L Ente di Promozione Sportiva C.S.A.In. Padova è lieta di presentare il corso di: Corso di FITNESS TRAINER

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L Ente di Promozione Sportiva C.S.A.In. Padova è lieta di presentare il corso di: Corso di FITNESS TRAINER"

Transcript

1 L Ente di Promozione Sportiva C.S.A.In. Padova è lieta di presentare il corso di: Corso di FITNESS TRAINER Corso di Fitness Trainer / Istruttore di Sala Pesi e CardioFitness Il corso di istruttore Fitness, si propone di formare gli operatori di Sala Fitness e Cardiofitness al fine di acquisire le nozioni base teorico, scientifiche e pratiche (bodybuilding e cardiofitness) per affrontare realtà diverse in palestra. La caratteristica principale del corso è quella di preparare praticamente gli allievi alle problematiche del lavoro in palestra, grazie alla presenza di persone che si prestano a ricoprire il ruolo di potenziali clienti, questo per ottenere una preparazione degli allievi al lavoro presso le società sportive. Al momento la formazione CSAIN garantisce la quasi totalità di inserimento lavorativo presso le società CSAIN Padova. Il corso si articola in 4 Weekend per un totale di 64 ore. Orario: Sabato: dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 Domenica: dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 L ultima domenica del corso sarà destinata al ripasso teorico/pratico e all esame teorico e pratico. Programma Teorico, pratico e scientifico: ARGOMENTI DI MEDICINA, ANATOMIA UMANA e DELL APPARATO LOCOMOTORE: sistema: cardiaco, respiratorio, endocrino, circolatorio,nervoso, cellula e metabolismo, contrazione muscolare, alimentazione, sistemi energetici, muscoli, ossa, articolazioni, tendini, legamenti. FISIOLOGIA: sistema circolatorio, respiratorio, fisiologia della contrazione, sistema nervoso, sistemi energetici BIOMECCANICA DEL MOVIMENTO:

2 caratteristiche del movimento umano e degli esercizi con attrezzi/macchine di sala fitness e a corpo libero / con piccoli attrezzi STUDIO DEGLI ATTREZZI: modalità di esecuzione degli esercizi a corpo libero, con (bilanciere, manubrio, panche, poliercoline), macchine isotoniche e cardiofitness ANALISI DEI FREQUENTATORI DEI CLUB: come personalizzare l allenamento TECNICHE E METODOLOGIE D ALLENAMENTO: come sviluppare le capacità condizionali e coordinative. I DISMORFISMI E PARAMORFISMI: scoliosi, cifosi, lordosi, postura viziata e altre patologie legate alla postura ANALISI DELLA POSTURA: obiettiva ed idonea al centro fitness ANAMNESI MOTORIA ED ESAME OBIETTIVO MOTORIO: come riscontrare i difetti nell esecuzione degli esercizi, personalizzare la scheda di allenamento e valutare con esame obiettivo il cliente. COMPOSIZIONE CORPOREA: analisi delle circonferenze (WHR) e BMI COMPILAZIONE SCHEDA DI ALLENAMENTO: creazione della scheda di allenamento per tutte le esigenze del centro fitness COME ACCOGLIERE E GESTIRE LA CLIENTELA: il primo approccio verbale e non verbale con il cliente, PSICODRAMMA E FITNESS: tecniche di counseling e assertività del cliente fitness A chi si rivolge il corso : A tutti i praticanti di attività Fitness per un uso consapevole e sicuro degli attrezzi e metodologie di allenamento della sala pesi alla formazione del personale addetto alla sicurezza e assistenza della clientela sana che si può trovare più frequentemente nelle palestre italiane per la possibilità di trovare un lavoro interessante, stimolante e a contatto con il pubblico in un settore che mostra forte sviluppo e solidità commerciale Prerequisiti: Certificato Medico di idoneità alla pratica sportiva non agonistica Assicurazione con tessera C.S.A.In. Rilasciata all inizio del corso Competenze nel campo del Bodybuilding e attività motoria a corpo libero Insegnanti del Corso: Dott. Matteo Giardini Laurea in Scienze Motorie e Specializzato in Scienze Tecniche dell Attività Motoria Preventiva e Adattata. Dott. Luca Callegarin Medico Chirurgo, Cardiologo e Anestesista Dott. Elisabetta Garelli Medico Chirurgo e Cardiologo Dott.ssa Silvia Garelli

3 Medico Chirurgo e Endocrinologa Dott. ssa Maria Giardini Psicologa e Psicoterapeuta Per aderire al corso contattare la segreteria del corso al numero: tel E mail: Web: e Al termine del corso verrà rilasciato l attestato di frequenza rilasciato dalla C.S.A.In. Italia, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal C.O.N.I. Costo Totale Euro 390 (Incluso di materiale didattico ) Inizio corso a OTTOBRE L Ente di Promozione Sportiva C.S.A.In. Padova è lieta di presentare il corso di: Corso di SMOVEY Il corso si propone di creare gli operatori Smovey, per poter gestire l utenza fitness e non solo, anche in ambienti sportivi all aria aperta. Lo Smovey sta spopolando in molti paesi dell Europa visto che questo nuovo strumento sportivo si adatta all utilizzo nelle palestre fitness, nei parchi e ambienti sportivi all aria aperta, e in generale nella gestione di gruppi di persone eterogenee, come bambini, adulti, anziani e affetti da patologie croniche all apparato locomotore. Tale corso è una esclusiva nazionale, quindi ogni allievo del corso avrà la fortuna di poter portare nei centri sportivi una assoluta novità, quindi un opportunità di lavoro importante. Il corso si articola in 2 Weekend per un totale di 32 ore. Orario: Sabato: dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 Domenica: dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 L ultima domenica del corso sarà destinata al ripasso teorico/pratico e all esame teorico e pratico. Programma Teorico, pratico e scientifico: ARGOMENTI DI MEDICINA, ANATOMIA UMANA e DELL APPARATO LOCOMOTORE:

4 sistema: cardiaco, respiratorio, circolatorio,nervoso, cellula e metabolismo, contrazione muscolare,, sistemi energetici, muscoli, ossa, articolazioni, tendini, legamenti. FISIOLOGIA: sistema circolatorio, respiratorio, fisiologia della contrazione, sistema nervoso, sistemi energetici BIOMECCANICA DEL MOVIMENTO: caratteristiche del movimento umano e degli esercizi con attrezzi/macchine di sala fitness e a corpo libero / con piccoli attrezzi STUDIO DELLO SMOVEY: come utilizzare lo smovey in ambito fitness, gruppi di cammino e preparazione atletica SMOVEY IN ACQUA: come utilizzare lo smovey in piscina ANALISI DEI FREQUENTATORI: come personalizzare l allenamento TECNICHE E METODOLOGIE D ALLENAMENTO: come sviluppare le capacità condizionali e coordinative. I DISMORFISMI E PARAMORFISMI: scoliosi, cifosi, lordosi, postura viziata e altre patologie legate alla postura ANAMNESI MOTORIA ED ESAME OBIETTIVO MOTORIO: come riscontrare i difetti nell esecuzione degli esercizi, personalizzare la scheda di allenamento e valutare con esame obiettivo il cliente. A chi si rivolge il corso : A tutti i praticanti di attività Fitness per un uso consapevole e sicuro degli attrezzi e metodologie di allenamento della sala pesi alla formazione del personale addetto alla sicurezza e assistenza della clientela sana che si può trovare più frequentemente nelle palestre italiane per la possibilità di trovare un lavoro interessante, stimolante e a contatto con il pubblico in un settore che mostra forte sviluppo e solidità commerciale Prerequisiti: Certificato Medico di idoneità alla pratica sportiva non agonistica Assicurazione con tessera C.S.A.In. Rilasciata all inizio del corso Competenze nel campo del Bodybuilding e attività motoria a corpo libero Insegnanti del Corso: Dott. Matteo Giardini Laurea in Scienze Motorie e Specializzato in Scienze Tecniche dell Attività Motoria Preventiva e Adattata. Dott. Elisabetta Garelli Medico Chirurgo e Cardiologo

5 Per aderire al corso contattare la segreteria del corso al numero: tel E mail: Web: e Al termine del corso verrà rilasciato l attestato di frequenza rilasciato dalla C.S.A.In. Italia, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal C.O.N.I. Costo Totale Euro 250 (Incluso di materiale didattico) Inizio corso a OTTOBRE AQUAGYM (ISTRUTTORE ATTIVITA MOTORIE, ANCHE MUSICALI IN ACQUA) Il corso di AQUAGYM, si propone di formare gli istruttori di attività motoria in aquagym e appassionati di fitness musicale in acqua, a ritmo di musica varia, anche latina come sta spopolando in questi ultimi anni. Il corso si articola in 3 Weekend per un totale di 48 ore. Orario: Sabato: dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 Domenica: dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 L ultima domenica del corso sarà destinata al ripasso teorico/pratico e all esame teorico e pratico. Programma Teorico, pratico e scientifico: ANATOMIA UMANA E DELL APPARATO LOCOMOTORE: sistema: cardiaco, respiratorio, contrazione muscolare, sistemi energetici, muscoli, ossa, articolazioni, tendini, legamenti. FISIOLOGIA: sistema circolatorio, respiratorio, fisiologia della contrazione, sistemi energetici BIOMECCANICA DEL MOVIMENTO: caratteristiche del movimento umano e degli esercizi con attrezzi / macchine di sala fitness POSTURA: come comprendere l organizzazione della postura del corpo umano ed i suoi vizi più comuni

6 STUDIO DEL MOVIMENTO DEL CORPO UMANO: modalità di esecuzione degli esercizi a corpo libero, anche con l uso di piccoli attrezzi. TECNICHE E METODOLOGIE D ALLENAMENTO: come sviluppare le capacità condizionali e coordinative. ANAMNESI MOTORIA ED ESAME OBIETTIVO MOTORIO: come riscontrare i difetti nell esecuzione degli esercizi, personalizzare la lezione di allenamento e valutare con esame obiettivo il cliente. AQUA FITNESS LATINO: le basi teoriche e pratiche della ginnastica aerobica in acqua con musica latina AQUA AEROBICA: le basi teoriche e pratiche della ginnastica aerobica in acqua AQUAGYM EXERCISE:esercizi a corpo libero, con piccoli e grandi attrezzi in acqua A chi si rivolge il corso : A tutti i praticanti di aquagym, e attività motoria appassionate di attività motorie musicali Ai maestri di danza latina e aerobica, ma anche di danza moderna / classica A tutte le persone per trovare un lavoro interessante, stimolante e a contatto con il pubblico in un settore che mostra forte sviluppo e solidità commerciale Insegnanti del Corso: Dott. Matteo Giardini Laurea in Scienze Motorie e Specializzato in Scienze Tecniche dell Attività Motoria Preventiva e Adattata. Dott. Natasha Katic Diplomata ISEF (USA) e Icona dell aquagym padovano da 20 anni! Dott.ssa Elisabetta Garelli Medico Chirurgo e Cardiologa Per aderire al corso contattare la segreteria del corso al numero: tel E mail: Web: e Al termine del corso verrà rilasciato l attestato di frequenza rilasciato dallo C.S.A.In. Italia, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal C.O.N.I. Ps: alla conclusione del corso tutti gli allievi del corso saranno valutati per essere inseriti nelle attività dello CSAIN Padova e ASD Movimento veneto sport e solidarietà nell ambito dei progetti sull aquagym Costo Totale Euro 350

7 Inizio corso a OTTOBRE L associazione sportiva dilettantistica SALVAGENTE, affiliata alla Federazione Italiana Salvamento Acquatico e all Ente di Promozione Sportiva CSAIN Padova riconosciuta dal CONI, è lieta di presentare il corso in : Corso di ASSISTENTE BAGNANTE Corso di ASSISTENTE BAGNANTE e servizi FISA Il corso di ASSISTENTE BAGNANTE abilita al servizio di sorveglianza balneare in mare, acque interne, lago e piscine. Il brevetto abilita ambo i sessi dai 16 ai 55 anni all esercizio della professione di Assistente Bagnanti presso piscine, fiumi, laghi e mari. Si convertono brevetti di altre federazioni di salvamento. Come previsto dal DPR 23/07/1998 n 323 art 12 D.M. n 49 del 24/02/2000 il Brevetto di Assistente Bagnanti è valido ai fini del riconoscimento del credito formativo. Tutti gli Assistenti Bagnanti della FISA possono dare la propria disponibilità ad intervenire come volontari per la Protezione Civile Nazionale. Il corso si articola in diversi incontri per un totale di 40 ore (compreso l esame): Programma Didattico, pratico e teorico: Storia e struttura della organizzazione federale FISA Figura dell Assistente Bagnante (ruoli, tecniche di sorveglianza salvamento, diritti e doveri) Soccorso in mare, piscina e lago Tecniche del nuoto di salvamento

8 Utilizzo degli strumenti ed attrezzi del salvamento (torpedo, salvagente, rescue tab, etc) Soccorso cardio polmonare anche con l uso del defibrillatore semiautomatico Corso di ardimento psico fisico ( abituare l assistente bagnante alle situazioni di stress psico fisico) Meteorologia Anatomia e fisiologia di base Pronto soccorso (BLS con manichino, DAE defibrillatore semiautomatico) Primo soccorso Aspetti civili e penali della professione Un lavoro richiestissimo dagli stabilimentì balneari, terme, piscine, villaggi turistici etc Valido anche per esperienze all estero di lavoro nell ambito del salvamento acquatico Ambo i sessi dai 16 ai 65 anni Appassionati dell ambiente acquatico ssibilità di usurfruire, in alcuni concorsi di stato del credito formativo per l ammissione in alcune forze armate dello stato con cui possono mantenersi gli studi Un lavoro di responsabilità per maturare, conoscere persone e provare nuove esperienze Contatti lavorativi per inserimento degli allievi Prerequisiti: Certificato Medico di idoneità alla pratica sportiva non agonistica buone capacità natatorie Modalità di ammissione al corso: Gli aspiranti assistenti bagnanti dovranno dimostrare attraverso una batteria di test natatori le loro abilità natatorie nell ambiente acqueo. Tale prova sarà valutata dal Maestro di Salvamento o dal delegato regionale / provinciale. tuffo da almeno un metro di dislivello nuotare correttamente per almeno 50m crawl nuotare correttamente per almeno 25m rana nuotare correttamente per almeno 25m una terza nuotata a scelta recuperare un oggetto a 3 m di profondità o nuotare in apnea subacquea per almeno 12m

9 mantenere per almeno 20" la posizione verticale mantenendo il capo e le mani fuori acqua, con il solo sostegno del movimento di gambe Insegnanti del Corso: Dott. Matteo Giardini Maestro di salvamento Laurea in Scienze Motorie e Specializzato in Scienze e Tecniche dell Attività Motoria Preventiva e Adattata Dott. Elisabetta Garelli Medico Chirurgo, Cardiologo Dott. Antonio Pellizza Avvocato Civile e Penale Ing. Andrea Giardini Ingegnere chimico ed esperto di meteorologia Al termine del corso verrà rilasciato il brevetto PROFESSIONALE di ASSISTENTE BAGNANTE della Federazione italiana salvamento acquatico, riconosciuto anche dallo C.S.A.In. Padova, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal C.O.N.I. Costo Totale Euro 350 (Incluso di materiale didattico ) Inizio corso a OTTOBRE L Ente di Promozione Sportiva C.S.A.In. Padova è lieta di presentare il corso di: corso di FITNESS LATINO (ISTRUTTORE DI AEROBICA /ATTIVITA MOTORIE MUSICALI LATINE) Il corso di FITNESS LATINO, si propone di formare gli operatori di GINNASTICA AEROBICA e appassionati di fitness musicale, a ritmo di musica latina come sta spopolando in questi ultimi anni. Il corso si articola in 5 giornate per un totale di 40 ore. Orario: Sabato: dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 Domenica: dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18

10 L ultima domenica del corso sarà destinata al ripasso teorico / pratico e all esame teorico e pratico. Programma Teorico, pratico e scientifico: ANATOMIA UMANA E DELL APPARATO LOCOMOTORE: sistema: cardiaco, respiratorio, contrazione muscolare, sistemi energetici, muscoli, ossa, articolazioni, tendini, legamenti. FISIOLOGIA: sistema circolatorio, respiratorio, fisiologia della contrazione, sistemi energetici BIOMECCANICA DEL MOVIMENTO: caratteristiche del movimento umano e degli esercizi con attrezzi / macchine di sala fitness POSTURA: come comprendere l organizzazione della postura del corpo umano ed i suoi vizi più comuni STUDIO DEL MOVIMENTO DEL CORPO UMANO: modalità di esecuzione degli esercizi a corpo libero, anche con l uso di piccoli attrezzi. TECNICHE E METODOLOGIE D ALLENAMENTO: come sviluppare le capacità condizionali e coordinative. ANAMNESI MOTORIA ED ESAME OBIETTIVO MOTORIO: come riscontrare i difetti nell esecuzione degli esercizi, personalizzare la lezione di allenamento e valutare con esame obiettivo il cliente. FITNESS LATINO: le basi teoriche e pratiche della ginnastica aerobica con musica latina AEROBICA: le basi teoriche e pratiche della ginnastica aerobica A chi si rivolge il corso : A tutti i praticanti di attività motoria appassionate di attività motorie musicali Ai maestri di danza latina e aerobica, ma anche di danza Prerequisiti: Certificato Medico di idoneità alla pratica sportiva non agonistica Assicurazione con tessera C.S.A.In. Rilasciata all inizio del corso Competenze nel campo della ginnastica aerobica e attività motoria a corpo libero Insegnanti del Corso: Dott. Matteo Giardini Laurea in Scienze Motorie e Specializzato in Scienze Tecniche dell Attività Motoria Preventiva e Adattata. Marco Bellin Maestro di danza latino e di ZUMBA Dott.ssa Silvia Garelli

11 Medico Chirurgo e Endocrinologa Per aderire al corso contattare la segreteria del corso al numero: tel E mail: Web: e Al termine del corso verrà rilasciato l attestato di frequenza rilasciato dalla C.S.A.In. Italia, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal C.O.N.I. Costo Totale Euro 290 Inizio corso a OTTOBRE Corso di PERSONAL TRAINER (PROFESSIONISTA dell ATTIVITA MOTORIA) Il corso di Personal Trainer, si propone di formare i professionisti di Sala Fitness e Cardiofitness al fine di acquisire le nozioni avanzate teorico, scientifiche e pratiche per affrontare realtà diverse in palestra, come le patologie metaboliche (ipertensione, obesità, cardiopatie, diabete), la rieducazione (ginocchio, caviglia, spalla e colonna vertebrale), osteoartrosi, ipertrofia, posturologia nel fitness e strumentale,dimagrimento e preparazione atletica di base. Il corso si articola in 6 Weekend per un totale di 96 ore. Orario: Sabato: dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 Domenica: dalle 9 alle 13 e dalle 14 - alle 18 L ultima domenica del corso sarà destinata al ripasso teorico/pratico e all esame teorico e pratico. Programma Teorico, pratico e scientifico: ANATOMIA UMANA E DELL APPARATO LOCOMOTORE: sistema: cardiaco, respiratorio, contrazione muscolare, sistemi energetici, muscoli, ossa, articolazioni, tendini, legamenti. FISIOLOGIA: sistema circolatorio, respiratorio, fisiologia della contrazione, sistemi energetici BIOMECCANICA DEL MOVIMENTO: caratteristiche del movimento umano e degli esercizi con attrezzi / macchine di sala fitness

12 POSTURA: come comprendere l organizzazione della postura del corpo umano ed i suoi vizi più comuni ANALISI DELLA POSTURA STRUMENTALE: BAROPODOMETRIA, STABILOMETRIA, EMG E G WALK BTS. STUDIO DEL MOVIMENTO DEL CORPO UMANO: modalità di esecuzione degli esercizi a corpo libero, anche con l uso di piccoli attrezzi. TECNICHE E METODOLOGIE D ALLENAMENTO: come sviluppare le capacità condizionali e coordinative. ANAMNESI MOTORIA ED ESAME OBIETTIVO MOTORIO: come riscontrare i difetti nell esecuzione degli esercizi, personalizzare la lezione di allenamento e valutare con esame obiettivo il cliente. STUDIO DEGLI ATTREZZI: modalità di esecuzione degli esercizi a corpo libero (bilanciere,manubrio,panche,poliercoline), macchine isotoniche e cardiofitness ANALISI DEI FREQUENTATORI DEI CLUB: come personalizzare l allenamento con clienti in stato di salute e con patologie metaboliche o al sistema locomotore TECNICHE E METODOLOGIE D ALLENAMENTO: come sviluppare la forza, potenza, velocità e la preparazione atletica di base I PARAMORFISMI: come trattare la scoliosi, cifosi, lordosi e altri dismorfismi del sistema locomotore ANAMNESI MOTORIA ED ESAME OBIETTIVO MOTORIO: valutare con esame obiettivo il cliente, rilevare la storia sportiva e clinica, scelta di un adeguato protocollo di lavoro IL RECUPERO FUNZIONALE DELL ATLETA INFORTUNATO: come stabilire i principali protocolli di lavoro in rieducazione funzionale (spalla,ginocchio,caviglia e colonna vertebrale) COMPILAZIONE SCHEDA DI ALLENAMENTO: creazione della scheda di allenamento per lo sviluppo della forza, potenza, ipertrofia, dimagrimento e velocità. Anche la programmazione base annuale dell atleta avanzato COME ACCOGLIERE E GESTIRE LA CLIENTELA: il primo approccio verbale e non verbale con il cliente, assessment, interpretare il feedback corporeo e verbale, esercitazioni di comunicazione (pratica e teoria) MARKETING: gestione del servizio personal, responsabilità civile penale, aspetti fiscali della professione DIETOLOGIA AVANZATA: alimentazione per l atleta avanzato, patologico, in stato di gravidanza. Le intolleranze e allergie alimentari. POSTUROLOGIA: cosa è, come si effettua l analisi della postura del cliente e scheda di allenamento

13 COMPOSIZIONE CORPOREA: plicometria, analisi delle circonferenze (WHR), bio impedenza e BMI PATOLOGIE IN PALESTRA: ipertensione, obesità, cardiopatie, diabete, osteoartrosi e asma BLS: corso di rianimazione cardio - polmonare con utilizzo di defibrillatore semi - automatico ANALISI DELLA POPOLAZIONE E RELATIVE PECULIARTA SULL ESERCIZIO FISICO: donna gravida, bambini, anziani, adulto TRUMATOLOGIA DELL APPARATO LOCOMOTORE:fratture, distorsioni, stiramenti e strappi muscolari, prognosi e percorso post riabilitativo TEST CLINICI: in ortopedia e fisiatria STRETCHING AVANZATO: l allungamento muscolare e articolare di ultima generazione INTEGRATORI ALIMENTARI: conoscere questi sconosciuti L ORDINAMENTO SPORTIVO: come costituire e gestire una A.S.D. A chi si rivolge il corso : A tutti i praticanti di attività Fitness per un uso consapevole e sicuro degli attrezzi e metodologie di allenamento della sala pesi alla formazione del personale addetto alla sicurezza e assistenza della clientela sana e con alcune problematiche metaboliche o all apparato locomotore che si può trovare più frequentemente nelle palestre italiane per la possibilità di trovare un lavoro interessante, stimolante e a contatto con il pubblico in un settore che mostra forte sviluppo e solidità commerciale Prerequisiti: Certificato Medico di idoneità alla pratica sportiva non agonistica. Attestato di partecipazione corso Fitness Trainer Insegnanti del Corso: Dott. Matteo Giardini Laurea in Scienze Motorie e Specializzato in Scienze Tecniche dell Attività Motoria Preventiva e Adattata. Dott. ssa Laura Brusamolin Medico Chirurgo e dello sport Dott. Elisabetta Garelli Medico Chirurgo e Cardiologo Dott.ssa Silvia Garelli Medico Chirurgo e Endocrinologa Dott. ssa Maria Giardini Psicologa e Psicoterapeuta Per aderire al corso contattare la segreteria del corso al numero: tel E mail:

14 Web: e Costo Totale Euro 490 (Incluso di materiale didattico ) Inizio corso a NOVEMBRE Contest FITNESS ABILITY CSAIN Padova L ente di promozione sportiva CSAIN Padova e l associazione sportiva dilettantistica SALVAGENTE sono lieti di presentare il contest tra palestre e atleti amatori fitness in esercizi e circuiti fitness. Questa gara di FITNESS ABILITY è itinerante e si svilupperà in più eventi nell anno in corso. Primo ambito di prova: MASCHI SENIOR E JUNIOR 1) distensione panca piana con bilanciere - valutare il massimo numero di ripetizioni di sollevamento del proprio peso in (KG) - (atleti maschi senior) - per i ragazzi under 18 si applica 1/2 del peso corporeo (maschi junior) - per gli uomini over 40 si applica 1/2 del peso corporeo - maggiore sarà il numero di ripetizioni eseguite, migliore sarà la performance dell atleta 2) squat al multypower (castello) o pressa in caso di assenza - numero di ripetizioni di sollevamento del proprio peso in (KG) - (atleti maschi senior) - numero di ripetizioni di sollevamento di 1/2 peso corporeo in (KG) - (atleti maschi junior) - per gli uomini over 40 si applica 1/2 del peso - maggiore sarà il numero di ripetizioni eseguite, migliore sarà la performance dell atleta - l appoggio dei piedi sarà all altezza delle spalle e le ginocchia dovranno essere piegate a 90 gradi di flessione ed estese completamente 3) curl e lento avanti in piedi - eseguire la flessione del avambraccio sul braccio (con polso in posizione neutra pollice avanti, fase iniziale, appoggiata all anca) e la distensione verso l alto delle braccia - maggiore sarà il numero di ripetizioni eseguite, migliore sarà la performance dell atleta - eseguire il movimento con 1/5 del peso corporeo (per i maschi senior)

15 - eseguire il movimento con 1/7 del peso corporeo (per i maschi junior) - per gli uomini over 40 si applica 1/7 del peso 4) trazioni alla sbarra - si valuterà il numero massimo di ripetizioni eseguite - la trazione sarà eseguita con le mani all altezza delle spalle, - maggiore sarà il numero di ripetizioni eseguite, migliore sarà la performance dell atleta (atleti maschi senior) in posizione prona delle mani - maggiore sarà il numero di ripetizioni eseguite, migliore sarà la performance dell atleta (atleti maschi junior) in posizione supina delle mani - maggiore sarà il numero di ripetizioni eseguite, migliore sarà la performance dell atleta (atleti maschi over 40) in posizione supina delle mani NB: Nelle prove di sollevamento peso si solleverà il proprio peso corporeo, grazie a bilanciere e dischi, ma se non si riuscirà a raggiungere il peso esatto con i dischi presenti, si provvederà ad arrotondare per eccesso. Secondo ambito di prova: CARDIO - FITNESS 5) Corsa su tapis roulant - 5 minuti di corsa continua in cui si dovrà percorrere il numero massimo di metri possibile con una velocità libera (atleti maschi senior e junior) - maggiore sarà la distanza raggiunta, migliore sarà la performance dell atleta 6) bike verticale - 5 minuti di corsa continua in cui si dovrà percorrere il numero massimo di metri possibile con una velocità di rotazione minima libera e resistenza P = 150 w per l intera prova (atleti maschi senior e junior e over 40) - maggiore sarà la distanza raggiunta, migliore sarà la performance dell atleta in metri CIRCUITO FUNZIONALE - sette esercizi a corpo libero - nessuna pausa tra stazioni - viene considerato il tempo totale di esecuzione senza pausa tra esercizi Prima stazione: alzare frontalmente la kettlebell appoggiata per terra con posizione delle mani congiunte e distendere le braccia completamente verso l alto e ripetere dieci volte l esercizio - Kettlebell da 10 kg e dieci ripetizioni (maschi senior) - Kettlebell da 10 kg e cinque ripetizioni (maschi junior ) - Kettlebell da 10 kg e cinque ripetizioni (maschi senior over 40) Seconda stazione: da posizione di decubito supino ( con braccia e arti inferiori distesi orizzontalmente) eseguire una flessione del busto e dondolamento del corpo verso avanti, balzo in alto con la distensione delle braccia verso l alto tenendo fra le mani una palla medica da 3kg che nel cambio di stazione da distesa ad eretta dovrà appoggiarsi per terra. - 5 ripetizioni maschi senior

16 - 5 ripetizioni maschi junior - over 40 esercizio Sit Up ( senza blocco dei piedi e con partenza delle braccia distese sul pavimento e nella fase finale con il tocco dei piedi, ginocchio sempre piegato e piedi in appoggio costante per terra) Terzo esercizio: eseguire delle oscillazioni complete (massimo rom delle braccia saggittali alternate con corda di grosso calibro ( e pesantezza ) in sospensione. - 5 ripetizioni per braccio per i maschi senior - 5 ripetizioni per braccio per i maschi junior e over 40 Quarto esercizio: eseguire un piegamento delle braccia, subito seguito da un balzo in aria con distensione delle braccia verso l alto seguito da ritorno a terra in posizione di distensione delle braccia - 10 ripetizioni per i maschi senior - 5 ripetizioni per i maschi junior e over 40 Quinto esercizio: eseguire estensione / distensione del gomito da appoggio su panca delle mani pronate (dita rivolte verso avanti e altezza spalle) e sull altro appoggio i piedi (talloni in appoggio) con arti inferiori distesi ( saranno utilizzate rispettivamente tre step disposti verticalmente) - 10 ripetizioni per i maschi senior - 5 ripetizioni per i maschi junior e over 40 Sesto esercizio: eseguire dei balzi (in lunghezza) con caricamento e arrivo a piedi pari di almeno (130 cm per i maschi) orizzontali, non consecutivi, (uno avanti e l altro in senso opposto, girandosi non in fase di volo) - 10 ripetizioni per i maschi senior - 5 ripetizioni per i maschi junior e over 40 Settimo esercizio: eseguire corsa a zig zag di 3mt per segmento di tracciato, con arresto dell atleta e tocco del conetto con mano, partenza successiva e cosi via fino alla fine del circuito, complessivamente n 4 segmenti in andata n 4 in fase di ritorno. 3 metri metri 2 metri NB:Si sommerà il tempo impiegato nelle varie stazioni! L atleta che ha eseguito il circuito con il tempo minore di esecuzione del circuito vincerà la prova. Primo ambito di prova: FEMMINE SENIOR E JUNIOR 1) Piegamento sulle braccia - valutare il massimo numero di ripetizioni di sollevamento del proprio corpo (atleti femmine senior) - valutare il massimo numero di ripetizioni di sollevamento del proprio corpo con appoggio delle ginocchia per terra (atleti femmine junior)

17 - maggiore sarà il numero di ripetizioni eseguite, migliore sarà la performance dell atleta 2) squat al multypower (castello) - numero di ripetizioni di sollevamento ½ del proprio peso in (KG) - (atleti femmine senior) - numero di ripetizioni di sollevamento di 1/3 peso corporeo in (KG) - (atleti femmine junior) - maggiore sarà il numero di ripetizioni eseguite, migliore sarà la performance dell atleta - l appoggio dei piedi sarà all altezza delle spalle e le ginocchia dovranno essere piegate a 90 gradi di flessione ed estese completamente 2) curl e lento avanti in piedi - eseguire la flessione del avambraccio sul braccio (con polso in posizione neutra pollice avanti, fase iniziale, appoggiata all anca) e la distensione verso l alto delle braccia - maggiore sarà il numero di ripetizioni eseguite, migliore sarà la performance dell atleta - eseguire il movimento con un manubrio da 8 kg (per le femmine senior) - eseguire il movimento con un manubrio da 6 kg (per le femmine junior) 4) lat machine - si valuterà il numero massimo di ripetizioni eseguite - la trazione sarà eseguita con le mani all altezza delle spalle, - maggiore sarà il numero di ripetizioni eseguite, migliore sarà la performance dell atleta (atleti femmine senior) in posizione supina delle mani (1/2 peso corporeo da sollevare) - maggiore sarà il numero di ripetizioni eseguite, migliore sarà la performance dell atleta (atleti femmine junior) in posizione supina delle mani (1/3 peso corporeo da sollevare) NB: Nelle prove di sollevamento peso si solleverà il proprio peso corporeo, grazie a bilanciere e dischi, ma se non si riuscirà a raggiungere il peso esatto con i dischi presenti, si provvederà ad arrotondare per eccesso. Secondo ambito di prova: CARDIO - FITNESS 3) Corsa su tapis roulant - 5 minuti di corsa continua in cui si dovrà percorrere il numero massimo di metri possibile con una velocità libera (atleti femmine senior e junior ) - maggiore sarà la distanza raggiunta, migliore sarà la performance dell atleta 4) bike verticale - 5 minuti di corsa continua in cui si dovrà percorrere il numero massimo di metri possibile con una velocità di rotazione libera e resistenza P = 100 w per l intera prova (atleti femmine senior e junior) - maggiore sarà la distanza raggiunta, migliore sarà la performance dell atleta in metri Terzo ambito di prova: CIRCUITO FUNZIONALE

18 - sette esercizi a corpo libero - nessuna pausa tra stazioni - viene considerato il tempo totale di esecuzione senza pausa tra esercizi Prima stazione: alzare frontalmente la kettlebell appoggiata per terra con posizione delle mani congiunte e distendere le braccia completamente verso l alto e ripetere dieci volte l esercizio - Kettlebell da 8 kg e dieci ripetizioni (femmine senior) - Kettlebell da 8 kg e cinque ripetizioni (femmine senior) Seconda stazione: sit up ( senza blocco dei piedi e con partenza delle braccia distese sul pavimento e nella fase finale con il tocco dei piedi, ginocchio sempre piegato e piedi in appoggio costante per terra) - 5 ripetizioni femmine senior - 5 ripetizioni femmine junior Terzo esercizio: eseguire delle oscillazioni complete (massimo rom delle braccia saggittali alternate con corda di grosso calibro ( e pesantezza ) in sospensione. - 5 ripetizioni per braccio per le femmine senior - 5 ripetizioni per braccio per le femmine junior Quarto esercizio: eseguire sostegno del corpo in posizione di piegamento sulle braccia (braccia semi distese), subito seguito da un balzo in aria con distensione delle braccia verso l alto seguito da ritorno a terra in posizione estesa delle braccia - 10 ripetizioni per le femmine senior - 5 ripetizioni per le femmine junior Quinto esercizio: eseguire estensione / distensione del gomito da appoggio su panca delle mani pronate (dita rivolte verso avanti e altezza spalle) e appoggio dei piedi (talloni in appoggio) con arti inferiori distesi per terra ( saranno utilizzati tre step disposti verticalmente) - 10 ripetizioni per le femmine senior - 5 ripetizioni per le femmine junior Sesto esercizio: eseguire dei balzi (in lunghezza) con caricamento e arrivo a piedi pari di almeno (110 cm per le femmine) orizzontali, non consecutivi, (uno avanti e l altro in senso opposto, girandosi non in fase di volo) - 10 ripetizioni per le femmine senior - 5 ripetizioni per le femmine junior Settimo esercizio: eseguire corsa a zig zag di 3mt per segmento di tracciato, con arresto dell atleta e tocco del conetto con mano, partenza successiva e cosi via fino alla fine del circuito, complessivamente n 4 segmenti in andata n 4 in fase di ritorno. 3 metri metri 2 metri

19 NB:Si sommerà il tempo impiegato nelle varie stazioni! L atleta che ha eseguito il circuito con il tempo minore di esecuzione del circuito vincerà la prova. PENALITA : Durante lo svolgimento delle singole gare in caso di errata modalità di esecuzione di un esercizio, si potrà subire un solo ammonimento, al secondo si squalificherà l atleta. Quando saranno evidenti casi di affaticamento o di errata / lesiva esecuzione il giudice provvederà a fermare l atleta. PREMIAZIONE:Si premierà con attestato di partecipazione il miglior atleta per singola disciplina, con attestato il miglior atleta per prove di forza, con attestato il miglior atleta per prove di abilità motoria e di tipo aerobico. L atleta che otterrà migliori piazzamenti in tutte le prove riceverà la medaglia (senior, over 40 e junior) come Best fitness CSAIN Padova giugno 2013, la premiazione sarà suddivisa in (maschile / femminile) Senior / over 40 (solo maschile) e under 18, cosi come tutte le classifiche. PUNTEGGIO: per ottenere la classifica generale, si sommeranno i punteggi delle singole prove. Per ottenere i punteggi per disciplina,si darà un punteggio crescente per il piazzamento più alto ( Primo posto -10 punti Secondo posto - 9 punti Terzo posto - 8 punti etc) MODALITA DI ESECUZIONE DELLE PROVE: - Per estrazione tutti fanno contemporaneamente più gare 1) Es. prima cat. Uscita femmine junior e senior (assieme) AMBITO FUNZIONALE 2) ES. seconda uscita maschi junior AMBITO CONDIZIONALE 3) Es. terza uscita maschi senior CARDIO FITNESS E poi in successione esaurite tutte le prove, si prosegue in successione con gli ambiti di prova da eseguire. ES. 1 fa 2 2 fa fa 1 e cosi via Alla conclusione dei risultati per categoria i dati rilevati saranno automaticamente trasferiti via wire less al centro di calcolo ( esclusiva CSAIN Padova ) Iscrizione: per partecipare alla gara di fitness CSAIN marzo 2013, si dovrà inviare via fax o e mail, la seguente documentazione: - iscrizione alla gara (in allegato) - legge sulla privacy - certificato medico agonistico Da eseguire il giorno della gara: - In caso di mancanza di Tessera CSAIN o di altro ente sportivo dell anno Esibire in caso di mancato invio precedente il certificato medico agonistico - pagamento iscrizione ( euro 10) - iscrizione tessera Csain (5 euro) CHI POSSONO ISCRIVERSI: I centri fitness del Veneto, anche di altri enti sportivi. PUNTO RISTORO: DURANTE LA GARA SARA PRESENTE UN PUNTO DI RISTORO (ACQUA E FRUTTA)

20 TERMINE ISCRIZIONI: BUFFET: alla conclusione della gara sarà offerto un ricco buffet (panini, bibite, frutta, Prosecco per brindisi) Responsabile dell organizzazione: Dr. Matteo Giardini Presidente provinciale CSAIN Padova A partire da settembre / ottobre CORSO di BLS D Rianimazione cardio polmonare e uso del defibrillatore semi - automatico Sono ormai alcuni anni che la prevenzione all arresto cardiaco e alla fibrillazione cardiaca sono di dominio pubblico, ecco che lo CSAIN Padova si è adoperato per creare una collaborazione con lo staff della CROCE ROSSA DI PADOVA, che permette di formare il personale laico delle ASD e SSD, vista la recente applicazione del decreto Balduzzi, con l obbligo di avere personale qualificato nelle strutture sportive piccole e grandi. Responsabile organizzativo del corso CSAIN Padova: Dott. Matteo Giardini - Presidente CSAIN Padova Costo: 100 euro ---- Validità 2 anni --- Inizio corso a Novembre. Scheda di adesione: ASD SALVAGENTE Corsi e Formazione CSAIN Veneto Presso:.. Io sottoscritto Residente in Via,

PROGETTO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA SICUREZZA IN ACQUA ISTITUTI SUPERIORI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA POSEIDONE

PROGETTO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA SICUREZZA IN ACQUA ISTITUTI SUPERIORI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA POSEIDONE PROGETTO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA SICUREZZA IN ACQUA ISTITUTI SUPERIORI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA POSEIDONE Premessa La cultura della sicurezza in mare passa attraverso la conoscenza del mare e più in

Dettagli

PROPOSTA SPORTIVA PER LA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE

PROPOSTA SPORTIVA PER LA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE 1 PROPOSTA SPORTIVA PER LA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE Il centro sportivo di Casnigo è un moderno impianto polivalente ad intero capitale pubblico la cui gestione è in capo alla società CSC GESTIONI SSD

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE PER OPERATORI SPORTIVI (Dirigenti, Istruttori, Tecnici)

CORSI DI FORMAZIONE PER OPERATORI SPORTIVI (Dirigenti, Istruttori, Tecnici) Via Schiva, 56 18100 Imperia (IM) Tel/fax: 0183.297179 Sito Web: www.csenimperia.com E-Mail: info@csenimperia.com CORSI DI FORMAZIONE PER OPERATORI SPORTIVI (Dirigenti, Istruttori, Tecnici) Corso: Bodybuilding

Dettagli

CORSO PER ISTRUTTORE DI PERSONAL TRAINER PRIMO LIVELLO. Mira, Venezia 7/8 Novembre e 14/15 Novembre 2015

CORSO PER ISTRUTTORE DI PERSONAL TRAINER PRIMO LIVELLO. Mira, Venezia 7/8 Novembre e 14/15 Novembre 2015 CORSO PER ISTRUTTORE DI PERSONAL TRAINER PRIMO LIVELLO Mira, Venezia 7/8 Novembre e 14/15 Novembre 2015 In attuazione del Piano Nazionale di Formazione, il Comitato Provinciale A.S.C. Venezia, indice ed

Dettagli

METODO PER DETERMINARE LA PERCENTUALE DI CARICO RIFERITA AL MASSIMALE E PER CONOSCERE IL MASSIMALE UTILIZZANDO CARICHI INFERIORI

METODO PER DETERMINARE LA PERCENTUALE DI CARICO RIFERITA AL MASSIMALE E PER CONOSCERE IL MASSIMALE UTILIZZANDO CARICHI INFERIORI METODO PER DETERMINARE LA PERCENTUALE DI CARICO RIFERITA AL MASSIMALE E PER CONOSCERE IL MASSIMALE UTILIZZANDO CARICHI INFERIORI Testo e disegni di Stelvio Beraldo (Stelvio Beraldo - 1983) MODALITÀ DI

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO SEZIONE SALVAMENTO

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO SEZIONE SALVAMENTO FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO SEZIONE SALVAMENTO Il corso risponde ai requisiti previsti Dalle linee-guida della International Life Saving (ILS) Svolgere un servizio di assistenza a coloro che praticano attività

Dettagli

Livelli ed obiettivi didattici

Livelli ed obiettivi didattici I Corsi di nuoto per bambini si svolgono tutto l'anno e sono finalizzati all'apprendimento graduale e personalizzato dei quattro stili canonici. L'insegnamento è impartito da istruttori qualificati, brevettati

Dettagli

Test per gli arti superiori

Test per gli arti superiori Test per gli arti superiori TF 1 Lancio della palla medica È uno dei più classici e semplici test per la forza, che si fa lanciando palle di vario peso. Chi è più alto è favorito perché ha leve più lunghe

Dettagli

ASSISTENTE BAGNANTI CORSO DI FORMAZIONE PER. Il corso risponde ai requisiti previsti dalle linee-guida della International Life Saving (ILS)

ASSISTENTE BAGNANTI CORSO DI FORMAZIONE PER. Il corso risponde ai requisiti previsti dalle linee-guida della International Life Saving (ILS) CORSO DI FORMAZIONE PER ASSISTENTE BAGNANTI Il corso risponde ai requisiti previsti dalle linee-guida della International Life Saving (ILS) Obiettivi generali del corso Il corso si propone di addestrare

Dettagli

Istituto Kandinsky Anno Scolastico 2011-2012. PROGRAMMA di SCIENZE MOTORIE - CLASSI PRIME

Istituto Kandinsky Anno Scolastico 2011-2012. PROGRAMMA di SCIENZE MOTORIE - CLASSI PRIME Istituto Kandinsky Anno Scolastico 2011-2012 PROGRAMMA di SCIENZE MOTORIE - CLASSI PRIME -Accoglienza: discussione sull importanza della materia Scienze Motorie -Questionario d ingresso sull attività motoria

Dettagli

GINNASTICA PER IL MAL DI SCHIENA

GINNASTICA PER IL MAL DI SCHIENA GINNASTICA PER IL MAL DI SCHIENA Introduzione: Per limitare i danni provocati alla colonna vertebrale durante l'attività sportiva e garantire una postura corretta nello sviluppo della stessa, è necessario

Dettagli

Esercizi per la fatigue

Esercizi per la fatigue Esercizi per la fatigue È stato dimostrato che, praticando una costante e adeguata attività fisica, la sensazione di fatigue provata dal paziente si riduce notevolmente e che di conseguenza si ottiene

Dettagli

La 10 km del Parco Nord

La 10 km del Parco Nord Sport Club Atletica Libertas Sesto Associazione Sportiva Dilettantistica Sede Legale: Via B. Oriani, 59-20099 Sesto San Giovanni (MI) Tel: 02 2421136 Fax: 02 87385031 - E-mail: libertassesto@fastwebnet.it

Dettagli

Regolamento tecnico di Nuoto Sincronizzato

Regolamento tecnico di Nuoto Sincronizzato Regolamento tecnico di Nuoto Sincronizzato (edizione novembre 2011) Premessa Il presente regolamento tecnico è basato sulle regole adottate dalla Federazione Italiana Nuoto (FIN) ed adattate alle esigenze

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE DI GINNASTICA ARTISTICA A.S.C. SALEMI ( TRAPANI ) 14 APRILE - 2013 PALAZZETTO DELLO SPORT

CAMPIONATO NAZIONALE DI GINNASTICA ARTISTICA A.S.C. SALEMI ( TRAPANI ) 14 APRILE - 2013 PALAZZETTO DELLO SPORT CAMPIONATO NAZIONALE DI GINNASTICA ARTISTICA A.S.C. SALEMI ( TRAPANI ) 14 APRILE - 2013 PALAZZETTO DELLO SPORT ORGANIZZAZIONE TECNICA : Responsabile generale = Sig. Colicchia Sebastiano = Tel. 328 7273766,

Dettagli

Lezione 5 Ripasso Progetto Villa Esperia Exergames Orienteering. Matteo Vandoni

Lezione 5 Ripasso Progetto Villa Esperia Exergames Orienteering. Matteo Vandoni Lezione 5 Ripasso Progetto Villa Esperia Exergames Orienteering Matteo Vandoni Sit and Reach Il sit and reach test ha lo scopo di misurare la flessibilità della catena cinetica posteriore attraverso l

Dettagli

REGOLAMENTO CORSI. CSEN LIGURIA www.csenliguria.it e-mail: csenliguria@gmail.com C.F. 95040630105

REGOLAMENTO CORSI. CSEN LIGURIA www.csenliguria.it e-mail: csenliguria@gmail.com C.F. 95040630105 REGOLAMENTO CORSI DESCRIZIONE CORSO L'obiettivo dei corsi è quello di formare Istruttori (primo livello e secondo livello) che operino all'interno delle strutture sportive mettendo a servizio degli associati

Dettagli

MEDICALFITNESS IN ACQUA ANIF-CSI

MEDICALFITNESS IN ACQUA ANIF-CSI 1 livello CORSO DI BASE PER ISTRUTTORI MEDICALFITNESS IN ACQUA ANIF-CSI RESPONSABILE ANIF/DIRETTORE SPORTIVO Stefano Fontanesi RESPONSABILE CSI AREA FORMAZIONE Enrico Carmagnani SOCIETA ORGANIZZATRICE

Dettagli

CORSO POST-UNIVERSITARIO IN TERAPIA MANUALE

CORSO POST-UNIVERSITARIO IN TERAPIA MANUALE SCUOLA DI AGOPUNTURA TRADIZIONALE DELLA CITTÀ DI FIRENZE Editrice SOLLEONE CORSO POST-UNIVERSITARIO IN TERAPIA MANUALE SCOPI ED ASPETTI GENERALI Il Corso ha lo scopo di fornire le nozioni teorico-pratiche

Dettagli

ALLENAMENTO DELLA FORZA MASSIMA E DELLA FORZA RESISTENTE NEL CANOTTAGGIO

ALLENAMENTO DELLA FORZA MASSIMA E DELLA FORZA RESISTENTE NEL CANOTTAGGIO ALLENAMENTO DELLA FORZA MASSIMA E DELLA FORZA RESISTENTE NEL CANOTTAGGIO Testo e disegni di Stelvio Beraldo - IL RUOLO E LA PROGRAMMAZIONE DELLA FORZA NEL CANOTTAGGIO - FORZA MASSIMA: Parametri di lavoro,

Dettagli

PROVA MOTORIO-ATTITUDINALE

PROVA MOTORIO-ATTITUDINALE PROVA MOTORIO-ATTITUDINALE La prova motorio-attitudinale è suddivisa in quattro moduli il cui ordine verrà stabilito dalla commissione esaminatrice, in relazione alle esigenze organizzative. Per ciascuno

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI G. D ANNUNZIO CHIETI PESCARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI G. D ANNUNZIO CHIETI PESCARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI G. D ANNUNZIO CHIETI PESCARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'università "G. D'Annunzio" di Chieti-Pescara sono istituiti a partire

Dettagli

PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PALESTRA

PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PALESTRA PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PALESTRA N esercizio Descrizione esercizio obbligatorio 1 Camminata sul posto o in circolo o movimento analogo per la bassa funzione 2 Camminata sul posto o

Dettagli

Dipartimento sportivo. A.S. 2014/2015. Programmazione didattica annuale

Dipartimento sportivo. A.S. 2014/2015. Programmazione didattica annuale Dipartimento sportivo. A.S. 2014/2015 Programmazione didattica annuale La programmazione didattica annuale prevista dai docenti di Educazione Fisica può considerarsi suddivisa in tre fasi. La prima, all

Dettagli

EFFICACIA DI STRATEGIE DI INTERVENTO BASATE SULL ATTIVITA MOTORIA IN SOGGETTI AFFETTI DA MAL DI SCHIENA

EFFICACIA DI STRATEGIE DI INTERVENTO BASATE SULL ATTIVITA MOTORIA IN SOGGETTI AFFETTI DA MAL DI SCHIENA EFFICACIA DI STRATEGIE DI INTERVENTO BASATE SULL ATTIVITA MOTORIA IN SOGGETTI AFFETTI DA MAL DI SCHIENA PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PALESTRA N esercizio Descrizione esercizio obbligatorio

Dettagli

CORSI DI ASSISTENTE BAGNANTI STANDARD E ABBREVIATO LA CULTURA E LA SICUREZZA ACQUATICA PER EVITARE UN MARE DI GUAI GUIDA DIDATTICA

CORSI DI ASSISTENTE BAGNANTI STANDARD E ABBREVIATO LA CULTURA E LA SICUREZZA ACQUATICA PER EVITARE UN MARE DI GUAI GUIDA DIDATTICA CORSI DI ASSISTENTE BAGNANTI STANDARD E ABBREVIATO LA CULTURA E LA SICUREZZA ACQUATICA PER EVITARE UN MARE DI GUAI GUIDA DIDATTICA F.I.N.A L.E.N. I.L.S. I.L.S.E. 1 OBIETTIVI Il corso si prefigge di formare

Dettagli

Affiliata CSEN anno 2013-2014

Affiliata CSEN anno 2013-2014 Affiliata CSEN anno 2013-2014 L obiettivo di questo corso è quello di fornire gli strumenti utili ai professionisti del settore per supportare, preparare, agevolare le persone che hanno preso in carico,

Dettagli

Il cronometraggio sarà sia di tipo automatico con piastre e manuale.

Il cronometraggio sarà sia di tipo automatico con piastre e manuale. 19 TROFEO CITTA DI CREMA 20-21 - 22 Giugno 2014 VASCA RISCALDATA DA 50m A 8 CORSIE SCOPERTA INIZIO MANIFESTAZIONE VENERDÌ ORE 18.45 C/O CENTRO NATATORIO COMUNALE VIA INDIPENDENZA 97/A 26013 CREMA (CR)

Dettagli

13 CAMPIONATO INTERREGIONALE N U O T O

13 CAMPIONATO INTERREGIONALE N U O T O CONSIGLIO REGIONALE DI TOSCANA DIREZIONE TECNICA REGIONALE 13 CAMPIONATO INTERREGIONALE DI N U O T O 2 TAPPA CIRCUITO SPECIAL SWIMMERS Carrara 18 Gennaio 2015 Piscina di Carrara Via Sarteschi,1 tel. 0585/71419

Dettagli

PROGETTO "ACQUA & SCUOLA" F.I.N. COMITATO REGIONALE VENETO Federazione Italiana Nuoto -Comitato Regionale Veneto

PROGETTO ACQUA & SCUOLA F.I.N. COMITATO REGIONALE VENETO Federazione Italiana Nuoto -Comitato Regionale Veneto PROGETTO "ACQUA & SCUOLA" F.I.N. COMITATO REGIONALE VENETO Federazione Italiana Nuoto -Comitato Regionale Veneto Via Marchesan, 4/f -31100 Treviso tel. 0422.338.230 fax 0422.348020 info@,finveneto.org

Dettagli

FOTO FONDO NATURALE DA ACQUISTARE A 300 DPI > regìa. MEdIcIna DeLLO SPORT & CHinesiTerapia

FOTO FONDO NATURALE DA ACQUISTARE A 300 DPI > regìa. MEdIcIna DeLLO SPORT & CHinesiTerapia FOTO FONDO NATURALE DA ACQUISTARE A 300 DPI > regìa MEdIcIna DeLLO SPORT & CHinesiTerapia FOTO MF_regìa 300 DPI NB.LE FOTO DELLO STUDIO CFSPORT SONO REALIZZATE DA MONICA F. VALUTATE SE MANTENERLE... centro

Dettagli

3 TENNIS TRAINING PERIODO FONDAMENTALE 2 PROGRAMMA COMPLETO DI PREPARAZIONE ATLETICA SPECIFICA PER IL TENNISTA. www.tennisworlditalia.

3 TENNIS TRAINING PERIODO FONDAMENTALE 2 PROGRAMMA COMPLETO DI PREPARAZIONE ATLETICA SPECIFICA PER IL TENNISTA. www.tennisworlditalia. ANDREA GUARNACCIA 3 TENNIS TRAINING PROGRAMMA COMPLETO DI PREPARAZIONE ATLETICA SPECIFICA PER IL TENNISTA PERIODO FONDAMENTALE 2 DICEMBRE GENNAIO www.tennisworlditalia.com Andrea Guarnaccia Titolo TENNIS

Dettagli

I CICLO ALLENAMENTO PRECAMPIONATO

I CICLO ALLENAMENTO PRECAMPIONATO I CICLO ALLENAMENTO PRECAMPIONATO Il programma che i sarà proposto rappresenta il giusto continuum di quello propedeutico post-campionato. Fermo restando il problema di sapere dove ognuno svolgerà la sua

Dettagli

Programma formativo anno 2012

Programma formativo anno 2012 Settore Posturologia e Fitness Programma formativo anno 2012 Responsabile nazionale docente prof. Luciano Reali Durata del corso 2 week end con esame finale 1 Modulo In questo primo incontro verranno trattati

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DELLA MANIFESTAZIONE

REGOLAMENTO PARTICOLARE DELLA MANIFESTAZIONE Comitato Organizzatore NUOTO ACQUE LIBERE ORISTANO Sede Circolo Nautico Oristano A.S.D.c/o Porticciolo Turistico di Torre Grande (OR) C.F. n 900 4781 095 8 Cell. 3402781919 Contatti e informazioni trav.sinis@gmail.com

Dettagli

MAPPE DI SINTESI CAPACITÀ MOTORIE CONDIZIONALI: E COORDINATIVE FORZA RESISTENZA AEROBICA SPORT DI SQUADRA SPORT INDIVIDUALI IL GO-BACK

MAPPE DI SINTESI CAPACITÀ MOTORIE CONDIZIONALI: E COORDINATIVE FORZA RESISTENZA AEROBICA SPORT DI SQUADRA SPORT INDIVIDUALI IL GO-BACK MAPPE DI SINTESI CAPACITÀ MOTORIE CONDIZIONALI E COORDINATIVE CAPACITÀ MOTORIE CONDIZIONALI: FORZA CAPACITÀ MOTORIE CONDIZIONALI: RESISTENZA AEROBICA SPORT DI SQUADRA SPORT INDIVIDUALI IL GO-BACK STEP

Dettagli

Programma di lavoro. Dott. Rodolfo Malberti. illustrazioni by pierluigi_comi@fastwebnet.it. 2013 - rudydoc@tin.it

Programma di lavoro. Dott. Rodolfo Malberti. illustrazioni by pierluigi_comi@fastwebnet.it. 2013 - rudydoc@tin.it Programma di lavoro Dott. Rodolfo Malberti illustrazioni by pierluigi_comi@fastwebnet.it 2013 - rudydoc@tin.it La necessità di essere in forma è ormai una consuetudine nel gergo comune. Ci si incontra

Dettagli

OBIETTIVI E STRATEGIE DI SVILUPPO DELL ALLENAMENTO PER I GIOVANI VELOCISTI DAI 16 AI 17 ANNI

OBIETTIVI E STRATEGIE DI SVILUPPO DELL ALLENAMENTO PER I GIOVANI VELOCISTI DAI 16 AI 17 ANNI OBIETTIVI E STRATEGIE DI SVILUPPO DELL ALLENAMENTO PER I GIOVANI VELOCISTI DAI 16 AI 17 ANNI Queste brevi note vogliono stimolare una riflessione sui percorsi di allenamento da proporre ai nostri giovani

Dettagli

Gara non competitiva cronometrata 10 km

Gara non competitiva cronometrata 10 km Sport Club Atletica Libertas Sesto Associazione Sportiva Dilettantistica Sede Legale: Via B. Oriani, 59-20099 Sesto San Giovanni (MI) Tel: 02 2421136 Fax: 02 87385031 - E-mail: libertassesto@fastwebnet.it

Dettagli

Programma formativo anno 2014

Programma formativo anno 2014 Settore Posturologia e Fitness Programma formativo anno 2014 Primo Semestre Docente prof. Luciano Reali Durata del corso 2 week-end con esame finale 1 Modulo 2 Modulo 3-4 Modulo In questo primo incontro

Dettagli

Argomenti e discipline per il programma del corso per gli ASSISTENTI BAGNANTI

Argomenti e discipline per il programma del corso per gli ASSISTENTI BAGNANTI FEDERAZIONE ITALIANA SALVAMENTO ACQUATICO Società Italiana Salvamento Acquatico fondata in Ancona nel 1899 Via Agropoli n. 74, 00050 FREGENE tel. 06 35348532 cell. 3493662837 Argomenti e discipline per

Dettagli

ESERCIZI PRATICI. ESERCIZI PRATICI per il benessere fisico

ESERCIZI PRATICI. ESERCIZI PRATICI per il benessere fisico La al ESERCIZI PRATICI ESERCIZI PRATICI per il benessere fisico L attività fisica è fondamentale per sentirsi bene e per mantenersi in forma. Eseguire degli esercizi di ginnastica dolce, nel postintervento,

Dettagli

PISCINE DI VICENZA S.P.A. SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA

PISCINE DI VICENZA S.P.A. SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA CALENDARIO TURNI I trimestre: ottobre - novembre - dicembre (iscrizioni entro il 30 settembre)* II trimestre: gennaio - febbraio - marzo (iscrizioni entro il 31 dicembre)* mesi singoli: settembre - aprile

Dettagli

MATERIA SCIENZE MOTORIE

MATERIA SCIENZE MOTORIE MATERIA SCIENZE MOTORIE PROGRAMMAZIONE FINALE ANNO SCOLASTICO: 2014_-2015 INSEGNANTE: TROMBONE MICHELE CLASSE: 1D SETTORE: SC INDIRIZZO: FINALITA DELLA DISCIPLINA (finalità formative generali cui tende

Dettagli

ALLENAMENTO FUNZIONALE VOLLEY

ALLENAMENTO FUNZIONALE VOLLEY ALLENAMENTO FUNZIONALE VOLLEY Poggibonsi 03-01-2009 Prof. Sandro Bencardino . Ogni miglioramento tecnico tattico è possibile solo grazie ad un allenamento fisico!!! L allenamento è un processo pedagogico

Dettagli

REGOLAMENTO di FORMAZIONE TECNICA FEDERALE. Premessa generale sulla Formazione Federale

REGOLAMENTO di FORMAZIONE TECNICA FEDERALE. Premessa generale sulla Formazione Federale REGOLAMENTO di FORMAZIONE TECNICA FEDERALE Premessa generale sulla Formazione Federale Lo Statuto della FIPE (all Art.7 I Tesserati ) e il Regolamento Organico Federale- ROF (sempre all Art.7) prevedono

Dettagli

Sede. Date. Requisiti. Quota Iscrizione

Sede. Date. Requisiti. Quota Iscrizione Palestra SAVASANA SPORTING CLUB Via delle Porte Nuove, 23 Firenze Sede Date 10-11 / 24-25 Gennaio 2015 Orario 10.00/13.30 14.30/18.00 In caso d impossibilità a partecipare alle lezioni in un determinato

Dettagli

1 TROFEO ANGELO ROTA

1 TROFEO ANGELO ROTA 1 TROFEO ANGELO ROTA GARA DI QUALIFICAZIONE NAZIONALE DI APNEA DINAMICA CON ATTREZZI Valevole come Campionato Provinciale di Bergamo Piscina Comunale Onda Blu Viale Antonio Locatelli, 50 Dalmine (BG) 29

Dettagli

Ambientamento Galleggiamento Scivolamento Propulsioni Partenze e tuffi. Br = braccio/a R.R. = Ritmo Respiratorio

Ambientamento Galleggiamento Scivolamento Propulsioni Partenze e tuffi. Br = braccio/a R.R. = Ritmo Respiratorio Brevetto N. 1 Seduti sul bordo con gambe in acqua (valutare emotività) Discesa dalla scaletta (valutare emotività) Studio equilibrio verticale Andature con Remate, movimenti braccia SL e Do (M.I.) Valutazione

Dettagli

Il modello della prestazione nella pallavolo: condizionamento fisico ed organico. Prof. Chiovini Mimmo

Il modello della prestazione nella pallavolo: condizionamento fisico ed organico. Prof. Chiovini Mimmo Il modello della prestazione nella pallavolo: condizionamento fisico ed organico Prof. Chiovini Mimmo Chieti 9 Dicembre 2012 La pallavolo richiede un notevole impegno neuromuscolare. I tendini e le articolazioni

Dettagli

B. Divisione, obbiettivi e motivazioni delle attività proposte.

B. Divisione, obbiettivi e motivazioni delle attività proposte. A. Introduzione Le attività individuate dal D.T e dal D.S. sono le seguenti così come riportato dalle seguente tabella: Tipologia corso Fasce ETA' Corso Paperini Acquaticità ( Bambini ) 3 anni Corso Paperi

Dettagli

C U R R I C U L U M VI T A E INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZE LAVORATIVE

C U R R I C U L U M VI T A E INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZE LAVORATIVE MIRCO TRAFORETTI C U R R I C U L U M VI T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Traforetti Mirco Indirizzo Viale Aldo Moro, 29, 36010, Monticello Conte Otto (VI), Italia Cellulare (+ 39) 3480451143 Telefono

Dettagli

Sistema di formazione del personale operativo del CNVVF addetto alle attività

Sistema di formazione del personale operativo del CNVVF addetto alle attività Sistema di formazione del personale operativo del CNVVF addetto alle attività ginnico-motorie Direttore Centrale per la Formazione Dirigente ginnico sportivo (DCF-AFMP area VII) Direttivo ginnico sportivo

Dettagli

RETRAZIONE CATENA MUSCOLARE POSTERIORE

RETRAZIONE CATENA MUSCOLARE POSTERIORE RETRAZIONE CATENA MUSCOLARE POSTERIORE È il test iniziale della batteria di prove a carattere funzionale : da posizione seduta, con arti inferiori distesi e piedi a martello, distendere gli arti superiori

Dettagli

Corso per tecnici di pesistica Valutazioni funzionale

Corso per tecnici di pesistica Valutazioni funzionale Corso per tecnici di pesistica Valutazioni funzionale Senza un attenta analisi posturale, non possiamo inoltrarci in una valutazione funzionale (squat test, one legged test, etc.) A cura di Ferdinando

Dettagli

ANNO 2013/2014 GINNASTICA ARTISTICA MASCHILE E FEMMINILE

ANNO 2013/2014 GINNASTICA ARTISTICA MASCHILE E FEMMINILE ANNO 2013/2014 GINNASTICA ARTISTICA MASCHILE E FEMMINILE REGOLAMENTO: BIG TEAM - Programma rivolto a ginnaste/i principianti o che frequentano corsi di avviamento allo sport. - Questo programma di competizioni

Dettagli

PROGRAMMA DIDATTICO LIVELLI AVANZATI PER OPERATORI BENESSERE E DEL FITNESS

PROGRAMMA DIDATTICO LIVELLI AVANZATI PER OPERATORI BENESSERE E DEL FITNESS PROGRAMMA DIDATTICO LIVELLI AVANZATI PER OPERATORI BENESSERE E DEL FITNESS Livello Avanzato n.1 Il primo livello avanzato permette agli operatori del benessere di arricchire le capacità di approccio al

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO PROVINCIALE TRENTO D.T.R. Istruttore Chiara GIDIULI O.P.S.A.

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO PROVINCIALE TRENTO D.T.R. Istruttore Chiara GIDIULI O.P.S.A. Trento, 23/11/2011 CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO PROVINCIALE TRENTO D.T.R. Istruttore Chiara GIDIULI O.P.S.A. Operatori Polivalenti Salvataggio Acqua Cell. 338 6841536 Tel. 0464 508838 Fax 0464 508838

Dettagli

1 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER ISTRUTTORI DI FITNESS FUNZIONALE ANIF-CSI

1 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER ISTRUTTORI DI FITNESS FUNZIONALE ANIF-CSI 1 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER ISTRUTTORI DI FITNESS FUNZIONALE ANIF-CSI PREMESSA Ormai sono diversi anni che si parla di Functional Training e non esiste centro sportivo che non abbia in programma lezioni

Dettagli

Manuale di riabilitazione cardiologica

Manuale di riabilitazione cardiologica CARDIOLOGIA Manuale di riabilitazione cardiologica Divisione di Riabilitazione Cardiologica SAN RAFFAELE S.p.A. Divisione di Riabilitazione Cardiologica Manuale di Riabilitazione Cardiologica SAN RAFFAELE

Dettagli

Domenica 28 Giugno 2015 Asd Racing SC

Domenica 28 Giugno 2015 Asd Racing SC Spett.le Scuola Nuoto e Scuola Nuoto Pinnato Scuola Subacquea e Scuola di Apnea Istituto Scolastico FIN Salvamento, Fipsa Lazio sez Pinnato e didattica, Salvamento Genova, Cmas, ASI, ASC All'attne. Dei

Dettagli

I vizi del portamento e le posture corrette

I vizi del portamento e le posture corrette I vizi del portamento e le posture corrette Scienze Motorie Prof.ssa Marta Pippo I vizi del portamento 3 gradi di gravita : ATTEGGIAMENTO VIZIATO (nessuna alterazione osteo muscolare) PARAMORFISMO (alterazione

Dettagli

Forum Europeo delle Associazioni Sportive, Culturali e del Tempo Libero. Sezione Ginnastica Artistica Femminile

Forum Europeo delle Associazioni Sportive, Culturali e del Tempo Libero. Sezione Ginnastica Artistica Femminile Forum Europeo delle Associazioni Sportive, Culturali e del Tempo Libero Sezione Ginnastica Artistica Femminile In convenzione con: A.S.I. Alleanza Sportiva Italiana Settore Promozionale Agonistico TROFEO

Dettagli

MESOCICLO ARBITRI PERIODO AGONISTICO

MESOCICLO ARBITRI PERIODO AGONISTICO MESOCICLO ARBITRI PERIODO AGONISTICO (Modulo) 10' Corsa (Borg 2-3) Inserendo anche corsa laterale 5' Stretching Dinamico 5' Andature (Skip, Corsa, Calciata, Scivolamenti laterali ecc. 3x10m) 3x Allungo

Dettagli

L ALLENAMENTO DELLA FORZA NELLA PALLAVOLO FEMMINILE

L ALLENAMENTO DELLA FORZA NELLA PALLAVOLO FEMMINILE L ALLENAMENTO DELLA FORZA NELLA PALLAVOLO FEMMINILE Relatore: dott.. Massimo Viganò Indice della lezione Introduzione Aspetti fisiologici Modello prestazione forza nel volley Tecniche esecutive Progettazione

Dettagli

PROGRAMMA BASE PER ALLENAMENTO SALA ISOTONICA

PROGRAMMA BASE PER ALLENAMENTO SALA ISOTONICA FIPCF FEDERAZIONE ITALIANA PESISTICA E CULTURA FISICA PROGRAMMA BASE PER ALLENAMENTO SALA ISOTONICA PETTORALI PANCA PIANA APERTURE PANCA 30 SPALLE LENTO AVANTI ALZATE LATERALI ALZATE 90 GAMBE SQUAT AFFONDI

Dettagli

VADEMECUM PER L ATTIVITA FISICA A CASA ( tra faccende domestiche e attrezzi di fortuna)

VADEMECUM PER L ATTIVITA FISICA A CASA ( tra faccende domestiche e attrezzi di fortuna) NON SOLO PALESTRA... VADEMECUM PER L ATTIVITA FISICA A CASA ( tra faccende domestiche e attrezzi di fortuna) L attività vuole rendere consapevoli i ragazzi che l attività motoria può essere svolta anche

Dettagli

ESERCIZI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA MOBILITÀ ARTICOLARE E PER L ALLUNGAMENTO MUSCOLARE

ESERCIZI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA MOBILITÀ ARTICOLARE E PER L ALLUNGAMENTO MUSCOLARE ESERCIZI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA MOBILITÀ ARTICOLARE E PER L ALLUNGAMENTO MUSCOLARE ARTICOLAZIONI DELLA CAVIGLIA Flessioni del piede da stazione eretta con la punta su un rialzo o contro una parete

Dettagli

Il Minibasket e la preparazione atletica: obiettivi comuni per il miglioramento delle capacità del bambino

Il Minibasket e la preparazione atletica: obiettivi comuni per il miglioramento delle capacità del bambino Il Minibasket e la preparazione atletica: obiettivi comuni per il miglioramento delle capacità del bambino Il ruolo dell istruttore nel Minibasket è di fondamentale importanza in quanto deve migliorare

Dettagli

Dott. Franziskus Vendrame, Chinesiologo, Centro Kinesis, Conegliano ( TV )

Dott. Franziskus Vendrame, Chinesiologo, Centro Kinesis, Conegliano ( TV ) LA BIOMECCANICA DELLA CORSA E DELLA MARCIA Dott. Franziskus Vendrame, Chinesiologo, Centro Kinesis, Conegliano ( TV ) Analizzare l azione del trailrunner non è cosa semplice. Fondamentalmente perché non

Dettagli

PROGRAMMA DI ALLENAMENTO 2004-2005 DALLA 13^ ALLA 15^ SETTIMANA 2005 28 marzo 17 aprile 2005

PROGRAMMA DI ALLENAMENTO 2004-2005 DALLA 13^ ALLA 15^ SETTIMANA 2005 28 marzo 17 aprile 2005 PROGRAMMA DI ALLENAMENTO 2004-2005 DALLA 13^ ALLA 15^ SETTIMANA 2005 28 marzo 17 aprile 2005 CATEGORIE Junior Alta Specializzazione, femminile e maschile TABELLA DI CONTROLLO DEL CARICO DI ALLENAMENTO

Dettagli

Campionato Regionale H2O UISP Campania 2015

Campionato Regionale H2O UISP Campania 2015 Al Presidente UISP Regionale Campania Ai Comitati Territoriali UISP Al Responsabile del GAN Campania Alle Società affiliate Campionato Regionale H2O UISP Campania 2015 Marina di Camerota (SA) - 14 Giugno

Dettagli

Oggetto: Corso di Formazione per Maestri di Salvamento comprensivo di Attestato di Esecutore BLS-D. Bisceglie 29 aprile-4 maggio 2014.

Oggetto: Corso di Formazione per Maestri di Salvamento comprensivo di Attestato di Esecutore BLS-D. Bisceglie 29 aprile-4 maggio 2014. Sezione Salvamento Roma, 31 marzo 2014 Prot.n. 2014/SA/ac/3041 Ai Comitati Regionali e Provinciali della FIN Ai Fiduciari Regionali, Provinciali Locali di Salvamento TRASMISSIONE VIA MAIL Oggetto: Corso

Dettagli

Programma di riscaldamento, stretching e potenziamento della cuffia dei rotatori

Programma di riscaldamento, stretching e potenziamento della cuffia dei rotatori Programma di riscaldamento, stretching e potenziamento della cuffia dei rotatori a cura di Peppe Mele PREMESSE: Gli esercizi contenuti in questa dispensa, sono particolarmente indicati per gli atleti che

Dettagli

2015-2016. nuoto pallanuoto tuffi sincro aquagym canottaggio basket tennis running apnea lezioni private

2015-2016. nuoto pallanuoto tuffi sincro aquagym canottaggio basket tennis running apnea lezioni private Versione non definitiva Corsi adulti 2015-2016 nuoto pallanuoto tuffi sincro aquagym canottaggio basket tennis running apnea lezioni private Obiettivi e regolamento Obiettivi Tutti i nostri corsi sportivi

Dettagli

ARTROPROTESI TOTALE DEL GINOCCHIO

ARTROPROTESI TOTALE DEL GINOCCHIO 1 www.ortopediaweb.net ARTROPROTESI TOTALE DEL GINOCCHIO Le informazioni contenute in questo opuscolo rappresentano un aiuto per il corretto avvicinamento all intervento ed una guida alla riabilitazione

Dettagli

CONOSCERE LA PROPRIA SCHIENA

CONOSCERE LA PROPRIA SCHIENA Servizio di Recupero e Rieducazione Funzionale Tel. 030 3709750-Fax 030 3709403 COSCERE LA PROPRIA SCHIENA Come è fatta? È costituita da 24 ossa chiamate vertebre. La colonna vertebrale è suddivisa in

Dettagli

Preparazione atletica per squadre giovanili (Under 13 Under 15)

Preparazione atletica per squadre giovanili (Under 13 Under 15) Silvio Brovarone - Preparazione Atletica Giovanile 1 Preparazione atletica per squadre giovanili (Under 13 Under 15) Introduzione L obiettivo specifico di un programma di preparazione atletica nel settore

Dettagli

CONVENZIONE QUESTA SEGRETERIA PROVINCIALE HA STIPULATO UNA CONVENZIONE CON

CONVENZIONE QUESTA SEGRETERIA PROVINCIALE HA STIPULATO UNA CONVENZIONE CON CONVENZIONE QUESTA SEGRETERIA PROVINCIALE HA STIPULATO UNA CONVENZIONE CON La convenzione prevede le seguenti offerte. Alla convenzione si accede previa presentazione della tessera d iscrizione alla UGL

Dettagli

NUOTO NORME DI ATTUAZIONE E REGOLAMENTO TECNICO

NUOTO NORME DI ATTUAZIONE E REGOLAMENTO TECNICO NUOTO NORME DI ATTUAZIONE E REGOLAMENTO TECNICO Stagione Sportiva 2003/2004 Modalità di partecipazione: I prerequisiti per poter partecipare alle gare di nuoto per Disabili Intellettivi e Relazionali sono

Dettagli

PALINSESTO CORSI FITNESS PALESTRA

PALINSESTO CORSI FITNESS PALESTRA PALINSESTO CORSI FITNESS PALESTRA LUNEDI CIRCUIT TRAINING MARTEDI BODY MIND CARDIO& STRETCH 75 18.15 19.00 19.00 19.30 KICK BOXING (RAGAZZI) FIT BOXE 19.30 20.15 20.30 21.15 KICK BOXING MERCOLEDI 10.00

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

QUOTE ANNO SPORTIVO 2015-2016

QUOTE ANNO SPORTIVO 2015-2016 QUOTE ANNO SPORTIVO 2015-2016 Affiliazione Confsport Italia (comprensiva del tess.to del Presidente e di 2 Dirigenti) Riaffiliazione Confsport Italia (comprensiva del tess.to del Presidente e di 2 Dirigenti)

Dettagli

Settore Promozionale TROFEO GYM PRIME GARE

Settore Promozionale TROFEO GYM PRIME GARE Settore Promozionale TROFEO GYM PRIME GARE Il Trofeo Gym Prime Gare, a carattere regionale, è rivolto a tutte le ginnaste alle prime esperienze di gara e pertanto è riservato a coloro che non partecipano

Dettagli

PRINCIPI DI ALLENAMENTO SPORTIVO GIOVANILE. Imperia 20 maggio 2007 Carlo Izzo

PRINCIPI DI ALLENAMENTO SPORTIVO GIOVANILE. Imperia 20 maggio 2007 Carlo Izzo PRINCIPI DI ALLENAMENTO SPORTIVO GIOVANILE Imperia 20 maggio 2007 Carlo Izzo 1^FASE PUBERALE FEMMINE 11/12 13/14 1^FASE PUBERALE MASCHI 12/13 14/15 2^FASE PUBERALE FEMMINE 13/14 17/18 2^FASE PUBERALE MASCHI

Dettagli

ATTIVITÀ SPORTIVA 2014/2015 delle Sezioni G.R. G.A.F. G.A.M. G.G. DANZA

ATTIVITÀ SPORTIVA 2014/2015 delle Sezioni G.R. G.A.F. G.A.M. G.G. DANZA ATTIVITÀ SPORTIVA 2014/2015 delle Sezioni G.R. G.A.F. G.A.M. G.G. DANZA SETTORE GINNASTICA SEZIONE GINNASTICA RITMICA XXIV Campionato di Coreografia XVII Trofeo Internationalgym Trofeo Arcobaleno Arcobimbe

Dettagli

Movimento e fisioterapia

Movimento e fisioterapia Movimento e fisioterapia Spesso il primo sintomo della Malattia di Pompe è la debolezza dei muscoli utilizzati per camminare. È possibile che i bambini nel primo anno di età appaiano ipotonici o non siano

Dettagli

SUMMER VOLLEY CAMP 2012

SUMMER VOLLEY CAMP 2012 La FIPAV Comitato provinciale di Venezia organizza il SUMMER VOLLEY CAMP 2012 JESOLO E CAVALLINO - VENEZIA SUMMER VOLLEY CAMP 2012 Vacanza sportiva suddivisa in moduli settimanali nei mesi di Giugno e

Dettagli

sommario Conoscere il corpo umano il mio registro 4 Chi sono 4 Come sono 5 Prove di valutazione 8

sommario Conoscere il corpo umano il mio registro 4 Chi sono 4 Come sono 5 Prove di valutazione 8 sommario Conoscere il corpo umano il mio registro 4 Chi sono 4 Come sono 5 Prove di valutazione 8 SCHEDE di valutazione 22 Classe prima 22 Classe seconda 25 Classe terza 28 Prove di abilità motorie e sportive

Dettagli

QUOTE ANNO SPORTIVO 2014 2015

QUOTE ANNO SPORTIVO 2014 2015 QUOTE ANNO SPORTIVO 2014 2015 Affiliazione Confsport Italia (comprensiva del tess.to del Presidente e di 2 Dirigenti) Riaffiliazione Confsport Italia (comprensiva del tess.to del Presidente e di 2 Dirigenti)

Dettagli

Esercizi per il miglioramento della forza del calciatore: i balzi

Esercizi per il miglioramento della forza del calciatore: i balzi Area Fisico Motoria Giuseppe Trucchi Esercizi per il miglioramento della forza del calciatore: i balzi di Giuseppe Trucchi Tra le capacità fondamentali per un giocatore di calcio la forza occupa un posto

Dettagli

Verona, 14 Gennaio 2008. La Preparazione Fisica nel Rugby: Sport di Accelerazioni Ripetute

Verona, 14 Gennaio 2008. La Preparazione Fisica nel Rugby: Sport di Accelerazioni Ripetute Verona, 14 Gennaio 2008 La Preparazione Fisica nel Rugby: Sport di Accelerazioni Ripetute Verona, 14 Gennaio 2008 La Formazione del Giocatore Silvano Garbin L Allenamento Sportivo Processo pedagogico-educativo

Dettagli

Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale

Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale Ginnastica Artistica Femminile 2012/2013 Regolamento e Programma Tecnico 2 REGOLAMENTO NAZIONALE 1. Possono partecipare ai campionati ed alle manifestazioni

Dettagli

EMILIA-ROMAGNA Azienda Unità Sanitaria Locale di Rimini

EMILIA-ROMAGNA Azienda Unità Sanitaria Locale di Rimini 2007 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA Azienda Unità Sanitaria Locale di Rimini 101 SERVIZIO DI RECUPERO E RIABILITAZIONE FUNZIONALE Ospedale Ceccarini Riccione Direttore U.O. Dott. Riccardo

Dettagli

PROGETTO SCUOLA TENNIS

PROGETTO SCUOLA TENNIS PRESENTAZIONE II Cierrebiclub sorge in una vasta oasi verde, facilmente e rapidamente raggiungibile sia dal centro della città, sia dalle principali vie di comunicazione, anche con i mezzi pubblici. Il

Dettagli

MEdIcIna DeLLO SPORT & CHinesiTerapia

MEdIcIna DeLLO SPORT & CHinesiTerapia MEdIcIna DeLLO SPORT & CHinesiTerapia centro FISIOSPORT & CHinesiTerapia PREndersi cura della SALUTE Il Centro FisioSport è un punto di riferimento per valutare e preservare lo stato di salute ottimale

Dettagli

COME LAVORA L ALLENATORE DEI GIOVANI

COME LAVORA L ALLENATORE DEI GIOVANI COME LAVORA L ALLENATORE DEI GIOVANI PORTIERI di: DEFLORIO VITO Laureato in Scienze Motorie Preparatore dei Portieri INTRODUZIONE Questo lavoro e frutto della mia esperienza come allenatore dei giovani

Dettagli

Comitato Regionale Toscano

Comitato Regionale Toscano Comitato Regionale Toscano Calendario e Regolamento stagione invernale 2015/2016 CATEGORIA CAMPIONATI ASSOLUTI REGIONALI INVERNALI 5/6 Dicembre 2015 Livorno (piscina La Bastia) Sabato 5/12 pomeriggio 200SL

Dettagli

la palestra su misura

la palestra su misura STUFO DI CODE AGLI ATTREZZI? STUFO DI AMBIENTI AFFOLLATI? STUFO DI SENTIRTI SENZA UNA GUIDA? SE NON AMI LA PALESTRA TRADIZIONALE SCEGLI la palestra su misura scopri chi siamo Siamo la prima palestra su

Dettagli

INVITO - Sabato 14 marzo 2015 EDUCATIONAL GRATUITO PER INSEGNANTI

INVITO - Sabato 14 marzo 2015 EDUCATIONAL GRATUITO PER INSEGNANTI INVITO - Sabato 14 marzo 2015 EDUCATIONAL GRATUITO PER INSEGNANTI Formazione per docenti per l acquisizione di competenze e indicazioni metodologiche di realizzazione inclusiva dello sport per ragazzi

Dettagli