Personal Training. Istruzioni per l allenamento PANCA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Personal Training. Istruzioni per l allenamento PANCA"

Transcript

1 Istruzioni per l allenamento PANCA

2 Gentile Cliente, ci congratuliamo con Lei per l acquisto dell equipaggiamento fitness ENERGETICS e Le auguriamo di divertirsi e di ottenere i migliori risultati con l allenamento. Prima di iniziare l allenamento vorremmo darle alcuni consigli, che sono stati elaborati in collaborazione con i migliori esperti di scienze motorie europei. Il Suo Team ENERGETICS Contenuto Introduzione P. 003 Parametri di allenamento P. 004 Allenamento P. 008 Perdita di peso, alimentazione e Cross Training P. 012 >> contenuto > > 002

3 Introduzione Quali sono i benefici dell allenamento L allenamento con la Panca pesi è molto efficace e poliedrico. Con questo attrezzo potrete rafforzare sia la muscolatura delle braccia e del busto (allenamento con pesi liberi), sia gli addominali e i muscoli anteriori e posteriori della coscia. Pettorale maggiore Trapezios Deltoide Addominale retto Deltoide Romboide Brachiale Flessore del carpo Addominale obliquo esterno Bicipite Tricipite del braccioi Dorsale Gluteo Sartorio Retto del femore Quadricipite femorale Ischiocrurale Bicipite femorale Semitendineo Semimembraneo L allenamento con i pesi è possibile ed utile ad ogni età. A seconda dell obiettivo, gli effetti positivi dell allenamento si manifestano soprattutto: nella costruzione della massa muscolare e nella tonificazione dei tessuti nella riduzione della percentuale di grasso corporeo e del peso nell incremento della forza di braccia e gambe nel miglioramento dell irrorazione sanguigna della muscolatura nel mantenimento della salute, per es.: prevenzione dei dolori alla schiena e dell osteoporosi nell aumento della efficienza fisica nella vita di tutti i giorni e nello sport nella riabilitazione dopo interventi ortopedici nella stabilizzazione del sistema scheletrico nel combattere lo stress nella sensazione positiva di rilassamento dopo l allenamento Oltre a ciò, l allenamento con i pesi ha altri effetti fisici positivi come: una maggiore autostima e sicurezza in se stessi, così come una migliore consapevolezza delle potenzialità del proprio corpo >> introduzione > > 003

4 A cosa si deve prestare attenzione L allenamento con la panca pesi può, in linea di principio, essere svolto da chiunque. Ci sono tuttavia alcune malattie o situazioni, nelle quali dovreste evitare di allenarvi con i pesi. A questo proposito, Vi preghiamo di osservare attentamente il capitolo relativo ai Consigli di sicurezza nel manuale di montaggio. Per proteggere la Vostra salute non dovreste allenarvi con la panca se: avete malattie in forma acuta quali febbre, tosse, influenza o particolari malattie infettive non Vi sentite bene Chiedete consiglio al medico se: avete disturbi al cuore, ai polmoni o ad altri organi avete il diabete, la pressione alta o problemi alle vie respiratorie avete problemi ortopedici (ossa, articolazioni) vi state sottoponendo a trattamenti medicamentosi avete più di 35 anni o siete dei principianti e non praticate sport da lungo tempo. se volete utilizzare l allenamento per scopi riabilitativi Per avere risultati ottimali, osservate i seguenti punti: RiscaldateVi prima di iniziare l allenamento (vedere p. 008 Allenamento ). Cambiate i pesi in modo tale da mantenere i carichi adatti al Vostro allenamento personale (vedere p. 006 Come allenarsi ). Fate attenzione alla modalità di svolgimento degli esercizi (vedere p. 008 Allenamento ). La schiena dovrebbe rimanere diritta durante tutti gli esercizi (non incurvare in avanti o indietro). Eseguite gli esercizi secondo le indicazioni, lentamente e con calma. Evitate una respirazione errata: espirate al momento del carico ed espirate al momento dello scarico. Per garantire un allenamento ottimale e completo, si dovrebbe lavorare su tutti i principali gruppi muscolari. Solo un allenamento costante porta ai risultati desiderati. Interrompete immediatamente l allenamento se non Vi sentite bene. Parametri di allenamento Quali sono gli obbiettivi Riduzione del grasso Per la riduzione della percentuale del grasso corporeo. Modellamento del corpo Per la tonificazione della muscolatura e dei tessuti. Resistenza allo sforzo Per resistere a sforzi più prolungati. Costruzione della muscolatura Per aumentare la massa muscolare. Forza massimale Per aumentare la forza massimale. Allenamento preventivo Allenamento come profilassi post-trauma: per proteggere i muscoli dell apparato motorio. Allenamento per la riabilitazione Ricostituzione della muscolatura a seguito di malattie o lesioni. Consultate il Vostro medico preventivamente. >> parametri di allenamento > > 004

5 Che genere di atleta sono I nostri programmi di allenamento sono stati definiti in base a obbiettivi, durata e frequenza dell allenamento, in modo tale da adattarsi alla Vs. forma fisica. Affinché possiate allenarvi con il programma più adatto a Voi, Vi consigliamo di eseguire il Test Fitness che trovate di seguito. Rispondete alle domande e sommate i punteggi; come risultato otterrete la vostra tipologia di allenamento. Dopo un po di tempo dovreste rifare il test e cambiare eventualmente il programma. Test Fitness Punti 1.Quanti anni avete? Età Punti Meno di 30 anni anni 2 Più d 50 anni 1 2. Calcolate il Vs. peso! Sottraete 100 dalla Vs. altezza (in cm) Confrontate il valore ottenuto con la seguente tabella Cosa Vi corrisponde? Punti Sovrappeso Il mio peso corporeo è superiore al valore ottenuto di più del 10 % 0 Peso normale Il mio peso corporeo corrisponde al valore ottenuto (±10 %) 4 Sottopeso Il mio peso corporeo è inferiore al valore ottenuto di più del 10 % 2 3. Con che frequenza avete praticato sport mediamente negli ultimi 6 mesi? Praticato sport Punti Più di 2 volte alla settimana 3 Regolarmente 1-2 volte alla settimana 2 Mai o meno di una volta alla settimana 1 4. Come valutate la Vs. forma fisica attuale? Forma Punti Molto buona 4 Mediamente buona 2 Cattiva 0 Valutazione 2-6 Punti: Siete il tipo Wellness; Vi consigliamo di cominciare con il programma Wellness Punti: Siete il tipo Fitness; Vi consigliamo di cominciare con il programma Fitness Punti: Siete il tipo Performance; Vi consigliamo di cominciare con il programma Performance. >> parametri di allenamento >> 005

6 Come allenarsi Per ottenere risultati ottimali dall allenamento, non è necessario arrivare allo stremo totale. Se alla fine di una serie avete la sensazione che la serie sia: leggera un po faticosa faticosa pesante molto pesante allora dovreste aumentare l intensità o il numero di ripetizioni allora è ottimale per il programma di allenamento Wellness allora è ottimale per il programma di allenamento Fitness allora è ottimale per il programma di allenamento Performance allora dovreste ridurre l intensità o il numero di ripetizioni Per un allenamento completo è importante allenare tutti i gruppi muscolari. All interno del Vs. Programma settimanale dovreste quindi prendere in considerazione tutti i gruppi muscolari allo stesso modo (addome, petto, schiena, gambe e glutei, braccia, spalle). A seconda di che tipo siete, questi sei gruppi dovrebbero essere ripartiti tra le singole unità di allenamento durante la settimana (vedere tabella dei parametri di allenamento Frequenza settimanale ). Stendete un programma di allenamento settimanale individuale, che interessi tutti i gruppi muscolari. Questo potrebbe essere per esempio come il seguente: Wellness Addome Pettorali Schiena Gambe e glutei Braccia Spalle Lunedì Martedì Mercoledì (biceps) Venerdì (triceps) Sabato Fitness Addome Pettorali Schiena Gambe e glutei Braccia Braccia Lunedì (biceps) Martedì Mercoledì (triceps) Venerdì (biceps) Sabato (biceps) Performance Addome Pettorali Schiena Gambe e glutei Braccia Braccia Lunedì (biceps) Martedì (triceps) Mercoledì (biceps) Venerdì (triceps) Sabato (biceps) Il mio programma di allenamento settimanale personale Addome Pettorali Schiena Gambe e glutei Braccia Braccia Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica >> parametri di allenamento >> 006

7 Per ciascun gruppo muscolare dovreste scegliere da 1 a 2 esercizi (vedere p. 008 Allenamento ). Eseguite questi esercizi cambiando se necessario l intensità (il carico dell allenamento) in modo tale da riuscire a portare a termine il numero di ripetizioni richieste. Parametri di allenamento Tipologia di atleta Obbiettivo dell - allenamento: Prevenzione, riabilitazione, smaltimento dei grassi, modellamento del corpo, aumento della resistenza Obbiettivo dell - allenamento: Costruzione della muscolatura, modellamento del corpo, forza massimale Wellness 2-3 serie (per esercizio) da 15 a 20 ripetizioni non consigliato Serie per esercizio e ripetizioni per serie Fitness Performance 3-4 serie (per esercizio) da 15 a 20 ripetizioni 3-5 serie (per esercizio) da 15 a 20 ripetizioni 3-5 serie (per esercizio) da 15 a 20 ripetizioni 5-10 serie (per esercizio) da 15 a 20 ripetizioni Pausa dopo ogni serie una pausa di 2-3 minuti dopo ogni serie una pausa di 2-3 minuti Wellness leggera non consigliato Intensità Fitness pesante pesante Performance molto pesante molto pesante Frequenza settimanale dell allenamento Wellness 2-3 volte (alla settimana) non consigliato Fitness 3-4 volte (alla settimana) 3-4 volte (alla settimana) Performance 3-5 volte (alla settimana) 3-5 volte (alla settimana) >> parametri di allenamento > > 007

8 Allenamento Riscaldamento IIl riscaldamento serve a riscaldare la muscolatura e ad evitare danni fisici. L ideale sarebbe saltellare leggermente sul posto per 2-3 minuti (es. saltare la corda o fare il burattino) o fare una corsa leggera. Per iniziare gli esercizi con i pesi dovreste fare una fase di riscaldamento di ripetizioni ad intensità minore. Questa serve per il riscaldamento specifico della muscolatura interessata dall esercizio. Guida agli esercizi Apertura del ginocchio Mettete lo schienale in posizione obliqua, stendetevi sulla panca e agganciate i piedi alle imbottiture. Sollevate e abbassate i pesi attraverso distensioni e piegamenti del ginocchio. Effetto: rafforzamento della muscolatura della coscia Piegamenti delle gambe Sdraiatevi di pancia sulla panca e fissate le gambe distese con i talloni sotto le imbottiture. Piegate le gambe portando i talloni verso i glutei e tornate alla posizione di partenza. Effetto: rafforzamento della muscolatura di piegamento delle gambe Sollevamenti Sdraiatevi sulla panca e mettete i piedi sulle imbottiture. Prendete un manubrio per ciascuna mano e teneteli con le braccia distese all altezza del petto. Sollevate e abbassate i manubri attraverso distensioni e piegamenti delle braccia. Effetto: rafforzamento della muscolatura delle braccia e dei pettorali Sollevamenti (obliquo) Mettete lo schienale in posizione obliqua. Sedetevi appoggiando la schiena allo stesso. Mettete i piedi sulle imbottiture e prendete un manubrio per ciascuna mano. Teneteli con le braccia distese all altezza del petto. Sollevate e abbassate i manubri attraverso distensioni e piegamenti delle braccia. Effetto: rafforzamento della muscolatura delle braccia e dei pettorali >> allenamento > > 008

9 Addominale obliquo Variazione: distendete le braccia Fissate la barra curva per le gambe. Stendetevi con la schiena sulla panca e fissate i piedi sotto le imbottiture. Le man sfiorano la fronte con il dorso. Sollevate il busto di circa 30 e ruotatelo in modo tale da indicare con il gomito destro il ginocchio sinistro e viceversa. Ripetete l esercizio alternando il lato. Effetto: rafforzamento degli addominali obliqui Addominale diritto Variazione: distendete le braccia Fissate la barra curva per le gambe. Stendetevi con la schiena sulla panca e fissate i piedi sotto le imbottiture. Le man sfiorano la fronte con il dorso. Sollevate il busto di circa 30 e tornate alla posizione di partenza. Effetto: rafforzamento degli addominali retti Sollevamenti laterali Sdraiatevi sulla panca con la pancia e prendete un manubrio per ciascuna mano. Aprite le braccia lateralmente tenendo i gomiti leggermente piegati. Sollevate i manubri fino all altezza della panca e riabbassateli fino a poco sopra il pavimento. Effetto: rafforzamento della muscolatura delle spalle e della parte superiore della schiena Tricipite Inginocchiatevi con una gamba sulla panca e appoggiatevi con una mano per sostenervi. Con l altra mano prendete un manubrio, con il braccio disteso verticalmente verso il basso. Sollevate il braccio indietro senza piegarlo fino all altezza elle spalle e tornate alla posizione di partenza. Cambiate parte. Effetto: rafforzamento della muscolatura delle braccia e della schiena Bicipite Sedetevi sulla panca e prendete in mano un manubrio tenendo il gomito leggermente piegato. Tenete le braccia vicine al corpo. Piegate alternativamente gli avambracci fino a sfiorare il petto con il manubrio. Effetto: rafforzamento della muscolatura delle braccia e dei pettorali >> allenamento > > 009

10 Butterfly curl Sdraiatevi sulla panca e mettete i piedi sulle imbottiture. Prendete un manubrio per mano e allungate le braccia lateralmente a continuazione dell asse delle spalle. Sollevate le braccia verso l alto avvicinando i manubri. Abbassate nuovamente le braccia per tornare alla posizione di partenza. Rafforzamento dei pettorali e della muscolatura delle spalle Defaticamento/Stretching Dopo l allenamento dovreste fare dello stretching e rilassare la muscolatura interessata. A questo proposito, assumete la posizione di distensione descritta e mantenetela per circa secondi. Dovete soltanto avvertire una leggera tensione, nessun dolore! Ripetete gli esercizi per tre volte. Fate attenzione a mantenere la schiena diritta in tutti gli esercizi (non incurvatela in avanti o indietro)! Parte posteriore della coscia Appoggiate una gamba distesa su un rialzamento (un gradino, una sedia,...) e piegate il busto in avanti senza flettere la schiena, fino ad avvertire una leggera tensione. Consiglio: immaginate di avvicinare l ombelico alla coscia. Parte anteriore della coscia Mettetevi in piedi su una gamba sola, aprite bene le anche e afferrate l altra gamba all altezza della caviglia. Tirate il piede verso i glutei fino ad avvertire una leggera tensione. Polpaccio Distendete la parte posteriore della gamba e, mantenendo sempre il contatto del tallone con il pavimento, piegatevi in avanti fino ad avvertire una leggera tensione. >> allenamento > > 010

11 Pettorali Appoggiate il palmo della mani ad una parete o allo stipite dei una porta e piegate leggermente il braccio. Cercate di ruotare il busto e di guardare alla spalla opposta fino a quando avvertite una leggera tensione. Distensione delle braccia Afferratevi il gomito e tiratelo indietro fino ad avvertire una leggera tensione. Distensione dell anca Mettetevi con una gamba di fronte all altra. Innalzate il bacino a andate leggermente indietro con l busto. Mantenete la posizione per 20 secondi. Ripetete l esercizio 2-3 volte. Distensione degli addominali Importante: Sdraiatevi con la pancia verso il basso Tralasciate l ultimo e appoggiate le mani vicino alle spalle. esercizio se avete Sollevate il busto il più possibile e mantenete la posizione per secondi. problemi alla schiena! Potete ripetere questo esercizio per 3-4 volte. >> allenamento > > 011

12 Riduzione del peso, alimentazione e cross training Per perdere peso, acquistare un ottima forma e assicurarvi i massimi risultati con il vostro programma Fitness, è molto importante oltre che un allenamento regolare adottare anche una corretta alimentazione. Di seguito troverete alcune informazioni e consigli utili su questo tema. Riduzione del peso L alimentazione ha un influenza notevole sulla salute, sulla forma fisica, sulle prestazioni e sul benessere generale. Gli errori più frequenti sono l assunzione di troppe/i: calorie grassi (es. cioccolato) zuccheri (es. dolci) sale alcool Il sovrappeso può favorire l insorgere di malattie (soprattutto di tipo circolatorio e ortopedico), ridurre le prestazioni nello sport e nella vita di tutti i giorni e diminuire il benessere generale. L effetto combinato dell attività sportiva e il cambiamento delle abitudini alimentari contrasta questi problemi. Nessuna delle due misure da sola porta tuttavia risultati duraturi. Come unità di misura dell energia nell alimentazione viene utilizzato dalla scienza il termine kilocaloria (kcal). Il corpo brucia energia per il mantenimento del proprio calore e delle funzioni corporee. Nella vita di tutti i giorni, senza grossi sforzi fisici, un uomo consuma circa kcal ed una donna circa L indicazione dell apporto calorico si trova sulla maggior parte delle confezioni di generi alimentari. Una persona perde sempre di peso quando introduce giornalmente un numero di kcal inferiore al suo fabbisogno personale. Alimentazione Per assicurarvi ottimi risultati con l allenamento, dovreste osservare le seguenti linee guida in merito all alimentazione: Adattamento dell alimentazione al fabbisogno Attraverso l attività fisica le calorie e le sostanze nutritive vengono consumate in rapporto diverso. Un allenamento aerobico frequente determina un abbassamento delle riserve di carboidrati, che devono essere compensate dopo l esercizio. Alimenti ricchi di carboidrati sono ad esempio le patate, il riso, i cereali e la pasta. Praticando un allenamento mirato allo smaltimento dei grassi e quindi alla riduzione del peso corporeo, il consumo di carboidrati è più basso e quindi anche l apporto degli stessi deve essere minore. L allenamento della forza (soprattutto per la costruzione della muscolatura) determina un fabbisogno di proteine leggermente più alto. Questo può essere coperto con l assunzione di carne magra, pesce, latticini (ricotta, yogurt), legumi (p. es. fagioli). Riduzione dei grassi animali a favore degli oli vegetali L assunzione di grassi animali, soprattutto di grassi saturi (contenuti p. es. nella carne di animali da ingrasso, in diversi tipi di salumi, nella panna) fa aumentare il livello di colesterolo nel sangue e può determinare rischi per la salute. Si può in questo modo favorire l insorgere di numerose malattie come arteriosclerosi (vasocostrizione), calcoli biliari o soprappeso. Preferibilmente dovreste assumere grassi vegetali come olio di soia, olio di semi di girasole, olio di cardo, piuttosto che grassi animali come margarina o burro. >> riduzione del peso, alimentazione e cross training > > 012

13 Limitazione dell uso di zucchero e dolci Sostituite qualche volta gli snack dolci con frutta. Riduzione del sale da cucina nell alimentazione Un utilizzo troppo alto del sale da cucina è uno dei fattori all origine della pressione alta. Il bisogno giornaliero di sale è mediamente di circa 3-5 g. Nonostante ciò molte persone assumono g e più al giorno. Alimenti con alto contenuto di sale sono ad esempio i pasti pronti, conserve o patatine. La perdita di sale che si ottiene facendo sport non deve essere compensata con l assunzione di sale da cucina. Assunzione di alimenti ricchi di fibre Le fibre alimentari sono elementi che non vengono assimilati dall organismo umano. Stimolano l attività dell intestino e rappresentano un terreno fertile per la prosperazione della flora batterica che si trova nel colon. Per garantire il giusto apporto di fibre alimentari, dovreste prevedere nella Vostra dieta una quantità elevata di prodotti integrali (crusca, semi di lino, fiocchi di cereali), verdura, ortaggi e frutta. Ridurre o evitare i vizi voluttuari L Alcool contiene molte calorie e rallenta la rigenerazione. La Nicotina favorisce l insorgere di angiopatie e può diminuire significativamente la capacità di resistenza: Bere durante lo sport Che pratica sport, suda. Una perdita d acqua pari al 2 % del peso corporeo (corrisponde ad una perdita in sudore di poco meno di 2 litri) influisce fortemente sull efficienza fisica. Per questo dovreste ingerire liquidi a sufficienza già durante l allenamento aerobico, l ideale sarebbe ml ogni minuti. Durante il giorno dovreste bere circa 3-5 litri. Tanto più attivi siete, tanto più sudate, e quindi tanto più dovreste bere. Bevande ideali per spegnere la sete sono le bibite isotoniche o i succhi di frutta allungati con l acqua, che restituiscono carboidrati al corpo attraverso elettroliti (calcio, magnesio, potassio). Cross Training Per raggiungere la massima efficienza del corpo devono essere allenati sia l apparato muscolatorio che il sistema circolatorio. Il Cross training si basa idealmente su tre colonne portanti: 1. Allenamento muscolare sistematico (Allenamento nell ambito della costituzione della muscolatura, Body Shaping, resistenza allo sforzo, etc., vedere p. 006 Come allenarsi ) Un allenamento muscolare mirato serve a migliorare l aspetto fisico ed aiuta a sostenere meglio il sistema scheletrico. In questo modo si possono prevenire sovraccarichi di singole parti del corpo come ad esempio ginocchia, anche e colonna vertebrale. 2. Allenamento aerobico mirato nei singoli ambiti (p. es. allenamento con la bici fitness, elipticals, pedana per la corsa, stepper, etc.) L allenamento aerobico migliora il sistema circolatorio e determina un aumento del consumo calorico e di grassi. Brucia i kili in eccesso dando in questo modo una migliore funzionalità ai muscoli. 3. Alimentazione adattata con il giusto bilancio calorico (vedere p. 012 Alimentazione e riduzione del peso ) L alimentazione dovrebbe essere definita in base all allenamento: a base di carboidrati, povera di grassi e, soprattutto per l allenamento aerobico, ricca di albume d uovo. >> riduzione del peso, alimentazione e cross training > > 013

14 Per ottenere risultati duraturi non dovreste allenarvi senza un programma. Il successo si può programmare più facilmente se si segue il giusto metodo. Le presenti istruzioni vi offrono un prospetto sistematico di come potreste organizzare il Vostro allenamento in modo programmatico e sensato. Per raggiungere qualche obbiettivo non è necessario esaurirsi completamente con l allenamento. Prestate piuttosto attenzione alla modalità di esecuzione degli esercizi ed al controllo dell intensità attraverso la Vostra sensazione soggettiva del carico. Soprattutto per i principianti vale la regola: la qualità dell allenamento viene prima della quantità. Speriamo di esservi stati utili nella programmazione e nell esecuzione del vostro programma fitness e Vi auguriamo di ottenere i migliori risultati dal Vostro allenamento personale, Il Vostro team ENERGETICS Le figure utilizzate servono ad illustrare e a spiegare gli esercizi e non rappresentano alcuna referenza per il prodotto acquistato. Sono previste eventuali variazioni ottiche dei prodotti. I contenuti della guida per l allenamento sono stati attentamente verificati. Si esclude qualsiasi responsabilità dell editore per sbagli, errori di battitura, danni a persone, cose o beni. La riproduzione dei testi o delle immagini è possibile soltanto previa autorizzazione dell editore. >> riduzione del peso, alimentazione e cross training > > 014

15 Woelflistrasse 2 CH-3006 Bern Switzerland ENERGETICS 2010 All rights reserved

Personal Training. Istruzioni per l allenamento MULTI GYM

Personal Training. Istruzioni per l allenamento MULTI GYM Istruzioni per l allenamento MULTI GYM Gentile Cliente, ci congratuliamo con Lei per l acquisto dell equipaggiamento fitness ENERGETICS e Le auguriamo di divertirsi e di ottenere i migliori risultati con

Dettagli

Personal Training. Istruzioni per l allenamento TAPIS ROULANT

Personal Training. Istruzioni per l allenamento TAPIS ROULANT Istruzioni per l allenamento TAPIS ROULANT Gentile Cliente, ci congratuliamo con Lei per l acquisto dell equipaggiamento fitness ENERGETICS e Le auguriamo di divertirsi e di ottenere i migliori risultati

Dettagli

Personal Training. Istruzioni per l allenamento VOGATORE

Personal Training. Istruzioni per l allenamento VOGATORE Istruzioni per l allenamento VOGATORE Gentile Cliente, ci congratuliamo con Lei per l acquisto dell equipaggiamento fitness ENERGETICS e Le auguriamo di divertirsi e di ottenere i migliori risultati con

Dettagli

Personal Training. www.energetics.eu. Istruzioni per l allenamento / IT

Personal Training. www.energetics.eu. Istruzioni per l allenamento / IT www.energetics.eu Istruzioni per l allenamento / Gentile Cliente, ci congratuliamo con Lei per l acquisto dell equipaggiamento fitness ENERGETICS e Le auguriamo di divertirsi e di ottenere i migliori risultati

Dettagli

Personal Training. Istruzioni per l allenamento FITNESS BIKE

Personal Training. Istruzioni per l allenamento FITNESS BIKE Istruzioni per l allenamento FNESS BIKE Gentile Cliente, ci congratuliamo con Lei per l acquisto dell equipaggiamento fitness ENERGETICS e Le auguriamo di divertirsi e di ottenere i migliori risultati

Dettagli

Riscaldamento/Rilassamento

Riscaldamento/Rilassamento Riscaldamento/Rilassamento Eseguite ciascuno dei movimenti almeno quattro volte da ogni lato in maniera lenta e controllata. Non trattenete il respiro. 1) Testa Sollevate e abbassate la testa. Fissate

Dettagli

Ginnastica preparatoria

Ginnastica preparatoria Ginnastica preparatoria Le attività di una ginnastica per attività sportiva sono essenzialmente 4: Riscaldamento muscolare allungamento dei muscoli tonificazione (potenziamento ) muscolare minimo allenamento

Dettagli

Esercizi per il potenziamento e la stabilizzazione della muscolatura

Esercizi per il potenziamento e la stabilizzazione della muscolatura Esercizi per il potenziamento e la stabilizzazione della muscolatura Specifico per il tiro con la pistola ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Lo Stretching per il ciclista 17 semplici esercizi

Lo Stretching per il ciclista 17 semplici esercizi 2012 Lo Stretching per il ciclista 17 semplici esercizi Una raccolta di esercizi specifici per chi pratica ciclismo a tutti i livelli dall'agonista al semplice cicloturista De Servi Giuseppe STUDIO BIOMEC

Dettagli

In forma tutto l anno! Semplice programma di ginnastica sul luogo di lavoro

In forma tutto l anno! Semplice programma di ginnastica sul luogo di lavoro In forma tutto l anno! Semplice programma di ginnastica sul luogo di lavoro Introduzione Che si lavori seduti o in piedi, la mancanza di movimento legata a una postura statica prolungata può a lungo andare

Dettagli

Testi Andrea Frosini Foto Antonio Pavone. Introduzione

Testi Andrea Frosini Foto Antonio Pavone. Introduzione Testi Andrea Frosini Foto Antonio Pavone Introduzione Spessissimo si parla o si leggono articoli su metodologie di allenamento e, in generale, si tratta di argomenti relativi al miglioramento delle prestazioni

Dettagli

RUNNING. il re degli allenamenti

RUNNING. il re degli allenamenti Naturale, dimagrante, ottima per tonificare il cuore e il sistema circolatorio. E soprattutto a costo zero. La corsa è un training senza eguali e le giornate di questo periodo, tiepide e gradevoli, invitano

Dettagli

SPECIFICHE dello SPORT di INTERESSE (Triathlon): N ALLENAMENTI SETTIMANALI: 5(Lunedì, martedì, mercoledì,giovedì,sabato)

SPECIFICHE dello SPORT di INTERESSE (Triathlon): N ALLENAMENTI SETTIMANALI: 5(Lunedì, martedì, mercoledì,giovedì,sabato) ATLETA: SPORT di INTERESSE: Paolo Rossi Triathlon Riccardo Monzoni Dottore in Scienze Motorie rm1989@hotmail.it 3406479850 DATI SOCIO richiedente: NOME: Paolo COGNOME: Rossi ETA : 34 PESO (Kg): 78 ALTEZZA

Dettagli

servizio di Emidia Melideo, con la consulenza di Matteo Maniero, personal trainer

servizio di Emidia Melideo, con la consulenza di Matteo Maniero, personal trainer Più tonica e soda Hai sempre guardato con sospetto i classici pesini, pensando che non facessero per te? Dai un occhiata a queste foto e scoprirai tanti esercizi semplici in grado di scolpirti dalla testa

Dettagli

LA PREPARAZIONE ATLETICA PER IL MOTOCICLISMO AGONISTICO

LA PREPARAZIONE ATLETICA PER IL MOTOCICLISMO AGONISTICO LA PREPARAZIONE ATLETICA PER IL MOTOCICLISMO AGONISTICO indicazioni alimentari esercizi di stretching esercizi per potenziamento muscolare esercizi per resistenza all affaticamento preparazione invernale

Dettagli

Esercizi per collo, spalle e braccia.

Esercizi per collo, spalle e braccia. DA FARE IN CASA - Esercizi pratici per mantenersi in forma. Esercizi per collo, spalle e braccia. 1 - Muscoli spalle e braccia Sdraiati sulla schiena, sollevare un leggero peso sulla testa e flettendo

Dettagli

ESERCIZI DOPO ARTROSCOPIA DEL GINOCCHIO Prof. Valerio Sansone Clinica Ortopedica dell Università di Milano Istituto Ortopedico Galeazzi

ESERCIZI DOPO ARTROSCOPIA DEL GINOCCHIO Prof. Valerio Sansone Clinica Ortopedica dell Università di Milano Istituto Ortopedico Galeazzi ESERCIZI DOPO ARTROSCOPIA DEL GINOCCHIO Prof. Valerio Sansone Clinica Ortopedica dell Università di Milano Istituto Ortopedico Galeazzi Esercizi iniziali Contrazioni dei muscoli flessori del ginocchio

Dettagli

GLI ESERCIZI UTILI PER IL MAL DI SCHIENA

GLI ESERCIZI UTILI PER IL MAL DI SCHIENA Il benessere della colonna vertebrale dipende strettamente dalla tonicità dei muscoli della schiena. Se i muscoli sono forti ed elastici grazie allo svolgimento regolare dell attività fisica, la colonna

Dettagli

PROGRAMMA BASE PER ALLENAMENTO SALA ISOTONICA

PROGRAMMA BASE PER ALLENAMENTO SALA ISOTONICA FIPCF FEDERAZIONE ITALIANA PESISTICA E CULTURA FISICA PROGRAMMA BASE PER ALLENAMENTO SALA ISOTONICA PETTORALI PANCA PIANA APERTURE PANCA 30 SPALLE LENTO AVANTI ALZATE LATERALI ALZATE 90 GAMBE SQUAT AFFONDI

Dettagli

FIBS I MANUALI DEL CNT ALLENARE IL BRACCIO DEL LANCIATORE

FIBS I MANUALI DEL CNT ALLENARE IL BRACCIO DEL LANCIATORE FIBS I MANUALI DEL CNT Tratto da The Pitching Edge di Tom House Tom House BASEBALL FIBS-CNT 1 L Allenamento con i Pesi per i Lanciatori non è Body Building L obiettivo è ottenere una forza bilanciata e

Dettagli

Ergonomia in ufficio e nella vita quotidiana. Per il bene della vostra salute

Ergonomia in ufficio e nella vita quotidiana. Per il bene della vostra salute Ergonomia in ufficio e nella vita quotidiana Per il bene della vostra salute Quante ore al giorno state seduti? Ogni quanto fate una pausa di movimento o di rilassamento? Avete una postazione di lavoro

Dettagli

Occhio alle giunture La migliore prevenzione

Occhio alle giunture La migliore prevenzione Occhio alle giunture La migliore prevenzione 1 Suva Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Telefono 041

Dettagli

«Top 10» per l inverno

«Top 10» per l inverno «Top 10» per l inverno Suva Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Tel. 041 419 51 11 Ordinazioni www.suva.ch/waswo-i Fax 041 419 59 17 Tel. 041 419 58 51 Autori dott. Hans

Dettagli

Manuale di riabilitazione cardiologica

Manuale di riabilitazione cardiologica CARDIOLOGIA Manuale di riabilitazione cardiologica Divisione di Riabilitazione Cardiologica SAN RAFFAELE S.p.A. Divisione di Riabilitazione Cardiologica Manuale di Riabilitazione Cardiologica SAN RAFFAELE

Dettagli

CAPSULITE ADESIVA ESERCIZI PER LA RIABILITAZIONE

CAPSULITE ADESIVA ESERCIZI PER LA RIABILITAZIONE CAPSULITE ADESIVA ESERCIZI PER LA RIABILITAZIONE Esercizio nr. 1) Piegate il busto in avanti in modo che sia parallelo al pavimento ed appoggiatevi con il braccio sano ad uno sgabello o ad un tavolino.

Dettagli

^ ^ ^ H. & ' Ir] I DA CAPO A PIEDI. i i

^ ^ ^ H. & ' Ir] I DA CAPO A PIEDI. i i ^ ^ ^ H ^ & ' Ir] I DA CAPO A PIEDI i i i Un bilanciere. 2 manubri. 8 esercizi. Ecco tutto quello che ti serve per cambiare il tuo corpo da così a così con il nostro programma d'allenamento. È un'offerta

Dettagli

Preparazione fisica a cura del ComSubIn

Preparazione fisica a cura del ComSubIn Preparazione fisica a cura del ComSubIn PREMESSA Il seguente piano di allenamento è frutto dell'esperienza fatta dalla Scuola Incursori ed ha sempre dato buoni risultati. Esso è indirizzato agli individui,

Dettagli

In forma insieme : il protocollo di esercizi per la coppia.

In forma insieme : il protocollo di esercizi per la coppia. In forma insieme : il protocollo di esercizi per la coppia. A cura della Dott.ssa Mag. Arianna Bortolami, Fisioterapista e Responsabile G.I.S. A.I.Fi. riabilitazione del pavimento pelvico In forma insieme

Dettagli

COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA DIPARTIMENTO DI RIABILITAZIONE

COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA DIPARTIMENTO DI RIABILITAZIONE COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA DIPARTIMENTO DI RIABILITAZIONE Struttura Semplice Dipartimentale Rieducazione Funzionale Ospedale Albenga/Territorio Albenganese Responsabile Dssa. Anna Maria Amato 2

Dettagli

RIABILITAZIONE POST-CHIRURGICA DELLA SPALLA a cura di Piero Faccini, Sabrina Zanolli

RIABILITAZIONE POST-CHIRURGICA DELLA SPALLA a cura di Piero Faccini, Sabrina Zanolli RIABILITAZIONE POST-CHIRURGICA DELLA SPALLA a cura di Piero Faccini, Sabrina Zanolli 1 a Fase - Istruzioni generali Tutti gli esercizi devono essere effettuati lentamente e sotto controllo del movimento.

Dettagli

PREVENZIONE E CURA DEL MAL DI SCHIENA

PREVENZIONE E CURA DEL MAL DI SCHIENA PREVENZIONE E CURA DEL MAL DI SCHIENA Indicazioni Generali Gli esercizi Consigli utili Indicazioni generali Questo capitolo vuole essere un mezzo attraverso il quale si posso avere le giuste informazioni

Dettagli

Le principali cause del mal di schiena: 1. Postura scorretta quando si è seduti, al lavoro, in casa o in automobile.

Le principali cause del mal di schiena: 1. Postura scorretta quando si è seduti, al lavoro, in casa o in automobile. ESERCIZI PER LA SCHIENA La maggior parte delle persone che viene nel nostro centro soffre di dolori alla schiena. Vi consigliamo di leggere attentamente questo opuscolo e di attenervi il più possibile

Dettagli

La semplice serie di esercizi di seguito suggerita costituisce

La semplice serie di esercizi di seguito suggerita costituisce 4. Esercizi raccomandati La semplice serie di esercizi di seguito suggerita costituisce una indicazione ed un invito ad adottare un vero e proprio stile di vita sano, per tutelare l integrità e conservare

Dettagli

COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA

COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA La RACHIALGIA, nome scientifico del mal di schiena, si colloca tra le patologie più diffuse, colpendo in modo democratico persone di tutte le età, di tutte le categorie professionali e di tutte le tipologie.

Dettagli

ESERCIZI PRATICI. ESERCIZI PRATICI per il benessere fisico

ESERCIZI PRATICI. ESERCIZI PRATICI per il benessere fisico La al ESERCIZI PRATICI ESERCIZI PRATICI per il benessere fisico L attività fisica è fondamentale per sentirsi bene e per mantenersi in forma. Eseguire degli esercizi di ginnastica dolce, nel postintervento,

Dettagli

IL VALORE DELLA GINNASTICA DOLCE E RIABILITATIVA LIFETRAIL Una palestra all aria aperta

IL VALORE DELLA GINNASTICA DOLCE E RIABILITATIVA LIFETRAIL Una palestra all aria aperta IL VALORE DELLA GINNASTICA DOLCE E RIABILITATIVA LIFETRAIL Una palestra all aria aperta LIFETRAIL è un innovativo sistema concepito per la ginnastica dolce e riabilitativa della terza e quarta età. Si

Dettagli

Procedi lentamente ed evita movimenti improvvisi. Presta attenzione allo stretching

Procedi lentamente ed evita movimenti improvvisi. Presta attenzione allo stretching Consigli generali Procedi lentamente ed evita movimenti improvvisi. Presta attenzione allo stretching muscolare. Quando l hai eseguito quanto più comodamente possibile, rimani così per 5-10 secondi e poi

Dettagli

tessuto muscolare 600 l apparato locomotore

tessuto muscolare 600 l apparato locomotore SISTEMA MUSCOLARE INDICE Muscolo striato Muscolo liscio Muscolo cardiaco Come si contrae un muscolo I muscoli scheletrici lavorano in coppia I muscoli del capo e del collo I muscoli del tronco I muscoli

Dettagli

Esercizi per la fatigue

Esercizi per la fatigue Esercizi per la fatigue È stato dimostrato che, praticando una costante e adeguata attività fisica, la sensazione di fatigue provata dal paziente si riduce notevolmente e che di conseguenza si ottiene

Dettagli

10. Fare prevenzione: esercizi di rilassamento e altre raccomandazioni

10. Fare prevenzione: esercizi di rilassamento e altre raccomandazioni 28 10. Fare prevenzione: esercizi di rilassamento e altre raccomandazioni Muoversi di più Chi lavora abitualmente al videoterminale deve approfittare di qualsiasi occasione per muoversi e cambiare la posizione

Dettagli

Manuale di. Anatomia. per lo stretching. A cura di Ken Ashwell

Manuale di. Anatomia. per lo stretching. A cura di Ken Ashwell Manuale di Anatomia per lo stretching A cura di Ken Ashwell 6 7 Sommario Prefazione 8 Come è organizzato questo libro 10 Anatomia generale 12 Regioni del corpo umano 14 Sistema muscolare 16 Sistema scheletrico

Dettagli

Congratulazioni per la scelta del vostro stepper Horizon fitness. Avete compiuto un passo molto

Congratulazioni per la scelta del vostro stepper Horizon fitness. Avete compiuto un passo molto Congratulazioni per la scelta del vostro stepper Horizon fitness. Avete compiuto un passo molto importante per sviluppare un programma fitness. Il vostro stepper è uno strumento molto efficace per ottenere

Dettagli

MESOCICLO ARBITRI PERIODO AGONISTICO

MESOCICLO ARBITRI PERIODO AGONISTICO MESOCICLO ARBITRI PERIODO AGONISTICO (Modulo) 10' Corsa (Borg 2-3) Inserendo anche corsa laterale 5' Stretching Dinamico 5' Andature (Skip, Corsa, Calciata, Scivolamenti laterali ecc. 3x10m) 3x Allungo

Dettagli

Mobilizzazione Spalle

Mobilizzazione Spalle Mobilizzazione Spalle www.osteopathicenter.com Appoggiare i gomiti con tutto l avambraccio sull arco di una porta. I gomiti debbono essere allineati un po al di sopra della linea delle spalle. I piedi

Dettagli

Myrtaven ti propone un programma completo di esercizi e automassaggi, per aiutarti a mantenere le tue gambe attive e in forma 7 giorni su 7.

Myrtaven ti propone un programma completo di esercizi e automassaggi, per aiutarti a mantenere le tue gambe attive e in forma 7 giorni su 7. Myrtaven ti propone un programma completo di esercizi e automassaggi, per aiutarti a mantenere le tue gambe attive e in forma 7 giorni su 7. lunedì datti lo sprint martedì RINVIGORISCITI mercoledì tonificati

Dettagli

STRETCHING PER GLI ARTI

STRETCHING PER GLI ARTI STRETCHING PER GLI ARTI INFERIORI E SUPERIORI... 1] Stretching attivo del polpaccio (gastrocnemio) In piedi rivolti verso il muro Mantenere ben dritta la gamba posteriore Mantenere il tallone a terra Mantenere

Dettagli

IN CORPORE SANO. CARLO DOLZAN Soggetto uomo 25enne con carenza nelle gambe: come proporre una scheda di specializzazione.

IN CORPORE SANO. CARLO DOLZAN Soggetto uomo 25enne con carenza nelle gambe: come proporre una scheda di specializzazione. IN CORPORE SANO FACE TO FACE: BATTLE REVIEWS Bologna 21 febbraio 2015 CARLO DOLZAN Soggetto uomo 25enne con carenza nelle gambe: come proporre una scheda di specializzazione. Premesse La carenza di sviluppo

Dettagli

15 MINUTI AL GIORNO PER EVITARE IL MAL DI SCHIENA

15 MINUTI AL GIORNO PER EVITARE IL MAL DI SCHIENA International Pbi S.p.A. Milano Copyright Pbi SETTEMBRE 1996 15 MINUTI AL GIORNO PER EVITARE IL MAL DI SCHIENA Introduzione I muscoli e le articolazioni che danno sostegno alla nostra schiena spesso mancano

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Comitato Regionale Veneto PERIODO PREPARATORIO Stagione Sportiva 2010-2011

ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Comitato Regionale Veneto PERIODO PREPARATORIO Stagione Sportiva 2010-2011 ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Comitato Regionale Veneto PERIODO PREPARATORIO Stagione Sportiva 2010-2011 La durata del lavoro sarà di circa tre settimane per poi passare

Dettagli

LO STRETCHING A cura della Dott.ssa Ft. Bruna Cancelli Tel. 380 3499791 E-mail: bruna.cancelli@cheapnet.it

LO STRETCHING A cura della Dott.ssa Ft. Bruna Cancelli Tel. 380 3499791 E-mail: bruna.cancelli@cheapnet.it LO STRETCHING A cura della Dott.ssa Ft. Bruna Cancelli Tel. 380 3499791 E-mail: bruna.cancelli@cheapnet.it Stretching (da to stretch, allungare) è il nome dato a una serie di tecniche e metodologie, il

Dettagli

Esercizi per la Prevenzione degli Infortuni

Esercizi per la Prevenzione degli Infortuni Associazione Italiana Arbitri - AIA Settore Tecnico: Modulo Preparazione Atletica Esercizi per la Prevenzione degli Infortuni AIA CAN-D Stagione Agonistica 2010-2011 Prevenzione Infortuni Introduzione

Dettagli

Dott. Massimo Franceschini. Piazza Cardinal Ferrari, 1 Via Amedeo d Aosta, 5 20122 Milano 20129 Milano tel. 02.58296680 massimo.franceschini@gpini.

Dott. Massimo Franceschini. Piazza Cardinal Ferrari, 1 Via Amedeo d Aosta, 5 20122 Milano 20129 Milano tel. 02.58296680 massimo.franceschini@gpini. Dott. Massimo Franceschini MEDICO CHIRURGO SPECIALISTA IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO CLINICA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA - VI DIVISIONE ISTITUTO ORTOPEDICO G. PINI - MILANO

Dettagli

Tutte le misure ed i consigli di comportamento servono per tutelare la salute e prevenire danni fisici.

Tutte le misure ed i consigli di comportamento servono per tutelare la salute e prevenire danni fisici. Riassunto delle misure di prevenzione dell opuscolo sulla movimentazione manuale dei carichi della AUVA ( Heben und tragen ) Le immagini di questo documento provengono dall opuscolo in lingua tedesca Tutte

Dettagli

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori L ergonomia al microscopio 10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori 1 Regolare correttamente l altezza della sedia. Per lavorare in maniera confortevole è importante adattare gli

Dettagli

Esercizio 8) Posizione supina. Braccia distese lungo i fianchi e gambe semiflesse. Sollevare il bacino e mantenere alcuni secondi.

Esercizio 8) Posizione supina. Braccia distese lungo i fianchi e gambe semiflesse. Sollevare il bacino e mantenere alcuni secondi. Dr.Italo Paolini, Medico di medicina generale, Z.T.13 AP, ASUR Marche, Via Salaria 15-63043 Arquata del tronto (AP) Tel.0736809408E-mail: italopaolini@gmail.com TERAPIA DEL DOLORE Ti propongo una serie

Dettagli

Alimentazione e sport

Alimentazione e sport Dietista Silvia Bernardi Trento, 5 Marzo 2010 Il movimento spontaneo e l attività fisica, se iniziati precocemente, rappresentano la misura più efficace di terapia e prevenzione delle patologie del benessere.

Dettagli

More information >>> HERE <<<

More information >>> HERE <<< More information >>> HERE

Dettagli

R.E.A.Dy Rinforzo con Elastici per Atleti Dyversamente abili

R.E.A.Dy Rinforzo con Elastici per Atleti Dyversamente abili SERVIZIO DI RECUPERO E RIEDUCAZIONE FUNZIONALE R.E.A.Dy Rinforzo con Elastici per Atleti Dyversamente abili Gli atleti che praticano sport in carrozzina sono ormai destinati a raggiungere carichi di allenamento

Dettagli

Train hard or go home. Tecniche di Allenamento. by Federico Focherini

Train hard or go home. Tecniche di Allenamento. by Federico Focherini Train hard or go home Tecniche di Allenamento by Federico Focherini introduzione AVVERTENZA: Questa sezione ha finalità puramente informativa e descrive le tecniche di allenamento utilizzate da un atleta

Dettagli

Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari

Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari È una iniziativa Diversity & Inclusion Sandoz Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari Introduzione: Le malattie cardiovascolari

Dettagli

Il corpo, per quello che riguarda il nostro argomento, è formato fondamentalmente dalle seguenti strutture:

Il corpo, per quello che riguarda il nostro argomento, è formato fondamentalmente dalle seguenti strutture: Premessa Andare sugli sci è un po come andare in bicicletta: non si dimentica mai. Lo sci è uno sport tecnico, quindi anche un soggetto non preparato dal punto di vista fisico, ma che possiede una buona

Dettagli

CONOSCERE LA PROPRIA SCHIENA

CONOSCERE LA PROPRIA SCHIENA Servizio di Recupero e Rieducazione Funzionale Tel. 030 3709750-Fax 030 3709403 COSCERE LA PROPRIA SCHIENA Come è fatta? È costituita da 24 ossa chiamate vertebre. La colonna vertebrale è suddivisa in

Dettagli

Da: Viversani & belli. Settimanale di salute e benessere. Servizio di Rita Bugliosi con la consulenza del Prof. Birri Mauro.

Da: Viversani & belli. Settimanale di salute e benessere. Servizio di Rita Bugliosi con la consulenza del Prof. Birri Mauro. Da: Viversani & belli Settimanale di salute e benessere Servizio di Rita Bugliosi con la consulenza del Prof. Birri Mauro 20 dicembre 1996 Sfruttare l attrito dell acqua è un modo efficace e divertente

Dettagli

ESERCIZI PER GLI ADDOMINALI

ESERCIZI PER GLI ADDOMINALI ESERCIZI PER GLI ADDOMINALI BREVE ANATOMIA DEGLI ADDOMINALI La parete addominale è interamente rivestita da muscolatura la cui tonicità occupa importanza estetica e funzionale, garantendo la tenuta dei

Dettagli

L allenamento posturale per il Biker di Saverio Ottolini

L allenamento posturale per il Biker di Saverio Ottolini L allenamento posturale per il Biker di Saverio Ottolini Saverio Ottolini L allenamento posturale per il biker www.mtbpassione.com L allenamento posturale per il biker Per chi si allena e gareggia in Mountain

Dettagli

la piattaforma per esercizi

la piattaforma per esercizi Come tenersi in forma con la piattaforma per esercizi RICHIEDETE SOLO L O RI G IN A L E! www.thera-band.it Guida professionale al training quotidiano Indice Introduzione...2 La piattaforma per esercizi...3

Dettagli

A voi la scelta! Complimenti, siete sulla linea di partenza.

A voi la scelta! Complimenti, siete sulla linea di partenza. Complimenti, siete sulla linea di partenza. Qui inizia il vostro Zurich percorsovita «...» che avrete a vostra disposizione ogniqualvolta lo vorrete. Resistenza A voi la scelta! Troverete 15 stazioni con

Dettagli

Corsa cominciare è facile. Suggerimenti per partire con il piede giusto.

Corsa cominciare è facile. Suggerimenti per partire con il piede giusto. Corsa cominciare è facile. Suggerimenti per partire con il piede giusto. Per chi pratica già un attività fisica, ma anche per chi è determinato a cominciare, la corsa è la scelta più naturale. Prima di

Dettagli

Corretta alimentazione prima della campestre e anche dopo!

Corretta alimentazione prima della campestre e anche dopo! Corretta alimentazione prima della campestre e anche dopo! Prof. Augusto Santi Alimentazione e giovani sportivi IERI E OGGI Cent anni fa: giochi di movimento, pane e acqua Oggi: giochi al computer e merendine

Dettagli

ESERCIZI FISICI Esercizio 1. Schiena e spalle Esercizio 2. Collo e vertebre cervicali

ESERCIZI FISICI Esercizio 1. Schiena e spalle Esercizio 2. Collo e vertebre cervicali ESERCIZI FISICI Sono utili da eseguire prima o dopo la pratica sul pianoforte, per sciogliere, allungare e rinforzare le parti coinvolte nell azione pianistica. Devono essere affrontati con ritmo cadenzato

Dettagli

More information >>> HERE <<<

More information >>> HERE <<< More information >>> HERE

Dettagli

Incantesimi Per il Denaro

Incantesimi Per il Denaro Incantesimi Per il Denaro Ottenere grosse somme di denaro è una delle operazioni più difficili perché quasi tutti sono ossessionati dal possesso di denaro. Il denaro è un dio per questo mondo. La concorrenza

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Core Training, Allenamento Funzionale per il portiere di calcio.

Core Training, Allenamento Funzionale per il portiere di calcio. Core Training, Allenamento Funzionale per il portiere di calcio. Il portiere di calcio oltre a dover possedere ottime qualità tecniche, deve avere delle componenti fisiche molto importanti, in grado di

Dettagli

Unità Operativa di Medicina Riabilitativa DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE/RIABILITAZIONE - San Giorgio - Direttore: Prof.

Unità Operativa di Medicina Riabilitativa DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE/RIABILITAZIONE - San Giorgio - Direttore: Prof. Unità Operativa di Medicina Riabilitativa DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE/RIABILITAZIONE - San Giorgio - Direttore: Prof. Nino Basaglia MODULO DIPARTIMENTALE ATTIVITÀ AMBULATORIALE Responsabile: Dott. Efisio

Dettagli

ATTIVITA' FISICA INDICE E ALIMENTAZIONE. ESEMPIO DI Pag. PROGRAMMA MOTORIO. Testi e commendi a cura di Dr.ssa Francesca Pavan

ATTIVITA' FISICA INDICE E ALIMENTAZIONE. ESEMPIO DI Pag. PROGRAMMA MOTORIO. Testi e commendi a cura di Dr.ssa Francesca Pavan FISICA INDICE FISICA Pag. 1 FISICA Pag. 8 E ALIMENTAZIONE ESEMPIO DI Pag. 9 PROGRAMMA MOTORIO Testi e commendi a cura di Dr.ssa Francesca Pavan Sessione Grafica a cura di Daiana Ormenese Immagini e disegni

Dettagli

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015 SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. S.I.A.N.) ) ASL NO SOROPTIMIS INTERNATIONAL D ITALIA CLUB DI NOVARA ISTITUTO PARITARIO SACRO CUORE NOVARA E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio

Dettagli

LO STRETCHING. Metodiche di stretching. Tecniche di stretching statico

LO STRETCHING. Metodiche di stretching. Tecniche di stretching statico LO STRETCHING Chi corre deve avere una buona flessibilità per esprimere al meglio il proprio potenziale e per non incorrere in continui ed invalidanti infortuni. La flessibilità è l insieme della mobilità

Dettagli

CORSO AGGIORNAMENTO M.G.A. TERZO LIVELLO 2015. Susanna Loriga Psicologa-Criminologa esperto in psicologia applicata alla difesa personale.

CORSO AGGIORNAMENTO M.G.A. TERZO LIVELLO 2015. Susanna Loriga Psicologa-Criminologa esperto in psicologia applicata alla difesa personale. CORSO AGGIORNAMENTO M.G.A. TERZO LIVELLO 2015 L AUTOMASSAGGIO PER LA GESTIONE DELLO STRESS Susanna Loriga Psicologa-Criminologa esperto in psicologia applicata alla difesa personale. L'automassaggio potrebbe

Dettagli

POWER FITNESS IN CASA: ESEMPI DI PROGRAMMI DI ALLENAMENTO COL CARICO NATURALE Testo e disegni di Stelvio Beraldo

POWER FITNESS IN CASA: ESEMPI DI PROGRAMMI DI ALLENAMENTO COL CARICO NATURALE Testo e disegni di Stelvio Beraldo POWER FITNESS IN CASA: ESEMPI DI PROGRAMMI DI ALLENAMENTO COL CARICO NATURALE Testo e disegni di Stelvio Beraldo 1- Caratteristiche del carico naturale come mezzo di allenamento 2- Schede esercizi per

Dettagli

SPORT acquatici e ALIMENTAZIONE Prof.ssa Lucia Scuteri

SPORT acquatici e ALIMENTAZIONE Prof.ssa Lucia Scuteri SPORT acquatici e ALIMENTAZIONE Prof.ssa Lucia Scuteri SPORT ACQUATICI (nuoto,tuffi,pallanuoto,immersione,, surf, windsurf,sci d acqua o VELA) Necessitano una DIETA EQUILIBRATA Ogni SPORT ha CARATTERISTICHE

Dettagli

Scrivanie regolabili in altezza

Scrivanie regolabili in altezza Scrivanie regolabili in altezza - aggiungi benessere, attività fisica e comfort alla tua giornata lavorativa LINEAR ACTUATOR TECHNOLOGY Negli ambienti di lavoro moderni l ufficio è diventato molto più

Dettagli

RETRAZIONE CATENA MUSCOLARE POSTERIORE

RETRAZIONE CATENA MUSCOLARE POSTERIORE RETRAZIONE CATENA MUSCOLARE POSTERIORE È il test iniziale della batteria di prove a carattere funzionale : da posizione seduta, con arti inferiori distesi e piedi a martello, distendere gli arti superiori

Dettagli

CONSIGLI DI ALLENAMENTO PER. T.T. CESENATICO RUNNING / NUOTO Periodo Invernale (Gennaio Febbraio - Marzo)

CONSIGLI DI ALLENAMENTO PER. T.T. CESENATICO RUNNING / NUOTO Periodo Invernale (Gennaio Febbraio - Marzo) CONSIGLI DI ALLENAMENTO PER T.T. CESENATICO RUNNING / NUOTO Periodo Invernale (Gennaio Febbraio - Marzo) marinitraining.com Pagine: 1/5 File: Consigli_Generali_TT_CESENATICO_20130123.doc A cura di: Riccardo

Dettagli

I vizi del portamento e le posture corrette

I vizi del portamento e le posture corrette I vizi del portamento e le posture corrette Scienze Motorie Prof.ssa Marta Pippo I vizi del portamento 3 gradi di gravita : ATTEGGIAMENTO VIZIATO (nessuna alterazione osteo muscolare) PARAMORFISMO (alterazione

Dettagli

ALLENAMENTO DELLA FORZA MASSIMA E DELLA FORZA RESISTENTE NEL CANOTTAGGIO

ALLENAMENTO DELLA FORZA MASSIMA E DELLA FORZA RESISTENTE NEL CANOTTAGGIO ALLENAMENTO DELLA FORZA MASSIMA E DELLA FORZA RESISTENTE NEL CANOTTAGGIO Testo e disegni di Stelvio Beraldo - IL RUOLO E LA PROGRAMMAZIONE DELLA FORZA NEL CANOTTAGGIO - FORZA MASSIMA: Parametri di lavoro,

Dettagli

La Prevenzione del Rischio da MMC. Introduzione. Newsletter 08/2014

La Prevenzione del Rischio da MMC. Introduzione. Newsletter 08/2014 Codroipo, lì 15 settembre 2014 Prot. 4714LM La Prevenzione del Rischio da Movimentazione Manuale dei Carichi MMC Introduzione Newsletter 08/2014 ECONSULTING del dott. Luciano Martinelli Via Roma, 15 int.

Dettagli

ESERCIZI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA MOBILITÀ ARTICOLARE E PER L ALLUNGAMENTO MUSCOLARE

ESERCIZI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA MOBILITÀ ARTICOLARE E PER L ALLUNGAMENTO MUSCOLARE ESERCIZI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA MOBILITÀ ARTICOLARE E PER L ALLUNGAMENTO MUSCOLARE ARTICOLAZIONI DELLA CAVIGLIA Flessioni del piede da stazione eretta con la punta su un rialzo o contro una parete

Dettagli

PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PALESTRA

PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PALESTRA PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PALESTRA N esercizio Descrizione esercizio obbligatorio 1 Camminata sul posto o in circolo o movimento analogo per la bassa funzione 2 Camminata sul posto o

Dettagli

La programmazione dell allenamento

La programmazione dell allenamento TESTATINA CAPITOLO 35 La programmazione dell allenamento Come pianificare un allenamento completo di 5 mesi. Schede specifiche per gruppi muscolari e attività sportive. Siamo all ultima parte della sezione

Dettagli

DURATA: 30 torsioni in totale.

DURATA: 30 torsioni in totale. Il warm up è la fase di riscaldamento generale a secco indispensabile prima di entrare in acqua. La funzione è quella di preparare il corpo allo sforzo, prevenire gli infortuni e migliorare la performance

Dettagli

ww.chirurgiarticolare.it riproduzione vietata

ww.chirurgiarticolare.it riproduzione vietata Il trattamento delle sindromi rotulee non può essere lo stesso in ogni paziente. Sarà il medico curante a prescrivere, in base alla patologia quale dei seguenti esercizi dovrà essere praticato. E' importante

Dettagli

Così nasce il questionario che stai per compilare.

Così nasce il questionario che stai per compilare. Premessa Una sana alimentazione e l attività fisica sono fondamentali per mantenere a lungo uno stato di benessere. Spesso però mancano informazioni precise e chi sa cosa dovrebbe fare non sempre applica,

Dettagli

ESERCIZI PER TUTTI I GIORNI PER CONTINUARE A PRENDERSI CURA DELLA PROPRIA SCHIENA. Per le foto ringraziamo Nicoletta VERGARO

ESERCIZI PER TUTTI I GIORNI PER CONTINUARE A PRENDERSI CURA DELLA PROPRIA SCHIENA. Per le foto ringraziamo Nicoletta VERGARO ASL 4 CHIAVARESE DIPARTIMENTO della RIABILITAZIONE e della DISABILITA Direttore: Dott.ssa Valeria LEONI S.C. MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA A cura di: Mirella DEFILIPPI - Sonia CERETTO CASTIGLIANO - Alice

Dettagli

Sequenza Disintossicante

Sequenza Disintossicante Sequenza Disintossicante Lezioni e suggerimenti pratici di Kundalini Yoga HTTP://WWW.LEVIEDELDHARMA.IT 1 Sequenza Disintossicante Lezioni e suggerimenti pratici di Kundalini Yoga Detoxification Sequenza

Dettagli

Il trainer tascabile. Introduzione. Forza. Resistenza

Il trainer tascabile. Introduzione. Forza. Resistenza Il trainer tascabile 04 06 20 30 34 38 44 47 Introduzione Mobilità Forza Coordinazione Resistenza Voglia di novità? Programma di training Bibliografia Forza e mobilità, fondamenti di una migliore qualità

Dettagli

POWER FITNESS IN CASA: ESEMPI DI PROGRAMMI DI ALLENAMENTO CON LA PANCA MULTIFUNZIONE Testo e disegni di Stelvio Beraldo

POWER FITNESS IN CASA: ESEMPI DI PROGRAMMI DI ALLENAMENTO CON LA PANCA MULTIFUNZIONE Testo e disegni di Stelvio Beraldo POWER FITNESS IN CASA: ESEMPI DI PROGRAMMI DI ALLENAMENTO CON LA PANCA MULTIFUNZIONE Testo e disegni di Stelvio Beraldo - Caratteristiche della panca multifunzione come mezzo di allenamento - Schede esercizi

Dettagli

MIGLIORA LA TUA IMMAGINE CON LA POSTURA in 6 settimane!!

MIGLIORA LA TUA IMMAGINE CON LA POSTURA in 6 settimane!! MIGLIORA LA TUA IMMAGINE CON LA POSTURA in 6 settimane!! Ciao, in questa guida voglio insegnarti le basi essenziali per un corretto ALLUNGAMENTO MUSCOLARE, fornirti gl esercizi basilari per migliorare

Dettagli

Alimentazione per l esercizio fisico e lo sport: la ginnastica artistica/ritmica

Alimentazione per l esercizio fisico e lo sport: la ginnastica artistica/ritmica Alimentazione per l esercizio fisico e lo sport: la ginnastica artistica/ritmica Mercoledì 30 novembre 2011 Bolzano Via Cesare Battisti, 27 Il cibo influenza: La salute La composizione corporea La velocità

Dettagli

Aumentare la forza muscolare

Aumentare la forza muscolare Una delle migliori vie per migliorare il proprio rendimento in salita, è allenare la forza resistente. La forza resistente si allena principalmente in due modi: 1. aumentare il grado di forza dei muscoli

Dettagli