Ammollato. AmmOfr". Amiufsonarcse de galline. Amtnaluntato. Il Fihipelio. Broo V. ClUaficarella. Alla tprovviata da aria. eritin^trottitkr"ttim- peritata all' truprowitoec. Altimpaz- xata vale "ROonsideratamenteda nu". Levati^. Cosi ponte levatojo l"ho levalojoec. AKee bf. Acciuffa.PcGcial^ noto cf" si man^b ancw salalo. Petfarota. Smla d" coltello di etd ti rat* " gchio i cnocm ver tritar le carni. V. Cartella. Alfenkm. Brillo l add. m ) Alquantobriaco. Onde taser Milo alouanlo omextmmir vale Essere allegropel t"n lo to ed " il primogmdo ai briaco ; di- hen^ cendosi per aumento MriSo Cotticdo Cotto Briaca Spolpato. Ballotta. Castagnacotta " lesao. far luminarie " Lwmnaria " fate di lumi che "88" di ncrttetempo in mcaimne di Btraord"Daria"Ik^rena. Luccio. S(H4a di peace. Menta Menta peperita. viperinapepata^ Piperilitle. ortenoe A/entagtro. Maculato negare domeatiea. Petto " Maculate {!) si dieodo le FVfltta che goio alquantognaate al di fiiori per caduta colpograndine 0 altro. SoccAiuffere. Appoltafarti. D"cesi dei polliquandomctlonsi a donnire. Petto p6r battilme o altro. ' (1)Maeolato " diterso di MajOgnato. H fnuto " ntmoht" " cwl" percf Mo i magajiwk" w " gauw a Im il bam ""airj.. f " noi7pcihygt.)t '.

20 Dol..cihyGOOg AMHenaee"" Io tane 'Ammeunola. Ammoi". afa de jtmmolaforfgee. AnaneUe co h zueearo. Ameina. Ancineneamiia. "n"peut. Af^wnaglia. Ringhiare Ḍieesi d" aletmianimaue pac- quandoirritati ' ticolarroente dei nani digrignando i denti e UHMlrano di voler mordere. quasibrontolando Mattdorla. J^ruiio del raan^rlo. Arrotare. E diverso da Affilare ed A- guxxare. L'Arrotino. II suo rtrumeato a ruota chiamasi Mola. A""hteiargi. Si dice della piantaquando le filali" illanguidiscfhio Dd frutto si dice Apptusireed Avviasire. Si adoperanopw" questidue hi amile per coq"ianimai. ed ingialliscono. ve^ Appauito Avvizzito. V. Mttado. Imporralo imporrito Ṣ" dice del gua- Blarsi dei pannilini e di checchessia per Amci Anaci r umido che vi s"a rimaso dentro. attad ama. Semi dell'anice. Anaci in eamia'a. confettati. J"eeto di mare. Gli StranguyUom. Malatt"a delle glandule della g"a dette 2'onailte clw porta impedimento alt' inghiottire. // Jtanfiome.Quel runetto seeco a forma Le di (uigolo di "" un lato " attaccato al e coli'altro si appende paniereo alla Fescina agli alberi per comodo di riporvi i frattinell'atto di spiccarli. CampanelUne.Sorta diminestra di pasta. Le Bon tonde a modo delle campa* nelle che le donne portanoagliorecchi. /.a A'epitella (1). Eii"etta nota e comune limgo le strade specialmente d" collma. Angttina^ Inguine.Quellaparie dd corpo ventre. umano che " Ira la coscia ed il (1)L'Ami" a "m tpacia d'eri".

21 y^niello de fierro "the sia dinto a l"gorlieliep' attacca li cavalle. j4nneu) de lo Jr avee"tore^. rare " pittori a dipingere. j^nneltapuorto. Il Curapofti6 Puntone. Cihiatta in coi " la macchina c"n cucchiaie o -aperturampietlo de la eammita 0 vesta j^ppar". Appicceeao."W" bar*. jlpptentta-rtiorgt-j V Appiccagnolodelt oriuotb\ :appienna-tfe"lile H CappeU"iajo{!).Arnese peri o Pacete. vi gliabiti. JppUaglio. // Turacc"dh " ^ffo (2)poi " quel peim di l^no coperto ai con eoi stracci rappezzale rreeckie Arcemeta.- Ai-eiulo Arcuovo. ' la Campanella" Campanelle cfa"mafeb" altres"queicerchiettid' oro che partaos^agliorecchi ; a queicercbietl d" fildi (erro attaccatiallepmtien tmk " simili per fiirlẹ seorro" a iae "li serrarle. Xirle e nte. Nome "tat" a quellefariwch" sopra le qiial" stanno i muratori a ma' per curare nettare il fando delle darsede e dei porti dal i"neo. Nevato add. Rinfrescato con Deve. " l"^ DO di diaemato. Ikiratare. D" Toecani diiama" Fe$tttjuob. Lo Sparalodella camicia"o della veste. Jppajore d" Aeeoppiar*. H oootnrm diff.' ai Appaiare jispaiare. AppH"^ gliorecchi. Stare in "reechm^ si tura il buco del doglio donde eicc il vino-della vasca o altra' oaaa "m"lci. Artemisia. Erba nota. Orditolo. Vaso piccolo a guisad' orcio. Alcova Alooa Alcova. Voce dell' uso " cos" denominata dall' arco da cui swa limitata. esaere (I)h akuni.ikalhtt:ckiamut diwtkc A^Tr'tfMR/v Vurno- mila ec. (")Nap. te/^. "-7"jhyGt.)w*^

22 . ucr "i7pcihygt.)t)' Ar"thelm. AriiiodetwM. ArrcgU". Arrappato. Ortica. Erba nota. L" Ort"Ae di mate. Qasse di aool"tidetta yieml^/i. Origana.Erbe noti. Sa"ia. Rena eh* vene di ooomilo ooa la // calce. Aja. Spaao di lecra spianalo e accomo" dato ucr battnri il eraac erano e le biade Areidujo Bindota Gt"ndoh. Strumeoto rotoiuo per lo pia Catto di cannucce aul quale "'adatta la matana per dipanarla o incannarla. // GriBo. luetlo nolo. GraneUo. Qnrilaipecie di Mme eh' " nell'aeiiiodal' uva ttaedmolo. Bagghwre (1). Bugoto Grinza add. eomunemente ddlo /'^ j"ravogii" lo^ffio a h ghuomwnuv Amfti". ArrepiexM. Arrefnxi. "rrondgltatla coda. Si dice de) porco o d'ajtn aninnli quando la riloreono" Arronc"gUarMn p. dicesi della serpe ddla lucertola e similt quandopercossa 8" flonloroe o u rislrii^in le slena. AggomMarv Dipattare Far gamitoh. RagliareIl par^iardie tanno i urti ed " califllaicoue forit"ci o col raffilalojoi loro Utw". Rappnzameato Railoppam"ulo. Bt^penare RateonciareBatlopparef^. Rmteliar" Mimetlere in ottetto ia or* ditte. (I)^Ibquanto "i Vsr"i" di'tipribomn Tarlo mandar fuori JelU ~B die fmum g" Miimal" manmiidi per lo pi" il Tocabdo nel i KioT"dMtiaUa1 Gnpupatics Giapupatics del Qi. Mar- (2) Per la diffia^n"a tra qmiti ed allrt natii T"rU die ligitifiean jtsfi"^mr ptut" o mmmmmt "mi rea* " pntte Te4i il fgcib* UwT. alia roce itauercmtf.

23

24 nol7p(ibygt)t 'JfagUa /"^lia che tta mtme%o a no Iorio Commeltimah. Sm. Queglii^ coraiwlle male mette discordia tra l' im uomo e r allro. Aguglia.Sorla di pesce. Mi^"i jiguglia ObeUteo. OrigliartẸ propriamente lo stare di na-.bcoso ad ascoltar quellocbe alcuni insieme ratctlinodi segreto. Orata. Sorta di pesce. Boato Botsolo. L^no ddla piantadello stesso nome. Infangarti im"rodolani fingo o affondarnetjango. j^pjaecare attaccare. ^ppiccatieeio Fiseoto. Bruttarsi eli Ba""uaam Babbeo lo Scudetto ijualesi mette FaUgia. " Baltaloja Quellospaziopoi AUocco. o acodeu"to del faeite net K iiuiesaaliira. che " tra un capo di scale e 1'altro dicesiao- nerottolo l^nca. Arnese nolo di legno sul quale possono insieme sedere piiip^whie. Qiiel p"odo poi col qualecuopresi la panca per ornamoito Biachctlo del fiancane. dicesi Pancate. Ciabattino. 7'apeztiereBanderajo. La F"tOola. Arnese che serve per parare il huoe di lucerna o di candela affinch" dia negliocchi. non (1) BM"netlo nmi "nei Vaoboluio Uiur"nale per a ora aeppu- B in quellodi GroMi ; forte mt^ BCcetUto sp iresso "(Une tonte altra od dell' UM gii lo ' ' funumj

25 Sar"elle (1) Barellino Barraecaro Barretta de lo PizzL Qud pelo che dalle temm scende gi" lungole golf!. In alcuni oialetlidtconsi anche Baffi. Balcone o Terrazziito.Po^g"uolo Los:- getta sportoche si estende liior""mie pareti delle case. Ferone. Berrettino d"min. di Berrello.' Baracchiere. La Berretta. Bonella. Sorta digiuo"w.anticanienle/'a* Bagtone de lo pfillttgrino Ballagiio de Baltitta BauyUo Bacatletle Baizartato Bemtrci Beri o Com" _Bifar0 t"irra B"ccolo la roane. Bordone. BattaglioBatacchio Batoeehio. Balitto 7ela bat"tia. Specied" tela d" lino Ibissima. BattisteroBatti"teo\Baltitterio.Luogo dove si battezza. Botiie. Buratltm. Baruilo Treccone. S"fendoglic^ "i frutta legumi ed altri commeslibili.u femminile" Trecca. il Benterrilo Sm. Licensa che si d" altrui per iscr"tthra con atleetaz"onedel buob Borizio ricevuto. Cataetlone.Arnese di (egnamein Ibnna d" cassa grande ma pt" alta dove soa collocalecassette (teratttre ) che si lira" no Tuori per dinanzi jtd uso di riporr" checchesia. Piffara. Certosa.Comunemente Birra. Bta"ello.Arnese Tattodi bossolo col quale i calzolai lisciano " omlomi wlle suole..(l)buielu in lui. " dinia. di buba. "T"jhyGtx"gle

26 Btzanoeo y " euvuo tluorto BooArode " faccia Bone Bone Bordaech" Bottega BoUoKcieUe le nvicaele d'ottone che se meitonoitfaccia ali bauglie siggiuae ee Bottotteitu" pe tocjua adairosa Branma Braseioia PitUMcAera. PinweMan tordeotto bacchettone. graf fiatanti picchiapetto bigotto "eghino mgolittro ipocrita.quale voci per"gifleristnkki in quanto al significato lai che il Bigotto" qae^li che 8" attacca alle minute pratichedi divoziou! per dispensarai da'doveri d^ha vira piet"ịl Pintoehero " quegli che alleila una seducente per brla servirea'~8u(h religione fini.1/"poer"ta b colui che affettade- To"ooe per na8cond"" i bikh vizii. 11 Bacchettone si aggrava del peso dellad"- voijoae odia veduta di essere impiuiemente malrar"o e perverso. Il Bigotto avvilisceu Religtooei) Piasoehero la prostituisce l'ipoatita ne abusa ilbaeehetton"la saatara. 7W ti/acciaḷat. )romt ft'giony^voto. Ve"mia tpvrio. I Borxaechini. Un Bottiglia pajod" borzacchini. Boccia Borchia. Scudetto colmo di metallo per lo pi"d'dttraie che serve a variiusi e sempre per ornimtento. Oricamo. Pjcciolvasett" e di strettabocca fiatoi" crtstidlo d'argento o simile per tenentile acque odorifere.-^eam'mo Sin. de'marinari Branda Ji"acca\ Lettopensile tullenavi. // Awi). Jkeqaa in en" " cotta la carne " La Broda e propriamente quelsuperfluo della minestra che si leva davanti a coloro " // Brodetto che haimo mangiato. poi " vivuida d' wtvb dibattutecon brodo. // Boecah. _ Dioii..ci hy

27 Buffetta Bugilode lata Suitao eeceo' Buono me tocco Bmao"t a "ieul" Busaolare o lare lo "Hasofo. Biitiolotto 11 Buffetto 'l'avolino. Bof/Uo Ḍicesi di que'peni in tonat di ne'auali li scompirte e "{ mahoo" cosdeoza il cioccoutte. Attniuati Mair lotuue e Ptuti di eioeeouatla. Il Leuo. ^aa. Carne ieuala CanM t altri""' cottialtc"to o pme a lo"o. Sai m ma. Posto attei4"ialniente quari talco mi 9"a. Dal bt Salmtm n't yuod tango. Salvo sia cii che looco. Bugia StoppmieraẠrnese da adaturr"i mpccolio"de girar{."r lestaine con luine^ Battola Vteiale co" temuura a colpo o a tdruecioh JUctierle tortir Cattar le torliquanda s" fa Io squ"ttino (1^. Battolo. Yaao a fogf^ di calice ore m mettono 1 dadi giuocando ; s" racedgo* DO i roti negliiquitlini {%) e s" raccoglie la limosina(3); ma u questo caso e anche di latta o di altra materia sh mile. Bottoleiti Bouolott"poi loa de' Ciunoator". quelli Suarro Butko^ Burro. (\)SgaUlina Ạdiuiama di penom per creuo dei cap"^- Fm^ "* tertem"o non " Imiodo ItaliuM. ^ ftap ḄuiMOlo. {3)Nap.CaictUm. ihy

28 13 C Caea^lio Catarelia CaeateUade pecora. erapa Cacavo Caeeayella Caenaeame Caetiamola Caeti"mmezzt Loeetattoppa Caeciatade lapepiemo de laf"- netta. Cacciata ntavela Caeciottielio Cade Sfaccia aterra Cade de lo Cafone CtignaeavaUo o Cagnamunela Cagttatura Cibammo I SciUn^to Ba^uxierUe Balie. Cacarla e pi" modeatanmile Soeearrtnza. FlussffM?entre. PiliacolaĊacherellodelie capre e pecore. TraltandoBidi ealliua b^ coaigboe simili diwsi CacherelloẸ con ancwa quellodelle bestietalto a wjioltola. Cacao. Seme dell'alberodeifostesso nome. P"ntola. Caee"Kome o Forcone dn cosar /neri la eame. fi Cavadenti. CasicUa da di tpaszatttra.queirarnese legnoeoa manico dove ai mellono le immond"de e la gpaiz^ura. fi Cavastracei.Striimeato che s' usa per Irarre lo atoppacciui" altrasimile arma. fi fhvansale deh"^neatra. Servilo.Sm. Muta ^ vivande t^ coni"' nemenle dicesi Portata Cagnuolo Cagnolino Canino Catellino ec. Ctider bocconi o boccone. j4oer la easeaggine addosso Casc"ggine " " una disposizifflie a cascare sia per sonno sia per debolezza. Forese. fi Cambiatore. Colui che Ta banco dove si conta e cambia moneta. /fggio. Sembra tratto per aferesi da vantaggio essendo appunto un vantaggio che si ha eui cambio. Calamaio 11 maschio della Seppia Ṣorta che ha in se nn certo di LoUigine nota liquore simile all'inchiostro.dai Toscani vocabolo pt" simileall' origioe con "jhygt.jtj'

29 Calamar"el"o Calascione Calavrice. Caht" de seta Cam"omilta Commetta a fuauo fieda Cammgra de compagma Cammera de lo 9tud"Q Cammera pe te spogu"'e"etti C"mmeu Cammesola Cammetola lana Cammino oghe de de la greca Tien chiamato Totano (Redi ). Dai Tolaro Napolitani Calamaretto.Piccola speciedi calamai. Colascione.Strumeato noto. Spino bianco. il Filaticcio.Filalo di Reta stracciata. Camomilla. Erba nota.. Andar earpone. Camminare collemani per terra' a guisa d' animai ( uactnipede. Quando poisi traila di salireaggrottandosi collemani e coi piedi dicesiinerpicar- Rampicara. Il Salotto (\). ' Seriitojo (2). Lo Studio Lo Stanza partala per um) di scrivere e OMuerrai scritture-studiolo dimin. a K to Spoglialojo. Stanza destinata per posare ) pannidi dosso. C"mice. Veste limga di panno lino bianco che poriano" pretinella celebrazionedegli ufficiidivini per significare il vestimedio bianco che da Erode in gabbo e derisione fn fattoindossare a G. C. " Qiielmanto poi di panno lino eh' " increspato da capo e copre tutta o in parie la - persona specialmente nel pettinarsi dicesiaccappatoio. Sottocesle Panciotto. Frane. Gilel. I Romani lo chiamano Corpetto. Camicivola. Sorla di vestimento di lana per difoi- che portasi sopra la camicia dersi dal freddo. Camino e Camtmno (3).Quel vano che per entra \e muragliesi laicia K^"ra i ) V"di Cuit" Gap. ni. Marg. Puft. Era va laloho capace ee. fiseriltojali i"ce anche 3 tarokao sul quate"i Ecrire. ")La Tecdi"a diitinzione tra Camino con una e Cavmtio eoa da" "Salto bandita. e ipibii hygt)o^le

30 . " Camm"a " xata arrtpo pulita Camm"a Camorrt'gta (1) Campa Campanaro. CamptmeUe che portado "canna l" cnalfe. Campanelie che h\' acqua qitan- 14 luogtii "ave si Ta il TaoGo rumo per esso portaodoai acciocch" il alla Romn"t". riceve il Tumo diceaicappa e La parteper dova Capannadel camino. sale il ftitno diceii C""la del camino " e della caaa n' esca Thoi". Quellaparte " del Camino che imniedialamentedal fo- colare il litslodellagola che riesce all'aperto wende omne di Fufm'uolo Nocca o Tofretladel etmano- atfpr" al focolai" quiudi" la Cappa sopra la cappa la CflAie ni quella il Fumajuoloper le feriloje del quale eaala il fumo. Camicia rappeizata raeconeiala. Cam"cia di bucalo Sorta di Baro. Uomo vile che live di giuoco. Bruco. Sono i bruchi quei vermi che rodono r erf" i fiori i giovamgermogli deglialbwi. Qa"lli dslefruttae AA cacio sono pi" cotmweaiente detti Bachi Cacio eoi (2); onde Frt$m bacato. bachivlioa abbechita. Campanik~ Campane^ " colui dte suona le campane. / SonagU.Piccolistrumenti di rame o "" m"le materiaentcovi una pallottolina d" ferro che iu moveodosi cagionasuono. Bolte Sonagli. Quel riffontiamenloche fa bollendo. " Cos" l'acquapiovendoo ch"atoansiancora quei cerchiolini che fa (I) Camorra " race tutta prapr"idel dialelto Napol.provepnentc dall'arabo Qamora e lignifica luogo giuoc"" "l""orte I ore li fanoo giuoci" "li Mrte _ Discorsi d" pmq. Bor. "nlarm ntt'arte Etinologica. (2) Nota bme die Srucn e Baco sono nomi generici di tuttiaf ia- "ew qnuido aono nello-suto di Termini cio" dalla nixiu sino dl'inchutidamento. Il Bruco delle Api per" si chianu pwrtkol irniente CaccMto " quella della Talena del gelsol'ilu^rllo. "'" nol7p(ibygt.

31

32 Cattnavaeeio C"muvo' Canneto pe taudello Canneliero d" af' ione Cannella de lo lavatifo Camnefora Canniello de la gamma Caanixsa Canaalieei") CamioUigl"i Cannuolo de la 1" Ghwtto Gofoso Leecpne /.eeeard". Canaeaccio Canomceio. Sotta di panno grosw e ruvido (Ij. Canape Canapa. CanapucciaṢ"ne deltacmapa. La Lucerna { a pi"lumi o lumicini). " di metallo composta di pianta canna m"gliabalaustri e luminelli (3) nodo con magliada svi- coppa con beccucci (2) tare le catene per da cui pendono lo amoccolalojo (4) lo spegnitojo{5j ed il fusellino(fi). Il "ejco del crialero. la Candelaja. Giorno dellafcsl"vit"della Purilicauooede!la Madonna nel (^uale si benediconole candde e si distribuiscono al pc^lo. lo Stinco. Osso della gamba che " dal ginocchioal colb del pie Ut. Ti"ia. Canmccio Cannato. Tessutofattodi canne. si dice Gra- Quellofaito di vinchi ticc"o. Cannolicchio. Nome volgaredel Pesce cannella e detto anche Manico di coltello Coltellaccio in Toscana. Sf. Strisciolinad' argento ba'- Canutiglia. luto nei alijnanto ricami. // cannello della penna. attorcigliata da servirsene Contarellare uet Ninnare. i bambini nel cullarg. far addwmop a.* 00 n TraUeeio " "Itra ipociedi tcu grosm. m Unito dt la Cannflta. W SmiceiaaHmele. (5 Gmoamello o $liilaeamitla. {tifyeiligohm. "i7pcihygt)c5'

33 Gmtaro 0 Suoagm. C"mtenieroi Camma e cell"ro. Capa de chinavo de fuhgio. Cape de carofat"o Caperlo^ Capezza Capezzoji" Capelliete arale Capitleo tnpiceecate Capitoneiomaeehm Capizzo 17 // Pitale. Vaso di tara yn le necessita del corpd. Diedesi aw artne e chi balz" le aeale Chi eorse alla^hestra e chi al pitale^ Caatin"e- // f^itiafo. re " propriam^te Tasaon. Sec. I. X. V"iditoredi vino. colui t"he custodisce ed ha cura della cantina. Casina. Stanca sotterranea destinatail cffliservar qualchecosa. Quella 'del Tino si chiama comunemente CaiUina e particolarmente Celliere Cellajoo e Canova (1).Quella dell'olio Cop' paja.quelladelle legnalegnaja. Cappello del chiodo del fungo *. Teste di garofano. CapitomboloCapiloi"dolor Mazsae"lo. Salto col ea]" all'ingi";cosidetto d" Capo e dd Tombolo caduta. CapezzoloQuella punta d"lia po(a" ond' esce il latte. Cavezza. Cav"zzotte. Arneseche si m"tte alla te. sta dei cavalli per maneggiarli. Capelvenere. pettorale diol'etica detta altriilienti Capello delle fontane Coriandro del pozzo. Sene fa sciroppo. "" Tuffati. Anguilla di Comaeehio in Siilamoja. // Capecchio.Quellamateria grossa " liscosa- che "t trae dalla primapetti- (1) C"Mva si adopera anche genericanimeeper canlina da leo"r olii aitre grasce ed anclje grano t"l che trovo in cerio Scriflore: ti grano marv"va nelle canone- In certi luoghidi Toscana poi " lanto comune questa Toee die "i iro^a Ecrllta sulle nostre delle boltejrlie come : Canova.T oliidi vino " "* Srasce e^. noi7p(ibygt)

34 Capo de fio IS nitnra im Hno e della] cani^ avanti alla stoupa. J^t di refe. E pu" essere di qualuncpie lunghezza ; ma quellaquantit"di filo che suole infilarsinel ago di luu* ghezzaal l"i"quanto b" pu" distende* re il braccio aiceti Uria gugliatadi filo.cos" ^liamasi ancora ijuella quantit" di filo che 8" torce col fuso * Capo de la mafatta Capo de taetecio la vita Capo de eie te cocca tolto terra Cgp"fuoeo Capone. Capotguatra Capotluoteco Capoverd" Cappa mener" pizze Cappotto de h.eetn' ognivolta che si trae il lino canape o simile dalla rocca. // B"ndolo. Onde trovare ilbandolo in senso fig ṣignifica trovare il modo di far checchessia. RocehM di salnee"i. Propaggine. Ramo della vite piegato e concoto sotterra affinch" ditenga pianta. // Capffttoco Sm. comp. Arnese da CU' Cina per lo pi" di Ferro ad uso di tenervi sospese le legna ed anche lo apiede per l'arrosto" " voce assai comune in Italia ed anche in var"i luoghidella Toscana. I Fiorentini lo chiamano jil"re forse da lar larisfo^ colare ; " questa roce " da preferirsi perch"adt^erata MangiaituoipoUi Capvone. Il Bargello.Capo deibirri o Capogiro. da' classiciscrittori allituo'alari cotti. Ar. Sat. 2. primo b"rro. Sorta d' iafermit" dei csrall". Collo verde. E cos" chiamalo ilmaschio dell'anatraselvaggia. La Capanna del camino. Quellaparie che immediatamente Cappelloa dal fixmlare riceve il fumoi e Ta fino allagolao torretta. Cappotto "Il ed il freddo tre punte. CappottoripH"l'acqua " f"jderato forte e di "i7pdhygt.)t)i

35 noi7p(ibygt) ' ia Spagnola tappoiio" Pappuccia Cappuccio pe pa^ saiogueppeec. tamtaoai CdramUoto tarcioffoid. uso ^i" comune ai ulebei.// G(M" no e "HI maniche ed wdinar"o e gros- Il Gabbano solano. ed il Cappotto soofi slremtalla T"ta. Gabbanella " un lungo" largosoprabito s^iza bavero; come quellodella nostra infanteria. Cappotta" queldelledchui". Il Tabarro d'ordinario" pi"fino del g:abban^ ma senza maniche. Il Patir"- fio e ""a maniche con baveri "r pia or meno lunghi ma non " stretto alla vita. Paatranella" da cocchieri e seryitoi'i Ferrajuo"^ " senza maa"che^ e cingel" persona A inodo dicerchio. Palatidratio" cappottolargoda cal"a" da straitazzdi Mantello " pr^jh-iamai' te qudf"dei Preti. Cappa " il maih lelh)dei frati che ha dietro una cuh peruccia(1). Tommaseo ^ " // F"rrajuoto. Sin. Cavolo CatHflo eappfiecta. CalsA Filtro. Sacchettodi tela (" di. lana a forma di cono uer uso di c"- la]^ e chiarire"lcmii liquori. Quello dei Farmacisti pu" chiamarsi auche Manica (T Ippocrate. Carovana. Compagniadi mercantiviaggiatori o peli^rini e salmerieche nel Levante vanno di conserva peideserti per loto maggior sicurezza. Cit"aflpfo Cu"allola Cu"atlo. Strumeiii"ct"lqualesi prendonoucc"lli. // Carciofo. (i)saltambarco " TeStlmento rustico A\ Tetturati e contadio'i al fuale " appbca un capperodc o cappuccio per coprireil capo "(uando e pere qua" tiinile a ijuehodei marinari delio generalmenlecap.

36 Cordone Corna Carola Carosello Car"la C"i 'peca afilaceiosa Carpeeato- Carrq/" Carrafelle de Messa la Carrafelle de V voglio e Carreco Carrob"ina Carrozztero aci(o. Citediiero itaffiuo. Cwruoccwlb Carta Carta pula zuca o Caldenm Cald^rello CaMarueeto" Uccellettonoto. Gobbo. Pianta del carciofo ricoricai". Carne Contraria Ai frolla. tigliosa. Il Tarlo. Vermicello noto cne rode n lemo (11." Catte " propriamentevocabolo Medico e rale = Disfacimento e corruttela della sostanza delle ossa. Tarlato Tarmato. Cariato " ci" eh' " guasto dalla carie. J^i?ioccbii" forte. BarbabieU.la. Specie di Bietola che comunemente si mangia'e forniscelo zucchero. B"ttero. Quel segno o margine che resta altrui dopo il vajuolo. Butterato Butterato dal vaj'aelo. Caram. Le Ampolline della Messa. " E quel tondino o vaselloin cui si ripongono dicesi Baainella quasi bacino. Le Ampolle dell olio e dell aceto. La Fiaschetta.Arnese del cacciatore. Carabina " Carabiniere " il soldato di carabina. armalo Cocchiere da nolo. " Carrozziere" l'arteficeche fabbrica le corrozze. Corruccio. Arnese di legn" con quattro girette ove si mettono i bambini imparinoad andare.= Quello Jerch" i cni si servono dicesi per trashillarsi comunemente Carretto. Entrambi son dimin. di Cemv. Carta pesta. Corta mufante. (I) Se trattasidi pannilui t altro" meglio dir 7\trma l'iniel' e tarmato i( panno. noi7p(ibygt)t"

37 "i7lcihygt.)t Cart"ro Cartella de Ifr Il Cartolajo. ftiegliche veirfe la carla. Cartajo " chi la ta il n^ozio Cartiera la fabbrica. Cartoleria Bulletta. Polizzelta per coatrtuseguo di eenza Cartella che tira da se dinlo a dv io panariello (a sorte Cartiera Cariot"ro Cartuccia Carmielto Caruso Cas"dduQgli" Casarinolo liceiizadi passare port^ merci ec. Breve Sni. Polizza Sorte. Strisciadi carta ravvolta con breve scritta contenente il noma di coluiche si cava a sorte dall' urna o qualchenumero o altro 8u Gtiisieosi messe le sorti. di colui {! dalla bocca pendati Che spwgai brevielegge inomial"td^ Taas. Ger Cartella.Quellacustodia o coperta ohe s' usa per coruervar scritture d"segi" e siimli. libraccio " " quadernetto Ogni ^ladenio manoscritto pu" chiamarsi Qua^ demo (Tom. ) Cartuccia. E serve per la carica dell' "ntanteria " Cartoccio per V artitiglieria. Il Salvadanaio. Vasetto d" terra cotta nel quale i fanciullimettono per u" picciol pertugio ch'esso ha i loro danari per salvarglinon ne glipotendo poi cavare se non rompendolo. Testa rasa. Il Pizzicagnolo Pizswherolo. Casalingo Casereccio.Di casa. Onde dicesi.pane preacitutucasalingo ec. Casatietlo de farenella o j'atlappane. Cascetla Pane Parlandosi poi di nomo o donna vale. Che bada alla casa. "U granone^ Predella. (l)-sedia per corpo. le Decessiladel (1) Si noli che la 1 vedr" ili appresso.

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

SEMINA RACCOGLIE CAVOLI. I cavoli riscaldati furono buoni ma non lodati FOCACCIA. Rendere pan per focaccia GIORNO

SEMINA RACCOGLIE CAVOLI. I cavoli riscaldati furono buoni ma non lodati FOCACCIA. Rendere pan per focaccia GIORNO SEMINA C'è chi semina e chi miete Chi mal semina, mal raccoglie Chi non semina non miete Chi parla semina, chi tace raccoglie Chi semina vento raccoglie tempesta RACCOGLIE Chi dà e ritoglie, il diavolo

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

APPENDICE AL GLOSSARIO CORNETANO E ALLE STORNELLATE POPOLARI

APPENDICE AL GLOSSARIO CORNETANO E ALLE STORNELLATE POPOLARI APPENDICE AL GLOSSARIO CORNETANO E ALLE STORNELLATE POPOLARI A Affiaràto (a.m.- Forma usata anche dal Belli nel sonetto La pisciata pericolosa. Dicesi di colui che si getta in un azione con tutte le forze

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren.

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren. Cari lettori Oggi della pulizia del nostro paese vi voglio parlare, che per come funziona, troppo cara ce la fanno pagare. Pe quanda solt co senec ne fasce pagà de rummat, Putignan er a iess nu paes, splendente

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI!

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI! Le ALL ITALIANA CREA LA TUA ALL ITALIANA Decidi di essere oriin le, cre tivo e diverso d i tuoi concorrenti : Cre le tue person lissime cup c kes ll it li n, LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO,

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

MA LE STELLE QUANTE SONO

MA LE STELLE QUANTE SONO LIBRO IN ASSAGGIO MA LE STELLE QUANTE SONO DI GIULIA CARCASI Alice Una vecchia canzone diceva: Tu sai tutto sulla realtà del mercato e qui io ammetto di essere negato. Ma a inventare quel che non c è io

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI nfo g e ne rai. - T T, T T U L T 9 0 n 4 " L" T T T T T T T T T T 4 T T 4 Q u a d ro c o m a n d i p ia c o n tro o fia a o rtin a d i p u iz ia T a n d a ta ris c a d a m e n to T ito rn o ris c a d a

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

Innesti e Tecniche di Riproduzione

Innesti e Tecniche di Riproduzione Data inizio: 7-11-2011 Alberi da frutto Innesti e Tecniche di Riproduzione Sommario Perché innestiamo? 1 Innesto a Spacco 2 Innesto a Corona 3 Innesto a Triangolo 4 Innesti a Occhio 5 Innesto a Spacco

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

L Angolo del Buonumore

L Angolo del Buonumore T L Angolo del Buonumore T- Sapete qual è il colmo per un insegnante di diritto? Abitare in Via della Costituzione. T- Sai qual è il colmo per un libro di aritmetica? Non avere problemi. T- Lo sapete qual

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

alluvioni e frane Si salvi chi può!

alluvioni e frane Si salvi chi può! alluvioni e frane Che cos è l alluvione? L alluvione è l allagamento, causato dalla fuoriuscita di un corso d acqua dai suoi argini naturali o artificiali, dopo abbondanti piogge, nevicate o grandinate,

Dettagli

Ne forniamo alcuni esempi.

Ne forniamo alcuni esempi. Con il termine coordinamento oculo-manuale si intende la capacità di far funzionare insieme la percezione visiva e l azione delle mani per eseguire compiti di diversa complessità. Per sviluppare questa

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

02. Nomi particolari. Nomi con plurale particolare. Gruppo in -a. Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i.

02. Nomi particolari. Nomi con plurale particolare. Gruppo in -a. Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i. Nomi con plurale particolare Gruppo in -a Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i. poeta (m) poeti problema (m) problemi programma (m) programmi I nomi in -ista sono maschili e femminili.

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

SCHEDA N 2 PRECEDENTE PAROLA DATA SUCCESSIVA

SCHEDA N 2 PRECEDENTE PAROLA DATA SUCCESSIVA SCHEDA N 2 Cerca, sul dizionario, la parola precedente e quella successiva rispetto a quella data, che troverai, scritta in rosso, nella colonna in mezzo. PRECEDENTE PAROLA DATA SUCCESSIVA SALDO SALE SALGEMMA

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI ALLEGATO 10 ELENCO DELLE LAVORAZIONI O TRASFORMAZIONI ALLE QUALI DEVONO ESSERE SOTTO- POSTI I MATERIALI NON ORIGINARI AFFINCHÉ IL PRODOTTO FINITO POSSA AVERE IL CARATTERE DI PRODOTTO ORIGINARIO Materie

Dettagli

Fondazione Memofonte onlus Studio per l elaborazione informatica delle fonti storico-artistiche

Fondazione Memofonte onlus Studio per l elaborazione informatica delle fonti storico-artistiche c. 1 Illustrissimi signori Per la maggior facilità e chiarezza della stima dei mobili del patrimonio dell illustrissimo signor marchese bali Vincenzio Riccardi, incaricatami con il decreto delle signorie

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani. Progetto. Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare

Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani. Progetto. Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani Progetto Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare Come presa in carico di responsabilità, di tutoraggio Percorso1 dalla spiga al pane Percorso

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

BUONE AZIONI PER RISPARMIARE

BUONE AZIONI PER RISPARMIARE BUONE AZIONI PER RISPARMIARE A cura del Servizio Socio Assistenziale della Comunità Alta Valsugana e Bersntol in collaborazione con i dipendenti delle Casse Rurali di Pergine Valsugana, Caldonazzo, Levico

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Vite a mezz aria Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Giuseppe Marco VITE A MEZZ ARIA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.)

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.) Attorno alla Rupe Attorno alla rupe orsù lupi andiam d'akela e Baloo or le voci ascoltiam del branco la forza in ciascun lupo sta del lupo la forza del branco sarà. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Na, C, Cl, H2O, CO2, C2H6O ma che lingua è? ATOMI E MOLECOLE: IMPARIAMO IL LINGUAGGIO LA CHIMICA

Na, C, Cl, H2O, CO2, C2H6O ma che lingua è? ATOMI E MOLECOLE: IMPARIAMO IL LINGUAGGIO LA CHIMICA Na, C, Cl, H2O, CO2, C2H6O ma che lingua è? ATOMI E MOLECOLE: IMPARIAMO IL LINGUAGGIO LA CHIMICA Chimica è una parolaccia? Si direbbe di sì, a giudicare dalle reazioni della opinione pubblica che associa

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli