CORSI MINISUB FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE. Settore Didattica Subacquea. PD-MiniSub_150130

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CORSI MINISUB FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE. Settore Didattica Subacquea. PD-MiniSub_150130"

Transcript

1 ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea CORSI MINISUB PD-MiniSub_150130

2 Indice PREMESSA Raccomandazioni generali Note didattiche PROGRAMMA DEI CORSI BABYSUB Caratteristiche principali del Corso Requisiti Obiettivi Rapporti minimi Istruttori / Allievi PROGRAMMI DEI CORSI DI MINIAPNEA Requisiti generali Obiettivi generali Rapporti minimi Istruttori / Allievi Progressione didattica MiniApnea 1 Livello - "Paguro" (PMAp1) MiniApnea 2 Livello - "Cavalluccio" (PMAp2) MiniApnea 3 Livello - "Delfino" (PMAp3) MiniApnea "Osservatore" (PMApO) MiniApnea "Salvamento" (PMApS) PROGRAMMI DEI CORSI DI MINI AR Requisiti generali Obiettivi generali Rapporto Allievi/Istruttori Raccomandazioni particolari MiniAR "1 Stella Marina" (PMAr1) MiniAR "2 Stelle Marine" (PMAr2) MiniAR "Jacket" (PMArJ) MiniAR "3 Stelle Marine" (PMAr3) MiniAR "Barca" (PMArB) FIPSAS - Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee, Viale Tiziano, Roma Tel.: , Fax: , Sito web: Tutti i diritti riservati PD-MiniSub_ pag. 2 di 25

3 PREMESSA Raccomandazioni generali Pur riconoscendo l'attrazione e la curiosità che l'immersione con autorespiratore esercita di fatto nell'immaginario collettivo, si raccomanda di non sottovalutare la valenza formativa dell'apnea, sia dal punto di vista fisico che psicologico. Pertanto, anche se è possibile cominciare direttamente con un corso MiniAR (in funzione delle capacità e dell età del soggetto), è vivamente raccomandata la frequenza preventiva di almeno un corso di MiniApnea. Si raccomanda vivamente di non cedere alla tentazione di "bruciare le tappe" al fine di concedere ai soggetti quelle pause di assimilazione particolarmente importanti in questa fascia d età e contribuire così alla loro progressiva maturazione psico-fisica. In particolare si raccomanda di rispettare le età minime indicate per i diversi livelli, soprattutto del MiniAR. Esse sono il frutto di una attenta valutazione di quelle che sono le caratteristiche psico-fisiche medie della fascia d'età considerata. Resta inteso che è responsabilità dell'istruttore e della Società (o CCF) organizzatrice valutare se il singolo soggetto abbia già raggiunto, all'età indicata, un grado di maturazione e di capacità adeguato per affrontare tali esperienze in sicurezza o se non sia invece consigliabile rinviarle ad un momento successivo. In quest'ottica devono essere individuate e, per quanto possibile, non assecondate quelle situazioni in cui l'avvicinamento alla subacquea, più che una naturale inclinazione del ragazzo, si configura come una palese forzatura da parte dei genitori. Le attrezzature fornite agli Allievi devono essere adatte alla loro struttura corporea; in particolare le maschere devono essere adeguate al volto, normalmente più piccolo, i boccagli di aeratori ed erogatori di dimensioni ridotte, gli schienalini/gav di taglia adeguata, le bombole da 5 litri o, solo per i ragazzi più grandi, da 10 litri. Le attività fisiche proposte per il raggiungimento degli obiettivi prefissati devono essere di tipo ludicomotorio e devono essere frequentemente variate in modo da adeguarsi ai ritmi personali di apprendimento. La formazione pratica deve sempre essere integrata da un opportuna formazione teorica sulle tematiche fisiche, ambientali, marinaresche collegate al sito dove si svolgono le attività in AL, ovviamente rapportate alla capacità di apprendimento degli Allievi. Le attività teoriche devono svolgersi contestualmente a quelle motorie, devono essere associate ad esemplificazioni pratiche-sperimentali e tener conto del grado di scolarizzazione degli Allievi e dei loro ritmi di attenzione, prevedendo opportune pause di assimilazione. Il rilascio del brevetto di fine corso non è soggetto ad alcun tipo di valutazione/esame, ma è a discrezione dell Istruttore, che, nel rilasciarlo, deve considerare sia il grado di apprendimento sia la maturazione e affidabilità comportamentale dell Allievo in BD ed in AL Sicurezza Per le caratteristiche proprie dell'età evolutiva, i maggiori fattori di rischio sono legati alla struttura fisica dei soggetti (che spesso ne riduce la galleggiabilità, la capacità respiratoria e la resistenza alla fatica e al freddo) ed alla loro instabilità emotiva e ridotta percezione del rischio, che, in particolare durante le immersioni con ARA, possono dar luogo a reazioni incontrollate, potenzialmente pericolose, a prescindere dalla profondità raggiunta. Pertanto, oltre alle normali precauzioni da adottare in ambiente acquatico, - nelle attività a corpo libero gli Allievi devono essere messi in condizioni idrostatiche quanto meno di equilibrio, se non leggermente positive (facendo uso della muta); - le esperienze in acqua libera possono essere effettuate solo quando gli Allievi hanno raggiunto un adeguato grado di affidabilità psico-fisica; - si ribadisce a questo proposito che è compito dell'istruttore valutare, a suo insindacabile giudizio, se un Allievo abbia o meno raggiunto non solo e non tanto gli obiettivi del "saper fare", quanto una maturazione psichica e comportamentale appropriata che gli consenta di affrontare in sicurezza le esperienze in acqua libera, con particolare attenzione per quelle con autorespiratore; PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 3 di 25

4 - il rapporto Allievi/Istruttore in AL deve essere valutato di volta in volta dall'istruttore, che può ridurlo rispetto ai limiti massimi previsti, in funzione della affidabilità degli Allievi e delle condizioni ambientali Note didattiche Per la specificità delle caratteristiche psico-fisiche dell età preadolescenziale ed in linea con le indicazioni delle Scienze Motorie, in questa fascia d età non è possibile definire dei programmi strutturati sotto forma di esercizi e lezioni standard. È responsabilità dell Istruttore adattarsi ai ritmi di apprendimento degli Allievi e variare costantemente gli esercizi proposti, sempre sotto forma di gioco, senza però perdere di vista l obiettivo didattico da raggiungere. Per questi motivi nei programmi dei corsi sono stati indicati gli obiettivi e non gli esercizi. Gli obiettivi di ogni corso sono stati scelti in modo da garantire l effettuazione in sicurezza delle corrispondenti uscite in AL e seguono una precisa progressione didattica. In considerazione delle caratteristiche psico-fisiche degli Allievi in età evolutiva, il Percorso Didattico MiniSub è stato suddiviso in una progressione di moduli didattici, i cui obiettivi possono essere raggiunti normalmente con corsi della durata di ore. Ciò consente al soggetto organizzatore dei corsi (Società, CCF, Istruttore) la massima discrezionalità per adattarsi sia alla tipologia degli Allievi sia alle diverse realtà logistiche. I corsi possono essere realizzati in uno stage di una settimana, in una serie di fine-settimana, in più mesi con 1 ora alla settimana, durante la stagione invernale in piscina, durante quella estiva presso gli stabilimenti balneari, centri estivi, CCF o diving, ecc. Gli argomenti teorici saranno trattati durante tutto il processo formativo e devono essere rapportati alle caratteristiche ambientali dei siti prescelti per le uscite in AL, sia dal punto di vista morfologico (natura del fondale) sia da quello naturalistico. Gli esercizi preparatori devono essere svolti in Bacino Delimitato (piscina) o Acque Confinate (zona di mare particolarmente protetta, tranquilla e sicura). Imprescindibile è la messa in pratica in AL di quanto appreso in BD (o AC). Va ribadito a questo proposito che le esperienze in AL, in particolare quelle con autorespiratore già limitate come durata, vanno proposte come naturale e gioioso completamento della preparazione raggiunta con l'attività in BD e non come un momento di effettuazione di esercizi sulla cui capacità di effettuazione non devono sussistere dubbi (ci si riferisce ad esempio a svuotamenti maschera, scambio erogatori o simili). Unica eccezione può, e deve, essere fatta per quelli che non si sono potuti effettuare in BD per insufficiente profondità, come quelli sull'uso del GAV. A scanso di equivoci si ribadisce che l'istr e l'aist MiniAR sono titolati a svolgere tutte le funzioni previste sia nel percorso di MiniApnea che in quello di MiniAR. Non vale ovviamente l'inverso, in quanto le figure dell'istr e AIST MiniApnea sono state introdotte al preciso scopo di consentire l'attività di coloro che hanno esclusivamente esperienze di Apnea e che pertanto non potranno svolgere funzioni didattiche nelle attività con autorespiratore, non avendone le competenze. PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 4 di 25

5 2 - PROGRAMMA DEI CORSI BABYSUB Caratteristiche principali del Corso Corsi introduttivi ed essenzialmente ludici, finalizzati ad accrescere progressivamente la confidenza dei giovanissimi con l'ambiente acquatico. Denominazione BabySub Codice PBaby Organizzazione Società o CCF Brevetto - Abilitato al rilascio Istruttore MiniApnea (MMAp) o MiniAR (MMAr) iscritto all AIS Età minima 4 anni Requisiti minimi - Minime uscite in AL - Obiettivi Si tratta di corsi introduttivi, essenzialmente ludici, finalizzati ad accrescere progressivamente la confidenza dei giovanissimi con l ambiente acquatico. A fine ciclo e solo per gli Allievi che dimostrino particolari doti di tranquillità ed affidabilità è possibile un battesimo con ARA in condizioni di respirazione normobarica. Non sono previsti specifici livelli, in quanto gli obiettivi indicati non presentano una effettiva progressione didattica. Equivalenza CMAS - Visita medica Rapporto ALL/ISTR - Per le attività di acquaticità 6 ALL/1 ISTR + 1 AISTR (tale rapporto deve essere opportunamente ridotto a discrezione dell'istruttore in funzione dell'età e del grado di affidabilità degli Allievi) - Per il battesimo con ARA 1 ALL/1 ISTR Kit Requisiti Età: 4-7 anni.. Tessera FIPSAS Giovani Obiettivi Non sono previsti specifici livelli, in quanto i diversi obiettivi indicati non presentano una effettiva progressione didattica. Bacino Delimitato A corpo libero: - acquisire la percezione del galleggiamento - superare la ritrosia ad immergere il viso in acqua - acquisire i movimenti natatori di base. Si insiste a questo proposito sul valore formativo del nuoto a corpo libero, ed in particolare della rana, soprattutto nei soggetti che in precedenza hanno avuto solo esperienze natatorie con le pinne. Con attrezzatura (pinne, maschera, aeratore): - acquisire dimestichezza con l'attrezzatura di base, - a fine corso e solo per gli Allievi che dimostrano particolari doti di tranquillità ed affidabilità, è possibile prevedere un "battesimo" con ARA in condizioni di respirazione normobarica. Si precisa a PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 5 di 25

6 scanso di fraintendimenti che la raccomandazione della FIPSAS è di arrivare al massimo ad un accompagnamento in un sito protetto e su un fondale che consenta all'istruttore di stare in superficie e di trattenere l'allievo per la rubinetteria Rapporti minimi Istruttori / Allievi 1 Istruttore + 1 AIST MiniSub per massimo 6 Allievi per le attività di acquaticità (tale rapporto andrà opportunamente ridotto a discrezione dell'istruttore in funzione dell'età e del grado di affidabilità degli Allievi). 1 Istruttore per massimo 1 Allievo per il battesimo con ARA. PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 6 di 25

7 3 - PROGRAMMI DEI CORSI DI MINIAPNEA Requisiti generali Le età minima e massima sono rispettivamente di 8 e 14 anni, differenziate per i diversi livelli. Tessera FIPSAS Giovani. Nota: Le età proposte per i diversi livelli sono indicative, in quanto dipendono in misura rilevante dalle capacità psico-fisiche e soprattutto dal livello di maturazione e di consapevolezza raggiunti dai singoli Allievi. Si ricorda che il percorso didattico è strutturato tenendo conto delle caratteristiche psico-fisiche medie dei ragazzini/e nella fascia d'età considerata. Pertanto, pur riconoscendo che, a parità di età cronologica, vi possano essere delle significative differenze di maturazione sul piano psicologico e fisico, dovute anche al vissuto dei singoli (i cosiddetti "figli d'arte"), si raccomanda di attenersi alle indicazioni d'età consigliate Obiettivi generali Avvicinare i giovani agli sport acquatici in generale ed a quelli subacquei in particolare. Far acquisire dimestichezza con la pratica dell'apnea con e senza attrezzatura. Aumentare il senso di responsabilità e di autodisciplina. Aumentare la capacità di socializzazione mediante la relazione di coppia e di gruppo. Fornire elementi conoscitivi naturalistici di base atti a sviluppare la capacità di osservare ed interagire con l'ambiente acquatico Rapporti minimi Istruttori / Allievi 1 Istruttore per massimo 6 Allievi 1 Istruttore + 1 AIST per massimo 8 Allievi Nota: I rapporti si riferisce alle attività didattiche pratiche e può essere ridotto a discrezione dell'istruttore in funzione dell'età e del grado di affidabilità degli Allievi. Ai soli fini organizzativi e non didattici (gestione del gruppo, logistica, sorveglianza, ecc.) l Istruttore può avvalersi dell assistenza di persone maggiorenni anche non brevettate, purché in possesso della tessera FIPSAS. All apertura del corso tale personale di supporto andrà inserito nello staff didattico sotto la voce "Collaboratore" Progressione didattica Sono previsti tre livelli di apprendimento più due specializzazioni. PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 7 di 25

8 3.5 - MiniApnea 1 Livello - "Paguro" (PMAp1) Caratteristiche principali del Corso Il Corso si rivolge in particolare ai neofiti. L'obiettivo principale è far superare le iniziali diffidenze nei confronti dell'ambiente acquatico, in modo da consentire, alla conclusione del corso, l'effettuazione in sicurezza di un breve percorso di "seawatching" in gruppo, su una profondità di 1,5 m circa e comunque tale da consentire a tutti di toccare il fondo con la punta delle pinne. Denominazione MiniApnea 1 Livello Paguro Codice PMAp1 Organizzazione Società o CCF Brevetto Formato credit card Abilitato al rilascio Istruttore MiniApnea (MMAp) o MiniAR (MMAr) iscritto all AIS Età minima 8 anni (compiuti o da compiere entro il 31/12) Requisiti minimi Una ragionevole capacità di mantenersi in galleggiamento Minime uscite in AL 1 Obiettivi Acquisizione dei primi elementi dell osservazione subacquea in un ambiente che dia la possibilità all Allievo di appoggiarsi al fondo con l estremità delle pinne (profondità massima 1,5 m), accompagnato da un Istruttore (o AIST) abilitato, secondo i rapporti previsti dal corso Equivalenza CMAS - Visita medica Rapporto ALL/ISTR in BD 6 ALL/1 ISTR 8 ALL/1 ISTR + 1 AIST MiniApnea Rapporto ALL/ISTR in AL Come in BD Kit Requisiti Età minima: 8 anni (compiuti o da compiere entro il 31 dicembre dell anno in corso) Obiettivi Teoria (cenni) riconoscere l'ambiente marino in funzione dei potenziali pericoli (roccia, sabbia, superfici scivolose, moto ondoso, si tocca, non si tocca, ecc.), riconoscere l'attrezzatura di base. Bacino delimitato A corpo libero: - galleggiare per un tempo ragionevole (almeno 1 minuto) senza sussidi (a parte l'indispensabile equilibratura idrostatica, ottenuta, se necessario, con la muta), - eseguire al bordo vasca in modo continuo la respirazione alternata preparatoria per il nuoto in superficie (espirazione a bocca immersa, senza fermarsi a tergersi il viso ad ogni emersione), - nuotare per almeno 10 m senza aggrapparsi a sussidi galleggianti, - aprire gli occhi sott'acqua, per raccogliere oggetti contrastanti col fondo. Con attrezzatura (pinne, maschera, aeratore, eventuale muta e zavorra d'annullamento): - nuotare, respirando dall'aeratore, per almeno 25 m, - raggiungere la profondità di 1 m. Acque Libere Attenersi alle indicazioni dell'istruttore 1. Effettuare in gruppo un breve percorso su una profondità tale da poter toccare il fondo con la punta delle pinne. 1 Si noterà a tutti i livelli l'insistenza su questo requisito, la cui assenza, nei casi più gravi e per ovvi motivi di sicurezza, potrà costituire elemento escludente per l'effettuazione delle esercitazioni in acqua libera. PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 8 di 25

9 3.6 - MiniApnea 2 Livello - "Cavalluccio" (PMAp2) Caratteristiche principali del Corso L'obiettivo principale è quello di apprendere le tecniche essenziali della subacquaticità, in modo da consentire, alla conclusione del corso, l'effettuazione in sicurezza di un percorso di "sea-watching" in gruppo, su una profondità di 2-3 m eseguendo brevi apnee per osservare gli organismi sul fondo. Denominazione MiniApnea 2 Livello Cavalluccio Codice PMAp2 Organizzazione Società o CCF Brevetto Formato credit card Abilitato al rilascio Istruttore MiniApnea (MMAp) o MiniAR (MMAr) iscritto all AIS Età minima 8 anni Requisiti minimi Brevetto di MiniApnea 1 Livello Paguro (PMAp1) Minime uscite in AL 1 Obiettivi Effettuare in sicurezza un percorso d osservazione su fondali di 2-3 m effettuando brevi apnee per osservare gli organismi sul fondo, accompagnato da un Istruttore (o AIST) abilitato, secondo i rapporti previsti dal corso Equivalenza CMAS - Visita medica Rapporto ALL/ISTR in BD 6 ALL/1 ISTR 8 ALL/1 ISTR + 1 AIST MiniApnea Rapporto ALL/ISTR in AL Come in BD Kit Requisiti Età minima: 8 anni. Brevetto MiniApnea 1 Livello "Paguro" Obiettivi Teoria (cenni) Eseguire a secco gli esercizi preparatori al nuoto. Eseguire la compensazione dell'orecchio. Comprendere i principi fondamentali del galleggiamento applicati alla variazione della capacità toracica ed ai sussidi galleggianti. Riconoscere alcuni organismi marini della zona d'immersione (con particolare riguardo a quelli potenzialmente pericolosi) Bacino delimitato A corpo libero: - trovarsi a proprio agio in acqua senza appoggi, - tuffarsi a testa dal bordo vasca (o per lo meno dimostrare di non temerlo), - mantenere il coordinamento nell'eseguire i movimenti fondamentali del nuoto a crawl e a rana, - raggiungere una profondità pari a circa 1,5 volte la propria altezza per raccogliere un oggetto, - effettuare un breve tratto a rana in immersione. Con attrezzatura (pinne, maschera, aeratore, eventuale muta e zavorra d'annullamento): - preparare, indossare ed usare correttamente l'attrezzatura da apnea (pinne, maschera, boccaglio), - svuotare il boccaglio in superficie, - percorrere almeno 50 m di nuoto pinnato, - percorrere almeno 5 m in immersione ad una profondità di 1,5 m, - raggiungere una profondità pari a 2 volte la propria altezza, - togliersi il boccaglio di bocca durante le apnee. PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 9 di 25

10 Acque Libere Attenersi alle indicazioni dell'istruttore. Effettuare la compensazione dell'orecchio medio. Togliersi il boccaglio di bocca durante le apnee. Mantenere il contatto col compagno. Mantenere il contatto col gruppo. Effettuare in gruppo un percorso in acqua libera su un fondale di circa 2 m eseguendo brevi immersioni in apnea. PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 10 di 25

11 3.7 - MiniApnea 3 Livello - "Delfino" (PMAp3) Caratteristiche principali del Corso L'obiettivo principale è quello di affinare le tecniche essenziali della subacquaticità a corpo libero e con attrezzatura (respirazione, nuoto in superficie e in immersione, capovolta), acquisendone anche le motivazioni teoriche di base in modo da consentire, alla conclusione del corso, l'effettuazione in sicurezza di un percorso di "sea-watching" in gruppo, eseguendo brevi apnee ad una profondità di 3-5 m per osservare gli organismi sul fondo. Denominazione MiniApnea 3 Livello Delfino Codice PMAp3 Organizzazione Società o CCF Brevetto Formato credit card Abilitato al rilascio Istruttore MiniApnea (MMAp) o MiniAR (MMAr) iscritto all AIS Età minima 9 anni Requisiti minimi Brevetto di MiniApnea 2 Livello Cavalluccio (PMAp2) Minime uscite in AL 1 Obiettivi - Effettuare in sicurezza un percorso d osservazione su fondali di 3-5 m eseguendo brevi apnee per osservare gli organismi sul fondo, accompagnato da un Istruttore (o AIST) abilitato, secondo i rapporti previsti dal corso - Al compimento dei 14 anni può esserne richiesta la conversione in un brevetto Turistico Apnea (PAp0) Equivalenza CMAS - Visita medica Rapporto ALL/ISTR in BD 6 ALL/1 ISTR 8 ALL/1 ISTR + 1 AIST MiniApnea Rapporto ALL/ISTR in AL Come in BD Kit Requisiti Età minima: 9 anni. Brevetto di MiniApnea 2 Livello "Cavalluccio" (PMAp2) Obiettivi In teoria Conoscere i principi elementari fisici e fisiologici della compensazione. Conoscere in maniera intuitiva il principio di Archimede. Conoscere i rischi di un'apnea prolungata. Riconoscere le specie principali di flora e fauna locali. In Bacino Delimitato A corpo libero: - trovarsi a proprio agio in acqua senza appoggi anche per periodi rilevanti, - tuffarsi correttamente dal bordo vasca, - percorrere almeno 25 m a nuoto a rana e a crawl, - effettuare una capovolta a corpo libero, - percorrere almeno 5 m a rana in immersione ad una profondità di 1,5 m. Con attrezzatura (pinne, maschera, aeratore, eventuale muta e zavorra d'annullamento): - indossare l'attrezzatura in acqua (in superficie), - pinneggiare correttamente, - svuotare la maschera, - respirare correttamente, - effettuare una serie di capovolte con attrezzatura, di cui almeno una a squadra ed una a forbice, PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 11 di 25

12 - percorrere almeno 10 m in immersione ad una profondità di 1,5 m, - togliersi il boccaglio di bocca durante le apnee. Acque Libere Attenersi alle indicazioni dell'istruttore. Effettuare la compensazione dell'orecchio medio e della maschera. Togliersi il boccaglio di bocca durante le apnee. Mantenere il contatto e prestare assistenza al compagno di coppia. Mantenere il contatto col gruppo. Effettuare in gruppo un percorso in acqua libera eseguendo brevi immersioni esplorative in apnea raggiungendo i 3-5 m, a seconda delle capacità. PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 12 di 25

13 3.8 - MiniApnea "Osservatore" (PMApO) Caratteristiche principali del Corso È la naturale conclusione ed integrazione di un corso di MiniApnea "Cavalluccio", consistente in una serie di lezioni teoriche finalizzate alla descrizione delle caratteristiche e dei comportamenti delle specie marine che verranno successivamente ricercate ed osservate durante le uscite in acqua libera. Denominazione MiniApnea Osservatore Codice PMApO Organizzazione Società o CCF Brevetto Formato credit card Abilitato al rilascio Istruttore MiniApnea (MMAp) o MiniAR (MMAr) iscritto all AIS Età minima 9 anni Requisiti minimi Brevetto di MiniApnea 2 Livello Cavalluccio (PMAp2) o MiniAR 1 Stella (PMAr1) Minime uscite in AL 2 Obiettivi Sensibilizzare l Allievo sull osservazione e sul rispetto dell ambiente marino/lacustre Equivalenza CMAS - Visita medica Rapporto ALL/ISTR in BD 6 ALL/1 ISTR 8 ALL/1 ISTR + 1 AIST MiniApnea Rapporto ALL/ISTR in AL Come in BD Kit Requisiti Età minima: 9 anni. Brevetto MiniApnea 2 Livello "Cavalluccio" (PMAp2) o MiniAR "1 Stella Marina" (PMAr1) Obiettivi Fornire all Allievo maggiori nozioni di tipo morfologico e biologico, per stimolarne lo spirito di osservazione e la capacità di riconoscere e rispettare l'ambiente. PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 13 di 25

14 3.9 - MiniApnea "Salvamento" (PMApS) Caratteristiche principali del Corso Il Corso consente di ampliare la gamma delle offerte rivolte ad Allievi particolarmente dotati e motivati. Denominazione MiniApnea Salvamento Codice PMApS Organizzazione Società o CCF Brevetto Formato credit card Abilitato al rilascio Istruttore MiniApnea (MMAp) o MiniAR (MMAr) iscritto all AIS Età minima 10 anni Requisiti minimi Brevetto di MiniApnea 3 Livello Delfino (PMAp3) o MiniAR 2 Stelle (PMAr2) Minime uscite in AL - Obiettivi Sensibilizzare l Allievo sui possibili incidenti in ambiente acquatico, sui metodi per evitarli e sui problemi di un salvataggio reale Equivalenza CMAS - Visita medica Rapporto ALL/ISTR in BD 6 ALL/1 ISTR 8 ALL/1 ISTR + 1 AIST MiniApnea Kit Denominazione MiniApnea Salvamento Requisiti Età minima: 10 anni. Brevetto MiniApnea 3 Livello "Delfino" (PMAp3) o MiniAR "2 Stelle Marine" (PMAr2) Obiettivi L'obiettivo è non tanto quello di far eseguire dei veri salvataggi, quanto quello di sensibilizzare il ragazzo sui possibili incidenti in ambiente acquatico e sui problemi che si incontrano in un salvataggio reale. Teoria Sono trattati gli aspetti essenziali dei possibili incidenti in ambiente acquatico e i metodi per evitarli: - sincope, - annegamento, - idrocuzione, - traumi da natanti, - organismi pericolosi, - norme di comportamento e di sicurezza. Bacino Delimitato Sono effettuate semplici simulazioni di salvataggio adeguate alla struttura fisica dell'allievo. PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 14 di 25

15 4 - PROGRAMMI DEI CORSI DI MINI AR Requisiti generali Tessera FIPSAS Giovani Le età minima e massima sono rispettivamente di 10 e 14 anni, differenziate per i diversi livelli Obiettivi generali Far acquisire all'allievo una discreta acquaticità e subacquaticità sia a corpo libero che con attrezzature da apnea per svolgere in sicurezza percorsi di "sea-watching" (come per MiniApnea "Cavalluccio"). Far acquisire una discreta dimestichezza con le attrezzature per l'immersione con ARA per svolgere in sicurezza brevi immersioni esplorative accompagnato da un Istruttore o AIST abilitato. Fornire nozioni di base sulla morfologia e sulla biologia marina, in modo da stimolarne lo spirito di osservazione e la capacità di riconoscere e rispettare l'ambiente Stimolarne in particolare - l'auto-controllo, mediante il superamento delle situazioni di disagio proprie dell'ambiente acquatico, - l'auto-disciplina, mediante l'accettazione delle regole proprie di un ambiente diverso, - l'auto-stima, mediante il raggiungimento di obiettivi alla sua portata, - la socializzazione, mediante l'interazione con i compagni d'immersione Rapporto Allievi/Istruttori I rapporti ALL/ISTR indicati per i vari livelli e specializzazioni si riferiscono alle attività didattiche pratiche e possono essere ridotti a discrezione dell'istruttore in funzione dell'età e del grado di affidabilità degli Allievi. Ai fini del rapporto ALL/ISTR durante le attività pratiche, l Istruttore può essere affiancato da un AIST. Ai soli fini organizzativi e non didattici (gestione del gruppo, logistica, sorveglianza, ecc.) l Istruttore può avvalersi dell assistenza di persone maggiorenni con tessera FIPSAS e brevetto AR. All apertura del corso tale personale di supporto andrà inserito nello staff didattico sotto la voce "Collaboratore" Raccomandazioni particolari Per le immersioni in acqua libera con ARA, oltre alle precauzioni previste per la normale attività subacquea, valgono le seguenti raccomandazioni particolari: - prima del corso informare adeguatamente i genitori sui possibili rischi legati all immersione con autorespiratore anche a basse profondità (barotraumi e sovradistensione polmonare), specie se abbinati a comportamenti troppo esuberanti o a patologie che potrebbero sfociare in crisi potenzialmente aggravate dal fatto di trovarsi sott acqua, - ferma restando l'età minima indicata per accedere ai diversi livelli, è compito dell'istruttore valutare, a suo insindacabile giudizio, se un Allievo abbia le caratteristiche psichiche e comportamentali che gli consentano di affrontare in sicurezza le esperienze in acqua libera, - tutte le attrezzature devono essere proporzionate alla struttura corporea degli Allievi: bombole da 5 litri, (eventualmente da 10 litri solo per gli individui più sviluppati), erogatori morbidi, boccagli di dimensioni idonee (compreso quello del secondo erogatore dell Istruttore), eventuali jacket di misura adeguata, ecc., - l'erogatore sarà singolo e munito di manometro (soprattutto se abbinato a bombole da 5 litri); il controllo della riserva, anche se insegnato agli Allievi, sarà sempre sottoposto alla verifica dell Istruttore, - nei corsi di primo e secondo livello, nei quali non è stata ancora acquisita la gestione del GAV, l'eventuale jacket servirà solo come sostegno per la bombola e, se del caso, manovrato dall Istruttore (ai fini della sicurezza è preferibile un assetto leggermente negativo al rischio di una pallonata), - le immersioni andranno sempre svolte su fondali adeguati al livello raggiunto dagli Allievi e l'ingresso in acqua avverrà preferibilmente da riva su fondali degradanti, PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 15 di 25

16 - le immersioni saranno di durata contenuta (max 25 min) e di norma limitate ad una nelle 24 ore. Nel caso di immersioni ripetitive, l intervallo di superficie dovrà essere di almeno 4 ore e, nel caso del PMAr3, non si dovranno superare i 9 m di profondità, - andranno evitate le immersioni in condizioni di scarsa sicurezza (freddo, mare mosso, corrente, notturne, ecc). Si ribadisce infine di non sottovalutare l importanza di una adeguata preparazione propedeutica nella acquaticità, i cui obiettivi, così come definiti nel percorso didattico MiniApnea, contribuiscono al raggiungimento di una maturazione equilibrata e duratura dei ragazzini/e e costituiscono parte integrante dei primi due livelli del MiniAR. Pertanto, pur essendo possibile iniziare direttamente con un corso di MiniAR, si consiglia vivamente di far completare tutto il percorso MiniApnea prima di iniziare col MiniAR. PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 16 di 25

17 4.5 - MiniAR "1 Stella Marina" (PMAr1) Caratteristiche principali del Corso È il corso d ingresso finalizzato al raggiungimento di una sufficiente acquaticità ed alla "scoperta" della respirazione subacquea. Denominazione MiniAR 1 Stella Marina Codice PMAr1 Organizzazione Società o CCF Brevetto Formato credit card Abilitato al rilascio Istruttore MiniAR (MMAr) iscritto all AIS Età minima 10 anni (compiuti o da compiere entro il 31/12) Requisiti minimi Capacità equivalenti a quelle del MiniApnea 1 Livello Paguro Raccomandato almeno un brevetto MiniApnea Minime uscite in AL 1 Abilitazione/Obiettivi - Gli stessi del MiniApnea 2 Livello Cavalluccio - Effettuare immersioni su fondali non superiori a 3 m, accompagnato da un Istruttore (o AIST) abilitato, secondo i rapporti previsti dal corso Equivalenza CMAS Children Diving Bronze Award Visita medica Rapporto ALL/ISTR in BD - Per le attività di acquaticità: 6 ALL/1 ISTR 8 ALL/1 ISTR + 1 AIST MiniAR - Per le attività ARA: 2 ALL/1 ISTR 4 ALL/1 ISTR + 1 AIST MiniAR Rapporto ALL/ISTR in AL Come in BD Kit Requisiti Età minima: 10 anni (compiuti o da compiere entro il 31 dicembre dell anno in corso). Capacità equivalenti a quelle del MiniApnea 1 Livello "Paguro" (PMAp1). Raccomandato almeno un brevetto MiniApnea Obiettivi Teoria eseguire a secco gli esercizi preparatori al nuoto, effettuare la compensazione dell'orecchio medio, comprendere i principi fondamentali del galleggiamento applicati alla variazione della capacità toracica ed ai sussidi galleggianti, comprendere in modo intuitivo i principi fisici alla base dei principali incidenti con ARA (barotrauma al timpano per mancata compensazione e sovradistensione polmonare per mancata espirazione in risalita), riconoscere i componenti essenziali di un apparecchiatura ARA (bombola, schienalino/jacket, erogatore, manometro) ed afferrarne a grandi linee il funzionamento, conoscere i segnali subacquei principali (OK, non OK, salire, scendere, tu, io, lui, lì, ho male qui, mi manca l'aria, ventila a fondo, inspira, espira), riconoscere alcuni organismi marini della zona d'immersione (con particolare riguardo a quelli potenzialmente pericolosi). 2 "Stella Marina", quale naturale parallelo alle stelle dei brevetti dei "grandi". PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 17 di 25

18 Bacino Delimitato Acquaticità (stessi obiettivi del MiniApnea "Cavalluccio"): - a corpo libero trovarsi a proprio agio in acqua senza appoggi, tuffarsi a testa dal bordo vasca (o per lo meno dimostrare di non temerlo), mantenere il coordinamento nell'eseguire i movimenti fondamentali del nuoto a crawl e a rana, raggiungere una profondità pari a circa 1,5 volte la propria altezza per raccogliere un oggetto, effettuare un breve tratto a rana in immersione. - con attrezzatura (pinne, maschera, aeratore, eventuale muta e zavorra d'annullamento) preparare, indossare ed usare correttamente l'attrezzatura da apnea (pinne, maschera, boccaglio), svuotare il boccaglio in superficie, percorrere almeno 50 m di nuoto pinnato, percorrere almeno 5 m in immersione ad una profondità di 1,5 m, raggiungere una profondità pari a 2 volte la propria altezza, togliersi il boccaglio di bocca durante le apnee. ARA - preparare la propria attrezzatura sotto il diretto controllo dell'istruttore, - vestire l'ara con l'aiuto dell'istruttore, - effettuare la presa di contatto dell'erogatore, - attenersi alle indicazioni dell'istruttore, - effettuare la compensazione dell'orecchio e della maschera, - mostrare tranquillità e continuità nella respirazione, - togliersi e rimettersi l'erogatore, restando una decina di secondi in apnea con minima espirazione, - prendere contatto e respirare dall'erogatore dell'istruttore, - effettuare lo svuotamento della maschera, - nuotare correttamente, - non trattenere il respiro in risalita. Acque Libere Acquaticità (stessi obiettivi del MiniApnea "Cavalluccio") - attenersi alle indicazioni dell'istruttore, - effettuare la compensazione dell'orecchio medio, - togliersi il boccaglio di bocca durante le apnee, - mantenere il contatto col compagno, - mantenere il contatto col gruppo, - effettuare in gruppo un percorso in acqua libera su un fondale di circa 2 m eseguendo brevi immersioni in apnea. ARA - le stesse di quelle in BD. N.B. Raccomandazioni per le attività in BD Tutte le prime esperienze stressanti (svuotamento maschera, togliersi l erogatore, ecc.), indispensabili per il raggiungimento di una adeguata tranquillità in immersione, vanno condotte alla minima profondità possibile (1-1,5m), in modo da ridurre i rischi di una eventuale emersione incontrollata. In particolare l esercizio dello svuotamento della maschera andrà preceduto da un'adeguata preparazione graduale che porti ad una respirazione tranquilla senza la stessa, prima di passare alla fase dell allagamento/svuotamento. N.B. Raccomandazioni per le immersioni in AL La profondità massima del fondale deve essere di 3 m. Il rapporto ALL/ISTR è di 1:1, eccezionalmente 2:1 per soggetti particolarmente maturi ed affidabili. L'Istruttore deve mantenere il contatto fisico con l'allievo, tenendolo per mano o per l'attrezzatura. È a carico dell'istruttore la gestione della scorta d'aria e dell'eventuale jacket. Ingresso e uscita dall'acqua vanno fatti dalla spiaggia (da una profondità massima di circa 1 m). Devono essere tassativamente evitate le discese e risalite nel blu. PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 18 di 25

19 4.6 - MiniAR "2 Stelle Marine" (PMAr2) Caratteristiche principali del Corso Nel Corso è raggiunta una maggiore dimestichezza con le attrezzature e autonomia nell'immersione, anche se questa avviene a distanza di contatto con l'istruttore; vengono apprese le regole fondamentali del comportamento di coppia. Denominazione MiniAR 2 Stelle Marine Codice PMAr2 Organizzazione Società o CCF Brevetto Formato credit card Abilitato al rilascio Istruttore MiniAR (MMAr) iscritto all AIS Età minima 10 anni compiuti (consigliato 11 anni) Requisiti minimi Brevetto di MiniAR 1 Stella Marina (PMAr1) Minime uscite in AL 1 Abilitazione/Obiettivi - Gli stessi del MiniApnea 3 Livello Delfino - Effettuare immersioni su fondali non superiori a 5 m, accompagnato da un Istruttore (o AIST) abilitato, secondo i rapporti previsti dal corso Equivalenza CMAS Children Diving Silver Award Visita medica Rapporto ALL/ISTR in BD - Per le attività di acquaticità: 6 ALL/1 ISTR 8 ALL/1 ISTR + 1 AIST MiniAR - Per le attività ARA: 4 ALL/1 ISTR (prof. max 1,5 m) 2 ALL/1 ISTR (prof. max 5 m) 6 ALL/1 ISTR + 1 AIST MiniAR (prof. max 1,5 m) Rapporto ALL/ISTR in AL - Per le attività di acquaticità: 6 ALL/1 ISTR 8 ALL/1 ISTR + 1 AIST MiniAR - Per le attività ARA: 2 ALL/1 ISTR 4 ALL/1 ISTR + 1 AIST MiniAR Kit Requisiti Età minima: 10 anni compiuti prima dell inizio del corso. Età consigliata: 11 anni. Brevetto MiniAR "1 Stella Marina" (PMAr1) Obiettivi Teoria conoscere in maniera intuitiva il principio di Archimede e la legge di Boyle-Mariotte, conoscere i principi elementari fisici e fisiologici della compensazione, descrivere sommariamente le caratteristiche ed il funzionamento dei componenti essenziali di un apparecchiatura ARA (bombola, schienalino/jacket, erogatore, manometro), conoscere i rischi di un'apnea prolungata, conoscere i rischi di un'immersione con ARA (barotraumi, sovradistensione polmonare, affanno) ed i metodi per evitarli (compensazione, controllo della respirazione, sgancio della zavorra se in superficie ed in emergenza), riconoscere le specie principali di flora e fauna locali. PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 19 di 25

20 Bacino Delimitato Acquaticità (stessi obiettivi del MiniApnea "Delfino") - a corpo libero trovarsi a proprio agio in acqua senza appoggi anche per periodi rilevanti, tuffarsi correttamente dal bordo vasca, percorrere almeno 25 m a nuoto a rana e a crawl, effettuare una capovolta a corpo libero, percorrere almeno 5 m a rana in immersione ad una profondità di 1,5 m. - con attrezzatura (pinne, maschera, aeratore, eventuale muta e zavorra d'annullamento) indossare l'attrezzatura in acqua (in superficie), pinneggiare correttamente, svuotare la maschera, respirare correttamente, effettuare una serie di capovolte con attrezzatura, di cui almeno una a squadra ed una a forbice, percorrere almeno 10 m in immersione ad una profondità di 1,5 m, togliersi il boccaglio di bocca durante le apnee. ARA - attenersi alle indicazioni dell'istruttore, - preparare la propria attrezzatura assieme al compagno (con verifica finale dell'istruttore), - provvedere alla manutenzione ordinaria dell'attrezzatura (controllo O-ring, controllo della pressione, sciacquatura, rimessaggio), - assistere il compagno nella vestizione, - respirare correttamente nelle diverse posizioni (prono, supino, in verticale), - restare da fermo senza maschera (togliersi la maschera; respirare, soffiare dal naso, mantenere gli occhi aperti senza maschera; rimettersi e svuotare la maschera), - effettuare qualche atto respiratorio alternato col compagno d'immersione, - leggere il manometro e segnalare all'istruttore il raggiungimento dei 100 bar e della riserva. Acque Libere Acquaticità (stessi obiettivi del MiniApnea "Delfino") - attenersi alle indicazioni dell'istruttore, - effettuare la compensazione dell'orecchio medio e della maschera, - togliersi il boccaglio di bocca durante le apnee, - mantenere il contatto e prestare assistenza al compagno di coppia, - mantenere il contatto col gruppo, - effettuare in gruppo un percorso in acqua libera eseguendo brevi immersioni esplorative in apnea raggiungendo i 3-5 m, a seconda delle capacità. ARA. Le stesse del Bacino Delimitato ed inoltre: - mantenere il contatto costante col compagno e segnalarne eventuali comportamenti anomali, - sganciare la zavorra in superficie in situazione di emergenza, - effettuare un breve percorso in superficie completamente attrezzato mantenendo la direzione. N.B. Raccomandazioni per le immersioni in AL La profondità massima del fondale deve essere di 5 m. Il rapporto Allievi/Istruttori è di 1:1, eccezionalmente 2:1 per soggetti particolarmente maturi ed affidabili. L'Istruttore deve mantenersi a distanza di contatto con la coppia di Allievi, in modo da poter intervenire tempestivamente in caso di bisogno. È a carico dell'istruttore la gestione della scorta d'aria e dell'eventuale jacket. Ingresso e uscita dall'acqua vanno fatti in prossimità della riva, meglio se su fondale degradante lentamente e comunque da una profondità massima di circa 2 m. Devono essere evitate le discese e risalite nel blu. PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 20 di 25

21 4.7 - MiniAR "Jacket" (PMArJ) Caratteristiche principali del Corso Nel Corso è appreso l'uso del GAV. Denominazione MiniAR Jacket Codice PMArJ Organizzazione Società o CCF Brevetto Formato credit card Abilitato al rilascio Istruttore MiniAR (MMAr) iscritto all AIS Età minima 12 anni Requisiti minimi Brevetto di MiniAR 2 Stelle Marine (PMAr2) Minime uscite in AL 1 Obiettivi Effettuare immersioni su fondali non superiori a 5 m, con uso del giubbetto equilibratore, accompagnato da un Istruttore (o AIST) abilitato, secondo i rapporti previsti dal corso Equivalenza CMAS - Visita medica Rapporto ALL/ISTR in BD 2 ALL/1 ISTR 4 ALL/1 ISTR + 1 AIST MiniAR Rapporto ALL/ISTR in AL Come in BD Kit Requisiti Età minima: 12 anni. Profondità massima: 5 m. Brevetto MiniAR "2 Stelle Marine" (PMAr2) Obiettivi Teoria conoscere le parti essenziali di un GAV e le loro funzioni, conoscerne il principio di funzionamento, vantaggi e pericoli. Bacino Delimitato fissare il jacket alla bombola, collegare la frusta di carico, controllarne la funzionalità, acquisire la padronanza delle funzioni di carico/scarico del gruppo ARA-Jacket senza indossarlo, in una zona che consenta all Allievo di stare in piedi, con la testa emersa, assumere l'assetto positivo in superficie, assumere l'assetto leggermente negativo per l'immersione, controllare la velocità di discesa, assumere l'assetto neutro nuotando in immersione, controllare l'assetto mediante la respirazione, mantenere l assetto neutro, orizzontale, senza l uso delle pinne, simulando una sosta di sicurezza, controllare la velocità di risalita, provvedere alla manutenzione ordinaria dell attrezzatura. Acque Libere Le stesse del Bacino Delimitato. N.B. Raccomandazioni per le attività in BD Poiché un uso scorretto del GAV può di innescare un risalita incontrollata, si raccomanda di iniziare le prime esperienze a profondità irrisoria e di verificare con cura l acquisizione consapevole delle tecniche d uso, prima di avventurarsi a profondità maggiori ed in acqua libera. PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 21 di 25

22 N.B. Raccomandazioni per le immersioni in AL Quando l Allievo ha raggiunto una adeguata dimestichezza e tranquillità nell uso del GAV, è possibile effettuare discese e risalite anche lungo un cavo guida, purché su un fondale di 5 m di profondità massima. Anche dopo il conseguimento della specialità "Jacket", l'uso dello stesso deve essere effettuato sotto la supervisione dell'istruttore. Si raccomanda di non lasciarsi influenzare dalla capacità dei giovanissimi di acquisire con naturalezza comportamenti virtuosi spesso ignoti a molti Allievi adulti, in quanto instabilità emotiva e ridotta percezione del rischio sono sempre in agguato. PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 22 di 25

23 4.8 - MiniAR "3 Stelle Marine" (PMAr3) Caratteristiche principali del Corso Viene raggiunta una discreta padronanza delle tecniche di immersione che possono consentire di scendere fino a 10 m di profondità in coppia con un Istruttore (o AIST) abilitato. Al compimento del 14 anno d età, il titolare di Brevetto MiniAR "3 Stelle Marine" può richiedere il rilascio del Brevetto Turistico (P0). Denominazione MiniAR 3 Stelle Marine Codice PMAr3 Organizzazione Società o CCF Brevetto Formato credit card Abilitato al rilascio Istruttore MiniAR (MMAr) iscritto all AIS Età minima 12 anni Requisiti minimi Brevetto di MiniAR Jacket (MArJ) Minime uscite in AL 2 Abilitazione - Effettuare immersioni su fondali non superiori a 10 m, accompagnato da un Istruttore (o AIST) abilitato, secondo i rapporti previsti dal corso - Al compimento dei 14 anni può esserne richiesta la conversione in un brevetto Turistico AR (P0) Equivalenza CMAS Children Diving Gold Award Visita medica Rapporto ALL/ISTR in BD - 2 ALL/1 ISTR - 4 ALL/1 ISTR + 1 ISTR MiniAR Rapporto ALL/ISTR in AL - Fino a 5 m: 2 ALL/1 ISTR 4 ALL/1 ISTR + 1 AIST MiniAR - Da 5 a 10 m: 1 ALL/1 ISTR 2 ALL/1 ISTR + 1 AIST MiniAR Kit Requisiti Età minima: 12 anni. Profondità massima: 10 m. Brevetto MiniAR "Jacket" (PMArJ) Obiettivi In particolare, il MiniAR "3 Stelle Marine" dovrà essere in grado di Teoria applicare le conoscenze scolastiche di fisiologia dell'apparato uditivo, respiratorio e cardio-circolatorio ed alla comprensione dei possibili incidenti, applicare le conoscenze scolastiche a semplici esempi pratici di calcolo di pressioni, consumi, autonomie, conoscere i pericoli di una immersione prolungata a profondità rilevante, conoscere il principio di funzionamento, i vantaggi ed i pericoli del jacket, conoscere le norme di sicurezza in gruppo, conoscere le norme di sicurezza essenziali dell'immersione (segnalazioni, distanze dalle opere portuali, ecc), conoscere alcuni fenomeni meteo-marini potenzialmente pericolosi (venti, temporali, moto ondoso, correnti, maree, ecc.). PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 23 di 25

24 Bacino Delimitato gestire adeguatamente il jacket, effettuare un percorso in immersione senza maschera, a distanza di contatto, ma senza contatto fisico con l'istruttore (almeno 10 m) (simula una risalita di emergenza senza maschera). Acque Libere Prima dell'immersione - entrare in acqua dopo l'istruttore, - non occupare il punto di ingresso, - rimanere con il compagno in superficie, - immergersi al segnale dell'istruttore. In immersione - stessi obiettivi della specialità Jacket, - scendere e risalire lungo un cavo guida su un fondale di 5 m, - rimanere con l'istruttore ed il suo gruppo, - mantenere la quota dell'istruttore, - stare attento ai segnali degli altri subacquei, - risalire in superficie quando l'istruttore lo segnala, - effettuare una risalita di emergenza senza maschera da profondità limitata (3 m). Al ritorno - seguire il gruppo e rimanere col compagno, - uscire dall'acqua quando il punto di risalita è libero, - non occupare il punto di risalita, - curare il rimessaggio dell'attrezzatura in uno spazio comune. N.B. Raccomandazioni per le immersioni in Acque Libere. La profondità massima del fondale deve essere di 10 m, che non rappresenta comunque l obiettivo principale del corso. Il rapporto Allievi/Istruttori è al massimo di 2:1 fino ai 5 m e di 1:1 dai 5 ai 10 m. L'Istruttore deve mantenersi a distanza di braccio con l Allievo, in modo da poter intervenire tempestivamente in caso di bisogno. Le discese e risalite possono essere effettuate anche lungo un cavo guida, purché lo stesso sia posizionato su un fondale di 5 m. L'immersione a 10 m non può superare i 25 minuti e deve prevedere la sosta di sicurezza. Nel caso di immersioni ripetitive, l intervallo di superficie dovrà essere di almeno 4 ore e non si dovranno superare i 9 m di profondità. PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 24 di 25

25 4.9 - MiniAR "Barca" (PMArB) Caratteristiche principali del Corso Consente di effettuare delle immersioni partendo da una barca comunque ancorata in vicinanza della riva e su un fondale max di 5 m con immersione/risalita lungo la cima dell'ancora. Denominazione MiniAR Barca Codice PMArB Organizzazione Società o CCF Brevetto Formato credit card Abilitato al rilascio Istruttore MiniAR (MMAr) iscritto all AIS Età minima 12 anni Requisiti minimi Brevetto di MiniAR 3 Stelle Marine (PMAr3) Minime uscite in AL 1 Obiettivi Effettuare immersioni da una barca ancorata su un fondale non superiore a 5 m, accompagnato da un Istruttore (o AIST) abilitato, secondo i rapporti previsti dal corso Equivalenza CMAS - Visita medica Rapporto ALL/ISTR in AL - Fino a 5 m: 2 ALL/1 ISTR 4 ALL/1 ISTR + 1 AIST MiniAR - Da 5 a 10 m: 1 ALL/1 ISTR 2 ALL/1 ISTR + 1 AIST MiniAR Kit Requisiti Età minima: 12 anni. Età consigliata: 13 anni. Profondità massima: 10 m. Brevetto MiniAR "3 Stelle Marine" (PMAr3) Obiettivi Acquisire le nozioni teorico-pratiche necessarie ad affrontare in sicurezza un'immersione partendo da un natante (sicurezza, logistica, procedure di entrata e di uscita dall'acqua, elementi di marineria, ecc.). PD-MiniSub_ FIPSAS 2015 pag. 25 di 25

MINIAPNEA 3 Grado Delfino PMAp3. FINALITÀ: destinato a chi ha discreta acquaticità iniziale.

MINIAPNEA 3 Grado Delfino PMAp3. FINALITÀ: destinato a chi ha discreta acquaticità iniziale. MINIAPNEA 3 Grado Delfino PMAp3 FINALITÀ: destinato a chi ha discreta acquaticità iniziale. OBIETTIVO GENERICO: apprendere le basilari nozioni teorico-pratiche della subacquaticità per effettuare un percorso

Dettagli

PROGRAMMA CORSO DI 1 GRADO/APNEA 2016 PRESENTAZIONE CORSO: 14 gennaio 2016 in sede BluSub - Campalto ore 20.00

PROGRAMMA CORSO DI 1 GRADO/APNEA 2016 PRESENTAZIONE CORSO: 14 gennaio 2016 in sede BluSub - Campalto ore 20.00 PROGRAMMA CORSO DI 1 GRADO/APNEA 2016 PRESENTAZIONE CORSO: 14 gennaio 2016 in sede BluSub - Campalto ore 20.00 Data giovedì 14/01/2016 Ore 20.00 / 21.30 T0 - Presentazione del Corso Abilitazioni e obiettivi

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione NITROX BASE

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso Base TURISTICO AR PD-P0_150323

Dettagli

Da domenica 15 marzo a domenica 19 aprile, dalle 10,00 alle 12,00

Da domenica 15 marzo a domenica 19 aprile, dalle 10,00 alle 12,00 METAMAUCO SUB - PADOVA Programma didattico CAVALLUCCIO Luogo: Centro sportivo 2000 Padova Da domenica 15 marzo a domenica 19 aprile, dalle 10,00 alle 12,00 Direttore del corso: Nicola Tiso Istruttori Minisub:

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione NITROX BASE

Dettagli

NITROX GAS BLENDER (Preparatore di miscele Nitrox)

NITROX GAS BLENDER (Preparatore di miscele Nitrox) ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione NITROX GAS

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea BREVETTO TURISTICO PD-P0_110114 Caratteristiche

Dettagli

IMMERSIONE IN CORRENTE, PROFONDA O NEL BLU

IMMERSIONE IN CORRENTE, PROFONDA O NEL BLU ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione IMMERSIONE

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione MONOPINNA

Dettagli

OPERATORE DI PROTEZIONE CIVILE

OPERATORE DI PROTEZIONE CIVILE ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione OPERATORE

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione MUTA STAGNA

Dettagli

FOTOGRAFIA SUBACQUEA DI 1 GRADO

FOTOGRAFIA SUBACQUEA DI 1 GRADO ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione FOTOGRAFIA

Dettagli

S* CMAS.CH. CMAS.CH Formazione secondo CMAS International

S* CMAS.CH. CMAS.CH Formazione secondo CMAS International S* CMAS.CH CMAS.CH Formazione secondo CMAS International INDICE 1 SCOPO... 3 2 DEFINIZIONE... 3 Organizzazione e durata della formazione... 3 Ammissione al corso... 3 Chiusura e certificato... 3 3 OBBIETTIVI

Dettagli

Da domenica 15 marzo a domenica 19 aprile, dalle 10,00 alle 12,00

Da domenica 15 marzo a domenica 19 aprile, dalle 10,00 alle 12,00 Programma didattico delfino Luogo: Centro sportivo 2000 Padova Da domenica 15 marzo a domenica 19 aprile, dalle 10,00 alle 12,00 Direttore del corso: Maria Chiara Zampieri Istruttori Minisub: Angela Ruzzante

Dettagli

ORIENTAMENTO E NAVIGAZIONE SUB

ORIENTAMENTO E NAVIGAZIONE SUB ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione ORIENTAMENTO

Dettagli

SCUOLA SOMMOZZATORI DI CATANIA CORSO BASICO PROGRAMMA DI ADDESTRAMENTO

SCUOLA SOMMOZZATORI DI CATANIA CORSO BASICO PROGRAMMA DI ADDESTRAMENTO SCUOLA SOMMOZZATORI DI CATANIA CORSO BASICO PROGRAMMA DI ADDESTRAMENTO 1 SETTIMANA 1 LEZIONE IN AULA MARTEDI ORE 19,30 Termoregolazione e perdita di calore in acqua. Le caratteristiche della sottomuta,

Dettagli

Corso. Assistente Bagnante

Corso. Assistente Bagnante Corso Assistente Bagnante Anno 2005 / 2006 Federazione Italiana Pesca Sportiva ed Attività Subacquee Corso per Assistente Bagnante per Piscina Caratteristiche principali Denominazione Assistente Bagnante

Dettagli

CORSO BASICO PROGRAMMA DI ADDESTRAMENTO

CORSO BASICO PROGRAMMA DI ADDESTRAMENTO CORSO BASICO PROGRAMMA DI ADDESTRAMENTO 1 SETTIMANA 1 LEZIONE IN AULA MARTEDI ORE 19,45 Termoregolazione e perdita di calore in acqua. Le caratteristiche della sottomuta, della muta, dei calzari e dei

Dettagli

SOMMOZZATORE AR DIVERSAMENTE ABILE

SOMMOZZATORE AR DIVERSAMENTE ABILE ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso Base SOMMOZZATORE AR DIVERSAMENTE

Dettagli

IMMERSIONE SU RELITTI O SECCHE

IMMERSIONE SU RELITTI O SECCHE ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione IMMERSIONE

Dettagli

Programma del Corso di Monopinna in Apnea

Programma del Corso di Monopinna in Apnea FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma del Corso di Monopinna in Apnea Brevetto di Monopinna in Apnea Denominazione Monopinna in Apnea Codice PApm Organizzazione Società

Dettagli

ORIENTAMENTO E NAVIGAZIONE SUB

ORIENTAMENTO E NAVIGAZIONE SUB ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione ORIENTAMENTO

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO. Programma di Formazione per Introduzione all Apnea Sportiva

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO. Programma di Formazione per Introduzione all Apnea Sportiva FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO Programma di Formazione per Introduzione all Apnea Sportiva Discovery Apnea Diver CMAS PApn0 Programmi di Apnea Con il termine Apnea

Dettagli

Programma di Formazione per Apneista Agonista

Programma di Formazione per Apneista Agonista FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Apneista Agonista Federazione Italiana Pesca Sportiva e Brevetto Apneista Agonista Denominazione Apneista Agonista

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione IMMERSIONE

Dettagli

Programma di Formazione per Istruttore di Monopinna in Apnea

Programma di Formazione per Istruttore di Monopinna in Apnea FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Istruttore di Monopinna in Apnea Brevetto di Istruttore di Monopinna in Apnea Denominazione Istruttore di Monopinna

Dettagli

Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva

Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva Federazione Italiana Pesca Sportiva e Brevetto di Tecnico di Apnea Sportiva Denominazione

Dettagli

PROVA GRATUITA BOMBOLE E/O APNEA IN PISCINA A CREAZZO Mercoledì 4 ottobre ORE 21

PROVA GRATUITA BOMBOLE E/O APNEA IN PISCINA A CREAZZO Mercoledì 4 ottobre ORE 21 Settore SUB Vicenza, 20/09/2017 Circolare nr. 2634 Responsabile: Rech G. Il Centro Subacqueo Nord Italia, affiliato alla FIPSAS/CMAS e al CONI, propone ai Soci del Circolo Dipendenti corsi di acquaticità,

Dettagli

FAC SIMILE. Pagina iniziale F.I.P.S.A.S. DIDATTICA SUBACQUEA. Curriculum Personale dell Istruttore A.R. in formazione. foto

FAC SIMILE. Pagina iniziale F.I.P.S.A.S. DIDATTICA SUBACQUEA. Curriculum Personale dell Istruttore A.R. in formazione. foto Curriculum Personale dell Istruttore A.R. in formazione Schede di affiancamento Specializz. Complementari Brevetti SUB Smz. P1 n Smz.. P2 n Smz. P3 n Altro Codice e n brevetto 1 Specializzazione 2 Specializzazione

Dettagli

PROGETTO SAFE N SWIM & ASSISTENTI BAGNANTI

PROGETTO SAFE N SWIM & ASSISTENTI BAGNANTI Vinovo PROGETTO SAFE N SWIM & ASSISTENTI BAGNANTI Inizia il percorso per diventare un professionista della sicurezza in acqua. Scegli il corso adatto alle tue esigenze: CORSO SAFE N SWIM imparerai tutte

Dettagli

Programma di Formazione per Apneista Sportivo Indoor

Programma di Formazione per Apneista Sportivo Indoor FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Apneista Sportivo Indoor Federazione Italiana Pesca Sportiva e Brevetto Apneista Sportivo Indoor Denominazione

Dettagli

Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva

Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva Brevetto di Allenatore di Apnea Sportiva Denominazione Allenatore di Apnea Sportiva

Dettagli

ORIENTAMENTO E NAVIGAZIONE SUB

ORIENTAMENTO E NAVIGAZIONE SUB ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione ORIENTAMENTO

Dettagli

OPERATORE DI CAMERA IPERBARICA

OPERATORE DI CAMERA IPERBARICA ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione OPERATORE

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione MUTA STAGNA

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK CENTRO STUDI RICERCA E FORMAZIONE

FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK CENTRO STUDI RICERCA E FORMAZIONE FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK CENTRO STUDI RICERCA E FORMAZIONE PROPOSTA CONTENUTI CORSO IFAA Redatto da FRANCESCO SALVATO e condiviso con i maestri di canoa presenti al seminario di Milano il 16-11-13

Dettagli

Programma di Formazione per Apneista Agonista Indoor

Programma di Formazione per Apneista Agonista Indoor FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Apneista Agonista Indoor Federazione Italiana Pesca Sportiva e Brevetto Apneista Agonista Indoor Denominazione

Dettagli

ORGANIZZA CORSO - ESAME PER ISTRUTTORI MINISUB BRESCIA FEBBRAIO 2011

ORGANIZZA CORSO - ESAME PER ISTRUTTORI MINISUB BRESCIA FEBBRAIO 2011 ORGANIZZA CORSO - ESAME PER ISTRUTTORI MINISUB BRESCIA 18-19-20 FEBBRAIO 2011 Il corso-esame prevede due sezioni: Corso di Formazione per Istruttori Minisub Esami per Istruttori Miniapnea (MMAp) e per

Dettagli

SOMMOZZATORE DI 1 GRADO AR

SOMMOZZATORE DI 1 GRADO AR ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso Base SOMMOZZATORE DI 1 GRADO

Dettagli

Federazione Italiana Pesca Sportiva ed Attività Subacquee. Corso per sommozzatore sportivo di 1 Grado. Caratteristiche principali.

Federazione Italiana Pesca Sportiva ed Attività Subacquee. Corso per sommozzatore sportivo di 1 Grado. Caratteristiche principali. Federazione Italiana Pesca Sportiva ed Attività Subacquee Corso per sommozzatore sportivo di 1 Grado Caratteristiche principali Denominazione 1 Grado AR Codice P1 Organizzazione Società affiliate o CCF

Dettagli

Operatore di Protezione Civile

Operatore di Protezione Civile CONI CMAS FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITA SUBACQUEE Programma Corso di specializzazione in Operatore di Protezione Civile by G. Rapetti Rel. 12-99 Estratto dal REGOLAMENTO GENERALE ATTIVITA

Dettagli

Settore SUB Vicenza, 16 settembre 2015 Circolare nr Responsabile: Rech G.

Settore SUB Vicenza, 16 settembre 2015 Circolare nr Responsabile: Rech G. Settore SUB Vicenza, 16 settembre 2015 Circolare nr. 2176 Responsabile: Rech G. Il Centro Subacqueo Nord Italia, affiliato alla FIPSAS/CMAS, e al CONI ripropone l offerta ai Soci del Circolo Dipendenti

Dettagli

TDI Cavern Diver Course PRESENTAZIONE

TDI Cavern Diver Course PRESENTAZIONE PRESENTAZIONE Questo corso addestra i subacquei e fornisce le esperienze necessarie per effettuare con competenza e sicurezza immersioni in grotte e ambienti ostruiti al limite di penetrazione della luce

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO. Programma di Formazione per Apneista Sportivo di Base

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO. Programma di Formazione per Apneista Sportivo di Base FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO Programma di Formazione per Apneista Sportivo di Base One Star Apnea Diver CMAS PApn1 Programmi di Apnea Con il termine Apnea (diver

Dettagli

Il mondo della subacquea incontra la scuola

Il mondo della subacquea incontra la scuola Il mondo della subacquea incontra la scuola 1. Motivazioni e finalità del progetto Negli ultimi anni le discipline sportive subacquee (apnea, immersione con autorespiratore ARA) hanno conosciuto una grande

Dettagli

UN'ESTATE da MINISUB. con il CIRCOLO SOMMOZZATORI TRIESTE VUOI IMPARARE AD USARE CORRETTAMENTE PINNE, MASCHERA E BOCCAGLIO?

UN'ESTATE da MINISUB. con il CIRCOLO SOMMOZZATORI TRIESTE VUOI IMPARARE AD USARE CORRETTAMENTE PINNE, MASCHERA E BOCCAGLIO? VUOI IMPARARE AD USARE CORRETTAMENTE PINNE, MASCHERA E BOCCAGLIO? UN'ESTATE da MINISUB con il CIRCOLO SOMMOZZATORI TRIESTE Che ne dici di imparare i trucchi per scendere sott'acqua con facilità e sicurezza,

Dettagli

Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva Indoor

Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva Indoor FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva Indoor Federazione Italiana Pesca Sportiva e Brevetto di Tecnico di Apnea Sportiva

Dettagli

SOMMOZZATORE DI 1 GRADO AR

SOMMOZZATORE DI 1 GRADO AR ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso Base SOMMOZZATORE DI 1 GRADO

Dettagli

IL NUOTO IN CARTELLA. Progetto nuoto per la scuola per l Europa. Rif. Multisport Ilaria Pirelli tel. 0521257040 ilaria.pirelli@multisport-parma.

IL NUOTO IN CARTELLA. Progetto nuoto per la scuola per l Europa. Rif. Multisport Ilaria Pirelli tel. 0521257040 ilaria.pirelli@multisport-parma. IL NUOTO IN CARTELLA Progetto nuoto per la scuola per l Europa Divisione in gruppi: 1. Ambientamento Socializzazione; Rilassatezza; Educazione respiratoria. 2. Prime forme propulsive Sviluppo coordinazione;

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione IMMERSIONE

Dettagli

TDI intro cave Diver Course PRESENTAZIONE

TDI intro cave Diver Course PRESENTAZIONE PRESENTAZIONE Questo corso e' un'introduzione alle tecniche di base dell'immersione in grotta. L'Introductory Cave (INTRO TO CAVE) e' il secondo livello di addestramento nella progressione delle corrette

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO. Programma di Formazione per Apneista Agonista Indoor

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO. Programma di Formazione per Apneista Agonista Indoor FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO Programma di Formazione per Apneista Agonista Indoor Two Stars Pool Diver CMAS PApP2 Apnea indoor pool Con il termine indoor (pool

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione MUTA STAGNA

Dettagli

SOMMOZZATORE DI 1 GRADO AR

SOMMOZZATORE DI 1 GRADO AR ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso Base SOMMOZZATORE DI 1 GRADO

Dettagli

SOMMOZZATORE DI 1 GRADO AR

SOMMOZZATORE DI 1 GRADO AR ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso Base SOMMOZZATORE DI 1 GRADO

Dettagli

Scuola Sommozzatori di Catania Corso speciale NUCLEI OMEGA

Scuola Sommozzatori di Catania Corso speciale NUCLEI OMEGA Scuola Sommozzatori di Catania Corso speciale NUCLEI OMEGA 1 ALLENAMENTO IN PISCINA Tuffo di superficie e nuoto stile libero m. 50. Tuffo di superficie e nuoto stile rana m. 50. Zavorra kg. 2 indossata,

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE SARDO UOMO A MARE!!!!!! PROGETTO DIDATTICO DI SICUREZZA E DI EDUCAZIONE IN AMBIENTE ACQUATICO

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE SARDO UOMO A MARE!!!!!! PROGETTO DIDATTICO DI SICUREZZA E DI EDUCAZIONE IN AMBIENTE ACQUATICO UOMO A MARE!!!!!! PROGETTO DIDATTICO DI SICUREZZA E DI EDUCAZIONE IN AMBIENTE ACQUATICO PREMESSA La morte per sommersione e annegamento rappresenta, oggi, la terza causa al mondo di disgrazie mortali accidentali.

Dettagli

SOMMOZZATORE DI 1 GRADO AR "PROGRAMMA MARE"

SOMMOZZATORE DI 1 GRADO AR PROGRAMMA MARE ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso Base SOMMOZZATORE DI 1 GRADO

Dettagli

Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva Indoor One Star Pool Instructor CMAS MApP1

Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva Indoor One Star Pool Instructor CMAS MApP1 FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva Indoor One Star Pool Instructor CMAS MApP1 Apnea indoor pool Con il termine

Dettagli

Programmi Didattici Pesca in Apnea Attività Subacquee

Programmi Didattici Pesca in Apnea Attività Subacquee C.M.A.S. C.O.N.I. C.I.P.S. FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITA SUBACQUEE E NUOTO PINNATO (F. I. P. S. A. S.) Viale Tiziano, 70-00196 Roma Programmi Didattici Pesca in Apnea Attività Subacquee

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO. Settore Attività Subacquee e Nuoto Pinnato

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO. Settore Attività Subacquee e Nuoto Pinnato FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO Programma di Formazione per Apneista Sportivo Two Stars Apnea Diver CMAS PApn2 Programmi di Apnea Con il termine Apnea (diver and

Dettagli

BIOLOGIA SUBACQUEA 1 GRADO

BIOLOGIA SUBACQUEA 1 GRADO ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione BIOLOGIA

Dettagli

PROGETTO LA SCUOLA VA IN ACQUA. ISTITUTO SCOLASTICO PARITARIO DON Mauro CORSO ITALIA, VILLARICCA (NA)

PROGETTO LA SCUOLA VA IN ACQUA. ISTITUTO SCOLASTICO PARITARIO DON Mauro CORSO ITALIA, VILLARICCA (NA) PROGETTO LA SCUOLA VA IN ACQUA ISTITUTO SCOLASTICO PARITARIO DON Mauro CORSO ITALIA, 609-80010 VILLARICCA (NA) IN COLLABORAZIONE CON LA PISCINA EUROPA Il Progetto è rivolto alle classi 1-2-3 Media e alle

Dettagli

PTA DECOMPRESSION CUE CARD

PTA DECOMPRESSION CUE CARD Obiettivo di esecuzione Briefing Analisi della miscela da utilizzare Pianificazione dell immersione Preparazione Vestizione Controllo attrezzatura Ingresso in acqua Controlli di superficie Discesa con

Dettagli

A.R.O. Autorespiratore ad Ossigeno

A.R.O. Autorespiratore ad Ossigeno FEDERAZIONE SPORTIVA NAZIONALE RICONOSCIUTA DAL CONI ITA F00 - MEMBRO FONDATORE DELLA CMAS CONFEDERAZIONE MONDIALE ATTIVITÀ SUBACQUEE FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica

Dettagli

CORSI DI APNEA DISCOVERY - OPEN ADVANCED - DEEP CON DIDATTICA APNEA ACADEMY

CORSI DI APNEA DISCOVERY - OPEN ADVANCED - DEEP CON DIDATTICA APNEA ACADEMY CORSI DI APNEA DISCOVERY - OPEN ADVANCED - DEEP CON DIDATTICA APNEA ACADEMY L Associazione Sportiva Dilettantistica Vicenzapnea A.S.D. (affiliata al C.O.N.I. e al C.S.I.) organizza corsi di apnea DISCOVERY,

Dettagli

Panoramica del corso

Panoramica del corso Panoramica del corso Questo corso addestra e dona ai subacquei le esperienze necessarie per immergersi con competenza e sicurezza in aria fino alla profondità massima di quarantacinque (45) metri, in immersioni

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE FEDERAZIONE SPORTIVA NAZIONALE RICONOSCIUTA DAL CONI ITA F00 - MEMBRO FONDATORE DELLA CMAS CONFEDERAZIONE MONDIALE ATTIVITÀ SUBACQUEE FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica

Dettagli

BIOLOGIA SUBACQUEA 2 GRADO

BIOLOGIA SUBACQUEA 2 GRADO ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione BIOLOGIA

Dettagli

COMPETENZE MINIM ESD / AESD

COMPETENZE MINIM ESD / AESD Questo documento rappresenta una sintesi riepilogativa degli standard minimi ESD (European Scientific Diver) ed AESD (Advanced European Scientific Diver) predisposti dall ESDP (European Scientific Diving

Dettagli

IMEMERSIONE SOTTO I GHIACCI

IMEMERSIONE SOTTO I GHIACCI ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione IMEMERSIONE

Dettagli

Capitaneria di Porto di Savona

Capitaneria di Porto di Savona Capitaneria di Porto di Savona Una bottiglia dì plastica impiega dai 400 ai 1000 anni per degradarsi in mare mentre sacchetti di plastica alla deriva possono soffocare tonni, tartarughe e cetacei. QUANDO

Dettagli

Progetto Acqua & Scuola

Progetto Acqua & Scuola Progetto Acqua & Scuola Anno scolastico 2010-2011 Federazione Italiana Nuoto Comitato Regionale Veneto FIN Veneto Acqua & Scuola - a.s. 2010-2011 1 Settore Istruzione Tecnica Salvamento Protezione Civile

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO. Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO. Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva One Star Apnea Instructor CMAS MApn1 Programmi di Apnea Con il termine Apnea

Dettagli

A.R.O. Autorespiratore ad Ossigeno

A.R.O. Autorespiratore ad Ossigeno ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione A.R.O. Autorespiratore

Dettagli

CURRICOLO DI EDUCAZIONE MOTORIA FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO DI EDUCAZIONE MOTORIA FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI EDUCAZIONE MOTORIA FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA Nuclei tematici Il corpo e le sue funzioni senso percettive Il movimento del corpo e la sua relazione con lo spazio ed il tempo Traguardi

Dettagli

Obiettivi generali. Contenuti. Educazione fisica (Sport, educazione corporea)

Obiettivi generali. Contenuti. Educazione fisica (Sport, educazione corporea) Educazione fisica (Sport, educazione corporea) Obiettivi generali Il corso d educazione fisica prevede 2 ore settimanali dal primo al terzo anno. Gli obiettivi generali sono i seguenti: L insegnamento

Dettagli

Immersione per disabili

Immersione per disabili CONI CMAS FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITA SUBACQUEE Programma Corso di specializzazione in Immersione per disabili by G. Magnino/P. Tealdo Rel. 09-00 1 Estratto dal REGOLAMENTO GENERALE

Dettagli

Ordinanza Presidenziale n 12 del Attivazione Corso per Operatore Polivalente di Salvataggio in acqua e prove di rivalutazione IL PRESIDENTE

Ordinanza Presidenziale n 12 del Attivazione Corso per Operatore Polivalente di Salvataggio in acqua e prove di rivalutazione IL PRESIDENTE IL PRESIDENTE VISTO il Decreto Legislativo 28 settembre 2012, n. 178 Riorganizzazione dell'associazione italiana della Croce Rossa (C.R.I.), a norma dell'articolo 2 della legge 4 novembre 2010, n. 183,

Dettagli

Le attività di InfoRmare

Le attività di InfoRmare Associazione Sportiva Dilettantistica e di Promozione Sociale Piazza De Amicis 26, 800, Imperia (IM) P.I.e C.F 05590080-Tel 328 9763055- info@informare.net Le attività di InfoRmare Il catalogo delle attività

Dettagli

LA SUBACQUEA A SCUOLA

LA SUBACQUEA A SCUOLA GLOBAL DIVING AGENCY CIRCOLO SUBACQUEO PAVIA LA SUBACQUEA A SCUOLA CIRCOLO SUBACQUEO PAVIA LA SUBAQUEA A SCUOLA IRCOLO SUBACQUEREO PAVIA UN IMMERSIONE NELLO SPORT, NELLA FISICA, E NELLA BIOLOGIA MARINA.

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITA SUBACQUEE

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITA SUBACQUEE CONI CMAS FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITA SUBACQUEE Programma Corsi per Apneisti 1-2 - 3 Grado C.S.F. didattica Apnea Rel. 02-00 by gruppo lavoro Friuli V.G. Estratto dal REGOLAMENTO GENERALE

Dettagli

Test di base di nuoto 1-7 Nuovo contenuto 2010

Test di base di nuoto 1-7 Nuovo contenuto 2010 Test di base di nuoto 1-7 Nuovo contenuto 2010 Sono già 10 anni che i 4 test di base sono aumentati a 7, e molti bambini hanno potuto portare orgogliosamente i loro stemmini a casa. Dopo anni di esperienza,

Dettagli

Progetto Ed. Motoria e Nuoto

Progetto Ed. Motoria e Nuoto SCUOLA PRIMARIA di FOEN Anno Scolastico 2013/2014 Progetto Ed. Motoria e Nuoto Progetto Ed. Motoria Responsabili del progetto Fantinel Cristina Collaboratore: Fontanive Emanuela Insegnanti partecipanti

Dettagli

Progetto Motoria - Nuoto

Progetto Motoria - Nuoto SCUOLA PRIMARIA di FOEN Anno Scolastico 2014/2015 Progetto Motoria - Nuoto Responsabili del progetto Fantinel Cristina / Fontanive Emanuela Stendono il progetto: Fantinel Cristina / Fontanive Emanuela

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO AGONISTICO (P.F.A.)

PROGRAMMA FORMATIVO AGONISTICO (P.F.A.) SETTORE ATTIVITA SUBACQUEE PROGRAMMA FORMATIVO AGONISTICO (P.F.A.) 1) Certificato Apneista Agonista Denominazione Apneista agonista PAp3 Abilitato al rilascio Allenatore di Apnea iscritto nell ATS Abilitazione

Dettagli

Subacqueo non Autonomo

Subacqueo non Autonomo Livello 1 Subacqueo non Autonomo - pren 329.03.01-1, Servizi per attività Subacquea ricreativa Requisiti minimi di sicurezza relativi all addestramento di un subacqueo ricreativo Parte 1: Livello 1 Supervised

Dettagli

Corso di Formazione per Maestri di Salvamento (Ostia ottobre 2011)

Corso di Formazione per Maestri di Salvamento (Ostia ottobre 2011) Corso di Formazione per Maestri di Salvamento (Ostia 25 30 ottobre 2011) Martedì 25 ottobre 2011 14:30-15:00 Accredito e consegna materiale 15:00-15:30 Saluto delle Autorità 15:30-16:30 Presentazione ed

Dettagli

Abilitare l allievo al lancio in acqua da elicottero.

Abilitare l allievo al lancio in acqua da elicottero. Abilitare l allievo al lancio in acqua da elicottero. Fornire le conoscenze tecniche (teoriche e pratiche) per approcciare in maniera sicura all elicottero. Fornire conoscenze di base relativamente alla

Dettagli

Conoscenze, abilità e competenze CORPO, MOVIMENTO e SPORT PRIMO BIENNIO (CLASSE PRIMA SECONDA ELEMENTARE)

Conoscenze, abilità e competenze CORPO, MOVIMENTO e SPORT PRIMO BIENNIO (CLASSE PRIMA SECONDA ELEMENTARE) CORPO, MOVIMENTO e SPORT PRIMO BIENNIO (CLASSE PRIMA SECONDA ELEMENTARE) 1) Padroneggiare tutti gli schemi motori di base 2)Orientarsi nello spazio e nel tempo con senso ritmico 3) Utilizzare e rapportarsi

Dettagli

L'esame pratico si compone delle seguenti discipline degli sport natatori

L'esame pratico si compone delle seguenti discipline degli sport natatori Nuoto G+S Procedura d esame monitore di nuoto A Procedura d esame monitore di nuoto A 1 In generale L esame di monitore di nuoto A comprende i seguenti argomenti: Competenza specialistica teoria Competenza

Dettagli

CORSO NAZIONALE PER ISTRUTTORI DI PESCA IN APNEA

CORSO NAZIONALE PER ISTRUTTORI DI PESCA IN APNEA CORSO NAZIONALE PER ISTRUTTORI DI PESCA IN APNEA BANDO DI AMMISSIONE 1. ORGANIZZAZIONE Comitato di Settore A.S. che si avvale, per la parte organizzativa e logistica, della collaborazione della Società

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ISTITUTO COMPRENSIVO CASALE PROGRAMMAZIONE DI EDUCAZIONE MOTORIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO a.s. 2016 2017 1 Docenti: Prof.ssa M PAIS Prof. M PELLE 2 UNITA DI APPRENDIMENTO Nr. 1 IL CORPO E LO SPAZIO

Dettagli

Organizzazione della scuola vela FIV

Organizzazione della scuola vela FIV Organizzazione della scuola vela FIV Corso istruttori primo livello, terzo modulo Bari, 17 ottobre 2016 Programma Organizzazione logistica Mezzi, attrezzatura e collaboratori Programmazione e organizzazione

Dettagli

IMEMERSIONE SOTTO I GHIACCI

IMEMERSIONE SOTTO I GHIACCI ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione IMEMERSIONE

Dettagli

Protocollo di risalita con sosta profonda FIPSAS - DAN rev. 2010

Protocollo di risalita con sosta profonda FIPSAS - DAN rev. 2010 Protocollo di risalita con sosta profonda FIPSAS - DAN rev. 2010 di Nicola Giusti La FIPSAS, in collaborazione con il DAN, ha stilato un Protocollo di risalita con sosta profonda, che si propone di incrementare

Dettagli

BIOLOGIA MARINA E ACQUE INTERNE 1 GRADO

BIOLOGIA MARINA E ACQUE INTERNE 1 GRADO ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione BIOLOGIA

Dettagli