AVVISO PUBBLICO PER L ACCREDITAMENTO DEI SOGGETTI EROGATORI DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA IGIENICO-PERSONALE AGLI ALUNNI PORTATORI DI HANDICAP GRAVE LL

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AVVISO PUBBLICO PER L ACCREDITAMENTO DEI SOGGETTI EROGATORI DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA IGIENICO-PERSONALE AGLI ALUNNI PORTATORI DI HANDICAP GRAVE LL"

Transcript

1 AVVISO PUBBLICO PER L ACCREDITAMENTO DEI SOGGETTI EROGATORI DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA IGIENICO-PERSONALE AGLI ALUNNI PORTATORI DI HANDICAP GRAVE LL.RR. 68/81 16/86 L. 104/92 Anno scolastico 2014/2015 TITOLO 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO ARTICOLO 1 OGGETTO DELL ACCREDITAMENTO Il presente accreditamento ha per oggetto l'affidamento del servizio di assistenza igienico personale agli alunni portatori di handicap grave frequentanti le scuole materne, elementari e medie di Comiso e Pedalino il cui handicap, al fine di poter godere del servizio in argomento, è stato accertato ai sensi dell'art. 104/92 dalle A.S.P. In particolare il servizio è finalizzato all'inserimento scolastico del disabile, al fine di garantire il diritto allo studio ed evitare gravi forme di emarginazione sociale. Il servizio dovrà offrire, durante le attività scolastiche, sia che esse si svolgano nella sede della scuola sia fuori di essa, e nei limiti del normale orario scolastico, i seguenti interventi: vigilanza ed assistenza ai portatori di handicap grave inseriti nelle strutture scolastiche; assistenza ed aiuto alla deambulazione per i soggetti impossibilitati a svolgere autonomamente tale funzione; assistenza nell'utilizzo dei servizi igienici e cura dell'igiene personale; contenimento di comportamenti aggressivi, violenti o che possano comunque costituire un rischio per l'incolumità del disabile stesso o di terzi; assistenza durante l'eventuale consumo dei pasti e, in generale, durante tutte le attività che attengono all'autonomia e alla comunicazione personale degli alunni; assistenza nello svolgimento di attività ludiche, di laboratorio e durante lo svolgimento di visite guidate volte alla conoscenza dell'ambiente e del territorio circostante la scuola. L'Amministrazione comunale comunicherà all'impresa aggiudicataria i nominativi degli alunni da assistere ed i plessi scolastici dove sarà svolta l'attività, dati rispetto ai quali gli operatori sono rigorosamente tenuti al rispetto del segreto professionale. ARTICOLO 2 DURATA DELL ACCREDITAMENTO L'elenco unico dei soggetti accreditati avra' durata biennale alla cui scadenza avra' luogo l'aggiornamento riaprendo i termini per la presentazione delle domande di accreditamento e disporre una diversa durata dell'accreditamento. Tale elenco ha la funzione di Albo Aperto la cui attivazione e' disposta dall'ente di volta in volta in base alla propria capacita' economica di spesa con determinazione Dirigenziale Il numero degli operatori e' di 1 ogni 4/5 disabili gravi inseriti nello stesso plesso scolastico,giusta circolare dell'assessorato della famiglia delle politiche sociali e delle Autonomie locali n.3 del , o in base alla dislocazione logistica dei minori nei diversi plessi scolastici della citta'. ARTICOLO 3 DESTINATARI DEL SERVIZIO Il servizio è rivolto agli alunni portatori di handicap grave frequentanti le scuole materne, elementari e medie di Comiso e Pedalino il cui handicap, al fine di poter godere del servizio in argomento, è stato accertato ai sensi dell'art. 104/92 dalle A.S.P. ARTICOLO 4 PRINCIPI GENERALI Per assistenza igienico personale agli alunni portatori di handicap grave si intende l'inserimento scolastico del disabile, al fine di garantire il diritto allo studio ed evitare gravi forme di emarginazione sociale. La finalità del servizio è quella di offrire, durante le attività scolastiche, sia che esse si svolgano nella sede della scuola sia fuori di essa, e nei limiti del normale orario scolastico, gli interventi inseriti nell'art. 1. Il servizio: - deve rispondere ai criteri di corretta gestione, deve essere efficace ed efficiente, ovvero capace di raggiungere gli obiettivi preposti con il minor dispendio di risorse; - deve essere strettamente integrato con l'istituto Scolastico frequentato dagli alunni disabili; - deve essere espletato da personale qualificato.

2 ARTICOLO 5 OBIETTIVI DEL SERVIZIO Il Servizio ha l'obiettivo di: vigilanza ed assistenza ai portatori di handicap grave inseriti nelle strutture scolastiche; assistenza ed aiuto alla deambulazione per i soggetti impossibilitati a svolgere autonomamente tale funzione; assistenza nell'utilizzo dei servizi igienici e cura dell'igiene personale; contenimento di comportamenti aggressivi, violenti o che possano comunque costituire un rischio per l'incolumità del disabile stesso o di terzi; assistenza durante l'eventuale consumo dei pasti e, in generale, durante tutte le attività che attengono all'autonomia e alla comunicazione personale degli alunni; assistenza nello svolgimento di attività ludiche, di laboratorio e durante lo svolgimento di visite guidate volte alla conoscenza dell'ambiente e del territorio circostante la scuola. TITOLO 2 SPECIFICHE DEL SERVIZIO ARTICOLO 6 MODALITA DI FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO Il servizio oggetto del bando viene attivato dopo la scelta da parte dell'utente del soggetto erogatore tra quelli accreditati inclusi nell elenco. Della scelta operata il Dirigente dell'area 3 darà comunicazione al soggetto prescelto per l erogazione del servizio stipulando contestualmente il contratto. Il servizio dovrà essere svolto da un adeguato numero di operatori rispetto all utenza che verrà indicata.. Il numero degli operatori e' di 1 ogni 4/5 disabili gravi inseriti nello stesso plesso scolastico,giusta circolare dell'assessorato della famiglia delle politiche sociali e delle Autonomie locali n.3 del , o in base alla dislocazione logistica dei minori nei diversi plessi scolastici della citta'. L orario di ogni operatore verrà articolato in base alle effettive esigenze di ogni soggetto disabile, coerentemente con l organizzazione del soggetto accreditato e in modo funzionale alla realizzazione degli obiettivi del servizio. Il servizio dovrà essere svolto in piena e totale collaborazione con l'utente e con l'area 3. Il servizio prevede la mobilità e la flessibilità degli operatori qualora, a seguito di verifica, si individui la necessità di variare o integrare interventi per casi specifici. Il Comune fornirà al soggetto aggiudicatario l elenco degli utenti da assistere, sulla base della scelta fatta dagli stessi, specificando il numero delle ore settimanali da erogare. L elenco iniziale delle persone da assistere potrà essere assoggettato, nel corso di esecuzione del servizio, a eventuali modifiche in rapporto al numero e alle necessità dell utenza sia in aumento, sia in diminuzione. L'Amministrazione comunale si riserva la possibilita' di concordare eventuali variazioni alla scelta degli operatori per esigenze di carattere logistico. ARTICOLO 7 DEFINIZIONE DELL ENTITA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA E DELLE CONDIZIONI ECONOMICHE Il numero di ore di assistenza è di 4 ore al giorno. In particolare: 1. per la scuola dell'infanzia si articolerà dal lunedì al venerdì; 2. per le scuole elementari e medie si articolerà dal lunedì al sabato; 3. il budget di ore di assistenza viene conteggiato sulle ore effettivamente espletate. In caso di scioperi e altri eventi non previsti, le ore non effettuate resteranno a disposizione dell'amministrazione comunale che ne disporrà il modo di utilizzo. E fatto in ogni caso obbligo all operatore accreditato di fatturare solo le ore effettivamente svolte e autorizzate, allegare alle fatture mensili anche un prospetto con evidenziate eventuali ore non effettuate, con la motivazione del mancato utilizzo; 4. il numero di ore sotto riportato si intende flessibile, nel senso che per esigenze di servizi, lo stesso potrà

3 essere aumentato o diminuito in funzione delle reali esigenze degli utenti e del numero degli stessi. Nessun compenso a qualsiasi titolo sarà dovuto all operatore in caso di riduzione del numero di ore ipotizzato. L operatore si impegna a garantire ogni richiesta in aumento, rispetto al numero di ore ipotizzato, che si rendesse necessaria. La prestazione è prevista al massimo per 20 o 24 ore a settimana, a seconda dell'ordine e del grado della scuola (primaria, secondaria e materna). Il corrispettivo contrattuale orario onnicomprensivo (costo orario, costo di coordinamento, costi per azioni correlate) è pari ad 17,71 (oltre IVA se dovuta). ARTICOLO 8 PERSONALE DA ADIBIRE AL SERVIZIO Le prestazioni contrattuali dovranno essere espletate con personale qualificato e ritenuto idoneo a svolgere le relative funzioni. Il personale è tenuto ad un comportamento improntato alla massima correttezza e ad agire in ogni occasione con la diligenza professionale del caso ed essere munito, nei casi espressamente richiesti, ad esporre apposita tessera di riconoscimento corredata di fotografia, contenente le generalità del lavoratore e l'indicazione del datore di lavoro (obbligo a far tempo dal legge 3 agosto 2007 n. 123). Il soggetto accreditato deve operare con personale adeguatamente preparato, garantendo l attuazione degli obiettivi del servizio e la corretta effettuazione delle prestazioni ad esso inerenti. I percorsi di formazione specifica del personale devono essere adeguatamente documentati. Il soggetto accreditato deve assicurare la reperibilità del Responsabile del servizio durante le ore d ufficio e deve indicare un proprio rappresentante, professionalmente qualificato, la cui funzione è necessaria per l organizzazione e la gestione degli interventi e per assicurare il collegamento con i servizi coinvolti, anche mediante incontri periodici Titoli di studio e caratteristiche professionali richiesti Le ditte accreditate garantiscono il regolare e puntuale adempimento del servizio,utilizzando come operatori persone di assoluta fiducia che devono possedere i requisiti necessari per le mansioni da svolgere previste all'art.3 Per lo svolgimento del servizio in oggetto le prestazioni dovranno essere garantite con operatori muniti di titolo specifico di qualifica professionale conforme alla vigente normativa e alle mansioni espletate. Gli operatori dovranno svolgere le loro competenze senza sovrapposizioni o sostituzioni rispetto a quelle attribuite ad altre figure del personale presente presso le strutture scolastiche e dovranno essere disponibili a partecipare agli incontri che l'amministrazione o gli organi scolastici vorranno organizzare. ARTICOLO 9 RILEVAZIONE PRESENZE OPERATORI La presenza del personale del soggetto accreditato dovrà essere rilevata mediante apposito foglio presenze. Tale foglio dovrà essere allegato mensilmente alla fattura e dovrà riportare il visto dell Dirigente Scolastico al fine di attestare l'avvenuto regolare svolgimento del servizio. In caso di mancanza del visto non si procederà alla liquidazione delle ore riportate nel documento. ARTICOLO 10 APPLICAZIONI CONTRATTUALI L ente accreditato si obbliga ad applicare, nei confronti dei lavoratori dipendenti, dei soci lavoratori condizioni contrattuali, normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi nazionali di lavoro e dagli accordi integrativi territoriali sottoscritti dalle organizzazioni imprenditoriali e dei lavoratori maggiormente rappresentative, nonché a rispettare le norme e le procedure previste dalla legge alla data del contratto e per tutta la durata del servizio e dagli accordi decentrati. L ente accreditato è tenuto inoltre all osservanza e all applicazione di tutte le norme relative alle assicurazioni obbligatorie e antinfortunistiche, previdenziali e assistenziali nei confronti del proprio personale e dei soci-lavoratori. L amministrazione Comunale può procedere alla risoluzione del contratto ed all esclusione dell accreditamento nei confronti dell impresa che non risulti in regola con gli obblighi di cui sopra, nel rispetto di quanto previsto all art. 31 Clausola risolutiva espressa. ARTICOLO 11 RELAZIONI PERIODICHE Ai fini di monitorare l andamento del servizio, è prevista la trasmissione trimestrale di una relazione nella quale vengono illustrati gli obiettivi raggiunti, rispetto all andamento generale del servizio e rispetto ai singoli progetti individuali di ogni utente.

4 ARTICOLO 12 CORRISPETTIVI E LIQUIDAZIONI DELLE PRESTAZIONI I pagamenti saranno corrisposti direttamente al soggetto accreditato scelto dall'utente entro i termini di legge dalla data di presentazione di regolari fatture all ufficio Protocollo del Comune. La fattura dovrà essere accompagnata dai prospetti di cui all art. 9 e dovrà riportare il numero di ore effettuate dai singoli operatori e il numero complessivo di ore effettuato dagli operatori nel mese di riferimento. La fattura dovrà riportare obbligatoriamente i seguenti elementi: totale ore svolte nel mese oggetto della liquidazione da parte degli operatori ai fini della tracciabilità dei flussi finanziari: C.I.G. di riferimento ed estremi del conto corrente dedicato al pagamento della fattura. TITOLO 3 MODALITA PROCEDURE DI ACCREDITAMENTO ARTICOLO 13 - SOGGETTI ACCREDITABILI Potranno presentare domanda di accreditamento soggetti pubblici e privati professionalmente idonei ad operare per la realizzazione degli interventi oggetto del presente bando, che non si trovino in alcuna delle condizioni previste dall art. 38 comma 1 lett a) m) del D. Lgs. 12/4/2006 n. 163 e similari. Potranno altresì presentare domanda imprese appositamente e temporaneamente raggruppate (ATI/ RTI/ATS) e consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro nonché consorzi stabili che sono tenuti ad indicare con quali consorziati partecipano e, relativamente a questi ultimi, opera il divieto di partecipare all accreditamento in qualsiasi altra forma. Non saranno accettate domande provenienti da liberi professionisti. Nella domanda di partecipazione i soggetti interessati dovranno indicare: l iscrizione al registro della C.C.I.A.A. per attività/oggetto sociale inerente al servizio da eseguire, se si tratta di impresa l iscrizione nell apposito Albo Nazionale delle cooperative sociali, se si tratta di cooperativa sociale l iscrizione nell ' Albo Regionale di cui all'art.26 L.R 22/86 -Sez.Inabili. ARTICOLO 14 REQUISITI PER L ACCREDITAMENTO Per ottenere l accreditamento, i soggetti interessati dovranno presentare domanda utilizzando l apposito modello allegato al presente bando. Il Comune stabilisce i seguenti requisiti quali requisiti minimi inderogabili necessari per l iscrizione all elenco. L assenza di uno dei requisiti richiesti comporterà la non accettazione della domanda: I. Scopo sociale comprendente le attività di assistenza igienico-personale ai portatori di handicap. II. Insussistenza delle condizioni di incapacità a contrarre con la Pubblica Amministrazione (art. 38 D.Lgs. 163/2006 e disposizioni espressamente indicate nel modello DICH predisposto dall Amministrazione). III. Impegno a dotarsi di Assicurazione per operatori e clienti utenti (RCO, RCT), con esclusivo riferimento al servizio in questione, con massimali congrui al servizio da espletare sollevando l'amministrazione comunale da qualsiasi responsabilità a qualsivoglia titolo, con un numero illimitato di sinistri e con validità non inferiore alla durata dell'inserimento nell'elenco dei soggetti accreditati. La polizza dovrà essere operativa alla data dell attivazione del servizio. IV. Affidabilità economica finanziaria: possesso di un volume di affari almeno pari a ,00 (IVA compresa se dovuta) nel triennio precedente l'ammissione all'elenco (2011, 2012, 2013) relativo ai servizi di assistenza igienico-personale. V. Esperienza di almeno 30 mesi nel triennio antecedente la pubblicazione dell'avviso di accreditamento relativa alla gestione di servizi di assistenza igienico personale. Devono essere adeguatamente documentati l effettivo possesso delle esperienze sopraccitate ed il loro buon esito. In particolare è necessario dimostrare l esecuzione di contratti per prestazioni aventi ad oggetto gestione di servizi di assistenza igienico personali. VI. Assenza, nei 30 mesi precedenti la domanda di accreditamento, di interruzione di servizi e socio assistenziali in essere presso privati e/o Pubbliche Amministrazioni per inadempienze contrattuali a sé interamente imputabili.

5 VII. Assenza di cancellazioni/radiazioni dall Albo dei soggetti accreditati per i servizi da accreditare a seguito di accertata carenza dei requisiti non previamente comunicati dal soggetto accreditato o per inadempienze contrattuali. VIII Possesso di certificazione di qualita' UNI EN ISO riferita all'attivita' oggetto accreditamento. di IX. Applicazione integrale, nei confronti dei propri addetti e/o soci, dei contratti collettivi nazionali di lavoro, con particolare riferimento al rispetto dei salari contrattuali minimi. Tali condizioni contrattuali minime devono essere applicate anche ad eventuali collaboratori a qualsiasi titolo. X Possesso dei requisiti di cui alla L.R. 15 /2008 e impegno in caso di aggiudicazione dell'appalto al pieno rispetto di quanto contenuto in tale normativa XI.Rispetto delle norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, ai sensi dell art. 17 della Legge n. 68/99. XII. Rispetto di tutte le disposizioni attinenti la prevenzione degli infortuni. XIII. Rispetto degli adempienti e delle norme previste dal D.Lgs. 81/08. XIV. Rispetto del codice in materia di protezione dei dati personali (D. Lgs 196/2003 e successive modifiche ed integrazioni) XV. Rispetto delle norme sulla tracciabilità dei flussi finanziari (art. 6 Legge 136/10 e s.m.i.) 8/13 XVI. Documentabilità, ovvero, accertabilità di quanto dichiarato ai sensi dell art. 43 D.P.R. 445/2000 e consapevolezza dei controlli effettuati dal Comune ai sensi dell art. 71 del citato D.P.R. XVII. Figure professionali competenti e con specifico titolo professionale, per la tipologia di intervento richiesto e loro adeguato inquadramento contrattuale. Presenza di programmi di aggiornamento e formazione per i propri dipendenti o associati. XVIII. Descrizione delle professionalità impiegate per la gestione/ coordinamento ed esecuzione degli interventi che si andranno ad attuare, descrivendone ruoli e profili; qualità e quantità del personale già impiegato per la realizzazione dei servizi per i quali si chiede l accreditamento. Descrizione dei sistemi di contrasto del turn-over, di formazione e aggiornamento, di rilevazione della soddisfazione del personale. XIX. Carta dei Servizi, da allegare in copia alla domanda di accreditamento, che deve contenere le modalità di erogazione del servizio di cui all accreditamento, le tipologie di prestazioni assicurate, eventuali risorse che possono concorrere al miglioramento della qualità del servizio (a titolo di esempio trasporto scolastico alunni disabili o accompagnamento alle terapie post scuola), i processi di verifica della customer satisfaction". ARTICOLO 15 STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE E MODALITA ORGANIZZATIVE E GESTIONALI DEL SERVIZIO I soggetti interessati dovranno indicare le modalità organizzative e gestionali da cui emerga la proposta progettuale complessiva in ordine alla gestione e esecuzione del servizio e dalla quale si evincano riferimenti metodologici e tecnici per interventi di assistenza, assetto e procedure organizzative, connessioni necessarie con servizi pubblici e privati e sinergie territoriali specifiche, interventi specifici su problematiche per fascia d'età. Il servizio deve essere strutturato e organizzato nel rispetto delle tre caratteristiche, che si riassumono come segue: 1) LA DIMENSIONE ORGANIZZATIVA E DI PROCESSO intesa come: a. flessibilità e prolungamento dell orario di servizio b. azioni che riducano il fenomeno del turn-over del personale c. Attività di coordinamento: coordinamento organizzativo, prevedendo la programmazione almeno trimestrale di attività di monitoraggio relativa all esecuzione del servizio, indicando il referente che manterrà i contatti necessari con il Dirigente dell'area 3 Pubblica Istruzione e Politiche Sociali e conseguentemente

6 contatti continuativi con l'utente coordinamento tecnico-metodologico per il servizio che comprenda riunioni periodiche almeno quindicinali con il gruppo di operatori coinvolti 2) IL PROGETTO DI SERVIZIO inteso come: a. riferimenti metodologici e tecnici (questo aspetto include la dimensione relazionale) b. interventi specifici su tipologie di bisogno/disabilità con riferimento anche all età dell'utente 3) LA DIMENSIONE TERRITORIALE intesa come: a. collegamento con la rete dei servizi pubblici e privati, capacità di realizzare sinergie territoriali specifiche, capacità di garantire continuità e unitarietà dell intervento nei confronti della persona disabile in relazione alle sue specifiche problematiche, senza interruzione; b. radicamento nel territorio entro cui avvengono gli interventi: documentare attività riguardanti l oggetto dell accreditamento o servizi e prestazioni complementari e affini, svolti negli ultimi 30 mesi come: partecipazione a progetti/servizi in co-gestione con servizi pubblici e/o del privato sociale o del volontariato gestione in affidamento di servizi per conto di Enti pubblici progettazione e gestione di interventi, servizi e prestazioni proposte specifiche di collegamento con la complessiva rete delle offerte sociali del territorio, che ne evidenzi la conoscenza, l esperienza e la competenza in merito alla lettura dei bisogni e alle necessarie e auspicate connessioni. Le informazioni dovranno essere rese utilizzando il modulo Allegato B1 formato A4 solo fronte carattere 12. ARTICOLO 16 PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE Ciascun soggetto richiedente l accreditamento dovrà presentare domanda scritta (utilizzando gli appositi moduli) di richiesta di inserimento nell elenco dei soggetti accreditati. Gli atti e la modulistica di gara sono disponibili in formato elettronico all indirizzo internet: I soggetti che intendono partecipare dovranno inviare un unico plico, chiuso e controfirmato sui lembi di chiusura dal legale rappresentante dell impresa, i documenti richiesti, secondo le modalità di seguito riportate. Il plico dovrà riportare all esterno il nominativo, l indirizzo, il numero di telefono e/o fax dell operatore economico mittente e la seguente dicitura: AVVISO PUBBLICO PER L'ACCREDITAMENTO DEI SOGGETTI EROGATORI DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA IGIENICO-PERSONALE AGLI ALUNNI PORTATORI DI HANDICAP GRAVE. Il plico dovrà essere indirizzato a COMUNE DI COMISO AREA 3 Pubblica Istruzione e Politiche Sociali - Piazza Fonte Diana COMISO (RG) e dovrà pervenire, presso l Ufficio Protocollo del Comune, a mano o a mezzo raccomandata A.R. del servizio postale anche non statale, entro e non oltre le ore 10,00 del giorno a pena di esclusione. Resta inteso che il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente e, ove per qualsiasi motivo, non esclusa la forza maggiore, lo stesso non venisse recapitato in tempo utile, l Ente appaltante non assume responsabilità alcuna. Non si terrà conto dei plichi presentati successivamente al predetto termine perentorio, qualunque sia la causa, e riguardo la data e orario di arrivo farà fede esclusivamente il timbro apposto sul plico dall Ufficio Protocollo del Comune di Comiso. Il plico deve contenere: domanda di accreditamento con autocertificazioni, allegato B1 con l indicazione degli strumenti di pianificazione e modalità organizzative e gestionali del servizio; fotocopia non autenticata di un documento di identità del legale rappresentante sottoscrittore in corso di validità; carta dei servizi; Organigramma dell Ente. COSTITUIRA MOTIVO DI ESCLUSIONE DALL ELENCO LA MANCANZA DI UNA SOLA DELLE DICHIARAZIONI O CERTIFICAZIONI RICHIESTE. ARTICOLO 17 SELEZIONE Le richieste di inclusione nell elenco saranno vagliate da una Commissione Tecnica, appositamente

7 nominata dal Dirigente dell'area 3 Pubblica Istruzione e Politiche Sociali. La Commissione Tecnica verificherà la sussistenza dei requisiti inderogabili per l accreditamento. L accreditamento avverrà mediante idoneo atto amministrativo da adottarsi alla chiusura dei lavori e contenente l elenco di tutti i soggetti accreditati. Il provvedimento sarà comunicato agli interessati al fine della sottoscrizione del patto di accreditamento che potrà avvenire solo dopo le verifiche effettuate dall'area competente. Gli elenchi dei soggetti accreditati saranno affissi all Albo Pretorio e pubblicati sul sito internet del Comune di Comiso L avvenuto accreditamento comporta automaticamente la possibilità di erogare le prestazioni. Il perfezionamento del rapporto di accreditamento avverrà attraverso la sottoscrizione del Patto di Accreditamento da stipularsi tra il Comune di Comiso e Ente accreditato. La sottoscrizione del patto di accreditamento implica l immediata disponibilità del soggetto accreditato ad erogare, qualora ne venga fatta richiesta dall'ufficio Pubblica Istruzione, i servizi per i quali è stato accreditato. Lo stesso patto non comporta, tuttavia, alcun obbligo da parte del Comune di Comiso di affidare servizi al soggetto accreditato, essendo l erogazione subordinata alla scelta dell'utente. Solo in caso di erogazione di servizi, a seguito della scelta sopracitata, si procederà altresì alla successiva stipula di regolare contratto d appalto nelle forme previste dal vigente Regolamento per i Contratti, che sarà valido per tutto la durata del presente Avviso ( art.2). Saranno a carico del soggetto accreditato tutte le spese inerenti il contratto, quelle di bollo, nonché le relative imposte e tasse previste dalla normativa vigente. In tale circostanza verrà richiesta altresì la produzione di una cauzione pari al 5% dell importo contrattuale affidato, a garanzia del regolare svolgimento delle prestazioni oggetto del presente bando, nonché a copertura di eventuale responsabilità solidale e mancato versamento degli oneri contributivi previdenziali o trattamenti retributivi. La cauzione dovrà essere prodotta nelle forme previste dal D.Lgs 163/2006 e s.m.i. ARTICOLO 18 RESPONSABILITA I soggetti affidatari del servizio si obbligano a sollevare il Comune di Comiso da qualunque pretesa, azione o molestia, che possa derivare da terzi per mancato adempimento degli obblighi contrattuali, per trascuratezza o per colpa nell assolvimento dei medesimi. Le spese sostenute a tale titolo dall Amministrazione Comunale saranno dedotte dai crediti o comunque rimborsate dalle stesse imprese aggiudicatarie. Le imprese affidatarie sono sempre responsabili, sia verso il Comune, sia verso terzi, dell esecuzione di tutti i servizi assunti. Esse sono pure responsabili dell operato e dei dipendenti o degli eventuali danni che dal personale potessero derivare al Comune i a terzi. ARTICOLO 19 ESECUZIONE IN PENDENZA DI STIPULA I soggetti affidatari si obbligano a rendere le prestazioni oggetto del presente bando anche nelle more della stipula del relativo contratto, qualora ciò si rendesse necessario, ai fini di non pregiudicare la regolare esecuzione del servizio. ARTICOLO 20 CAUZIONE DEFINITIVA Il soggetto accreditato deve versare, prima della stipulazione del contratto, la cauzione definitiva nella misura del 5% dell importo complessivo del contratto, al netto di I.V.A, mediante fideiussione bancaria o polizza assicurativa, fatte salve le maggiorazioni previste per legge e a garanzia dell esatto adempimento dell obblighi derivanti dal presente documento, dell eventuale risarcimento di danni, nonché il rimborso delle spese che il Comune dovesse eventualmente sostenere durante la gestione, a causa di inadempimento dell obbligazione o cattiva esecuzione del servizio da parte dell impresa. Resta salvo per il Comune l esperimento di ogni altra azione nel caso in cui la cauzione risultasse insufficiente. L impresa è obbligata a reintegrare la cauzione di cui il Comune avesse dovuto avvalersi in tutto o in parte durante l esecuzione del contratto. ARTICOLO 21- CONTROLLI E VERIFICHE Al fine di verificare il regolare svolgimento del servizio oggetto del presente bando, nonché l efficacia e l efficienza della gestione del servizio stesso, è facoltà del Comune di effettuare in qualsiasi momento, senza preavviso e con le modalità che riterrà opportune, controlli per verificare la rispondenza del servizio fornito dall impresa alle prescrizioni contrattuali del presente documento. Resta inoltre facoltà di questa Amministrazione richiedere in qualsiasi momento, in aggiunta alle relazioni già previste, informazioni sul regolare svolgimento del servizio e attuare controlli a campione presso l utenza.

8 TITOLO 4 DISPOSIZIONI FINALI ARTICOLO 22 DIVIETO DI CESSIONE DI CONTRATTO E DI CREDITO E vietata la cessione del contratto a pena di nullità. E altresì vietato cedere in tutto o in parte i crediti derivanti dall avvenuta esecuzioni delle prestazioni previste dal contratto senza espressa autorizzazione dell Amministrazione Comunale. ARTICOLO 23 SUBAPPALTO DEL SERVIZIO E fatto divieto al soggetto accreditato di subappaltare il servizio o parte di esso. In ogni caso di infrazione delle norme contrattuali commesse da subappaltatore occulto, unico responsabile verso il Comune e verso terzi si intenderà l impresa avente contratto in essere con il Comune di Comiso. ARTICOLO 24 PENALITA Il Comune di Comiso, a tutela delle norme contenute nel presente bando, si riserva di applicare le seguenti penalità: in caso in cui, per qualsiasi motivo imputabile alla impresa e a questa non giustificato il servizio non sia espletato, anche per un solo giorno, o non sia conforme da quanto previsto dal presente documento, verrà applicata una penale di 70,00.= (settanta) per ogni giorno di mancato servizio in caso di non attuazione anche parziale del progetto presentato, verrà applicata una penale da 250,00.= (duecentocinquanta) a 2.500,00.= (duemilacinquecento) in base alla gravità della violazione. L applicazione della penale dovrà essere preceduta da regolare contestazione scritta (tramite raccomandata A/R) dell inadempienza alla quale l impresa affidataria avrà la facoltà di prestare le sue controdeduzioni entro e non oltre 10 (dieci) giorni dal ricevimento della stessa. Se l impresa sarà sottoposta al pagamento di n. 3 (tre) penali, si procederà alla rescissione del contratto. ARTICOLO 25 MODALITA DI APPLICAZIONI DELLE PENALITA L ammontare delle penalità sarà addebitato sui crediti del soggetto accreditato derivanti dal contratto. Mancando crediti o essendo insufficienti, l ammontare delle penalità verrà soddisfatto mediante prelievo dalla cauzione, che dovrà, conseguentemente, essere integrata, fatta salva la risarcibilità dell eventuale danno ulteriore, ai sensi dell art del C.C., entro 15 (quindici) giorni dalla data di comunicazione al soggetto accreditato, pena la risoluzione del contratto. ARTICOLO 26 CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA Ai sensi dell art del C.C. costituiscono cause di risoluzione contrattuale i seguenti casi: apertura di una procedura giudiziaria a carico del soggetto accreditato messa in liquidazione o altri casi di cessione dell attività del soggetto accreditato gravi violazioni e/o inosservanze delle disposizioni legislative e regolamentari, nonché delle norme del presente documento inosservanze delle norme di legge relative al personale dipendente in mancata applicazione dei contratti collettivi nazionali o territoriali interruzione non motivata del servizio subappalto totale o parziale del servizio violazione ripetuta delle norme sicurezza e prevenzione difformità di realizzazione del progetto secondo quanto presentato ed accettato dal committente. Nelle ipotesi sopraindicate il contratto sarà risolto di diritto, con effetto immediato, a seguito della dichiarazione del Comune di Comiso con lettera raccomandata, di volersi avvalere della clausola risolutiva. Qualora il Comune intenda avvalersi di tale clausola, lo stesso si rivarrà sul soggetto accreditato a titolo di risarcimento dei danni subiti per tale causa.

9 ARTICOLO 27 RISOLUZIONE PER INADEMPIMENTO Fuori dai casi indicati al precedente articolo, il contratto può esser risolto per inadempimento di non scarsa importanza di clausole essenziali, senza necessità di provvedimento giudiziario, previa diffida con la quale venga indicato all altro contraente un termine non inferiore a 15 (quindici) giorni dalla sua ricezione per l adempimento. A conclusione di detto termine il contratto si intende risolto di diritto. ARTICOLO 28 INTERRUZIONE DEL SERVIZIO In caso di sciopero del personale o di altri eventi che per qualsiasi motivo possano influire sul normale espletamento del servizio, il soggetto accreditato dovrà di norma, quando è possibile, darne avviso con anticipo di almeno 48 ore. Le interruzioni totali del servizio, per cause di forza maggiore, non danno luogo a responsabilità alcuna per entrambe le parti. Per forza maggiore si intende qualunque fatto eccezionale, imprevedibile e al di fuori del controllo rispettivamente del soggetto accreditato e del Comune di Comiso che gli stessi non possano evitare con l esercizio della normale diligenza: a titolo meramente esplicativo e senza alcuna limitazione, saranno considerate cause di forza maggiore terremoti ed altre calamità naturali imprevedibili. La sospensione del servizio da parte della Impresa senza giustificato motivo e senza preavviso darà luogo all'applicazione delle penali di cui all'articolo 24 del presente documento. ARTICOLO 29 - RISPETTO DELLE NORMATIVE VIGENTI IN MATERIA DI SICUREZZA Il soggetto accreditato deve attuare l'osservanza di tutte le norme, leggi e decreti relativi alla prevenzione e protezione dei rischi lavorativi, coordinando, quando necessario, le proprie misure preventive tecniche, organizzative, procedurali con quelle poste in atto dal Committente. Il soggetto accreditato deve inoltre attuare l'osservanza delle norme derivanti dalle vigenti leggi e decreti relativi all'igiene del lavoro, alle assicurazioni contro gli infortuni, alle previdenze varie per la disoccupazione involontaria, invalidità e vecchiaia, alla tubercolosi e altre malattie professionali e ogni altra disposizione in vigore o che potrà intervenire in corso di esercizio per la tutela materiale dei lavoratori. Il soggetto accreditato deve, in ogni momento, a semplice richiesta del Comune, dimostrare di avere provveduto a quanto sopra. Il soggetto accreditato è tenuto all'osservanza delle disposizioni del D. Lgs. n. 81/2008. L'Impresa aggiudicataria dovrà comunicare, al momento della stipulazione del contratto, il nominativo del responsabile della sicurezza. ARTICOLO 30 - RISPETTO NORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI Il soggetto aggiudicatario è tenuto all'osservanza del D.Lgs , n. 196 indicando il responsabile della tutela dei dati personali. In particolare il personale della Impresa è tenuto a mantenere il segreto d'ufficio su fatti e circostanze di cui viene a conoscenza nell'espletamento dei propri compiti. Di qualsiasi abuso sarà responsabile la Impresa. ARTICOLO 31 - TRACCIABILITA' DEI FLUSSI FINANZIARI - CLAUSOLA RISOLUTIVA Il soggetto aggiudicatario, inoltre, ai sensi della Legge n. 136 del 13 agosto 2010 "Tracciabilità dei flussi finanziari" dovrà indicare il numero di conto corrente "dedicato" su cui avverrà obbligatoriamente il pagamento delle fatture oggetto del presente contratto ed altresì le generalità ed il codice fiscale delle persone delegate ad operare su tale conto. Il mancato rispetto di queste disposizioni comporta la nullità assoluta del contratto. ARTICOLO 32 - FORO COMPETENTE Il Foro di Ragusa sarà competente per dirimere le controversie che eventualmente dovessero insorgere in esecuzione al presente bando. Durante l'espletamento del giudizio e fino alla pronuncia della sentenza, al fine di garantire la continuità del servizio, il gestore non può esimersi dall'assicurare integralmente le prestazioni contrattuali ed assicurare la piena regolarità del servizio. E' escluso il deferimento ad arbitri.

10 ARTICOLO 33 - INFORMAZIONI Il presente Avviso è pubblicato sul sito del Comune di Comiso Per informazioni è disponibile il servizio telefonico Ai sensi e per gli effetti di cui all art.4 della Legge n.241 del 7 agosto 1990 si informa che il responsabile del procedimento è il Dirigente dell'area 3, Dott.ssa Emanuela Siragusa. Il Dirigente dell'area 3 Dott.ssa Emanuela Siragusa

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI VIA MANIAGO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI VIA MANIAGO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI VIA MANIAGO Via Maniago, 30 20134 Milano C.F. 97154750158 - cod. mecc. MIIC8D4005 Tel. 02.88440293 - Fax: 02.88440294 e-mail: miic8d4005@istruzione.it Posta Cert. miic8d4005@pec.istruzione.it

Dettagli

PROTOCOLLO DI GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA SCOLASTICA ALUNNI DISABILI MEDIANTE PROCEDURA DI ACCREDITAMENTO

PROTOCOLLO DI GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA SCOLASTICA ALUNNI DISABILI MEDIANTE PROCEDURA DI ACCREDITAMENTO PROTOCOLLO DI GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA SCOLASTICA ALUNNI DISABILI MEDIANTE PROCEDURA DI ACCREDITAMENTO TITOLO I INDICAZIONI GENERALI ARTICOLO 1 L OGGETTO DELL ACCREDITAMENTO Il presente

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI AGRIGENTO Settore III - Servizi Socio-assistenziali la nostra civiltà contro il pizzo e l usura CAPITOLATO D ONERI Relativo all affidamento del servizio di assistenza igienico-personale ai soggetti

Dettagli

COMUNE DI COMUN NUOVO Provincia di Bergamo P.zza De Gasperi, 10 24040 Comun Nuovo Tel. 035/595043 fax 035/595575 p.i.00646020164

COMUNE DI COMUN NUOVO Provincia di Bergamo P.zza De Gasperi, 10 24040 Comun Nuovo Tel. 035/595043 fax 035/595575 p.i.00646020164 COMUNE DI COMUN NUOVO Provincia di Bergamo P.zza De Gasperi, 10 24040 Comun Nuovo Tel. 035/595043 fax 035/595575 p.i.00646020164 PROTOCOLLO DI GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA SCOLASTICA PER

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

COMUNE DI DIANO MARINA PROVINCIA DI IMPERIA

COMUNE DI DIANO MARINA PROVINCIA DI IMPERIA COMUNE DI DIANO MARINA PROVINCIA DI IMPERIA AVVISO PER L AFFIDAMENTO DELL ATTIVITA DI ADDETTO STAMPA DEL COMUNE DI DIANO MARINA Cod. CIG Z08148E207 In esecuzione della deliberazione della Giunta Comunale

Dettagli

DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO D'ONERI CAPITOLATO D ONERI per L AFFIDAMENTO DELL INCARICO del SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO per l'istituto BATTISTI di COGLIATE per la DURATA di ANNI UNO ART. 1 - OGGETTO L appalto ha

Dettagli

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI ART.1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente documento sono le clausole amministrative relative al contratto di appalto per la fornitura di prodotti alimentari surgelati per le esigenze delle mense

Dettagli

raccordo con gli insegnanti di classe per gli aspetti scolastico/educativi.

raccordo con gli insegnanti di classe per gli aspetti scolastico/educativi. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA AD ALUNNI CON DISABILITA (PERIODO: 15 settembre 2015 / 30 giugno 2016) CIG: 63388665B3 Art. 1 OGGETTO Oggetto dell appalto

Dettagli

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALLʹAFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO. (Provincia di Roma)

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO. (Provincia di Roma) Repertorio n. REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO (Provincia di Roma) CONTRATTO D APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SOCIALE E DOMICILIARE DESTINATO AI MINORI, DISABILI, ANZIANI RESIDENTI NEL

Dettagli

Prot. n Spett.le. Cod. Comm: MAT 111 Cod. Prog.: MATTM/GAS/1/FSE/5.5./11015/001

Prot. n Spett.le. Cod. Comm: MAT 111 Cod. Prog.: MATTM/GAS/1/FSE/5.5./11015/001 Cod. Comm: MAT 111 Cod. Prog.: MATTM/GAS/1/FSE/5.5./11015/001 Prot. n Spett.le Raccomandata A/R Anticipata via fax al n.. Oggetto: Affidamento ai sensi dell art. 125, comma 11, ultimo periodo, del D. Lgs.

Dettagli

Azienda Regionale Veneto Agricoltura Viale dell Università, 14 35020 Legnaro (PD)

Azienda Regionale Veneto Agricoltura Viale dell Università, 14 35020 Legnaro (PD) DISCIPLINARE DI GARA Veneto Agricoltura, Azienda Regionale per il settori Agricolo Forestale ed Agroalimentare, in esecuzione della DAU n. 423 del 10.09.2009, indice procedura aperta, ai sensi dell art.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI CENTRI DI AGGREGAZIONE PER BAMBINI, BAMBINE E ADDOLESCENTI AQUILONE. Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO

CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI CENTRI DI AGGREGAZIONE PER BAMBINI, BAMBINE E ADDOLESCENTI AQUILONE. Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI CENTRI DI AGGREGAZIONE PER BAMBINI, BAMBINE E ADDOLESCENTI AQUILONE Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO Il presente capitolato ha per oggetto l affidamento alla Società

Dettagli

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente CONVENZIONE Attività di ballo e ginnastica presso i Centri Anziani del Municipio 18 CIG n. 5110477308 Il giorno. del mese di. dell anno 2013 presso la sede del Servizio Sociale del Municipio 18 Roma Aurelio,

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona

COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona Prot. n. 10606 COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona OGGETTO: Invito a gara per l affidamento mediante cottimo fiduciario del servizio di pulizia della Sede municipale e altre sedi comunali per

Dettagli

COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo)

COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo) COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo) BANDO DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA SCOLASTICA. PERIODO: SETTEMBRE 2009 / GIUGNO 2011 (COD. CIG 0336180083) ART. 1 ENTE AGGIUDICATORE

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale di consulenza

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA FORNITURA DI: GESTIONE DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DELLE ZONE ERBOSE PER L AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA E L OSPEDALE DI CONSELVE

Dettagli

Non saranno ammesse offerte in aumento rispetto al prezzo posto a base di gara, né offerte contenenti riserve o condizionate.

Non saranno ammesse offerte in aumento rispetto al prezzo posto a base di gara, né offerte contenenti riserve o condizionate. All. alla determina n. 191 del 16.5.2014 COMUNE DI NONE Piazza Cavour 9 Cod. Fis. cf 85003190015 Tel. 0119990811 FAX 0119863053 E-mail protocollo@comune.none.to.it BANDO PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA (SERSE) PER IL. L'anno duemilaundici, addì ( ) del mese di

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA (SERSE) PER IL. L'anno duemilaundici, addì ( ) del mese di REP. n. del CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA (SERSE) PER IL PERIODO 01.03.2012-31.12.2014 - C.I.G. [ ]. L'anno duemilaundici, addì ( ) del mese di presso la Sede

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI COMUNE DI MUGNANO DEL CARDINALE (Provincia di Avellino) AMBITO TERRITORIALE A6 ISTITUZIONE SOCIALE BAIANESE VALLO di LAURO Organismo di gestione del Piano di zona sociale L.n. 328/00 Prot. n. 2576 del

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI COLOGNO AL SERIO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI COLOGNO AL SERIO ALLEGATO 1 ISTITUTO COMPRENSIVO DI COLOGNO AL SERIO SERVII EDUCATIV E AUSIIARI PER BABII 2436 ESI DEIAT SEIE PRIAVERA 20152016 PERID 01 SETTEBRE 2015 30 GIUG 2016 DESCRIIE DE SERVII PERSONALE EDUCATIVO

Dettagli

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S.

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. Servizio per la fornitura di prestazioni di radioterapia su pazienti in trattamento presso l Istituto Oncologico Veneto. * * * * * * CIG N.1136442D97

Dettagli

APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092)

APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092) MORROVALLE SERVIZI S.R.L. APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092) Art. 20 Allegato IIB D.lgs. n 163/2006

Dettagli

C.I.S.A. Consorzio Intercomunale Socio Assistenziale Rivoli Rosta Villarbasse

C.I.S.A. Consorzio Intercomunale Socio Assistenziale Rivoli Rosta Villarbasse CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA - SOSTEGNO, AUTONOMIA E COMUNICAZIONE A FAVORE DI ALUNNI IN SITUAZIONE DI DISABILITÀ FREQUENTANTI LE SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le. Mail. Raccomandata A.R.

Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le. Mail. Raccomandata A.R. Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le Mail Raccomandata A.R. OGGETTO: Invito per l'affidamento dei servizi di noleggio di n. 8 Stampanti Multifunzione SCANNER/COPIA/STAMPA - Procedimento in economia a mezzo

Dettagli

COMUNE DI BORDIGHERA (IM)

COMUNE DI BORDIGHERA (IM) COMUNE DI BORDIGHERA (IM) Repertorio n. APPALTO DEI SERVIZI DI (CIG ). ============= R E P U B B L I C A I T A L I A N A ============== L anno duemila, il giorno del mese di ( / / ), in Bordighera (Im),

Dettagli

AMAP SPA AVVISO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO DEI FORNITORI DI BENI E SERVIZI. * * * Art. 1 - Oggetto del presente Avviso

AMAP SPA AVVISO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO DEI FORNITORI DI BENI E SERVIZI. * * * Art. 1 - Oggetto del presente Avviso AMAP SPA AVVISO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO DEI FORNITORI DI BENI E SERVIZI * * * Art. 1 - Oggetto del presente Avviso 1.1 L AMAP spa, azienda certificata ISO 9001, che attua e mantiene aggiornato il proprio

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO Oggetto: Affidamento del servizio di ritiro e recapito diretto della corrispondenza comunale nell ambito del Comune. FOGLIO PATTI E CONDIZIONI Art. 1 OGGETTO DELL'APPALTO L'appalto ha per oggetto: -il

Dettagli

COMUNE DI NOCETO. Provincia di Parma CONTRATTO DI SERVIZIO D INSERIMENTO DI PERSONALE EDUCATIVO ASSISTENZIALE. ANNI SCOLASTICI 2014-2015 e 2015-2016

COMUNE DI NOCETO. Provincia di Parma CONTRATTO DI SERVIZIO D INSERIMENTO DI PERSONALE EDUCATIVO ASSISTENZIALE. ANNI SCOLASTICI 2014-2015 e 2015-2016 COMUNE DI NOCETO Provincia di Parma REP. N. CONTRATTO DI SERVIZIO D INSERIMENTO DI PERSONALE EDUCATIVO ASSISTENZIALE ANNI SCOLASTICI 2014-2015 e 2015-2016 CIG 5682165EE1 L anno duemilaquattordici, il giorno

Dettagli

CONTRATTO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITA : CORSI DI LINGUA ITALIANA PER STRANIERI, MEDIAZIONE LINGUISTICA, SOSTEGNO AD ALUNNI STRANIERI IN AMBITO

CONTRATTO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITA : CORSI DI LINGUA ITALIANA PER STRANIERI, MEDIAZIONE LINGUISTICA, SOSTEGNO AD ALUNNI STRANIERI IN AMBITO REP. n. del CONTRATTO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITA : CORSI DI LINGUA ITALIANA PER STRANIERI, MEDIAZIONE LINGUISTICA, SOSTEGNO AD ALUNNI STRANIERI IN AMBITO SCOLASTICO, CONSULENZA LEGALE PER CITTADINI

Dettagli

COMUNE DI OSASCO PROVINCIA DI TORINO. Tel. 0121.541180 Fax. 0121.541548 e-mail: osasco@ihnet.it

COMUNE DI OSASCO PROVINCIA DI TORINO. Tel. 0121.541180 Fax. 0121.541548 e-mail: osasco@ihnet.it COMUNE DI OSASCO PROVINCIA DI TORINO Tel. 0121.541180 Fax. 0121.541548 e-mail: osasco@ihnet.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL COMUNE DI OSASCO

Dettagli

COMUNE DI BARUMINI Provincia del Medio Campidano

COMUNE DI BARUMINI Provincia del Medio Campidano COMUNE DI BARUMINI Provincia del Medio Campidano Viale San Francesco, 3 c.a.p. 09021 Barumini tel. 070/9368024 fax 070/9368033 Email c o m u n e b a r u m i n i @ t i s c a l i. i t AVVISO PUBBLICO PER

Dettagli

COMUNE DI MELZO Provincia di Milano BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

COMUNE DI MELZO Provincia di Milano BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA COMUNE DI MELZO Provincia di Milano BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA GESTIONE DEL SERVIZIO DI RISCOSSIONE COATTIVA DELLE ENTRATE TRIBUTARIE, EXTRATRIBUTARIE, PATRIMONIALI E ASSIMILATE NON RISCOSSE DIRETTAMENTE

Dettagli

SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE

SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE Allegato alla determinazione dirigenziale n.6 del 25-08-2014 SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA

Dettagli

BANDO DI GARA Settore gara: Speciale Fornitura di energia elettrica per il periodo 2014-2016

BANDO DI GARA Settore gara: Speciale Fornitura di energia elettrica per il periodo 2014-2016 CIG: 5575299248 BANDO DI GARA Settore gara: Speciale Fornitura di energia elettrica per il periodo 2014-2016 1.) Stazione Appaltante: ASMAzienda Speciale - Via Fiume, 64 Pomigliano D Arco (NA) Tel:0818841083

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COPIA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA DELIBERAZIONE N. 41 in data: 02.10.2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: AFFIDAMENTO A DITTA SPECIALIZZATA DEL SERVIZIO DI

Dettagli

CITTÀ DI SAN VITO DEI NORMANNI

CITTÀ DI SAN VITO DEI NORMANNI CITTÀ DI SAN VITO DEI NORMANNI (Provincia di Brindisi) Assessorato ai Servizi Sociali Via De Gasperi - Tel. 0831-955400 Fax 0831-955429 Allegato determina n.101 /SS-2015 CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO

Dettagli

C I T T À D I E R I C E PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

C I T T À D I E R I C E PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI C I T T À D I E R I C E PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI Sub B Settore VIII Politiche Sociali e Politiche Giovanili SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO MEDIANTE AUTOMEZZI AFDEGUATI, DI SOGGETTI

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la fornitura del servizio di assistenza domiciliare a favore degli

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CIG 50773444D0 OGGETTO DELL'INCARICO L affidamento ha per oggetto lo svolgimento del servizio di brokeraggio assicurativo professionale,

Dettagli

REGIONE PIEMONTE AZIENDA OSPEDALIERA. SS. ANTONIO E BIAGIO - C. ARRIGO di ALESSANDRIA CONVENZIONE PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ANIMAZIONE

REGIONE PIEMONTE AZIENDA OSPEDALIERA. SS. ANTONIO E BIAGIO - C. ARRIGO di ALESSANDRIA CONVENZIONE PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ANIMAZIONE REGIONE PIEMONTE AZIENDA OSPEDALIERA SS. ANTONIO E BIAGIO - C. ARRIGO di ALESSANDRIA CONVENZIONE PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ANIMAZIONE NELL AREA BIMBI PRESSO IL PRESIDIO OSPEDALIERO SS. ANTO- NIO

Dettagli

ART. 4 MODALITA DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO

ART. 4 MODALITA DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO CAPITOLATO D ONERI REGOLANTE L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER ANZIANI E DIVERSAMENTE ABILI ART. 1 OGGETTO DURATA DELL APPALTO Oggetto dell appalto è l affidamento del servizio di

Dettagli

2. CONTENUTI DEL PROGETTO

2. CONTENUTI DEL PROGETTO Capitolato d'oneri e Disciplinare di Gara relativi all appalto per l assegnazione della progettazione e realizzazione della manifestazione Modena Terra di Motori Art.1. Oggetto La gara ha per oggetto la

Dettagli

UNITA OPERATIVA AFFARI GENERALI PERSONALE - SERVIZI DEMOGRAFICI **************

UNITA OPERATIVA AFFARI GENERALI PERSONALE - SERVIZI DEMOGRAFICI ************** Comune di Isili Provincia di Cagliari 08033 Piazza San Giuseppe n.6 P.I. 00159990910 Tel.0782/804460-804461 Fax 0782/804469 Email affarigenerali@comune.isili.ca.it Pec protocollo.isili@pec.comunas.it UNITA

Dettagli

Ufficio Gare, Contratti e Acquisti CAPITOLATO PER IL BROKERAGGIO ASSICURATIVO

Ufficio Gare, Contratti e Acquisti CAPITOLATO PER IL BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO PER IL BROKERAGGIO ASSICURATIVO Art. 1 Finalità Il presente capitolato ha per oggetto l affidamento, da parte della Bari Multiservizi S.p.a. (in seguito, per semplicità, denominata società),

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI ---------------------- ART. 1 Oggetto del servizo

CAPITOLATO D ONERI ---------------------- ART. 1 Oggetto del servizo ALL. A PROCEDURA DI AFFIDAMENTO IN ECONOMIA, MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO, DEL SERVIZIO DI PULIZIA ORDINARIA DEI LOCALI DELLA SEDE DEL GABINETTO G.P. VIEUSSEUX, SITI IN PALAZZO STROZZI, PALAZZO CORSINI

Dettagli

COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona

COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona AREA TERRITORIO AMBIENTE E LAVORI PUBBLICI Servizio Patrimonio e Demanio BANDO DI GARA PER LOCAZIONE DEL BAR RISTORANTE SITUATO PRESSO GLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI TRASPORTO DISABILI

CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI TRASPORTO DISABILI CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI TRASPORTO DISABILI ART. 1 MODALITA DI SVOLGIMENTO L'intervento, dovrà essere realizzato attraverso l'espletamento della seguente attività: - Servizio

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L.

DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L. DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L. Premessa Il presente Disciplinare di gara, allegato al capitolato di gara di cui costituisce parte integrale e sostanziale,

Dettagli

REGIONE PUGLIA DISCIPLINARE DI GARA

REGIONE PUGLIA DISCIPLINARE DI GARA REGIONE PUGLIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA ( BROKERAGGIO ) A FAVORE DELLA REGIONE PUGLIA ART.1 Oggetto dell Appalto

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

La Sogesid S.p.A. intende affidare i servizi in oggetto, meglio descritti nell allegato Capitolato Tecnico (All. B).

La Sogesid S.p.A. intende affidare i servizi in oggetto, meglio descritti nell allegato Capitolato Tecnico (All. B). Prot. n COM 215 COM216 Spett.le Raccomandata A/R Anticipata via fax al n. Oggetto: Affidamento ai sensi del combinato disposto dagli artt. 252, 267, comma 10, del D.P.R. n. 207/2010 e s.m.i. e dall art.

Dettagli

Comune di San Giuliano Milanese Settore Economico Finanziario Servizio Economato

Comune di San Giuliano Milanese Settore Economico Finanziario Servizio Economato Comune di San Giuliano Milanese Settore Economico Finanziario Servizio Economato CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA, CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO - CIG

Dettagli

SPETT. COMPAGNIA ASSICURAZIONE. Raccomandata a.r. uno

SPETT. COMPAGNIA ASSICURAZIONE. Raccomandata a.r. uno SETTORE AMMINISTRATIVO UFFICIO CONTRATTI Tel. 090 225512 SPETT. COMPAGNIA ASSICURAZIONE Raccomandata a.r. uno OGGETTO:Invito a procedura di cottimo fiduciario per affidamento del servizio di copertura

Dettagli

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale BANDO DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO FORNITURA E POSA IN OPERA DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE - CIG 39689354C5 - ENTE APPALTANTE Comune di Nettuno, Viale Giacomo Matteotti n 37 00048 Nettuno

Dettagli

Consiglio Regionale del Piemonte

Consiglio Regionale del Piemonte ALLEGATO N. 02 Consiglio Regionale del Piemonte CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO SERVIZIO CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI VIA PIFFETTI, 49 10143 TORINO. Periodo:

Dettagli

Spett.le Ditta. Periodo di affidamento Il periodo di affidamento del servizio avrà durata 24 mesi con decorrenza dal giorno dell affidamento.

Spett.le Ditta. Periodo di affidamento Il periodo di affidamento del servizio avrà durata 24 mesi con decorrenza dal giorno dell affidamento. servizio acquisti e contratti L Aquila 15 luglio 2014 Spett.le Ditta Prot 925 acq/dnc Lotto CIG: 585695502B OGGETTO: affidamento servizio di guardiania. La scrivente azienda intende avvalersi di una società

Dettagli

Comune di Casatenovo Provincia di Lecco

Comune di Casatenovo Provincia di Lecco Comune di Casatenovo Provincia di Lecco CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per l affidamento del SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER IL PERIODO 1/7/2015-30/6/2019. CIG ART. 1 OGGETTO DELL INCARICO L incarico

Dettagli

AVVISO PUBBLICO CUP C83D15001140005 CIG 63626511B5 1) OGGETTO DELL APPALTO

AVVISO PUBBLICO CUP C83D15001140005 CIG 63626511B5 1) OGGETTO DELL APPALTO AVVISO PUBBLICO UNIONCAMERE LAZIO: AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA IN ECONOMIA A MEZZO DI COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO IN ECONOMIA DEL SERVIZIO STUDIO, ANALISI, MONITORAGGIO, ASSISTENZA TECNICA, COMUNICAZIONE

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DI MESSINA

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DI MESSINA ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DI MESSINA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA SERVIZIO COPERTURA ASSICURATIVA IMMOBILI IACP CIG 5639276F68 SEZIONE I. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 1. Ente appaltante:

Dettagli

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS NATURALE NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 Premessa: Brescia Trasporti S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione al fine di selezionare operatori

Dettagli

CITTA DI ORTA NOVA Provincia di Foggia I Settore - Affari Generali Ufficio Cultura Pubblica Istruzione

CITTA DI ORTA NOVA Provincia di Foggia I Settore - Affari Generali Ufficio Cultura Pubblica Istruzione CITTA DI ORTA NOVA Provincia di Foggia I Settore - Affari Generali Ufficio Cultura Pubblica Istruzione Il Capo Settore Affari Generali, rende noto che, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

Centro Estivo Dante (scuola dell infanzia) Dal 1 al 31 luglio 2015 per 23 giorni max 200 iscritti

Centro Estivo Dante (scuola dell infanzia) Dal 1 al 31 luglio 2015 per 23 giorni max 200 iscritti CAPITOLATO SPECIALE PER L ORGANIZZAZIONE E LA GESTIONE DEI CENTRI ESTIVI 2015 DEL COMUNE DI CORSICO. PERIODO dal 1 LUGLIO al 4 SETTEMBRE 2015. CIG: 62619146E6 ART. 1 OGGETTO E FINALITA DELL APPALTO Oggetto

Dettagli

COMUNE DI MONTEROTONDO. Provincia di Roma CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL PROGETTO SPAZIO GIOVANI

COMUNE DI MONTEROTONDO. Provincia di Roma CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL PROGETTO SPAZIO GIOVANI COMUNE DI MONTEROTONDO Provincia di Roma CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL PROGETTO SPAZIO GIOVANI Nell anno 2012 il giorno 28 del mese di Dicembre, nella sede del Comune di Monterotondo (RM) TRA - ANTONELLI

Dettagli

FOGLIO CONDIZIONI. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v.

FOGLIO CONDIZIONI. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v. FOGLIO CONDIZIONI ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO La scrivente Società intende affidare l incarico per il servizio di carico - trasporto avvio a recupero, presso impianto/i di compostaggio, della frazione

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000, N. 445

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000, N. 445 Timbro della ditta OGGETTO: indagine di mercato col sistema del cottimo fiduciario per la fornitura TARGHETTE IDENTIFICATIVE di CIG: ZE609F9760 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000,

Dettagli

COMUNE DI BARUMINI Provincia del Medio Campidano

COMUNE DI BARUMINI Provincia del Medio Campidano COMUNE DI BARUMINI Provincia del Medio Campidano Viale San Francesco, 3 c.a.p. 09021 Barumini tel. 070/9368024 fax 070/9368033 Email c o m u n e b a r u m i n i @ t i s c a l i. i t AVVISO PUBBLICO PER

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO TRA

SCHEMA DI CONTRATTO TRA SCHEMA DI CONTRATTO Repertorio n. del REGIONE PUGLIA Contratto relativo ai Servizi di assistenza tecnica e supporto alle attività, connesse all'applicazione dei Regolamenti (CE) 1083/2006 e 1828/06, dell'autorità

Dettagli

Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino

Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino ART.1 - OGGETTO DELL APPALTO E CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO Il Comune di San

Dettagli

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA L Ente-Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli intende esperire pubblica gara a norma dell art. 6 lett. a) del d.lgs

Dettagli

Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA 1. ENTE APPALTANTE: - Azienda Ospedaliera Universitaria

Dettagli

COMUNE DI BORZONASCA P.zza Severino n. 1, 16041 Borzonasca

COMUNE DI BORZONASCA P.zza Severino n. 1, 16041 Borzonasca COMUNE DI BORZONASCA P.zza Severino n. 1, 16041 Borzonasca BANDO DI GARA PER L APPALTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE IN FAVORE DI ANZIANI E NON, RESIDENTI NEL TERRITORIO

Dettagli

SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA. PERIODO 14/09/2015 30/06/2016. (CIG: 6358762865)

SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA. PERIODO 14/09/2015 30/06/2016. (CIG: 6358762865) SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA. PERIODO 14/09/2015 30/06/2016. (CIG: 6358762865) CONVENZIONE TRA ENTE PUBBLICO E COOPERATIVA SOCIALE AI SENSI DELL ART. 5, COMMA 1 DELLA LEGGE 8 NOVEMBRE 1991, N. 381

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI)

SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI) SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI) Tra il Comune di RHO (di seguito, Comune ), in persona

Dettagli

La Sogesid S.p.A. intende affidare il servizio in oggetto, meglio descritto nell allegato Capitolato Tecnico (All. A).

La Sogesid S.p.A. intende affidare il servizio in oggetto, meglio descritto nell allegato Capitolato Tecnico (All. A). Roma, Prot. n. Cod. Comm. A03 Via email certificata all indirizzo: Anticipata via fax al n... Spett.le. Prot. n.../dcagl/uls/cdr Oggetto: Procedura per l affidamento ai sensi dell art. 125, comma 11, ultimo

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA POLICLINICO UMBERTO I SERVIZIO DI INTERPRETARIATO TELEFONICO PER LE COMUNICAZIONI IN URGENZA/EMERGENZA

AZIENDA OSPEDALIERA POLICLINICO UMBERTO I SERVIZIO DI INTERPRETARIATO TELEFONICO PER LE COMUNICAZIONI IN URGENZA/EMERGENZA AZIENDA OSPEDALIERA POLICLINICO UMBERTO I SERVIZIO DI INTERPRETARIATO TELEFONICO PER LE COMUNICAZIONI IN URGENZA/EMERGENZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ACQUISTO IN ECONOMIA Indice Il Direttore Sanitario

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA E CONSULENZA ASSICURATIVA PER IL PERIODO 01/01/2009-31/12/2011. Indice Art.

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI STAMPA DELLA BROCHURE ARTIGIANATO SARDEGNA IMPORTO PRESUNTO DI GARA EURO 50.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI STAMPA DELLA BROCHURE ARTIGIANATO SARDEGNA IMPORTO PRESUNTO DI GARA EURO 50. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI STAMPA DELLA BROCHURE ARTIGIANATO SARDEGNA IMPORTO PRESUNTO DI GARA EURO 50.000,00 OLTRE IVA Articolo 1 (Amministrazione Appaltante) Regione Autonoma della

Dettagli

C O M U N E D I L U Z Z I 87040 ( Provincia di Cosenza)

C O M U N E D I L U Z Z I 87040 ( Provincia di Cosenza) C O M U N E D I L U Z Z I 87040 ( Provincia di Cosenza) Via S. Giuseppe Tel. 0984/549030 - Fax 0984/549239 CAPITOLATO SPECIALE d appalto servizio trasporto sociale per anziani non autosufficienti e soggetti

Dettagli

COMUNE DI BISACCIA PROVINCIA DI AVELLINO

COMUNE DI BISACCIA PROVINCIA DI AVELLINO COMUNE DI BISACCIA PROVINCIA DI AVELLINO Corso Romuleo n. 86 - C.A.P. 83044 - Cod.Fisc. 82001850641 - tel. 082789202 - fax 082789837 e mail: tecnico1@omune.bisaccia.av.it e mail pec: bisaccia.tecnico1@legalmail.it

Dettagli

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA PER LE SCUOLE PRIMARIE DI PRIMO GRADO SITE NEL COMUNE DI BORZONASCA PER GLI ANNI SCOLASTICI 2010/2011, 2011/2012 E 2012/2013 Amministrazione

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER IL COMUNE DI TRECATE PER PERIODO 2015-2018.

CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER IL COMUNE DI TRECATE PER PERIODO 2015-2018. CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER IL COMUNE DI TRECATE PER PERIODO 2015-2018. Art.1 Oggetto dell incarico L incarico ha per oggetto il servizio di assistenza per la gestione

Dettagli

Art. 1 Oggetto dell appalto. L appalto ha per oggetto la fornitura di buoni pasto per il servizio sostitutivo

Art. 1 Oggetto dell appalto. L appalto ha per oggetto la fornitura di buoni pasto per il servizio sostitutivo Allegato 1 CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA PER IL PERSONALE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI RAVENNA MEDIANTE LA FORNITURA DI BUONI PASTO Art. 1 Oggetto dell appalto L appalto

Dettagli

Allegato 1) Avviso per l accreditamento per la fornitura di libri di testo agli alunni della scuola primaria

Allegato 1) Avviso per l accreditamento per la fornitura di libri di testo agli alunni della scuola primaria Allegato 1) Avviso per l accreditamento per la fornitura di libri di testo agli alunni della scuola primaria Spett.le COMUNE DI COLOGNO AL SERIO VIA ROCCA, 1 24055 COLOGNO AL SERIO AREA SERVIZI ALLA PERSONA

Dettagli

2. LUOGO DI ESECUZIONE

2. LUOGO DI ESECUZIONE OGGETTO: BANDO PER L ACCREDITAMENTO DI SOGGETTI CHE EROGANO PRESTAZIONI ASSISTENZIALI A CARATTERE DOMICILIARE A FAVORE DI DISABILI E ANZIANI RESIDENTI NELL'AMBITO TERRITORIALE DEL MAGENTINO I Comuni dell

Dettagli

Art. 10 Compiti del Comune

Art. 10 Compiti del Comune CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA MATERIALE DIVERSAMENTE ABILI: PERIODO DAL 15.06.2012-31.12.2012 (Assistenza domiciliare) PERIODO DAL 01.10.2012 31.12.2012 (Assistenza

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO

GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO COMUNE DI CINISELLO BALSAMO Via XXV Aprile n. 4 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIE E AZIENDE PARTECIPATE SERVIZIO ECONOMATO Tel. 0266023226-Fax 0266023244 e-mail alessia.peraboni@comune.cinisello-balsamo.mi.it

Dettagli

COMUNE DI MUGNANO DI NAPOLI

COMUNE DI MUGNANO DI NAPOLI COMUNE DI MUGNANO DI NAPOLI Provincia di Napoli Ufficio Tecnico Area Urbanistica Ambiente BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO E SELEZIONE DEI RIFIUTI PROVENIENTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA:

Dettagli

GAL ETNA A.t.s. Pag.1

GAL ETNA A.t.s. Pag.1 GAL ETNA A.t.s. ========================================================================================== Via Aurelio Spampanato, 28 Tel. 0 95 / COD.FISC.. 95031 ADRANO (CT) Fax 0 95 / P.I. E-Mail:. Web:.

Dettagli

L affidamento avrà una durata di ventiquattro mesi naturali e consecutivi dalla data di sottoscrizione dell incarico.

L affidamento avrà una durata di ventiquattro mesi naturali e consecutivi dalla data di sottoscrizione dell incarico. Oggetto: Affidamento ai sensi dell art. 125, comma 11 ultimo periodo, D. Lgs. 163/2006 e s.m.i. del Servizio di Sorveglianza Sanitaria e della nomina del Medico Competente (artt. 18 comma 1 e 25 del D.Lgs.

Dettagli