Self-efficacy beliefs as personal determinants of subjective well-being across ages

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Self-efficacy beliefs as personal determinants of subjective well-being across ages"

Transcript

1 Self-efficacy beliefs as personal determinants of subjective well-being across ages Patrizia Steca, Marinella Paciello & Laura Picconi University of Rome "La Sapienza" La maggior parte delle cose sono già fatte Fai gli abbellimenti grafici che vuoi Lavora sulle parti indicate se ti e' possibile

2 Introduction SINTETIZZARE E TRADURREIN UNA PAG A CARATTERE 18 Nello studio dei percorsi di sviluppo individuale una particolare attenzione è stata dedicata alla definizione teorica e all'indagine empirica dei fattori "di protezione" che maggiormente contribuiscono a determinare esiti di adattamento psicosociale di successo (Garmezy, 1991,1993 Robins e Rutter, 1990; Rutter, 1985,1987, 1990; Werner, 1995a, b). L'interesse per i fattori di protezione è particolarmente evidente nel nuovo orientamento promosso dalla psicologia positiva, nell'ambito della quale una forte attenzione è stata proprio dedicata all'individuazione, allo studio e all'indagine delle caratteristiche personali che maggiormente contribuiscono al buon funzionamento individuale (Ryff e Singer, 2003). Lo studio delle determinanti di uno sviluppo e di un adattamento di successo può assumere diverse connotazioni e realizzarsi in una molteplicità di modi, sulla base delle diverse metodologie impiegate per definire, individuare, misurare ed analizzare le variabili che entrano in gioco. Nell'ambito di un modello di matrice interazionista di relazione tra la persona e l'ambiente, Magnusson e colleghi hanno proposto un approccio orientato alla persona, secondo il quale, l'individuo si sviluppa all'interno di una continua e reciproca interazione tra fattori psicologici, biologici e sociali, che si evolve nel corso del tempo. Gli individui differiscono nei modi in cui tali fattori si organizzano e funzionano all'interno di specifici sottosistemi, che vanno a definire tipiche "configurazioni", il cui funzionamento varia da una persona all'altra (ad esempio Magnusson, 1999). Nello studio dei percorsi di sviluppo individuali, risulta, quindi, centrale individuare le configurazioni tipiche delle variabili e le tipologie dei soggetti che sono caratterizzate da tali specifiche configurazioni. In tale prospettiva, tecniche statistiche di raggruppamento dei soggetti risultano particolarmente preziose per l'individuazione di tipologie di soggetti caratterizzati da specifiche configurazioni di variabili (Bergman 1998).

3 AIMS OF THE STUDY: - To identify clusters of subjects characterized by different level of psychosocial adaptation, during elementary and junior high school. -To examine structural stability (clusters structure) and individual stability (individual belonginess), and to identify longitudinal developmental pathways. -To explore differences among subjects belonging to different longitudinal pathways during adolescence. SUBJECTS: rd 4 cohorts of subjects (177 males and 129 females), followed from the 3 grade of rd elementary school to the 3 grade of the junior high school. Two follow-ups were realized when subjects were years old (d.s.=.5) and years old (d.s.=.5); 230 subjects (75.2% of the total group) participated to the first follow-up and 192 subjects (62.8% of the total group) participated to the second follow-up.

4 MEASURES: >Elementary school: - Prosocial behavior scale in two versions: self-report and teacher rating (Caprara & Pastorelli, 1993). - Emotional instability scale in two versions: self-report and teacher rating (Caprara & Pastorelli, 1993). - Physical and verbal aggression scale in two versions: self-report and teacher rating (Caprara & Pastorelli, 1993). - Peer nomination relative to popularity and refuse in the class. INSERIRE NUMEROSITÀ' E ESEMPI DI ITEM

5 > Junior high school: - Prosocial behavior scale in the self-report version (Caprara & Pastorelli, 1993). - Emotional instability scale in the self-report version (Caprara & Pastorelli, 1993). - Physical and verbal aggression scale in the self-report version (Caprara & Pastorelli, 1993). - Academic self-efficacy scale (Pastorelli & Picconi, 2001). - Social self-efficacy scale (Pastorelli & Picconi, 2001). - Peer nomination relative to popularity and refuse in the class. - Academic achievement. >Adolescence: - Satisfaction with life scale (Diener, Emmons, Larsen & Griffin, 1985; Pavot & Diener, 1993). - Rosenberg self-esteem scale (Rosenberg, 1965). - Life orientation test (Scheier & Carver, 1985). - Positive and negative affect scale (Watson, Clark & Tellegen, 1988). INSERIRE NUMEROSITA' E ESEMP1 DI ITEM PER LE SCALE NON PRESENTI NELLA SLIDE PRECEDENTE

6 CLUSTER SOLUTION IN THE 3rd GRADE OF ELEMENTARY SCHOOL

7 CLUSTER SOLUTION IN THE 5th GRADE OF ELEMENTARY SCHOOL

8 STRUCTURAL STABILITY FROM THE 3rd TO THE 5th GRADE OF ELEMENTARY SCHOOL Aggiungere qualche parola di discussione dei risultati, ci penso io

9

10

11

12 STRUCTURAL STABILITY FROM THE 1st TO THE 3rd GRADE OF JUNIOR HIGH SCHOOL

13 DIFFERENCES AMONG CLUSTERS IN TEST VARIABLES

14 CLUSTER CATEGORIZATION aggiungere qualche parola x spiegare quello che e y stato fatto

15 CLUSTER CATEGORIZATION aggiungere qualche parola x spiegare quello che e' stato fatto

16 DEVELOPMENTAL PATHWAYS The developmental pathways were identified considering the movement of the subjects from one cluster to another during elementary and junior high schools.

17 FIRST AND SECOND FOLLOW-UP IN ADOLESCENCE: SUBJECTS BELONGING TO THE DIFFERENTATHWAYS

18 DIFFERENCES AMONG THE DEVELOPMENTAL PATHWAYS IN THE SUBJECTIVE WELL-BEING VARIABLES FIRST FOLLOW-UP IN ADOLESCENCE

19 Discussion and conclusion ci penso

20 References Aggiungere riferimenti bibl

FONDAZIONE INSIEME, ONLUS

FONDAZIONE INSIEME, ONLUS A000998, 1 A000998 FONDAZIONE INSIEME, ONLUS Da Psicologia Contemporanea n. 198 Nov-Dic 2006 BOX2 di Gian Vittorio Caprara: Ordinario di Psicologia

Dettagli

Marinella Paciello. m.paciello@uninettunouniversity.net

Marinella Paciello. m.paciello@uninettunouniversity.net Curriculum Vitae Marinella Paciello DATI PERSONALI Luogo e data di nascita: Polla (SA) 20-11-76 Codice Fiscale: PCLMNL76S6OG793D e-mail: m.paciello@uninettunouniversity.net FORMAZIONE E ISTRUZIONE TITOLI

Dettagli

LA PSICOLOGIA POSITIVA Promozione del benessere nella malattia: il contributo della Psicologia Positiva

LA PSICOLOGIA POSITIVA Promozione del benessere nella malattia: il contributo della Psicologia Positiva Primo Convegno Nazionale AIQUAV Firenze, 29-31 luglio2013 Qualità della Vita: Territorio e Popolazioni Simposio LA PSICOLOGIA POSITIVA Promozione del benessere nella malattia: il contributo della Psicologia

Dettagli

SCHEDA BIOGRAFICA Le informazioni contenute in questa scheda verranno pubblicate sul sito dell Università Telematica UNINETTUNO

SCHEDA BIOGRAFICA Le informazioni contenute in questa scheda verranno pubblicate sul sito dell Università Telematica UNINETTUNO SCHEDA BIOGRAFICA Le informazioni contenute in questa scheda verranno pubblicate sul sito dell Università Telematica UNINETTUNO Corso di Laurea: Discipline Psicosociali Insegnamento/i: Psicologia della

Dettagli

LA RIABILITAZIONE ABITATIVA E LAVORATIVA ATTRAVERSO LA COOPERAZIONE SOCIALE

LA RIABILITAZIONE ABITATIVA E LAVORATIVA ATTRAVERSO LA COOPERAZIONE SOCIALE LA RIABILITAZIONE ABITATIVA E LAVORATIVA ATTRAVERSO LA COOPERAZIONE SOCIALE Supported Housing and Supported Employment: Rehabilitation through Social Cooperation Dott.ssa Lucia Bordin WAPR Milano, 10 13

Dettagli

ANALISI DEL CONTESTO SCOLASTICO

ANALISI DEL CONTESTO SCOLASTICO ANALISI DEL CONTESTO SCOLASTICO Progetto VSQ Valutazione per lo Sviluppo della Qualità della scuola Profilo della scuola POPPI Codice meccanografico ARIC8R INDICE Introduzione La partecipazione al progetto:

Dettagli

La promozione del benessere e del pensiero positivo Il ruolo delle convinzioni di efficacia

La promozione del benessere e del pensiero positivo Il ruolo delle convinzioni di efficacia La promozione del benessere e del pensiero positivo Il ruolo delle convinzioni di efficacia Prof. Gian Vittorio Caprara Centro Interuniversitario per la Ricerca sulla Genesi e lo Sviluppo delle Motivazioni

Dettagli

Analisi della dimensione inclusiva dell offerta formativa e delle misure di accompagnamento dei giovani 14-18 anni con disagio. Incontri territoriali

Analisi della dimensione inclusiva dell offerta formativa e delle misure di accompagnamento dei giovani 14-18 anni con disagio. Incontri territoriali Analisi della dimensione inclusiva dell offerta formativa e delle misure di accompagnamento dei giovani 14-18 anni con disagio Incontri territoriali Nell ambito della attività dell ISFOL dal 2006 è attivo

Dettagli

NORME REDAZIONALI PER LA STESURA DELLA TESI DI LAUREA LINEE DI MASSIMA -

NORME REDAZIONALI PER LA STESURA DELLA TESI DI LAUREA LINEE DI MASSIMA - N o r m e r e d a z i o n a l i p e r l a s t e s u r a d e l l a t e s i d i l a u r e a l i n e e d i m a s s i m a A m b i t o d i P s i c o l o g i a NORME REDAZIONALI PER LA STESURA DELLA TESI DI

Dettagli

L insegnamento delle lingue straniere in Italia. Gisella Langé. gisella.lange@istruzione.it

L insegnamento delle lingue straniere in Italia. Gisella Langé. gisella.lange@istruzione.it Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca L insegnamento delle lingue straniere in Italia Gisella Langé gisella.lange@istruzione.it Rome, 29 Novembre, 2012 1 Tre punti 1. Il contesto

Dettagli

Psicologia positiva: teoria, prassi e prospettive future

Psicologia positiva: teoria, prassi e prospettive future Psicologia positiva: teoria, prassi e prospettive future Marta Bassi Società Italiana di Psicologia Positiva Obiettivo 1 numero 2000 diamerican Psychologist Seligman e Csikszentmihalyi Promuovere il funzionamento

Dettagli

XXVI CONGRESSO AIP SEZIONE DI PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE PREATTI

XXVI CONGRESSO AIP SEZIONE DI PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE PREATTI XXVI CONGRESSO AIP SEZIONE DI PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE PREATTI Università Cattolica del Sacro Cuore Milano, 19-21 settembre 2013 XXVI CONGRESSO AIP SEZIONE DI PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO

Dettagli

Famiglia e Scuola di fronte al bambino esternalizzante : una prospettiva clinica

Famiglia e Scuola di fronte al bambino esternalizzante : una prospettiva clinica CONVEGNO 24.5.2013 UST Vicenza ADHD e altri disturbi del comportamento: Strategie educative e organizzative a scuola Famiglia e Scuola di fronte al bambino esternalizzante : una prospettiva clinica Dr.ssa

Dettagli

DOLORE PSICHE E QUALITA DI VITA

DOLORE PSICHE E QUALITA DI VITA Convegno Nazionale Società Italiana di Chirurgia Ginecologica Endometriosi: patologia, clinica ed impatto sociale Sabato 8 Marzo 2014 - Bergamo ENDOMETRIOSI DOLORE PSICHE E QUALITA DI VITA A. Signorelli

Dettagli

Sgonfiamo il bullo!!!

Sgonfiamo il bullo!!! Sgonfiamo il bullo!!! Questo progetto pilota ideato e curato dalla Dottoressa Onorina del Mauro, psicologa e psicoterapeuta, in stretta collaborazione con la Professoressa Cristina dell Orco è stato realizzato

Dettagli

Aspetti teorici del concetto di sé e dell autostima

Aspetti teorici del concetto di sé e dell autostima ASPETTI TEORICI DEL CONCETTO DI SÉ E DELLL AUTOSTIMA 13 1 Aspetti teorici del concetto di sé e dell autostima Prospettiva storica Lo studio psicologico del concetto di sé e dell autostima ha ormai una

Dettagli

Organizzazione aziendale. Tutela dell Ambiente. Aspetti Normativi

Organizzazione aziendale. Tutela dell Ambiente. Aspetti Normativi andrea ruvolo consule Marketing Contabilità e nza azi en dal Organizzazione aziendale e ricerche Controllo Tutela dell Ambiente Formazione Aziendale Automazione Procedure Aspetti Normativi e Marketing

Dettagli

Andrea Petromilli Ordine degli Psicologi del Veneto. andrea.petromilli@psyveneto.it

Andrea Petromilli Ordine degli Psicologi del Veneto. andrea.petromilli@psyveneto.it L Ordine degli Psicologi del Veneto ed il processo di valutazione del rischio stress nella prospettiva delle azioni di miglioramento e lo sviluppo del benessere organizzativo. Andrea Petromilli Ordine

Dettagli

Curriculum Vitae LAURA PANERAI

Curriculum Vitae LAURA PANERAI Curriculum Vitae LAURA PANERAI Data di nascita: Roma, 05-03-1979 Nazionalità: Italiana Residenza: Via I Maggio 117/e 00013, Fonte Nuova (RM) Cellulare: 3280077917 e-mail: laura_panerai@hotmail.com Codice

Dettagli

Capacità decisionali e working memory nei bambini con ADHD

Capacità decisionali e working memory nei bambini con ADHD Capacità decisionali e working memory nei bambini con ADHD Rosa Angela Fabio, Patrizia Oliva Università degli Studi di Messina Nei processi di scelta, le conseguenze, positive o negative, immediatamente

Dettagli

Sinossi dei disegni di studio

Sinossi dei disegni di studio Sinossi dei disegni di studio di intervento osservazionali serie di casi trasversale ecologici individuali quasisperimentali sperimentali (RCT) coorte caso-controllo Studi caso-controllo Il punto di partenza

Dettagli

IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI TESSUTI ESCLUSO OSSO SOFT TISSUE AND OTHER EXTRAOSSEOUS SARCOMAS

IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI TESSUTI ESCLUSO OSSO SOFT TISSUE AND OTHER EXTRAOSSEOUS SARCOMAS I tumori in Italia Rapporto AIRTUM 1 TUMORI INFANTILI -1 ANNI IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI TESSUTI ESCLUSO OSSO SOFT TISSUE AND OTHER EXTRAOSSEOUS SARCOMAS IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI

Dettagli

A cura di Elena Barbera, Elisa Ferro, Claudio Tortone DoRS Regione Piemonte (Centro Regionale di Documentazione per la Promozione della Salute)

A cura di Elena Barbera, Elisa Ferro, Claudio Tortone DoRS Regione Piemonte (Centro Regionale di Documentazione per la Promozione della Salute) PROGETTARE MATERIALE COMUNICATIVO EFFICACE DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE: PRE-TEST SPERIMENTALE DI UNA BROCHURE BASATA SU TEORIE SPECIFICHE PER AUMENTARE LE CONOSCENZE J.R.D. Whittingham 1, R.A.C. Ruiter 1,

Dettagli

RISCHIO STRESS LAVORO-CORRELATO GLI INTERVENTI

RISCHIO STRESS LAVORO-CORRELATO GLI INTERVENTI Sabato 30 novembre 2013, ore 9.00-13.00 Ordine degli Psicologi della Sardegna Via Sonnino 33 Cagliari RISCHIO STRESS LAVORO-CORRELATO GLI INTERVENTI Ø Il quadro normativo - Davide Floris Ø La progettazione

Dettagli

Situare la formazione dei docenti nel contesto della classe

Situare la formazione dei docenti nel contesto della classe Dove va la pedagogia? V EDIZIONE SUMMER SCHOOL TRENTO 2010 Situare la formazione dei docenti nel contesto della classe Struttura ed esiti del progetto Ambienti di apprendimento inclusivi e tecnologie digitali

Dettagli

Servizio Sociale e Ricerca 20 e 27 novembre 2009

Servizio Sociale e Ricerca 20 e 27 novembre 2009 Università degli Studi di Firenze Facoltà di Scienze Politiche Corso di Laurea Magistrale in Disegno e Gestione degli Interventi i Sociali Corso di Biografia, Cultura e Servizio Sociale Servizio Sociale

Dettagli

La validazione italiana delle Psychological Well-being Scales (PWB).

La validazione italiana delle Psychological Well-being Scales (PWB). Studi sperimentali La validazione italiana delle Psychological Well-being Scales (PWB). Italian validation of Psychological Well-being Scales (PWB) CHIARA RUINI*, FEDRA OTTOLINI*, CHIARA RAFANELLI*, CAROL

Dettagli

ABITUDINI ALIMENTARI E STILI DI VITA DEGLI ITALIANI

ABITUDINI ALIMENTARI E STILI DI VITA DEGLI ITALIANI Pag. 10S-11S Atlante 01 OSSERVATORIO EPIDEMIOLOGICO CARDIOVASCOLARE ITALIANO INDAGINE 008-01 ABITUDINI ALIMENTARI E STILI DI VITA DEGLI ITALIANI Le abitudini alimentari sono disponibili solo per l indagine

Dettagli

LICEO LAURA BASSI BOLOGNA Via S. Isaia,35 BOLOGNA Tel. 051333453-0513399359 Fax 051332306

LICEO LAURA BASSI BOLOGNA Via S. Isaia,35 BOLOGNA Tel. 051333453-0513399359 Fax 051332306 LICEO LAURA BASSI BOLOGNA Via S. Isaia,35 BOLOGNA Tel. 051333453-0513399359 Fax 051332306 Una delle novità della Riforma della scuola superiore è l introduzione del LICEO DELLE SCIENZE UMANE. Il liceo

Dettagli

Concezioni del Sé e rapporto con la scuola

Concezioni del Sé e rapporto con la scuola Concezioni del Sé e rapporto con la scuola Iniziamo con un piccolo Quiz Su una scala da 1 a 5 dove: 1 = non mi sento in grato 3 = un po' mi sento in grado 5 = mi sento molto in grado Quanto ti senti in

Dettagli

A.A. 2014-2015. Obiettivi formativi del CI di Metodologia epidemiologica OBIETTIVO GENERALE

A.A. 2014-2015. Obiettivi formativi del CI di Metodologia epidemiologica OBIETTIVO GENERALE A.A. 2014-2015 Obiettivi formativi del CI di Metodologia epidemiologica OBIETTIVO GENERALE Utilizzare gli strumenti epidemiologici e statistici appropriati per ridurre l'area dell'incertezza nella rilevazione

Dettagli

CASE HISTORY 02: VALUTAZIONE DEL POTENZIALE DI NEO-ASSUNTI

CASE HISTORY 02: VALUTAZIONE DEL POTENZIALE DI NEO-ASSUNTI CASE HISTORY 02: VALUTAZIONE DEL POTENZIALE DI NEO-ASSUNTI Obiettivo: identificare le potenzialità di giovani assunti e assegnarli nelle aree di lavoro dall impresa con la posizione di Junior Manager.

Dettagli

Tipo di azienda o settore Pubblico Titolare insegnamento: TPALL - Psicologia del lavoro e delle organizzazioni. 20 ore sede Ala.

Tipo di azienda o settore Pubblico Titolare insegnamento: TPALL - Psicologia del lavoro e delle organizzazioni. 20 ore sede Ala. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo AVANZI LORENZO Telefono Cell: 329 6389777 VIA DAMIANO CHIESA, 19 38068 ROVERETO(TN) E-mail lorenzo.avanzi@unitn.it

Dettagli

VALUTAZIONE DELLA QUALITA DI VITA DEGLI STUDENTI INTALIANI: L ESPERIENZA DI PAVIA

VALUTAZIONE DELLA QUALITA DI VITA DEGLI STUDENTI INTALIANI: L ESPERIENZA DI PAVIA Firenze, 9-10 Settembre 2010 Qualità di vita in età evolutiva VALUTAZIONE DELLA QUALITA DI VITA DEGLI STUDENTI INTALIANI: L ESPERIENZA DI PAVIA Verri A 1., Cremante A 1., Clerici F 1., Vernice M 2., Chester

Dettagli

Religiosità, fondamentalismo e attaccamento nell adulto: un approccio empirico

Religiosità, fondamentalismo e attaccamento nell adulto: un approccio empirico Religiosità, fondamentalismo e attaccamento nell adulto: un approccio empirico Una ricerca su un campione del Nord Italia Salvatore Iovine, Germano Rossi iovine34@interfree.it germano.rossi@unimib.it Dip.

Dettagli

La Gestione delle emozioni nel Percorso della Donazione di Organi Inf. Angelo Oliva Dott.ssa Francesca Leonardis Dott.ssa Francesca Alfonsi

La Gestione delle emozioni nel Percorso della Donazione di Organi Inf. Angelo Oliva Dott.ssa Francesca Leonardis Dott.ssa Francesca Alfonsi La Gestione delle emozioni nel Percorso della Donazione di Organi Inf. Angelo Oliva Dott.ssa Francesca Leonardis Dott.ssa Francesca Alfonsi Coordinamento aziendale donazione organi e tessuti Policlinico

Dettagli

CURRICULUM VITAE BAUMGARTNER EMMA NOME: INDIRIZZO CASA: UNIVERSITA : TELEFONO CASA DIPARTIMENTO EMAIL

CURRICULUM VITAE BAUMGARTNER EMMA NOME: INDIRIZZO CASA: UNIVERSITA : TELEFONO CASA DIPARTIMENTO EMAIL CURRICULUM VITAE NOME: BAUMGARTNER EMMA INDIRIZZO CASA: UNIVERSITA : TELEFONO CASA DIPARTIMENTO EMAIL Attività accademica Professore universitario di prima fascia (settore scientifico disciplinare M-PSI/04:

Dettagli

The Italian Society of Posity Psychology

The Italian Society of Posity Psychology N. 5 Marzo 2007 ISSN 1828-1842 A cura della Società Italiana di Psicologia Positiva Welcome to the 5th issue of the Positive Psychology Newsletter edited by the Italian Society of Positive Psychology.

Dettagli

1994: Specializzazione in Psicologia Clinica presso l Università Sapienza

1994: Specializzazione in Psicologia Clinica presso l Università Sapienza : LAURA BORGOGNI Professore Straordinario di Psicologia delle Organizzazioni Facoltà di Medicina e Psicologia Sapienza Università di Roma Via dei Marsi, 78 00185 - ROMA tel. +39 06 49917626 FORMAZIONE

Dettagli

Camillo Regalia. Convegno internazionale. Nutrire la memoria per nutrire le generazioni: anziani attivi e benessere

Camillo Regalia. Convegno internazionale. Nutrire la memoria per nutrire le generazioni: anziani attivi e benessere Gratitudine, benessere e condotte prosociali nelle persone anziane Camillo Regalia Convegno internazionale Con il patrocinio di Nutrire la memoria per nutrire le generazioni: anziani attivi e benessere

Dettagli

IL LEADER (competenze, motivazioni, legittimità e caratteristiche personali)

IL LEADER (competenze, motivazioni, legittimità e caratteristiche personali) ANCHE SE LA LEADERSHIP VIENE SPESSO IDENTIFICATA NELLA FIGURA DI UN LEADER DEVE ESSERE VISTA COME UN PROCESSO PIUTTOSTO CHE COME UNA PERSONA, È UN FENOMENO COMPLESSO DI INTERAZIONE CHE COINVOLGE : IL LEADER

Dettagli

Discrepancy between objective and subjective measures of job stress and sickness absence

Discrepancy between objective and subjective measures of job stress and sickness absence Discrepancy between objective and subjective measures of job stress and sickness absence by David H Rehkopf, ScD, MPH, Hannah Kuper, ScD, Michael G Marmot, PhD, MD Scand J Work Environ Health 2010;36(6):449

Dettagli

Essere, Divenire, Comprendere, Progredire. Being, Becoming, Understanding, Progressing

Essere, Divenire, Comprendere, Progredire. Being, Becoming, Understanding, Progressing Essere, Divenire, Comprendere, Progredire Being, Becoming, Understanding, Progressing Liceo Classico Liceo linguistico Liceo delle scienze umane Human Sciences Foreign Languages Life Science Our contacts:

Dettagli

L'ancoraggio nelle rilevazioni internazionali sugli apprendimenti. L indagine OCSE PISA. Laura Palmerio INVALSI

L'ancoraggio nelle rilevazioni internazionali sugli apprendimenti. L indagine OCSE PISA. Laura Palmerio INVALSI L'ancoraggio nelle rilevazioni internazionali sugli apprendimenti L indagine OCSE PISA Laura Palmerio INVALSI Roma, 18 aprile 2012 La rilevazione OCSE PISA PISA 2012: quinta edizione del programma (rilevazioni

Dettagli

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II MASTER di II livello - PIANOFORTE // 2nd level Master - PIANO ACCESSO: possesso del diploma accademico di II livello o titolo corrispondente DURATA: 2 ANNI NUMERO ESAMI: 8 (escluso l esame di ammissione)

Dettagli

Convegno Il valore dei valori

Convegno Il valore dei valori CENTRO INTERUNIVERSITARIO PER LA RICERCA SULLA GENESI E SULLO SVILUPPO DELLE MOTIVAZIONI PROSOCIALI E ANTISOCIALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA UNIVERSITÀ KORE DI ENNA FONDAZIONE CRISTINA MAZZOTTI

Dettagli

Psicologia del Benessere nel ciclo di vita

Psicologia del Benessere nel ciclo di vita Psicologia del Benessere nel ciclo di vita Patrizia Steca Università degli Studi di Milano - Bicocca Programma del corso: Lo studio del benessere della persona: origini e approcci teorici Il benessere

Dettagli

Indicazioni nazionali

Indicazioni nazionali Indicazioni nazionali Dalla lettura delle Indicazioni nazionali ricavo tre principali indicazioni: 1. Forte connotazione interdisciplinare 2. Ruolo centrale del laboratorio 3. Chiara valenza orientativa

Dettagli

Il rispetto dell autonomia decisionale nell assistenza alla persona anziana

Il rispetto dell autonomia decisionale nell assistenza alla persona anziana Simposio SIGG 28 Novembre 2008 Le risposte alle questioni etiche e legali nell assistenza all anziano Il rispetto dell autonomia decisionale nell assistenza alla persona anziana Laura D Addio Quando nasce

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI SCIENZE MM. FF. NN. Dipartimento di Nome Direttore Prof. Nome Cognome TESI DI LAUREA TRIENNALE/SPECIALISTICA/MAGISTRALE IN GEOLOGIA /GEOLOGIA E GEOLOGIA TECNICA

Dettagli

Il Futuro. The Future Tense

Il Futuro. The Future Tense Il Futuro The Future Tense UNIT GOALS Unit Goals By the end of this unit the learner will be able to: 1. Conjugate the Futuro Semplice Simple Future regular verbs of all three major Italian conjugations.

Dettagli

Opinioni dei referenti delle sedi di tirocini/stage sul percorso formativo Psicologia del lavoro e del benessere nelle organizzazioni

Opinioni dei referenti delle sedi di tirocini/stage sul percorso formativo Psicologia del lavoro e del benessere nelle organizzazioni Opinioni dei referenti delle sedi di tirocini/stage sul percorso formativo Psicologia del lavoro e del benessere nelle organizzazioni Dipartimento di Psicologia, Università degli Studi di Torino a cura

Dettagli

The Italian Higher Education System

The Italian Higher Education System The Italian Higher Education System Luca Lantero CIMEA Italian ENIC/NARIC Centre Italian Pre-H.Ed. System Diagram Higher Education 5 years 3 years Scuola secondaria di 2 grado - Upper Secondary Education

Dettagli

Analisi statistica dei questionari rivolti agli allievi. valutazione attività a.s. 2012/2013. prof.ssa Marina Garavani

Analisi statistica dei questionari rivolti agli allievi. valutazione attività a.s. 2012/2013. prof.ssa Marina Garavani Analisi statistica dei questionari rivolti agli allievi valutazione attività a.s. 2012/2013 prof.ssa Marina Garavani 1 - Come giudichi il tuo inserimento al Cena"? A) Buono 46 % B) Soddisfacente 44 % C)

Dettagli

Vieno, A., Lenzi, M., Gini, G., Pozzoli, T., & Cavallo, F. (2015). Time trends in bullying behaviour in Italy. Journal of School Health, 85,

Vieno, A., Lenzi, M., Gini, G., Pozzoli, T., & Cavallo, F. (2015). Time trends in bullying behaviour in Italy. Journal of School Health, 85, Gianluca Gini: elenco pubblicazioni Articoli in riviste internazionali con peer review Pozzoli, T., Gini, G., & Thornberg, R. (2016). Bullying and defending behavior: The role of explicit and implicit

Dettagli

Cosa ci dicono (e non dicono) i dati sugli apprendimenti. Tommaso Agasisti

Cosa ci dicono (e non dicono) i dati sugli apprendimenti. Tommaso Agasisti Cosa ci dicono (e non dicono) i dati sugli apprendimenti Tommaso Agasisti Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Gestionale e. tommaso.agasisti@polimi.it Premessa In questa sezione, si riportano

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventidue

U Corso di italiano, Lezione Ventidue 1 U Corso di italiano, Lezione Ventidue U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare a

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO SCUOLA Liceo Linguistico Manzoni A.S._2014-2015 DOCENTE: Wright Mark D. MATERIA: _Conversazione inglese Classe 3 Sezione H FINALITÀ DELLA DISCIPLINA OBIETTIVI:

Dettagli

NVivo 7 Workshop July 14th 2007 presso International Institute of Qualitative Methodology IIQM, University of Alberta, Edmonton, AB, Canada.

NVivo 7 Workshop July 14th 2007 presso International Institute of Qualitative Methodology IIQM, University of Alberta, Edmonton, AB, Canada. Luca Ghirotto, Ph.D. Formazione accademica 2008 Curriculum scientifico, professionale e formativo Dottorato in Scienze della Cognizione e della Formazione, conseguito il 10/12/08 presso il Dipartimento

Dettagli

Come favorire la competitività e la sostenibilità con la nuova ISO 9001:2015

Come favorire la competitività e la sostenibilità con la nuova ISO 9001:2015 Come favorire la competitività e la sostenibilità con la nuova ISO 9001:2015 Lucio Galdangelo - Fieramilano 02/10/2014 Come cambierà la norma ISO 9001 2015 ISO 9001:2015 2012 New Work Item Proposal per

Dettagli

APPRENDIMENTO COOPERATIVO E METODO DELLA RICERCA DI GRUPPO. 5.1. La ricerca di gruppo

APPRENDIMENTO COOPERATIVO E METODO DELLA RICERCA DI GRUPPO. 5.1. La ricerca di gruppo APPRENDIMENTO COOPERATIVO E METODO DELLA RICERCA DI GRUPPO. 5.1. La ricerca di gruppo La ricerca di gruppo è un metodo attraverso il quale gli studenti collaborano tra di loro a piccoli gruppi per esaminare

Dettagli

LE MOTIVAZIONI AL VOLONTARIATO DEI SOCCORRITORI DI CROCE VERDE VERONA. Riccardo Sartori Università di Verona

LE MOTIVAZIONI AL VOLONTARIATO DEI SOCCORRITORI DI CROCE VERDE VERONA. Riccardo Sartori Università di Verona LE MOTIVAZIONI AL VOLONTARIATO DEI SOCCORRITORI DI CROCE VERDE VERONA Riccardo Sartori Università di Verona PSICOLOGIA DELL EMERGENZA EMERGENZA Disciplina che si occupa delle reazioni cognitive, emotive

Dettagli

Autovalutaizone delle competenze chiave nela formazione degli adulti Progetto VINTAGE

Autovalutaizone delle competenze chiave nela formazione degli adulti Progetto VINTAGE ONLINE TOOL FOR SELF-EVALUATION OF KEY COMPETENCES IN ADULT AGE Autovalutaizone delle competenze chiave nela formazione degli adulti Progetto VINTAGE L Aquila, 13th Marzo 2014 Laura VETTRAINO Reference:

Dettagli

Osservatorio Distretto HTMB Analisi delle Imprese Associate: Aspetti Generali, Finanziari e Prospettive

Osservatorio Distretto HTMB Analisi delle Imprese Associate: Aspetti Generali, Finanziari e Prospettive Osservatorio Distretto HTMB Analisi delle Imprese Associate: Aspetti Generali, Finanziari e Prospettive Vimercate Dicembre 2013 Fondazione Distretto Green and High Tech Monza e Brianza Obiettivi dell Osservatorio

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

DOTTORATO DI RICERCA IN. Scienze dello sport, dell esercizio fisico e dell ergonomia. Le motivazioni alla pratica sportiva in atleti italiani

DOTTORATO DI RICERCA IN. Scienze dello sport, dell esercizio fisico e dell ergonomia. Le motivazioni alla pratica sportiva in atleti italiani DOTTORATO DI RICERCA IN Scienze dello sport, dell esercizio fisico e dell ergonomia XXIV CICLO TITOLO TESI DI DOTTORATO Le motivazioni alla pratica sportiva in atleti italiani Tutore Prof. Laura Capranica

Dettagli

Test of palatability

Test of palatability Test of palatability Materials and methods The palatability of several dry-food (growth, struvite, renal, gastro-intestinal, oxalate and obesity) were compared in palatability trials versus at list 1 equivalent

Dettagli

Pezzi da ritagliare, modellare e incollare nell ordine numerico indicato.

Pezzi da ritagliare, modellare e incollare nell ordine numerico indicato. La nuova Treddì Paper è un prodotto assolutamente innovativo rispetto ai classici Kit per il découpage 3D. Mentre i classici prodotti in commercio sono realizzati in cartoncino, la Treddì è in carta di

Dettagli

Un indagine sui processi emotivi e sulla capacità empatica dei bambini con ADHD

Un indagine sui processi emotivi e sulla capacità empatica dei bambini con ADHD Un indagine sui processi emotivi e sulla capacità empatica dei bambini con ADHD Elena Tironi (Centro per l Età Evolutiva Bergamo) Gian Marco Marzocchi (Università di Milano-Bicocca) ADHD coinvolge e compromette

Dettagli

SPC s.r.l. Scuola di Psicoterapia Comparata Fondata da Patrizia Adami Rook

SPC s.r.l. Scuola di Psicoterapia Comparata Fondata da Patrizia Adami Rook TECNICHE CREATIVE PER IL CAMBIAMENTO Informazioni sintetiche Titolo: Tecniche creative per il cambiamento Ore formative: 80 (da 60 min. cad.) Accreditamento AssoCounseling: 80 crediti di aggiornamento

Dettagli

Cosa significa PET-THERAPY? Dog Assisted Therapy & Dog Assisted Activities: 2 esempi pratici

Cosa significa PET-THERAPY? Dog Assisted Therapy & Dog Assisted Activities: 2 esempi pratici Cosa significa PET-THERAPY? Dog Assisted Therapy & Dog Assisted Activities: 2 esempi pratici Dr. Cecilia RASSIGA Psychologist PhD in Neuropsychobiology PET THERAPY ANIMAL ASSISTED INTERVENTION ANIMAL ASSISTED

Dettagli

Processi e strumenti di valutazione

Processi e strumenti di valutazione Processi e strumenti di valutazione Outcome,, Verona 19 dicembre 2006 Augusto Consoli Dipartimento Patologia delle Dipendenze Asl 4 di Torino Alcuni interrogativi sulla valutazione nei servizi Si valuta

Dettagli

PROGETTO DI RICERCA Comportamenti violenti in adolescenza nella provincia di Rimini

PROGETTO DI RICERCA Comportamenti violenti in adolescenza nella provincia di Rimini PROGETTO DI RICERCA Comportamenti violenti in adolescenza nella provincia di Rimini In collaborazione con l Assessorato Politiche Sociali della Provincia di Rimini. Coordinatore scientifico del progetto

Dettagli

Il rischio stress lavoro-correlato nel settore metalmeccanico: l opinione dei rappresentanti sindacali

Il rischio stress lavoro-correlato nel settore metalmeccanico: l opinione dei rappresentanti sindacali Il rischio stress lavoro-correlato nel settore metalmeccanico: l opinione dei rappresentanti sindacali Gruppo di ricerca: Daniele Di Nunzio Laura Barnaba Eliana Como Giuliano Ferrucci Roma, 31 Marzo 2015

Dettagli

Prevenzione del fumo di tabacco tra gli adolescenti

Prevenzione del fumo di tabacco tra gli adolescenti Prevenzione del fumo di tabacco tra gli adolescenti Fabrizio Faggiano Università del Piemonte Orientale OED Piemonte (Osservatorio Epidemiologico delle Dipendenze) Premessa: le dipendenze patologiche DIPENDENZA

Dettagli

LE SPONDILOARTRITI MALATTIE REUMATICHE INFIAMMATORIE CRONICHE

LE SPONDILOARTRITI MALATTIE REUMATICHE INFIAMMATORIE CRONICHE LE SPONDILOARTRITI MALATTIE REUMATICHE INFIAMMATORIE CRONICHE CHE COLPISCONO: LA COLONNA VERTEBRALE, LE ARTICOLAZIONI PERIFERICHE, I TENDINI E I LIGAMENTI CON TENDENZA ALL ANCHILOSI, EROSIONE E DISTRUZIONE

Dettagli

Disegnare, rappresentare, costruire. Si puo prevedere quanto accadra nel corso dello sviluppo?

Disegnare, rappresentare, costruire. Si puo prevedere quanto accadra nel corso dello sviluppo? Disegnare, rappresentare, costruire. Si puo prevedere quanto accadra nel corso dello sviluppo? Maria A. Tallandini Dipartimento di Psicologia, Universita di Trieste S. Marino 20 settembre 2014 1 Si può

Dettagli

NOTIZIE DALLA SCOZIA

NOTIZIE DALLA SCOZIA pag 10 English Edition PERIODICO DI INFORMAZIONE N. 22 - Giugno 2013 La IMPER ITALIA Spa ha ospitato il 6 marzo 2013 il nostro Distributore Scozzese MOY MATERIALS (NORTHERN). Rappresentato da Mr. DAVID

Dettagli

Nel 1993 il Dipartimento di Salute Mentale dell OMS ha individuato nelle Life Skills lo strumento privilegiato per la promozione della salute in

Nel 1993 il Dipartimento di Salute Mentale dell OMS ha individuato nelle Life Skills lo strumento privilegiato per la promozione della salute in Life Skills Nel 1993 il Dipartimento di Salute Mentale dell OMS ha individuato nelle Life Skills lo strumento privilegiato per la promozione della salute in ambito scolastico. Nel glossario della promozione

Dettagli

Attualità e prospettive nella presa in carico dei disturbi mentali comuni: DSM e cure primarie

Attualità e prospettive nella presa in carico dei disturbi mentali comuni: DSM e cure primarie Attualità e prospettive nella presa in carico dei disturbi mentali comuni: DSM e cure primarie Gerardo Favaretto Dipartimento di Salute Mentale www.ulss.tv.it In particolare: I dati di prevalenza progetto

Dettagli

Valeria Destefani Psicologa Psicoterapeuta Fondazione Istituto Neurologico Nazionale C. Mondino IRCCS.

Valeria Destefani Psicologa Psicoterapeuta Fondazione Istituto Neurologico Nazionale C. Mondino IRCCS. RESILIENZA PER GENITORI RESILIENTI Valeria Destefani Psicologa Psicoterapeuta Fondazione Istituto Neurologico Nazionale C. Mondino IRCCS. 13/02/2014 - V. Le dimensioni psico-sociali della resilienza: i

Dettagli

EFFETTI DELLA CANAPA DA UN PUNTO DI VISTA PSICHIATRICO

EFFETTI DELLA CANAPA DA UN PUNTO DI VISTA PSICHIATRICO EFFETTI DELLA CANAPA DA UN PUNTO DI VISTA PSICHIATRICO raffaella ada colombo Mese delle dipendenze Locarno- Lugano 20-27.11.2014 UTAH ADDICTION CENTER UNIVERSITY OF UTAH Barbara Sullivan Vie cerebrali

Dettagli

16/10/2013. Indice. Introduzione. Stress lavoro correlato: due anni di esperienza nell attività di vigilanza e controllo

16/10/2013. Indice. Introduzione. Stress lavoro correlato: due anni di esperienza nell attività di vigilanza e controllo Stress lavoro correlato: due anni di esperienza nell attività di vigilanza e controllo Almese (To), 8 ottobre 23 Un esperienza di ricerca in tema di stress lavoro-correlato presso un Ente pubblico del

Dettagli

Fondazione Flora Napolitano O.N.L.U.S.

Fondazione Flora Napolitano O.N.L.U.S. PROGETTO MONITORAGGIO FORMAZIONE E CHECK UP DELLE AZIENDE CALABRESI PROGETTO BREVE SINTESI DEL PROBLEMA Il progetto nasce in un contesto di mutazioni dei processi di produzione, trasformazione, trasporto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ROSAI - MARCONI

ISTITUTO COMPRENSIVO ROSAI - MARCONI SERVIZIO PSICOLOGICO SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO ROSAI - MARCONI IN COLLABORAZIONE PROGETTO A.S. 2013-2014 Sintesi dati Servizio di Psicologia Scolastica FOCUS prevenzione e supporto INTERVENTO sostegno

Dettagli

2. GUIDA PER LO SVILUPPO DI UNA VALUTAZIONE MULTICRITERI DELLE POLITICHE

2. GUIDA PER LO SVILUPPO DI UNA VALUTAZIONE MULTICRITERI DELLE POLITICHE 2. GUIDA PER LO SVILUPPO DI UNA VALUTAZIONE MULTICRITERI DELLE POLITICHE In collaborazione con: Con il contributo di LIFE, Strumento finanziario per l'ambiente della Comunità europea Guida LAKs per lo

Dettagli

Sviluppo del valore della clientela: l approccio di Banca Lombarda

Sviluppo del valore della clientela: l approccio di Banca Lombarda Sviluppo del valore della clientela: l approccio di Banca Lombarda Giovanni Andolfi giovanni.andolfi@bancalombarda.it Roma, 13 febbraio 2007 Banca Lombarda: una forte Rete in un area territoriale ricca

Dettagli

ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014

ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014 ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014 Roberta Pastorelli Centro europeo d eccellenza Jean Monnet www.unitn.it/cjm roberta.pastorelli@unitn.it Attività Jean Monnet: Introduzione Promuovono

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

DOTT.SSA MANUELA ZORZI. Convegno di Psicologia Positiva Padova 26 ottobre 2013

DOTT.SSA MANUELA ZORZI. Convegno di Psicologia Positiva Padova 26 ottobre 2013 DOTT.SSA MANUELA ZORZI Convegno di Psicologia Positiva Padova 26 ottobre 2013 Amare se stessi Sento Mi accetto Mi voglio bene. Mi piaccio Sono orgoglioso/a di me Penso Io valgo Sono bravo/a Sono in grado

Dettagli

In collaborazione con HOLIVERSITY Fondazione onlus A.A. 2014-2015. Master interuniversitario di I livello PSICOLOGIA POSITIVA

In collaborazione con HOLIVERSITY Fondazione onlus A.A. 2014-2015. Master interuniversitario di I livello PSICOLOGIA POSITIVA UNIVERSITÀ DI FIRENZE In collaborazione con HOLIVERSITY Fondazione onlus A.A. 2014-2015 Master interuniversitario di I livello PSICOLOGIA POSITIVA PER LA QUALITÀ DELLA VITA INDIVIDUALE E COLLETTIVA Crescita

Dettagli

Esercitazione n. 1 di Metodologia della Ricerca Psicologica

Esercitazione n. 1 di Metodologia della Ricerca Psicologica Esercitazione n. 1 di Metodologia della Ricerca Psicologica Quesito 1: Un ricercatore intende studiare la comunicazione delle emozioni nell interazione madrebambino in bambini di età inferiore a un anno.

Dettagli

Problemi tra prima e seconda

Problemi tra prima e seconda Problemi tra prima e seconda AMBIENTI DI APPRENDIMENTO IN MATEMATICA Annalisa Sodi Claudia Novelli A.S. 2013 2014 SCUOLA-CITTÀ PESTALOZZI Firenze Il lavoro che presentiamo continua una riflessione iniziata

Dettagli

Corsi serali di Roma e provincia. Il PISANO di Guidonia 1. di A. Lalomia. Premessa ------------------------------

Corsi serali di Roma e provincia. Il PISANO di Guidonia 1. di A. Lalomia. Premessa ------------------------------ Corsi serali di Roma e provincia. Il PISANO di Guidonia di A. Lalomia Premessa Si presenta in questa sede il primo di una serie di testi sui corsi serali di Roma e provincia, con particolare riguardo a

Dettagli

Istituto Nazionale Previdenza Sociale. Osservatorio. Lavoro Nero

Istituto Nazionale Previdenza Sociale. Osservatorio. Lavoro Nero Osservatorio Lavoro Nero Sommario Introduzione... 2 La revisione delle procedure informatiche... 3 Osservatorio del Lavoro Nero... 6 La nuova piattaforma... 6 Analisi della posizione del lavoratore - post

Dettagli

Corso di. Dott.ssa Donatella Cocca

Corso di. Dott.ssa Donatella Cocca Corso di Statistica medica e applicata Dott.ssa Donatella Cocca 1 a Lezione Cos'è la statistica? Come in tutta la ricerca scientifica sperimentale, anche nelle scienze mediche e biologiche è indispensabile

Dettagli

Capire i mercati. Prof. Francesco Paoletti Corso di laurea in Scienze della comunicazione Università di Milano - Bicocca. Agenda

Capire i mercati. Prof. Francesco Paoletti Corso di laurea in Scienze della comunicazione Università di Milano - Bicocca. Agenda Capire i mercati Prof. Francesco Paoletti Corso di laurea in Scienze della comunicazione Università di Milano - Bicocca Agenda w Quali sono le componenti di un moderno sistema informativo di marketing?

Dettagli

Studio sulla soddisfazione per le condizioni ambientali della propria zona di residenza e atteggiamenti pro-ambientali attuati

Studio sulla soddisfazione per le condizioni ambientali della propria zona di residenza e atteggiamenti pro-ambientali attuati Studio sulla soddisfazione per le condizioni ambientali della propria zona di residenza e atteggiamenti pro-ambientali attuati Obiettivi La seguente ricerca si inserisce nell ambito di uno studio più ampio

Dettagli

How to use volunteers' inspections to set priorities for the management of hydraulic structures? (Check dams in mountain basins)

How to use volunteers' inspections to set priorities for the management of hydraulic structures? (Check dams in mountain basins) How to use volunteers' inspections to set priorities for the management of hydraulic structures? (Check dams in mountain basins) V. Juliette Cortes1, Simone Sterlacchini2, Thom Bogaard3, Simone Frigerio1,

Dettagli