Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1 Comunale Massa O.N.L.U.S. Via Alberica, Massa (MS) Tel. /Fax E.Mail: a pagina 7 LaParOla copie omaggio AL CITTADINO Massa, - anno 2 - N 8 Onoranze Funebri Croce Bianca Tel a pagina 19 Carrara pag. 20 Montignoso pag. 19 Pietrasanta Dalle barriere architettoniche alle barriere mentali Progetto Undulna pag. 23 Maxi rotonda: manca la sicurezza per pedoni e ciclisti foto Delia Massa Pucci Neri: un alternativa è possibile? MASSA - "Era già tutto previsto". Così dice una nota canzone che sembra calzarci bene per quello che sta avvenendo, localmente, all' interno del neonato Partito Democratico. Infatti alla vigilia delle prossime importantissime elezioni amministrative per la carica a sindaco della città di Massa si trova diviso più che mai. Due i candidati per la poltrona: Fabrizio Neri ex Margherita e sindaco uscente e Roberto Pucci ex Ds ed ex sindaco della città per dieci anni. Due candidati e quindi anche due programmi a dimostrazione che all'interno del Pd non c' è neppure condivisione su come questa città debba essere amministrata. a pagina 3 Evam Spa Comitati: no ai funerali dell acqua I Pensieri di Battì A chi giova vendere il Sacro Cuore pag. 9 pag. 7 Politica - Territorio - Ambiente - Cultura - Sport - Attualità Via Giovanni Pascoli, 52 - Tel Massa

2 2 La Parola al Cittadino Sommario E caduto il governo. Il Senato non ha rinnovato la fiducia a Romano Prodi. Si dice che il voto di sfiducia del Senato chiude l esperienza di uno dei peggiori governi nella storia della Repubblica, l' altro è stato quello di Berlusconi. La casta giovane ha visto sfumare la pensione, maturabile dopo due anni, sei mesi e un giorno di parlamento. Elezioni subito o governo di pacificazione? Nella nostra città la fibrillazione è già in atto da alcune settimane, ma per le elezioni amministrative di maggio. Nelle piazze e nei comizi si parla di ricambio generazionale, ma i politici nostrani sgomitano a destra e a sinistra, e scalciano al centro per conquistarsi la poltrona. Sempre gli stessi. Si riciclano per evitare la rottamazione. E parlano di ricambio generazionale. E comunque, (Napoli lo dimostra) l unica cosa che in Italia abbiamo imparato a riciclare sono i politici. A Massa, per esempio, si va avanti con la tecnica del meno peggio, del male minore. Pucci meno peggio di Neri? O Neri meno peggio di Pucci? Possibile che al tavolo non ci sia proprio nessun altro migliore di entrambi? Perché dobbiamo affidare il governo della città al meno peggio? Esiste l alternativa? Una figura giovane, magari donna, come suggerisce il Pd, magari pure intelligente e soprattutto capace. Oppure, nella linea del rinnovamento, una persona estranea alla politica, che voglia bene a Massa e ai massesi, senza interessi collaterali. Non è di una figura che rappresenti il male minore che ha bisogno la città. In questo momento c è una grande confusione tra i cittadini. Chi ha votato per il Pd il 14 ottobre si trova in balia di due correnti che lo bollano come amico di o nemico di. Perché se a ottobre la corrente era mite adesso imperversa la bufera. E che dire dei simpatizzanti di Prc? E del decennio di opposizione al sindaco Pucci, con battaglie e proteste finito a vino e tarallucci? E le divisioni di An? A chi gioveranno? In questo clima, il cittadino è sfiduciato, disorientato. E ci chiediamo: per il nuovo rinascimento che la gente vuole, non sarà questo l anno delle liste civiche? sms fax Una Foto nel Tempo Foto Nizza Via F.M. Zoppi, 4 Massa (MS) Tel Periodico Mensile d'informazione proprietario Minerva Srl Sede Operativa via F. Crispi, Massa - Tel Fax Direttore Responsabile: Angela Maria Fruzzetti - Direttore: Rossana Lazzini - Aut.Trib.: n 383 del 23/06/2006 L'abbonamento Continua la campagna di sottoscrizione dell'abbonamento, con un piccolo contributo annuale, a copertura delle sole spese di spedizione, potrai sempre contare sulla tua copia. In questo modo inoltre potrai apportare il tuo sostegno al periodico per la sua crescita. Vogliamo crescere, cresciamo insieme! costo abbonamento annuale per un totale di 12 copie 23,90 ventitreeuronovantacentesimi c/c postale n intestato a: Minerva Srl Via Crispi, Massa Hanno collaborato S.E. Vescovo Eugenio Binini Dott.sa Franca Leonardi Dott.sa Sara Strenta Dott.ssa Rossella Di Maria Dott. Fabrizio Caldi Avv. Stefano Beretti Dott. Mario Alberto Buonocore Dott. Pier Paolo Bertilorenzi Alessandro Tabarrani Umberto Fruzzetti Daniele Masseglia Eleonora Prayer Foto Nizza Foto Papucci Foto Delia Foto Beduschi DISTRIBUTORI GRATUITI DEL PERIODICO Epochè AliceNet Via Angelini Biblioteca Civica P.zza Mercurio Bar Battistini Viale E. Chiesa Bar Eden Piazza Garibaldi Edicola Teatro Guglielmi Bar L Incontro Via Meucci Edicola P.zza Garibaldi Bar Mascalzone Via Massa Avenza Edicola Romagnano (ACI) Edicola P.zza Betti M.di Massa Beauty Nails Via G. Galilei Caffè del Tribunale Piazza De Gasperi Caffè L'Eremo Via Alberica Ceccarelli Adriana Via Ghirlanda Chicco d'oro Mercato Coperto Circolo ENDAS Antona Cucinando P.zza Mercato E.F.A. Viale Stazione Floriana Via Porta Fabbrica Foto Nizza Via Zoppi Farshad Tappeti Via Ghirlanda Floating Point Gall. L. da Vinci Gelateria Eugenio M. di Massa Gelateria Eugenio P.zza Stazione Gelateria Haziel Piazza Aranci Libreria La Scolastica Via G. Pascoli Omnicolor Via Crispi Parco dei Ciliegi Zona Tribunale Pasticceria Fruzzetti Gall. da Vinci Snow Bar Via G. Pascoli Tabacchi Bertolucci L. Matteotti Vignetta del Mese Sospensione di Giudizio Il fatto ROMA - Visita annullata di Benedetto XVI alla Sapienza di Roma, manderà solo un messaggio. Dopo giorni di contestazioni e polemiche per la partecipazione del Papa all'inaugurazione dell'anno accademico, il Vaticano ha preferito "soprassedere all'evento". Decisione presa Oltretevere, ufficialmente a "seguito delle ben note vicende di questi giorni", ma sulla quale in realtà avrebbe pesato il timore di disordini in città. La riflessione Rubrica Già nel 700 si scriveva: solo liberando la società dai pregiudizi sarà possibile proseguire entro il cammino della ragione e della verità. Le polemiche fatte fin qui sulla notizia del mese, incrementate dall ego di alcuni giornalisti alla ricerca della notizia a tutti i costi, lascino il posto, qui, in questo angolo, alla riflessione: qualsiasi posizione una persona abbia deve avere la possibilità e il diritto di poterla esprimere. Non si tema e non si perda l occasione, magari in una circostanza diversa da quella dell inaugurazione dell anno accademico, di invitare ed ascoltare uno dei grandi intellettuali della nostra epoca per un autorevole contributo intellettuale e per un proficuo confronto, impedendo così che la legittima libertà della scienza si scontri con la altrettanto legittima libertà di parola. Disapprovo quel che dite, ma difenderò fino alla morte il vostro diritto di dirlo Francoise- Marie Arouet. Voltaire.

3 Era già tutto previsto Segue da pag 1 Quello che però appare più triste è che per trovare un alternativa a Fabrizio Neri, al quale probabilmente una candidatura bis deve essere concessa per permettere agli stessi cittadini che lo hanno votato la decisione di promuoverlo o bocciarlo, non si riesce a trovare nulla di meglio se non il nome di Roberto Pucci. In questo modo si presenta un uomo che da anni ricopre incarichi istituzionali senza per questo aver cambiato il volto di questa città. Il compito del Partito Democratico doveva essere proprio quello di ridare entusiasmo alla gente e questo non è possibile con la candidatura di Roberto Pucci che, come sindaco di Massa, ha contribuito alla nascita di Massa Servizi e anche a creare la situazione che ha poi portato alla dismissione di numerose aziende sul territorio. Pucci aveva in giunta Fabrizio Neri, mandato via insieme a Ezio Fornesi, attuale presidente di Massa Servizi. Nei dieci anni della sua amministrazione non sono stati MASSA - Appassiona molto meno il dibattito per la scelta del candidato del centro sinistra come presidente della Provincia. Nulla a che vedere con lo scontro quasi all' ultimo sangue o all' ultimo voto o ultima firma per la poltrona di sindaco di Massa, ma anche la poltrona da presidente della provincia comincia ad interessare diverse persone o personaggi della politica locale. Osvaldo Angeli, e con lui parte della sua giunta, rischia quello che sulla carta poteva apparire come un possibile mandato bis, non perchè non ha operato bene ma, a quanto è dato sapere, soltanto perchè hanno scelto di schierarsi dalla parte sbagliata all' interno del Pd, ossia quella che va contro Andrea Rigoni. Immediatamente è stato scelto un uomo da poter schierare contro di lui, un uomo sempre del Pd ma più rigoniano, ovvero Loris Rossetti sindaco di Fivizzano e anche presidente della comunità Montana. "Accetto di candidarmi solo se Massa risolti problemi importanti come Evam, Asmiu, Cat, Aeroporto e neppure lo Stadio o il Palazzetto dello sport. E allora viene spontaneo chiedersi se la scelta di Pucci contro Neri è una scelta fatta per il bene di questa città o è soltanto uno scontro tra i poteri forti di questa città. Uno scontro per decidere chi meglio può amministrare questa città o chi meglio avrà la capacità Una poltrona per due, forse per tre, diciamo anzi per quattro Onorevole Andrea Rigoni foto Nizza Segretaria PRC Martina Nardi foto Nizza la mia candidatura non sarà vissuta in un clima di tensione e contrapposizione - questo ha dichiarato Rossetti, come se lui stesso non sapesse che la sua candidatura è stata messa in campo proprio per questo. di spartire poltrone e incarichi, dividendo quello che resta. Sicuramente è un occasione persa per il Partito Democratico, che continua a seguire le logiche portate avanti in questi anni da Margherita e Democratici di Sinistra che, pur governando insieme, hanno sempre continuato a litigare su come dividersi la città. Non mancavano certo le persone con le quali provare a dare un idea di cambiamento. Giovani come ad esempio l'assessore provinciale Lara Venè o persone estranee al mondo politico come la dottoressa Franca Leonardi. Ma si è optato per la sfida infinita tra Pucci e Neri. Un occasione persa anche dalla Sinistra Arcobaleno che per settimane ha parlato di voglia di cambiamento ed invece tutto si riduce nel sostegno a Roberto Pucci e ci fermiamo qui perchè in questo modo non è neppure difficile immaginare i nomi che andranno a formare una ipotetica nuova giunta. Ma un alternativa, è possibile? Non c'è solo Rossetti che vorrebbe prendere il posto di Osvaldo Angeli. Infatti emerge il nome della segretaria di Rifondazione Comunista Martina Nardi, che potrebbe barattare il sostegno della Sinistra Arcobaleno a Pucci con una candidatura come presidente della provincia, anche se in molti pensano che ambisca di più al ruolo di vice sindaco del comune di Massa. E se non bastasse c' è anche chi parla di un irrequieto Onorevole Fabio Evangelisti che, avendo mal digerito la decisione di Angeli di allontanarlo dal ruolo di assessore alla cultura, potrebbe meditare di rientrare e soffiare il posto proprio ad Angeli. La Parola al Cittadino 3 Stima e simpatia per l avvocato Giovanni Martini Caro Giovanni, il tuo impegno di tutti questi mesi, teso a fare delle primarie dell Unione un evento politicamente rilevante e credibile, è stato ammirevole. Infine la sofferta disponibilità della tua candidatura mi è apparsa come un atto di disperato eroismo, teso ad offrire ai nostri concittadini, che vorrebbero un cambiamento per questa città, almeno la possibilità di testimoniare questa loro volontà. Un sacrificio - quello del tuo nome e della tua persona - sull altare della coerenza politica del centro-sinistra, e come un estremo tentativo di evitare al Cantiere delle Sinistre di portare a termine quello che, anche a noi dell Italia dei Valori, sembra un tragico errore. Devo dare atto a te, e al gruppo degli autoconvocati che ti ha seguito fino in fondo, di aver fatto il possibile per creare un percorso di alternativa all attuale Amministrazione di Massa. Purtroppo, dobbiamo tutti prendere atto che La Sinistra-L Arcobaleno ha deciso, con assoluta convinzione, di puntare tutto sull ing. Pucci, per ben due stagioni Sindaco non rimpianto di questa città, e non credo a questo punto che ci siano ancora spazi per tentare il recupero di una politica alta e trasparente, lontana da giochi e tatticismi divenuti insopportabili. Anche perché, con riferimento al tuo appello pubblico, l Italia dei Valori potrebbe sicuramente darti una mano nella raccolta delle firme ed invitare i cittadini esasperati a offrirti il loro consenso, ma senza impegnarsi formalmente nelle primarie, da noi giudicate da subito, nelle condizioni date, come uno strumento inadeguato, qui ed ora, per discutere dei problemi e provare a cambiare la qualità del governo locale. Con rinnovata stima per la tua persona, che ha già dato molto per questa città, mi permetto di suggerire un altra strada per non rassegnarti al meno peggio, per continuare a testimoniare la tua volontà di cambiamento e per seminare germi preziosi per il futuro. Una strada che porta diritta al primo turno delle prossime elezioni amministrative, provando a costruire insieme uno schieramento nuovo nei contenuti e negli uomini, senza far violenza al tuo carattere e alla tua indole, e rimanendo in sintonia con i cittadini. Serenamente. Un abbraccio, ciao Egidio Verona Via Crispi, Massa Tel Fax

4 4 La Parola al Cittadino Politica Idv: impegnati a conquistare una presenza ma non a tutti i costi Onorevole Fabio Evangelisti MASSA - Scrivo queste righe per i lettori de La Parola, all indomani della visita in città di Antonio Di Pietro. Un occasione che gli ha offerto la possibilità di avvicinarsi e conoscere ancor meglio questa parte della Toscana, così ricca di energie e potenzialità ma anche di problemi. Una terra che noi spesso - non siamo neanche più in grado di ammirare ed apprezzare, ma che chiamati a presentarla ad un ospite, ci ritroviamo con il gusto della riscoperta, in un misto di orgoglio e di imbarazzo. Orgoglio per la bellezza di questo lembo stretto fra i monti e il mare. Imbarazzo, perché devi elencare i mille problemi irrisolti e spiegare perché - prima di entrare a Palazzo Ducale per l incontro con i cittadini massesi e, poi, con gli amministratori locali - è giusto fermarsi e portare un segno di solidarietà ai cassintegrati ancora in attesa di risposte sotto la Tenda del Lavoro, che da più di tre anni campeggia in Piazza Aranci. Perché, ancora, se è piacevole mostrare la cornice delle Apuane imbiancate di neve, a far da contrasto ai moderni padiglioni della Internazionale Marmi e Macchine, dove, per l appunto, il Ministro ha inaugurato la Tour.it, ovvero la mostra del camper e del turismo di Marina di Carrara, lo è meno spiegare che la Via dei Marmi (visitandone, insieme al Sindaco Zubbani, i cantieri aperti), quand anche di mero interesse locale, merita l attenzione del Governo per evitare che il traffico dei camion e le polveri finiscano per soffocare il centro della città. Oppure dover spiegare che, anche se non siamo all emergenza rifiuti della Campania o in presenza di altre gravi situazioni del nostro Mezzogiorno, determinate sempre ed essenzialmente dal mancato rispetto delle regole, anche qui da noi (spesso) le norme sono aggirate, vanificate o assenti. Come nel caso, a Massa, di una mancanza di Piano strutturale che favorisce il rilascio di concessioni edilizie con alto tasso di discrezionalità. Per non parlare dell escavazione selvaggia al monte o delle assunzioni di sapore mastelliano alla Massa Servizi. Di fronte a tutto ciò, che deve fare una forza politica come Italia dei Valori, al pari del cittadino che legge sulle cronache locali che il Centrosinistra non è in grado di proporre che una riedizione della sfida fra Pucci e Neri? Come si fa a spiegare all ospite, ancorché leader politico ormai avvezzo ai tormenti della coalizione di governo, che se anche siamo nel giro ricco delle Regioni qui si fa fatica ad andare avanti, che in giro c è un forte disagio sociale, una crisi strisciante delle Istituzioni, che si avverte una voglia ed un bisogno sempre più forte di cambiare aria e che - a fronte di tutto ciò invece di discutere di programmi e del che fare?, ci si balocca e trastulla nella scelta tra un Sindaco uscente e un ex Sindaco? Intendiamoci, niente di personale verso Fabrizio Neri e Roberto Pucci, ma a noi lo scontro di potere, dentro e intorno al Partito Democratico (che sembra essere, sempre più, un nuovo partito che un partito nuovo), non interessa. Certo, non siamo indifferenti all esito delle primarie ma, visto il clima e la mancanza di un confronto di idee e progetti, la disputa personalistica la lasciamo agli altri. Consapevoli, tra l altro, che il cammino è ancora lungo e non ci sarebbe poi tanto da meravigliarsi se, in corso d opera, qualcuno tirasse fuori il classico coniglio dal cilindro. Ah! Quanta saggezza popolare nei nostri anziani che non si stancavano di ripeterci che spesso tra i due litiganti Vedremo! Al momento, non possiamo che ribadire che sulla Massa Servizi le responsabilità di Pucci non sono minori di quelle di Neri e che i L Italia dei Valori di Massa ringrazia il suo ministro Ministro Di Pietro, grazie! Grazie per la visita e soprattutto la ringraziamo per le parole che sono un raggio di sole nel grigiore della malapolitica a parlare è Stefano Palla dell Idv. Sono periodi difficili, la politica è nel suo gradino più basso nella credibilità dei cittadini, c è un senso di diffuso malessere di fronte alla continua impunità ed all arroganza che questa accompagna. Le sue parole aggiunge - e quelle dell onorevole Evangelisti riguardo la nostra città sono attuali e reali. Noi dell Italia dei Valori abbiamo il dovere di vigilare e lavorare affinché la nostra città abbia un futuro diverso. Per questo non ci interessano le persone ma i programmi. Fino ad oggi Massa è stata utilizzata per una continua caccia al tesoro che si e susseguita tra le varie amministrazioni tutte impegnate a far cassa ed a garantirsi vita futura grazie a sfacciati favoritismi o facili assunzioni in società amiche. Bene, signor Ministro, il nostro impegno come Idv verso questa città è quello di restituirle il decoro e la serenità che lentamente l hanno abbandonata. E faremo questo con tutte le nostre forze. Non ci interessano i giochi di potere. Noi siamo e resteremo al servizio della nostra città e lo faremo perseguendo e sostenendo programmi ad essa vantaggiosi. ritardi nell approvazione del Piano strutturale sono colpa del primo e del secondo, e troppi sembrano dimenticare che di Pucci, Neri è stato il vicesindaco e il fidato assessore all urbanistica. Aspettiamo, comunque, di sentire e leggere almeno una qualche riflessione autocritica e qualche proposta politicoprogramatica innovativa. Quello che noi, ad ogni modo, mettiamo quale priorità, nelle nostre alleanze politiche, è e sarà l etica della responsabilità e la trasparenza amministrativa perché, val la pena ripeterlo, anche se non siamo in Campania o in Sicilia anche qui si avverte la pesantezza di un sistema di potere che limita, soffoca e tiene prigioniere le migliori energie e risorse di questa città. Termino con l impegno assunto nella Sala della Resistenza, alla presenza del Ministro Di Pietro: per noi il rispetto delle regole è alla base della nostra concezione di democrazia. E alla base del contratto sociale che ci lega quali cittadini, quali membri di una comunità. Per noi non tutto quel che è legale è anche lecito. Per capirci, se anche imporre un ginecologo al Direttore della Asl sulla base di una appartenenza politica non è penalmente rilevante, per noi è moralmente riprovevole e diventa discriminante per allearci con altri. Insomma, noi siamo interessati e fortemente impegnati a conquistare una presenza di Italia dei Valori in Consiglio comunale e in quello provinciale. Ma non a tutti i costi. Non siamo disposti a svendere l anima, la nostra identità, per sedere su quegli scranni. Perché non siamo moralisti d accatto così come non siamo stupidi giustizialisti. Siamo, molto più semplicemente, donne ed uomini che coltivano i valori dell etica, della legalità e della giustizia. Attenti ai problemi concreti di nostri concittadini e alla qualità del lavoro, della vita, dell ambiente. A Roma e a Napoli, così come in Toscana e a Massa Carrara. Fabio Evangelisti QUERCIOLI In Costruendo fabbricato di sole 5 unità abitative Prenotasi appartamenti Piano Terra con giardino angolare e taverna o Piano Primo con balconi, cantine e posti auto. Tipologia: ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camere, doppi servzi. Pagamento ad avanzamento lavori. Possibilità di permute. Ottimo capitolato personalizzabile. Per informazioni, disegni e visite solo in Agenzia. Immobiliare Domus di Angela Giordano Piazza Pellerano, Marina di Massa Tel: Cell: ) Massa località Quercioli: In Costruendo fabbricato di sole 5 unità abitative Prenotasi appartamenti Piano Terra con giardino angolare e taverna o Piano Primo con balconi, cantine e posti auto. Tipologia: ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camere, doppi servizi. Pagamento ad avanzamento lavori. Possibilità di permute. Ottimo capitolato personalizzabile. Per informazioni, disegni e visite solo in Agenzia. 2) Massa zona Tribunale, appartamento di recente ristrutturazione, composto da: ingresso, soggiorno, tinello, cucinotto separato, due camere, doppi servizi, terrazza. Posto Auto. Richiesta ,00 Trattabili Rif. 28 3) Massa Zona Viale Roma, Villino singolo con giardinetto privato, composto da ingresso, soggiorno, cucina abitabile, camera matrimoniale, cameretta, cabina armadi, bagno. Al piano primo mansarda di pari metratura con bagno e balcone. Con entrata indipendente bilocale. Ottime rifiniture, impianti autonomi. Per ulteriori informazioni, disegni o visite solo in Agenzia Rif. 41 4) Massa località La Rocca Appartamento di nuova costruzione composto da: ingresso, soggiorno con angolo cottura, due camere da letto, bagno, balcone. Posto auto. Impianti autonomi ottime rifiniture. Richiesta Rif.11 5) Massa centralissimo Appartamento tradizionale con ascensore, composto da: ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camere da letto, bagno, balconi. Richiesta ,00 trattabili Rif.46 6) Massa Via Marina Vecchia porzione di bifamiliare con giardino privato, composta da: ampio ingresso, soggiorno con cucina a vista, due camere da letto matrimoniali, doppi servizi. Impianti autonomi. Richiesta ,00 Rif. 35 7) Massa centralissimo Appartamento tradizionale, con alcuni lavori di riordino da eseguire, composto da : ingresso, corridoio, soggiorno, cucina abitabile, due camere da letto, bagno. Impianti autonomi. Richiesta ,00 trattabili Rif. 52 8) Marina di Massa zona centralissima, Attico di mq. 170 oltre mq. 60 di terrazza. Ingresso, salone, cucina abitabile, tre camere matrimoniali, disimpegno, doppi servizi, balcone, Garage, posto auto, impianti autonomi. Possibilità di ricavare due unità abitative indipendenti. Informazioni solo in Agenzia.Rif ) Marina di Massa località Ronchi Villino singolo composto da: ingresso, disimpegno, cucina abitabile con camino, soggiorno, due camere da letto, bagno. Giardino su quattro lati di circa mq.400 Depandance suddivisa in piccolo bilocale con bagno, completamente indipendente. Richiesta ,00 Rif.44 10) Marina di Massa a pochi passi dal mare Via Aulla appartamento posto al piano primo tradizionale, composto da: ingresso, cucina abitabile, ampio soggiorno, camera matrimoniale, bagno. Ottimo investimento Richiesta ,00 Rif ) Marina di Massa centralissimo ATTICO di ampia metratura ( possibilità di ricavare due unità abitative ) composto da: ampio salone, cucina abitabile, tre camere da letto matrimoniali, doppi servizi, terrazza abitabile di oltre mq.60 e balcone. Posti auto e garage. Informazioni e visite solo in agenzia. Rif. 39 VUOI INSERIRE LA TUA PUBBLICITA' CONTATTACI Non rinunciare all'opportunità di esprimerti!!!

5 Politica La Parola al Cittadino 5 Stefano Benedetti sbatte la porta e lascia Alleanza Nazionale foto Papucci Stefano Benedetti MASSA E' uno Stefano Benedetti emozionato quello che nelle scorse settimane ha annunciato la sua uscita dal partito di Alleanza Nazionale, che ha deciso di rinunciare a quello che poteva essere un posto sicuro in consiglio comunale a Massa per passare al movimento di Storace La Destra. Lo ha fatto perchè non si riconosce più nel partito che sente di aver contribuito a far nascere nel Con lui hanno lasciato il partito anche altri esponenti di An come Stefano Porzano, Carlo Azioni unico consigliere di Alleanza Nazionale a Montignoso ed alcuni consiglieri di quartiere come Eleonora Prayer. "Una scelta che non abbiamo fatto - ha spiegato Benedetti - a seguito della candidatura di Corrado Amorese, ma una scelta maturata nel corso delle settimane perchè non ci riconosciamo più nei metodi utilizzati da Alleanza Nazionale". Non sono mancate neppure le accuse contro quello che è considerato l'uomo simbolo di An a Massa Carrara: il presidente provinciale Ezio Ronchieri. " Dovrebbe dare le dimissioni, non possiamo essere noi a chiederle - ha aggiunto Benedetti - ma i militanti di An, e lui dovrebbe rassegnarle se avesse un minimo di dignità. Ha distrutto il partito ". Stefano Benedetti non ha chiesto niente in cambio del suo passaggio alla Destra. Solo di poter continuare le sue battaglie: "Il candidato a sindaco del centro destra secondo noi deve essere scelto attraverso le primarie ed è questa la proposta che lanceremo agli altri partiti, a Forza Italia, alla Lega all'udc e anche ad An e saremo pronti a sostenere il candidato che uscirà da queste primarie. In caso contrario siamo pronti anche a correre da soli". E il candidato prescelto in questo caso potrebbe essere proprio Benedetti pronto a scendere in campo anche da solo. Qualcuno ha apprezzato la decisione presa dall'ex capogruppo di An, altri pensano invece che in questo modo si riesca soltanto ad indebolire il centro destra a pochi mesi dalle elezioni facendo così un favore al centrosinistra. Secondo molti degli ex esponenti di An passati con La Destra la scelta della candidatura di Corrado Amorese è stata fatta usando le solite logiche di partito, scelta fatta dalle segreterie e per questo non condivisa. "Corrado Amorese è stato candidato - ha aggiunto Franzoni coordinatore provinciale della Destra - perchè questo è l' unico modo per lui per entrare in consiglio comunale visto che non ha voti ". Una giornata storica è stata definita dai vertici della Destra quella che ha portato Benedetti e company fuori d a Alleanza Nazionale e che è stata accolta con grande soddisfazione anche dallo stesso Storace che ha annunciato a breve una sua visita in città. Politica litigiosa su nomi e poltrone: problemi irrisolti e cittadini sfiduciati Sandro Casalini MASSA Mentre alcuni dei nostri politici sono impegnati in estenuanti duelli, Sandro Casalini, capo gruppo in consiglio comunale di Forza Italia, presenta la lista di alcuni problemi irrisolti: Per il Piano delle antenne, anche se attualmente bloccato dalla Giunta, allo stato dei fatti, non risulta istituita la dovuta concertazione con i comitati, non risulta altresì spostata l antenna di via Mulazzo anche in riferimento al luogo in cui lastessa è stata installata cioè un parco pubblico. Il piano degli investimenti è rimasto il cosiddetto libro dei sogni. Il piano Dopo un lungo letargo la politica locale si è svegliata MASSA A parlare è Corrado Amorese, candidato a sindaco di Alleanza Nazionale. E questo il primo obiettivo raggiunto da Alleanza Nazionale iniziando con grande anticipo la campagna elettorale per l elezione a sindaco della nostra città ha esordito -. Nulla sembra essere più sicuro ormai per il centro-sinistra e tutto potrebbe evolversi verso un cambiamento del quadro politico locale. Il dato sostanziale che desidero evidenziare è l evidente necessità dei cittadini nel chiedere un nuovo modo di intendere la politica. Servire Corrado Amorese il popolo è il filo conduttore che mi vedrà impegnato non solo durante la campagna elettorale, ma sarà l impegno personale e di An nella prossima azione di governo della città. Servire il popolo significherà innanzitutto e da subito una battaglia contro la povertà. Lottare contro la povertà significa una grande battaglia contro il degrado e l emarginazione, e sconfiggere la piaga dell usura. Servire il popolo significa investire sulla centralità dei giovani per i quali non è stato prospettato nulla ma ai quali dobbiamo noi offrire opportunità per il loro e il nostro futuro. Servire il popolo prosegue - è il legame tra modernizzazione e riscatto sociale, attuare piani innovativi di sviluppo per combattere il precariato e la disoccupazione, una politica che dovrà vedere per la nostra città un nuovo dinamismo economico. E ancora è moralizzazione della politica, azzeramento dei costi assurdi ed enormi della politica che offendono la comunità e le fasce più deboli. Sarà rendere finalmente centrale il problema della casa - spiega - e del diritto ad avere una casa e il mutuo sociale sarà la risposta vera per affrontare il grave problema dei mutui casa correnti. Sarà capire l importanza del piccolo commercio e la sua valenza sociale in particolar modo nelle zone periferiche e di montagna e quindi sostenerlo con il microcredito. Molto ancora sarà scritto e spiegato - conclude - e tutto farà parte di un vasto programma amministrativo che dovrà rivoluzionare la nostra città e porre le basi per uno sviluppo dove finalmente rompendo gli steccati della falsa contrapposizione ideologica vedrà tutti i cittadini coinvolti nella nuova stagione politica positiva. l impegno è personale e di tutti gli uomini e le donne di An. strutturale risulta appena avviato dopo quattro anni e mezzo di totale silenzio. La viabilità va avanti - puòdefinirsi immobilità, con ricadute negative anche sui costi del Cat. La mancanza di parcheggi non deve incentivare il projet financing ma porre in essere tutte le alternative valide che possano produrre più parcheggi ai residenti (mercato coperto, borgo Ducale, Pasquino e Pasquina ecc). Lo stato del mare del litorale è assediato da una perenne erosione con ricadute negative su tutti, non solo sui gestori, già attanagliati dall aumento delle tasse demaniali. Lo stato del depuratore - prosegue - rende l ambiente tutt altro che ecologico. Lo stato degli Enti amministrati dal Comune, hanno bisogno di una inversione di rotta di non facile soluzione, visto che per finanziare loro non rimangono molte risorse per il cittadino e per la città. Senza contare che in campagna elettorale qualcuno parlò di variante Aurelia e di Porticciolo e di rilancio della zona industriale, tematiche disattese come il resto. Quindi una grande delusione su tutta la linea tira le somme - anche in materia di Tasse. Infatti la Tarsu è stata aumentata del 19%, incombe la nuova tassa ambientale il raddoppio dell addizionale Irpef. Questo è il conto. Intanto la città è in fibrillazione per le elezioni di questa primavera. La raccolta di firme a sostegno della ricandidatura di Fabrizio Neri a sindaco ha innescato un attacco micidiale da parte di Rifondazione Comunista che non ne condivide la riproposizione. Poi abbiamo la candidatura a sindaco di Corrado Amorose non condivisa da alcuni consiglieri Comunali e di quartiere di Alleanza Nazionale.Ma la litigiosità si ripercuote negativamente sul governo della città a allontana i cittadinidalla politica. La maggioranza che ha vinto le passate amministrative conclude Casalini - già priva di Rifondazione, nel tempo ha visto andare all opposizione sia i Comunisti Italiani quanto i Verdi, poi la componente degli ex Democratici di Sinistra ora Sinistra Democratica, e poi forse su questa posizione potremmo vedere anche qualcuno della Costituente Socialista. Insomma, le sorprese nel balletto della politica non mancano. Alfredo Soldani Coordinamento Provinciale dei Giovani del Polo Civico di Centro MASSA - Si è costituito a dicembre 2007, con il sostegno del Coordinatore Provinciale, Franco Ceccarelli e quello del candidato Sindaco Marco Andreani, il Coordinamento Provinciale dei Giovani del Polo Civico di Centro. Alfredo Soldani, studente laureando in giurisprudenza, è il nuovo Coordinatore Provinciale dei Giovani del Polo Civico di Centro della Provincia di Massa Carrara. A breve verranno individuati i giovani che andranno a costituire i vari coordinamenti comunali. Il Coordinamento Provinciale dei Giovani del Polo Civico di Centro nasce per promuovere il ricambio generazionale nella classe politica. Gli anziani sono importanti sottolinea Alfredo Soldani - perché forti dell'esperienze passate. Possono aiutarci a meglio comprendere quali strade seguire, ricordarci chi siamo e da dove veniamo. Forti di queste esperienze i giovani devono iniziare a svolgere un ruolo attivo nella società, anche attraverso la partecipazione alla vita politica, perché solo in questo modo i giovani potranno realizzare un futuro migliore. Domani saremo noi giovani a trovarci nel ruolo dei nostri padri, ma allora potrebbe essere troppo tardi per impegnarci per lasciare ai nostri figli un mondo migliore. Il Polo Civico di Centro è una lista civica "giovane" che a differenza degli altri partiti promuove l'aggregazione e l'avvicinamento dei giovani neofiti alla politica. Chi volesse partecipare agli incontri del movimento giovanile può contattare il Coordinatore Provinciale dei Giovani, Alfredo Soldani, all'indirizzo mail: o al numero telefonico della sede provinciale tel: 0585/878839

6 6 La Parola al Cittadino Attualità I massesi colonizzano Capo Verde MASSA I cittadini di Massa colonizzano Capo Verde. No, non si tratta di una specie di crociata o qualcosa di simile, semplicemente molti nostri concittadini hanno deciso di comprare un buon numero di case fiutando, evidentemente, un interessante business. Alla faccia della crisi che spira in tutto il paese e, vieppiù, nella zona apuana, a questo punto meno depressa di quanto si pensasse. Capo Verde è quel gruppo di isole di origine vulcanica che si lasciano cullare dall Atlantico a poco più di 500 km dalle coste senegalesi. Ebbene, dopo l isola di Sal, è ora il turno dell isola di Mayo nella quale alcuni costruttori italiani hanno da qualche mese iniziato a erigere appartamenti e villette. Trilocali e bilocali a buon prezzo sono stati proposti e venduti in un batter d occhio nella zona di Massa. Spiagge bianche e dorate hanno invogliato diversi noti commercianti e altrettanti privati a non lasciarsi sfuggire un occasione di investimento, che, tra qualche tempo, potrebbe davvero essere redditizia. Mayo è simile alla più famosa Sal e all isola di Boavista, un trittico che rappresenta un patrimonio eccezionale per lo studio delle aragoste, tartarughe e cetacei. Orbene, in questo quadro da sogno i massesi si sono tuffati nel vero senso della parola. Per acquistare un bilocale a Mayo occorrono circa 42 mila euro, un trilocale richiede un esborso di 46 mila euro, centesimo più centesimo meno. Capo Verde si è affacciato non da molto all attenzione turistica internazionale e sta crescendo anno dopo anno da questo punto di vista. Ecco perché qualcuno ha notato nell investimento a Capo Verde un opportunità di guadagno da qui a un paio di anni. In effetti, nell isola di Mayo stanno per essere ultimate alcune importanti opere infrastrutturali che, alla fine della fiera, non faranno altro che far schizzare il prezzo delle case come nell ordine naturale delle cose del commercio. A dirla tutta però, tra i massesi che hanno comperato a Capo Verde vi è pure chi l ha fatto per assicurarsi una tranquilla magione in mezzo all Atlantico. Ho comperato due appartamenti dice un privato perché ho deciso di affittarne uno e l altro tenerlo per me. Il prezzo era ragionevole e ho deciso di accendere un mutuo perché tra qualche anno credo proprio che gli appartamenti saliranno di valore. Non ho comperato per poi rivendere tra un po di tempo aggiunge un secondo compratore ma semplicemente perché è capitata l occasione di avere un appartamento sul mare, una cosa che desideravo da tempo. D altronde, a ben vedere, chi ha avuto la possibilità nel recente passato di possedere case all estero lo ha fatto eccome. Solo che, nel nostro caso, la crisi che imperversa non lasciava, almeno ipoteticamente, spazio a investimenti esteri sebbene di modesta entità. Tuttavia, la realtà massese è sempre stata particolare: tra gli ultimi posti come reddito pro capite e tra i primi come disoccupazione, non sono comunque mai mancate le spese nell abbigliamento o, tanto per gradire, nelle auto di lusso. A occhio nudo la crisi non si vede perché non si scopre l acqua calda tra rateizzazioni e finanziamenti agevolati nessuno si fa mancare nulla. Forse sarebbe il caso di analizzare la popolazione di Massa per comprendere come si arrivi alla fine del mese senza rinunciare ad alcunché. Capo Verde è solo l ultimo degli esempi di un finto benessere anche se, obiettivamente, per chi decide di investire, o per chi ha le possibilità di farlo, il mattone resta sempre una sicurezza. Soprattutto sulla carta e all estero giacchè a inglesi e tedeschi non dispiace affatto comperare case anche a prezzo maggiorato. Italia Nostra: entusiasmo per le battaglie vinte MASSA L inizio del nuovo anno vede due importanti vittorie della Sezione Massa Montignoso di Italia Nostra e conferma quella locale come una delle sezioni dell Associazione più attive in campo nazionale. Dopo articoli, manifestazioni, esposti alla Sovrintendenza, al Noe e alla Magistratura da parte di cittadini, consiglieri comunali ed associazioni, Italia Nostra sembra aver trovato il bandolo dell intricata matassa di Riva dei Ronchi con un esposto al Corpo Forestale dello Stato, che è intervenuto multando i proprietari per l abbattimento del bosco senza regolare autorizzazione e chiedendo al Comune di Massa il ripristino del bosco stesso. Il Comune, che per tutto il 2007 non ha risposto ai pressanti inviti di Italia Nostra e non ha fornito la documentazione richiesta dovuta ai sensi della legge sull accesso, ha infine dovuto riconoscere che la precedente autorizzazione al taglio delle piante non era regolare ed ha ordinato con Determina Dirigenziale n. 42 dell 8/1/2008 il ripristino del bosco, ripristino che dovrà consistere naturalmente anche nell eliminazione della terra di riporto che aveva colmato la Magliano. È emerso anche, come abbiamo sempre sostenuto, che l Ufficio del Verde non aveva alcuna competenza in merito perché la trasformazione, cioè l abbattimento di un bosco ai sensi del Codice Urbani del paesaggio doveva semmai essere autorizzato dalla Commissione per il paesaggio prima e dalla Sovrintendenza poi. Ma la battaglia per fermare la MASSA - Il Palazzo della Vergogna non è troppo lontano dal centro della città, anzi, si trova in una delle piazze centrali: in Largo Matteotti. E il palazzo dell'ex intendenza di Finanza abbandonato da troppo tempo a se stesso, considerato pericolante, fermo in attesa che qualcuno si decida ad intervenire. Nelle ultime settimane, però, la situazione di questo enorme edificio va peggiorando. E meta di persone senza tetto, barboni che per non trascorrere le notti all'aperto lo utilizzano come rifugio. Come già è successo con strutture quali la ex colonia Motta, stessa cosa sta avvenendo in pieno centro città. Questo palazzo, di notte si popola di persone che all'interno hanno portato bombole del gas per potersi scaldare e cucinare, materassi e coperte e ogni bene di prima necessità. Nessuno interviene e il palazzo, cementificazione della bandita dei Ronchi, a questo punto divenuta assai improbabile, non si ferma qui perché Italia Nostra vuole il rispetto della legge e continuerà a chiedere, se del caso attivando specifica denuncia alla Magistratura, che la concessione edilizia del lontano 26/10/1999 venga revocata in quanto mancante della prescritta autorizzazione ai fini del vincolo idrogeologico da parte della Provincia, data ad un progetto diverso da quello poi approvato (fra l altro la Provincia prescriveva il mantenimento del bosco!). D altronde su tutte le stranezze di questa vicenda è aperto un voluminoso fascicolo presso la Procura di Massa, anche se il Sindaco Neri ancora nella conferenza di fine anno si ostinava Ex sede dell Intendenza di Finanza: il palazzo della vergogna considerato pericolante tanto da essere evacuato, è comunque abitato da molte persone, ovviamente a loro rischio e pericolo. Oltre all incolumità a rischio, ci sono anche altri cittadini che devono convivere con questo grosso casermone pieno di sporcizia e abitato da persone poco raccomandabili. In passato sono state raccontate diverse leggende sul futuro dell'ex palazzo dell' Intendenza di Finanza, come quella che lo vedeva già acquistato da noti politici locali e non, pronti a trasformarlo in un grande centro commerciale. I massesi, quindi, attendono con interesse la trasformazione ma, al momento, pretendono un semplice intervento da parte delle autorità competenti per evitare che la struttura diventi meta di vagabondi e magari di spacciatori, che in quel luogo possono, indisturbati, nascondere la loro merce. a definire regolare l iter seguito. Si è poi conclusa positivamente, anche se un inchiesta della Procura è ancora in corso, anche la kafkiana vicenda del capannone di proprietà comunale al Pomario Ducale che il Cat, inquilino moroso e senza titolo, ha gestito da padrone tentando di subaffittare e trasformare in un busgrill (un altra delle fallimentari operazioni di finanza creativa di questo organismo che avrebbe fatto meglio a curare di più, anziché i parcheggi a pagamento e le terme, la qualità del servizio fornito agli utenti). Scaduta il 31/12/2007 ogni possibile generosissima proroga e controproroga l edificio, di cui il Cat non si faceva assolutamente nulla, è tornato a tutti gli effetti nella piena disponibilità del Comune. A questo punto nessun fantomatico contenzioso ne può impedire il pieno utilizzo da parte della collettività massese, come molti cittadini e l Associazione ha chiesto insistentemente ed inutilmente da quattro anni. Altrettanto dicasi del parcheggio gratuito che ormai è diventato, senza la fallimentare navetta, una valvola di sfogo irrinunciabile. Ma anche lì ci sono voluti quattro anni di lotta! Come mai stanno crescendo scuderie e piste per cavalli intorno all aeroporto? MASSA Tra gli argomenti che figureranno nei programmi elettorali delle prossime imminenti elezioni amministrative non mancherà l' aeroporto di Cinquale. Tutti i candidati a sindaco di questa città si esprimeranno su come intendono sviluppare o trasformare quella strategica area cittadina. Da un po' di tempo si parla di un cambio di destinazione d' area e l' amministrazione uscente aveva indetto anche un concorso d i idee per scegliere come trasformare l' attuale aeroporto. I progetti presentati non sono stati ancora presi in esame e nonostante i fatti avvenuti anche nel corso di questo ultimo anno con la caduta di due aeroplani fortunatamente senza conseguenze l' aeroporto resta al suo posto. Tra le leggende cittadine si è parlato spesso anche della volontà da parte di qualche imprenditore di voler, con il sì dell'amministrazione, sostituire l' aeroporto con un bell' ippodromo che per molti potrebbe rappresentare un importante sbocco occupazionale. Proprio per questo motivo un nostro lettore ci ha segnalato la nascita nella zona adiacente all' aeroporto di moltissime scuderie e della realizzazione di alcune piste per cavalli. Il nostro lettore ci chiede se questa cosa è una pura casualità oppure se ancora qualcuno pensa che quella zona possa diventare un ippodromo e per questo si inizia a costruire strutture che possano servire allo scopo. Altra domanda che il curioso cittadino ci pone è se le strutture sono nate dall' investimento di privati o con soldi pubblici. Domande alle quali per il momento non conosciamo una risposta.

7 I pensieri del Battì CUI PRODEST? (2) MASSA - Dopo la pausa per le vacanze natalizie, riprendiamo a domandarci a chi giovano certe operazioni in corso nella nostra città: rimaniamo per ora nella zona di Marina, spostandoci dal centro, del quale abbiamo parlato a novembre 2007, verso Ronchi. Qui incontriamo il complesso dell' ex Orfanotrofio femminile del Sacro cuore, quello che tutti i massesi conoscono semplicemente come Il Sacro Cuore. Si tratta di un grandissimo parco tutto recintato, al centro del quale si trova un enorme edificio a tre piani fuori terra ed uno seminterrato, che una volta era un orfanotrofio, e poi, all' epoca in cui era Vescovo a Massa Aldo Forzoni, divenne sede della parrocchia di San Vincenzo de' Paoli. Trenta anni fa infatti il Vescovo Forzoni, persona davvero degna ed oggi in odore di santità, temeva che l' edificio vuoto venisse incamerato dal Comune di Massa, per cui istituì una nuova parrocchia, la cui chiesa era la cappella centrale dell' edificio, ed il cui parroco risiedeva in una casa, all' interno del parco, staccata dal corpo centrale. Negli anni la parrocchia ha vissuto la propria vita, attirando con la propria attività persone da tutta la città e anche da territori limitrofi; il complesso nel frattempo ospitava congressi, incontri, giornate di studio, raduni cattolici, convegni. All' inizio dell' estate 2007 è comparso il primo cantiere: si trattava di rifare il tetto. Il parco è stato chiuso, l' accesso consentito solo ai pedoni per le funzioni religiose. Si è così appreso che tutto il complesso sarebbe stato oggetto di un grandioso intervento di ristrutturazione, finalizzato alla realizzazione di un centro internazionale residenziale di spiritualità, secondo quanto spiegato dal vescovo attuale, Eugenio Binini, nel corso di un incontro tenutosi alla Confcommercio. In alcune aule sarebbe stata ospitata la Scuola materna privata Maria Consolatrice, che avrebbe dovuto lasciare la sede attuale, situata in un altro edificio sempre della Curia, anch' esso venduto recentemente. Qui sorge una prima serie di domande, legate anche anche alle riflessioni fatte nella puntata precedente su Villa Gioietta a Marina di Massa: i complessi religiosi della zona di Marina, oltre a costituire un patrimonio storico del tutto particolare, sono anche unici come tipologia: grandi edifici situati al centro di ancora più grandi parchi: a che serve venderli? A chi giova venderli? Chi intasca i soldi? Quanti sono questi soldi? Esiste una strategia unica di vendita? E poi, soprattutto: chi compra? Chi è che acquista pinete di complessi religiosi e ci costruisce palazzi? Torniamo al Sacro Cuore. L' attività della parrocchia prosegue fino a quando, nel mese di ottobre, il parroco si sente male e deve essere ricoverato d' urgenza in ospedale. E qui scatta il blitz: la chiesa, fino al giorno prima utilizzata normalmente per le attività religiose, diventa improvvisamente inagibile e viene chiusa.al ritorno dall' ospedale il parroco si ritrova senza un luogo in cui celebrare la messa, e comincia a "vagare" tra le chiese della città per celebrare la messa e le altre funzioni. Dopo le vacanze di Natale deve avvenire il trasferimento della scuola materna privata da Maria Consolatrice al Sacro cuore: dopo un rinvio, si viene a sapere che le rette mensili dei bambini passeranno da 80 a 250 euro, più i pasti: "E' una struttura nuova, e le rette aumenteranno perché l' asilo è nuovo" - ha dichiarato alla Nazione il presidente della cooperativa "Sacro Cuore" che gestirà l' asilo. Il quadro attuale è desolante: un parroco senza sede, una parrocchia senza chiesa, una scuola materna che sta in un edificio venduto e la cui nuova sede è pronta solo parzialmente e un enorme complesso edilizio con parco da utilizzare. Se ci si domanda "cui prodest?" Tutto ciò, a chi giova? Chi ci guadagna? E difficile intravedere una risposta: non le famiglie dei bambini della scuola materna, che vedono diventare insostenibile la spesa della scuola; non la comunità religiosa massese, che si vede privata di una sede di incontro nella quale moltissmi ragazzi sono diventati adulti nella fede. E' difficile anche pensare che la parrocchia possa rientrare nell' edificio: è vero che il Vescovo si è impegnato personalmente sui giornali locali a garantire il rientro entro marzo 2008, ma basterà che i Vigili del Fuoco limitino il numero delle persone autorizzabili ad entrare e sarà tutto vano. Visto che ora è difficile capire chi ci possa guadagnare da tutto ciò, proviamo a fare un po di futurologia. Fingiamo di essere nel 2011, tra tre anni: cosa abbiamo di fronte? La parrocchia non c'è più. La chiesa è un grande vano vuoto all' interno di uno stabile moderno e ristrutturato. Il parroco è stato trasferito. Rubrica La Parola al Cittadino 7 I genitori dei bambini della scuola materna, viste le nuove rette del 2008, hanno "purtroppo" portato tutti i loro bambini altrove e la scuola è vuota. Il centro internazionale di spiritualità è "purtroppo" frequentato da così poche persone da essere sempre in perdita. Che fare? C' è un' unica soluzione: vendere, per evitare di continuare a spendere per mantenere in essere una struttura vuota. E chi compra? Evidentemente qualcuno che, disponendo di liquidità, acquisterà a Sacro Cuore visto dall'alto prezzo stracciato, per fare poi dell' edificio una R.T.A. (Residenza turistica assistita), e costruire palazzi nel parco (vedi ancora Villa Gioietta). Fantasia? Mica tanto: se tre anni possono apparire ora tanti per noi comuni mortali, per un progetto economico di questa portata parlare di tre anni (ma anche di cinque) significa parlare di un investimento a breve termine.se ci poniamo allora a tre anni da qui, cominciamo a capire chi ci guadagna: chi comprerà il tutto, e lo farà come elemosina per tamponare le perdite dell' Ente che possiede il tutto, apparendo quindi oltretutto come il buon samaritano. E se poi arrivassimo a pensare che tutto questo sia semplicemente una strategia già pianificata fin dall' inizio, allora ci guadagnerebbe anche chi vende, se si fosse già accordato col futuro compratore Secondo voi ci sbagliamo di molto? Villa Gioietta, l' asilo Maria Consolatrice e tutto quanto avvenuto al Sacro Cuore finora sembrano indicare esattamente il contrario. - Vostro Battì AMICO SANGUE 50 ANNI DI SOLIDARIETA Gentili lettori, possiamo comunicarvi i dati completi riguardo alle donazioni avvenute nell anno 2007: 2529 donazioni di sangue intero; 1021 donazioni di plasma; 170 donazioni di piastrine Per un totale complessivo di 3720, cifra ragguardevole, che ha permesso all AVIS comunale massa un incremento di 154 donazioni rispetto all anno 2006, e questo traguardo deve inorgoglire tutti i donatori, i quali sono ben consapevoli della pienezza di significato del loro gesto. Cogliamo quindi l occasione di ringraziare infinitamente la loro disponibilità. Questi dati positivi non sono stati però sufficienti per raggiungere l obiettivo primario, vale a dire l autosufficienza di sangue.è stato infatti necessario acquistare circa 900 sacche di sangue per provvedere al fabbisogno degli ospedali locali: oltre all Ospedale Civico, nel nostro territorio opera pregevolmente infatti un importante struttura, l Ospedale pediatrico Apuano. Vogliamo altresì ricordare a tutta la cittadinanza di diffidare da appelli inviati via sms, nei quali si richiede con urgenza sangue. Infatti, quando si presenta questo tipo di emergenza, sono i Centri Trasfusionali a mobilitare le Associazioni di volontariato per la donazione di sangue. Solo queste ultime sono incaricate di chiamare i donatori e fare fronte all eventuale carenza di sangue. Anna Manfredi Vicepresidente Avis Massa PS si ricorda che il Centro Trasfusionale è aperto tutti i giorni feriali dalle 8 alle 10.30, e l ultima domenica del mese, con il medesimo orario

8 8 La Parola al Cittadino Rubrica Politica Chi sale e chi scende Pollice verso per Roberto Pucci, Marco Andreani, Fabio Evangelisti, Andrea Rigoni, Narciso Buffoni Salgono Pier Paolo Marchi, Stefano Benedetti, Federico Binaglia SALI o SCENDI MASSA - Sempre meno giorni separano questa città e questa provincia dalle prossime elezioni amministrative, un appuntamento molto importante. Dalle urne usciranno i nomi degli uomini e delle donne che dovranno rappresentarci nei prossimi cinque anni e soprattutto i nomi del nuovo sindaco e del nuovo presidente della provincia. Noi intanto continuiamo a raccogliere gli umori dei cittadini sintetizzandoli in questa rubrica. Scende naturalmente Roberto Pucci che accettando "l'inattesa" candidatura di una parte del Partito Democratico cerca di riportare questa città indietro di cinque anni, riallacciando un filo ormai spezzato. Questa città ha bisogno di andare avanti con personaggi nuovi e non di perdere altro tempo. Scendono i rappresentanti della Sinistra Arcobaleno ( Loreno Vivoli, Martina Nardi, Carlo Paolini, Daniele Terzoni ) che dicendo sì alla candidatura di Pucci dimostrano di non essere impegnati nella costruzione ad un programma alternativo alla vecchia amministrazione ma soltanto impegnati ad allontanare Fabrizio Neri dal posto di comando. Scende Marco Andreani che soltanto ora, uscito dalla Margherita, sembra riconoscere tutti i mali dei suoi ex amici di partito che si sono uniti con i Ds nel Partito Democratico e con lui scende anche Fabio Evangelisti che dietro all'italia dei Valori critica Roberto Pucci senza domandarsi cosa ha fatto lui nei dieci anni di amministrazione Pucci. Scende Ezio Ronchieri presidente provinciale di Alleanza Nazionale che nei comuni principali della provincia Massa, Carrara e Montignoso, ha perso tutti i suoi uomini più rappresentativi. In discesa rapida anche l'evam e quindi il neo presidente Stefano Del Punta: l'azienda delle acque massese sta cercando un partner privato ed esce sul mercato con bottiglie d' acqua fetida. Non è certamente il massimo della pubblicità. Non manca mai nella nostra classifica il Cat e purtroppo siamo costretti a metterlo sempre in discesa insieme al suo presidente Maurizio Varese, che risulta essere anche il più pagato nella classifica delle cariche nei consigli di amministrazione delle municipalizzate. Scende il presidente della Massese Nicola Ferrara e con lui Salvatore Righi: da quando sono arrivati a Massa hanno dato vita ad una vera e propria telenovela che ha messo in crisi la società bianconera, speriamo che l'ultima puntata sia stata scritta con l'inserimento in società di Pecorelli. Scendono anche Narciso Buffoni e Andrea Rigoni, anime del Pd che continuano a viaggiare su due binari, come una coppia di coniugi separati in casa. Due candidati per il comune di Massa e ora due candidati del Pd anche per la Provincia con Loris Rossetti, il quale sembra essere stato scelto proprio per fare la guerra ad Osvaldo Angeli, che forse non ha saputo imporsi con la sua parte di Pd nella candidatura Neri. Loris Rossetti è poco amato come presidente della Comunità Montana per la nuova tassa sulle acque e quindi pollice verso da parte di tutti i cittadini massesi. Scende anche Silvio Vita coordinatore provinciale di Forza Italia, pronto alle prossime elezioni a dare appoggio anche al Pd: questo per il bene dei cittadini, naturalmente Fortunatamente c' è anche qualcuno che sale come Stefano Benedetti che coraggiosamente lascia An per portare avanti le sue battaglie con La Destra. Sale anche il consigliere di Rifondazione Comunista Pier Paolo Marchi, poco interessato alle riunioni pre elettorali e alle spartizioni delle poltrone ma più interessato a denunciare quello che di male avviene sul territorio. Salgono le forze dell'ordine che contribuiscono a dare sicurezza ai cittadini e questo viene dimostrato dai dati di fine anno. Sale il sindaco di Montignoso Federico Binaglia che ha il coraggio di denunciare irregolarità sul territorio. Sale anche l'allenatore della Massese Giuseppe Giannini che contro tutto e tutti, insieme ai suoi ragazzi sta scalando la classifica portando la Massese in zona play off... e pensare che c'è qualcuno che, nonostante ciò, vorrebbe mandarlo via. Andrea Rigoni Roberto Pucci Narciso Buffoni Pier Paolo Marchi Carlo Paolini Federico Binaglia Allargamento di via Romana: avviati i lavori MASSA - Sono partiti i lavori per l allargamento stradale di via Romana all'incrocio con via della Repubblica. I lavori appaltati rientrano nel progetto approvato con delibera del 20/10/2005 e denominato "Opere di Salvaguardia e miglioria della viabilità delle strade comunali P.I. 2002" per l'importo complessivo di ,00. Nello specifico, l intervento di allargamento del tratto di via Romana consiste nella costruzione di due muretti delimitanti la sede stradale previo arretramento delle recinzioni delle abitazioni esistenti che sono state espropriate per due metri lato mare e un metro e mezzo lato monte. L importo dei lavori, per il solo tratto di via Romana, è di circa ,00 più Iva. Il Vicesindaco Stefano Alberti, che ha seguito il progetto per la parte urbanistica di concerto con l assessore Aldo Bugliani per la viabilità, ha voluto precisare che l allargamento di via Romana renderà la strada più scorrevole e sicura evitando la strozzatura in corrispondenza del semaforo delle Cinque Vie. L intervento - ha detto Alberti - era atteso da molti anni e finalmente siamo riusciti ad aprire il cantiere per i lavori. Non nego di essere particolarmente soddisfatto perché si tratta dell inizio di un progetto che prevede altri interventi che renderanno più funzionale questo tracciato viario, che costituisce un asse di collegamento essenziale non solo tra viale della Repubblica e viale Roma ma anche tra i comuni di Massa e Montignoso. Vent anni di storia della lizzatura in un dvd Un momento della lizzatura a Resceto MASSA - L Associazione Culturale Alta Tambura racconta i suoi primi vent anni di storia. E lo racconta attraverso L uomo e il marmo Memorie di un mestiere antico, un dvd che racchiude il percorso straordinario avviato con la rievocazione storica della lizzatura del marmo. Da una cava dismessa di Bardiglio di fronte al paese di Resceto riprende così l epopea eroica della discesa del marmo, accompagnato dagli uomini della Compagnia di Lizza Vallata Alta Tambura. "Questo dvd - ha spiegato il presidente Nino Mignani - riassume il nostro impegno per valorizzare e recuperare la storia della nostra provincia, per non dimenticare gli uomini e le donne che hanno sofferto e gioito sui nostri monti, per far sì che tutto questo rimanga patrimonio per le future generazioni". Il dvd contiene i filmati Bella sarebbe una storia e Miò Miò Miò tradotti in lingua inglese, francese e tedesco. L iniziativa è sostenuta dagli assessorati alla cultura e al turismo della provincia. Mignani ha ringraziato tutti gli sponsor e i collaboratori che ad oggi hanno contribuito al percorso. Il dvd è in vendita e per info contattare il numero

9 Evam ai privati? No ai funerali dell acqua Una risorsa che deve essere ripubblicizzata Notizie dai Quartieri La Parola al Cittadino 9 Nuova sede per il Cai foto Papucci MASSA Potrebbe riempire anche le piazze della nostra città il mitico Beppe Grillo e mandare un vaffa a chi vuole portarci via l acqua. Gli Amici di Grillo di Massa e Montignoso, aderendo al comitato popolare contro la privatizzazione dell acqua, che riunisce i vari comitati del territorio nati per protesta contro la carenza idrica, lo hanno contattato e chissà che non ci faccia una bella sorpresa, magari a metà febbraio. Grillo sostiene la lotta intrapresa a Massa ed è interessato a conoscere una nuova realtà italiana alle prese con la crisi idrica e la volontà di un Comune a privatizzare l acqua, ovvero l Evam, azienda a carattere pubblico al 95%. Si avvia una nuova battaglia nella nostra città, firmata dai comitati popolari antiprivatizzazione. Una battaglia che è l espressione diretta dei cittadini. Intere popolazioni montane da anni soffrono la carenza idrica. Se l Evam, ad oggi, si è approvvigionata dalle sorgenti montane, la gente lo ha tollerato. Perché l azienda, comunque, è a carattere pubblico. Ma se un privato, da fuori, una multinazionale, acquista un bene pubblico come l Evam, quali saranno le conseguenze? Anacleto di Ariodante omaggio di Forno a Lorenzo Viani MASSA Tolkien, lo scrittore inglese che conosciamo per aver scritto Il Signore degli anelli, Lo Hobbit e altri romanzi, cioè libri anche molto seri, densi, pieni di significati, quando era studente ad Oxford aveva scritto un racconto molto ma molto ironico sotto forma di una lettera che si basava su un equivoco: era convinto di aver regalato un paio di guanti ad una signorina, alla quale invece erano arrivate un paio di mutande accompagnate da una lettera che parlava appunto del regalo vero (i guanti), e non di quello reale che erano appunto mutande. Dall equivoco viene fuori una letteraracconto molto spassosa, proprio all inglese, molto Oscar Wilde. Il libro di Alberto Grossi e Massimo Michelucci Anacleto di Ariodante - omaggio di Forno a Lorenzo Viani, Memoranda edizioni, Massa, 2007 (euro 12,00) è qualcosa di simile. C è tutta una ironia anglo-fornese Quanti pozzi e sorgenti saranno prosciugate per il business dell acqua in bottiglia? Quante famiglie scenderanno in strada a protestare per l acqua rubata? Insomma, i massesi non vogliono assolutamente celebrare i funerali dell acqua. E chiedono all amministrazione di fare un passo indietro. Oppure, trovare delle linee guida in cui l Evam figuri come ente di valorizzazione delle acque e del territorio montano e che nulla ha da spartire con l aspetto prettamente industriale. Un passaggio che andava fatto prima, per non rientrare nella cerchia della finanziaria. Ma come dice il nostro caro amico Battì, cui prodest? A chi giova evitare che l Evam rientri tra le aziende industriali partecipate? E a chi giova la privatizzazione? Non certo ai cittadini. Ma la privatizzazione, cari cittadini, è in corso. Come le scuole della città sono state aperte alle visite dei genitori, l azienda Evam è stata aperta alle ditte e alle imprese. Tutto in accordo di riservatezza. Solo alla fine, a patti conclusi, sapremo il destino dell azienda, pardon, della nostra acqua. E ci troveremo con le ruspe a scavare pozzi, a rapinare ancora una volta quel poco che resta di buono nel nostro territorio. dove anglo sta per la parte ironica mentre la parte fornese è la parte più dotta, quella piena di significati e di concetti di vita in cui l Anacleto protagonista del libro ci porta a passeggio per le vie del mondo (Forno) e ha come compagno inseparabile il fiasco (libro). Come il libro ci dà la possibilità di capire, il fiasco ci dà la possibilità di dialogare senza schemi. In questo senso ambedue ci aiutano. Non pensiamo che il volume sia solo un omaggio al vino, sarebbe una riduzione. Tutt altro, le cose che Michelucci e Grossi scrivono sono un omaggio agli uomini che bene o male rappresentano l umanità di sotto, quella che facciamo finta di non conoscere ma che c è, che esiste e che forse è quella che più saggiamente ci conduce ad avere un rapporto più naturale e più vero con il nostro mondo. Umberto Roffo MASSA - A Canevara è stata finalmente recuperata la struttura della ex scuola elementare con l inaugurazione della sede del Cai di Massa Elso Biagi. Il Club Alpino Italiano, sezione di Massa, ha tagliato il nastro inaugurale alla presenza delle autorità locali e una folta cittadinanza. Con il trasferimento dallo stabile di piazza Mercurio alla ex scuola è stato compiuto un salto di qualità. Il Comune di Massa ha concesso al Cai la disponibilità di utilizzare la sede per cinquant anni in cambio delle attività che il club alpino svolge sul territorio. Attività importanti tra cui la pulizia e la manutenzione di 65 chilometri di sentieri montani, manutenzione dei rifugi Aronte, Campaniletti e rifugetto di Pian della Fioba (attualmente chiuso in attesa di restauro). Da non dimenticare l importante contributo dei volontari del Cai nell attività di soccorso alpino, affiancando il servizio del 118. Soddisfatti il presidente Andrea Milani, Sauro Quadrelli, Giorgio Baldini, Nicola Biagi e gli altri soci del Club di Massa intitolato a Elso Biagi. Il Cai non opera solamente su tematiche inerenti la montagna ma svolge diverse attività tra cui la solidarietà, la tutela dell ambiente, la promozione nei giovani di una diversa cultura della montagna. Molto attivo è l escursionismo giovanile, con una cinquantina di giovani allievi. Una mostra fotografica sulle orchidee selvatiche realizzata dall associazione Giros e una mostra sull escursionismo hanno battezzato la nuova sede. Mostre che sono visitabili nei giorni di apertura previsti oppure su prenotazione. I soci volontari del Cai stanno portando avanti anche Montagnaterapia: un progetto pilota a livello regionale volto, attraverso il contatto con l ambiente montano, al recupero di otto ragazzi diversamente abili dell Anffas, con la collaborazione dell Asl 1. Il presidente auspica che con la nuova sede di Canevara si possano aprire collaborazioni con tutte le associazioni culturali della zona a monte, avendo disponibilità di spazi e saloni per conferenze. La sede è aperta nei giorni di martedì e venerdì ore Per info

10 10 La Parola al Cittadino Febbraio 2008 Farmacie di turno Salvo eventuali cambiamenti Venerdì 1 Febbraio 8,30-22,00 Comunale 2 (M. di Massa) 8,30 ven. - 8,30 sab. Brunelli (Romagnano) Sabato 2 Febbraio 8,30-22,00 Dei Ronchi (Via Ronchi) 8,30 sab. - 8,30 dom. Ferrarini (Castagnola) Domenica 3 Febbraio 8,30-22,00 Nobile (M. di Massa) 8,30 dom. - 8,30 lun. Della Tommasina (Ortola) Lunedì 4 Febbraio 8,30-22,00 Comunale 3 (Carrefour) 8,30 lun. - 8,30 mar. Comunale 1 (P.zza De Gasperi) Martedì 5 Febbraio 8,30-22,00 Gibellini (Viale Roma) 8,30 mar. - 8,30 mer. Barletta (Stazione) Mercoledì 6 Febbraio 8,30-22,00 Comunale 4 (Partaccia) 8,30 mer. - 8,30 gio. Stefanini (Turano) Giovedì 7 Febbraio 8,30-22,00 Comunale 2 (M. di Massa) 8,30 gio. - 8,30 ven. Vinciguerra (Via Ghirlanda) Venerdì 8 Febbraio 8,30-22,00 Dei Ronchi (Via Ronchi) 8,30 ven. - 8,30 sab. Menichetti (Via Dante) Sabato 9 Febbraio 8,30-22,00 Nobile (M. di Massa) 8,30 sab. - 8,30 dom. Ramacciotti (P.zza Mercurio) Domenica 10 Febbraio 8,30-22,00 Com. 3 (Carrefour) 8,30 dom. - 8,30 lun. Brunelli (Romagnano) Lunedì 11 Febbraio 8,30-22,00 Gibellini (Viale Roma) 8,30 lun. - 8,30 mar. Ferrarini (Castagnola) Martedì 12 Febbraio 8,30-22,00 Comunale 4 (Partaccia) 8,30 mar. - 8,30 mer. Della Tommasina (Ortola) Mercoledì 13 Febbraio 8,30-22,00 Comunale 2 8,30 mer. - 8,30 gio. Comunale 1 (Carrefour) Giovedì 14 Febbraio 8,30-22,00 Dei Ronchi (Via Ronchi) 8,30 gio. - 8,30 ven. Barletta (P.zza Stazione) Venerdì 15 Febbraio 8,30-22,00 Nobile (M. di Massa) 8,30 ven. - 8,30 sab. Stefanini (Turano) Sabato 16 Febbraio 8,30-22,00 Comunale 3 (Carrefour) 8,30 sab. - 8,30 dom. Vinciguerra (Via Ghirlanda) Domenica 17 Febbraio 8,30-22,00 Gibellini (Viale Roma) 8,30 dom. - 8,30 lun. Menichetti (Via Dante) Lunedì 18 Febbraio 8,30-22,00 Comunale 4 (Partaccia) 8,30 lun. - 8,30 mar. Ramacciotti (P.zza Mercurio) Martedì 19 Febbraio 8,30-22,00 Comunale 2 8,30 mar. - 8,30 mer. Brunelli (Romagnano) Mercoledì 20 Febbraio 8,30-22,00 Dei Ronchi (Via Ronchi) 8,30 mer. - 8,30 gio. Ferrarini (Castagnola) Giovedì 21 Febbraio 8,30-22,00 Nobile (M. di Massa) 8,30 gio. - 8,30 ven.della Tommasina (Ortola) Venerdì 22 Febbraio 8,30-22,00 Comunale 3 (Carrefour) 8,30 ven. - 8,30 sab. Comunale 1 (Carrefour) Sabato 23 Febbraio 8,30-22,00 Gibellini (Viale Roma) 8,30 sab. - 8,30 dom. Stefanini (Turano) Domenica 24 Febbraio 8,30-22,00 Comunale 4 (Partaccia) 8,30 dom. - 8,30 lun. Barletta (P.zza Stazione) Lunedì 25 Febbraio 8,30-22,00 Comunale 2 8,30 lun. - 8,30 mar. Vinciguerra (Via Ghirlanda) Martedì 26 Febbraio 8,30-22,00 Dei Ronchi (Via Ronchi) 8,30 mar. - 8,30 mer. Menichetti (Via Dante) Mercoledì 27 Febbraio 8,30-22,00 Nobile (M. di Massa) 8,30 mer. - 8,30 gio. Ramacciotti (P.zza Mercurio) Giovedì 28 Febbraio 8,30-22,00 Comunale 3 (Carrefour) 8,30 gio. - 8,30 ven. Brunelli (Romagnano) Venerdì 29 Febbraio 8,30-22,00 Gibellini (Viale Roma) 8,30 ven. - 8,30 sab. Ferrarini (Castagnola) Consultori Sanità e Dintorni Il Farmacista Informa: Dottor Mario Alberto Buonocore (direttore Farmacia Comunale 4 Massa ) Dottoressa Franca Leonardi Farmaci antidepressivi possono aumentare il rischio di sanguinamento gastrointestinale Uno studio ha mostrato che gli inibitori selettivi della serotonina, farmaci comunemente impiegati nel trattamento della depressione ( SSRI ), possono aumentare il rischio di sanguinamento gastrointestinale. L' aumento del rischio è ancora più elevato quando i pazienti assumono tali farmaci assieme a quelli antiinfiammatori. Studi,che hanno coinvolto pazienti, hanno evidenziato che i pazienti che assumevano farmaci SSRI presentavano una probabilità quasi 2 volte maggiore di sviluppare sanguinamento gastrointestinale. Quando tali pazienti assumevano anche farmaci antiinfiammatori non steroidei ( FANS ), il rischio di sanguinamento è risultato aumentato di 6 volte, rispetto ai pazienti che non facevano uso di antiinfiammatori. I pazienti più anziani, che soffrono di depressione, possono essere più vulnerabili, per la maggiore probabilità di soffrire anche di osteoartrosi, una patologia che richiede l'uso di farmaci antiinfiammatori. Sulla base di queste scoperte, si stima che 1 su 411 pazienti di età superiore ai 50 anni, che fanno uso di farmaci SSRI, vada incontro a sanguinamento gastrointestinale del tratto superiore, richiedente il ricovero ospedaliero e che si scende a 1 su 82 nel caso di contemporanea assunzione di farmaci aintiinfiammatori non steroidei. E' stato inoltre osservato che il sanguinamento associato all'impiego dei farmaci SSRI si presentava in media dopo 35 settimane di trattamento. Quasi il 67% di questi pazienti stava assumendo un FANS. La reazzione avversa non era solo limitata ai soggetti anziani; il 38% dei casi riguardava pazienti al di sotto dei 60 anni d'età. La ricerca non ha evidenziato se un farmaco fosse associato ad una più alta incidenza di sanguinamento rispetto ad un altro, tuttavia studi hanno mostrato che la Paroxetina ( Eutimil, Sereupin, Seroxat ), la Sertralina ( Zoloft ) e la Fluoxetina ( Prozac ) sono maggiormente associati a sanguinamento abnorme. Fonte: Wake First University Medical Center, 2007 Dr. Mario Alberto Buonocore La legge 194 va applicata rispettando tutto il percorso previsto per una maternità e paternità cosciente Dott.sa Franca Leonardi MASSA - La richiesta di moratoria del giornalista Ferrara e la querelle scaturita intorno all ipotesi di revisione della 194 mi porta a ritornare su di un argomento già affrontato nei mesi scorsi sulla efficienza dei consultori dell Asl 1 nell intento di analizzare i compiti che le leggi nazionali e regionali assegnano loro e di cui le strutture preposte politiche e sanitarie dovrebbero farsi carico per realizzarli. Dall articolo comparso sul Tirreno il 17 c.m. della dott.ssa Bay, ginecologa dell Asl 1, emergono due dati epidemiologici sui quali è importante riflettere. Il primo è che a mantenere elevato il numero complessivo delle interruzioni nella nostra provincia sono le straniere in gran parte provenienti dall Est Europeo e dal Sud est Asiatico. E evidente quindi che i consultori debbono promuovere tutti gli interventi necessari per superare le difficoltà di accesso a questa popolazione femminile con la costruzione di percorsi di accoglienza e di informazione opportunatamente modulati per facilitare la comunicazione linguistica, la comprensione di culture diverse, l accesso a informazioni corrette, la pari opportunità per fruire dei servizi sanitari. E indispensabile quindi la presenza di operatori formati a garantire un adeguata comunicazione interculturale (vedi la figura del mediatore culturale) e l offerta di iniziative di educazione sanitaria in tema di contraccezione, di pianificazione familiare etc.. Considerando poi che molto spesso si tratta non solo di donne straniere ma spesso appartenenti a gruppi disagiati e marginali è opportuno attivare la collaborazione sia dei servizi sociali pubblici che del privato sociale e delle strutture di volontariato, e che tutti insieme possano dare sostegno a queste donne. Il secondo dato è che la sessualità nei ragazzi è sempre più precoce e 14 anni è l età media in cui si hanno i primi rapporti sessuali. Se vogliamo progettare qualcosa di veramente serio sotto questo aspetto e iniziare a diffondere la cultura di una sessualità consapevole e responsabile è quello di chiedere con forza il potenziamento e la diffusione sul territorio dei consultori giovani assicurando sedi idonee nelle quali venga curata attentamente l accoglienza e garantita la riservatezza sia con la disposizione logistica dei locali sia con la qualità dell equipe multidisciplinare dedicata a questi compiti. Gli operatori debbono essere capaci di relazione interattiva e di comunicazione con gli adolescenti maschi e femmine per svolgere una funzione di ascolto e di informazione tesa a favorire i processi di crescita e di consapevolezza nei confronti della sessualità (ma non solo quella) e per individuare i potenziali rischi sociali e sanitari su cui i servizi specialistici possano intervenire precocemente. E necessario sostenere l informazione attraverso la istituzione di un Portale Giovani in cui si elenchino fra l altro le sedi, gli orari, gli operatori disponibili agli incontri: questo strumento, associato ad un numero verde telefonico, è indispensabile per promuovere la partecipazione giovanile considerando che il computer è nei giovani un mezzo di comunicazione diffuso e comune. Questi modelli organizzativi, se codificati e non affidati solo ad una sensibilità individuale, possono impedire nei comportamenti sessuali leggerezza e improvvisazione, cause di sequele e conseguenze per tutta la vita. Questi obiettivi sono stati del resto ampiamente proposti alla Asl dalla Regione Toscana nei vari Piani Sanitari regionali ( , , etc..) e debbono trovare applicazione concomitante alla tutela del percorso nascita e al progetto di partorire in anonimato se si vuole che la 194 non sia usata solo come pedissequa applicazione dell articolo che regola l iter burocratico con cui la donna giunge all atto finale di una decisione così grave. Se è vero che prevenire è meglio che curare è indispensabile che le istituzioni preposte verifichino quali parti delle leggi non sono compiutamente applicate nei consultori e che cosa sia necessario fare per trovare soluzioni alle problematiche tese a garantire una maternità e paternità cosciente.

11 Sanità e Dintorni La Parola al Cittadino 11 Anziani: una ricchezza e non un problema Centri di Quartiere per valorizzare la mente e tutelare il corpo MASSA - Una rete geriatrica cittadina per costituire non solo un sistema di sostegno specifico per gli anziani, ma anche una serie di valide opportunità a livello etico- sociale. A proporre il progetto è Ernesto Manfredi, consigliere Comunale Pd nonché presidente Commissione Sanità e Salute. In un comune come Massa dice - i Quartieri potrebbero essere sedi idonee per tali centri di aggregazione gratuiti dove le persone vedrebbero emergere la centralità dell essere umano nella sua totalità e pienezza. Tale impostazione aiuterebbe gli anziani nel recupero dei loro valori, non solo e non tanto materiali ma soprattutto spirituali, culturali e sociali, rappresentando, nel contempo, l opportunità di migliorarsi a vicenda. Riconoscersi in un insieme di valori, riorganizzare e riallacciare i rapporti sociali, migliorare la propria, vita sono obbiettivi di ogni individuo e per raggiungerli ognuno cerca un integrazione con gli altri, una possibilità di ritrovarsi. In ogni Quartiere cittadino per il dottor Manfredi - potrebbero essere recuperati spazi dove gli anziani avrebbero la possibilità di esplicare tutta quella ricchezza morale, culturale ed intellettiva che ancora certamente possiedono. Ad esempio, attività di svago, studio, culturali, di gioco. Interessante aggiunge - potrebbe essere l interscambio umano tra la generazione della terza età ed i foto Nizza bambini: a questi ultimi verrebbe regalato affetto, comprensione, buona volontà, esperienza di vita vissuta. Inoltre i non più giovani potrebbero inventare percorsi a livello culturaleturistico, mettendo a disposizione la loro professionalità esplicata nella vita. Centri di Quartiere, quindi, che offrano sedi per attività gratuite, come, ancora, la gestione delle aree verdi. Valorizzare le menti, oltre che tutelare i corpi: questo dovrebbe essere il fine ultimo dei Centri per anziani.in cambio ci dovrebbe essere un ritorno in termini di servizi sociali gratuiti sostiene il consigliere - dato che la maggior parte degli anziani, oggi, non ha la possibilità economica di alloggiare presso le case di riposo preposte. Allora, sarebbe troppo avanzato immaginare presso i Centri di Quartiere ipotizzati, anche una parte residenziale, dove accogliere dignitosamente questi anziani? No! Riteniamo tale proposta una soluzione dignitosa. Credo fermamente che qualunque Amministrazione Comunale dovrebbe essere orgogliosa di portare in primo piano, in evidenza, un problema ormai sempre più evidente e farlo suo contribuendo a risolverlo. La terza età- conclude - può e deve, a buon diritto, concorrere alla rivitalizzazione del nostro Comune, attraverso uno sviluppo di idee, di avvenimenti, di iniziative. Dott. Ernesto Manfredi La movimentazione manuale dei carichi Dott. Fabrizio Caldi MASSA - La movimentazione manuale dei carichi (MMC) è stata da tempo individuata dalla letteratura scientifica come causa di sovraccarico meccanico dell apparato muscolo-scheletrico, e in modo particolare della colonna vertebrale dorso-lombare, tanto da aver spinto la Comunità Europea a emanare specifiche norme intese alla possibile riduzione e alla tutela dei lavoratori potenzialmente esposti a tale rischio lavorativo. Le predette norme sono state recepite in Italia con il D.Lgs 626/94 e succ.modificazioni dove viene definito il campo di applicazione, chiarendo in particolare che per MMC si intendono non solo le operazioni tipiche di sollevamento ma anche quelle di spinta, traino e trasporto che, in conseguenza di condizioni ergonomiche sfavorevoli, comportano tra l altro rischi di lesioni dorso-lombari. Nelle operazioni di movimentazione, infatti, in funzione di numerosi fattori (postura assunta dal lavoratore, peso e dimensioni dell oggetto movimentato, tragitto che l oggetto deve compiere) si determinano, tra le altre, forze compressive sulle strutture della colonna vertebrale lombare (dischi intervertebrali, limitanti vertebrali, articolazioni interapofisarie) che singolarmente, o più che altro se ripetute nel tempo, possono portare a microlesioni e a lesioni delle strutture stesse. La normativa vigente specifica, per quanto riguarda il sollevamento di pesi, i seguenti valori limite: 30 Kg per i maschi adulti, 20 Kg per le femmine adulte, 20 Kg per i maschi adolescenti, 15 Kg per le femmine adolescenti. Sono state proposte varie procedure per calcolare, ai fini preventivi, in ogni particolare condizione di sollevamento il massimo peso del carico che può essere sollevato da un lavoratore sano e addestrato senza che si determinano condizioni di sovraccarico. In Italia viene seguita la procedura di analisi messa a punto dal NIOSH (National Institute of Occupational Safety and Health) che determina il peso limite raccomandato per le situazioni predeterminate di sollevamento e le confronta con il peso realmente sollevato dal lavoratore, giudicando l accettabilità della manovra. Se sussiste una condizione di sovraccarico, dal punto di vista preventivo, si può intervenire dotando il lavoratore di ausili meccanici o automatizzando l operazione. Quando non è possibile fare a meno di movimentare manualmente carichi è necessario mettere in atto interventi di tipo organizzativo come ad esempio: suddividere il peso del carico; ridurre la frequenza di sollevamento e movimentazione; evitare di posizionare il carico troppo in basso o troppo in alto rispetto al corpo. Inoltre, quando c è da sollevare un peso bisogna adottare manovre corrette come ad esempio: stare col busto eretto e piegare le ginocchia tenendo un piede più avanti per avere una base di appoggio allargata e quindi maggiore equilibrio; mantenere il carico quanto più vicino possibile al corpo; evitare le torsioni del tronco durante il sollevamento e girare tutto il corpo spostandosi sulle gambe; fare i sollevamenti e gli spostamenti di carichi pesanti insieme ad un altra persona. Le condizioni di rilevante sovraccarico meccanico del rachide dovuto alla MMC si realizzano più frequentemente nei seguenti contesti lavorativi: edilizia, trasporti e traslochi, carico e scarico delle merci, mercati generali, cave e miniere, lavori di magazzinaggio, lavoro nei porti, lavori di facchinaggio, lavoro nei cimiteri, assistenza a pazienti ospedalizzati o portatori di handicap. Si ricorda che, in presenza di rischio da MMC, l informazione e la formazione, così come la sorveglianza sanitaria, sono per il datore di lavoro interventi obbligatori nei confronti dei lavoratori. A cura del Dott. Fabrizio Caldi Specialista in Medicina del Lavoro JEWELS ORAFO LABORATORIO ARTIGIANALE PAOLETTI TIME Gioielleria Largo Matteotti, MASSA (MS) - tel CREAZIONI IN STILE E MODERNE VIALE E.CHIESA, MASSA TEL./FAX

12 12 La Parola al Cittadino

13 Ambiente La Parola al Cittadino 13 Raddoppio del depuratore ex Cersam Ma per la salute del Frigido e del mare non basta MASSA - Sono partiti i lavori per il raddoppio del depuratore dell ex Cersam e quindi i cittadini di San Giuseppe Vecchio potranno, almeno nel 2009, respirare a pieni polmoni. Il sindaco Fabrizio Neri lo ha annunciato con soddisfazione, dicendo di aver mantenuto fede alle promesse fatte ai cittadini anche durante le assemblee più infervorate. I lavori dovrebbero concludersi entro il 31 dicembre Il sindaco ha poi confermato la volontà di superare e smantellare l impianto delle Querce, dando alla zona posta sulla sponda del Frigido tutte le attenzioni che merita. Inoltre, con il raddoppio del depuratore, si andrà finalmente ad eliminare il divieto di balneazione alla foce del Frigido presente da decenni. Su questo punto, gli amministratori non dovrebbero dimenticare alcune anomalie presenti a monte: cinque paesi (Resceto, Gronda, Casania, Redicesi e Guadine) non sono dotati di impianto di depurazione, non sono collegati al collettore principale di via Bassa Tambura e di conseguenza, scaricano i liquami nel torrente Renara, affluente del Frigido. La carica dei liquami si rafforza all altezza di Canevara, dove una quindicina di abitazioni, prive di impianto fognario, sversano nel fiume sottostante. Questi sarebbero scarichi abusivi di cui si conosce l esistenza, più volte denunciati e su cui non ci sono stati interventi. Meraviglia il fatto che, durante l estate, quando si denunciano miasmi, il Comune agisca per pizzicare cittadini inadempienti che scaricano abusivamente nei fossi, applicando le normative vigenti, quando non interviene per risolvere il degrado a monte. foto Nizza Miasmi al depuratore delle Querce Inquinamento falda acquifera: la Regione vicina alla Provincia MASSA - Sulle problematiche relative al SIN abbiamo potuto oggi constatare come anche la Regione Toscana, per bocca dell Assessore Annarita Bramerini, non solo condivide il percorso istituzionale che abbiamo tutti - istituzioni, imprese e parti sindacali - congiuntamente fatto, ma, soprattutto, è disponibile ad accogliere e sostenere le proposte che vengono dal territorio così esordisce il presidente della Provincia Osvaldo Angeli in merito all incontro svoltosi presso la sala della Resistenza alla presenza dell Assessore 1)Massa vicinanze Tribunale: in costruenda quadrifamiliare, villette a schiera terratetto, composte da: cantina al PS; cucina, bagno e balconi al P1 ; Posto auto. Rifiniture altamente qualitative, possibilità di mutuo prima casa e permute parziali. Info in agenzia. Rif.34 2)Massa Viale Stazione: in palazzina d epoca di sole 4 unità, appartamento di ampia metratura composto da: ingresso, corridoio, cucina con dispensa, ripostiglio, bagno, tre camere matrimoniale, salone doppio e balcone; vano mansardato sovrastante con terrazza. Da ristrutturare ,00 Rif.97. 3)Montignoso, loc. Cervaiolo: Porzione di villa bifamiliare di recente costruzione con ottime rifiniture, disposta su tre piani con giardino privato di mq.400. Composto da: taverna al piano seminterrato; ingresso, sala, cucina e bagno a PT; tre camere matrimoniali, bagno e terrazze a P1. Due posti auto ,00. Rif.35. 4)Massa centro: Appartamento tradizionale di recente costruzione, posto al piano rialzato con giardino privato di mq.80. Composto da: ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camre da letto, due bagni ed ampia terrazza abitabile. Termoautonomo e posto auto ,00 Rif.21. 5)Massa: Appartamento tradizionale di recente costruzione con buone rifiniture, posto al piano rialzato, composto da: ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camere da letto, bagno ed ampia veranda. Climatizzato e parzialmente arredato. Garage ,00. Rif.42. Regionale Annarita Bramerini, dei tecnici della Regione Toscana, dei Comuni di Massa e Carrara, della Camera di Commercio, del Consorzio Zona, della Port Autority, dell Arpat, di tutte le associazioni di categoria imprenditoriali e delle organizzazioni sindacali. Certo, la situazione, dopo lo studio dell Icram che ci è stato presentato qualche giorno fa continua Angeli è decisamente cambiata, seguendo, infatti, quello che, come Provincia, abbiamo sempre sostenuto. Icram ci ha detto che la concentrazione di 6)Massa, loc. Quercioli. In piccolo complesso in corso di costruzione, con consegna per l estate 2008, appartamento posto al P1 composto da: soggiorno, angolo di cottura, due camere da letto e bagno. Balconi, posto auto e garage ,00 Rif.79. 7)Massa centro storico: Adiacente a Piazza Aranci, in palazzo d epoca, appartamento completamente ristrutturato con ottime e tipiche rifiniture. Composto da: ingresso, soggiorno, cucinotto, due camere da letto, bagno e cantina. Termoautonomo. Arredamento di buona qualità compreso nel prezzo ,00. Rif )Ronchi, loc. Poveromo: Villetta a schiera d angolo, disposta su due piani con belle rifiniture ed ottima esposizione. Composta da: ingresso, soggiorno-pranzo, cucinotta e bagno a PT; due camere da letto, bagno e balcone al P1. Due posti auto riservati. Impianto di allarme ,00. Rif )Massa: Villetta singola, disposta tutta su di un piano, composta da: ingresso, corridoio, cucina, tinello, salone, tre camere da letto, due bagni, veranda e cantina. Giardino privato di mq.300 con posti auto interni ,00. Rif )Massa, loc Capaccola: Appartamento di ampia metratura, posto al P1 con bella esposizione. Composto da: ingresso, corridoio, cucina abitabile con dispensa, soggiorno, tre camere da letto, due bagni ed ampi balconi. Cantina e posto auto. Termoautonomo ,00. Rif.4. inquinanti nella nostra zona industriale, seppur presente, è limitata ad alcune porzioni di territorio e che, soprattutto, è già confinata in queste stesse porzioni, che ora devono essere, ancora di più, messe in sicurezza e bonificate, ampliando e razionalizzando le attuali operazioni di emungimento della falda a cura delle attività industriali e dei depuratori già esistenti. Ma, complessivamente come territorio, oltre a fotografare la situazione esistente e che obiettivamente ci viene restituita dagli studi di Icram ha aggiunto Angeli - abbiamo voluto chiedere all Assessore regionale di sostenere le nostri tesi presso il Ministero dell Ambiente, sia richiedendo che il Ministero, alla luce dello studio, sospenda le attuali prescrizioni di messa in Sicurezza di Emergenza, sia affinché, nella versione definitiva del nuovo Accordo di Programma, sia escluso il computo del danno ambientale a carico di quelle imprese che non hanno inquinato ma che, anzi, hanno subito l inquinamento delle falde, affinché le aree private residenziali siano bonificate con costi a carico dello stato, seppur in un azione di rivalsa nei confronti di coloro che hanno inquinato il territorio. Su queste tesi abbiamo registrato una concreta disponibilità dell Assessore Bramerini ad approfondire ed accogliere le nostre richieste conclude Angeli una disponibilità che, come la stessa Assessore ci ha detto, nasce dalla consapevolezza di trovarsi, finalmente, di fronte ad un territorio unito ed unitario su questa importante criticità e sulle soluzioni, rapide ed immediate.

14 14 La Parola al Cittadino Scuola Cultura A RUOTA LIBERA Di Rossella Di Maria Docente e psicopedagogista Come arginare il fenomeno della dispersione scolastica MASSA - Reduci dalle vacanze e dopo aver attraversato maratone di parenti e aver gestito situazioni emotive spesso ingestibili molte di noi insegnanti sono tornate a scuola con la segreta speranza di ri-trovare studenti più motivati e interessati. E mia convinzione, e in verità non solo mia, che quando un ragazzo è motivato a fare qualcosa vuol dire che quel qualcosa lo prende, lo cattura, lo seduce. Il sogno di ogni docente è quello di riuscire ad avere una piccola parte in questo processo e lavorare così in classi di alunni interessati e partecipi. Sinteticamente possiamo dire che in ambito scolastico, esiste la motivazione intrinseca, quella estrinseca ed infine l amotivazione. La prima nasce da un interesse spontaneo, da un desiderio di conoscenza e dipende da fattori interni: impegno e capacità personali. La seconda, quella estrinseca, nasce dal desiderio di fare bella figura, prendere un bel voto, compiacere i genitori. Quando non si ha la motivazione a fare, si è amotivati. Un docente senza creatività e senza passione fa la sua parte nel far sì che negli alunni si distrugga la motivazione allo studio, perché una didattica è tanto più motivante quanto sa stimolare, incuriosire, interessare. La motivazione è costituita da un insieme di motivi che dovrebbero spingere lo studente a uno studio consapevole; rende possibile l apprendimento e si collega ad esso. A volte l apprendimento modifica e promuove la motivazione. Non si deve studiare solo per avere un bel voto o ricevere un premio (motivazione estrinseca) ma anche e soprattutto per capitalizzare conoscenze da utilizzare in futuro, per acquisire forza e avere quegli strumenti che possono servire per non farsi schiacciare dalle ingiustizie e per affermarsi come persona (motivazione intrinseca). Ed infine è utile ripetere, e sicuramente genitori attenti già lo sanno, che frasi svalutative, come..non sai fare nulla lascia perdere non ci riuscirai mai! ostacolano la motivazione ad apprendere; viceversa, ci sono frasi e parole che stimolano e incoraggiano. Un buon livello di considerazione di sé (autostima) serve ad ogni studente per individuare le proprie risorse e i propri limiti e utilizzarle al meglio. MASSA - Come arginare il fenomeno della dispersione scolastica da un lato e promuovere il successo formativo dall altro: le risposte ed una strada comune sulla quale muoversi le hanno cercate, all istituto alberghiero di Marina di Massa amministratori, esperti ed operatori nel corso di un seminario di due giorni promosso dalla Provincia di Massa-Carrara. L obiettivo di riferimento è quel 10% per cento di dispersione entro il 2010 fissato dalla conferenza di Lisbona 2000: dire che siamo ancora lontani, pensandola in dato italiano (20,06 nel 2006) è fin troppo facile, anche se quello toscano (14,7) non è poi così distante rispetto ad una media europea del 14,9. Dispersione non significa solo abbandono ma anche irregolarità nella frequenza, ritardi rispetto al percorso formativo, ripetenza: Un problema ha dichiarato l assessore provinciale all istruzione, Raffaele Parrini che è un po il nodo chiave del nostro sistema formativo. In questi due giorni abbiamo inteso mettere a confronto esperienze e modelli di intervento efficaci che, adattati al nostro territorio, possono essere messi in pratica nella nostra realtà scolastica e formativa, consentendoci di dare una risposta al forte richiamo ad un sistema inclusivo che non perda per strada MASSA - Quali sono i dati sulla dispersione nella nostra provincia? Vediamoli così come emergono dall osservatorio scolastico provinciale (dati disponibili: 2006). Abbandoni - Se nella scuola media inferiore il dato (0,47%) si attesta su quello nazionale (0,50%), leggermente più alto è quello delle superiori: 4, 2 rispetto al 3,7 nazionale. Non ammessi - Sono migliori le percentuali dei non ammessi, quelli che una volta chiamavamo bocciati: alle medie è del 2,39% (dato nazionale 2,7), mentre alle superiori è del 12,12% (Italia 13,8). Curiosa è la forbice foto Nizza neanche uno e consenta alla totalità dei giovani di accedere al sapere e alla conoscenza. Due sembrano quindi gli aspetti sui quali insistere nel solco della prevenzione. Da una parte un azione di orientamento efficace che permetta di portare avanti un percorso di accompagnamento dei ragazzi lungo il loro tracciato esistenziale e formativo che coinvolga soprattutto le famiglie a partire dalla scuola media inferiore e costantemente negli anni seguenti. Dall altra una forte azione di potenziamento delle competenze di base considerando che circa il 40 % degli studenti avanza nella propria carriera con uno o più debiti formativi nelle discipline di base, soprattutto matematica e italiano. Nel corso delle due giornate è stato costituito un gruppo di lavoro con il compito di tracciare linee guida di riferimento nella progettazione e messa in atto di interventi dedicati alla prevenzione della dispersione scolastica e alla promozione del successo formativo Di emergenza educativa ha parlato Mariangela Bastico, viceministro alla Pubblica istruzione: Sono i dati Ocse a dircelo ha detto e un emergenza si può affrontare con interventi di La metà degli studenti incontra difficoltà formative degli insuccessi se guardiamo al tipo di istruzione: si va dal 20,79 % dei professionali al 6,47 dei licei. Ammessi con debito - Se guardiamo i dati di chi viene ammesso all anno successivo i numeri salgono con decisione: 36.47%, leggermente superiore al dato nazionale (36,3): carattere strutturale di medio-lungo, periodo che permetta di realizzare una scuola di qualità che non lasci indietro nessuno. Pensare ad una riforma complessiva avrebbe richiesto tempi lunghissimi, che non ci potevamo permettere, ed abbiamo preferito intervenire sfruttando i diversi strumenti che avevamo a disposizione. Alcune delle risposte sono state l innalzamento dell obbligo formativo, la reintroduzione del tempo pieno, l elevazione dei livelli di apprendimento e l intervento sui debiti formativi che non è stato un investimento sugli esami di riparazione ha detto Bastico - ma un investimento sull apprendimento. L obbligo formativo è al centro dell attenzione a livello regionale e locale visto che i progetti si stanno avviando proprio in questi giorni: Abbiamo pensato a questo obbligo ha precisato l assessore regionale Gianfranco Simoncini come obbligo scolastico da portare avanti con le scuole e con le province. Siamo lavorando inoltre ad un progetto che preveda un terzo anno, quindi oltre l obbligo dei 16 anni, fortemente professionalizzante che possa permettere uno sbocco in uscita che consenta, eventualmente, il rientro nel percorso formativo tradizionale". in questo caso si va dal 43,05% dell istruzione tecnica al 31,7 dei licei. Ma il fenomeno può essere analizzato nel suo insieme e valutato se si assemblano i dati dei non ammessi, degli ammessi con debito e dei ritirati: la percentuale complessiva si è attestata al 46,40 % decisamente migliore rispetto al 53,8 nazionale, ma che comunque fa riflettere se si pensa che quasi la metà degli studenti delle scuole medie superiori incontra una qualche difficoltà lungo il percorso formativo.

15 Pagina Autogestita La Parola al Cittadino 15 QUESTA VOLTA LA GENTE SAPRA COME FARE NEL SEGRETO DELL URNA POTRANNO DIRE: IO NON CI STO E venuto il momento di parlare alla Città. Dei progetti che pensiamo di costruire, del percorso che vogliamo fare per ridarle quella dignità che merita e far si che la gente possa riacquistare fiducia nella classe politica. Una sfiducia che i cittadini gridano sempre più forte ma che sarebbe sbagliato generalizzare. Abbiamo dato fiducia a chi ha dimostrato poi di non meritarsela con azioni arroganti e personalistiche che non abbiamo mai condiviso. C è chi pensa ancora di poter governare così. Questa volta non glielo permetteremo. Questa volta combatteremo. Democraticamente, ma combatteremo. E faremo capire alla Città che ci sono ancora tante brave persone che fanno politica senza volersi arricchire, senza voler creare sistemi di interessi. E un momento davvero difficile per tutto il Paese e soprattutto per la nostra Città. Queste elezioni che stanno sopraggiungendo dovranno essere l occasione di riscatto per tutti i cittadini che hanno capito che bisogna cambiare aria, che è ora di esercitare il proprio potere sovrano popolare per dire: IO NON CI STO. Il Sindaco lo devono scegliere i cittadini, in piena libertà. Questa volta bisogna scegliere col cuore: una persona che sappia voler bene a loro e alla città. Una persona che sappia confrontarsi con tutti col sorriso sulle labbra, con la disponibilità di chi sa di essere chiamato a fare un servizio. Di chi sa che prima ancora di affrontare il programma elettorale è necessario pensare al benessere di tutti, soprattutto dei più deboli. La prossima Amministrazione si dovrà caratterizzare per la solidarietà a chi stenta di arrivare alla fine del mese. Potremo fare a meno di qualche fuoco d artificio, di qualche auto blu, di tante altre cose voluttuarie, dello sperpero. Dobbiamo pensare agli anziani che hanno pensioni basse: dobbiamo andargli incontro riducendo le spese di gas, energia elettrica, acqua, tarsu, tassa sulle bonifiche. Dovremo saper risparmiare tanto e creare invece opportunità di lavoro per i giovani. Il prossimo NUOVO Sindaco dovrà evidenziarsi per essere in grado di essere trasparente in tutte le sue azioni, rendendo trasparente anche l attività amministrativa. Non ci dovranno essere segreti per nessuno. Dovrà essere capace di confrontare le proprie idee di sviluppo con TUTTI i Partiti, i Consiglieri, la gente perché ognuno concorra dignitosamente alla crescita della propria Città. La sua azione, insieme a quella degli altri dovrà essere indirizzata per il rilancio di MARINA DI MASSA e della MONTAGNA, due grandi potenzialità con le quali sarà possibile rilanciare l economia e il turismo. Per questo motivo sarebbe bello pensare ad UN SINDACO PER MARINA DI MASSA E UN SINDACO PER LA MONTAGNA. Non è strano: un Sindaco che ha fiducia nella propria squadra ai propri Assessori dà delle DELEGHE REALI e non fittizie come successo nel recente passato. Quindi un Assessore, per effetto di quella delega VERA, diventa SINDACO per quella Delega. Abbiamo bisogno anche di un ricambio generazionale: il Polo Civico di Centro si impegna a candidare persone nuove e persone giovani, ma soprattutto persone pulite. Noi siamo pronti e disponibili a rispettare, comunque, la volontà democratica della gente. MARCO ANDREANI CANDIDATO A SINDACO PER IL POLO CIVICO DI CENTRO

16 16 La Parola al Cittadino La Parola al Cittadino 17

17 18 La Parola al Cittadino Pagina Autogestita

18 Montignoso La Parola al Cittadino 19 Montignoso: Comune pilota della legge sulla partecipazione Progetto Undulna: è aperto il forum di discussione MONTIGNOSO - Proseguendo il percorso intrapreso per dare concreta attuazione alla recente Legge sulla Partecipazione, approvata dalla Regione Toscana nel dicembre scorso, la Giunta Comunale di Montignoso ha programmato un nuovo momento di confronto con la propria cittadinanza per illustrare il progetto del complesso turistico -termale nella zona di Cinquale. Il Comune di Montignoso è uno tra i primi a sperimentare questa forma di partecipazione che trasforma i cittadini da passivi esecutori delle scelte del governo locale, in soggetti attivi e propositivi per tutto ciò che riguarda la vita amministrativa, economica e sociale del proprio territorio. Il percorso di partecipazione guidato dalla giunta del Sindaco Federico Binaglia è iniziato lo scorso giugno con un convegno sulle potenzialità del termalismo. Nel corso dell estate è stata la volta del Piano Particolareggiato degli Alberghi, con una serie di incontri che hanno coinvolto gli albergatori; e a dicembre il Progetto Undulna è stato oggetto di un assemblea a cui hanno partecipato operatori commerciali, turistici e alberghieri. Nel prosieguo di questa importante iniziativa, si è svolto, alla fine del mese di gennaio, presso la scuola materna di Cinquale, un altro importante incontro con i cittadini. Ad aprire la discussione il Sindaco Federico Binaglia che ha, prima, riassunto l annosa questione dell Undulna, poi ha spiegato le modalità di intervento ai presenti. Binaglia ha ribadito che il Comune di Montignoso sta da tempo valutando la proposta, presentata dalla azienda UNDULNA che prevede da parte di quest ultima l acquisto del parco pubblico adiacente l albergo e l annullamento del contenzioso con il Raccolta differenziata MONTIGNOSO - Un ambizioso progetto pilota di raccolta differenziata è iniziato a Montignoso, in località Prato. Il progetto è partito lo scorso dicembre e riguarda un utenza di circa 160 famiglie, che hanno aderito con entusiasmo e senso civico al progetto che prevede, per ora, la raccolta porta a porta della frazione organica. L intento è quello di sensibilizzare i cittadini, progressivamente, al problema ambientale, coinvolgendo gradualmente nel tempo un sempre maggior numero di utenza. Un intento nobile e difficile che ancora una volta, come accade spesso a Montignoso, non si basa su un sistema fisso ma su una modalità di partecipazione. Il primo step di controllo e verifica avverrà verso la metà di febbraio. Per quella data, il comune di Montignoso, in collaborazione con l ASMIU, valuterà se effettivamente nel territorio ci sia stato un aumento significativo della raccolta dell organico. Se il riscontro sarà positivo, allora, si procederà al passo successivo, che consisterà nel raccogliere, sempre con la stessa modalità porta - porta e per ora sempre nella stessa località (Prato), il multi materiale. L idea parte da un finanziamento messo a disposizione dalla Provincia di circa 60 mila euro per incentivare la raccolta differenziata, finanziamento a cui il Comune ha avuto accesso presentando, appunto, il progetto pilota del porta a porta. L operazione, sostenuta e fortemente voluta dall assessore all ambiente Vietina, è un primo passo importante per andare incontro alle esigenze dei cittadini e dell ambiente che ci circonda. L assessore si spinge oltre e ci rilascia un importante dichiarazione: Sono molte le spese che deve affrontare il nostro Comune; una di queste è, ad esempio, il costo del Cermec, al quale conferiamo il rifiuto indifferenziato. Questa è una spesa che possiamo in qualche modo abbattere proprio attraverso questo progetto. Se riusciamo nell intento sarà sicuramente possibile diminuire la Tarsu. Una dichiarazione importante a cui i cittadini dovranno porre attenzione se vogliono contribuire a salvaguardare, oltre all ambiente anche il portafoglio. Comune sulla proprietà del parco. Il ricavato della vendita, stimato per ora intorno a 1 milione e duecento mila euro, verrebbe reinvestito dal Comune per la riqualificazione del territorio. Il progetto Undulna prevede, per altro, un potenziamento del complesso alberghiero con la realizzazione di foto C. Beduschi un padiglione termale fuori terra nel perimetro dell attuale proprietà del residence e l ampliamento della ricettività della struttura che passerebbe dalle attuali 54 camere a 100 portando a un significativo incremento occupazionale. Tanti i cittadini, che sono intervenuti al dibattito esprimendo la loro opinione. Voci contrastanti, ma pronte al dialogo. Molti hanno manifestato il loro diniego alla vendita del parco ritenuto, non solo, un polmone verde ma una vera e propria parte della storia del comune. Dubbi anche sulla proposta dell Amministrazione relativa al reinvestimento del ricavato e tante le proposte in alternativa. Una delle più interessanti, riportata in conclusione anche dall assessore regionale alle Riforme Istituzionali Agostino Fragai, è stata quella che prevede il reimpiego del denaro nelle aree verdi presenti nel Comune. La discussione, che voleva essere interlocutoria e non certo risolutiva, è sicuramente servita nel suo intento, dando sia ai cittadini, che alla stessa amministrazione spunti di miglioramento e di riflessione. La fase di ascolto, intanto, è proseguita nei giorni successivi all assemblea, con l attivazione di un FORUM di discussione sul sito del Comune di Montignoso. Collegandosi a e aprendo la pagina di discussione chiunque potrà lasciare osservazioni, commenti o proposte. Il Forum resterà a disposizione anche nel mese di Febbraio. Trascorso questo periodo verrà convocata una nuova assemblea pubblica nel corso della quale saranno illustrate e discusse le proposte operative presentate. Croce Bianca Tel Onoranze Funebri Tel ED EMERGENZA SANITARIA TERRITORIALE TRASPORTI SOCIALI SERVIZIO DI ONORANZE E TRASPORTI FUNEBRI ASSISTENZA DOMICILIARE DISTRIBUZIONE ALIMENTI "BANCO ALIMENTARE" FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO PER PRIVATI ED AZIENDE Sportello Confconsumatori (Assistenza e Difesa dei Cittadini-Consumatori e Utenti) Servizi e Consulenze in Materia di Ambiente e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro INFO: telefono Fax Via Francesco Crispi, Massa VUOI INSERIRE LA TUA PUBBLICITA' CONTATTACI Non rinunciare all'opportunità di esprimerti!!!

19 20 La Parola al Cittadino Carrara Dalle barriere architettoniche alle barriere mentali Graziana Pacetti: Vita troppo dura per i disabili che vivono in una città come Carrara CARRARA - Dalle barriere architettoniche... alle barriere mentali. Siamo nel 2008, negli anni in cui hanno preso il sopravvento il computer, la tecnologia sfrenata e la robotica. Tutto ormai è a prova di un click, eppure esistono ancora luoghi pubblici e privati inaccessibili per i disabili. Appare anche troppo semplice riportare qualche esempio inerente la città di Carrara: le Poste di Avenza, nelle quali il disabile per accedere agli sportelli deve passare dalla porta secondaria, suonare il campanello e sperare che qualcuno prima o poi venga ad aprirgli. Alla Camera di Commercio hanno costruito uno scivolo ed una ampia entrata, ma subito dopo la porta d ingresso c è lo scalino. Per accedere all ospedale hanno messo a disposizione il bus-navetta, ma i portatori di handicap come fanno ad entrarvi con la carrozzina? Per non parlare degli autobus del Cat, dove soltanto su alcuni è possibile salire, ma con l aiuto dell autista. Le barriere architettoniche sono ovunque, tante, anzi troppe. E Graziana Pacetti, paladina indiscussa della lotta per i diritti dei disabili ci racconta l odissea di una vita vissuta in una città piena di ostacoli. È Cucinando Consiglia CORSI DI CUCINA Mar. 12 Merc. 13 Febbraio -Pasticceria 2 Serate di cui 1 Attiva, dalle ore 21:00 alle ore 23:00, 90,00 1 Lezione: - Impasti Base: Pasta Sfoglia, Pasta Frolla, Pan di Spagna, Pasta Bigné, Bomboloni, Creme, ecc. 2 Lezione: - Lavorare le Basi: Cannoli, Sfoglie, Paste, Torte ecc. diventato impossibile anche andare a fare la spesa. Tutte le mattine vado a fare compere alla Coop di Avenza, il centro commerciale più vicino alla mia abitazione spiega la sessantenne carrarese e quotidianamente mi ritrovo ad avere paura di cadere: il supermercato è circondato da marciapiedi dissestati, pieni di buche e grate pericolose anche per le persone non portatrici di handicap. Avevano cercato di sistemare il marciapiede posteriore all edificio e hanno costruito anche uno scivolo. Peccato, però, che questo sia troppo ripido e alla fine ci sia il fatidico scalino. Impossibile inviare la posta ad Avenza, infatti la cassetta postale di via Campo D'Appio è posizionata alla fine di uno scivolo troppo pendente e circondato da un alto marciapiede. Da anni parlo di questi problemi con il Comune, con Amia e addirittura con la direzione della Coop, ma non è ancora cambiato niente. Qualche anno fa sono caduta a causa di una grata rialzata, ma neppure questo è servito a fare cambiare le cose. Altro caso: è impossibile entrare all interno della galleria "La Prada", sempre ad Avenza continua Graziana Pacetti - in quanto sono stati installati tubi metallici ad ogni ingresso. Insomma l intero centro commerciale è inaccessibile. Ma non solo: basta guardarsi intorno per notare la sporcizia che regna nelle strade, l erba che cresce sui marciapiedi e i bidoni stracolmi di spazzatura. Non è giusto, a parte il mio caso personale che comunque non è il solo foto Delia ribadisce Graziana che il quartiere sia lasciato Graziana Pacetti al degrado. L assenza di decoro è sinonimo di inciviltà. Graziana Pacetti si batte da anni per il diritto all autonomia e per eliminare le barriere architettoniche. Lunigianese di nascita e carrarese d adozione, Graziana ha 62 anni ed è costretta ad utilizzare la sedia a rotelle dall età di quattordici anni, quando è stata colpita da una tremenda malattia. Finora ho ottenuto solo vane promesse e i risultati veri sono stati pochissimi. Spero conclude Graziana che l autosufficienza non rimanga una utopia. Eleonora Prayer Mar. 19 Febbraio - Come Lavorare il Cioccolato a Casa, Divertendosi - 1 Lezione dalle ore 20:30 alle ore 23:30, 50,00 - Conoscere e Rispettare il Cioccolato, come Fonderlo e Conservarlo - Tecniche Semplici di Lavorazione per la Realizzazione di Cioccolatini e Piccoli Soggetti Giovedì 21 Febbraio - Corso di intaglio 1 serata attiva dalle 20:30 alle 23:30 60,00 Un maestro intagliatore vi guiderà nell insegnamento delle tecniche di base per decorare i vostri piatti con frutta e verdura. In omaggio a tutti i corsisti un kit di coltellini per l intaglio. Tutti i corsi sono tenuti presso Cucinando e non verranno effettuati se non si raggiungerà il numero minimo di 7 partecipanti. Cucinando, P.zza del Mercato, 2, Massa. Tel /

20 Carrara L'assessore Bernardi: Così ho rivoluzionato il sociale Ecco le novità per le case popolari e i Rom del Lavello Assessore Massimiliano Bernardi CARRARA Una città che guarda avanti e punta sulle problematiche sociali. L assessore al sociale Massimiliano Bernardi ce la sta mettendo davvero tutta per risolvere i gravi e annosi problemi inerenti questo settore e per la prima volta ed in pochissimi mesi dal suo mandato è riuscito, insieme ai suoi collaboratori ed alla sua ottima dirigente Daniela Tommasini, a mettere in piedi tanti progetti che riguardano tutti i settori: Stiamo lavorando in modo fitto e concreto commenta l assessore Bernardi. Ecco tutte le novità che abbiamo messo a disposizione del cittadino sul lavoro già proposto dalle amministrazioni precedenti: abbiamo regolarizzato e aumentato il numero delle assistenti sociali (da 8 sono passate a 14). È stato costituito il servizio di segretariato sociale (in via Tenerani ed è possibile contattare gli operatori al numero 0585\641377) che ha lo scopo primario di ascoltare e consigliare gli utenti. Il cittadino disagiato potrà chiedere qualsiasi foto Delia Donne e minori in difficoltà: servizi potenziati CARRARA- Un tasto importante che mi preme sottolineare - ha sottolineato l assessore Bernardi - riguarda la violenza contro le donne: il tema rientra già nel piano sicurezza che la giunta sta perfezionando, ma l assessorato al sociale sta aderendo al bando delle Pari Opportunità per acquisire i fondi destinati dalla Finanziaria e per integrare e migliorare il nostro centro d ascolto "donna chiama donna". Per i minori va avanti - abbiamo ottenuto invece una convenzione con il Tribunale minorile di Genova dando così modo agli operatori di avere una location (nei locali Centro di Genere di via Carriona). Lì potranno essere programmati incontri con le educatrici minorili. Ma non finisce qua: abbiamo stabilito gli affidi part-time, ovvero il bambino disagiato potrà frequentare nelle ore diurne un altra famiglia, in accordo con la famiglia di appartenenza. Gli strumenti già utilizzati durante le altre amministrazioni sono stati dunque potenziati e adesso inizierà anche una campagna informativa con gli incontri a scuola. Insomma l assessorato al sociale, nonostante i tagli della Finanziaria, gode di un ottimo servizio che opera a 360. cosa all assistente sociale e poi valutare se andare avanti con la trattativa oppure no. In pratica questo servizio serve a smaltire il già duro e pesante lavoro delle assistenti sociali, che in tal modo potranno operare meglio sulle altre problematiche. Il primo importante intervento sul disagio sociale, previsto nel bilancio con una spesa di 150 mila euro, riguarda la borsa lavoro che dalle passate 258 euro è cresciuta a 390 euro. Ne potranno usufruire i disabili e in generale tutti coloro che ne avranno bisogno. Novità continua l assessore Massimiliano Bernardi anche per quanto riguarda il settore anziani: il fondo sulle non-autosufficienze prevede un assegno integrativo per le badanti. Crediamo infatti che l anziano debba rimanere nel nucleo familiare il più possibile e così contribuiremo con la famiglia a mantenere un assistente. Per quanto riguarda i giovani abbiamo aperto i battenti del "Centro Giovani Saffi", un luogo che sarà adibito a mostre, rappresentazioni, internet-point, forum e proiezioni. Affrontati anche i disagi dei Rom del Lavello: Rimarranno al Lavello, ma potranno vivere in quell area solo e soltanto i 38 nomadi già da tempo residenti. Inoltre spiega l assessore - sono già in essere i contatori dell acqua e i Rom, come promesso dal loro capo, hanno pagato i famosi 750 euro per l allacciamento. Inoltre è stata messa a loro disposizione una assistente sociale che si preoccupa della frequenza scolastica dei minori. Anche per le case popolari ci sono molte novità: innanzi tutto sarà pubblicato un bando pubblico per l assegnazione degli alloggi di Bonascola: non si tratta di appartamenti dell Erp, ma di case con un contratto agevolato per i cittadini indigenti e le famiglie che hanno figli minorenni. Adesso, con una recente delibera, sarà possibile anche cambiare alloggio popolare, ma ci vorrà conclude l assessore al sociale il giusto punteggio e la giusta motivazione. Eleonora Prayer La Parola al Cittadino 21 Povertà: fenomeno in aumento a Carrara Caffaz: E' necessario ridurre le spese, non aumentare le entrate La forbice tra ricchezza e povertà è, qui, più ampia che altrove. A parlare è Simone Caffaz, consigliere comunale di Forza Italia e leader indiscusso dell opposizione: Quello appena trascorso è stato uno dei Natali più mesti che Carrara abbia vissuto negli ultimi trent anni: pochi soldi, poche vacanze, negozi vuoti per quasi tutto il mese di dicembre. Questa crisi si inserisce in un trend nazionale, ma non c è dubbio che da noi abbia tratti peculiari e più gravi. Qui la classe media ha dimensioni più contenute rispetto alla media nazionale a vantaggio di quelle meno abbienti che non sono necessariamente appartenenti al tradizionale proletariato. Con questa premessa commenta Caffaz - e anche sotto questa luce vanno lette alcune iniziative intraprese, annunciate o paventate dall amministrazione comunale. Si è tanto parlato, ad esempio, di aumentare al 4 per mille l addizionale Irpef. Ora, si dà il caso che questa imposta sia proporzionale rispetto al reddito e, come tale, sfavorisca principalmente il potere d acquisto delle fasce meno abbienti della popolazione. Togliere 4 euro al mese a chi ne guadagna mille significa privarlo del pane per due giorni, togliere 400 euro a chi ne guadagna centomila (e quindi due miliardi e mezzo l anno) incide assai meno nel suo tenore di vita. Lestesse agevolazioni all Ici introdotte con la nuova finanziaria, per come sono state concepite, vanno nella direzione di facilitare la classe media. Per non parlare continua il consigliere azzurro - del pasticciaccio di Gaia, che ha sottratto alle famiglie carraresi centinaia di euro all anno e all annunciato balzello per portare la macchina nel centro storico a partire da gennaio. Questi sono soltanto due esempi. Insomma la sensazione è che la classe politica non si renda conto della gravità della situazione, non abbia capito che molte famiglie carraresi oggi non hanno più soltanto il problema della quarta settimana del mese ma anche della terza, perché i soldi finiscono sempre prima. Per questo ci siamo battuti (e continueremo a farlo) contro qualsiasi aumento dell addizionale Irpef, per questo riteniamo che vadano accolte le proposte formulate dal Comitato Antigaia e che sia necessario rimetter mano con urgenza al piano d ambito per arrivare a un abbassamento delle tariffe dell acqua. Per questo l annunciata chiusura del centro storico, sebbene di per sé condivisibile, non può prescindere dall esistenza di un capiente parcheggio (quello di San Martino, come avevamo ampiamente previsto, si è rivelato una cattedrale nel deserto) e non si può tradurre in un ulteriore balzello a carico dei residenti a cui non corrisponde alcun servizio aggiuntivo. Persino le contravvenzioni dei vigili urbani, nell anno appena trascorso, sono state superiori a quanto previsto. Insomma sottolinea Caffaz - non si può batter cassa sempre a carico dei cittadini, non si può ancora proseguire nella progressiva riduzione del potere d acquisto delle famiglie perché molte famiglie non possono acquistare più niente. Questo, ovvero un aumento del potere d acquisto delle famiglie, al di là di tanti auguri vuoti e retorici e dei proclami, deve augurarsi chi si occupa della cosa pubblica per il 2008 e su questo deve impegnarsi anche l amministrazione comunale. Come abbiamo sempre detto quindi, se ci sarà da tirare la cinghia questo dovrà avvenire nella direzione di una riduzione delle spese e non conclude Simone Caffaz - in quella di un aumento delle entrate perché la città è veramente al limite della sopportazione. Eleonora Prayer

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Con Ordinanza 189/2010, www.grusol.it/informazioni/12-04-10.pdf, Il Tar delle

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

VUOI VENIRE AL MARE DA NOI?

VUOI VENIRE AL MARE DA NOI? VUOI VENIRE AL MARE DA NOI? copia omaggio www.vacanzemizar.it 2 PRENOTA OGGI STESSO LE TUE MERAVIGLIOSE VACANZE A VALVERDE! IL REGNO DEL BUON PESCE ALLA SCOPERTA DELLA QUALITA 4 MIZAR VACANZE TI OFFRE

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO CEMENTO E SOLO CEMENTO Il futuro di Salò non può essere ancora di mattoni, di seconde case, di case vuote e di case invendute. La volumetria approvata (oltre 250 appartamenti) corrisponde a circa il 10%

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Vite a mezz aria Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Giuseppe Marco VITE A MEZZ ARIA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale Fondazione Comunità Solidale approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? chi è la persona senza dimora povertà assoluta e povertà relativa Di cosa parleremo:

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per i tuoi regali di Natale scegli di essere al fianco del WFP: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Scegli i tuoi regali aziendali

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli