Differenze funzionali ed economiche tra le tecnologie Laser Card e Secure Visa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Differenze funzionali ed economiche tra le tecnologie Laser Card e Secure Visa"

Transcript

1 Differenze funzionali ed economiche tra le tecnologie Laser Card e Secure Visa

2 Laser Card La Laser Card [LC] è il prodotto di punta di una piccola casa americana, la Drexler (ora LaserCard Systems). Essa si presenta come una tessera in standard ISO7810 sulla quale è possibile applicare un supporto ottico WORM (Write Once Read Many). Questo supporto ottico, definito generalmente come Banda a Memoria Ottica [BMO], ha una capacità di memorizzazione di 1,5Mbyte nel formato alto 16mm e 4,1Mbyte nel formato alto 35mm In Italia il Decreto Ministeriale 19 Luglio 2000 (G.U. n. 169 del 21/07/2000) Art.8 dichiara: 1. Il supporto fisico di cui all'art. 7 (la carta plastica Ndr) e' dotato di una banda ottica per la memorizzazione, con modalita' informatiche di sicurezza, dei dati riportati graficamente sul documento, nonche' di un microprocessore [...] La Governo utilizzerà quindi la tecnologia Laser Card nella emissione della nuova Carta di Identità Elettronica [CIE]; un esempio di CIE che utilizza una Banda a Memoria Ottica da 1,5Mbyte è presente nel sito della Laser Card italiana ed è visibile di seguito. Ad oggi una serie di problemi tecnici anche legati all uso della Banda Ottica, ha ritardato più volte l emissione definitiva della CIE; i numeri reali di CIE funzionanti sembra oggi essere pari a circa unità, considerando che l obiettivo iniziale era di 7 milioni di carte a fine Lo stesso Ministro Stanca a metà 2004, allo scopo di far decollare il progetto e mantenere i costi a livelli accettabili, chiedeva al Ministro Pisanu di eliminare la costosa banda ottica e di centralizzare l emissione della nuova Carta di Identità Elettronica.

3 Iniziale ipotesi di utilizzo della Banda a Memoria Ottica [BMO]. Inizialmente la BMO era stata scelta per due motivazioni: 1. la sua alta capacità di memoria (nel 1999 era molto significativo, oggi non più) che la rendeva adatta a memorizzare molte informazioni relative all individuo, sia quelle anagrafiche riportate sulla carta di identità, sia informazioni di t ipo sanitario, etc... ; 2. il costo e la difficoltà di acquisto degli apparati di scrittura della BMO, la rendevano un supporto di difficile contraffazione 1 ; Ben presto ci si è però resi conto di due fatti: a) inserire nella CIE informazioni non pertinenti al mero riconoscimento del cittadino era pericoloso, contravveniva ad una serie di norme sulla riservatezza dei dati ed infine non si è mai giunti alla conclusione di quali dati ulteriori inserire; b) per poter leggere i dati digitali all interno della BMO era necessario una apparecchiatura estremamente costosa; Utilizzo definitivo della Banda a Memoria Ottica [BMO] nella CIE. A fronte di tutto questo la necessità di avere una Banda Ottica sulla CIE non esisteva più; ma invece di essere eliminata dal progetto fu introdotto il concetto che: "la Banda Ottica è fondamentale per realizzare un documento di identificazione ai fini di polizia con le più elevate caratteristiche di sicurezza. Quindi lo scopo e la funzione della Banda Ottica vennero quindi sminuiti e declassati al solo ruolo di meccanismo antifalsificazione. Di fatto nella CIE definitiva la banda ottica è utilizzata solo come surrogato del più tradizionale ologramma di autenticità che troviamo sulle normali carte di credito: la scrittura infatti non viene fatta in "modalità dati" ma in "modalità visuale", ossia disponendo i microfori in modo da formare semplicemente una minuscola replica della fotografia del titolare leggibile "a vista" dal poliziotto di turno: a patto che questi abbia un occhio d'aquila. Chi ha visto qualcuna delle CIE in circolazione, si è reso conto di come la foto riprodotta dal laser in dimensioni microscopiche sia praticamente illeggibile: a malapena si può capire se il soggetto è calvo o barbuto. Il gioco non vale più la candela, nel senso che la presenza della Banda Ottica come mero accorgimento antifalsificazione non è più giustificabile in quanto il suo costo costruttivo è enormemente superiore a quello che avrebbe avuto una carta tradizionale con apposito ologramma antifalsificazione, senza offrire nessun vantaggio in cambio. Ed inoltre, per l antifalsificazione, esistono tecnologie più adeguate ed a costi contenuti. 1 Era un punto molto debole già all inizio del progetto. Oggi esistono molte aziende pronte a rivendere ai Comuni stampanti per la lettura/scrittura di Banda Ottica e postazioni complete per l emissione della CIE in tutti i suoi componenti (vedi i prodotti CIE Point della Fima Italia:

4 Secure Visa Secure Visa è un sigillo grafico da apporre a documenti stampati, che funge da memoria inalterabile di dati. Secure Visa non è vincolata ad hardware specializzati o particolarmente sofisticati, ma viene stampato utilizzando stampanti laser di tipo SoHo (Small Office and Home Office) cioè di utilizzo comune a basso costo. I costi di implementazione di questa tecnologia sono una frazione di quelli necessari all uso di tecnologie basate su chip tamper proof ovvero quelli di una Banda a Memoria Ottica. Secure Visa si presenta come un codice a barre bidimensionale che, diversamente dai codici industriali, permette di racchiudere in un singolo codice grafico bidimensionale una grande quantità di informazioni sufficienti, ad esempio, a codificare in modo non falsificabile i dati biometrici --foto e impronte digitali ed iride-- ed anagrafici di un individuo. Questi dati vengono firmati digitalmente dall Ente emittente permettendo la realizzazione di un sigillo stampabile, non alterabile e facilmente verificabile, coerente con i requisiti richiesti dagli standard internazionali. Utilizzo di Secure Visa nella CIE. Nell ottica della Carta di Identità Elettronica questa tecnologia può essere implementata come di seguito indicato:

5 In questo esempio il sigillo Secure Visa contiene la fotografia a colori, le informazioni anagrafiche e se necessario i template delle impronte degli indici del cittadino; tutti questi dati verrebbero firmati dal Ministero dell Interno. La stampa potrebbe poi essere demandata al singolo comune in quanto, grazie alla firma digitale dei dati, il contenuto di questo codice è inalterabile ed anticontraffazione. Utilizzo di Secure Visa nei documenti di identità cartacei. La grande flessibilità di questa tecnologia permette anche un passaggio graduale tra i vecchi documenti esistenti ed i nuovi; i documenti esistenti possono infatti essere resi sicuri e non falsificabili, tramite l apposizione di una etichetta autoadesiva contenente il codice SecureVisa ; in questo modo si salvaguarda l investimento effettuato in precedenza, senza rinunciare alle garanzie di sicurezza volute e tutto ciò a costi straordinariamente contenuti. L uso di algoritmi standard per la firma digitale rende il codice SecureVisa assolutamente infalsificabile e sicuro, capace di dimostrare la propria integrità; inoltre il codice SecureVisa può contenere dati leggibili solo dagli aventi diritto. Un apposito processo di verifica consente di ricostruire il documento originale in chiaro a partire dal codice SecureVisa riacquisito da scanner o altro strumento di lettura ottica. Strumenti necessari Il sistema periferico necessario alla acquisizione delle informazioni ed alla emissione del codice SecureVisa è costituito da un PC corredato da fotocamera digitale, stampante a colori per tesserini di plastica o altro supporto ritenuto adeguato. La verifica di identità di un cittadino dotato di un documento in cui sia presente il codice SecureVisa può essere effettuata dalle Forze dell Ordine avvalendosi di strumenti come scanner e PC di uso comune. I costi associati ad ogni singolo documento sono una frazione di quelli associati all utilizzo della Banda Ottica ovvero di smart card con le necessarie caratteristiche di sicurezza, e questo permette un abbattimento dei costi anche durante il ciclo di vita del documento.

6 Robustezza Un sigillo SecureVisa è intrinsecamente più resistente a stress fisici anche estremi, garantendo un'ottima probabilità di poter rileggere perfettamente i dati anche dopo anni di maltrattamenti, contrariamente a quanto accade ai microprocessori che possono danneggiarsi in modo irreparabile in seguito a stress di natura termica, meccanica o elettrica (eventualmente volontari, cosa di cui si deve tener conto in un'applicazione del genere) E possibile vedere un esempio di quanto robusto sia il codice nell esempio riportato nel documento: Presentazione del progetto Secure Visa.doc Vari esempi di codici stampabili ed il software di decodifica, sono presenti e disponibili gratuitamente sul sito Secure Edge alla URL Impatto economico È importante ricordare che il costo di produzione e di licenza di SecureVisa su numeri così grandi come quelli che intervengono nella CIE sono dell ordine di centesimi di Euro. Questa informazione è importante di per se, ma specialmente importante se si pensa che la vita media di una CIE dovrebbe essere di 5 anni. Emettendo quindi circa 10 milioni di CIE l anno, dopo 5 anni la popolazione Italiana sarebbe dotata totalmente di queste nuove carte. L anno successivo, si inizierebbe a sostituire, quindi a ristampare e distribuire, i primi 10 milioni di CIE emessi appunto 5 anni prima. Alle previsioni attuali del Governo, i costi saranno dal prossimo anno in poi circa 300 milioni di Euro l anno per ogni anno a venire.

7 Comparazione economica Non è semplice fare un confronto tra le due tecnologie, in quanto gli esatti costi della tecnologia a Banda Ottica applicati alla CIE non sono pubblici. In modo indiretto possiamo ricavare un valore medio, come segue: Il Governo ha dichiarato che il costo della singola CIE sarà tra i 25 ed i 30 Euro; questo considerando emissioni da 10milioni di carte per ogni anno fino a copertura della popolazione; poi si ristamperanno le carte stampate inizialmente e così via. Una smart card utilizzata per firma digitale, quindi con la stessa tecnologia di supporto e di chip di quanto usato nella CIE, ha un costo di circa 15 Euro La differenza tra i due tipi di carta è quindi tra i 10 ed i 15 Euro Senza voler addebitare l intero valore a carico della Banda Ottica, l ipotesi di un costo medio per quest ultima di 8 Euro sembra più che conservativo. Questo valore è quindi quanto verrà considerato per ogni supporto fisico di Banda Ottica. Le ulteriori variabili in gioco sono le stampanti ed i lettori dei due codici. Non vengono presi in considerazione tutti i costi progettuali,organizzativi di infrastrutture centrali e distribuiti, in quanto sostanzialmente equivalenti, sia in caso di utilizzo della Banda ottica sia nel caso di utilizzo del codice SecureVisa. Costi per elemento Banda Ottica SecureVisa Singolo elemento Banda Ottica/ SecureVisa 8,00 0,25 Stampante base (pochi pezzi/h) 2.500,00 180,00 Stampante di produzione massiva , ,00 Lettore Banda Ottica 1.200,00 Scanner per SecureVisa 150,00 Naturalmente la differenza sostanziale si realizza valutando l impatto annuo di costi per le CIE. A 10 milioni di pezzi l anno il solo costo della Banda Ottica vale 80 milioni di Euro; a confronto il costo della tecnologia SecureVisa pesa per circa 2,5 Milioni di Euro. Un rapporto di 32 volte a favore di SecureVisa, utilizzando il quale si ha comunque una garanzia di un livello di sicurezza ed anticontraffazione anche maggiore di quanto la Banda Ottica può dare nella sua configurazione attuale.

Nel documento che segue viene presentata la tecnologia Secure Visa, sviluppata da Secure Edge, per la realizzazione di documenti non falsificabili.

Nel documento che segue viene presentata la tecnologia Secure Visa, sviluppata da Secure Edge, per la realizzazione di documenti non falsificabili. White Paper Ottobre 2005 SecureVisa Secure Edge srl Abstract Nel documento che segue viene presentata la tecnologia Secure Visa, sviluppata da Secure Edge, per la realizzazione di documenti non falsificabili.

Dettagli

La dematerializzazione dei documenti ostacoli e soluzioni

La dematerializzazione dei documenti ostacoli e soluzioni ART 2.4 Descrizione commessa pag. 1 di 8 La dematerializzazione dei documenti ostacoli e soluzioni Date 19 luglio 2006 Author Sandro Fontana E-mail sfontana@secure-edge.com Abstract Grazie alla firma digitale,

Dettagli

Deliverable 3.2.2 Report on technologies implemented to access and park in Bologna city center

Deliverable 3.2.2 Report on technologies implemented to access and park in Bologna city center Deliverable 3.2.2 Report on technologies implemented to access and park in Bologna city center Tecnologie realizzate per l accesso e la sosta nel centro di Bologna INTRODUZIONE Questo documento sintetizza

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Il Comitato Tecnico Permanente, istituito presso il Ministero con DM 20.3.2003, nella seduta del 31 luglio 2007, ha approvato la lista dei requisiti minimi hardware e software delle stazioni di emissione

Dettagli

Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 9 Autenticazione (2)

Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 9 Autenticazione (2) Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 9 Autenticazione (2) Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it Autenticazione basata su caratteristiche Autenticazione basata su caratteristiche Possesso di caratteristiche

Dettagli

Direzione e uffici commerciali Fraz. Venina, 7 Ed. P36 20090 Assago (MI) Tel. 02.89.300.930 r.a. Fax. 02.89.309.104 e-mail plus@plustechnologies.

Direzione e uffici commerciali Fraz. Venina, 7 Ed. P36 20090 Assago (MI) Tel. 02.89.300.930 r.a. Fax. 02.89.309.104 e-mail plus@plustechnologies. FIMA CIEpoint Finalmente la soluzione per ottenere la standardizzazione delle operazioni di acquisizione dei dati biometrici! CIEpoint permette infatti di acquisire in modo univoco ed altamente professionale

Dettagli

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE Facoltà di Ingegneria Master in Sicurezza e Protezione Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE IMPIANTI PER CONTROLLO ACCESSI Docente Fabio Garzia Ingegneria della Sicurezza w3.uniroma1.it/sicurezza

Dettagli

TARGET DOCUVISION DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE

TARGET DOCUVISION DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE 0 SOMMARIO TARGET DOCUVISION 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE 4 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI MODULI 5 LOGICA OPERATIVA MODULO DOCUVISION 6 LOGICA OPERATIVA DELLE FUNZIONALITA WORKFLOW 7 GESTIONE DOCUMENTI

Dettagli

di Maurizio Lamperti Amministrazione e Finanza >> Gestione amministrativa www.intesasanpaoloimprese.com

di Maurizio Lamperti Amministrazione e Finanza >> Gestione amministrativa www.intesasanpaoloimprese.com LE MODALITÀ DI CONSERVAZIONE DELLE FATTURE di Maurizio Lamperti Amministrazione e Finanza >> Gestione amministrativa Sommario Introduzione...3 Generazione ed invio delle fatture...4 Conservazione delle

Dettagli

La Firma Grafometrica (la firma apposta su tablet con una particolare penna) è ammessa e anzi favorita dalla normativa vigente, ed in particolare:

La Firma Grafometrica (la firma apposta su tablet con una particolare penna) è ammessa e anzi favorita dalla normativa vigente, ed in particolare: FIRMA ELETTRONICA AVANZATA ( FirmaEA ) CARATTERISTICHE TECNOLOGICHE DEL SISTEMA REALIZZATO DALLA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA PER L'USO DELLA FIRMA ELETTRONICA AVANZATA (ai sensi dell'art. 57, lett.

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI.

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI. Parte I PREMESSA Nel più ampio ambito della legislazione ispirata al contenimento della spesa pubblica, le disposizioni contenute nei commi 594, 595, 596, 597, 598, 599 dell articolo 2 della legge 24.12.2007

Dettagli

ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA. Archiviazione sostitutiva

ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA. Archiviazione sostitutiva ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA L ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA La Deliberazione n. 11/2004 (G.U. 9 marzo 2004, n. 57) stabilisce le Regole tecniche per la riproduzione e conservazione di documenti su supporto ottico

Dettagli

MyTicketStore.it Trasporto Pubblico Locale

MyTicketStore.it Trasporto Pubblico Locale MyTicketStore.it Trasporto Pubblico Locale 1 di 9 Premessa Il presente documento, descrive una soluzione software per la bigliettazione elettronica di tipo web based e interoperabile con altre aziende

Dettagli

Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri

Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri :: Firma Digitale :: La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità di messaggi e

Dettagli

Conservazione Sostitutiva. Verso l amministrazione digitale, in tutta sicurezza.

Conservazione Sostitutiva. Verso l amministrazione digitale, in tutta sicurezza. Conservazione Sostitutiva Verso l amministrazione digitale, in tutta sicurezza. Paperless office Recenti ricerche hanno stimato che ogni euro investito nella migrazione di sistemi tradizionali verso tecnologie

Dettagli

Firma digitale: aspetti tecnologici e normativi. Milano,

Firma digitale: aspetti tecnologici e normativi. Milano, Firma digitale: aspetti tecnologici e normativi Milano, Premessa digitale Il presente documento ha la finalità di supportare le Amministrazioni che intendono dotare il proprio personale di digitale, illustrando

Dettagli

DESCRIZIONE DELLA CARTA

DESCRIZIONE DELLA CARTA PRESENTAZIONE Il Comune di Pisa, da sempre protagonista attivo del processo di riforma e di innovazione tecnologica della pubblica amministrazione, offre oggi ai propri cittadini un nuovo strumento per

Dettagli

La Firma Digitale e la Posta Elettronica Certificata. Centro Tecnico RUPAR Puglia - Tecnopolis Csata Chiara Valerio Bari, 14 dicembre 2006

La Firma Digitale e la Posta Elettronica Certificata. Centro Tecnico RUPAR Puglia - Tecnopolis Csata Chiara Valerio Bari, 14 dicembre 2006 La Firma Digitale e la Posta Elettronica Certificata Centro Tecnico RUPAR Puglia - Tecnopolis Csata Chiara Valerio Bari, 14 dicembre 2006 INNOVAZIONE DELLA P.A. Quadro normativo Il Codice dell Amministrazione

Dettagli

Direzione e uffici commerciali: Via Venina, 7 Edificio P36 20090 Assago (MI) Tel. 02.89.300.930 Fax. 02/89.309.104 e-mail plus@plustechnologies.

Direzione e uffici commerciali: Via Venina, 7 Edificio P36 20090 Assago (MI) Tel. 02.89.300.930 Fax. 02/89.309.104 e-mail plus@plustechnologies. Direzione e uffici commerciali: Via Venina, 7 Edificio P36 20090 Assago (MI) Tel. 02.89.300.930 Fax. 02/89.309.104 e-mail plus@plustechnologies.it - Stampanti per Id Badge e Plastic Card - Tecnologia Magnetica

Dettagli

TARGET DEL PRODOTTO DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE

TARGET DEL PRODOTTO DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE PRESENTAZIONE 2 TARGET DEL PRODOTTO CHE COSA E Docuvision Workflow Digitale è uno strumento studiato per: la gestione elettronica dei documenti, acquisiti trami- te scanner, clipboard o file (disco, supporto

Dettagli

Simplex. Gestione integrata del magazzino e della contabilità aziendale

Simplex. Gestione integrata del magazzino e della contabilità aziendale Simplex Gestione integrata del magazzino e della contabilità aziendale Simplex è il risultato di diversi anni di lavoro spesi al servizio delle aziende, nel forte e deciso intento di offrire loro strumenti

Dettagli

CRS: un opportunità per le Biblioteche Lombarde

CRS: un opportunità per le Biblioteche Lombarde 23 Maggio 2008 CRS: un opportunità per le Biblioteche Lombarde daniele.crespi@lispa.it CRS : La diffusione Come accedere ai servizi online 2 Lettore smart card 1 PC connesso ad Internet 4 PDL & CRS Manager

Dettagli

Firma digitale INTRODUZIONE

Firma digitale INTRODUZIONE Firma digitale INTRODUZIONE La firma digitale costituisce uno dei dieci obiettivi del Piano per l e-government. Per quanto riguarda la PA, l obiettivo, abilitante allo sviluppo dei servizi on line, si

Dettagli

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista 1/5 OGGETTO CONSERVAZIONE DELLE FATTURE ELETTRONICHE (DOCUMENTI INFORMATICI) CLASSIFICAZIONE DT IVA FATTURAZIONE ELETTRONICA 20.020.021 RIFERIMENTI NORMATIVI ART. 1 CO. 209-214 L. 24.12.2007 N. 244 (LEGGE

Dettagli

"Tessera identificativa di Protezione Civile"

Tessera identificativa di Protezione Civile giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 578 del 10 marzo 2009 pag. 1/5 Specifiche funzionali del progetto "Tessera identificativa di Protezione Civile" Concessione di finanziamento al "Centro

Dettagli

NOTA INFORMATIVA SULLA FIRMA GRAFOMETRICA

NOTA INFORMATIVA SULLA FIRMA GRAFOMETRICA NOTA INFORMATIVA SULLA FIRMA GRAFOMETRICA Documento predisposto da Reale Mutua Assicurazioni ai sensi dell articolo 57, commi 1 e 3, del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22/02/2013,

Dettagli

L integrazione di sistemi differenti: Il caso di Umbria Mobilità Ing. Luigi Sassoli (AEP) e Giuseppe Vasta (Umbria Mobilità)

L integrazione di sistemi differenti: Il caso di Umbria Mobilità Ing. Luigi Sassoli (AEP) e Giuseppe Vasta (Umbria Mobilità) L integrazione di sistemi differenti: Il caso di Umbria Mobilità Ing. Luigi Sassoli (AEP) e Giuseppe Vasta (Umbria Mobilità) La domanda: Umbria Mobilità Compagnia di trasporto pubblico nata dalla fusione

Dettagli

La firma digitale CHE COSA E'?

La firma digitale CHE COSA E'? La firma digitale La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità di messaggi e documenti scambiati e archiviati con mezzi informatici, al pari

Dettagli

La conservazione sostitutiva fatture elettroniche e documenti digitali è il sistema attraverso il quale professionisti, aziende e autonomi possono

La conservazione sostitutiva fatture elettroniche e documenti digitali è il sistema attraverso il quale professionisti, aziende e autonomi possono La conservazione sostitutiva fatture elettroniche e documenti digitali è il sistema attraverso il quale professionisti, aziende e autonomi possono creare, emettere, gestire, archiviare e conservare fatture

Dettagli

GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1

GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1 GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1 ESPLETAMENTO DI ATTIVITÀ PER L IMPLEMENTAZIONE DELLE COMPONENTI PREVISTE NELLA FASE 3 DEL PROGETTO DI E-GOVERNMENT INTEROPERABILITÀ DEI SISTEMI

Dettagli

PIANO PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI INFORMATICHE E DELLA TELEFONIA - RELAZIONE ANNUALE DOTAZIONI INFORMATICHE -

PIANO PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI INFORMATICHE E DELLA TELEFONIA - RELAZIONE ANNUALE DOTAZIONI INFORMATICHE - PREMESSA In ottemperanza a quanto stabilito con Delibera di Giunta n. 18 del 13/01/2009, con la quale è stato approvato il Piano per la razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali informatiche

Dettagli

Concepire un ambiente in grado di offrire le seguenti possibilità in modo semplice ed accattivante:

Concepire un ambiente in grado di offrire le seguenti possibilità in modo semplice ed accattivante: MULTIMEDIA 1 2 TELEMATICA AE Concepire un ambiente in grado di offrire le seguenti possibilità in modo semplice ed accattivante: Disegnare un modello elettronico di qualunque tipo e renderlo editabile

Dettagli

Informatica 1 Lezione 1

Informatica 1 Lezione 1 Informatica 1 Lezione 1 Concetti base: Hardware È l insieme delle parti fisiche, elettroniche e meccaniche che compongono il computer, quali il chip, il mouse, il lettore CDROM, il monitor, le schede,

Dettagli

K-Archive. Conservazione Sostitutiva

K-Archive. Conservazione Sostitutiva K-Archive per la Conservazione Sostitutiva Descrizione Prodotto Per informazioni: MKT Srl Corso Sempione 33-20145 Milano Tel: 02-33104666 FAX: 20-70039081 Sito: www.mkt.it Email: ufficio@mkt.it Copyright

Dettagli

PROTOCOLLO INFORMATIZZATO, PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE DOCUMENTALE. Maggio 2006

PROTOCOLLO INFORMATIZZATO, PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE DOCUMENTALE. Maggio 2006 PROTOCOLLO INFORMATIZZATO, PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE DOCUMENTALE Maggio 2006 1 Evoluzione tecnologica 1 Negli ultimi anni le P.A. si sono fortemente impegnate nello sviluppo di reti di computer

Dettagli

COME SMARTSIGN RISPONDE ALLA NORMATIVA

COME SMARTSIGN RISPONDE ALLA NORMATIVA COME SMARTSIGN RISPONDE ALLA NORMATIVA Rev. 29/06/2015 ITWorking S.r.l. Via 23 Settembre 1845, n. 109 47921 Rimini - RN - P.Iva e C.Fisc. 03951070402 Capitale Sociale 100.000,00 I.V. Registro Imprese Rimini

Dettagli

La Dematerializzazione dei documenti. Fabio Visentin Marketing Document Management

La Dematerializzazione dei documenti. Fabio Visentin Marketing Document Management La Dematerializzazione dei documenti Fabio Visentin Marketing Document Management Il nuovo CAD in estrema sintesi Principi guida del nuovo CAD Diritto all uso delle tecnologie verso amministrazioni e gestori

Dettagli

CONVENZIONE TECNICO-ECONOMICA Informazioni per gli Iscritti sul Servizio di Firma Digitale

CONVENZIONE TECNICO-ECONOMICA Informazioni per gli Iscritti sul Servizio di Firma Digitale ORDINE INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI CONVENZIONE TECNICO-ECONOMICA Informazioni per gli Iscritti sul Servizio di Firma Digitale Indice generale 1 - Premessa... 2 2 - Descrizione dell Infrastruttura...

Dettagli

Guida alla presentazione della domanda di contributo sul bando MODA DESIGN sostegno alle imprese del settore con particolare riferimento all

Guida alla presentazione della domanda di contributo sul bando MODA DESIGN sostegno alle imprese del settore con particolare riferimento all Guida alla presentazione della domanda di contributo sul bando MODA DESIGN sostegno alle imprese del settore con particolare riferimento all imprenditoria femminile Indice 1. Introduzione... 3 2. Accesso

Dettagli

L'Azienda ed il suo ruolo nella lotta alla contraffazione. 3 Novembre 2011

L'Azienda ed il suo ruolo nella lotta alla contraffazione. 3 Novembre 2011 L'Azienda ed il suo ruolo nella lotta alla contraffazione 3 Novembre 2011 Le aree di business Sicurezza ed anticontraffazione Telematica e multimedia Coniazione, medaglistica ed arte Editoria 2 Le principali

Dettagli

Collegio Ghislieri. Università degli Studi di Pavia Facoltà di Giurisprudenza Dipartimento di Studi Giuridici

Collegio Ghislieri. Università degli Studi di Pavia Facoltà di Giurisprudenza Dipartimento di Studi Giuridici Collegio Ghislieri Università degli Studi di Pavia Facoltà di Giurisprudenza Dipartimento di Studi Giuridici SEMINARIO di INFORMATICA GIURIDICA 7 maggio 2004 Intervento del dott. Maurizio Bruschi Buonasera

Dettagli

La norma ISO27001 non prevede esplicitamente la redazione di un PIANO della SICUREZZA. Sono richiesti dalla norma i seguenti documenti:

La norma ISO27001 non prevede esplicitamente la redazione di un PIANO della SICUREZZA. Sono richiesti dalla norma i seguenti documenti: QUESITO 1: In relazione alla gara in oggetto si sottopone il seguente quesito: Rif. Disciplinare, Pag 14: punto 9 Piano per la sicurezza delle informazioni redatto in conformità alla norma UNI EN ISO27001:2005,

Dettagli

SETTE DOMANDE SU «Protocollo 2»

SETTE DOMANDE SU «Protocollo 2» SETTE DOMANDE SU «Protocollo 2» 1. Che cosa è «Protocollo 2»? 2. A chi serve «Protocollo 2»? 3. Quali sono le principali funzionalità di «Protocollo 2»? 4. Quanto può essere adattato «Protocollo 2» alle

Dettagli

FATTURA PA:TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE PASSEPARTOUT

FATTURA PA:TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE PASSEPARTOUT FATTURA PA:TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE PASSEPARTOUT Aggiornato al 23-03-2015 Le fatture emesse nei confronti della Pubblica Amministrazione dovranno essere emesse esclusivamente in forma elettronica:

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio

Banca Popolare di Sondrio Banca Popolare di Sondrio COMUNICAZIONI ALLA CLIENTELA Firma Elettronica Avanzata UTILIZZO DI DOCUMENTI INFORMATICI, SOTTOSCRITTI DAI CLIENTI CON FIRMA ELETTRONICA AVANZATA, NELLE OPERAZIONI EFFETTUATE

Dettagli

La soluzione per una efficiente gestione del servizio mense aziendali

La soluzione per una efficiente gestione del servizio mense aziendali gestione del servizio RISTOCARD AZIENDA è la soluzione ideale per automatizzare la gestione del servizio mensa aziendale offerto dalle società di ristorazione. Il sistema della Zucchetti consente di assolvere

Dettagli

Smart Card Owner Guide Guida all'interfaccia αpes per il titolare di una Smart Card di firma automatica ver1.2

Smart Card Owner Guide Guida all'interfaccia αpes per il titolare di una Smart Card di firma automatica ver1.2 Smart Card Owner Guide Guida all'interfaccia αpes per il titolare di una Smart Card di firma automatica ver1.2 Capitolo 1: introduzione al verificatore 2D-Plus Questo documento è disponibile all indirizzo:

Dettagli

Guida alla compilazione on-line delle domande di Dote Scuola A.S. 2008-2009 e Borse di Studio - Merito A.S. 2007-2008 INDICE

Guida alla compilazione on-line delle domande di Dote Scuola A.S. 2008-2009 e Borse di Studio - Merito A.S. 2007-2008 INDICE Guida alla compilazione on-line delle domande di Dote Scuola A.S. 2008-2009 e di Borse di studio - Merito A.S. 2007-2008 INDICE Introduzione...2 Riconoscimento del soggetto richiedente da parte del sistema...2

Dettagli

CHE COS E LA FIRMA DIGITALE

CHE COS E LA FIRMA DIGITALE CHE COS E LA FIRMA DIGITALE La firma digitale può essere definita l'equivalente elettronico di una tradizionale firma apposta su carta, assumendone lo stesso valore legale. E' associata stabilmente al

Dettagli

GESTIONE delle richieste di HELPDESK GEPROT v 3.1

GESTIONE delle richieste di HELPDESK GEPROT v 3.1 GESTIONE delle richieste di HELPDESK GEPROT v 3.1 ESPLETAMENTO DI ATTIVITÀ PER L IMPLEMENTAZIONE DELLE COMPONENTI PREVISTE NELLA FASE 3 DEL PROGETTO DI E-GOVERNMENT INTEROPERABILITÀ DEI SISTEMI DI PROTOCOLLO

Dettagli

Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri. Roma 15 ottobre 2009

Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri. Roma 15 ottobre 2009 Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri Roma 15 ottobre 2009 :: Firma Digitale :: La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità

Dettagli

LA RICHIESTA DEL CERTIFICATO COL TIMBRO DIGITALE MODALITA' DI RICHIESTA ED EMISSIONE

LA RICHIESTA DEL CERTIFICATO COL TIMBRO DIGITALE MODALITA' DI RICHIESTA ED EMISSIONE LA RICHIESTA DEL CERTIFICATO COL TIMBRO DIGITALE MODALITA' DI RICHIESTA ED EMISSIONE Il servizio permette di stampare uno dei certificati di anagrafe, elencati di seguito, intestati al richiedente e/o

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Marcatura dei ferri chirurgici

Marcatura dei ferri chirurgici Marcatura dei ferri chirurgici Perché utilizzare la tecnologia DataMatrix? La tecnologia DataMatrix rappresenta da tempo nel mondo industriale un sistema efficace ed efficiente di gestione dei processi

Dettagli

Firma di un documento informatico con la Carta Regionale dei Servizi

Firma di un documento informatico con la Carta Regionale dei Servizi Firma di un documento informatico con la Carta Regionale dei Servizi Validità della firma e modalità operative di utilizzo A cura di Pasquale Curcio 1 Codice Amministrazione Digitale e Firme elettroniche

Dettagli

Gli strumenti del Codice dell Amministrazione Digitale. Prefettura di Reggio Calabria 23-25 novembre 2010 www.vincenzocalabro.it

Gli strumenti del Codice dell Amministrazione Digitale. Prefettura di Reggio Calabria 23-25 novembre 2010 www.vincenzocalabro.it Gli strumenti del Codice dell Amministrazione Digitale Prefettura di Reggio Calabria 23-25 novembre 2010 www.vincenzocalabro.it Programma Il Codice dell Amministrazione Digitale Il Documento Informatico

Dettagli

La firma digitale su carta

La firma digitale su carta La firma digitale su carta Chi Siamo SECURE EDGE : Febbraio 2001 Mission Collaboratori : 22 Ricerca e Sviluppo : 4 Certificazione di qualità : EN ISO 9001: 2000 Sede Servizi Ricavi 2001 : 2005 : Ricerca

Dettagli

La Firma Grafometrica. Per gestire i documenti informatici nativi che prevedono l apposizione di una o più firme autografe

La Firma Grafometrica. Per gestire i documenti informatici nativi che prevedono l apposizione di una o più firme autografe La Firma Grafometrica Per gestire i documenti informatici nativi che prevedono l apposizione di una o più firme autografe Firma qualificata e digitale, una marcia in più. Il documento informatico sottoscritto

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2012/2014

PIANO TRIENNALE 2012/2014 COMUNE DI SIRONE PROVINCIA DI LECCO PIANO TRIENNALE 2012/2014 PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL'UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO,

Dettagli

La Dematerializzazione comincia allo sportello

La Dematerializzazione comincia allo sportello La Dematerializzazione comincia allo sportello Ottaviano Tagliaventi Marketing Document Management HUB DOCUMENTALE OLIVETTI Applicativi ERP CRM 1 Quali obiettivi può darsi la Pubblica Amministrazione?

Dettagli

* Creare un documento unico di iscrizione in formato tessera (card) per tutti gli iscritti all Ordine dei Consulenti del Lavoro che:

* Creare un documento unico di iscrizione in formato tessera (card) per tutti gli iscritti all Ordine dei Consulenti del Lavoro che: Documento unico di Iscrizione e Gestione della formazione Obiettivi del progetto * Creare un documento unico di iscrizione in formato tessera (card) per tutti gli iscritti all Ordine dei Consulenti del

Dettagli

Autorità Emittente CNS Contraente. Certificatore Accreditato

Autorità Emittente CNS Contraente. Certificatore Accreditato SMART CARD DOTTORI AGRONOMI E DOTTORI FORESTALI Smart card : è la tessera digitale costituita da un supporto di plastica nel quale è incastonato un microchip connesso ad un'interfaccia di collegamento

Dettagli

Nel dicembre 2006 il CNIPA (1) ha pubblicato un interessante studio a firma di F.

Nel dicembre 2006 il CNIPA (1) ha pubblicato un interessante studio a firma di F. 1 Nel dicembre 2006 il CNIPA (1) ha pubblicato un interessante studio a firma di F. Grasso e G. Santucciintitolato Il timbro digitale: una soluzione tecnologica per l autenticazione di documenti stampati.

Dettagli

Progetto Internet Social Point della Regione Basilicata

Progetto Internet Social Point della Regione Basilicata SAX Progetto Internet Social Point della REGOLAMENTO DI PROSECUZIONE DELLE ATTIVITA DEGLI INTERNET SOCIAL POINT REALIZZATI CON IL FINANZIAMENTO DELLA REGIONE BASILICATA Il progetto Internet Social Point

Dettagli

Ecoplat - Gestione Centro di Raccolta Comunale

Ecoplat - Gestione Centro di Raccolta Comunale Ecoplat - Gestione Centro di Raccolta Comunale Caratteristiche tecniche Box in acciaio inox adatto alle intemperie Panel PC industrial all in one con schermo da 11 Touch screen equipaggiato con S.O. windows

Dettagli

Concetti base del computer

Concetti base del computer Concetti base del computer Test VERO o FALSO (se FALSO giustifica la risposta) 1) La memoria centrale è costituita dal disco fisso VERO/FALSO 2) Allo spegnimento del PC la RAM perde il suo contenuto VERO/FALSO

Dettagli

Carta Regionale dei Servizi GUIDA ALLA CRS

Carta Regionale dei Servizi GUIDA ALLA CRS Carta Regionale dei Servizi GUIDA ALLA CRS Versione 1.1 - Febbraio 2008 INDICE 1 INTRODUZIONE 3 2 PROGETTO CRS NELLE BIBLIOTECHE 4 2.1 Postazioni Internet CRS Ready 5 2.2 Eldy per le biblioteche 6 2.3

Dettagli

Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Napoli

Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Napoli Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Napoli :: Firma Digitale :: La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità di messaggi e documenti

Dettagli

Marcatura laser metalli preziosi ISTRUZIONI OPERATIVE

Marcatura laser metalli preziosi ISTRUZIONI OPERATIVE Marcatura laser metalli preziosi ISTRUZIONI OPERATIVE Marcatura Laser Metalli Preziosi Protocollo relativo alle procedure operative 1. Riferimenti normativi e definizioni 1.1 Riferimenti [1] D.L. 22 Maggio

Dettagli

Con SIGNUM è possibile intervenire con diversi livelli di personalizzazione e controllo sui dati letti. In particolare SIGNUM può essere usato:

Con SIGNUM è possibile intervenire con diversi livelli di personalizzazione e controllo sui dati letti. In particolare SIGNUM può essere usato: Il software SIGNUM è stato interamente realizzato da Technosoft, società che da sempre si pone l obiettivo di automatizzare e migliorare tutte le fasi di raccolta dati da documenti cartacei. SIGNUM, abbinato

Dettagli

La Firma Digitale La sperimentazione nel Comune di Cuneo. Pier Angelo Mariani Settore Elaborazione Dati Comune di Cuneo

La Firma Digitale La sperimentazione nel Comune di Cuneo. Pier Angelo Mariani Settore Elaborazione Dati Comune di Cuneo La Firma Digitale La sperimentazione nel Comune di Cuneo Pier Angelo Mariani Settore Elaborazione Dati Comune di Cuneo Perchè questa presentazione Il Comune di Cuneo, aderente alla RUPAR, ha ricevuto due

Dettagli

La soluzione ASP per gestire al meglio la tua contabilità: più sicurezza, più libertà, meno costi. contabilitàonline è un servizio ASP che permette di utilizzare via web l applicativo per la gestione contabile

Dettagli

Le Tecnologie Biometriche ed il loro Utilizzo

Le Tecnologie Biometriche ed il loro Utilizzo Le Tecnologie Biometriche ed il loro Utilizzo di * Federico Fumagalli La tecnologia, i processi ed i campi di utilizzazione, Introduzione Biometria = caratteristiche fisiologiche o comportamentali misurabili

Dettagli

Prodotti e Soluzioni. Dispositivi Crittografici HSM 8000

Prodotti e Soluzioni. Dispositivi Crittografici HSM 8000 Prodotti e Soluzioni Dispositivi Crittografici HSM 8000 Contesto di riferimento Funzioni di Base e Funzioni RSA Funzioni Microcircuito La decisione di introdurre sul mercato carte a Microchip, in sostituzione

Dettagli

La Carta Raffaello é una carta a microprocessore che aderisce allo standard CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

La Carta Raffaello é una carta a microprocessore che aderisce allo standard CNS (Carta Nazionale dei Servizi). Cos è La Carta Raffaello? A cosa serve? La Carta Raffaello é una carta a microprocessore che aderisce allo standard CNS (Carta Nazionale dei Servizi). Essa non contiene gli elementi necessari per il riconoscimento

Dettagli

PATTO DI STABILITA INTERNO TEST DELLA FIRMA DIGITALE

PATTO DI STABILITA INTERNO TEST DELLA FIRMA DIGITALE Applicazione: PATTO DI STABILITA INTERNO Documento Manuale d uso della funzione: TEST DELLA FIRMA DIGITALE Indice 1 INTRODUZIONE... 3 2 OPERAZIONI PRELIMINARI REQUISITI HARDWARE... 4 3 ACCESSO ALLA FUNZIONALITÀ...

Dettagli

Corso di ARCHITETTURA DEI SISTEMI INFORMATIVI - Prof. Crescenzio Gallo. 114 Sistemi informativi in rete e sicurezza 4.6

Corso di ARCHITETTURA DEI SISTEMI INFORMATIVI - Prof. Crescenzio Gallo. 114 Sistemi informativi in rete e sicurezza 4.6 Approcci al problema della sicurezza 114 Sistemi informativi in rete e sicurezza 4.6 Accessi non autorizzati Hacker: coloro che si avvalgono delle proprie conoscenze informatiche e di tecnologia delle

Dettagli

Smart Card Sistema Universitario Piemontese

Smart Card Sistema Universitario Piemontese Il Progetto Il Progetto Smart Card Università Piemontesi è stato approvato dal Comitato Regionale di Coordinamento, nell ambito dell Intesa Programmatica tra gli Atenei piemontesi e la Regione Piemonte

Dettagli

La conservazione sostitutiva dei documenti

La conservazione sostitutiva dei documenti Conservazione dei documenti 1/3 La conservazione sostitutiva dei documenti Corso di Informatica giuridica a.a. 2005-2006 I documenti degli archivi, le scritture contabili, la corrispondenza e gli atti,

Dettagli

L ufficio senza carta: ora si può

L ufficio senza carta: ora si può Organizzazione L ufficio senza carta: ora si può Renata Bortolin Negli ultimi anni, abbiamo assistito al susseguirsi di annunci di leggi che semplificano i procedimenti amministrativi, fiscali e tributari

Dettagli

Regole tecniche e di sicurezza relative alle tessere di riconoscimento rilasciate dalle amministrazioni dello Stato

Regole tecniche e di sicurezza relative alle tessere di riconoscimento rilasciate dalle amministrazioni dello Stato A LLEGATO B Regole tecniche e di sicurezza relative alle tessere di riconoscimento rilasciate dalle amministrazioni dello Stato 26 Indice 1. INTRODUZIONE... 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 2. DEFINIZIONI...

Dettagli

Guida alla FATTURAZIONE ELETTRONICA

Guida alla FATTURAZIONE ELETTRONICA Guida alla FATTURAZIONE ELETTRONICA 1) Normativa Le disposizioni della Legge finanziaria 2008 prevedono che l emissione, la trasmissione, la conservazione e l archiviazione delle fatture emesse nei rapporti

Dettagli

MEMORIE MAGNETO- OTTICHE

MEMORIE MAGNETO- OTTICHE MEMORIE SECONDARIE I dati e i programmi devono essere conservati su memorie non volatili, di adeguate dimensioni e di costo contenuto. Occorre utilizzare dispositivi di memoria di massa quali ad esempio

Dettagli

Fima Card Manager Proxy Contact & Contactless Card Solutions. pluscard.it

Fima Card Manager Proxy Contact & Contactless Card Solutions. pluscard.it Fima Contact & Contactless Card Solutions pluscard.it 1 2 3 ACQUISIZIONE DELLE IMMAGINI E DELLE FOTOGRAFIE FIMA CARD MANAGER PROXY importa ed acquisisce i principali formati grafici per l inserimento e

Dettagli

pluscard.it Your card & badge specialist!

pluscard.it Your card & badge specialist! Kit Company Card Plus Technologies, leader nella distribuzione di sistemi per la personalizzazione di badge, offre la soluzione completa per ogni azienda e per la sua sicurezza! La soluzione è ideale per

Dettagli

L integrazione di sistemi differenti: Il caso di Umbria Mobilità Ing. Luigi Sassoli (AEP) e Giuseppe Vasta (Umbria Mobilità)

L integrazione di sistemi differenti: Il caso di Umbria Mobilità Ing. Luigi Sassoli (AEP) e Giuseppe Vasta (Umbria Mobilità) L integrazione di sistemi differenti: Il caso di Umbria Mobilità Ing. Luigi Sassoli (AEP) e Giuseppe Vasta (Umbria Mobilità) Outline La domanda (Umbria Mobilità) e l offerta (AEP) si incontrano Presentazione

Dettagli

Guida alla compilazione on-line della domanda di Dote Scuola

Guida alla compilazione on-line della domanda di Dote Scuola Guida alla compilazione on-line della domanda di Dote Scuola Questo documento contiene informazioni utili alla compilazione on-line della domanda di Dote Scuola. Non sono presenti informazioni relative

Dettagli

Comune di Nola Provincia di Napoli. Regolamento di gestione utenti e profili di autorizzazione per trattamenti elettronici

Comune di Nola Provincia di Napoli. Regolamento di gestione utenti e profili di autorizzazione per trattamenti elettronici Comune di Nola Provincia di Napoli Regolamento di gestione utenti e profili di autorizzazione per trattamenti elettronici Sommario Articolo I. Scopo...2 Articolo II. Riferimenti...2 Articolo III. Definizioni

Dettagli

La firma digitale come mezzo per l autenticazione dei documenti stampati

La firma digitale come mezzo per l autenticazione dei documenti stampati La firma digitale come mezzo per l autenticazione dei documenti stampati Roma 23 ottobre 2007 - Giornata di studio Inforav / CDTI Sandro Fontana CTO Secure Edge sfontana@secure-edge.com premessa Garantire

Dettagli

I dischi magnetici floppy disk

I dischi magnetici floppy disk I dischi magnetici floppy disk I floppy disk (dischetti flessibili) sono supporti rimovibili Ogni elaboratore è dotato di almeno una unità di lettura-scrittura detta drive, all'interno della quale l'utente

Dettagli

Ai fini di legge la Firma Grafometrica è considerata una Firma Elettronica Avanzata.

Ai fini di legge la Firma Grafometrica è considerata una Firma Elettronica Avanzata. FIRMA ELETTRONICA AVANZATA ( FirmaEA ) CARATTERISTICHE TECNOLOGICHE DEL SISTEMA REALIZZATO DALLA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA PER L'USO DELLA FIRMA ELETTRONICA AVANZATA (ai sensi dell'art. 57, lett.

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / /

Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / / REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / / INDICE CAPO I FINALITA - AMBITO DI APPLICAZIONE - PRINCIPI GENERALI

Dettagli

CARATTERISTICA / MODULO

CARATTERISTICA / MODULO NextWare Doc è il prodotto che consente di amministrare semplicemente tutte le p roblematiche inerenti la gestione dei documenti; è rivolto sia la settore privato che alla Pubblica Amministrazione, e copre

Dettagli

Dematerializzazione integrata della pratica Cliente allo sportello

Dematerializzazione integrata della pratica Cliente allo sportello Dematerializzazione integrata della pratica Cliente allo sportello Forum ABI Lab 2014 Milano 18-19 Marzo 2014 LA SFIDA DELLA DEMATERIALIZZAZIONE Negli sportelli bancari cresce l esigenza di ridurre la

Dettagli

ADEMPIMENTI NORMATIVI PER AVVIAMENTO NUOVO CLIENTE

ADEMPIMENTI NORMATIVI PER AVVIAMENTO NUOVO CLIENTE ADEMPIMENTI NORMATIVI PER AVVIAMENTO NUOVO CLIENTE Rev. 26/10/2015 ITWorking S.r.l. Via 23 Settembre 1845, n. 109 47921 Rimini - RN - P.Iva e C.Fisc. 03951070402 Capitale Sociale 100.000,00 I.V. Registro

Dettagli

Copia tratta da: SanzioniAmministrative.it

Copia tratta da: SanzioniAmministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa it MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI Decreto 29 novembre 2005 Passaporto elettronico. IL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI (G.U. del 17 Gennaio 2006, n. 13) Vista la legge 21

Dettagli

PRODOTTI e SOLUZIONI per l IDENTIFICAZIONE AUTOMATICA

PRODOTTI e SOLUZIONI per l IDENTIFICAZIONE AUTOMATICA PRODOTTI e SOLUZIONI per l IDENTIFICAZIONE AUTOMATICA PRODOTTI Il rapporto diretto con aziende leader del settore ci permette di offrire una gamma completa di prodotti e soluzioni per l identificazione

Dettagli

Fisicamente presente per sempre preservato

Fisicamente presente per sempre preservato Fisicamente presente per sempre preservato introduzione Ridisegnare la preservazione digitale Le strategie di conservazione fondate sulla migrazione di dati sono costose, comportano rischi di perdita di

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei ministri. Agenda digitale italiana egovernment innovazione digitale nella PA

Presidenza del Consiglio dei ministri. Agenda digitale italiana egovernment innovazione digitale nella PA Presidenza del Consiglio dei ministri Agenda digitale italiana egovernment innovazione digitale nella PA 1 Agenda digitale italiana - Innovazione digitale nella PA - Infrastrutture abilitanti per la digitalizzazione

Dettagli