DIAMAN SIM S.p.A. Dipartimento Quantitativo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DIAMAN SIM S.p.A. Dipartimento Quantitativo"

Transcript

1

2 DIAMAN SIM S.p.A. Dipartimento Quantitativo Autori: Daniele Bernardi Andrea Gamberoni

3

4 INTRODUZIONE Il rating, in italiano classificazione, è un metodo utilizzato per valutare sia i titoli obbligazionari, sia le imprese in base al loro rischio finanziario. Le valutazioni del rating sono emesse ad opera delle cosiddette agenzie di rating. Le agenzie di rating hanno indubbiamente avuto un ruolo da protagonista nelle dinamiche e nell'evoluzione dei mercati finanziari di questi ultimi decenni. Nate come società specializzate nel fornire giudizi sul rischio dei bond che fungessero da supporto alle decisioni degli investitori, le agenzie, nella seconda metà del XX secolo, si ritrovano investite di una funzione quasi regolamentare, determinando con i propri giudizi non solo l'interesse che un emittente deve corrispondere per collocare i propri titoli di debito, ma anche la disciplina stessa cui tale emittente e i suoi titoli sono sottoposti. Questo grande potere delle agenzie, derivante da una normativa finanziaria ratingoriented, ha creato una situazione singolare in cui le agenzie di rating esercitavano una funzione integrativa della regolazione finanziaria, senza essere a loro volta destinatarie di una normativa che disciplinasse puntualmente l'attività da esse svolta e i servizi da esse erogati. Il risultato di questa anomalia regolamentare è stato la creazione di un mercato del rating asfittico, spartito tra tre grandi agenzie che godevano di un riconoscimento esplicito da parte della legislazione, idoneo ad accentuare il divario tra queste e le eventuali nuove agenzie entranti. Inoltre, le agenzie a partire dagli anni settanta non erano più retribuite dagli investitori mediante l'acquisto diretto dei loro giudizi, ma hanno al contrario iniziato ad essere pagate dagli emittenti stessi, i quali erano e sono soliti commissionare periodicamente i rating alle agenzie, in modo non dissimile da come sono acquistate altre tipologie di certificazione. Questo modello di mercato ha iniziato a registrare qualche cambiamento dagli anni duemila, cioè da quando, in risposta ad alcuni rating macroscopicamente errati emessi dalle agenzie, il legislatore sia negli Stati Uniti che in Europa è intervenuto per la prima volta introducendo una disciplina volta a regolare la struttura e la funzione delle agenzie e imponendo loro requisiti organizzativi e professionali. 1 Le tre sorelle ovvero le 3 principali società di Rating S&P, Moody s e Fitch hanno monopolizzato o quasi il settore della valutazione del rischio di credito e hanno utilizzato una speciale classificazione basata sulle lettere dell alfabeto che è diventata di utilizzo comune nel settore. Di fatto l utilizzo delle lettere è dovuto al fatto che nel mondo anglosassone le lettere vengono utilizzate come giudizi nell ambito scolastico e quindi questo tipo di valutazioni fanno leva su di un bagaglio esperienziale quanto meno degli inventori. Quello che ci siamo proposti con questo lavoro è di parafrasare le valutazioni del rischio di credito così come oggi sono conosciute, utilizzando un metro di giudizio più vicino all esperienza scolastica italiana, ed europea in generale, e introducendo una speciale pagella per la valutazione del rischio di credito in numeri e non più in lettere. 1 Federico Parmeggiani, La funzione economica e la regolazione delle agenzie di rating.

5 CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DEI RATING Le agenzie di Rating utilizzano un criterio alfa-numerico per la classificazione del merito di credito delle aziende, suddiviso in macro gruppi così schematicamente rappresentati: Standard & Poor's e Fitch AAA Elevata capacità di ripagare il debito AA Alta capacità di pagare il debito A Solida capacità di ripagare il debito, che potrebbe essere influenzata da circostanze avverse Moody's BBB Adeguata capacità di rimborso, che però potrebbe peggiorare BB, B Debito prevalentemente speculativo CCC, CC Debito altamente speculativo D Società insolvente Aaa Livello minimo di rischio Aa Debito di alta qualità A Debito di buona qualità ma soggetto a rischio futuro Baa Grado di protezione medio Ba Debito con un certo rischio speculativo B Debito con bassa probabilità di ripagamento Caa, Ca Investimento ad alto rischio C Realistico pericolo di insolvenza Per la cultura Europea e soprattutto mediterranea, più abituata a giudizi numerici che alfa-numerici, la valutazione con le lettere appare molto ostica e difficile, generando spesso fraintendimenti anche tra operatori finanziari qualificati. Da questo problema di interpretazione è nata l intuizione di generare un criterio di conversione che semplifichi la comprensione sia agli operatori qualificati che agli investitori meno esperti.

6 DAI RATING UFFICIALI ALL iscoring L iscoring è un indice sintetico di valutazione che classifica titoli obbligazionari e imprese in base al loro rischio di credito con l obiettivo di sintetizzare le valutazioni ufficiali delle 3 maggiori società di rating: S&P, Moody s e Fitch. La valutazione è espressa in termini numerici su una scala da 1 a 10 dove 1 e peggiore e 10 è migliore. L iscoring proposto (Tabella 1) prevede di assegnare giudizi in termini numerici sulla scorta delle pagelle del sistema scolastico italiano. La proposta, quindi, prevede di usare i numeri dall 1 al 10 e il + o il per i valori intermedi. Ciascun segno + o - vale in valore assoluto 0.25, prendendo spunto da una convenzione americana usata sul T-Note dove il + vale 1/64. Tabella1. iscoring I-Scoring Descrizione 0 Default 1 Pessima qualità 2 Scarsissima qualità 3- Scarsa qualità 3 Scarsa qualità + 3+ Scarsa qualità 4- Bassa qualità 4 Bassa qualità 4+ Bassa qualità 5- Medio-Bassa qualità 5 Medio-Bassa qualità 5+ Medio-Bassa qualità 6- Media qualità 6 Media qualità 6+ Media qualità 7- Qualità superiore alla media 7 Qualità superiore alla media 7+ Qualità superiore alla media 8- Ottima qualità 8 Ottima qualità 9 Altissima qualità 10 Eccellente qualità Calcolo dell iscoring di un singolo strumento: Nel caso in cui sia presente un solo rating ufficiale si applica direttamente la tabella di conversione (Tabella 2).

7 Tabella 2. conversione del rating ufficiale in score S&P - Fitch Moody s Score i-scoring Descrizione D Default C C Pessima qualità CC Ca Scarsissima qualità CCC- Caa Scarsa qualità CCC Caa Scarsa qualità CCC+ Caa Scarsa qualità B- B Bassa qualità B B Bassa qualità B+ B Bassa qualità BB- Ba Medio-Bassa qualità BB Ba Medio-Bassa qualità BB+ Ba Medio-Bassa qualità BBB- Baa Media qualità BBB Baa Media qualità BBB+ Baa Media qualità A- A Qualità superiore alla media A A Qualità superiore alla media A+ A Qualità superiore alla media AA- Aa Ottima qualità AA Aa Ottima qualità AA+ Aa Altissima qualità AAA Aaa Eccellente qualità Per una questione di utilizzo più intuitivo della classifica di valutazione, invece di utilizzare una tabella di conversione dedicata per ciascuna società, si è scelto di associare a ciascun giudizio uno score che rendesse omogenee le valutazioni. Nel caso in cui siano presenti due o più rating ufficiali su uno stesso titolo, che presentano una valutazione discordante, è necessario seguire la seguente procedura: o convertire la valutazione alfabetica con il numero associato (score); o calcolare la media aritmetica dei valori risultanti; o individuare l intervallo entro il quale il valore medio rientra ed associarlo alla valutazione iscoring (Tabella 3). Calcolo dell iscoring di un portafoglio obbligazionario: Qualora sia necessario valutare un rating medio di un insieme di obbligazioni (siano esse una lista di obbligazioni suggerite, ovvero un portafoglio di investimento) si deve seguire la seguente procedura: o convertire la valutazione alfabetica con lo iscoring associato per ogni singolo strumento; o calcolare la media aritmetica dei valori risultanti dall operazione a;

8 o individuare l intervallo in cui rientra il valore medio e associarlo alla valutazione iscoring. Tabella 3. Intervallo del valore medio e IScoring Min Max I-Scoring S&P Moody s Fitch C C C CC Ca CC CCC- Caa3 CCC CCC Caa2 CCC CCC+ Caa1 CCC B- B3 B B B2 B B+ B1 B BB- Ba3 BB BB Ba2 BB BB+ Ba1 BB BBB- Baa3 BBB BBB Baa2 BBB BBB+ Baa1 BBB A- A3 A A A2 A A+ A1 A AA- Aa3 AA AA Aa2 AA AA+ Aa1 AA AAA Aaa AAA

9 INTRODUZIONE Le differenze di valutazioni che le agenzie di rating hanno riservato ai governi dei paesi membri dell Europa si sono tradotte in differenziali di spread anche molto significativi che penalizzano soprattutto stati con posizioni debitorie molto elevate come l Italia. Questo differenziale di spread, è giustificato dalla differente probabilità di default di un governo rispetto ad un altro; ovviamente se un governo (ma vale anche per una azienda) ha una capacità di restituzione del debito inferiore ad un altro governo, le probabilità di default del primo saranno maggiori del secondo e di conseguenza lo spread sarà maggiore rispetto al secondo. Le logiche che portano ad un determinato valore di spread, data la probabilità di default di un titolo, sono puramente matematiche e ben descritte in letteratura; tali logiche si possono facilmente intuire nel momento in cui si ragiona in ottica di portafoglio, poiché se componete un portafoglio di 100 titoli obbligazionari, ciascuno con 1% di probabilità di default, sicuramente un titolo del portafoglio fallirà, e quindi il mio rendimento medio del portafoglio deve essere tale da permettermi di assorbire la perdita del capitale di un titolo e guadagnare comunque almeno quanto il tasso privo di rischio (ammesso che esista ancora).

10 L irating è un innovativo strumento di valutazione del merito di credito di un titolo o di un azienda, basato su logiche quantitative che trasformano le probabilità di default di una società in una valutazione di rating. irating Cambia il Paradigma nel mondo dei Rating: irating è un indicatore implicito, innovativo, intuitivo, indipendente e immediato: Implicito: poiché assumendo che il prezzi incorporano tutte le informazioni, anche quelle non conosciute alle masse ma conosciute dagli operatori, estrae il dato dai valori del mercato oltre che dai fondamentali. Innovativo: perchè cambia il paradigma nel mondo del Rating, eliminando tutti i conflitti di interesse legati al fatto che i Rating sono attualmente pagati da chi sta cercando il denaro (emittenti). Intuitivo: le valutazioni sono espresse in termini numerici su una scala da 1 a 10 (dove 10 è il rating di un titolo sicuro per analogia equivalente a un titolo AAA e 1 indica il rating di un titolo in default); Indipendente: la valutazione è basata su calcoli statistici effettuati sulla probabilità di default di un azienda (è un indice sintetico di valutazione basato su una rielaborazione dell EDF calcolato da Moody s.; Immediato: irating reagisce istantaneamente a nuove condizioni del titolo (valore aziendale, volatilità degli asset, indebitamento, crescita, ecc.) e quindi avverte l investitore dei nuovi rischi molto prima delle agenzie di rating. CONVERSIONE TRA EDF ED irating La relazione tra la scala di valutazione dell irating ed il valore dell EDF (Expected Default Frequency) è semplice: ad un valore minore di EDF corrisponde una valutazione più alta, fino ad un EDF minimo compreso tra 0.00 e che corrisponde ad un voto 10 nella scala dell irating. Per ottenere questi dati sono stati mappati i valori degli EDF e dei Moody s Implied Rating. Questi dati, al contrario degli ufficiali, vengono calcolati giornalmente e quindi permettono una stima della probabilità di default più accurata. La scala di conversione viene aggiornata mensilmente in base all andamento del mercato, pertanto i valori indicati nella tabella sottostante sono da prendere come esempio e non come valore assoluto. Tabella 1. Conversione tra EDF e irating.

11 Nella tabella i valori degli EDF sono espressi in termini percentuali. L EDFmin e l EDFmax indicano l intervallo che corrisponde alla classe corrispondente di irating.

12 BOND SELECTOR PER irating E iscoring

13 COS E IL BOND SELECTOR Il BOND Selector è un software realizzato da DIAMAN Tech S.r.l. che permette di valutare i titoli obbligazionari corporate confrontando, tra le altre variabili, anche il loro iscoring ed irating. Questo software è realizzato in due versioni, la prima è gratuita ed è raggiungibile dal sito La seconda è a pagamento ed è raggiungibile dal sito La differenza tra le due versioni è principalmente l utilizzo dei valori di irating e relative informazioni utili agli investitori per prendere le decisioni di investimento come il Fair Value Price (prezzo equo). Queste sono alcune delle sue potenzialità: 1. Ha un database molto ampio, infatti sono presenti più di titoli corporate 2. Permette di analizzare le caratteristiche principali di un obbligazione 3. Le analisi sono in assenza di conflitti di interesse in quanto irating è un sistema Quantitativo ed Indipendente 4. La valutazione del merito di credito del titolo è dinamica e puntuale poichè irating è aggiornato giornalmente 5. Permette di confrontare irating con iscoring 6. Permette di selezionare rapidamente e molto facilmente le migliori opportunità presenti sul mercato 7. Consente di calcolare l irating e iscoring medio di portafoglio

14 COME SI USA Dopo aver effettuato il login si accede alla HOME, sezione dove è possibile aprire un portafoglio creato in precedenza, cliccando sul nome del portafoglio stesso, oppure crearne uno nuovo cliccando sul pulsante + Portafogli. Il simbolo della matita permette di modificare il nome di un portafoglio dopo averlo già realizzato mentre il simbolo del cestino permette di eliminare il portafoglio creato in precedenza. Mediante il BOND Selector si possono cercare i titoli in tre diversi modi, di seguito il primo criterio. CLASSIFICAZIONE MULTI-RANKING Questa sezione è stata pensata per permettere all utilizzatore di selezionare i migliori titoli secondo una serie di criteri che lo stesso reputa essenziali, ponderandoli in base alle proprie esigenze od opinioni.

15 Per effettuare una classifica dei migliori titoli secondo un criterio multi-ranking è necessario operare seguendo la seguente procedura: 1. Selezionare una specifica area geografica, ovvero selezionare tutte se si vuole prendere in considerazione tutto l universo investibile; 2. Selezionare un settore specifico, ovvero selezionare tutti se si vogliono analizzare tutti i settori indistintamente; 3. Selezionare i sei criteri (tre nella versione gratuita) da utilizzare per la selezione tra i seguenti parametri: Duration, YTM, Yield, iscoring, Total Book Asset, Volatility, EBITDA/TD, irating, TD/MarketCap, ireturn, DIAMAN Factor; 4. Assegnare il peso percentuale per ciascun criterio selezionato affinchè la somma ritorni 100% 5. Selezionare solamente uno per azienda se si desidera mantenere solo la migliore opportunità per ogni società ed evitare di avere tutte le obbligazioni di una stessa azienda in classifica; 6. Cliccare sul tasto aggiorna; 7. Selezionare un titolo tra quelli risultanti sulla parte bassa dello schermo per vedere i valori sul grafico radar;

16 8. Cliccare sulla lente di ingrandimento per accedere alla scheda del singolo titolo selezionato; 9. Cliccare su next in basso a destra se si vuole analizzare anche i titoli successivi. SELEZIONE GRAFICA Per trovare opportunità sul mercato, un validissimo strumento è il grafico a 4 Dimensioni completamente parametrizzabile da parte dell utente; questo grafico è stato realizzato per permette di trovare titoli con caratteristiche desiderate semplicemente con un colpo d occhio. Come per la selezione multi-ranking, anche in questo caso è possibile selezionare un area geografica ed uno specifico settore da visualizzare; si sconsiglia di selezionare tutte su aree geografiche o sui settori perché l alto numero dei titoli presenti nel database rallenterebbe moltissimo il computer. La potenza del grafico 4D sta nella sua totale personalizzazione da parte dell utente; le 4 dimensioni sono: 1. Asse delle X (di default Duration) 2. Asse delle Y (di default YTM) 3. Colore delle bolle (rosso è peggio e verde è meglio) 4. Dimensione delle bolle (più grande è meglio che più piccola) Chiaramente ognuno può sperimentare e trovare la combinazione migliore per ottenere il metodo di selezione che ritiene più consono alle proprie aspettative; di seguito alcuni esempi grafici.

17 Grafico 1: classico grafico cartesiano di relazione tra YTM e duration.

18 Grafico 2: relazione tra YTM e yield, in questo grafico sono chiaramente evidenti i titoli sopra la pari (parte inferiore della diagonale) ed i titoli sotto la pari.

19 Grafico 3: in questo grafico sono riportati in colonna tutti i titoli con il medesimo irating, la dimensione delle bolle indica la duration (a bolla più grande corrisponde duration minore) ed il colore indica l iscoring.

20 Grafico 4: in questo grafico sono raggruppati i titoli per irating in relazione al DIAMAN Factor 2 ; i titoli da prendere in considerazione sono quelli sopra il valore 0. SELEZIONE FILTRATA Questa sezione è stata pensata per offrire all utente uno strumento analitico molto potente per selezionare con praticità e velocità le migliori opportunità secondo una serie molto ampia di strumenti di analisi. La pagina è divisa in quattro sezioni, che vanno affrontate in senso orario: 1. Selezione dell area geografica mediante mappamondo 2. Selezione dei settori e delle valute 2 Il Diaman Factor è un indice multifattoriale che aiuta a confrontare due o più titoli obbligazionari che, con altri indici tradizionali, sarebbero difficilmente comparabili o il cui confronto non avrebbe molto significato. Ad esempio, aiuta nella scelta tra titoli con stesso rendimento o con stessa maturity ma che appartengono a due settori diversi così via. Un titolo con Diaman Factor maggiore è preferibile ad un altro con Diaman Factor minore.

21 3. Selezione dei criteri da utilizzare e limitazione del campo di visualizzazione 4. Risultati della classifica con possibilità di ordinamento Nella prima sezione, in alto a sinistra, è possibile selezionare o de-selezionare una area geografica semplicemente cliccando sopra di essa; apparirà il numero dei titoli obbligazionari presenti in tale area; il numero poi varierà in tempo reale al restringimento dei filtri successivi in modo da fornire una prima valutazione di quanto stringenti siano i criteri di selezione utilizzati. Nella seconda sezione, in alto a destra, sono presenti i 21 settori che rappresentano l intero universo investibile; è possibile de-selezionarli tutti cliccando sul quadratino alla sinistra della scritta Filtri Settoriali e di conseguenza selezionarne solo alcuni, ovvero de-selezionarne solo alcuni tenendo tutti gli altri. E possibile inoltre filtrare anche le valute che si vogliono evidenziare, eliminando quelle che non interessano. Nella terza sezione, in basso a destra, è possibile selezionare tre indicatori (A,B e C) tra i seguenti: Duration, YTM, Yield, iscoring, Total Book Asset, Volatility, EBITDA/TD, irating, TD/MarketCap, ireturn, DIAMAN Factor; una volta selezionati i tre criteri preferiti, è possibile ridurre il range di osservazione

22 (es. duration da 3 a 5 anni) muovendo i pallini delle barre verso il centro; così facendo si escludono dalla lista tutti i titoli che non hanno le caratteristiche selezionate. Nella quarta sezione, in basso a sinistra, sono presenti i titoli obbligazionari che corrispondono ai criteri di selezione utilizzati nelle sezioni precedenti; una volta individuati i range di interesse, è possibile ordinare i titoli rimanenti secondo uno dei tre filtri utilizzati, cliccando sui triangoli a lato delle lettere A, B o C, così facendo si può effettuare un ranking dei titoli selezionati secondo un criterio desiderato. Nella stessa sezione, è inoltre possibile cercare un titolo inserendo almeno quattro lettere o numeri sulla cella bianca di ricerca della società; tale ricerca avverrà tra le aree geografiche ed i settori selezionati, anche mediante codice ISIN del titolo. SEZIONE STATISTICHE La sezione statistiche è espressamente stata pensata e creata per coloro i quali vogliono analizzare i rischi ed i rendimenti di un portafoglio di titoli. In questa sezione è possibile visualizzare le caratteristiche di un portafoglio sotto forma di torta, analizzando la composizione dei titoli, delle aree geografiche, dei settori e delle valute, al fine di avere una maggiore informazione possibile sulla diversificazione ottenuta con le scelte effettuate. Sulla parte sinistra della sezione sono presenti due grafici a barre che raffigurano il numero di titoli presenti in portafoglio con un determinato irating e iscoring, al fine di capire come sono distribuiti i titoli e il loro relativo merito di credito. Nella parte inferiore sono rappresentate le principali statistiche di portafoglio, ovvero il irating medio del portafoglio, il iscoring medio di portafoglio, il ireturns, ovvero il rendimento atteso ponderato per le probabilità di default, il rendimento a scadenza e la duration media di tutto il portafoglio.

23 ANALISI DEL SINGOLO TITOLO È possibile analizzare i dati principali di ogni singolo titolo da ogni singola pagina: Nella sezione Multi-Ranking cliccando sulla lente di ingrandimento alla sinistra del titolo o a fianco del nome sul grafico radar; Nella sezione Grafico 4D cliccando sulla singola bolla; Nella sezione Filtri cliccando sulla barra orizzontale del titolo; Nella sezione statistiche, cliccando sul nome o sul grafico a torta; La scheda di analisi del singolo titolo è composta da: 1. un grafico a sinistra dove sono rappresentati il valore di irating e il valore di ireturns (rendimento atteso) attuali 2. una tabella con i parametri principali ed i valori del titolo preso in esame, da confrontare con la media della regione e la media del settore di appartenenza del titolo (riportati tra parentesi nella barra di intestazione della scheda) I dati analizzati sono i seguenti: iscoring, irating, Fair Value Price, YTM, ireturns, Duration, Yield, Volatility, EBITDA/TD e TD/MarketCap.

24 La spiegazione del loro utilizzo e calcolo sono riportati nel paper descritto in precedenza e raggiungibile cliccando qui. Se il titolo individuato vogliamo inserirlo in una lista preferenziale o nel portafoglio basta inserire l ammontare che desideriamo (1 nel caso di lista preferenziale) e cliccare su Salva per inserirlo nel nostro portafoglio.

25 Ci auguriamo che questo ebook sia stato di suo gradimento, in tal caso clicchi mi piace sulla nostra pagina Facebook ed inizi a seguirci su Linkedin. Se ha qualche suggerimento per migliorare questo ebook o il nostro lavoro, non esiti a contattarci agli indirizzi qui sotto. Buon Lavoro. Daniele Bernardi Andrea Gamberoni CONTATTI

Le tipologie di rischio

Le tipologie di rischio Le tipologie di rischio In ambito fi nanziario il rischio assume diverse dimensioni, a diversi livelli. La distinzione principale da delineare è fra rischio generico e rischio specifi co, valida per tutti

Dettagli

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE Aggiornamento Rating di Emissione Recovery Rating

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE Aggiornamento Rating di Emissione Recovery Rating DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE Aggiornamento Rating di Emissione Recovery Rating 18 Dicembre 2014 1 di 10 SOMMARIO 1. MOTIVAZIONE... 3 1.1. Consultazione... 4 1.2. Definizioni... 4 2. SCALE DI VALUTAZIONE...

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

Terzo Supplemento al Prospetto di Base relativo programma

Terzo Supplemento al Prospetto di Base relativo programma Terzo Supplemento al Prospetto di Base relativo al programma di emissioni obbligazionarie denominato "Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Obbligazioni Zero L adempimento di pubblicazione del presente

Dettagli

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE RELATIVO AL PROGRAMMA DI OFFERTA DEI PRESTITI DENOMINATI:

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE RELATIVO AL PROGRAMMA DI OFFERTA DEI PRESTITI DENOMINATI: BANCA POPOLARE DELL ALTO ADIGE SOCIETÀ COOPERATIVA PER AZIONI Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE 27 Ottobre 2015 1 di 11 SOMMARIO 1 MOTIVAZIONE... 3 1.1 Consultazione... 4 1.2 Definizioni... 4 2 SCALA DI VALUTAZIONE... 7 2.1 Scala di Rating... 7 3 METODOLOGIA E RATING CRITERIA...

Dettagli

MANUALE DI UTILIZZO SEZIONE RISPARMIO GESTITO SITO

MANUALE DI UTILIZZO SEZIONE RISPARMIO GESTITO SITO MANUALE DI UTILIZZO SEZIONE RISPARMIO GESTITO SITO 1. HOME...3 2. MONITOR...3 3. SELEZIONA FONDI...4 3.1 NOME FONDO...4 3.2 FONDI/SICAV...4 3.3 SOCIETA DI GESTIONE...4 3.4 RATING CFS...4 3.5 CATEGORIA

Dettagli

Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV

Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV Un Fondo Comune può essere paragonato ad una cassa collettiva dove confluiscono i risparmi di una pluralità di risparmiatori. Il denaro che confluisce in questa

Dettagli

SEMINARIO: LE AGENZIE DI RATING * * *

SEMINARIO: LE AGENZIE DI RATING * * * * * * Milano, 9 gennaio 2013 Avv. Silvia Beccio Senior Associate Tonucci & Partners Le agenzie di rating sono definite dagli studiosi come soggetti di diritto privato specializzati nel valutare il merito

Dettagli

STRUMENTI E PRODOTTI FINANZIARI (2)

STRUMENTI E PRODOTTI FINANZIARI (2) STRUMENTI E PRODOTTI FINANZIARI (2) Novembre 2011 Università della Terza Età 1 Le Obbligazioni Le obbligazioni sono titoli di credito autonomo, rappresentativi di prestiti contratti presso il pubblico

Dettagli

Il presente Secondo Supplemento costituisce parte integrante del Prospetto di Base.

Il presente Secondo Supplemento costituisce parte integrante del Prospetto di Base. Secondo Supplemento al Prospetto di Base relativo all offerta e/o quotazione dei Certificati BMPS Protection Bull, Cap Bull, Bear, Cap Bear e Certificati BMPS Butterfly L adempimento di pubblicazione del

Dettagli

Il presente Secondo Supplemento costituisce parte integrante del Prospetto di Base.

Il presente Secondo Supplemento costituisce parte integrante del Prospetto di Base. Secondo Supplemento al Prospetto di Base relativo all offerta e/o quotazione dei Certificati BMPS Airbag, Certificati BMPS Bonus, Certificati BMPS Twin Win e Autocallable Twin Win e Certificati BMPS Autocallable

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO "BNPP ATHENA SU TASSO DI CAMBIO EURUSD"

SCHEDA PRODOTTO BNPP ATHENA SU TASSO DI CAMBIO EURUSD SCHEDA PRODOTTO "BNPP ATHENA SU TASSO DI CAMBIO EURUSD" Il presente documento informativo è redatto al fine di riassumere le principali caratteristiche, i principali rischi e i costi dello strumento finanziario

Dettagli

Ruolo delle Obbligazioni Bancarie Garantite nella strategia di raccolta di Intesa Sanpaolo

Ruolo delle Obbligazioni Bancarie Garantite nella strategia di raccolta di Intesa Sanpaolo Ruolo delle Obbligazioni Bancarie Garantite nella strategia di raccolta di Intesa Sanpaolo Roma, Giugno 2007 Indice Introduzione Uso del CB: il merito di credito di partenza Uso del CB: entità/qualità

Dettagli

Lezione 2. Il rating. Il rating. Sistemi di rating, il rating esterno

Lezione 2. Il rating. Il rating. Sistemi di rating, il rating esterno Lezione 2 Sistemi di rating, il rating esterno Il rating Il modo con cui si combinano: Probabilità di inadempienza (PD) Perdita in caso di inadempienza (LGD) Esposizione all inadempienza (LGD) Scadenza

Dettagli

Perizia di stima di modelli di calcolo, software e marchi. Diaman Holding srl. DiamanTech srl. Redatta ai sensi dell art. 2465 del C.C.

Perizia di stima di modelli di calcolo, software e marchi. Diaman Holding srl. DiamanTech srl. Redatta ai sensi dell art. 2465 del C.C. Perizia di stima di modelli di calcolo, software e marchi Redatta ai sensi dell art. 2465 del C.C. Di Diaman Holding srl Da conferire in DiamanTech srl 1 INDICE 1. Motivo ed oggetto dell incarico...pag.

Dettagli

L opportunitàdel rating pubblico per le PMI

L opportunitàdel rating pubblico per le PMI L opportunitàdel rating pubblico per le PMI Mauro Alfonso Amministratore Delegato Cerved Rating Agency Milano, 3 dicembre 2014 Cerved Rating Agency S.p.A. Agenda Il rating La metodologia di rating corporate

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DELLE SCHEDE FONDI

GUIDA ALLA LETTURA DELLE SCHEDE FONDI GUIDA ALLA LETTURA DELLE SCHEDE FONDI Sintesi Descrizione delle caratteristiche qualitative con l indicazione di: categoria Morningstar, categoria Assogestioni, indice Fideuram. Commenti sulla gestione

Dettagli

Le diverse nozioni di crisi, insolvenza, default, ecc. LE NUOVE FRONTIERE DEL CONTENZIOSO BANCARIO E FINANZIARIO - 23 aprile 2015

Le diverse nozioni di crisi, insolvenza, default, ecc. LE NUOVE FRONTIERE DEL CONTENZIOSO BANCARIO E FINANZIARIO - 23 aprile 2015 Le diverse nozioni di crisi, insolvenza, default, ecc. Art. 160, comma 3, l.f. Insolvenza Crisi Regolamento n. 1346/2000/CE Procedure di insolvenza: - Fallimento - Concordato Preventivo - Liquidazione

Dettagli

Guida alla classificazione

Guida alla classificazione a s s o c i a z i o n e d e l r i s p a r m i o g e s t i t o Guida alla classificazione A S S O G E S T I O N I La presente pubblicazione illustra i contenuti e le modalità di funzionamento del modello

Dettagli

Tipo Scadenza Periodicità cedola Rimborso BOT (Buoni Ordinari del Tesoro)

Tipo Scadenza Periodicità cedola Rimborso BOT (Buoni Ordinari del Tesoro) TABELLA 10.1 Titoli di Stato: le caratteristiche principali Tipo Scadenza Periodicità cedola Rimborso BOT (Buoni Ordinari del Tesoro) CTZ (Certificati del Tesoro Zerocoupon) CCT (Certificati di Credito

Dettagli

Metodologia Rating di emissione

Metodologia Rating di emissione Metodologia Rating di emissione giugno 2014 SOMMARIO IL RATING - DEFINIZIONI...3 CERVED GROUP RATING... 3 IL RATING di emissione... 3 LA SCALA DI RATING...3 METODOLOGIA DI RATING DI EMISSIONE...5 Ambito

Dettagli

PARTE SECONDA: NOTA INTEGRATIVA. Per l ammissione a quotazione dei prestiti obbligazionari:

PARTE SECONDA: NOTA INTEGRATIVA. Per l ammissione a quotazione dei prestiti obbligazionari: Banca Intesa S.p.A. Sede sociale Piazza Paolo Ferrari, 10-20121 Milano Iscritta all Albo delle Banche al n. 5361 e Capogruppo del "Gruppo Intesa" iscritto all Albo dei Gruppi Bancari Capitale sociale Euro

Dettagli

USO DI EXCEL COME DATABASE

USO DI EXCEL COME DATABASE USO DI EXCEL COME DATABASE Le funzionalità di calcolo intrinseche di un foglio di lavoro ne fanno uno strumento eccellente per registrarvi pochi dati essenziali, elaborarli con formule di vario tipo e

Dettagli

Pricing del rischio di credito. Aldo Nassigh LIUC, 9 dicembre 2010

Pricing del rischio di credito. Aldo Nassigh LIUC, 9 dicembre 2010 Pricing del rischio di credito Aldo Nassigh LIUC, 9 dicembre 2010 AGENDA 1. Credit ratings 2. Default Intensity e Unconditional default probability 3. Recovery Rate 4. Stima delle probabilità di default

Dettagli

BASILEA 2. La struttura generale dell accordo LE TAPPE PRINCIPALI

BASILEA 2. La struttura generale dell accordo LE TAPPE PRINCIPALI BASILEA 2 La struttura generale dell accordo Monica Malta LE TAPPE PRINCIPALI 1974 nasce il Comitato di Basilea dei Paesi del G10 1988 stipula dell accordo "Basilea 1 1996 modifica dell accordo 2001 1

Dettagli

M. Massari, L. Zanetti, Valutazione. Fondamenti teorici e best practice nel settore industriale e finanziario, Mc Graw Hill, 2008

M. Massari, L. Zanetti, Valutazione. Fondamenti teorici e best practice nel settore industriale e finanziario, Mc Graw Hill, 2008 M. Massari, L. Zanetti, Valutazione. Fondamenti teorici e best practice nel settore industriale e finanziario, Mc Graw Hill, 2008 CAP. 5 (2a PARTE) LA STIMA DEL COSTO OPPORTUNITA DEL CAPITALE 1 LA STIMA

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono le obbligazioni societarie e quali vantaggi offrono?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono le obbligazioni societarie e quali vantaggi offrono? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono le obbligazioni societarie e quali vantaggi offrono? Cosa sono le obbligazioni societarie e quali vantaggi offrono?

Dettagli

Strumenti finanziari e scelte di investimento. Roma, 8 maggio 2009

Strumenti finanziari e scelte di investimento. Roma, 8 maggio 2009 Strumenti finanziari e scelte di investimento Roma, 8 maggio 2009 IL MERCATO DEI CAPITALI Il MERCATO DEI CAPITALI è il luogo ideale dove si incontrano domanda e offerta di strumenti finanziari. Lo scopo

Dettagli

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA...

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) PRIMO AVVIO... 1 3) BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... 2 4) DATI AZIENDALI... 3 5) CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA... 4 6) ARCHIVIO CLIENTI E FORNITORI... 5 7) CREAZIONE PREVENTIVO...

Dettagli

Bisogno di investimento del risparmio

Bisogno di investimento del risparmio Bisogno di investimento del risparmio Domanda e Offerta di strumenti di investimento del risparmio Bisogno di investimento Strumenti bancari (contratti bilaterali) depositi tempo; PcT; CD Strumenti di

Dettagli

"OBBLIGAZIONE INVERSE FLOATER IN DOLLARI USA 25 NOVEMBRE 2023"

OBBLIGAZIONE INVERSE FLOATER IN DOLLARI USA 25 NOVEMBRE 2023 "OBBLIGAZIONE INVERSE FLOATER IN DOLLARI USA 25 NOVEMBRE 2023" Il presente documento informativo è redatto al fine di riassumere le principali caratteristiche, i principali rischi e i costi dello strumento

Dettagli

MASTER DI I E II LIVELLO IN MANAGEMENT DEL GOVERNO LOCALE

MASTER DI I E II LIVELLO IN MANAGEMENT DEL GOVERNO LOCALE MASTER DI I E II LIVELLO IN MANAGEMENT DEL GOVERNO LOCALE MILANO 13, 14, 27 e 28 MAGGIO 2011 FINANZA PUBBLICA FINANZA PUBBLICA E PROGRAMMAZIONE Il rating negli enti territoriali Michelangelo Nigro mnigro@liuc.it

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Equity Coupon 02/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Equity Coupon 02/2014 A chi si rivolge info Prodotto è il nuovo Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital SA e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO "BNPP ATHENA DOUBLE RELAX SU AZIONI FIAT CHRYSLER"

SCHEDA PRODOTTO BNPP ATHENA DOUBLE RELAX SU AZIONI FIAT CHRYSLER SCHEDA PRODOTTO "BNPP ATHENA DOUBLE RELAX SU AZIONI FIAT CHRYSLER" Il presente documento informativo è redatto al fine di riassumere le principali caratteristiche, i principali rischi e i costi dello strumento

Dettagli

MANUALE UTENTE. TeamPortal Console Dipendente 20120200

MANUALE UTENTE. TeamPortal Console Dipendente 20120200 MANUALE UTENTE INTRODUZIONE... 3 PERMESSI (ACLA / ACLE)... 4 FUNZIONI DISPONIBILI... 5 Menu del modulo Consolle... 5 Documenti dipendente... 7 Cronologia / Novità...7 Consultazione documenti...8 Ricerca...

Dettagli

Fogli elettronici, dati e statistiche con LibreOffice 4.1. materiale didattico sul corso Calc avanzato a cura di Sonia Montegiove.

Fogli elettronici, dati e statistiche con LibreOffice 4.1. materiale didattico sul corso Calc avanzato a cura di Sonia Montegiove. Foto di Federica Testani, Flickr Fogli elettronici, dati e statistiche con LibreOffice 4.1 materiale didattico sul corso Calc avanzato a cura di Sonia Montegiove 1 di 24 Gestire i dati con Calc Strutturare

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO "SECURASSET BNL ATHENA CLASSIC QUANTO SU AZIONI APPLE"

SCHEDA PRODOTTO SECURASSET BNL ATHENA CLASSIC QUANTO SU AZIONI APPLE SCHEDA PRODOTTO "SECURASSET BNL ATHENA CLASSIC QUANTO SU AZIONI APPLE" Il presente documento informativo è redatto al fine di riassumere le principali caratteristiche, i principali rischi e i costi dello

Dettagli

Corso di introduzione all informatica. Microsoft Excel. Tutorial. Prof. Elena Spera

Corso di introduzione all informatica. Microsoft Excel. Tutorial. Prof. Elena Spera Corso di introduzione all informatica Microsoft Excel Tutorial Prof. Elena Spera Sommario Introduzione Formattazione del foglio di lavoro Formule e funzioni Grafici e cartine Manipolazione dei dati Integrazione

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati e non armonizzati

Dettagli

"BNPP OBBLIGAZIONE TASSO MISTO IN USD A 10 ANNI"

BNPP OBBLIGAZIONE TASSO MISTO IN USD A 10 ANNI "BNPP OBBLIGAZIONE TASSO MISTO IN USD A 10 ANNI" Il presente documento informativo è redatto al fine di riassumere le principali caratteristiche, i principali rischi e i costi dello strumento finanziario

Dettagli

Tecniche di stima del costo e delle altre forme di finanziamento

Tecniche di stima del costo e delle altre forme di finanziamento Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Tecniche di stima del costo e delle altre forme di finanziamento Capitolo 17 Indice degli argomenti 1. Rischio operativo e finanziario

Dettagli

Microsoft Excel Nozioni di base

Microsoft Excel Nozioni di base Sistemi di elaborazione delle informazioni Microsoft Excel Nozioni di base Luca Bortolussi SOMMARIO Introduzione Interfaccia Excel Celle Immissioni dati Formattazione Gestione fogli di lavoro Formattazione

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Forex Coupon 2017-6 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Forex Coupon 2017-6 A chi si rivolge info Prodotto Investment Solutions by Epsilon è il nuovo Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, istituito da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR.

Dettagli

SUPPLEMENTO. (i) al prospetto di base relativo al programma di offerta e/o quotazione di obbligazioni Plain. Vanilla Tipologia Dual Currency

SUPPLEMENTO. (i) al prospetto di base relativo al programma di offerta e/o quotazione di obbligazioni Plain. Vanilla Tipologia Dual Currency SUPPLEMENTO N. 2 Sede legale in Largo Mattioli 3, Milano iscritta all Albo delle Banche con il n. 5570 Società appartenente al Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo iscritto all Albo dei Gruppi Bancari Società

Dettagli

Private Equity & Finanza per la Crescita

Private Equity & Finanza per la Crescita Divisione Ricerche Claudio Dematté Private Equity & Finanza per la Crescita Minibond: analisi delle aspettative del mercato e definizione di un modello di pricing Prof. Emanuele Carluccio I quesiti di

Dettagli

FLASHINVESTOR Manuale dell Utente

FLASHINVESTOR Manuale dell Utente FLASHINVESTOR Manuale dell Utente Questa breve guida ha lo scopo di aiutare l utente a prendere confidenza con il prodotto in modo da sfruttarne appieno tutte le potenzialità. Abbiamo cercato di realizzare

Dettagli

Portafoglio Invesco a cedola Profilo "dinamico"

Portafoglio Invesco a cedola Profilo dinamico Portafoglio Invesco a cedola Profilo "dinamico" Questo documento è riservato per i Clienti Professionali/Investitori Qualificati e/o Soggetti Collocatori in Italia e non per i clienti finali. È vietata

Dettagli

FIDAWORKSTATION: MANUALE UTENTE

FIDAWORKSTATION: MANUALE UTENTE FIDAWORKSTATION: MANUALE UTENTE 1. Introduzione 2 2. Accesso a FIDAworkstation 2 3. Ricerca 4 3.1 Scheda Prodotto 5 4. Clienti 9 4.1 Anagrafica Clienti 9 4.2 Analisi Esigenze 11 4.3 Profilo di Rischio

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO "BNPP ATHENA RELAX JUMP QUANTO SU PANIERE WORST-OF DI AZIONI APPLE E EBAY"

SCHEDA PRODOTTO BNPP ATHENA RELAX JUMP QUANTO SU PANIERE WORST-OF DI AZIONI APPLE E EBAY COPIA CLIENTE SCHEDA PRODOTTO "BNPP ATHENA RELAX JUMP QUANTO SU PANIERE WORST-OF DI AZIONI APPLE E EBAY" Il presente documento informativo è redatto al fine di riassumere le principali caratteristiche,

Dettagli

MODIFICA DI DENOMINAZIONE, POLITICA DI INVESTIMENTO E BENCHMARK DI TALUNI COMPARTI

MODIFICA DI DENOMINAZIONE, POLITICA DI INVESTIMENTO E BENCHMARK DI TALUNI COMPARTI IMPORTANTE: Il presente documento richiede attenzione immediata. In caso di dubbi sul contenuto del presente documento, richiedere la consulenza di un professionista indipendente. Tutti i termini utilizzati

Dettagli

info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Più Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Più Ottobre 2020 A chi si rivolge Eurizon Soluzione Cedola Più Ottobre 2020 info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Più Ottobre 2020 è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che mira ad ottimizzare il rendimento

Dettagli

I METODI DI PONDERAZIONE DEL RISCHIO

I METODI DI PONDERAZIONE DEL RISCHIO I METODI DI PONDERAZIONE DEL RISCHIO La banca che accorda la concessione di un credito deve effettuare una preventiva valutazione della qualità/affidabilità del cliente nonché quantificare la qualità/rischiosità

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE I dati e le informazioni riportati sono aggiornati al 31 dicembre 2006. 1 di 8 La SGR è dotata di una funzione di Risk Management

Dettagli

RI.T.A. RIschiosità e Tassi Attivi

RI.T.A. RIschiosità e Tassi Attivi RI.T.A. RIschiosità e Tassi Attivi Generalita...2 Tassi di decadimento...3 Settori...4 Territorio...7 Classi di utilizzo...7 Tassi attivi...8 La correlazione rischio / rendimento...10 Analisi per settore...10

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

IL RATING COME PASSAPORTO

IL RATING COME PASSAPORTO I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL RATING COME PASSAPORTO PER IL MERCATO DEI CAPITALI Dr. Mauro Alfonso Amministratore Delegato

Dettagli

L investimento in obbligazioni bancarie: un caso di anomalia comportamentale?

L investimento in obbligazioni bancarie: un caso di anomalia comportamentale? L investimento in obbligazioni bancarie: un caso di anomalia comportamentale? Nadia Linciano Scelte di investimento e regole di tutela Il ruolo della finanza comportamentale tra economia, psicologia e

Dettagli

SUPPLEMENTO. al prospetto di base relativo al programma di offerta e/o quotazione di

SUPPLEMENTO. al prospetto di base relativo al programma di offerta e/o quotazione di SUPPLEMENTO N. 1 Sede legale in Largo Mattioli 3, Milano iscritta all Albo delle Banche con il n. 5570 Società appartenente al Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo iscritto all Albo dei Gruppi Bancari Società

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO "BNPP ATHENA FAST QUANTO SU PANIERE WORST-OF DI AZIONI AMAZON.COM E EBAY"

SCHEDA PRODOTTO BNPP ATHENA FAST QUANTO SU PANIERE WORST-OF DI AZIONI AMAZON.COM E EBAY SCHEDA PRODOTTO "BNPP ATHENA FAST QUANTO SU PANIERE WORST-OF DI AZIONI AMAZON.COM E EBAY" Il presente documento informativo è redatto al fine di riassumere le principali caratteristiche, i principali rischi

Dettagli

Rischio e rating di Stati e obbligazioni

Rischio e rating di Stati e obbligazioni Rischio e rating di Stati e obbligazioni Dopo aver trattato del rischio che si corre nell investire sul nostro Paese, ci siamo chiesti come associare i giudizi di rating espressi dalle agenzie con le probabilità

Dettagli

Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda

Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda Utilizzo delle funzioni... 1 Utilizzo di intervalli nelle formule... 2 Riferimenti di cella e di intervallo... 5 Indirizzi assoluti, relativi e misti...

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Aprile 2021 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Aprile 2021 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Società per Azioni Via Lucrezia Romana, 41/47-00178 Roma P. IVA, Codice Fiscale e n. di Iscrizione al Registro delle Imprese di Roma n. 04774801007 soggetta al controllo e coordinamento di ICCREA HOLDING

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO "BNPP ATHENA FAST QUANTO SULL INDICE S&P GSCI CRUDE OIL ER"

SCHEDA PRODOTTO BNPP ATHENA FAST QUANTO SULL INDICE S&P GSCI CRUDE OIL ER SCHEDA PRODOTTO "BNPP ATHENA FAST QUANTO SULL INDICE S&P GSCI CRUDE OIL ER" Il presente documento informativo è redatto al fine di riassumere le principali caratteristiche, i principali rischi e i costi

Dettagli

CREDITO EMILIANO S.p.A.

CREDITO EMILIANO S.p.A. CREDITO EMILIANO SPA Capogruppo del Gruppo bancario Credito Emiliano - Credem - Capitale versato euro 332.392.107 - Codice Fiscale e Registro Imprese di Reggio Emilia 01806740153 - P. IVA 00766790356 -

Dettagli

ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE

ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE MINI BOND ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE CONTESTO DI RIFERIMENTO Nelle imprese italiane sono sovente riscontrabili bassi livelli di patrimonializzazione. Questo fenomeno porta quasi sempre a una

Dettagli

il foglio elettronico

il foglio elettronico 1 il foglio elettronico ecdl - modulo 4 toniorollo 2013 il modulo richiede 1/2 comprendere il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma di foglio elettronico per produrre dei

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE RELATIVE ALL OFFERTA DI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATI OBBLIGAZIONI CASSA DI RISPARMIO DI CENTO S.P.A.

CONDIZIONI DEFINITIVE RELATIVE ALL OFFERTA DI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATI OBBLIGAZIONI CASSA DI RISPARMIO DI CENTO S.P.A. CONDIZIONI DEFINITIVE RELATIVE ALL OFFERTA DI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATI OBBLIGAZIONI CASSA DI RISPARMIO DI CENTO S.P.A. TASSO FISSO CR Cento 03.02.2012 / 03.02.20154,75% ISIN IT0004792161 EMESSE

Dettagli

info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Maggio 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Maggio 2020 A chi si rivolge Eurizon Soluzione Cedola Maggio 2020 info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Maggio 2020 è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che mira ad ottimizzare il rendimento del

Dettagli

Excel Guida introduttiva

Excel Guida introduttiva Excel Guida introduttiva Informativa Questa guida nasce con l intento di spiegare in modo chiaro e preciso come usare il software Microsoft Excel. Questa è una guida completa creata dal sito http://pcalmeglio.altervista.org

Dettagli

PRIMO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE (AI SENSI DELL ART. 94 COMMA 7 DEL DECRETO LEGISLATIVO 58/98)

PRIMO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE (AI SENSI DELL ART. 94 COMMA 7 DEL DECRETO LEGISLATIVO 58/98) Credito Valtellinese Società Cooperativa Sede in Sondrio Piazza Quadrivio, 8 Codice fiscale e Registro Imprese di Sondrio n. 00043260140 Albo delle Banche n. 489 Capogruppo del Gruppo bancario Credito

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

Classificazione degli strumenti finanziari. Giuseppe G. Santorsola 1

Classificazione degli strumenti finanziari. Giuseppe G. Santorsola 1 Classificazione degli strumenti finanziari Giuseppe G. Santorsola 1 Gli strumenti finanziari Esigenze dello scambio di risorse e di finanziamenti Movimentazione di risorse monetarie Trasferimento di risorse

Dettagli

Modalità d uso del software

Modalità d uso del software Giornale Elettronico dei Lavori e Gestione delle Planimetrie con l uso di Coni Ottici GIOELAV + GIOEMAP (Versione 2.0.1) Cos è GIOELAV? E una piattaforma software, residente in cloud, per la registrazione

Dettagli

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza I grafici in Excel... 1 Creazione di grafici con i dati di un foglio di lavoro... 1 Ricerca del tipo di grafico più adatto... 3 Modifica del grafico...

Dettagli

COME CALCOLA IL RATING LA BANCA

COME CALCOLA IL RATING LA BANCA COME CALCOLA IL RATING LA BANCA Chiarimenti per applicare in pratica questa monografia? Telefonate al nr. 3387400641, la consulenza telefonica è gratuita. Best Control Milano www.best-control.it Pag. 1

Dettagli

COME INVESTIRE IL PROPRIO RISPARMIO

COME INVESTIRE IL PROPRIO RISPARMIO COME INVESTIRE IL PROPRIO RISPARMIO 1 Concetti introduttivi: il risparmio e l investimento 2 Concetti introduttivi: il risparmio e l investimento Cos e il risparmio? Differenza tra totale entrate e uscite

Dettagli

IL MERCATO OBBLIGAZIONARIO

IL MERCATO OBBLIGAZIONARIO IL MERCATO OBBLIGAZIONARIO LE FUNZIONI, GLI STRUMENTI, I PARTECIPANTI, I SISTEMI DI SCAMBIO Capitolo 12 SAPRESTE RISPONDERE A QUESTA DOMANDA? La vostra azienda ha bisogno di un nuovo impianto per rispondere

Dettagli

MONITORAGGIO DEI PROGETTI DI E-GOVERNMENT FASE I. Cruscotto: Manuale d uso Utente Generico

MONITORAGGIO DEI PROGETTI DI E-GOVERNMENT FASE I. Cruscotto: Manuale d uso Utente Generico Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione AIREL Monitoraggio dei progetti di e-government MONITORAGGIO DEI PROGETTI DI E-GOVERNMENT FASE I Cruscotto: Manuale d uso Utente Generico

Dettagli

Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima

Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima Cenni preliminari... 1 Elementi sullo schermo... 2 Creazione di una cartella di lavoro... 3 Utilizzo di celle e intervalli... 3 Gestione della cartella

Dettagli

Principali tipologie di rischio finanziario

Principali tipologie di rischio finanziario Principali tipologie di rischio finanziario Rischio di mercato: dovuto alla variabilità dei prezzi delle attività finanziarie Rischio di credito: dovuto alla possibilità che la controparte venga meno ai

Dettagli

info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 A chi si rivolge Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che mira ad ottimizzare il rendimento del

Dettagli

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio Glossario Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio (nell accezione accolta nella Relazione e con esclusione dei termini entrati nel lessico comune italiano oppure inseriti in un contesto

Dettagli

PRIMO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

PRIMO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Emittente Società cooperativa Sede sociale e centrale in Modena, Via San Carlo 8/20 Iscrizione al Registro delle Imprese di Modena e Codice Fiscale/Partita Iva n. 01153230360 Capitale sociale al 31/12/2011

Dettagli

MODULO 3 Foglio elettronico

MODULO 3 Foglio elettronico MODULO 3 Foglio elettronico I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la comprensione da parte del corsista dei concetti fondamentali del foglio elettronico e la sua capacità di applicare praticamente

Dettagli

Moody s Investors Service

Moody s Investors Service IL RATING DELLE OPERAZIONI DI CARTOLARIZZAZIONE ED IL FABBISOGNO DI DATI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ CREDITIZIA DEGLI ASSETS Alain Debuysscher Team Leader - Structured Finance Italy +39.02.86.337.645 alain.debuysscher@moodys.com

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE APPENDICE B - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DELLE OBBLIGAZIONI ZERO COUPON CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA AGRICOLA POPOLARE DI RAGUSA Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA AGRICOLA POPOLARE DI RAGUSA Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BANCA AGRICOLA POPOLARE

Dettagli

Fidelity Funds - Fidelity Global Global Strategic Bond Fund

Fidelity Funds - Fidelity Global Global Strategic Bond Fund Fidelity Funds - Fidelity Global Global Strategic Bond Fund Stabilizza i tuoi investimenti Tutti i vantaggi dell'obbligazionario flessibile globale Prima della sottoscrizione leggere attentamente il documento

Dettagli

Cos è GIOELCOTT. Modalità d uso del software

Cos è GIOELCOTT. Modalità d uso del software Giornale Elettronico dei Lavori e Gestione delle Planimetrie con l uso di Coni Ottici GIOELAV + GIOELCOTT (Versione 2.0.0) Cos è GIOELAV? E una piattaforma software, residente in cloud, per la registrazione

Dettagli

UNICREDIT S.p.A. TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE 2014-2015

UNICREDIT S.p.A. TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE 2014-2015 0123 UNICREDIT S.p.A. Società per azioni Sede Sociale in Roma, Via Alessandro Specchi 16 Direzione Generale in Milano, Piazza Gae Aulenti 3 Tower A; iscrizione al Registro delle Imprese di Roma, codice

Dettagli

«L impatto delle riduzioni dei rating nella gestione dei patrimoni dei Fondi»

«L impatto delle riduzioni dei rating nella gestione dei patrimoni dei Fondi» La gestione finanziaria dei Fondi Pensione «L impatto delle riduzioni dei rating nella gestione dei patrimoni dei Fondi» Intervento di Federico Spiniello - COOPERLAVORO Roma, 19 giugno 2012 COOPERLAVORO

Dettagli

Dexia Crediop. Risultati 2011

Dexia Crediop. Risultati 2011 Risultati 2011 Prosegue il de-leveraging, perdita netta inferiore al 2010 Il futuro di Crediop condizionato dagli sviluppi del piano di riassetto Nel corso dell esercizio 2011 l operatività di Dexia Crediop

Dettagli

Dettaglio riserve matematiche pure del segmento vita: scadenza matematica

Dettaglio riserve matematiche pure del segmento vita: scadenza matematica SEZIONE 2 RISCHI DELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE 2.1 RISCHI ASSICURATIVI INFORMAZIONI DI NATURA QUALITATIVA E QUANTITATIVA Ramo Vita I rischi tipici del portafoglio assicurativo Vita (gestito attraverso

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO PER LA CLIENTELA

DOCUMENTO INFORMATIVO PER LA CLIENTELA DOCUMENTO INFORMATIVO PER LA CLIENTELA Edizione 05/2011 INDICE Informazioni su CheBanca! e sui servizi di investimento offerti 2 1. Dati che CheBanca! 2 2. Autorizzazione alla prestazione dei servizi di

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA AGRICOLA POPOLARE DI RAGUSA Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO TITOLI DI RISPARMIO

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Corso di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni A.A. 2011/2012 Prof. Ing. Ivan Giammona

Dettagli