MAGGIO 2014 per partecipare è obbligatoria la prenotazione chiamando il numero o scrivendo a

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MAGGIO 2014 per partecipare è obbligatoria la prenotazione chiamando il numero 06.45504424 o scrivendo a info@flumen.it"

Transcript

1 MAGGIO 2014 per partecipare è obbligatoria la prenotazione chiamando il numero o scrivendo a COME SI PARTECIPA ALLA PROGRAMMAZIONE DI FLUMEN (1) QUOTA DI PARTECIPAZIONE ALLE VISITE GUIDATE La quota di partecipazione per ogni incontro di questo programma, salvo diversa comunicazione, è di 7,00 a persona per gli iscritti a Flumen e di 10,00 a persona per i non iscritti che intervengono al primo incontro. Per le gite, i viaggi e altre iniziative, i costi verranno specificati in altra sede. L'eventuale biglietto di ingresso a mostre, musei e monumenti va sempre calcolato a parte ed è a carico dei partecipanti. Dove possibile, esso viene sempre specificato all'interno del programma. (2) LA PRENOTAZIONE AGLI INCONTRI È OBBLIGATORIA Per partecipare agli appuntamenti di Flumen la prenotazione è obbligatoria: telefonando: (da lunedì a venerdì ore / 16-19) oppure scrivendo una L'Associazione si riserva di annullare o modificare le visite nel caso di maltempo o nel caso in cui non venisse raggiunto il numero minimo di partecipanti. Per le mostre e le visite a permesso speciale i posti disponibili sono sempre limitati e ad esaurimento, si consiglia quindi la prenotazione almeno 10 giorni prima. (3) ISCRIZIONE ALL'ASSOCIAZIONE Il programma è realizzato esclusivamente a beneficio degli iscritti a Flumen. L'iscrizione all'associazione è obbligatoria. Il contributo per il tesseramento è di 15,00 per partecipare a un anno di attività. La tessera dell'associazione va sempre portata con sé in occasione degli incontri programmati. (4) COME E DOVE CONSULTARE I PROGRAMMI DI FLUMEN I possessori di indirizzo di posta elettronica riceveranno tutta la programmazione via , oltre a un aggiornamento settimanale (newsletter) che potrà contenere anche proposte fuori programma. Per coloro che non possiedono un sistema di posta elettronica, la programmazione cartacea è in distribuzione presso le nostre Sedi: presso Flumen, in Piazza Pompei 14 (zona Piazza Tuscolo), e presso l agenzia The Partner, in via Germano Sommeiller 13 (zona Santa Croce in Gerusalemme, tel ). Invitiamo a telefonare sempre preventivamente presso le Sedi suddette per accertarsi che i programmi siano disponibili. L intera programmazione di Flumen è consultabile e scaricabile su

2 Sabato 3 maggio ore 9.50 OGGI ANDIAMO A CASA DI PALAZZO RONDININI, SEDE DEL NUOVO CIRCOLO DELGI SCACCHI con Carmen Colibazzi Appuntamento: ore 9.50, in via del Corso 518 (nei pressi di piazza del Popolo) Ingresso gratuito Palazzo Rondinini, meraviglioso esempio di architettura del XVIII secolo, è uno dei più prestigiosi palazzi in stile barocco di Roma. Fu costruito per il Marchese Giuseppe Rondinini, fine archeologo e collezionista d arte di origini lombarde, dall architetto Alessandro Dori che volle realizzare un immobile che potesse essere al contempo museo ed abitazione. Alessandro Dori si avvalse, nell ampliamento della preesistente costruzione già appartenuta al pittore del XVI Sec. Giuseppe Cesari, meglio conosciuto come il Cavalier d Arpino, del supporto dello scultore archeologo Gaspare Sibilla e dell esperto in stucchi Giacinto Ferrari. I lavori durarono quattro anni e furono ultimati nel 1764 con il trasferimento delle collezioni del Marchese Rondinini nell immobile. Questa collezione comprendeva sculture, frammenti di iscrizioni romane, marmi scolpiti, colonne di granito e marmo e pietre di molteplici colori. Il palazzo mantiene tutt oggi la tipica struttura del palazzo nobiliare (ampio ingresso, gli appartamenti del Marchese, un ingresso spazioso, scale per la servitù, cortile con la rimessa per la carrozza) nella quale pregevoli lavori d arte rappresentano una decorazione spontanea se pur organica dell insieme. Le sale piene di effetti di luce, e spesso con fini pavimenti in stile veneto con preziosi mosaici in marmi policromi, furono affrescate da Gamelin e Francia, eclettici pittori del tempo, con affreschi a soggetto floreale ed allegorico a sottolineare la spaziosità degli ambienti come nel Salone da Ballo, riccamente decorato con stucchi e bassorilievi, e come nella Galleria, probabilmente la sala più caratteristica. Goethe, che visitò il palazzo, rimase impressionato dalla cura e dalla amorevolezza con cui era custodita la collezione di opere d arte. Alla morte del Marchese Rondinini il palazzo passò prima alla famiglia Capranica poi alla Principessa Borghese la quale vendette l immobile ad Agostino Feoli, noto banchiere della Roma di Papa Pio IX. Dopo essere stato sede della prima rappresentanza diplomatica Russa presso la Santa Sede venne acquisito dai Principi Odescalchi, dai Conti Sanseverino ed infine dalla Banca Nazionale dell Agricoltura nel 1947, la quale dopo il restauro scelse l immobile come propria sede di rappresentanza. Seguendo le sorti della Banca dell Agricoltura, poi Banca Antonveneta, il palazzo è oggi di proprietà della Banca Monte Paschi di Siena ma è sede fin dal 1990 dell antico Circolo degli Scacchi, fondato a Roma nel (Visita con permesso speciale)

3 Sabato 3 maggio, ore PERCORSI NELLA ROMA SOTTERRANEA LE CASE ROMANE SOTTO LA BASILICA DEI SS GIOVANNI E PAOLO AL CELIO Appuntamento: ore 15:30 davanti alla Basilica, in piazza SS Giovanni e Paolo (villa Celimontana) Biglietto di ingresso: Eu 8,00 a persona (biglietto + diritti di prenotazione) Sotto la basilica dei SS. Giovanni e Paolo al Celio, fondata all inizio del V secolo dal senatore Pammachio, si estende uno straordinario complesso di edifici residenziali di età romana. La tradizione identifica questi luoghi con la casa in cui i SS. Giovanni e Paolo abitarono e furono sepolti, dopo avervi subito il martirio sotto il regno dell'imperatore Giuliano l'apostata ( d.c.). Il complesso archeologico, scoperto nel 1887 da Padre Germano di S. Stanislao, rettore della Basilica dei SS. Giovanni e Paolo al Celio ancora oggi officiata dai Padri Passionisti, svela un suggestivo itinerario attraverso oltre 20 ambienti ipogei su vari livelli, in parte affrescati con pitture databili tra il III secolo d.c. e l'età medievale. Domenica 4 maggio ore 9.15 OGGI ANDIAMO A CASA DI IL PALAZZO DEL QUIRINALE Appuntamento: ore 9.15 in piazza del Quirinale, sotto all obelisco Biglietto di ingresso: Eu 5,00 intero / gratis minori di 18 e maggiori di 65 anni Sistema di amplificazione: Eu 2,00 È il palazzo al centro della nostra attuale travagliata vita politica, luogo determinate per la garanzia del corretto svolgimento della democrazia costituzionale italiana. Costruito a partire dal 1583, l edificio rappresenta uno dei più importanti palazzi di Roma, dal punto di vista artistico ma anche dal punto di vista politico. Alla sua costruzione e decorazione lavorarono insigni maestri dell'arte italiana come Pietro da Cortona, Domenico Fontana, Alessandro Specchi, Ferdinando Fuga, Carlo Maderno, Giovanni Paolo Pannini e Guido Reni. Sino al 1870 è stato la residenza estiva del Romano Pontefice, per poi diventare palazzo reale di Casa Savoia. Con la proclamazione della Repubblica, avvenuta dopo il referendum istituzionale del 2 giugno 1946, l'edificio divenne definitivamente la sede e la residenza del Capo dello Stato della Repubblica Italiana.

4 Venerdì 9 maggio ore LE MOSTRE DELLE SCUDERIE DEL QUIRINALE FRIDA KAHLO con Valeria Marino Appuntamento: ore 19.00, davanti l ingresso della mostra, in piazza del Quirinale Biglietto di ingresso (+ auricolari + diritti prenotazione): Eu 11,50 Non vi è dubbio che il mito formatosi attorno alla figura e all'opera di Frida Kahlo ( ) abbia ormai assunto una dimensione globale; icona indiscussa della cultura messicana novecentesca, venerata anticipatrice del movimento femminista, marchio di culto del merchandising universale, seducente soggetto del cinema hollywoodiano, Frida Kahlo si offre alla cultura contemporanea attraverso un inestricabile legame arte-vita tra i più affascinanti nella storia del XX secolo. Eppure i suoi dipinti non sono soltanto lo specchio della sua vicenda biografica, segnata a fuoco dalle ingiurie fisiche e psichiche subite nel terribile incidente in cui fu coinvolta all'età di 17 anni. La sua arte si fonde con la storia e lo spirito del mondo a lei contemporaneo, riflettendo le trasformazioni sociali e culturali che portarono alla Rivoluzione messicana e che ad essa seguirono. Frida è un'espressione dell'avanguardia artistica e dell'esuberanza culturale del suo tempo e lo studio della sua opera permette di intersecare le traiettorie di tutti i principali movimenti culturali internazionali che attraversarono il Messico del suo tempo: dal Pauperismo rivoluzionario all'estridentismo, dal Surrealismo a quello che decenni più tardi avrebbe preso il nome di Realismo magico. La mostra riunisce attorno ad un corpus di capolavori assoluti provenienti dai principali nuclei collezionistici, opere chiave appartenenti ad altre raccolte pubbliche e private in Messico, Stati Uniti, Europa. Completa il progetto una selezione dei ritratti fotografici dell'artista, tra cui quelli realizzati da Nickolas Muray negli anni Quaranta, indispensabile quanto suggestivo complemento all'arte di Frida Kahlo sotto il profilo della codificazione iconografica del personaggio. Sabato 10 maggio ore PERCORSI NELLA ROMA SOTTERRANEA, SULLE ORME DI ANTICHI PELLEGRINI LE CATACOMBE DEI SS PIETRO E MARCELLINO con Marco Mancini Appuntamento: ore in via Casilina 641 Biglietto di ingresso: Eu 6,00 (senza riduzioni) Le catacombe dei Santi Pietro e Marcellino, collocate al III miglio dell antica via Labicana, sono le terze per estensione fra quelle romane ( 18 mila mq) che assieme al vicino mausoleo di Elena e i resti del cimitero degli equites singulares, formano il complesso archeologico definito dalle fonti ad duas lauros (= ai due allori) quasi certamente per la presenza in zona di due antichi alberi di alloro. Erano chiamate anche catacombe di Sant Elena, per avere ospitato la tomba della Santa Madre dell imperatore Costantino. I corpi dei due martiri Pietro e Marcellino si trovano invece a Seligenstadt, presso Magonza in

5 Germania, dove furono portati già nel 827, dopo essere stati trafugati da un gruppo di ecclesiastici francesi. Nell'estate del 2003, un accidentale evento franoso ha riportato alla luce vasti tratti nascosti di gallerie del caemeterium ad duas lauros stimolando nuove ricerche scientifiche che portarono al rinvenimento di un nuovo affresco di epoca alto-medioevale, databile tra il VI-VII secolo d.c., quindi di epoca molto diversa e posteriore di quelli già noti risalenti al III-IV secolo, e inoltre una vasta serie di ambienti funerari mai esplorati prima, con i resti di oltre 1200 inumati. Questo evento ha innescato un vero e proprio meccanismo virtuoso facendo confluire su questo importantissimo luogo oggetto di secolari venerazioni, l intervento di istituzioni scientifiche italiane e straniere oltre all incredibile contributo economico dell Azerbaijan, che in termini relativamente rapidi ha permesso di riaprire al pubblico dal mese di aprile questo ulteriore gioiello archeologico romano. (posti limitati, prenotare con anticipo) Sabato 10 maggio ore LE MOSTRE DELLE SCUDERIE DEL QUIRINALE FRIDA KAHLO con Silvia De Angelis Appuntamento: ore 16.50, davanti l ingresso della mostra, in piazza del Quirinale Biglietto di ingresso (+ auricolari + diritti prenotazione): Eu 11,50 Non vi è dubbio che il mito formatosi attorno alla figura e all'opera di Frida Kahlo ( ) abbia ormai assunto una dimensione globale; icona indiscussa della cultura messicana novecentesca, venerata anticipatrice del movimento femminista, marchio di culto del merchandising universale, seducente soggetto del cinema hollywoodiano, Frida Kahlo si offre alla cultura contemporanea attraverso un inestricabile legame arte-vita tra i più affascinanti nella storia del XX secolo. Eppure i suoi dipinti non sono soltanto lo specchio della sua vicenda biografica, segnata a fuoco dalle ingiurie fisiche e psichiche subite nel terribile incidente in cui fu coinvolta all'età di 17 anni. Domenica 11 maggio ore LA VILLA DEI QUINTILI SULLA VIA APPIA Appuntamento: all ingresso dell area archeologica, Via Appia Nuova 1092 Biglietto di ingresso: Eu 6,00 / gratis per minori di 18 e maggiori di 65 anni Questa bellissima area archeologica, proprietà dello Stato solo dal 1986, conosciuta come la Villa dei Quintili, era la più grande e fastosa residenza del suburbio romano. Il nucleo originario apparteneva difatti ai fratelli Quintili, facoltosi Consoli della metà del II secolo d.c. ed è stato ampliato quando la villa è divenuta proprietà imperiale sotto l imperatore Commodo. Questo discusso Imperatore, che si impadronì della

6 proprietà a seguito di un esproprio per ragioni politiche, amava risiedervi per i benefici derivati dalla tranquillità della campagna e per i bagni termali presenti nella villa. La villa si estende attualmente tra l Appia Antica e la via Appia Nuova (da cui si accede attualmente) ed è costruita attorno ad una grande piazza. Il nucleo edilizio più imponente è quello composto dagli ambienti padronali e per la servitù: un edificio circolare, una serie di stanze e le due grandi aule termali del calidario e del frigidario, alte quattordici metri, con ampie finestre e marmi policromi. Il complesso monumentale si affaccia attraverso terrazzamenti sulla campagna romana ed offre un panorama straordinario che ha ispirato nel tempo molti celebri artisti. Domenica 11 maggio, ore LE MOSTRE DEL CHIOSTRO DEL BRAMANTE ALMA-TADEMA E I PITTORI DELL 800 INGLESE con Valeria Marino Appuntamento: ore davanti l ingresso della mostra, in via Arco della Pace Biglietto di ingresso (+ auricolari + diritti prenotazione): Eu 13,50 Posti limitati, prenotare con largo anticipo Non è un caso se Oscar Wilde abbia raggiunto fama e popolarità tenendo nella Londra vittoriana e bigotta conferenze sull Aesthetic Movement. Più i nobili si rinchiudevano nei loro manieri tappezzati dai Canaletto, più i borghesi, nuovi ricchi e in linea con quel che stava diventando la Gran Bretagna - prima potenza mondiale - apprezzavano i lavori di sir Alma Tadema, Edward Burne-Jones, John William Godward, Arthur Hughes, Albert Moore e compagni, più compravano i loro quadri, arredavano le loro case secondo i dettami del nuovo gusto cercando una loro strada e un identità che desse ossigeno alla polvere puritana dell Inghilterra vittoriana. Il mondo avrebbero presto cancellato, rimosso e stracciato i quadri di questo gruppo di artisti ma col tempo hanno riconquistato estimatori e fan, tra questi il mecenate messicano Juan Antonio Pérez Simòn. Della collezione di Pérez Simòn fanno parte le 50 magnifiche opere dell'aesthetic Movement che si ammirano al Chiostro del Bramante per un esposizione già proveniente da un successo parigino. Sono tele, quelle in mostra, che ruotano intorno alla mitologia, al Medioevo e ai drammi shakespeariani, ma anche a scene di apparente quotidianità che si trasformano in quadri di enigmatica bellezza fino all apoteosi della storia antica che diviene leggenda, come nel capolavoro di Alma Tadema "Le rose di Eliogabalo". In ogni quadro di ogni artista al centro c è sempre la donna: muse o modelle, femmes fatales, eroine d amore, streghe, incantatrici, principesse; l essere angelicato che può diventare demonio, la salvezza che può diventare tentazione. Perché la donna è soggetto principale dell Aesthetic Movement: il corpo femminile non è più prigioniero come nella vita quotidiana, bensì denudato, e simboleggia una forma di voluttà; le donne sono tutte eroine dell Antichità e del Medio Evo dove una natura lussureggiante e palazzi sontuosi fanno da sfondo a queste figure sublimi, lascive e sensuali.

7 Venerdì 16 maggio ore LE MOSTRE DELLE SCUDERIE DEL QUIRINALE FRIDA KAHLO con Carmen Colibazzi Appuntamento: ore 19.00, davanti l ingresso della mostra, in piazza del Quirinale Biglietto di ingresso (+ auricolari + diritti prenotazione): Eu 11,50 Non vi è dubbio che il mito formatosi attorno alla figura e all'opera di Frida Kahlo ( ) abbia ormai assunto una dimensione globale; icona indiscussa della cultura messicana novecentesca, venerata anticipatrice del movimento femminista, marchio di culto del merchandising universale, seducente soggetto del cinema hollywoodiano, Frida Kahlo si offre alla cultura contemporanea attraverso un inestricabile legame arte-vita tra i più affascinanti nella storia del XX secolo. Eppure i suoi dipinti non sono soltanto lo specchio della sua vicenda biografica, segnata a fuoco dalle ingiurie fisiche e psichiche subite nel terribile incidente in cui fu coinvolta all'età di 17 anni. Sabato 17 maggio, ore IL FORO ROMANO Appuntamento: ore 10:30 all ingresso dell area archeologica, largo della Salara Vecchia (al centro di via dei Fori Imperiali/ all altezza di via Cavour) Biglietto di ingresso: Eu 12,00 (intero) / gratis minori di 18 e maggiori di 65 anni Me ne andavo lungo la Via Sacra, com era mia abitudine. recitava Orazio in una celebre Satira, e così Flumen questo 17 maggio. L area archeologica tra le più importanti al mondo, cuore della vita politica e sociale della Roma repubblicana, dove nasce e si sviluppa la grandezza della città e del nascente impero, attraversata dalla Via Sacra, immortalata in molte opere letterarie e teatrali e dove si svolsero straordinari trionfi di generali vittoriosi in lontane battaglie. Raccontata da Barbara Di Lorenzo.

8 Domenica 18 maggio ore LE MOSTRE DELLE SCUDERIE DEL QUIRINALE FRIDA KAHLO con Silvia De Angelis Appuntamento: ore 10.30, davanti l ingresso della mostra, in piazza del Quirinale Biglietto di ingresso (+ auricolari + diritti prenotazione): Eu 11,50 Non vi è dubbio che il mito formatosi attorno alla figura e all'opera di Frida Kahlo ( ) abbia ormai assunto una dimensione globale; icona indiscussa della cultura messicana novecentesca, venerata anticipatrice del movimento femminista, marchio di culto del merchandising universale, seducente soggetto del cinema hollywoodiano, Frida Kahlo si offre alla cultura contemporanea attraverso un inestricabile legame arte-vita tra i più affascinanti nella storia del XX secolo. Eppure i suoi dipinti non sono soltanto lo specchio della sua vicenda biografica, segnata a fuoco dalle ingiurie fisiche e psichiche subite nel terribile incidente in cui fu coinvolta all'età di 17 anni. Domenica 18 maggio ore PERCORSI NELLA ROMA SOTTERRANEA I SOTTERRANEI DEL COLOSSEO Appuntamento: ore davanti all uscita della Metro B Colosseo Biglietto di ingresso (+ diritto di prenotazione + noleggio auricolari): Eu 18,00 (intero) / Eu 6,00 (minori di 18 e maggiori di 65 anni) Questa particolare visita ai sotterranei del Colosseo è reso possibile solo per gruppi ristretti di visitatori al fine di preservarne le strutture restaurate di recente dopo un abbandono durato secoli. Benché solo un terzo dei sotterranei sarà visitabile, l esperienza rimane comunque straordinaria. Sarà infatti possibile percorrere parte dei corridoi che i gladiatori attraversavano per recarsi all arena, vedere le gabbie dove erano imprigionate le belve, immaginare sulla propria testa il tavolato di legno che separava questi sotterranei dall arena, per molti l ultimo confine tra la vita e la morte, ed infine osservare il Colosseo dal punto di vista dei gladiatori: il centro dell arena, privilegio questo, fino ad oggi, riservato a pochi addetti ai lavori. Questi spazi si conservano nelle condizioni in cui erano alla fine del V secolo d.c., quando furono interrati. Da allora non hanno subito alcuna manomissione dovuta a usi successivi, come avvenuto per la parte elevata dell'anfiteatro. Il percorso di visita continua, poi, in varie tappe all'interno del monumento prima di concludersi con una salita al terzo anello, straordinario punto di vista dall'alto dell'intera cavea e sulla valle del Colosseo. Prima di

9 accedere a quella che oggi si presenta come una terrazza, si attraverserà l'unica galleria conservatasi integra, compresa parte degli intonaci di rivestimento e i lucernai originali, che collega il II con il III ordine. Una volta tornati all'aperto, a circa trenta metri d'altezza, lo sguardo abbraccia l'area dei Fori imperiali e del Palatino in una suggestiva sintesi della storia dell'antica Roma. (posti limitati, prenotare con anticipo) Venerdì 23 maggio ore LE MOSTRE DEL VITTORIANO MUSEO D ORSAY: CAPOLAVORI con Valeria Marino Appuntamento: ore davanti l ingresso della mostra, in via di S.Nicola in Carcere Biglietto di ingresso (+ diritti di prenotazione + auricolari): Eu 11,00 Posti limitati, prenotare con largo anticipo Per la prima volta a Roma straordinarie opere realizzate tra il 1848 e il 1914 dai grandi maestri francesi, Gauguin, Monet, Degas, Sisley, Pissarro, Van Gogh, Manet, Corot, Seurat e molti altri, proponendo un percorso artistico che, attraverso una selezione di 70 opere, parte dalla pittura accademica dei Salon e attraversa la rivoluzione dello sguardo impressionista fino ad arrivare alle soluzioni formali dei Nabis e dei Simbolisti. La mostra, curata da Guy Cogeval e da Xavier Rey, è articolata in 5 sezioni: la prima è incentrata sull arte dei Salon, nucleo originario della collezione; la seconda illustra il rinnovamento della pittura di paesaggio ad opera della Scuola di Barbizon, che apre la strada allo studio impressionista della natura; quindi la sezione dedicata alla modernità ritratta dagli impressionisti, che conferirono dignità di genere a balli, scene di vita in società e scorci di vita privata; infine l evolversi del linguaggio pittorico post impressionista: la pittura Simbolista, il sintetismo di Gauguin, la bidimensionalità dei Nabis, fino ad arrivare alle avanguardie del XX secolo. La storia delle avanguardie e della modernità sarà accompagnata da una presentazione inedita dell affascinante racconto di come una ex stazione ferroviaria nel cuore di Parigi sia divenuta uno dei musei più importanti al mondo: il Museo d Orsay. Dalle diverse origini delle sue collezioni alla costruzione dell edificio per l Esposizione Universale del 1900 fino alle trasformazioni successive, con una particolare attenzione al fondamentale lavoro di allestimento e museografia realizzato nel 1986 dalla nostra Gae Aulenti, scomparsa proprio lo scorso anno. Sabato 24 maggio ore TRA STORIA, LETTERATURA E NATURA EVOCAZIONI E ATMOSFERE DEL CIMITERO ACATTOLICO DI TESTACCIO

10 Appuntamento: ore all ingresso del cimitero, in via Caio Cestio 6 Offerta per il cimitero: Eu 3,00 / Sistema di amplificazione: Eu 2,00 Il Cimitero Acattolico di Roma, collocato ai piedi della Piramide di Caio Cestio e nei pressi di Porta San Paolo costituisce uno dei luoghi più suggestivi della nostra città. Le regole della Chiesa Cattolica vietavano di seppellire in terra consacrata i non cattolici protestanti, ebrei o ortodossi, i quali, dopo la morte, erano espulsi dalla comunità cristiana cittadina e seppelliti fuori o al margine dalle mura aureliane. Il Cimitero Acattolico di Roma rappresenta quindi il luogo dell ultimo riposo dei non-cattolici, senza distinzione di nazionalità. La prima sepoltura nota è quella di uno studente di Oxford di nome Langton che risale al 1738, ma il cimitero fu aperto ufficialmente l 11 ottobre 1821, con editto della Segreteria di Stato di Pio VII Chiaramonti. La decisione si era resa necessaria a causa del numero sempre più crescente di residenti stranieri, in gran parte studenti, scrittori ed artisti che, nell epoca del romanticismo e del neoclassicismo, si recavano a Roma dall Europa del nord, come accadde al famoso poeta inglese John Keats. I grandi cipressi centenari, il prato verde che circonda parte delle lapidi, la bianca piramide che svetta dietro le antiche Mura Aureliane, contribuiscono a generare suggestioni uniche attorno ai luoghi in cui sono stati seppelliti importanti personaggi del mondo della cultura e della politica. Sabato 24 maggio ore CAPOLAVORI DEL BAROCCO ROMANO LA CHIESA DEI SANTI DOMENICO E SISTO A MONTI con Valeria Marino Appuntamento: ore all ingresso inferiore della chiesa, in Largo Angelicum Sistema di amplificazione: Eu 2,00 Bellissima la chiesa dedicata ai SS. Domenico e Sisto, in origine un monastero femminile eretta sul luogo dove nel Medioevo sorgeva Santa Maria a Magnanapoli. Nel 1575 vi si trasferirono infatti le monache di San Sisto sulla via Appia, luogo a quel tempo infestato dalla malaria. La chiesa attuale fu iniziata da Giacomo della Porta nel 1569 e proseguita a partire dal 1609 da Niccolò Torriani affiancato da Carlo Maderno, poi dal fratello Orazio Torriani. Occorre tuttavia attendere il 1646 per la costruzione della facciata e della straordinaria scalinata a tenaglia opera di Vincenzo e Felice della Greca, completata finalmente nel Nel 1870 il complesso fu espropriato dallo Stato Italiano e tornò all'ordine dei Dominicani dopo la Conciliazione del 1929 trasformato in convento maschile dove si collocò la Pontificia Università Angelicum. L'interno è concepito a navata unica con volta a botte con una decorazione di grande ricchezza e di grande impatto scenografico, tanto da essere collocata dal regista premio Oscar Paolo Sorrentino tra gli esempi della Grande Bellezza romana. Notevole l altare realizzato nella cappella Alaleona nel 1649 da Gian Lorenzo Bernini, cui spetta anche l'idea del gruppo marmoreo Noli me tangere, scolpito da E. A. Raggi, ricco di marmi policromi, così come anche l'altare maggiore e il ciborio sono attribuito al grande scultore.

11 DOMENICA 25 maggio ore TRA STORIA, LETTERATURA E NATURA IL ROSETO COMUNALE SULL AVENTINO con Laura Angelelli Appuntamento: ore in via di Circo Massimo, sotto la statua di Mazzini Ingresso Gratuito / Sistema di amplificazione: Eu 2,00 Il Roseto Comunale di Roma si sviluppa sulle pendici dell'aventino, in una magnifica posizione panoramica di fronte ai resti del Palatino e del Circo Massimo. Il giardino segue la pendenza del terreno con una forma ad anfiteatro. Il disegno architettonico vuole mimetizzare la frattura orizzontale costituita da via di valle Murcia, che divide il giardino in due parti. Fin dal III sec. a.c. il luogo in cui sorge il roseto era dedicato ai fiori. Tacito, negli Annales, parla di un tempio dedicato alla dea Flora, i cui festeggiamenti, "floralia", si svolgevano in primavera nel Circo Massimo. Ricoperto di orti e vigne fino a tutto il XVI sec., divenne, nel 1645, l'orto degli Ebrei con annesso il piccolo cimitero della Comunità. Dal 1934, anno del trasferimento del cimitero ebraico al Verano, l'area, destinata dal piano regolatore generale di Roma a Parco, rimase incolta fino al 1950, quando divenne sede del nuovo roseto comunale. L'antico, che si trovava sul colle Oppio, era andato distrutto nella seconda guerra mondiale. Come ringraziamento alla comunità ebraica, che aveva permesso di ricreare il roseto in un luogo sacro, venne posta all'ingresso del giardino una stele in ricordo della precedente destinazione, e i vialetti che dividono le aiuole nell'area collezione, assunsero la forma della menorah, il candelabro a sette bracci, simbolo dell'ebraismo. L'idea di un roseto a Roma si deve all'interessamento della Contessa Mary Gailey Senni, al suo amore per la natura e a una notevole conoscenza botanica. Americana di nascita, si sposò con un conte italiano e rimase a vivere in Italia. Donna dal carattere deciso e caparbio dovette lottare non poco per vedere realizzato il suo progetto. Il Roseto ospita circa specie di rose provenienti da tutto il mondo, persino dalla Cina e dalla Mongolia. DOMENICA 25 maggio ore ASPETTANDO IL PROSSIMO VIAGGIO IN IRAN LE COLLEZIONI PERSIANE AL MUSEO D ARTE ORIENTALE A PALAZZO BRANCACCIO con Marco Mancini

12 Appuntamento: ore all ingresso del museo, in via Merulana 248 Biglietto di ingresso: Eu 6,00 (intero), gratis minori di 18 e maggiori di 65 anni Il Museo Nazionale d'arte Orientale, aperto al pubblico nel 1958, è ora intitolato a Giuseppe Tucci ( ), uno fra i massimi orientalisti del Novecento, che ne promosse la fondazione. Svolge l importante compito di tutela degli oggetti artistici ed archeologici provenienti dai paesi asiatici in ambito nazionale, controlla il transito doganale dei beni culturali evitandone la dispersione delle collezioni pubbliche e private e promuove la conoscenza delle culture asiatiche presso il pubblico italiano. Questo importantissimo museo raccoglie straordinarie collezioni che si sono arricchite nel corso degli anni grazie agli acquisti, donazioni e scambi con vari paesi asiatici e al deposito dei materiali portati alla luce dalle missioni archeologiche italiane. Gli allestimenti trovano spazio in quello che fu, tra la fine del 1800 e il primo ventennio del 1900, gli appartamenti dei Principi Brancaccio. La visita, condotta da Marco Mancini, accompagnatore dei viaggi Flumen in Iran, vuole essere un excursus sulla storia e l arte dei grandi imperi Achemenidi, Parti e Sasanidi, in preparazione della prossimo viaggio in Antica Persia che verrà svolto in autunno. Venerdì 30 maggio ore LE MOSTRE DI PALAZZO SCIARRA IN VIA DEL CORSO HOGARTH, REYNOLDS, TURNER Pittura inglese verso la modernità con Carmen Colibazzi Appuntamento: ore davanti l ingresso della mostra, Via Minghetti (traversa via del Corso) Quote di partecipazione: Eu 7,00 (Eu 10,00 Non Iscritti) Biglietto di ingresso: Eu 9,50 (ridotto per gruppi) Posti limitati, prenotare con largo anticipo Esposizione di un corpus di oltre 100 opere provenienti dalle più prestigiose istituzioni museali quali il British Museum, la Tate Britain, il Victoria & Albert Museum, la Royal Academy, la National Portrait Gallery, il Museum of London, la Galleria degli Uffizi alle quali si unisce il nucleo di opere provenienti dall importante raccolta americana dello Yale Centre for British Art. Divenuta nel corso del Settecento una vera e propria potenza internazionale, protagonista della rivoluzione industriale e dell egemonia sulle rotte marittime, l Inghilterra si pose per la prima volta il problema della nascita di una propria scuola artistica. Lo sviluppo economico di cui è protagonista la Gran Bretagna, permetterà la nascita di un vero e proprio mondo nuovo di figure professionali, industriali e mercanti, scienziati e filosofi, che troveranno nelle arti visive un significativo supporto all affermazione del loro nuovo status, divenendo i mecenati di quei maestri che nell arco del secolo contribuiranno alla definizione di una scuola nazionale. Il percorso della mostra si articola in VII sezioni e propone una selezione dei più significativi pittori anglosassoni, con l obiettivo

13 di documentare in particolare i generi della ritrattistica e della pittura di paesaggio che maggiormente hanno trovato fortuna durante il secolo, dando luogo a un linguaggio figurativo capace di interpretare quella modernità che diventerà nell Ottocento riferimento comune per tutta l Europa. In mostra si potranno ammirare pittori come Hogarth, Reynolds, Gainsborough, Wright of Derby, Stubbs, Füssli, Constable e Turner, che offriranno con le loro opere uno spaccato significativo della peculiarità e originalità dell arte inglese, di cui mancava a Roma una rassegna dalla mostra del 1966 Sabato 31 maggio ore LA VILLA DI MASENZIO SULLA VIA APPIA Appuntamento: all ingresso dell area archeologica, Via Appia Antica 153 (parcheggio auto consigliato davanti alla basilica di San Sebastiano) Biglietto di ingresso: Eu 4,00 / gratis per minori di 18 e maggiori di 65 anni Massenzio, divenuto imperatore per acclamazione della guardia pretoriana nel momento in cui doveva entrare in funzione il meccanismo della successione tetrarchica inventato da Diocleziano, aveva riportato la capitale da Milano a Roma e qui si adoperò, nel corso del suo breve regno ( ), in grandi opere pubbliche tra le quali la residenza imperiale. La zona prescelta dall'imperatore per la costruzione del suo palazzo si trovava in una posizione dominante sulla Via Appia, che era anche la via cimiteriale per eccellenza, ed era stata una proprietà privata prima di essere annessa al patrimonio imperiale, appartenuta in origine alla celebre villa di Erode Attico. Tuttavia, mentre gli edifici del Triopio di Erode Attico erano disseminati nel verde della campagna coltivata, Massenzio al contrario progettò un complesso chiuso dove palazzo, circo e mausoleo contribuivano, ognuno con il suo significato simbolico, all'affermazione dell'idea del potere e della sacralità della figura dell imperatore. Il palazzo dall'alto della collina dominava con i suoi grandi ambienti absidati il circo, che occupava una valle naturale, e la tomba della famiglia imperiale con l'ingresso rivolto verso l'appia, da sempre la via dei sepolcri. Alla morte di Massenzio la proprietà passò probabilmente a Costantino, in seguito divenne possesso della chiesa di S. Sebastiano, poi dei conti di Tuscolo, dei Cenci e dei Torlonia. Sabato 31 maggio ore OGGI ANDIAMO A CASA DI PALAZZO FALCONIERI, SEDE DELL ACCADEMIA D UNGHERIA IN ROMA con Silvia De Angelis Appuntamento: all ingresso del palazzo, in via Giulia 1 (traversa di via Giulia) Biglietto di ingresso: Eu 5,00 (senza riduzioni)

14 Nei palazzi seicenteschi romani domina uno stile lussuoso, incline all eccentricità e alla passione per le dorature e in cui tutti gli sforzi sono finalizzati alla realizzazione di dimore fastose che al contempo dimostrino apertamente la magnificenza dei padroni di casa e sappiano rispondere alle esigenze di uso quotidiano. Palazzo Falconieri in via Giulia, oggi Accademia d Ungheria in Roma, rappresenta tutto questo. Borromini, che restaurò il palazzo creando aggiunte importanti, ha qui lasciato la sua impronta in una dimensione più intima, minuta, in un modo molto diverso da come si è abituati a conoscerlo: nei soffitti dei saloni del piano nobile ha creato simboli, allegorie e rimandi in un vero e proprio percorso simbolico. Si sale sulla magnifica loggia con vista sul Tevere e, attraverso una moderna scala a chiocciola, ancora più su, si arriva sul piccolo terrazzo borrominiano, coronamento della loggia e abbellito con figure bicefale, vero nido d aquila da cui si gode una vista mozzafiato su Roma. (Visita con permesso speciale) Domenica 1 giugno ore L AREA ARCHEOLOGICA DI CERVETERI E LA NECROPOLI DELLA BANDITACCIA Appuntamento: all ingresso dell area archeologica Quota di partecipazione: Eu 9,00 (Eu 12,00 Non Iscritti) Biglietto di ingresso: Eu 6,00 (intero) / gratis minori di 18 e maggiori di 65 anni La necropoli etrusca della Banditaccia è posta su un'altura tufacea a nord-ovest di Cerveteri, e nei suoi circa 400 ettari di estensione si trovano molte migliaia di sepolture (la parte recintata e visitabile rappresenta soli 10 ettari di estensione e conta circa 400 tumuli), dalle più antiche del periodo villanoviano (IX secolo a.c.) alle più "recenti" del periodo etrusco (III secolo a.c.). La sua origine va ricercata in un nucleo di tombe villanoviane nella località Cava della Pozzolana, ed il nome "Banditaccia" deriva dal fatto che dalla fine dell'ottocento la zona viene "bandita", cioè affittata tramite bando, dai proprietari terrieri di Cerveteri a favore della popolazione locale. Vista la sua imponenza, la Necropoli della Banditaccia può essere considerata la necropoli antica più estesa di tutto il Mediterraneo.

15 Domenica 1 giugno ore TRA STORIA, LETTERATURA E NATURA VILLA BORGHESE E IL PINCIO con Laura Angelelli Appuntamento: ore davanti alla chiesa di Trinità dei Monti, sotto all obelisco Sistema di amplificazione: Eu 2,00 Un percorso dedicato alla storia e alla genesi di una delle passeggiate più suggestive di Roma. In età romana, verso la fine della Repubblica, il Pincio cominciò a popolarsi di splendide ville immerse nel verde tanto da essere denominato Collis Hortulorum, furono le ville che Lucrezio definì "le tranquille dimore degli Dei". Tra le ville più celebri vi sono i famosi giardini di Lucullo che tanto furono decantati dalle fonti e che un tempo si trovavano nella zona tra Trinità dei Monti e Villa Medici. In seguito, per diversi secoli, il Collis Hortulorum rimase abbandonato e le ville e i monumenti sepolcrali che sorgevano lungo la Flaminia, oggi via del Corso, caddero in rovina. Più tardi tutta la zona, occupata un tempo dalle ville, fu divisa in tante piccole proprietà rurali coltivate a orti e vigne. Nell Ottocento il Pincio rinacque, divenendo, per volontà di Napoleone Bonaparte, il primo parco pubblico di Roma. Il progetto del nuovo parco fu realizzato dal celebre architetto Giuseppe Valadier all interno della più vasta opera di ristrutturazione di Piazza del Popolo che lo porterà a creare, a oriente, un fondale maestoso con la celebre terrazza panoramica e i due tornanti che salgono a metà della collina. Gabriele Rossoni Barbara Di Lorenzo Marco Mancini Francesca Virzì Carla Vaudo Silvia De Angelis Francesca Longo Pierfrancesco Vecchio Laura Angelelli Paola Gentile Alessandra De Tata Valeria Marino

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

NEOCLASSICISMO. Vol III, pp. 532-567

NEOCLASSICISMO. Vol III, pp. 532-567 NEOCLASSICISMO Vol III, pp. 532-567 567 Le premesse L illuminismo La rivoluzione industriale La rivoluzione francese Neoclassicismo il fascino dell antico Dagli inizi del Settecento a Roma si aprono vari

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE

I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE 13 15 febbraio 2015 www.bolzano-bozen.it Anche quest anno, dal 13 al 15 febbraio, Bolzano festeggia San Valentino con gli appuntamenti de I Luoghi dell Amore, un viaggio

Dettagli

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista LEGGERE UN OPERA D ARTE Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista Cos è un opera d arte Leggere un opera d arte 2 Leggere un opera d arte 3 Cos è un opera d arte In origine arte

Dettagli

KATE OTTEN Sudafrica

KATE OTTEN Sudafrica Creare edifici che nutrano lo spirito umano e ispirino l immaginazione. Raggiungere l eccellenza architettonica nel contesto specifico dell Africa. Trovare una risposta adeguata alle peculiarità di ogni

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale Comunicato stampa Venerdì 24 ottobre 2014 alle ore 17.30 presso Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna (via Castiglione, 8 Bologna) inaugura la mostra Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l

Dettagli

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA MODULO PER I GRUPPI Nel presente modulo sono indicati i possibili percorsi per la Visita Guidata agli Scavi di Ostia Antica e la relativa Scheda di Prenotazione

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano Le piante producono alimenti, legno, carburante, tessuti, carta, fiori e l ossigeno che respiriamo! La vita

Dettagli

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci 8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE Prof. Pier Luigi Carci Introduzione Introduzione Le opere di urbanizzazione costituiscono tutte le strutture e i servizi necessari per rendere un nuovo insediamento adatto

Dettagli

La rabbia e l attesa Il mito di Demetra e Kore

La rabbia e l attesa Il mito di Demetra e Kore presenta E. Romano, Studio per Demetra e Kore, inchiostro su carta, 2015 La rabbia e l attesa Il mito di Demetra e Kore 26-28 giugno 2015 Masseria Bannata C.da Bannata, SS 117 bis, km 41 Enna www.pubblicazione.net

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 -

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 - COMUNICATO STAMPA PRESENTAZIONE DI UN ECCEZIONALE INSIEME DI CREAZIONI DI JEAN PROUVÉ E DI UNA SELEZIONE DI GIOIELLI E OROLOGI DA COLLEZIONE CHE SARANNO PROPOSTI NELLE PROSSIME ASTE. - GIOVEDÌ 9 APRILE

Dettagli

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E past PRESENT A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E Anni di esperienza e di tradizione nel settore dell edilizia, sono le nostre più care prerogative per offrire sempre il meglio

Dettagli

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20.

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20. Versione del 9/3/2015 Pag.1 di 5 FIAB - Ostia in Bici XIII Il Salento in bici 20-28 giugno 2015 Panoramica Una settimana nel Salento: un omaggio ad una delle bellezze d Italia, che ci racconterà di natura,

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

Le interfacce aptiche per i beni culturali

Le interfacce aptiche per i beni culturali Le interfacce aptiche per i beni culturali Massimo Bergamasco 1, Carlo Alberto Avizzano 1, Fiammetta Ghedini 1, Marcello Carrozzino 1,2 1PERCRO Scuola Superiore Sant Anna, Pisa 2IMT Institude for Advanced

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

186. Un gioco d incertezza: Forse che sì, forse che no Rosa Marincola rosamarincola@virgilio.it

186. Un gioco d incertezza: Forse che sì, forse che no Rosa Marincola rosamarincola@virgilio.it 186. Un gioco d incertezza: Forse che sì, forse che no Rosa Marincola rosamarincola@virgilio.it Premessa Durante una mia visita al Palazzo Ducale di Mantova, nell ammirare i tanti capolavori che custodisce,

Dettagli

Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI

Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI -numero luoghi: 10 -tempo necessario: 1 giorno (2 giorni x itinerari 1 e 2) -sequenza consigliata:

Dettagli

MARMI ARTISTICI E SU MISURA FATTI A MANO

MARMI ARTISTICI E SU MISURA FATTI A MANO rt MARMI ARTISTICI E SU MISURA FATTI A MANO PAVIMENTI E RIVESTIMENTI, TAVOLI, SCALE, PROGETTI. FORNITURA MARMI E PIETRE PER ABITAZIONI, HOTEL, EDILIZIA. Art Carrara by Amso International Carrara Italy

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica Edilizia 38 Il Sole 24 Ore 23/01/2015 IN BREVE - EDILIZIA 3 Rubrica Lavori pubblici 36 Il Messaggero - Cronaca di Roma 23/01/2015 DAL MUSEO

Dettagli

Cristina E. Papakosta. Consoli dei mercanti nel Levante veneziano

Cristina E. Papakosta. Consoli dei mercanti nel Levante veneziano Cristina E. Papakosta Consoli dei mercanti nel Levante veneziano Fin dal XIII secolo, Venezia per tutelare i propri interessi, innanzi tutto, commerciali e, in secondo luogo, politici aveva designato dei

Dettagli

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES NEW LIGHT ON ROME, ROMA, MERCATI DI TRAIANO, 2000 ARTISTA PETER ERSKINE Gruppo per la storia dell'energia solare (GSES) www.gses.it

Dettagli

martedì 26 maggio ore 14.00 mostra grafico pittorica, Il borgo Loreto e il suo conservatorio presso Scuola primaria Nobile, via G.

martedì 26 maggio ore 14.00 mostra grafico pittorica, Il borgo Loreto e il suo conservatorio presso Scuola primaria Nobile, via G. 1. La scuola adotta un monumento www.lascuolaadottaunmonumento.it a cura della Fondazione Napoli Novantanove www.napolinovantanove.org dal 1 maggio al 2 giugno gli alunni degli istitui scolastici che aderiscono

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 Comune di Forlì PRESENTANO EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 NOTTE VERDE e dell'innovazione RESPONSABILE e SETTIMANA DEL BUON VIVERE a cura di Centro per l Innovazione e lo Sviluppo Economico AZIENDA SPECIALE

Dettagli

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante : il regno del dragone tuonante di Paolo Castellani 12 Il Memorial Chorten a Thimphu Lo Dzong di Paro? Ma dov è? Questa è la risposta che ti puoi aspettare quando dici che andrai in Bhutan. Questo remoto

Dettagli

Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio. Quell imbroglione di Mazalorsa

Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio. Quell imbroglione di Mazalorsa Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio Quell imbroglione di Mazalorsa Autori e illustratori CAMPOSTRINI GABRIELE MABBONI EMILIANO

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO GREEN JOBS Formazione e Orientamento L uomo è il principale agente di trasformazione del territorio sia direttamente,

Dettagli

Opera d Arte società cooperativa, è

Opera d Arte società cooperativa, è LE PROPOSTE DIDATTICHE DI OPERA D ARTE Per la scuola, per i gruppi, per le associazioni, per la terza età, per i singoli, per chiunque voglia consolidare o arricchire le proprie conoscenze sulla storia

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Fondazione Memofonte onlus Studio per l elaborazione informatica delle fonti storico-artistiche

Fondazione Memofonte onlus Studio per l elaborazione informatica delle fonti storico-artistiche c. 1 Illustrissimi signori Per la maggior facilità e chiarezza della stima dei mobili del patrimonio dell illustrissimo signor marchese bali Vincenzio Riccardi, incaricatami con il decreto delle signorie

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino

ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino (ANSA) - FIRENZE, 23 APR - Saranno le opere del pittore e scultore toscano Giampaolo Talani a inaugurare, il prossimo 25

Dettagli

Il Mobile Significante 2015 XII edizione

Il Mobile Significante 2015 XII edizione Internazionale Fondazione Aldo Morelato sull arte applicata nel mobile. Il Mobile Significante XII edizione I Luoghi del relax 2.0 oggetti d arredo per il relax domestico Art. 1 Tema del concorso Lo spazio

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI

RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI Comune di San Demetrio Ne Vestini Provincia dell Aquila RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI 1. INTRODUZIONE La sottoscritta arch. Tiziana Del Roio, iscritta all Ordine degli

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

La Ville Radieuse di Le Corbusier

La Ville Radieuse di Le Corbusier Modelli 8: la città funzionale La Ville Radieuse di Le Corbusier Riferimenti bibliografici: - Le Corbusier, Verso una architettura, a cura di P. Cerri e P. Nicolin, trad. it., Longanesi, Milano, 1987 -

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Poco tempo dopo la sua costituzione, promossa dalle Generali nel 1890, l Anonima

Poco tempo dopo la sua costituzione, promossa dalle Generali nel 1890, l Anonima Boccasile e altri 110 L ANONImA GrANDINE NEGLI ANNI trenta Nella pagina a fronte, dall alto in senso orario: manifesto con disegno di Ballerio (1935); calendario murale e manifesto con illustrazione di

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

12 - APQ Beni Culturali

12 - APQ Beni Culturali 12 - APQ Beni Culturali Assessorato Pubblica Istruzione Schede di sintesi per intervento al 31 dicembre 2006 Cagliari, febbraio 2007 12 - Beni Culturali Indice Pag. Intervento 1 APQ Originario 1 1 - SarBC-SF1

Dettagli

Un roseto. le nuvole. Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige)

Un roseto. le nuvole. Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige) Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige) Un roseto Il gazebo adiacente la casa sfrutta l estensione fra di un glicine centenario le nuvole e offre ombra e riparo nelle

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI. Indirizzo Telefono e Fax E-mail Tipologia Accreditamento. ilgignoro@diaconia valdese.org. Tel.

STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI. Indirizzo Telefono e Fax E-mail Tipologia Accreditamento. ilgignoro@diaconia valdese.org. Tel. Denominazione Anna Lapini - Povere glie dalle Sacre Stimmate Il Gignoro - C.S.D. Diaconia Valdese orentina L. F. Orvieto - Suore Passioniste Paolo VI - glie della carità di San Vincenzo de Paoli Santa

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli