VADEMECUM ATTIVITA FORMATIVA OBBLIGATORIA (in riferimento alle Linee guida)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VADEMECUM ATTIVITA FORMATIVA OBBLIGATORIA (in riferimento alle Linee guida)"

Transcript

1 VADEMECUM ATTIVITA FORMATIVA OBBLIGATORIA (in riferimento alle Linee guida) COSA DEVE FARE L ORDINE PROVINCIALE Informazioni generali L Ordine in base alle Linee Guida deve: - Diffondere fra gli iscritti la natura e le finalità della formazione obbligatoria; - Individuare, organizzare e promuovere i propri eventi formativi (punto 6.2 delle Linee guida); - Istruire le richieste di validazione degli eventi formativi organizzati da altri enti/soggetti di interesse locale (punto 6.3 delle Linee guida); - Vigilare sulla formazione organizzata sul territorio richiedendo anche controlli a campione o chiarimenti agli iscritti e agli organizzatori; - Utilizzare gli strumenti operativi predisposti dal CNAPPC per trasmettere i dati informativi degli eventi - Provvedere a dare idonea evidenza qualitativa e quantitativa all assolvimento dell obbligo formativo da parte degli iscritti (punto 8.1 Linee guida). Ai sensi del punto delle Linee guida, per lo svolgimento di tali attività l Ordine può istituire un apposita Commissione, costituita anche da membri esterni al consiglio. CASO 1: eventi formativi organizzati dall ordine (punto 6.2 delle Linee guida) L Ordine o le Federazioni in forma sinergica entro il 31 ottobre di ogni anno deliberano un Piano di Offerta Formativa (POF) per l anno successivo, indicando i crediti attribuibili e tutte le informazioni relative a ogni evento formativo, e lo inviano al CNAPPC entro la stessa data. L offerta formativa può anche essere predisposta in cooperazione o in convenzione con altri soggetti idonei (punto delle Linee guida). Per ogni attività formativa indicata nel POF dovranno essere indicati i dati di cui al punto 6.1 delle Linee Guida; i temi di cui alla formazione sono le aree individuate al punto 3 delle Linee Guida. Per i corsi di aggiornamento (punto 2 lettere a) e b) delle Linee guida): l Ordine deve vigilare sulla frequenza da parte degli iscritti ed attribuire eventuale riduzione dei crediti considerando che 1 ora di corso corrisponde a 1 credito formativo, per un massimo di 15 crediti per i corsi di durata superiore a 20 ore (20 crediti a partire dal 2017), e che la frequenza non deve essere inferiore all 80% di quella complessiva prevista. Fa eccezione la frequenza ai corsi di gestione tecnica dell emergenza di durata non inferiore a 60 ore (di cui al protocollo di intesa tra CNAPPC e Dipartimento di Protezione Civile) per cui il tetto massimo dei crediti attribuibili è incrementato del 50%. Agli Ordini e al CNAPPC è riservata in via esclusiva l organizzazione degli eventi aventi per oggetto la deontologia e i compensi professionali. Per convegni, seminari ecc. (punto 2 lettera f) delle Linee guida): ai fini del riconoscimento dei crediti l Ordine deve valutare: il numero dei relatori, lo svolgimento di un momento di dibattito o di formulazione di quesiti, la distribuzione di testi scritti delle relazioni tenute oltre alla durata dell evento formativo (punto 5.2 linee guida). Per tutti gli eventi formativi organizzati gli Ordini devono: conservare copia degli attestati di partecipazione (oltre a fornire l originale al partecipante), conservare copia del materiale didattico

2 utilizzato in ogni singolo corso, elaborare e conservare i risultati delle valutazioni finali se previste (in formato digitale). Caso 2: Corsi organizzati da altri enti (punto 6.3 delle Linee guida) L Ordine riceve le richieste di altri enti (secondo il modello allegato mod. 1) per l accreditamento degli eventi formativi e le trasmette al CNAPPC entro 15 giorni dal ricevimento insieme a una relazione sintetica di valutazione della richiesta. L Ordine (o il CNAPPC) hanno facoltà di verificare la rispondenza del programma valutato rispetto all effettivo svolgimento dei lavori e richiedere idonea documentazione. La sostanziale difformità può anche comportare la modifica o la revoca dell autorizzazione con conseguente annullamento o riduzione dei crediti attribuiti. L Ordine deve conservare tutta la documentazione in formato digitale dei corsi organizzati da altri enti e accreditati dal CNAPPC secondo quanto previsto al punto delle Linee guida. Esoneri Il consiglio dell Ordine, su richiesta dell iscritto, può esonerare dallo svolgere l attività di aggiornamento (anche parzialmente) con delibera consiliare motivata (art. 3 del Regolamento). Sono previsti i seguenti casi (mod. 2): - Maternità per un anno formativo (resta il diritto a partecipare a corsi online o alle iniziative che l iscritta ritiene opportuno partecipare); - Malattia grave, infortunio, assenza dall Italia che comportino l interruzione dell attività professionale per almeno 6 mesi (devono presentare certificato medico); - Altri casi di forza maggiore. L Ordine riceve e verifica le richieste di esonero dall obbligo di attività di formazione (presentate secondo il fac-simile allegato mod. 3) per i soggetti che non svolgano l attività professionale per tre anni neanche occasionalmente. L ordine, ogni anno, comunica l esonero dall attività formativa a coloro che hanno compiuto 70 anni e hanno almeno 20 anni di iscrizione all albo (non è comunque un obbligo imposto dalle linee). Sanzioni La violazione dell obbligo formativo costituisce illecito disciplinare ai sensi dell art. 7 del DPR 137/2012. L Ordine, attraverso il Consiglio di Disciplina, avvia l azione disciplinare in base al Codice Deontologico vigente nei confronti di coloro che non assolvono l obbligo formativo, a meno che l iscritto non si metta in regola nel termine di sei mesi dalla scadenza triennale. L inosservanza è valutata dal Consiglio di Disciplina al termine di ogni triennio formativo. Altre attività Verrà istituito dal CNAPPC il curriculum individuale della formazione da consultare online, uno strumento di registrazione del profilo e dei crediti formativi dell iscritto. L Ordine deve distribuire agli iscritti il formulario predisposto dal CNAPPC che ogni iscritto deve compilare entro il mese di febbraio e che attesta il percorso formativo svolto nell anno precedente.

3 Il Consiglio dell Ordine può eseguire controlli di conformità sulle attività formative che l iscritto autocertifica al termine di ogni triennio. Il controllo può essere eseguito entro cinque anni dalla data di svolgimento delle attività formative. Se l iscritto non fornisce i documenti giustificativi relativi all accreditamento entro 30 giorni dalla richiesta, l Ordine non provvede all attribuzione dei crediti. L Ordine riceve dai propri iscritti le richieste di accreditamento delle attività formative svolte all estero, le trasmette al CNAPPC entro 15 giorni e il CNAPPC si pronuncia entro 60 giorni (la comunicazione viene data all Ordine che provvederà a informare l iscritto) mod. 4 L Ordine provvede a dare evidenza qualitativa e quantitativa all assolvimento dell obbligo formativo attraverso appositi strumenti come il documento di regolarità formativa (a cadenza annuale), la registrazione dell attività formativa nel Registro Unico, comunicazione agli enti degli elenchi di iscritti che assolto l obbligo o che hanno crediti extra. COSA DEVE FARE L ISCRITTO Ogni iscritto ha l obbligo di acquisire i crediti come segue: - Triennio sperimentale n. 60 crediti di cui n. 10 minimo all anno e n. 4 in tema di deontologia, compensi, ordinamento professionale; - Triennio a partire dal 2017 n. 90 crediti di cui n. 20 minimo all anno e n. 4 in tema di deontologia, compensi, ordinamento professionale; Per i neo-iscritti l obbligo parte dal 1 gennaio dell anno successivo a quello di prima iscrizione all Ordine. Entro il mese di febbraio di ogni anno ogni iscritto deve compilare un formulario (cartaceo o online) rilasciato dall Ordine e predisposto dal CNAPPC tramite piattaforma Moodle, esplicativo del percorso formativo seguito nell anno precedente. Al termine del triennio ogni iscritto autocertifica l attività formativa svolta. Ogni iscritto cura la registrazione della propria attività formativa svolta e dei relativi crediti conseguiti secondo le modalità appositamente determinate dall Ordine. Attività formativa svolta all estero (punto 6.5 delle Linee guida): il professionista, per la validazione di tali attività da parte del CNAPPC, deve inviare al proprio Ordine relativa richiesta e la documentazione relativa (attestati, programmi, costi ecc.) secondo il fac-simile allegato. L Ordine trasmette la richiesta al CNAPPC entro 15 giorni e il CNAPPC si pronuncia entro 60 giorni. mod. 4 Attività particolari (punti 5.4 e 5.5 delle Linee guida) Gli iscritti all Ordine possono maturare crediti partecipando attivamente a commissioni e gruppi di lavoro, a esclusione degli organi eletti, e alle attività di volontariato di protezione civile. Per il riconoscimento dei crediti relativi a queste attività fa richiesta all Ordine tramite apposito modulo mod. 5 Altre attività: visite documentate a mostre di architettura; pubblicazioni; partecipazione a viaggi studio. Per il riconoscimento dei crediti si fa richiesta specifica all Ordine (mod. 5). Richieste di esonero: gli iscritti possono presentare all Ordine l esonero dall attività formativa nei casi previsti al punto 7 delle Linee guida, secondo la modulistica allegata.

4 Gli iscritti che non esercitino l attività professionale neanche occasionalmente per tre anni non sono tenuti a svolgere l attività di formazione. Devono presentare all Ordine una dichiarazione nella quale si dichiara sotto la propria responsabilità di non essere in possesso di partita IVA (personale o societaria), di non essere iscritti a Inarcassa, di non esercitare l attività professionale sotto qualsiasi forma (si veda fac-simile allegato mod. 3). Per gli iscritti con almeno 20 anni di iscrizione l obbligo formativo cessa al compimento dei 70 anni. La violazione dell obbligo formativo costituisce illecito disciplinare ai sensi dell art. 7 del DPR 137/2012. ACCREDITAMENTO ai sensi del punto 6.3 delle Linee guida (eventi formativi promossi da associazione di iscritti agli albi e da altri soggetti) Tutte le attività formative organizzate da soggetti diversi dagli ordini devono essere sottoposte a preventiva verifica e attribuzione dei crediti da parte del CNAPPC. Si validano i singoli eventi formativi e non i soggetti proponenti. CASO 1: eventi di carattere nazionale Gli enti diversi dagli Ordini che intendono ottenere l autorizzazione di eventi formativi a carattere nazionale devono presentare la richiesta al Consiglio Nazionale, il quale entro 30 giorni dalla presentazione, delibera sulla domanda di autorizzazione e la trasmette al Ministero per il parere vincolante. Entro 15 giorni dal ricevimento del parere vincolante, il CNAPPC comunica la decisione presa direttamente al soggetto richiedente. CASO 2: eventi di carattere locale Gli enti diversi dagli Ordini che intendono ottenere l autorizzazione di eventi formativi a carattere locale devono presentare la richiesta all ordine territoriale. L ordine territoriale trasmette le richieste al CNAPPC entro 15 giorni dal ricevimento con una sintetica relazione di valutazione della richiesta. In entrambi i casi, la richiesta deve contenere (si veda modello di richiesta allegata): argomento trattato, durata dell evento, numero di posti disponibili, modalità di registrazione delle presenze. Le attività devono avere come requisito l idoneo livello culturale e capacità formativa dell evento, la comprovata esperienza dei formatori. Le attività formative autorizzate devono rispondere ai seguenti criteri: - Prevedere docenti qualificati; - Strutture, aule e attrezzature adeguate; - Rilasciare gli attestati di frequenza mod. 6; - Redigere i registri presenza con titolo, data, durata del corso, crediti, dati anagrafici del partecipante; - Rilasciare all Ordine territoriale copia del registro presenza; - Conservare le copie degli attestati rilasciati; - Elaborare e conservare i risultati della valutazione finale se prevista. L istanza di autorizzazione deve essere presentata entro il 30 settembre antecedente ciascun anno formativo. Per gli eventi di carattere nazionale al CNAPPC, per quelli di carattere locale agli Ordini territoriali di competenza. Il richiedente per l accreditamento, oltre a quanto indicato al punto 6.1 delle Linee guida, deve presentare:

5 - Dati anagrafici; - Atto costitutivo e statuto; - Relazione documentata sull attività formativa svolta nell ultimo triennio nell ambito delle materie previste per l aggiornamento (punto 3 delle linee guida); - Programma annuale del progetto formativo con riferimento alle materie; Tutti i soggetti proponenti eventi formativi autorizzati devono segnalare ai partecipanti il numero di crediti formativi riconosciuti e rilasciare apposito attestato. MODULISTICA: 1. scheda per richiesta di accreditamento eventi formativi da parte di associazioni di iscritti agli albi e da altri soggetti (ai sensi del punto 6.3 delle Linee Guida) 2. richiesta di esonero ai sensi del punto 7 lett. a)-b)-c) delle Linee Guida 3. autocertificazione per richiesta di esonero (nel caso in cui non esercitino la professione neanche occasionalmente per 3 anni) 4. richiesta di attribuzione crediti per attività formativa all estero 5. richiesta di attribuzione crediti ai sensi del punto 5.5 delle Linee Guida 6. fac-simile di attestato di frequenza 7. formulario dell attività formativa svolta (dovrebbe fornirlo il CNAPPC)

AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO in attuazione del Dpr n. 137 del 7 Agosto appcpa

AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO in attuazione del Dpr n. 137 del 7 Agosto appcpa Dal 1 gennaio 2014, in attuazione del DPR n. 137 del 7 Agosto 2012, è obbligatorio anche per gli Architetti l'aggiornamento e lo sviluppo professionale continuo. A disciplinare le modalità, le condizioni,

Dettagli

Aggiornamento e Sviluppo Professionale continuo

Aggiornamento e Sviluppo Professionale continuo Aggiornamento e Sviluppo Professionale continuo Norme di riferimento: Regolamento recante Riforma degli ordinamenti professionali (D.P.R. 7 agosto n. 137, art. 7 co. 3) Regolamento per l aggiornamento

Dettagli

DIPARTIMENTI MAGISTRATURA E FORMAZIONE GRUPPI DI LAVORO

DIPARTIMENTI MAGISTRATURA E FORMAZIONE GRUPPI DI LAVORO DIPARTIMENTI MAGISTRATURA E FORMAZIONE GRUPPI DI LAVORO NOTA: parti inserite/modificate evidenziate in rosso 19 luglio 2016 REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO In attuazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA AI SENSI DEL D.P.R. 7 AGOSTO 2012 N. 137, ARTICOLO 7 a cura della Commissione Formazione, Aggiornamento, Cultura e Sviluppo Professionale Riferimenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA AI SENSI DEL D.P.R. 7 AGOSTO 2012 N. 137, ARTICOLO 7 a cura della Commissione Formazione, Aggiornamento, Cultura e Sviluppo Professionale Riferimenti

Dettagli

Art. 1 Definizione, ambito di applicazione e obiettivi

Art. 1 Definizione, ambito di applicazione e obiettivi REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO in attuazione dell art.7 del D.P.R. 7 agosto 2012 n.137 Revisione approvata dalla Conferenza degli Ordini del 22 luglio 2016 e dal Consiglio

Dettagli

Aggiornamento e sviluppo professionale continuo

Aggiornamento e sviluppo professionale continuo Aggiornamento e sviluppo professionale continuo Seminario informativo Arch.Walter Baricchi Ferrara 05.01.2014 Aggiornamento e sviluppo professionale continuo Regolamento recante Riforma degli Ordinamenti

Dettagli

Aggiornamento e sviluppo professionale continuo

Aggiornamento e sviluppo professionale continuo Aggiornamento e sviluppo professionale continuo Seminario informativo Arch.Walter Baricchi Reggio Emilia 02.12.2013 Aggiornamento e sviluppo professionale continuo Regolamento recante Riforma degli Ordinamenti

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ. Seminario: INNOVAZIONE E FUTURO DELLA PROFESSIONE Vicenza Teatro S. Marco 28 febbraio 2014

AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ. Seminario: INNOVAZIONE E FUTURO DELLA PROFESSIONE Vicenza Teatro S. Marco 28 febbraio 2014 AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ Seminario: INNOVAZIONE E FUTURO DELLA PROFESSIONE Vicenza Teatro S. Marco 28 febbraio 2014 professionale PERCHÈ? Per garantire QUALITÀed EFFICIENZA

Dettagli

Aggiornamento professionale obbligatorio TRIENNIO

Aggiornamento professionale obbligatorio TRIENNIO Aggiornamento professionale obbligatorio TRIENNIO 2017-2019 Il triennio formativo 2017-2019 è normato dalle LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE

Dettagli

Allegato 8 - REGOLAMENTO FORMAZIONE PERMANENTE DEI COUNSELLOR. Approvato dal Consiglio Direttivo del 23/04/2015

Allegato 8 - REGOLAMENTO FORMAZIONE PERMANENTE DEI COUNSELLOR. Approvato dal Consiglio Direttivo del 23/04/2015 Allegato 8 - REGOLAMENTO FORMAZIONE PERMANENTE DEI COUNSELLOR Approvato dal Consiglio Direttivo del 23/04/2015 PREMESSA Il presente Regolamento fa espresso riferimento a quanto previsto nell art. 7 dello

Dettagli

REGOLAMENTO FORMAZIONE CONTINUA DEGLI SPEDIZIONIERI DOGANALI

REGOLAMENTO FORMAZIONE CONTINUA DEGLI SPEDIZIONIERI DOGANALI REGOLAMENTO FORMAZIONE CONTINUA DEGLI SPEDIZIONIERI DOGANALI Ai sensi dell art. 7, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 7 agosto 2012, n. 137 Ricevuto parere favorevole del Ministro dell

Dettagli

FCO -FORMAZIONE CONTINUA OBBLIGATORIA

FCO -FORMAZIONE CONTINUA OBBLIGATORIA FCO -FORMAZIONE CONTINUA OBBLIGATORIA LO STATO DELL ARTE LA FORMAZIONE CONTINUA OBBLIGATORIA PER GLI ASSISTENTI SOCIALI La formazione degli Assistenti sociali è visto come un processo dinamico teso alla

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEGLI ASSISTENTI SOCIALI DELLA LIGURIA

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEGLI ASSISTENTI SOCIALI DELLA LIGURIA REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEGLI ASSISTENTI SOCIALI DELLA LIGURIA Il Consiglio dell Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Liguria Visto il decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito,

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali della Basilicata Approvato nella seduta di Consiglio del 29 Ottobre Del.

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali della Basilicata Approvato nella seduta di Consiglio del 29 Ottobre Del. Ordine Regionale degli Assistenti Sociali della Basilicata Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali della Basilicata Approvato nella seduta di Consiglio del 29 Ottobre Del. 9/2014

Dettagli

Regolam. CNA 26/06/2013

Regolam. CNA 26/06/2013 Regolam. CNA 26/06/2013 Consiglio Nazionale degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori - Regolamento per l'aggiornamento sviluppo professionale continuo in attuazione dell art. 7 del D.P.R.

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO. del Regolamento per l aggiornamento della competenza professionale

LINEE DI INDIRIZZO. del Regolamento per l aggiornamento della competenza professionale LINEE DI INDIRIZZO (approvate dal Consiglio Nazionale nella seduta del 13/12/2013) del Regolamento per l aggiornamento della competenza professionale (pubblicato nel Bollettino Ufficiale del Ministero

Dettagli

appcpa ordine degli architetti pianificatori paesaggisti conservatori della provincia di palermo

appcpa ordine degli architetti pianificatori paesaggisti conservatori della provincia di palermo LIBERE PROFESSIONI Consiglio Nazionale degli,, e - Regolamento per l aggiornamento sviluppo professionale continuo in attuazione dell art. 7 del D.P.R. 7 agosto 2012 n. 137 APPROVATO DAL CONSIGLIO NAZIONALE

Dettagli

e promuovere le attività dei Consigli provinciali per favorire le iniziative intese al

e promuovere le attività dei Consigli provinciali per favorire le iniziative intese al REGOLAMENTO RECANTE LE DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE CONTINUA VISTO l art. 23, comma 1, lett. c) della legge 11 gennaio 1979 n. 12, che attribuisce al Consiglio nazionale dell Ordine dei Consulenti del

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA FORMAZIONE CONTINUA OBBLIGATORIA approvato con modifiche e integrazioni il 24 luglio 2009.

REGOLAMENTO DELLA FORMAZIONE CONTINUA OBBLIGATORIA approvato con modifiche e integrazioni il 24 luglio 2009. REGOLAMENTO DELLA FORMAZIONE CONTINUA OBBLIGATORIA approvato con modifiche e integrazioni il 24 luglio 2009. REGOLAMENTO RECANTE LE DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE CONTINUA VISTO l art. 23, comma 1, lett.

Dettagli

Regolamento Per l Organizzazione di Seminari/Corsi di Formazione

Regolamento Per l Organizzazione di Seminari/Corsi di Formazione Regolamento Per l Organizzazione di Seminari/Corsi di Formazione 1) L Organizzazione di Seminari/Corsi di Formazione è in capo all Ordine degli Architetti Provinciale. 2) Possono proporre Seminari/Corsi

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Redatte sulla base: - dell art. 7 del DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 7 agosto 2012, n. 137 Regolamento recante riforma degli ordinamenti professionali, a norma dell'articolo 3, comma 5, del decreto-legge

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLA CIRCOSCRIZIONE DEI TRIBUNALI DI PALERMO E TERMINI IMERESE

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLA CIRCOSCRIZIONE DEI TRIBUNALI DI PALERMO E TERMINI IMERESE ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLA CIRCOSCRIZIONE DEI TRIBUNALI DI PALERMO E TERMINI IMERESE via Ruggero Settimo, 55 90139 Palermo 091 325535 fax 091 325291 http://www.odcpa.it - e_mail: info@odcpa.it

Dettagli

DIPARTIMENTO Attuazione della Riforma Professionale

DIPARTIMENTO Attuazione della Riforma Professionale DIPARTIMENTO Attuazione della Riforma Professionale Consigliere Coordinatore Riccardo Pisanti, Dottore Agronomo e-mail: segretario@conaf.it Responsabile del procedimento: Dott.ssa Barbara BRUNI 1. Competenza

Dettagli

FAQ 1- Perchè la Formazione Continua è Obbligatoria per l Assistente Sociale?

FAQ 1- Perchè la Formazione Continua è Obbligatoria per l Assistente Sociale? FAQ 1- Perchè la Formazione Continua è Obbligatoria per l Assistente Sociale? la Riforma delle Professioni (D.P.R. 137/2012) prevede che tutte le professioni ordinate siano soggette all obbligo della formazione

Dettagli

CONSIGLIO CRITERI DI ACCREDITAMENTO PER LE AGENZIE DI FORMAZIONE DELL ORDINE NAZIONALE DEI TECNOLOGI ALIMENTARI ALLEGATO

CONSIGLIO CRITERI DI ACCREDITAMENTO PER LE AGENZIE DI FORMAZIONE DELL ORDINE NAZIONALE DEI TECNOLOGI ALIMENTARI ALLEGATO Pag. - 1 - CONSIGLIO DELL ORDINE NAZIONALE DEI TECNOLOGI ALIMENTARI ALLEGATO AL REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA CRITERI DI ACCREDITAMENTO PER LE AGENZIE DI FORMAZIONE Pag. - 2-1. L

Dettagli

Il Regolamento della Formazione Professionale Continua

Il Regolamento della Formazione Professionale Continua Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Pordenone Il Regolamento della Formazione Professionale Continua Pordenone, 27 aprile 2016 Gianluigi Degan PRESUPPOSTI IFAC - IES 7 (Maggio

Dettagli

Articolo 1 Formazione professionale

Articolo 1 Formazione professionale IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE considerato ) che al Consiglio Nazionale Forense e ai Consigli dell Ordine degli Avvocati è affidato il compito di tutelare l interesse pubblico al corretto esercizio della

Dettagli

CREDITI FORMATIVI

CREDITI FORMATIVI CREDITI FORMATIVI 2010 2012 Firenze, 2 luglio 2012 Consiglio dell Ordine Designata dal Consiglio dell Ordine Composizione: Membri effettivi: Dott. Agr. Leonardo Pani (coordinatore) Dott. Agr. Giordano

Dettagli

ASSOCIAZIONE ENOLOGI ENOTECNICI ITALIANI ASSOENOLOGI

ASSOCIAZIONE ENOLOGI ENOTECNICI ITALIANI ASSOENOLOGI REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA ART. 1 FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA Assoenologi sostiene la formazione professionale continua dei propri associati attraverso la promozione e l

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA NOVITA DAL 2016

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA NOVITA DAL 2016 FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA NOVITA DAL 2016 MASSIMO BORTOLIN MILANO 9 MARZO 2016 Definizione/obiettivi della FPC e periodo formativo 2 S.A.F.- DEFINIZIONE ED OBIETTIVI DELLA FPC Con l espressione

Dettagli

INDICE. PREMESSE pag ATTIVITÀ DI AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO pag DEFINIZIONI pag. 1

INDICE. PREMESSE pag ATTIVITÀ DI AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO pag DEFINIZIONI pag. 1 INDICE PREMESSE pag. 1 1. ATTIVITÀ DI AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO pag. 1 2. DEFINIZIONI pag. 1 3. AREE OGGETTO DELL ATTIVITÀ FORMATIVA pag. 2 4. CREDITO FORMATIVO PROFESSIONALE pag.

Dettagli

PROFESSIONALE CONTINUA FORMAZIONE. Assemblea 18 Aprile Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Vicenza

PROFESSIONALE CONTINUA FORMAZIONE. Assemblea 18 Aprile Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Vicenza FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA Assemblea 18 Aprile 2018 1 Regolamento Nazionale - approvato il 18 ottobre 2017 Obbligo Formazione Professionale Continua (FPC) Formazione Professionale Continua (FPC):

Dettagli

Formazione Professionale Continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti

Formazione Professionale Continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti Formazione Professionale Continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti - REGOLAMENTO - Pubblicato nel Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 10 del 31 maggio 2016 Art. 1 Attività di

Dettagli

Oggetto: Circolare informativa Nuove modalità Formazione Professionale Continua.

Oggetto: Circolare informativa Nuove modalità Formazione Professionale Continua. A tutti i Geometri iscritti all Albo Professionale Loro Indirizzi Ferrara, 13 Aprile 2015 Prot. N. 15/0606U SGP Oggetto: Circolare informativa Nuove modalità Formazione Professionale Continua. Caro Collega,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA ai sensi del DPR 137/12

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA ai sensi del DPR 137/12 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA ai sensi del DPR 137/12 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO - Che gli Standard globali di qualità per la formazione degli Assistenti

Dettagli

AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO: CONTENUTI REGOLAMENTARI E OPPORTUNITÀ DI QUALIFICAZIONE

AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO: CONTENUTI REGOLAMENTARI E OPPORTUNITÀ DI QUALIFICAZIONE AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO: CONTENUTI REGOLAMENTARI E OPPORTUNITÀ DI QUALIFICAZIONE Prof. Arch. Gianfranco Cellai - OAPPC di Pistoia Delegato alla Formazione nella Federazione degli

Dettagli

art.5 (Riunioni della Commissione Formazione Continua Art. 6 (Accoglimento richieste accreditamento eventi formativi)

art.5 (Riunioni della Commissione Formazione Continua Art. 6 (Accoglimento richieste accreditamento eventi formativi) REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE PER L AUTORIZZAZIONE DELLA FORMAZIONE CONTINUA ISTITUITA DALL ORDINE REGIONALE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI DEL VENETO E PROCEDIMENTO DI ATTRIBUZIONE DEI CREDITI FORMATIVI Delibera

Dettagli

Formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti - REGOLAMENTO -

Formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti - REGOLAMENTO - Formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti - REGOLAMENTO - In attesa di approvazione da parte del Ministero della Giustizia Art.1 Scopo del Regolamento 1. Scopo di questo

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITA DI FORMAZIONE. Approvato al Congresso Straordinario di Verona il 17 dicembre 2016

REGOLAMENTO DELL ATTIVITA DI FORMAZIONE. Approvato al Congresso Straordinario di Verona il 17 dicembre 2016 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA DI FORMAZIONE Approvato al Congresso Straordinario di Verona il 17 dicembre 2016 in vigore dal 1 gennaio 2017 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Formazione professionale

Dettagli

AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO PER ARCHITETTI. FAQ Risposte alle domande più frequenti

AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO PER ARCHITETTI. FAQ Risposte alle domande più frequenti AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO PER ARCHITETTI FAQ Risposte alle domande più frequenti OBBLIGATORIETA FORMATIVA LE FONTI DELLA NORMATIVA SULL AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CONTINUO 1. Quali

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA INFORMAZIONI GENERALI SUL NUOVO REGOLAMENTO RICHIESTA DI RICONOSCIMENTO CREDITI ATTRAVERSO S.I.N.F. Commissione Formazione Professionale del Collegio Geometri e Geometri

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE ORDINE CONSULENTI LAVORO REGOLAMENTO RECANTE LE DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE CONTINUA PER I CONSULENTI DEL LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE ORDINE CONSULENTI LAVORO REGOLAMENTO RECANTE LE DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE CONTINUA PER I CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE ORDINE CONSULENTI LAVORO REGOLAMENTO RECANTE LE DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE CONTINUA PER I CONSULENTI DEL LAVORO Approvato dal Consiglio Nazionale con Delibera n. 311 del 25 settembre

Dettagli

Formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti

Formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti Formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti - REGOLAMENTO - Approvato dal Consiglio nazionale il 6 novembre 2013 sulla base del parere favorevole espresso dal Ministro della

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA 1 La Formazione Professionale Continua (FPC) è un adempimento giuridico e deontologico degli iscritti negli Albi tenuti dagli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli

Dettagli

FormazioneProfessionaleContinua

FormazioneProfessionaleContinua Generalversammlung 2014 FormazioneProfessionaleContinua 2 Regolamento per la Formazione Professionale Continua B.U. 22/2013 Ministero della Giustizia Circolare CONAF 63/2013 D.P.R. n.137/2012 art.7 3 Art.

Dettagli

Alessandria/Asti - Biella Cuneo Torino - Verbania Vercelli/Novara. Giugno 2014

Alessandria/Asti - Biella Cuneo Torino - Verbania Vercelli/Novara. Giugno 2014 Consiglio Regionale del Piemonte Ciclo di Seminari Formazione Continua Ordine Assistenti Sociali Regione Piemonte Alessandria/Asti - Biella Cuneo Torino - Verbania Vercelli/Novara Giugno 2014 Consiglio

Dettagli

VADEMECUM Marzo Per l esercizio della professione di ingegnere sono necessari 30 CFP (art. 3, comma 3 B.U.).

VADEMECUM Marzo Per l esercizio della professione di ingegnere sono necessari 30 CFP (art. 3, comma 3 B.U.). AGGIORNAMENTO PER LA COMPETENZA PROFESSIONALE Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia (B.U.) del 15 luglio 2013 Linee d indirizzo del CNI approvate il 13/12/2013 VADEMECUM Marzo 2014 1 Inquadramento

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Il Ministero dell economia e delle finanze-dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Il Ministero dell economia e delle finanze-dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato PROTOCOLLO D INTESA tra Il Ministero dell economia e delle finanze-dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato e il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili per IL

Dettagli

Aggiornamento professionale ingegneri, ecco le nuove regole

Aggiornamento professionale ingegneri, ecco le nuove regole Aggiornamento professionale ingegneri, ecco le nuove regole Aggiornamento professionale ingegneri, dal CNI le nuove linee di indirizzo con indicazioni su CFP, esoneri, tempistiche e schemi dei modelli

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Il Ministero dell economia e delle finanze-dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Il Ministero dell economia e delle finanze-dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato ID: 33073 PROTOCOLLO D INTESA tra Il Ministero dell economia e delle finanze-dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili

Dettagli

FORMAZIONE Lo STATO dell ARTE in FEDERAZIONE

FORMAZIONE Lo STATO dell ARTE in FEDERAZIONE FORMAZIONE Lo STATO dell ARTE in FEDERAZIONE Dal 2010 al 2012 sperimentazione del sistema formativo - Blando volontariato - Conoscenza dei regolamenti - Implementazione delle capacità organizzative 2013

Dettagli

MODELLO UNICO PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE AI FINI DELL ACCREDITAMENTO Al Consiglio dell'ordine Architetti, P., P. e C.

MODELLO UNICO PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE AI FINI DELL ACCREDITAMENTO Al Consiglio dell'ordine Architetti, P., P. e C. MODELLO UNICO PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE AI FINI DELL ACCREDITAMENTO Al Consiglio dell'ordine Architetti, P., P. e C. di Ferrara DATI GENERALI Ente proponente Dati evento Titolo: Categoria : 1

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA ORDINE DEGLI AVVOCATI DI PERUGIA Allegato alla delibera del 21 Dicembre 2011 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA Articolo 1 Dovere di formazione professionale continua 1 Con l espressione

Dettagli

ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI FORLI'-CESENA

ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI FORLI'-CESENA ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI FORLI'-CESENA DISPOSIZIONI PER IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI, VERIFICA E ACCERTAMENTO DELLE

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA Obbligo di aggiornamento della competenza professionale per ingegneri 5 Febbraio 2014 L unità di misura della Formazione Professionale Continua è il Credito Formativo

Dettagli

FAQ. Accreditamento/qualificazione dei soggetti che offrono formazione Direttiva n 170 del 21 marzo 2016

FAQ. Accreditamento/qualificazione dei soggetti che offrono formazione Direttiva n 170 del 21 marzo 2016 FAQ Accreditamento/qualificazione dei soggetti che offrono formazione Direttiva n 170 del 21 marzo 2016 Che cosa è l'accreditamento dei Soggetti che offrono formazione per il personale della scuola? Che

Dettagli

VADEME- CUM FORMA- ZIONE

VADEME- CUM FORMA- ZIONE VADEMECUM FORMAZIONE VADEMECUM FORMAZIONE CARISSIMI COLLEGHI, siamo arrivati alla conclusione del primo triennio di formazione professionale continua realizzata ai sensi dell art. 7 del D.P.R. 137/2012

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA PROBLEMATICHE OPERATIVE DEL REGOLAMENTO. Dott.ssa Alessia Cococcetta Funzionario CNDCEC

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA PROBLEMATICHE OPERATIVE DEL REGOLAMENTO. Dott.ssa Alessia Cococcetta Funzionario CNDCEC FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA PROBLEMATICHE OPERATIVE DEL REGOLAMENTO Dott.ssa Alessia Cococcetta Funzionario CNDCEC 1 Offerta formativa Il DPR 137/2012 prevede che i corsi di formazione possano essere

Dettagli

BOZZA DI REGOLAMENTO PER L'AGGIORNAMENTO DELLA COMPETENZA PROFESSIONALE APPROVATO NELL A.d.P. DEL 11/05/2013

BOZZA DI REGOLAMENTO PER L'AGGIORNAMENTO DELLA COMPETENZA PROFESSIONALE APPROVATO NELL A.d.P. DEL 11/05/2013 BOZZA DI REGOLAMENTO PER L'AGGIORNAMENTO DELLA COMPETENZA PROFESSIONALE APPROVATO NELL A.d.P. DEL 11/05/2013 Articolo l (Obbligo di aggiornamento della competenza professionale) l. In attuazione delle

Dettagli

1. OBBLIGATORIETA FORMATIVA

1. OBBLIGATORIETA FORMATIVA FAQ - AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CONTINUO Tutte le risposte alle domande più frequenti (testo aggiornato al 27 luglio 2016) Le Linee Guida del CNAPPC del 22 gennaio 2014 sono state aggiornate con delibera

Dettagli

OGGETTO: Obbligo di Formazione Professionale Continua.

OGGETTO: Obbligo di Formazione Professionale Continua. Cod.NF4 /P2 Cod.IB/be Circolare n. 104 Protocollo Generale (Uscita) cnappcrm - aoo_generale Prot.: 0002997 Data: 29/09/2016 Ai Consigli degli Ordini degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori

Dettagli

LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA

LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA 11 Maggio 2017 Assemblea dei presidenti, Università di Torino Grugliasco Aggiornamenti Dottore Agronomo Marcella Cipriani Coordinatore Commissione Nazionale Formazione

Dettagli

Il nuovo regolamento per la formazione professionale continua

Il nuovo regolamento per la formazione professionale continua ORDINE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI DELLA PROVINCIA DI SASSARI Il nuovo regolamento per la formazione professionale continua dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali Sassari, 14 Febbraio

Dettagli

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO testo approvato dal CNAPPC il 21 dicembre 2016 TESTO COMPARATO TESTO VIGENTE dal 13/01/2015 NUOVO TESTO

Dettagli

Documento elaborato dalla Commissione Formazione della federazione degli OAPPC Toscani

Documento elaborato dalla Commissione Formazione della federazione degli OAPPC Toscani Documento elaborato dalla Commissione Formazione della federazione degli OAPPC Toscani Care colleghe, cari colleghi, nel ricordarvi che il triennio formativo ha avuto inizio in maniera ufficiale il primo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA Il Consiglio di Amministrazione di Confartamministratori *** nella seduta del 22 febbraio 2017 su proposta del Presidente del Comitato Scientifico - Viste le norme

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL ACCESSO CENTRALIZZATO E ALLA PIATTAFORMA

GUIDA RAPIDA ALL ACCESSO CENTRALIZZATO E ALLA PIATTAFORMA GUIDA RAPIDA ALL ACCESSO CENTRALIZZATO E ALLA PIATTAFORMA IM@TERIA CONTENUTI 1. Cos è Im@teria e quali sono le funzionalità del portale pag. 2 2. Procedura per l accesso centralizzato alla piattaforma

Dettagli

Scopo del Regolamento

Scopo del Regolamento Regolamento sulla formazione professionale continua (Testo approvato nella riunione consiliare del 15/12/2008, a seguito della Informativa 64/08 del Consiglio Nazionale, successivamente modificato e approvato

Dettagli

ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI DELL ORDINE DEGLI INGEGNERI. Aggiornamento continuo della competenza professionale

ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI DELL ORDINE DEGLI INGEGNERI. Aggiornamento continuo della competenza professionale ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI DELL ORDINE DEGLI INGEGNERI Aggiornamento continuo della competenza professionale 2 Modalità di calcolo dei CFP cumulabili per anno Il conteggio totale dei CFP maturati viene fatto

Dettagli

Formazione professionale obbligatoria geometri: Cfp, regole e sanzioni

Formazione professionale obbligatoria geometri: Cfp, regole e sanzioni Formazione professionale obbligatoria geometri: Cfp, regole e sanzioni Le regole per la formazione professionale obbligatoria dei geometri secondo la riforma degli ordini professionali e le sanzioni per

Dettagli

Regolamento. Il Consiglio Direttivo della YANI, Premesso

Regolamento. Il Consiglio Direttivo della YANI, Premesso Regolamento Il Consiglio Direttivo della YANI, Premesso 1. che l art. 5 dello Statuto stabilisce che le persone fisiche che intendono iscriversi alla Associazione nella categoria di socio Ordinario debbano

Dettagli

Indice. Pag. Art. 1 - Ambito di applicazione

Indice. Pag. Art. 1 - Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL RICONOSCIMENTO E L ATTRIBUZIONE DEI CREDITI FORMATIVI DELL'ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI CHIETI Indice Pag. Art. 1 Ambito di applicazione

Dettagli

LA FORMAZIONE CONTINUA

LA FORMAZIONE CONTINUA Ordine Interprovinciale dei Chimici del Veneto LA FORMAZIONE CONTINUA Regolamento nazionale scaricabile ai link: http://www.chimici.it/cnc2014/fileadmin/user_upload/formazione/regolamento_per_la_formazione_professionale_continua_estratto_pubblicazione.pdf

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. il Ministero dell economia e delle finanze. Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato

PROTOCOLLO D INTESA. tra. il Ministero dell economia e delle finanze. Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato PROTOCOLLO D INTESA tra il Ministero dell economia e delle finanze Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato e il CONSIGLIO NAZIONALE ORDINE CONSULENTI DEL LAVORO per IL RICONOSCIMENTO DELL EQUIPOLLENZA

Dettagli

Allegato alla delibera Consiliare del 18/12/2013

Allegato alla delibera Consiliare del 18/12/2013 Allegato alla delibera Consiliare del 18/12/2013 Oggetto: Richiesta di Accreditamento Eventi Formativi Dati/timbro (denominazione, recapiti) Ente promotore: Spettabile Consiglio Dell Ordine degli Avvocati

Dettagli

Altri indirizzi sull applicazione del d.lgs. 42/2017 relativamente alla professione di tecnico competente in acustica

Altri indirizzi sull applicazione del d.lgs. 42/2017 relativamente alla professione di tecnico competente in acustica Altri indirizzi sull applicazione del d.lgs. 42/2017 relativamente alla professione di tecnico competente in acustica 23 luglio 2018 1/7 INDICE PREMESSA Pag. 3 1. CORSI DI AGGIORNAMENTO E ATTIVITA FORMATIVE

Dettagli

Determinazione del Presidente n. 3 del 08/03/2018 IL PRESIDENTE

Determinazione del Presidente n. 3 del 08/03/2018 IL PRESIDENTE Determinazione del Presidente n. 3 del 08/03/2018 IL PRESIDENTE Vista la Legge 23 marzo 1993 n. 84, Ordinamento della professione di assistente sociale e istituzione dell albo professionale; Visti gli

Dettagli

Tirocinio tramite frequenza di corsi di formazione professionale

Tirocinio tramite frequenza di corsi di formazione professionale ASSEMBLEA DEI SEGRETARI Tirocinio tramite frequenza di corsi di formazione professionale Dott.ssa Domitilla Tavolaro Ufficio Relazioni Istituzionali e Coordinamento Ordini Territoriali 31 maggio 2016 Tirocinio

Dettagli

TITOLO I Modalità di presentazione delle richieste

TITOLO I Modalità di presentazione delle richieste Regolamento per le richieste di accreditamento effettuata da Associazioni di iscritti agli albi e da altri soggetti ex art. 7 comma 2 DPR 137/2012 Approvato nella seduta del Consiglio CNAPPC del 15-03-2017

Dettagli

Delibera Croas Marche n.157/14 del 17/12/2014 e successive integrazioni: delibera n. 22/15 del 21/01/ delibera n. 61 /16 del 15/6/2016

Delibera Croas Marche n.157/14 del 17/12/2014 e successive integrazioni: delibera n. 22/15 del 21/01/ delibera n. 61 /16 del 15/6/2016 REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE PER L AUTORIZZAZIONE DELLA FORMAZIONE CONTINUA ISTITUITA DALL ORDINE REGIONALE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI DELLE MARCHE E PROCEDIMENTO DI ATTRIBUZIONE DEI CREDITI FORMATIVI Delibera

Dettagli

Regolamento per la formazione professionale continua dell Ordine di BUSTO ARSIZIO

Regolamento per la formazione professionale continua dell Ordine di BUSTO ARSIZIO Regolamento per la formazione professionale continua dell Ordine di BUSTO ARSIZIO IL CONSIGLIO DELL ORDINE DI BUSTO ARSIZIO PRESO ATTO delle attribuzioni e dei compiti del Consiglio Nazionale in materia

Dettagli

ALLEGATO A A DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 66 DEL 24/11/2014. Convenzione tra

ALLEGATO A A DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 66 DEL 24/11/2014. Convenzione tra ALLEGATO A A DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 66 DEL 24/11/2014 logo Ente/Agenzia Convenzione tra ORDINE ASSISTENTI SOCIALI EMILIA ROMAGNA (di seguito, per brevità OASER) con sede a Bologna,

Dettagli

Delib. CNG 22/07/2014, n. 6

Delib. CNG 22/07/2014, n. 6 Regolamento per la formazione professionale continua ai sensi del D.P.R. 7 agosto 2012, n. 137, articolo 7. B.U. Min. Giustizia 15/08/2014, n. 15 [Senza Titolo] Il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri

Dettagli

COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO

COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO www.collegioperitiagrarisa.it - e-mail:collegio.salerno@pec.peritiagrari.it - collegio.salerno@peritiagrari.it Prot. n

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E L AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CONTINUO DEL TRIBUTARISTA ISCRITTO ALL ASSOCIAZIONE NAZIONALE TRIBUTARISTI L.A.P.E.T.

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E L AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CONTINUO DEL TRIBUTARISTA ISCRITTO ALL ASSOCIAZIONE NAZIONALE TRIBUTARISTI L.A.P.E.T. REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E L AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CONTINUO DEL TRIBUTARISTA ISCRITTO ALL ASSOCIAZIONE NAZIONALE TRIBUTARISTI L.A.P.E.T. Il Consiglio direttivo nazionale, in attuazione a quanto

Dettagli

Anno CXXXV - Numero 15. Roma, 15 agosto Pubblicato il 16 agosto 2014 BOLLETTINO UFFICIALE. della Giustizia PUBBLICAZIONE QUINDICINALE

Anno CXXXV - Numero 15. Roma, 15 agosto Pubblicato il 16 agosto 2014 BOLLETTINO UFFICIALE. della Giustizia PUBBLICAZIONE QUINDICINALE Anno CXXXV - Numero 15 Roma, 15 agosto 2014 Pubblicato il 16 agosto 2014 BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia PUBBLICAZIONE QUINDICINALE SOMMARIO PARTE PRIMA DISPOSIZIONI GENERALI D.M. 5

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EDUCAZIONE CONTINUA IN PSICOLOGIA

REGOLAMENTO PER L EDUCAZIONE CONTINUA IN PSICOLOGIA REGOLAMENTO PER L EDUCAZIONE CONTINUA IN PSICOLOGIA Delibera n. 2 del 27 gennaio 2018 Trasmesso per la validazione al Ministero della Salute Articolo 1 Formazione ed aggiornamento professionale 1. Il presente

Dettagli

1. OBBLIGATORIETA FORMATIVA

1. OBBLIGATORIETA FORMATIVA FAQ - AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CONTINUO Tutte le risposte alle domande più frequenti Le Linee Guida del CNAPPC del 22 gennaio 2014 sono state aggiornate con delibera del 26 novembre 2014; le variazioni

Dettagli

Regolamento della Commissione per l Aggiornamento e la Specializzazione Professionale

Regolamento della Commissione per l Aggiornamento e la Specializzazione Professionale Regolamento della Commissione per l Aggiornamento e la Specializzazione Professionale Approvato dal Consiglio Direttivo Nazionale Ferpi nella riunione di Milano, 18 settembre 2013. Premessa La Federazione

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DELLA PROVINCIA DI RAVENNA

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DELLA PROVINCIA DI RAVENNA ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DELLA PROVINCIA DI RAVENNA Regolamento per la Formazione Professionale Continua dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI LAGONEGRO CIRCOLARE ATTUATIVA E INTERPRETATIVA DEL NUOVO REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI LAGONEGRO CIRCOLARE ATTUATIVA E INTERPRETATIVA DEL NUOVO REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI LAGONEGRO CIRCOLARE ATTUATIVA E INTERPRETATIVA DEL NUOVO REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE approvata dal Consiglio dell Ordine

Dettagli

ALTRI INDIRIZZI SULL APPLICAZIONE DEL D.LGS. 42/2017 RELATIVAMENTE ALLA PROFESSIONE DI TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA LINEE GUIDA DEL 03/05/2018

ALTRI INDIRIZZI SULL APPLICAZIONE DEL D.LGS. 42/2017 RELATIVAMENTE ALLA PROFESSIONE DI TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA LINEE GUIDA DEL 03/05/2018 ALTRI INDIRIZZI SULL APPLICAZIONE DEL D.LGS. 42/2017 RELATIVAMENTE ALLA PROFESSIONE DI TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA LINEE GUIDA DEL 03/05/2018 Pag. 1/7 INDICE PREMESSA Pag. 3 1. CORSI DI AGGIORNAMENTO

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI LAGONEGRO. Commissione locale per la Formazione

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI LAGONEGRO. Commissione locale per la Formazione Regolamento 1. Costituzione ORDINE DEGLI AVVOCATI DI LAGONEGRO Commissione locale per la Formazione È costituita presso l ordine degli avvocati di Lagonegro la Commissione locale per la formazione professionale

Dettagli

Corso di Laurea in Biologia della Nutrizione PROCEDURE PER LA CONVALIDA DEI CREDITI LIBERI

Corso di Laurea in Biologia della Nutrizione PROCEDURE PER LA CONVALIDA DEI CREDITI LIBERI Corso di Laurea in Biologia della Nutrizione PROCEDURE PER LA CONVALIDA DEI CREDITI LIBERI PREMESSA: REGOLE GENERALI - In accordo con la delibera del Senato Accademico n. 362 del 20.05.2008 e con le Linee

Dettagli