Tecnologie di trasformazione industriale di frutta e verdura orientate alla riduzione dei residui di fitofarmaci. Luciana Bolzoni

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tecnologie di trasformazione industriale di frutta e verdura orientate alla riduzione dei residui di fitofarmaci. Luciana Bolzoni"

Transcript

1 Tecnologie di trasformazione industriale di frutta e verdura orientate alla riduzione dei residui di fitofarmaci. Luciana Bolzoni

2 Residui antiparassitari Normativa Europea REGOLAMENTO (CE) N. 396/2005 concernente i livelli massimi di residui di antiparassitari nei o sui prodotti alimentari e mangimi di origine vegetale e animale e che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio. E relativi Regolamenti allegati e aggiornamenti: Reg. N. 178/2006, Reg. N.149/2008, Reg. 893/2008, Reg.822/2009, Reg. 256/2009, Reg. N. 299/2008, Reg. N. 260/2008.

3 Prodotti trasformati Articolo 20 Reg. 396/2005 LMR applicabili a prodotti trasformati e/o compositi 1. Nel caso di prodotti alimentari o mangimi trasformati e/o compositi per i quali non siano stati fissati LMR negli allegati II e III, si applicano gli LMR stabiliti all'articolo 18, paragrafo 1, per il prodotto pertinente di cui all'allegato I, tenendo conto delle variazioni del tenore di residui di antiparassitari, conseguenti alla trasformazione e/o alla miscela. 2. Fattori specifici di concentrazione o di diluizione per talune operazioni di trasformazione e/o miscela ovvero per determinati prodotti trasformati e/o compositi possono essere iscritti nell'elenco di cui all'allegato VI secondo la procedura di cui all'articolo 45, paragrafo 2. Allegato VI non pubblicato

4 ANDAMENTO RESIDUI DI PESTICIDI IN SEGUITO ALLA TRASFORMAZIONE INDUSTRIALE Tutti i lavori pubblicati dimostrano, tranne poche eccezioni, una considerevole diminuzione degli eventuali residui di fitofarmaci presenti nel prodotto fresco in seguito alla trasformazione. Food processing a tool to pesticide dissipation Review. Food research International 42 (2009) 26-40

5 Pesticide residues in food processing G.A Farris, P. Cabras, L. Spanedda Review Ital.J.Food Sci Pesticidi solubili in acqua 100 % Diazinon Metidathion 100% 33-25% 500% 1

6 Dimetoato 100% Altri: Chlorpirifos, diazinone, metidathion 100% 0% 0 68% Insetticidi e acaricidi 100% Fungicidi 100% 0 75% 0 72% 2

7 Pesticide residues in raisin,, in apricots,, in plums from field treatment to the drying process. P. Cabras e altri. J.Agric. Food Chem 1998 Uva sultanina: benalaxyl, dimethoate, iprodione, metalaxyl, phosalone, procymidone vinclozolin. Albicocche: bitertanol, diazinon, iprodione, phosalone,procymidone. Prugne: vinclozolin, dimethoate, cyproconazole. Riduzione per tutti i principi attivi impiegati

8 Residui di fosalone Riduzione minore Uva 1 Uva Sultanina ess. sole 1 ess.forno 2.7 f.c. 4 Albicocche 1 Albicocche essiccate f.c. 6 ess. sole 1.5 ess.forno 3 B

9 Effects of processing on pesticide residues in peaches intended for baby food A. Balinova, R. I. Mladenova, D.D. Shtereva Food Additives and Contaminants 2006 FATTORI DI TRASFORMAZIONE

10 Study on the effect of grain storage and processing an deltamethrin residues in post-harvest treated wheat with regard to baby-food safety requirements.by food A. Balinova, R. I. Mladenova, D.D. Shtereva Food Additives and Contaminants 2007 Mean residue mg/kg ± RSD% (n=3) Matrix 0 DAT Whole grain 0,53±9,7 0,52±9,4 0,52±5,0 0,51±7,5 Bran 2,4±5,2 2,5±5,3 2,3±5,3 Semolina 1,2±0,5 1,2±6,7 1,1±3,3 Groats 1 fr 0,15±5,6 0,10±11,5 0,16±10,5 Groats 2 fr 0,08±7,4 0,09±9,7 0,09±3,0 Groats 3 fr 0,14±2,7 0,22±4,6 0,16±4,7 Flour 1 fr 0,05±11,0 0,06±10,3 0,03±3,6 Flour 2 fr 0,09±2,8 0,05±4,6 0,05±11,9 Flour 3 fr 0,16±13,8 0,07±11,4 0,23±3,3

11 Degradation of insecticide parathion methyl in orange and peach juices during storage at different temperatures P. Athanasopoulus et al. Ital. J. Food Sci Temperatura di stoccaggio. C Tempo impiegato per raggiungere MRL (giorni) Succo d arancia Succo di Pesca

12 Campioni di frutta o verdura trasformati analizzati Prodotti finiti: marmellate, vegetali in scatola (piselli, mais, olive, vegetali misti, ecc..), frutta allo sciroppo, frutta essiccata, funghi essiccati, polpa di pomodoro, concentrato di pomodoro, ecc.. Semilavorati: succhi di frutta concentrati (uva, agrumi), verdura in salamoia, frutta e scorze d agrumi in salamoia per la canditura, puree di frutta, legumi essiccati ecc 80%N 20% P PSL 0% PIL 100% N campioni negativi senza residui o con residui inferiori ai limiti di quantificazione. P campioni positivi con residui. PIL campioni positivi con residui inferiori ai limiti massimi tollerati MRL; PSL campioni positivi con residui superiori ai limiti massimi tollerati MRL.

13 Campioni di vegetali trasformati analizzati ,7%N 23,3% P PSL 8% (1,8%) PIL 92% N campioni negativi senza residui o con residui inferiori ai limiti di quantificazione. P campioni positivi con residui. PIL campioni positivi con residui inferiori ai limiti massimi tollerati MRL; PSL campioni positivi con residui superiori ai limiti massimi tollerati MRL.

14 CLORMEQUAT CH 3 CH 3 C + CH 3 CH 2 CH 2 Cl 122 CH 3 CH C CH 3

15 Residui di clormequat (2002) 15 campioni prodotto fresco 83 campioni analizzati 5 P 10N 3 PSL 20% 2 PIL 13% 68 campioni prodotto trasformato 6 P 62 N 3 PSL 4,4% 3 PIL 4,4% PIL campioni positivi con residui inferiori ai limiti massimi tollerati;psl campioni positivi superiori ai limiti massimi tollerati.

16 Campioni di alimenti %N 23% P PSL 0 % PIL 100 % N campioni negativi senza residui o con residui inferiori ai limiti di quantificazione. P campioni positivi con residui. PIL campioni positivi con residui inferiori ai limiti massimi tollerati MRL; PSL campioni positivi con residui superiori ai limiti massimi tollerati MRL. 1 solo campione > MRL procimidone (pomodoro fresco da trasformare )

17 Campioni di alimenti %N 65% P PSL 35 %* PIL 65 % *Carbendazim nei funghi ( coltivati) secchi Problema rientrato col nuovo MRL dopo valutazione EFSA N campioni negativi senza residui o con residui inferiori ai limiti di quantificazione. P campioni positivi con residui. PIL campioni positivi con residui inferiori ai limiti massimi tollerati MRL; PSL campioni positivi con residui superiori ai limiti massimi tollerati MRL.

18 Il prodotto trasformato non ha problemi rilevanti di residui di fitofarmaci e soprattutto non ha residui superiori agli MRL. Molte aziende sono dotate di laboratori per l analisi dei residui antiparassitari e analizzano il prodotto in ingresso. Le piccole aziende controllano il prodotto semilavorato e/o il prodotto finito tramite analisi effettuate da laboratori esterni.

PROGRAMMA DI CONTROLLO DEI RESIDUI DI PRODOTTI FITOSANITARI NEGLI ALIMENTI DI ORIGINE VEGETALE

PROGRAMMA DI CONTROLLO DEI RESIDUI DI PRODOTTI FITOSANITARI NEGLI ALIMENTI DI ORIGINE VEGETALE PROGRAMMA DI CONTROLLO DEI RESIDUI DI PRODOTTI FITOSANITARI NEGLI ALIMENTI DI ORIGINE VEGETALE Raffaella Nappi IZSPLV Corso di formazione PRISA 2017: DAL TERRITORIO AL LABORATORIO Torino - IZSPLV 7 aprile

Dettagli

XI CONVEGNO ATTIVITÀ DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA IN MATERIA DI CONTROLLO DEI PRODOTTI FITOSANITARI E DEI RESIDUI DI FITOFARMACI NEGLI ALIMENTI

XI CONVEGNO ATTIVITÀ DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA IN MATERIA DI CONTROLLO DEI PRODOTTI FITOSANITARI E DEI RESIDUI DI FITOFARMACI NEGLI ALIMENTI XI CONVEGNO ATTIVITÀ DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA IN MATERIA DI CONTROLLO DEI PRODOTTI FITOSANITARI E DEI RESIDUI DI FITOFARMACI NEGLI ALIMENTI Istituto Superiore di Sanità Roma, 19.11.2015 Danilo Attard

Dettagli

Residui nelle uve e nei mosti

Residui nelle uve e nei mosti Residui nelle uve e nei mosti Dott. Giuseppe Vassanelli Laboratorio enologico agroalimentare VASSANELLI LAB Lunedì 20 Giugno 2016, Servizi Fitosanitari Regione Veneto - Buttapietra INTRODUZIONE Gli agrofarmaci

Dettagli

E 228 POTASSIO SOLFITO ACIDO

E 228 POTASSIO SOLFITO ACIDO IMPIEGO, MODALITA D USO Additivo alimentare utilizzato come antiossidante, conservante. Quantità di SO 2 ad una concentrazione non superiore a 10 mg/kg o 10 mg/l si considerano come non presenti. Ne è

Dettagli

E 222 SODIO BISOLFITO

E 222 SODIO BISOLFITO IMPIEGO, MODALITA D USO Additivo alimentare utilizzato come acidificante, antiossidante, conservante. Quantità di SO 2 ad una concentrazione non superiore a 10 mg/kg o 10 mg/l si considerano come non presenti.

Dettagli

E 220 ANIDRIDE SOLFOROSA

E 220 ANIDRIDE SOLFOROSA IMPIEGO, MODALITA D USO Additivo alimentare utilizzato come antiossidante, conservante. Quantità di SO 2 ad una concentrazione non superiore a 10 mg/kg o 10 mg/l si considerano come non presenti. Ne è

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea

Gazzetta ufficiale dell'unione europea 12.6.2015 L 147/3 REGOLAMENTO (UE) 2015/896 DELLA COMMISSIONE dell'11 giugno 2015 che modifica l'allegato IV del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE 28-8-2007 GAllETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 13 giugno 2007. Prodotti fitosanitari : recepimento della direttiva 2006 / 60/CE della Commissione e aggiornamento

Dettagli

Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 13 gennaio 2016 (OR. en)

Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 13 gennaio 2016 (OR. en) Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 13 gennaio 2016 (OR. en) 5209/16 AGRILEG 3 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Commissione europea Data: 8 gennaio 2016 Destinatario: n. doc. Comm.: D042746/16 Oggetto:

Dettagli

Controllo ufficiale dei residui di fitofarmaci in matrici alimentari: metodi di campionamento

Controllo ufficiale dei residui di fitofarmaci in matrici alimentari: metodi di campionamento Controllo ufficiale dei residui di fitofarmaci in matrici alimentari: metodi di campionamento Danilo Attard Barbini Istituto Superiore di Sanità Dipartimento di Ambiente e Connessa Prevenzione Primaria

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE DECRETO Prodotti

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE DECRETO Prodotti

Dettagli

Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 1º aprile 2015 (OR. en)

Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 1º aprile 2015 (OR. en) Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 1º aprile 2015 (OR. en) 7699/15 AGRILEG 72 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Commissione europea Data: 31 marzo 2015 Destinatario: n. doc. Comm.: D036787/03 Oggetto:

Dettagli

Alimenti Controllo sulla presenza di Residui di fitofarmaci in alimenti di origine vegetale. Disponibilità

Alimenti Controllo sulla presenza di Residui di fitofarmaci in alimenti di origine vegetale. Disponibilità AMBIENTE E SALUTE Alimenti Controllo sulla presenza di Residui di fitofarmaci in alimenti di origine vegetale Nome indicatore DPSIR Fonte dati Controllo sulla presenza di Residui di fitofarmaci in alimenti

Dettagli

in G.U. n. 239 del sommario Art. 1. Campo di applicazione DM SANITA 06_08_01 Pag: 1

in G.U. n. 239 del sommario Art. 1. Campo di applicazione DM SANITA 06_08_01 Pag: 1 DM SANITA 06_08_01 Pag: 1 DECRETO MINISTERO DELLA SANITA 6 8 2001 Recepimento delle direttive n. 2001/35/CE, n. 2001/39/CE e n. 2001/48/CE e Modifica del Decreto del Ministro della Sanità 19 maggio 2000,

Dettagli

Trasformazione e conservazione di alimenti di origine vegetale a livello domestico. Le cose da conoscere (oltre ad una gustosa ricetta)

Trasformazione e conservazione di alimenti di origine vegetale a livello domestico. Le cose da conoscere (oltre ad una gustosa ricetta) Trasformazione e conservazione di alimenti di origine vegetale a livello domestico Le cose da conoscere (oltre ad una gustosa ricetta) Città di Feltre 03 luglio 2013 Dr Oscar Cora SIAN ULSS 1 CLASSIFICAZIONE

Dettagli

alimenti Controllo ufficiale sui residui di prodotti fitosanitari negli Ministero della Salute

alimenti Controllo ufficiale sui residui di prodotti fitosanitari negli Ministero della Salute Ministero della Salute Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli

Dettagli

Controllo ufficiale di micotossine in derrate. in ingresso dal porto di Ravenna

Controllo ufficiale di micotossine in derrate. in ingresso dal porto di Ravenna Controllo ufficiale di micotossine in derrate alimentari di provenienza extra-europea in ingresso dal porto di Ravenna M. Ferrari(*), A. Guerrini, D. Verna, I. Scaroni, Arpa Emilia Romagna Sezione di Ravenna

Dettagli

Prodotti destinati all alimentazione mg/kg (= ppm)

Prodotti destinati all alimentazione mg/kg (= ppm) ALLEGATO LIMITI MASSIMI DI RESIDUI DELLE SOSTANZE ATTIVE DEI PRODOTTI FITOSANITARI TOLLERATI NEI PRODOTTI DESTINATI ALL'ALIMENTAZIONE (ESCLUSI I PRODOTTI DI ORIGINE ANIMALE) IN ATTUAZIONE DI DISPOSIZIONI

Dettagli

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee 12.1.2002 IT Gazzetta ufficiale delle Comunità europee L 10/67 DIRETTIVA 2001/113/CE DEL CONSIGLIO del 20 dicembre 2001 relativa alle confetture, gelatine e marmellate di frutta e alla crema di marroni

Dettagli

Ricerca nei cereali di micotossine che presentano attività di interferenti endocrini

Ricerca nei cereali di micotossine che presentano attività di interferenti endocrini Ricerca nei cereali di micotossine che presentano attività di interferenti endocrini Cecilia Bergamini ARPA Sezione Provinciale di Bologna cbergamini@arpa.emr.it Bologna 25 febbraio 2009 RAR Alimenti,

Dettagli

Dir. 2001/113/CE del 20 dicembre 2001 ( 1). Direttiva del Consiglio

Dir. 2001/113/CE del 20 dicembre 2001 ( 1). Direttiva del Consiglio Dir. 2001/113/CE del 20 dicembre 2001 ( 1). Direttiva del Consiglio relativa alle confetture, gelatine e marmellate di frutta e alla crema di marroni destinate all'alimentazione umana ( 2). (1) Pubblicata

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea

Gazzetta ufficiale dell'unione europea 8.4.2004 L 104/135 IT RETTIFICHE Rettifica della direttiva 2003/113/CE della Commissione, del 3 dicembre 2003, che modifica gli allegati delle direttive 86/362/CEE, 86/363/CEE e 90/642/CEE del Consiglio,

Dettagli

Confetture, gelatine, marmellate e crema di marroni

Confetture, gelatine, marmellate e crema di marroni Confetture, gelatine, marmellate e crema di marroni L etichettatura delle confetture, delle gelatine e delle marmellate, nonché della crema di marroni, è disciplinata, per gli aspetti generali dal Reg.

Dettagli

Ottimizzazione del controllo dei residui di fitofarmaci

Ottimizzazione del controllo dei residui di fitofarmaci 4 Convegno FITOFARMACI e AMBIENTE Ambiente Alimenti Salute Ottimizzazione del controllo dei residui di fitofarmaci Michele Lorenzin APPA Trento 1 situazione attuale a) rispetto delle quantità massime dei

Dettagli

Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 28 marzo 2017 (OR. en)

Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 28 marzo 2017 (OR. en) Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 28 marzo 2017 (OR. en) 7777/17 AGRILEG 70 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Commissione europea Data: 28 marzo 2017 Destinatario: n. doc. Comm.: D49581/03 Oggetto:

Dettagli

LIMITI MASSIMI DEI RESIDUI DEI PRODOTTI FITOSANITARI DEFINITI DAI REGOLAMENTI DELL UNIONE EUROPEA. Angela Santilio

LIMITI MASSIMI DEI RESIDUI DEI PRODOTTI FITOSANITARI DEFINITI DAI REGOLAMENTI DELL UNIONE EUROPEA. Angela Santilio LIMITI MASSIMI DEI RESIDUI DEI PRODOTTI FITOSANITARI DEFINITI DAI REGOLAMENTI DELL UNIONE EUROPEA Angela Santilio Istituto Superiore di Sanità Dipartimento Ambiente e Connessa Prevenzione Primaria angela.santilio@iss.it

Dettagli

COD PZ x CNF B/C CONTENUTO PREZZO CNF

COD PZ x CNF B/C CONTENUTO PREZZO CNF COD PZ x B/C CONTENUTO PREZZO CONFETTURE MARMELLATE COMPOSTE Confettura extra albicocche 1 6 bio 0,350 kg 6,00 Confettura extra amarene 1017 6 conv 0,350 kg 6,00 Marmellata arance 14 6 bio 0,350 kg 6,00

Dettagli

Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE PER L IGIENE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E LA NUTRIZIONE Direttore Generale dott.

Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE PER L IGIENE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E LA NUTRIZIONE Direttore Generale dott. Risulta in Italia per l anno 2013 Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE PER L IGIENE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E LA NUTRIZIONE Direttore Generale dott. Giuseppe Ruocco CONTROLLO UFFICIALE SUI RESIDUI

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE DECRETO Prodotti

Dettagli

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 597/2012 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 597/2012 DELLA COMMISSIONE IT L 176/54 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 6.7.2012 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 597/2012 DELLA COMMISSIONE del 5 luglio 2012 che modifica il regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 per

Dettagli

Angela Santilio*, Maria Carmela Amico**e Lucilla Rossi**

Angela Santilio*, Maria Carmela Amico**e Lucilla Rossi** DEI LIMITI MASSIMI DEI RESIDUI DI PRODOTTI FITOSANITARI NELLE DERRATE AGRICOLE Angela Santilio*, Maria Carmela Amico**e Lucilla Rossi** *Istituto Superiore di Sanità Dipartimento Ambiente e Connessa Prevenzione

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE

IL MINISTRO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 18 giugno 2002 Recepimento della direttiva n. 2002/23/CE e modifica del decreto del Ministro della sanita' 19 maggio 2000, concernente i limiti massimi di residui di sostanze

Dettagli

alimenti di origine vegetale

alimenti di origine vegetale Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITA PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE Controllo ufficiale

Dettagli

TUTTO SULLE MICOTOSSINE - 11 novembre Torino Lingotto Fiere

TUTTO SULLE MICOTOSSINE - 11 novembre Torino Lingotto Fiere TUTTO SULLE MICOTOSSINE - 11 novembre 2011 - Torino Lingotto Fiere ARPA Piemonte: attività di interesse sanitario supporto analitico e tecnico-scientifico alle ASL e agli altri organi di vigilanza, per

Dettagli

ARPA Piemonte: attività di interesse sanitario

ARPA Piemonte: attività di interesse sanitario ARPA Piemonte: attività di interesse sanitario supporto analitico e tecnico-scientifico alle ASL e agli altri organi di vigilanza, per i controlli di acque destinate al consumo umano, alimenti e bevande,

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE PRODOTTI DI QUALITA REGIME DI QUALITA RICONOSCIUTO DALLA REGIONE PUGLIA AI SENSI DEL REG. (UE) N. 1305/2013 DISCIPLINARE DI PRODUZIONE CONSERVE DI FRUTTA 1. CAMPO DI APPLICAZIONE Il presente disciplinare

Dettagli

Prodotti fitosanitari: etichettatura ai sensi del Regolamento 1107/2009 ed il loro controllo Monica Capasso E Roberta Aloi (Ufficio VII Fitosanitari)

Prodotti fitosanitari: etichettatura ai sensi del Regolamento 1107/2009 ed il loro controllo Monica Capasso E Roberta Aloi (Ufficio VII Fitosanitari) Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Prodotti fitosanitari: etichettatura ai sensi del Regolamento 1107/2009 ed il loro controllo Monica Capasso E Roberta Aloi

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 124/2009 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 124/2009 DELLA COMMISSIONE 11.2.2009 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 40/7 REGOLAMENTO (CE) N. 124/2009 DELLA COMMISSIONE del 10 febbraio 2009 che fissa i tenori massimi di coccidiostatici o istomonostatici presenti negli

Dettagli

Ministero del Lavoro,della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro,della Salute e delle Politiche Sociali VII Convegno Attività dell amministrazione pubblica in materia di controllo dei residui di fitofarmaci negli alimenti 28 novembre 2008 Istituto Superiore di Sanità Dipartimento di Ambiente e Connessa Prevenzione

Dettagli

Corso di formazione sugli Additivi Alimentari 23 Gennaio 2013 I Edizione 24 Gennaio 2013 II Edizione Benevento

Corso di formazione sugli Additivi Alimentari 23 Gennaio 2013 I Edizione 24 Gennaio 2013 II Edizione Benevento Corso di formazione sugli Additivi Alimentari 23 Gennaio 2013 I Edizione 24 Gennaio 2013 II Edizione Benevento Gli strumenti per la valutazione di idoneità delle industri adibite all impiego/produzione

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE PER L IGIENE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E LA NUTRIZIONE Uff. VII - PRODOTTI FITOSANITARI DECRETO Autorizzazione in deroga per situazioni di emergenza fitosanitaria,

Dettagli

Analisi di residui di fitofarmaci in alimenti: il percorso analitico e i prossimi obiettivi di APPA BZ. Christian Bachmann Roma, 17/11/2016

Analisi di residui di fitofarmaci in alimenti: il percorso analitico e i prossimi obiettivi di APPA BZ. Christian Bachmann Roma, 17/11/2016 Abteilung 29 Landesagentur für Umwelt Amt 29.3 Labor für Wasseranalysen und Chromatographie Ripartizione 29 Agenzia provinciale per l ambiente Ufficio 29.3. Laboratorio analisi acque e cromatografia Analisi

Dettagli

P L A N U E M E S U CATALOGO PRODOTTI CATALOGO PRODOTTI

P L A N U E M E S U CATALOGO PRODOTTI CATALOGO PRODOTTI CATALOGO PRODOTTI AZIENDA AGRICOLA PLANU E MESU Tra Passione e Natura La nostra azienda agricola nasce dalla passione per la tradizione della nostra terra. La nostra è un azienda a conduzione familiare,

Dettagli

Dott.ssa Daniela Sciarra. Ufficio scientifico Legambiente Onlus

Dott.ssa Daniela Sciarra. Ufficio scientifico Legambiente Onlus Il dossier Pesticidi nel piatto 2009 Dott.ssa Daniela Sciarra Ufficio scientifico Legambiente Onlus Legambiente dalla fine degli anni 80 realizza un dossier annuale sui residui di pesticidi su frutta e

Dettagli

REGOLAMENTO (UE) N. 1131/2011 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (UE) N. 1131/2011 DELLA COMMISSIONE IT 12.11.2011 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 295/205 REGOLAMENTO (UE) N. 1131/2011 DELLA COMMISSIONE dell'11 novembre 2011 che modifica l'allegato II del regolamento (CE) n. 1333/2008 del Parlamento

Dettagli

Metodi di campionamento ed analisi per il controllo di residui di prodotti fitosanitari in matrici alimentari

Metodi di campionamento ed analisi per il controllo di residui di prodotti fitosanitari in matrici alimentari Corso di formazione ed aggiornamento professionale Tutela della Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare Aspetti applicativi concernenti il controllo degli alimenti ASL 9 - Cittadella della Salute - ERICE

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE PER L IGIENE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E LA NUTRIZIONE UFFICIO VII PRODOTTI FITOSANITARI Decreto Estensione d impiego, ai sensi dell art. 53, paragrafo 1,

Dettagli

Ordinanza concernente l importazione e l esportazione di verdura, frutta e prodotti della floricoltura

Ordinanza concernente l importazione e l esportazione di verdura, frutta e prodotti della floricoltura Ordinanza concernente l importazione e l esportazione di verdura, frutta e prodotti della floricoltura (OIEVFF) Modifica del 6 ottobre 2004 L Ufficio federale dell agricoltura, visto l articolo 9 capoverso

Dettagli

FaVOR-DeNonDe. Valentina Picchi

FaVOR-DeNonDe. Valentina Picchi FaVOR-DeNonDe Essiccamento, succhi e puree di frutti ed ortaggi biologici: cosa accade ai composti desiderati e non desiderati? Valentina Picchi Coordinatore: Roberto Lo Scalzo, e-mail: roberto.loscalzo@crea.gov.it

Dettagli

Ordinanza concernente l importazione e l esportazione di verdura, frutta e prodotti della floricoltura

Ordinanza concernente l importazione e l esportazione di verdura, frutta e prodotti della floricoltura Ordinanza concernente l importazione e l esportazione di verdura, frutta e prodotti della floricoltura (OIEVFF) Modifica del 26 ottobre 2006 L Ufficio federale dell agricoltura, visto l articolo 9 capoverso

Dettagli

COMMISSIONE RACCOMANDAZIONI Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 96/21

COMMISSIONE RACCOMANDAZIONI Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 96/21 11.4.2007 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 96/21 RACCOMANDAZIONI COMMISSIONE RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE del 3 aprile 2007 relativa a un programma comunitario di sorveglianza coordinata da

Dettagli

ARPA FVG - Settore Laboratorio Unico - Laboratorio di Udine

ARPA FVG - Settore Laboratorio Unico - Laboratorio di Udine Laboratorio ARPA FVG - Settore Laboratorio Unico - Laboratorio di Udine Sede D - Numero di accreditamento 136 Via Colugna, 42, 331 Udine (UD) Prove accreditate con PROVE ACCRETATE MISURANDO / PROPRIETA'

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Risulta in Italia per l anno 2014 Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE PER L IGIENE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E LA NUTRIZIONE Direttore Generale dott. Giuseppe Ruocco CONTROLLO UFFICIALE SUI RESIDUI

Dettagli

Residui di fitofarmaci nell olio di oliva: principali risultati emersi dal progetto interregionale MIPAF.

Residui di fitofarmaci nell olio di oliva: principali risultati emersi dal progetto interregionale MIPAF. CONVEGNO MOSCA DELLE OLIVE Aggiornamento e nuovi approcci per il miglioramento dei sistemi di difesa. Residui di fitofarmaci nell olio di oliva: principali risultati emersi dal progetto interregionale

Dettagli

L ORGANIZZAZIONE DI UN LABORATORIO DI AUTOCONTROLLO: SCELTE TECNICHE E STRATEGICO-POLITICHE AI DIFFERENTI LIVELLI DELL AZIENDA AGROALIMENTARE.

L ORGANIZZAZIONE DI UN LABORATORIO DI AUTOCONTROLLO: SCELTE TECNICHE E STRATEGICO-POLITICHE AI DIFFERENTI LIVELLI DELL AZIENDA AGROALIMENTARE. L ORGANIZZAZIONE DI UN LABORATORIO DI AUTOCONTROLLO: SCELTE TECNICHE E STRATEGICO-POLITICHE AI DIFFERENTI LIVELLI DELL AZIENDA AGROALIMENTARE. ROMA, 16 MARZO 2011 SOMMARIO: PRESENTAZIONE DELL AZIENDA SCELTE

Dettagli

Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 7 maggio 2015 (OR. en)

Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 7 maggio 2015 (OR. en) Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 7 maggio 2015 (OR. en) 8623/15 AGRILEG 106 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Commissione europea Data: 6 maggio 2015 Destinatario: Segretariato generale del Consiglio

Dettagli

Denominazione Descrizione Unità Foto Succo di carota 100% Succo di verdura.

Denominazione Descrizione Unità Foto Succo di carota 100% Succo di verdura. Denominazione Descrizione Unità Foto Succo di carota 100% Succo di verdura. INGREDIENTI: Carote* 81%, Acqua, Succo concentrato di Mela*, Succo concentrato di Limone*. *Da agricoltura biologica Succo di

Dettagli

Proposta di REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO

Proposta di REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 3.10.2012 COM(2012) 578 final 2012/0280 (NLE) Proposta di REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO relativo all'impiego di acido lattico per ridurre la contaminazione microbiologica superficiale

Dettagli

Modifica del Regolamento (CEE) n 2092/91 approvata dal Comitato Permanente Agricoltura Biologica (art. 14, Reg (CEE) n. 2092/91) il 23 marzo 2000

Modifica del Regolamento (CEE) n 2092/91 approvata dal Comitato Permanente Agricoltura Biologica (art. 14, Reg (CEE) n. 2092/91) il 23 marzo 2000 Modifica del Regolamento (CEE) n 2092/91 approvata dal Comitato Permanente Agricoltura Biologica (art. 14, Reg (CEE) n. 2092/91) il 23 marzo 2000 Oggetto: Modifica del regolamento CEE n.2092/91 del Consiglio

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE PER L IGIENE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E LA NUTRIZIONE UFFICIO VII Prodotti Fitosanitari Decreto Autorizzazione in deroga per situazioni di emergenza fitosanitaria

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1881/2006 della Commissione del 19 dicembre 2006 che definisce i tenori massimi di alcuni contaminanti nei prodotti alimentari

REGOLAMENTO (CE) N. 1881/2006 della Commissione del 19 dicembre 2006 che definisce i tenori massimi di alcuni contaminanti nei prodotti alimentari REGOLAMENTO (CE) N. 1881/6 della Commissione del 19 dicembre 6 che definisce i tenori massimi di alcuni contaminanti nei prodotti alimentari Tenori massimi ammissibili per le Aflatossine 2.1 AFLATOSSINE

Dettagli

5 CONVEGNO NAZIONALE FITOFARMACI E AMBIENTE PALERMO 20-21 OTTOBRE 2004

5 CONVEGNO NAZIONALE FITOFARMACI E AMBIENTE PALERMO 20-21 OTTOBRE 2004 5 CONVEGNO NAZIONALE FITOFARMACI E AMBIENTE PALERMO 20-21 OTTOBRE 2004 PIANI TRIENNALI PER LA SORVEGLIANZA SANITARIA DEI FITOFARMACI: RUOLO DELL ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ R. DOMMARCO - E. FUNARI DIPARTIMENTO

Dettagli

COMUNE DI TRINO Provincia di Vercelli SETTORE SCOLASTICO - CULTURALE SERVIZI EXTRASCOLASTICI

COMUNE DI TRINO Provincia di Vercelli SETTORE SCOLASTICO - CULTURALE SERVIZI EXTRASCOLASTICI MENU NIDO D INFANZIA Menu della prima settimana Per bambini dai 9 ai 12 mesi Pollo bollito Insalata di patate o patate al forno o purè ½ porzione di ricotta Carote Manzo al vapore Passato di verdura Ricotta

Dettagli

Il piano monitoraggio micotossine: alimenti di origine vegetale. Cecilia Bergamini cbergamini@arpa.emr.it

Il piano monitoraggio micotossine: alimenti di origine vegetale. Cecilia Bergamini cbergamini@arpa.emr.it Il piano monitoraggio micotossine: alimenti di origine vegetale Cecilia Bergamini cbergamini@arpa.emr.it Bologna 14 settembre 2006 Analisi del rischio ( libro bianco) L analisi del rischio deve costituire

Dettagli

CATALOGO PRODOTTI DICEMBRE 2015

CATALOGO PRODOTTI DICEMBRE 2015 CATALOGO PRODOTTI DICEMBRE 2015 Fuori di Campo Polis Nova Società Cooperativa Sociale Via due Palazzi, 16 35136 PADOVA fuoridicampo@gruppopolis.it Tel. 049.713339 CONFETTURE DI FRUTTA CONFETTURA DI FRAGOLE

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE DECRETO Prodotti

Dettagli

Regolamenti comunitari riguardanti la sicurezza alimentare ( 2^ parte ) Relazione della Dott.ssa Candida Fattore

Regolamenti comunitari riguardanti la sicurezza alimentare ( 2^ parte ) Relazione della Dott.ssa Candida Fattore Regolamenti comunitari riguardanti la sicurezza alimentare ( 2^ parte ) Relazione della Dott.ssa Candida Fattore I regolamenti contenuti nel pacchetto igiene rivedono un po tutte le regole della sicurezza

Dettagli

Qualità Garantita dalla Regione Puglia. Bari Assessorato Regionale Risorse Agroalimentari, 14 aprile 2016

Qualità Garantita dalla Regione Puglia. Bari Assessorato Regionale Risorse Agroalimentari, 14 aprile 2016 Qualità Garantita dalla Regione Puglia Bari Assessorato Regionale Risorse Agroalimentari, 14 aprile 2016 Marchio non Registrato Il marchio collettivo comunitario con indicazione d origine Prodotti di Puglia,

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea

Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 24/6 IT 30.1.2016 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2016/125 DELLA COMMISSIONE del 29 gennaio 2016 che approva il PHMB (1600; 1.8) come principio attivo esistente destinato a essere utilizzato nei biocidi

Dettagli

Sostanze di derivazione vegetale: ammissibilità come ingredienti alimentari o novel food?

Sostanze di derivazione vegetale: ammissibilità come ingredienti alimentari o novel food? LE PIANTE: UNA RISERVA INESAURIBILE DI PRINCIPI ATTIVI PER L INDUSTRIA DEI PRODOTTI NATURALI Savigliano, 16 maggio 2016 Sostanze di derivazione vegetale: ammissibilità come ingredienti alimentari o novel

Dettagli

Prodotti. Confetture, Marmellate, Passate, Farciture e Ripieni

Prodotti. Confetture, Marmellate, Passate, Farciture e Ripieni Confetture, Marmellate, Passate, Farciture e Ripieni Dal sapiente equilibrio tra esperienza artigianale e impianti produttivi innovativi, nel rispetto della migliore tradizione, nascono i nostri prodotti

Dettagli

Linee guida per un approccio semplificato alla validazione del metodo multiresiduo

Linee guida per un approccio semplificato alla validazione del metodo multiresiduo Linee guida per un approccio semplificato alla validazione del metodo multiresiduo Simona Coppi Specializzazione Fitofarmaci ARPA Ferrara 4 CONVEGNO NAZIONALE FITOFARMACI E AMBIENTE Ambiente, Alimenti,

Dettagli

VISTA CONSIDERATA RITENUTO VISTA CONSIDERATO SENTITO ACQUISITA ACQUISITO

VISTA CONSIDERATA RITENUTO VISTA CONSIDERATO SENTITO ACQUISITA ACQUISITO Schema di Decreto interministeriale concernente l indicazione dell origine in etichetta del riso, in attuazione del regolamento (UE) n.1169/2011, relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE

IL MINISTRO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 9 aprile 2004 Recepimento delle direttive n. 2003/113/CE, 2003/118/CE e 2004/2/CE ed aggiornamento del decreto del Ministro della sanita' 19 maggio 2000, concernente i limiti

Dettagli

CERTIFICATO DI CONFORMITA' ai sensi dell'art. 7 del D.MiPAAF n del 09/08/2012

CERTIFICATO DI CONFORMITA' ai sensi dell'art. 7 del D.MiPAAF n del 09/08/2012 CERTIFICATO DI CONFORMITA' ai sensi dell'art. 7 del D.MiPAAF n. 18321 del 09/08/2012 ITBIO005-18RC-4958-00896-2016-ALLEGCC-00897 Allegato I al Documento giustificativo N. 004 Revisione n. 03 Annex I to

Dettagli

LISTINO PREZZI G.A.S.

LISTINO PREZZI G.A.S. 1 OLIO LATTINA 3LT EXTRAVERGINE 27,50 2 OLIO EXTRAVERGINE 1LT 10,00 3 OLIO LATTINA GIASOLE DA 5LT 18,90 4 OLIO 0,75CL GIRASOLE 3,75 5 OLIO 1LT GIRASOLE DEODORATO 5,00 6 OLIO SESAMO1KG 9,80 7 SALE FINO

Dettagli

Ordinanza del DFI sulle sostanze estranee e sui componenti presenti negli alimenti

Ordinanza del DFI sulle sostanze estranee e sui componenti presenti negli alimenti Ordinanza del DFI sulle sostanze estranee e sui componenti presenti negli alimenti (Ordinanza sulle sostanze estranee e sui componenti, OSoE) Modifica del 26 novembre 2008 Il Dipartimento federale dell

Dettagli

Applicazione dei Limiti Massimi dei Residui di fitofarmaci nel controllo ufficiale degli alimenti di origine vegetale. Michele Lorenzin APPA Trento

Applicazione dei Limiti Massimi dei Residui di fitofarmaci nel controllo ufficiale degli alimenti di origine vegetale. Michele Lorenzin APPA Trento Giornata di studio AAAF 2008 Fitofarmaci negli Alimenti Firenze, 7 maggio 2008 ARPA Toscana gruppo di lavoro APAT ARPA APPA Fitofarmaci Applicazione dei Limiti Massimi dei Residui di fitofarmaci nel controllo

Dettagli

Classe 31 Classificazione di Nizza - Granaglie e prodotti agricoli

Classe 31 Classificazione di Nizza - Granaglie e prodotti agricoli Classe 31 Classificazione di Nizza - Granaglie e prodotti agricoli Classe 31 Classificazione di Nizza Granaglie e prodotti agricoli Granaglie e prodotti agricoli, orticoli e forestali, non compresi in

Dettagli

Esercitazioni. Docente Dott. Summo Carmine Tel Obiettivi Formativi. Competenze acquisibili

Esercitazioni. Docente Dott. Summo Carmine  Tel Obiettivi Formativi. Competenze acquisibili Corso di Laurea Magistrale: Scienze e Tecnologie Alimentari Corso Integrato: Tecnologie Alimentari_ Modulo: Tecnologia delle Conserve Alimentari (2.5 CFU Lezioni + 0.5 CFU Esercitazioni) Docente Dott.

Dettagli

Le tecnologie alimentari rappresentano il complesso di operazioni e processi volti ad ottenere alimenti finiti o semilavorati dalle materie prime

Le tecnologie alimentari rappresentano il complesso di operazioni e processi volti ad ottenere alimenti finiti o semilavorati dalle materie prime Le tecnologie alimentari rappresentano il complesso di operazioni e processi volti ad ottenere alimenti finiti o semilavorati dalle materie prime alimentari prodotte dall'agricoltura, dall'allevamento

Dettagli

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI DECRETO 20 giugno 2014: Attuazione dell'articolo 4 della legge 13 maggio 2011, n. 77, recante disposizioni concernenti la preparazione, il confezionamento e la distribuzione dei prodotti ortofrutticoli

Dettagli

ASSOCIAZIONE DIABETICI CAMUNO SEBINA

ASSOCIAZIONE DIABETICI CAMUNO SEBINA CEREALI Biscotti frollini 7,4 14,8 22,2 29,6 37 44,4 51,8 59,2 66,6 74 111 148 222 Biscotti integrali 7,1 14,2 21,3 28,4 35,5 42,6 49,7 56,8 63,9 71 106,5 142 213 Biscotti secchi 8,5 17 25,5 34 42,5 51

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE PER L IGIENE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E LA NUTRIZIONE UFFICIO 6 NORMATIVA CONTAMINANTI e TOSSINE VEGETALI NEGLI ALIMENTI Aggiornamento marzo 2016 Quadro legislativo

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea

Gazzetta ufficiale dell'unione europea 26.6.2015 L 161/9 REGOLAMENTO (UE) 2015/1005 DELLA COMMISSIONE del 25 giugno 2015 che modifica il regolamento (CE) n. 1881/2006 per quanto concerne i tenori massimi di piombo in taluni prodotti alimentari

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea. (Atti non legislativi) REGOLAMENTI

Gazzetta ufficiale dell'unione europea. (Atti non legislativi) REGOLAMENTI 30.1.2016 IT L 24/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2016/124 DELLA COMMISSIONE del 29 gennaio 2016 che approva il PHMB (1600; 1.8) come principio attivo esistente destinato

Dettagli

Si trasmette in allegato, per le delegazioni, il documento della Commissione D019484/07.

Si trasmette in allegato, per le delegazioni, il documento della Commissione D019484/07. CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA Bruxelles, 23 luglio 2013 (24.07) (OR. en) 12673/13 DENLEG 90 SAN 290 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Commissione europea Data: 19 luglio 2013 Destinatario: Segretariato generale

Dettagli

Capitolo 20. Preparazioni di ortaggi, di legumi, di frutta o di altre parti di piante

Capitolo 20. Preparazioni di ortaggi, di legumi, di frutta o di altre parti di piante 2001-2003 Capitolo 20 Preparazioni di ortaggi, di legumi, di frutta o di altre parti di piante Preparazione di avocado «guacamole» massa di color verde chiaro, preparata con la polpa schiacciata di avocado

Dettagli

A.R.P.A.F-VG dip. TRIESTEA.R.P.A. F-VG dip. Trieste. www.barcolana.it

A.R.P.A.F-VG dip. TRIESTEA.R.P.A. F-VG dip. Trieste. www.barcolana.it La tecnica SPME e sue applicazioni A.R.P.A.F-VG dip. TRIESTEA.R.P.A. F-VG dip. Trieste www.barcolana.it 7 CONVEGNO NAZIONALE FITOFARMACI E AMBIENTE Torino 06 07 dicembre 2007 Sala Conferenze ARPA Piemonte

Dettagli

Ingredienti e grammature, al crudo e al netto, delle ricette del menù scolastico inverno 2014/2015

Ingredienti e grammature, al crudo e al netto, delle ricette del menù scolastico inverno 2014/2015 Ingredienti e grammature, al crudo e al netto, delle ricette del menù scolastico inverno 2014/2015 Primi piatti Ingredienti Infanzia Gnocchi al pomodoro biologico Olio oliva extravergine 3 5 6 Gnocchi

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE PER L IGIENE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E LA NUTRIZIONE ISTITUZIONE DI UN ELENCO DI ENTI PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA DI CUI AI REGOLAMENTI (CE) N. 396/2005,

Dettagli

Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 27 marzo 2017 (OR. en)

Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 27 marzo 2017 (OR. en) Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 27 marzo 2017 (OR. en) 7686/17 DENLEG 25 AGRI 162 SAN 121 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Commissione europea Data: 24 marzo 2017 Destinatario: n. doc. Comm.: D049176/01

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE

IL MINISTRO DELLA SALUTE DECRETO 18 Aprile 2007, n. 76: Regolamento recante la disciplina igienica dei materiali e degli oggetti di alluminio e di leghe di alluminio destinati a venire a contatto con gli alimenti. (Pubblicato

Dettagli

Si trasmette in allegato, per le delegazioni, il documento della Commissione D014310/03.

Si trasmette in allegato, per le delegazioni, il documento della Commissione D014310/03. CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA Bruxelles, 11 agosto 2011 (OR. en) 13420/11 DENLEG 112 AGRI 556 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Commissione europea Data: 26 luglio 2011 Destinatario: Segretariato generale

Dettagli

Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 6 marzo 2017 (OR. en)

Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 6 marzo 2017 (OR. en) Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 6 marzo 2017 (OR. en) 6957/17 DENLEG 12 AGRI 117 SAN 82 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Commissione europea Data: 3 marzo 2017 Destinatario: n. doc. Comm.: D048376/04

Dettagli

Renata Alleva Contaminanti alimentari in età pediatrica: ruolo preventivo degli alimenti biologici

Renata Alleva Contaminanti alimentari in età pediatrica: ruolo preventivo degli alimenti biologici Renata Alleva Contaminanti alimentari in età pediatrica: ruolo preventivo degli alimenti biologici Siamo quel che mangiamo.ma non solo Contaminanti nella dieta. Cosa Preoccupa? Diossine Pesticidi I PCB

Dettagli

Ingredienti e grammature, al crudo e al netto, delle ricette del menù nidi estate 2014

Ingredienti e grammature, al crudo e al netto, delle ricette del menù nidi estate 2014 Ingredienti e grammature, al crudo e al netto, delle ricette del menù nidi estate 2014 Piatti svezzamento Ingredienti 4/12 mesi Brodo vegetale multicereali - semolino e carne Petto di pollo/fesa di tacchino/bovino

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE

IL MINISTRO DELLA SALUTE Leggi d'italia Ministero della salute D.M. 18-4-2007 n. 76 Regolamento recante la disciplina igienica dei materiali e degli oggetti di alluminio e di leghe di alluminio destinati a venire a contatto con

Dettagli

ALLEGATO 2 PARTE A CHLORPYRIFOS-METHYL 0,05* 0,01* 0,01* (salvo 0207 carne pollame) 0207 carne pollame. carni di bovini, ovini e caprini

ALLEGATO 2 PARTE A CHLORPYRIFOS-METHYL 0,05* 0,01* 0,01* (salvo 0207 carne pollame) 0207 carne pollame. carni di bovini, ovini e caprini ALLEGATO 2 PARTE A LIMITI MASSIMI DI RESIDUI AMMESSI NEI PRODOTTI DI ORIGINE ANIMALE, ELENCATI NELL ALLEGATO 1D DEL D.M. 19 MAGGIO 2000, IN ATTUAZIONE DI DISPOSIZIONI COMUNITARIE. Limiti massimi in mg/kg

Dettagli