POLITICHE GIOVANILI E RUOLO CHE I CENTRI DI AGGREGAZIONE GIOVANILI RIVESTONO ALL INTERNO DI TALI POLITICHE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POLITICHE GIOVANILI E RUOLO CHE I CENTRI DI AGGREGAZIONE GIOVANILI RIVESTONO ALL INTERNO DI TALI POLITICHE"

Transcript

1 POLITICHE GIOVANILI E RUOLO CHE I CENTRI DI AGGREGAZIONE GIOVANILI RIVESTONO ALL INTERNO DI TALI POLITICHE Adunanza aperta del Consiglio Comunale Rivalta di Torino - 24 febbraio 2016

2 Residenti dai 12 ai 25 anni M F TOT Residenti dai 26 ai 35 anni M 919 F 915 TOT GENNAIO 2016 GIOVANI RIVALTESI AL

3 ESTRATTO PROGRAMMA ELETTORALE POLITICHE GIOVANILI L elaborazione di un Progetto Giovani Integrato che rilanci e valorizzi i centri giovani e li colleghi con le altre iniziative presenti sul territorio di natura sportiva, culturale, artistica, culturale, ambientale e sociale. Con Centri giovani gestito dai giovani per i giovani Il rilancio del centro estivo comunale Il miglioramento del servizio di trasporto pubblico, cercando di attivare un mezzo che colleghi con la Metro e autobus notturni Carpooling e bikesharing La creazione di zone wifi libero al centro e nelle frazioni Manutenzione attenta degli impianti sportivi

4 GENNAIO 2014 QUESTIONARIO SUI CENTRI GIOVANI Proposto ai giovani rivaltesi delle scuole superiori di Orbassano (liceo, ITI, Sraffa) Hanno risposto 222 giovani Oltre il 75% degli studenti rivaltesi che frequentano gli istituti orbassanesi Pari al 17% dei giovani rivaltesi tra i 14 e 19 anni

5 RISULTATI DI RILIEVO (DETTAGLIO SULSITO) DOMANDE SUI CENTRI GIOVANI 88% non li frequenta Attività svolte: per lo più libere (calcetto, chiacchierare ) Il 40% di coloro che non li frequentano dice: non mi piace, ho altri interessi, non c'è nulla di interessante, non mi interessa, ho poco tempo, non ho voglia, non ci sono mai andato, non ho avuto occasione, non mi sono mai interessato/a, non mi ispira, non lo so, perché no, è noioso, preferisco fare altro, non ho mai girato da quelle parti Attività che sarebbero più gradite: cinema, attività musicali, aiuto per i compiti, giochi di società, teatro Attività estive che sarebbero più gradite: sport (calcio, tennis, basket ) viaggi, gite al mare, montagna, in piscina, fuori Rivalta, altre città, tornei

6 STATI GENERALI DEI GIOVANI 15 febbraio 2014 Sala incontri Ex Mulino. Obiettivo: confronto tra realtà che hanno come target i pre-adolescenti, adolescenti, giovani, per l elaborazione condivisa delle linee guida delle politiche giovanili. Partecipanti (26 realtà): Gruppo Scout Rivoli 2, Famiglie in Rete, La Tavola Gioconda, Iniziativa Musicale, Atlavir, Gruppo Modellismo Cumiana Model, Associazione Don Bosco, Asai, Coop. TerraMondo, Corpo Musicale La Rivaltese, Dirigente Scolastico Ist. Comp. Tetti Francesi, Artedanza, Biketrack, Ass. Noi di Tetti, Presidio di Libera, Giovani, Ass. Takajasu, Giovani del PLG, Coop. Esserci-Ed. di Strada, Associazione il Filo D Erba Realtà che hanno sottoscritto le linee guida (17 realtà): Ass. ArteDanza, Ass. Jaquelè, Atlavir, Gruppo Scout Rivoli 2, Iniziativa Musicale, Gruppo Modellismo Cumiana Model, Ass. Biketrack, Cidis ed Educativa di Strada, La Tavola Gioconda, Famiglie in Rete, Asai, Cooperativa TerraMondo, InformaGiovani- Cooperativa Orso, Istituto Comprensivo Rivalta Centro, Associazione Rivalta Tandem, Corpo Musicale La Rivaltese, Parrocchia Centro, Parrocchia ed Animatori Oratorio Don Paolo, alcuni giovani rivaltesi (membri di associazioni) che hanno aderito come singoli

7 CHE COSA E NATO DA QUESTO PERCORSO? Il bando per un Progetto Giovani Integrato OBIETTIVO? Mettere a sistema e in relazione tutte le realtà che lavorano con e per i giovani, attivando sinergie per valorizzare il patrimonio di ciascuno e promuovere azioni coordinate PERCHE? E importante per i giovani non sentirsi una categoria a sé stante, ma parte attiva di una comunità da cui riceve insegnamenti e indicazioni e a cui restituire energia, voglia di fare (Integrazione anche Intergenerazionale)

8 Di seguito tutte le iniziative e i numeri delle attività proposte con l obiettivo di coinvolgere quanti più giovani possibile e in merito alle quali il Progetto Giovani Integrato dovrebbe porsi come riferimento e coordinamento attivando una concreta sinergia tra tutti i soggetti coinvolti tesa a valorizzare il patrimonio di esperienza di ciascuno e volta a promuovere azioni coordinate

9 Imprenditi Bene giovani rivaltesi giovani rivaltesi 2014 PLG Generazione (percorso su sei comuni) 2015 laboratorio ludico formativo classi IV degli Istituti Superiori di Orbassano (425 allievi) Altre 4 azioni rivolte a 110 giovani di cui 4 Rivaltesi, uno si è ritirato dal percorso Passione, talento e futuro rivolto ai ragazzi di quinta superiore ad Orbassano - 7 rivaltesi su 32 part. Prospettive e futuro, IO conto! rivolto a tutto il target del progetto a Bruino e Beinasco - 7 rivaltesi su 38 part

10 2011/ biblioteche 4 Centri Giovani 2 Nidi 3 Scuole non c è stata programmazione 2013/ Biblioteche / Biblioteche 2 Centri 2 Nidi 2 Scuole (devono ancora partire) 2 SERVIZIO NAZIONALE CIVILE VOLONTARIO 3 edizioni 24 ragazzi coinvolti di cui 11 rivaltesi

11 INFORMAGIOVANI Centro e Tetti: Luglio 2013 Dicembre nuovi utenti 168 Servizi erogati (curricola, formazione, volontariato, diritti, ricerca del lavoro, ) INFORMALAVORO (accessi under 30) 2 sem 2013: : fino a ott: 160 English conversation Luglio 2015: 9 iscritti (5 assidui) INFORMAGIOVANI E INFORMALAVORO

12 passaggi (52 iscritti alle gare) in collaborazione con il Comune passaggi (48 iscritti alle gare) in collaborazione con il Comune passaggi (60 iscritti alle gare) in collaborazione con il Comune KEEP ON SKATE 4 edizioni passaggi (39 iscritti alle gare) con il Patrocinio del Comune

13 Gruppo di 25 giovani Via Brodolini Gruppo di 24 giovani Via Brodolini 2014 mappatura gruppi informali Gruppo di 20 giovani Via Brodolini (alcuni cresciuti lavorano) Gruppo di 20 giovani Via Brodolini CIDIS : EDUCATIVA DI STRADA Oltre 20 giovani seguiti in dal 2012 al 2015

14 Percorsi educativi Scuole Medie A.S PENSABILMENTE 5 classi terze nella scuola Don Milani di Rivalta Di Torino 4 classi terze nella scuola Paola Garelli di Tetti Francesi A.S PENSABILMENTE 4 classi seconde nella scuola Don Milani di Rivalta A.S MEDIAMENTE 2 classi terze nella scuola Don Milani di Rivalta 2 classi seconde nella scuola Paola Garelli di Tetti Francesi A.S MEDIAMENTE 2 classi seconde e 2 classi terze nella scuola Don Milani di Rivalta EDUCATIVI CIDIS : COOP ESSERCI PERCORSI

15 tirocini (15 under 35) tirocini (16 under 35) SPERIMENTA LAVORO 3 anni di opportunità

16 iscritti (10 under 35) 6 terminano il percorso (7 under 35) iscritti (17 under 35) 18 terminano il percorso (10 under 35) iscritti (14 under 35) 21 terminano il percorso (10 under 35) FACILITI 3 edizioni

17 dai 16 ai 25 anni 4 dai 26 ai 35 anni dai 16 ai 25 anni 19 dai 26 ai 35 anni 4 GLO PARTECIPATIVO BILANCIO edizioni 26 dai 16 ai 25 anni 23 dai 25 ai 35 anni 7 GLO

18 Target: anni partecipanti partecipanti R-ESTATE ATTIVI 2 edizioni

19 Attiviamoci! 29 ragazzi al Centro (gratuito per le famiglie) Asai in collaborazione con Terraemondo Ri-Attiviamoci! 20 ragazzi al Centro (a pagamento con possibilità di richiesta di contributo) Asai in collaborazione con Terremondo 2 ragazzi al Centro (gratuito per le famiglie) - Atypica PGI 12 ragazzi al Tetti (gratuito per le famiglie) - Atypica PGI Read, come Asai, in collaborazione con Comune di Rivalta, Cidis, IC di Rivalta e Tetti Francesi, Associazioni Iniziativa Musicale e Jaqulè, 40 ragazzi al Centro sostenuto dalla Compagnia di San Paolo, minimo contributo richiesto a Rivalta (30 euro) Read, come Asai, in collaborazione con Comune di Rivalta, Cidis, IC di Rivalta e Tetti Francesi, Associazioni Iniziativa Musicale e Jaqulè, 1 ragazzo a Pasta (gratuito per le famiglie) 6 ragazzi a Tetti (gratuito per le famiglie) Atypica PGI DOPOSCUOLA MEDIE 3 anni

20 Ragazzi coinvolti OASI Laura Vicuna 2014: 35 ragazzi e 25 animatori 2015: 20 ragazzi e 20 animatori ASS. Don Bosco 2014: 29 ragazzi, 21 aiuto e 22 animatori 2015: 42 ragazzi, 24 aiuto e 30 animatori ASAI con Coop. TerreMondo 2014: 25 ragazzi (10 settimane) 2015: 29 ragazzi (9 settimane) e con Iniziativa Musicale Oratorio SS Pietro e Andrea 2014: 37 ragazzi, 20 animatori 2015: 40 ragazzi, 20 animatori Prato Fiorito e Momy: 2015: 36 ragazzi CENTRI ESTIVI MEDIE Due edizioni 2014 e 2015 Opuscolo di orientamento di tutte le proposte del nostro territorio 212 ragazzi coinvolti nel ragazzi coinvolti nel 2015

21 Coordinamento della Coop. Atypica Keep on Skate collaborazione 2014 Mostra Mercato Artisti e Artigiani 2014 Halloween con Noi di Tetti (60 bimbi, la sera bassa frequenza) Doposcuola Medie (2 ragazzi al Centro +12 Tetti) 2015 Percorso della Memoria, con restituzione al 25 aprile (2 lettori) Percorso: Facciamo Festa: 7 ragazzi; realizzazione della Festa di Venerdì 13/2/15: 60 ragazzi) Doposcuola Medie (6 Tetti) Centri Giovani - DATI MEDI DICEMBRE PASSAGGI AL CENTRO 20 PASSAGGI A TETTI PROGETTO GIOVANI INTEGRATO Dal 1/6/14 al 21/1/16

22 Orientamento all attività sportiva con il coordinamento delle proposte associative (due edizioni dell Opuscolo Rivalta Sport) 2014 conferenza al SALONE DEL LIBRO sullo SPORT in ambito TORINO2015: 60 ragazzi 2015: inaugurazione Torino 2015: oltre 100 ragazzi Miniolimpiadi- atletica : oltre 70 ragazzi delle medie coinvolti, tre iniziative, un onorevole secondo posto come squadra e un primo posto in assoluto di un atleta rivaltese SPORT Evolution4Coaches: l analisi comportamentale per il miglioramento delle performances degli allenatori: 28 iscritti (20 partecipanti 13 terminano il percorso) SPORT: Allena la tua mente per diventare grande: 46 iscritti (36 partecipanti 8-17 anni) INIZIATIVE IN AMBITO SPORTIVO

23 Collaborazione dal 2014 con 7 aderenti del Presidio di Libera di Rivalta di Torino Primavera 2015: Campagna Caffè senza Slot Serata informativa a Tetti sul gioco con collettivo Senza Slot e referente servizio Gioco d Azzardo Patologico di Collegno Realizzazione del Giardino della Memoria Autunno 2015: condivisione del percorso approvazione regolamento sul gioco d azzardo Novembre 2015 realizzazione di un volantino informativo sul gioco d azzardo e distribuzione Febbraio 2016 attività di Peer rivolta ai direttivi delle associazioni rivaltesi che propongono attività ai diversamente giovani 12 marzo 2016 inaugurazione Piazza Don Giuseppe Puglisi a Tetti e recital sul tema a cura dell oratorio parrocchia di Tetti. COLLABORAZIONI CON LIBERA 7 iniziative

24 Wifi libero dal 2013 a: Palazzo Comunale Biblioteca Centro Piazza Martiri Biblioteca Tetti Via Balegno 2014 e 2015 Nightbuster estivo a costo zero per il Comune Nightbuster natalizio sempre a costo zero per il Comune Carpooling si sta lavorando per portare una sperimentazione significativa sul territorio estendibile sull area di Torino e cintura ALTRE INIZIATIVE

25 2015 aderito ad Eurolys 2015 autunno corso delle Tate in Famiglia per babysitter 35 domande 32 partecipanti, 29 hanno concluso il percorso con il tirocinio, 2016 di cui 14 under 29 e 11 under 35 Progetto sul Cyberbullismo che coinvolgerà tutti i ragazzi delle medie Progetto Giovani alla Rivalta con la Compagnia di San Paolo in due anni ALTRE INIZIATIVE

26 Nuovo progetto: Giovani alla Rivalta Tre i ambiti di lavoro: CITTADINANZA ATTIVA E PROTAGONISMO GIOVANILE Favorire la partecipazione attiva dei giovani alla vita comunitaria e alle iniziative ASSOCIAZIONISMO Alimentare e potenziare la rete territoriale LAVORO E OCCUPAZIONE Rinforzare le competenze dei giovani al fine di agevolare la loro autonomia PROGETTO DELLA COMPAGNIA DI SAN PAOLO

ESITO QUESTIONARIO SUI CENTRI GIOVANI

ESITO QUESTIONARIO SUI CENTRI GIOVANI ESITO QUESTIONARIO SUI CENTRI GIOVANI Proposto ai giovani rivaltesi delle scuole superiori di Orbassano (liceo, ITI, Sraffa) Marzo 2014 1 - 1 - Statistiche 2 Campione di popolazione Questionari raccolti.

Dettagli

ESITO QUESTIONARIO SUI CENTRI GIOVANI

ESITO QUESTIONARIO SUI CENTRI GIOVANI ESITO QUESTIONARIO SUI CENTRI GIOVANI Proposto ai giovani rivaltesi delle scuole superiori di Orbassano (liceo, ITI, Sraffa) Comune di Rivalta di Torino Marzo 2014 1 2Comune di Rivalta di Torino - 1 -

Dettagli

STATI GENERALI DEL FARE CULTURA IN CITTA'

STATI GENERALI DEL FARE CULTURA IN CITTA' DESIO, 9/11/2011 SALA PERTINI STATI GENERALI DEL FARE CULTURA IN CITTA' LE ASSOCIAZIONI SI INCONTRANO. Conosciamoci! tempo 0 - BENVENUTI! Primo momento di conoscenza reciproca: Le associazioni si presentano!

Dettagli

I PROGETTI SELEZIONATI (Progetto n. 1 di 6 del Municipio IV)

I PROGETTI SELEZIONATI (Progetto n. 1 di 6 del Municipio IV) I PROGETTI SELEZIONATI (Progetto n. 1 di 6 del Municipio ) TiPiattI-Cittadini attivi di Tiburtina e Pietralata, organizzazione di volontariato. Data di costituzione 4 ottobre 2013 Attiva la lettura Energia

Dettagli

Un esperienza di rete locale co-partecipata: il Progetto V.A.I.

Un esperienza di rete locale co-partecipata: il Progetto V.A.I. Un esperienza di rete locale co-partecipata: il Progetto V.A.I. Vincitore del PREMIO INNOVAZIONE 2007 Qualità e semplificazione A CURA DI : Rita Giannetti e Gabriella Zoff Centri Regionali di Orientamento

Dettagli

Il referente nazionale dell iniziativa è Alessandro Parisi, che coordina il gruppo giovani di Anffas Salerno.

Il referente nazionale dell iniziativa è Alessandro Parisi, che coordina il gruppo giovani di Anffas Salerno. 1. IL PROGETTO Il progetto nazionale Anffas#Giovani prende spunto da un iniziativa promossa da Anffas Onlus Salerno volta a coinvolgere giovani con e senza disabilità di età compresa tra i 16 e i 30 anni

Dettagli

5Azioni in 5 Poli in Zona 9 a Milano Un progetto di #GenitorialitàSociale per un #WelfarediComunità innovativo

5Azioni in 5 Poli in Zona 9 a Milano Un progetto di #GenitorialitàSociale per un #WelfarediComunità innovativo 5Azioni in 5 Poli in Zona 9 a Milano Un progetto di #GenitorialitàSociale per un #WelfarediComunità innovativo IL PARTENARIATO Capofila: 14 partner: IC Sorelle Agazzi IC Scialoia IC Confalonieri LA RETE

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR)

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) PROTOCOLLO D'INTESA tra Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) La Scuola Internazionale e (di seguito denominato ALMA) di Cucina Italiana "Rafforzare il

Dettagli

DETERMINAZIONE del Dirigente del Settore AFFARI GENERALI, LEGALI E SERVIZI ALLA PERSONA

DETERMINAZIONE del Dirigente del Settore AFFARI GENERALI, LEGALI E SERVIZI ALLA PERSONA Provincia di Torino DETERMINAZIONE del Dirigente del Settore AFFARI GENERALI, LEGALI E SERVIZI ALLA PERSONA COPIA N. 446 OGGETTO: PIANO ATTIVITA' EDUCATIVE RIVOLTE ALLE SCUOLE - A. S. 2013/2014. ASSUNZIONE

Dettagli

Protocollo d intesa: Osservatorio sulle situazioni di disagio nel territorio del comune di Civitella in val di chiana

Protocollo d intesa: Osservatorio sulle situazioni di disagio nel territorio del comune di Civitella in val di chiana ISTITUTO COMPRENSIVO DI CIVITELLA IN VAL DI CHIANA Civitella in val di chiana Protocollo d intesa: Osservatorio sulle situazioni di disagio nel territorio del comune di Civitella in val di chiana CONTRAENTI

Dettagli

SPORT IMPIANTI SPORTIVI

SPORT IMPIANTI SPORTIVI SPORT IMPIANTI SPORTIVI CENTRO POLISPORTIVO VIA SANTENA - Rifacimento campo da calcetto, realizzazione tensostruttura per attività sportive e ricreative al coperto e partecipazione alle spese di gestione

Dettagli

9 - ATTIVITÀ PROGRAMMATE PER L A.S. 2016/2017

9 - ATTIVITÀ PROGRAMMATE PER L A.S. 2016/2017 9 - ATTIVITÀ PROGRAMMATE PER L A.S. 2016/2017 Le attività didattiche sono corredate da una serie di proposte educative, volte ad ampliare il progetto formativo della scuola. Di seguito si riporta l elenco

Dettagli

UNA ESPERIENZA PARTECIPATIVA DI PROGRAMMAZIONE REGIONALE: IL CASO DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

UNA ESPERIENZA PARTECIPATIVA DI PROGRAMMAZIONE REGIONALE: IL CASO DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA UNA ESPERIENZA PARTECIPATIVA DI PROGRAMMAZIONE REGIONALE: IL CASO DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA Gianni Vicario Danilo Spazzapan Regione Automoma Friuli Venezia Giulia LEGGE REGIONALE 17/08/2004,

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO CIIP SSL SCUOLA

GRUPPO DI LAVORO CIIP SSL SCUOLA GRUPPO DI LAVORO CIIP SSL SCUOLA INTEGRAZIONE DELLA SSL NELL ISTRUZIONE SCOLASTICA ED UNIVERSITARIA Roma, 31 o)obre 2014 ing. Elisa GERBINO Segretario ANIS Coordinatore del GdL CIIP Scuola INQUADRAMENTO

Dettagli

successo formativo dispersione scolastica

successo formativo dispersione scolastica Scuola dei compiti Il progetto è inserito nel Piano di azioni per il successo formativo e il contrasto alla dispersione scolastica dell Assessorato alle Politiche Educative della Città di Torino Scuola

Dettagli

70 PAROLE PER 70 ANNI

70 PAROLE PER 70 ANNI 70 PAROLE PER 70 ANNI Cosa Incontri di riflessione, meditazione, sensibilizzazione sull esperienza sportiva, a partire dalle parole che Papa Francesco ha rivolto al Centro Sportivo Italiano il 7 giugno

Dettagli

tra Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) WWF Italia

tra Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) WWF Italia MIUR.AOODGOSV.REGISTRO UFFICIALE(U).0008922.03-08-2016 PROTOCOLLO D'INTESA' tra Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) e WWF Italia "Rafforzare il rapporto

Dettagli

RAGAZZI STRANIERI A SCUOLA

RAGAZZI STRANIERI A SCUOLA PROVINCIA DI PORDENONE Servizio Programmazione Sociale RAGAZZI STRANIERI A SCUOLA tavolo provinciale di coordinamento e azioni di supporto nell area dell integrazione socio-culturale e dell intercultura

Dettagli

SICUREZZA E POLIZIA MUNICIPALE

SICUREZZA E POLIZIA MUNICIPALE SICUREZZA STRADALE SICUREZZA E POLIZIA MUNICIPALE Studio di fattibilità interventi infrastrutturali per la sicurezza stradale Presenza agenti negli attraversamenti pedonali aree mercato e scuole Segnalazione

Dettagli

Il Progetto CCM SOCIAL NET SKILLS Il contributo della Regione Lazio

Il Progetto CCM SOCIAL NET SKILLS Il contributo della Regione Lazio Il Progetto CCM SOCIAL NET SKILLS Il contributo della Regione Lazio Dott.ssa Amalia Vitagliano Dirigente Area SanitàPubblica, Promozione della Salute, Sicurezza Alimentare e Screening Regione Lazio, 23

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca I.C. ALBERT SCHWEITZER Via San Rocco, Segrate (MI) Tel 02/ Fax 02/

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca I.C. ALBERT SCHWEITZER Via San Rocco, Segrate (MI) Tel 02/ Fax 02/ Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca I.C. ALBERT SCHWEITZER Via San Rocco, 4 20090 Segrate (MI) Tel 02/2133053 Fax 02/26920966 S intesi PIANO OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2015

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE E. VITTORINI SOLARINO. DIRIGENTE SCOLASTICO DOTT. SSA Anna Messina LE NOSTRE ATTIVITÀ SPORTIVE A. S.

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE E. VITTORINI SOLARINO. DIRIGENTE SCOLASTICO DOTT. SSA Anna Messina LE NOSTRE ATTIVITÀ SPORTIVE A. S. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE E. VITTORINI SOLARINO DIRIGENTE SCOLASTICO DOTT. SSA Anna Messina LE NOSTRE ATTIVITÀ SPORTIVE A. S. 2015-2016 e Lo Sport di Classe è un Progetto Nazionale, promosso e realizzato

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Statale di Rosciano P.zza Berlinguer n.5/6 Posta elettronica: peic819009@istruzione.it Sitoweb: www.istitutocomprensivodirosciano.com

Dettagli

INDAGINE SUI DOPOSCUOLA

INDAGINE SUI DOPOSCUOLA INDAGINE SUI DOPOSCUOLA Il seguente questionario viene somministrato allo scopo di poter predisporre una mappatura aggiornata dei doposcuola della Diocesi Ambrosiana, che abbiano qualche legame con la

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo ANNA DEL VISCOVO SPECIALISTA ATTIVITÀ AMMINISTRATIVE RESPONSABILE SERVIZI SOCIO-CULTURALI DEL COMUNE

Dettagli

Milano contro il gioco d azzardo patologico

Milano contro il gioco d azzardo patologico Milano contro il gioco d azzardo patologico Il PROGETTO Con Decreto del Dirigente dell Unità Operativa Strumenti per il Controllo del Territorio n. 1934 del 13 Marzo 2015 della Direzione Generale Territorio,

Dettagli

AREA PRIMA INFANZIA - SERVIZI EDUCATIVI

AREA PRIMA INFANZIA - SERVIZI EDUCATIVI 50 3.2 I Fattori Positivi e Critici emergenti dall analisi di domanda e offerta e dalle informazioni più significative AREA PRIMA INFANZIA - SERVIZI EDUCATIVI Domanda educativa di servizi 0 3 anni in costante

Dettagli

DIPARTIMENTO DIPENDENZE

DIPARTIMENTO DIPENDENZE LA RETE INTERISTITUZIONALE SARONNESE PER LE PROBLEMATICHE DEL GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO: PIANO DELLE AZIONI INFORMATIVE VS GLI ADOLESCENTI E LA CITTADINANZA PER L ANNO 2015 Fabio Reina* Maria Raffaella

Dettagli

OGGETTO: Progetto A scuola di Cittadinanza a.s. 2015/2016

OGGETTO: Progetto A scuola di Cittadinanza a.s. 2015/2016 Ministero dell'istruzione, dell'università e OGGETTO: Progetto A scuola di Cittadinanza a.s. 2015/2016 Alla presente si allegano le presentazioni del progetto A scuola di Cittadinanza (vedi all.1 scuola

Dettagli

SCHEDA di presentazione progetto

SCHEDA di presentazione progetto Mod. A2 PGZ SCHEDA di presentazione progetto 1 Codice Progetto 1 2 Titolo del Progetto 3 Riferimenti del compilatore 2 Nome Cognome Recapito telefonico Recapito e-mail Funzione 4 Soggetto proponente 3

Dettagli

tra Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR)

tra Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) PROTOCOLLO D'INTESA tra Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) e Associazione Nazionale Consulenti del Lavoro - S.U. (di seguito denominato ANCL ) "Rafforzare

Dettagli

SOCIALE 1: La Banca Del Tempo

SOCIALE 1: La Banca Del Tempo SOCIALE 1: La Banca Del Tempo Un istituto di credito particolare: si deposita il tempo, le conoscenze, i saperi e le abilità. La regola base è lo scambio: si dà per ricevere, ogni socio offre ciò che sa

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado SAN GIOVANNI TEATINO (CH)

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado  SAN GIOVANNI TEATINO (CH) ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado www.istitutocomprensivosgt.it SAN GIOVANNI TEATINO (CH) Dalla parte dell Educazione Progetto di Formazione Scuola-

Dettagli

PROGETTO - CARCERE 2016

PROGETTO - CARCERE 2016 PROGETTO - CARCERE 2016 ATTIVITA LUDICO / SPORTIVE CULTURALI / MUSICALI di FORMAZIONE - Detenuti della Casa Circondariale di Brescia Canton Mombello - Personale di Polizia Penitenziaria - Gruppi Sportivi,

Dettagli

YOUNG VOLLEY CIRCUIT U12

YOUNG VOLLEY CIRCUIT U12 YOUNG VOLLEY CIRCUIT U12 Maschile e femminile YOUNG VOLLEY CIRCUIT è un organo creato da insegnanti di ed. fisica e al tempo stesso allenatori di pallavolo con esperienza decennale nel volley giovanile;

Dettagli

A cura aasss delle professoresse M. Mantovan e V. Zorzi

A cura aasss delle professoresse M. Mantovan e V. Zorzi A cura aasss delle professoresse M. Mantovan e V. Zorzi Legge 107 del 2015 Commi 33 al 43 art. 1 Legge 107 del 2015 Commi 33 al 43 art. 1 ALTENANZA SCUOLA LAVORO dall a.s. 2015/16 la legge prescrive anche

Dettagli

Regione Lombardia finanzia lo sport!

Regione Lombardia finanzia lo sport! La Newsletter di UPEL Bandi e finanziamenti europei A cura di Unione Provinciale Enti Locali Newsletter n. 1 22 gennaio 2016 http://www.upel.va.it Regione Lombardia finanzia lo sport! E' stato pubblicato

Dettagli

Progetto per il sostegno dell educazione fisica e sportiva nella scuola primaria 28/11/2014

Progetto per il sostegno dell educazione fisica e sportiva nella scuola primaria 28/11/2014 Progetto per il sostegno dell educazione fisica e sportiva nella scuola primaria 28/11/2014 1 Premessa Partendo dall analisi dell esperienza fatta con 5 edizioni del progetto di Alfabetizzazione Motoria

Dettagli

08/03/2006. Franco Febbraro Presidente della Rete Territoriale

08/03/2006. Franco Febbraro Presidente della Rete Territoriale 1 ASSETTO DELLA RETE LA RETE TERRITORIALE DEL MUNICIPIO ROMA XIII SI E GIURIDICAMENTE COSTITUITA NEL MESE DI OTTOBRE DEL 2001 CON ATTO SOTTOSCRITTO PRESSO LO STUDIO DEL NOTAIO CARPARELLI IN ROMA PER PROMUOVERE

Dettagli

Istituto Comprensivo San Giacomo - La Mucone" San Giacomo d Acri (CS) Tel e Fax

Istituto Comprensivo San Giacomo - La Mucone San Giacomo d Acri (CS) Tel e Fax Istituto Comprensivo San Giacomo - La Mucone" 87040 San Giacomo d Acri (CS) Tel e Fax. 0984-952025 SITO WEB: www.ic-acrisangiacomo.it email CSIC88400A@ISTRUZIONE.IT Codice Scuola CSIC88400A- C.F. 98094150780

Dettagli

Presentazione Bandi Fondazione Cariplo 31 gennaio 2013

Presentazione Bandi Fondazione Cariplo 31 gennaio 2013 Presentazione Bandi Fondazione Cariplo 31 gennaio 2013 Fondazione e Cariplo Bando 2012 - Fondazione Cariplo Rafforzare il legame delle sale culturali polivalenti con il territorio SALA ARGENTIA cinema

Dettagli

STORIE SENZA PAROLE: RACCONTARE I MUSEI ATTRAVERSO LE IMMAGINI

STORIE SENZA PAROLE: RACCONTARE I MUSEI ATTRAVERSO LE IMMAGINI STORIE SENZA PAROLE: RACCONTARE I MUSEI ATTRAVERSO LE IMMAGINI SCUOLA: Liceo artistico Alessandro Serpieri di Rimini MUSEO: Pinacoteca Fernando Gualtieri di Talamello (Rimini) ALTRI PARTNER: Istituto comprensivo

Dettagli

Protocollo di intesa

Protocollo di intesa FONDO SOCIALE EUROPEO OB. 2 COMPETITIVITA REGIONALE E OCCUPAZIONE PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE 2007-2013 BANDO REGIONALE RELATIVO ALLA CHIAMATA DI PROGETTI PER LA REALIZZAZIONE DI SERVIZI INTEGRATI NELL

Dettagli

CENTRI EDUCATIVI EXTRASCOLASTICI. Organizzazione estiva 2016

CENTRI EDUCATIVI EXTRASCOLASTICI. Organizzazione estiva 2016 Comune di Forlì Area Servizi al cittadino Servizio Politiche educative e della genitorialità Coordinamento pedagogico 6/18 CENTRI EDUCATIVI EXTRASCOLASTICI Organizzazione estiva 2016 Per informazioni a

Dettagli

Tavolo delle Politiche Giovanili

Tavolo delle Politiche Giovanili Città di Somma Lombardo Tavolo delle Politiche Giovanili Assessorato ai Servizi Sociali e Politiche della Famiglia Città di Somma Lombardo Indice Premessa pag. 1 Contesto di riferimento pag. 1 Tavolo sul

Dettagli

SOTTO LA VOCE Progetti 2003 presentati in Regione Lombardia TROVEREMO I TITOLI DI DUE PROGETTI : PROGETTO LINK

SOTTO LA VOCE Progetti 2003 presentati in Regione Lombardia TROVEREMO I TITOLI DI DUE PROGETTI : PROGETTO LINK SOTTO LA VOCE PROGETTI TROVEREMO Progetti 2002 presentati in Regione Lombardia Progetti 2003 presentati in Regione Lombardia SOTTO LA VOCE Progetti 2003 presentati in Regione Lombardia TROVEREMO I TITOLI

Dettagli

Rivalta Sport DISCIPLINE SPORTIVE

Rivalta Sport DISCIPLINE SPORTIVE Rivalta Sport Arti marziali Atletica Avviamento allo sport Basket Calcio Danza Equitazione Ginnastica artistica Ginnastica dolce Ginnastica ritmica Musicoterapia Nuoto Pattinaggio Psicomotricità Volley

Dettagli

Progetti e iniziative di ampliamento dell Offerta Formativa a.s. 2014/15 Scuola Primaria Carlo Ederle Caldiero

Progetti e iniziative di ampliamento dell Offerta Formativa a.s. 2014/15 Scuola Primaria Carlo Ederle Caldiero Progetti e iniziative di ampliamento dell Offerta Formativa a.s. 2014/15 Carlo Ederle Denominazione Un sorriso che contagia Docente Responsabile Classi IV Collaborazioni Esterne Associazione VIP (Viviamo

Dettagli

PROGETTI DI AMPLIAMENTO DELL'OFFERTA FORMATIVA Descrizione e classi coinvolte a.s

PROGETTI DI AMPLIAMENTO DELL'OFFERTA FORMATIVA Descrizione e classi coinvolte a.s USCITE DIDATTICHE E VIAGGI DI ISTRUZIONE L Istituto realizza nelle classi/sezioni dei diversi plessi uscite didattiche, visite e viaggi di istruzione. I Consigli di classe operano verificando la fattibilità

Dettagli

Piano Scuola Digitale. Realizzazione PNSD

Piano Scuola Digitale. Realizzazione PNSD Piano Scuola Digitale Realizzazione PNSD I.C. NOVELLARA a.s. 2015/2016 Analisi della situazione attuale In riferimento alle 3 aree del PNSD si identificano le seguenti modalità di analisi della situazione

Dettagli

ISCRIZIONI a.s. 2017/18 I.C. di RUBANO SCUOLE PRIMARIE

ISCRIZIONI a.s. 2017/18 I.C. di RUBANO SCUOLE PRIMARIE ISCRIZIONI a.s. 2017/18 I.C. di RUBANO SCUOLE PRIMARIE FINALITA FORMATIVE Lo studente al termine del primo ciclo, attraverso gli apprendimenti sviluppati a scuola, lo studio personale, le esperienze educative

Dettagli

SONO APERTE LE PRE-ISCRIZIONI ai vari servizi

SONO APERTE LE PRE-ISCRIZIONI ai vari servizi Città di Lendinara DOPOSCUOLA DI ECCELLENZA per bambini e ragazzi della Scuola Primaria e Secondaria di I grado DA INIZIO ANNO SCOLASTICO 2016-17 presso la Scuola G.Baccari CENTRO ESTIVO COMUNALE 2016

Dettagli

Margherita - Putignano

Margherita - Putignano Istituto Comprensivo G. Minzele - G. Parini Concerto di Fine Anno Dirigente Scolastico Prof. Francesco Tricase Sala Margherita - Putignano Istituto Comprensivo G. Minzele - G. Parini Concerto di Fine Anno

Dettagli

Progetto didattico per la Scuola Secondaria di primo grado. Metodi, strategie e contenuti

Progetto didattico per la Scuola Secondaria di primo grado. Metodi, strategie e contenuti Progetto didattico per la Scuola Secondaria di primo grado Metodi, strategie e contenuti 2 METODI E STRATEGIE Il progetto Obiettivi, target e metodologia CONTENUTI E MATERIALI Il tema I principali appuntamenti

Dettagli

Provincia di Reggio Emilia

Provincia di Reggio Emilia Provincia di Reggio Emilia Accordo di programma per l integrazione scolastica degli alunni con disabilità (Legge n. 104 del 5/2/1992): tra tutela dei diritti e pratiche quotidiane di integrazione Il quadro

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LUCCA 6 SCHEDA DI MONITORAGGIO IN ITINERE DEI PROGETTI INSERITI NEL POF 2015/16 Area Inclusione disagio e stranieri

ISTITUTO COMPRENSIVO LUCCA 6 SCHEDA DI MONITORAGGIO IN ITINERE DEI PROGETTI INSERITI NEL POF 2015/16 Area Inclusione disagio e stranieri RILEVAZIONE FINALE DATI AL giugno 2016 PROGETTO DI ISTITUTO: Inclusione disagio e stranieri FUNZIONI STRUMENTALI : SOTGIU Carla ISTITUTO COMPRENSIVO LUCCA 6 SCHEDA DI MONITORAGGIO IN ITINERE DEI PROGETTI

Dettagli

tavole rotonde, seminari e workshop VENERDÌ 25

tavole rotonde, seminari e workshop VENERDÌ 25 FESTIVAL DELL EDUCAZIONE Torino 23-27 novembre 2016 1 tavole rotonde, seminari e workshop VENERDÌ 25 le didattiche innovative T86. 64 Tavola Rotonda 14.00-17.00 LINGUE IN SCENA! ARTE TEATRALE A SCUOLA

Dettagli

Rete Qualità I. S. Pesaro Urbino. RETE Aequa. Autonomia e qualità. 21 ottobre 2009

Rete Qualità I. S. Pesaro Urbino. RETE Aequa. Autonomia e qualità. 21 ottobre 2009 RETE Aequa Autonomia e qualità 21 ottobre 2009 1 PROGRAMMA AEQUA Finalità Migliorare i risultati di apprendimento degli studenti, che si raggiungono governando il processo di insegnamento-apprendimento

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA PROVINCIA DI UDINE AMBITO DISTRETTUALE DI LATISANA ASSOCIAZIONE COMUNITA SOLIDALE PROGETTO NONOS

PROTOCOLLO D INTESA TRA PROVINCIA DI UDINE AMBITO DISTRETTUALE DI LATISANA ASSOCIAZIONE COMUNITA SOLIDALE PROGETTO NONOS PROTOCOLLO D INTESA TRA PROVINCIA DI UDINE E AMBITO DISTRETTUALE DI LATISANA ASSOCIAZIONE COMUNITA SOLIDALE PROGETTO NONOS ASSOCIAZIONE AUSER VOLONTARIATO STELLA & TAGLIAMENTO ASSOCIAZIONE FRATERNITA DI

Dettagli

PROTOCOLLO PER INIZIATIVE FORMATIVE OFFERTE AGLI STRANIERI

PROTOCOLLO PER INIZIATIVE FORMATIVE OFFERTE AGLI STRANIERI PROTOCOLLO PER INIZIATIVE FORMATIVE OFFERTE AGLI STRANIERI TRA Istituti Comprensivi, Istituto di Istruzione, Centri di Formazione Professionale della Rete Scuole C8 del Comprensorio delle Giudicarie Visto

Dettagli

Descrittori sotto ambito a1

Descrittori sotto ambito a1 ALLEGATO 1 Ambiti di Legge e sotto ambiti (Legge 107/15) Indicatori Descrittori Descrittori sotto ambito a1 volti ad evidenziare la qualità dell insegnamento ambito a) l. 107/15: qualità dell insegnamento

Dettagli

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PROMOZIONE PROGETTO LORENZO DA PARTE DEI SERVIZI EDUCATIVI.

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PROMOZIONE PROGETTO LORENZO DA PARTE DEI SERVIZI EDUCATIVI. COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione N. 346 OGGETTO: PROMOZIONE PROGETTO LORENZO DA PARTE DEI SERVIZI EDUCATIVI. L anno duemilaquindici, il mese

Dettagli

Distribuzione oraria delle discipline. Le amministrazioni comunali forniscono su richiesta e a pagamento il servizio di trasporto.

Distribuzione oraria delle discipline. Le amministrazioni comunali forniscono su richiesta e a pagamento il servizio di trasporto. P.O.F. Elaborato dal Collegio Docenti e approvato dal Consiglio d Istituto, esso costituisce il documento fondamentale costitutivo dell identità culturale e progettuale delle istituzioni scolastiche (art.

Dettagli

FESTA DI PRIMAVERA 7 Aprile 2013 IL PROGETTO

FESTA DI PRIMAVERA 7 Aprile 2013 IL PROGETTO FESTA DI PRIMAVERA 7 Aprile 2013 IL PROGETTO FESTA DI PRIMAVERA Corri per le Scuole del Territorio 7 Aprile 2013 Parco Isola Carolina MANIFESTAZIONE PODISTICA NON COMPETITIVA DEDICATO ALLE FAMIGLIE E A

Dettagli

II Piano Infanzia e Adolescenza Appunti per la città GIARDINI SCOLASTICI

II Piano Infanzia e Adolescenza Appunti per la città GIARDINI SCOLASTICI II Piano Infanzia e Adolescenza Appunti per la città GIARDINI SCOLASTICI progetto per la riqualificazione di nove giardini scolastici fruibili dalla scuola dell Infanzia e dalla scuola Primaria collocati

Dettagli

CENTRI EDUCATIVI EXTRASCOLASTICI 6/15 anni convenzionati con il Comune di Forlì

CENTRI EDUCATIVI EXTRASCOLASTICI 6/15 anni convenzionati con il Comune di Forlì Comune di Forlì Area Servizi al cittadino Servizio Politiche educative e della genitorialità Coordinamento pedagogico 6/18 PROGETTO SCUOLA/EXTRASCUOLA CENTRI EDUCATIVI EXTRASCOLASTICI 6/15 anni convenzionati

Dettagli

PROGETTO ISOLE DEL BASKET UISP MODENA 2014/2015

PROGETTO ISOLE DEL BASKET UISP MODENA 2014/2015 PROGETTO ISOLE DEL BASKET UISP MODENA 2014/2015 Il progetto ISOLE DEL BASKET che viene presentato in questo documento ha come finalità primaria la diffusione del Basket nel nostro territorio. Con lo scopo

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) Cioccolateria (di seguito denominata

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) Cioccolateria (di seguito denominata MIUR.AOODGOSV.REGISTRO UFFICIALE(U).0006783.20-06-2016 PROTOCOLLO D'INTESA tra Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) Federazione Internazionale e Cioccolateria

Dettagli

Piano di Miglioramento (PDM) dell'istituzione scolastica

Piano di Miglioramento (PDM) dell'istituzione scolastica Piano di Miglioramento (PDM) dell'istituzione scolastica Adattamento del Modello di Piano di Miglioramento INDIRE (Pagina 1 di 12) Indice Istituto Paritario Scuola Cattolica don Bosco Sommario 1. Obiettivi

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente Ufficio V

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente Ufficio V Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente Ufficio V INTERVENTI PER LA VALORIZZAZIONE E IL POTENZIAMENTO DELL'EDUCAZIONE

Dettagli

Statistica per i più piccoli

Statistica per i più piccoli 5 Marzo 2007 Statistica per i più piccoli La proposta della sede Istat per la Toscana per la diffusione della cultura statistica nelle scuole primarie Gli obiettivi del progetto La diffusione della cultura

Dettagli

PIANO PER LA FORMAZIONE DEI DOCENTI

PIANO PER LA FORMAZIONE DEI DOCENTI PIANO PER LA FORMAZIONE DEI DOCENTI 2016-2019 IN SINTESI Formazione obbligatoria, permanente e strutturale Coinvolti tutti i 750mila docenti 1.4 miliardi di euro per 3 anni: 325 mln per il Piano + 1.1

Dettagli

Febbraio Catalogo dei progetti proposti dal Comune di Pordenone alle scuole 13. Assistenza Scolastica

Febbraio Catalogo dei progetti proposti dal Comune di Pordenone alle scuole 13. Assistenza Scolastica Assessorato all istruzione, formazione e saperi per l innovazione Febbraio 12 Catalogo dei progetti proposti dal Comune di Pordenone alle scuole 13. Assistenza Scolastica Indice 1. CONTRIBUTO ALLE SCUOLE

Dettagli

PROGETTO COMUNITA E QUARTIERE. Elaborazione questionari somministrati agli alunni della Scuola Media Inferiore di Codogno (Lodi) Maggio-giugno 2001

PROGETTO COMUNITA E QUARTIERE. Elaborazione questionari somministrati agli alunni della Scuola Media Inferiore di Codogno (Lodi) Maggio-giugno 2001 Comune di Codogno Progetto Comunità e Quartiere PROGETTO O COMUNITA E QUARTIERE Elaborazione questionari somministrati agli alunni della Scuola Media Inferiore di Codogno (Lodi) Maggio-giugno 2001 Domanda

Dettagli

COMMISSIONE SINODALE PER LA DIACONIA DIACONIA VALDESE ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

COMMISSIONE SINODALE PER LA DIACONIA DIACONIA VALDESE ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 COMMISSIONE SINODALE PER LA DIACONIA DIACONIA VALDESE ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: GIOVANI 2020 SETTORE/AREA PRINCIPALE: E-03 Educazione e Promozione culturale - Animazione

Dettagli

Essere competitivi in Europa. Progettazione, modellizzazione e start-up di Servizi Europa d Area Vasta (SEAV) nei contesti lombardi.

Essere competitivi in Europa. Progettazione, modellizzazione e start-up di Servizi Europa d Area Vasta (SEAV) nei contesti lombardi. Essere competitivi in Europa Progettazione, modellizzazione e start-up di Servizi Europa d Area Vasta (SEAV) nei contesti lombardi. 1 L obiettivo strategico del progetto LOMBARDIA EUROPA 2020 è quello

Dettagli

PROGETTO BASKET SENZA LIMITI Programma di educazione motoria e sportiva

PROGETTO BASKET SENZA LIMITI Programma di educazione motoria e sportiva PROGETTO BASKET SENZA LIMITI Programma di educazione motoria e sportiva In collaborazione con Associazione di Promozione Sociale IO CENTRO Giorgio Vagnini Allenatore Asd Misano Pirates Istruttore Minibasket

Dettagli

ASAI descrizione e obiettivi

ASAI descrizione e obiettivi ASAI descrizione e obiettivi L ASAI (Associazione di Animazione Interculturale) ha sviluppato una lunga esperienza nella creazione, strutturazione e conduzione di luoghi di aggregazione e di coinvolgimento

Dettagli

Tabella Elenco Progetti SCUOLA PRIMARIA RODARI Anno Scolastico

Tabella Elenco Progetti SCUOLA PRIMARIA RODARI Anno Scolastico Tabella Elenco Progetti SCUOLA PRIMARIA RODARI Anno Scolastico 2015-2016 NOME PROGETTO RESPONSABILE DEL PROGETTO DESCRIZIONE DEL PROGETTO UTENTI COINVOLTI Educazione alimentare Paola Cassani Assumere atteggiamenti

Dettagli

PINOCCHIO IN BICICLETTA Sintesi linee guida a.s

PINOCCHIO IN BICICLETTA Sintesi linee guida a.s PINOCCHIO IN BICICLETTA Sintesi linee guida a.s. 2010-2011 2011 Le linee guida generali Il Ciclismo (in tutte le sue forme) è uno dei patrimoni culturali propri del territorio Inoltre, le attività rappresentate

Dettagli

«Non solo Glutine» PERCORSO SPERIMENTALE FINALIZZATO A SOSTENERE CONOSCENZE

«Non solo Glutine» PERCORSO SPERIMENTALE FINALIZZATO A SOSTENERE CONOSCENZE «Non solo Glutine» PERCORSO SPERIMENTALE FINALIZZATO A SOSTENERE CONOSCENZE E CAMBIAMENTI PER MIGLIORARE BENESSERE E QUALITÀ DELLA VITA DEI BAMBINI E RAGAZZI CELIACI NEL CONTESTO SCOLASTICO A CURA DELLE

Dettagli

INTESA PROGRAMMATICA D AREA (IPA) TERRE ALTE DELLA MARCA TREVIGIANA Riconosciuta dalla Regione Veneto con DGR 3323 del

INTESA PROGRAMMATICA D AREA (IPA) TERRE ALTE DELLA MARCA TREVIGIANA Riconosciuta dalla Regione Veneto con DGR 3323 del Agli Enti Locali, alle Parti Economiche e Sociali aderenti all IPA Ai Comuni del GAL. Comunicazione a mezzo e-mail Solighetto, 18 Ottobre 2012 Oggetto: IPA- INFORMA N. 8 di ottobre 2012. Si trasmette il

Dettagli

tra Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR)

tra Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) PROTOCOLLO D'INTESA tra Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) Coordinamento Nazionale Associazioni Imprenditori (di seguito denominato C.N.A.I.) e "Rafforzare

Dettagli

C O N V E N Z I O N E

C O N V E N Z I O N E C O N V N Z I O N Convenzione tra la Città di Moncalieri e le seguenti Associazioni: Biblioteca uropea di Cultura Victor Del Litto, Associazione La Città e l Arte A.S.D.C., Associazione culturale Piemont-

Dettagli

Reg.n. 750/b CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ATTIVITA DI CENTRO. L anno duemilatredici, il giorno 29 del mese di maggio. Tra

Reg.n. 750/b CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ATTIVITA DI CENTRO. L anno duemilatredici, il giorno 29 del mese di maggio. Tra CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ATTIVITA DI CENTRO ESTIVO PRESSO L ORATORIO DI MARESSO L anno duemilatredici, il giorno 29 del mese di maggio Tra il Comune di Missaglia in persona del Responsabile del

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale di Villanova d Asti Scuole dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 grado

Istituto Comprensivo Statale di Villanova d Asti Scuole dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 grado Comprensivo Statale di Villanova D Asti, 10 febbraio Gentile famiglia, il nostro è costituito da un corpo insegnante che ha dato la massima disponibilità oraria per offrire un curricolo formale costituito

Dettagli

TRA. Prefettura di Como Provincia di Como Questura di Como

TRA. Prefettura di Como Provincia di Como Questura di Como RINNOVO DEL PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROMOZIONE DI STRATEGIE CONDIVISE E DI AZIONI INTEGRATE, FINALIZZATE ALLA PREVENZIONE ED AL CONTRASTO DEL FENOMENO DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE Prefettura di Como

Dettagli

Remare a Scuola. Un esperienza motoria ad alto valore aggiunto. Il Canottaggio e la Scuola in Europa Convegno Internazionale

Remare a Scuola. Un esperienza motoria ad alto valore aggiunto. Il Canottaggio e la Scuola in Europa Convegno Internazionale Remare a Scuola Un esperienza motoria ad alto valore aggiunto Il Canottaggio e la Scuola in Europa Convegno Internazionale Settore Scuola Relatore Luigi Manzo Trieste, 10 11 Dicembre 2010 Agenda il Progetto

Dettagli

IL CORPO FRA CULTURE: IDENTITA' DI GENERE E AFFETTIVITÀ NELLE NUOVE GENERAZIONI Un intervento sperimentale di Peer Education partecipata e

IL CORPO FRA CULTURE: IDENTITA' DI GENERE E AFFETTIVITÀ NELLE NUOVE GENERAZIONI Un intervento sperimentale di Peer Education partecipata e IL CORPO FRA CULTURE: IDENTITA' DI GENERE E AFFETTIVITÀ NELLE NUOVE GENERAZIONI Un intervento sperimentale di Peer Education partecipata e multiculturale PRIMA FASE DEL PROGETTO (2013-14) Sperimentazione

Dettagli

Intrecci Urbani yarn bombing a Genova

Intrecci Urbani yarn bombing a Genova Intrecci Urbani yarn bombing a Genova 2015-2016 Lo scenario Considerati l esito positivo delle scorse edizioni di Intrecci Urbani - yarn bombing a Genova, il crescente interesse della città, la grande

Dettagli

PUZZLE 2008 per la Scuola Primaria di Edolo

PUZZLE 2008 per la Scuola Primaria di Edolo PUZZLE 2008 per la Scuola Primaria di Edolo Il progetto PUZZLE - Educare alla Diversità nasce da una serie di riflessioni ed esperienze educative promosse e sperimentate dalla cooperativa Il Cardo sul

Dettagli

LINEE GUIDA E FORMAZIONE IN SERVIZIO

LINEE GUIDA E FORMAZIONE IN SERVIZIO LINEE GUIDA E FORMAZIONE IN SERVIZIO Strumenti e metodi di lavoro per garantire la qualità della rete dei servizi educativi alla prima infanzia del Comune di Firenze Patrizia Butelli Responsabile P.O.

Dettagli

MODULO BONUS PREMIALE LEGGE 107/2015

MODULO BONUS PREMIALE LEGGE 107/2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO LECCO 1 LCIC82500N C.F. 92061390131 Via A. De Gasperi, 18 23900 Lecco Tel. 0341 255243 - Fax 0341 494650 e-mail: lcic82500n@istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO SECONDARIA SUPERIORE LA FARINA-BASILE Messina

ISTITUTO SECONDARIA SUPERIORE LA FARINA-BASILE Messina AMBITI E AZIONI Il presente piano presenta le azioni ritenute prioritarie e percorribili nel triennio 2016 2019. Esse sono aggregate con riferimento ai tre ambiti progettuali assegnati dal PNSD all animatore

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Giulio Claudio Pegorari Corso Felice Cavallotti 23 - Novara 0321-3703589 (ufficio)

Dettagli

www.ragazziecinema.it www.colonieragazziecinema.com Chi siamo Ragazzi e Cinema - Cooperativa Sociale - opera dal 1997 nel campo dell animazione e dell intrattenimento per le nuove generazioni, promuovendo

Dettagli

Le università per Milano L esperienza della Consulta Università. Maurizio Zani

Le università per Milano L esperienza della Consulta Università. Maurizio Zani Le università per Milano L esperienza della Consulta Università L'avvenire dei giovani ricercatori, Milano 12/12/2016 I protagonisti Atenei/accademie (11) Comune di Milano Università degli Studi di Milano

Dettagli

SCHOOL LAB. Azione 3. Progetto cofinanziato dal Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi -Annualità 2013

SCHOOL LAB. Azione 3. Progetto cofinanziato dal Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi -Annualità 2013 SCHOOL LAB Progetto cofinanziato dal Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi -Annualità 2013 Azione 3 FEI Fondo Europeo per l Integrazione Fondo Europeo per l Integrazione di cittadini

Dettagli

Istituto Scolastico Comprensivo Falerone

Istituto Scolastico Comprensivo Falerone Scuole dell Infanzia Massa Fermana APAA825033 Montappone APAA825044 M. Vidon Corrado APAA825055 Falerone capoluogo APAA825011 Falerone piane APAA825022 Servigliano APAA825066 ORARIO LEZIONI In tutti i

Dettagli