Guida ai corsi. TORINO VENEZIA MILANO MARITTIMA BOLOGNA VIAREGGIO ROMA NAPOLI BARI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida ai corsi. www.fbiteam.it TORINO VENEZIA MILANO MARITTIMA BOLOGNA VIAREGGIO ROMA NAPOLI BARI"

Transcript

1 TORINO VENEZIA MILANO MARITTIMA BOLOGNA VIAREGGIO ROMA NAPOLI BARI Guida ai corsi t c c f: e. VIA JELENIA GORA 4 (PRESSO CIRCOLO TENNIS) MILANO MARITTIMA (RA) ITALIA Ora su facebook: Fbi Team Design by: Paul Thompson t. (+39)

2 1 Fitness Best Innovations Fitness Best Innovations eroga corsi di formazione ad alta specializzazione per istruttori di fitness e offre consulenza commerciale e tecnica ai Fitness Club. I Nostri programmi di formazione, in linea con le più svariate esigenze del mercato, nascono dal lavoro di un team di ricerca formato da affermati Professionisti del settore. Il team di docenti, tra cui Boris Bazzani, Roberto Bocchi, Stefania Liboà, Barbara Torri, Simona Puzzarini, Antonella Riviera e Antonio Lombardi da oltre 20 anni lavorano attivamente in Italia ed all estero realizzando progetti mirati allo sviluppo del fitness nella sua totalità. Postural Lab 3 Postural Training 4 Personal Trainer Posturale 5 Lombalgie 6 Cervicalgie 6 Scoliosi 7 Mézières 7 Postura ed Emozioni 8 Muscoli Stabilizzatori 8 Pilates Lab 9 Pilates Training 10 Standing Pilates 11 Pilates Back School 11 Pilates Routine Evolution 12 Pilates Avanzato 12 Yoga Pilates 13 Pilates Foam Roll 13 Pilates Fit Ball 14 Fitness Lab 15 Fitness Base Musicale 16 (aerobica e step) Fitness Instructor (sala pesi 17 e cardiofitness) Personal Trainer 18 Allenamento Funzionale 19 Allenamento al Femminile 20 Kettlebell 20 Conditioning Lab 21 M.E.T. (Metabolic Exercises Training) 22 Programmazione Annuale 23 MET Funzionale 23 Allenamento ad alta Intensità 24 Allenamento al suolo 24 Yoga Lab 25 Power Yoga School 26 Postural Yoga Therapy 27 Functional Yoga Fitness 28 Stretching Lab 29 Stretching Evolution 30 Yoga Thai Massage 31 Miofasciale 32 Equipment Lab 33 Marketing Lab 41 Eventi 45 Reformer e Caddilac 34 Fisiodinamica 35 Protocolli Posturali 36 Protocolli Allenanti 37 Lombalgie 38 Ipercifosi 38 Scoliosi 39 Cervicalgie 40 Percosrso VCF 42 Percorso Manageriale 43 Personal Trainer Marketing 44 Trimotion Convention 46 FBI Master Day 47 FBI On Tour 48

3 2 Fitness Best Innovations Legenda FBI Lab sono dei contenitori, suddivisi in argomenti specifici, che raggruppano un intera area di lavoro. All interno di ogni contenitore sono inseriti i Corsi Istruttori (CI) della durata di 2 o 3 weekend per un totale di ore i percosi Speciality (S) della durata di due giornate per un totale di 12 ore e le Monotematiche (M) della durata di una giornata per un totale di 6 ore di corso. Ogni Lab rappresenta un Laboratorio, un percorso di studi e di crescita professionale. Ogni giornata è caratterizzata da argomenti pratici, argomenti teorici ed esercitazioni pratiche per garantire l assimilazione dei contenuti. Ciò che caratterizza i percorsi FBI è l applicazione pratica dei contenuti teorici, caratteristica che rende estremamente fruibili gli argomenti al lavoro degli istruttori. Postural Lab Pilates Lab Fitness Lab Pagina 3 Pagina 9 Pagina 15 Postural Training Personal Trainer Posturale Lombalgie Cervicalgie Scoliosi Mézières Postura ed Emozioni Muscoli Stabilizzatori CI CI S S S S S M Pilates instructor Standing Pilates Pilates Back School Pilates Routine Pilates livello Avanzato Yoga Pilates Pilates Foam Roll Pilates Fit Ball CI M M M M M M M Fitness Base Musica Fitness Instructor Personal Trainer Allenamento Funzionale Allenamento al Femminile Kettlebell CI CI CI CI M M Conditioning Lab Yoga Lab Stretching Lab Pagina 21 Pagina 25 Pagina 29 MET Programmazione Annuale MET Funzionale Dance Tone System Training ad Alta Intensità Allenamento al suolo CI M M M M M Power Yoga School Postural Yoga Therapy Functional Yoga Fitness CI S S Stretching Evolution Thai Yoga massage Miofasciale CI CI S Equipment Lab Marketing Lab Eventi Pagina 33 Pagina 41 Pagina 45 Pilates Reformer Cadillac Fisiodinamica Protocolli posturali Protocolli allenanti Scoliosi Ipercifosi Cervicalgie Lombalgie CI CI S S M M M M Percorso VCF Percorso Manageriale Personal-Trainer MKT CI Corso Istruttore. I corsi istruttore, durano da 2 a 3 weekend per un totale di ore suddivise tra pratica, teoria ed esercitazioni. S Speciality. Le Speciality durano un weekend per un totale di 12 ore suddivise tra pratica, teoria ed esercizationi. M Monotematiche. Le Monotematiche durano una giornata per un totale di 6 ore prevalentemente di natura pratica indirizzate a chi ha già seguito i corsi Istruttori o le Speciality. C C C FBI Convention FBI On Promotour FBI Master Day

4 3 Fitness Best Innovations Postural Lab

5 4 Fitness Best Innovations Postural Training Il più evoluto e completo programma di Ginnastica Posturale per lezioni di gruppo. > Desiderano proporre classi di Ginnastica Posturale > Vogliono padroneggiare una metodologia innovativa di Ginnastica Posturale > Amano approfondire le più evolute tecniche di Educazione Posturale > Aspirano a saper proporre lezioni adatte alle differenti alterazioni posturali > Necessitano di una formazione altamente professionale Postural Training migliora l aspetto posturale, elimina tensioni,fastidi e dolori legati a posture scorrette. Postural Training incorpora differenti tecniche di ginnastica posturale: Back School, Mèzières, McAnzie Postural Training presenta una libreria di lezioni organizzate per intensità e difficoltà. Postural Training propone protocolli per allineare la colonna vertebrale, il cingolo pelvico e scapolo omerale. Struttura del corso Il corso è organizzato in due Weekend della durata di 14 ore l uno per un totale di 28 ore di corso. Gli argomenti hanno una logica sequenziale in modo da transitare da uno all altro in modo fluido, logico ed estremamente didattico. Ogni giornata rappresenta un blocco di lavoro che si incastra, come un pezzo di un puzzle, in quelli delle altre giornate. 1 WEEKEND Funzione e postura.valutazione delle alterazioni posturali e muscolari del bacino.le lezioni sono divise in livelli secondo il principio della programmazione annuale dell allenamento. 2 WEEKEND Esercizi di condizionamento posturale, esercizi per i muscoli stabilizzatori, iperlordosi e rettilineizzazione del tratto lombare, ipercifosi dorsale e iperlordosi lombare. Introduzione > Principi base del lavoro posturale. Principi del Postural Training. Lezione 1 > Il bacino(fase 1) Funzionalità articolare > Postura: stabilità e mobilità articolare Allineamento Decompressione > Posizione articolare neutra > Teoria ed esempi di lavoro (fase 3) Il bacino: funzione-muscoli > Inclinazione anteriore e posteriore Lezione 2 > Il bacino(fase 2) Conclusione Analisi della giornata > 1 giorno e puntualizzazione dei 3 metodi per allineare Lezione 3 > Il bacino (fase 3) Neutro del bacino > Inclinazione laterale: muscoli Elasticità muscolare e postura > Teoria e Tecniche di allungamento > Esempi di lavoro Protocollo di lavoro > Allineamento e funzione Lezione 4 > Il bacino(fase 4) Muscoli Stabilizzatori > Stabilizzatori del bacino > > Puntualizzazione ed approfondimenti 1 Weekend Lezione 5 > Colonna vertebrale: il tratto lombare (fase 3-4) Condizionamento muscolare > Principi dell allenamento e postura Muscoli Stabilizzatori > Stabilizzatori del rachide > Esercitazioni pratiche Il Tratto Lombare > I per-lordosi e rettilineizzazione Lezione 6 > Cifosi dorsale (fase 2) Il sistema diaframmatico > Diaframma e postura > e puntualizzazione dei concetti. Lezione 7 > Il tratto dorsale e cervicale (fase 3) Ipercifosi dorsale > Muscoli cifotizzanti e dorso piatto Cingolo scapolo > Muscoli e protocollo di lavoro > Esercitazioni pratiche Lezione 8 (fase 5-kiropratic) > Funzionalità della colonna vertebrale Programmazzione > Programmazione annuale delle lezioni La ginnastica posturale è un allenamento che utilizza specifici esercizi per ristabilire l equilibrio muscolare. La Ginnastica Posturale è alla base della rieducazione posturale che si occupa di correggere i gesti e le posizioni scorrette che assumiamo quotidianamente. Lo scopo della ginnastica posturale è quello di riportare il sistema muscolare e fasciale in equilibrio e rieducare l individuo alla corretta esecuzione di gesti e posizioni. La maggior parte di coloro che si avvicinano a quest attività lo fa solo dopo che gli viene diagnosticato un problema, come ad esempio una iperlordosi, una scoliosi o delle patologie del rachide come protusioni, ernie ecc. o altri difetti di postura. La ginnastica posturale dovrebbe essere indispensabile per prevenire dolori dati dall inattività o da attività intense o stressanti. Il percorso Postural Training si è sviluppato ed evoluto seguendo l esigenza specifica degli insegnanti di Ginnastica Posturale di proporre lezioni in grado di alleviare alterazioni posturali e patologie meccaniche del rachide. Il programma, oltre a fornire gli elementi teorici fondamentali, propone numerosi esercizi suddivisi per difficoltà ed una metodologia di programmazione delle lezioni in grado di periodizzare il percorso d allenamento nel corso dell anno. Il percorso Postural Training inizia con un corso base e si sviluppa attraverso una serie di corsi monotematici, come Lombalgie, Scoliosi, Cervicalgie ecc, in grado di fornire gli elementi per affrontare in maniera globale il problema della postura e delle patologie ad essa correlate.

6 5 Fitness Best Innovations Personal Trainer Posturale La figura piú professionale, preparata e competente del settore > Desiderano elevare la propria figura professionale. > Aspirano ad una formazione di ottima qualità. > Vogliono differenziarsi come Personal Trainer. > Hanno a cuore il benessere dei propri clienti. > Pensano che solo un corpo funzionale possa essere conseguentemente allenato correttamente. P.T.P. è una figura altamente professionale che opera all interno dei centri Fitness con l obiettivo di supportare i clienti che soffrono di problemi posturali o patologie degenerative. P.T.P. miscela le competenze del preparatore atletico con quelle del posturologo. P.T.P. è un consulente di riferimento tra il settore fitness e il mondo medico e paramedico. Struttura del corso Il corso è organizzato in tre Weekend dalla durata di 13 ore l uno per un totale di 39 ore di corso. Gli argomenti hanno una logica sequenziale in modo da transitare da un argomento all altro in modo fluido, logico ed estremamente didattico. Ogni giornata rappresenta un blocco di lavoro che si incastra, come un pezzo di un puzzle,nei blocchi delle altre giornate. 1 WEEKEND Analisi Posturale, veduta laterale - L arte dei test muscolari. Il Bacino come punto di distribuzione delle forze ascendenti e discendenti. Esercitazioni pratiche con relativi protocolli di lavoro. 2 WEEKEND 3 WEEKEND Tecniche ginniche posturali. Rachide Lombare ed alterazione della posizione neutra. Ipercifosi dorsale. Test Muscolari del cingolo scapolo omerale e posizione neutra della spalla. Analisi Posturale antero posteriore e patologie del rachide. Schede di lavoro in sala pesi per le principali alterazioni posturali. Esercitazioni pratiche. Introduzione > La figura del Personal Trainer Posturale > L importanza dell analisi funzionale Analisi posturale in veduta laterale > Verticale di Barrè - Punti repere, Tilt, Shift > Valutazione delle curve del rachide Sistema Muscolare e Fasciale > Catene muscolari - Catene fasciali > Disequilibri delle catene fasciali Bacino > Alterazione della posizione neutra del bacino Test Muscolari > Flessori dell anca - Anteroversione del bacino > Iperestensione del ginocchio Test Muscolari Catena posteriore > Ischiocrurali - Retroversori del bacino Rachide Lombare > Muscoli Iperlordotizzanti > Muscoli Cifotizzanti Muscoli Stabilizzatori > Stabilizzatori locali, globali e Mobilizzatori > Muscoli stabilizzatori del bacino e del rachide Tecniche speciali per velocizzare i risultati > Riflesso inverso da stiramento - Leggi Borelli > Inibizione reciproca - Contrazioni eccentriche Esercitazioni pratiche > Valutazione Posturale - Valutazione Muscolare > Schede con tecniche speciali Ipercifosi dorsale > Muscoli Cifotizzanti Iperlordosi Cervicale Diaframma > Il sistema diaframmatico Test Muscolari Gleno Omerali > Dorsale, pettorali, rotatori laterali e mediali Analisi posturale veduta posteriore > Punti repere > Sindromi ascendenti, discendenti, miste Analisi Anteriore > Punti repere > Prono/supinazione del piede > Valgismo/Varismo delle ginocchia Esercitazioni pratiche > Analisi posturale e scheda di lavoro Analisi delle schede > Analisi di schede di lavoro > Esempi di esercizi in sala attrezzi e corpo libero Patologie della colonna vertebrale > Patologie: Discopatie Protusioni, Ernie > Schede di lavoro Conclusione > Metodologia di lavoro ed applicazioni pratiche Il corso di Personal Trainer Posturale, nasce dall esigenza sempre più diffusa del personale dei centri fitness di dover trattare clienti con piccole patologie invalidanti o con alterazioni disfunzionali dovute ad alterazione della postura. Il Personal Trainer Posturale è una figura professionale che si è collocata nel campo del fitness ricoprendo un ruolo importante e di riferimento all interno dei Fitness Club e degli Studi di Personal Trainer. È un ruolo che si interpone tra il Personal Trainer ed il Fisioterapista mantenendo una propria identità che ha caratterizzato una vera e propria professione. Attento alle esigenze del mercato, spicca per conoscenze tecniche e comunicative ed è in grado di assecondare le esigenze di coloro che soffrono di disturbi legati alla postura, spesso causa di patologie antalgiche. Il Personal Trainer Posturale identifica le cause del disequilibrio muscolare ed articolare ed interviene applicando tecniche di recupero funzionale grazie al lavoro a carico naturale, con l ausilio di attrezzature specifiche o presenti nella sala Fitness. Il corso è finalizzato all utilizzo della sala pesi, del lavoro a corpo libero e con piccoli attrezzi per permetterne l applicazione in differenti situazioni.

7 6 Fitness Best Innovations Lombalgie La disfunzione, il dolore, le cause, valutazione, prevenzione e trattamento > Desiderano approfondire l argomento Lombalgie e comprenderne le cause > Vogliono programmi di lavoro efficaci e facilmente applicabili > Ricercano un approccio teorico, pratico ricco di spunti ed esempi pronti all uso Lombalgie è ideato sia per i Personal Trainer che per coloro che intendono proporre lezioni di Gruppo. Lombalgie offre un approccio pratico al trattamento delle più comuni patologie meccaniche del rachide. Lombalgie per affrontare discopatie, protusioni, ernie, spondilolisi, spondilolistesi, stenosi vertebrale. Struttura del corso La speciality è organizzata in due giornate dalla durata di 6 ore l una per un totale di 12 ore. La prima giornata, acquistabile singolarmente, è dedicata a coloro che desiderano proporre lezioni di gruppo. La seconda giornata, non acquistabile singolarmente, è indirizzata a coloro che desiderano proporre allenamenti di recupero funzionale e terapia del movimento personalizzati. 1 GIORNO Valutazione La colonna vertebrale: delle alterazioni meccanica posturali, e funzione.struttura analisi muscolare, scelta articolare, degli muscolare esercizi di e correzione, legamentosa. protocollo Valutazione di lavoro. delle Le lezioni pratiche alterazioni sono posturali, divise in scelta livelli degli secondo esercizi il principio di correzione, della programmazione protocollo di lavoro. annuale Struttura dell allenamento. di lezione. Introduzione > La colonna vertebrale. Struttura e funzione. > Come prevenire dolori e patologie agendo sulla disfunzione. Lezione > Mobilità, allineamento e decompressione: esercizi e protocollo di lavoro Patologie da compressione > Discopatia, protusione, ernia del disco Lezione > Tecniche respiratorie e di decompressione: esercizi e protocollo di lavoro 2 GIORNO Esercizi Analisi funzionale di condizionamento del soggetto posturale, ed esempi esercizi di recupero i muscoli funzionale stabilizzatori, individuale. Esercizi iperlordosi di decompressione, e rettilineizzazione di condizionamento del tratto lombare, ipercifosi posturale, dorsale esercizi e iperlordosi i muscoli lombare. stabilizzatori. Terapia del movimento da indirizzare su soggetti con patologie di tipo meccanico della colonna vertebrale Analisi funzionale della colonna vertebrale > Esempio di lavoro di rieducazione funzionale.approccio ed esercizi Patologie da compressione > Sciatalgia > Esempio di lavoro individuale Patologie > Stenosi del canale vertebrale > Esempi di scheda di lavoro > Spondilolisi e spondilolistesi Cervicalgie Il tratto cervicale: disallineamento, dolore, disfunzione e patologie meccaniche > Desiderano approfondire l argomento Cervicalgia e comprenderne le cause > Vogliono ristabilire la normale funzione del tratto cervicale > Ricercano un approccio teorico pratico ricco di spunti ed esempi pronti all uso Cervicalgie: è ideato sia per i Personal Trainer che per coloro che intendono proporre lezioni di Gruppo Cervicalgie: offre un approccio pratico al trattamento delle più comuni patologie meccaniche del tratto cervicale Cervicalgie: dall allineamento del tratto cervicale al trattamento dei recettori Struttura del corso La speciality è organizzata in due giornate dalla durata di 6 ore l una per un totale di 12 ore. La prima giornata, acquistabile singolarmente, è dedicata a coloro che desiderano proporre lezioni di gruppo. La seconda giornata, non acquistabile singolarmente, è indirizzata a coloro che desiderano proporre allenamenti di recupero funzionale personalizzati. 1 GIORNO Valutazione delle alterazioni posturali, analisi muscolare, scelta degli esercizi di correzione, protocollo di lavoro. Le lezioni pratiche sono divise in livelli secondo il principio della programmazione annuale dell allenamento. 2 GIORNO Esercizi di condizionamento posturale, esercizi per i muscoli stabilizzatori, iperlordosi e rettilineizzazione del tratto lombare, ipercifosi dorsale e iperlordosi lombare. Introduzione > Il tratto cervicale: anatomia biomeccanica e funzione > Tensione muscolare, patologia e disfunzione. Lezione > Mobilità, allineamento e decompressione: es rcizi e protocollo di lavoro Patologie da compressione > Discopatia, protusione, ernia del disco Lezione > Tecniche respiratorie e decompressione: esercizi e protocollo di lavoro Analisi funzionale delle disfunzioni cervicali > Occhi, occlusione, analisi, test ed esercizi di correzione Patologie da compressione > Protusioni ed ernie cervicali > Esempio di lavoro individuale Approccio pratico > Anatomia esperenziale, esercizi, trazioni e pressioni Esercitazione > Applicazioni pratiche a coppie

8 7 Fitness Best Innovations Scoliosi Il trattamento della scoliosi attraverso un approccio ginnico programmato e modulare > Desiderano approfondire l argomento scoliosi e comprenderne le cause > Vogliono ristabilire la normale funzione della colonna vertebrale > Ricercano un approccio teorico pratico ricco di spunti ed esempi pronti all uso Scoliosi: è ideato sia per i Personal Trainer che per coloro che intendono proporre lezioni di Gruppo Scoliosi: offre un approccio pratico al trattamento di questa patologia Scoliosi: dalla valutazione al trattamento,dall approccio preventivo al trattamento Struttura del corso La speciality è organizzata in due giornate dalla durata di 6 ore l una per un totale di 12 ore. La prima giornata, acquistabile singolarmente, è dedicata a coloro che desiderano proporre lezioni di gruppo. La seconda giornata, non acquistabile singolarmente, è indirizzata a coloro che desiderano proporre allenamenti di recupero funzionale personalizzati. 1 GIORNO Valutazione Scoliosi vere delle e scoliosi alterazioni funzionali. posturali, Protocollo analisi di muscolare, lavoro ed scelta applicazione degli esercizi modulare di correzione, del sistema. protocollo Decompressione di lavoro. assiale. Le lezioni pratiche Applicazioni sono pratiche divise in alle livelli lezioni secondo di gruppo. il principio Scoliosi della e patologie programmazione correlate. Utilizzo annuale di piccoli dell allenamento. attrezzi 2 GIORNO Esercizi Valutazione di condizionamento posturale. Analisi posturale, delle differenti esercizi scoliosi. per i muscoli stabilizzatori, Protocollo pratico iperlordosi di deflessione e rettilineizzazione e derotazione. del Dalla tratto valutazione lombare, ipercifosi all approccio dorsale pratico. e iperlordosi Utilizzo di lombare. piccoli e grandi attrezzi. Lavoro personalizzato. Introduzione > La scoliosi, teoria e cause, scoliosi vere e funzionali Lezione 1 > Coscienza, detensionamento, decompressione, allineamento e stabilità Protocollo di lavoro > Teoria e pratica Lezione 2 > Scoliosi e piccoli attrezzi, roll, palle, elastici Analisi Posturale > Individuazione della scoliosi, localizzazione, valutazione, protocollo Pratica > Deflessione sul piano frontale, applicazioni pratiche ed esercizi Protocollo di lavoro > Deflessione e derotazione Pratica > Derotazione, applicazioni pratiche ed esercizi Mézières La tecnica di riabilitazione individuale più diffusa e conosciuta al mondo > Padroneggiare un innovativa tecnica di ginnastica Posturale > Ripristinare la corretta postura > Alleviare i dolori osteo articolari > Migliorare la funzionalità eliminando stress e tensioni Mézières le posture di correzione assiali per le catene anteriori e posteriori. Mézières per eliminare le cause che hanno prodotto i dolori alla colonna vertebrale. Mézières per l applicazione delle patologie disfunzionali del rachide Struttura del corso La speciality è organizzata in due giornate dalla durata di 6 ore l una per un totale di 12 ore. La prima giornata, acquistabile singolarmente, è dedicata a coloro che desiderano proporre lezioni di gruppo. La seconda giornata, non acquistabile singolarmente, è indirizzata a coloro che desiderano proporre allenamenti di recupero funzionale personalizzati. 1 GIORNO Valutazione Allungamento delle delle alterazioni catene muscolari posturali, e analisi fasciali muscolare, con tecnica scelta di lavoro degli globale. esercizi Il lavoro di correzione, a catena protocollo e le relative di catene lavoro. anteriore Le lezioni pratiche e posteriore. sono Applicazione divise in livelli pratica secondo alle il lezioni principio di gruppo della con programmazione piccoli attrezzi. annuale dell allenamento. 2 GIORNO Esercizi Applicazioni di condizionamento personalizate alle posturale, differenti esercizi alterazioni. per i muscoli stabilizzatori, RPG: Catene accessorie iperlordosi e e pratica rettilineizzazione applicativa. del Analisi tratto lombare, ipercifosi della condizione dorsale posturale e iperlordosi e scelta lombare. del protocollo di applicazione pratica. Introduzione > Storia e principali fondamenti della tecnica > Concetto di allungamento globale Lezione > Postural Mézières : dal settoriale al globale (elastici, roller, cuscini) Catena muscolare posteriore e anteriore > Percorso, obbiettivi, utilizzo, benefici e limiti Lezione > Catena posteriore ed anteriore (palline ed elastici) Il piede nel lavoro globale > L allineamento del piede e la sua importanza nella postura mezeres Da mezieres a souchard > Le piccole catene della Rieducazione PosturaleGlobale(rpg) > Esempio di utilizzo e variabili a seconda delle alterazioni posturali Il respiro, la catena inspiratoria > Esempi di lavoro Le evoluzioni e le rivisitazioni della tecnica > Souchard, metodo delle 3 squadre, pancafit, esempi ed esercitazioni

9 8 Fitness Best Innovations Postura ed emozioni: gli esercizi che curano Il corpo e la mente, due parti che si influenzano e si condizionano reciprocamente > Desiderano proporre classi di Ginnastica Posturale > Vogliono padroneggiare una metodologia di lavoro mirata al benessere corporeo > Amano approfondire le più evolute tecniche di Educazione Posturale Postura ed emozioni migliora l aspetto posturale, eliminando fastidi e dolori legati a posture scorrette. Postura ed emozioni incorpora differenti tecniche di detensionamento, respiro e rilassamento. Struttura del corso La speciality organizzata in due giornate dalla durata di 6 ore l una per un totale di 12 ore. La prima giornata, acquistabile singolarmente, è dedicata a coloro che desiderano proporre lezioni di gruppo. La seconda giornata, non acquistabile singolarmente, è indirizzata a coloro che desiderano proporre allenamenti di recupero funzionale personalizzati. 1 GIORNO Valutazione Concetto di postura,cause delle alterazioni primarie posturali, di perdita analisi dell muscolare, scelta allineamento.l emozione degli esercizi di correzione, :cos è e come protocollo puo influenzare di lavoro. Le la lezioni pratiche postura. sono Il respiro. divise La in visione livelli secondo della psicosomatica. il principio della Tecniche programmazione per detensionare,rilassare annuale dell allenamento. ed esercizi di trattamento 2 GIORNO Esercizi Psiche e di postura: condizionamento stretta la relazione posturale, fra esercizi il vissuto per della i muscoli stabilizzatori, mente e la risposta iperlordosi corporea. e rettilineizzazione Partendo dai concetti del tratto base lombare, ipercifosi dell analisi dorsale posturale e iperlordosi e muscolare lombare. affrontiamo l analisi emozionale del corpo. Introduzione > La postura e l emozione: la loro relazione. Esempi ed analisi Lezione > Esercizi e protollo di lavoro sul come togliere tensione emotiva e muscolare > Dal blocco emotivo alla patologia > Come prevenire e curare: riflessioni ed esempi di esercizi Lezione > Esercizi di respiro, visualizzazioni, colori e rumori per la postura Analisi Emozionale > Esempi di analisi come l emozione ha modificato la struttura, la forma Dal Piede alla Testa > O sservazione nella statica e nella dinamica Protocolli di lavoro > Esercizi Analisi del respiro > Esercizi di trattamento Muscoli Stabilizzatori del rachide Il loro ruolo fondamentale nella prevenzione della postura e nella cura del dolore disfunzionale > Desiderano approfondire il ruolo dei muscoli stabilizzatori locali, globali ed i muscoli mobilizzatori del rachide > Vogliono imparare una tecnica, una serie di esercizi ed una corretta strategia di lavoro programmazione del lavoro > Necessitano di esercizi indispensabili per trattare le patologie disfunzionali del rachide Stabilizzatori migliora la stabilità del rachide finalizzando il lavoro a specifici aree della colonna. Stabilizzatori presenta esercizi suddivisi per livelli finalizzati a trattare i vari periodi del recupero. Struttura del corso Il Monotematico è organizzato in una giornata di 6 ore l una. La giornata tratta uno specifico argomento cercando di approfondire prevalentemente l aspetto pratico e le relative applicazioni. 1 GIORNO L importanza di sollecitare i muscoli stabilizzatori profondi al fine di garantire la solidità della colonna vertebrale. I muscoli stabilizzatori profondi ed il ruolo nel mantenimento della funzione articolare, stabilizzatori. Sessione teorica > Muscoli stabilizzatori locali, multifidi, psoas, quadrato dei lombi, trasverso dell addome. Esercizi e suddivisione per livelli d intensità Sessione pratica > Esercizi, analisi degli esercizi, livello di intensità e difficolta. Didattica d insegnamento

10 9 Fitness Best Innovations Pilates Lab

11 10 Fitness Best Innovations Pilates Training Dalla tecnica originale all applicazione nel fitness :principi, segreti e strategie applicative > Desiderano proporre classi di Pilates Matwork e con piccoli attrezzi > Desiderano approfondire nuove conoscenze legate alla tecnica Pilates > Mirano a conoscere nuovi formati di lezione ed un metodo di programmazione delle lezioni > Necessitano di una formazione completa innovativa ed esaustiva Pilates Training con oltre 2000 istruttori da noi formati è il corso più praticato all interno dei Fitness Club Pilates Training adatto a differenti tipologie di utenti con prodotti variabili per le differenti esigenze Pilates Training ha scomposto gli esercizi tradizionali pilates proponendo centinaia di movimenti nuovi Pilates Training propone lezioni a corpo libero, con il Ring, la Banda elastica, per patologie del rachide Struttura del corso Il corso è organizzato in due Weekend dalla durata di 14 ore l uno per un totale di 28 ore di corso. Gli argomenti hanno una logica sequenziale cosi da transitare da uno all altro in modo fluido, logico ed estremamente didattico. Ogni giornata rappresenta un blocco di lavoro che si incastra, come un pezzo di un puzzle, nei blocchi delle altre giornate. 1 WEEKEND Principi del Pilates. Esercizi base a corpo libero, esercizi di preparazione, variazioni degli esercizi, analisi biomeccanica degli esercizi, lezioni a circuito, lezioni classiche, lezioni per il Fitness, lezione per il mal di schiena. Introduzione > Storia e principi del Pilates. Dalla tecnica tradizionale al fitness > Dal Pilates tradizionale al Fitness Lezione 1 > Lezione a circuito - principianti Funzionalità > Biomeccanica degli esercizi Principi della Tecnica > Principi e basi della tecnica Lezione 2 Lezione classica - intermedio > e puntualizzazione dei concetti. Lezione 3 > Lezione Back School > Power House > Esecizi di stabilizzazione funzionale Respirazione > Anatomia del respiro Sensibilizzazione e percezione Lezione 4 > Lezione classica - Avanzato 2 WEEKEND Esercizi intermedi, esercizi con la banda elastica, esercizi con il Fitness Ring, metodo routine,formati di lezione a routine, programmazione dell allenamento. > > Puntalizzazione ed approfondimenti 1 Weekend Lezione 5 > Pilates Ring e Elastic Band intermedi Fitness Ring > Principi, benifici ed esercizi Elastic Band > Principi, benifici ed esercizi > Esercitazioni pratiche Lezione 6 > Fitness Ring e Elastic Band - Base > e puntualizzazione dei concetti. Lezione 7 > Ring e Elastic Band - Intermedio Esercizi intermedi > Destrutturazione degli esercizi Programmazione > Differenti formati di lezione > Programmazione annuale Lezione 8 > Pilates Evolution mix level Il Pilates è una forma raffinata di esercitazione fisica, basata sulla fusione tra discipline occidentali ed orientali. Un insieme di esercizi di condizionamento muscolare e di allungamento viene proposta durante le lezioni al fine di fornire un allenamento efficace e sicuro. Il Pilates migliora l armonia dei gesti ed il portamento, tonifica i muscoli e previene la sintomatologia dolorosa dovuta a posture scorrette o a disturbi articolari quali mal di schiena e dolori cervicali. La tecnica viene proposta sia a corpo libero che con l utilizzo di piccoli attrezzi che ne amplificano i benefici. I principi del Metodo Pilates Concentrazione - controllo - stabilizzazione del baricentrofluidita dei movimenti precisione - respirazione Il percorso Pilates Training si è sviluppato ed evoluto seguendo l esigenza specifica degli insegnanti di Fitness musicale di gruppo di poter proporre lezioni diversificate sia di condizionamento muscolare che di allungamento muscolare. Il programma, oltre a fornire gli elementi teorici tipici della tecnica, propone centinaia di esercizi suddivisi per difficoltà ed una metodologia di programmazione delle lezioni in grado di periodizzare il percorso d allenamento nel corso dell anno.

12 11 Fitness Best Innovations Standing Pilates Il Pilates in stazione eretta per tonificare, per divertirsi e per diversificare le lezioni > Desiderano conoscere approfondire l applicazione il ruolo dei del pilates in stazione eretta > muscoli Vogliono satbilizzatori imparare una locali, serie globali di esercizi da poter inserire anche nelle classi ed di condizionamento i muscoli mobilizzatori muscolare del rachide > Necessitano di esercizi indispensabili per rendere innovativa la classe di Pilates Standing Pilates presenta delle sequenze di lavoro della tecnica Pilates in stazione eretta. Standing Pilates presenta esercizi suddivisi per livelli finalizzati a rendere la lezione allenante e altamente motivante. Struttura del corso Il Monotematico è organizzato in una giornata di 6 ore l una. La giornata tratta uno specifico argomento cercando di approfondire prevalentemente l aspetto pratico e le relative applicazioni 1 GIORNO L importanza dei principi della tecnica Pilates in stazione eretta, per rendere le lezioni funzionali. Sessione teorica > Applicazione dei principi in stazione eretta e funzionalità Sessione pratica > Esercizi, analisi degli esercizi, livello di intensità e difficolta. Didattica d insegnamento Pilates Back School L utilizzo del pilates nel trattamento delle patologie del rachide > Desiderano applicare approfondire la tecnica il ruolo su dei soggetti affetti da disfunzioni muscoli e/o patologie satbilizzatori del rachide locali, globali > Vogliono ed i muscoli imparare mobilizzatori una logica del di rachide lavoro sicuro, una serie di esercizi ed una corretta strategia di applicazione e facilitazione dell allenamento > Necessitano di conoscenza di base di postura e patologia meccanica Pilates Back School migliora la postura del rachide e la funzionalità della colonna vertebrale Pilates Back School presenta esercizi pilates destrutturati, suddivisi per alterazioni posturali e per patologie Struttura del corso Il Monotematico è organizzato in una giornata di 6 ore l una. La giornata tratta uno specifico argomento cercando di approfondire prevalentemente l aspetto pratico e le relative applicazioni 1 GIORNO L importanza di conoscere quando e come la tecnica pilates puo essere utilizzata come terapia del movimento e quali sono gli esercizi indicati per le principali patologie. Sessione teorica > Funzione e postura della colonna vertebrale.discopatia,protusione, ernia del disco, stenosi, spondilolisi. Sessione pratica > Esercizi, analisi degli esercizi, livello di difficoltà e utilizzo di attrezzi per facilitare il lavoro, sequenze pronte

13 12 Fitness Best Innovations Pilates Routine Evolution La lezione di Pilates dinamica, coreografica ed arricchita dagli elementi della sbarra a terra. > Vogliono Desiderano dare approfondire stimoli nuovi il ruolo e rendere dei innovativa e coreografica muscoli la lezione satbilizzatori di Pilates locali, globali > Vogliono ed i muscoli imparare mobilizzatori nuovi esercizi, del rachide rinnovare quelli tradizionali e padroneggiare una corretta didattica di insegnamento > Necessitano di creare sequenze di lavoro molto dinamiche per sentirsi sempre piu abili, coordinati e flessibili Pilates Routine Evolution migliora la mobilità, la coordinazione, la flessibilità, il controllo incrementando forza e tono muscolare. Pilates Routine Evolution presenta esercizi nuovi da applicare al Pilates per migliorarne i benefici e fornisce nuove idee per le lezioni a routine. Struttura del corso Il Monotematico è organizzato in una giornata di 6 ore l uno. La giornata tratta uno specifico argomento cercando di approfondire prevalentemente l aspetto pratico e le relative applicazioni 1 GIORNO Metodologie di insegnamento pilates > Dalla struttura di lezione classica al metodo a routine base. Evoluzione del metodo routine Sessione pratica > Esercizi, analisi degli esercizi, livello di intensità e difficolta. Esercizi della sbarra a terra applicati al pilates Didattica d insegnamento Pilates Avanzato Gli esercizi di livello avanzato, i pre Pilates e le preparazioni per accendere nuove sfide > Desiderano approfondire la il ruolo tecnica dei Pilates e porsi nuove sfide attraverso muscoli gli esercizi satbilizzatori di livello Avanzato locali, globali > Vogliono ed i muscoli imparare mobilizzatori una serie del di rachide esercizi nuovi con i relativi esercizi pre Pilates e di preparazione > Necessitano di esercizi indispensabili per rinnovare negli anni la lezione di Pilates Pilates Avanzato migliora la forza, l equilibrio, il controllo e la coordinazione, aumenta le capacità coordinative e la forza. Pilates Avanzato presenta esercizi intensi e difficoltosi, suddivisi per livelli e inseribili gradualmente nelle lezioni. Struttura del corso Il Monotematico è organizzato in una giornata di 6 ore l una. La giornata tratta uno specifico argomento cercando di approfondire prevalentemente l aspetto pratico e le relative applicazioni. 1 GIORNO Gli esercizi di livello avanzato rappresentano una sfida motoria che richiede forza resistenza ed elasticità muscolare. L approccio didattico è fondamentale per poterli eseguire in forma sicura ed efficace. Presentazione degli esercizi e creazione di esercizi di preparazione. Sessione teorica > Anatomia degli esercizi, obiettivi e utilità. Strategia per inserirli all interno delle lezioni in sicurezza e nel rispetto della fisiologia articolare. Sessione pratica > Esercizi, analisi degli esercizi, livello di intensità e difficolta. Didattica d insegnamento

14 13 Fitness Best Innovations Yoga Pilates L incontro di due culture, l unione di due discipline per ampliarne i benefici e gli effetti. > Vogliono Desiderano diversificare approfondire le loro il ruolo lezioni dei attraverso elementi che esulano dalla muscoli tecnica originale satbilizzatori del Pilates. locali, globali > Desiderano ed i muscoli offrire mobilizzatori costantemente del rachide novità e freschezza alle loro lezioni. Yoga Pilates è l unione tra due discipline che si fondono in un unica tecnica con esercizi che integrano le due attività. Yoga Pilates è un programma che presenta lezioni diversificabili in intensità e difficoltà. Struttura del corso Il Monotematico è organizzato in una giornata di 6 ore l una. La giornata tratta uno specifico argomento cercando di approfondire prevalentemente l aspetto pratico e le relative applicazioni. 1 GIORNO Lo Yoga Pilates nasce dall unione di due attività che danno vita a nuovi esercizi, nuove lezioni e differenti stategie per diversificare le lezioni. Sessione teorica > Storia dello Yoga e del Pilates, similitudini e differenze. Analisi biomeccanica degli esercizi ed integrazione nelle normali lezioni di Pilates Sessione pratica > Esercizi, analisi degli esercizi, e lezioni pratiche. Lezione con esercizi Yoga Pilates e lezione integrata. Pilates Foam Roll La lezione di Pilates con l utilizzo del roll, il cilindro che trasforma le lezioni e le rinnova > Desiderano approfondire l utilizzo ruolo dei di un attrezzo versatile, sicuro, economico muscoli innovativo satbilizzatori e ricco di qualità. locali, globali > ed Vogliono i muscoli imparare mobilizzatori una serie del di rachide esercizi in grado di rinnovare la tradizionale tecnica Pilates aumentando la motivazione. Pilates Roll migliora la stabilità del rachide finalizzando il lavoro a specifici aree della colonna. Pilates Roll presenta esercizi in grado di migliorare qualità fisiche, coordinative, propiocettive e cinestesiche. Struttura del corso Il Monotematico è organizzato in una giornata di 6 ore l una. La giornata tratta uno specifico argomento cercando di approfondire prevalentemente l aspetto pratico e le relative applicazioni. 1 GIORNO Esercizi di sensibilazzione, di riscaldamento, di automassaggio, propiocettivi, di potenziamento per il Core tante qualità ed un unico attrezzo. Teoria dell allenamento propiocettivo, spunti, idee e possibiltà di utilizzare il roll in differenti lezioni. Sessione teorica > Il roll come attrezzo versatile ed utile al fine di fornire idee spunti, stimoli alle lezioni. Sessione pratica > Esercizi, analisi degli esercizi, livello di intensità e difficolta. Didattica d insegnamento

15 14 Fitness Best Innovations Pilates Fit Ball L utilizzo della fit ball nella classe di pilates > Desiderano approfondire la il ruolo tecnica dei ed adattarla a piu livelli > muscoli Vogliono satbilizzatori imparare una locali, serie globali di esercizi nuovi ed i muscoli mobilizzatori del rachide > Necessitano di esercizi indispensabili per trattare le patologie disfunzionali del rachide Pilates Fit Ball migliora la stabilità del rachide finalizzando il lavoro a specifici aree della colonna Pilates Fit Ball presenta esercizi applicabili in diversi tipi di lezione. Struttura del corso Il Monotematico è organizzato in una giornata di 6 ore l una. La giornata tratta uno specifico argomento cercando di approfondire prevalentemente l aspetto pratico e le relative applicazioni. 1 GIORNO Esercizi di sensibilazzione, di riscaldamento, propiocettivi, di potenziamento per il Core tante qualità ed un unico attrezzo. Teoria dell allenamento propiocettivo, spunti, idee e possibiltà di utilizzare la Fit Ball in differenti lezioni. Sessione teorica > Fitball: storia, funzione, utilizzo, applicazione. > La propriocettività Sessione pratica > Esercizi, analisi degli esercizi, livello di intensità e difficolta. Didattica d insegnamento

16 15 Fitness Best Innovations Fitness Lab

17 16 Fitness Best Innovations Fitness Base Musicale Il programma per insegnare step, aerobica e tonificazione, ideale per i futuri insegnanti > Desiderano diventare istruttori di fitness di gruppo a base musicale (Step Aerobica Tonificazione) > Vogliono insegnare lezioni di step, aerobica e condizionamento muscolare. > Insegnano in sala attrezzi ma vorrebbero lavorare anche in sala corsi > Necessitano di una formazione teorica e pratica altamente professionale Fitness Base Musicale presenta i passi base dello step, dell aerobica e le metodologie coreografiche. Fitness Base Musicale insegna le più efficaci tecniche di comunicazione dell insegnante. Fitness Base Musicale presenta gli esercizi di tonificazione per ogni gruppo muscolare analizzandone l esecuzione biomeccanica corretta. Struttura del corso Il corso è organizzato in due Weekend della durata di 14 ore l uno per un totale di 28 ore di corso. Gli argomenti hanno una logica sequenziale in modo da transitare da uno all altro in modo fluido, logico ed estremamente didattico. Ogni giornata rappresenta un blocco di lavoro che si incastra, come un pezzo di un puzzle, nei blocchi delle altre giornate. 1 WEEKEND La musica, la comunicazione, come si costruisce una lezione di Aerobica. 2 WEEKEND Come si costruisce una lezione di Step, la teoria del Condizionamento cardiovascolare, la teoria e la pratica del condizionamento muscolare. Introduzione > A chi è rivolto il corso, l obbiettivo del corso, argomenti trattati > Lezione 1 > Aerobica (passi base) La musica > Glossario. Esercitazione pratica La comunicazione > Tre tipologie di comunicazione > Le 4 mosse per conquistare il cliente Comunicazione ed insegnamento > Il Cuing. Processo d insegnamento > Esercitazione pratica Riscaldamento > e puntualizzazione dei concetti della prima giornata Riscaldamento L Aerobica > Movimenti fondamentali. Passi base > Variazioni e Sostituzioni > Le fasi della lezione di Aerobica > Combinazione di movimento > Sistemi di insegnamento Lezione 2 > Aerobica > Esercitazione pratica > Puntualizzazione ed approfondimenti 1 Weekend Lo Step > Tecnica di esecuzione > Passi base > Approcci direzionali > Passi dispari. Lezione 3 > Step > Esercitazione pratica > Teoria del condizionamento cardiovascolare > e puntualizzazione dei concetti. Lezione 4 > Tonificazione > Teoria del condizionamento > Esercizi base Lezione 5 > Tonificazione > Esercitazione pratica Il corso di Fitness Base Musicale è ideato e pensato per coloro che vogliono diventare insegnanti di Step, Aerobica e Tonificazione e non hanno mai insegnato o insegnano ma desiderano apprendere un metodo innovativo per coloro che insegnano già e vogliono approfondire la didattica delle variazioni e sostituzioni. Il corso è adatto anche a coloro che operano in sala pesi e vogliono imparare a lavorare anche in sala corsi, che necessitano di lezioni pronte per eventuali sostituzioni. Le lezioni standard di Step Aerobica e Tonificazione sono presentate con un metodo in grado di evolverle adattandole a classi più evolute e che necessitano di lezioni sempre più coreografiche Il corso presenta, attraverso un metodo innovativo, la musica, i passi base ed i metodi coreografici. Una parte importante è dedicata alle tecniche di comunicazione persuasiva, alle tecniche aggreganti ed a quelle di fidelizzazione. La parte teorica supporta inoltre le conoscenze relative al lavoro cardiovascolare, al condizionamento muscolare, alla comunicazione ed ai metodi coreografici. I partecipanti, alla fine del corso, saranno in grado di insegnare lezioni base di Step, Aerobica, Tonificazione, partendo dalla fase di riscaldamento a quella di defaticamento e stretching. Saranno inoltre, in grado di aumentare il grado di difficoltà ed intensità degli esercizi, delle lezioni e padroneggeranno di un metodo di comunicazione specifico adattato alle lezioni coreografiche. Avranno inoltre tre lezioni pronte all uso da poter presentare all accorenza.

18 17 Fitness Best Innovations Fitness Instructor L istruttore che opera in sala pesi con competenze sulle attrezzature isotoniche e cardiofitness > Desiderano intraprendere l attività in sala pesi e sala cardiofitness > Vogliono frequentare un corso in cui la teoria si fonda con quella pratica > Hanno una visione dell allenamento rivolta alla prevenzione ed al benessere > Necessitano competenze polivalenti nel settore fitness Fitness Instructor è una figura che opera in sala pesi e cardiofitness Fitness Instructor ha competenze di allenamento, dimagrimento, stretching e basi di lavoro posturale. Fitness Instructor è il nuovo professionista della sala pesi, competente, comunicativo ed esperto. Struttura del corso Il corso è organizzato in tre Weekend dalla durata di 13 ore l uno per un totale di 39 ore di corso. Gli argomenti hanno una logica sequenziale in modo da transitare da un argomento all altro in modo fluido, logico ed estremamente didattico. Ogni giornata rappresenta un blocco di lavoro che si incastra, come un pezzo di un puzzle, nei blocchi delle altre giornate. 1 WEEKEND Anatomia, sistemi energetici e biomeccanica. Lavoro muscolare: supercompensazione e sovrallenamento Metodologia dell allenamento. Esercizi con sovraccarichi 2 WEEKEND 3 WEEKEND Apparato cardiovascolare e polmonare. Uso delle macchine cardiovascolari, la scheda base uomo e donna. Integrazione dell attività cardiovascolare con quella di tonificazione muscolare La figura dell insegnante etica, norme giuridiche e contrattualità. L importanza della corretta alimentazione ed idratazione. Lavoro a corpo libero Introduzione > La sala pesi e cardiofitness dagli anni 80 ad oggi > Il ruolo e le competenze dell istruttore di fitness Anatomia > Anatomia di base applicata alla sala pesi > I sistemi energetici Esercizi di muscolazione > Esercizi multiarticolari, lavoro con attrezzature isotoniche. Esercitazioni > Allenamento e correzzioni. Distretto superiore ed inferiore del corpo > Puntualizzazione ed approfondimenti 1 Weekend Esercizi di muscolazione > Esercizi monoarticolari. Lavoro con i pesi liberi Esercitazioni > Allenamento e correzzioni. Distretto superiore ed inferiore del corpo Anatomia e fisiologia > Lavoro cardiovascolare: effetti benefici, strategie. > Applicazioni pratiche alle attrezzature cardiovascolari Esercitazioni > Puntualizzazione ed approfondimenti 2 Weekend Esercizi di muscolazione > Esercizi a corpo libero: addominali, gambe, glutei Schede di allenamento > Organizzazione della scheda d allenamento Anatomia e fisiologia > Fisiologia dell allungamento > Stretching e mobilità articolare Esercitazioni La figura dell istruttore di fitness ha competenze polivalenti che spaziano dalla capacità di migliorare il tono muscolare, la forza, la resistenza e l iperetrofia muscolare alla capacità di migliorare l elasticità muscolare e la postura. Il corso prevede l utilizzo delle attrezzature presenti in sala pesi che includono sia i grandi attrezzi che il lavoro a corpo libero o al tappetino. La parte teorica è supportata dalla parte pratica al fine di rendere il lavoro estremamente applicabile al lavoro in sala pesi. Il corso è supportato da schede di lavoro già pronte per coadiuvare all istruttore e guidarlo nell assimilazione delle informazioni di natura teorica e pratica. L istruttore verrà a conoscenza di nozioni teoriche di anatomia, fisiologia e biomeccanica applicate direttamente al settore fitness in modo da comprendere e contemporaneamente di applicare, gli argomenti del corso. Durante il corso verranno svolte delle esercitazioni pratiche fatte in coppia o in gruppo per consentire un approccio pratico costante ed indispensabile al fine di interiorizzare gli argomenti.

19 18 Fitness Best Innovations Personal Trainer Il personal trainer necessita di competenze tecniche, comunicative, relazionali e commerciali > Desiderano elevare la propria figura professionale > Aspirano ad una formazione di elevata qualità > Vogliono diventare Personal Trainer Professionali > Necessitano di aggiornamenti relativi all allenamento, metodi, attrezzature e tecniche > Aspirano a garantire risultati efficaci e duraturi Personal Trainer è una figura professionale specializzata nell allenamento non convenzionale Personal Trainer la figura responsabile nel garantire i risultati dei loro clienti Personal Trainer un corso ricco di indispensabili aggiornamenti e corsi monotematici Struttura del corso Il corso è organizzato in tre Weekend dalla durata di 13 ore l uno per un totale di 39 ore di corso. Gli argomenti hanno una logica sequenziale in modo da transitare da un argomento all altro in modo fluido, logico ed estremamente didattico. Ogni giornata rappresenta un blocco di lavoro che si incastra, come un pezzo di un puzzle, nei blocchi delle altre giornate. 1 WEEKEND Allenamento con esercizi non convenzionali, funzionali ed altamente allenanti. Schede di lavori e programmi di allenamento evoluti. Tecniche di allenamento speciali. 2 WEEKEND 3 WEEKEND Allenamento per le donne. Dimagrimento, dimagrimento localizzato cellulite ed inestetismi. Esercizi a corpo libero e con piccoli grandi attrezzi per addominali, gambe e glutei. Allenamento funzionale di base, esercizi ed attrezzature funzionale. Kattlebell esercizi e tecnica di base. Strategie di comunicazione e vendita. Introduzione > La figura del Personal Trainer Schede > Schede di allenamento speciali Allenamento > Allenamento non convenzionale ai cavi Tecniche di allenamento > Tecniche di allenamento per l ipertrofia Allenamento > Allenamento con bilanceri e pesi Propriocettività > L allenamento propriocettivo Stretching > Allungamento decompensato > Puntualizzazione ed approfondimenti 1 Weekend Allenamento al femminile > Differenze tra i due sessi ed allenamento Cellulite > Fattori predisponenti, allenamento e schede Osteoporosi > Analisi, test prevenzione e cura Gravidanza Ciclo Alimentazione - > Allenamento e variabili ormonali ed alimentari Dimagrimento > Dimagrimento, perdita di peso EPOC Allenamenti a circuito > Blitz Circuit, Timing Circuit, Power Circuit > Puntalizzazione ed approfondimenti 2 Weekend Corpo Libero > L attività a corpo libero e con piccoli attrezzi Lavoro Funzionale > Concetto di funzionale > Propedeutica al lavoro funzionale Kettlebell > Allenamento con il Kettlebell Esercizi > Propedeutica e preparazione > Balistici, press, overhead Schede > Schede specifiche e schede integrate Il corso di Personal Trainer o allenatore personale, e convenzionalmente indicato dalla sigla PT. È la figura professionale preposta a gestire in maniera individualizzata l esercizio fisico di coloro che si avvicinano o praticano attività fisica per migliorare il proprio stato di salute o di forma fisica. La differenza tra un Personal Trainer ed un istruttore di fitness è che l istruttore deve garantire il corretto svolgimento dell allenamento controllando l esecuzione degli esercizi e la tecnica di esecuzione mentre un PT deve garantire i risultati al cliente. Il corso FBI, suddiviso in tre Weekend, è il più aggiornato e pratico corso di Personal Trainer grazie alla formula modulare che suddivide le giornate in argomenti monotematici che vengono costantemente rinnovati in funzione delle esigenze di mercato. Questa caratteristica rende il corso estremamente dinamico e costantemente rinnovato. Il corso è diviso in sei giornate con argomenti specifici come Schede speciali d allenamento Allenamento con attrezzi non convenzionali Allenamento al femminile Dimagrimento Kettlebell Corpo libero. Questa formula rende il corso estremamente pratico, ricco di spunti, approfondimenti teorici, e accortezze tecniche indispensabili per il lavoro del Personal Trainer. Elementi ed approfondimenti di alimentazione, supplementazione, tecniche di vendita e promozione rendono il corso completo e vicino alle esigenze del P.T. del futuro.

20 19 Fitness Best Innovations Allenamento Funzionale Allenamento funzionale a corpo libero, con manubri e bilanceri, con kettlebell, sand bag e TRX > Desiderano proporre classi di Allenamento Funzionale > Vogliono essere concorrenziali in un mercato in costante rinnovamento > Vogliono una formazione professionale altamente specialistica > Vivono nel tempo presente ma guardano al futuro Allenamento Funzionale prepara il corpo al lavoro funzionale a 360. Allenamento Funzionale per saper utilizzare Kettlebell, Sand Bag, Trx. Allenamento Funzionale per diversificare l allenamento, rinnovarlo e renderlo motivante. Allenamento Funzionale per essere concorrenziali, aggiornati e competenti Struttura del corso Il corso è organizzato in due Weekend dalla durata di 12 ore l uno per un totale di 24 ore di corso. Gli argomenti hanno una logica sequenziale in modo da transitare da uno all altro in modo fluido, logico ed estremamente didattico. Ogni giornata rappresenta un blocco di lavoro che si incastra, come un pezzo di un puzzle nei blocchi delle altre giornate. 1 WEEKEND Teoria dell allenamento funzionale. Funzione muscolare e cinetica delle principali catene muscolari. Preparazione atletica ed esercizi della pesistica, Kettlebell, Sand Bag. Alimentazione e supplementazione. 2 WEEKEND Funzione muscolare, e cinetica delle principali catene muscolari. Preparazione atletica ed esercizi della pesistica, Kettlebell, Sand Bag. Alimentazione e supplementazione. Introduzione > Il lavoro funzionale. Dalla teoria evolutiva alla cinetica funzionale Il Riscaldamento > La teoria e pratica del riscaldamento Boot Camp > Come costruire una lezione Esercitazione > Lezione pratica e concetti applicati Esercizi a corpo libero > La grande resistenza: il corpo Conclusioni > e puntualizzazione dei concetti. Cross Fit > Teoria e pratica del Cross Fit Kettlebell > Gli esercizi e la tecnica Esercitazione > Lezione pratica e concetti applicati Sand Bag > Gli esercizi e la tecnica Alimentazione ed integrazione > Puntualizzazione ed approfondimenti 1 Weekend Circuit Training > Teoria e pratica del Circuit Training Schede di allenamento > Come periodizzare l allenamento Esercitazione > Lezione pratica e concetti applicati Esercizi base e complementari > Rubber Band, esercizi avanzati Conclusioni > e puntualizzazione dei concetti. Manubri e Bilanceri > Gli esercizi funzionali Suspension Training > Esercizi avanzati in sospensione Esercitazione > Lezione pratica e concetti applicati Forza > Circuiti per l atleta donna L allenamento funzionale mira a preparare il corpo a svolgere agevolmente le attività quotidiane. Spesso nel quotidiano svolgiamo azioni molto più complesse di quelle che alleniamo in palestra eseguire delle azioni richiede degli schemi motori articolare ed una maggior attivazione di muscoli rispetto a quelli che usiamo quando eseguiamo degli esercizi. Il nostro corpo è progettato per svolgere delle funzioni ed i muscoli si sono evoluti rispetto a quelle funzioni che sovente non svolgiamo più correttamente. Osservando il regno animale è facile constatare come, se le funzioni vengono svolte correttamente, i muscoli si rinforzano e tonificano senza bisogni di eseguire esercizi particolari. Il lavoro funzionale si pone l obiettivo di allenare il corpo attraverso esercizi ed attrezzature che lo aiutano a ritrovare la sua funzione muscolare.

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 MATERIA: Scienze Motorie classe : V A SIA dell'istituto Superiore D'istruzione

Dettagli

Occhio alle giunture La migliore prevenzione

Occhio alle giunture La migliore prevenzione Occhio alle giunture La migliore prevenzione 1 Suva Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Telefono 041

Dettagli

LA MOBILITÀ ARTICOLARE

LA MOBILITÀ ARTICOLARE LA MOBILITÀ ARTICOLARE DEFINIZIONE La mobilità articolare (detta anche flessibilità o scioltezza articolare) è la capacità di eseguire, nel rispetto dei limiti fisiologicamente imposti dalle articolazioni,

Dettagli

MEZZI E METODI PER LO SVILUPPO DELLA FORZA (link PAGINA La Forza e PAGINA AREA SPORTIVA)

MEZZI E METODI PER LO SVILUPPO DELLA FORZA (link PAGINA La Forza e PAGINA AREA SPORTIVA) MEZZI E METODI PER LO SVILUPPO DELLA FORZA (link PAGINA La Forza e PAGINA AREA SPORTIVA) L allenamento della Forza come capacità condizionale, è oggi di rigore anche nelle discipline sportive in cui era

Dettagli

ALLENARE GLI ADDOMINALI

ALLENARE GLI ADDOMINALI ALLENARE GLI ADDOMINALI La teoria di allenamento degli addominali spesso non è ben compresa; molte persone si limitano ad eseguire centinaia di crunch senza però capire come funzionano i muscoli addominali

Dettagli

C.A.S. Teoria dell allenamento PARTE II: IL MOVIMENTO UMANO. Le funzioni Le componenti

C.A.S. Teoria dell allenamento PARTE II: IL MOVIMENTO UMANO. Le funzioni Le componenti Di Marco Mozzi PARTE II: IL MOVIMENTO UMANO Le funzioni Le componenti Avendo riportato, all interno del paragrafo dedicato agli obiettivi, alcuni concetti che possono risultare di difficile comprensione

Dettagli

ESERCIZI PER COSCE E ANCHE

ESERCIZI PER COSCE E ANCHE ESERCIZI PER COSCE E ANCHE Testo e disegni di Stelvio Beraldo ANDATURA DA SEMIACCOSCIATA Varianti: andatura frontale (a) e andatura laterale (b) (a carico naturale, con manubri o cintura zavorrata) - Con

Dettagli

«Top 10» per l inverno

«Top 10» per l inverno «Top 10» per l inverno Suva Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Tel. 041 419 51 11 Ordinazioni www.suva.ch/waswo-i Fax 041 419 59 17 Tel. 041 419 58 51 Autori dott. Hans

Dettagli

11+ Un programma di riscaldamento completo per ridurre gli infortuni nel calcio MANUALE

11+ Un programma di riscaldamento completo per ridurre gli infortuni nel calcio MANUALE 11+ Un programma di riscaldamento completo per ridurre gli infortuni nel calcio MANUALE 11+ MANUALE UN PROGRAMMA DI RISCALDAMENTO COMPLETO PER RIDURRE GLI INFORTUNI NEL CALCIO INDICE PREFAZIONE 4 INTRODUZIONE

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione Riscaldamento Anello Anello Anello 1 2 3 1 25 2 24 23 22 3 4 21 20 5 6 7 18 8 9 10 15 11 12 13 14 19 17 16 Defaticamento 1 2 3 4 Piattaforme per stiramento arti inferiori Twister per tonificazione busto

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Tutto ciò porta a migliore coordinazione motoria e miglioramento delle prestazioni.

Tutto ciò porta a migliore coordinazione motoria e miglioramento delle prestazioni. Cipryen Fondriest Vialli Il vantaggio per lo sportivo è quello di ottimizzare il funzionamento dell apparato muscoloscheletrico di tutto il corpo col risultato di aumentare il rilassamento muscolare e

Dettagli

Edizione 2004 PSICOPEDAGOGIA. Lo sviluppo, le funzioni organiche e la motricità Le fasi dello sviluppo Biologico Psicologico Cognitivo Socio affettivo

Edizione 2004 PSICOPEDAGOGIA. Lo sviluppo, le funzioni organiche e la motricità Le fasi dello sviluppo Biologico Psicologico Cognitivo Socio affettivo PSICOPEDAGOGIA FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA Lo sviluppo, le funzioni organiche e la motricità Le fasi dello sviluppo Biologico Psicologico Cognitivo Socio affettivo Le fasi

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE MOTORIE Educazione motoria preventiva ed adattata DISPENSA PER IL CORSO: GINNASTICA DI BASE COORDINAZIONE ESERCIZI A CORPO LIBERO STRETCHING A

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

presenta: Tutti a scuola con lo Sport (Progetto di integrazione motoria per la scuola primaria)

presenta: Tutti a scuola con lo Sport (Progetto di integrazione motoria per la scuola primaria) presenta: Tutti a scuola con lo Sport (Progetto di integrazione motoria per la scuola primaria) SPORTIVISSIMO chi è? L Associazione Sportiva Dilettantistica SPORTIVISSIMO, è un team di insegnanti di educazione

Dettagli

Giorni e orari A Torino: Lunedì e Venerdì dalle 9,20 alle 13,20 e dalle 16,00 alle 20,00 Mercoledì dalle 9,20 alle 13,20.

Giorni e orari A Torino: Lunedì e Venerdì dalle 9,20 alle 13,20 e dalle 16,00 alle 20,00 Mercoledì dalle 9,20 alle 13,20. Lo Studio Lo StudioFisiocenter del Dottor Marco Giudice è un team di professionisti che offre supporto e assistenza per la risoluzione di un ampia gamma di problemi fisici. Operano in ambito preventivo,

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

Modificazioni morfologiche della colonna vertebrale in calciatori professionisti in preparazione precampionato

Modificazioni morfologiche della colonna vertebrale in calciatori professionisti in preparazione precampionato Modificazioni morfologiche della colonna vertebrale in calciatori professionisti in preparazione precampionato Dott.ssa Elisa Parri*, Prof. Mario Marella*, Dott.ssa Elena Castellini*, Dott. Matteo Levi

Dettagli

Che cos è l ergonomia

Che cos è l ergonomia norme ergonomiche per le attrezzature di lavoro, il posto di lavoro e l ambiente di lavoro. Che cos è l ergonomia La parola ergonomia deriva dal greco ergo, che significa lavoro, e nomos che significa

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011 PROGRAMMA DEL CORSO: L'OCCHIO VEDE CIO' CHE L'OCCHIO CONOSCE: DAL NORMALE AL PATOLOGICO NELL'APPARATO LOCOMOTORE - APPLICAZIONE CLINICA DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DOCENTE : Dott. Nicola Gandolfo RESPONSABILE

Dettagli

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912 SETTORE GIOVANILE ALLENAMENTO PORTIERI SCHEDA TIPO DELLA SETTIMANA ALLENATORE ANDREA CAROZZO GRUPPO PORTIERI STAGIONE 2009/2010 GIOVANISSIMI NAZIONALI 1995 ALLIEVI REGIONALI

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

Documento per il Processo di Accreditamento EHFA (EAD 01)

Documento per il Processo di Accreditamento EHFA (EAD 01) Documento per il Processo di Accreditamento EHFA (EAD 01) Nome dell Ente di Formazione: Copyright EHFA 2009 Tutti i diritti sono riservati. Senza porre limiti ai diritti riservati in virtù del copyright

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori L ergonomia al microscopio 10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori 1 Regolare correttamente l altezza della sedia. Per lavorare in maniera confortevole è importante adattare gli

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

Flauto Polmonare/Lung Flute

Flauto Polmonare/Lung Flute Flauto Polmonare/Lung Flute Modello per TERAPIA, DOMICILIO, IGIENE BRONCHIALE Manuale di istruzioni per il paziente: Il Flauto Polmonare è generalmente indicato per una terapia a pressione respiratoria

Dettagli

CENTRO DI TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT CHIRURGIA ARTROSCOPICA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE SPORTIVA

CENTRO DI TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT CHIRURGIA ARTROSCOPICA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE SPORTIVA CENTRO DI TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT CHIRURGIA ARTROSCOPICA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE SPORTIVA ISTITUTO ORTOPEDICO GALEAZZI - MILANO Responsabili: M. DENTI - H. SCHÖNHUBER - P. VOLPI Responsabile:

Dettagli

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute Ergonomia in uffi cio Per il bene della vostra salute Ogni persona è unica, anche per quanto riguarda la struttura corporea. Una postazione di lavoro organizzata in modo ergonomico si adatta a questa individualità.

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli

Manuale Applicativo. Vers. database tratt.: 221 REV 01. Copyright. Copyright 01/09/2005

Manuale Applicativo. Vers. database tratt.: 221 REV 01. Copyright. Copyright 01/09/2005 Manuale Applicativo Vers. database tratt.: 221 REV 01 Copyright Copyright 01/09/2005 Lorenz Biotech S.p.A. Via Statale, 151/A 41036 MEDOLLA (MO) Tel.+39-0535-51714 Fax +39-0535-51398 e-mail: customer.service@lorenzbiotech.it

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO SETTORE SINCRO SISTEMA DELLE STELLE

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO SETTORE SINCRO SISTEMA DELLE STELLE FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO SETTORE SINCRO SISTEMA DELLE STELLE 1 SISTEMA DELLE STELLE Tutte le atlete di nuoto sincronizzato tesserate per la Federazione Italia Nuoto dovranno partecipare all attività

Dettagli

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Prof. CRONISTORIA DELLA DISCIPLINA DAL 1979

Dettagli

1. LA RISPOSTA DELL'ORGANISMO ALLA MOVIMENTAZIONE

1. LA RISPOSTA DELL'ORGANISMO ALLA MOVIMENTAZIONE REGIONE SICILIANA AZIENDA OSPEDALIERA CANNIZZARO DI RIFERIMENTO REGIONALE DI 3 LIVELLO PER L EMERGENZA Via Messina 829 95126 Catania SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE LINEE GUIDA PER LA PREVENZIONE

Dettagli

Ambientamento Galleggiamento Scivolamento Propulsioni Partenze e tuffi. Br = braccio/a R.R. = Ritmo Respiratorio

Ambientamento Galleggiamento Scivolamento Propulsioni Partenze e tuffi. Br = braccio/a R.R. = Ritmo Respiratorio Brevetto N. 1 Seduti sul bordo con gambe in acqua (valutare emotività) Discesa dalla scaletta (valutare emotività) Studio equilibrio verticale Andature con Remate, movimenti braccia SL e Do (M.I.) Valutazione

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

In forma con la FASCIA ELASTICA

In forma con la FASCIA ELASTICA RICHIEDETE In forma con la FASCIA ELASTICA L O R I G L E I N A www.thera-band.de Istruzioni professionali per il Vostro allenamento quotidiano Astrid Buscher Charlotta Cumming Gesine Ratajczyk Indice

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

-MIGLIORAMENTO DELLE RISPOSTE EMOTIVE E MIGLIORAMENTO DELLA BRACCIATA E DEL RITMO DI NUOTO

-MIGLIORAMENTO DELLE RISPOSTE EMOTIVE E MIGLIORAMENTO DELLA BRACCIATA E DEL RITMO DI NUOTO Il Nuoto Può sembrar facile pensare che nuotare sia una attività motoria come tutte le altre. Può essere suggestivo accostare la vita fetale all adattamento all acqua. Apprendere poco a poco tutti gli

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

SALUTE E BENESSERE MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI

SALUTE E BENESSERE MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI SALUTE E BENESSERE MASEC COS E È la mutua assistenza volontaria dei piccoli imprenditori e delle loro famiglie,

Dettagli

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Le basi scientifiche dell allenamento nel tiro con l arco

Le basi scientifiche dell allenamento nel tiro con l arco Le basi scientifiche dell allenamento nel tiro con l arco Autore: Caner Açikada. Hacettepe University School of Sport Science and Technology, Ankara, Turkey Titolo Originale: Scientific Foundations of

Dettagli

Regalo n. 1. Keope MFV

Regalo n. 1. Keope MFV Regalo n. 1 Keope MFV Struttura ergonomica a risonanza propriocettiva: La vibrazione è la forza vitale. Nell'universo tutto vibra. Attraverso la vibrazione meccanica, con il corpo in completo scarico funzionale,

Dettagli

DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE

DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE IL PASSAGGIO da INTEGRAZIONE a INCLUSIONE NON si basa sulla misurazione della distanza da normalità/standard ma sul processo di piena partecipazione e sul concetto di EQUITA.

Dettagli

ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende

ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende Formazione e informazione perla prevenzione nell hotellerie e nella Gastronomia 2 Traduzione e adattamento italiani a cura di: Gruppo di lavoro

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

LAVORO AI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI

LAVORO AI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI DEFINIZIONI LAVORO AI VIDEOTERMINALI VIDEOTERMINALE (VDT): uno schermo alfanumerico o grafico a prescindere dal tipo di procedimento di visualizzazione utilizzato.

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni)

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) Premessa: Sportivissimo a.s.d. è un associazione affiliata all ACSI e al CONI che intende promuovere

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Consigli per muoverti bene con la persona che assisti

Consigli per muoverti bene con la persona che assisti 8. Strumenti per qualificare il lavoro di cura a domicilio Consigli per muoverti bene con la persona che assisti Assessorato alla Promozione delle politiche sociali e di quelle educative per l infanzia

Dettagli

I n d i c e. 163 Appendice B Questionari su utilità e uso delle Strategie di Studio (QS1 e QS2)

I n d i c e. 163 Appendice B Questionari su utilità e uso delle Strategie di Studio (QS1 e QS2) I n d i c e 9 Introduzione 11 CAP. 1 I test di intelligenza potenziale 17 CAP. 2 La misura dell intelligenza potenziale nella scuola dell infanzia 31 CAP. 3 La misura dell intelligenza potenziale nella

Dettagli

PUNTA MOLINO Beach Resort & SPA

PUNTA MOLINO Beach Resort & SPA In Particolare... La nostra Palestra ed il Centro Benessere offrono i più completi servizi di qualità ed ultima tecnologia con completi trattamenti estetici. Un nuovo concetto nel quale potrà godere della

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Profilo e compiti istituzionali Bellinzona, novembre 2014 Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione,

Dettagli

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015 Con la collaborazione di: EDUCAZIONE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO Le abilità di movimento sono conquiste tangibili che contribuiscono alla formazione di un immagine di sé positiva. Progetto di collaborazione

Dettagli

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale Quant è difficile rilassarsi veramente e profondamente anche quando siamo sdraiati e apparentemente immobili e distesi, le tensioni mentali, le preoccupazioni della giornata e le impressioni psichiche

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Scuola dell infanzia: Il corpo e il movimento. Scuola primaria: Educazione fisica

Scuola dell infanzia: Il corpo e il movimento. Scuola primaria: Educazione fisica Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Scuola dell infanzia: Il corpo e il movimento Scuola primaria: Educazione fisica Prof. CRONISTORIA

Dettagli

Metodologie di comunicazione con persone disabili

Metodologie di comunicazione con persone disabili Metodologie di comunicazione con persone disabili Eleonora Castagna Terapista della Neuropsicomotricità dell Età Evolutiva Antonia Castelnuovo Psicomotricista Villa Santa Maria, Tavernerio Polo Territoriale

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

I tiri principali nel badminton

I tiri principali nel badminton I tiri principali nel badminton 4 2 3 5 6 1 Drop a rete 2 Pallonetto (lob) 3 Drive 4 Clear 5 Drop 6 Smash (schiacciata) 1 Traiettoria Definizione Impugnatura 1 Drop a rete Rovescio Sequenza fotografica

Dettagli

Corso ECM di formazione per gli operatori addetti alla gestione del Sistema Informativo sulle Malattie Professionali (Malprof )

Corso ECM di formazione per gli operatori addetti alla gestione del Sistema Informativo sulle Malattie Professionali (Malprof ) Centro nazionale per r la Prevenzione e il Controllo delle Malattie Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province Autonome Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza del Lavoro Dipartimento

Dettagli

LA TECARTERAPIA NEL TRATTAMENTO

LA TECARTERAPIA NEL TRATTAMENTO II FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA DI 1 LIVELLO IN FISIOTERAPIA Presidente: Prof. Andrea Ferretti LA TECARTERAPIA NEL TRATTAMENTO SINTOMATICO DELLA LOMBALGIA Relatore Prof.ssa Maria Chiara

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

Descrivere la struttura e la funzione di un fuso neuromuscolare. Che cosa si intende per coattivazione alfa-gamma? Differenziare fra riflesso

Descrivere la struttura e la funzione di un fuso neuromuscolare. Che cosa si intende per coattivazione alfa-gamma? Differenziare fra riflesso Descrivere la struttura e la funzione di un fuso neuromuscolare. Che cosa si intende per coattivazione alfa-gamma? Differenziare fra riflesso miotatico fasico e riflesso miotatico tonico. Inibizione dell

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

programmazione didattica modulo 1 OBIETTIVI PRINCIPALI DEL MESE: FATTORE TECNICO-COORDINATIVO: passaggio/ricezione colpire la palla al volo

programmazione didattica modulo 1 OBIETTIVI PRINCIPALI DEL MESE: FATTORE TECNICO-COORDINATIVO: passaggio/ricezione colpire la palla al volo Schede operative categoria Esordienti CATEGORIA ESORDIENTI società: istruttore: stagione sportiva: RICORDATI CHE In questo mese inizia l attività didattica programmata dopo che nel periodo precedente si

Dettagli

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante!

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport non solo stanno meglio in salute ma prendono anche voti migliori a scuola! Lo dimostra una ricerca svolta al dipartimento

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

LA RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE AFFETTO DA SCOLIOSI IDIOPATICA

LA RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE AFFETTO DA SCOLIOSI IDIOPATICA LA RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE AFFETTO DA SCOLIOSI IDIOPATICA Stefano Negrini, Umberto Selleri 53 L origine della cura della scoliosi risale agli albori della medicina, mentre la cinesiterapia come trattamento

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE

LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE La programmazione nel settore giovanile P R O G R E S S I O N I D I D A T T I C H E, S

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti. Contratto Formativo. Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA

Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti. Contratto Formativo. Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti Contratto Formativo Corso I.T.I.S. Classe I sez.a CH Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Docenti : DITURI LUIGI e INGELIDO

Dettagli

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica:

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: la Nucleoplastica. Presso l U.O. di Radiologia Interventistica di Casa Sollievo della Sofferenza è stata avviata la Nucleoplastica

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli