INDICE CHI SIAMO 2 CONDIZIONI CONTRATTUALI GENERALI 3

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE CHI SIAMO 2 CONDIZIONI CONTRATTUALI GENERALI 3"

Transcript

1

2 INDICE CHI SIAMO 2 CONDIZIONI CONTRATTUALI GENERALI 3 CICLI DIDATTICI RIUSIAMOLI!!! 5 FOTOGRAFI DELLA NATURA 6 TECNO- AMBIENTE 7 TANE E TRACCE 8 PALEONTOLOGIA 9 BIOLOGIA MARINA 10 VULCANI E TERREMOTI 11 IL SUOLO 12 CHIMICA DEGLI ALIMENTI 13 LA SCALA DELLA VITA: IL DNA 14 L ACQUA: CHIMICA E VITA 15 SULLE TRACCE DELL UOMO 16 IL REGNO DEI FUNGHI 17 MICROCOSMO 18 MACCHIA MEDITERRANEA 19 SULLE ALI DEGLI UCCELLI 20 IL MONDO DEI LICHENI 21 I VERTEBRATI 22 SULLE TRACCE DI DARWIN 23 ANATOMIA UMANA 24 ANATOMIA COMPARATA 25 GLI ETRUSCHI 26 I ROMANI 27 ESCURSIONANDO 28 ESCURSIONI TEMATICHE 31 1

3 CHI SIAMO La cooperativa Climax si costituisce nel 1999 dalla volontà dei soci aderenti di promuovere e valorizzare il patrimonio naturalistico del Lazio. Tra le finalità statutarie della Climax, hanno importanza primaria: la gestione del patrimonio ambientale; lo sviluppo di programmi di educazione ambientale rivolti al mondo della scuola; la realizzazione di corsi di formazione e divulgazione naturalistica; la produzione di pubblicazioni divulgative; l organizzazione di attività escursionistiche e turistico-ricreative compatibili con la salvaguardia ambientale; lo svolgimento di ricerche ed indagini in campo ambientale. Un naturale terreno di azione della cooperativa è inoltre rappresentato dalla pianificazione territoriale finalizzata alla conservazione della sua componente agro-ambientale e alla progettazione di interventi di miglioramento, conservazione e promozione ambientale. La cooperativa è composta da personale qualificato e competente nelle discipline delle scienze naturali, della comunicazione e delle nuove tecnologie e con esperienza nella conservazione dell ambiente. 2

4 CONDIZIONI CONTRATTUALI GENERALI Costi e pagamento Alla fine di ogni ciclo didattico sono indicati i costi complessivi per ogni attività. Le tariffe includono sia un operatore specializzato per ogni partecipanti sia tutto il materiale didattico necessario allo svolgimento del ciclo. Sono escluse invece le spese di spostamento che pertanto sono da considerare a carico dei partecipanti. Il pagamento potrà essere effettuato al termine di ogni ciclo didattico o in contanti oppure tramite bonifico bancario sul conto IT 39 S intestato a Climax p.s.c. a r.l. O.N.L.U.S, P.I , C.F Via Angelo fava 46, roma Luogo dell attività Ogni ciclo didattico potrà essere svolto o nell aula della classe partecipante oppure all interno dei locali del Polo didattico-scientifico Il Gheppio, struttura creata dalla Cooperativa Climax all interno dell Istituto Scolastico P. E. Stefanelli (Via Taverna 97, Monte Mario) ed in grado di ospitare contemporaneamente fino a 30 alunni. Rinvio delle escursioni In caso di pioggia le escursioni potranno essere rinviate senza il pagamento di alcuna penale, ma solo nel caso in cui la disdetta venisse comunicata 48h prima del lavoro della data stabilita. Se, per motivi logistici, l escursione non potrà essere rinviata la Cooperativa, nel limite delle proprie possibilità, cercherà di trovare una valida alternativa. 3

5 Assicurazione La Cooperativa Climax è coperta da una polizza di Responsabilità Civile verso Terzi per un massimale di euro. Prenotazione e cauzioni I cicli didattici potranno essere prenotati con un anticipo non inferiore ai sette giorni dalla data di inizio dell attività. Per la prenotazione di tali attività non è richiesto il versamento di alcun anticipo. Nel caso in cui venga richiesto alla Cooperativa anche il servizio di trasporto (non incluso nella quota di partecipazione) la scuola dovrà provvedere a versare per intero l importo dovuto per questo servizio al momento della prenotazione. Danneggiamento del materiale didattico fornito Qualora gli studenti arrechino danni al materiale didattico la Cooperativa Climax si riserva il diritto di addebitare alla scuola i costi per la sostituzione o la riparazione degli oggetti danneggiati 4

6 RIUSIAMOLI!!!!! La seconda vita degli oggetti TEORIA: cos è un rifiuto? Come renderlo una risorsa? (2 ore) I ragazzi, guidati da un operatore Climax, intraprenderanno un percorso multimediale (attraverso, presentazioni powerpoint) che illustrerà le principali tematiche riguardo al mondo dei rifiuti e del riciclaggio, dal concetto di rifiuto, al Perché differenziare?, fino ai prodotti che si ottengono dal riciclo. LABORATORIO: riutilizziamo i nostri rifiuti (2 ore). In questo secondo incontro si affronteranno diversi laboratori sul riciclo. Utilizzando oggetti di scarto, portati dagli stessi alunni, sotto la guida degli operatori della Climax, verranno proposte delle tecniche di riutilizzo, con la costruzione di diversi oggetti (barattoli del tempo, molecole 3D, orologi solari, ecc.). Un approccio pratico è fondamentale sia per fissare i concetti che per sensibilizzare i giovani alla salvaguardia dell ambiente e al rispetto della comunità. Materiale messo a disposizione: materiale multimediale, cartoleria, esempi di oggetti già realizzati.! 1 classe 350,00 2 classi 550,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 5

7 FOTOGRAFI DELLA NATURA Scatti bestiali USCITA: teoria sul campo (2 ore)*. L uscita sarà suddivisa in due momenti, nel primo i ragazzi acquisiranno i concetti base della fotografia (luce e diaframmi, tempi di scatto, composizione dell immagine, tecniche macro etc.), con l ausilio di schede didattiche, nel secondo applicheranno sul campo le nozioni appena imparate mettendosi alla prova, attraverso le fotografie di diversi soggetti (insetti, paesaggi, piante, fiori,ecc.). LABORATORIO: osservazione dei risultati (2 ore). In aula con il supporto di un videoproiettore, si osserveranno i risultati degli scatti effettuati sul campo. Le foto prese in esame saranno attentamente osservate e criticate. Gli studenti capiranno in questo modo l importanza del soggetto, dell inquadratura e di tutto ciò che rende una foto bella. Materiale messo a disposizione: presentazione multimediale, lampade, sfondi, soggetti da fotografare, videoproiettore. N.B. Le macchine fotografiche dovranno essere portate dai partecipanti. * In alternativa si può svolgere l uscita tematica al Museo di Civico di Zoologia 1 classe 360,00 2 classi 560,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 6

8 TECNO-AMBIENTE La simbiosi tra tablets e natura USCITA: analizziamo la natura (1/2 giornata). Durante l uscita in un area protetta gli studenti eseguiranno uno studio pratico sul campo attraverso il reperimento di informazioni naturalistiche sui vari tipi di habitat e su organismi animali e vegetali presenti, mediante una fase di raccolta dei campioni presenti e una di realizzazione di foto naturalistiche. LABORATORIO: prodotto multimediale (2 ore). Le varie foto e i dati raccolti sul campo verranno elaborati per realizzare un prodotto multimediale di valore scientifico che verrà utilizzato dalla scuola come supporto alla normale attività didattica condotta dai docenti di scienze. In modo particolare, gli studenti forniranno le migliori foto e organizzeranno i testi di interesse naturalistico sul soggetto raccolto o immortalato per poter produrre in aula, sotto la supervisione di un operatore Climax, un prodotto multimediale attraverso l uso del tablet. Materiale messo a disposizione: ipad, bustine per la raccolta di campioni vegetali, microscopi da campo. 1 classe 370,00 2 classi 550,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 * Pullman e spostamenti esclusi. 7

9 TANE & TRACCE Indaghiamo la presenza degli animali nel bosco TEORIA: gli animali e le loro tracce (2 ore). Durante questo primo incontro si terrà una lezione frontale volta alla conoscenza degli animali e delle loro tracce (soprattutto mammiferi) che potrebbe essere possibile avvistare durante la visita guidata. La lezione sarà accompagnata da una presentazione multimediale in cui si illustreranno la biologia delle più comuni specie di mammiferi e le principali tecniche usate sul campo per lo studio e la raccolta di dati. USCITA: la raccolta (1/2 giornata)*. La classe sarà condotta lungo i sentieri di un area protetta e, guidati da un operatore, osserveranno e raccoglieranno le tracce lasciate dagli animali. Con l ausilio di gesso alabastrino e prodotti siliconici gli studenti potranno cimentarsi nella realizzazione di calchi delle impronte lasciate dagli animali. Materiale messo a disposizione: lenti 10X, bustine per la raccolta del materiale stereomicroscopi, videoproiettore, guide per il riconoscimento delle tracce, gesso alabastrino. * In alternativa si può svolgere l uscita tematica al Museo di Civico di Zoologia 1 classe 360,00 2 classi 560,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 8

10 PALEONTOLOGIA Sulle tracce del tempo. TEORIA e LABORATORIO: i fossili e le loro forme (2 ore). Durante l incontro si introdurrà il concetto di fossile ed i processi di fossilizzazione che interessano le piante e gli animali. Sarà fatta una retrospettiva sugli eventi geologici e paleontologici più importanti. Nel corso della lezione saranno forniti svariati campioni di fossili che gli studenti potranno osservare attraverso la lente 10X. Muniti di gesso alabastrino, di silicone e di piccoli utensili, gli studenti apprenderanno e si cimenteranno nella tecnica dei calchi, riproducendo, partendo da campioni di fossili e di diversi invertebrati, il proprio fossile personale. USCITA: troviamo i fossili (1/2 giornata). Nel corso dell escursione gli studenti avranno la possibilità di raccogliere i fossili presenti negli affioramenti calcareo-marnosi, sabbiosi, argillosi della Riserva Naturale dell Insugherata o della cava di argilla di Guidonia, zone da noi suggerite. I fossili, raccolti, verranno analizzati insieme ai ragazzi alla ricerca di analogie e omologie e opportunatamente determinati. Materiale messo a disposizione: videoproiettore, gesso, fossili, lenti 10X, utensili per la realizzazione dei calchi. 1 classe 360,00 2 classi 560,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 * Pullman e spostamenti esclusi. 9

11 BIOLOGIA MARINA La spiaggia e i suoi abitanti TEORIA e LABORATORIO: introduzione alla biologia marina e classificazione degli organismi (2 ore). Mediante l utilizzo di una presentazione multimediale, si affronterà il tema della biologia marina sia dal punto di vista abiotico che da quello biotico. Saranno spiegate le diverse relazioni esistenti tra i vari organismi e i principi della classificazione biologica. Attraverso delle semplici chiavi analitiche, di teche malacologiche, di materiale conservato in alcool, gli studenti, divisi in gruppi, saranno guidati nella determinazione del materiale osservato. USCITA: le spiagge di Torre Flavia (intera giornata). Durante l escursione, avvalendosi di bustine, contenitori, lenti d ingrandimento e una chiave analitica sui molluschi marini gli studenti provvederanno alla raccolta degli organismi animali e vegetali che ogni giorno arrivano sulla spiaggia. Verranno inoltre affrontate le tematiche inerenti gli aspetti ecologici e geomorfologici dell area con particolare attenzione alla strategie di conservazione del sistema spiaggia. La zona scelta è il monumento Naturale di torre Flavia, nei pressi di Ladispoli, che con le sue spiagge offre una location perfetta per questo tipo di attività. Materiale messo a disposizione: scatole malacologiche, organismo marini in vitro, chiavi analitiche e dicotomiche, stereomicroscopi da campo, lenti d ingrandimento, videoproiettore. 1 classe 370,00 2 classi 560,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 * Pullman e spostamenti esclusi. 10

12 VULCANI E TERREMOTI La terra che respira TEORIA e LABORATORIO: fenomeni endogeni, esogeni e i loro prodotti (2 ore). Durante il primo incontro, si affronteranno le tematiche legate al mondo dei vulcani e dei terremoti con l utilizzo di materiale multimediale (video, animazioni, fotografie). Inoltre, una parte della lezione verrà dedicata alla classificazione e determinazione, con l uso di chiavi analitiche, delle principali tipologie di rocce (magmatiche, sedimentarie e metamorfiche) confrontandole con i campioni messi a disposizione degli studenti. USCITA: Il vulcanismo laziale (1/2 giornata). Visita guidata in un area naturale alla ricerca di affioramenti rocciosi e forme legate al vulcanismo (si consiglia l area di Canale Monterano e della Caldara di Manziana). In alternativa è possibile effettuare una visita guidata al museo di mineralogia dell Università degli studi di Roma La Sapienza durante la quale si osserveranno minerali e campioni di rocce provenienti da tutto il mondo. Materiale messo a disposizione: videoproiettore, presentazione multimediale, lenti 10X, campioni di roccia e di minerali, carte geologiche. 1 classe 360,00 2 classi 560,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 * Pullman e spostamenti esclusi. 11

13 IL SUOLO Il mondo sotto i nostri piedi TEORIA: il suolo e i suoi abitanti (2 ore). Con l ausilio di una presentazione multimediale agli alunni verranno mostrate le caratteristiche cosiddette edafiche (la composizione del suolo, i vari orizzonti, l humus, etc.), le forme di vita animali (insetti, vermi, piccoli mammiferi, etc.) e vegetali (bulbi, radici, foglie, etc.). Si affronteranno i concetti legati agli aspetti ecologici del suolo. USCITA e LABORATORIO: scaviamo (1/2 giornata)*. Visita guidata all interno di un area protetta alla ricerca di diversi tipi di suolo (argilla, sabbia, arenaria), nei vari ambienti presenti (aree umide, boschi, prati etc.). Gli alunni, muniti di setacci granulometrici, palette per scavare e contenitori per la raccolta, analizzeranno le componenti viventi e non viventi presenti nel suolo. Materiale messo a disposizione: videoproiettore, presentazione multimediale, lenti 10X, setacci granulometrici, vaschette per la raccolta, pinzette, schede sugli organismi del suolo.! 1 classe 360,00 2 classi 560,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 * Pullman e spostamenti esclusi. 12

14 LA CHIMICA DEGLI ALIMENTI La chimica del corpo umano e dell alimentazione Modulo PROTEINE: teoria e laboratorio (2 ore). Il modulo è articolato in due diverse fasi: nella prima fase, attraverso una lezione interattiva multimediale, verrà introdotto l argomento delle proteine sia sotto il profilo della chimica sia dal punto di vista alimentare, nella seconda gli studenti, muniti di un piccolo kit da laboratorio, saggeranno la presenza delle proteine in diverse sostanze alimentari. Modulo CARBOIDRATI: teoria e laboratorio (2 ore). Il modulo si articola in due momenti: nel primo,attraverso una lezione interattiva multimediale verranno introdotte le caratteristiche delle molecole dei carboidrati, anche dal punto di vista dell alimentazione, nella seconda gli studenti muniti di un piccolo kit da laboratorio saggeranno la presenza di carboidrati in diverse sostanze alimentari Modulo DIGESTIONE E VITAMINA C: teoria e laboratorio (2 ore) Il modulo consiste in due diverse fasi: nella prima, mediante una presentazione interattiva multimediale, verranno introdotte tematiche relative alla digestione e alle vitamine dal punto di vista chimico ed alimentare, nella seconda, ogni studente grazie ad un piccolo kit da laboratorio eseguirà dei piccoli esperimenti sulla digestione e le vitamine. Materiale messo a disposizione: videoproiettore, presentazione multimediale, provette e vetreria assortita per ogni studente, reagenti chimici. a modulo 1 classe (1 modulo teoria + lab ) 150,00 2 classi (1 modulo teoria + lab ) 250,00 1 classe (2 lab - tot 2h) 200,00 2 classi (2 lab - tot 2h/classe) 300,00 13

15 LA SCALA DELLA VITA: IL DNA Come funziona il nostro organismo TEORIA: struttura e funzioni del DNA (2 ore). Attraverso una lezione interattiva multimediale con modelli video in tre dimensioni, verranno introdotte le caratteristiche chimiche e genetiche del DNA. Si Affronteranno temi legati alle mutazioni, all ingegneria genetica, e alle principali tecniche di studio del DNA. LABORATARIO: isolamento del DNA (2 ore). Il secondo incontro sarà interamente dedicato alle esperienze di laboratorio. Con l aiuto di un protocollo dettagliato ed attraverso dei semplici reagenti chimici e strumentazione da laboratorio, gli studenti estrarranno ed isoleranno dalle cellule della frutta il DNA. Materiale messo a disposizione: videoproiettore, presentazione multimediale, provette e vetreria assortita per ogni studente, reagenti chimici, guanti in lattice, materiale per saggi. 1 classe 360,00 2 classi 560,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 14

16 L ACQUA: CHIMICA E VITA Le proprietà chimici-fisiche dell acqua e le sue forme di vita LABORATORIO: le reazioni dell acqua (2 ore). Una serie di esperimenti, intuitivi e pratici, affiancati dall utilizzo di strumentazioni professionali, guiderà i ragazzi nel mondo della chimica dell acqua e della comprensione dei principali fenomeni in cui essa è coinvolta. Il percorso toccherà diversi temi che vanno dalla proprietà colligative, alla solubilità, passando per la conducibilità elettrica e per il ph. USCITA: qualità e vita dei torrenti (1/2 giornata). I ragazzi, guidati dagli operatori Climax, intraprenderanno un percorso didattico pratico alla scoperta delle forme di vita legate all acqua. L escursione verrà svolta all interno di un area protetta, dove verranno osservate le principali dinamiche legate all acqua. Sarà inoltre l occasione, attraverso dei laboratori da campo, di applicare in natura quanto appreso in classe al fine di comprendere al meglio questo vero e proprio ecosistema. Materiale messo a disposizione: materiale da laboratorio (provette, vetreria, becker, reagenti ecc.) per ogni studente. 1 classe 370,00 2 classi 550,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 * Pullman e spostamenti esclusi. 15

17 SULLE TRACCE DELL UOMO Dall Austrolopiteco al Homo sapiens TEORIA: l evoluzione umana (2 ore). Dopo aver introdotto alcuni concetti fondamentali come variabilità, selezione naturale, evoluzione, verranno illustrate, con l aiuto di calchi in materiali compositi delle principali specie di Ominidi (Homo erectus, H. habilis, H. neanderthalensis, H. sapiens), le tappe evolutive che hanno portato alla comparsa dell Homo sapiens. 2 incontro LABORATORIO: misuriamo la variabilità (2 ore)*. In questo incontro gli studenti impareranno ad utilizzare dei semplici strumenti di misurazione e a calcolare alcuni indici e valori antropometrici (statura, altezza e larghezza del naso, altezza della faccia, indice cefalico, indice nasale, etc). Divisi in gruppi effettueranno delle misurazioni e calcoleranno i relativi indici. Alla fine della lezione verranno proiettati i grafici con le misurazioni e si faranno delle considerazione sulla variabilità presente nella classe. Materiale messo a disposizione: presentazione multimediale, modelli dei crani dei principali ominidi, strumentazione per effettuare le misurazioni, etc. 1 classe 370,00 2 classi 550,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 16

18 IL REGNO DEI FUNGHI Scopriamo dove e come vivono TEORIA e LABORATORIO: chi sono i funghi? (2 ore). Durante questo primo incontro, si affronteranno i temi relativi alla ecologia dei funghi con particolare attenzione alla loro morfologia, ai meccanismi di riproduzione, alle strategie di adattamento ai diversi ambienti, al loro utilizzo in campo alimentare e agli eventuali disturbi che possono provocare. Attraverso l uso di una chiave dicotomica, libri, foto, lenti e microscopi da campo, i ragazzi impareranno a determinare le specie fungine raccolte e a distinguere i funghi velenosi da quelli mangerecci. USCITA: foto e raccolta di funghi (1/2 giornata). Durante l uscita gli studenti, seguiti da un micologo esperto provvederanno alla raccolta delle principali specie fungine presenti nei diversi ambienti, andando dalle specie tipiche dei prati a quelle del bosco. Materiale messo a disposizione: microscopi, libri per il riconoscimento e lenti da campo, presentazione multimediale. 1 classe 350,00 2 classi 550,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 * Pullman e spostamenti esclusi. 17

19 MICROCOSMO il mondo dei protozoi e dell infinitamente piccolo TEORIA: il mondo invisibile (2 ore). Proponiamo agli studenti una lezione, che, con l ausilio di video, animazioni e foto, introdurrà le tematiche che permetteranno agli studenti di scoprire il micro mondo dei protozoi e degli organismi uni- e pluri-cellulari (dafnie, rotiferi, flagellati, ciliati ecc.). Si affronteranno temi legati alle forme, agli adattamenti, all evoluzione, di questi microscopici ma affascinanti organismi. LABORATORIO: al microscopio!!! (2 ore). alle classi coinvolte verrà proposta un attività laboratoriale, incentrata sull osservazione e l analisi del materiale raccolto e/o fornito dalla Climax, al fine di mostrare, da una parte, le tecniche e le procedure di preparazione dei campioni presi in esame, e dall altra verranno affrontati dei discorsi inerenti ai principali adattamenti morfologici e fisiologici delle specie animali e vegetali prese in esame. Tale esperienza sarà articolata in: osservazioni al microscopio e stereoscopio, preparazione di campioni animali, apprendimento di tecniche di analisi morfologiche degli esemplari. Materiale messo a disposizione: microscopio ottico, stereoscopi da campo, retini da pesca contenitori per la raccolta, pipette, vetrini da laboratorio, telecamera a collo di cigno, videoproiettore, schede di riconoscimento degli organismi. 1 classe classi 550,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 18

20 MACCHIA MEDITERRANEA La vegetazione di un tempo USCITA: alla ricerca delle piante di macchia (1/2 o intera giornata). Durante l uscita gli studenti impareranno a riconoscere e a determinare le principali entità vegetali arboree, arbustive ed erbacee, tipiche della macchia mediterranea, avvalendosi di chiavi dicotomiche cartacee fornite dalla Climax. Nello specifico, ci soffermeremo sui loro adattamenti in funzione del clima, delle condizioni edafiche e del tipo di habitat che occupano. A termine dell escursione le piante verranno raccolte per poi essere essiccate in classe, in modo da realizzare un erbario didattico finale. LABORATORIO: preparazione erbario (2 ore). Le piante, una volta terminato il processo di essiccamento all interno di apposite presse, verranno adagiate e fissate con fascette adesive su cartoncini da disegno, ove verrà messa un etichetta adesiva con il nome scientifico e vernacolare della specie, data e luogo di raccolta. Il tutto sarà collocato in un raccoglitore botanico che rimarrà patrimonio della classe. Materiale messo a disposizione: campioni d erbario, istruzioni per realizzare l erbario, tavolette per pressare le piante, giornali, macchina fotografica. 1 classe 350,00 2 classi 550,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 19

21 SULLE ALI DEGLI UCCELLI Impariamo a riconoscere gli uccelli palustri TEORIA: gli uccelli palustri (2 ore). Durante l incontro in classe mediante l utilizzo di sistemi multimediali, verranno descritti i principali uccelli palustri con particolare attenzione alle loro abitudini alimentari e comportamentali. In modo specifico gli studenti avranno modo di osservare le penne, analizzare le borre dei rapaci, osservare la strategia di realizzazione dei nidi e imparare a distinguere i loro canti. USCITA: la Riserva di Tevere Farfa (intera giornata)*. Percorrendo le anse del Fiume Tevere, all altezza di Nazzano Romano, gli studenti conosceranno gli habitat umidi della prima Riserva naturale ad essere stata istituita nel Lazio e potranno osservare da apposite capanne e torrette di avvistamento per l avifauna acquatica, aironi, garzette, svassi, folaghe, cormorani, germani. Presso la sede della riserva, se sarà possibile, mostreremo le foto scattate durante l escursione per un commento finale sull attività svolta. Materiale messo a disposizione: Borre, piume, scheletri, pinzette, materiale per l osservazione dei campioni, videoproiettore schede di riconoscimento degli uccelli. * In alternativa si può svolgere l uscita tematica al Museo di Civico di Zoologia Oppure uscita naturalistica presso il Lago di Fogliano (P.N. CIRCEO) 1 classe 350,00 2 classi 550,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 * Pullman e spostamenti esclusi. 20

22 IL MONDO DEI LICHENI Che aria respiriamo? TEORIA: chi sono i licheni (2 ore). Durante la lezione in aula, spiegheremo chi sono i licheni e in modo particolare come si realizza la simbiosi tra il fungo e l alga. Attraverso delle proiezioni, avvalendoci di supporti multimediali, avremo l opportunità di osservare la struttura interna del tallo con particolare attenzione ai ruoli che il partner vegetale e fungino realizzano per consentire la sopravvivenza del lichene. Analizzeremo le varie forme, i colori e l importanza che hanno come bioindicatori. USCITA: alla ricerca dei licheni (1/2 giornata). Attraverso una semplice escursione all interno del bosco andremo alla ricerca delle principali specie di lichene. In modo particolare, attraverso una rete a maglie larghe avvolgeremo la corteccia dei vari tipi di alberi presenti e inizieremo a distinguerli in base alla forma e al colore. Poi, avvalendoci di supporti cartacei e multimediali, impareremo a classificarli e a comprendere la loro importanza dal punto di vista della qualità ambientale. Materiale messo a disposizione: microscopio ottico, stereoscopi da campo, retini da pesca contenitori per la raccolta, pipette, vetrini da laboratorio, telecamera a collo di cigno, videoproiettore, schede di riconoscimento degli organismi. 1 classe 370,00 2 classi 550,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 * Pullman e spostamenti esclusi. 21

23 I VERTEBRATI Il mondo delle ossa TEORIA: un mondo di animali (2 ore). Attraverso una lezione frontale, verranno introdotte le caratteristiche generali del mondo dei vertebrati, dalle forme più piccole e più primitive a quelle più grandi e mastodontiche, comprendendo al suo interno gli animali più grandi del pianeta. Un affascinante viaggio attraverso le forme più bizzarre e particolari del gruppo a cui noi stessi apparteniamo. USCITA AL MUSEO: il museo di zoologia (1/2 giornata). I ragazzi verranno guidati lungo le sale del museo civico di zoologia di Roma, per poter toccar con mano ed osservare da vicino sia animali imbalsamati, sia ricostruzioni degli scheletri. Il viaggio toccherà diversi habitat e di conseguenza i diversi adattamenti dei vari tipi di vertebrati, dal deserto al mare. La visita sarà svolta utilizzando un tablet, con cui la guida potrà mostrare diversi contenuti aggiuntivi e interattivi per rendere il tutto più chiaro e apprezzato dai giovani. Materiale messo a disposizione: videoproiettore, schede di riconoscimento degli animali, software Tablet. 1 classe 370,00 2 classi 550,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 * Pullman e spostamenti esclusi. 22

24 SULLE TRACCE DI DARWIN L albero dell evoluzione TEORIA: L evoluzione in pillole (2 ore). Mediante una presentazione multimediale i ragazzi potranno capire i principali processi evolutivi e le spinte che hanno portato i gruppi animali e vegetali a raggiungere le forme attuali. Si parlerà di mutazioni, selezione naturale, effetto a collo di bottiglia e speciazione e dei principali adattamenti agli ambienti degli animali agli habitat più estremi. USCITA AL MUSEO: l evoluzione al museo (1/2 giornata). Attraverso una visita guidata i ragazzi potranno osservare le principali tappe evolutive delle specie animali attuali, partendo dalle più semplici, fino a quelle più complesse e con un grado evolutivo maggiore. L approccio alla visita sarà unico nel suo genere, poiché gli animali e le ricostruzioni del museo verranno integrati con dei software per tablet, che la guida utilizzerà per mostrare ai ragazzi contenuti aggiuntivi ed interattivi. Materiale messo a disposizione: videoproiettore, schede di riconoscimento degli animali, software Tablet. 1 classe 370,00 2 classi 550,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 * Pullman e spostamenti esclusi. 23

25 L ANATOMIA UMANA Viaggio nel corpo umano TEORIA: scopriamo come siamo fatti dentro (2 ore). L uomo è considerato una macchina molto elaborata formata da miliardi di cellule, migliaia di tessuti e decine di organi. Proprio quest ultimi regolano le funzioni vitali e sensoriali di un essere umano. Proponiamo un viaggio molto affascinante alla scoperta di cosa c è all interno del nostro corpo, affrontando, grazie ad animazioni ed a materiale multimediale, le principali forme e funzioni degli organi vitali (cuore, polmoni, stomaco, ecc.). LABORATORIO: il giovane Frankenstein!!! (2 ore). Il laboratorio si articolerà nella sezione di veri e propri organi, di maiale o mucca (animali con organi simili a quelle umani), al fine di analizzare nel particolare quanto affrontato in classe nella lezione teorica. Grazie a strumentazioni apposite e alla supervisione degli operatori della Climax, i ragazzi, divisi in gruppi, sezioneranno e analizzeranno un organo, potendo cosi toccar con mano le principali strutture anatomiche e funzionali. Un approccio pratico indispensabile nello studio dell anatomia umana che renderà ciò che spesso rimane astratto, più concreto e chiaro. Materiale messo a disposizione: videoproiettore, presentazione multimediale, materiale per il taglio, guanti in lattice, schede didattiche, vaschette per il sezionamento. 1 classe 370,00 2 classi 550,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 24

26 ANATOMIA COMPARATA Viaggio all interno del corpo animale TEORIA: scopriamo cosa c è all interno (2 ore). Proponiamo un viaggio alla scoperta di ciò che c è all interno del corpo di diversi animali, principalmente marini. Attraverso materiale multimediale introdurremmo i principali organi e strutture che permettono agli esseri viventi di sopravvivere e di adattarsi ai diversi ambienti. Verranno toccati aspetti legati alle funzioni e forma del cuore, del fegato, dei reni, dei polmoni, dell apparato scheletrico, vescica natatoria (pesci ossei), branchie (pesci) ecc. LABORATORIO: Entriamo negli organismi!!! (2 ore). Un affascinante esperienza laboratoriale in cui i ragazzi, sotto la supervisione degli operatori Climax, potranno osservare, sezionando materiale fresco con apposite strumentazioni da laboratorio, le principali strutture anatomiche di organismi vertebrati ed invertebrati (principalmente marini). I ragazzi asporteranno e sezioneranno i principali organi e, con l aiuto di semplici schede, riusciranno a riconoscerli ed a comprenderne la funzione e la forma. Crediamo che far toccare con mano ciò che si trova all interno degli animali, possa supportare quanto affrontato in classe durante la didattica tradizionale, chiarendo e implementando concetti di anatomia molto spesso astratti e di difficile comprensione. Materiale messo a disposizione: videoproiettore, presentazione multimediale, materiale per il taglio, guanti in lattice, schede didattiche, vaschette per il sezionamento. 1 classe 370,00 2 classi 550,00 Sconto 3 classi (nella stessa mattinata) 660,00 25

Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti. Charles Darwin (1809-1882)

Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti. Charles Darwin (1809-1882) Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti Charles Darwin (1809-1882) L evoluzione secondo LAMARCK (1744-1829) 1. Gli antenati delle giraffe

Dettagli

Earthlearningidea - http://www.earthlearningidea.com/ E o non è un fossile? Discussione a proposito di che cosa è un fossile e che cosa non lo è

Earthlearningidea - http://www.earthlearningidea.com/ E o non è un fossile? Discussione a proposito di che cosa è un fossile e che cosa non lo è Earthlearningidea - http://www.earthlearningidea.com/ E o non è un fossile? Discussione a proposito di che cosa è un fossile e che cosa non lo è Questa attività pratica può essere realizzata con immagini

Dettagli

CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA

CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA Escursioni di Educazione Ambientale per la Scuola Media Proposte per l A.S. 2014-2015 Itinerari escursionistici disponibili (eco)sistema della Diga di Gurone.

Dettagli

Le spiagge e i banchi sabbiosi della laguna di Marano e Grado

Le spiagge e i banchi sabbiosi della laguna di Marano e Grado DIREZIONE CENTRALE INFRASTRUTTURE, MOBILITÀ, PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, LAVORI PUBBLICI, UNIVERSITÀ SERVIZIO TUTELA DEL PAESAGGIO E BIODIVERSITÀ CON LA COLLABORAZIONE DEL SERVIZIO CACCIA E RISORSE ITTICHE

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

Effetti dell incendio sull ambiente

Effetti dell incendio sull ambiente Effetti dell incendio sull ambiente Dott. For. Antonio Brunori Effetti del fuoco Il fuoco danneggia e spesso distrugge il bosco, per valutare le effettive conseguenze di un incendio su un ecosistema forestale

Dettagli

unità B3. Le teorie sull evoluzione

unità B3. Le teorie sull evoluzione documentazione fossile è provata da embriologia comparata anatomia comparata biologia molecolare L evoluzione avviene per selezione naturale microevoluzione può essere macroevoluzione speciazione allopatrica

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

PROGETTO EST EDUCARE ALLA SCIENZA E ALLA TECNOLOGIA

PROGETTO EST EDUCARE ALLA SCIENZA E ALLA TECNOLOGIA PROGETTO EST EDUCARE ALLA SCIENZA E ALLA TECNOLOGIA DAL MONDO CHIUSO ALL UNIVERSO INFINITO Percorso dii Astronomiia La Provincia di Lodi Servizio Cultura e Istruzione, ha presentato alla Regione Lombardia

Dettagli

5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi

5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi 5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi Riferimenti normativi Codice di Misura Articolo 36 (a) (vi) e 41 del Reg. (CE) N 1698/2005 e punto 5.3.2.1.6. dell Allegato II del Reg. (CE) 1974/06

Dettagli

"IMPARIAMO A RICICLARE"

IMPARIAMO A RICICLARE COLLEGIO ARCIVESCOVILE Castelli PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE "IMPARIAMO A RICICLARE" (progetto di durata annuale) Anno scolastico 2008/2009 Classi terze e quarte - Scuola primaria FINALITA' Il Progetto

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO

SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO Giorni : GIOVEDI e VENERDI' Durata dell incontro : 9.30 12.30. 9.30-10.40 PARLIAMO DI GEOFISICA Il pianeta Terra e i fenomeni naturali: terremoti, vulcani, tsunami, magnetismo

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO.

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO. Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2012/2013 Progetto Di Casa nel Mondo - Competenze chiave per una cittadinanza sostenibile Gruppo lavoro Dott. Massetti Scuola Primaria Classi Terze TITOLO: I prodotti

Dettagli

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano (Fabio Musmeci, Angelo Correnti - ENEA) Il lago di Bracciano è un importante elemento del comprensorio della Tuscia Romana che non può non

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Diversità tra i viventi

Diversità tra i viventi Diversità tra i viventi PROPRIETÀ della VITA La CELLULA CLASSIFICAZIONE dei VIVENTI Presentazione sintetica Alunni OIRM Torino Tutti i viventi possiedono delle caratteristiche comuni Ciascun vivente nasce,

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Un pipistrello per amico Istituto di Istruzione Superiore "A. Cecchi. (Villa Caprile) Pesaro 15 Ottobre 2010 storia e risultati di un progetto nazionale di divulgazione e di ricerca Paolo AGNELLI Giacomo

Dettagli

Indagine conoscitiva sul sistema dei fontanili del Parco Agricolo Sud Milano

Indagine conoscitiva sul sistema dei fontanili del Parco Agricolo Sud Milano Altri studi condotti dal Parco integrati con il Sitpas U. Ceriani - Direttore del Parco Agricolo Sud Milano, Provincia di Milano M. Cont - Funzionario Agronomo del Parco Agricolo Sud Milano, Provincia

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi?

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi? Che cos'è il radon? Il Radon è un gas inodore e incolore presente in natura. Il suo isotopo (atomo di uno stesso elemento chimico con numero di protoni fisso e numero di neutroni variabile) 222Rn è radioattivo

Dettagli

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo Le forze inorganiche creano sempre solo l inorganico. Mediante una forza superiore che agisce nel corpo vivente, al cui servizio sono le forze

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

ma quanto è antico quest osso?

ma quanto è antico quest osso? ATTIVITÀ: ma quanto è antico quest osso? LIVELLO SCOLARE: primo biennio della scuola secondaria di secondo grado PREREQUISITI: lettura e costruzione di grafici, concetti di base di statistica modello atomico,

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di di Vicenza e Verona quamproject Caritas Diocesana Bellunese, Veronese, Vicentina IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

Sviluppo sostenibile

Sviluppo sostenibile IL CANOCCHIALE DI GALILEO Sviluppo sostenibile Progetto asse scientifico tecnologico con il coinvolgimento del Consiglio di Classe 2 GLI STUDENTI - a.s. 2012-13 due classi prime: AMBIENTE-ENERGIA - a.s.

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 MATERIA: Scienze Motorie classe : V A SIA dell'istituto Superiore D'istruzione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA MODULO PER I GRUPPI Nel presente modulo sono indicati i possibili percorsi per la Visita Guidata agli Scavi di Ostia Antica e la relativa Scheda di Prenotazione

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Carlo Zaghi Dirigente Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per le Valutazioni e le Autorizzazioni Ambientali

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Il giardino nella macchina

Il giardino nella macchina Idee per una rilettura Il giardino nella macchina La nuova scienza della vita artificiale Claus Emmeche Bollati Boringhieri, 1996 È possibile la vita artificiale? In che modo gli strumenti offerti dalla

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

REGOLAMENTI REGOLAMENTO (CE) N. 834/2007 DEL CONSIGLIO. del 28 giugno 2007

REGOLAMENTI REGOLAMENTO (CE) N. 834/2007 DEL CONSIGLIO. del 28 giugno 2007 20.7.2007 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 189/1 I (Atti adottati a norma dei trattati CE/Euratom la cui pubblicazione è obbligatoria) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (CE) N. 834/2007 DEL CONSIGLIO

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09 Unione Europea Regione Siciliana Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali Codice POR: 1999.IT.16.1.PO.011/1.11/11.2.9/0334 Ambito territoriale dei Monti di Trapani PIANO DI GESTIONE versione conforme

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

PER UN PUGNO DI SEMI

PER UN PUGNO DI SEMI GREEN CROSS ITALIA Tel. 06.36004300-06.45597291 SEGRETERIA PERMANENTE DEL CONCORSO Immagini per la Terra Sito web www.immaginiperlaterra.i 00192 Roma Via dei Gracchi, 187 e-mail concorso@immaginiperlaterra.it

Dettagli

Le interfacce aptiche per i beni culturali

Le interfacce aptiche per i beni culturali Le interfacce aptiche per i beni culturali Massimo Bergamasco 1, Carlo Alberto Avizzano 1, Fiammetta Ghedini 1, Marcello Carrozzino 1,2 1PERCRO Scuola Superiore Sant Anna, Pisa 2IMT Institude for Advanced

Dettagli

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Linea 1 Nella linea 1 sono state impiantate due prove di confronto parcellare nei due siti sperimentali di Antria e Marciano. Il materiale

Dettagli

CURRICOLI SCUOLA DELL INFANZIA LA CONOSCENZA DEL MONDO Ordine, misura, spazio, tempo, natura

CURRICOLI SCUOLA DELL INFANZIA LA CONOSCENZA DEL MONDO Ordine, misura, spazio, tempo, natura CURRICOLI SCUOLA DELL INFANZIA LA CONOSCENZA DEL MONDO Ordine, misura, spazio, tempo, natura TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino raggruppa e ordina secondo criteri diversi, confronta

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica Descrizione della pratica 1. Identificazione Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica ISIS A. GRAMSCI-J.M. KEYNES Nome della pratica/progetto Consumare meno per consumare tutti Persona referente

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

il Krill Letterio Guglielmo CNR - IFA

il Krill Letterio Guglielmo CNR - IFA il Krill Letterio Guglielmo II Krill (Euphausia superba) è il più abbondante crostaceo del mondo. Nonostante sia lungo 65 mm esso costituisce la principale fonte di alimento per una grande varietà di animali

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

allargarsi, andare da a Si dice anche: la pianura si estende; i confini si estendono... Scrivi tu una frase con il verbo estendersi...

allargarsi, andare da a Si dice anche: la pianura si estende; i confini si estendono... Scrivi tu una frase con il verbo estendersi... GLI APPENNINI Gli Appennini sono una catena montuosa che si estende da Nord a Sud per circa 1400 chilometri lungo la penisola italiana. Le montagne degli Appennini sono montagne meno alte di quelle delle

Dettagli

Problemi e metodi della ricerca! educativa sperimentale

Problemi e metodi della ricerca! educativa sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi che cosa! impareremo? 1-2 Problemi e metodi della ricerca! educativa sperimentale 1 quali apporti concorrono a definire la conoscenza educativa? 3-4 la pedagogia sperimentale!

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel.

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel. Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (R) Tel. 0831/845057- Fax:0831/846007 bric826002@istruzione.it bric826002@pec.istruzione.it

Dettagli

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale Comunicato stampa Venerdì 24 ottobre 2014 alle ore 17.30 presso Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna (via Castiglione, 8 Bologna) inaugura la mostra Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l

Dettagli

ISISS BUONARROTI CE. Dall Uva al Vino. Dall'uva al vino

ISISS BUONARROTI CE. Dall Uva al Vino. Dall'uva al vino Dall Uva al Vino In questa attività didattica abbiamo dimostrato come in un ambiente scolastico cittadino si può sviluppare nei giovani la cultura del territorio, della vite, dell uva e del vino. In questa

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di Ministero della Giustizia Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Vicenza e Verona

Dettagli

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali.

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali. Regolamento d uso del verde Adottato dal Consiglio Comunale nella seduta del 17.7.1995 con deliberazione n. 173 di Reg. Esecutiva dal 26.10.1995. Sanzioni approvate dalla Giunta Comunale nella seduta del

Dettagli

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano Le piante producono alimenti, legno, carburante, tessuti, carta, fiori e l ossigeno che respiriamo! La vita

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Le piante Le piante Piante senza fiori Piante con fiori La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Piante senza fiori Milioni di anni fa esistevano sulla Terra soltanto piante senza fiori

Dettagli

Programmazione educativo-didattica didattica anno scolastico 2014-2015 TECNOLOGIA CLASSE PRIMA PRIMARIA

Programmazione educativo-didattica didattica anno scolastico 2014-2015 TECNOLOGIA CLASSE PRIMA PRIMARIA Istituto Maddalena di Canossa Corso Garibaldi 60-27100 Pavia Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di 1 grado Programmazione educativo-didattica didattica anno scolastico 2014-2015 TECNOLOGIA

Dettagli

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA?

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA? Cos è la Produzione Integrata (PI). Con questo scritto desidero fare una cronistoria sulla produzione integrata, un sistema di lotta iniziato negli anni 80, dove un ticinese nella persona del Dott. Mario

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli