UNICO PF ADEMPIMENTO " RIFERIMENTI " Legge 27 dicembre 2013 n. 147, art. 1 c. 156 lett. a) SOGGETTI INTERESSATI " PROCEDURE " SCADE "

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNICO PF ADEMPIMENTO " RIFERIMENTI " Legge 27 dicembre 2013 n. 147, art. 1 c. 156 lett. a) SOGGETTI INTERESSATI " PROCEDURE " SCADE ""

Transcript

1 UNICO PF quadri RT e RM: rivalutazione delle partecipazioni edellequotesocietarie Riccardo Rizzi e Donatella Cerone - Dottori commercialisti in Bergamo ADEMPIMENTO " FISCO I contribuenti hanno l opportunità di rideterminare il costo di acquisto dei terreni edificabili ed agricoli, posseduti a titolo di proprietà, usufrutto, superficie ed enfiteusi e delle partecipazioni non quotate in mercati regolamentati, possedute a titolo di proprietà ed usufrutto posseduti alla data del 1º gennaio 2014 non in regime di impresa. La rideterminazione del costo di acquisto ha efficacia unicamente ai fini della determinazione della plusvalenza imponibile a seguito di cessione delle partecipazioni o dei terreni rivalutati. RIFERIMENTI " Legge 27 dicembre 2013 n. 147, art. 1 c. 156 lett. a) Legge 28 dicembre 2001 n. 448, artt. 5 e 7 D.L. 24 dicembre 2002 n. 282, art. 2,.comma 2, convertito dalla Legge 21 febbraio 2003, n. 27 D.P.R. 22 dicembre 1986 n. 917 artt. 67 e 68 Legge 23 dicembre 2014 n. 190, art. 1, c. 626, lett. a) SOGGETTI INTERESSATI " PROCEDURE " SCADE " I soggetti che detengono terreni e partecipazioni a titolo personale e non nell ambito dell esercizio di attività d impresa o commerciali. Gli importi rivalutati devono essere indicati nella dichiarazione dei redditi relativa all anno in cui la rivalutazione si è perfezionata. La rivalutazione 2014 è considerata perfezionata se entro il 30 giugno 2014 è stata asseverata la perizia di stima dei beni oggetto della rivalutazione e se, entro la stessa data, è stata versata l imposta sostitutiva (o la prima di 3 rate) del 2 o 4%. In UNICO PF 2015 tali importi vanno indicati rispettivamente nel quadro RT per le partecipazioni e nel quadro RM per i terreni. Il modello UNICO PF 2015 deve essere presentato: dal 2 maggio 2015 al 30 giugno 2015 se la presentazione avviene in forma cartacea per il tramite di un ufficio postale; entro il 30 settembre 2015 se la presentazione avviene in forma telematica direttamente dal contribuente o tramite intermediario abilitato o a cura di un ufficio territoriale dell Agenzia delle entrate. CASI PARTICOLARI " 1) Ipotesi di cessione di partecipazione rivalutata nel ) Diritti reali su terreni 3) Omessa compilazione del quadro RM Pratica Fiscale e Professionale n. 29 del 20 luglio

2 ADEMPIMENTO " SCHEMA DI SINTESI Per perfezionare la rivalutazione era necessaria l asseverazione di una perizia di stima dei beni oggetto della rivalutazione entro il 30 giugno 2014 e il versamento dell imposta sostitutiva, o la prima di 3 rate, entro la stessa data. L imposta sostitutiva dovuta o è stata versata con il Mod. F24 in un unica soluzione entro il 30 giugno 2014 o in tre rate annuali di pari importo, a decorrere dal 30 giugno 2014, applicando alle rate successive alla prima interessi nella misura del 3% annuo. I termini di versamento, quindi, sono: 1º rata, entro il 30 giugno 2014; 2º rata, entro il 30 giugno interessi del 3% calcolati dal 30 giugno 2014; 3º rata, entro il 30 giugno interessi del 6% calcolati dal 30 giugno La rivalutazione consente, tramite la rideterminazione del valore fiscalmente riconosciuto dei terreni e delle partecipazioni, l emersione di una minore plusvalenza fiscalmente imponibile al momento della successiva cessione. Il costo della rivalutazione è del 2% per le partecipazioni non qualificate e del 4% per i terreni e le partecipazioni qualificate; la percentuale si applica sull intero importo come risultante da apposita perizia estimativa e non solo sulla quota rivalutata. Attenzione Si ricorda che la partecipazione non qualificata (e non quotata) è quella che rappresenta una percentuale pari o inferiore al 20% dei diritti di voto esercitabili in assemblea ordinaria ovvero al 25% del capitale o patrimonio sociale; al di sopra di detti limiti la partecipazione si intende qualificata. A seguito della riproposizione della facoltà di rivalutare i beni ad opera della Legge di Stabilità 2015 (Legge 23 dicembre 2014, n. 190), vengono riproposte anche le medesime modalità operative con le scadenze prorogate di 1 anno (quindi beni posseduti al 1º gennaio 2015 e asseverazione e pagamento al 30 giugno 2015), ma con le aliquote raddoppiate (4 e8%). Successivamente al perfezionamento della rivalutazione, che avviene con il versamento dell imposta o della prima rata di essa e con l asseverazione della perizia, il contribuente deve comunicare all Agenzia delle Entrate l avvenuta rivalutazione mediante compilazione degli appositi campi previsti nel modello UNICO 2015, con le procedure di seguito illustrate. SOGGETTI INTERESSATI " PROCEDURE " Possono fruire della rivalutazione: le persone fisiche, le società semplici, le società ed associazioni ad esse equiparate (art. 5 del T.U.I.R.), nonché gli enti non commerciali che detengono terreni e/o partecipazioni al di fuori del regime d impresa, non iscritti, pertanto, nell inventario dei beni d impresa (art. 65 del T.U.I.R. che richiama l art del codice civile). Per le persone fisiche, i quadri di UNICO 2015 da utilizzare si differenziano a seconda che la rivalutazione riguardi partecipazioni o terreni. Rivalutazione di partecipazioni La rivalutazione delle partecipazioni deve essere indicata mediante la compilazione della Sezione VII del quadro RT. 32 Pratica Fiscale e Professionale n. 29 del 20 luglio 2015

3 Nei Righi RT105 e RT106 devono essere indicate le partecipazioni relative alla rideterminazione del valore delle partecipazioni, quote o diritti non negoziate nei mercati regolamentati, posseduti alla data del 1º gennaio 2014 per le quali il valore d acquisto è stato rideterminato entro il 30 giugno 2014 (art. 2 del D.L. 24 dicembre 2002, n. 282, convertito in Legge 21 febbraio 2003, n. 27, e successive modificazioni). Nel caso di versamento cumulativo dell imposta sostitutiva con riferimento a più partecipazioni, quote o diritti, deve essere distintamente indicato il valore della singola partecipazione, quota o diritto, con la corrispondente imposta sostitutiva dovuta su ciascuno di essi. A tal fine, qualora necessario, possono essere utilizzati più Modelli RT. In particolare, indicare: Colonna 1 - Valore della partecipazione Indicare il valore rivalutato risultante dalla perizia giurata di stima. Colonna 2 - Aliquota Indicare l aliquota del 4% per le partecipazioni qualificate del 2% per le partecipazioni non qualificate. Colonna 3 - Imposta dovuta Indicare l imposta sostitutiva dovuta. Colonna 4 - Imposta versata Indicare l imposta eventualmente già versata in occasione di precedenti procedure di rideterminazione effettuate con riferimento ai medesimi beni che può essere scomputata dall imposta sostitutiva dovuta relativa alla nuova rideterminazione. Colonna 5 - Imposta da versare Indicare l importo, solo se positivo, della differenza tra l imposta di Colonna 3 e quella di Colonna 4; qualora il risultato sia negativo il campo non va compilato. Colonna 6 - Rateizzazione Barrare nel caso in cui l importo indicato in Colonna 5 (imposta sostitutiva da versare) venga rateizzato. Colonna 7 - Versamento cumulativo Barrare nel caso in cui l importo dell imposta sostitutiva da versare di Colonna 5, indicata nella Colonna 3 sia parte di un versamento cumulativo. Rivalutazione di terreni Per quanto riguarda la rivalutazione dei terreni, si deve dare comunicazione dell avvenuta rivalutazione mediante compilazione della Sezione X del quadro RM con le seguenti modalità: Colonna 1 - Importo rivalutato Indicare il valore rivalutato risultante dalla perizia giurata di stima sul terreno posseduto alla data del 1º gennaio Nel caso di comproprietà di un terreno o di un area rivalutata sulla base di una perizia giurata di stima, ciascun comproprietario deve dichiarare il valore della propria quota per la quale ha effettuato il versamento dell imposta sostitutiva dovuta. Pratica Fiscale e Professionale n. 29 del 20 luglio

4 Colonna 2 - Imposta sostitutiva Indicare l imposta sostitutiva dovuta, pari al 4% dell importo di colonna 1. Colonna 3 - Imposta versata Indicare l imposta eventualmente già versata in occasione di precedenti procedure di rideterminazione effettuate con riferimento ai medesimi beni che può essere scomputata dall imposta sostitutiva dovuta relativa alla nuova rideterminazione. A differenza di quanto previsto dalle precedenti riaperture della legge di rivalutazione, è stato concesso in questa occasione di scomputare dalle imposte sostitutive dovute quanto eventualmente già versato in precedenti occasioni, se la rideterminazione del valore aveva ad oggetto gli stessi terreni. Condizione per potere effettuare tale conteggio è che non sia già stata presentata istanza di rimborso. Colonna 4 - Imposta da versare Indicare l imposta da versare pari all importo della differenza tra l imposta di Colonna 2 e quella di Colonna 3; qualora il risultato sia negativo il campo non va compilato. Colonna 5 - Rateizzazione Barrare la casella se il versamento dell imposta sostitutiva indicata a Colonna 4 è effettuato in rate. In caso di scomputo delle imposte sostitutive già versate in relazione a precedenti rideterminazioni, per determinare l importo delle rate si scorpora prima l importo già versato e successivamente si determina il valore della rata. Colonna 6 - Versamenti cumulativi In tale Colonna deve essere barrata la casella se l importo dell imposta sostitutiva dovuta indicata nella Colonna 4 è parte di un versamento cumulativo. Nel caso di versamento cumulativo dell imposta per più terreni o aree deve essere distintamente indicato il valore del singolo terreno o area con la corrispondente quota dell imposta sostitutiva dovuta su ciascuno di essi. ESEMPIO Si ipotizzi di aver rivalutato due terreni ad un valore rispettivamente di e di Euro. Per il primo terreno si era già operata una precedente rivalutazione per la quale era stata versata un imposta di Euro. Il versamento avviene in forma rateale ed utilizzando il medesimo codice tributo. Sanzioni SCADE " Per le persone fisiche la dichiarazione dei redditi deve essere presentata: dal 2 maggio 2015 al 30 giugno 2015 se la presentazione avviene in forma cartacea per il tramite di un ufficio postale; entro il 30 settembre 2015 se la presentazione viene effettuata per via telematica, direttamente dal contribuente ovvero se viene trasmessa da un intermediario abilitato alla trasmissione dei dati o a cura di un ufficio territoriale dell Agenzia delle Entrate. Nel caso in cui il contribuente ometta la presentazione della dichiarazione dei redditi o presenti la dichiarazione con un ritardo superiore a 90 giorni la sanzione amministrativa varia dal 120% al 240% dell ammontare delle imposte dovute e non versate con un mini- 34 Pratica Fiscale e Professionale n. 29 del 20 luglio 2015

5 mo di euro 258. In assenza di debito d imposta ovvero nei casi in cui il contribuente presenti la dichiarazione con ritardo non superiore a 90 giorni, la sanzione amministrativa varia da euro 258 a euro È comunque possibile ravvedere le sanzioni amministrative (art. 13 del D.Lgs. n. 472/ 1997). CASI PARTICOLARI " 1) Ipotesi di cessione di partecipazione rivalutata nel 2014 Per quanto riguarda la cessione di partecipazioni, non si deve procedere ad alcuna indicazione con riferimento all anno in cui la rivalutazione è stata effettuata; il contribuente dovrà compilare il quadro RT di UNICO2015 unicamente per determinare l eventuale plusvalenza derivante dalla cessione di partecipazioni rivalutate: nel caso di partecipazioni non qualificate viene compilata la Sezione II, nel caso di partecipazioni qualificate si compila la Sezione III. Sezione II, quadro RT UNICO2015 Rigo RT21 - Totale dei corrispettivi Indicare il totale dei corrispettivi derivanti dalla cessione di partecipazioni non qualificate. Rigo RT22 - Totale dei costi o dei valori di acquisto Barrare la casella di Colonna 1. In Colonna 3 indicare l importo complessivo del costo fiscalmente riconosciuto della partecipazione, come risultante dalla perizia di rivalutazione e sul quale sono state versate le imposte sostitutive. In caso di cessione parziale delle partecipazioni rivalutate andrà indicato il costo in proporzione alle quote cedute. Rigo RT23 - Plusvalenze In Colonna 2, indicare la differenza tra l importo di Rigo RT21 e l importo di Rigo RT22 Colonna 3 se l importo è positivo, dunque se la cessione ha dato luogo alla determinazione di una plusvalenza. Si precisa che la rivalutazione del costo fiscale non può portare all emersione di una minusvalenza. Il valore minimo da indicare sarà quindi zero. Sezione III, quadro RT UNICO2015 Rigo RT61 - Totale dei corrispettivi delle cessioni Indicare in Colonna 2 il totale dei corrispettivi delle cessioni di partecipazioni qualificate. Se le plusvalenze derivano dalla cessione di partecipazioni qualificate poste in essere antecedentemente al 1º gennaio 2009 deve essere barrata la Colonna 1 del Rigo RT61. Se invece le plusvalenze derivano dalla cessione di partecipazioni qualificate poste in essere dall 1 gennaio 2009, non va barrata la casella di Colonna 1. Rigo RT62 - Totale dei costi o dei valori di acquisto Barrare la casella di Colonna 1. In Colonna 2 indicare l importo complessivo del costo fiscalmente riconosciuto della partecipazione, come risultante dalla perizia di rivalutazione e sul quale sono state versate le imposte sostitutive. In caso di cessione parziale delle partecipazioni rivalutate andrà indicato il costo in proporzione alle quote cedute. Rigo RT63 - Plusvalenze In Colonna 2 indicare la differenza tra l importo di Rigo RT61 colonna 2 e l importo di Rigo Pratica Fiscale e Professionale n. 29 del 20 luglio

6 RT62 Colonna 2 se l importo è positivo, dunque se la cessione ha dato luogo alla determinazione di una plusvalenza. Attenzione Si precisa che la rivalutazione del costo fiscale non può portare all emersione di una minusvalenza. Il valore minimo da indicare sarà quindi zero. 2) Diritti reali su terreni Oggetto della possibilità di rideterminazione del costo fiscale riguarda i diritti reali sui terreni a destinazione agricola su quelli a destinazione edificatoria. L Agenzia delle Entrate considera diritti reali, e quindi oggetto di possibile rivalutazione, anche i diritti edificatori comunque denominati, previsti da normative statali o regionali, ovvero da strumenti di pianificazione territoriale. Ciò in quanto essi, essendo diritti trascrivibili, godono del medesimo regime pubblicitario dei diritti reali su beni immobili: lo ius aedificandi può così essere considerato distintamente ed autonomamente rispetto al diritto di proprietà del terreno ed è, pertanto, possibile provvedere alla rideterminazione del valore di tali diritti di cui il contribuente risulti titolare (circolare n. 1/E del 15 febbraio 2013). 3) Omessa compilazione del quadro RM Come chiarito nella circolare n. 35/E del 4 agosto 2004 e confermato dalla circolare n. 1/E del 15 febbraio 2013, l opzione per la rideterminazione dei valori e la conseguente obbligazione tributaria si considerano perfezionate con il versamento dell intero importo dell imposta sostitutiva ovvero, in caso di pagamento rateale, con il versamento della prima rata. L omessa indicazione nel modello UNICO2015 dei dati relativi alla rideterminazione del costo fiscale da rivalutazione è considerata una violazione formale, alla quale si rendono applicabili le sanzioni previste per tali irregolarità: unminimo di euro 258 fino ad un massimo di euro (comma 1, art. 8 del D.Lgs. 18 dicembre 1997, n. 471). Attenzione In ogni caso restano impregiudicati gli effetti della rideterminazione. 36 Pratica Fiscale e Professionale n. 29 del 20 luglio 2015

730, Unico 2015 e Studi di settore

730, Unico 2015 e Studi di settore 730, Unico 2015 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 46 21.05.2015 Rivalutazione quote e terreni in Unico Categoria: Rivalutazione Sottocategoria: Terreni e partecipazioni I soggetti che hanno

Dettagli

Circolare n.20/e. Roma, 18/05/2016

Circolare n.20/e. Roma, 18/05/2016 Circolare n.20/e Direzione Centrale Normativa Roma, 18/05/2016 OGGETTO: Commento alle novità fiscali. Legge 28 dicembre 2015, n. 208 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello

Dettagli

Anno 2014 N. RF218. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2014 N. RF218. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2014 N. RF218 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 5 OGGETTO RIVALUTAZIONE DI TERRENI E PARTECIPAZIONI IN UNICO 2014 RIFERIMENTI ART. 1, C. 473, L. 228/2012; CM

Dettagli

Periodico informativo n. 88/2012. Rivalutazione di terreni e partecipazioni

Periodico informativo n. 88/2012. Rivalutazione di terreni e partecipazioni Periodico informativo n. 88/2012 Rivalutazione di terreni e partecipazioni Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che il c.d. Decreto Sviluppo

Dettagli

Fiscal News N La circolare di aggiornamento professionale Rivalutazione in Unico Premessa

Fiscal News N La circolare di aggiornamento professionale Rivalutazione in Unico Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 168 29.05.2013 Rivalutazione in Unico 2013 Categoria: Rivalutazione Sottocategoria: Terreni e partecipazioni In caso di rivalutazione di terreni

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 37 27.01.2017 Porte aperte fino al 30.06 per la rivalutazione di terreni e partecipazioni Categoria: Finanziaria Sottocategoria: Legge di Bilancio

Dettagli

Pro-memoria per la rivalutazione delle partecipazioni non quotate e dei terreni posseduti al

Pro-memoria per la rivalutazione delle partecipazioni non quotate e dei terreni posseduti al CIRCOLARE A.F. N.89 del 16 Giugno 2016 Ai gentili clienti Loro sedi Pro-memoria per la rivalutazione delle partecipazioni non quotate e dei terreni posseduti al 1.1.2016 Gentile cliente, con la presente

Dettagli

Periodico informativo n. 4/2013. Riaperta la rivalutazione di terreni e partecipazioni

Periodico informativo n. 4/2013. Riaperta la rivalutazione di terreni e partecipazioni Periodico informativo n. 4/2013 Riaperta la rivalutazione di terreni e partecipazioni Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che la Legge di

Dettagli

OGGETTO: Riapertura della rivalutazione delle partecipazioni non quotate e dei terreni posseduti all 1/7/2011 Chiarimenti ufficiali

OGGETTO: Riapertura della rivalutazione delle partecipazioni non quotate e dei terreni posseduti all 1/7/2011 Chiarimenti ufficiali Dott. Carlo Agosta Dott. Enrico Pogolotti Dott. Davide Mancardo Dott.ssa Stefania Neirotti Torino, lì 2 novembre 2011 Circolare n. 26/2011 OGGETTO: Riapertura della rivalutazione delle partecipazioni non

Dettagli

OGGETTO: Riaperta la rivalutazione di terreni e partecipazioni

OGGETTO: Riaperta la rivalutazione di terreni e partecipazioni OGGETTO: Riaperta la rivalutazione di terreni e partecipazioni Premessa La Legge di Stabilità 2014 ripropone le agevolazioni fiscali introdotte e disciplinate dagli artt. 5 e 7 della L. n. 448/2001 riguardanti

Dettagli

STUDIO DUCOLI. La proroga al della rivalutazione delle partecipazioni non quotate e dei terreni

STUDIO DUCOLI. La proroga al della rivalutazione delle partecipazioni non quotate e dei terreni Servizio circolari per la clientela Circolare del 08 Ottobre 2008 La proroga al 31.10.2008 della rivalutazione delle partecipazioni non quotate e dei terreni 1 LA PROROGA DELLA RIVALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI

Dettagli

Treviso Via A. Diaz n. 82/1 31029 Vittorio Veneto (TV) Tel. (+39) 0438.1811827 Fax. (+39) 0438.1795133

Treviso Via A. Diaz n. 82/1 31029 Vittorio Veneto (TV) Tel. (+39) 0438.1811827 Fax. (+39) 0438.1795133 Treviso Via A. Diaz n. 82/1 31029 Vittorio Veneto (TV) Tel. (+39) 0438.1811827 Fax. (+39) 0438.1795133 Belluno Via Feltre n. 22 32100 Belluno (BL) Tel. (+39) 0437.1842337 Fax. (+39) 0437.1842230 Avv. Marco

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 294 12.11.2015 Finanziaria 2016: riapertura termini rivalutazione quote e terreni Categoria: Rivalutazione Sottocategoria: Terreni e partecipazioni

Dettagli

colonna 4 Istruzioni per la compilazione rigo RT1 rigo RT2 rigo RT3 colonna 2 colonna 1 rigo RT4 rigo RT5 colonna 2 rigo RT6 rigo RT7 rigo RT8

colonna 4 Istruzioni per la compilazione rigo RT1 rigo RT2 rigo RT3 colonna 2 colonna 1 rigo RT4 rigo RT5 colonna 2 rigo RT6 rigo RT7 rigo RT8 4. QUADRO RT - Plusvalenze di natura finanziaria Questo quadro è composto da quattro sezioni a seconda delle tipologie dei redditi da dichiarare. Deve essere compilato per indicare i redditi derivanti

Dettagli

730, Unico 2016 e Studi di settore

730, Unico 2016 e Studi di settore 730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 103 28.09.2016 Quadro RT e controllo delle plusvalenze A cura di Devis Nucibella Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico Persone fisiche

Dettagli

Rivalutazione partecipazioni 2014

Rivalutazione partecipazioni 2014 CIRCOLARE N. 06 Marzo 2014 Ai gentili clienti Loro sedi Rivalutazione partecipazioni 2014 La Legge di stabilità 2014 (L. 27/12/2013, n. 147, "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale

Dettagli

Agenzia delle Entrate Circolare del 22 aprile 2005, n. 16/E

Agenzia delle Entrate Circolare del 22 aprile 2005, n. 16/E Agenzia delle Entrate Circolare del 22 aprile 2005, n. 16/E OGGETTO: Rideterminazione del valore dei terreni e delle partecipazioni. Articolo 1, comma 376 e comma 428 della Legge 30 dicembre 2004, n. 311

Dettagli

RIVALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI NON QUOTATE POSSEDUTE ALL

RIVALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI NON QUOTATE POSSEDUTE ALL FILMATO SOMMARIO VideoFisco 16.01.2008 e 30.01.2008 Info al n. 0376-775130 SOGGETTI INTERESSATI AMBITO APPLICATIVO ASPETTI OPERATIVI RIVALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI NON QUOTATE POSSEDUTE ALL 1.01.2008

Dettagli

Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730

Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730 Servizio Caf 730 Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730 INFORMATIVA N. 40 Prot. 4547 DATA 28.05.2004 Settore: Oggetto: IMPOSTE SUI REDDITI Modello 730 e presentazione dei quadri AC, RW, RT e RM Riferimenti:

Dettagli

5. Il valore di acquisto dei terreni edificabili e con destinazione agricola

5. Il valore di acquisto dei terreni edificabili e con destinazione agricola Circolare dell'agenzia delle Entrate (CIR) n. 35 /E del 4 agosto 2004 OGGETTO: Rideterminazione dei valori di acquisto delle partecipazioni e dei terreni Proroga dei termini Articolo 6-bis del decreto-legge

Dettagli

Affrancamento delle partecipazioni non qualificate - Termine del per il versamento dell imposta sostitutiva

Affrancamento delle partecipazioni non qualificate - Termine del per il versamento dell imposta sostitutiva Circolare informativa n. 15 Affrancamento delle partecipazioni non qualificate - Termine del 17.11.2014 per il versamento dell imposta sostitutiva 1 PREMESSA Con l art. 3 co. 15-18 del DL 24.4.2014 n.

Dettagli

Anno 2013 N. RF066. La Nuova Redazione Fiscale RIVALUTAZIONE TERRENI/PARTECIPAZIONI - CHIARIMENTI DA AGENZIA

Anno 2013 N. RF066. La Nuova Redazione Fiscale RIVALUTAZIONE TERRENI/PARTECIPAZIONI - CHIARIMENTI DA AGENZIA Anno 2013 N. RF066 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 6 OGGETTO RIVALUTAZIONE TERRENI/ - CHIARIMENTI DA AGENZIA RIFERIMENTI CM 1/2013 - ART. 2 C. 2 DL 282/2002; ART.

Dettagli

R15 - QUADRO RT - PLUSVALENZE DI NATURA FINANZIARIA

R15 - QUADRO RT - PLUSVALENZE DI NATURA FINANZIARIA R15 - QUADRO RT - PLUSVALENZE DI NATURA FINANZIARIA Questo quadro è composto da quattro sezioni a seconda delle tipologie dei redditi da dichiarare. Deve essere compilato per indicare i redditi derivanti

Dettagli

VEZZANI&ASSOCIATI COMUNICAZIONE DI STUDIO N. 13/2004 PAGINE INCLUSA LA COPERTINA: Rivalutazioni di terreni e partecipazioni - chiarimenti

VEZZANI&ASSOCIATI COMUNICAZIONE DI STUDIO N. 13/2004 PAGINE INCLUSA LA COPERTINA: Rivalutazioni di terreni e partecipazioni - chiarimenti VEZZANI&ASSOCIATI S T U D I O T R I B U T A R I O E S O C I E T A R I O COMUNICAZIONE DI STUDIO N. 13/2004 A: DA: A : SOCIETÀ: FAX: OGG: DATA: 13 Settembre 2004 PAGINE INCLUSA LA COPERTINA: Rivalutazioni

Dettagli

studio associato zaniboni

studio associato zaniboni N.protocollo: 32/2008 Data: 9 giugno 2008 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 GIUGNO AL 15 LUGLIO 2008 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 giugno al 15 luglio 2008, con il commento dei

Dettagli

LEGGE DI STABILITÀ: RIVALUTAZIONE QUOTE E TERRENI

LEGGE DI STABILITÀ: RIVALUTAZIONE QUOTE E TERRENI LEGGE DI STABILITÀ: RIVALUTAZIONE QUOTE E TERRENI 1 AMBITO OGGETTIVO POSSESSO AL 1 GENNAIO 2015 TERRENI: Agricoli Edificabili Lottizzati PARTECIPAZIONI NON QUOTATE AMBITO SOGGETTIVO TITOLARI DI REDDITI

Dettagli

Affrancamento delle partecipazioni non qualificate Termine del per il versamento dell imposta sostitutiva

Affrancamento delle partecipazioni non qualificate Termine del per il versamento dell imposta sostitutiva STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE LEGALE COMO 12.11.2014 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 www.studiogorini.it FAX 031.27.33.84 E-mail: segreteria@studiogorini.it INFORMATIVA

Dettagli

DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI CONTABILI

DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI CONTABILI DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI CONTABILI Dott. M A U R O R O V I D A 16128GENOVA - Via Corsica 2/18 Dott. F R A N C E S C A R A P E T T I Telef.: +39 010 876.641 Fax: +39 010 874.399 Dott. L U C A G

Dettagli

1. 30 giugno 2016 rappresenta il nuovo termine entro il quale redigere e giurare la perizia di stima, nonché versare

1. 30 giugno 2016 rappresenta il nuovo termine entro il quale redigere e giurare la perizia di stima, nonché versare Rivalutazione di terreni e partecipazioni Legge di Stabilità 2016 Rivalutazione terreni e partecipazioni 2016: la cd. Legge di Stabilità 2016, L. n. 208 del 28 dicembre 2015 all art. 1, co. 887-888, prevede

Dettagli

Rivalutazione partecipazioni 2013

Rivalutazione partecipazioni 2013 CIRCOLARE N. 06 Gennaio 2013 Ai gentili clienti Loro sedi Rivalutazione partecipazioni 2013 L art. 1 c. 473 L. 228/2012 (c.d. Legge di Stabilità), richiamando l art. 2 c. 2 del D.L. n. 282/2002 e successive

Dettagli

NOTA INFORMATIVA N. 35/2011. Rivalutazione delle partecipazioni non quotate e dei terreni posseduti all 1 luglio 2011

NOTA INFORMATIVA N. 35/2011. Rivalutazione delle partecipazioni non quotate e dei terreni posseduti all 1 luglio 2011 Dottori Commercialisti Associati ASSOCIATI: GIOVANNI ALBERTI Professore Ordinario di Economia Aziendale all Università di Verona CLAUDIO UBINI ALBERTO CASTAGNETTI COLLABORATORI: ELISABETTA UBINI RITA MAGGI

Dettagli

UNICO PF quadro RT: la dichiarazione delle plusvalenze Mascia Dalmaggioni e Manuela Castellani - Commercialisti in Bergamo

UNICO PF quadro RT: la dichiarazione delle plusvalenze Mascia Dalmaggioni e Manuela Castellani - Commercialisti in Bergamo UNICO PF quadro RT: la dichiarazione delle plusvalenze Mascia Dalmaggioni e Manuela Castellani - Commercialisti in Bergamo ADEMPIMENTO " FISCO Le plusvalenze e gli altri redditi di natura finanziaria realizzate

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 373 06.12.2016 Estromissione: il ravvedimento dell imposta sostitutiva A cura di Pirone Pasquale Categoria: Immobili Sottocategoria: Estromissione

Dettagli

CIRCOLARE N. 47/E. Roma, 24 ottobre Prot.: 2011/

CIRCOLARE N. 47/E. Roma, 24 ottobre Prot.: 2011/ CIRCOLARE N. 47/E Direzione Centrale Normativa Roma, 24 ottobre 2011 Prot.: 2011/ OGGETTO: Rideterminazione del valore dei terreni e delle partecipazioni detenute alla data del 1 luglio 2011. Articolo

Dettagli

N. 75 FISCAL NEWS. Saldo Iva

N. 75 FISCAL NEWS. Saldo Iva a cura di Antonio Gigliotti N. 75 FISCAL NEWS La circolare di aggiornamento professionale Saldo Iva 2009 25.02.2010 Categoria Sottocategoria Entro il prossimo 16.3 i soggetti tenuti alla presentazione

Dettagli

studio associato zaniboni

studio associato zaniboni N.protocollo: 34/2008 Data: 14 luglio 2008 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 LUGLIO AL 15 AGOSTO 2008 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 luglio 15 agosto 2008, con il commento dei

Dettagli

RIVALUTAZIONE DI TERRENI E PARTECIPAZIONI - 2014

RIVALUTAZIONE DI TERRENI E PARTECIPAZIONI - 2014 STUDIO NOTARILE GIANLUCA CESARE PLATANIA Via dei Partigiani 5 - Bergamo Tel. 035 235001 - Fax 035 235868 www.notaioplatania.it email: gplatania@notariato.it RIVALUTAZIONE DI TERRENI E PARTECIPAZIONI -

Dettagli

MODIFICA DELL ALIQUOTA DI TASSAZIONE DEI REDDITI DI NATURA FINANZIARIA

MODIFICA DELL ALIQUOTA DI TASSAZIONE DEI REDDITI DI NATURA FINANZIARIA MODIFICA DELL ALIQUOTA DI TASSAZIONE DEI REDDITI DI NATURA FINANZIARIA Le novità normative e gli impatti sugli intermediari finanziari La nuova imposizione dei redditi di natura finanziaria dopo il D.L.

Dettagli

R19 - QUADRO RT - PLUSVALENZE SOGGETTE AD IMPOSTA SOSTITUTIVA

R19 - QUADRO RT - PLUSVALENZE SOGGETTE AD IMPOSTA SOSTITUTIVA R19 - QUADRO RT - PLUSVALENZE SOGGETTE AD IMPOSTA SOSTITUTIVA Il presente quadro deve essere compilato per dichiarare le plusvalenze e gli altri redditi diversi di natura finanziaria indicati nell art.

Dettagli

VERSAMENTO delle IMPOSTE a SALDO 2012 e ACCONTI 2013. Circolare n. 11/2013 TORINO 09/05/2013. Studio effemme srl 1

VERSAMENTO delle IMPOSTE a SALDO 2012 e ACCONTI 2013. Circolare n. 11/2013 TORINO 09/05/2013. Studio effemme srl 1 VERSAMENTO delle IMPOSTE a SALDO 2012 e ACCONTI 2013 Circolare n. 11/2013 TORINO 09/05/2013 1 VERSAMENTO delle IMPOSTE a SALDO 2012 e ACCONTI 2013 In questa Circolare 1. Imposte a saldo e in acconto Unico

Dettagli

Circolare 22. del 7 novembre 2014 INDICE

Circolare 22. del 7 novembre 2014 INDICE Circolare 22 del 7 novembre 2014 INDICE 1 Premessa... Errore. Il segnalibro non è definito. 2 Decorrenza delle modifiche...2 3 Attività finanziarie affrancabili...2 4 Esercizio dell opzione...3 5 Valorizzazione

Dettagli

LE ALTRE NOVITÀ DEI MODELLI. dott. Gianluca Odetto

LE ALTRE NOVITÀ DEI MODELLI. dott. Gianluca Odetto LE ALTRE NOVITÀ DEI MODELLI dott. Gianluca Odetto DICHIARAZIONE INTEGRATIVA A FAVORE RETTIFICA DELLA DICHIARAZIONE - RIMBORSI Presentazione della dichiarazione integrativa a favore: entro il termine per

Dettagli

Consulenza tributaria. Bilancio & Reddito d impresa. Le passate rivalutazioni

Consulenza tributaria. Bilancio & Reddito d impresa. Le passate rivalutazioni Bilancio & Reddito d impresa La riapertura dei termini per la rivalutazione dei beni d impresa La Finanziaria 2006 ha previsto la possibilità di rivalutare i beni di impresa (comprese le partecipazioni)

Dettagli

SALDO IMPOSTE DIRETTE E ACCONTO 2016

SALDO IMPOSTE DIRETTE E ACCONTO 2016 SALDO IMPOSTE DIRETTE E ACCONTO 2016 1. Importi da versare a saldo e primo acconto dell Irpef 2. Termini di versamento e modalità di versamento 3. Rateazione Il saldo Irpef e relative addizionali risultanti

Dettagli

Quadro SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI

Quadro SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI Quadro SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI ADEMPIMENTO SOGGETTI INTERESSATI SOGGETTI ESCLUSI COME SI COMPILA Il quadro SX è utilizzato per evidenziare i dati riepilogativi dei crediti e le compensazioni

Dettagli

I fondi non istituzionali e la tassazione per trasparenza

I fondi non istituzionali e la tassazione per trasparenza I fondi non istituzionali e la Direttore Settore Fiscale 1 Sommario Il regime di tassazione dei fondi non istituzionali Il regime di tassazione per «trasparenza» degli investitori non istituzionali residenti

Dettagli

Casi pratici ed esempi di compilazione del modello IRAP 2011 sono tratti dal volume di Gianluca Dan e Angelo Francioso, IRAP 2011, Ipsoa 2011.

Casi pratici ed esempi di compilazione del modello IRAP 2011 sono tratti dal volume di Gianluca Dan e Angelo Francioso, IRAP 2011, Ipsoa 2011. Irap 2011: nel quadro IS la rideterminazione dell acconto 2010 Casi pratici ed esempi di compilazione del modello IRAP 2011 sono tratti dal volume di Gianluca Dan e Angelo Francioso, IRAP 2011, Ipsoa 2011.

Dettagli

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2013 pag. 293 PERSONE FISICHE E SOCIETA DI PERSONE

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2013 pag. 293 PERSONE FISICHE E SOCIETA DI PERSONE SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2013 pag. 293 19 novembre 2013 108/GD/om Imposte dirette - IR- PEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti Contenuto in sintesi Si illustrano le modalità di determinazione e versamento

Dettagli

Di seguito, si cercherà di analizzare la procedura operativa da seguire per determinare l imposta, accompagnando il tutto con qualche esempio.

Di seguito, si cercherà di analizzare la procedura operativa da seguire per determinare l imposta, accompagnando il tutto con qualche esempio. IMU: come calcolare il saldo di dicembre Saverio Cinieri Con la scadenza del prossimo 17 dicembre per il versamento dell ultima rata IMU, si sta concludendo il primo anno di applicazione della nuova imposta

Dettagli

Febbraio Nuova riapertura dei termini per rivalutare terreni e partecipazioni

Febbraio Nuova riapertura dei termini per rivalutare terreni e partecipazioni Febbraio 2016 Nuova riapertura dei termini per rivalutare terreni e partecipazioni Stefano Loconte, Professore a contratto di Diritto Tributario e Diritto dei Trust, Università degli Studi LUM Jean Monnet

Dettagli

Ballarè Sponghini e Associati

Ballarè Sponghini e Associati Ballarè Sponghini e Associati STUDIO COMMERCIALISTI E CONSULENTI TRIBUTARI Dott. Andrea Ballarè Dott. Fabio Sponghini Dott.ssa Emanuela Tarulli Rag. Enzo Manfredi Dott.ssa Claudia Balestra Dott. Andrea

Dettagli

LA RIDETERMINAZIONE DEL VALORE DI PARTECIPAZIONI E TERRENI

LA RIDETERMINAZIONE DEL VALORE DI PARTECIPAZIONI E TERRENI LA RIDETERMINAZIONE DEL VALORE DI PARTECIPAZIONI E TERRENI LA RIDETERMINAZIONE DEL VALORE DI PARTECIPAZIONI E TERRENI ENTRATA IN VIGORE DAL 1.1.2015 1/1/2015 30/6/2015 30/6/2016 30/6/2017 Possesso Redazione

Dettagli

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il relativi all anno 2007;

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il relativi all anno 2007; PROSPETTO ST - ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il 12.01.2008 relativi all anno 2007; - versamenti effettuati entro marzo 2008 relativi alle operazioni di conguaglio di fine anno

Dettagli

Versamenti acconti Irpef, Ires, Irap

Versamenti acconti Irpef, Ires, Irap Versamenti acconti Irpef, Ires, Irap Il 30 novembre è il termine ultimo per versare la seconda o unica rata dell acconto IRPEF da parte delle persone fisiche tenute alla presentazione del Modello Unico

Dettagli

Contenuto in sintesi

Contenuto in sintesi DIREZIONE SERVIZI TRIBUTARI Anno 2012 Circ. n. 105 09.11.2012-105/GD/om TITOLO: Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca Acconti. Contenuto in sintesi Con la presente comunicazione si illustrano

Dettagli

Principali scadenze dal 16 al 31 ottobre 2012

Principali scadenze dal 16 al 31 ottobre 2012 Principali scadenze dal 16 al 31 ottobre 2012 Si segnala che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così

Dettagli

La Legge di Stabilità 2016 (art. 1, commi L. 208 del 28 dicembre 2015), prevede la riapertura

La Legge di Stabilità 2016 (art. 1, commi L. 208 del 28 dicembre 2015), prevede la riapertura Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 28 04.02.2016 Rivalutazione terreni e partecipazioni ed eventuale ripensamento dopo il versamento A cura di Salvatore Giordano Categoria: Finanziaria

Dettagli

Uncontribuente (persona

Uncontribuente (persona Come si compila il modello RT di Unico PF riservato alle plusvalenze di natura finanziaria a cura di Fabio Sartori In questi giorni è partita sul nostro sito internet la nuova rubrica intitolata Dichiarazioni

Dettagli

F.N.A.A.R.C. L imposta da versare a titolo di acconto è pari al 100% dell'importo del rigo RN61 "Differenza" del mod. Unico 2015 PF.

F.N.A.A.R.C. L imposta da versare a titolo di acconto è pari al 100% dell'importo del rigo RN61 Differenza del mod. Unico 2015 PF. Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare secca Acconti 2015 Si illustrano le modalità di determinazione e versamento della seconda o unica rata dell acconto IRPEF, IRAP ed IRES e della cedolare

Dettagli

RISOLUZIONE N. 127/E denominato Imposta sostitutiva per i contribuenti minimi di cui all art. 1, commi da 96 a 117, L. n. 244/2007.

RISOLUZIONE N. 127/E denominato Imposta sostitutiva per i contribuenti minimi di cui all art. 1, commi da 96 a 117, L. n. 244/2007. Direzione Centrale Amministrazione Pianificazione e Controllo RISOLUZIONE N. 127/E OGGETTO: Istituzione del codice tributo per il versamento, tramite modello F24, dell imposta sostitutiva per i contribuenti

Dettagli

F.N.A.A.R.C. Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio

F.N.A.A.R.C. Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio F.N.A.A.R.C. Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio 2 DICEMBRE 2013 - IMPOSTE DIRETTE - IRPEF - IRES - IRAP - CEDOLARE SECCA - ACCONTI Si ricorda la scadenza del 2 dicembre

Dettagli

Come accennato, sono tenuti al versamento del secondo acconto, con le diverse modalità di cui si dirà in seguito:

Come accennato, sono tenuti al versamento del secondo acconto, con le diverse modalità di cui si dirà in seguito: (fonte Agenzia Entrate) Il 30 novembre è il termine ultimo per versare la seconda o unica rata dell acconto IRPEF da parte delle persone fisiche tenute alla presentazione del Modello Unico e dell acconto

Dettagli

La disciplina fiscale della cessione di azienda

La disciplina fiscale della cessione di azienda La disciplina fiscale della cessione di azienda Imposte dirette Ai fini delle imposte sui redditi, vi sono le seguenti modalità di tassazione della plusvalenza (pari alla differenza tra il corrispettivo

Dettagli

L ICI, imposta comunale sugli immobili, istituita con decreto legislativo n.504 del 1992, deve essere pagata:

L ICI, imposta comunale sugli immobili, istituita con decreto legislativo n.504 del 1992, deve essere pagata: CHI DEVE PAGARE L ICI L ICI, imposta comunale sugli immobili, istituita con decreto legislativo n.504 del 1992, deve essere pagata: 1. Dai proprietari di fabbricati, aree edificabili e terreni agricoli

Dettagli

19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF

19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF 19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF ATTENZIONE Il presente quadro non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle con ordinamento autonomo. Il quadro

Dettagli

La rivalutazione dei terreni: i diritti reali di godimento (usufrutto, superficie, enfiteusi) ed i diritti edificatori

La rivalutazione dei terreni: i diritti reali di godimento (usufrutto, superficie, enfiteusi) ed i diritti edificatori Focus di pratica professionale di Laura Macci La rivalutazione dei terreni: i diritti reali di godimento (usufrutto, superficie, enfiteusi) ed i diritti edificatori La Legge di stabilità 2013, e precisamente

Dettagli

Roma, 26 agosto Oggetto: MODELLO 730-SITUAZIONI PARTICOLARI, REDDITI 2012.

Roma, 26 agosto Oggetto: MODELLO 730-SITUAZIONI PARTICOLARI, REDDITI 2012. l Roma, 26 agosto 2013 Oggetto: MODELLO 730-SITUAZIONI PARTICOLARI, REDDITI 2012. L art.51-bis Ampliamento assistenza fiscale del D.L. n.69 del 21 giugno 2013, convertito dalla legge n.98 del 9 agosto

Dettagli

1. QUADRO RM SEZIONE V: redditi di capitale soggetti ad imposizione sostitutiva. Pag. 3

1. QUADRO RM SEZIONE V: redditi di capitale soggetti ad imposizione sostitutiva. Pag. 3 GUIDA MOD. UNICO 2015 PF QUADRI DA COMPILARE IN AGGIUNTA AL MOD. 730/2015 Sommario: 1. QUADRO RM SEZIONE V: redditi di capitale soggetti ad imposizione sostitutiva. Pag. 3 2. QUADRO RM SEZIONE X: rivalutazione

Dettagli

Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti

Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti Prot. 298/2012 Milano, 12-11-2012 Circolare n. 110/2012 AREA: Circolari, Fiscale Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti Con l avvicinarsi della scadenza del 30 novembre, termine

Dettagli

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2016 pag. 450

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2016 pag. 450 SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2016 pag. 450 11 novembre 2016 167/ER/om Imposte dirette - IR- PEF - IRES - IRAP - Cedolare secca - Acconti 2016 RN61 Mod. Unico2016PF Inferiore o uguale a 51,65 Superiore a 51,65

Dettagli

1. QUADRO RM SEZIONE V: redditi di capitale soggetti ad imposizione sostitutiva. Pag. 4

1. QUADRO RM SEZIONE V: redditi di capitale soggetti ad imposizione sostitutiva. Pag. 4 GUIDA MOD. UNICO 2014 PF QUADRI DA COMPILARE IN AGGIUNTA AL MOD. 730/2014 Aggiornata al 24 giugno 2014 Con le Istruzioni relative all IVIE ed al quadro RW per i «frontalieri», esempi di compilazione dei

Dettagli

Nuova riapertura dei termini per rivalutare terreni e partecipazioni

Nuova riapertura dei termini per rivalutare terreni e partecipazioni Nuova riapertura dei termini per rivalutare terreni e partecipazioni Autore: Stefano Loconte, Professore a contratto di Diritto Tributario e Diritto dei Trust, Università degli Studi LUM Jean Monnet di

Dettagli

SECONDO ACCONTO d'imposta 2012 IRPEF, IRES e IRAP

SECONDO ACCONTO d'imposta 2012 IRPEF, IRES e IRAP Circolare informativa per la clientela n. 32/2012 dell'8 novembre 2012 SECONDO ACCONTO d'imposta 2012 IRPEF, IRES e IRAP In questa Circolare 1. Imposte Acconti 2. Secondo acconto Irpef 3. Secondo acconto

Dettagli

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2015 pag. 141

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2015 pag. 141 SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2015 pag. 141 15 aprile 2015 48/FS/om Codici tributo - Soppressione Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 37 del 10 aprile 2015 Sintesi Nell ottica della semplificazione degli adempimenti

Dettagli

20. QUADRO SX - RIEPILOGO DELLE COMPENSAZIONI

20. QUADRO SX - RIEPILOGO DELLE COMPENSAZIONI 20. QUADRO SX - RIEPILOGO DELLE COMPENSAZIONI Questo quadro può essere compilato per esporre le compensazioni, nel caso di presenza di ritenute da lavoro dipendente e da lavoro autonomo, solo dai sostituti

Dettagli

A - AFFRANCAMENTO PLUSVALENZE TERRENI 2010

A - AFFRANCAMENTO PLUSVALENZE TERRENI 2010 PERIZIA PER LA RIDETERMINAZIONE DEI VALORI DI ACQUISTO DEI TERRENI E PARTECIPAZIONI SOCIALI L art. 2, comma 229, della legge 23 dicembre 2009, n. 191 (in Suppl. ord. n. 243 alla G.U. n. 302 del 30.12.2009),

Dettagli

Prospetto SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI

Prospetto SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI Prospetto SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI ADEMPIMENTO SOGGETTI INTERESSATI SOGGETTI ESCLUSI COME SI COMPILA CASI PRATICI Il prospetto SX riguarda il riepilogo dei crediti e delle compensazioni.

Dettagli

Mod. 730/2012 quadro F: cedolare secca e pignoramenti presso terzi

Mod. 730/2012 quadro F: cedolare secca e pignoramenti presso terzi Mod. 730/2012 quadro F: cedolare secca e pignoramenti presso terzi di Saverio Cinieri (*) L ADEMPIMENTO Il Quadro F del Mod. 730/2012 e` destinato all indicazione di alcuni importanti dati ai fini della

Dettagli

L AFFRANCAMENTO DEL VALORE FISCALE DELLE PARTECIPAZIONI SOCIALI E DEI TERRENI AGRICOLI ED EDIFICABILI

L AFFRANCAMENTO DEL VALORE FISCALE DELLE PARTECIPAZIONI SOCIALI E DEI TERRENI AGRICOLI ED EDIFICABILI L AFFRANCAMENTO DEL VALORE FISCALE DELLE PARTECIPAZIONI SOCIALI E DEI TERRENI AGRICOLI ED EDIFICABILI I chiarimenti contenuti nella Circolare n. 47/E del 2011 sulla nuova edizione della norma di rivalutazione

Dettagli

Anno 2015 N.RF005. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2015 N.RF005. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2015 N.RF005 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 10 OGGETTO NUOVA RIVALUTAZIONE PER TERRENI E PARTECIPAZIONI AL 01/01/2015 RIFERIMENTI ART. 1, CO. 626 E 627, L.

Dettagli

DATI ICI 2006 RICHIESTI NEL MODELLO 730/2007

DATI ICI 2006 RICHIESTI NEL MODELLO 730/2007 Servizio INFORMATIVA 730 INFORMATIVA N. 26 Prot. 2974 DATA 10.04.2007 Settore: Oggetto: Riferimenti: IMPOSTE SUI REDDITI ICI dovuta per il 2006 e possibilità di ravvedimento operoso D.L. n. 223/2006; Modello

Dettagli

IMPOSTE DIRETTE IRPEF IRES IRAP Cedolare secca Acconti 2016

IMPOSTE DIRETTE IRPEF IRES IRAP Cedolare secca Acconti 2016 IMPOSTE DIRETTE IRPEF IRES IRAP Cedolare secca Acconti 2016 PERSONE FISICHE E SOCIETA DI PERSONE Misura del versamento L imposta da versare a titolo di acconto è pari al 100% dell'importo del rigo RN61

Dettagli

COMUNE DI TRECENTA SERVIZIO TRIBUTI

COMUNE DI TRECENTA SERVIZIO TRIBUTI COMUNE DI TRECENTA SERVIZIO TRIBUTI www.comune.trecenta.ro.it e-mail ufficiotributi@comune.trecenta.ro.it VERSAMENTO IMU E TASI nuove modalità presentazione F24 Il versamento va eseguito tramite modello

Dettagli

2. AVVERTENZE GENERALI 1

2. AVVERTENZE GENERALI 1 2. AVVERTENZE GENERALI 1 2.1 REPERIBILITÀ DEI MODELLI - VERSAMENTI E RATEIZZAZIONI Reperibilità dei modelli I modelli di dichiarazione IVA e le relative istruzioni non vengono stampati dall amministrazione

Dettagli

Le modalità di affrancamento del valore delle partecipazioni non qualificate

Le modalità di affrancamento del valore delle partecipazioni non qualificate Focus di pratica professionale di Paolo Meneghetti Le modalità di affrancamento del valore delle partecipazioni non qualificate La Manovra di Ferragosto (D.L. n.138/11) ha modificato sensibilmente la fiscalità

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 287 27.09.2016 Unico 2016: il recupero dei pagamenti eccedenti Categoria: Unico Sottocategoria: Dichiarazione Il contribuente che effettua un

Dettagli

LA RIVALUTAZIONE VOLONTARIA DEI BENI IMMOBILI. Prof. Gianfranco FERRANTI

LA RIVALUTAZIONE VOLONTARIA DEI BENI IMMOBILI. Prof. Gianfranco FERRANTI LA RIVALUTAZIONE VOLONTARIA DEI BENI IMMOBILI Prof. Gianfranco FERRANTI Diretta 20 aprile 2009 OBIETTIVO DELLA NORMA: Consentire alle imprese di evidenziare la loro effettiva patrimonializzazione ai fini

Dettagli

IMU 2012 UN RIASSUNTO DELLE NORME CHE REGOLANO IL PAGAMENTO DELL'ACCONTO

IMU 2012 UN RIASSUNTO DELLE NORME CHE REGOLANO IL PAGAMENTO DELL'ACCONTO IMU 2012 UN RIASSUNTO DELLE NORME CHE REGOLANO IL PAGAMENTO DELL'ACCONTO di Celeste Vivenzi MODALITA, TERMINI DI PAGAMENTO E PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE IMU In attesa delle aliquote ufficiali deliberate

Dettagli

11. PROSPETTO SX - RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI

11. PROSPETTO SX - RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI 11. PROSPETTO SX - RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI ATTENZIONE Il presente prospetto non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle con ordinamento autonomo. In

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 58 15.07.2014 Adeguamento agli studi di settore in Unico Categoria: Studi di settore Sottocategoria: Varie Al fine di evitare il rischio di

Dettagli

BriaConsulting Commercialisti Associati Consulenza Societaria - Fiscale - del Lavoro

BriaConsulting Commercialisti Associati Consulenza Societaria - Fiscale - del Lavoro A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI Monza, 10 Dicembre 2015 ACCONTO IVA 2015 Scade il 28 dicembre il versamento dell acconto IVA per il 2015, atteso che il termine di legge del 27 dicembre cade di domenica. L

Dettagli

Le novità del modello Unico ENC

Le novità del modello Unico ENC Variazioni in aumento L articolo 3, comma 16-quater del D.L. 16/2012, ha modificato l articolo 102, comma 6, del TUIR eliminando la disposizione in base alla quale per i beni ceduti, nonché per quelli

Dettagli

studio associato zaniboni

studio associato zaniboni N. protocollo: 35/2010 30 Dicembre 2010 Oggetto: SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE 2010 AL 15 DICEMBRE 2010 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 al 15 dicembre 2010, con il commento dei termini

Dettagli

IL VERSAMENTO DEL SALDO 2016 E DELL ACCONTO 2017 DELLE IMPOSTE

IL VERSAMENTO DEL SALDO 2016 E DELL ACCONTO 2017 DELLE IMPOSTE IL VERSAMENTO DEL SALDO 2016 E DELL ACCONTO 2017 DELLE IMPOSTE In applicazione dei nuovi termini di versamento introdotti dal Decreto Collegato alla Finanziaria 2017, entro il prossimo 30.6.2017 ovvero

Dettagli

UNICO 2015 Società Capitali: la tassazione per trasparenza Filippo Gagliardi - Esperto fiscale

UNICO 2015 Società Capitali: la tassazione per trasparenza Filippo Gagliardi - Esperto fiscale UNICO 2015 Società Capitali: la tassazione per trasparenza Filippo Gagliardi - Esperto fiscale ADEMPIMENTO " FISCO Le società di capitali, a determinate condizioni ed esclusivamente in via opzionale, possono

Dettagli

GLI IMMOBILI STORICI E LA COMPILAZIONE DEL QUADRO RB DEL MOD. UNICO 2013 PF

GLI IMMOBILI STORICI E LA COMPILAZIONE DEL QUADRO RB DEL MOD. UNICO 2013 PF INFORMATIVA N. 110 24 APRILE 2013 DICHIARAZIONI GLI IMMOBILI STORICI E LA COMPILAZIONE DEL QUADRO RB DEL MOD. UNICO 2013 PF Circolare Agenzia Entrate 1.6.2012, n. 19/E Risoluzione Agenzia Entrate 31.12.2012,

Dettagli

Fiscal News N Casi di compilazione del quadro RA di Unico PF e SP La circolare di aggiornamento professionale Casi svolti.

Fiscal News N Casi di compilazione del quadro RA di Unico PF e SP La circolare di aggiornamento professionale Casi svolti. Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 144 19.05.2014 Casi di compilazione del quadro RA di Unico PF e SP 2014 Casi svolti. Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: UNICO Vengono proposti

Dettagli

Come presentare il Modello IVA 26 Mascia Dalmaggioni e Manuela Castellani, Dottori commercialisti in Bergamo

Come presentare il Modello IVA 26 Mascia Dalmaggioni e Manuela Castellani, Dottori commercialisti in Bergamo Come presentare il Modello 26 Mascia Dalmaggioni e Manuela Castellani, Dottori commercialisti in Bergamo ADEMPIMENTO " RIFERIMENTI " SOGGETTI INTERESSATI " SOGGETTI ESCLUSI " PROCEDURE " SCADE " CASI PARTICOLARI

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 3 del 15 Febbraio 2013 Ai gentili clienti Loro sedi Gentili Clienti, nella presente circolare analizzeremo alcune delle novità fiscali di maggior interesse, legate anche

Dettagli

CRITERI GENERALI: VERSAMENTI ACCONTI COMPENSAZIONE RATEIZZAZIONE

CRITERI GENERALI: VERSAMENTI ACCONTI COMPENSAZIONE RATEIZZAZIONE CRITERI GENERALI: VERSAMENTI ACCONTI COMPENSAZIONE RATEIZZAZIONE Versamenti I versamenti a saldo risultanti dalla dichiarazione, compresi quelli relativi al primo acconto IRES, devono essere eseguiti entro

Dettagli