CURRICULUM VITAE of Rosetta Castellano, Ph.D., Psy.D.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM VITAE of Rosetta Castellano, Ph.D., Psy.D."

Transcript

1 CURRICULUM VITAE of Rosetta Castellano, Ph.D., Psy.D. Personal Details Date of birth May 29, 1979, Avellino, Italy Citizenship Italy Address Vallara street 13, Torrette di Mercogliano (Av) Italy; Tel: E- mail: avellino.it Website: avellino.it Education 2003 M.A, Psychology, University of Rome, IT 2007 Ph.D. in Dynamic, Clinical and Developmental Psychology, Dept. of Dynamic and Clinical Psychology, University of Rome, IT 2010 Psy. D. in Clinical Psychology, University of Rome, IT She is attending the Institute of Self Psychology and Relational Psychoanalysis (ISIPSÉ), Rome, IT, for the membership as AAPI psychoanalyst and as member of the International Self Psychology Roster. Other Trainings 2003 Training on Adult Attachment Interview, Rome Adult Attachment Institute, IT; Tutors: Prof. Nino Dazzi and Prof.ssa Deborah Jacobvitz. She obtained reliability certification Reflective Functioning Core Training, Anna Freud Centre, London, UK; Tutors Prof.ssa Mary Target, Dott.ssa Fulvia Ronchi and Prof. Peter Fonagy. She obtained reliability certification Training Working with couples with fertility difficulties, Tavistock Centre for Couple Relationships (TCCR), London, UK Training on IRMAG (Interview on maternal representations during pregnancy), Rome, IT; Tutors: Prof. Massimo Ammaniti, and Prof.ssa Renata Tambelli. She obtained reliability certification. Academic Activities : Fellow and exam committee member in Psicopatologia dell adolescenza at the University of Rome Sapienza : Fellow and exam committee member in Psicodinamica della Coppia con Elementi di Psicoterapia at the University of Rome Sapienza External fellow in Psychology, University of Genoa and University of Rome.

2 Publications INTERNATIONAL JOURNALS 1. Velotti, P., Castellano, R., Zavattini, G.C. (2011). Adjustment of couples following childbirth: The role of Generalized and Specific States of Mind in an Italian Sample. European Psychologist, 16, 1: DOI: / /a000022, (IF: 1.48). ITALIAN JOURNALS 2. Graziosi, S., Castellano, R., Violi, P., Zibellini, S. (2011). «Gravidanza preziosa»: Il vissuto corporeo ed emotivo delle donne in gravidanza attraverso un analisi qualitativa dei disegni, Funzionegamma Journal. 3. Castellano R., Velotti P., Zavattini G.C. (2009). Gli strumenti self- report utilizzati per la valutazione del conflitto nella coppia: una rassegna, Rassegna di Psicologia, 3, Castellano, R., Gargiulo, A.R. (2009). L intervento psicologico durante il trattamento dell infertilità, Rivista di Sessuologia Clinica,16, Castellano R., Velotti P., Zavattini G.C. (2009). La coppia e l attaccamento: il ruolo del sostegno sociale percepito all arrivo del primo figlio. Terapia Familiare, 90, Pace, C.S., Castellano, R., Messina, S., Zavattini, G.C. (2008). Le relazioni riparano le rappresentazioni? Un indagine sui modelli d attaccamento in madri adottive e bambini late- adopted. Psicologia Clinica dello Sviluppo, 13, Velotti, P., Castellano, R., Messina, S., Zavattini, G.C. (2008). Aspetti multidimensionali nella valutazione delle funzioni genitoriali, Rivista di Studi Familiari, 2, Velotti P., Castellano R., Zavattini G.C. (2008). La valutazione delle interazioni conflittuali tra i membri della coppia: una rassegna. Rassegna di Psicologia, 3, Castellano, R., Zavattini, G.C. (2007). L adattamento di coppia con l arrivo del primo figlio: un indagine sul ruolo dell attaccamento generalized e specific. Rivista di Studi Familiari, Santona, A., Zavattini, G.C., Delogu, A.M., Castellano, R., Pace, C., Vismara, L. (2006). La transizione alla genitorialità tramite l adozione, Rassegna di Psicologia, 2, BOOKS 11. Castellano, R., Velotti, P., Zavattini G.C. (2010). Cosa ci fa restare insieme? La teoria dell attaccamento e gli esiti della relazione di coppia. Il Mulino: Bologna. English Translation: What makes us together. Attachment theory and couples outcomes. Karnac Books, London, in press. Traslated in English, Karnac, CHAPTERS 12. Castellano, R. (2012). La regolazione delle emozioni: origini e sviluppi. In P. Velotti (ed). Legami che fanno soffrire. Dinamica e trattamento delle relazioni violente. Il Mulino, Bologna.

3 13. Velotti P., Castellano, R., Zavattini, G.C. (2012). La regolazione emotiva nei legami d attaccamento. In P. Velotti (ed) Legami che fanno soffrire. Dinamica e trattamento delle relazioni violente. Il Mulino, Bologna. 14. Velotti, P., Castellano, R. (2012). Attaccamenti traumatici. Quali percorsi evolutivi. In P. Velotti (ed) Legami che fanno soffrire. Dinamica e trattamento delle relazioni violente. Il Mulino, Bologna. 15. R. Castellano, P. Velotti. (2012). Trame emotive delle relazioni violente. In P. Velotti (ed) Legami che fanno soffrire. Dinamica e trattamento delle relazioni violente. Il Mulino, Bologna. 16. Tamanza, G. Santona, A. Castellano, R. (2009). Lo studio di un caso singolo. La comparazione tra l uso della Current relationship Interview e l intervista clinica generazionale. In V. Cigoli, G. Tamarza (eds). L intervista clinica generazionale. Raffaello Cortina, Milano. 17. Castellano, R., Fanizzi, M. (2007). I questionari per la valutazione dell attaccamento romantico. In A. Santona, G.C. Zavattini (eds), Le relazioni di coppia. Strumenti di valutazione. Borla, Roma. Scientific communications 18. Velotti, P., Castellano, R., Cavanna D. (2012,). Aggressive and and self- harm behaviors in adolescents: the role of emotion regulation. Poster presented at the 4th Congress of the European Academy of Paediatric Societies (EAPS), Istanbul, Turkey, 5th- 9th October. Archives of Disease in Childhood, 97, 2: 43. [Impact Factor 2.81]. 19. Castellano, R., Velotti, P. (2012,). Difficoltà nella regolazione delle emozioni e condotte aggressive in adolescenza. Poster presented at the national Congress of Psicology, Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica, p. 289, Chieti 20th - 23th September. 20. Castellano, R., Vari, C. (2011). La rappresentazione della relazione medico- paziente nel contesto di procreazione medicalmente assistita. Poster presented at the National Congress Of Psychology, Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica, Catania, 16th- 18th September. 21. Castellano, R., Capasso, A. (2011). Regolazione emotiva e stili di coping durante l iter diagnostico dell infertilità. Poster presented at the National Congress of Psychology, Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica, Catania, 16th- 18th September. 22. Castellano, R., Capasso, A., Velotti, P., (2011). Sexual satisfaction and attachment in marriage. Poster presented at the International Attachment Conference (IAC). Oslo, 19-21th August Messina, S., Castellano, R., Velotti, P., Zavattini, G.C. (2011). Family resources in coping with stressful events: attachment representations at childbirth. Poster presented at the Biennal Meeting of the Society for Research in Child Development (SRCD, 2011). Montreal, 31th March- 2nd April. 24. Castellano, R., Grimaldi, N., Malzoni, A., Pagliarulo, M., Sarno, R. (2010). Reproductive needs of couples when a partner had suffered of an eating disorder in adolescence: some clinical illustrations. Poster presented at the16th International Congress of the International Society of Psychosomatic Obstetrics and Gynecology (ISPOG). Venice, 28-30th October. 25. Tambelli, R., Castellano, R. (2010). Exploring parental representations of infertile patients undergoing an assisted reproduction program: some preliminary observations. Poster presented at the 16th International Congress of the International Society of Psychosomatic Obstetrics and Gynecology (ISPOG). Venice, 28-30th October.

4 26. Castellano, R., Melillo, L., Miele, A., Picariello, A. (2010). The management of fertility investigations: the role of attachment anxiety and avoidance. Poster presented at the V International Congress of the European Society of Family Relations (ESFR). Milan, 29th September- 2nd October. 27. Velotti, P., Castellano, R., Adamo, A., Maione, M., Malzoni, A. (2010). Coping strategies during the fertility investigations: affect regulation and psychological disease. Poster presented at the V International Congress of the European Society of family Relations (ESFR). Milan, 29th September- 2nd October Gigli, F., Castellano, R., Velotti, P. (2010). La violenza nelle relazioni familiari: processi regolativi genitoriali e disregolazione infantile. Paper presented at the V International Congress of the Associazione Italiana per la Salute Mentale Infantile (AISMI). Neaples, 20th- 22th May. 29. Castellano, R. (2009). An attachment- based support intervention for infertile couples undergoing in vitro fertilization. Poster presented at the International Attachment Conference. Barcelona, 2-4 October. 30. Castellano, R., Tambelli, R., Velotti, P., Zavattini, G.C. (2009). In vitro fertilization after unresolved loss of an infant: a clinical illustration. Poster presented at the International Attachment Conference. Barcelona, 2nd- 4th October. 31. Castellano, R., Velotti, P. (2008). Couple s attachment and adjustment to the transition to parenthood. Poster presented at the XXIX International Congress of Psychology, Germany. International Journal of Psychology. (IF: 0.72). 32. Velotti, P. Castellano, R., Zavattini, G.C. (2008). Emotion regulation difficulties and adjustment in newlyweds couples. Poster presented at the XXIX International Congress of Psychology, Germany, International Journal of Psychology. (IF: 0.72) 33. Ronconi, S., Grignolio, A., Castellano, R. (2008). Modelli d attaccamento e strategie di regolazione emotiva: contributi teorici e clinici per la comprensione del caso dei signori R. Paper presented at the International Congress Bisogno di dominio e bisogno di condivisione nella coppia. Bologna, 19th April. 34. Carta, P., Castellano, R. (2008). Adattamento e gestione del conflitto nella vita coniugale. Poster presented at the National Congress of Psychology, Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica (AIP). Padova, 12th- 14th September. 35. Castellano, R. (2007). Generalized and specific attachment configurations: a study on the transition to parenthood. Poster presented at the International Attachment Conference: Changing troubled attachment relations: Views from research and clinical work. Braga, Portugal 11th- 13th July. 36. Castellano, R., Velotti, P. (2007). Which role playing new and old attachment model on marital quality during the transition to parenthood?. Poster presented at the International Attachment Conference: Changing troubled attachment relations: Views from research and clinical work. Braga, Portugal, 11th- 13th July. 37. Castellano, R., Zavattini, G.C. (2007). La transizione alla genitorialità: uno studio sui modelli d attaccamento generalized e specific. Paper presented at the National Congress of Psychology, Sezione di Psicologia dello Sviluppo. Bergamo, 20th- 22th September. 38. Velotti, P., Castellano, R., Zavattini, G.C. (2007). Parental psychological distress and marital adjustment at childbirth. Paper presented at the V European Congress of the Association

5 Européenne de Psychopathologie de l enfant et de l adolescent (AEPEA). Lugano, Switzerland, 14th- 16th June. 39. Castellano, R., Velotti, P. (2007). Conflitto e adattamento nella coppia all arrivo del primo figlio: il ruolo delle rappresentazioni generali e specifiche dell attaccamento. Poster presented at the National Congress of Psychology, Sezione di Psicologia Clinica, Perugia. 40. Zavattini, G.C., Pace, C.S., Castellano, R., Messina, S. (2007). L attaccamento nelle dinamiche adottive: tra potenzialità creative e ansie distruttive. Paper presented at the V European Congress of the Association Européenne de Psychopathologie de l enfant et de l adolescent (AEPEA). Lugano, Switzerland, giugno. 41. Castellano, R. (2006). Diventare genitori: dinamiche dell attaccamento e qualità della relazione di coppia. Paper presented at the Nationa Congress of Psychology, Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica. Rovereto (TN), 15th- 17th September. 42. Castellano, R., Velotti P., Delogu, A., Pace, C.S., Santona, A. (2006). Pregnancy and couple relationships: an investigation on marital quality. Poster presented at the 10th World Congress World Association for Infant Mental Health The infant s Relational Worlds: Family, Community, and Culture" (WAHIM). Paris, France. 43. Castellano, R., Velotti P., Zavattini, G.C. (2006). Becoming parents: couple s attachment on marital quality during the transition to parenthood. Poster presented at the 10th World Congress World Association for Infant Mental Health The infant s Relational Worlds: Family, Community, and Culture" (WAHIM). Paris, France. 44. Velotti, P., Castellano, R., Zavattini, G.C. (2006). The emotional context where the infant born: parental psychopathology and marital quality cross the transition to parenthood. Poster presented at the Head Start s Eighth National Research Conference, Washington, USA. 45. Castellano, R., Velotti P., Zavattini, G.C. (2006). Effects of household labor s division on parental stress after childbirth. Poster presented at the 3rd International Congress of the European Society of Family Relations (ESFR): Family Relations in Private & Public Contexts. Germany. 46. Graziosi, S., Violi, P., Zibellini, S., Castellano, R. (2006). Gravidanza preziosa: il percorso verso la genitorialità nei disegni delle gestanti. Paper presented at the International Congress of the Associazione Italiana per la salute mentale infantile (AISMI): La relazione precoce genitori- bambino: Psicobiologia, psicopatologia e modelli di intervento. Rome, 31 March- 1 April. 47. Castellano, R., Velotti, P., (2005). Attaccamento e conflitto di coppia: analisi degli studi presenti in letteratura. Poster presented at the International Congress Amore e Attaccamento di Coppia. Modelli Teorici e intervento clinico. Genoa, IT, 6th 7th May. 48. Castellano, R., Graziosi, S. (2005). Il matching dell attaccamento nelle coppie disponibili all adozione: un caso clinico. Poster presented at the International Congress Amore a attaccamento: modelli teorici e intervento clinico. Genoa, IT, 6th- 7th May. 49. Bergnesi, R., Castellano, R., Graziosi, S., Violi, P. (2005). Adozione come riparazione: un caso clinico. Poster presented at the International Congress Genitorialità e coniugalità: scenari narcisistici e relazioni oggettuali. Rome, 27th May; Edizioni Universitarie Romane 50. Bergnesi, R., Castellano, R., Graziosi, S., Violi, P. (2005). Coniugalità e genitorialità adottiva: dinamiche fusionali in una coppia infertile. Poster presented at the International Congress

6 Genitorialità e coniugalità: scenari narcisistici e relazioni oggettuali. Rome, 27th May 2005, Edizioni Universitarie Romane. 51. Brancato, V., Castellano, R., Grimaldi, A.R., Vellani, E., Velotti, P., Cavalieri, Forleo, R., Zavattini, G.C., (2005). La transizione alla genitorialità: l assistenza alla nascita alla luce di un approccio di lavoro integrato. Paper presented at the 81 Congress of the Società Italiana di Ginecologia ed Ostetricia (SIGO), Bologna. 52. Pace, C.S., Castellano, R., Zavattini, G.C. (2005). L attaccamento nei bambini late- adopted tra passato e presente: uno studio pilota. Paper presented at the National Congress of Psychology, Sezione di Psicologia dello Sviluppo. Cagliari, 20-23th September. 53. Velotti, P., Castellano, R., (2005). Qualità del rapporto di coppia e gravidanza: il ruolo dei modelli di attaccamento. Paper presented at National Congress of Psychology, Sezione di Psicologia Clinica. Nuove Grafiche Puddu, Cagliari 54. Castellano, R., Delogu, A.M., Messina, S., Pace, C.S., Santona, A., Vismara, L., Zavattini, G.C. (2004). Un percorso valutativo- formativo per le coppie disponibili all adozione. Poster presented at the International Congress Attaccamento e Psicopatologia. Strumenti a confronto. Padova, IT, 3rd- 4th September. 55. Castellano, R., Delogu, A.M., Pace, C.S., Santona, A., Vismara, L., Zavattini, G.C. (2004). La valutazione delle coppie disponibili all adozione: modelli di attaccamento e spazio di vita. Paper presented at the Nationa Congress of Psychology, Sezione di Psicologia Clinica. Aosta, IT, 23th- 24th October. 56. Zavattini, G.C., Castellano, R., Delogu, A.M., Pace, C.S., Santona, A., Vismara, L. (2004). Attachment models in couples available to adoption: research and clinical perspective. Negli Atti del 4 Congrés de L Association Européenne de Psychopathologie de l Enfant et de l Adolescent. Parigi, FR, ottobre Whorkshops, lectures and other communications 57. Castellano, R. (2009). Workshop Il legame di coppia nell infertilità. Aspetti relazionali nel trattamento di procreazione medicalmente assistita. At the Internationa Congress of ISIPSè Soli eravamo e sanza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi. Rome, 2nd- 4th October. 58. Zavattini, G.C., Castellano, R., Delogu, A.M., Pace, C.S., Santona, A., Vismara, L. (2004). Communication Modelli di attaccamento e interazioni nella coppia disponibile all adozione. At the International Congress Capacità genitoriale adottiva: percorsi valutativi a confronto. Rome, 23th April. 59. Zavattini, G.C., Castellano, R. (2006). Magistral Lecture Attaccamento di coppia nelle varie stagioni di vita. At the Course of sexuological counseling in clinical practice. Rome, 17th March. 60. Castellano, R. (2006). Communication Un contributo empirico: la coppia nella transizione alla genitorialità. At the Course for practitioners ASL RMD, Le risorse della coppia nelle prime fasi del ciclo vitale, Rome, 3rd October.

7 Traslations Grier, F. (2005) Oedipus and the couple, Karnac, NY, London, traduzione italiana a cura di Castellano, R. and Velotti, P. (2007). Edipo e la coppia. Borla, Roma.

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi ISIPSÉ Istituto di Specializzazione Scuola di Psicoterapia in Psicologia Psicoanalitica del Sé e Psicoanalisi Relazionale presenta il convegno internazionale Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

LA PATOLOGIA DEL SE NEI DISTURBI DI PERSONALITA. Dr.ssa Anita Casadei Ph.D

LA PATOLOGIA DEL SE NEI DISTURBI DI PERSONALITA. Dr.ssa Anita Casadei Ph.D LA PATOLOGIA DEL SE NEI DISTURBI DI PERSONALITA Dr.ssa Anita Casadei Ph.D L istanza psichica del Sé è il cardine centrale della teoria di Kohut, u Quale totalità psichica che si sviluppa e si consolida

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

L emancipazione dei genitori dai figli: l adolescenza.

L emancipazione dei genitori dai figli: l adolescenza. L emancipazione dei genitori dai figli: l adolescenza. Stefania Alfano* Rosa Miniaci** * Psicologa-Specialista in Psicoterapia Familiare ** Psicologa- Psicoterapeuta sistemico-relazionale in formazione

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A.

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A. PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO UONPIA Varese, Busto A., Gallarate Mancanza di un sistema di monitoraggio nazionale Nel 201110.985

Dettagli

Funzione paterna e attaccamento di coppia: l importanza di una base sicura

Funzione paterna e attaccamento di coppia: l importanza di una base sicura Funzione paterna e attaccamento di coppia: l importanza di una base sicura Franco Baldoni Facoltà di Psicologia- Università di Bologna In: Bertozzi N., Hamon C. (a cura di): Padri & paternità. Edizioni

Dettagli

VIOLENZA TRA GENITORI: UN TRAUMA PER L INFANZIA ANCORA SOTTOVALUTATO

VIOLENZA TRA GENITORI: UN TRAUMA PER L INFANZIA ANCORA SOTTOVALUTATO VIOLENZA TRA GENITORI: UN TRAUMA PER L INFANZIA ANCORA SOTTOVALUTATO Silvia Mazzoni 1, Brunella De Stefano 2 Introduzione Gli studi dei ricercatori e dei clinici sugli effetti della conflittualità dei

Dettagli

CURRICULUM VITAE. ROBERTA FADDA Ricercatrice in Psicologia dello Sviluppo Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Cagliari

CURRICULUM VITAE. ROBERTA FADDA Ricercatrice in Psicologia dello Sviluppo Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Cagliari CURRICULUM VITAE ROBERTA FADDA Ricercatrice in Psicologia dello Sviluppo Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Cagliari Nazionalità Italiana Data di nascita 21 Gennaio 1975 Indirizzo

Dettagli

La valutazione dell Attività Referenziale rispetto all evoluzione del transfert: uno studio su un single-case

La valutazione dell Attività Referenziale rispetto all evoluzione del transfert: uno studio su un single-case La valutazione dell Attività Referenziale rispetto all evoluzione del transfert: uno studio su un single-case di R. Mariani, R. Williams, A. Scanu, C. Pazzagli Introduzione: Il presente lavoro ha come

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M Personal information Name Address E-mail FRANCESCA BIONDI DAL MONTE VIA E. FERMI N. 2-56021 CASCINA (PISA) f.biondi@sssup.it Place and date of birth

Dettagli

La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12

La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12 La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12 Questo capitolo descrive: A. Le scelte e i passaggi per sviluppare dispositivi per la validazione dei risultati dell

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane

Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane Area di pratica professionale PSICOLOGIA PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELL ORGANIZZAZIONE E DELLE RISORSE UMANE Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane Classificazione EUROPSY Work

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Trasferimenti monetari alle famiglie con figli. Un confronto Europeo Chiara Saraceno

Trasferimenti monetari alle famiglie con figli. Un confronto Europeo Chiara Saraceno Trasferimenti monetari alle famiglie con figli. Un confronto Europeo Chiara Saraceno Chiara Saraceno Università di Torino Trasferimenti monetari alle famiglie con figli. Un confronto Europeo 1. Modelli

Dettagli

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Luogo e data di nascita Ponte dell Olio (PC), 7 September 1984 Cittadinanza: Italiana

Dettagli

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Michele Pellizzari, Gaetano Basso, Andrea Catania, Giovanna Labartino, Davide Malacrino e Paola Monti 1 Premessa Questo rapporto analizza il settore

Dettagli

Novembre 2012 CURRICULUM VITAE. DATI GENERALI Alessandra Simonelli

Novembre 2012 CURRICULUM VITAE. DATI GENERALI Alessandra Simonelli Novembre 2012 CURRICULUM VITAE DATI GENERALI Alessandra Simonelli Università di Padova Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione. Sede LIRIPAC TITOLI 21 Febbraio 1994, Laurea in

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

QUEST. Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology

QUEST. Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology QUEST Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology versione 2.0 L. Demers, R. Weiss-Lambrou & B. Ska, 2000 Traduzione italiana a cura di Fucelli P e Andrich R, 2004 Introduzione Il

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo

Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo Dott.ssa Lorenza Donati Convegno Agli albori della salute: prevenzione

Dettagli

Un appello globale ai Leaders del G8 e gli altri donatori per far fronte alle sfide connesse alla salute materno infantile.

Un appello globale ai Leaders del G8 e gli altri donatori per far fronte alle sfide connesse alla salute materno infantile. Un appello globale ai Leaders del G8 e gli altri donatori per far fronte alle sfide connesse alla salute materno infantile Aprile 2008 1 Un appello globale ai Leaders del G8 e gli altri donatori per far

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Società e Servizi di IR Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Noi Siamo una società indipendente di consulenza specializzata in Investor Relations e Comunicazione d Impresa. Siamo una giovane realtà,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

CONTINUITA E DISCONTINUITA DELLA CONOSCENZA DI SE SECONDO IL MODELLO COGNITIVO-EVOLUZIONISTA. Antonio Onofri Lucia Tombolini

CONTINUITA E DISCONTINUITA DELLA CONOSCENZA DI SE SECONDO IL MODELLO COGNITIVO-EVOLUZIONISTA. Antonio Onofri Lucia Tombolini CONTINUITA E DISCONTINUITA DELLA CONOSCENZA DI SE SECONDO IL MODELLO COGNITIVO-EVOLUZIONISTA Antonio Onofri Lucia Tombolini Psichiatri Didatti SITCC (Società Italiana di Terapia Cognitiva e Comportamentale)

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV Arcispedale S. Maria Nuova Dipartimento Ostetrico Ginecologico e Pediatrico Prof. Giovanni Battista La Sala - Direttore PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA

Dettagli

Medicina Narrativa: cos'è?

Medicina Narrativa: cos'è? Medicina Narrativa N.1 2011 Narrative Medicine: what is it? A. Virzì, O. Bianchini, S. Dipasquale, M. Genovese, G. Previti, M. S. Signorelli. Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico Vittorio emanuele

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05. QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.2013 Il progetto QUEST Gli obiettivi Offrire supporto alle città

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Obiettivo dell incontro - Descrivere la fase evolutiva del bambino (fase 3-6 anni). - Attivare un confronto

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

Prefazione all edizione italiana

Prefazione all edizione italiana Prefazione all edizione italiana Sono lieta di presentare al pubblico di lingua italiana l interessante contributo di Fordham a una patologia complessa come l autismo infantile. La pubblicazione di questo

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita

Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita di Francesca Battisti Come gestiamo le nostre emozioni? Assistiamo ad esse passivamente o le ignoriamo? Le incoraggiamo o le sopprimiamo? Ogni cultura

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione Percorsi didattico-educativi Sabato 7 febbraio 2009 Dr.ssa ANNA STROPPA psicologa e psicoterapeuta dell et età evolutiva GIUSE TIRABOSCHI

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

Le linee guida evidence based

Le linee guida evidence based Le linee guida evidence based Linee guida: definizione Raccomandazioni di comportamento clinico, prodotte attraverso un processo sistematico, allo scopo di assistere medici e pazienti nel decidere quali

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Dal dolore alla violenza. Le origini traumatiche dell aggressività Felicity de Zulueta

Dal dolore alla violenza. Le origini traumatiche dell aggressività Felicity de Zulueta Dal dolore alla violenza. Le origini traumatiche dell aggressività Felicity de Zulueta Parte prima: Attaccamento andato male I Capitolo: Un caso di violenza Ci sono genitori che non possono attingere come

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

LA GENITORIALITA. affettiva regolativa, normativa, predittiva, rappresentativa significante fantasmatica. differenziale triadica transgenerazionale.

LA GENITORIALITA. affettiva regolativa, normativa, predittiva, rappresentativa significante fantasmatica. differenziale triadica transgenerazionale. LA GENITORIALITA La genitorialità rappresenta una funzione assai complessa che incorpora in sé, sia aspetti individuali, relativi quindi alla nostra idea (in parte conscia e in parte inconscia) di come

Dettagli

SPC Scuola di Process Counseling

SPC Scuola di Process Counseling SPC Scuola di Process Counseling In uno scenario professionale e sociale in cui la relazione è il vero bisogno di individui e organizzazioni, SPC propone un modello scientifico che unisce l attenzione

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Depressione post-partum

Depressione post-partum Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma Policlinico Agostino Gemelli Servizio di Consultazione Psichiatrica Direttore: Prof. Pietro Bria Istituto di Psichiatria e Psicologia Clinica Direttore: Prof.

Dettagli

L ADOZIONE NELLA PROVINCIA DI TRENTO: LE PROBLEMATICHE DELLE FAMIGLIE E LE RISPOSTE DEI SERVIZI NEL PERIODO SUCCESSIVO AL PRIMO ANNO POST- ADOTTIVO.

L ADOZIONE NELLA PROVINCIA DI TRENTO: LE PROBLEMATICHE DELLE FAMIGLIE E LE RISPOSTE DEI SERVIZI NEL PERIODO SUCCESSIVO AL PRIMO ANNO POST- ADOTTIVO. L ADOZIONE NELLA PROVINCIA DI TRENTO: LE PROBLEMATICHE DELLE FAMIGLIE E LE RISPOSTE DEI SERVIZI NEL PERIODO SUCCESSIVO AL PRIMO ANNO POST- ADOTTIVO. Ricercatrice: Serena Bezzi Trento, gennaio 2009 - giugno

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI

CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI PERSONAL Francesca Maria Cesaroni - Urbino, 8 Marzo 1964 Personal Address: Via del Domenichino, 17A, Fano (PU), 61032, Italy Cod.Fisc. CSR FNC 64C48 L500A EDUCATION

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Computer Mediated Communication (CMC) e Second Life

Computer Mediated Communication (CMC) e Second Life Form@re, ISSN 1825-7321 Edizioni Erickson, www.erickson.it Questo articolo è ripubblicato per gentile concessione della casa editrice Edizioni Erickson. Computer Mediated Communication (CMC) e Second Life

Dettagli

CHECKLIST PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITA DI LINEE-GUIDA PER LA PRATICA CLINICA. AGREE Collaboration

CHECKLIST PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITA DI LINEE-GUIDA PER LA PRATICA CLINICA. AGREE Collaboration APPRAISAL OF GUIDELINES for RESEARCH & EVALUATION (AGREE) CHECKLIST PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITA DI LINEE-GUIDA PER LA PRATICA CLINICA AGREE Collaboration Settembre 2001 Versione italiana Tradotta

Dettagli

La FIGURA MATERNA e la SOCIALIZZAZIONE

La FIGURA MATERNA e la SOCIALIZZAZIONE Università degli Studi di Torino Facoltà di Scienze Politiche Sede di Biella La FIGURA MATERNA e la SOCIALIZZAZIONE I contributi più significativi di alcune scuole Prof. Vincenzo Alastra 1 1 LA RELAZIONE

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Stress lavoro-correlato: le novità della guida operativa

Stress lavoro-correlato: le novità della guida operativa INCONTRO TECNICO GRATUITO Stress lavoro-correlato: le novità della guida operativa Treviso, 17 giugno 2010 Oggi parleremo di: Principali riferimenti normativi e presentazione dell accordo quadro europeo

Dettagli

Brixia International Conference

Brixia International Conference Brixia International Conference OPEN ISSUES IN THE CLINICAL AND THERAPEUTIC MANAGEMENT OF MAJOR PSYCHIATRIC DISORDERS Brescia, June 11 th -13 th, 2015 Siamo lieti di invitarvi al congresso annuale Brixia

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

Capitolo III Un nuovo approccio alla relazione d aiuto: la psicopatologia dello sviluppo

Capitolo III Un nuovo approccio alla relazione d aiuto: la psicopatologia dello sviluppo Capitolo III Un nuovo approccio alla relazione d aiuto: la psicopatologia dello sviluppo Barbara Forresi I tradizionali orientamenti della psicopatologia hanno sostenuto a lungo una concezione del disturbo

Dettagli

che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive.

che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive. Crediamo... che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive. Collaborazione di ampi gruppi, problem-solving e progettazione di soluzioni Conferenze,

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Notizie generali sul Resilience Process Questionnaire

Notizie generali sul Resilience Process Questionnaire 12 Notizie generali sul Resilience Process Questionnaire Il modello teorico di riferimento Oltre ai modelli descritti da Fergus e Zimmerman (2005) esiste un quarto approccio che, partendo dall approccio

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

1. Multifattorialità dell eziologia nei disturbi internalizzanti

1. Multifattorialità dell eziologia nei disturbi internalizzanti Psichiatria e Psicoterapia (2010) 29, 2, 63-77 CARATTERISTICHE GENITORIALI E STILI DI PARENTING ASSOCIATI AI DISTURBI INTERNALIZZANTI IN ETÀ EVOLUTIVA Cristiana Patrizi, Lucia Rigante, Elisa De Matteis,

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Linee Guida per La Consulenza nell Infertilità

Linee Guida per La Consulenza nell Infertilità ORDINE NAZIONALE DEGLI PSICOLOGI ITALIANI Consiglio Nazionale dell Ordine degli Psicologi Gruppo di Lavoro sulla Psicologia della Procreazione Assistita Manfredi Asero Angelo Gabriele Aiello Giuseppe Pozzi

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

UNITA DI PSICOLOGIA CLINICA RIABILITATIVA CENTRO DIURNO Responsabile Dr Caterina Iocca. PROGETTO CENTRO DIURNO - PRESIDIO DI GIRIFALCO

UNITA DI PSICOLOGIA CLINICA RIABILITATIVA CENTRO DIURNO Responsabile Dr Caterina Iocca. PROGETTO CENTRO DIURNO - PRESIDIO DI GIRIFALCO UNITA DI PSICOLOGIA CLINICA RIABILITATIVA CENTRO DIURNO Responsabile Dr Caterina Iocca. PROGETTO CENTRO DIURNO - PRESIDIO DI GIRIFALCO PREMESSA Nelle finalità del progetto riabilitativo complessivo dell

Dettagli

Sindromi da scarso Sé 1

Sindromi da scarso Sé 1 Roberto Carlo Russo* Sindromi da scarso Sé 1 È frequente il riscontro, di norma all inizio delle elementari, di segnalazioni da parte degli insegnanti di bambini timidi, particolarmente riservati, richiedenti

Dettagli

Qual è la prevalenza dell ADHD?

Qual è la prevalenza dell ADHD? Che cos'è l'adhd (Attention Deficit/Hyperactivity Disorder)? La Sindrome da Deficit di Attenzione ed Iperattività è una patologia neuropsichiatrica che insorge nei bambini in età evolutiva. L ADHD consiste

Dettagli