L ARCHITETTURA ROMANA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ARCHITETTURA ROMANA"

Transcript

1 L ARCHITETTURA ROMANA

2 L eredità etrusca La civiltà etrusca si sviluppa in Italia tra la fine del IXe l inizio dell VIII sec a.c. occupando un area che arrivò ad estendersi tra la pianura Padana e la Campania; Origini incerte del popolo etrusco (secondo Erodoto provenivano dalla Lidia -Asia minore ma non ci sono riscontri); Organizzazione economica e politica diversa da quella greca che dà luogo ad un tipo di architettura molto diversa da quella greca; Grande rilievo dato all architettura funeraria (importanza del culto dei morti) e minore rilevanza dei templi realizzati, tra l altro, con materiali deperibili; Introduzione del sistema costruttivo basato sull arco e la volta.

3 L eredità etrusca Diffusione della civiltà etrusca in Italia (VIII IV sec a.c.)

4 L eredità etrusca L arco di Volterra

5 L eredità etrusca L arco di Volterra

6 L eredità etrusca L arco di Volterra (retro)

7 L eredità etrusca Elementi costruttivi dell arco

8 L eredità etrusca Dall arco alla volta

9 L eredità etrusca Centina in legno per la realizzazione di una volta

10 Il tempio etrusco Il tempio etrusco sorge su di un alto basamento in pietra (è la sola parte del tempio che si conserva fino ad oggi). Il resto della costruzione è fatto con materiali deperbili: mattoni crudi, legno, rivestimenti in terracotta ) Il tetto a spioventi ha una maggiore rilevanza rispetto a quello greco e mette in secondo ordine il frontone. Ricostruzione grafica

11 Il tempio etrusco La pianta è molto diversa da quella del tempio greco. Essa è suddivisa i due parti ben distinte: un ampio portico anteriore, con due file di colonne; una parte posteriore formata da tre ambienti destinati al culto, sacrifici animali, arti divinatorie. Ricostruzione grafica

12 Il tempio etrusco: l ordine Tuscanico Dal Vignola

13 Il tempio etrusco Tempio di Fiesole

14 Il tempio etrusco Tempio di Fiesole

15 Il tempio etrusco Tempio del Belvedere ad Orvieto

16 La casa etrusca Le conoscenze sull edilizia abitativa etrusca sono basate sostanzialmente su: Analogia con le tombe, che riproducevano l ambiente domestico -la tomba come casa dei morti; urne cinerarie a forma di casa ; statuette che riproducono le abitazioni; recenti scavi archeologici. Delle abitazioni etrusche rimane pochissimo, solo i basamenti e le tracce di pali e murature.

17 La casa etrusca nelle urne cinerarie

18 La casa etrusca Nel periodo arcaico (fine IX sec a.c. -metà VIII sec a.c.) le case erano in realtà capanne realizzate con canne ed argilla, poggiate su solido basamento scavato nella pietra. La pianta è a forma circolare o ovale, raramente rettangolare. Il tetto è realizzato con graticcio di canne e strame. Ambiente interno unico, con porte, finestre e sfiatatoi per il fumo.

19 La casa etrusca A partire dal VII sec a.c. in corrispondenza del processo di urbanizzazione, la struttura della casa cambia radicalmente: pianta a forma rettangolare suddivisa in due ambienti, un anticamera ed un soggiorno con focolare; basamento in blocchi di pietra; pareti in argilla pressata o mattoni crudi; tetto a doppio spiovente con struttura in legno e manto di copertura in tegole di argilla. il disegno rappresenta la ricostruzione di una tomba rupestre etrusca. Le tombe erano spesso realizzate sul modello delle abitazioni

20 La casa etrusca A partire dal VIsec a.c. la casa presenta una maggiore articolazione. Ci sono due -tre ambienti allineati nella parte posteriore ed un ampia anticamera in quella anteriore. Gli ambienti sono spesso decorati con terrecotte e pitture. Un ulteriore evoluzione della casa etrusca si ha nel V sec a.c. La pianta è rettangolare, longitudinale, con ambienti che si sviluppano intorno ad una corte centrale, scoperta e pavimentata. Può esserci un corridoio centrale con ai lati ambienti destinati a magazzini o laboratori artigianali

21 Le tombe Le tombe etrusche non erano isolate ma facevano parte delle necropoli

22 Le tombe La necropoli etrusca di Tarquinia. Vista aerea

23 Le tombe La necropoli etrusca di Tarquinia

24 Le tombe La necropoli etrusca di Tarquinia

25 Le tombe ipogee o a tumulo Tomba etrusca a tumulo di Tarquinia. La sala mortuaria è sotterranea e ad essa si accede da una costruzione a cumulo costituita da un basamento anulare in pietra ed una copertura conica ricoperta di terreno

26 Le tombe ipogee o a tumulo Tomba etrusca a tumulo a Cerveteri La sala mortuaria è sotterranea e ad essa si accede da una costruzione a cumulo costituita da un basamento anulare in pietra ed una copertura conica ricoperta di terreno

27 Le tombe ipogee o a tumulo Tomba etrusca a tumulo a Cerveteri La sala mortuaria è sotterranea e ad essa si accede da una costruzione a cumulo costituita da un basamento anulare in pietra ed una copertura conica ricoperta di terreno

28 Le tombe ipogee o a tumulo Tomba etrusca a tumulo Tarquinia Decorazioni interne con storie rappresentanti la vita del defunto

29 Le tombe ipogee o a tumulo Tomba etrusca a tumulo Tarquinia Decorazioni interne con storie rappresentanti la vita del defunto

30 Le tombe ipogee o a tumulo Tomba etrusca a tumulo Tarquinia Decorazioni interne con storie rappresentanti la vita del defunto

31 Le tombe ipogee o a tumulo Tomba etrusca a tumulo Decorazioni interne con storie rappresentanti la vita del defunto

32 Le tombe rupestri Tomba rupestre etrusca a Tuscania a forma di casa (necropoli della peschiera)

33 Le tombe rupestri Tomba rupestre etrusca a Tuscania a forma di casa (ricostruzione grafica con portico) (necropoli della peschiera)

34 Le tombe rupestri Tombe rupestri scavate nella roccia a Sutri (Viterbo)

35 La città di Vulci Vista della città etrusca di Vulci (Viterbo) con il castello dell Abbadia(XII sec. monaci cistercensi) ed il ponte dell Arcobaleno (edificazione romana su resti etruschi). Il territorio dell antica città è disseminato di ampie necropoli

36 L ARCHITETTURA ROMANA

37 L ARCHITETTURA ROMANA Monarchia e Repubblica Nelle prime fasi della storia di Roma, l architettura conserva le caratteristiche formali e tecniche di quella etrusca; Fanno parte di questa età grandi opere come le mura serviane e la cloaca massima Mura serviane, VIsec A.C. T. Priscoe ServioTullio Cloaca Massima VI sec a.c. Completata da Tarquinio Prisco

38 L ARCHITETTURA ROMANA Monarchia e Repubblica Interesse per gli aspetti pratici e funzionali dell architettura, assenza della dimensione ornamentale (questione etica); Mura serviane in prossimità stazione Termini Cloaca Massima sbocco nel Tevere

39 L ARCHITETTURA ROMANA Dalla conquista della Grecia (146 a.c.) all età di Adriano (metà II sec. a. C.) È il periodo di massimo splendore dell architettura romana; Assimilazione delle esperienze costruttive dei popoli conquistati; Nuova concezione dello spazio: l edificio concepito per la fruizione dall interno e non dall esterno; Forma dello spazio e funzione; Le grandi opere pubbliche: ponti, acquedotti, fontane, basiliche, teatri, anfiteatri, templi, ecc.)

40 L ARCHITETTURA ROMANA Gli acquedotti Come altre opere di ingegneria a grande scala, costituivano anche uno strumento di controllo del territorio e di affermazione del dominio romano; Basati sul sistema costruttivo dell arco, portavano l acqua nelle città da sorgenti distanti anche molte decine di chilometri per gravità;

41 L ARCHITETTURA ROMANA Gli acquedotti Acquedotto sul Gard Nimes (17 a.c.)

42 L ARCHITETTURA ROMANA Gli acquedotti Acquedotto di Tarragona(ponte del diavolo) I sec d.c.

43 L ARCHITETTURA ROMANA Gli acquedotti Acquedotto di Segovia (fine I sec d.c. inizio II sec. D.C.)

44 L ARCHITETTURA ROMANA Gli acquedotti Acquedotto domiziano

45 L ARCHITETTURA ROMANA Gli acquedotti Acquedotto vanvitelliano

46 L ARCHITETTURA ROMANA Il controllo del territorio: la centuriazione Metodo di suddivisione delle aree agricole in quadrati di sup. circa 50 ettari delimitati da rete viaria di maglia quadrata orientata secondo i punti cardinali (religione etrusca); La centuria è suddivisa in 100 appezzamenti; Territorio nei pressi di Cesena

47 L ARCHITETTURA ROMANA Il controllo del territorio: la centuriazione Persistenza della centuriazione in romagna

48 L ARCHITETTURA ROMANA Il controllo del territorio: la centuriazione La groma

49 L ARCHITETTURA ROMANA Il controllo del territorio: il castrum Il castrumospitava una legione che poteva arrivare a uomini

50 L ARCHITETTURA ROMANA Il controllo del territorio: il castrum Cardo maximus, decumanus maximus, foro Ipotesi di ricostruzione di antichi castrum Fortificazioni costruite ai margini dell Impero, per il controllo militare del territorio. Alcuni castrum formarono il nucleo di origine di città che conservano la matrice viaria originaria

51 L ARCHITETTURA ROMANA Il controllo del territorio: il castrum Immagine aerea di Pavia

52 L ARCHITETTURA ROMANA Il controllo del territorio: il castrum Immagine aerea di Pavia: il centro storico

53 L ARCHITETTURA ROMANA Il controllo del territorio: il castrum Immagine aerea di Aosta: il centro storico

54 L ARCHITETTURA ROMANA Le basiliche Erano grandi aule coperte, a due o più navate interne, destinate a riunioni pubbliche e all amministrazione della giustizia; Origine: dall Asia Minore. Con il termine aulèbasilikè si indicava la zona dei palazzi reali (Efeso o Alessandria d Egitto, ecc.) sede del trono. Gli antichi imperatori bizantini erano chiamati basileus ; La pianta era solitamente rettangolare con colonne interne che dividevano lo spazio in navate ed absidi sui lati minori; La basilica Emilia in età augustea (ricostruzione)

55 L ARCHITETTURA ROMANA Le basiliche La basilica Emilia nel Foro Romano

56 L ARCHITETTURA ROMANA Le basiliche Basilica di Massenzio(o di Costantino) Iniziata da Massenzionel IV sec d.c. e completata da Costantino

57 L ARCHITETTURA ROMANA Le basiliche Basilica di Massenzio(o di Costantino) pianta

58 L ARCHITETTURA ROMANA Le basiliche Basilica di Massenzio(o di Costantino) Spaccato assonometrico

59 L ARCHITETTURA ROMANA Le basiliche Basilica di Massenzio(o di Costantino) assonometria

60 L ARCHITETTURA ROMANA Le basiliche Basilica Julia (iniziata da Cesare 46 a.c. distrutta e ricostruita più volte, ultimata da Diocleziano nel 285 d.c.)

61 L ARCHITETTURA ROMANA Le basiliche Basilica Julia

62 L ARCHITETTURA ROMANA Le basiliche Basilica Julia (ricostruzione CAD)

63 L ARCHITETTURA ROMANA Gli edifici termali nella pittura dell 800

64 L ARCHITETTURA ROMANA Gli edifici termali Ercolano: terme del foro

65 L ARCHITETTURA ROMANA Gli edifici termali Terme romana a Bath

66 L ARCHITETTURA ROMANA Gli edifici termali Terme di Caracalla

67 L ARCHITETTURA ROMANA Gli edifici termali Terme di Caracalla

68 L ARCHITETTURA ROMANA Gli edifici termali Terme di Caracalla(resti attuali)

69 L ARCHITETTURA ROMANA Gli edifici termali Terme di Caracalla - ricostruzione grafica

70 L ARCHITETTURA ROMANA Gli edifici termali Terme di Caracalla - ricostruzione grafica

71 L ARCHITETTURA ROMANA I teatri

72 L ARCHITETTURA ROMANA I teatri Teatro grande di Pompei

73 L ARCHITETTURA ROMANA I teatri Teatro grande di Pompei

74 L ARCHITETTURA ROMANA I teatri Teatro grande di Pompei

75 L ARCHITETTURA ROMANA I teatri Teatro grande di Pompei

76 L ARCHITETTURA ROMANA Gli anfiteatri Colosseo: pianta

77 L ARCHITETTURA ROMANA Gli anfiteatri Colosseo: spaccato assonometrico

78 L ARCHITETTURA ROMANA Gli anfiteatri sezioni

79 L ARCHITETTURA ROMANA Gli anfiteatri Colosseo:

80 L ARCHITETTURA ROMANA Gli anfiteatri Colosseo e l ordine architettonico

81 L ARCHITETTURA ROMANA Gli anfiteatri L anfiteatro di Pompei

82 L ARCHITETTURA ROMANA Gli anfiteatri L anfiteatro di Pompei

83 L ARCHITETTURA ROMANA I mercati Roma: mercato di Traiano

84 L ARCHITETTURA ROMANA I mercati Pompei: macellum

85 TECNICHE COSTRUTTIVE E MATERIALI Prima fase (fino all epoca repubblicana): Materiale più utilizzato è la pietra da taglio, in particolare TUFO e TRAVERTINO; OPUS INCERTUM; OPUS RETICOLATUM; OPUS QUADRATUM

86 TECNICHE COSTRUTTIVE E MATERIALI Seconda fase (dopo l epoca repubblicana): Materiali più utilizzati sono il LATERIZIO ed il CALCESTRUZZO laterizi: Il Bessales è il mattone base, quadrato, con lato di 2/3 di piede (19,7 cm). Sulla base di questo modulo erano prodotte le altre pezzature di mattoni : Il Sesquipedales (1,5 x 1,5 piedi 44 cm); Il Bipedales 2 x 2 piedi 59 cm); Tegole e coppi; Laterizi a settore circolare (per le colonne); Tubi in terracotta; Mattoni piccoli per pavimentazioni (opus spicatum);

87 TECNICHE COSTRUTTIVE E MATERIALI Tomba di Erode Attico sulla via Appia antica

88 TECNICHE COSTRUTTIVE E MATERIALI Pavimentazione in pus spicatum

89 TECNICHE COSTRUTTIVE E MATERIALI Opus mixtum

90 TECNICHE COSTRUTTIVE E MATERIALI Il calcestruzzo romano I diversi tipi di calcestruzzo indicati da Vitruvio: Calcestruzzo di calce e sabbia di cava + inerti e acqua; Calcestruzzo di calce e sabbia di fiume + inerti e acqua; Calcestruzzo di calce, sabbia, coccio pesto + inerti e acqua; Calcestruzzo di calce e pozzolana + inerti e acqua;

91 TECNICHE COSTRUTTIVE E MATERIALI La muratura a sacco (o muratura tipica)

92 TECNICHE COSTRUTTIVE E MATERIALI La muratura a sacco (o muratura tipica)

93 LA DOMUS Pianta di una domus ed elementi spaziali costitutivi

94 LA DOMUS Spaccato assonometrico di una domus ed elementi spaziali costitutivi

95 LA DOMUS Elementi della domus romana

96 LA DOMUS Casa dei Vettii

97 LA DOMUS Villa dei misteri

98 Gli affreschi della villa dei misteri Secondo il Maiuri, gli affreschi rappresenterebbero l'iniziazione delle spose ai misteri dionisiaci, riti che erano in auge in Campania e nell'italia meridionale e che furono anche importati a Roma. Alla esegesi avanzata dal Maiuri, si contrappongono quelle proposte da altri studiosi come quelle della Cookesecondo la quale il dipinto tratterebbe della iniziazione ai misteri orfici; quella del Rizzo che pensava che il ciclo rappresentasse la iniziazione di Dioniso stesso ai suoi misteri; quella del Comparetti che ritenne di poter provare che il dipinto narrava la celebrazione del matrimonio tra Dioniso e Arianna; Del Macchioroche ritenne la Villa dei Misteri una basilica orfica alle porte di Pompei e vide nei dipinti nessi palesi con la religione orfico-dionisiaca; Il Bandinelli, come il Rizzo, vide nel fanciullo che legge lo stesso Dioniso raffigurato tra Demetra e Persefone; La Biebervide nel dipinto un chiaro simbolismo mistico-dionisiaco: l'iniziazione delle spose ai misteri dionisiaci alla presenza di Dioniso e Arianna e la sala dei dipinti non sarebbe altro che un Nymphon. Tanti altri studioso hanno avanzato ipotesi interpretative dei suggestivi dipinti ma nulla di certo c è allo stato attuale.

99 PIANTA DI POMPEI 1 Tempio di Apollo 2 Basilica 3 Foro 4 Granai del Foro 5 Casa del Cinghiale 6 Lupanare 7 Panificio 8 Vicolo Storto 9 Casa del Fauno 10 Terme Stabiane 11 Tempio di Iside 12 Teatro Grande 13 Quadriportico dei Teatri 14 Via Stabiana 15 Via dell'abbondanza 16 Orto dei Fuggiaschi 17 Palestra Grande 18 Anfiteatro 19 Necropoli di Porta Nocera 20 Via dei Sepolcri 21 Villa dei Misteri

100 PIANTA DI POMPEI

101 POMPEI: immagini dal cinema immagini dal film POMPEIIdel2014diretto dapaul W. S. Anderson

102 POMPEI: immagini dal cinema immagini dal film POMPEIIdel2014diretto dapaul W. S. Anderson

103 POMPEI: immagini dal cinema immagini dal film POMPEIIdel2014diretto dapaul W. S. Anderson

104 POMPEI: immagini dal cinema immagini dal film POMPEIIdel2014diretto dapaul W. S. Anderson

105 POMPEI: CALCHI IN GESSO VITTIME DELL ERUZIONE DEL 79 D.C.

106 POMPEI: CALCHI IN GESSO VITTIME DELL ERUZIONE DEL 79 D.C.

107 POMPEI: CALCHI IN GESSO VITTIME DELL ERUZIONE DEL 79 D.C.

108 POMPEI Immagine restaurata del volto di una giovane donna (Villa dei misteri)

109 LE INSULAE Ricostruzione antica insula ad Ostia

110 INSULAE Resti di antiche insulae ad Ostia antica

111 GLI ARCHI Archi di trionfo: arco di Costantino

112 GLI ARCHI Archi di trionfo: arco di Tito

113 GLI ARCHI Archi di trionfo: arco di Traiano a Benevento

114 GLI ARCHI L'Arc de Triomphe a Parigi

115 GLI ARCHI L'Arc de Triomphe a Parigi

116 GLI ARCHI Arco Trionfale di Alfonso d Aragona. Napoli, Castel Nuovo

117 LE VOLTE La volta a botte; La volta a crociera; La volta emisferica

118 IL PANTHEON

119 IL PANTHEON

120 IL PANTHEON Sezione longitudinale

121 IL PANTHEON Vista dell interno

122 IL PANTHEON Ricostruzione grafica

123 IL PANTHEON La volta emisferica a cassettoni

124 Fine presentazione

Corso di Storia delle Arti visive. 4. Gli Etruschi

Corso di Storia delle Arti visive. 4. Gli Etruschi Corso di Storia delle Arti visive 4. Gli Etruschi 1 Le civiltà classiche: gli Etruschi Il popolo etrusco si era insediato nel territorio corrispondente alle attuali Toscana, Umbria e Lazio intorno al IX

Dettagli

Municipio Roma X Parco Regionale dell Appia Antica I MODI DI COSTRUIRE DEGLI ANTICHI ROMANI

Municipio Roma X Parco Regionale dell Appia Antica I MODI DI COSTRUIRE DEGLI ANTICHI ROMANI Municipio Roma X Parco Regionale dell Appia Antica I MODI DI COSTRUIRE DEGLI ANTICHI ROMANI La visione diretta delle innumerevoli testimonianze archeologiche che popolano i nostri territori, unita alla

Dettagli

TEORIE E TECNICHE COSTRUTTIVE NEL LORO SVILUPPO STORICO ARCHITETTURA ROMANA. Architettura romana UTILIZZO DELL ARCO NELL ARCHITETTURA ROMANA

TEORIE E TECNICHE COSTRUTTIVE NEL LORO SVILUPPO STORICO ARCHITETTURA ROMANA. Architettura romana UTILIZZO DELL ARCO NELL ARCHITETTURA ROMANA TEORIE E TECNICHE COSTRUTTIVE NEL LORO SVILUPPO STORICO ARCHITETTURA ROMANA Strade e ponti Viadotti Acquedotti Pont du Gard (20-16 a.c): Ltot = 270m Luci campate: 25 m Chi vorrà paragonare le inattive

Dettagli

L arte paleocristiana

L arte paleocristiana Storia dell Arte docente : Prof.ssa Addolorata RICCO L arte paleocristiana Il nuovo nella continuità della civiltà romana Panorama cronologico dei primi 6 secoli di cristianesimo Date importanti per il

Dettagli

Urbanistica etrusca. Urbanistica etrusca

Urbanistica etrusca. Urbanistica etrusca Urbanistica etrusca Cittàdi Misa (presso attuale Marzabotto BO) e di Spina (presso Comacchio) Misa Misa Urbanistica etrusca Cittàdi Misa (presso attuale Marzabotto BO) e di Spina (presso Comacchio) Misasedime

Dettagli

templi (frontone = spazio triangolare tra i due spioventi). A differenza di quelli greci, i frontoni etruschi sono di terracotta e non di marmo.

templi (frontone = spazio triangolare tra i due spioventi). A differenza di quelli greci, i frontoni etruschi sono di terracotta e non di marmo. GLI ETRUSCHI L origine del popolo etrusco è incerta; essendo gli insediamenti più antichi sulla costa, si suppone che venissero da Oriente (ma questa è solo una delle tante ipotesi formulate dagli studiosi).

Dettagli

Classe 2 N Ha adottato il Colombario Costantiniano Con il progetto: Adotta un monumento I professori: Susanna Arganelli Alessandra Primicieli Michele

Classe 2 N Ha adottato il Colombario Costantiniano Con il progetto: Adotta un monumento I professori: Susanna Arganelli Alessandra Primicieli Michele Classe 2 N Ha adottato il Colombario Costantiniano Con il progetto: Adotta un monumento I professori: Susanna Arganelli Alessandra Primicieli Michele Marinaccio Il Colombario Costantiniano è situato nel

Dettagli

La via degli Etruschi tra Lazio e Umbria

La via degli Etruschi tra Lazio e Umbria La via degli Etruschi tra Lazio e Umbria Taste and Slow Italy - Trasimeno Travel Sas, Via Novella 1/F, 06061 Castiglione del Lago, Perugia. Tel. 075-953969, Fax 075-9652654 www.tasteandslowitaly.com -

Dettagli

Indice del volume. 1 le prime civiltà. 1.1 La preistoria. 1.2 Mesopotamia e Egitto

Indice del volume. 1 le prime civiltà. 1.1 La preistoria. 1.2 Mesopotamia e Egitto ndice del volume 1 le prime civiltà TEST ONLNE 1.1 La preistoria 1.1.1 Cacciatori e agricoltori 2 1.1.2 Pittura e scultura nel Paleolitico 3 Le Grotte di Lascaux 4 1.1.3 L arte del Neolitico 7 Le tecniche

Dettagli

Gli Etruschi. Roma Caput Tour della D.ssa Marta De Tommaso telefono 333.4854287 www.romacaputour.it info@romacaputour.it partita iva 02158020566

Gli Etruschi. Roma Caput Tour della D.ssa Marta De Tommaso telefono 333.4854287 www.romacaputour.it info@romacaputour.it partita iva 02158020566 Gli Etruschi Ori, bronzi e terracotte etrusche nel Museo etrusco di Villa Giulia Alla scoperta dei corredi funerari etruschi nel Museo Gregoriano etrusco dei Musei Vaticani Dove riposano gli antenati dei

Dettagli

GRECIA CLASSICA architettura

GRECIA CLASSICA architettura GRECIA CLASSICA architettura 1200-400 a.c. Grecia classica La Mesopotamia è stata la culla delle più antiche civiltà del Vicino Oriente mentre m la Grecia ha rappresentato la radice della civiltà occidentale

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO PROGRAMMA SVOLTO di DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. ssa Antonella Coda CLASSE 2 I (anno scolastico 2010/2011) MODULO N 1 Le rappresentazioni grafiche U.D.

Dettagli

Il teatro a Roma e nel mondo romano

Il teatro a Roma e nel mondo romano Il teatro a Roma e nel mondo romano Nel corso della loro espansione verso il sud dell Italia, tra IV e III secolo a. C., i Romani incontrarono molte città greche che avevano una intensa vita teatrale ed

Dettagli

Cognome : - Nome : - Istituto scolastico : - Ho visitato le catacombe il --

Cognome : - Nome : - Istituto scolastico : - Ho visitato le catacombe il -- IT Cognome : - Nome : - Istituto scolastico : - Ho visitato le catacombe il -- Realizzato da Catacombe di San Sebastiano tutti i diritti riservati www.catacombe.org - twitter @catacombsrome Seguimi alla

Dettagli

ITINERARIO 5 1) Sepolcro a dado

ITINERARIO 5  1) Sepolcro a dado ITINERARIO 5 L ingresso all area archeologica è sul lato destro di via dell Arco di Travertino, a poca distanza dalla via Appia Nuova; nel parco è visibile un tratto di ca 450 metri dell antica via Latina,

Dettagli

Livia SORDINI. La villa di Livia Drusilla a Prima Porta, nell Agro Veiente

Livia SORDINI. La villa di Livia Drusilla a Prima Porta, nell Agro Veiente La villa di Livia Drusilla a Prima Porta, nell Agro Veiente CULTURA Introduzione A Prima Porta, località distante pochi chilometri dalla Scuola, a pochi passi dalla piazza Saxa Rubra, su Via della Villa

Dettagli

Marzabotto: storia di una città percorso per le classi quinte della scuola primaria

Marzabotto: storia di una città percorso per le classi quinte della scuola primaria Marzabotto: storia di una città percorso per le classi quinte della scuola primaria I resti dell insediamento etrusco di Marzabotto giacciono sepolti sulla terrazza di Pian di Misano, protesa nella valle

Dettagli

Vol I, pp. 176-217. ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA

Vol I, pp. 176-217. ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA Vol I, pp. 176-217 ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA II sec. 476 d.c. Decadenza dell impero romano Dal II sec. al 476 è il periodo della decadenza dell impero romano L esercito era incapace di

Dettagli

PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Piazza Duomo Chiusi. -Cattedrale di S. Secondiano Piazza Duomo Chiusi

PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Piazza Duomo Chiusi. -Cattedrale di S. Secondiano Piazza Duomo Chiusi PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Ingresso: 2,00, 1,50 per gruppi 1,00 scuole Partendo da Piazza Baldini, già, è possibile visitare il Museo della Cattedrale, inaugurato nel 1984,

Dettagli

Il colombario di Pomponio Hylas

Il colombario di Pomponio Hylas Il colombario di Pomponio Hylas I monumenti funerari nel mondo romano: brevi cenni Nel mondo romano, dall età repubblicana fino a tutto il periodo imperiale, i tipi di architettura funeraria adottati sono

Dettagli

ARTE DELL'ANTICA ROMA

ARTE DELL'ANTICA ROMA ARTE DELL'ANTICA ROMA NELL IMPERO ROMANO TROVIAMO 2 CATEGORIE DI ABITANTI: I CITTADINI LIBERI GLI SCHIAVI TRA I CITTADINI ROMANI, COLORO CHE DETENGONO IL POTERE, SONO SOPRATTUTTO I MILITARI E I POLITICI.

Dettagli

LE CIVILTÀ ITALICHE. Scopro le parole. 1 Voyager 5, pagina 33

LE CIVILTÀ ITALICHE. Scopro le parole. 1 Voyager 5, pagina 33 LE CIVILTÀ ITALICHE La civiltà greca si è sviluppata sulle coste del Mar Mediterraneo; nello stesso periodo nella penisola italica (cioè dell Italia) vivevano altre popolazioni, popoli, che avevano usi

Dettagli

ROMA E LA CAMPAGNA ROMANA

ROMA E LA CAMPAGNA ROMANA Programma di Visite culturali per l anno 2015 ROMA E LA CAMPAGNA ROMANA ALLA SCOPERTA DEL PATRIMONIO CULTURALE in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Castel San Pietro Romano Assessorato alla

Dettagli

I palazzi cretesi e micenei e le loro differenze strutturali

I palazzi cretesi e micenei e le loro differenze strutturali I palazzi cretesi e micenei e le loro differenze strutturali I palazzi cretesi Gli scavi successivi condotti dallo stesso Evans a Cnosso e da altri archeologi a Festo, Haghià Triada, Mallia, Gurnià, Zacros

Dettagli

Descrizione dettagliata del Programma delle Visite Guidate. Maggio-Giugno 2013

Descrizione dettagliata del Programma delle Visite Guidate. Maggio-Giugno 2013 dettagliata del Programma delle Visite Guidate Maggio-Giugno 2013 12-5-13: La necropoli Etrusca di Cerveteri La necropoli etrusca di Cerveteri è sicuramente una delle antiche necropoli più estese al mondo.

Dettagli

PROGETTO SCUOLEINSIEME

PROGETTO SCUOLEINSIEME Bando Fondazione Cariplo PROMUOVERE PERCORSI DI INTEGRAZIONE INTERCULTURALE TRA SCUOLA E TERRITORIO PROGETTO SCUOLEINSIEME UNITÀ DIDATTICA SEMPLIFICATA Elaborata da: Dott.ssa Bellante Ilaria A cura di:

Dettagli

Municipio Roma X Parco Regionale dell Appia Antica GLI ACQUEDOTTI NELL ANTICA ROMA

Municipio Roma X Parco Regionale dell Appia Antica GLI ACQUEDOTTI NELL ANTICA ROMA Municipio Roma X Parco Regionale dell Appia Antica GLI ACQUEDOTTI NELL ANTICA ROMA Come si può leggere nell introduzione del trattato sugli acquedotti di Frontino, il noto curator aquarum (magistrato preposto

Dettagli

Prof. Arch.Vincenzo Zucchi Politecnico di Milano - Italia. Malaga 22 marzo 2006

Prof. Arch.Vincenzo Zucchi Politecnico di Milano - Italia. Malaga 22 marzo 2006 Prof. Arch.Vincenzo Zucchi Politecnico di Milano - Italia Malaga 22 marzo 2006 Atene: Agorà, 300 a.c. Atene: Agorà, alla fine dell età ellenistica Atene: Agorà, II sec. d. C. Assi fondamentali della centuriazione

Dettagli

Cinque occasioni da non perdere. Villa dei Misteri a. dagli scavi dell antica Pompei. Era sede dei giochi circensi e gladiatorii.

Cinque occasioni da non perdere. Villa dei Misteri a. dagli scavi dell antica Pompei. Era sede dei giochi circensi e gladiatorii. Cinque occasioni da non perdere 1 Godere delle meraviglie riemerse di affreschi della sud-est della città. 2 L incredibile ciclo 3 L anfiteatro nell area dagli scavi dell antica Pompei. Villa dei Misteri

Dettagli

PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CONTENUTI

PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CONTENUTI ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. VERONESE CHIOGGIA (VE) DISCIPLINA: GEOSTORIA DOCENTE: FRANCESCA FUIANO CLASSE: II D Scienze Applicate PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CONTENUTI STORIA Introduzione:

Dettagli

L ABITAZIONE MINISTERO PER I BENI CULTURALI E AMBIENTALI SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DELLA TOSCANA SEZIONE DIDATTICA

L ABITAZIONE MINISTERO PER I BENI CULTURALI E AMBIENTALI SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DELLA TOSCANA SEZIONE DIDATTICA MINISTERO PER I BENI CULTURALI E AMBIENTALI SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DELLA TOSCANA SEZIONE DIDATTICA L ABITAZIONE Quando si parla della vita quotidiana di un popolo, la prima immagine che ce ne viene

Dettagli

LAZIO DENOMINAZIONE INDIRIZZO COMUNE LOCALITA' SITO WEB APERTO ANFITEATRO FLAVIO -

LAZIO DENOMINAZIONE INDIRIZZO COMUNE LOCALITA' SITO WEB APERTO ANFITEATRO FLAVIO - DENOMINAZIONE INDIRIZZO COMUNE LOCALITA' TO WEB APERTO ANFITEATRO FLAVIO - [nota 1] Piazza del Colosseo, 1 Roma (RM) - 00184 http://archeoroma.beniculturali.it COLOSSEO ANFITEATRO Via Cassia km 49,00 Sutri

Dettagli

LA CULTURA VILLANOVIANA

LA CULTURA VILLANOVIANA LA CULTURA VILLANOVIANA Percorso per le classi quinte della scuola primaria Col termine villanoviano si definisce convenzionalmente un aspetto culturale dell Italia protostorica (IX-VIII secolo a.c.),

Dettagli

VIVERE LA STORIA DELL XI MUNICIPIO

VIVERE LA STORIA DELL XI MUNICIPIO PROPOSTA DI PROGETTO DIDATTICO Anno scolastico 2014/2015 VIVERE LA STORIA DELL XI MUNICIPIO (PROPOSTA INTERATTIVA SCUOLA-TERRITORIO ATTRAVERSO LA CONOSCENZA DIRETTA DEI MONUMENTI ) Discipline: Storia/Arte

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA FALCONE E BORSELLINO CLASSE QUINTA B a.s.2011/12

SCUOLA PRIMARIA FALCONE E BORSELLINO CLASSE QUINTA B a.s.2011/12 SCUOLA PRIMARIA FALCONE E BORSELLINO CLASSE QUINTA B a.s.2011/12 Le origini Secondo una leggenda la città di Perugia avrebbe avuto origine da Euliste, un nobile guerriero che, tornando dalla guerra di

Dettagli

ARTE ED IMMAGINE MODULI OPERATIVI:

ARTE ED IMMAGINE MODULI OPERATIVI: ARTE ED IMMAGINE INDICATORE DISCIPLINARE Promuovere l alfabetizzazione dei linguaggi visivi per la costruzione e la lettura dei messaggi iconici e per la conoscenza delle opere d arte con particolare riferimento

Dettagli

La chiesa, edificio di ieri e di oggi

La chiesa, edificio di ieri e di oggi La chiesa, edificio di ieri e di oggi Verso il III secolo l Ecclesiae domestica si trasforma in Domus Ecclesiae. L edificio ha la forma di un abitazione romana con il piano superiore destinato agli alloggi

Dettagli

Turismo Scolastico. Emozionarsi viaggiando nel tempo tra le vestigia del passato

Turismo Scolastico. Emozionarsi viaggiando nel tempo tra le vestigia del passato Turismo Scolastico Emozionarsi viaggiando nel tempo tra le vestigia del passato Parco Archeologico di Roselle e Museo Storico Archeologico della Maremma: Una delle più importanti città della Dodecapoli

Dettagli

LA FORNACE DI SANT'ARPINO*

LA FORNACE DI SANT'ARPINO* LA FORNACE DI SANT'ARPINO* * L'articolo è tratto da uno dei cartelli esplicativi preparati dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici delle province di Caserta e Benevento in collaborazione con l'architetto

Dettagli

SEZIONE ETRUSCA (Museo Archeologico, corso Magenta 15)

SEZIONE ETRUSCA (Museo Archeologico, corso Magenta 15) INDICE Museo Archeologico: informazioni generali.....p. 2 Sezione etrusca... p. 3 Costi attività didattiche...........p. 5 Dove sono i musei e i siti... p. 5 Il Museo per gli Insegnanti....p. 6 Informazioni

Dettagli

Architettura plateresca

Architettura plateresca SALAMANCA Geografia e storia Geografia 800 m s.l.m. 190.000 abitanti ca. Regione della Castilla y Leon Sulle rive del fiume Tormes È stata colonia romana (rimane il ponte) 712 invasa dagli Arabi e riconquistata

Dettagli

Confronto fra la casa di ieri ed oggi

Confronto fra la casa di ieri ed oggi Confronto fra la casa di ieri ed oggi A cura di: Turatti Manuele, Zennaro Carlo, Gagliardo Pier Francesco LE CASE RURALI ANTICHE La casa rurale tradizionale veneta è stata costituita quasi sempre da un

Dettagli

GRUPPOARCHEOLOGICO ROMAilO. Acura di Marco Mengoli

GRUPPOARCHEOLOGICO ROMAilO. Acura di Marco Mengoli GRUPPOARCHEOLOGICO ROMAilO TIPOLOGIE DEIMONUMENTI FUNERARI DI ROMA ANTICA Acura di Marco Mengoli presente si tenterà didescrivere in breve alcune tipologie classiche dei monumentifunerari romani per quanto

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

Basilica di San Pietro

Basilica di San Pietro INDICE 1. Basilica di San Pietro 2. Roma del Caravaggio 3. MAXXI Museo 4. Castel Romano Designer Outlet 5. Roma sotterranea 6. Roma Imperiale 7. Musei Vaticani& Cappella Sistina 8. Ostia Antica 9. Palazzo

Dettagli

IL CASTELLO DI NEBULANO IL PARCO ECO-ARCHEOLOGICO DELL ANTICA CITTA DI PICENTIA

IL CASTELLO DI NEBULANO IL PARCO ECO-ARCHEOLOGICO DELL ANTICA CITTA DI PICENTIA IL CASTELLO DI NEBULANO Sorge a 563 metri sul colle omonimo che domina Montecorvino ad occidente ed il nome deriva probabilmente dalla frazione Nuvola posta ai suoi piedi. I ruderi che si vedono oggi sono

Dettagli

Municipio Roma X Parco Regionale dell Appia Antica LE VILLE SUBURBANE IN ETA ROMANA

Municipio Roma X Parco Regionale dell Appia Antica LE VILLE SUBURBANE IN ETA ROMANA Municipio Roma X Parco Regionale dell Appia Antica LE VILLE SUBURBANE IN ETA ROMANA Dalla tarda età repubblicana le ampie aree verdi che si affacciavano lungo le vie consolari, al di fuori dell antica

Dettagli

didattica@zetema.it www.sovraintendenzaroma.it www.zetema.it; www.museiincomuneroma.it Date e orari sono suscettibili di variazioni

didattica@zetema.it www.sovraintendenzaroma.it www.zetema.it; www.museiincomuneroma.it Date e orari sono suscettibili di variazioni I MUSEI MUSEI CAPITOLINI La collezione dei Musei Capitolini: un percorso guidato d insieme alle opere del Palazzo dei Conservatori, della Galleria Lapidaria e del Palazzo Nuovo Impariamo a conoscere Dei,

Dettagli

Palazzo di Cnosso XV secolo a.c.

Palazzo di Cnosso XV secolo a.c. Palazzo di Cnosso XV secolo a.c. L isola di Creta è una immensa cittadella con il tempio incorporato nel palazzo circondata dal mare che la cingeva come un invalicabile fossato. Nel palazzo di Minosse

Dettagli

Sepolcro di Cartilio Poplicola

Sepolcro di Cartilio Poplicola Sepolcro di Cartilio Poplicola Il sepolcro di Cartilio Poplicola fu eretto tra il 25-20 a.c. Esso poggia su un basamento quadrato rivestito di travertino, una roccia calcarea particolarmente usata a Roma,

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO FACOLTA' DI ARCHITETTURA 2 Corso di Laurea in Architettura Tesi meritevoli di pubblicazione

POLITECNICO DI TORINO FACOLTA' DI ARCHITETTURA 2 Corso di Laurea in Architettura Tesi meritevoli di pubblicazione POLITECNICO DI TORINO FACOLTA' DI ARCHITETTURA 2 Corso di Laurea in Architettura Tesi meritevoli di pubblicazione Le terrecotte architettoniche nelle coperture degli edifici templari arcaici sicelioti.

Dettagli

Mito e Natura. Dalla Grecia a Pompei

Mito e Natura. Dalla Grecia a Pompei Mito e Natura. Dalla Grecia a Pompei Milano, Palazzo Reale (31 luglio 2015 10 gennaio 2016) Eccezionali prestiti da musei italiani e internazionali oltre 200 opere d arte provenienti, tra gli altri, dal

Dettagli

Dal documentario di Piero e Alberto Angela

Dal documentario di Piero e Alberto Angela Dal documentario di Piero e Alberto Angela Elaborato di Mattia C, Margherita e Marco. 1B Pompei e le altre città Pompei fu fondata intorno all VIII secolo a.c. dagli Oschi che si insediarono, distinti

Dettagli

MURATURA A SECCO. Epoca protostorica : opere essenzialmente di difesa, realizzate con blocchi irregolari sovrapposti tra loro. Nuraghe.

MURATURA A SECCO. Epoca protostorica : opere essenzialmente di difesa, realizzate con blocchi irregolari sovrapposti tra loro. Nuraghe. MURATURA A SECCO Epoca protostorica : opere essenzialmente di difesa, realizzate con blocchi irregolari sovrapposti tra loro. Nuraghe. Le mura ciclopiche di Segni tipiche della civiltà megalitica. MURATURA

Dettagli

MERCATI DI TRAIANO - MUSEO DEI FORI IMPERIALI

MERCATI DI TRAIANO - MUSEO DEI FORI IMPERIALI 1 MUSEI CAPITOLINI Le collezioni dei Musei Capitolini - itinerario - La Pinacoteca Capitolina - Il Tabularium e la Galleria Lapidaria - Il Palazzo dei Conservatori - Mito e storia nelle collezioni di Palazzo

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488 c.f. 80015110242 - c.m. VIIS019008 - e-mail: viis019008@istruzione.it pec: viis019008@pec.istruzione.it

Dettagli

7a. ARTE ROMANA REPUBBLICANA

7a. ARTE ROMANA REPUBBLICANA 7a. ARTE ROMANA REPUBBLICANA ARTE COME FUNZIONALITÀ E CELEBRAZIONE DEL POTERE La storia di Roma è il racconto di una incredibile ascesa politica: in sette secoli il centro abitato da pastori e agricoltori

Dettagli

Progr.: 1 COMUNE DI SPINEA - Provincia di Venezia Scheda B Rilievo dei beni storico-architettonici Scheda: 1

Progr.: 1 COMUNE DI SPINEA - Provincia di Venezia Scheda B Rilievo dei beni storico-architettonici Scheda: 1 Progr.: 1 COMUNE DI SPINEA - Provincia di Venezia Scheda B Rilievo dei beni storico-architettonici Scheda: 1 1.Codifica edificio Scheda: 1 2. Ubicazione indirizzo: ID edificio: 1 via/piazza: Rossignago

Dettagli

PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO STATUA DEL MOSE

PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO STATUA DEL MOSE ARCO DI TITO SINAGOGA PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO PANTHEON STATUA DEL MOSE COLOSSEO S. GIOVANNI IN LATERANO PALAZZO DEL QUIRINALE STATUA DI

Dettagli

Municipio Roma X Parco Regionale dell Appia Antica

Municipio Roma X Parco Regionale dell Appia Antica Municipio Roma X Parco Regionale dell Appia Antica GLI EDIFICI FUNERARI DI ETA ROMANA L antica legge romana delle Dodici Tavole la prima legislazione scritta della Roma antica, risalente al 450 a.c. probabilmente

Dettagli

incertum e l opus reticulatum (opera incerta e reticolata)

incertum e l opus reticulatum (opera incerta e reticolata) L opus incertum e l opus reticulatum (opera incerta e reticolata) L opus incertum: una definizione Possono essere definite come opera incerta tutte le murature cementizie a struttura tripartita, con paramenti

Dettagli

Prof.ssa Giuliana Tesoriere

Prof.ssa Giuliana Tesoriere Lezione n. 7 Prof.ssa Giuliana Tesoriere Etruschi: inquadramento storico La penisola italiana in età preromana Espansione etrusca tra VII e V secolo a.c. Civiltà etrusca: mappa concettuale La città etrusca

Dettagli

PROGRAMMA DI VISITE GUIDATE MAGGIO- LUGLIO 2015

PROGRAMMA DI VISITE GUIDATE MAGGIO- LUGLIO 2015 PROGRAMMA DI VISITE GUIDATE MAGGIO- LUGLIO 2015 VENERDÌ 8 MAGGIO ORE 19,15 Michelangelo sotto la luna. Musei Vaticani di sera La visita dei palazzi Vaticani prevede un percorso attraverso le sue straordinarie

Dettagli

Biglietteria Aerea Biglietteria Ferroviaria Wagons Lits Crociere Prenotazioni Alberghiere Soggiorni Noleggio Bus Tirrenia

Biglietteria Aerea Biglietteria Ferroviaria Wagons Lits Crociere Prenotazioni Alberghiere Soggiorni Noleggio Bus Tirrenia PRESENTAZIONE Il gruppo Curcio conta, attualmente, su tre aziende operanti nel settore dei collegamenti regionali e statali, con autobus impegnati giornalmente a garantire servizi nel Vallo di Diano, sulla

Dettagli

L ARCHITETTURA PALEOCRISTIANA E BIZANTINA

L ARCHITETTURA PALEOCRISTIANA E BIZANTINA L ARCHITETTURA PALEOCRISTIANA E BIZANTINA L architettura paleocristiana e bizantina Per architettura paleocristiana si intende l architettura dei primi edifici religiosi dell era cristiana. Essa si sviluppa

Dettagli

POMPEI ERCOLANO TORRE ANNUNZIATA CASTELLAMMARE DI STABIA

POMPEI ERCOLANO TORRE ANNUNZIATA CASTELLAMMARE DI STABIA POMPEI ERCOLANO CASTELLAMMARE DI STABIA Torre Annunziata custodisce nel suo sottosuolo le Ville di Oplontis. Tra le località archeologiche vesuviane, seppellite a seguito della drammatica eruzione del

Dettagli

Augusto, la dinastia Giulio-Claudia e i Flavi

Augusto, la dinastia Giulio-Claudia e i Flavi Augusto, la dinastia Giulio-Claudia e i Flavi battaglia di Azio 31 a.c. Ottaviano padrone di Roma Con la sconfitta di Marco Antonio ad Azio nel 31 a.c., Ottaviano rimane il solo padrone di Roma. OTTAVIANO

Dettagli

Il cimitero di Voghera Antonio Monestiroli, Tommaso M onestiroli

Il cimitero di Voghera Antonio Monestiroli, Tommaso M onestiroli Il cimitero di Voghera Antonio Monestiroli, Tommaso M onestiroli I progetti che oggi vi illustrerò (il V ampliamento del cimitero di Voghera e il concorso per l ampliamento del cimitero sull isola di San

Dettagli

Viterbo. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. A Viterbo un viaggio nell 800 a 150 anni dall unità d Italia

Viterbo. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. A Viterbo un viaggio nell 800 a 150 anni dall unità d Italia A Viterbo un viaggio nell 800 a 150 anni dall unità d Italia Partendo dalla Chiesa di S. Maria delle Fortezze scendiamo verso Via Garibaldi e Via dei Mille, per proseguire per via della Verità, alla scoperta

Dettagli

romanico Il termine art roman venne impiegato per la prima volta missiva del 1818

romanico Il termine art roman venne impiegato per la prima volta missiva del 1818 Arte romanica Il romanicoè quella fase dell'arte medievale europea sviluppatasi a partire dalla fine del X secolo fin verso la metà del XII secolo in Francia e nel primo decennio successivo negli altri

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI RIVALTA Reggio Emilia CLASSI 5^A e 5^B Anno scolastico 2010-2011

SCUOLA PRIMARIA DI RIVALTA Reggio Emilia CLASSI 5^A e 5^B Anno scolastico 2010-2011 SCUOLA PRIMARIA DI RIVALTA Reggio Emilia CLASSI 5^A e 5^B Anno scolastico 2010-2011 Gli Etruschi dell Etruria Padana, nel VI secolo a.c., vivevano vicino al fiume Eridano ( il Po ), in villaggi di capanne

Dettagli

la Tomba dei dolii la tomba dei vasi greci la tomba dei letti e dei sarcofagi

la Tomba dei dolii la tomba dei vasi greci la tomba dei letti e dei sarcofagi la Tomba dei dolii la tomba dei vasi greci Il tumulo della capanna (Recinto della necropoli della Banditaccia), oltre alla tomba omonima, ospita altre tre sepolture monumentali. Si tratta di un fenomeno

Dettagli

Scheda - progetto. per l elaborazione del POF A) RISORSE UMANE

Scheda - progetto. per l elaborazione del POF A) RISORSE UMANE 1 Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio LICEO SCIENTIFICO STATALE A. LABRIOLA Codice meccanografico - RMPS 010004 Codice Fiscale 80222130587 Scheda -

Dettagli

1)Sepolcro di Annia Regilla/Tempio del Dio Redicolo e Casale ex-mulino

1)Sepolcro di Annia Regilla/Tempio del Dio Redicolo e Casale ex-mulino ITINERARIO 4 La Valle della Caffarella Situata a ridosso delle Mura Aureliane, compresa fra la via Appia e la via Latina, la valle deve il suo nome alla famiglia Caffarelli che ne divenne proprietaria

Dettagli

Chiesa e Canonica di Santa Maria a Bagnano, Comune di Certaldo

Chiesa e Canonica di Santa Maria a Bagnano, Comune di Certaldo Chiesa e Canonica di Santa Maria a Bagnano, Comune di Certaldo Il complesso immobiliare si trova in località Bagnano in aperta campagna, poco distante da Certaldo ed è composto da Chiesa, Canonica e alcuni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE classi: 1^ C; 1^D. A.S. 2007 2008 Materia: DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. MARISA QUARTA

PROGRAMMAZIONE classi: 1^ C; 1^D. A.S. 2007 2008 Materia: DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. MARISA QUARTA ISTITUTODI ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO SCIENTIFICO T. L. CARO CITTADELLA PROGRAMMAZIONE classi: 1^ C; 1^D. A.S. 2007 2008 Materia: E STORIA DELL ARTE Prof. MARISA QUARTA Premessa. Gli obiettivi generali

Dettagli

1. - Premessa. 2. - Recupero e riuso di casa Crobeddu. 3. - Recupero e riuso dell' ex frantoio. 4. - Normative e prescrizioni

1. - Premessa. 2. - Recupero e riuso di casa Crobeddu. 3. - Recupero e riuso dell' ex frantoio. 4. - Normative e prescrizioni INDICE 1. - Premessa. 2. - Recupero e riuso di casa Crobeddu 2a. Generalità e stato attuale del i'edificio. 2b. Criteri d'intervento. 3. - Recupero e riuso dell' ex frantoio 3a. Generalità e stato attuale

Dettagli

GLI ETRUSCHI. - Italia pre-romana: ricco mosaico di popolazioni e culture di cui ci rimangono poche poche testimonianze

GLI ETRUSCHI. - Italia pre-romana: ricco mosaico di popolazioni e culture di cui ci rimangono poche poche testimonianze GLI ETRUSCHI - Italia pre-romana: ricco mosaico di popolazioni e culture di cui ci rimangono poche poche testimonianze - Gli etruschi sono l'unico popolo italico che ci ha lasciato ampie testimonianze

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO GIULIO DE PETRA CASOLI (CH) DIR. SCOLASTICO: DOTT.SSA ANNA DI MARINO

ISTITUTO COMPRENSIVO GIULIO DE PETRA CASOLI (CH) DIR. SCOLASTICO: DOTT.SSA ANNA DI MARINO ISTITUTO COMPRENSIVO GIULIO DE PETRA CASOLI (CH) DIR. SCOLASTICO: DOTT.SSA ANNA DI MARINO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO - CASOLI CORSO DI TECNOLOGIA INS. MARIO DI PRINZIO INS.

Dettagli

Esempi di restauro architettonico. Francesco Morante

Esempi di restauro architettonico. Francesco Morante Esempi di restauro architettonico Francesco Morante L Arco di Tito L Arco di Tito è uno dei primi e più famosi restauri archeologici effettuati in Italia nel XIX secolo. L arco era stato costruito nel

Dettagli

Introduzione. TECHTOUR Tecnologia e turismo: la realtà aumentata per la promozione degli itinerari romano e bizantino.

Introduzione. TECHTOUR Tecnologia e turismo: la realtà aumentata per la promozione degli itinerari romano e bizantino. TECHTOUR Tecnologia e turismo: la realtà aumentata per la promozione degli itinerari romano e bizantino Introduzione Mara Manente Sala Europa, Unioncamere del Veneto Venezia 1 Marzo 2013 Il quadro di riferimento

Dettagli

FABRIZIO PESANDO. MARIA PAOLA GUIDOBALDI Pompei, Oplontis, Ercolano, Stabiae

FABRIZIO PESANDO. MARIA PAOLA GUIDOBALDI Pompei, Oplontis, Ercolano, Stabiae FABRIZIO PESANDO MARIA PAOLA GUIDOBALDI Pompei, Oplontis, Ercolano, Stabiae Le tecniche edilizie Editori Laterza Le tecniche edilizie OPERA QUADRATA (OPUS QUADRATUM) È caratterizzata dall impiego di blocchi

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA DEI SERVIZI DELL AREA ARCHEOLOGICA. degli SCAVI DI POMPEI

CARTA DELLA QUALITA DEI SERVIZI DELL AREA ARCHEOLOGICA. degli SCAVI DI POMPEI SOPRINTENDENZA SPECIALE PER I BENI ARCHEOLOGICI DI NAPOLI E POMPEI CARTA DELLA QUALITA DEI SERVIZI DELL AREA ARCHEOLOGICA degli SCAVI DI POMPEI SCAVI DI POMPEI Via Villa dei Misteri 1, 80045 Pompei tel.

Dettagli

La CENTRALE a CARBONE di Civitavecchia impiantata proprio su un importantissimo sito archeologico etrusco / romano: VERGOGNA NEI SECOLI!!

La CENTRALE a CARBONE di Civitavecchia impiantata proprio su un importantissimo sito archeologico etrusco / romano: VERGOGNA NEI SECOLI!! La CENTRALE a CARBONE di Civitavecchia impiantata proprio su un importantissimo sito archeologico etrusco / romano: VERGOGNA NEI SECOLI!! UNA NECROPOLI ETRUSCA ALLA MATTONARA Scoperta nel giugno del 2002

Dettagli

www.crescerealmuseo.it Museo Civico A.Parazzi

www.crescerealmuseo.it Museo Civico A.Parazzi Viadana Civico A.Parazzi Il Civico A. Parazzi è collocato nel Mu.Vi., edificio che ospita altre istituzioni culturali ( della Città A. Ghinzelli, Biblioteca, Galleria d Arte Moderna e Contemporanea, Ludoteca,

Dettagli

Alle origini del gusto. Il Cibo a Pompei e nell Italia antica Asti, Palazzo Mazzetti 7 marzo 5 luglio 2015

Alle origini del gusto. Il Cibo a Pompei e nell Italia antica Asti, Palazzo Mazzetti 7 marzo 5 luglio 2015 Alle origini del gusto. Il Cibo a Pompei e nell Italia antica Asti, Palazzo Mazzetti 7 marzo 5 luglio 2015 Didascalie immagini ad uso ufficio stampa Immagine guida Piatti da pesce dalle necropoli di Paestum

Dettagli

Area archeologica di Colosseo, Foro Romano, Palatino

Area archeologica di Colosseo, Foro Romano, Palatino Area archeologica di Colosseo, Foro Romano, Palatino Nel cuore antico di Roma, ammirando le rovine di un epoca nella quale l Urbe era davvero il centro del mondo! La Valle del Colosseo, con l anfiteatro

Dettagli

Casa unifamiliare a Morcote, Svizzera A. Paolella, WWF Ricerche e Progetti

Casa unifamiliare a Morcote, Svizzera A. Paolella, WWF Ricerche e Progetti Casa unifamiliare a Morcote, Svizzera A. Paolella, WWF Ricerche e Progetti Il laterizio costituisce il principale materiale da costruzione della casa. La scelta di adottare elementi naturali e sostenibili

Dettagli

NORME DI ATTUAZIONE. Art 1) Pietre tombali per campi comuni ed aree ventennali

NORME DI ATTUAZIONE. Art 1) Pietre tombali per campi comuni ed aree ventennali NORME DI ATTUAZIONE Art 1) Pietre tombali per campi comuni ed aree ventennali Sulle sepolture dei campi comuni (concessione gratuita per 10 anni, come previsto nella normativa) il Comune provvede a proprie

Dettagli

L ARCHITETTURA GOTICA

L ARCHITETTURA GOTICA L ARCHITETTURA GOTICA LE ORIGINI DEL GOTICO Per architettura gotica si intende quell architettura nata in Francia, poi sviluppatasi in Germania e diffusasi in tutto il continente europeo, a partire dal

Dettagli

Unità 1. LE ORIGINI Etruschi e Romani. Unità 1 LE ORIGINI. Etruschi e Romani

Unità 1. LE ORIGINI Etruschi e Romani. Unità 1 LE ORIGINI. Etruschi e Romani LE ORIGINI Etruschi e Romani 27 ATTIVITÀ 1 Osserva questi oggetti. Secondo te che cosa sono? 1. 2. 3. 4. 5. 6. Gli Etruschi sono il primo grande popolo che si stabilisce nel VIII secolo nell Italia centrale

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

Eventuale sede per i Corsi di Formazione organizzati dall Ordine degli Architetti di Roma e Provincia

Eventuale sede per i Corsi di Formazione organizzati dall Ordine degli Architetti di Roma e Provincia Eventuale sede per i Corsi di Formazione organizzati dall Ordine degli Architetti di Roma e Provincia Villa De Sanctis Architetto Francesco Anzuini Architetto Antonella Marazza Localizzazione Localizzazione

Dettagli

FOTO DEL LAZIO. "Colosseo", in origine conosciuto col nome di "Anfiteatro Flavio" (foto miste).

FOTO DEL LAZIO. Colosseo, in origine conosciuto col nome di Anfiteatro Flavio (foto miste). FOTO DEL LAZIO Roma: come allora, ancora "caput mundi"... (parte I delle foto) Pini alla fermata della metropolitana "Anagnina" (nella prima foto) / "Piazza della Repubblica" (nella seconda foto) / "Teatro

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO PROGRAMMA SVOLTO di STORIA DELL ARTE Prof. ssa Antonella Coda CLASSE 3 M (anno scolastico 2011/2012) MODULO N 1 Storia dell Arte U.D. 1 - Arte preistorica L

Dettagli

La città di Veio: un antica civiltà parte prima

La città di Veio: un antica civiltà parte prima Vittorio CREA e Vincenzo ROSSI La città di Veio: un antica civiltà parte prima Veio e il suo territorio. Le guerre di Veio. I culti di Veio. La visita di Veio. CULTURA VEIO E IL SUO TERRITORIO Sull etimologia

Dettagli

Tiziana D Este. In collaborazione con studi professionali o esercitando individualmente ha svolto la sua opera nei seguenti lavori di rilievo:

Tiziana D Este. In collaborazione con studi professionali o esercitando individualmente ha svolto la sua opera nei seguenti lavori di rilievo: Tiziana D Este Diplomata nel 1981 in studi artistici, ha seguito parte degli studi Accademici nel corso di Pittura. Si è poi diplomata alla scuola specialistica di Illustrazione affinando oltre alle tecniche

Dettagli

COMUNE DI SAN DEMETRIO NE VESTINI (Provincia dell Aquila)

COMUNE DI SAN DEMETRIO NE VESTINI (Provincia dell Aquila) COMUNE DI SAN DEMETRIO NE VESTINI (Provincia dell Aquila) Cap. 67028 Viale Dante Alighieri n. 1 Tel. 0862 810834 C.F. 80002710665 E mail: s.demetrio@katamail.com Fax. 0862 810017 P.I. 00193050663 c.c.b.

Dettagli

Programma escursione ai DDieri di Bauly e Complesso monumentale di Santa Lucia di Mendola

Programma escursione ai DDieri di Bauly e Complesso monumentale di Santa Lucia di Mendola PROGRAMMA DDIERI DI BAULY E SANTA LUCIA DI MENDOLA 1 GUIDA NATURALISTICA GAE PAOLINO UCCELLO Paolino Uccello, guida naturalistica autorizzata, è dirigente regionale dell'ente Fauna Siciliana, volto noto

Dettagli

Immagini e didascalie scaricabili da www.mondomostre.it 1

Immagini e didascalie scaricabili da www.mondomostre.it 1 Immagini e didascalie scaricabili da www.mondomostre.it 1 file immagine didascalie 01 I due Imperi 02 Particolare di statua raffigurante un ufficiale di alto rango Terracotta. Altezza 196 cm. Terracotta

Dettagli