Prezzi soggetti a riconferma in base al periodo e al numero dei partecipanti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prezzi soggetti a riconferma in base al periodo e al numero dei partecipanti"

Transcript

1 Prezzi soggetti a riconferma in base al periodo e al numero dei partecipanti * Vedi Norme e condizioni + Scheda tecnica

2 due giorni in pullman ASSISI - PERUGIA - GUBBIO 1 GIORNO LUOGO DI PARTENZA Partenza in pullman GT. (ora e luogo da concordare) ASSISI Arrivo e visita della città e della famosa Basilica proseguimento. PERUGIA Arrivo sistemazione in hotel. Cena e pernottamento. 2 GIORNO PERUGIA Prima colazione e pranzo in mattinata visita di PERUGIA con possibilità di visitare gli stabilimenti della Perugina. Nel pomeriggio visita di GUBBIO. Partenza per il rientro in sede entro le ore Quota di partecipazione individuale per un gruppo di 50 persone: HTL *** a PERUGIA 63,00 HTL UBALDI*** a GUBBIO 50,00 HTL TIRRENUS*** a PERUGIA 62,00 - Viaggio in pullman GT con autista a nostro carico. - Alloggio in htl della cat. prescelta - Tutte le camere con servizi,singole per i professori. - Polizza assicurativa CCV - I pasti indicati in programma inclusa 1 bevanda a pasto - Gratuità 3 in singola. Esclusi: Bevande, extra, ingressi vari, e quanto non indicato alla voce comprende. 1 UMBRIA

3 due giorni in pullman UMBRIA MEDIOEVALE 1 GIORNO Partenza in pullman G.T. dalla sede prescelta (ora da stabilire). Pranzo non compreso nella quota. Arrivo a S. Maria degli Angeli e sosta per la visita della Basilica e della Porziuncola. Proseguimento per Assisi e visita del centro e della Basilica di S. Francesco. Alle ore 18,00 partenza e arrivo a Passignano sul Trasimeno alle ore 19,00. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento. (Possibilità di alloggio in hotel a Gualdo Tadino) 2 GIORNO Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita della città di Perugia. Su prenotazine, visita dello stabilimento della Buitoni- Perugina. In alternativa escursione alla Citta della Domenica (ingresso non compreso nella quota). Nel pomeriggio visita della città di Cortona. Partenza. Arrivo in sede entro le ore 22,00. Quota di partecipazione individuale per un gruppo di 50 persone: HTL*** a Magione 53,00 HTL ** a Gualdo Tadino 60,00 HTL*** sul Trasimeno 70,00 - Viaggio in pullman G.T. con autista a nostro carico. - Alloggio in albergo **/*** stelle. Tutte le camere con servizi. - I pasti indicati nel programma. - Polizza assicurativa C.C.V. - Tasse, percentuali di servizio e IVA - Gratuità 3 in singola. Esclusi: Bevande, extra, ingressi vari, e quanto non indicato alla voce comprende. UMBRIA 2

4 cinque giorni in pullman ORVIETO - ROMA - CERVETERI VITERBO - TUSCANIA - TARQUINIA 1 GIORNO LUOGO DI PARTENZA Ora da stabilire. Arrivo ad ORVIETO e visita della città che si erge maestosa su una rupe tufacea. Il ricordo della presenza etrusca è in ogni angolo della città e dei dintorni. Gli edifici più interessanti sono comunque medioevali: il Duomo ecc. Proseguimento. Pranzo non compreso nella quota. Arrivo a Bolsena e visita della Rocca, del Castello della Chiesa di S. Cristina e del lungolago. Proseguimento per SAN MARTINO. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento. 2 GIORNO Prima colazione e pranzo in cestino. Partenza in pullman per ROMA. Visita di questa città, capitale della Repubblica Italiana e capoluogo del Lazio e della provincia omonima. È situata a 20 m. a una ventina di km. dalla costa tirrenica, al centro della campagna romana ove il fiume Tevere e i suoi affluenti (fra cui l Aniene) scorrono tortuosi fra dolci dossi collinari. Roma è la sede del Capo dello Stato, del Parlamento, del Governo, dei massimi organi giudiziari, di organismi internazionali e di molti enti artistici e culturali. Nel suo territorio comunale è compreso pure lo Stato della città del Vaticano. Questa sua funzione primaria nel campo politico-amministrativo, artistico e religioso caratterizza anche la vita economica che è particolarmente sviluppata nel settore terziario e alimenta un imponente flusso turistico. L industria ha avuto uno sviluppo recente, in funzione sopratutto dell ampio mercato cittadino (industria dell abbigliamento, meccanica, aeronautica, grafica, editoriale, edilizia, vetraria, del tabacco, delle materie plastiche). A Roma fanno capo le principali linee ferroviarie della penisola, una fitta rete di strade statali (che ripetono nel nome e nel tracciato le antiche vie consolari) e l Autostrada del Sole; un anello esterno di circonvallazione evita l ingresso in città al traffico di transito; le linee aeree fanno capo al moderno aeroporto Leonardo da Vinci a Fiumicino, che per volume di traffico e numero di voli si pone fra i primi in Europa. Un aeroporto ausiliario si trova a Ciampino. Il sito originario di Roma furoni i colli dai quali si domina una strettoia nella valle del Tevere ove più facile era il guado per la presenza dell isola Tiberina. Il nucleo urbano si sviluppò dapprima sul Palatino, poi si estese sul Campidoglio occupando anche la valle interna, che risa- 3 LAZIO

5 nata, ospitò i mercati (Foro Romano). La città in seguito occupò gli altri colli (Quirinale, Viminale, Esquilino; Celio, Aventino), prima disordinatamente, poi sotto Augusto, secondo un piano regolatore. Dopo l incendio del 64, sotto Nerone, la città venne ricostruita con strade più larghe, edifici più solidi in muratura, e con maggiore abbondanza di fontane. Dopo la caduta dell Impero, Roma, saccheggiata più volte dai barbari, ebbe un lungo periodo di crisi in cui subì incendi e fu colpita da pestilenza e altre calamità che quasi la spopolarono. La decadenza economica e demografica di Roma continuò per tutto il Medioevo, fino al Rinascimento, quando i Papi iniziarono la ricostruzione con grande magnificenza architettonica. Vicende urbanistiche: dal 1700 si iniziò un lungo periodo di stasi edilizia, ma nel 1870, divenuta Roma capitale del Regno d Italia, l incremento urbanistico prese nuova vita: i piani regolatori del del 1883 provocarono la sovrapposizione di moderno e di antico. L abitato si abbellisce di vasti parchi (Pincio, Villa Sciarra, Villa Borghese, Villa Glori, dell Aventino, di Porta Capena). Monumenti imperiali: Distrutta la città primitiva durante l incendio gallico del 390 a.c. circa, subito si restaurarono gli edifici superstiti e se ne costruirono di nuovi: il Tempio della COncordia nel Foro, le cosidette Mure Serviane, la via Appia e il prime acquedotto extraurbano. Tra il III e il II secolo a.c. si moltiplicarono il Templi, tra cui quelli che circondano il Circo Flaminio costruito nel 220 a.c.; si pavimentarono le principali strade urbane e si edificarono sul Tevere i ponti Emilio (143) e Milvio (109). Nel secolo successivo la città assume un assetto urbanistico grandioso e solenne per opera di Augusto che completò numerose opere iniziate da Cesare, tra i quali il Teatro Marcello, e costruì il Tempio di Apollo sul Palatino, il Foro dedicato a Marte Ultore (42-2 a.c.), l Ara Pacis (13-3) e il Phanteon, voluto da Agrippa e rifatto da Adriano. Ore 18 rientro in hotel cena e pernottamento. 3 GIORNO Prima colazione, cena e pernottamento in hotel. Pranzo in cestino da viaggio. In questa giornata visiterà la Necropoli etrusca di CERVETERI. 4 GIORNO Pensione completa in hotel. In mattinata visita della città di VITER- BO capoluogo dell omonima provincia, situata a 326 m. sulle due rive del fiume Urcionio. Sul luogo dell odierna Viterbo sorgeva forse l antico vico etrusco di Surrena che, divenuto romano, mutò il nome in Vicus Elbii. Nell VIII secolo la città, nota ormai con il nome di LAZIO 4

6 Castrum Viterbii, fu occupata dai Longobardi. Divenuta sede pontificia ( ), la città conobbe il periodo di maggiore floridezza commerciale e artistica. Conserva resti di opere pubbliche (terme, ponti, acquedotti), ha mantenuto l aspetto medioevale sopratutto in alcuni quartieri, come quello di San Pellegrino, rimasto pressochè intatto; notevole al cinta muraria risalente al sec. XIII. La Cattedrale romanica (sec. XII), ha un campanile trecentesco e una facciata risorgimentale (ca. 1570). Al secolo XII risale anche la chiesa di S. Maria della Verità, ampliata nei secoli XIV e XV. Assai notevole il Palazzo Papale ( ), con una splendida loggia ornata da eleganti arcate. Duecenteschi sono anche la chiesa di S: Francesco (rimaneggiata nei secoli seguenti e restaurata nel 1953) e la caratteristica Fontana Grande. Nel pomeriggio arrivo a TUSCANIA e visita di questo centro etrusco, poi romano, nel Medioevo fu conteso da Longobardi, Bizantini e dai papi finchè nel XV secolo fu annesso allo Stato della Chiesa. Importanti ruderi etruschi della cinta muraria, delle terme e di un acquedotto. Necropoli (secoli III - I a. C.). Vi sono stati rinvenuti i due famosi dadi con i sei numeri etruschi. Chiesa romanica di S: Pietro e di Maria Maggiore (entrombe dell VIII secolo, rifatte nel XII). Rientro in hotel, cena e pernottamento. 5 GIORNO Prima colazione e partenza. Arrivo a TARQUINIA e visita della città, la cui origine risale all inizio del primo millennio a. C. Tarquinia fu, a partire dal VIII secolo a. C., uno dei centri più importanti della Decapoli etrusca e capitale di uno stato che si estendeva dal Mar Tirreno al lago di Bolsena. Anche sotto il dominio di Roma, cai, secondo la leggenda, avrebbe dato la dinastia dei Tarquini, mantenne una cospicua floridezza fino all età imperiale, prima come città confederata poa, dal 70 a. C., come municipio. Della Tarquinia primitiva non rimangono che resti delle mura ciclopiche e qualche traccia di edifici. Del periodo etrusco circa 150 tombe (tra il VI e il I secolo a. C.) scavate nel tufo, le cui pitture costituiscono una delle testimonianze più rilevanti dell arte della decorazione muraria dell antichità. Al Medioevo risalgono tre stupendi esemplari di chiese romaniche, Palazzo Vitelleschi del XV secolo. Museo Nazionale con raccolte etrusche. Pranzo libero, partenza. Arrivo in tarda serata. 5 LAZIO

7 Quota di partecipazione individuale per un gruppo di 50 persone: HTL*** a BOLSENA O MONTEFIASCONE 165,00 HTL*** a S. MARTINO o VITERBO 200,00 - Viaggio in pullman GT con 1 Autista a nostro carico - HTL 3 STELLE - Tutte le camere con servizi - I pasti indicati in programma - Polizza Assicurativa CCV. - Iva Tasse e percentuali di servizio - Gratuità 3 in singola Richedeteci i nostri programmi a tema sul Mondo Etrusco, da 2 a 7 gg. Esclusi: Bevande, extra, ingressi vari, guide e quanto non indicato alla voce comprende. LAZIO 6

8 tre giorni in pullman GT ITINERARIO LEOPARDIANO LE GROTTE DI FRASASSI 1 GIORNO LUOGO DI PARTENZA Partenza in pullman GT (luogo e ora da concordare). URBINO Visita di questa città (comune con abitanti), 36 km a sud-ovest di Pesaro, a 485 m su due alture, tra le valli del Foglia e del Metauro. Centro di origine romana, assunse una certa importanza a iniziare dal XII secolo, quando si affermò la signoria dei Montefeltro che nel 1443 ottennero dal pontefice il titolo di duchi di Urbino. Sotto Federico II ( ), principe umanista e mecenate, Urbino divenne uno dei centri più splendidi del Rinascimento, ospitando i maggiori artisti e letterati del tempo. La città conserva quasi intatta la sua struttura urbanistica rinascimentale, con la cinta muraria del Annovera numerose pregevolissime opere d arte, tra cui il Palazzo Ducale, grandioso e armonico complesso di edifici ampliato ( ) su una rocca preesistente e decorato da insigni artisti. Ora è sede della Galleria Nazionale delle Marche, un museo tra i più ricchi dell Italia centrale. Notevoli la chiesa gotica di S. Domenico (XIV secolo), l oratorio di S. Giovanni Battista della fine del XIV secolo, la casa natale di Raffaello e il duomo (XVIII secolo). Centro commerciale, culturale (università fondata nel 1506) e turistico, con industrie tessili, poligrafiche, delle materie plastiche e del mobilio; artigianato delle maioliche, del legno e del ferro battuto. Proseguimento. RECANATI Arrivo. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento. 2 GIORNO RECANATI Pensione Completa. Visita di questa città famosa per il Palazzo Comunale, Torre del Borgo, S. Agostino, il Palazzo di Leopoardi, la casa di Leopardi. Nel pomeriggio visita di LORETO (comune di 17,69 km 2 con abitanti), 28 km a sud-est del capoluogo, a 127 m su un colle a 5 km dal Mar Adriatico, tra le valli del Potenza e del Musone. Probabilmente il centro si sviluppò nel Medioevo attorno a una chiesa preesistente all odierno santuario e fu chiamato Santa Maria. Alla fine del XVI secolo, divenuto luogo di culto, fu eretto a città e cinto da mura. La basilica, iniziata nel 1468, è caratterizzata dalle opere di difesa che la cingono. Palazzo apostolico (opera di Sansovino). 3 GIORNO RECANATI Prima colazione e pranzo in Hotel. In Mattinata escur- 7 MARCHE

9 sione per la visita con guida alle Grotte di Frasassi, ingresso incluso. Ore15.00 partenza per il rientro. Arrivo previsto circa alle ore Quota di partecipazione individuale per un gruppo di 50 persone: HTL*** a Pesaro 77,50 HTL*** a Senigallia 84,00 HTL*** a Loreto fino al 31/03 100,00 fino al 30/04 112,00 HTL*** a Frasassi fino al 31/03 105,00 fino al 30/04 110,00 - Viaggio in pullman GT con autista a nostro carico. - Alloggio in Hotel ***. Tutte camere con servizi, a 3/4 letti per studente. - I pasti indicati in programma. - Ingresso alle Grotte di Frasassi. - Polizza Assicurativa CCV - Iva Tasse e percentuali di servizio - Gratuità 3 in singola. Esclusi: Bevande, extra, guide, ingressi vari e quanto non indicato alla voce comprende. Nulla è stato prenotato. Supplementi: Guida mezza giornata a Recanati o Urbino 170,00/47 1 BIBITA PASTO 1,60 a pasto MARCHE 8

10 due giorni in pullman NAPOLI - POMPEI 1 GIORNO LUOGO DI PARTENZA Partenza in pullman GT (ora e luogo da concordare) NAPOLI Arrivo e visita della città. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento. 2 GIORNO NAPOLI Prima colazione. Alle ore partenza in pullman. POMPEI Arrivo e visita agli scavi ingresso e prenotazione a carico della Scuola. Arrivo previsto alle ore Quota individuale di partecipazione per un gruppo di 50 persone HTL VITTORIA ** a POMPEI 60,00 HTL *** a MINORI fino al fino al ,00 65,00 HTL *** a SORRENTO fino al ,00 fino al ,00 HTL VITTORIA *** a NAPOLI 69,00 - Viaggio in pullman GT con autista a nostro carico. - Alloggio in htl della cat. prescelta. - Tutte le camere con servizi,singole per i profesori. - Polizza assicurativa CCV - IVA, tasse e percentuali di servizio. - I pasti indicati in programma - Gratuità 3 in singola. Esclusi: Bevande, extra, ingressi vari, e quanto non indicato alla voce comprende. Supplementi: GUIDA MEZZA GIORNATA A NAPOLI 150,00/47 INTERA GIORNATA 210,00/47 PRANZO IN RISTORANTE A POMPEI 13,00 9 CAMPANIA

11 TRE giorni in pullman POZZUOLI - NAPOLI - CASERTA 1 GIORNO LUOGO DI PARTENZA Partenza in pullman GT (ora e luogo da concordare). POZZUOLI Arrivo e visita della città (comune di 43,21 km 2 con abitanti), 12 km a sud-ovest del Capoluogo, sulla costa settentrionale del golfo omonimo che si apre a nord-ovest sul più vasto golfo di Napoli.L abitato risale dal mare, sul quale affaccia un pittoresco porticciolo, verso i Campi Flegrei, con le tipiche case bianche sparse in mezzo agli ulivi e ai frutteti. Fondata da coloni greci di Samo nel VI secolo a.c., fu porto di Roma (Puteoli) e frequentato luogo di villeggiatura del patriziatoromano. Resti di insigni monumenti di epoca romana, tra cui l anfiteatro e il tempio di Serapide. È stata gravemente danneggiata dai terremoti del novembre 1980 e del maggio 1984, mentre la violenta recrudescenza dei fenomeni bradisismici registrata tra il marzo e l ottobre del 1983 ha determinato l evacuazione del centro storico di Pozzuoli. NAPOLI Arrivo Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento. 2 GIORNO NAPOLI Prima colazione, pranzo, cena e pernottamento. Arrivo in mattinata e visita alla Città della Scienza ingresso escluso mq di esposizione, laboratori, esposizioni e visite interattive, nel cuore del sud Italia: Napoli. In quello che era un insediamento industriale della metà dell ottocento, affacciato sul Golfo di Pozzuoli, sorge ora la Città della Scienza. Non un classico museo degli strumenti scientifici ma un vero e proprio centro scientifico dove la parola d ordine sarà hands on, toccare. Lo scopo della Fondazione IDIS (Istituto per la diffusione e la valorizzazione della cultura scientifica) è proprio quello: rendere la scienza qualcosa di vivo.nel pomeriggio visita della città : si potranno ammirare le pitture delle catacombe di S. Gennaro, le basiliche di S. Giorgio Maggiore e S.Giovanni Maggiore). Le chiese più importanti che si potranno ammirare sono di stile gotico risalgono all epoca angioina (S. Chiara, S. Maria in Donna Regina, S. Lorenzo) inoltre di notevole interesse sono: la Porta Capuana, tomba del cardinale Brancaccio di Donatello e Michelozzo, il palazzo di Diomede Carafa. Si visiterà anche Il Museo Nazionale è uno dei più ricchi del mondo e quello di S. Martino. Escursione sul Vesuvio 3 GIORNO NAPOLI Prima colazione e pranzo in cestino. Partenza. CAMPANIA 10

12 CASERTA Arrivo e visita della Reggia prenotazione e ingresso esclusi. LUOGO DI PARTENZA Arrivo previsto entro le ore Quota di partecipazione individuale per un gruppo di 50 persone: HTL *** a GRAGNANO 95,00 HTL *** a MINORI FINO AL ,20 HTL HOLIDAYS *** a TORRE DEL GRECO 100,00 HTL *** a POZZUOLI 100,00 HTL GARDEN ROSE ***a NAPOLI PERIFERIA 108,00 HTL *** a POMPEI FINO AL ,00 FINO AL ,00 HTL PRATI *** a NAPOLI 129,00 - Viaggio in pullman GT con autista a nostro carico - Alloggio in hotel della categoria prescelta - tutte le camere con servizi - Polizza assicurativa CCV. - IVA, tasse e percentuali di servizio. - I pasti indicati in programma. - Gratuità 3 in singola. Esclusi: Bevande, extra, ingressi vari, e quanto non indicato alla voce comprende. Supplementi: 1 BIBITA A PASTO 1,60 GUIDA MEZZA GIORNATA A NAPOLI O POZZUOLI 150,00/47 11 CAMPANIA

13 tre giorni in pullman napoli - pompei - pozzuoli 1 GIORNO LUOGO DI PARTENZA Partenza in pullman GT. (ora luogo da concordare) LA SOLFATARA Arrivo e visita con guida : Il vulcano della Solfatara giace da quasi 4000 anni al centro dei Campi Flegrei. L edificio vulcanico, che con i suoi versanti orientali esterni chiude ad ovest la Conca di Agnano, ricade interamente nel territorio del Comune di Pozzuoli. Più giovane dei vulcani di Agnano e di poco precedente la nascita degli Astroni, la Solfatara continua a offrire lo spettacolo di un area di vulcanesimo attiva: manifestazioni fumaroliche, tremori sismici e deformazione ciclica del suolo costituiscono gli elementi caratteristici della dinamica del vulcano. Sorvegliato da una fitta rete di strumenti, viene considerato dagli scienziati laboratorio naturale di studi geologici, ma anche pericolo continuo per le adiacenti aree urbanizzate. La Solfatara appartiene a quel ciclo recente di attività eruttiva flegrea detto dei vulcani monogenici, formatisi cioè in un unico evento, o comunque in episodi racchlusi in un tempo breve, e non più alimentati dal magma. Per la Solfatara, in verità, una eruzione successiva (1198) è riportata dalle cronache, ma questa ebbe con ogni probabilità solo carattere freatico. L edificio vulcanico è formato, ad eccezione della cupola di lava trachitica di Monte Olibano, da rocce piroclastiche generate da interazione magma-acqua, a tratti ricoperte dai prodotti incoerenti del più recente vulcano di Astroni. Le rocce della Solfatara sono state poi alterate dai fenomeni idrotermali, assumendo carattere litoide e pigmentazioni policrome. La successiva fratturazione, causata dalle forze interne alla crosta terrestre, ha condizionato l evoluzione morfologica dei versanti, conferendo ad ogni settore proprie peculiarità. Entrati nella Solfatara e superata l area di ingresso, in parte boschiva e in parte adibita a campeggio organizzato, si giunge nel cratere. Il suolo è prevalentemente costituito da materiale argillososiliceo di colore biancastro (bianchetto). Nella zona centrale nubi di vapore si levano dalla fangaia, la depressione entro cui gorgogliano incessantemente bolle di gas in caldi fanghi grigiastri. Percorrendo in senso antiorario il perimetro interno del vulcano, si incontra l aspro versante costituito dai prodotti della cupola di lava trachitica, fratturati ed alterati. La parete, alla base della quale si CAMPANIA 12

14 notano i materiali detritici franati, presenta una tipica colorazione rosso-bruna, che indica la presenza delle lave, mentre la parte alta; più chiara, risulta costituita dalle piroclastiti incoerenti delle eruzioni della Solfatara e degli Astroni. Contrastante con il biancore del suolo e di parte dei versanti, il verde della macchia mediterranea ricopre i ripidi pendii e la parte più settentrionale del fondo del cratere. Oltrepassato il versante sud-orientale, si giunge ad una piccola costruzione in muratura, immersa tra i vapori della fumarola detta Bocca Grande. Si tratta del vecchio Osservatorio vulcanologico borbonico (recintato dopo l ultima crisi bradisismica a causa dell apertura di nuove fratture e fumarole), che ancora oggi costituisce una delle stazioni di sorveglianza e misurazione della temperatura e della composizione chimica delle emanazioni gassose. Il versante orientale, a ridosso dell Osservatorio, mostra in bella evidenza gli affioramenti geologici dei prodotti della Solfatara, in cui si possono riconoscere le tipiche strutture e tessiture delle rocce piroclastiche, nonostante la forte alterazione causata dalle numerose fumarole. Intorno alle bocche di quest ultime si osservano le splendide incrostazioni di cristalli di zolfo dal caratteristico colore giallo citrino. Lasciato il versante, si incontra un altra opera in muratura dotata di due strutture ad arco che, consentendo di captare i vapori caldi, possono essere utilizzate come sudatori naturali. In questa area del cratere la vegetazione è costituita in prevalenza da erica, corbezzolo, cisto e mirto, specie che ben si adattano alle caratteristiche del substrato e dell ambiente della Solfatara. L attività idrotermale del vulcano ha provocato la deposizione per sublimazione, cioè per passaggio diretto dalla fase gassosa a quella solida, di composti chimici riscontrabili agevolmente in patine, croste e cristalli. Tra questi si possono ricordare, oltre ai già menzionati cristalli di zolfo, il solfuro di arsenico (Realgar), in piccoli cristalli di colore rosso brillante, il solfuro di mercurio (Cinabro), rossoviolaceo, e il solfuro di antimonio (Antimonite), giallo-ocraceo. Patine verdastre frammiste ai sublimati potrebbero far pensare a minerali del rame; si tratta, in realtà, di alghe cianoficee capaci di crescere anche in ambiente termale ad elevate temperature. Ancora da ricordare è l allume potassico, biancastro, estratto fin dai tempi storici per uso medico. All uscita dal cratere si può raggiungere la piazzola panoramica sulla strada principale, dalla quale si ammira l intero Golfo di Pozzuoli. Una fosca descrizione della Solfatara si deve al talento letterario di Petronio (I sec. d.c.), in uno 13 CAMPANIA

15 dei passi del Satyricon in cui imita lo stile magniloquente della poesia epica del suo tempo: Vi è, tra Neapolis e i vasti campi di Dicearchia, un luogo posto nel fondo di un abisso cavo, bagnato dalle acque del Cocito; infatti ne fuoriescono impetuosamente vapori, che si spargono intorno con soffocante calore. Mai in autunno questa terra verdeggia, né il fertile campo fa crescere l erba, mai a primavera i teneri cespugli risuonano della discordante armonia del canto degli uccelli; ma lo squallore e le rocce coperte di nera lava gioiscono, circondate dal funebre cipresso. (Satyr., CXX, 67-75). Ore pranzo in ristorante. Nel pomeriggio partenza in pullman per NAPOLI Arrivo e visita con guida al MUSEO NAZIONALE L edificio del Museo fu costruito nei primi anni del 600 su di un primitivo impianto della fine del 500. La nuova costruzione, che doveva ospitare l Università di Napoli, venne inaugurata nel Nel 1777, trasferita l Università, il re Ferdinando IV di Borbone destinò il Palazzo a sede del Museo Borbonico e della Real Biblioteca. Si ebbero negli anni numerose trasformazioni architettoniche, la più sostanziale delle quali fu l innalzamento del primo piano sulle due ali del palazzo. Tra la fine del 700 e i primi dell 800 vennero via via sistemate le ricche collezioni farnesiane e le raccolte dei vari palazzi reali. All inizio dell 800 vennero trasportate nel Museo anche le antichità trovate a partire dalla metà del 700 a Pompei, Ercolano e Stabia. Nel 1816 il Museo, così costituito intorno ai due grossi nuclei farnesiano e vesuviano, prese il nome di Real Museo Borbonico. Nel corso del secolo scorso si susseguirono molte nuove immissioni sia di collezioni private sia di materiali di scavo, provenienti per lo più dalla Campania e dall Italia Meridionale. Intanto, nel 1860, con l unità d Italia, il Museo Borbonico diventava di proprietà dello Stato, assumendo la nuova denominazione di Museo Nazionale. Nel 1925 si ebbe il trasferimento della Biblioteca in altra sede e, nel 1957, quello della Pinacoteca, che andò a costituire il Museo e Galleria Nazionali di Capodimonte.Il Museo assunse quindi la sua odierna identità di Museo Archeologico. Da vari anni l edificio è oggetto di un restauro radicale, oggi quasi ultimato, mentre si va realizzando un globale riordinamento delle collezioni teso a documentare da un lato il collezionismo privato, dall altro i vari contesti topografici dei materiali di scavo Ore sistemazione in hotel, cena e pernottamento CAMPANIA 14

16 2 GIORNO NAPOLI Prima colazione e partenza Arrivo e visita con guida di POMPEI cittadina a 25 km a sud-est del capoluogo, a 14 m nella piana che si estende alle falde sud-orientali del Vesuvio a est dell antica città. Famoso sito archeologico, santuario della Madonna del Rosario, fondato nel Archeologia. L antica città di Pompei fu sotto l egemonia etrusca (secoli VI-V) e greca ( ), fino a che passò ai Sanniti che l ampliarono e l abbellirono. Alleata di Roma nelle guerre sannitiche, si ribellò durante la guerra sociale, ma si romanizzò rapidamente divenendo fiorente per i commerci e le industrie; fu completamente seppellita sotto uno strato di lapilli e di cenere durante la grandiosa eruzione del Vesuvio (79 d.c.), che distrusse, assieme a Pompei, anche Stabia ed Ercolano. La maggior parte dei monumenti pubblici di Pompèi si accentrano attorno al Foro principale (templi di Giove, di Apollo e di Vespasiano, basilica, macellum, sacrario dei Lari pubblici) e al piccolo foro triangolare, ritenuto da alcuni il nucleo primitivo della città (tempio dorico forse dedicato a Ercole, VI secolo) vicino al Teatro grande (II secolo a.c.). Di grande importanza artistica e storica sono anche varie statue in marmo e in bronzo, numerose suppellettili e oggetti di arredamento, iscrizioni, graffiti e insegne dipinte di botteghe (Napoli, Museo Nazionale). Ore pranzo in ristorante. Nel pomeriggio arrivo a NAPOLI e visita della città con guida, si potranno ammirare le pitture delle catacombe di S. Gennaro, le basiliche di S. Giorgio Maggiore e S. Giovanni Maggiore). Le chiese più importanti che si potranno ammirare sono di stile gotico e risalgono all epoca angioina (S. Chiara, S. Maria in Donna Regina, S. Lorenzo) inoltre di notevole interesse sono: la Porta Capuana, tomba del cardinale Brancaccio di Donatello e Michelozzo, il palazzo di Diomede Carafa. Proseguimento per la visita al Museo di CAPODIMONTE. All avvento di Carlo di Borbone sul trono di Napoli (1734), la monarchia nel giro di pochi anni costituisce un sistema di insediamenti regi, i cosiddetti Siti Reali, dislocati nel territorio circostante la Capitale. Con Portici e Caserta, il Sito di Capodimonte rappresenta l episodio più rilevante di questo vasto contesto. Edificato, a partire dal 1738, sulla collina sovrastante Napoli, su disegno di Antonio Medrano, il Palazzo viene completato, dopo lunghe e complesse vicende, solo un secolo dopo. Lo stile classico-aulico, proprio delle grandi corti europee, e l impianto solenne e maestoso denotano gli intenti celebrativi ed 15 CAMPANIA

17 encomiastici della dinastia regnante. Dal 1758 e fino al 1806, il palazzo ha ospitato i nuclei storici e artistici della collezione Farnese, che Carlo di Borbone aveva ereditato dalla madre Elisabetta, ultima discendente del Casato, e che erano pervenuti a Napoli dai possedimenti ex-farnesiani di Parma e Piacenza e dal Palazzo di famiglia a Roma. Durante il Decennio francese ( ) la Reggia viene privata della sua funzione museale per acquisire un esclusiva destinazione residenziale. Gli ambienti del Palazzo, ormai svuotati di tutti gli oggetti d arte e di antichità, trasferiti nel Palazzo degli Studi, sede del nuovo Museo (attuale Museo Archeologico Nazionale), vengono di nuovo arredati e allestiti per ospitare i nuovi sovrani. Con il ritorno dei Borbone i destini della Reggia non mutano e nemmeno con la successiva svolta dinastica dopo l Unità d Italia. Alla fine del secolo scorso, sotto i Savoia, viene costituita in alcune sale del palazzo una vera e propria Galleria d Arte Moderna, costituita da dipinti e sculture eseguiti da artisti napoletani viventi. Nel 1920 il palazzo dalla Corona passa al demanio dello stato. Il ripristino della piena funzione museale avviene nel 1957, quando, dopo i necessari lavori di ristrutturazione e adeguamento funzionale, Museo e Gallerie Nazionali di Capodimonte aprono al pubblico. Ore rientro in Hotel cena e pernottamento 3 GIORNO NAPOLI Prima colazione e partenza per l escursione con guida sul VESUVIO. Ore pranzo in ristorante a CASERTA Nel pomeriggio visita con guida della REGGIA. Nel 1752 viene posta la prima pietra della Reggia di Caserta, voluta da re Carlo di Borbone e progettata da Luigi Vanvitelli. Per il palazzo sarà costruito anche l imponente acquedotto carolino nella Valle di Maddaloni, «i ponti della Valle». La reggia vanta 1200 stanze (compresi gli Appartamenti Reali) il Teatro, la Cappella Palatina, la Biblioteca Palatina, il museo e la pinacoteca, con le decorazioni e gli arredi originali ancora in loco. Il celebre, immenso parco, lungo 3 chilometri per una superficie di 120 ettari, è ornato da una serie di scenografiche fontane e cascate che digradano dalle colline verso la Reggia, visitata ogni anno da oltre un milione di persone. Arrivo entro le ore CAMPANIA 16

18 Quota di partecipazione individuale per un gruppo di 50 persone: HTL VITTORIA *** a POMPEI HTL VILLA SERENA*** a CASTELLAMARE 124,00 125,00 HTL*** a POZZUOLI 128,00 HTL GUIREN*** a NAPOLI 138,00 HTL GARDEN ROSE*** a MARANO HTL CAVOUR*** a NAPOLI 148,00 HTL IDEAL*** a NAPOLI 150,00 - Viaggio in pullman GT con autista a nostro carico. - Alloggio in hotel della categoria prescelta. - Tutte le camere con servizi. - Polizza assicurativa CCV. - IVA, tasse e percentuali di servizio - Pranzo in ristorante alla SOLFATARA, POMPEI, CASERTA. - Guide intera giornate per la SOLFATARA e MUSEO NAZIONALE. - Guida mezza giornata per la visita agli scavi di POMPEI. - Guida mezza giornata per la visita al VESUVIO. - Gratuità 3 in singola. Esclusi: Bevande, extra, ingressi vari, guide non previste in programma e quanto non indicato alla voce comprende. quattro giorni in pullman pompei - napoli - sorrento - capri - caserta 1 GIORNO LUOGO DI PARTENZA Partenza in pullman GT (ora e luogo da concordare). CAMPI FLEGREI Arrivo, escursione con il battello Cymba non incluso 8,00 che, grazie al suo speciale fondo trasparente, permette di ammirare la zona archeologica sommersa piu` estesa del mondo. Si tratta di un vero e proprio Museo Sommerso di età romana, con edifici, strade, il Portus Iulius con i suoi bacini, darsene e magazzini, ecc., inabissati a causa del bradisismo e delle eruzioni. Infine si potrà 17 CAMPANIA

19 visitare il Museo Archeologico presso il castello di Baia. POMPEI Arrivo e visita guidata degli scavi, ingressi gratuiti con prenotazione diretta dalla Scuola SORRENTO Arrivo. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento. 2 GIORNO SORRENTO Pensione completa (pranzo in cestino). NAPOLI Arrivo in mattinata e visita alla Città della Scienza ingresso escluso: m 2 di esposizione, laboratori, esposizioni e visite interattive, nel cuore del sud Italia: Napoli. In quello che era un insediamento industriale della metà dell Ottocento, affacciato sul Golfo di Pozzuoli, sorge ora la Città della Scienza. Non un classico museo degli strumenti scientifici ma un vero e proprio centro scientifico dove la parola d ordine sarà hands on, toccare. Lo scopo della Fondazione IDIS (Istituto per la diffusione e la valorizzazione della cultura scientifica) è proprio quello: rendere la scienza qualcosa di vivo. Nel pomeriggio visita della città: si potranno ammirare le pitture delle catacombe di S. Gennaro, le basiliche di S. Giorgio Maggiore e S. Giovanni Maggiore. Le chiese più importanti che si potranno ammirare sono di stile gotico risalgono all epoca angioina (S. Chiara, S. Maria in Donna Regina, S. Lorenzo) inoltre di notevole interesse sono: la Porta Capuana, tomba del cardinale Brancaccio di Donatello e Michelozzo, il palazzo di Diomede Carafa. Si visiterà anche Il Museo Nazionale, è uno dei più ricchi del mondo, e quello di S. Martino. Escursione sul Vesuvio. 3 GIORNO SORRENTO Pensione completa (pranzo in cestino). Intera giornata dedicata alla visita dell Isola di CAPRI con guida e traghetti inclusi 4 GIORNO SORRENTO Prima colazione e partenza, pranzo in cestino. CASERTA Arrivo e visita della Reggia, prenotazione e ingresso inclusi. Arrivo entro le ore CAMPANIA 18

20 Quota di partecipazione individuale per un gruppo di 50 persone: HTL GIARDINO*** a S. AGNELLO fino al ,50 fino al ,00 HTL*** a PIANO DI SORRENTO fino al ,00 fino al ,00 HTL*** a SORRENTO fino al ,00 fino al ,00 - Viaggio in pullman GT con autista a nostro carico. - Alloggio in hotel della categoria prescelta. - Tutte le camere con servizi, - Polizza assicurativa CCV, - Ingressi a POMPEI E CASERTA PER GLI ALUNNI FINO A 18 ANNI. - TRAGHETTO SORRENTO CAPRI SORRENTO - IVA, tasse e percentuali di servizio - I pasti indicati in programma - Gratuità 3 in singola. Esclusi: Bevande, extra, ingressi vari e quanto non indicato alla voce comprende. cinque giorni in PULLMAN costa amalfitana sorrentina e capri 1 GIORNO LUOGO DI PARTENZA Partenza in pullman GT (ora e luogo da concordare). ERCOLANO Arrivo e visita agli scavi, ingresso e prenotazione a carico della Scuola. SORRENTO Arrivo Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento. 2 giorno SORRENTO Prima colazione, cena e pernottamento in hotel. Ore partenza, imbarco sul traghetto. CAPRI Arrivo e visita dell Isola. 19 CAMPANIA

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20.

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20. Versione del 9/3/2015 Pag.1 di 5 FIAB - Ostia in Bici XIII Il Salento in bici 20-28 giugno 2015 Panoramica Una settimana nel Salento: un omaggio ad una delle bellezze d Italia, che ci racconterà di natura,

Dettagli

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015 A ROMA DA PAPA FRANCESCO Roma 31 Ottobre 2015 Il Programma definitivo della giornata sarà disponibile sul sito www.ucid.it A ROMA DA PAPA FRANCESCO - Roma, 31 Ottobre 2015 PROPOSTE DI ACCOGLIENZA OPZ.

Dettagli

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Club Alpino Italiano Sezione di Valenza Davide e Luigi Guerci Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Sabato 19 settembre 2015 Viaggio andata Ritrovo dei

Dettagli

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti 2014/2015 TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia Arachova / Delfi / Kalambaka / Monasteri Bizantini delle Meteore / Termopili

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA MODULO PER I GRUPPI Nel presente modulo sono indicati i possibili percorsi per la Visita Guidata agli Scavi di Ostia Antica e la relativa Scheda di Prenotazione

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti

GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti 2014/2015 Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia / Arachova Delfi / Kalambaka / Meteore / Salonicco / Filippi / Kavala / Vergina / Termopili

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

allargarsi, andare da a Si dice anche: la pianura si estende; i confini si estendono... Scrivi tu una frase con il verbo estendersi...

allargarsi, andare da a Si dice anche: la pianura si estende; i confini si estendono... Scrivi tu una frase con il verbo estendersi... GLI APPENNINI Gli Appennini sono una catena montuosa che si estende da Nord a Sud per circa 1400 chilometri lungo la penisola italiana. Le montagne degli Appennini sono montagne meno alte di quelle delle

Dettagli

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO GREEN JOBS Formazione e Orientamento L uomo è il principale agente di trasformazione del territorio sia direttamente,

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Esame di Stato 2015 Istituto Professionale - Settore servizi Indirizzo Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera Articolazione

Dettagli

Opera d Arte società cooperativa, è

Opera d Arte società cooperativa, è LE PROPOSTE DIDATTICHE DI OPERA D ARTE Per la scuola, per i gruppi, per le associazioni, per la terza età, per i singoli, per chiunque voglia consolidare o arricchire le proprie conoscenze sulla storia

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

OLTREPO PAVESE- DAL PARCO DEL TICINO ALLE VALLI DEL VINO

OLTREPO PAVESE- DAL PARCO DEL TICINO ALLE VALLI DEL VINO Questo itinerario intende condurvi alla scoperta delle Valli dell Oltrepò celebri per le produzioni viticole, idealmente costruito per permettervi di scoprire oltre alle bellezze del territorio anche l

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

" Il modo migliore per cercare di capire il mondo è vederlo dal maggior numero possibile di angolazioni" (Ari Kiev)

 Il modo migliore per cercare di capire il mondo è vederlo dal maggior numero possibile di angolazioni (Ari Kiev) VI A GI DI GR UP O20 15 " Il modo migliore per cercare di capire il mondo è vederlo dal maggior numero possibile di angolazioni" (Ari Kiev) VI A GI DI GR UP O20 15 GENNAIO Dal 24 al 31 SETTIMANA BIANCA

Dettagli

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Rete di Treviso Integrazione Alunni Stranieri LABORATORIO SUL TRATTAMENTO DEI TESTI DISCIPLINARI SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO TITOLO: IL SISTEMA SOLARE AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE AUTORE: GIANCARLA VOLPATO

Dettagli

Attravers Arna e Sentieri Aperti

Attravers Arna e Sentieri Aperti La XII^ Circoscrizione ARNA del Comune di Perugia, con le Associazioni del territorio, presenta: Attravers Arna e Sentieri Aperti Edizione 2009 Cinque camminate mattutine tra sapori, colori e suoni nella

Dettagli

RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI

RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI Comune di San Demetrio Ne Vestini Provincia dell Aquila RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI 1. INTRODUZIONE La sottoscritta arch. Tiziana Del Roio, iscritta all Ordine degli

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E past PRESENT A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E Anni di esperienza e di tradizione nel settore dell edilizia, sono le nostre più care prerogative per offrire sempre il meglio

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 10. Golfo di Venezia. Rimini. Mare Adriatico Corsica. Mar Tirreno.

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 10. Golfo di Venezia. Rimini. Mare Adriatico Corsica. Mar Tirreno. ITALIA FISICA Cose da sapere VOLUME 1 CAPITOLO 10 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE A. Le idee importanti l L Italia è una penisola al centro del Mar Mediterraneo, con due grandi isole l In Europa, l

Dettagli

Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI

Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI -numero luoghi: 10 -tempo necessario: 1 giorno (2 giorni x itinerari 1 e 2) -sequenza consigliata:

Dettagli

NEOCLASSICISMO. Vol III, pp. 532-567

NEOCLASSICISMO. Vol III, pp. 532-567 NEOCLASSICISMO Vol III, pp. 532-567 567 Le premesse L illuminismo La rivoluzione industriale La rivoluzione francese Neoclassicismo il fascino dell antico Dagli inizi del Settecento a Roma si aprono vari

Dettagli

DecOro Una ricca collezione di decorazioni che ampliano le soluzioni architettoniche dei Mosaici d Italia

DecOro Una ricca collezione di decorazioni che ampliano le soluzioni architettoniche dei Mosaici d Italia MOSAICI d ITALIA Il nome.. la materia.. l idea, un progetto di notevole spessore. Una innovazione certa tutto assolutamente ed esclusivamente Italiano. Gres porcellanato estruso, colori a tutta massa dalle

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

La Ville Radieuse di Le Corbusier

La Ville Radieuse di Le Corbusier Modelli 8: la città funzionale La Ville Radieuse di Le Corbusier Riferimenti bibliografici: - Le Corbusier, Verso una architettura, a cura di P. Cerri e P. Nicolin, trad. it., Longanesi, Milano, 1987 -

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo o Mobilitare la società locale per garantire la qualità dell istruzione Obiettivi Linee

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

Pausa pranzo prevista presso le strutture sedi dello stage per gli allievi e presso la struttura alberghiera ospitante per i docenti accompagnatori

Pausa pranzo prevista presso le strutture sedi dello stage per gli allievi e presso la struttura alberghiera ospitante per i docenti accompagnatori PROGETTO: PON C5 - FSE02 POR - CAMPANIA-2013-3 TITOLO: CUCINA MEDITERRANEA E PROFESSIONI TURISTICHE DESTINAZIONE: MADRID DATE: DAL 24/08/2014 AL 20/09/2014 PROGRAMMA DOMENICA 24 AGOSTO: AVERSA -MADRID

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

Itinerario ciclopedonale lungo il fiume Brenta

Itinerario ciclopedonale lungo il fiume Brenta PREMESSA L itinerario lungo il corso del fiume Brenta è motivato dalla presenza di un area di notevole interesse ambientale che merita una sua specifica valorizzazione anche a livello di turismo minore

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

Pompei. Eruzione 24 Agosto 79 d.c.

Pompei. Eruzione 24 Agosto 79 d.c. Pompei Eruzione 24 Agosto 79 d.c. Pompei si snoda sotto l ombra del monte Vesuvio. Il vulcano è oramai inattivo da 1500 anni e la gente non sa nemmeno che si tratta di un vulcano. Il 24 Agosto del 79 d.c.

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista LEGGERE UN OPERA D ARTE Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista Cos è un opera d arte Leggere un opera d arte 2 Leggere un opera d arte 3 Cos è un opera d arte In origine arte

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO. Valido dal 1 Gennaio 2015

DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO. Valido dal 1 Gennaio 2015 DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO Valido dal 1 Gennaio 2015 SOMMARIO 1 Premessa... 3 2 Descrizione della Nuova Struttura Tariffaria...4 2.1 Classe Tariffaria URBANO NAPOLI... 6 2.2 Classe Tariffaria URBANO

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente!

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente! Corriamo 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente per l ambiente! E la più grande corsa a tappe a favore dell e dello ambiente sport E una manifestazione non competitiva,

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES NEW LIGHT ON ROME, ROMA, MERCATI DI TRAIANO, 2000 ARTISTA PETER ERSKINE Gruppo per la storia dell'energia solare (GSES) www.gses.it

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale Comunicato stampa Venerdì 24 ottobre 2014 alle ore 17.30 presso Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna (via Castiglione, 8 Bologna) inaugura la mostra Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l

Dettagli

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante : il regno del dragone tuonante di Paolo Castellani 12 Il Memorial Chorten a Thimphu Lo Dzong di Paro? Ma dov è? Questa è la risposta che ti puoi aspettare quando dici che andrai in Bhutan. Questo remoto

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE ::Lago di Carezza:: :: Caratteristiche: i primi 200 m dopo l'albergo Lärchenwald (Gummer - S. Valentino) sono piuttosto ripidi, quindi si prosegue su strada forestale con discreti saliscendi fino al Passo

Dettagli

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate.

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. VOLO incluso DA MILANO MALPENSA Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. a n t i l l e mar dei caraibi 2 0 1 3-1 4 Un arcipelago di isole di gioia e colore. Viaggia nel cuore delle Antille. Il ritmo

Dettagli

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM il nuovo modo di bere Abruzzo Abruzzo DOP Tullum Tullum è il riconoscimento ai produttori di Tollo, cittadina in provincia di Chieti, che vedono premiata la vocazione di un

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 documento redatto sulla base del questionario CIO Candidature Acceptance Procedure Games of the XXXI Olympiad 2016 PREMESSA ESTRATTO

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI:

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI: COMUNE DI FINALE EMILIA (Provincia di Modena) P.zza Verdi, 1 41034 Finale Emilia (Mo) Tel. 0535-788111 fa 0535-788130 Sito Internet: www.comunefinale.net SERVIZIO URBANISTICA E EDILIZIA PRIVATA AUTOCALCOLO

Dettagli

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it MEETING & CONFERENCE ENNA www.hotelfedericoenna.it Ci presentiamo Il Federico II Palace Hotel Spa & Congress, sorge a Enna circondato da immense vallate che creano una cornice naturale di verde, ma anche

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

RISTORANTI 2014 RESTAURANTS

RISTORANTI 2014 RESTAURANTS RISTORANTI 2014 RESTAURANTS NB Il giorno di chiusura è riferito ai periodi di bassa stagione, in alta stagione normalmente sono sempre aperti RISTORANTI PERGINE - S.CRISTOFORO - ISCHIA - VALCANOVER Al

Dettagli

La valle reatina e i conventi francescani Visita dei quattro conventi di San Francesco. sabato/domenica 6-7

La valle reatina e i conventi francescani Visita dei quattro conventi di San Francesco. sabato/domenica 6-7 La valle reatina e i conventi francescani Visita dei quattro conventi di San Francesco sabato/domenica 6-7 In collaborazione con Ostia in Bici ( Fiab Onlus ) e Wig Wam guida: Romano Puglisi -------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R.

VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R. VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R. VIGENTE MODIFICATO ARTICOLO 31 ZONE AGRICOLE 1. Sono considerate zone agricole assimilabili alle zone E del D.M. n

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli