Personal Mastery Report

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Personal Mastery Report"

Transcript

1 Persona Mastery Report Profio base Esempio nome società Esempio dipartimento Esempio posizione avoro Mario Esempio 28 aprie 1

2 Report di Mario Esempio - 28 aprie 1 Indice 1 Persona Mastery Report 3 11 omprendere a struttura de Persona Mastery Report 3 12 La descrizione dei Grafici 13 I grafici 5 1 I grafici 6 2 aratteristiche comportamentai di Mario Esempio 7 21 osa copisce maggiormente di Mario? Nea ricerca di autoaffermazione Ne vautare e situazioni Ne perseguire gi obiettivi 9 3 Aegati Informazioni di base su persoog Persona Profie Breve descrizione de modeo John G Geier 13 3 Avvertenze 1 Business PLUS - HR Soutions & Services wwwbpusit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 0, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 2

3 Report di Mario Esempio - 28 aprie 1 1 Persona Mastery Report 11 omprendere a struttura de Persona Mastery Report I persoog Persona Mastery Report permette di rifettere su se stessi a fronte di determinate attività, ambienti e reazioni Le risposte fornite nea compiazione de questionario che portano a descrivere i comportamenti e a interpretari, possono essere uteriormente personaizzate da compiatore* e fornire un vaido aiuto per rifettere sue reazioni con i propri coaboratori, cienti, partner e famiiari I primo capitoo contiene una introduzione aa struttura de report, in particoare iustra e descrive i grafici I secondo capitoo descrive e diverse interpretazioni de comportamento in rapporto a ambiente osservato (focus) e fornisce informazioni sui fattori che motivano e persone a mettere in atto un particoare tipo di comportamento Descrive e strategie in base ae quai e persone agiscono per svogere attività e compiti, risovere probemi e convincere gi atri, inotre affronta aspetto fondamentae dee intenzioni Pone, inotre, attenzione sugi aspetti de cambiamento, de comportamento in situazioni di tensione, de confitto, nonchè come a persona può agire più efficacemente nea coaborazione e a cosa reagisce positivamente I persoog Persona Mastery Report focaizza a situazione attuae Si può identificare dove è necessario intervenire per cambiare Favorisce o sviuppo personae e a coaborazione con gi atri Le singoe interpretazioni contengono descrizioni e acuni esercizi per approfondire a conoscenza di se stessi Si suggerisce di confrontare e descrizioni de report con specifici esempi personai I persoog Mastery Report può essere considerato come una opportunità di diaogo con se stessi ne proprio percorso personae e avorativo e per sviuppare e riconoscere a megio a propria personaità Nota bene: i persoog Mastery Report permette di gettare e basi per una più approfondita conoscenza personae! *Personaizzare i proprio report significa utiizzaro per identificare e descrizioni nee quai ci si riconosce, evidenziare quee in cui non ci si riconosce o porre un punto di domanda su quee in cui non si ha a sicurezza di riconoscersi e sue quai si desidera ricevere un uteriore feedback In ta modo i Persona Mastery Report diventa uno strumento maggiormente personaizzato Business PLUS - HR Soutions & Services wwwbpusit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 0, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati 3 Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it)

4 Report di Mario Esempio - 28 aprie 1 12 La descrizione dei Grafici I persoog Persona Mastery Report può presentare da uno a grafici, a seconda dei questionari compiati Le descrizioni che seguono sono basate su questionario persoog Persona Profie e su questionario de Job Perception Inventory, se compiato Grafico I Sé Pubbico I sè pubbico (Grafico I) è 'immagine di sè che si proietta sugi atri E' ciò che si desidera che gi atri conoscano di noi Da un punto di vista più ampio, i sè pubbico si sviuppa come risposta ae aspettative atrui Esso continua ad evoversi perchè tende ad adattarsi ai cambiamenti richiesti da'ambiente Si possono avere diversi sè pubbici in base ae persone e ae situazioni con cui ci si confronta e che richiedono diversi modi di comportarsi I punteggi de Grafico I rispecchiano 'intensità di ognuno dei quattro fattori (D, I, S e ) ne concetto di sè pubbico Grafico I - Sè Pubbico % N ID Grafico II Sé Privato I sè privato (Grafico II) è 'essenza dei nostri pensieri, chi siamo e che cosa ci attendiamo da noi stessi Le convinzioni che sottostanno a sè privato - a nostro carattere - risentono dei sentimenti e dee emozioni e si sono formate assai presto nea nostra vita Nonostante 'importanza degi anni di formazione di base, continuiamo a seezionare e nostre convinzioni, convaidandone acune, cambiandone atre e rifiutandone atre ancora Grafico III Sè Risutante Le più recenti teorie dea personaità descrivono i concetto di sè risutante come i punto d'incontro tra a persona e 'ambiente I Grafico III rappresenta i punto d'incontro tra i Grafico I, ciò che a persona ritiene che 'ambiente sociae si aspetti e i Grafico II, e aspettative che abbiamo su noi stessi Grafico II - Sè Privato % N ID Grafico III - Sè Risutante % N ID Business PLUS - HR Soutions & Services wwwbpusit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 0, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it)

5 Report di Mario Esempio - 28 aprie 1 13 I grafici % Grafico I - Sè Pubbico % Grafico II - Sè Privato D I 1 2 S N ID Grafico III - Sè Risutante % N ID 0 N ID Business PLUS - HR Soutions & Services wwwbpusit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 0, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 5

6 Report di Mario Esempio - 28 aprie 1 1 I grafici 0 0 Grafico I - Sè Pubbico D I S Grafico II - Sè Privato D I S 0 Grafico III - Sè Risutante D I S Business PLUS - HR Soutions & Services wwwbpusit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 0, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 6

7 Report di Mario Esempio - 28 aprie 1 2 aratteristiche comportamentai di Mario Esempio 21 osa copisce maggiormente di Mario? Questa introduzione contiene e interpretazioni dei tre grafici e presenta una descrizione generae de comportamento di Mario % 0 N ID Grafico I - Sè Pubbico La seguente descrizione si basa sui comportamenti che Mario tende ad agire ne'attività ed è basata su concetto di sé pubbico Grafico 1 Mario eccee ne trasformare idee mediocri in idee vincenti attraverso a cooperazione con gi atri La sua caratteristica principae è di far sentire gi atri importanti; ha rispetto per 'impegno dee persone, dando particoare vaore ae competenze in aree speciaistiche Le sue decisioni vengono prese sua base de'esperienza e dei fatti concreti, considerando e persone come parte essenziae de'equazione Ne confronto con gi atri, fornisce a prova migiore de suo modo di pensare, approfondendo e oro opinioni e ricercando e approfondendo i fatti che permetteranno oro di seezionare 'utie da'inutie Socievoe e ansioso di piacere, Mario si aspetta o stesso tipo di atteggiamento dagi atri; e eventuai ed occasionai forme di rifiuto possono infuenzarne a sensibiità Mario vuoe raggiungere i successo facendo piuttosto che contempando I modo di agire e di fare e cose è caratterizzato da rifessione e adattabiità È supportivo ne dirigere gi atri e si aspetta risutati tangibii in cambio È in grado di adattare e risorse personai a una varietà di attività La sua sfera di interessi è più ampia rispetto ai suoi incarichi ed è costantemente in cerca di idee che abbiano un'appicazione concreta Potenziai ambiti di tensione di Mario nea coaborazione con atri Di seguito vengono descritti i punti fondamentai da considerare per ottimizzare a coaborazione I tre punti di tensione che sono aa base dea coaborazione efficace sono: individuaismo vs orientamento a gruppo, giudizio vs comprensione e fermezza vs coaborazione % 0 Grafico II - Sè Privato In reazione a modo con i quae ci si percepisce nea situazione di riferimento, i ricorso a uno piuttosto che a atro, può causare tensioni La focaizzazione uniaterae su un particoare comportamento può creare tensioni nea reazione coaborativa E importante creare equiibrio tra possibii punti di tensione e reagire fessibimente a quanto caratterizza un processo di coaborazione Di seguito si può eggere come i punti di tensione infuenzano autoaffermazione attraverso i confronto individuaismo vsorientamento a gruppo, a vautazione dee situazioni in termini di ciò che è giusto e ciò che è sbagiato attraverso i confronto tra giudizio vs comprensione e, infine, i corso d azione finaizzato agi obiettivi attraverso i punto di tensione fermezza vs coaborazione (Queste interpretazioni sono basate su grafico II) N ID Business PLUS - HR Soutions & Services wwwbpusit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 0, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 7

8 Report di Mario Esempio - 28 aprie Nea ricerca di autoaffermazione Nea ricerca di autoaffermazione, Mario rivoge preferibimente energie a'affermazione de team che non a'affermazione personae La sua autostima è pesantemente infuenzata da cosa gi atri pensano e dicono di ui Istintivamente è portato a avoro in team piuttosto che a avoro individuae Le attese degi atri assumono maggiore importanza dee proprie e gran parte dea sua iniziativa è diretta a soddisfare e a conquistare a fiducia degi atri Soitamente Mario sa conquistare a fiducia degi atri attraverso a pazienza e a coerenza; poichè considera una misura de proprio vaore i numero e a quaità dee persone che hanno fiducia in ui Sviuppa a propria singoarità e indipendenza, assume 'iniziativa; crea erca uno scopo comune; costruisce unità; trova significati condivisi; cerca reciprocità, coaborazione Individuaismo 212 Ne vautare e situazioni 32 % vs 68 % Orientam a Gruppo Ne vautare e situazioni, Mario tende maggiormente ad interessarsi dee ragioni dei comportamenti piuttosto che a giudicari Mario crede che una struttura formae di regoe e regoamenti fornisca una cornice essenziae ma non sufficiente a regoare e intense competizioni de'ambiente di avoro Istintivamente cerca nee reti di reazioni interpersonai 'assistenza ne capire cosa è giusto o sbagiato ortesia, educazione, onore e eatà sono essenziai erca, inotre, di combinare critiche e interessamento, prestando uguae attenzione a giudicare e persone attraverso e regoe e ad essere toerante per i oro errori Mario desidera infatti essere risouto ma comprensivo, corretto ma indugente Difende i diritti dee persone; ritiene e persone responsabii; appica eggi e regoe; ricompensa e punisce Aiuta gi atri; rafforza e reazioni; considera e circostanze; enfatizza; perdona Giudizio 5 % vs 55 % omprensione Business PLUS - HR Soutions & Services wwwbpusit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 0, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 8

9 Report di Mario Esempio - 28 aprie Ne perseguire gi obiettivi Ne perseguire gi obiettivi, Mario tende a tenere un comportamento più coaborativo che fermo Mario crede che assumersi a responsabiità di sviuppare, presentare e difendere un punto di vista ben informato sia propedeutico a vero avoro È convinto che i maggiori sforzi dovrebbero essere fatti per trovare un accordo tra una motitudine di opinioni personai Tende ad ascotare, a fare domande, a negoziare e cerca compromessi che vadano a vantaggio dea maggioranza Le persone apprezzano a sua sincerità e ammirano i suoi sforzi per ottenere consenso Afferma i ruoo; si esprime risoutamente; si rifà ai principi; supera gi ostacoi E' aperto; ascota e domanda; negozia; trova compromessi, raggiunge un accordo; mette in pratica Fermezza % vs % oaborazione Business PLUS - HR Soutions & Services wwwbpusit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 0, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 9

10 Report di Mario Esempio - 28 aprie 1 I comportamento di Mario ne'attuae situazione % 0 Grafico III - Sè Risutante I grafico III mostra i comportamento risutante ne'attuae situazione focaizzata e permette a rifessione individuae Descrizione basata su grafico III ISTRUZIONI: Personaizza i testo che segue: tra i comportamenti eencati scegi quei nei quai ti riconosci maggiormente rispetto aa situazione focaizzata N ID ome Mario si comporta ne'attuae situazione? Mario tende a: ercare risposte immediate e seguire fermamente a proprie inee di condotta, una vota ottenuta 'approvazione Voere che e cose siano stabiite e decise in partenza; evitare unghe discussioni, quando possibie Prevenire i probemi; tenere a minimo e compicazioni inattese; avorare per mantenere stabiità Essere più estroverso che introverso Mostrare cautea ne'esprimere opinioni contrarie fino a che non ritiene che sia i momento giusto Non arrabbiarsi facimente ma dimenticare gi affronti con difficotà Annota qui e tue considerazioni Business PLUS - HR Soutions & Services wwwbpusit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 0, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it)

11 Report di Mario Esempio - 28 aprie 1 3 Aegati 31 Informazioni di base su persoog Persona Profie Questo capitoo descrive i persoog Persona Profie I modeo descrittivo sviuppato da John Geier si basa su quattro dimensioni de comportamento D, I, S e dea persona Le informazioni riportate di seguito forniscono una prima panoramica dei fondamentai de modeo stesso e intera gamma dei profii I modeo persoog Persona Profie descrive i comportamento dea persona con obiettivo di comprendere megio i propri bisogni e quei degi atri Si basa su assunto che i comportamento dee persone è i prodotto dea combinazione di due importanti fattori: a percezione de ambiente e a risposta ad esso La percezione de'ambiente è prevaentemente: non favorevoe o Percezione de ambiente favorevoe? La risposta dea persona a'ambiente è prevaentemente di tipo: assertivo o non assertivo? Risposta a ambiente assertiva non-assertiva non-favorevoe Dominante (direttiva) 12 auto (corretiva) favorevoe Infuente (interattiva) 123 Stabie (supportiva) Business PLUS - HR Soutions & Services wwwbpusit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 0, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 11

12 Report di Mario Esempio - 28 aprie 1 32 Breve descrizione de modeo Sua base dea combinazione dei due fattori indicati ne paragrafo precedente, si possono deineare quattro tendenze comportamentai: e persone con uno stie Dominante agiscono e decidono Sono orientate aa risouzione dei probemi e a raggiungimento veoce dei risutati Le persone caratterizzate da uno stie Infuente sono aperte e comunicative Sono spinte a cercare di convincere e infuenzare gi atri Soitamente tendono ad esprimere i pensieri e sentimenti in maniera ottimistica Le persone con uno stie Stabie sono caratterizzate da comportamento coaborativo e prevedibie Sono spinte aa creazione di un ambiente equiibrato Sono soitamente pazienti, propense a'ascoto e tendono a concretizzare i programmi Le persone con uno stie auto sono discipinate e razionai Sono motivate a ricercare ati standard Voendo evitare i probemi, si affidano aa precisione e a'accuratezza Business PLUS - HR Soutions & Services wwwbpusit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 0, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 12

13 Report di Mario Esempio - 28 aprie 1 33 John G Geier John G Geier, PhD docente in numerose università degi USA tra cui quee de Wisconsin, de'arizona, de Michigan è stato anche Director of Behavioura Sciences of Minnesota University E' autore di numerose opere, veri e propri riferimenti ne settore dei sistemi di vautazione dee risorse umane, tra e quai Energetics of Personaity, areer fufiment, e Behavior Personaity Anaysis John Geier ha sviuppato i Persoog Personaity Factor Mode (D, I, S e ), sistema di sef- assessment, vero e proprio riferimento riconosciuto a iveo internazionae Le sue prime ricerche si sono basate sue teorie di Wiiam Mouton Marston ( ), partendo dae quai ha sviuppato una serie di sistemi diagnostici su base psicometrica Geier ha acquisito i diritti di riproduzione dee opere di Marston fondando nei primi anni sessanta a Performax, a prima società a commerciaizzare strumenti a base D, I, S e Aa fine degi anni settanta, Performax fu acquisita da arson ompany JGeier fondò aora i arson Learning enter diventandone i primo presidente e EO Successivamente per perfezionare e sviuppare uteriormente e ricerche sugi strumenti a base D, I, S e, con particoare riferimento ae appicazioni nee organizzazioni e ne mondo de avoro, ne 19 J Geier costituì a Geier Learning Systems Ha potuto così sviuppare con i suoi ricercatori una ampia gamma di strumenti di assessment basati su modeo D, I, S e, quai: i persoog Personaity Profie, i Job Perception Inventory, i Persona Mastery Report ed i sistema EIQ John Geier è una vera e propria autorità riconosciuta nei sistemi di assessment e continua con i suoi coaboratori a sviuppare strumenti e metodi Business PLUS - HR Soutions & Services wwwbpusit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 0, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 13

14 Report di Mario Esempio - 28 aprie 1 3 Avvertenze I programma ed i materiai scritti di accompagnamento, vengono forniti così come sono aa consegna senza garanzie di acun tipo L'intero rischio per quanto riguarda i contenuto, i risutati e i documenti derivati è a carico de'utiizzatore persoog GmbH, Geier Learning Internationa e gi autori, John G Geier e Dorothy E Downey, decinano ogni atra responsabiità, espressa o presunta, verso iniziative commerciai promosse per utiizzi particoari dei materiai scritti o stampatii In nessun caso persoog GmbH, Geier Learning Internationa e gi autori, John G Geier e Dorothy E Downey, potranno essere ritenuti responsabii per perdite di profitti o quasiasi atro danno commerciae, incuso e non imitato a speciai, fortuiti e conseguenti danni imputabii a'uso, anche improprio, di Internet e dei documenti, scritti e stampati derivati da questo prodotto, anche ne caso in cui persoog GmbH, Geier Learning Internationa e gi autori, John G Geier e Dorothy E Downey, siano stati edotti dea possibiità de verificarsi di tai eventi 0 di persoog GmbH Tutti i diritti riservati Versione originae di John G Geier PhD copyright assicurato per gi Stati Uniti d'america e per i Paesi stranieri Questa pubbicazione non può essere riprodotta o utiizzata per quasiasi scopo e con quasiasi mezzo eettronico, meccanico, incusa fotocopiatura, registrazione o atra forma di archiviazione per i reperimento di informazioni, senza formae e diretta autorizzazione scritta di persoog GmbH, PO Box 2628, D Remchingen/Germany e Emme Deta onsuting sr, Via Giardini 28, 112 Modena, Itaia Referente: Patrizia astei Business PLUS - HR Soutions & Services wwwbpusit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 0, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 1

Personal Mastery Report

Personal Mastery Report Persona Mastery Report Profio base Descrizione profii comportamentai Esempio nome società Esempio dipartimento Esempio posizione avoro Mario Esempio 18 ugio 14 Report di Mario Esempio - 18 ugio 14 Indice

Dettagli

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE ECONOMIA CULTURA SOLIDARIETÀ TERRITORIO SPORT PLEIADI N 62 - Semestrae - Aprie 2013 CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL Un mondo di vantaggi TECNOLOGIA PER IL CLIENTE Un offerta personaizzata CASTELLI ROMANI

Dettagli

ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20ll SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE

ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20ll SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20 SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE VALUTAZIONE ANNO DIPENDENTE: CATEGORIA: B (amministrativo)

Dettagli

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato Esente da imposte di boo e registro ex artt. 6-8 Legge 266/1991. Atto costitutivo de'associazione di voontariato ART. 1 - È costituita fra i suddetti comparenti 'associazione di voontariato costituita

Dettagli

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE Focus TU Articoo SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE di Fausto Di Tosto, primo tecnoogo, Sezione Impianti e apparecchiature eettriche - ISPESL

Dettagli

Guida alle applicazioni ESF Lexmark

Guida alle applicazioni ESF Lexmark Guida ae appicazioni ESF Lexmark Aiutate i vostri cienti a sfruttare a massimo e stampanti e e mutifunzione Lexmark abiitate per e souzioni Le appicazioni Lexmark sono state progettate per consentire ae

Dettagli

PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scolastico 2014-15

PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scolastico 2014-15 PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scoastico 2014-15 CORSO: DOCENTE COORDINATORE: DOCENTE SOSTEGNO: ASSISTENTE FISICA: 8 9 10 11 12 14 15 16 17 1. ORARIO DEFINITIVO DELLA CLASSE(in giao:orario

Dettagli

Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori

Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori Contenuto 1. Prefazione di Amanda Mackenzie OBE,Direttore Marketing e Comunicazione, Aviva pc. (p3) 2. Principai evidenze (p4) 3. CAS 2004 - uno sguardo

Dettagli

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm Isoamento termico Gamma di prodotti basso emissivi Pikington Pikington K Gass Pikington Optitherm Pikington Optitherm S3 Introduzione a vetro basso emissivo I vetro è uno dei materiai da costruzione più

Dettagli

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII Un modo migiore di avorare, attraverso un coinvogimento che iberi energie, capacità e potenziaità per a crescita dea motivazione, dea partecipazione e dea

Dettagli

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm Isoamento termico Gamma di prodotti basso emissivi Pikington Pikington K Gass Pikington Optitherm Pikington Optitherm S3 Introduzione a vetro basso emissivo I vetro è uno dei materiai da costruzione più

Dettagli

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II Risouzione di travature reticoari iperstatiche co metodo dee forze ompemento aa ezione 3/50: I metodo dee forze II sercizio. er a travatura reticoare sotto riportata, determinare gi sforzo nee aste che

Dettagli

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012 ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO STATALE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Istituto Statae d Istruzione Superiore Vincenzo Manzini di San Daniee de Friui Piazza IV Novembre 33038 SAN DANIELE DEL FRIULI (prov. di Udine)

Dettagli

Sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001. (edizione 2015)

Sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001. (edizione 2015) Sistemi di gestione per a quaità UNI EN ISO 9001 (edizione 2015) 1 4) CONTESTO DELL'ORGANIZZAZIONE 4.1 Comprendere 'organizzazione e i suo contesto L'organizzazione deve determinare i fattori esterni ed

Dettagli

Contenuti. Espresso 1 8. Espresso 2 23. Prefazione 4. Indice delle attività 6. Materiale fotocopiabile 37. Soluzioni 91

Contenuti. Espresso 1 8. Espresso 2 23. Prefazione 4. Indice delle attività 6. Materiale fotocopiabile 37. Soluzioni 91 Contenuti Prefazione 4 Indice dee attività 6 Espresso 1 8 Espresso 2 23 Materiae fotocopiabie 37 Souzioni 91 3 Prefazione Le attività presentate in questo voume offrono agi insegnanti nuovi spunti per

Dettagli

Guida alla gestione d'impresa. Governare un'impresa

Guida alla gestione d'impresa. Governare un'impresa Guida aa gestione d'impresa Governare un'impresa Edizione 2010 Copyright 2010 Berardino & Partners S.r.. Via Morosini 19 10128 Torino Diritti di riproduzione, con quasiasi mezzo, concessi aa Camera di

Dettagli

FAX Canon B230C FAX Canon B210C. Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuale per l utente

FAX Canon B230C FAX Canon B210C. Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuale per l utente FAX Canon B230C FAX Canon B210C Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuae per utente Copyright 1999 Canon, Inc. Tutti i diritti riservati. Non è consentito riprodurre i presente manuae in acuna forma, competa

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 PROVINCIA DI ASTI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 OGGETTO APPROVAZIONE REGOLAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE 20/62 L anno duemiasei i giorno trenta de

Dettagli

E ANTROPOLOGIA ESISTENZIALE Anno accademico 2015-16

E ANTROPOLOGIA ESISTENZIALE Anno accademico 2015-16 COME RAGGIUNGERE L ATENEO n In treno Da stazione Termini, prendere i treno direzione Civitavecchia e scendere a stazione Aureia. Proseguire a piedi per un breve tratto fino ad arrivare in via de Bazo e

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI INFORMAZIONI GENERALI SEDE Ergife Paace Hote Roma Via Aureia, 619-00165 ROMA Come raggiungere a sede IN AEREO: Da Aeroporto Internazionae Leonardo da Vinci di Fiumicino a km.25 taxi treno Fiumicino/Roma

Dettagli

La bonifica dei siti contaminati è un tema sul quale, da diversi anni, si confrontano soggetti

La bonifica dei siti contaminati è un tema sul quale, da diversi anni, si confrontano soggetti Tra i tanti, acque di fada e terre e rocce, MISE e Conferenza dei Servizi Bonifiche in siti produttivi: quai gi aspetti più critici? La bonifica dei siti contaminati è un tema su quae, da diversi anni,

Dettagli

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE di Fausto Di Tosto dipartimento Certificazione e Conformità dei Prodotti e Impianti INAIL, ex ISPESL Osservatorio a cura de Ufficio Reazioni

Dettagli

Il Preposto. Stress da lavoro correlato, gestanti, sicurezza negli uffici. Materiale didattico per la formazione dei Preposti

Il Preposto. Stress da lavoro correlato, gestanti, sicurezza negli uffici. Materiale didattico per la formazione dei Preposti Materiae didattico per a formazione dei Preposti I Preposto Stress da avoro correato, gestanti, sicurezza negi uffici Cutura dea sicurezza patrimonio comune de mondo de avoro: impresa, avoratori e parti

Dettagli

CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE.

CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE. Lavori Pubbici Urbanistica Ecoogia e Ambiente Ediizia Privata Moniga de Garda, ì 28/09/2015 CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE. IL RESPONSABILE DELL'AREA

Dettagli

LA LEADERSHIP ARCHETIPALE. Pagina 5. Pagina 7. Pagina 3. Consulenza Formazione Coaching. Numero 2 - Marzo/Aprile 2013

LA LEADERSHIP ARCHETIPALE. Pagina 5. Pagina 7. Pagina 3. Consulenza Formazione Coaching. Numero 2 - Marzo/Aprile 2013 Pioe Numero 2 - Marzo/Aprie 2013 Consuenza Formazione Coaching LA LEADERSHIP ARCHETIPALE Quae è a distinzione tra un eader e un manager? Leader si nasce o si diventa? I tema dea eadership da sempre affascina

Dettagli

persolog Employee Integrative System

persolog Employee Integrative System persolog Employee Integrative System Quick Scan Report Progetto: persologit Azienda: persolog Unità organizzativa: IT Posizione: Project Manager Benchmarker: Mr. Benchmarker Compilatore: Max Doe Data:

Dettagli

Lexmark Print Management

Lexmark Print Management Lexmark Print Management Ottimizzate a stampa in rete e create un vantaggio informativo con una souzione di gestione dee stampe che potrete impementare in sede o attraverso coud. Riascio stampe sicuro

Dettagli

Le pensioni dal 1 gennaio 2014

Le pensioni dal 1 gennaio 2014 Argomento A cura deo Spi-Cgi de Emiia-Romagna n. 1 gennaio 2014 Le pensioni da 1 gennaio 2014 Perequazione automatica 2014 pensioni, assegni e indennità civii assistenziai importo aggiuntivo per anno 2013

Dettagli

Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiliare

Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiliare Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiiare Convenzione fra 'Amministrazione provinciae di Pistoia e a PROD. 84 di Pistoia (PT) ai sensi de'art. 5 Legge 381191 e S. di puizia dei

Dettagli

RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO

RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO RSU eezioni de 3-4-5 marzo 2015 3 Caendario e tempistica dee procedure eettorai e termine per e adesioni 13 gennaio 2015 annuncio

Dettagli

PERSONAL MASTERY REPORT Profilo comportamentale sintetico - Versione B

PERSONAL MASTERY REPORT Profilo comportamentale sintetico - Versione B PERSONAL MASTERY REPORT Profilo comportamentale sintetico - Versione B Bianca Rossi Focus: lavoro 5 luglio 2010/it persolog-italy EmmeDelta Group Indice 1 Personal Mastery Report 2 1.1 Comprendere la struttura

Dettagli

Giovani e NEET in Europa: primi risultati

Giovani e NEET in Europa: primi risultati Fondazione europea per i migioramento dee condizioni di vita e di avoro Giovani e NEET in Europa: primi risutati > Sintesi < Se i giovani non hanno sempre ragione, a società che i ignora e i emargina ha

Dettagli

Domande e risposte inerenti il cambio di piano della Cassa pensione Novartis

Domande e risposte inerenti il cambio di piano della Cassa pensione Novartis CASSA PENSIONE NOvArtIS basiea, giugno 2010 Domande e risposte inerenti i cambio di piano dea Cassa pensione Novartis 1 Domande generai... 3 1.01 Quai sono e differenze principai tra i primato di prestazioni

Dettagli

Lexmark Solutions Platform: soluzioni software

Lexmark Solutions Platform: soluzioni software Lexmark Soutions Patform Lexmark Soutions Patform: souzioni software Lexmark Soutions Patform è i framework d appicazione creato e sviuppato da Lexmark per fornire efficienti e accessibii souzioni software

Dettagli

Insiemi e funzioni CAPITOLO 1 1. GLI INSIEMI CON DERIVE. Come creare un insieme

Insiemi e funzioni CAPITOLO 1 1. GLI INSIEMI CON DERIVE. Come creare un insieme CAPITOLO 1 Insiemi e funzioni 1. GLI INSIEMI CON DERIVE Come creare un insieme I modo piuá sempice per creare un insieme con Derive eá queo di eencare i suoi eementi racchiudendoi a'interno di una coppia

Dettagli

74 Quadro RF. Unico 2009 Società di capitali ed enti commerciali

74 Quadro RF. Unico 2009 Società di capitali ed enti commerciali 74 Per i beni mobii registrati, con costo ammortizzabie ai fini fiscai in un periodo non inferiore a dieci anni, a cui utiizzazione richieda un equipaggio di ameno sei persone, quaora siano concessi in

Dettagli

La Carta della statistica pubblica svizzera

La Carta della statistica pubblica svizzera La Carta dea statistica pubbica svizzera Fritz Faser, Ufficio di statistica de Canton Argovia La Carta I frontaieri I 24 maggio 2002 a Conferenza svizzera degi uffici regionai di statistica (CORSTAT) ha

Dettagli

Le grandi imprese. nascono da piccole opportunita...

Le grandi imprese. nascono da piccole opportunita... Le grandi imprese nascono da piccoe opportunita... CHI SIAMO Direzione Lavoro è una Società speciaizzata in Ricerca & Seezione, Formazione e Gestione Risorse Umane. Nasce da unione di un gruppo di professionisti

Dettagli

Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento vuol dire contemplare una

Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento vuol dire contemplare una Articoo In arrivo una nuova norma per a quaificazione dee imprese Le procedure di avoro per garantire a sicurezza negi ambienti confinati Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento

Dettagli

SETTORE : AMBIENTE. DETERMINAZIONE N. 0 s-- DEL '2.3 GEN. 2015

SETTORE : AMBIENTE. DETERMINAZIONE N. 0 s-- DEL '2.3 GEN. 2015 CITTÀ DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoi ) SETTORE AMBIENTE Via De Turris n.16 "Paazzo S.Anna" Te. 081 3900212 Fax 081 39005382 PEC: ambiente.stabia@asmepec.it SETTORE : AMBIENTE DETERMINAZIONE

Dettagli

G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE -~ ' UNIVERSITÀ AREA AFFARI GENERAU mtuzionali E LEGAU Ufficio Ediizia Universitaria e Contratti prot SòeaA dei cd?;\ o:t..wx::. G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ART, -OGGETTO, 1. L'Università

Dettagli

Pilkington Optilam Pilkington Optiphon Linee guida per l utilizzo

Pilkington Optilam Pilkington Optiphon Linee guida per l utilizzo Pikington Optiam Pikington Optiphon Linee guida per utiizzo Pikington Optiam Pikington Optiphon Introduzione I vetro stratificato è prodotto assembando due o più astre di vetro foat con uno o più intercaari.

Dettagli

U.N.I.T.A.L.S.I. REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO ELETTORALE

U.N.I.T.A.L.S.I. REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO ELETTORALE U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionae Itaiana Trasporto Ammaati a Lourdes e Santuari Internazionai REGOLAMENTO GENERALE * * * * REGOLAMENTO ELETTORALE * * * * SECONDA EDIZIONE INDICE GENERALE PREFAZIONE ALLA

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO 1tEGIONiì CAABR ~~~."fscoastico Regionae ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLE DELL'INFANZIA, PRIMARIE, SECONDARIE DI 1 GRADO DI AMENDOLARA, ORIOLO E ROSETO CAPO SPULICO Via Roma, 1-87071- AMENDOLARA (CS) I PROT.

Dettagli

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO Newsetter n.7 - (1/2014) CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO presente numero dea newsetter dea Cassa iustra una rapida situazione de andamento de

Dettagli

FASCICOLO 1. fondazione CENTRO DI ORIENTAMENTO Alessandria

FASCICOLO 1. fondazione CENTRO DI ORIENTAMENTO Alessandria FASCICOLO 1 fondazione CENTRO DI ORIENTAMENTO Aessandria INDICE Introduzione Capitoo I. I bambino nea scuoa eementare 1. Che cosa avviene su piano fisico-motorio? 2. Come si sviuppano inteigenza e i pensiero?

Dettagli

Costi del ciclo di vita (LCC) dei sistemi di pompaggio per le acque reflue

Costi del ciclo di vita (LCC) dei sistemi di pompaggio per le acque reflue WHITE PAPER Costi de cico di vita (LCC) dei sistemi di pompaggio per e acque refue Giugno 215. Costi de cico di vita (LCC) dei sistemi di pompaggio per e acque refue Questo white paper si prefigge o scopo

Dettagli

U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali STATUTO

U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali STATUTO U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionae Itaiana Trasporto Ammaati a Lourdes e Santuari Internazionai STATUTO INDICE PRESENTAZIONE...pag. 5 APPROVAZIONE CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA...pag. 7 CAPO PRIMO: PRINCIPI...pag.

Dettagli

Come fare un orto o un giardino condiviso

Come fare un orto o un giardino condiviso Come fare un orto o un giardino condiviso Guida pratica per cominciare Zappata Romana studiouap COLOPHON Testi e grafica studiouap Sivia Cioi Luca D Eusebio Andrea Mangoni con aiuto di Annaisa Abbondanza

Dettagli

Le imprese agrituristiche e gli alberghi diffusi per la competitività della Destinazione Italia

Le imprese agrituristiche e gli alberghi diffusi per la competitività della Destinazione Italia Le imprese agrituristiche e gi aberghi diffusi per a competitività dea Destinazione Itaia MARCO VALERI Sintesi de avoro Obiettivi Obiettivo de avoro è evidenziare i ruoo di formue di business ricettivo

Dettagli

DIVERSITY MANAGEMENT LAB

DIVERSITY MANAGEMENT LAB MianO itay EMPOWER YOUR knowedge DIVERSITY MANAGEMENT LAB MAppARE, condividere, AGIRE 2015 sdabocconi.it/diversity Mappare, condividere, agire: un percorso in tre tappe per far crescere azienda su fronte

Dettagli

tni. 1994-2002 Costituzione istituto A. Cleopatra - -' Istituto di formazione professionale aut. Reg. Campania LR. 19/87 1

tni. 1994-2002 Costituzione istituto A. Cleopatra - -' Istituto di formazione professionale aut. Reg. Campania LR. 19/87 1 Curricuum Vitae : Europass i! Informazioni personai ; Nome(i) Cognome(i) ; Antonio Ceopatra ndirizzo(i)! -Pomigiano darco Na!-..:=-- Teefono(i) i~ Ceuare i_.swii-.._. E-mai i "p L 1: &Hbffi Qiìijit Codice

Dettagli

La solarità nelle varie zone italiane per il fotovoltaico

La solarità nelle varie zone italiane per il fotovoltaico Energia e Ambiente La soarità nee varie zone itaiane per i fotovotaico Modena 5 marzo 2008 Gianni Leanza Energia e Ambiente QUANTA ENERGIA ARRIVA DAL SOLE? Da Soe, si iberano enormi quantità di energia

Dettagli

Windows. Per il Servizio assistenza clienti mondiale di ArcSoft Inc. contattare:

Windows. Per il Servizio assistenza clienti mondiale di ArcSoft Inc. contattare: Windows Per i Servizio assistenza cienti mondiae di ArcSoft Inc. contattare: Nord America 46601 Fremont Bvd. Fremont, CA 94538 Te: 1-510-440-9901 Fax: 1-510-440-1270 Website: www.arcsoft.com Emai: feedback@arcsoft.com

Dettagli

COMUNE DI SPINO D ADDA LISTA PROGETTO PER SPINO PAOLO RICCABONI SINDACO PAOLO RICCABONI SINDACO. ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011

COMUNE DI SPINO D ADDA LISTA PROGETTO PER SPINO PAOLO RICCABONI SINDACO PAOLO RICCABONI SINDACO. ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011 COMUNE DI SPINO D ADDA ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011 LISTA PROGETTO PER SPINO Disponibiità a servizio Metteremo i singoi cittadini e a coettività a primo posto quai destinatari de nostro avoro. Tutti

Dettagli

Provincia di Terni DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Repertorio Generale delle Determinazioni dirigenziali n. 114 del 27/02/2015

Provincia di Terni DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Repertorio Generale delle Determinazioni dirigenziali n. 114 del 27/02/2015 Tit. SETTRE: DIRIGENTE: SERVIZI: Ambiente e Difesa de Suoo Arch. Donatea Venti Gestione amm.va contabie Repertorio U.. dee determinazioni dirigenziai n. 2 de 26/01/2015 GGETT: Piano di Azione Ambientae

Dettagli

SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI

SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI La sicurezza ne azienda agricoa e nei cantieri forestai Le opportunità per i dottori agronomi e forestai SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI Prof. Danio MONARCA Art. 26 Obbighi connessi ai contratti

Dettagli

Children in Crisis Italy

Children in Crisis Italy Chidren in Crisis Itay Istruzione per i bambini piu indifesi a mondo Chidren in Crisis Itay è un associazione non profit (Onus), fondata in Itaia ne 1999 ed originariamente ne Regno Unito ne 1993, per

Dettagli

SEZIONE 1 INTRODUZIONE

SEZIONE 1 INTRODUZIONE SEZIONE 1 INTRODUZIONE Sezione 1 INTRODUZIONE Gi argomenti trattati in questa sezione sono Veicoi commerciai Cassi, autorizzazioni e imitazioni dea patente di guida per uso commerciae Requisiti per a patente

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 5 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 5 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... VOLUME 2 CAPITOLO 5 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE LA POPOLAZIONE 1. Paroe per capire Aa fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: popoazione... uogo di provenienza... immigrato...

Dettagli

Elementi di modellazione e programmazione di contenuti digitali

Elementi di modellazione e programmazione di contenuti digitali Eementi di modeazione e programmazione di contenuti digitai Corso di Laurea Magistrae in Metodoogie informatiche per e discipine umanistiche Ing. Michea Paoucci Department of Systems and Informatics University

Dettagli

COMUNE DI OSILO Provincia di Sassari Via Sanna Tolu, n.30 07033 Osilo T el. 079 3242211-3242200 - 324221 O - Fax 079 3242245

COMUNE DI OSILO Provincia di Sassari Via Sanna Tolu, n.30 07033 Osilo T el. 079 3242211-3242200 - 324221 O - Fax 079 3242245 COMUNE DI OSILO Provincia di Sassari Via Sanna Tou, n.30 07033 Osio T e. 079 32422-3242200 - 32422 O - Fax 079 3242245 I presente documento, inviato via Pec agi indirizzi Pec dei Comuni e Provincia sottoindicati

Dettagli

Determinazione nr. 3 -i del 21 APR. 20!4

Determinazione nr. 3 -i del 21 APR. 20!4 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA AMBITO 27 egge 328/00 Determinazione nr. 3 -i de 21 APR. 20!4 N 3't L; de Registro Generae de 2 3 APR. 2014 Oggetto: Tirocinante Di Maio Serena : autorizzazione ad effettuare

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale Ufficio 4

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale Ufficio 4 Ministero de struzione, de Università e dea Ricerca Ufficio Scoastico Regionae per a Sardegna Direzione Generae Ufficio 4 AOODRSA.REG.UFF. prot. n. 7373 Cagiari, 9 maggio 206 Ai Dirigenti Scoastici Direzioni

Dettagli

Emissione imposte di circolazione e di navigazione 2012

Emissione imposte di circolazione e di navigazione 2012 Sezione dea circoazione, Camorino 1 Emissione imposte di circoazione e di navigazione 2012 L importo totae fatturato per anno 2012 è di: Frs. 120'788'224.-- Così suddiviso: imposte di circoazione Frs.

Dettagli

Eccezionali prestazioni a colori per il vostro gruppo di lavoro. Stampante multifunzione a colori Lexmark serie X950

Eccezionali prestazioni a colori per il vostro gruppo di lavoro. Stampante multifunzione a colori Lexmark serie X950 Stampante mutifunzione a coori Lexmark serie X950 Eccezionai prestazioni a coori per i vostro gruppo di avoro Serie Lexmark X950 Ottimizzate ambiente di avoro de vostro ufficio e aumentate a produttività

Dettagli

PesaroS.r.l. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO

PesaroS.r.l. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO PesaroS.r.. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO 2014 Gentie Ciente, La Buoneria Pesaro S.r.. è ieta di mettere a Vostra disposizione edizione riveduta e aggiornata de Cataogo/Listino generae dei nostri prodotti.

Dettagli

~~~(!?d;ne Jf/~~. @rouffu.~~.e @r~.j~

~~~(!?d;ne Jf/~~. @rouffu.~~.e @r~.j~ ~~~(!?d;ne Jf/~~ @rouffu~~e @r~j~ Jt~U&?o r~/if:~/m::u r 96~"g~ 96ur: n o ~ 30110/2009 4228/2009 AS/amp Ai Sigri Presidenti degi Ordini Provinciai dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestai Ai Sigri Presidenti

Dettagli

QUADRI ELETTRICI BT: GARANTIRE LA SICUREZZA CON LA CONFORMITÀ ALLA NORMATIVA TECNICA

QUADRI ELETTRICI BT: GARANTIRE LA SICUREZZA CON LA CONFORMITÀ ALLA NORMATIVA TECNICA Osservatorio CEI Articoo QUADRI ELETTRICI BT: GARANTIRE LA SICUREZZA CON LA CONFORMITÀ ALLA NORMATIVA TECNICA di Cristina Timò diret tecnico - CEI Angeo Baggini membro comitato - CEI Con i 2012 i periodo

Dettagli

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale delle Risorse Materiali, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale delle Risorse Materiali, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I MOD. 40/255 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generae dee Risorse Materiai, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I LETTERA CIRCOLARE Ai Proweditori Regionai LORO SEDI AUfficio

Dettagli

Controllo della temperatura. Per tutte le vostre esigenze.

Controllo della temperatura. Per tutte le vostre esigenze. Controo dea temperatura. Per tutte e vostre esigenze. Termoregoatori REGLOPLAS. Controo dea temperatura. Intuitivo. Affidabie. I nostri nuovi prodotti 5 Nuove tecnoogie in uso 7 Souzioni individuai per

Dettagli

ENERGYMETER MID U1281/U1289/U1381/U1387/U1389 Contatori elettronici di energia attiva e reattiva

ENERGYMETER MID U1281/U1289/U1381/U1387/U1389 Contatori elettronici di energia attiva e reattiva 3-349-617-10 10/12.14 Contatore di energia eettrica per sistemi a 2, 3, 4 fii con inserzione diretta 65 A o tramite TA 1 A, 5 A Casse di accuratezza B per uso industriae e commerciae nonché per esigenze

Dettagli

Guida all uso 3283. Cenni su questo manuale. Indice. Guida generale. Indicazione dell ora. Cronometro MO1106-IA

Guida all uso 3283. Cenni su questo manuale. Indice. Guida generale. Indicazione dell ora. Cronometro MO1106-IA MO1106-IA Guida a uso 3283 Cenni su questo manuae (Luce) A seconda de modeo di oroogio, a visuaizzazione de testo appare sotto forma di caratteri scuri su sfondo chiaro o sotto forma di caratteri chiari

Dettagli

Sicurezza dei pazienti e Gestione del Rischio clinico: la Qualità dell assistenza farmaceutica

Sicurezza dei pazienti e Gestione del Rischio clinico: la Qualità dell assistenza farmaceutica Ministero dea Saute Federazione Ordini Farmacisti Itaiani (FOFI) Società Itaiana di Farmacia Ospedaiera e dei Servizi farmaceutici dee Aziende sanitarie (SIFO) Sicurezza dei pazienti e Gestione de Rischio

Dettagli

Stampa elegante. Colore brillante. Stampante a colori Lexmark C950de

Stampa elegante. Colore brillante. Stampante a colori Lexmark C950de Stampante a coori Lexmark C950de Stampa eegante. Coore briante Stampante a coori Lexmark C950de Progettata per gruppi di avoro, a stampante Lexmark C950de offre stampa a coori A3 di quaità professionae,

Dettagli

Assicurazione Infortuni Cumulativa

Assicurazione Infortuni Cumulativa FS FMV ontratto di ssicurazione de amo Danni ssicurazione nfortuni umuativa presente Fascicoo nformativo contiene: nformativa ex art.13 de D.gs.196 de 30/6/2003 ota nformativa Gossario ondizioni di Poizza

Dettagli

Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionali a colori

Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionali a colori Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionai a coori La nuova generazione dea stampa aziendae. La serie OfficeEdge è una nuova categoria di dispositivi progettata con componenti professionai

Dettagli

Carta dei Servizi. nostro IMPEGNO con VOI. Centri diurni

Carta dei Servizi. nostro IMPEGNO con VOI. Centri diurni MPEGNO con VO Centri diurni Reaizzazione Azienda Servizi aa Persona RETE - Reggio Emiia Terza Età Coordinamento e redazione Settore Reazioni stituzionai e Quaità Progetto grafico Studio dana - comunicazione

Dettagli

PesaroS.r.l. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO

PesaroS.r.l. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO PesaroS.r.. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO 2014 Gentie Ciente, La Buoneria Pesaro S.r.. è ieta di mettere a Vostra disposizione edizione riveduta e aggiornata de Cataogo/Listino generae dei nostri prodotti.

Dettagli

la newsletter per l insegnante di storia marzo 2012 Numero 50 PERLASTORIA Progetto Storia 2012

la newsletter per l insegnante di storia marzo 2012 Numero 50 PERLASTORIA Progetto Storia 2012 a newsetter per insegnante di storia marzo 2012 Numero 50 PERLA mai Strumenti e proposte per i avoro in casse e aggiornamento In base ae nuove Indicazioni nazionai e Linee guida Progetto Storia 2012 Edizioni

Dettagli

D.M. 23 LUGLIO 2009 E ASCENSORI: PIÙ SICUREZZA PER LE INSTALLAZIONI ANTE D.P.R. N. 162/1999

D.M. 23 LUGLIO 2009 E ASCENSORI: PIÙ SICUREZZA PER LE INSTALLAZIONI ANTE D.P.R. N. 162/1999 D.M. 23 LUGLIO 2009 E ASCENSORI: PIÙ SICUREZZA PER LE INSTALLAZIONI ANTE D.P.R. N. 162/1999 di Laura Tomassini Dipartimento Tecnoogie di Sicurezza ISPESL Osservatorio a cura de Ufficio Reazioni con i Pubbico

Dettagli

LA CONTRAFFAZIONE DI PRODOTTI DI ARREDAMENTO, APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE, FINITURE DI LEGNO (FINESTRE, PAVIMENTI, PORTE, SCALE) e DESIGN

LA CONTRAFFAZIONE DI PRODOTTI DI ARREDAMENTO, APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE, FINITURE DI LEGNO (FINESTRE, PAVIMENTI, PORTE, SCALE) e DESIGN LA CONTRAFFAZIONE DI PRODOTTI DI ARREDAMENTO, APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE, FINITURE DI LEGNO (FINESTRE, PAVIMENTI, PORTE, SCALE) e DESIGN VADEMECUM PER IL CONSUMATORE IO SONO, IO SCELGO SOLO Conoscere

Dettagli

Il Direttore Generale Decreto Rep. n. 537 Anno 2015

Il Direttore Generale Decreto Rep. n. 537 Anno 2015 I irettore Generae ereto Rep. n. 537 Anno 2015 Prot. n. 41334 VISTO i ereto de irettore Generae de 26 febbraio 2015 n. 344 prot n. 25649 on i quae sono state approvate e Linee Guida per a riorganizzazione

Dettagli

Speciale Reggio Emilia

Speciale Reggio Emilia A cura deo Spi-Cgi de Emiia-Romagna Speciae Reggio Emiia donne & diritti articoo 18 biancio sociae fratei cervi amore In primo piano I Diritti dea Cgi e i rovesci di Monti h Maurizio Fabbri Segretario

Dettagli

BANDO DI GARA D' APPALTO. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale Dipartimento

BANDO DI GARA D' APPALTO. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale Dipartimento , ROMA CAPTALE '21M~ BANDO D GARA D' APPALTO SEZONE ) AMMNSTRAZONE AGGUDCATRCE. N PUBBLCAZONE DAL~...1:Jj~jM.~ A L _.2 /~L-MZ: = 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitae Dipartimento

Dettagli

BANCA POPOLARE FRIULADRIA ALLEGATO DELL'ACCORDO 17 MARZO 201 0 COSTITUZIONE DELLA RAPPRESENTANZA DEI LAVORATORI PER SICUREZZA IN FRIULADRIA

BANCA POPOLARE FRIULADRIA ALLEGATO DELL'ACCORDO 17 MARZO 201 0 COSTITUZIONE DELLA RAPPRESENTANZA DEI LAVORATORI PER SICUREZZA IN FRIULADRIA REGOLAMENTO PER L'ELEZIONE DEI RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA E LA SALUTE SUI LUOGHI DI LAVORO ("RRLLSS") BANCA POPOLARE FRIULADRIA SPA (aegato a'accordo 17 marzo 2010) Art 1 - INDRIONE

Dettagli

Domande e risposte inerenti il cambio di piano della Cassa pensione Novartis

Domande e risposte inerenti il cambio di piano della Cassa pensione Novartis CASSA PENSIONE NOvArtIS basiea, OttObrE 2010 Domande e risposte inerenti i cambio di piano dea Cassa pensione Novartis 1 Domande generai... 3 1.01 Quai sono e differenze principai tra i primato di prestazioni

Dettagli

Prof. M. Giampietro Dott.sa M. Ballesio Dott. I. Bertini. Dott. E.Paolini. Tirrenia, 09/12/2011

Prof. M. Giampietro Dott.sa M. Ballesio Dott. I. Bertini. Dott. E.Paolini. Tirrenia, 09/12/2011 Prof. M. Giampietro Dott.sa M. Baesio Dott. I. Bertini Dott sa E.Ebner Dott.sa E Ebner Dott. E.Paoini Tirrenia, 09/12/2011 Med Sci Sports Exerc. 2009 Mar; 41(3):709Ǧ31 JADA. 2009 Mar; 109 (3): 509Ǧ527.

Dettagli

Il rimborso dei prestiti

Il rimborso dei prestiti I rimborso dei prestiti Obiettivi individuare e caratteristiche dei diversi tipi di rimborso saper stendere un piano di ammortamento saper cacoare a rata di un ammortamento comprendere e caratteristiche

Dettagli

SCHEMA DI D.LGS SULLE TIPOLOGIE CONTRATTUALI L APPRENDISTATO

SCHEMA DI D.LGS SULLE TIPOLOGIE CONTRATTUALI L APPRENDISTATO SCHEMA DI D.LGS SULLE TIPOLOGIE CONTRATTUALI L APPRENDISTATO A cura deo studio egae Aberto Guariso Livio Neri Aggiornamento a 04.03.2015 Art 39: Definizione I contra*o di apprendistato è definito secondo

Dettagli

CITTA DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli

CITTA DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli .. ' CITTA DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoi DELIBERAZIONE N. ~ j De COPIA di DELIBERAZIONE dea GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Concessione patrocinio morae aa manifestazione " Leo sotto e stee" L'anno

Dettagli

TRIBUNALE DI TORINO Sezione Esec. lmm. PERIZIA PER ESECUZIONE IMMOBILIARE

TRIBUNALE DI TORINO Sezione Esec. lmm. PERIZIA PER ESECUZIONE IMMOBILIARE Arch. Favio Contardo Via Baretti 36 ~0125 Torino TRIBUNALE DI TORINO Sezione Esec. mm. Giudice dott. Moroni R.G. Bg/2015 Attore: Xxx Convenuto: Yyy PERIZIA PER ESECUZIONE IMMOBILIARE Con atti des/n/zo4,

Dettagli

Vivere in città. Città Osserva le foto. Secondo te quali potrebbero essere i problemi maggiori di una grande città? Parlane con i compagni.

Vivere in città. Città Osserva le foto. Secondo te quali potrebbero essere i problemi maggiori di una grande città? Parlane con i compagni. Vivere in città 1 Città Osserva e foto. Secondo te quai potrebbero essere i probemi maggiori di una grande città? Parane con i compagni. Di che città si para? A quai dee città indicate qui di seguito si

Dettagli

Ordine del Giorno. 2. Esame ed approvazione della bozza di bilancio di esercizio chiuso al 3 1.12.2014;

Ordine del Giorno. 2. Esame ed approvazione della bozza di bilancio di esercizio chiuso al 3 1.12.2014; UNGAS DSTRBUZONE S.R.L. - VA LOMBARDA N. 27-24027 NEMBRO (BG) - C.F. P..V.A. 03083850168 LBRO DELLE DECSON DEGL AMMNSTRATOR VERBALE DEL CONSGLO D AMMNSTRAZONE DEL 26 FEBBRAO 2015 Oggi, 26 febbraio 2015,

Dettagli

Interazione tra forze verticali e longitudinali: effetti anti 5.5 aggiornato 19-11-2013

Interazione tra forze verticali e longitudinali: effetti anti 5.5 aggiornato 19-11-2013 Interazione tra forze verticai e ongitudinai: effetti anti 5.5 aggiornato 19-11-2013 Ne piano frontae si studia interazione tra forze verticai Fz e forze aterai Fy sviuppate a iveo de impronta a terra.

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA art.. 146 Decreto Legisativo 22/01/200 n. 42 AL COMUNE DI FARRA DI SOLIGO SPORTELLO UNICO EDILIZIA RESIDENZIALE SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO PROTOCOLLO ATTIVITÀ

Dettagli

&RPXQHGL6DQ0DUWLQR%XRQ$OEHUJR

&RPXQHGL6DQ0DUWLQR%XRQ$OEHUJR &23,$ 'HOLEHUDQž 'DWD &RPXQHGL6DQ0DUWLQR%XRQ$OEHUJR Provincia di Verona 9HUEDOHGLGHOLEHUD]LRQHGHOOD*LXQWD&RPXQDOH 2JJHWWR ATTO DI INDIRIZZO PER L UTILIZZO DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI ANNO

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE I TRASPORTI 1. Paroe per capire Aa fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: vie di comunicazione... mezzi di trasporto... autostrada...

Dettagli