Luciano Marisaldi Lineamenti di storia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Luciano Marisaldi Lineamenti di storia"

Transcript

1 Luc Msd Lmt d st mbt sctà d pst Rm pubbc c Nvg tmp spz c Cttdz Csttuz 1

2 Luc Msd Lmt d st mbt sctà d pst Rm pubbc c Nvgtmpspz c Cttdz Csttuz 1

3 Cpyght 2012 Zch dt S.p.., Bg [6272d] I dtt d bz quss fm p, d mmzzz ch dgt su suppt d quss tp (cus mgtc ttc), d pduz d dttmt tt pz c quss mzz (cmps mcfm cp ftsttch), dtt d gg, d pstt d tduz s svt p tutt ps. L cqust d pst cp d p mpc tsfmt d suddtt dtt é susc. Rzzz CD-ROM: Rdz: Fcsc Mb, Buysscht-Mb, M Pgttz scutv svupp sftw: Zucc Zff, Rgg Em Nvg tmp spz: Rdz, pgttz scutv, svupp sftw: EPS, Bg Itfcc gfc: Mgu S & C., Bg P pduz d us ps (d smp: pfss, cmc, cmmc, stumt d stud cttv, cm dsps sm) dt ptà ccd pgmt utzzz pdu u um d pg sup 15% d pg d pst vum. L chst p t tp d pduz v tt Ct Lcz utzzz p Rpduz Edt (CLERd) Cs d Pt Rm, M -m st wb L dt, p qut d pp spttz, csd p fu d pp ctg dt, csutb st L ftcp d s smp sstt bbtch d t p è cstt, t mt d 15%, ssd ccz p. N pss csds p d cu sst, ctg d dt, u succssv dz, p pst ctgh d t dt p tgch. N cttt d css è scus, p bbtch, sttut d stuz, mus d chv, fctà d cu t t gg dtt d ut. Mgg fmz su st st: Rzzz dt: Rdz: Fcsc Mb, Buysscht-Mb, M Pgtt gfc mpgz: D Z, Stud Idc, M Dsg: Mc M Ct: Bd Mucc Rcc Icgfc: Cstz Pst Ctbut: Rttu ctc d tst stsu d pgf 11.2: Cstz Pst Rttu ctc d cpt 4: M P Cstt Cpt: Pgtt gfc: Mgu S & C., Bg Rzzz: Rbt Mchtt Immg d cpt: Gupp tctt ch ffgu du fcu mpgt gc dg stàg, ( C.). Th Tusts f Th Btsh Musum Pm dz: g 2012 L mpg mt vt ctut d qust vum p u ququ (t. 5 gg. 169/2008) è cmuct ctg Zch, dspb ch su st ss d DM 41 d 8 p 2009,. 1/B. F p dvsmt b L dt mtt dspsz dg studt vdt, pvdt, dsb mt c dstub spcfcdppdmtfpdfcus mmzztpgdqustb.ifmtdfpmtt gdmt d ctt d tst ttu mdt sftw sc d. L fmz su cm tt f s su st Suggmt sgz dg Rzz u b è u pz cmpss, ch chd ums ct: su tst, su mmg su z ch s stbsc t ss. L spz suggsc ch è ptcmt mpssb pubbc u b pv d. Sm qud gt tt ch v sgc. P sgz suggmt tv qust b scv sgut dzz: L cz d vtu pst tst s pubbct st Zch dt S.p.. p c sstm qutà ctfct CtCGf. 477 scd m UNI EN ISO 9001:2008

4 Luc Msd Lmt d st mbtsctàdpst Rmpubbc c Nvg tmp spz c Cttdz Csttuz 1

5 Cpt/Pgf Tstm Ecm tcc /Gst Ec-st O p Ots tmp, ft, spz (c tv d tt) p Ps tmp d st p Tcc, dz, dcumt p G spz d st tc 10 scz tttv p. 12 G z d st pm cvtà p Ntu cutu: tpp d pst p I ppmt d T p Ccct ccgtc d Ptc sup p L tsfmz d Ntc p. 28 Escz Impt ch cct u st Dpt d gtt Csqu L cct d m L pttu upst Tss g uàt Ötz, um d Smu p. 23 vmt gctu (I md d tcch) p. 27 L sc d sctà Gcz dffus d Hm sps L stz U cmbmt vsb I fut d fuc 10 scz tttv p L pm cvtà d Msptm p L cttà scttu p L pm fmz stt p L tc mp bbs p. 42 Escz L tmb d U I cdc d Hmmub I pm d Ggmsh p. 34 L scttu, tcc pt I pbm d gctu tsv 10 scz tttv p L Egtt d f p L g d cvtà gz p I t Rg d Egtt tc p Rg sctà d tc Egtt p. 58 Escz L st d Rstt dcfz d ggfc I gudz d Osd scb d cu p I Vc Ot Eg II m.c. p Nuv sc: cv f p Cts Mc p. 74 Escz p. 57 Rtà d v ppgd g G ffsch d T p. 64 G Idup p. 70 Cstuz mumt (I md d tcch) p. 73 Tcc sctà pm mc p Imp pp mg Vc Ot I Fyyum su gh L mch dv tcz L st d mst 10 scz tttv L ggd d Mss Lbt 10 scz tttv p I Fc Mdt p I pp d Is p ss Bbs: g utm mp msptmc p. 88 L mp uvs d Ps p. 92 Escz p. 80 I Fc m p. 91 Cscz ggfc pt ptc Cs pg d C 10 scz tttv p. 94 Lbt p cmptz 1. Itptz d u gfc: ppmt d t - 2. Cft d dcumt: mt d Duv uvs 3. Ch cs vd chg: pzz d Css p. 98 I md tmp d Rmss II Msd LINEMENTI DI STORI - V.1 Zch 2012 c Cttdz Csttuz

6 Cpt/Pgf p. 100 I md gc p L Gc d cttà Tstm Ecm tcc /Gst Ec-st O p Fmz d md gc p L gd czzz p L gzzz d ps p L dttà cmu dg E p. 118 Escz L «pubbctà» d ps mt L st d vt dg àst p. 110 C, czzz, csm p. 117 Espz v d tchtà (I md d tcch) U dffc ppt f um mbt L fdz d C 10 scz tttv p I sstm d gv d Spt t p Spt Pps p Lgst t d t p L csttuz dmctc d t p. 132 Escz p. 131 L dmcz md dmcz ts G sptt cmbttmt 10 scz tttv p t tà cssc d Gc p L ps ct mp ps p G z d mp ts p L tà d Pc p L tà cssc: cttà d ss um d pst p. 156 Escz L cdut d Mt L cmt ps L dmcz mss d t scd Pc I v pubbc d Pc U d st d t p.143 L tm supmz v ts Ftt fst L dmcz mp I gumt d mdc 10 scz tttv p Cftt cs d ps p L gu d Pps p Fzmt ptc cs d ps IV sc.c. p Sctà cutu f V IV sc.c. p. 174 Escz L g d pù ft L tmb mcéd I pm d Tucìdd p. 169 Ch cs c è m? I cs d Mcd p ssd Mg sps d md gc L pst d t D bs: fmt m! Pt ptc ts 10 scz tttv p L mp uvs d ssd Mg p L cvtà d p I gd stt tt p L cvtà stc p. 192 Escz L vgtz d dst I ms d sk Pgm, t cttà chmd tcc p. 187 L s ct d ssd Mg «Gd Gc» L dcdz d cvtà d Id Cst fut d chs 10 scz tttv p. 194 Lbt p cmptz 1. Itptz cft d gfc: umt d ppz Gc - 2. Imp mp: spt mpc gg - 3. Sp gmt: Twtt gà, dbttt su dmcz tc md - 4. Itpt u mmg: tc md Bbtc d ssd p. 198 I md tmp d S Msd LINEMENTI DI STORI - V.1 Zch 2012 c Cttdz Csttuz

7 Cpt/Pgf Tstm p. 200 L It tc pdm d Rm p L It pm Ecm tcc /Gst Ec-st O p Cutu d tà d Bz p I msc-it p Gc, Fc, Ct p G Etusch p Cutu cvtà dg Etusch p. 224 Escz U bttg v M dtc p. 223 L chtttu cttà tusch L bbd d tm I psgg d m L g dg Etusch 10 scz tttv p Rm d mch pubbc p L tc Lz g d Rm p Rm dvt u cttà-stt p L sctà d Rm cc p. 238 Escz E Lz I pm tttt f Rm Ctg U «mmgt» dà g gs Cud I tmp d Gv «td Cpt» p L cqust m gzzz d It Bsch, tt pud f c d Rm 10 scz tttv p L pubbc f V IV sc.c.: gu cftt sc p I gv d pubbc p L cqust d It md p L gzzz d u stt sps p. 256 Escz L gg d XII Tv Sg d pt d mgstt m L cm d tf p. 255 Mt msu Rm Psgg d Rm f st ggd L «gu pvt» d Fb L «gu gust» 10 scz tttv p. 258 Lbt p cmptz 1. I ppz pv z INVLSI p. 260 I md tmp d P Msd LINEMENTI DI STORI - V.1 Zch 2012 c Cttdz Csttuz

8 Cpt/Pgf Tstm p. 262 Rm:supptzmdt p L mp mdt d Rm Ecm tcc /Gst Ec-st O p. 265 L sct c Ctg p D gm dm su Mdt p L sctà m tmp d cqust p Tsfmz cutu m p. 284 Escz L pgf d G Du v d Ms Qust mt cct u st? Em P Df L tmb dg Scp p.280 Sctà schvstch L tsfmz d Pu Pd Ctu spczzt mms psc L cchzz d tt d Ctg Gudz pgudz: Ctgs vst dg «t» I ppt d fz z d scd gu puc I pstg d Rm vst d t p L cs d pubbc stctc p Tttv d fm sc: Gcch p G M fm d sct p U qust sps: cttdz g Itc p L sct tt p pt p. 300 Escz Tb Gcc pp C fg G M hm vus U d d It p I sg d gu f d pubbc p. 291 L gzzz d tt gc I Stcsut d Bcchbus 10 scz tttv I tcc d ctuz Cttd sdt 10 scz tttv p L pubbc m g p Gu Cs cqust pt p L dtttu d Cs Id d mz p G utm sussut d pubbc p Sctà cutu utm sc d pubbc p. 320 Escz L sctà d G cct d Cs Immg d Cs Cpt Rm Vc d d p. 313 Cd (I md d tcch) p. 317 M stum, u d mp Ncsstà d gu Mtdt U d cggs gu cv 10 scz tttv p. 322 Lbt p cmptz 1. Itptz d u tb dmgfc - 2. U dscuss d II sc.c.: p ct cutu gc - 3. Imp mp: u dss su mmg d Cs tmp - 4. I ppz pv z INVLSI p. 326 I md tmp d Cs p. 328 Idc d vc d gss Msd LINEMENTI DI STORI - V.1 Zch 2012 c Cttdz Csttuz

9 Cm è ftt b 1. Fmz d md gc Z Z Lv c tt ggfic Idvdu su tt pcp v d cmucz d ps gc. Qu g t smb tutt puttst st? ELLESPONTO OLIMPI, MUSEO RCHEOLOGICO Mcd Ocm Bz Lg Cpd Z Z Qu du p d vt cttd? I ch md uv mdtà d cmbttmt fluz vt sc d ps? Cm s ccò d spd g squb sc cttà? M d Mt. Cs T Ct Rd MR DI CRET 103 ptu d cpt, Ecst Og cpt s p c u gd mmg ccutmt zzt c u ssz d tmp. Lug tst s tv ums pgfi d cst, ch ttt tm gt mbt. L t tgt N cchssm cd d tmb pcpsch s stt tvt g quttà ggtt d t pvt d Ot d Gc. S g (fibu, c, cch, v), vs gc d mptz (dppm cz, p ttc) ch dcumt s gust tstc d stcz tusch, s psptà d tffic cmmc. D VII sc.c., qust ggtt fu zzt d bttgh gch Etu mtt d tst tusch. G tg d Cvt tduss tutt Etu, vs fi d VII sc.c., pduz d bucch. S ttt d u cmc d c supfic mpst, ttut c u cttu u mbt pv d ssg mpgt d fum. I bucch, vt fm ffit d gt, bb gd succss p pt stt uctzz d supfic, ch dv vs u sptt mtc. D Etu g ggtt bucch fu sptt g pt d Mdt. G Etusch fu bssm cpstc, cè t d psm g, ch s svuppò spttutt tt d Etu md t. Rv sttu tctt dcv tmp d V d Ovt; m v cdt ch cp (vs fu c cptu fm um) scfg d Chus, c figu d dfut d ts spss. L uc tst tusc d cu è stt tmdt m, vt Vuc, zzò dcz d stu d V. [Fg. 32] u s ttbut ch sttu d tctt d tmp d Gv su Cmpdg Rm, cstut pc d gm tusc su cttà. Ecm tcc L chtttu cttà tusch G dfic tusch, cv gs, cstut g mtt cud, c cptu tz. D sptt d vum pssm fc u d d md vtv d u c tvt sptu d cu tmb cm, ch pduc chtttu d dm d vv. [Fg. ] D cu tmp s stt tvt fdz dcz. D qust, d dscz ch fc chttt m Vtuv I sc.c., sppm ch tmp tusc ( tuscc) cstut t d u ct sc psz spvt. vv fm pssché qudt, dvs f u ct t c ch cchudv t sttu d d. I gd pzz d pd cc sgv g z st, dm d tt ccstt. N stuttu ss chm md gc t: u vst ct ctt, t qu s p spz d ppstz ccmt dct stz pvt. N cttà, btz cv csttut, VI sc.c., d du t stz ffict, pcdut d u vstb d u ptc. U vuz d qust md è gd cs cu g mbt s dspg t u ct ct: è cs tc d t, cu vz ttbut g Etusch ( p t tum h u dc tusc). D qust dvò tpg d cs sg m d tà pubbc. Mt pù tch cttà tusch cqu p succssv mpmt s svupp dttds mfg d t, pch succssv s può ssv fluz gc ct d uv cstuz, cm Mzbtt t d pu pd, ch fu pgttt scd u gg d std f ppdc. L pt ust p ct d mu d cttà p pt; g chttt tusch pfz cstuz d c d cptu vt, ch tduss p ch md m. [Fg. B] N st mt tcc d std d t gd p xt-ub, m sppm ch g gg tusch stv tg pt ccs p f pss std f dflu cqu d z puds p bfic. ch qust tcch fu p mpmt utzzt d Rm.. Vstb d tmb Mtt Cvt, d VI sc.c., ch fltt st d dm sg tusch, c sffitt tv sstut d c. CENTRO UDIOVISIVI CREDITO ITLINO DEL ET L chtttu cttà tusch 32. Sttu gdzz tu d d puu, p d Gc, d VI sc.c. st d vt dg àst ROM, MUSEO NZIONLE DI VILL GIULI. Gv tt su bsmt d u sttu d VI sc.c. TENE, MUSEO RCHEOLOGICO NZIONLE Nss M 102 Cttà cttd N pm mc tm ps dcv còp, cè cttà t dv s tvv ct d pt, ch tmp pù tch csttut d pzz d d stu d dvtà ptttc. L cp dmv ptggv pt bttv ( gc, sty). I tt gc ch dpdv d cttà dtt ch, «ps». Pù td tm ps pssò dc sm d cttà c su sttuz, su cttd su tt gc. L cp fu dstt u fuz gs, mt pt bss d cttà cqustò u u ct pzz pubbc, gà. N gà s tttv g ff, s ptcpv spttc s dscutv d qust ch gudv cttà. Qu cmc ts ch ssmb d cttd. qust s vò c u ug pcss, m fi d tà cc p ps fu ssct u sgfict scscut t cttà-stt d tchtà. E ps cmutà d cttd b ch s utgvv: gc, «cttd» s dc píts. D ps dv st gu p «ptc», ch dc pput gv dg stt z f cttd stt. L dms ptc, cè d ch gv d stt chd quch fm d ptcpz d gt ( qud dv dtt), cqu cttà gch, m bb fm ss dvs tmp. I gv d cttà z ssmb gà dvv ss ssmbmt fm cu s dscutv d ptc s sctv dcs ps d cp, ch pd pù tc, cduvt d u gupp d c fm d b g ( ghé). I mmb d qust btà s dfiv àst, «mg»: f vv sct L mgstt mmb d csg d z ch fficv. Tstm L st d vt dg àst N ps cc g stctc mp md d sgu, s dcs ptch, s ccz d um d vt. E u sctà bst su u mct ss d cmptz ( gc gò, d cu «gsm»). G stctc vv; s ddcv vc gu, ccc ttvtà sptv gs, cè pst. Esb u cp pfttmt t quvv, p g àst, dmst suptà tttu m. [Fg. ] L cst d stctc s uv smps, ccs cvv ( msch, c scus d d d fmg) qu s dscutv, s cmtv z f c, s mgv bvv sm fcd ch sfgg d bss cchzz: qucs d sm pù scusv «stt» d st tmp, dv ps flut s ct D P d M d Z d Sp 3. L gzzz d ps Sm Sd Cf Efs Sm Eg d sg d qu st sc, ch s ccus c dc d «dczzz» f g Qut Sttt d Nvct. [Fg. ] N mc ct-md, dp cqust, fu csttut XVI sc pm c ss md d tm. L cqust c d mc ct-md uscì gz suptà mt dg Eup ( pm ug Spg Ptghs), ch dspv d m d fuc, sptt tcg dg stt md, ch vv ch u stuttu ptc m sd. I sgut, mc d Nd v fdt c gs fcs. Mt mch s cv c d gd sts, fc ptz up cus spttutt d cm st d mtt tpc s mtò p mt tmp pch vmpst g cst. I mt csm ppst d s stv vc, spttutt, sstz d stt ptt, cm C, Gpp, Ps. Cmuqu ch s g Ods, Fcs g Igs c vmpst cmmc p c: f ss Id, stt mp btc. I pgss dg mmt c tduz d cc, d spsv ptt d gd fltt mt, sm u dg ggssv bst su suptà d um bc pt fi, dp mtà d Ottct, spz d fc su sptz qus tt f gd mp, spttutt gs, fcs tdsc. L sfuttmt d c fu ct cs d tutt but (cm Cg Bg); quch cs fvì csct d u ét c cpc d mmst ps (cm Id); m qus vuqu dbì cm c, dd dpdt d sgz d ptz dmt. Lc g C, czzz, csm L fdz d cttà gch tm v chmt «czzz» usd u tm md. Qust p dv d t cò, ctv, dc csttuz d uv sdmt mss ctu d uv t. I Rm (cm s vdà cpt 14) chm c g sdmt ch dv fd tt cqustt mc It. I quch cs s tttv d psìd mt p ct tt, t d sdmt gc su qu vv tsft u pt d ppz d Rm d su t. U u g h g sdmt ch stt d Is h utzzt Csgd ccupt dp gu vt 1967 ct g stt b cfit. Impt czzz fu ttut dut Mdv tà md. N XIV sc g mpt gmc fv sps vs st, pu pcch uss dv s mtpc vgg gc tdsch uv cttà. pt d Sct, c gs fcs d Ndmc s sps czzd mp tt ch pptv d smp tbù d; qust mvmt d czzz fu cmptt dg Stt Ut d mc cs d XIX sc. L czzz mdv md h smp cmptt cqust d tt d è u fm stttmt gt fmz dg stt md. M è qucs d dvs d csm, cè d cz d c: g dpdt ptcmt d u t ps, d qu s ttmt spt. I csm z c scpt d mc fi d XV sc tm c du gu md d sc scs. L ct ggfic d md d gg pt, um m cfi dg stt, 1. L ps gc c pcp g stch. N ptc, gdt, pt d Bz d cu s p tst. t g Pps Mss Spt ptu d sz Og sz s p c u gd dsg ch tduc md dscttv tm pcp. Fmz d ps Ct Omp Lsb Ch d 201 Rcmp scttu; pm c d mt Zct MR IONIO s M MR EGEO Sc Cc Dffus d Gc Eg Tb Eub Bz ttc d f G Pt Sp S t d t. Fcd cd Ccd Tb s s 600.C. Df Itc Cf c Df ch Lucd M. Ps T Lm Tssg Czzz Occdt M N f Rgss tcc scmps d scttu Smtc Ts P G 1200.C. C d cvtà d pzz mc Ccdc Imb Ep Cc M. Ec 200 Ecst: u dffc ppt f um mbt L ps gc è u g pvtmt mtus, csttut d pt md d ct d Bc. L mtg d d-vst, Ep Mcd, s bscs ttt d v t d ccss dffic. [Fg. 1] S vst t, ug cst d Tssg d Mcd, s std u fsc d pu bbstz mp ch u tmp bu pt cquts. L Tssg fms, cm tstm gà pm mc, p su vmt d cv. N z ct d Gc s tv ct mtus m t m pù d, c u cm pù scc gd scus tmch stg. ch qu v s sttt pc sts cgmt f u t s ttus dffic. L vbtà tc csttut spttutt dg t d tsumz, pcs d pst d ggg dg vt. ch Gc ct c è spz p quch sts pu vs st, Bz s d Eub ch st d ft, spt d u sttt bcc d m. P dm d vt Eub s cmbtté, VIII sc.c., pm gu f Gc. Du ctà d Bz, Ocm Tb, fu tv ct gà tà mc. qu pc pu f du cttà ccupt pt d gd g-pud Cpd, mtt d cu fium ctt stg. I dfluss d cqu vs m vvv s ttvs cs d cqu stt. L vbtà d pgg stuz d qust c stt pvcv pdcmt d vs uv, qud cqu sv vdv cmp, ppu u stg scc g s svutv vv m pssbtà d g cmp. I qust z c s tcc d tvt um fi d pc mc, qud fu bfict c c d sc u mp ttt pt sttt d pud. Qust tt c cdz mbt psguì fi IV sc.c., qud ssd Mg dò gd v d czzz ( g v p pscugt vs fi d Ottct). It bd d g, scv chgc h dcumtt sstz d u g um d pcc sdmt mt tch, sg ch v d gst d su vv succss. E fftt, tchtà, Bz csdt u t mt ft. L Sc d mt Lst d bz dt stu d Omp vs 600.C. Rffigu du sc ttt d cct mtc; u cmpss stdmt ggvgt d mt ggd è bs d dttà cutu d Gc fi d tà pù tch. ct Ctst, mg d ch gm ch vv ftt uccd mt dp t d T, v su vt uccs d fig Ost, p vdtt. gm fu vt cm dvs ugh (f cu Spt) su vcd fu bt d pt tgc V sc.c. I bss, Ts ( z dg ts) ff mzz tìp. L mzz u mtc ppz d d gu ch Gc ccv g stm mt d md cscut ch, scd mt, gus mcc ttc t: Ts scfiss dp u cct bttg. I qu mbt ggfic s svuppò cvtà gc? Pché s può p d «tsfmz» p sc XI-IX.C.? Cm s spg sstz d v dtt gc, qu fu dffus? d 7. L cttà d Ppu sgv su pdc d u c ffcct su T, u pcc gf d ft s d Eb. Fdt dg Etusch, mt tc (v s tmb mumt d VII-VI sc.c.) dv mptt cm ct sdugc cm pt cmmc. N f d Ppu s vv f pvt d Eb d C Mtf d t. L ppz umtò c mmgz d gt cc d v d Spg, d Sdg, d Csc. L ttvtà dust smp pù ts mdficò dstcmt mbt, c dsbscmt css p mt f c ccumu stb d sc d vz. I dsg cstusc mbt d Ppu t III sc.c., qud z pssò stt ct d ptz mgt, Rm. I v d f d Ppu bb u cmt m, p cp csstà d qu ch s vvv dvt u «supptz» mdt. P du sc sc fs s ccumu sz sst, fi cp pu cst tc cp. I vgg s spst vs t, uv cmt fu scvt su pdc d c. Dg Etusch d Ppu s p cp. 12. Z f L Gc d cttà Cmpd cmbmt G L It tc pdm d Rm ffz cpc gm. [Fg. B] ch mt dvtv ccs p cb c d pptz. L sfz d fu p css stctc u ccs p sb pstg d dfut d su fmg: tu cmpss d bt pvdv spsz d cdv cmpt d d. Pù td fu mtt p gg uss dg stmt mfstz d cdg ccssv (pcuts tst ptt, gffis vt stpps cp) fu vtt ptcpz d «mttc» d pfss. N tmb ch sgv ug std ch tv cttà s cdv dfut d fmg pù mptt. L pttu è dcumtt su pt d tmb, spttutt cp d Tqu; v s ffigut bchtt, mbt dmstc, dvtà, sc d ccc psc, quch cs, sc stch mtgch. [Fg. 33] [Lbt pg. 258] 33. Sc d bchtt su pt d Tmb d B. c dtt «d ugust» Pug; tà s ttt d u cstuz tusc, cm tusch s du t ch fichgg. Lpd Tqu, 480.C. cc. I cmms st dgt su k, dv-tt d tdz gc, ch t ch us d Rm. Ess cvs mt u svt pt v p mp cpp. N cp d Tqu s tv cc qutt qut d tmb cm dpt d t Etu. FIRENZE, FOTO SCL B. Ct cz c sc d smps, z d VI sc.c. I ptcpt st smsdt scd us t cmpg d tè (gv dztc ccmpgtc) u mbt ussusmt dt. G scud d bttg pps pt cd pptz d gv cst gu, mt g stumt musc f fmt u mbt d ffit cutu. PRIGI, LOUVRE Imp btc su ptttt Fdt d Cmmwth. N 1926 mp btc ( pù gd mp c d md) fu tsfmt Cmmwth f Nts, cè u Cmutà d Nz. z fcv pt, t G Btg, s ps qu vvv ft cmutà bch: 110 Id, Cd, Tv, Sudfc, ust, Nuv Zd. Qust ps ut stt c btc tt mp utm p dtt c mdpt. d ss s ggus, dp Scd gu md, Id Pkst p, v v, tutt ps ch tt dpdz. Ogg Cmmwth è u b u d stt, gt d ppt cmc smp pù db c G Btg. 111 I md gc Cpt 7. L Gc d cttà Gst, Tstm L schd Gst fft mc-tm gt tt. I Tstm s ft stch, sctt cgfich, mt cs c ttvtà. Itptz d u tb dmgfic 1. Ossv dt tv ppz m f IV III sc.c., ft d ut tch, p spd dmd. Cttd msch dut 336.C C. 280.C C C C C B. C. D. U dscuss d II sc.c.: p ct cutu gc C.. Imp mp: u dss su mmg d Cs tmp vvmt sgfictv 2. Qust du dcumt d II sc.c. pt psz ppst su cutu gc. Rchmd mt qut studt cpt pcdt, ptt gzz u dscuss css scd tcc suggt. Gudz pstv d Luc Em P d Putc, Vt d Em P, 6 T dò (Ct p fig Mc) qud sà tmp, d cdst Gc, ch cs bb scpt t pché s b csc tttu, m mp fd; t pvò ch è u zz cggbmt pvs. Itt csd qu ch t dc cm u vtc: s qust gt c dà su scz, cmpà g cs, spc s mdà f su mdc. H ftt gumt d mmzz c mdc tutt bb s f ch pg, pché s d fiduc. Ess chm bb z pù dg t c dspzz. S tò d vt ptc, ttdd stuz d fig cu dd u ducz s z tdz, qu g vv cvut, s, c pù gd mbz, d tp c. Ps t gvtt stt gmmtc fisfi t, m ch scut, ptt, ddstt d cv d c, mst d ccc, tutt d ztà c. I pd, s tttv quch ff pubbc, ssstv smp stuz g scz, pché mv su fig pù d quss t gt Rm. 223 L It tc pdm d Rm Cpt 12. L It pm Ecm tcc Vg ppfdt tm sgfictv p cmps d svupp d sctà tch. cu schd su I md d tcch ff u pmc su sc md. 3. Cc d ppfd, dvdd cmpt c cmpg, tm pcp d ftu d Cs md mdv md, su bs d sctt sgut. Lgg tst qu s f fmt, c u cc bbtc su tt. Cc mmg ch s cgt figu d Cs. cu dpt s ppst qust pg. Itpt mmg cgd ( bs pd cu s stt pdtt) dvs put d tst scv u ddsc spctv. L ftu d Cs Dt gh ( ) csdv Gu Cs fdt d mp uvs. N Dv Cmmd tttò s d su uccs, s d Cs stss. But Css s cct, sm Gud, bcc Lucf, pù pfd d If (If XXXIV, 55-67). D Cs, Dt ttt ct d Pds dv cb v d mtà (Pds, VI 55-72). I Rscmt pvgò pubbc sptt mp. L figu d Cs fu smut, m fu dt mp spz ch su uccs. I ptc, But dv u c dfs d btà pubbc. N 1599 fu mss sc p pm vt Gu Cs d Wm Shksp, spt Vt p d Putc. I qust tgd dst d Cs d But s stcbmt gt. I Sttct fu u pd mt fvv figu d Cs. I u p d fisf fcs Vt dttt pp cm u um mbzs sstt d pt. D ct su, Vtt fi But scd (1787) dà v dmm d But ch, pu gt Cs d fftt, può cctt su pgtt ptc. tmp d Rvuz fcs s ps cct ttmt su btà pubbc, ct ssutsm mchc. Np Bpt fu u gd stmt d Cs. Cm u, vv ggut pt gz vtt mt ch vv s ppssm. Np gvò m utt s fc pcm mpt. G stc h ct tm «cssm» p dc u gv utt ch s bs su u ft pt mt. Cm spgh du mmt cu um d cttd c vstsmt? D qu pctu è cscut, u sc, um d cttd? È mt pc, tu p? Pv f u cft c dt tv csmt d It. L It vv, 1900, 35,6 m d btt; m. Esp tu csdz. I um ptt qu ppst tt dg btt d tt m: qu ctg d ps mc cc? Scv p cscu dt, c sct bc, u vvmt d st m cspdt ( vc): ssum csì u sc d sps d Rm. Gudz gtv d Ct d P Vcch, St tu, XXIX, Mt It s ffm supmz d Rm, mgg pt d t btt è c ppt d gupp d ccct-ccgt d cmutà smpc d gctvt. U mp fsc d Eus, sh g pt d ps b s btt d cmutà md d pst-vt. pdm dg Omch. G Zptch s stzt sud d Mssc. N pm fs stc (d C. cc) cstusc cttà d tv dms, b u scttu ggfic u cd pf d 365 g. I Pù cutu Chví è m fs d dcdz. N ctt mc c s, d II m.c., stt du d svupp: Msmc (Mssc Gutm) g d. I Msmc è d pc tmtt buscmt vtmt N fc sud d Sh è cs, d z d I m.c., sps d ppz d p d gu btu (gct vt) d g d g vs gd gh sv B. I C g Q z uficz d g, dp u ug pd d tt f g fud, pd dtt d «g cmbttt». L uficz sà cmptt 221.C., qud và pcmt pm mpt d «stt d ct», C. I Gpp csddtt Cutu Jm ( C.) dv su m cttstc pduz cmc dct «cdc». Scd cu studs ptt d Cutu Jm v dtfict c g u, u ppz ch c gg vv sttt s d Hkkd; qust pp utm fs d su st, fs stt spt d «vs» ptt d bz d t d vs, s tò z pù sttt d Gpp. S vs utm fs d Cutu Jm (dp 500.C.) v tdtt gctu. M svupp d gctu (c u msscc dffus d ctvz d s) us d bz ctddstgu s succssv Pd Yy. CCCITORI DELL RTICO CCCITORI DELL RTICO CCCITORI-RCCOGLITORI DELL TIG SIBERIN. Mtg, Gu Cs su c tf. D «Tfi d Cs», CCCITORI DI BISONTI DELLE PRTERIE CCCITORIRCCOGLITORI CCCITORIRCCOGLITORI CORENI I md md tmp d P V. Cmucc, L mt d Cs, 1793 cc.. Yv, Cs, NPOLI, MUSEO DI CPODIMONTE RRS, MUSÉE DES BEUX-RTS ZHOU E QIN TIBETNI BERBERI CULTUR JOMON IMPERO MURY COLTIVTORI DI MIS DEL MESSICO TRD. DI C. C REN, EINUDI, TORINO Dvs gupp ccgt mt p sst vst spttv psz: ptt d «ct» ptt dg «scp». Cscu gupp và dspsz ugu tmp p sp pp put d vst, fcd fmt ch ftt stc studt. Ptt std dscuss ttutà. P smp: d dv v tdz cutu gg, md, uv v? Mtt sch st ptm cutu tdz? Cm s può cc d t mg d cò ch v d «fu»? N pt sttt d Id, ptd d g d Mghd v d Gg, ChdGupt h zt sps d d Id, scfiggd t sv d sttd Suc (u ddc d ssd Mg) v d Id. È t csì, 318.C. mp Muy, pm st d Id. I pt d Chdgupt, sk (ch g d C.) ptà mp mssm sps c gu, p p cvts buddhsm vz. [> Cp. 11] CCCITORI -PESCTORI DEL PCIFICO LONDR, HMPTON COURT, ROYL COLLECTION. d fc t. L cdz mbt fvv gctu (mg sg) vmt d bv d ug u umt dmgfic csdv. L tbù btu ctu sps vs sud, g btt d gupp d ccctccgt khs ( gupp tcgustc khs cmpd Bscm, ccct-ccgt, g Ottttt, pvtmt pst). Pù ggssv quch sc pù td pssss d tcg d f, btu cstg fi ppz khs smp pù mg d fc md. REGNI YEMENITI ZPOTECHI MY VIETNMITI COLTIVTORI E PSTORI COLTIVTORI E PSTORI BNTU ETIOPICI COLTIVTORI DI MNIOC COLTIVTORI E PSTORI BNTU CCCITORI-RCCOGLITORI DELL SVN CCCITORIRCCOGLITORI KHOISN C. (SVQQJ EJ DBDDJBUPSJ SBDDPHMJUPSJ CCCITORI-RCCOGLITORI DELL PMP CCCITORI-RCCOGLITORI BORIGENI USTRLINI E TSMNINI 4PDJFUh EJ BHSJDPMUPSJ F BMMFWBUPSJ $PNVOJUh OPNBEJ 5FSSJUPSJ USBUUBUJ OFMMB TF[JPOF 4PDJFUh BHSJDPMF DPNQMFTTF 'PSNB[JPOJ EJ UJQP TUBUBMF.POEP FMMFOJTUJDP Rm: supptz mdt Lbt p cmptz Escz Lbt p cmptz fi d cscu cpt s tv u ssut p put ssz d scz d pcs. L sz s chud c sctz ch svupp spcfich cmptz c pv ppt tst INVLSI. 260 Mpp I md tmp d S gd ct ggfich d md, ch chud g sz pst pcp cvtà pd tttt. Msd LINEMENTI DI STORI - V.1 Zch 2012 c Cttdz Csttuz 261

10 Ots tmp, ft,spz 1. L cqu cf d md Rffguz d Oc u msc m d II sc d.c. N cct tdz ch fm mtg gc, Oc u tt, u ss d svum ptz fg d U ( C) d G ( T); psfcz d cqu ch s psv ccdss t cscut btt. I qust mss scft d cqu s tvv sgt d gd fum d md: N cu d fc, Dub ttvs Eup, D ch scv g spz mms d stpp ustc, Id g stm cf d md cutu gc-m. TUNISI, MUSEO DEL BRDO C..C. / d.c. Pst cp. 2 Ptc Ntc Bbs cp. 3 ss cp. 6 Ps cp. 6 Sum cp. 3 Mc cp. 5 Egz cp. 4 Mc cp. 5 Httt cp. 5 Cvtà gc cc cpp. 7-8 Cvtà g d Id cp. 11 Cvtà gc cssc d stc cpp Eb cp. 6 Fc cp. 6 It Rm mchcpubbc cpp Msd LINEMENTI DI STORI - V.1 Zch 2012 c Cttdz Csttuz

11 1. Ps tmp d st Du smp Qust smpc fs s fsc u psst mt t, m ut ftt su md cu c cftm c st. 1. Sct cqu d t 470/469.C. mì, cdt p cpt, 399.C. 2. I csddtt «um d Smu», cu mumm fu tvt 1991 u ghcc d t dg, mì cc qutcqu d tà u mmt cmps f C. 1. Bust d Sct, IV sc.c. È ttt pù tc d fsf gut f, zzt fs vt dp mt. NPOLI, MUSEO NZIONLE 2. Pm stud su mumm d Um d Smu. FOTO MUSEO RCHEOLOGICO DELL LTO DIGE 2 Itduz Cpt 1. Ots tmp, ft, spz N stud d st tc, spss cptà d ttt pch pg tmp ughssm, sc ddttu m. È fc ch tutt smb schcct d pspttv, cm qud s ssv pm mms t. I tmp d Sct D Sct (u fsf ch ctm cp. 10) sppm mt, gz g sctt d su dscp dg stc tch. Cscm su ps mt ptc d su vt, ch s vss qus 2500 f scò u d sctt. I ptc, sppm ch vv sttt qud mì. [Fg. 1] Qut cs và vst Sct, dut su vt? Vd su cttà, t, dvt cc ptt fu tstm d su dc dp u ug gu pdut, qu g stss cmbtté. Cbb um ptc, tst pst ch h fuzt md d ps ccdt md. I u pd d sp tt ptch, fu f cdt mt c ccus d cmp gv p su sgmt ch mttv dscuss sp tdz. Sct psv pbbmt, cm sttt d gg, ch mt cs cmbt cs d su vt, mt vvmt mptt ccdut. I tmp d um d Smu D pv Ötz (csì è stt ffttusmt spmt) sppm mt cs, ch s su tmp Eup scttu c. Mì mt ttvsv u t vc d mtg. I su bbgmt g ttzz tvt cct cp s stt studt c tcch mdssm g chg h cstut su sptt fsc, stt d sut, dt, mbt cu s muvv, cscz tcch d cu dspv. [Fg. 2] D su st è stt pssb cstu md stc sptt d u dvdu d t 5000 f. Dut su vt và vst md cmb? Pbbmt, pché pst tmp d cmbmt tssm, ppz mt scs vz tcch ss. Pò f su ttzz c u ggtt pzsssm, p pc, «vgud»: u sc c m d m. Duqu Ötz cscv pgss. Ötz, um d Smu, pg. 26. Vd st pspttv Psm cmumt st cm u pcss ch d pù t psst s vvc st pst, spstds ug u mmg «d tmp». I tà d tmp s pù d u, su d ss s svg pcss stc ch v vctà dvs. C s vvmt cm succss d g dst, gu, tttt ch s pss cc mmt pcs, dcumtb, ppt c u pm c u dp csttut d t vvmt. Su u p c tmp mt pù t s sd pò u vcd pfd dcsv: cmbmt d tcc, d mttà, d tdz. È cmp d «ug dut», cè d qu ctt d cvtà d sctà ch s tsfm tmt, d à d gu pc, dst vuz. Msd LINEMENTI DI STORI - V.1 Zch 2012 c Cttdz Csttuz

12 P p cp L dtz scd cst è uc gg ptct md. I musum cc g pt d fug d Mmtt Md (dtt «g»), u ftt dcsv p fdz d g smc, ch cspd 622 d.c. (s pà scd vum). c dvs bc, ch z c 3760.C., dt tdz d cz d md. I quch cs, qud s vu vt fmt g, s tv, pst d.c., bbvz..v. cè «pm d vg» ( cst è dtt vg pché è qu d dffus d gu z, dtt vg, cè pp). Pv cc I cc d mt d Sct può ss ftt cm sgu. Ptd d dt «gc»: 94x4 = 376 ( cspdt 94 mpd cmpt) = 400 ( qut d 94 mpd cspd 400.C.) Duqu pm d 95 mpd è 399.C. Ptd d dt «scd cst»: = 377 ( tct f dt z mt d Sct) 377/4 = 94,25 (cè 94 qud cmpt + 1 ) Duqu, 399.C. è pm d 95 mpd. Ct g ttbu u dt ctt g vvmt è ssz p cct p stud st, pché pmtt d stb u pm udp, cè d dsp ftt d cgc. ch cvtà tch s s pst pbm d ttbu u dt g vvmt, h st md dvs. G Egz pp d tc Ot, Ps Cs umv g d g d cscu sv, csdd g g cm u sé stt. gmt, Gc, scd d cttà s fcv fmt g d gv d ( Spt) d pm mgstt cttd (ch d t ct dtt pòm, cè «ch dà m»). S pt d III sc.c. g stc gc cmc cc g bs gch Ompc: qust fu sttut 776.C., s svgv g qutt uv tutt md gc. Og vvmt vv dtt csì: «d Ompd». P t st smp z, Sct mì pm d 95 Ompd. I Rm dcv g c m d cs ( pù t mgstt), ch pput stv cc u ; d I sc d.c. cmc ct pt d fdz d Rm. È s gz pzt v d cft ct d mt gz d stc ch pssm csc dt d st tc «tdtt» st sstm btu. I sstm d cmput dg us md ccdt dtt sct d Cst cm put d fmt. Og vvmt può duqu ss ttbut u pcdt sct d Cst (vt Cst,.C.) u succssv (dp Cst, d.c.). Qust sstm, dtt d cst fu tdtt VI sc d mc Dg Pcc. Dg stbì ch Gsù t 753 d fdz d Rm, m fc u d cc: tà, Gsù sbb t 6 7 «vt Cst». E dt d Um d Smu? L fbc d dt stbt p u h u g dvs, d tutt tcgc mdssm. P t pch d pst, ftt, tà può ss cct c tcch dmtch, cè msud c stumt mt cmpss sstz dttv (spttutt Cb 14) ch s ctut, pccssm quttà, g gsm vvt ch tmp, dp mt, s duc tmt, c tm g, f scmp. St p-st Rtm Sct Ötz: cm sppm cò ch sppm d? P Sct dspm d fmz sctt. P Um d Smu, vc, c s stt tstmz mt: ggtt, dumt, su stss cp, mbt cu è stt tvt. L pssbtà d us ft sctt è dcsv, pché mtpc mmt quttà d fmz dspsz. P mt tmp g stc h tut ch s ptss cct dvv st s c us d dcumt sctt. Ncqu csì dstz f st pst («pm d st»): fcv pt d pst pch cu g ss um cscv scttu, ch fu «vtt» p pm vt Md Ot Egtt cc cqum f. Ogg s ttbusc pù mptz scusv ft sctt pché, gz pgss d chg, sm gd d cv mt fmz ch d stud d ggtt, mumt g g d tstmz mt. È cmuqu ut mt dstz f st pst: m qust utm v csdt smpcmt cm «st pù tc» d umtà, qu d cu s s m. 3 Msd LINEMENTI DI STORI - V.1 Zch 2012 c Cttdz Csttuz

13 2. Tcc, dz, dcumt P p cp G dz s tcc fmz d g g ch pmtt d cstu u pts gv d cm s s svt ftt. D tt mt pz è pssb cstu u qud g. I tm ft è ppct st ss fgut: g mt d cscz (tst sctt, ggtt, cct, mumt) mt fum d cscz stc. L mt pss ss csdt dcumt sctt pché ctg spss m d cttà d stt ch h mss, m d psgg ch td cb, quch t bv tst cbtv. L dscp ch stud mt è umsmtc. L pgf (d gc: «sctt sp») s scz su pt mt ftt p ss spst pubbc. S dcumt mptt pché g s fsc gg, p pubbch, cmmmz fub, fstvtà cbz. N md tc u md d cmucz pubbc fdmt. L p ctc dv d gc kì, «scg, dstgu, gudc» kìss, «sct, gudz». Idc ttvtà d tpt ftt dcumt ttvs sm, dscuss, gmt cft. Dcumt ft P cstu psst, g stc f us d tutt fmz dspb, sctt mt. Tutt cò ch v d psst c ff dz ut è u dcumt può ss ust cm ft stc s è tgt, zzt, cct tmp, cftt c t dcumt. S ft p st: dcumt sctt (scz, b, tt, mt ), tstmz mt (st d tch dfc, p d t, ggtt d vt qutd, ffguz d g g, sptu). L tstmz ptt d ft pss ss vt (ccc, stumt d v, x-vt, st d dumt, tt sctt d ctt pvt), ppuvt (dcumt ftt ppst p sst tmp, cm gg, tttt, p tt, mumt cbtv). cu ft ppst u tstmz dtt d psst, cm dcumt d chv, pgf, tt, utbgf, st chgc, mmg d pc; t s tstmz dtt ch v ttvs u ft sggttv, cm p tt g sctt dg stc d bgf, ch cct tpt vt bsds, vt, su ft dcumt. L stud d ft chd scz d ctc, gudt d u s mtd d dg: è qust ss d mt ttvtà ppst qust b. zz u dcumt Qust schd pp u gg d dmd ut p dscv zz ctcmt ft sctt. Può ss utzzt, sm g scz d vt vt ppst, p v su dcumt d ubc «Tstm». Ntumt s ttt d u gg g, ch v dttt scd csstà. Dscz d ft Ntz su ut Tmp/spz Dstt Ch h pdtt ft? è ctmp g vvmt dcumtt? è cvt d ps g vvmt dcumtt? Qu è dtz d ft? I ch z è c dt dg vvmt dcumtt? Qu è pvz d ft? I ch z è c ugh dg vvmt? P qu mtv ft è stt pdtt? È dzzt qucu quch ctg d ps? D ch cs s cpsc? È u ft tz, cè ftt ppst p d fmz sug vvmt, ppu tz? D ch cs s cpsc? Tpg È u ft: chvstc (dcumt mmsttv, gg, cdc) pgfc umsmtc (scz, gfft, mt, mdg) tt (ps, tt, tv, z) mmstc (tt, utbgf ) stgfc (sgg stc, bgf) s d ft V csdt u ft dtt dtt? Ctut ttdbtà Su qu gmt ft può f fmz? Qu fmz s pss cv? Cm s cg qust fmz tu cscz d pd stc sm d tm spcfc? C qu t dcumt pu f cgmt? I bs tztà d ft, scp p cu è stt pdtt, cvgmt d ut, s può csd ttdb fmz? 4 Itduz Cpt 1. Ots tmp, ft, spz Msd LINEMENTI DI STORI - V.1 Zch 2012 c Cttdz Csttuz

14 3. Esmp d ct tpgc. I cmbmt fm d sc pstch utmb pmtt d mtt g ggtt u squz cgc. 4. U smp d scv sttgfc cttà sum d Nppu. d g ct cspd u dvs v. L chg L tstmz mt d vt d psst s cmp d stud d chg (d gc «scz d cs tch»). I mt cs st ff d t: bst ps tt tmp gc ct tmb tumu tusch. I t cs s spt t mg vg uc csumt gz v d st d cstuz; spss cttà md s cscut stss ug d qu pù tch sut dffc cp ctst cu s ccv g tch mumt. vt s tv fd m tt d mbcz c cc; chg subcqu h ptt uc, tmp ct, ums cpv, m ch u cc dcumtz su cmmc tc. vt tvmt s ftut, m ppù s ttt d ttvtà pgmmt: p smp g scv scp pvtv mcct d svupp ubstc qu dv sptdz, uvstà t sttuz sgu scv d mpmt d st gà t. C mtd gs, g chg scv t, sp gtt fd m gstd ccutmt stt ccz d cò ch tv, p pt stb cs è pù tc (pché spt pù pfdtà) cs pù ct. Cft g ggtt, stud mt tcch d zzz. I bs tp d muftt, dcz, ugh d tvmt cc d stb pvz tà. L cscz chgc I mtd d chg s bs su pch mt fdmt: tcg, cè tcch d cstuz dg ggtt, tpg, cè fm mt c cu s ftt, sttgf, cè v d t qu g ggtt vg tvt. I ct d tcg stbsc ch u ggtt può ppt u pd pcdt dffus d tcc c qu è stt zzt. G ggtt ch um d Smu vv c sé ptv ss dtt tmp ss tch, m psz d u m d m mst ch ptv ppt Ptc (u pc qu s vv c mt), é Mdv (u pc qu, p cstu u m, s usv m, m f). L tpg dg ggtt (cè st c cu s cstut, fm, dcz) cst d stb pfz, g us, cpctà tcch d u pc. G chg h cstut tmp d s d tp d ggtt cttstc d u ct pc d u ct ug (p smp, vs ggtt d cmc); qust md, p cft, è pssb cc su d tmp vtu uv tvmt. Bsdc su u ct g pssm, p smp, f u sc d tchtà d md d utmb, c fmt fm dms. [Fg. 3] I pcp d sttgf ffm ch tstmz mt d ttvtà um s mmsst cs, m stt d t ch v d pù ct supfc, pù tc m m ch s scv pfdtà. I ctt mtd d scv chd ch p g stt vg zzt u mpp pcs d tvmt, p vt ch fmz vd pdut. I t è p chg cm u b d st; m g vt ch s g u pg, qust può pù ss mss su pst. [Fg.4] 5 Msd LINEMENTI DI STORI - V.1 Zch 2012 c Cttdz Csttuz

15 3. G spz d st tc P p cp L p cum dv d vb gc ké, «bt» dc sm d t btt. H stss dc d ks, «cs, uc fm»; d qust dv p md cm cg d cm, cè, spttvmt, stud d mbt cu c è vt stud d cm gzz gst ss d cs d stt. Ggf st L st può ss spt d ggf, qust è v du ss. Iztutt, mbt ggfc, mfg d tt, cm fuz pssbtà d c sdmt. I md d vt, cutu, svupp d cvtà s ftmt gt ggf d ugh. P smp, u d pù dmch sctà tch, qu d Fc, s svuppò ttu Lb, u spz sttt f mtg m: pv d t, Fc dv bssm cmmct vgt. L ggf fusc ch su fm d gggz ptc: dst, pcc gupp gzzt tbù ptcv mdsm; g spt d mt tu, cm pcc v d Gc, cttà fu gzzt cm pcc stt utm dpdt. I scd ug z d cmutà um mdfc mbt. È qust u fm mt mct tà md ctmp, m pmt tt ch md tc: fum dvt czzt, pud pscugt, fst tgt, pst std cv cgmt tfc, cttà gzzv tt ccstt. U dscp spcfc, ggf stc, s pp d dscv g mbt d tchtà, svds d dcumt, d chg, d tpmstc d tutt tcch dspb p stud d tt. L cst I ugh, g mbt fsc psgg h subt mt mdfch cs d pst d st tc, pt dvut ftt tu, pt dvut um: z dstch d fc sttt s sts quttm f cus d cmbmt cmtc; tduz d gctu vs f d pst mdfcò vsbmt vgtz d z tmpt duss fst; bfch d tà tusc m tsfm m dcsv Pu Pd. L ft stch c mtt spss cttt c g tvt um su mbt tu: dsbscmt, ubzzz, bfch, mpmt d tt gc. L mdfch mbt pbm cgc, duqu, s scusv d md ctmp; ch s tcg dg tch m ptt d gg, ptv ss ss dstuttv. P v u d d cm dvv ss psgg vc tch m pssm cc qut fst css dsbsc p f fuz f put g. Pssm mmg qut gm svss p scd cs. I md tc ( ch qu mdv) vv «fm» d gm cu z, cm mt d Lb, ps Ccdc d d Gc It md fu sfuttt c gd tstà tà gc m, p f mt pm cstuz v, zzz d std fdz d cttà. N cpt d tst, cu pgf, ppstmt ctssgt, dscv cs ptcmt tsst cus d «cst». L dscz d t L p ggf dv d gc sgfc s «dsg d t», s «dscz d t». N su sgfct md p fu ust pbbmt p pm vt III sc.c. d u stm mtmtc gc, Etòst d C [> Cp. 11.4]. L su p d tt Ggf è vt f, m sppm ch fms tchtà. N ct ch vv bt, Etòst dvdv md du pt, dvs d u zzt, u spc d p, ch dv d Cdc (pss sttt d Gbt) s ct. L t btt (ch Gc chmv cum ) s dspv d sud d qu, ch ttvsv Md- 6 Itduz Cpt 1. Ots tmp, ft, spz Msd LINEMENTI DI STORI - V.1 Zch 2012 c Cttdz Csttuz

16 P p cp L dmz d Vc Ot ( ch tc Ot) è d us tdz f g stc d tchtà, p dc ch cmpd Ps tc, Egtt tt f cst d Mdt ttu Iq I ccdt. Qust g csttusc u cmp d stud ut p chg stc. S ttt vdtmt d u tm ct Eup, sptt qu pput qu g s tv Lvt. N us ct p st ttu s p puttst d Md Ot p td, sm qust, ch g pù st, f Pkst fghst. Vd tv d tt pg. 11. Lv c tt ggfc Mt scz vum chd us d tt ggfc, ssz p v u d pcs d ugh, d mbt fsc d ttu stuz ptc. P sv s suffct tv d pp. 8-11, m è csgb us d u tt d mgg fmt. È cm s dvssm gzz u vgg. Dv s s d M Eg, tt ftt ch d d qu ttt d m s vg sz vd t? Dv gd cttà d mp m? Qu s cttstch fsch d Md Ot, dv s svupp pm cvtà? L tt sv ch p v u d pcs d dstz, dg stc tu ch sct mct dvv sup spstmt. 5. I md scd Etòst, III sc.c. t, cu d md gc. [Fg. 5] M vgg d spz zt, su m fum, mt pm, d u p d m; d quch sc dspb pm dscz sctt d ugh. U gd stc gc, Eòdt, V sc.c. stt ch u vggt u ttt pt. Ism spz vssut pm ps vv tsmss fmz cct d t, dscutv d pbm ggfc (qu s cf d md? cm s spg p d fum N Egtt?) vv tut ch t btt mt pù vst d qut s psss. I md d Gc tmp d Etòst md cscut dv d cst ttch d Eup d ttu Mcc, Occdt, f Id Ot. I fc cmpdv u sttt fsc su Mdt v d N f Sud, m ttvs v cv d dst bc, pcs d md bb, c cttt c fc tpc. L tt v f M Rss, b, Gf Psc v d Id b t fqutt. d md cscut cmpdv Eup, m d tutt pt ct cpt d u mptb ct d fst tz vgh. S 325.C. u vggt vvtus, gc Pt, vgò f cst vgs dscss fm d «s mzztt». D vstssm pu stpp d d M N d Csp s spv ch btt d ppz md d vt ch s stdv sz f. U gd cqustt, ssd Mg d Mcéd, vs 330.C. s spt vs st d à d tp d dst d I f s ct mtg d Pm, ttt d md. I su mp s stdv f g ttu fghst Pkst. M c pù st c g d, c qu md gc tt cttt. Pù t, spt d u mms dsts dstc qus supb, tt d u t tchssm cvtà, C. P mt tmp du md st spt, m ug pst d dst d d gd tp d Pm d Tbt s stb tchssm cttt tffc. Nu s spv d md d à d ttc. L Oc csdt cf ch ccdv cum, md btt. [Fg. pg. 1] L st tc ch è ggtt d st stud s svg qus tutt t d qu md, ch vv su ct f Mdt, M N Vc Ot, dv cqu pù tch cvtà. CELTI IBERI Btt Rm Lb ETIOPI MRE SICULO t NUBINI ssd N Tu PONTO EUSINO Euft O C E N O CUCSO Tg b Bb MRE CSPIO Ps O C E N O Oss Isst M. DEL TURO Id Gds Sgd Scz Gg Id Tpb (Cy) 7 Msd LINEMENTI DI STORI - V.1 Zch 2012 c Cttdz Csttuz

17 u Zug Schwyz Lg d Zug Itk S Gttd d p Gus R 2115 Spug Bgz VDUZ Zugsptz N B 12 hp. d t Ots 3905 Bz/ dg (Sud T) dg M. Cst C Cch Dv ch 945 t Lb 2277 Hchschwb Obdch S 849 Schbpss Es Kgfut C Tvs 15 t us Pp Sty u TI Lz 14 T R t Bdgst B s s Mu T Mutdf Gssgck u 2863 Dchst ghs Ssbug 2941 Bschfshf Hchkg Lz Bss/ Bx Ct d mpzz p t s Pss d Vtt d It 2912 B Ssbu USzchS Ktzbuh Isbuck I I p P Rshm Mc I Schtz c Rs t 1507 p P Bc 3738 t M/ R p Vs M St. t 2962 I pst. Mtz Stv dg t 2758 C 11 v s B p Gsch Kufst P Kmpt LIECHTENSTEIN ppz Mmmg M R W Nustdt D v Mb Mu Gz ch 16 Széksfhévá I Lg Bt S v Sófk 47 BUDPEST Ttbáy Dub Gyö Btksztú Ngykzs Kömd Z 18 SLOVCCHI U N G H E R I Szmbty Sp Esstdt Lg d Nusd 17 Msd LINEMENTI DI STORI - V.1 Zch 2012 c Cttdz Csttuz m Rm 2912 P vzz 2795 Tv L M S Dm Is Tmt d Kt D t L. d Tm Ls T f S Sv Cht Lc Vst Psc Mtsv b u z z L qu C Gd P dm b Sum Fuc s uz C Mt E 2064 c z c Mt s Mttd S Bdtt d Tt G Sss d It p CITTÀ DEL VTICNO C Fumc b b L. d Bcc Tt Fm M. Vtt Tm Rst dg buzz 2476 T Tm 2216 Rt t P sc Pc Cvtv Mch M. C c M zc h Nc Spt L z Mt Cm Vtb L. d Bs Gg M. gt sc Mtcst Gut Tqu Cvtvcch g jcc Tv ( F. ) Csc p c Obt m p 42 T Ovt Umb Fg Lg Pug Tsm 572 Es Fb Mct g 1738 U Sb t M Ps Gsst b Om M. mt Pmb M Ptf Mtpuc t ch Is d Eb -M S Quc d Oc Fc p. Gubb p Tv Cv zz Dug Otk Zd 1758 K 1056 Gg L. d V Vst Hv t Lstv Kcu Bc Spt m Pschc Bsv St Tg Vdc Sbc O z Mjt SRJEVO Dubvk (Rgus) Cvsc 2228 Pjsc Bst b C Mtf 1060 h S Tsc C S Gmg m Cp 1654 Rcc Cttc Ps SN MRINO F Ub Rm I s M Cc Lv Em Cs Gg Lgu - Fì M. Ft sc Emp Fz M. Fum 1407 Lucc Pt Pst 932 T c d P Rv Cv Cstc 43 M 2165 P. d. Ptt Ps Vgg Vs C Mss Ft d Mm bt Im Fz C S L O V E N I Cs Gf d Gv 1945 L Spz Lc M. Cm pp E m - R m g V t Tt FuVz Gu Nzz MONCO Chv u Vtmg bg Sv Gv u p p Imp Sm Bdgh g L m b d d d 44 d p C M Td ttm gt c c m 2323 Mc I C N Mdd P P m t T C h g L R p F t m Tg L Tc h B. D c sc V D P d g p Um Vb s 4049 v Cvd Bz Jôf d Bm 3769 S t Gtvc S Smp Md Mmd m v Mts 2558 Bz B P d Vzd d Cmpg d Pècs Kj T R 2939 S Mt Zmtt V t Tc Bu Kpvc M. Chdt 46 D dd Lg Sd z L. d p P M. Rs Mgg Lug Lg 3824 Ft Ud p Ob 2473 Cv Tt 4634 d c 4478 S Vb Pd 4807 LUBIN Cm Bd Rvt M. Gpp Vtt Gz Mt Bc G S.st ZGBRI Vt Lcc D Cm V v Vs Cg Psub C Nv Mst Lg P Bgm d Is Pcc V d st 2235 v S Gd Duv Pstj Lg S. Bd Tst Bss Tvs v z B Bust sz B Sch d Gpp s d G. d Mz G 4061 Lg Tst Bsc Gd Bb Sbbd Vcz S. S. Gv p G Pds Iv Nv Kvc Mst Cpdst V Js Ssk Dc M bbtgss Nv Gdsk s Mcs Svsk Bd C Vz v Vc 2083 Ist Eug Pdv 2541 C T Pv Ld Gf d Vz Rjc Pc Féjus D v Cs Mf. Cm Og Chgg R. Rv (Fum) Ckvc P S Lgg dg L m Ch Mgv 45 Mtv Rvj t 1851 Sst Vgh Kk Rvg stssd P Sj f z Pcz M Tt Otcc Dubj Bj Luk 3841 Bhc b F Cs Pm Nv Lgu Pu Mvs Bbb F Rb Suzz Pss d Rgg Em Bmd Gv L Md gu 472 V d Gspc R Pss 1996 Sssu p BOSNI -ERZEGOVIN p Cmcch Bg Cu d Cs C d b Pg p Vzz Jjc Lg d Cstz S G R 10 tp Svv-Bvs E Rvsbug G S V I Z Z E R us tdf G Luc Wtthu R Duschg 9 s 4158 Lpt B Jugfu p p Pss d Fbug Ls B 1607 Bs BERN Nuchât Lg d Nuchât Lg d Gv G 47 Bft 1493 F R N C I Fdbg Muhus 8 Fbug P p 7 t S 48 G u Bs

18 S Sv B s c Ld d Ost Mfd Cmpbss c Is Fs Fgg Lt Btt Lz p Nttu z Cg v Ms 2241 c Vt Pt-Vcch p p S 2050 M. Mtt T Mftt Gg g Pt Vtu Bfc Bcch d Bfc St Ts B d 41 L Cs d Pug Bvt Fm Tc Gt Mdd Cp s Cst Smd 41 Cst Gf d Gt Gu Gf d s Cghs M u Mf Mp C m p Cmp Ip S.M Cpu Vt P u g Ostu g Gv Pug Cmp Fg Bds tmu Mt Fc Bd Vsuv v 1281 Pmp S Np Pzzu Tv Ob p Pt Ts p Pm Pz Is Pz Tmp Pus Sss Mssf Mt Bst Bttpg Ptz S Isch Cstmm d Stb Vtt gh C. Ccc Gttg Mtpt Lcc Pst C. Cm S t Bsct Pstum Gf d S Cp 1200 Nu Ott Tt Mtpt d P Os Ndò S L u c M. S 2005 Ct Cp d Ott Pc Gf d Os S d g Gp Sp Gf d Pu Mt G. d Pcst C. Pu Ggtu 1834 btx s t C. St M d Luc M. P 2248 Ost Ths Gf d Ost Tt Bbg Sc O g su Nux Ct Rss M T P. c b 1067 Igss Csz Cmpd L S 1928 Ct Cb Qutu St E Cg 39 Gf d St tc Cg C. Cb Igst S Pt C C b 39 Ctz C. Rzzut Ctz Ld Lmz Tm Gf d St Eufm C. Sptvt C. Tud Stmb Gf d Squc Vb Vt Is E Ustc P p G Tu Lp Fcud cud S 38 M p Sc Mss Vuc spmt 1955 Mzz Bc Pzz d Gtt Sttt d Mss Gf d Cstmm M 38 Rgg d Cb M.t Pt Cfù Pm Bgh Ptc C. S Vt Mt Nbd cm C. Sptvt Tm Et Md Bc Sgst Smt Is Egd Tp Lvz Mttm Fvg Ms c Ptò S c Mf I Ct E Ctsstt Mz d V Sut Gf d Ct Sccc ugust Pzz m Cctt Fv M Bst Ctg ggt Scus Mt Ib 986 Rgus Lct G C. B Gf d Tus Gf d G v d b Ctg C. Pss C. Is d Ct t Pt TUNISI Bj SCL 1 : km 36 Hmmmt G. Zghu 1295 Gf d Hmmmt 36 ITLI Gz VLLETT MLT T U N I S I LGERI Mt Ls Is Pg Lmp Lmpdus Msd LINEMENTI DI STORI - V.1 Zch 2012 c Cttdz Csttuz

19 Lg Bt Vbs Ntv Dv Bs M dtc C d ' O t t Dub Ngykzs Szkszád 681 Mcsk Vvtc Osjk CROZI Vukv Bj Luk BOSNI- ERZEGOVIN M D Lm I Dub Shkumb Cfù D Tbsc Igumts I s Vjuss Mv ch Mus Csu b Zjc ˇ SRJEVO Ttv Uzc ˇ Gzd ˇ Kv Nš Mst Dumt 2522 Ksvsk Pc ˇ Mk G Mtvc 2155 MONTENEGRO Pst ˇ Nksc ˇ Dubvk Ksv PODGORIC Pc (Rgus) Vj 2694 Ctt Jzcs L. d Scut Kukës B 42 Scut M. S M. Kb SKOPJE Djs p D EUROP BLCNIC ITLI U N G H E R I Pécs Bds Zc c D m z Lcc h C.St M d Luc Tuz Kcskmét Duzz V Subtc TIRN Pp Ebs Ohd L. d Ocd Bt Édss Fó Tm Cz Vé LBNI gcst ákm P Vd Gf d Scc Gf d Ct Stum Ju Mus Dub Mst ˇ Isk Vt Ot Mzz Ts Át G R E C I gs Jt xdúp Smtc Lm Dub Tudz St Imt Mzz Dd T Kmcj ˇ Put T U Pgm M d Mm R C Dt d Dub M N Istbu Scp Lsb khs Lmí Sc Ms Lucd M. Ps Dfs Lpt mfss Eub Ch Sm Itc Ccd Df Tb Cf Ptss gstó ttc Ct TENE Efs M. Emt d Sm Zt M. C P Mc Nc Dz Pg Omp Eg C. Su T g Tt Mt Tp Epdu Mc Pps D M. P Sft P 1935 M. Tgt 2404 Nss Kmt Spt Msts mg C SCL 1 : Gíth M km Náp Cp Mtp St Rd Cg I Tms Smc 2637 G MCEDONI P d Vjvd B t Nv Sd BELGRDO Vjv f ö d Sghd Vsc ˇ Pcv ˇ Pzvc ˇ S E R B I M Mt Tk d Od c 1849 Mut Bhuu Pt d F B P d Ktí R O M N I Dv 2917 Omp Vd SOFI Kjustd Lss Tssg b Iu p Tîgu Ju Dbt- Tuu Sv Cv Mus R Scc P. Ccdc V Cuj-Npc T s v P S St Cssd Pígs Vc Vh T V R Tîgu Mus Sbu Mdvu2543 c Rmcu VÎc Ptst Lvc d p 2191 Pk Dám Pv Fpp Káv Mt 2033 ths St M Spd Sttt C Xáth c B U L G R I Sd Mut Gughuu s Pvdv c c 2376 G C p z O t Bsv 1776 v 2507 Omu BUCREST T E g Tv ˇ St Zg Hskv Juz Rdp 1827 Pst Rm h Rus S p d d Bcu Ghghu-Dj Buzu Sv c M Cs Ed Sbz Ckk Gt B Dbč D Bugs Tkdg M O L D V I u g b V Bdm Bks d Tuc D d c s Cstz H I Bsf Bus M M d t Ct C Cd M. Id 2456 Css Stí G. d Mss Fst Gvdhs 26 Msd LINEMENTI DI STORI - V.1 Zch 2012 c Cttdz Csttuz Scpt 28

20 M Eg Spd MOLDOV ChsuUCRIN Tgg ROMNI Gt Mup Cv Pst M d zv BUCREST Smfp Kch SOFI Ksd BULGRI Sbstp Nvssjsk Pvdv V M N Ed Tc Zgudk Sp 40 Izmt Smsu Tbsd Rdp Mc Dd M d Mm M Bsf T Bus GRECI Bks NKR Sm Ms Esksh Kkk t Efs fy Mt Dz Ky k Dg 3014 d Rd Ts d Iskdu NICOSI Lkt CIPRO Hmh Tp BEIRUT Hms LIBNO 32 ISRELE ssd T vv Ibd GERUSLEMME Pt Sd Gz MMN PLESTIN C B d Suz Shv Pt Mdt N Bc N IL CIRO E-My syut Cpz N Lg Nss Istbu EGITTO tb T D s t O N zzu G. d Suz G. d qb M Lg Tuz M Dp t d T U R C H I u Suz S t P t s Wd Et Rum G. Kth qb 2637 Tbuk Shm E Shkh Hughd ssu S U D N Omdum Nth Khtum KHRTOUM Kss Wd Md Dpptvsk Odss -Wjh Kys Mty R s Svs s P Ezg Dybk Gztp DMSCO GIORDNI G. Dbbgh 2350 Pt Sud SMR DDIS BEB H g z Gdd Euft t D t 5123 m M s L-WIDYN St -Jzh Bb -Mdb Lg d V p V K u Tg t Vg Lg d Um m Tg Euft M U C s p Shtt -b Shz Bd- G Bushh f G f d d Gf d K- Bgz-G P s c Lg d' K p t D g Rsht Gg Suf Mghh pp Ib Zj Sbzv Eb Msu Dy z-zw s-suymyh Qzv 5604 SIRI Sd Ry Dmvd Kkuk TEHERN Pm Hmd Dst d Kv bu Km Ecbt Qm Ksh Bujd -Rutbh -Rmd B'qubh 4328 I R Q BGHDD Bb Osht Dst Sc Kb -Njf -mh Esfh Ydz d-dwyh Sus -Nsyh hvz Bdh U Khmshh -Jwf Bss bd Psp E R I T R E Mcè Dssè Nzt Tym Md Dc Ddu E T I O P I Dts k N f u d H GIBUTI H Rfh Mt Shmm N L Mcc t-t f I. Fs RUSSI 5642 Ebus GEORGI TBILISI GIBUTI Bb d s t G u b Hgys KUWIT L-KUWIT R B I g d RIYDH S U D I T bh Jz C u I. Dhk Nb Shu'yb I. Km 3760 SN -Hudydh Gzy c s 4466 Bzdjuzju RMENI BKU Ezuum EREVN ZERBIGIN Tbz Um Buydh Uyzh Shq T zz Sb 3006 Vggd Rstv--Du Stvp M t T u w Tpc d Cc R u b M - H s - K Bss h SOMLI t d-dmmm BHREIN MNM QTR DOH BU DHBI Y E M E N d sth' y q db M tyu ktu t Hdmwt -Muk Tukmbs Z Mgut Nbtdg E b u g z EMIRTI RBI UNITI Cp Gudfu -Ghydh KZKISTN Dub Z u f Gb sh-shm 1463 Sh Hdbu Sct (Ym) mudj TURKMENISTN s 2248 I R N M t R u d MEDIO ORIENTE Nukus Dshvuz Mshhd Mghb G f d O m Suh MSCTE Mt -khd 2980 OMN Msh M bc O c I d Sydj UZBEKISTN SGBT Khs Dst d Lut Km L s t SCL 1 : sk Ugc K k u m y Tdz Bjd Bd- bbs km Jsk Ht Zb Zhd Buh Smcd 3594 Ppms 2560 B u c M k Kzy-Od Chbh 2457 M. Chg s Kkc FGHNISTN 32 t PKISTN Msd LINEMENTI DI STORI - V.1 Zch 2012 c Cttdz Csttuz 48 56

REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. Paciucci E. Ragno Servizio sicurezza e protezione - CNR

REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. Paciucci E. Ragno Servizio sicurezza e protezione - CNR REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. P E. R Svz szz pz - CNR L f sh s s mp pph ; p è pps pm pssbà p sss è ss vs, s s mp mq sz, ; s (, svh.) pss ss s z. I sh ss s spsv è sfvm fz m pph s p:

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

Serie RTC. Prospetto del catalogo

Serie RTC. Prospetto del catalogo Serie RTC Prospetto del catalogo Bosch Rexroth AG Pneumatics Serie RTC Cilindro senza stelo, Serie RTC-BV Ø 16-80 mm; a doppio effetto; con pistone magnetico; guida integrata; Basic Version; Ammortizzamento:

Dettagli

Sistemi e modelli matematici

Sistemi e modelli matematici 0.0.. Sistemi e modelli matematici L automazione è un complesso di tecniche volte a sostituire l intervento umano, o a migliorarne l efficienza, nell esercizio di dispositivi e impianti. Un importante

Dettagli

Rexroth Pneumatics. Cilindro senz asta Cilindri senza stelo. Pressione di esercizio min/max Temperatura ambiente min./max.

Rexroth Pneumatics. Cilindro senz asta Cilindri senza stelo. Pressione di esercizio min/max Temperatura ambiente min./max. Rexroth Pneumatics 1 Pressione di esercizio min/max 2 bar / 8 bar Temperatura ambiente min./max. -10 C / +60 C Fluido Aria compressa Dimensione max. particella 5 µm contenuto di olio dell aria compressa

Dettagli

Esercizi di Algebra Lineare. Claretta Carrara

Esercizi di Algebra Lineare. Claretta Carrara Esercizi di Algebra Lineare Claretta Carrara Indice Capitolo 1. Operazioni tra matrici e n-uple 1 1. Soluzioni 3 Capitolo. Rette e piani 15 1. Suggerimenti 19. Soluzioni 1 Capitolo 3. Gruppi, spazi e

Dettagli

CAMPIONE DELL URSS MKKKKKKKKN I/@?@7@?0J I@#@?,#@?J I#@+$#@?$J I@?@?"?$3J I?@?@?@'@J I")&?@%@?J I?"!@?"!"J I@?@-2-6?J PLLLLLLLLO

CAMPIONE DELL URSS MKKKKKKKKN I/@?@7@?0J I@#@?,#@?J I#@+$#@?$J I@?@??$3J I?@?@?@'@J I)&?@%@?J I?!@?!J I@?@-2-6?J PLLLLLLLLO CAMPIONE DELL URSS Alla fine di novembre del 1956 cominciò a Tbilisi la semifinale del 24 campionato dell Urss. Tal vi prese parte. Aspiravano al diritto di giocare il torneo di campionato, tra gli altri,

Dettagli

INDICE TRATTAMENTO SUPERFICI

INDICE TRATTAMENTO SUPERFICI INDICE TRATTAMENTO SUPERFICI CODICE ARTICOLO DESCRIZIONE U.M. 5752050 SPAZZOLE-PAG.8 ASTA PER SCOVOLI IN PPL MM.1400 SIT PEZZO 5752050 SPAZZOLE-PAG.8 ATTACCO FLESSIBILE IN ACCIAIO PER SCOVOLI M.12 SIT

Dettagli

Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE nno 213 Tipologia Istituzione U - UNIT' SNIT LCLI Istituzione 9565 - SL VNZI - MSTR 12 Contratto SSN - SRVIZI SNIT NZINL Fase/Stato Rilevazione: pprovazione/ttiva Data Creazione Stampa: 19/6/215 14:15:25

Dettagli

SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO

SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO 1 (Ridis. con modifiche da M. De Stefano, 2009) 2 3 Concetto di duttilità 4 5 6 7 E necessario avere i valori di q dallo strutturista ( ma anche qo). Per

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA 1 esercizi in corrente continua completamente svolti ESERCIZI DI ELETTROTECNICA IN CORRENTE CONTINUA ( completamente svolti ) a cura del Prof. Michele ZIMOTTI 1 2 esercizi in corrente continua completamente

Dettagli

FACOLTA DI INGEGNERIA SCHEDA DIDATTICA N 1

FACOLTA DI INGEGNERIA SCHEDA DIDATTICA N 1 FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA PER L AMBIENTE ED IL TERRITORIO CORSO DI STATISTICA E CALCOLO DELLE PROBABILITA PROF. PASQUALE VERSACE SCHEDA DIDATTICA N ARGOMENTO: CALCOLO DELLE PROBABILITA

Dettagli

Se si insiste non si vince

Se si insiste non si vince Se si insiste non si vince Livello scolare: 2 biennio Abilità interessate Valutare la probabilità in diversi contesti problematici. Distinguere tra eventi indipendenti e non. Valutare criticamente le informazioni

Dettagli

Unità Didattica N 28 Punti notevoli di un triangolo

Unità Didattica N 28 Punti notevoli di un triangolo 68 Unità Didattica N 8 Punti notevoli di un triangolo Unità Didattica N 8 Punti notevoli di un triangolo 0) ircocentro 0) Incentro 03) Baricentro 04) Ortocentro Pagina 68 di 73 Unità Didattica N 8 Punti

Dettagli

LISTA TITOLI ACCESSI

LISTA TITOLI ACCESSI LISTA TITOLI ACCESSI La Lista Unica Titoli di Accesso, così come definita dal Provvedimento al punto 1.1.2, è memorizzata, come raggruppamento degli eventi del giorno, secondo tracciati ASCII a campi fissi

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

---- CIAO ---- 1967 CN - CE - CV 1001 12692 1968 CN - CE - CV 12693 145013 1969 CN - CE - CV 145014 226098 1970 CN - CE - CV 226099 236283

---- CIAO ---- 1967 CN - CE - CV 1001 12692 1968 CN - CE - CV 12693 145013 1969 CN - CE - CV 145014 226098 1970 CN - CE - CV 226099 236283 ---- CIAO ---- 1967 CN - CE - CV 1001 12692 1968 CN - CE - CV 12693 145013 1969 CN - CE - CV 145014 226098 1970 CN - CE - CV 226099 236283 CIAO SPECIAL 1969 C7E - C7V 800001 841911 1970 C7E - C7V 841912

Dettagli

SPECIFICHE DI UN SISTEMA IN ANELLO CHIUSO

SPECIFICHE DI UN SISTEMA IN ANELLO CHIUSO SPECIFICHE DI UN SISTEMA IN ANELLO CHIUSO Consideriamo il classico esempio di compensazione in cascata riportato in figura, comprendente il plant o sistema controllato con funzione di trasferimento G P

Dettagli

Esercizi e Problemi di Termodinamica.

Esercizi e Problemi di Termodinamica. Esercizi e Problemi di Termodinamica. Dr. Yves Gaspar March 18, 2009 1 Problemi sulla termologia e sull equilibrio termico. Problema 1. Un pezzetto di ghiaccio di massa m e alla temperatura di = 250K viene

Dettagli

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander Gorg Fdc Hndl GIULIO CESARE 1724 Rduction From th Dutsch Händlgsllschft Etion Etd by Fdc Chrysndr Copyght 2001-2008 Nis Scux. Licnsd undr th Ctiv Commons Attbution 3.0 Licns 2 3 INDICE 0-1 OUVERTURE 5

Dettagli

RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE

RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE 1. Esercizi Esercizio 1. Dati i punti A(1, 0, 1) e B(, 1, 1) trovare (1) la loro distanza; () il punto medio del segmento AB; (3) la retta AB sia in forma parametrica,

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

Programmazione TELXXC

Programmazione TELXXC Manuale Programmazione Versione 5.0 Programmazione TELXXC TELLAB Via Monviso, 1/B 24010 Sorisole (Bg) info@tellab.it INDICE Programmazione e comandi... 2 Messaggio comando multiplo.. Formato... 3 Messaggi

Dettagli

Armonizzazione della documentazione. Stato transizione dei documenti SIT ACCREDIA Ruolo dei documenti tecnici

Armonizzazione della documentazione. Stato transizione dei documenti SIT ACCREDIA Ruolo dei documenti tecnici ACCREDIA L ente italiano di accreditamento Armonizzazione della documentazione dei Dipartimenti ACCREDIA Stato transizione dei documenti SIT ACCREDIA Ruolo dei documenti tecnici Adelina Leka - Funzionario

Dettagli

n. contratti controvalore nominale prezzo minimo prezzo massimo AT 0 0,000 0,000 0,000 0,000 VT 0 0,000 0,000 0,000 0,000

n. contratti controvalore nominale prezzo minimo prezzo massimo AT 0 0,000 0,000 0,000 0,000 VT 0 0,000 0,000 0,000 0,000 Emil Banca Credito Cooperativo Società Cooperativa Iscritta all'albo delle Banche - Aderente al F.do Gar. dei Depos. del Cr.Coop. Sede legale: 40138 BOLOGNA (Bo) - via G. Mazzini n. 152 tel. 051.396911

Dettagli

DE e DTE: PROVA SCRITTA DEL 26 Gennaio 2015

DE e DTE: PROVA SCRITTA DEL 26 Gennaio 2015 DE e DTE: PROVA SCRITTA DEL 26 Gennaio 2015 ESERCIZIO 1 (DE,DTE) Un transistore bipolare n + pn con N Abase = N Dcollettore = 10 16 cm 3, µ n = 0.09 m 2 /Vs, µ p = 0.035 m 2 /Vs, τ n = τ p = 10 6 s, S=1

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

100 metri. 200 metri SERIE - RISULTATI Serie Unica Clas. 1. 800 metri

100 metri. 200 metri SERIE - RISULTATI Serie Unica Clas. 1. 800 metri 00 metri RISULTTI Serie Unica 6 TROFEO DELLOMODRME MEETING DI TLETI LEGGER - appr. 0/pista/0 Organizzazione: NO00 - MTORI MSTER NOVR - NOVR RISULT MPO DI ors. Pett. tleta nno at. Società Prestazione Punti

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

Scelta del clone. Legenda

Scelta del clone. Legenda Scelta del clone Di seguito alleghiamo un attenta sintesi delle informazioni presenti in letteratura sui cloni da noi prodotti con una grafica che permette un immediata consultazione e confronto. Sono

Dettagli

IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI.

IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI. IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI. PH. ELLIA Indice Introduzione 1 1. Divisori di un numero. 2 2. Numeri primi: definizioni. 4 2.1. Fare la lista dei numeri primi.

Dettagli

Capire gli ECM/EMM - Seconda Edizione -

Capire gli ECM/EMM - Seconda Edizione - Capire gli ECM/EMM - Seconda Edizione - Questo documento è un tentativo di raccolta e riorganizzazione dei vari post & thread esistenti sull'argomento SEKA 2, senza la pretesa di essere un trattato esaustivo.

Dettagli

Appendice I. Principali procedure ed istruzioni per la gestione di files, l'analisi statistica di tipo descrittivo e la correlazione semplice

Appendice I. Principali procedure ed istruzioni per la gestione di files, l'analisi statistica di tipo descrittivo e la correlazione semplice . Principali procedure ed istruzioni per la gestione di files, l'analisi statistica di tipo descrittivo e la correlazione semplice Ordinamento di osservazioni: PROC SORT PROC SORT DATA=fa il sort è numerico

Dettagli

Comprare l usato: conviene sempre?

Comprare l usato: conviene sempre? Inchiesta Comprare l usato: conviene sempre? Il mercato dell usato è sempre stato molto importante per il mondo della fotografia. Quali cambiamenti ha determinato l affermazione del digitale? Conviene

Dettagli

Equazioni differenziali ordinarie

Equazioni differenziali ordinarie Capitolo 2 Equazioni differenziali ordinarie 2.1 Formulazione del problema In questa sezione formuleremo matematicamente il problema delle equazioni differenziali ordinarie e faremo alcune osservazioni

Dettagli

Progetto di un sistema di controllo di sospensioni attive in ambiente Matlab

Progetto di un sistema di controllo di sospensioni attive in ambiente Matlab Università di Padova FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ing. dell' Informazione Progetto di un sistema di controllo di sospensioni attive in ambiente Matlab Relatore: Prof. Alessandro Beghi Presentata

Dettagli

Ventilatori centrifughi Elettroventilatori con coclee. Edizione 1.3 Novembre 2012

Ventilatori centrifughi Elettroventilatori con coclee. Edizione 1.3 Novembre 2012 Ventilatori centrifughi Elettroventilatori con coclee Edizione 1.3 Novembre 212 2 l bilancio totale è decisivo Sistemi completi di Nicotra Gebhardt n base alla Direttiva Er, a seconda del tipo di ventilatore,

Dettagli

ITALIA REPUBBLICA POSTA ORDINARIA. 2-1-1-2 S.S. 2 C.E.I. Luog. 500. 60 c. 50 c 5-1-1-5 S.S. 5 C.E.I. 503. 9-1-1-9 S.S. 9 C.E.I. Luog. 507.

ITALIA REPUBBLICA POSTA ORDINARIA. 2-1-1-2 S.S. 2 C.E.I. Luog. 500. 60 c. 50 c 5-1-1-5 S.S. 5 C.E.I. 503. 9-1-1-9 S.S. 9 C.E.I. Luog. 507. 10 c 20 c 25 c 1-1-1-1 S.S. 1 C.E.I. Luog. 499 2-1-1-2 S.S. 2 C.E.I. Luog. 500 3-1-1-3 S.S. 3 C.E.I. 501 40 c 50 c 60 c 80 c 4-1-1-4 S.S. 4 C.E.I. Luog. 502 5-1-1-5 S.S. 5 C.E.I. 503 6-1-1-6 S.S. 6 C.E.I.

Dettagli

1^A - Esercitazione recupero n 4

1^A - Esercitazione recupero n 4 1^A - Esercitazione recupero n 4 1 In un cartone animato, un gatto scocca una freccia per colpire un topo, mentre questi cerca di raggiungere la sua tana che si trova a 5,0 m di distanza Il topo corre

Dettagli

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012 Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale Politiche mbientali, nergia e Cambiamenti Climatici Settore Servizio Idrologico Regionale Centro Funzionale della Regione Toscana M Monitoraggio quantitativo

Dettagli

PI.EFFE.CI. Oltre 40 anni di esperienza

PI.EFFE.CI. Oltre 40 anni di esperienza Oltre 40 anni di esperienza mette a disposizione della propria clientela i 40 anni della sua esperienza nel mercato dei prodotti per il fissaggio delle tubazioni, utilizzati negli innumerevoli settori

Dettagli

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito.

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito. Integrli de niti. Il problem di clcolre l re di un regione pin delimitt d gr ci di funzioni si può risolvere usndo l integrle de nito. L integrle de nito st l problem del clcolo di ree come l equzione

Dettagli

FORME DIFFERENZIALI IN R 3 E INTEGRALI

FORME DIFFERENZIALI IN R 3 E INTEGRALI FORME DIFFERENZIALI IN R 3 E INTEGRALI CLADIO BONANNO Contents 1. Spazio duale di uno spazio vettoriale 1 1.1. Esercizi 3 2. Spazi tangente e cotangente 4 2.1. Esercizi 6 3. Le forme differenziali e i

Dettagli

Ultimo aggiornamento: luglio 2008. TAXUD/1619/08 rev. 2.1 ORIENTAMENTI DAU. Pagina 1

Ultimo aggiornamento: luglio 2008. TAXUD/1619/08 rev. 2.1 ORIENTAMENTI DAU. Pagina 1 TAXUD/1619/08 rev. 2.1 ORIENTAMENTI DAU Pagina 1 ELENCO DELLE ABBREVIAZIONI E DEGLI ACRONIMI UTILIZZATI NEGLI ORIENTAMENTI DAU ACP CDC CCIP NC DG TAXUD CE UE EUR.1 Gruppo di Stati dell Africa, dei Caraibi

Dettagli

Corso di Matematica finanziaria

Corso di Matematica finanziaria Corso di Matematica finanziaria modulo "Fondamenti della valutazione finanziaria" Eserciziario di Matematica finanziaria Università degli studi Roma Tre 2 Esercizi dal corso di Matematica finanziaria,

Dettagli

Dipendenza dai dati iniziali

Dipendenza dai dati iniziali Dipendenza dai dati iniziali Dopo aver studiato il problema dell esistenza e unicità delle soluzioni dei problemi di Cauchy, il passo successivo è vedere come le traiettorie di queste ultime dipendono

Dettagli

Esistenza di funzioni continue non differenziabili in alcun punto

Esistenza di funzioni continue non differenziabili in alcun punto UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA Esistenza di funzioni continue non differenziabili in alcun punto Relatore Prof. Andrea

Dettagli

PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15

PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15 PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15 adempimenti di inizio anno 15 lunedì C.di C. 3AG 13.30 14.15 programmazione - visite studio - varie solo docenti 15 lunedì C.di

Dettagli

STATISTICA INFERENZIALE PER VARIABILI QUALITATIVE

STATISTICA INFERENZIALE PER VARIABILI QUALITATIVE STATISTICA INFERENZIALE PER VARIABILI QUALITATIVE La presentazione dei dati per molte ricerche mediche fa comunemente riferimento a frequenze, assolute o percentuali. Osservazioni cliniche conducono sovente

Dettagli

Prodotti. Scarichi Assetti Cerchi Fibra di Carbonio Motorsport Moduli Aggiuntivi

Prodotti. Scarichi Assetti Cerchi Fibra di Carbonio Motorsport Moduli Aggiuntivi Prodotti Scarichi Assetti Cerchi Fibra di Carbonio Motorsport Moduli Aggiuntivi 2 Scarichi Scarico 500 SS500B, SS500G, SS500B1 CARATTERISTICHE Hand Made Street Legal 2 uscite Look retrò Plug-in Acciaio

Dettagli

Morsetti con serraggio a vite

Morsetti con serraggio a vite Morsetti con serraggio a vite In poliammide Morsetti passanti e di potenza Serie CBC... pagg. 24 CBR.2.... pag. 5 Serie GPA... pagg. 67 Serie TEC... pagg. 89 Serie CBD... pagg. 1015 Serie GPM... pagg.

Dettagli

Trattamento aria. Spedizione rapida - ordina oggi stesso allo

Trattamento aria. Spedizione rapida - ordina oggi stesso allo Trattamento aria Fin dal 1927, anno in cui Carl Norgren progettò il primo FRL, Norgren è stata all avanguardia nell ambito dei prodotti per il trattamento aria. In questa sezione troverete un ampia gamma

Dettagli

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Sistemi di Rivelazione Incendio MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Proprietà del rivelatore adatte all'utilizzo in ambienti interni Regolazione

Dettagli

V _ TAS. C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2 0 04

V _ TAS. C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2 0 04 V _ TAS G e s t i o n e e co n t ro l l o d e l l a p ro g e tta z i o n e C o n f o rm e a l i a N o rm a U N I E N I S O 9 0 0 t ; 2 0 0 8 C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2

Dettagli

Scaldasalviette costruito con elementi orizzontali in acciaio del diametro di 20 mm saldati per fusione con collettori diametro 34 mm

Scaldasalviette costruito con elementi orizzontali in acciaio del diametro di 20 mm saldati per fusione con collettori diametro 34 mm BAT 20 W ESEMPIO D ORDE Per eseguire correttamente l ordine di questo modello seguire l esempio sotto riportato: PRODOTTO BA20#080050 0B1 ST 9010 BA20#080050 articolo riportato nella tabella prezzi a fianco

Dettagli

v in v out x c1 (t) Molt. di N.L. H(f) n

v in v out x c1 (t) Molt. di N.L. H(f) n Comunicazioni elettriche A - Prof. Giulio Colavolpe Compito n. 3 3.1 Lo schema di Fig. 1 è un modulatore FM (a banda larga). L oscillatore che genera la portante per il modulatore FM e per la conversione

Dettagli

Catalogo attrezzature per il processo

Catalogo attrezzature per il processo Catalogo attrezzature per il processo Soluzioni di pompaggio per le industrie di processo Qualità Qualità collaudata. Tecnologia all avanguardia. Indice Guida dell acquirente per le attrezzature di processo

Dettagli

MATEMATICA C3 - GEOMETRIA 1 2. CONGRUENZA NEI TRIANGOLI

MATEMATICA C3 - GEOMETRIA 1 2. CONGRUENZA NEI TRIANGOLI MATEMATICA C3 - GEOMETRIA 1 2. CONGRUENZA NEI TRIANGOLI Indice Triangle Shapes Photo by: maxtodorov Taken from: http://www.flickr.com/photos/maxtodorov/3066505212/ License: Creative commons Attribution

Dettagli

Il calcolo dei predicati per R.C. Agenti logici: la logica del prim ordine. Esempio: il mondo dei blocchi. Concettualizzazione

Il calcolo dei predicati per R.C. Agenti logici: la logica del prim ordine. Esempio: il mondo dei blocchi. Concettualizzazione Il calcolo dei predicati per R.C. Agenti logici: la logica del prim ordine Sintassi, semantica, inferenza Maria Simi a.a. 2014-2015 Nella logica dei predicati abbiamo assunzioni ontologiche più ricche:

Dettagli

Grafici di redditività BREAK-EVEN ANALYSIS

Grafici di redditività BREAK-EVEN ANALYSIS Grafici di redditività BREAK-EVEN ANALYSIS 1 Analisi del punto di equilibrio o di pareggio Consiste nella determinazione grafica o matematica del quantitativo di vendita al quale i costi totali e i ricavi

Dettagli

CONTROLLO AUTOMATICO DEI DEVIATOI Quadro normativo di riferimento

CONTROLLO AUTOMATICO DEI DEVIATOI Quadro normativo di riferimento CONTROLLO AUTOMATICO DEI DEVIATOI Quadro normativo di riferimento Ing. GianPiero Pavirani Bologna, 21 Novembre 2012 Sommario 1. Le attività di manutenzione 2. La normativa di riferimento: 1. 2. 3. Istruzione

Dettagli

Fatture registro unico. Oggetto della fornitura

Fatture registro unico. Oggetto della fornitura .S.: - - IC GIOVNNI XXIII/CESTE MIICBC (CF: ) nno Finnzirio: Ftture registro unico Ftture trovte: Numero- Dt Prg Reg Procoll o /B - -- /B - -- /B - -- Tipo Doc fttur fttur fttur Numero Fttur V- /M Dt Fttur

Dettagli

DERIVATE DELLE FUNZIONI. esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia

DERIVATE DELLE FUNZIONI. esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia DERIVATE DELLE FUNZIONI esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia Incremento della variabile indipendente e della funzione. Se, sono due valori della variabile indipendente, y f ) e y f ) le corrispondenti

Dettagli

ESERCIZI SVOLTI PER LA PROVA DI STATISTICA

ESERCIZI SVOLTI PER LA PROVA DI STATISTICA ESERCIZI SVOLTI PER LA PROVA DI STATISTICA Stefania Naddeo (anno accademico 4/5) INDICE PARTE PRIMA: STATISTICA DESCRITTIVA. DISTRIBUZIONI DI FREQUENZA E FUNZIONE DI RIPARTIZIONE. VALORI CARATTERISTICI

Dettagli

Figurato. PowerLogic System Misura, controllo e qualità dell'energia Merlin Gerin

Figurato. PowerLogic System Misura, controllo e qualità dell'energia Merlin Gerin Merlin Gerin Figurato Amperometri e voltmetri digitali 182 Centrali di misura Power Meter 182 Centrali di misura Circuit Monitor 182 Micro Power Server 183 Gateway Ethernet EGX 183 Software SMS 183 Software

Dettagli

Elettronica delle Telecomunicazioni Esercizi cap 2: Circuiti con Ampl. Oper. 2.1 Analisi di amplificatore AC con Amplificatore Operazionale reale

Elettronica delle Telecomunicazioni Esercizi cap 2: Circuiti con Ampl. Oper. 2.1 Analisi di amplificatore AC con Amplificatore Operazionale reale 2. Analisi di amplificatore AC con Amplificatore Operazionale reale Un amplificatore è realizzato con un LM74, con Ad = 00 db, polo di Ad a 0 Hz. La controreazione determina un guadagno ideale pari a 00.

Dettagli

MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LIGURIA UFFICIO SCOLASTICO DI IMPERIA

MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LIGURIA UFFICIO SCOLASTICO DI IMPERIA IMPC040002 - LICEO CLASSICO G.D. Cassini Corso Felice Cavallotti, 57 - SANREMO - Distr. 002 - cap. 18038 00 - SEZIONE CLASSICA 02 - SEZIONE SCIENTIFICA HK - LING. COMM. BROCCA 7A - DISEGNO (2-2-2-2-2)

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Geometria nel piano complesso

Geometria nel piano complesso Geometria nel piano complesso Giorgio Ottaviani Contents Un introduzione formale del piano complesso 2 Il teorema di Napoleone 5 L inversione circolare 6 4 Le trasformazioni di Möbius 7 5 Il birapporto

Dettagli

Corso di Informatica Industriale

Corso di Informatica Industriale Corso di Informatica Industriale Prof. Giorgio Buttazzo Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università di Pavia E-mail: buttazzo@unipv.it Informazioni varie Telefono: 0382-505.755 Email: Dispense:

Dettagli

è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo

è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo Politica fiscale Politica fiscale è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo polit fiscale 2 Saldo complessivo B s Entrate

Dettagli

TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME

TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME 10216 Parte 1 - TR2 Non 3059-1:87 Acciaio al Carbonio 3601:87 Acciaio al Carbonio 1629:84 1630 49-111:78 (p Usi Generali Temperatura Ambiente

Dettagli

F (x) = f(x) per ogni x I. Per esempio:

F (x) = f(x) per ogni x I. Per esempio: Funzioni Primitive (Integrali Indefiniti) (l.v.) Pur essendo un argomento che fa parte del Calcolo Differenziale, molti autori inseriscono funzioni primitive nel capitolo sul Calcolo Integrale, in quanto

Dettagli

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1,

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1, NUMERI QUANTICI Le autofuzioi soo caratterizzate da tre parametri chiamati NUMERI QUANTICI e soo completamete defiite dai loro valori: : umero quatico pricipale l : umero quatico secodario m : umero quatico

Dettagli

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE. Sistemi di rilevazione dei costi Job Costing, Process Costing

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE. Sistemi di rilevazione dei costi Job Costing, Process Costing FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff.. Alberto Baggini Marco Melacini A.A. 2008/2009 Sistemi di rilevazione dei costi Job Costing, Process Costing Allocazione dei costi industriali

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

La misurazione del rendimento di Combustione secondo la UNI 10389 del 1994

La misurazione del rendimento di Combustione secondo la UNI 10389 del 1994 La misurazione del rendimento di Combustione secondo la UNI 10389 del 1994 Ing. Gennaro Augurio Direttore Operativo ITAGAS AMBIENTE Via R. Paolucci, 3 Pescara gennaro.augurio@itagasambiente.it GSM 347-99.10.915

Dettagli

6 fl. . di non aver subito condanne penali;. di assicurare la propria presènza a tutti gli incontri collegati alla realizzazione del P.I.

6 fl. . di non aver subito condanne penali;. di assicurare la propria presènza a tutti gli incontri collegati alla realizzazione del P.I. FOn,l Éù.TTBUTTURQLI \àd, ia) EUROPEI 2047-2015.ÙMPETENZÉ PER LO SVILUPP (r e, - r{btenll P B L' APPNEN IMENTO {FC ) l-c.'sawétvlllll" ISTITUTO COMPRENSIVO "G. SAIVEMIM" 74122 TARANTO. VIA GREGORIO VII,

Dettagli

Norme Tecniche per il Progetto Sismico di Opere di Fondazione e di Sostegno dei Terreni

Norme Tecniche per il Progetto Sismico di Opere di Fondazione e di Sostegno dei Terreni 1/58 ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO Corso di aggiornamento professionale Dott. Ing. Giulio Pandini IX Corso Università degli Studi di Bergamo - Facoltà di Ingegneria Dalmine 21 novembre

Dettagli

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci JOH EBTI BCH Invnzon a u voc BWV 772 7 cura Lug Catal trascrzon ttuata con UP htt//ckngmuscarchvorg/ c 200 Lug Catal (lucatal@ntrrt) Ths ag s ntntonally lt ut urchtg nltung Wormt nn Lbhabrn s Clavrs, bsonrs

Dettagli

1. Perche' gli studi di settore

1. Perche' gli studi di settore Guida agli studi di settore Cosa sono e come si applicano gli studi di settore 1. Perche' gli studi di settore 2. L'utilita' degli studi di settore 3. Cosa s'intende per "studi di settore" 4. Gli studi

Dettagli

GSM: Global System for Mobile communications

GSM: Global System for Mobile communications GSM: Global System for Mobile communications Sommario Introduzione Architettura di rete Tecnologia radio Canali GSM Procedure Introduzione Introduzione GSM è il primo standard di comunicazione cellulare

Dettagli

POMPE ELETTRICHE 12-24 Volt DC

POMPE ELETTRICHE 12-24 Volt DC POMPE GASOLIO - 2 - POMPE ELETTRICHE 12-24 Volt DC serie EASY con pompante in alluminio DP3517-30 - 12 Volt DP3518-30 - 24 Volt Elettropompa rotativa a palette autoadescante con by-pass, pompante in alluminio

Dettagli

Soluzioni Esercitazione VIII. p(t)dt = R

Soluzioni Esercitazione VIII. p(t)dt = R S. a Si ha Soluioni Esercitaione VIII PT > + ptt ptt perché pt per t u + perché

Dettagli

Lezione 29: Modello Domanda-Offerta Aggregata (AD-AS)

Lezione 29: Modello Domanda-Offerta Aggregata (AD-AS) Corso di Economia Politica prof. S. Papa Lezione 29: Modello Domanda-Offerta Aggregata (AD-AS) Facoltà di Economia Sapienza Roma Introduciamo i prezzi Finora abbiamo ipotizzato che i prezzi fossero dati

Dettagli

Gli eventi sono stati definiti come i possibili risultati di un esperimento. Ogni evento ha una probabilità

Gli eventi sono stati definiti come i possibili risultati di un esperimento. Ogni evento ha una probabilità Probabilità Probabilità Gli eventi sono stati definiti come i possibili risultati di un esperimento. Ogni evento ha una probabilità Se tutti gli eventi fossero ugualmente possibili, la probabilità p(e)

Dettagli

Valvole di sicurezza a molla qualificate ad alzata totale Leser modello 441 e 442 (DN 20-200)

Valvole di sicurezza a molla qualificate ad alzata totale Leser modello 441 e 442 (DN 20-200) Pagina 1 di 9 6A.050 Ed. 6 IT - 2009 Leser modello 441 e 442 ( 20-200) Impiego Le valvole di sicurezza modello 441 e 442 sono utilizzabili con vapore, gas e liquidi. Versioni Mod. 4411 - Costruzione in

Dettagli

REALIZZAZIONE DI NUOVA FOGNATURA NERA AL SERVIZIO DELLE VIE ASIAGO, ORTIGARA, ROVIGO, COL DI TENDA E ALPE DI SIUSI

REALIZZAZIONE DI NUOVA FOGNATURA NERA AL SERVIZIO DELLE VIE ASIAGO, ORTIGARA, ROVIGO, COL DI TENDA E ALPE DI SIUSI BS OHSAS 18001 - ISO 50001 viale E. Fermi 105 20900 Monza (MB) tel 039 262.30.1 fax 039 2140074 p.iva 03988240960 capitale sociale 29.171.450,00 brianzacque@legalmail.it www.brianzacque.it progetto: REALIZZAZIONE

Dettagli

La funzione di risposta armonica

La funzione di risposta armonica 0.0. 3.1 1 La funzione di risposta armonica Se ad un sistema lineare stazionario asintoticamente stabile si applica in ingresso un segnale sinusoidale x(t) = sen ωt di pulsazione ω: x(t) = sin ωt (s) =

Dettagli

ARCHIVIO DI STATO Gorizia - via dell Ospitale n. 2

ARCHIVIO DI STATO Gorizia - via dell Ospitale n. 2 ARCHIVIO DI STATO Gorizia - via dell Ospitale n. 2 A DATI CATASTALI : : CONTADO F.M : 6 e. : 587/1 ente urbano mq 1.868 B DATI TAVOLARI : : CONTADO P.T : 1053 c.t. 1 : 587/1 archivio di stato e corte PROPRIETA

Dettagli

INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE

INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE Pagina. M 1 Cronotermostati M 3 Termostati.. M 4 Centraline climatiche M 4 Orologi M 6 Accessori abbinabili a centraline Climatiche e termoregolatori M 7 M 01

Dettagli

NUOVA LATODUE CHIUSURA LATERALE A SCATTO PER SCORREVOLI. Nuova versione con design arrotondato. Gamma completa. Fissaggio invisibile

NUOVA LATODUE CHIUSURA LATERALE A SCATTO PER SCORREVOLI. Nuova versione con design arrotondato. Gamma completa. Fissaggio invisibile NUOVA LATODUE CHIUSURA LATERALE A SCATTO PER SCORREVOLI Nuova versione con design arrotondato Gamma completa Fissaggio invisibile Ingombri ridotti e lavorazione standard I 04/04 DIN EN ISO 9001:00 Zertifikat:

Dettagli

Evola. Evolution in Logistics.

Evola. Evolution in Logistics. Evola. Evolution in Logistics. Viaggiamo nel tempo per farvi arrivare bene. Siamo a vostra disposizione ed operiamo per voi dal 1993, inizialmente specializzati nel mercato italiano e successivamente come

Dettagli

Listino Prezzi riservato al Pubblico. Agosto 2014. Macchine Accessori Prodotti di Consumo. Office. Legenda simboli: ATTENZIONE

Listino Prezzi riservato al Pubblico. Agosto 2014. Macchine Accessori Prodotti di Consumo. Office. Legenda simboli: ATTENZIONE Listino Prezzi riservato al Pubblico Agosto 2014 Macchine Accessori Prodotti di Consumo Office Legenda simboli: p p = prezzo modificato n n = nuovo prodotto c c = codice prodotto modificato i i = Informazioni

Dettagli

ALLEGATO "C" ALLA DELIBERAZIONE 7/12/2011 N 10

ALLEGATO C ALLA DELIBERAZIONE 7/12/2011 N 10 ALLEGATO "C" ALLA DELIBERAZIONE 7/12/2011 N 10 ARTICOLAZIONE TARIFFARIA DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO NELL'AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N. 7 RAVENNA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2012 COMUNE DI RAVENNA BACINO

Dettagli

Interfacce 24 V AC/DC con relé e zoccolo

Interfacce 24 V AC/DC con relé e zoccolo Interfacce V /D con relé e zoccolo ± Interfacce a giorno con comune ingresso negativo o positivo e comune contatti unico odice 0 0 0 0 0 0 0 00 V ± 0% V /D V /D V /D V /D V /D V /D V /D V /D contatti 0

Dettagli

c o l l e z i o n e continuat i va

c o l l e z i o n e continuat i va c o l l e z i o n e continuat i va www.aleimport.it A.L.e. Import è un azienda solida e in grande espansione. Il suo servizio e professionalità è in grado di fornire consegne in tutt Italia, in tempi estremamente

Dettagli

*d i riprod urre, d istrib uire, com unicare alpub b l. *d i cre are ope re d e rivate. e se gue nti cond izioni:

*d i riprod urre, d istrib uire, com unicare alpub b l. *d i cre are ope re d e rivate. e se gue nti cond izioni: Tu s b ro: *d rprod urr, d strb ur, com uncr pub b co, sporr n pub b co, rppr s ntr, s gur o r ctr 'op r *d cr r op r d rvt A s gu nt cond zon: *Attrb uzon. D v rconosc r contrb uto d 'utor orgnro. *Non

Dettagli