AGGIORNAMENTO OBBLIGATORIO INDIVIDUALE FUORI SEDE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AGGIORNAMENTO OBBLIGATORIO INDIVIDUALE FUORI SEDE"

Transcript

1 Formazione Data Redatto Approvato Controllato Direttore Formazione Vincenzo Mazza 04/ Politiche delle Ginevra Occhiolini Formazione Universitaria e a Valenza extra aziendale Susanna Pastorino Direttore Dino Ravaglia Direttore Professioni Sanitarie Simonetta Chiappi Formazione Universitaria e a Valenza extra aziendale Susanna Pastorino Politiche delle Francesco Secoli Direttore Innovazione e Sistema Qualità Territoriale Alessandro Scarafuggi Formazione Alessandro Mancini Valenza documentale Aziendale x Presidio/ Distretto Interdipartim. Unità Operativa Interaziendale Livello di diffusione Intranet X Lista di presa visione/distribuzione Riunioni Storia del documento Data N. rev. Tipo di revisione Prima emissione Modifica paragrafo 3 AUTORIZZAZIONE DELLA STESSA. GLI ORIGINALI SONO CONSERVATI E DISTRIBUITI A CURA DELLA INNOVAZIONE E SISTEMA QUALITA SPECIALISTICA E TERRITORIALE. Pagina 1 di 7

2 Formazione 1. Oggetto Destinatari Modalità operative Documenti di riferimento Parole chiave Lista di distribuzione Oggetto La presente IO descrive tutte quelle attività di formazione non organizzate direttamente dall Azienda ma che risultano strettamente connesse all attività professionale svolta e dalle quali deriva una ricaduta diretta sulla struttura organizzativa di appartenenza. Rientrano in tale tipologia di aggiornamento corsi, tirocini, stage, seminari, congressi e convegni organizzati in ambito regionale, extra regionale, nazionale ed internazionale. 2. Destinatari La IO coinvolge tutto il personale aziendale e quello della (di seguito abbreviata in APR) per ciò che riguarda le pratiche amministrative. Il documento prevede due parti: a) la specifica per tutto il personale dipendente, b) la specifica per i Direttori di e di Rete. 3. Modalità operative Processo Attività Responsabili Note Premessa Il Direttore Generale, di norma entro la fine dell anno precedente a quello di riferimento, adotta, con delibera, il Programma annuale attività formative (PAAF). DG Prima dell attività Il Direttore della Politiche delle prende atto, con propria determina, del budget assegnato ai vari dipartimenti aziendali per le attività formative obbligatorie e facoltative fuori sede e ne dà comunicazione ai Direttori degli stessi. I Direttori di hanno la responsabilità del monitoraggio del budget a loro assegnato per le attività formative fuori sede Alla luce di quanto sopra premesso, il Direttore di UO individua, in relazione ai fabbisogni formativi, il dipendente da formare attraverso l aggiornamento obbligatorio individuale, predispone il modulo di richiesta ed acquisisce Dir APR All.a) di IO FOC 001 ( PAAF). A decorrere dall anno 2014, in via sperimentale, il budget annuale per le attività formative fuori sede è gestito direttamente e tenuto sotto controllo dai Direttori di. Il dipendente è considerato in orario di servizio a tutti gli effetti, con corresponsione della normale retribuzione. Direttore All.a) Richiesta /UOSD Aggiornamento Obbligatorio Individuale Alla richiesta deve AUTORIZZAZIONE DELLA STESSA. GLI ORIGINALI SONO CONSERVATI E DISTRIBUITI A CURA DELLA INNOVAZIONE E SISTEMA QUALITA SPECIALISTICA E TERRITORIALE. Pagina 2 di 7

3 Formazione l assenso del dipendente. La richiesta viene trasmessa, quanto prima e comunque almeno 7 giorni prima dell evento al Direttore di che, valutate le necessità formative del personale afferente al dipartimento da lui diretto e tenuto conto del budget a disposizione, autorizza o meno la richiesta. Il Direttore di informa, tramite mail, della decisione adottata il Direttore di /UOSD e, in caso di autorizzazione, invia la richiesta di aggiornamento firmata ed autorizzata alla Formazione entro 2 giorni dal ricevimento della richiesta. Il Direttore di /UOSD, a sua volta, provvede ad informare il dipendente stesso tramite mail personale o di area organizzativa Direttore Direttore /UOSD essere allegato il programma.. Dopo l attività Il personale provvede ad inserire la richiesta nell apposito software ed a inviare al dipendente, e pc al Direttore di /UOSD e al Direttore di, comunicazione di autorizzazione. Entro 7 giorni dal termine dell attività il dipendente deve far pervenire al Direttore di, anche tramite il proprio Direttore di /UOSD, i seguenti documenti: 1. copia attestato di partecipazione o di merito; 2. originale della ricevuta della tassa d iscrizione; 3. originale delle fatture/ricevute relative alle spese sostenute; 4. e relazione dettagliata sulle caratteristiche, sui contenuti e sui risultati dell attività formativa frequentata. Il Direttore di invia alla Formazione la documentazione Il personale con sede presso Formazione provvede: all inserimento dei dati nell apposito software, all inserimento degli attestati nell area condivisa \\storagelug\ag_amministrazione\attes TATI-PRESENZE\Anno_2014 al fine del dell APR con sede presso Formazione Dipendente Direttore dell APR Per il personale afferente al Professioni Sanitarie la comunicazione di autorizzazione viene predisposta ed inviata dalla Programmazione e Organizzazione delle Professioni Sanitarie. In caso di mancata presentazione della documentazione di cui sopra, vengono meno i benefici previsti quindi, il permesso retribuito sarà trasformato in congedo ordinario. Il Direttore di può far inviare la documentazione anche al diretto interessato Il rimborso del viaggio è previsto solo per l utilizzo di mezzi pubblici salvo che non risulti estremamente gravoso il raggiungimento AUTORIZZAZIONE DELLA STESSA. GLI ORIGINALI SONO CONSERVATI E DISTRIBUITI A CURA DELLA INNOVAZIONE E SISTEMA QUALITA SPECIALISTICA E TERRITORIALE. Pagina 3 di 7

4 Formazione riconoscimento dell orario da parte della APR; a calcolare la somma da rimborsare in base alle fatture/ricevute presentate; a inserire l importo da rimborsare sul portale paghe-giuridico/attività mensili/voci variabili stipendiali/parcheggio variabili stipendiali/gestione multipla per voce/parcheggio da gestire EMFORI. La Sezione ESTAV Stipendi provvederà ad inserire in busta paga il rimborso spese il mese successivo a quello di trasmissione degli importi. L APR provvederà ad inserire l orario del corso nel cartellino di presenza/assenza entro i primi 15 giorni del mese successivo a quello in cui l iniziativa si è svolta. della sede dell iniziativa con mezzi pubblici. In tale caso, la richiesta di autorizzazione dovrà pervenire entro il 1 del mese precedente l iniziativa presso Formazione, per la previa approvazione del Comitato Tecnico Scientifico. Il rimborso per il pranzo è concesso solo se la durata del corso supera le 8 ore e fino ad un massimo di euro 22,26. - Quando l iniziativa formativa sia di durata superiore a 12 ore, ovvero sia articolata su più giorni, possono essere rimborsati due pasti al giorno con un massimo complessivo di euro 44,27. - Nel caso sia necessario il pernottamento potrà essere riconosciuto il rimborso per la fruizione di strutture alberghiere fino a 4 stelle. L orario riconosciuto ed inserito sulla scheda di rilevazione presenze corrisponderà all effettivo orario del programma del corso (sono pertanto escluse le pause pranzo). Il dipendente non dovrà eseguire timbrature, né inserirle successivamente manualmente, in AUTORIZZAZIONE DELLA STESSA. GLI ORIGINALI SONO CONSERVATI E DISTRIBUITI A CURA DELLA INNOVAZIONE E SISTEMA QUALITA SPECIALISTICA E TERRITORIALE. Pagina 4 di 7

5 Formazione Il personale provvederà, con cadenza bisettimanale, all aggiornamento su apposito file excel, di: 1. Elenco nominativo dipendenti autorizzati per, contratto e profilo; 2. Budget per singolo utilizzato per fonte: aziendale e libera professione. dell APR con sede presso Formazione corrispondenza della partecipazione all iniziativa. Per il personale afferente al Professionale Sanitarie, sarà cura del personale della Programmazione e Organizzazione Professioni Sanitarie, inserire i nominativi, gli eventi autorizzati dal Direttore del DPS in apposito file excel nell apposita cartella condivisa in storagelug denominata DPSAGG_FUORI_SEDE Programmazione e Organizzazione Professioni Sanitarie La APR mensilmente comunicherà tramite mail l aggiornamento dell utilizzo delle risorse a disposizione dei vari dipartimenti. Per il personale afferente al Professioni Sanitarie l aggiornamento sarà effettuato inserendo i dati direttamente della cartella condivisa in storagelug denominata DPSAGG_FUORI_SEDE dell APR con sede presso Formazione I Direttori di hanno la responsabilità del monitoraggio del budget a loro assegnato per le attività formative fuori sede. Modalità di richiesta e autorizzazione per i Direttori di e di Rete Trimestralmente, il Direttore APR predispone determina di presa d atto delle attività di aggiornamento obbligatorio fuori sede ed informa il CTS Le richieste dei Direttori di e di rete, compilate in ogni loro parte e firmate dal proprio Direttore e dal dipendente stesso, devono essere inviate al Formazione entro il 1 del mese precedente l iniziativa per l autorizzazione dell iniziativa da parte del Comitato Tecnico Scientifico. Tutte le attività formative fuori sede devono essere autorizzate prima dell attuazione. Il Comitato Tecnico Scientifico trasmette l esito della valutazione alla Formazione che provvede a dare comunicazione al dipendente Direttore APR Il CTS provvede agli eventuali interventi correttivi/migliorativi nei confronti dei Direttori di 4. Documenti di riferimento PG FOC 001 Attività di formazione continua. 5. Parole chiave Formazione, rimborso, ECM. 6. Lista di distribuzione Tutte le UO presenti in Azienda AUTORIZZAZIONE DELLA STESSA. GLI ORIGINALI SONO CONSERVATI E DISTRIBUITI A CURA DELLA INNOVAZIONE E SISTEMA QUALITA SPECIALISTICA E TERRITORIALE. Pagina 5 di 7

6 Formazione Allegato a) Richiesta Aggiornamento Obbligatorio Individuale RICHIESTA OBBLIGATORIO INDIVIDUALE Si fa presente la necessità che venga autorizzato l invio in missione per aggiornamento del dipendente n. matricola profilo ruolo in servizio con contratto a tempo indeterminato [ ] part time [ ], presso indirizzo di lavoro telefono interno n. . RELAZIONE TECNICA DEL DIRIGENTE DELL U.O. a motivazione della richiesta Descrivere gli obiettivi formativi dell esperienza Descrivere le competenze e le abilità da acquisire o migliorare con l esperienza formativa Esplicitare i risultati attesi e gli indicatori di ricaduta per la struttura in cui opera il dipendente MODALITA E TERMINI DELL ATTIVITA PROPOSTA L iniziativa di aggiornamento si svolgerà nei modi seguenti: Partecipazione al (specificare se: corso, stage, tirocinio, ecc.) AUTORIZZAZIONE DELLA STESSA. GLI ORIGINALI SONO CONSERVATI E DISTRIBUITI A CURA DELLA INNOVAZIONE E SISTEMA QUALITA SPECIALISTICA E TERRITORIALE. Pagina 6 di 7

7 Formazione Ente organizzatore del corso o centro di riferimento del tirocinio Oggetto del corso (come da programma) o dello stage (come da lettera di autorizzazione): Tipologia accreditamento Nazionale Regionale N. crediti ECM assegnati all iniziativa Località Periodo: dal al Spese preventivate: per iscrizione per viaggio per soggiorno per complessive (con mezzi pubblici)* * richiesta di autorizzazione preventiva da parte del Comitato Tecnico Scientifico a utilizzo mezzo proprio perché risulta impossibile o estremamente gravoso il raggiungimento della sede dell iniziativa con mezzi pubblici Data Firma del Direttore 1 (timbro e firma leggibile) Firma per assenso del dipendente da inviare in missione Il Direttore del Il Comitato Tecnico Scientifico (da utilizzarsi per i Direttori di e di Rete o per autorizzazione mezzo proprio) N.B.: Il dipendente, entro 7 giorni dalla conclusione dell attività formativa, dovrà far pervenire al rispettivo Direttore di (che provvederà all inoltro alla Formazione ): Copia dell attestato di partecipazione e/o frequenza dell iniziativa; Originale della ricevuta della quota d iscrizione, se prevista; Originali delle fatture e/o ricevute relative alle spese sostenute (viaggio e soggiorno), da liquidare nei limiti di spesa previsti; Dettagliata relazione sulle caratteristiche, sui contenuti e sui risultati dell attività frequentata (da inviare in copia anche al Direttore di UO) Il sottoscritto dichiara sin d ora di essere consapevole che la mancata produzione o l incompletezza della documentazione di cui sopra sarà motivo di esclusione dal beneficio e dall eventuale concorso delle spese. 1 Le richieste di Direttori di U.O.S. devono essere firmate dal Direttore di U.O.C. di appartenenza - Le richieste di Direttori di U.O.C. devono essere firmate dal Direttore di di appartenenza Le richieste dei Direttori di debbono essere firmate dal rispettivo Direttore di Rete, o, per i Dipartimenti non compresi in una Rete e per i Direttori di Rete, dal Direttore Amministrativo o Sanitario, secondo la rispettiva competenza AUTORIZZAZIONE DELLA STESSA. GLI ORIGINALI SONO CONSERVATI E DISTRIBUITI A CURA DELLA INNOVAZIONE E SISTEMA QUALITA SPECIALISTICA E TERRITORIALE. Pagina 7 di 7

REGOLAMENTO DEI RIMBORSI DELLE SPESE DI VIAGGIO E SOGGIORNO SOSTENUTE, IN RELAZIONE ALLA CARICA, DAI MEMBRI DI

REGOLAMENTO DEI RIMBORSI DELLE SPESE DI VIAGGIO E SOGGIORNO SOSTENUTE, IN RELAZIONE ALLA CARICA, DAI MEMBRI DI Pag. 1 di 5 REGOLAMENTO DEI RIMBORSI DELLE SPESE DI VIAGGIO E SOGGIORNO SOSTENUTE, IN RELAZIONE ALLA CARICA, DAI MEMBRI DI Sommario 1. PREMESSE...2 2. DEFINIZIONE DEI TERMINI UTILIZZATI NEL REGOLAMENTO...2

Dettagli

Monza Brianza Lecco REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO E RIMBORSI SPESE

Monza Brianza Lecco REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO E RIMBORSI SPESE Monza Brianza Lecco REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO E RIMBORSI SPESE In relazione al Regolamento trattamenti normativi e di indennità economiche per i Dirigenti eletti nelle Segreterie a tutti i livelli della

Dettagli

NORME CHE DISCIPLINANO LE MISSIONI

NORME CHE DISCIPLINANO LE MISSIONI NORME CHE DISCIPLINANO LE MISSIONI Con la presente si comunicano le principali regole di carattere generale che disciplinano le missioni. Tale nota ha semplice finalità divulgativa e/o conoscitiva non

Dettagli

PDDEU n. 02. N. Rev. Data Motivo della revisione Redatto Verificato Approvato. Resp. U.O. Pronto Soccorso di Campostaggia. Responsabile PS Nottola

PDDEU n. 02. N. Rev. Data Motivo della revisione Redatto Verificato Approvato. Resp. U.O. Pronto Soccorso di Campostaggia. Responsabile PS Nottola Pagina 1 di 10 PDDEU n. 02 INSERIMENTO DI PERSONALE MEDICO DI N. Rev. Data Motivo della revisione Redatto Verificato Approvato 0 01/02/11 Aggiornamento della precedente procedura Resp. U.O. Pronto Soccorso

Dettagli

GUIDA UTILE ALLA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DI UN PROGETTO FORMATIVO

GUIDA UTILE ALLA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DI UN PROGETTO FORMATIVO GUIDA UTILE ALLA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DI UN PROGETTO FORMATIVO Per richiedere l attivazione di un progetto formativo è necessario inoltrare, all Ufficio Formazione, la Richiesta

Dettagli

Istituto Tecnico Aeronautico di Stato. Francesco De Pinedo 1. Roma - Via F. Morandini, 30 - Tel PG01 Audit Interni

Istituto Tecnico Aeronautico di Stato. Francesco De Pinedo 1. Roma - Via F. Morandini, 30 - Tel PG01 Audit Interni PG01 Audit Interni Redazione Verifica Approvazione RSQ Firma Data DSGA Firma Data DIRS Firma Data Stato delle Revisioni Num. Data Descrizione 00 24/03/2005 Emissione 01 06/03/2006 Inserito modulo Lista

Dettagli

Possono presentare domanda solo i dipendenti che risultino in corso ed in regola con i pagamenti.

Possono presentare domanda solo i dipendenti che risultino in corso ed in regola con i pagamenti. BANDO DI CONCORSO PER IL RIMBORSO PARZIALE DELLE TASSE DI IMMATRICOLAZIONE E ISCRIZIONE AI CORSI DI LAUREA ATTIVATI DA SAPIENZA - UNIVERSITA DI ROMA, RISERVATO A N. 20 UNITA DI PERSONALE UNIVERSITARIO

Dettagli

PA Modalità operative in caso di sciopero

PA Modalità operative in caso di sciopero Rev. n. 1 Procedura Aziendale Modalità operative in caso di sciopero 14/09/2012 Pag. 1 di 4 CENTRO DIREZIONALE PA Modalità operative in caso di sciopero N. Revisione Data Motivo della revisione Redatto

Dettagli

Approvato con Delibera CdA n. 4 del 27 luglio 2016 a seguito di Delibera n. 3 del 29 giugno 2016 dell Assemblea dei Soci

Approvato con Delibera CdA n. 4 del 27 luglio 2016 a seguito di Delibera n. 3 del 29 giugno 2016 dell Assemblea dei Soci Regolamento per la gestione delle trasferte e dei rimborsi delle spese di viaggio, vitto e alloggio per gli amministratori, i dipendenti e i collaboratori Approvato con Delibera CdA n. 4 del 27 luglio

Dettagli

TESSERAMENTO AZIENDE INAIL Codice di convenzione INAIL: 00073

TESSERAMENTO AZIENDE INAIL Codice di convenzione INAIL: 00073 TESSERAMENTO AZIENDE INAIL Codice di convenzione INAIL: 00073 Autorizzazione degli operatori Acquisizione della delega Inserimento e gestione della delega Calendario delle scadenze pag. 1 FENAPI è firmataria

Dettagli

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/8

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/8 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/8 PROGETTI TERRITORIALI VENETO ADOZIONI (P.T.V.A) 1. Presentazione delle progettualità Soggetto incaricato della presentazione Ciascuna Azienda

Dettagli

TELESPRESSO indirizzato a :

TELESPRESSO indirizzato a : Telespresso 267/9853 del 19.10.2000 Oggetto: Capp.2620 e 2749 Modalità e termini di presentazione delle richieste di contributi Riferimenti: Tel.ssi 114/115/c 8668 e 8669 del 27 dic. 1995 TELESPRESSO indirizzato

Dettagli

FONDIMPRESA a regime. L evento è stato realizzato grazie al contributo del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale

FONDIMPRESA a regime. L evento è stato realizzato grazie al contributo del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale FONDIMPRESA a regime L evento è stato realizzato grazie al contributo del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale Fondimpresa a Regime 70% dell accantonato 26% dell accantonato CONTO FORMAZIONE

Dettagli

Procedura di accreditamento e. aggiornamento dei cataloghi formativi a. Fondoprofessioni

Procedura di accreditamento e. aggiornamento dei cataloghi formativi a. Fondoprofessioni Procedura di accreditamento e aggiornamento dei cataloghi formativi a Fondoprofessioni 1 Premessa Fondoprofessioni intende favorire un tipo di formazione specializzata, flessibile e di qualità, incoraggiando

Dettagli

Aggiornamento professionale ingegneri, ecco le nuove regole

Aggiornamento professionale ingegneri, ecco le nuove regole Aggiornamento professionale ingegneri, ecco le nuove regole Aggiornamento professionale ingegneri, dal CNI le nuove linee di indirizzo con indicazioni su CFP, esoneri, tempistiche e schemi dei modelli

Dettagli

ACCOGLIENZA, INFORMAZIONE ED INSERIMENTO DI NEO-ASSUNTI NELL AUSL DI VITERBO

ACCOGLIENZA, INFORMAZIONE ED INSERIMENTO DI NEO-ASSUNTI NELL AUSL DI VITERBO GRUPPO DI LAVORO AZIENDALE PER LA VALUTAZIONE E LA GESTIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO-CORRELATO revisione data 0 15.11.2011 1 20.12.2012 IL REFERENTE DEL GRUPPO Ing. Alessandro Selbmann IL COMMISSARIO

Dettagli

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI DI ISTRUZIONE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO SALVADOR ALLENDE Via Italia 13 20037 Paderno Dugnano (MI) REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI DI ISTRUZIONE Premessa per

Dettagli

PROCEDURA GESTIONE DOCUMENTI E REGISTRAZIONI

PROCEDURA GESTIONE DOCUMENTI E REGISTRAZIONI REDAZIONE, VERIFICA, APPROVAZIONE REDAZIONE VERIFICA APPROVAZIONE RGQ Nome prima stesura Nome prima stesura DIR Nome prima stesura STATO DELLE REVISIONI Nr. Data Redazione Aggiornamento Verifica Approvazione

Dettagli

FAC-SIMILE DI DOMANDA Al Direttore Amministrativo dell Università degli Studi di Siena Via Banchi di Sotto, SIENA

FAC-SIMILE DI DOMANDA Al Direttore Amministrativo dell Università degli Studi di Siena Via Banchi di Sotto, SIENA FAC-SIMILE DI DOMANDA Al Direttore Amministrativo dell Università degli Studi di Siena Via Banchi di Sotto, 55 53100 SIENA Il/La sottoscritt, nat_ a il, codice fiscale n., residente in Via n. c.a.p.,tel.

Dettagli

COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA

COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI E DI CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI PER LA PROMOZIONE DI ATTIVITA CULTURALI, DIDATTICO EDUCATIVE, ISTITUZIONALI,

Dettagli

n. 1 collaboratore professionale sanitario TECNICO SANITARIO DI LABORATORIO BIOMEDICO - cat. D da assegnare al Dipartimento di Patologia Clinica

n. 1 collaboratore professionale sanitario TECNICO SANITARIO DI LABORATORIO BIOMEDICO - cat. D da assegnare al Dipartimento di Patologia Clinica REGIONE VENETO AZIENDA "UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA" AVVISO DI MOBILITA ESTERNA N. 20 SCADENZA DELL AVVISO: 7 SETTEMBRE 2011 Come indicato nella Delibera del Direttore Generale n. 561 del

Dettagli

U.O.C. SETTORE AFFARI GENERALI E RISORSE UMANE

U.O.C. SETTORE AFFARI GENERALI E RISORSE UMANE ================================ Deliberazione del Direttore Generale n 1364 del 24.11.2015 A seguito di Proposta n 1145 in data 24.11.2015 U.O.C. SETTORE AFFARI GENERALI E RISORSE UMANE Il Direttore U.O.C.

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE 2 ALLEGATO A MODULO DI RICHIESTA WELFARE DELLO STUDENTE CONTRIBUTO PER L ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Ai sensi dell art. 1, della Legge 8 novembre 2013 n. 128 e del Decreto Interministeriale Miur-Mef prot.

Dettagli

Nessuna spesa può, comunque, eccedere il limite del fondo di anticipazione assegnato mensilmente.

Nessuna spesa può, comunque, eccedere il limite del fondo di anticipazione assegnato mensilmente. Articolo 1 Il presente Regolamento ha per fine di stabilire i compiti e le regole operative della Cassa Economale Aziendale in attuazione dei principi di cui al D.L.gs. 30.12.1992, n. 502 e alla L. R.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI ALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI ALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO Pagina 1 di 6 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI MATRICE DELLE REVISIONI REVISIONE DATA DESCRIZIONE / TIPO MODIFICA REDATTA DA VERIFICATA DA APPROVATA DA 00 15/06/2016 Prima emissione F. TOGNI B. MAIOLI

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DEI CONSIGLIERI DI AMMINISTRAZIONE DI ACQUEDOTTO PUGLIESE S.P.A.

REGOLAMENTO PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DEI CONSIGLIERI DI AMMINISTRAZIONE DI ACQUEDOTTO PUGLIESE S.P.A. REGOLAMENTO PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DEI CONSIGLIERI DI AMMINISTRAZIONE DI ACQUEDOTTO PUGLIESE S.P.A. 1 Art. 1 - Oggetto del regolamento 1.1 Il presente Regolamento, in adempimento della Delibera dell

Dettagli

Università degli Studi di Brescia Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi di Brescia Facoltà di Ingegneria REGOLAMENTO DI FACOLTA PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI STAGE ESTERNO E PROGETTO FORMATIVO INTERNO NELL AMBITO DEI PIANI DI STUDIO DEI CORSI DI LAUREA DI PRIMO LIVELLO (in ordinamento ex D.M. 270/04)

Dettagli

Linea guida per la gestione di attività esterne (seminari convegni, corsi e relative pubblicazioni) da parte del personale AIFA

Linea guida per la gestione di attività esterne (seminari convegni, corsi e relative pubblicazioni) da parte del personale AIFA Linea guida per la gestione di attività esterne (seminari convegni, corsi e relative pubblicazioni) da parte del personale AIFA 1. PREMESSA La partecipazione del personale dell Agenzia Italiana del Farmaco

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER IL RIMBORSO DI 1. ANNO ACCADEMICO

BANDO DI CONCORSO PER IL RIMBORSO DI 1. ANNO ACCADEMICO BANDO DI CONCORSO PER IL RIMBORSO DI 1.000,00 EURO PER L'ISCRIZIONE A MASTER DI PRIMO E SECONDO LIVELLO ATTIVATI DA SAPIENZA - UNIVERSITA DI ROMA, RISERVATO A N. 30 UNITA DI PERSONALE UNIVERSITARIO DIPENDENTE

Dettagli

Corso di Laurea in Biologia della Nutrizione PROCEDURE PER LA CONVALIDA DEI CREDITI LIBERI

Corso di Laurea in Biologia della Nutrizione PROCEDURE PER LA CONVALIDA DEI CREDITI LIBERI Corso di Laurea in Biologia della Nutrizione PROCEDURE PER LA CONVALIDA DEI CREDITI LIBERI PREMESSA: REGOLE GENERALI - In accordo con la delibera del Senato Accademico n. 362 del 20.05.2008 e con le Linee

Dettagli

Qualifica U.O.- Presidio di appartenenza Tempo Indeterminato Ο Tempo determinato Ο. Titolo evento formativo: Organizzato da :

Qualifica U.O.- Presidio di appartenenza Tempo Indeterminato Ο Tempo determinato Ο. Titolo evento formativo: Organizzato da : Mod. 2 Richiesta di partecipazione corsi di aggiornamento facoltativo Spett.le U.O.C. Gestione Attività Amministrative dei PP.OO. A DA COMPILARE A CURA DEL DIPENDENTE Nome Cognome N Matric. Numero telefono/

Dettagli

Incontro informativo. Disabili e azienda: la programmazione degli inserimenti e le convenzioni con le cooperative sociali come strumenti di gestione

Incontro informativo. Disabili e azienda: la programmazione degli inserimenti e le convenzioni con le cooperative sociali come strumenti di gestione Incontro informativo I SEMINARI DEL LAVORO Disabili e azienda: la programmazione degli inserimenti e le convenzioni con le cooperative sociali come strumenti di gestione Milano, 27 gennaio 2011 1 Incontro

Dettagli

ADEMPIMENTI DEI SOGGETTI PROPONENTI PER LA REALIZZAZIONE DELL ATTIVITA RICONOSCIUTA

ADEMPIMENTI DEI SOGGETTI PROPONENTI PER LA REALIZZAZIONE DELL ATTIVITA RICONOSCIUTA ADEMPIMENTI DEI SOGGETTI PROPONENTI PER LA REALIZZAZIONE DELL ATTIVITA RICONOSCIUTA 2012-2014 ITER E PROCEDURE PER I CORSI APPROVATI Con l atto di approvazione si intende riconosciuto il/i corso/i presentati

Dettagli

MINISTERO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA

MINISTERO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA MINISTERO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA (1) INCARICO A COMPIERE LA MISSIONE Al/la sig./ra(2) Nato/a a luogo di abituale dimora

Dettagli

(riferimento convenzione Rep. n... stipulata in data...)

(riferimento convenzione Rep. n... stipulata in data...) PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO - da consegnare all Ufficio Orientamento al Lavoro almeno 7 giorni prima dell inizio dello stage; si accetta il progetto formativo soltanto in presenza di Convenzione

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA INFORMAZIONI GENERALI SUL NUOVO REGOLAMENTO RICHIESTA DI RICONOSCIMENTO CREDITI ATTRAVERSO S.I.N.F. Commissione Formazione Professionale del Collegio Geometri e Geometri

Dettagli

GESTIONE RISORSE UMANE

GESTIONE RISORSE UMANE 1 di 5 1. SCOPO Scopo della presente procedura è definire la gestione delle risorse umane del Comune, in termini di competenze, addestramento e qualificazione necessari per raggiungere i seguenti obiettivi:

Dettagli

Documentazione da presentare per l ammissione ai progetti SERVIZIO CIVILE NAZIONALE PROMEMORIA

Documentazione da presentare per l ammissione ai progetti SERVIZIO CIVILE NAZIONALE PROMEMORIA Documentazione da presentare per l ammissione ai progetti SERVIZIO CIVILE NAZIONALE PROMEMORIA DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA (vedi art. 4 Bando Regione Sicilia del 30 maggio 2016 e relative note esplicative)

Dettagli

MANUALE per la QUALITA dell Istituto

MANUALE per la QUALITA dell Istituto MANUALE per la QUALITA dell Istituto secondo la NORMA UNI EN ISO 9004:2009 COPIA OPERATIVA (CONTROLLATA) N n. b. copia controllata è una copia che viene aggiornata con continuità anche dopo la distribuzione

Dettagli

DOMANDA DI ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE CENTRI PER L INNOVAZIONE

DOMANDA DI ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE CENTRI PER L INNOVAZIONE DOMANDA DI ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE CENTRI PER L INNOVAZIONE Regione Emilia-Romagna Segreteria del Comitato di Accreditamento c/o KIWA CERMET ITALIA SPA Via Cadriano 23 40057 Cadriano di Granarolo

Dettagli

Incontro informativo

Incontro informativo Incontro informativo I SEMINARI DEL LAVORO Le novità in tema di collocamento obbligatorio e i servizi di supporto all inserimento Milano, 24 gennaio 2012 1 Incontro informativo I SEMINARI DEL LAVORO Le

Dettagli

Pr.Osp.2/2010. Ricerca del linfonodo sentinella RICERCA DEL LINFONODO SENTINELLA

Pr.Osp.2/2010. Ricerca del linfonodo sentinella RICERCA DEL LINFONODO SENTINELLA Pag. 1 di 2 RICERCA DEL LINFONODO SENTINELLA Rev. n. Data Causale modifica Redatto da: Approvato da: Validato da: Direttore Dip. DSP DSA 01/02/2010 0 10/02/2010 Prima Redazione Chirurgico Il 25/01/2010

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA PER MANUTENZIONI E VERIFICHE PERIODICHE DELLE APPARECCHIATURE BIOMEDICALI

ISTRUZIONE OPERATIVA PER MANUTENZIONI E VERIFICHE PERIODICHE DELLE APPARECCHIATURE BIOMEDICALI Rev. 0 del 15/02/2011 Pagina 1 di 12 Istruzione Operativa ISTRUZIONE OPERATIVA PER MANUTENZIONI E VERIFICHE PERIODICHE DELLE APPARECCHIATURE BIOMEDICALI Adottata dall Azienda USL 3 di Pistoia a far data

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia. 1) ADE Individuali: frequenza volontaria in reparti clinici

Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia. 1) ADE Individuali: frequenza volontaria in reparti clinici Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia Linee guida per ADE I crediti di attività didattica elettiva (ADE) previsti dal Piano di Studio sono 8 e possono essere acquisiti in qualsiasi momento

Dettagli

Regolamento di gestione delle missioni e delle trasferte istituzionali. Approvato dall Assemblea nella seduta dell 11 febbraio 2014 n.

Regolamento di gestione delle missioni e delle trasferte istituzionali. Approvato dall Assemblea nella seduta dell 11 febbraio 2014 n. Regolamento di gestione delle missioni e delle trasferte istituzionali Approvato dall Assemblea nella seduta dell 11 febbraio 2014 n. _/2014 Indice 1. Oggetto e ambito di applicazione pag. 3 2. Definizioni

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N DEL 10/11/2015

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N DEL 10/11/2015 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 1257 DEL 10/11/2015 OGGETTO: Approvazione corso di aggiornamento dal titolo: Triage Pediatrico

Dettagli

RICHIESTA FINANZIAMENTO CORSO DI FORMAZIONE/AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE ONLINE ISTRUZIONI PER L USO

RICHIESTA FINANZIAMENTO CORSO DI FORMAZIONE/AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE ONLINE ISTRUZIONI PER L USO RICHIESTA FINANZIAMENTO CORSO DI FORMAZIONE/AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE ONLINE ISTRUZIONI PER L USO Sommario SOMMARIO Requisiti per poter richiedere il finanziamento... 1 Accedere al servizio per l invio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Via Ravasi 2-21100 Varese

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Via Ravasi 2-21100 Varese REGOLAMENTO PER CONTRIBUTI STRAORDINARI PER CONGRESSI E CONVEGNI Emanato con D.R. n. 5600 del 16.10.2003. Entrato in vigore il 7.11.2003 1 REGOLAMENTO Per contributi straordinari per congressi e convegni

Dettagli

AZIENDA U.L.SS. n. 4 "Alto Vicentino" Via Rasa, Thiene (VI)

AZIENDA U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino Via Rasa, Thiene (VI) AZIENDA U.L.SS. n. 4 "Alto Vicentino" Via Rasa, 9 36016 Thiene (VI) N. 550/2011 di reg. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Con l'assistenza dei signori: In data: 21/06/2011 Direttore Amministrativo Direttore

Dettagli

IL SISTEMA DI EDUCAZIONE CONTINUA IN MEDICINA

IL SISTEMA DI EDUCAZIONE CONTINUA IN MEDICINA IL SISTEMA DI EDUCAZIONE CONTINUA IN MEDICINA Immagine piedoni Trento, 13 dicembre 2006 www.ecmtrento.it Gli attori del sistema provinciale ECM Deliberazione della Giunta provinciale n. 579/2002 e s.m

Dettagli

Circolare ABI - Serie Lavoro n dicembre 2015

Circolare ABI - Serie Lavoro n dicembre 2015 Circolare ABI - Serie Lavoro n. 87-1 dicembre 2015 CONTRATTI COLLETTIVI NAZIONALI DI LAVORO (AS/1171) Fondo nazionale per il sostegno dell Occupazione (F.O.C.) Verbale di accordo 25 novembre 2015 Si trasmette

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE VENETO AZIENDA SANITARIA U.L.S.S. N.22 BUSSOLENGO DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 17 DEL

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE VENETO AZIENDA SANITARIA U.L.S.S. N.22 BUSSOLENGO DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 17 DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE VENETO AZIENDA SANITARIA U.L.S.S. N.22 BUSSOLENGO DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 17 DEL 30.01.2009 OGGETTO ATTRIBUZIONE BORSE DI STUDIO ANNO 2009 PROVVEDIMENTI.-

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 101 DEL 28/01/2015

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 101 DEL 28/01/2015 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 101 DEL 28/01/2015 OGGETTO: approvazione Piano Formativo Aziendale 2015. IL COMMISSARIO

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE MISSIONI ISTITUZIONALI E DEI RIMBORSI SPESE DEGLI AMMINISTRATORI

REGOLAMENTO DELLE MISSIONI ISTITUZIONALI E DEI RIMBORSI SPESE DEGLI AMMINISTRATORI COMUNE DI BORGOFRANCO D IVREA PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO DELLE MISSIONI ISTITUZIONALI E DEI RIMBORSI SPESE DEGLI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 29 del 19.06.2013 1 Sommario Art.

Dettagli

MODULO DI DOMANDA. 1.2 Sede legale Indirizzo CAP Località Comune Provincia Telefono Fax Sito internet

MODULO DI DOMANDA. 1.2 Sede legale Indirizzo CAP Località Comune Provincia Telefono Fax  Sito internet MODULO DI DOMANDA Spett.le FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI REGGIO EMILIA PIETRO MANODORI via Giosuè Carducci 1/A 42121 REGGIO EMILIA 1. INFORMAZIONI SUL SOGGETTO RICHIEDENTE (organizzazione capofila della

Dettagli

Allegato 1 BANDO CORE ORGANIC PLUS 2013 SCHEDA DI COORDINAMENTO (MODELLO A) CRA UNIVERSITÀ CNR PRIVATI ALTRO

Allegato 1 BANDO CORE ORGANIC PLUS 2013 SCHEDA DI COORDINAMENTO (MODELLO A) CRA UNIVERSITÀ CNR PRIVATI ALTRO 1. Istituzione SCHEDA DI COORDINAMENTO (MODELLO A) Ente di CRA UNIVERSITÀ CNR PRIVATI ALTRO appartenenza 1 (specificare) Indirizzo postale 2. Titolo del progetto 2 Tipo e titolo di attività internazionale

Dettagli

MANUALE DI RENDICONTAZIONE

MANUALE DI RENDICONTAZIONE AZIONE PROVINCEGIOVANI Avviso Pubblico 2010 MANUALE DI RENDICONTAZIONE LA RENDICONTAZIONE E il processo di consuntivazione delle spese effettivamente e definitivamente sostenute per l attuazione delle

Dettagli

ACCREDITAMENTO ENTI E AGENZIE DI FORMAZIONE

ACCREDITAMENTO ENTI E AGENZIE DI FORMAZIONE ACCREDITAMENTO ENTI E AGENZIE DI FORMAZIONE (D.M. N 177 del 10/7/2000) L allegato documento, che riguarda le dichiarazioni richieste dall art.2, comma 3, del D.M. 177/2000, è composto da due parti: scheda

Dettagli

REGIONE CAMPANIA Servizio Civile SEZIONE A

REGIONE CAMPANIA Servizio Civile SEZIONE A ALLEGATO B A cura dell ufficio (non compilare) Protocollo: 201 / Del FORMULARIO DI PRESENTAZIONE DEI PROGETTI SEZIONE A INFORMAZIONI GENERALI Soggetto proponente Codice di accreditamento denominazione

Dettagli

VADEMECUM PIATTAFORMA COSTRUTTORI

VADEMECUM PIATTAFORMA COSTRUTTORI VADEMECUM PIATTAFORMA COSTRUTTORI PRIMA FASE ISCRIZIONE ALLA PIATTAFORMA Le aziende interessate ad accedere alla piattaforma costruttori dovranno compilare il modulo di iscrizione collegandosi al sito

Dettagli

BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE

BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE ANNO 2007 Art. 1 Obiettivi e oggetto del bando All interno delle azioni comuni dei cinque CSV della Campania, al fine di favorire il protagonismo delle esperienze

Dettagli

Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà

Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà AVVISO PUBBLICO Progetto Sei dei Nostri: nuovo valore al sistema sociale Manifestazione d interesse per l individuazione di Compagnie teatrali

Dettagli

Risorse Umane e Formazione

Risorse Umane e Formazione Obiettivi Il corso intende offrire una panoramica generale sulle strategie e le attività proprie della Funzione del personale trasmettendo ai partecipanti competenze e sensibilità nella gestione dei processi

Dettagli

R E G O L A M E N T O P E R I L T R A T T A M E N T O E C O N O M I C O D E L L E S P E S E D I V I A G G I O S O S T E N U T E

R E G O L A M E N T O P E R I L T R A T T A M E N T O E C O N O M I C O D E L L E S P E S E D I V I A G G I O S O S T E N U T E COMUNE DI LONGARONE PROVINCIA DI BELLUNO Via Roma n. 60-32013 Longarone (BL) Tel. 0437.575811 - fax 0437.771445 C.F. 01155460254 e-mail : comune@longarone.net pec: comune.longarone.bl@pecveneto.it R E

Dettagli

Corso SGS per Auditor / RGA di Sistemi di Gestione della Qualità UNI EN ISO 9001:2015

Corso SGS per Auditor / RGA di Sistemi di Gestione della Qualità UNI EN ISO 9001:2015 Corso SGS per Auditor / RGA di Sistemi di Gestione della Qualità UNI EN ISO 9001:2015 Corso riconosciuto CEPAS Pagina 1 di 8 Presentazione Il corso, specialistico, ha l obiettivo di formare i partecipanti

Dettagli

REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n Firenze DETERMINA DEL DIRIGENTE

REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n Firenze DETERMINA DEL DIRIGENTE REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n. 1 50122 Firenze DETERMINA DEL DIRIGENTE Numero del provvedimento Data del provvedimento Oggetto Contenuto

Dettagli

Dipartimento di Medicina DIMED

Dipartimento di Medicina DIMED Dipartimento di Medicina DIMED Missioni Normativa di riferimento Normativa di riferimento Regolamento di Ateneo per l amministrazione, la finanza e la contabilità Regolamento Missioni (Rep. 14/2016) Definizioni

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI VOUCHER

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI VOUCHER GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI VOUCHER Provincia di Massa Carrara Servizio Formazione Professionale POR CRO 2007-2013 Regione Toscana - FSE Avviso pubblico Voucher ASSE IV Il voucher può essere

Dettagli

LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI RICERCA FONDAMENTALE O DI BASE PER L ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI NELL AMBITO DELLA RICERCA PER IL PIANO SULCIS

LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI RICERCA FONDAMENTALE O DI BASE PER L ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI NELL AMBITO DELLA RICERCA PER IL PIANO SULCIS ASSESSORADU DE SA PROGRAMMATZIONE, BILANTZU, CRÈDITU E ASSENTU DE SU TERRITORIU ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione FORMULARIO

Dettagli

AVVISO PER L ACQUISIZIONE DI CANDIDATURE PER UN INCARICO DI COLLABORAZIONE TECNICO SCIENTIFICA NEL CAMPO DELLA FARMACIA CLINICA

AVVISO PER L ACQUISIZIONE DI CANDIDATURE PER UN INCARICO DI COLLABORAZIONE TECNICO SCIENTIFICA NEL CAMPO DELLA FARMACIA CLINICA AVVISO PER L ACQUISIZIONE DI CANDIDATURE PER UN INCARICO DI COLLABORAZIONE TECNICO SCIENTIFICA NEL CAMPO DELLA FARMACIA CLINICA 1. Oggetto: La Società Italiana di Farmacia Clinica e Terapia (SIFaCT), Società

Dettagli

Il presente Regolamento rimane in vigore per il triennio , , salvo modifiche o integrazioni che si rendessero necessarie,

Il presente Regolamento rimane in vigore per il triennio , , salvo modifiche o integrazioni che si rendessero necessarie, Il presente Regolamento rimane in vigore per il triennio 2012-13, 2013-14- 2014-15, salvo modifiche o integrazioni che si rendessero necessarie, previa delibera degli organi collegiali competenti. 1 VISTA

Dettagli

INFORMATIVA RICONOSCIMENTO CREDITI FORMAZIONE INDIVIDUALE ECM - CPD

INFORMATIVA RICONOSCIMENTO CREDITI FORMAZIONE INDIVIDUALE ECM - CPD INFORMATIVA RICONOSCIMENTO CREDITI FORMAZIONE INDIVIDUALE ECM - CPD In base al Decreto D.G. Sanità del 31.12.2014 n. 12784 Il sistema lombardo di Educazione Continua in Medicina Sviluppo Professionale

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 165 DEL 29/04/2014

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 165 DEL 29/04/2014 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 165 DEL 29/04/2014 Il Direttore Generale, Dott. Nicolò Pestelli su proposta della struttura aziendale U.O. Personale adotta la seguente deliberazione: OGGETTO: Dr.

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 120 DEL 01/04/2014

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 120 DEL 01/04/2014 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 120 DEL 01/04/2014 Il Direttore Generale, Dott. Nicolò Pestelli su proposta della struttura aziendale U.O. Personale adotta la seguente deliberazione: OGGETTO: Dr.

Dettagli

REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n Firenze DETERMINA DEL DIRIGENTE

REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n Firenze DETERMINA DEL DIRIGENTE REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n. 1 50122 Firenze DETERMINA DEL DIRIGENTE Numero del provvedimento Data del provvedimento Oggetto Contenuto

Dettagli

IO.10 INDICE. II^ emissione. approvazione DIRETTORE. verifica RSGQ DIRETTIVO ISTRUZIONE OPERATIVA COME SI PROGETTA UN CORSO

IO.10 INDICE. II^ emissione. approvazione DIRETTORE. verifica RSGQ DIRETTIVO ISTRUZIONE OPERATIVA COME SI PROGETTA UN CORSO : 1 di 5 INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO DI APPLICAZIONE 3. TERMINOLOGIA ED ABBREVIAZIONI 4. RESPONSABILITÀ 5. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ 6. RIFERIMENTI 7. ARCHIVIAZIONE 8. ALLEGATI 9. APPARECCHIATURE 10. DISTRIBUZIONE

Dettagli

C O M U N E D I S A M A T Z A I Provincia di Cagliari

C O M U N E D I S A M A T Z A I Provincia di Cagliari C O M U N E D I S A M A T Z A I Provincia di Cagliari NUOVO REGOLAMENTO PER RIMBORSO SPESE VIAGGIO AGLI STUDENTI PENDOLARI DELLE SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. 37 del

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 36 DEL 03/02/2014

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 36 DEL 03/02/2014 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 36 DEL 03/02/2014 Il Direttore Generale, Dott. Nicolò Pestelli su proposta della struttura aziendale U.O. Personale adotta la seguente deliberazione: OGGETTO: Dr.

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. N 551 del 20 DICEMBRE 2013

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. N 551 del 20 DICEMBRE 2013 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 551 del 20 DICEMBRE 2013 Struttura proponente: Servizio del Personale. Oggetto: Personale regionale assegnato dalla Regione Campania all ASL Napoli 1 - Distretto

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ATTIVITÀ DI FORMAZIONE SPECIFICA DEI LAVORATORI IN MATERIA DI SALUTE SICUREZZA SUL LAVORO

LINEE GUIDA PER L ATTIVITÀ DI FORMAZIONE SPECIFICA DEI LAVORATORI IN MATERIA DI SALUTE SICUREZZA SUL LAVORO LINEE GUIDA PER L ATTIVITÀ DI FORMAZIONE SPECIFICA DEI LAVORATORI IN MATERIA DI SALUTE SICUREZZA SUL LAVORO ai sensi dell art. 37 del D.Lgs. 81/08 e dell Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 UNIVERSITÀ

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA VALUTAZIONE INIZIALE DEL PERSONALE DIRIGENTE NEOASSUNTO

REGOLAMENTO PER LA VALUTAZIONE INIZIALE DEL PERSONALE DIRIGENTE NEOASSUNTO ALL. N. 1 REGOLAMENTO PER LA VALUTAZIONE INIZIALE DEL PERSONALE DIRIGENTE NEOASSUNTO Articolo 1 Il processo di valutazione del dirigente neoassunto, nell ambito del sistema pubblico, ha inizio con il superamento

Dettagli

Convenzione Bonus tariffa sociale e prestazioni sociali

Convenzione Bonus tariffa sociale e prestazioni sociali Convenzione Bonus tariffa sociale e prestazioni sociali Richiesta delle tariffe sociali per la fornitura di energia elettrica e la fornitura di gas naturale sostenuta dai clienti domestici disagiati, ai

Dettagli

Comune di Tavullia Provincia di Pesaro e Urbino

Comune di Tavullia Provincia di Pesaro e Urbino Comune di Tavullia Provincia di Pesaro e Urbino REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE DI MISSIONE DEI DIPENDENTI INDICE ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO ART. 2 TRASFERTE CHE DANNO DIRITTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ORGANIZZAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE PRESSO ENTI ED ORGANISMI ESTERNI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ORGANIZZAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE PRESSO ENTI ED ORGANISMI ESTERNI pag. 1 di 6 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ORGANIZZAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE PRESSO ENTI ED ORGANISMI ESTERNI REDAZIONE VERIFICA APPROVAZIONE Data Funzione Cognome/Nome Data Funzione Cognome/Nome

Dettagli

VALUTAZIONE E GESTIONE DELLO STRESS LAVORO-CORRELATO NELLE STRUTTURE SANITARIE OSPEDALIERE

VALUTAZIONE E GESTIONE DELLO STRESS LAVORO-CORRELATO NELLE STRUTTURE SANITARIE OSPEDALIERE VALUTAZIONE E GESTIONE DELLO STRESS LAVORO-CORRELATO NELLE STRUTTURE SANITARIE OSPEDALIERE Codice evento: SDS 11123/AI Sede: Scuola di Direzione in Sanità Éupolis Lombardia Via Copernico nr. 38 20125 Milano

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E L AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E L AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E L AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE INDICE CAPITOLO 1 DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - AMBITO DI APPLICAZIONE, FINALITA, DESTINATARI pag. 2 Art. 2 - IL RUOLO DELLA FORMAZIONE pag.

Dettagli

Avviso pubblico per la formazione dell Albo dei Volontari del Comune di Loria

Avviso pubblico per la formazione dell Albo dei Volontari del Comune di Loria ALLEGATO A Avviso pubblico per la formazione dell Albo dei Volontari del Comune di Loria Con il presente avviso pubblico si intendono coinvolgere volontari nelle attività di supporto ai servizi erogati

Dettagli

SOMMARIO. Art. 1 Oggetto del Regolamento. Art. 2 Autorizzazione alla trasferta. Art. 3 Uso del mezzo di trasporto

SOMMARIO. Art. 1 Oggetto del Regolamento. Art. 2 Autorizzazione alla trasferta. Art. 3 Uso del mezzo di trasporto REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAI DIPENDENTI E DAI COMPONENTI DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI, DELLA COMMISSIONE DISTRETTUALE DI DISCIPLINA, DELLE COMMISSIONI

Dettagli

LA STRUTTURA FINANZIARIA E LA GESTIONE DELLA TESORERIA

LA STRUTTURA FINANZIARIA E LA GESTIONE DELLA TESORERIA LA STRUTTURA FINANZIARIA E LA GESTIONE DELLA TESORERIA 2016 Accounting, Finance & Control Z1153.1 V Edizione / Formula weekend 13 MAGGIO 2016 28 MAGGIO 2016 REFERENTE SCIENTIFICO Raffaele Oriani, Ordinario

Dettagli

PROCEDURA AZIENDALE. Modalità di utilizzo dei dati delle spese sanitarie ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata

PROCEDURA AZIENDALE. Modalità di utilizzo dei dati delle spese sanitarie ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata PROCEDURA AZIENDALE Modalità di utilizzo dei dati delle spese sanitarie ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata Fase Responsabile Data firma Predisposizione Dr.ssa Silvia

Dettagli

SI-GTS Sistema Informativo per la Gestione dei Titoli di Spesa. Istruzioni per l abilitazione del Funzionario Delegato

SI-GTS Sistema Informativo per la Gestione dei Titoli di Spesa. Istruzioni per l abilitazione del Funzionario Delegato SI-GTS Sistema Informativo per la Gestione dei Titoli di Spesa Istruzioni per l abilitazione del Funzionario Delegato 1 Contesto di riferimento Il Sistema Informativo per la Gestione dei Titoli di Spesa

Dettagli

DOMANDA DI ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE LABORATORI DI RICERCA INDUSTRIALE

DOMANDA DI ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE LABORATORI DI RICERCA INDUSTRIALE DOMANDA DI ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE LABORATORI DI RICERCA INDUSTRIALE Regione Emilia-Romagna Segreteria del Comitato di Accreditamento c/o KIWA CERMET ITALIA SPA Via Cadriano 23 40057 Cadriano di Granarolo

Dettagli

MyMax PROCEDURA QUALITA Gestione Documenti PQ05a Ed. 0 Rev. 5 Pag. 1 di 8

MyMax PROCEDURA QUALITA Gestione Documenti PQ05a Ed. 0 Rev. 5 Pag. 1 di 8 Immagine TIPO_DOC_01 MyMax PQ05a Ed. 0 Rev. 5 Pag. 1 di 8 1.0 Scopo e campo di applicazione La procedura definisce la gestione dei documenti rilevanti utilizzati per la gestione aziendale. Il Responsabile

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA PREMESSA 1. Il Contratto Collettivo Nazionale 9/8/2000 relativo al quadriennio

Dettagli

Procedura per l erogazione della formazione

Procedura per l erogazione della formazione Ministero dell'economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Servizio Dipartimentale per gli Affari Generali, il Personale e la qualità dei processi e dell organizzazione Ufficio III Prot.n. 38460 del

Dettagli

ISTRUZIONE DI LAVORO I/AMM/03 Ufficio Contabilità. Nome Funzione Firma

ISTRUZIONE DI LAVORO I/AMM/03 Ufficio Contabilità. Nome Funzione Firma Riferimento documento: P/AMM/01 - SEZ. MQ 6.2 7.2 Nome Funzione Firma Redatto Laura de Rosa RAQ Verificato Clara Farenga AMM Approvato Maria Teresa Terreri DIR STORIA DELLE MODIFICHE AL DOCUMENTO Revisione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO E MISSIONI SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI

REGOLAMENTO PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO E MISSIONI SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI REGOLAMENTO PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO E MISSIONI SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI -Approvato con delibera del Consiglio Comunale n 74 del 30.11.2015- Indice Art. 1 Oggetto del Regolamento Art.

Dettagli

DC-RMA Requisiti minimi dei Tecnici Acustici Edili

DC-RMA Requisiti minimi dei Tecnici Acustici Edili Requisiti minimi dei Tecnici Acustici Edili Cod. DC-RMA DC-RMA Requisiti minimi dei Tecnici Acustici Edili Estensori del documento Codice DG DC-RMA Approvazione Data di emissione DG 21/10/2009 Tipo di

Dettagli

I FONDI INTERPROFESSIONALI PER LA FORMAZIONE CONTINUA

I FONDI INTERPROFESSIONALI PER LA FORMAZIONE CONTINUA I FONDI INTERPROFESSIONALI PER LA FORMAZIONE CONTINUA Organismi di natura associativa promossi dalle organizzazioni di rappresentanza delle Parti Sociali attraverso specifici Accordi Interconfederali stipulati

Dettagli

I PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI E INTERNAZIONALI

I PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI E INTERNAZIONALI I PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI E INTERNAZIONALI 2015 Accounting, Finance & Control Z1151.2 V Edizione / Formula weekend 27 NOVEMBRE 19 DICEMBRE 2015 REFERENTE SCIENTIFICO Saverio Bozzolan, Ordinario di

Dettagli