METASTATICO: NUOVE TERAPIE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "METASTATICO: NUOVE TERAPIE"

Transcript

1 MELANOMA CUTANEO METASTATICO: NUOVE TERAPIE Andrea Pietro Sponghini S.C. Oncologia A.O.U. Maggiore della Carità Novara

2 : CHEMIOTERAPIA E IL-2

3 La ricerca di base porta ad una nuova conoscenza. Fornisce del capitale scientifico. Crea il fondo dal quale si ottengono le applicazioni pratiche di quella conoscenza. Vannevar Bush, direttore dell Office of Scientific Research and Development, 1945

4 LE BASI FISIOPATOLOGICHE DELL IMMUNOTERAPIA NEL MELANOMA

5 LE BASI FISIOPATOLOGICHE DELL IMMUNOTERAPIA NEL MELANOMA

6 LE BASI FISIOPATOLOGICHE DELLA TARGET THERAPY NEL MELANOMA

7 IPILIMUMAB: INIBITORE DI CTLA4 Non sono state riscontrate differenze di OS fra i pazienti BRAF wild type e BRAF mutati. Gli effetti collaterali più frequenti sono: fatigue, piressia, diarrea, prurito, colite emorragica, ipotiroidismo, ipofisite ed epatite. Nelle prime settimane di terapia è sconsigliato l utilizzo di corticosterodi o immunosoppressori.

8 IPILIMUMAB: INIBITORE DI CTLA4 L immunoterapia determina incremento dimensionale delle lesione a causa della risposta immunologica contro le cellule tumorali. I criteri RECIST non sono impiegabili nella valutazione clinica dell immunoterapia. Nei nuovi criteri immune related Response Criteria (irrc) si introduce il concetto di tumor burden ovvero la somma dei prodotti dei diametri di tutte le singole lesioni indice. La comparsa di nuove lesioni misurabili non è necessariamente indice di progressione di malattia, se rientra nel tumor burden.

9 IPILIMUMAB: INIBITORE DI CTLA4

10 VEMURAFENIB: UN INIBITORE DI B-RAF L OS mediana nei pazienti trattati con vemurafenib è di 13,6 mesi vs 9,7 mesi in quelli trattati nel braccio con dacarbazina. E necessaria la presenza della mutazione BRAF V600E o V600K per l avvio del trattamento. La via di somministrazione è quella orale con una posologia di 8 compresse die (1920 mg).

11 DABRAFENIB: UN INIBITORE DI B-RAF L OS dei pazienti trattati con dabrafenib è sovrapponbile con quelli trattati con vemurafenib. I-BRAF hanno mostrato efficacia sulle metastasi cerebrali. I pazienti trattati con dabrafenib hanno una minore incidenza di fotosensibilità, innalzamento delle transaminasi e lesioni cutanee iperproliferative. L iperpiressia è l evento avverso più frequente tra i pazienti trattati con dabrafenib. La via di somministrazione è la via orale con una posologia di 4 capsule die.

12 INIBITORI DI BRAF E TOSSICITÀ CUTANEA La comparsa di tossicità cutanea è proporzionale alla dose e all esposizione al farmaco. L ipercheratosi si verifica soprattutto nei punti anatomici sottoposti a pressione (regione plantarie: utile applicazione di crema all urea ed evitare punti di frizione. Le reazioni di fotosenbilità colpiscono il 52% dei pazienti trattati con vemurafenib: è consigliabile evitare l esposizione prolungata al sole. E consigliabile un monitoraggio dermatologico periodico per diagnosticare rapidamente la comparsa di carcinomi squamocellulari, nei pazienti trattati con vemurafenib. Lesioni benigne acantolitiche eritematose (malattia di Groves) sono state riportate nel 27% dei pazienti trattati con dabrafenib: utile l applicazione di corticosteroidi per uso topico, antistaminici, acitretina.

13 DABRAFENIB E TRAMETINIB

14 LE STRATEGIE DI TRATTAMENTO NEI PAZIENTI BRAF MUTATI Uso dei MAPK inibitori in prima linea E raccomandato l uso nei pazienti con malattia metastatica rapidamente progressiva e a pericolo di vita portatori di mutazione BRAF V600E. La progressione di malattia dopo trattamento con MAPK inibitori è spesso rapida e non responsiva all immunoterapia con ipilimumab. Uso di ipilimumab in prima linea E raccomandato l uso nei pazienti con limitato carico di malattia. E noto il ruolo sinergico tra immunoterapia e radioterapia Il 50% dei pazienti non presentano mutazione di BRAF, per cui ipilimumab deve essere la prima terapia impiegabile.

15 IMATINIB Le mutazioni attivanti di KIT sono frequenti nei melanomi acrali, mucosali e delle regioni fotoesposte. La OS mediana in questo studio è stata di 46 settimane.

16 GLI INIBITORI DI PD-1 (PROGRAMMED DEATH 1) Gli inibitori di PD-1 agiscono sui linfociti T attivati contro la popolazione di cellule tumorali, mentre ipilimumab (inibitore di CTLA4) agisce su tutti i linfociti prevenendone la precoce inattivazione. La risposta mediana al trattamento si verifica a 2.1 mesi con nivolumab. Nello studio di fase I con pembrolizumab a 18 mesi erano viventi il 62% dei pazienti. Gli eventi avversi riscontrati nei pazienti trattati con inibitori di PD-1 presentano una incidenza minore rispetto ad ipilimumab.

17 NUOVE COMBINAZIONI DI TERAPIA A due anni i tassi di sopravvivenza fra i pazienti sono del 79% (ASCO 2014). Il 62% dei pazienti ha presentato effetti avversi di grado 3/4.

18 NUOVE COMBINAZIONI DI TERAPIA La Overall Survival ad un anno è di 68.9% nella popolazione trattata con ipilimumab in associazione a GM-CSF vs 52.9% in quella trattata con ipilimumab alone. Sargramostim migliorerebbe la presentazione antigenica stimolando la proliferazione di cellule dendritiche e macrofagi. Nella popolazione trattata con la combinazione è stata evidenziata una riduzione dell incidenza di eventi avversi (specialmente gastrointestinali).

19 NUOVI FARMACI PER NUOVI BERSAGLI Ad oggi non esistono target therapies specifiche per le mutazioni NRAS nel melanoma maetastatico. La mutazione di NRAS è reciprocamente esclusiva alla mutazione di BRAF; la presenza di tale mutazione ha un valore prognostico negativo e predispone alla comparsa di metastasi cerebrali. MEK162 è un inibitore di MEK 1 (Ras) e MEK 2 (RAF). La PFS mediana è di 3.7 mesi fra i trenta pazienti con mutazione di NRAS. L evento avverso più frequente è la diarrea.

20 NUOVI FARMACI PER NUOVI BERSAGLI Il clivaggio del recettore Notch da parte delle γ-secretasi determina la traslocazione al nucleo del segmento intracellulare Notch e l attivazione di fattori vasculogenetici e di proliferazione. La Overall Survival mediana nella popolazione è stata di 13 mesi. Gli eventi avversi più comuni segnalati sono: nausea (53%) ed anemia (22%). La mancanza della downregulation di Notch in numerosi pazienti dello studio suggerisce tuttavia la necessità di modificare la schedula incrementando il dosaggio del farmaco.

21 NUOVI FARMACI PER NUOVI BERSAGLI Nel melanoma metastatico sono state riscontrate attivazioni aberranti delle CDK4 coinvolte nella progressione del ciclo cellulare. Trials clinici condotte con pazienti affette da carcinoma della mammella, trattate con palbociclib, hanno evidenziato un miglioramento della OS rispetto a letrozolo. E in fase di arruolamento un trial clinico con pazienti affetti da melanoma metastatico.

22 CONCLUSIONI I A partire dal 2010 gli inibitori di MAPK e l immunoterapia hanno incrementato l OS rispetto alla sola chemioterapia tradizionale. Il melanoma metastatico non può essere più considerato una patologia orfana di trattamento. Conoscenza di base da parte del personale sanitario dell esistenza di nuove terapie per il melanoma metastatico e della gestione ambulatoriale delle tossicità di basso grado.

23 CONCLUSIONI II Problematiche sulla sostenibilità economica da parte del SSN per il lungo periodo. Le conoscenze acquisite con l immunoterapia nel melanoma sono impiegate nel trattamento anche di altri tumori solidi. La ricerca di base sui meccanismi della proliferazione e del ciclo cellulare del melanoma permetterà di identificare molecole di II generazione meno tossiche e più efficaci.

Tumori toraco-polmonari: gestione multidisciplinare della tossicità da nuovi farmaci

Tumori toraco-polmonari: gestione multidisciplinare della tossicità da nuovi farmaci Tumori toraco-polmonari: gestione multidisciplinare della tossicità da nuovi farmaci Tossicità gastrointestinale - Il punto di vista dell'oncologo Dr CELANO Alfredo SC Oncologia Medica 2 AOU Città della

Dettagli

LA TERAPIA DELLA MALATTIA METASTATICA

LA TERAPIA DELLA MALATTIA METASTATICA IL TUMORE DELLA MAMMELLA: CONOSCERE PER DECIDERE LA TERAPIA DELLA MALATTIA METASTATICA Chiara Saggia SCDU Oncologia AOU Maggiore della Carità, Novara Torino, 8 marzo 2011 IL CARCINOMA MAMMARIO METASTATICO

Dettagli

L oncologia medica del terzo millennio: nuovi farmaci, nuove indicazioni, nuove tossicità. Melanoma e tumori. Riccardo Marconcini

L oncologia medica del terzo millennio: nuovi farmaci, nuove indicazioni, nuove tossicità. Melanoma e tumori. Riccardo Marconcini L oncologia medica del terzo millennio: nuovi farmaci, nuove indicazioni, nuove tossicità Melanoma e tumori testa-collo Riccardo Marconcini Melanoma metastatico: nuovi farmaci Targeted therapies: BRAF

Dettagli

Rassegna Stampa. Comunicato stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Rassegna Stampa. Comunicato stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Rassegna Stampa Comunicato stampa LA COMMISSIONE EUROPEA APPROVA PEMBROLIZUMAB PER IL TRATTAMENTO IN PRIMA LINEA DI PAZIENTI CON CARCINOMA POLMONARE METASTATICO NON A PICCOLE CELLULE Intermedia s.r.l.

Dettagli

Commissione Regionale Farmaco LAPATINIB

Commissione Regionale Farmaco LAPATINIB Commissione Regionale Farmaco (D.G.R. 1540/2006 e D.G.R. 490 dell 11 aprile 2011) Documento relativo a: LAPATINIB Settembre 2011 Indicazioni registrate Lapatinib Il lapatinib ha ricevuto la seguente estensione

Dettagli

Le raccomandazioni in campo oncologico: dall analisi per farmaco a quella per indicazione. Anna Maria Marata

Le raccomandazioni in campo oncologico: dall analisi per farmaco a quella per indicazione. Anna Maria Marata Le raccomandazioni in campo oncologico: dall analisi per farmaco a quella per indicazione ovvero come è evoluto il metodo di lavoro all interno di un gruppo Anna Maria Marata Roma: ISS 14 luglio 2016 Servizio

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MEDICINA CLINICA E MOLECOLARE AVVISO INTERNO DI CONFERIMENTO DI INCARICO

DIPARTIMENTO DI MEDICINA CLINICA E MOLECOLARE AVVISO INTERNO DI CONFERIMENTO DI INCARICO AVVISO N 22/16 Prot. 1079/16 DIPARTIMENTO DI MEDICINA CLINICA E MOLECOLARE AVVISO INTERNO DI CONFERIMENTO DI INCARICO - Visto il Regolamento per l affidamento di incarichi di collaborazione coordinata

Dettagli

GRUPPO DI STUDIO TUMORI CUTANEI LINEE GUIDA PER ANALISI GENETICO MOLECOLARI IN PAZIENTI AFFETTI DA MELANOMA METASTICO

GRUPPO DI STUDIO TUMORI CUTANEI LINEE GUIDA PER ANALISI GENETICO MOLECOLARI IN PAZIENTI AFFETTI DA MELANOMA METASTICO GRUPPO DI STUDIO TUMORI CUTANEI LINEE GUIDA PER ANALISI GENETICO MOLECOLARI IN PAZIENTI AFFETTI DA MELANOMA METASTICO Documento redatto da: Dott.ssa T.Venesio, Dr.ssa A. Balsamo - Laboratorio di Patologia

Dettagli

FARMACI BIOLOGICI E IMMUNOLOGICI NEL MELANOMA

FARMACI BIOLOGICI E IMMUNOLOGICI NEL MELANOMA Target therapy in oncologia: nuovi farmaci biologici, meccanismo d azione, efficacia e gestione per il medico di medicina generale FARMACI BIOLOGICI E IMMUNOLOGICI NEL MELANOMA Ordine dei Medici Parma

Dettagli

SEBASTIANO FILETTI. Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche. Università di Roma Sapienza, Roma

SEBASTIANO FILETTI. Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche. Università di Roma Sapienza, Roma SEBASTIANO FILETTI Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche Università di Roma Sapienza, Roma La malattia tiroidea è in aumento negli ultimi anni. Quali le ragioni? Dati epidemiologici provenienti

Dettagli

SCHEDA FARMACO. (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro)

SCHEDA FARMACO. (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro) SCHEDA FARMACO (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro) Principio attivo (nome commerciale) Forma farmaceutica e dosaggio, posologia, prezzo, regime di rimborsabilità, ditta Dabrafenib (Tafinlar)

Dettagli

Terapia target Nel melanoma maligno avanzato

Terapia target Nel melanoma maligno avanzato Terapia target Nel melanoma maligno avanzato La gestione del melanoma alla luce delle nuove evidenze Torino 07/11/2014 FABRIZIO CARNEVALE SCHIANCA DIVISIONE DI ONCOLOGIA MEDICA FPO IRCCS CANDIOLO. Outline

Dettagli

Tumori stromali gastrointestinali (GIST)

Tumori stromali gastrointestinali (GIST) Tumori stromali gastrointestinali (GIST) GIST - epidemiologia Neoplasie mesenchimali che originano dalle cellule interstiziali di Cajal (cellule pacemaker) Sono i tumori connettivali più frequenti del

Dettagli

Regione del Veneto RACCOMANDAZIONI EVIDENCE BASED IL MELANOMA AVANZATO

Regione del Veneto RACCOMANDAZIONI EVIDENCE BASED IL MELANOMA AVANZATO giunta regionale Allegato A al Decreto n. 91 del 25 luglio 2017 pag. 1/24 Regione del Veneto Area Sanità e Sociale RACCOMANDAZIONI EVIDENCE BASED IL MELANOMA AVANZATO ANTICORPI ANTI-PD-1 Nivolumab (Opdivo

Dettagli

Regione del Veneto RACCOMANDAZIONI EVIDENCE BASED IL MELANOMA AVANZATO

Regione del Veneto RACCOMANDAZIONI EVIDENCE BASED IL MELANOMA AVANZATO giunta regionale Allegato A al Decreto n. 91 del 25 luglio 2017 pag. 1/24 Regione del Veneto Area Sanità e Sociale RACCOMANDAZIONI EVIDENCE BASED IL MELANOMA AVANZATO ANTICORPI ANTI-PD-1 Nivolumab (Opdivo

Dettagli

Farmaci sottoposti a monitoraggio Aifa: Tumori Gastroenterici. Dr Andrea Rocchi Oncologia-Foligno

Farmaci sottoposti a monitoraggio Aifa: Tumori Gastroenterici. Dr Andrea Rocchi Oncologia-Foligno Farmaci sottoposti a monitoraggio Aifa: Tumori Gastroenterici Dr Andrea Rocchi Oncologia-Foligno Carcinoma del colon: Bevacizumab I e II linea Aflibercept II linea Panitumumab I, II, III linea Carcinoma

Dettagli

Cetuximab e mutazione K-Ras nel tumore del colon-retto

Cetuximab e mutazione K-Ras nel tumore del colon-retto Università di Pisa Dipartimento di Farmacia Corso di laurea in CTF Corso: Basi biochimiche dell azione dei farmaci Cetuximab e mutazione K-Ras nel tumore del colon-retto Pisa, 27/03/2014 Samuela Fabiani

Dettagli

Dottor Raffaele Nettuno U.O.S.D. di Oncologia P.O. Piedimonte Matese (CE) Nuovi scenari terapeutici ed organizzativi in oncologia

Dottor Raffaele Nettuno U.O.S.D. di Oncologia P.O. Piedimonte Matese (CE) Nuovi scenari terapeutici ed organizzativi in oncologia Dottor Raffaele Nettuno U.O.S.D. di Oncologia P.O. Piedimonte Matese (CE) Nuovi scenari terapeutici ed organizzativi in oncologia La dimensione del problema in Italia Incidenza Fino al 2000 si è registrato

Dettagli

Sesto San Giovanni, 26 settembre 2015

Sesto San Giovanni, 26 settembre 2015 Sesto San Giovanni, 26 settembre 2015 TUMORI DELLA MAMMELLA: TERAPIA MEDICA Dr. Claudio Vergani U. O. di Oncologia P. O. Città di Sesto Sesto S. Giovanni - Milano TERAPIA MEDICA Adiuvante: - in fase postoperatoria

Dettagli

TERAPIA MEDICA DEL CARCINOMA A CELLULE TRANSIZIONALI DELLA VESCICA METASTATICO EDIZIONI MINERVA MEDICA

TERAPIA MEDICA DEL CARCINOMA A CELLULE TRANSIZIONALI DELLA VESCICA METASTATICO EDIZIONI MINERVA MEDICA Cinzia Ortega TERAPIA MEDICA DEL CARCINOMA A CELLULE TRANSIZIONALI DELLA VESCICA METASTATICO EDIZIONI MINERVA MEDICA Con il contributo incondizionato di ISBN: 978-88-7711-862-2 2016 EDIZIONI MINERVA MEDICA

Dettagli

epidemiologia del melanoma

epidemiologia del melanoma epidemiologia del melanoma Il Melanoma metastatico: tra efficacia delle terapie e governance Palace Hotel Como 17 dicembre 2013 UO Registro Tumori e Screening dr.ssa Gemma Gola Prevenzione Primaria Prima

Dettagli

IMI Giovani. Immuno-Oncologia. Stato dell arte e prospettive future. Responsabile Scientifico: Dott.ssa Paola Queirolo, Presidente IMI

IMI Giovani. Immuno-Oncologia. Stato dell arte e prospettive future. Responsabile Scientifico: Dott.ssa Paola Queirolo, Presidente IMI I Congresso Immuno-Oncologia IMI Giovani Immuno-Oncologia Stato dell arte e prospettive future Responsabile Scientifico: Dott.ssa Paola Queirolo, Presidente IMI PROGRAMMA SCIENTIFICO 5-6-Luglio 2015, Genova

Dettagli

Officina Investimento Biotech

Officina Investimento Biotech Officina Investimento Biotech Mercato Quotazione Capitalizzazione Nasdaq 3,48 $ 470 M$ NEMO propheta in patria Array Biopharma Aggiornamento 02/10/14 RATING BUY 2 ottobre 2014 Pagina 2 di 13 Indice generale

Dettagli

I numeri del cancro in Italia Sandro Barni

I numeri del cancro in Italia Sandro Barni I numeri del cancro in Italia 2017 Sandro Barni I quesiti in Sanità Pubblica nel 2017 Quale è l impatto della patologia neoplastica in Italia? Come si è modificato l andamento per le diverse neoplasie

Dettagli

Dott.ssa Chiara Dell Agnola. MdA Oncologia,AOUI Verona

Dott.ssa Chiara Dell Agnola. MdA Oncologia,AOUI Verona Dott.ssa Chiara Dell Agnola MdA Oncologia,AOUI Verona Malattia metastatica La neoplasia del testa-collo si presenta in oltre la metà dei pazienti in stadio avanzato (Stadio III e IV) 40-80% recidiva loco-regionale

Dettagli

16th World Conference on Lung Cancer (WCLC): highlights

16th World Conference on Lung Cancer (WCLC): highlights 16th World Conference on Lung Cancer (WCLC): highlights RISULTATI PRELIMINARI STUDIO ITACA Lo studio Itaca è uno studio multicentrico italiano di Fase III che confronta un trattamento chemioterapico tailored

Dettagli

INNOVAZIONE TERAPEUTICA E NUOVI MODELLI ASSISTENZIALI: IL MELANOMA

INNOVAZIONE TERAPEUTICA E NUOVI MODELLI ASSISTENZIALI: IL MELANOMA SIFACT 1 CONGRESSO NAZIONALE. INNOVAZIONE ED ESITI GESTIRE LA SOSTENIBILITA TRA ASSISTENZA E RICERCA INNOVAZIONE TERAPEUTICA E NUOVI MODELLI ASSISTENZIALI: IL MELANOMA FABRIZIO CARNEVALE SCHIANCA DIVISIONE

Dettagli

Sinossi Protocollo Sperimentale GOIM 21002

Sinossi Protocollo Sperimentale GOIM 21002 1 Sinossi Protocollo Sperimentale GOIM 21002 STUDIO MULTICENTRICO DI FASE II SULL UTILIZZO DI NANOPARTICLE ALBUMIN- BOUND PACLITAXEL (ABX) IN ASSOCIAZIONE A CAPECITABINA NEL TRATTAMENTO DI PRIMA LINEA

Dettagli

II GOIM Prof. Giuseppe Colucci Direttore Dipartimento Oncologia Medica Istituto Tumori G.PaoloII, Bari

II GOIM Prof. Giuseppe Colucci Direttore Dipartimento Oncologia Medica Istituto Tumori G.PaoloII, Bari 1 Sinossi TITOLO FASE CLINICA SPONSOR CENTRO COORDINATORE AREA TERAPEUTICA OBIETTIVI Strategia terapeutica ottimale nei pazienti con tumore del colon-retto metastatico K ras wild type: cetuximab in associazione

Dettagli

IMMUNO-ONCOLOGIA. Immunooncologia. La nuova arma contro il melanoma. Associazione Italiana di Oncologia Medica

IMMUNO-ONCOLOGIA. Immunooncologia. La nuova arma contro il melanoma. Associazione Italiana di Oncologia Medica IMMUNO-ONCOLOGIA Immunooncologia La nuova arma contro il melanoma Associazione Italiana di Oncologia Medica Indice 3 Perché questo opuscolo 4 L immuno-oncologia, la nuova frontiera terapeutica 7 Il melanoma

Dettagli

Storia naturale del tumore della mammella. diagnosi. +/-trattamento/i. preclinica. nascita del tumore. diagnosi. exitus. clinica

Storia naturale del tumore della mammella. diagnosi. +/-trattamento/i. preclinica. nascita del tumore. diagnosi. exitus. clinica Storia naturale del tumore della mammella diagnosi preclinica +/-trattamento/i? nascita del tumore diagnosi clinica exitus Trattamento carcinoma della mammella chirurgia radioterapia terapia medica MASSIMO

Dettagli

ALLEGATO I RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

ALLEGATO I RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO ALLEGATO I RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 1 Medicinale sottoposto a monitoraggio addizionale. Ciò permetterà la rapida identificazione di nuove informazioni sulla sicurezza. Agli operatori

Dettagli

Nuovi trattamenti per l epatite C nei pazienti experienced : budget impact regionale

Nuovi trattamenti per l epatite C nei pazienti experienced : budget impact regionale 2 Febbario 2012 Nuovi trattamenti per l epatite C nei pazienti experienced : budget impact regionale Andrea Messori 1 Farmaci innovativi : previsioni di spesa Nuovi farmaci antitumorali a bersaglio molecolare

Dettagli

Raccomandazioni evidence-based. Farmaci per il melanoma avanzato, non resecabile o metastatico. A cura del Gruppo Regionale Farmaci Oncologici (GReFO)

Raccomandazioni evidence-based. Farmaci per il melanoma avanzato, non resecabile o metastatico. A cura del Gruppo Regionale Farmaci Oncologici (GReFO) Raccomandazioni evidence-based Farmaci per il melanoma avanzato, non resecabile o metastatico A cura del Gruppo Regionale Farmaci Oncologici (GReFO) Raccomandazione d uso n. 54 Maggio 2016 Aggiornato a

Dettagli

IMMUNO-ONCOLOGIA. Immunooncologia. Una nuova arma contro il tumore del rene. Associazione Italiana di Oncologia Medica

IMMUNO-ONCOLOGIA. Immunooncologia. Una nuova arma contro il tumore del rene. Associazione Italiana di Oncologia Medica IMMUNO-ONCOLOGIA Immunooncologia Una nuova arma contro il tumore del rene Associazione Italiana di Oncologia Medica Indice 3 Perché questo opuscolo 4 L immuno-oncologia, la nuova frontiera terapeutica

Dettagli

SCHEDA FARMACO. (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro)

SCHEDA FARMACO. (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro) SCHEDA FARMACO (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro) Principio attivo (nome commerciale) Forma farmaceutica e dosaggio, posologia, prezzo, regime di rimborsabilità, ditta Indicazione terapeutica

Dettagli

IL NODO (tumorale) AL SENO: QUANDO LA TERAPIA FARMACOLOGICA?

IL NODO (tumorale) AL SENO: QUANDO LA TERAPIA FARMACOLOGICA? IL NODO (tumorale) AL SENO: QUANDO LA TERAPIA FARMACOLOGICA? Dr. Giorgio Bonciarelli Oncologia Medica Azienda ULSS17 Monselice, 8 Marzo 2014 ALCUNI NUMERI IN EUROPA In ITALIA, nel 2013, sono stati stimati

Dettagli

(CRICKET) - EUDRACT Gruppo Oncologico Nord-Ovest (G.O.N.O.)

(CRICKET) - EUDRACT Gruppo Oncologico Nord-Ovest (G.O.N.O.) APPENDI II: SINOSSI (ITALIAN VERSION) STUDIO DI FASE II, A SINGOLO BRACCIO, DI TERAPIA DI III LINEA CON RECHALLENGE DI CETUIMAB ED IRINOTECANO IN PAZIENTI CON CARCINOMA COLORETTALE METASTATICO KRAS, NRAS

Dettagli

Cardiotossicità del trattamento del carcinoma mammario: l uso di sistemi informativi correnti

Cardiotossicità del trattamento del carcinoma mammario: l uso di sistemi informativi correnti Cardiotossicità del trattamento del carcinoma mammario: l uso di sistemi informativi correnti Cuccaro F., Autelitano M., Bertù L., Randi G., Chiaffarino F., Ghilardi S., Leone R., Filipazzi L., Bonini

Dettagli

Immunologia dei tumori Vantaggi dell approccio immunologico alla terapia dei tumori: 1) efficacia, 2) Prevenzione?? 3) Economicità, 4) mancanza di effetti collaterali. La prima pubblicazione che riguarda

Dettagli

SORAFENIB ( )

SORAFENIB ( ) SORAFENIB (28-02-2007) Specialità: Nexavar (Bayer SpA) Forma Farmaceutica: 112cpr riv Dosaggio: 200 mg Prezzo: 5.305,59 Prezzo da banca dati Farmadati Ottobre 2007 ATC: L01XE05 Categoria terapeutica: Farmaci

Dettagli

Raccomandazioni evidence-based. Farmaci per il melanoma avanzato, non resecabile o metastatico Prima linea di terapia

Raccomandazioni evidence-based. Farmaci per il melanoma avanzato, non resecabile o metastatico Prima linea di terapia Raccomandazioni evidence-based Farmaci per il melanoma avanzato, non resecabile o metastatico Prima linea di terapia A cura del Gruppo Regionale Farmaci Oncologici (GReFO) Raccomandazione d uso n. 54 Maggio

Dettagli

Informazioni per i pazienti

Informazioni per i pazienti A cura di: Alessandro Marco Minisini 30 giugno 2015 Gruppo di lavoro Linea Guida AIOM 2015 Melanoma Coordinatore: Paolo Ascierto Oncologia Medica - Fondazione Pascale Istituto nazionale Tumori - Napoli

Dettagli

Le nuove molecole in oncologia prostatica. Gianmauro Numico Direttore SC Oncologia Azienda USL della Valle d Aosta

Le nuove molecole in oncologia prostatica. Gianmauro Numico Direttore SC Oncologia Azienda USL della Valle d Aosta Le nuove molecole in oncologia prostatica Gianmauro Numico Direttore SC Oncologia Azienda USL della Valle d Aosta Castration 2013 Abiraterone 1996 Mitoxantrone 2004 Docetaxel Death Tumor volume Local Therapy

Dettagli

ERLOTINIB ( )

ERLOTINIB ( ) ERLOTINIB (17-10-2006) Specialità: Tarceva (Roche) Forma Farmaceutica: 30 cpr Dosaggio: 100mg Prezzo: 2.596,41 30 cpr Dosaggio: 150mg Prezzo: 3.239,24 Prezzo al pubblico da banca dati Farmadati Marzo 2007

Dettagli

CANNABINOIDI E TERAPIA ONCOLOGICA MASSIMO NABISSI SCUOLA DEL FARMACO

CANNABINOIDI E TERAPIA ONCOLOGICA MASSIMO NABISSI SCUOLA DEL FARMACO 2017 CANNABINOIDI E TERAPIA ONCOLOGICA MASSIMO NABISSI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAMERINO SCUOLA DEL FARMACO massimo.nabissi@unicam.it TERAPIA ANTI-TUMORALE CHEMIOTERAPIA: Tra3amento terapeu;co a base

Dettagli

Innovatività per i pazienti

Innovatività per i pazienti Innovatività per i pazienti Attenzione crescente alla qualità di vita Allungare la speranza di vita post-diagnosi Considerare la qualità del tempo guadagnato Contenere i costi sociali diretti e indiretti

Dettagli

Metastasi cerebrali: Trattamento. Jennifer Foglietta Oncologia Medica - Perugia

Metastasi cerebrali: Trattamento. Jennifer Foglietta Oncologia Medica - Perugia Metastasi cerebrali: Trattamento Jennifer Foglietta Oncologia Medica - Perugia Controllare i sintomi neurologici Trattamento delle metastasi cerebrali 1. Locale Radioterapia panencefalica (WBRT) Chirurgia

Dettagli

LA TERAPIA ORMONALE NEL CA AVANZATO DELLA MAMMELLA. Istruzioni per la compilazione delle schede pazienti

LA TERAPIA ORMONALE NEL CA AVANZATO DELLA MAMMELLA. Istruzioni per la compilazione delle schede pazienti LA TERAPIA ORMONALE NEL CA AVANZATO DELLA MAMMELLA Istruzioni per la compilazione delle schede pazienti COME SI COLLABORA Lo studio ha l obiettivo di analizzare le terapie ormonali in pazienti con carcinoma

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE PER L INSERIMENTO DI FARMACI NON PRESENTI NEL PTR

SCHEDA DI VALUTAZIONE PER L INSERIMENTO DI FARMACI NON PRESENTI NEL PTR RICHIESTA DI INSERIMENTO IN PTR DI SORAFENIB L01XE05 (Nexavar ) Presentata da Commissione Terapeutica Provinciale di Sassari In data gennaio 2009 Per le seguenti motivazioni: Sorafenib modifica lo standard

Dettagli

Settore scientifico disciplinare: Titolo insegnamento: Patologia Molecolare

Settore scientifico disciplinare: Titolo insegnamento: Patologia Molecolare Scheda da utilizzare per la progettazione ed erogazione dei moduli didattici d insegnamento Università degli Studi di Bari Facoltà di Scienze Biotecnologiche Corso di Laurea in Biotecnologie BSF Settore

Dettagli

O.R.I.A. OSSERVATORIO RICERCA E INNOVAZIONE AZIENDALE. Reggio Emilia 4 giugno 2008

O.R.I.A. OSSERVATORIO RICERCA E INNOVAZIONE AZIENDALE. Reggio Emilia 4 giugno 2008 O.R.I.A. OSSERVATORIO RICERCA E INNOVAZIONE AZIENDALE Reggio Emilia 4 giugno 2008 Protocollo I.R.M.A. Innovazione in Radioterapia Mammaria CARCINOMA DELLA MAMMELLA A BASSO RISCHIO DI RECIDIVA LOCALE: IRRADIAZIONE

Dettagli

ESTRACYT POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

ESTRACYT POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI ESTRACYT POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

PDTA di Oncologia Toracica Nuove prospettive nel trattamento farmacologico

PDTA di Oncologia Toracica Nuove prospettive nel trattamento farmacologico Martedì dell Ordine Ordine dei Medici di Parma, 1.12.2015 PDTA di Oncologia Toracica Nuove prospettive nel trattamento farmacologico Dott. Marcello Tiseo Oncologia Medica Coordinatore PDTA Oncologia Toracica

Dettagli

Terapia radiorecettoriale in 117 pazienti affetti da carcinoide bronchiale avanzato: efficacia e tossicità a lungo termine

Terapia radiorecettoriale in 117 pazienti affetti da carcinoide bronchiale avanzato: efficacia e tossicità a lungo termine Terapia radiorecettoriale in 117 pazienti affetti da carcinoide bronchiale avanzato: efficacia e tossicità a lungo termine Annapaola Mariniello (1), Lisa Bodei (1), Silvia Melania Baio (1), Laura Gilardi

Dettagli

Come disarmare i tumori

Come disarmare i tumori Come disarmare i tumori Delia Mezzanzanica Unità di Terapie Molecolari Dipartimento di Oncologica Sperimentale e Medicina Molecolare Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori Il tumore ovarico è caratterizzato

Dettagli

Il ruolo di CA15-3 nel monitoraggio della terapia nel carcinoma mammario metastatico: un caso clinico

Il ruolo di CA15-3 nel monitoraggio della terapia nel carcinoma mammario metastatico: un caso clinico Il ruolo di CA15-3 nel monitoraggio della terapia nel carcinoma mammario metastatico: un caso clinico C. Cocco 1, B. Caruso 1, E. Fiorio 2 1 Laboratorio Analisi (sede di BT) 2 Oncologia (sede di BT), AOUI,

Dettagli

Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia

Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia RUOLO DELLA RISONANZA MAGNETICA DI PERFUSIONE E DI DIFFUSIONE NELLA VALUTAZIONE PRECOCE DELLA RISPOSTA AL TRATTAMENTO RADIOCHIRURGICO DELLE

Dettagli

STUDIO RANDOMIZZATO DI FASE II CON CARBOPLATINO E PACLITAXEL +/- CETUXIMAB NEL CARCINOMA DELLA CERVICE AVANZATO E/O RECIDIVATO

STUDIO RANDOMIZZATO DI FASE II CON CARBOPLATINO E PACLITAXEL +/- CETUXIMAB NEL CARCINOMA DELLA CERVICE AVANZATO E/O RECIDIVATO Multicentre Italian Trials in Ovarian Cancer MITO CERV-2 STUDIO RANDOMIZZATO DI FASE II CON CARBOPLATINO E PACLITAXEL +/- CETUXIMAB NEL CARCINOMA DELLA CERVICE AVANZATO E/O RECIDIVATO NONA RELAZIONE DI

Dettagli

STUDI CLINICI IN CORSO nella MIELOFIBROSI

STUDI CLINICI IN CORSO nella MIELOFIBROSI Quinta Giornata Fiorentina dedicata ai pazienti con malattie mieloproliferative croniche Sabato 9 Maggio 2015 STUDI CLINICI IN CORSO nella MIELOFIBROSI Paola Guglielmelli Laboratorio Congiunto MMPC, AOU

Dettagli

MASTER COURSE Management del paziente con melanoma Dalla Ricerca alla terapia

MASTER COURSE Management del paziente con melanoma Dalla Ricerca alla terapia DALLA RICERCA ALLA TERAPIA MANAGEMENT DEL PAZIENTE CON MELANOMA PRESIDENTI DEL MASTER Giuseppe Palmieri IMI CO PRESIDENTE Giuseppe Giudice PROGRAMMA MASTER COURSE PROGRAMMA BARI. HOTEL VILLA ROMANAZZI

Dettagli

Inibitori di BRAF nel carcinoma del Colon Retto

Inibitori di BRAF nel carcinoma del Colon Retto Ospedale S. Cuore Don Calabria Inibitori di BRAF nel carcinoma del Colon Retto Massimo Cirillo Negrar 29 Novembre 2016 Graphic representation of a cohort of 100 patients with colorectal cancer treated

Dettagli

2017: le novità nella mastocitosi e nella ipereosinofilia

2017: le novità nella mastocitosi e nella ipereosinofilia Settima Giornata Fiorentina dedicata ai pazienti con malattie mieloproliferative croniche Sabato 13 Maggio 2017 CRIMM Centro di Ricerca e Innovazione per le Malattie Mieloproliferative AOU Careggi 2017:

Dettagli

SCHEDA FARMACO. Principio attivo (nome commerciale) Forma farmaceutica e dosaggio, posologia, prezzo, regime di rimborsabilità, ditta

SCHEDA FARMACO. Principio attivo (nome commerciale) Forma farmaceutica e dosaggio, posologia, prezzo, regime di rimborsabilità, ditta Principio attivo (nome commerciale) Forma farmaceutica e dosaggio, posologia, prezzo, regime di rimborsabilità, ditta Indicazione terapeutica Classificazione: Spesa per paziente trattato (euro, posologia/durata)

Dettagli

Sviluppo futuro della ricerca clinica Mario Scartozzi

Sviluppo futuro della ricerca clinica Mario Scartozzi HER2Club in gastric cancer Sviluppo futuro della ricerca clinica Mario Scartozzi La ricerca clinica per lo sviluppo di nuove strategie terapeutiche nei pazienti affetti da carcinoma gastrico metastatico

Dettagli

Aggiornamenti su RAS: mutazioni di KRAS ed NRAS nel carcinoma del colon retto. Carmelo Lupo

Aggiornamenti su RAS: mutazioni di KRAS ed NRAS nel carcinoma del colon retto. Carmelo Lupo Aggiornamenti su RAS: mutazioni di KRAS ed NRAS nel carcinoma del colon retto Carmelo Lupo RAS-RAF signaling Activation of the RAS-RAF signaling cascade occurs via the following sequential steps 1 : Activation

Dettagli

CAPITOLO 1 indice. Tumore della mammella pag. 27 Tumore della cervice uterina pag. 30 Melanoma pag. 31 Linfomi pag. 31. bibliografia pag.

CAPITOLO 1 indice. Tumore della mammella pag. 27 Tumore della cervice uterina pag. 30 Melanoma pag. 31 Linfomi pag. 31. bibliografia pag. CAPITOLO 1 indice le neoplasie nell anziano pag. 5 Valutazione del paziente anziano pag. 7 Aspetti generali del trattamento pag. 10 Tumori del colon-retto pag. 11 Tumori della mammella pag. 13 Tumori del

Dettagli

Review sistematica sulla terapia di seconda linea del mesotelioma pleurico maligno.

Review sistematica sulla terapia di seconda linea del mesotelioma pleurico maligno. Review sistematica sulla terapia di seconda linea del mesotelioma pleurico maligno. Buikhuisen WA, Hiddinga BI, Baas P, van Meerbeeck JP. Second line therapy in malignant pleural mesothelioma: A systematic

Dettagli

Immuno-oncologia. La nuova arma per combattere i tumori. Associazione Italiana di Oncologia Medica

Immuno-oncologia. La nuova arma per combattere i tumori. Associazione Italiana di Oncologia Medica Immuno-oncologia La nuova arma per combattere i tumori Associazione Italiana di Oncologia Medica 2 Immuno-oncologia, la nuova arma per combattere i tumori L immuno-oncologia ha dato inizio a una nuova

Dettagli

Trabectedina nel sarcoma dei tessuti molli. Un analisi retrospettiva TrObs

Trabectedina nel sarcoma dei tessuti molli. Un analisi retrospettiva TrObs Trabectedina nel sarcoma dei tessuti molli. Un analisi retrospettiva TrObs Titolo dello studio: Codice dello studio: Disegno dello studio: Popolazione in studio: Trabectedina nel sarcoma dei tessuti molli.

Dettagli

Nuovi farmaci orali nei tumori gastrointestinali

Nuovi farmaci orali nei tumori gastrointestinali Nuovi farmaci orali nei tumori gastrointestinali Sara De Dosso Istituto Oncologico della Svizzera Italiana Gruppo Interesse Oncologia Ticinese 20 novembre 2014 Outline Capecitabina, (S1) Regorafenib Sunitinib

Dettagli

IMATINIB (Glivec) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

IMATINIB (Glivec) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI IMATINIB (Glivec) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

HI-TECH IN SANITA'. MINI-INVASIVITA' 2.0: nuove tecnologie al servizio dell'appropriatezza e della bioetica professionale

HI-TECH IN SANITA'. MINI-INVASIVITA' 2.0: nuove tecnologie al servizio dell'appropriatezza e della bioetica professionale HI-TECH IN SANITA'. MINI-INVASIVITA' 2.0: nuove tecnologie al servizio dell'appropriatezza e della bioetica professionale Analisi dell esoma e la medicina predittiva Domenico Coviello Direttore Medico

Dettagli

Aspetti biomolecolari delle neoplasie intestinali: come il biologo ed il patologo aiutano l oncologo. Milo Frattini

Aspetti biomolecolari delle neoplasie intestinali: come il biologo ed il patologo aiutano l oncologo. Milo Frattini Aspetti biomolecolari delle neoplasie intestinali: come il biologo ed il patologo aiutano l oncologo Milo Frattini Formazione interna ICP 11.01.2011 Domande Esistono marcatori biologici in grado di predire:

Dettagli

Documento PTR n.212 relativo a:

Documento PTR n.212 relativo a: Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Commissione Regionale del Farmaco (D.G.R. 1540/2006, 2129/2010 e 490/2011) Documento PTR n.212 relativo a: PAZOPANIB Aprile 2014 Pazopanib Indicazioni registrate

Dettagli

ALTERAZIONI IATROGENE DEL PARENCHIMA TIROIDEO: STUDIO RETROSPETTIVO E PROSPETTICO DI 468 PAZIENTI

ALTERAZIONI IATROGENE DEL PARENCHIMA TIROIDEO: STUDIO RETROSPETTIVO E PROSPETTICO DI 468 PAZIENTI ALTERAZIONI IATROGENE DEL PARENCHIMA TIROIDEO: STUDIO RETROSPETTIVO E PROSPETTICO DI 468 PAZIENTI Massimino M, Gandola L, Mattavelli F, Seregni E, Spreafico F, Marchianò A e Collini P Esposizione incidentale

Dettagli

ONCOLOGIA MEDICA a.a 2014/2015 N.O. I ANNO

ONCOLOGIA MEDICA a.a 2014/2015 N.O. I ANNO ONCOLOGIA MEDICA a.a 2014/2015 N.O. I ANNO Corsi Integrati Moduli Tipologia Ambito SSD Docenti Biochimica clinica e biologia molecolare clinica Analisi quantitative e qualitative degli acidi nucleici Biochimica

Dettagli

GRUPPO DI STUDIO TUMORI DELLA CUTE. Tabella 1. Stato mutazionale e scelte terapeutiche nel melanoma in stadio avanzato

GRUPPO DI STUDIO TUMORI DELLA CUTE. Tabella 1. Stato mutazionale e scelte terapeutiche nel melanoma in stadio avanzato 2013 GRUPPO DI STUDIO TUMORI DELLA CUTE Tabella 1. Stato mutazionale e scelte terapeutiche nel melanoma in stadio avanzato VALUTAZIONE STATO MUTAZIONALE in sequenza (BRAF, C-KIT, NRAS) Valutazione per

Dettagli

SCHEMI TERAPEUTICI IN ONCOLOGIA: PRESCRIZIONE, ALLESTIMENTO E SOMMINISTRAZIONE DEI FARMACI AL PAZIENTE Carcinoma del rene e casi clinici

SCHEMI TERAPEUTICI IN ONCOLOGIA: PRESCRIZIONE, ALLESTIMENTO E SOMMINISTRAZIONE DEI FARMACI AL PAZIENTE Carcinoma del rene e casi clinici III CORSO REGIONALE PER FARMACISTI, TECNICI E INFERMIERI DELL AREA ONCOLOGICA Servizio Politica del Farmaco, Regione Emilia-Romagna Bologna 22 e 23 febbraio 2012 SCHEMI TERAPEUTICI IN ONCOLOGIA: PRESCRIZIONE,

Dettagli

Le terapie immuno-oncologiche

Le terapie immuno-oncologiche Le terapie immuno-oncologiche Le terapie immuno-oncologiche Il sistema immunitario è da tempo al centro dell attenzione dei ricercatori per capire il modo in cui interagisce con le cellule tumorali e,

Dettagli

Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei

Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei Approccio multidisciplinare e medicina personalizzata Roberto Labianca Direttore Cancer Center AO Papa Giovanni XXIII Direttore DIPO Bergamo

Dettagli

ERLOTINIB (Tarceva) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

ERLOTINIB (Tarceva) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI ERLOTINIB (Tarceva) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

METASTASI CUTANEE DA MELANOMA MALIGNO E DA CARCINOMA MAMMARIO. Quale trattamento oncologico?

METASTASI CUTANEE DA MELANOMA MALIGNO E DA CARCINOMA MAMMARIO. Quale trattamento oncologico? Elettrochemioterapia: quali indicazioni nel 2015? METASTASI CUTANEE DA MELANOMA MALIGNO E DA CARCINOMA MAMMARIO Quale trattamento oncologico? Dr. Monica Turazza UO Oncologia-Ospedale «Sacro Cuore-Don Calabria»

Dettagli

Newsletter from IEO Data Management

Newsletter from IEO Data Management Newsletter n 6 Ottobre 217 Newsletter from IEO Data Management Questa Newsletter nasce con lo scopo di voler essere uno strumento utile con cui il nostro Servizio vuole supportare i Ricercatori e tutti

Dettagli

Ipilimumab, vemurafenib e dabrafenib

Ipilimumab, vemurafenib e dabrafenib Raccomandazioni evidence-based Ipilimumab, vemurafenib e dabrafenib Nel melanoma maligno localmente avanzato o metastatico A cura del Gruppo Regionale Farmaci Oncologici (GReFO) Raccomandazione d uso n.

Dettagli

MINI SCHEDA HTA AXITINIB (INLYTA )

MINI SCHEDA HTA AXITINIB (INLYTA ) 1/6 MINI SCHEDA HTA AXITINIB (INLYTA ) FARMACO IN ESAME Nome commerciale Inlyta Principio Attivo Axitinib Ditta Produttrice Pfizer Italia srl ATC L01XE17 Formulazione Compresse rivestite Dosaggio 1 mg

Dettagli

La nuova biologia.blu

La nuova biologia.blu David Sadava, David M. Hillis, H. Craig Heller, May R. Berenbaum La nuova biologia.blu Il corpo umano PLUS 2 Capitolo C12 La biologia del cancro 3 Una parola per cento malattie Il cancro è un insieme di

Dettagli

Leucemie acute e sindromi mielodisplastiche

Leucemie acute e sindromi mielodisplastiche Leucemie acute e sindromi mielodisplastiche Gli strumenti di governo clinico e la vigilanza da parte della Farmacia 23/02/2012 Paola Fiacchi Strumenti di governo Individuare per ogni molecola ad alto costo

Dettagli

GEFITINIB (Iressa) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

GEFITINIB (Iressa) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI GEFITINIB (Iressa) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

CRITERI RECIST E IMAGING

CRITERI RECIST E IMAGING CRITERI RECIST E IMAGING Negrar 11 ottobre 2017 L. ROMANO E. DEMOZZI CRITERI RECIST 1.1 Tecnica standardizzata per la misura dei Tumori Scopo: garantire l obiettività e ridurre la variabilità inter-osservatore

Dettagli

Margini chirurgici. M. in situ 0,5 cm. < 1 mm 1 cm. > 1 mm 1-2 cm. > 2 mm 2-3 cm

Margini chirurgici. M. in situ 0,5 cm. < 1 mm 1 cm. > 1 mm 1-2 cm. > 2 mm 2-3 cm Margini chirurgici M. in situ 0,5 cm < 1 mm 1 cm > 1 mm 1-2 cm > 2 mm 2-3 cm The 2009 AJCC staging system 0 Melanoma in situ IA T1a IB T1b e T2a IIA T2b e T3a IIB T3b e T4 a Tumor thickness 1 mm without

Dettagli

LA TERAPIA FARMACOLOGICA

LA TERAPIA FARMACOLOGICA FATIGUE: INTERVENTISTI O MINIMALISTI? STATO DELL ARTE SULLE POSSIBILI TERAPIE LA TERAPIA FARMACOLOGICA Fausto Roila S.C. Oncologia, Terni FATIGUE DA CANCRO: DEFINIZIONE (NCCN) Sensazione soggettiva, stressante,

Dettagli

Sinossi Protocollo LEGA Versione No. 1 Finale, 11 Novembre 2011

Sinossi Protocollo LEGA Versione No. 1 Finale, 11 Novembre 2011 1. SINOSSI 1.1. Identificativi del Protocollo Prodotto: Indicazione: Codice Protocollo: EudraCT No.: 2011-005537-39 Titolo dello Studio: 1.2. Razionale dello Studio Combinazioni chemioterapiche: Epirubicina

Dettagli

MELANOMA NUOVI FARMACI

MELANOMA NUOVI FARMACI MELANOMA NUOVI FARMACI Mario Mandalà Unità Operativa Oncologia Medica Dipartimento Oncologia-Ematologia Ospedali Riuniti Bergamo Studi di fase II nel melanoma avanzato negli ultimi 24 anni Korn JCO 2008

Dettagli

Fra le metodiche ricordiamo:

Fra le metodiche ricordiamo: I TEST MOLECOLARI Quali pazienti possono beneficiare delle terapie a bersaglio molecolare? Non tutti i pazienti affetti da tumore del polmone traggono beneficio da queste nuove terapie. Questo dipende

Dettagli

MICOFENOLATO MOFETILE (MFM) NEL TRATTAMENTO DELLE NEFROPATIE AUTOIMMUNI PEDIATRICHE

MICOFENOLATO MOFETILE (MFM) NEL TRATTAMENTO DELLE NEFROPATIE AUTOIMMUNI PEDIATRICHE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DIPARTIMENTO DI PEDIATRIA MICOFENOLATO MOFETILE (MFM) NEL TRATTAMENTO DELLE NEFROPATIE AUTOIMMUNI PEDIATRICHE M.R.Politi, I. Conti, R.

Dettagli

E.Molfese, P.Matteucci, A.Iurato, M. Fiore, L.E. Trodella, L. Poggesi, R.M. D Angelillo, E. Iannacone, L.Trodella!

E.Molfese, P.Matteucci, A.Iurato, M. Fiore, L.E. Trodella, L. Poggesi, R.M. D Angelillo, E. Iannacone, L.Trodella! Il trattamento stereotassico delle lesioni surrenaliche in pazienti oligometastatici affetti da NSCLC: una promettente arma per il controllo locale di malattia?! E.Molfese, P.Matteucci, A.Iurato, M. Fiore,

Dettagli

Terzo Meeting di Ematologia non Oncologica Firenze gennaio

Terzo Meeting di Ematologia non Oncologica Firenze gennaio Dichiarazione di Trasparenza dei Rapporti Commerciali: La sottoscritta in qualità di Relatore, ai sensi dell art. 3.3 sul conflitto di interessi, dichiara che negli ultimi due anni non ha intrattenuto

Dettagli