MODULO DI RICHIESTA DI EMISSIONE DELLA CARTA DI CREDITO CARTIMPRONTA INDIVIDUALE A OPZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MODULO DI RICHIESTA DI EMISSIONE DELLA CARTA DI CREDITO CARTIMPRONTA INDIVIDUALE A OPZIONE"

Transcript

1 1 di 10 Data richiesta: Il sottoscritto: Spettabile WeBank S.p.A., Dati del Titolare della carta: Cognome Nome NDG Codice Fiscale Data di nascita Località di nascita Documento di identità Data rilascio documento di identità Località rilascio documento di identità Telefono Cellulare Limite utilizzo della carta: - 1 linea di credito - 2 linea di credito Dati di indirizzo invio PIN: Indirizzo Località Dati del Titolare conto di addebito: ABI, CAB e numero conto corrente Intestazione del conto corrente Limite Utilizzo Posizione c/c Dati indirizzo invio Estratto conto: Indirizzo Località Dati della carta di credito: Prodotto CARTIMPRONTA BUSINESS INDIVIDUALE WEBANK

2 2 di 10 Chiede l'emissione della carta di credito alle seguenti condizioni: DOCUMENTO DI SINTESI CARTIMPRONTA BUSINESS INDIVIDUALE Quota di adesione Canone annuo e Quota rinnovo Quota di adesione (per carta aggiuntiva) Canone annuo, Quota rinnovo (per carta aggiuntiva) GRATUITA 15,00 EUR (azzerabili se la spesa annua è di almeno 9.900,00 EUR) GRATUITA 15,00 EUR (azzerabili se la spesa annua è di almeno 9.900,00 EUR) Limite di utilizzo in modalità contactless senza firma ricevuta Imposta bollo rendiconto spese, Commissione carburante Rendiconto spese online Rendiconto spese cartaceo Spese di ristampa rendiconto spese Recupero spese per sostituzione carta Plafond linea di credito a saldo (prima linea) e rateale (seconda linea) Anticipo contante presso sportello bancario e presso ATM 3% (2) Maggiorazione tasso di cambio per singola operazione in valuta diversa dall euro Le operazioni in valuta diversa da euro, oltre alla maggiorazione di cui sopra, sono soggette ad una commissione di conversione applicata dai circuiti internazionali che varia fino ad un massimo dell 1% in funzione del paese in cui viene effettuata l operazione. Valuta di addebito Giorno di chiusura rendiconto spese 25,00 EUR (1) ESENTE GRATUITO 2,00 EUR 2,00 EUR Furto 0,00 EUR Smarrimento 10,00 EUR Prima linea Minimo: 1.000,00 EUR Massimo: ,00 EUR Seconda linea Minimo: 500,00 EUR Massimo: 7.800,00 EUR 1,50% 10 GG dopo la chiusura del rendiconto spese il quarto giorno del mese o, se festivo, il giorno lavorativo precedente Interessi utilizzo rateale tasso unico sul debito residuo (3) Spese di invio e produzione Documento di Sintesi cartaceo Spese di invio e produzione Documento di Sintesi online NOTE Periodicità di addebito rata mensile Data decorrenza del calcolo interessi data rendiconto 1,35 EUR 0,00 EUR Nel caso in cui i presupposti sottostanti alla concessione (utilizzo per scopi diversi da quelli dichiarati, appartenenza ad una categoria ovvero esistenza di un rapporto di lavoro con una ditta convenzionata con la Banca, ecc.) delle condizioni economiche sopraesposte dovessero rivelarsi inesistenti, la Banca provvederà a modificare, senza necessità di preventiva comunicazione, le suddette condizioni economiche nonché ad applicare il regime tributario vigente pro tempore in tempo di imposta di bollo. In tal caso la Banca riconoscerà al cliente le condizioni economiche esposte nei Fogli Informativi pubblicati ai sensi degli art. 116 e segg. del D.Lgs. 385/93. (1) 25 euro Valido solo per le carte emesse su circuito Mastercard (2) 3% - se prelevamento ATM minimo 3 euro in tutto il mondo; - se prelevamento sportello minimo 4 euro; - massimo per singolo prelievo 300 euro; - massimo prelevabile giornaliero 300 euro (3) Il tasso sarà unico e verrà applicato su tutto il debito residuo secondo la seguente scala: Prima linea di credito: - debito residuo fino a euro TAN 13%; - debito residuo fino a euro TAN 11%; - oltre TAN 9% Seconda linea di credito: - TAN 9% L'attivazione della seconda linea di credito e' a discrezione della Filiale Virtuale. NORME CONTRATTUALI CHE REGOLANO IL SERVIZIO Le carte di pagamento CARTIMPRONTA a opzione (di seguito dette anche "Carta") sono emesse dalla WeBank (di seguito "Banca") su richiesta presentata direttamente alla stessa. L'emissione della Carta nonché l'erogazione di servizi ad esso collegati sono regolati dal presente contratto (di seguito il "Contratto"). Il Contratto si compone: - del documento "Informazioni europee di base sul credito ai consumatori", che costituisce il frontespizio del Contratto ed è comprensivo delle condizioni

3 3 di 10 economiche; - del modulo di richiesta di emissione della Carta, comprensivo dei dati anagrafici e degli altri dati del titolare (di seguito il "Modulo di richiesta della Carta"); - delle presenti "Norme contrattuali che regolano il servizio Cartimpronta individuale a opzione " (di seguito "Norme contrattuali"). La presentazione della richiesta di emissione della Carta alla Banca ha valore di proposta contrattuale, che si considererà accettata dalla Banca solo al momento e nel luogo dell'eventuale ricezione della Carta stessa da parte del richiedente. 1. PROPRIETA' E FUNZIONI DELLA CARTA 1. La Carta è di proprietà esclusiva della Banca. 2. Il rilascio della Carta comporta la concessione di un'apertura di credito a favore dell'intestatario della stessa (di seguito il "Titolare") di importo pari alla somma dei limiti di utilizzo della carta medesima (il "Fido accordato"). L'importo totale del Fido accordato, quindi, è dato dalla somma dell'importo relativo al limite di utilizzo della prima linea di credito e di quello relativo al limite di utilizzo della seconda linea di credito, ove concessa ai sensi dell'art. 14 del Contratto; tali limiti di utilizzo sono indicati nel Modulo di richiesta della Carta. 3. La Carta dà diritto al Titolare, nei limiti del Fido accordato, di ottenere: a) dagli esercenti convenzionati le merci e/o i servizi richiesti, senza pagamento all'atto della fornitura o del servizio, ma soltanto con la sottoscrizione dell'ordine di pagamento o di documento equipollente e l'indicazione del numero della Carta; b) l'anticipo di denaro contante da parte di sportelli Bancari; c) il prelievo di denaro contante - entro i massimali di utilizzo quotidiani e mensili stabiliti dal presente Contratto - presso gli sportelli automatici (ATM) contraddistinti dal marchio dei Circuiti Internazionali. La Banca non incorre in alcuna responsabilità nel caso in cui la Carta non sia accettata dagli esercenti convenzionati. 4. La Carta consente anche, mediante la funzione di bonifico rapido regolata dal successivo art. 15 del presente Contratto (il "Bonifico rapido"), di accreditare sul conto corrente utilizzato per pagare quanto dovuto in relazione all'emissione e all'utilizzo della Carta, tutte o parte delle somme utilizzabili in ragione del Fido accordato dalla Banca. 5. Il rimborso del Fido utilizzato può avvenire a scelta del Titolare i) in un'unica soluzione con addebito mensile e senza pagamento di alcun interesse o ii) ratealmente con l'applicazione degli interessi pattuiti nel documento "Informazioni europee di base sul credito ai consumatori". Tale scelta può essere esercitata secondo i termini e le modalità previsti dagli artt. 13 e 14 del presente Contratto. 2. SOTTOSCRIZIONE E MODALITA' DI UTILIZZO 1. La Carta deve essere usata solo dal Titolare e non può essere ceduta o data in uso a terzi. 2. L'esercente convenzionato e la Banca hanno facoltà di richiedere al Titolare l'esibizione di un documento di riconoscimento che ne provi l'identità, provvedendo ad annotarne gli estremi. 3. La firma apposta dal Titolare sugli ordini di pagamento o su documenti equipollenti deve essere conforme a quella apposta in calce al modulo di richiesta della Carta e, al momento della sua ricezione, sulla Carta stessa. 4. A ciascun Titolare viene attribuito un codice personale segreto (di seguito PIN) che viene generato elettronicamente e, pertanto, non è noto al personale della Banca. Il PIN dovrà essere utilizzato esclusivamente dal Titolare in abbinamento con la Carta per le operazioni di prelievo di denaro contante da sportelli automatici e per altre tipologie di pagamento che prevedano l'utilizzo di apparecchiature elettroniche. Il PIN verrà inviato direttamente dalla Banca al Titolare in un plico discreto sigillato. Il Titolare deve custodire con cura il PIN, che deve restare segreto e non deve essere annotato sulla Carta, né conservato insieme con quest'ultima o con i documenti del Titolare. 5. Il Titolare è consapevole che l'utilizzo della Carta su Internet o su altri canali virtuali - ovvero per il tramite di reti telematiche e telefoniche fisse o mobili - potrà prevedere modalità differenti anche sulla base delle disposizioni previste dall'esercente convenzionato. 6. La Carta può essere utilizzata non prima della data di decorrenza della validità e non dopo la data di scadenza indicata su di essa. L'utilizzo di una Carta scaduta, revocata o denunciata come smarrita, sottratta, falsificata o contraffatta, ferme restando le obbligazioni che ne scaturiscono, costituisce illecito, che la Banca si riserva di perseguire anche penalmente, così come l'agevolazione o la connivenza con altri usi fraudolenti della Carta. 7. L'utilizzo all'estero della Carta è sottoposto alle norme valutarie vigenti all'epoca dell'utilizzo ed emanate dalle competenti Autorità che il Titolare si impegna a rispettare. 8. L'operazione, una volta autorizzata con le modalità sopra descritte, non può essere revocata. 9. La data di ricezione della disposizione da parte della Banca è la data in cui il Cliente dispone il pagamento presso l'esercente sottoscrivendo il relativo scontrino. La disposizione di pagamento viene eseguita nel giorno di ricezione dell'ordine. L'addebito è effettuato dalla Banca una volta al mese per le operazioni effettuate dal Titolare della carta nel mese precedente e dovrà essere rimborsato mediante pagamenti a saldo o a rate a seconda della modalità scelta dal Titolare ai sensi degli artt. 13 e 14 del presente Contratto. 10. Una volta eseguita l'operazione, al Cliente, gratuitamente, viene consegnato uno scontrino sul quale sono riportate le seguenti informazioni:1) il numero operazione e il codice esercente che consente di individuare il beneficiario; 2) l'importo dell'operazione di pagamento nella valuta in cui avviene l'addebito sul conto o in quella utilizzata per l'ordine di pagamento; 3) se del caso il tasso di cambio utilizzato nell'operazione di pagamento dal prestatore di servizi di pagamento del pagatore e l'importo dell'operazione di pagamento dopo la conversione valutaria; la data di ricezione dell'ordine di pagamento. 11. Qualora ricorrano le ipotesi di cui ai successivi articoli 7, 8 e 9, ovvero sussistano altri giustificati motivi il Titolare è tenuto a consentire il trattenimento e l'invalidazione della Carta da parte dell'esercente convenzionato o della Banca. 3. MODALITA' DI UTILIZZO CONTACTLESS 1. Il Titolare potrà utilizzare la Carta anche in modalità "contactless" presso gli Esercenti Convenzionati dotati di idonee apparecchiature che consentono di effettuare transazioni senza il contatto diretto con la Carta. Presso tali Esercenti Convenzionati, individuabili attraverso apposite vetrofanie, il Titolare avvicina la Carta ad un lettore " contactless" munito di schermo che indica l'importo della transazione; un apposito segnale conferma che la transazione si è completata. La modalità "contactless" consente al Titolare di effettuare dei pagamenti per determinati importi indicati nelle Informazioni europee di base sul credito ai consumatori,senza necessità di digitazione del PIN o firma della ricevuta del POS. 2. Anche per le transazioni "contactless" di cui al comma precedente, sulla base di standard definiti dai circuiti internazionali, il Titolare potrebbe esser tenuto ad apporre la propria firma sulla ricevuta del POS o a digitare il PIN della Carta. Il Titolare può richiedere all'esercente l'idonea ricevuta dell'avvenuta transazione "contactless". Parametri di sicurezza, definiti dalla Banca e dai circuiti internazionali, possono impedire la transazione in modalità "contactless"; in tali casi la transazione dovrà avvenire nelle modalità consuete. Ogniqualvolta ciò si verifica, il Titolare è informato da una scritta che appare sullo schermo del lettore sopra detto. 4. LIMITI DI UTILIZZO E DISPONIBILITA' DELLA SPESA RESIDUA 1. La Carta ha un limite di utilizzo rappresentato dall'importo massimo del Fido accordato dalla Banca (ovvero la somma del limite di utilizzo relativo alla prima linea di credito e di quello relativo alla seconda linea di credito, ove concessa); tale limite è indicato nel Modulo di richiesta della Carta. 2. Le parti possono concordare variazioni dei massimali di utilizzo, ferma restando la facoltà della Banca di ridurre detti massimali, con congruo preavviso e per giustificato motivo, dandone pronta comunicazione scritta, al Titolare che ha diritto di recedere con le modalità di cui all'articolo La disponibilità di spesa residua della Carta è determinata dalla differenza fra: a) limite di utilizzo; b) importi già autorizzati, movimenti già contabilizzati e il debito residuo da rimborsare. Tale disponibilità di spesa si ripristina mensilmente nella misura dei rimborsi del Fido utilizzato effettuati dal Titolare, decurtata delle eventuali transazioni non ancora inserite nell'estratto conto del mese precedente. Ogni rimborso effettuato ricostituisce, relativamente alla quota capitale, la disponibilità di utilizzo della linea di credito utilizzata. 4. Il Titolare dovrà far sì che l'importo complessivo degli acquisti, prelievi di contante, addebiti a valere sulla Carta, non ecceda il limite del Fido accordato. L'eventuale autorizzazione di una o più operazioni eccedenti il Fido non significa che la Banca ha concesso ovvero intende concedere al Titolare un aumento

4 4 di 10 del Fido. Su richiesta della Banca il Titolare dovrà pagare immediatamente eventuali importi che eccedono il Fido, nonché qualsiasi importo i cui i termini di pagamento siano già scaduti. 5. FACOLTA'DI BLOCCARE LA CARTA 1. La Banca si riserva la facoltà di bloccare la Carta al ricorrere di un giustificato motivo connesso con uno o più dei seguenti elementi: a) la sicurezza dello strumento; b) il sospetto di un suo utilizzo fraudolento o non autorizzato; c) un significativo aumento del rischio che il Titolare non sia in grado di ottemperare ai propri obblighi di pagamento. 2. Nei casi di cui al precedente comma, la Banca informa i l Titolare della Carta con le modalità di cui all'art. 27 motivando il blocco dello strumento di pagamento, salvo che tale informazione non risulti contraria a ragioni di sicurezza o a disposizioni di legge o regolamentari. Venute meno le ragioni del blocco, la Banca provvederà ad emettere una nuova Carta. 6. VALIDITA'DELLA CARTA 1. Il contratto è a tempo indeterminato e la Carta è rilasciata dalla Banca per un periodo di 48 mesi ed è valida sino al termine di scadenza indicato su di essa. La stessa verrà rinnovata, salvo recesso delle Parti ai sensi dei successivi artt. 7 e 8, alle condizioni in vigore al momento del rinnovo, per un uguale periodo di tempo, mediante riemissione di una nuova Carta intestata allo stesso Titolare. E' in facoltà della Banca prevedere periodi diversi di validità e/o rinnovo. 2. L'importo relativo alla quota di emissione o di rinnovo annuale della Carta è dovuto in misura fissa e anticipata nel primo estratto conto utile. In caso di recesso del Titolare entro 14 giorni dalla conclusione del Contratto ai sensi del successivo articolo, la quota di emissione annuale non verrà addebitata oppure se già addebitata verrà stornata per intero. In caso di recesso o revoca anticipata rispetto al rinnovo annuale della Carta, l'importo relativo alla quota di rinnovo annuale sarà dovuto solo proporzionalmente. La frazione di quota annuale dovuta sarà calcolata a decorrere dal primo giorno successivo alla data di richiesta di estinzione e sarà accreditata nell'estratto conto di chiusura della Carta. 7. RECESSO DEL TITOLARE 1. Il Titolare ha diritto di recedere, senza alcuna penalità e senza specificarne il motivo, entro il termine di quattordici giorni dalla conclusione del Contratto. 2. Il Titolare per recedere deve inviare, prima della scadenza del termine di quattordici giorni dalla conclusione del Contratto, una comunicazione scritta mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento all'agenzia della Banca dove è regolato il rapporto di appoggio della Carta (l'"agenzia di riferimento "). La raccomandata si intende spedita in tempo utile se consegnata all'ufficio postale accettante entro il termine di quattordici giorni dalla conclusione del Contratto. 3. Se il Contratto ha avuto esecuzione in tutto o in parte, il Titolare deve restituire il capitale e pagare gli interessi maturati fino al momento della restituzione entro trenta giorni dall'invio della comunicazione di recesso di cui al primo comma. Nessun altra somma è pretesa dalla Banca. 4. Il recesso di cui al primo comma si estende automaticamente ai contratti aventi ad oggetto servizi accessori connessi con il presente Contratto, se tali servizi sono resi dalla Banca oppure da un terzo sulla base di un accordo con la Banca. 5. Ad ogni modo, decorso il termine di 14 giorni dalla conclusione del Contratto, il Titolare ha sempre il diritto di recedere dal rapporto in ogni momento, senza penalità e senza spese, inviando una comunicazione scritta alla Banca. A tal fine il Titolare è tenuto a rispettare un termine di preavviso di trenta giorni, qualora la restituzione delle somme utilizzate debba avvenire in maniera rateale. L'efficacia del recesso è sempre subordinata alla restituzione alla Banca del capitale, degli interessi e delle altre spese dovute in relazione al presente Contratto. 6. In ogni caso il Titolare dovrà restituire la Carta, debitamente invalidata, alla Banca, a mezzo raccomandata, ovvero presso l'agenzia di riferimento, ferme restando tutte le obbligazioni sorte a suo carico, come indicato dall'articolo RECESSO DELLA BANCA 1. La Banca può recedere dal presente Contratto, senza alcun onere per il Titolare, con comunicazione scritta, con un preavviso di due mesi. 2. Qualora intervenga una giusta causa, è in facoltà della Banca recedere immediatamente dal presente Contratto, mediante comunicazione scritta, dichiarando la nullità della Carta. Dal momento dell'invio della comunicazione il Titolare dovrà restituire la Carta a richiesta della Banca, o di altri soggetti a tale scopo incaricati. Il Titolare ha diritto di richiedere che la Carta venga invalidata in sua presenza. 9. RECESSO O MANCATO RINNOVO DELLA CARTA 1. In caso di recesso o di mancato rinnovo della Carta il Titolare deve rimborsare quanto dovuto a fronte degli utilizzi effettuati prima del recesso o della scadenza, oltre che gli addebiti diretti che saranno trasmessi alla Banca successivamente all'estinzione della Carta. Il Titolare, inoltre, deve attivarsi, secondo quanto previsto nell'art. 29 del presente Contratto, al fine di comunicare agli esercenti per i quali siano stati disposti addebiti ricorrenti di sospendere tali addebiti sulla Carta e provvedere in altro modo ai pagamenti dovuti, ferma restando la sua responsabilità per il pagamento degli eventuali addebiti ricorrenti registrati sulla Carta, anche successivamente alla data di efficacia del recesso, durante i tempi tecnici necessari a completare la procedura di revoca degli addebiti ricorrenti. 2. Gli importi che il Titolare dovrà rimborsare alla Banca saranno addebitati sul c/c collegato alla Carta. 3. In caso di recesso del Titolare o della Banca le spese per i servizi fatturate periodicamente sono dovute dal Titolare solo in misura proporzionale per il periodo precedente al recesso; se pagate anticipatamente, esse sono rimborsate in maniera proporzionale. 10. RAPPORTI CON ESERCENTI CONVENZIONATI 1. Il Titolare riconosce espressamente l'estraneità della Banca ai rapporti fra lo stesso e gli esercenti convenzionati, per le merci acquistate e/o i servizi ottenuti. 2. Pertanto per qualsiasi controversia, come pure per esercitare qualsiasi diritto, il Titolare dovrà rivolgersi esclusivamente agli esercenti presso i quali le merci sono state acquistate o i servizi ottenuti, restando comunque esclusa ogni responsabilità della Banca per difetti delle merci, ritardo nella consegna e simili, anche nel caso in cui i relativi ordini di pagamento siano stati pagati. 3. In ogni caso, nei rapporti con la Banca, l'ordine impartito attraverso l'uso della Carta è irrevocabile. 11. OBBLIGHI DEL TITOLARE 1. Il Titolare conferma che le comunicazioni fatte e la documentazione presentata alla Banca sono vere e autentiche. Afferma, inoltre, che, dopo la presentazione alla Banca della domanda di concessione di apertura di credito da utilizzare mediante la Carta, la sua situazione economica, finanziaria e patrimoniale non ha subito modifiche in senso negativo. 2. Il Titolare si impegna a comunicare senza indugio alla Banca mediante lettera raccomandata: - ogni evento che possa determinare variazioni nella consistenza patrimoniale propria o dei garanti, rispetto al momento dell'emissione della carta di credito; - l'assunzione di altri finanziamenti. 3. Il Titolare, inoltre, si impegna ad inviare o comunicare alla Banca tutti i documenti, le informazioni e i chiarimenti che gli verranno richiesti. 4. Il Titolare si obbliga a corrispondere alla Banca: a) l'importo relativo alla quota di emissione o la quota annuale di rinnovo della Carta, ove previsto; b) l'importo di tutte le operazioni effettuate con l'utilizzo della Carta, anche attraverso apparecchiature elettroniche; c) le spese di emissione e di invio relative agli estratti conto cartacei, nonché gli oneri fiscali di qualsiasi natura relativi al presente Contratto e all'utilizzo della Carta; d) l'importo relativo alla sostituzione della Carta; e) le commissioni per gli oneri di negoziazione relativi a utilizzi della Carta effettuati in valuta diversa dall'euro; f) le commissioni applicate su operazioni di anticipo di contante; g) l'importo degli interessi dovuti nel caso dei rimborsi rateali di cui ai successivi articoli 13 e 14; A tal fine il Titolare della Carta, oppure il titolare del conto corrente di addebito se diverso, autorizza espressamente la Banca ad addebitare sul conto corrente

5 5 di 10 bancario indicato sul modulo di richiesta (il "Conto di addebito della Carta"), che costituisce parte integrante e sostanziale del presente Contratto, tutti gli importi per le causali di cui sopra, che verranno registrati sugli estratti conto mensili di cui al successivo articolo 12 sulla base delle percentuali e dei costi indicati nel documento "Informazioni Europee di base sul credito ai consumatori". Il Titolare della Carta accetta che potrà essere utilizzato quale Conto di addebito della Carta solo un conto corrente bancario che risulti essere aperto presso la Banca. Eventuali variazioni del Conto di addebito della Carta aperto presso la Banca dovranno essere comunicate per iscritto. Gli addebiti verranno effettuati con la valuta indicata nel medesimo documento "Informazioni Europee di base sul credito ai consumatori". L'addebito relativo all'importo di tutte le operazioni effettuate con l'utilizzo della Carta anche attraverso apparecchiature elettroniche in Paesi non aderenti all'unione Monetaria Europea, dovrà avvenire in Euro. La conversione in Euro è a cura del circuito internazionale al cambio dallo stesso praticato, nel rispetto degli accordi internazionali in vigore ed alle condizioni economiche previste nel documento Informazioni Europee di base sul credito per i consumatori. 12. ESTRATTO CONTO 1. L'informativa sui pagamenti effettuati tramite la Carta sarà fornita al Titolare, gratuitamente, mediante ritiro presso l'agenzia di riferimento. 2. La Banca, inoltre, fornirà al Titolare la comunicazione prevista dalla vigente normativa in merito all'esecuzione del rapporto sotto forma di estratto conto delle operazioni registrate. L'estratto conto riporta ogni informazione rilevante sull'esecuzione del rapporto, nonché tutte le movimentazioni. 3. La Banca su richiesta del Titolare può rendere disponibile gratuitamente l'estratto conto nell'area protetta del sito internet (il "Sito"). In particolare il Titolare può scegliere di ricevere le comunicazioni relative al Servizio Cartimpronta (estratto conto ed eventuali altre comunicazioni rese disponibile online dalla Banca) presso la propria casella postale privata, il cui accesso nell'area protetta sul Sito può avvenire a cura del Titolare stesso previa registrazione al servizio di rendicontazione elettronica direttamente sul sito La disponibilità di nuove comunicazioni verrà notificata presso l'indirizzo di posta elettronica indicato nel Modulo di richiesta della Carta. A tal fine il Titolare elegge sin d'ora domicilio speciale presso la casella postale privata con accesso riservato sul Sito e notifica presso l'indirizzo di posta elettronica indicato nel Modulo di richiesta per l'eventualità in cui decida di registrarsi e fruire dei servizi di rendicontazione online. 4. L'estratto conto e le eventuali ulteriori comunicazioni si intenderanno pervenuti e conosciuti dal Titolare nel momento in cui tali comunicazioni sono state rese disponibili dalla Banca nell'area riservata del Sito internet La Banca potrà comprovare la messa a disposizioni di tali comunicazioni attraverso le registrazioni del proprio sistema informatico. 5. Il Titolare dà atto di essere consapevole dei rischi derivanti dall'invio delle comunicazioni esclusivamente in forma elettronica e si impegna, qualora abbia richiesto l'attivazione dei servizi di rendicontazione online, a provvedere alla tempestiva consultazione delle stesse e all'eventuale salvataggio su supporto durevole adeguato al recupero della copia integrale e conforme della documentazione legale per tutta la durata del rapporto che è interessato a concludere. Il Titolare dichiara e garantisce che il proprio sistema informatico (personal computer o altro) permette la stampa o il salvataggio su supporto durevole adeguato al recupero della copia integrale e conforme di tutti i documenti inviatigli o comunque messigli a disposizione dalla Banca per tutta la durata del rapporto che il Titolare è interessato a concludere. 6. Rimane salva la facoltà del Titolare di chiedere l'invio dell'estratto conto mensile in formato cartaceo presso il proprio domicilio indicato nel Modulo di richiesta ovvero all'ultimo indirizzo successivamente comunicato per iscritto alla Banca a mezzo raccomandata r.r.. In tal caso il Titolare è tenuto al pagamento delle spese di emissione e spedizione indicate nel documento Informazioni europee di base sul credito ai consumatori. Tali spese sono adeguate, proporzionate e comunque non superiori ai costi sostenuti dalla Banca per l'invio e la produzione dell'estratto conto. 7. Il Titolare può chiedere, in ogni momento, la variazione delle modalità con cui ricevere l'estratto conto da parte della Banca. La richiesta di variazione delle modalità con cui ricevere l'estratto conto sarà ritenuta valida se effettuata attraverso una specifica comunicazione scritta da recapitarsi all'agenzia di riferimento a mezzo raccomandata r.r. o consegnata sempre presso l'agenzia di riferimento. 8. Resta inteso che la scelta di ricevere le comunicazioni della Banca nell'area riservata del Sito non ha effetto in relazione all'invio delle notifiche giudiziarie per le quali resta valido l'indirizzo di domicilio del Titolare indicato nel Modulo di richiesta o comunicato successivamente alla Banca a mezzo raccomandata r.r.. 9. La ritardata inclusione nell'estratto conto di addebiti inerenti ad acquisti effettuati dal Titolare e/o a servizi da lui ottenuti e di eventuali accrediti inerenti a note di storno emesse dagli esercenti convenzionati, così come eventuali omissioni o ritardi nell'invio degli estratti conto, non legittimano il Titolare a rifiutare o a ritardare il pagamento. In ogni caso il Titolare dovrà controllare accuratamente ogni estratto conto e contattare immediatamente la Banca in caso di dubbi e/o contestazioni sugli addebiti. 10. Indipendentemente da eventuali comunicazioni verbali, la Banca si aspetta di ricevere dal Titolare eventuali osservazioni o contestazioni scritte in merito all'estratto conto entro 60 giorni dal ricevimento dello stesso o, al più tardi, dalla data del pagamento dell'importo dovuto, e ciò in ragione del fatto che l'omessa sollecita contestazione può limitare la tutela del Titolare al punto di farlo concorrere ai sensi dell'art. 1227, secondo comma, del codice civile per il quale il risarcimento non è dovuto per i danni che il creditore avrebbe potuto evitare usando l'ordinaria diligenza. Entro il predetto termine, quindi, il Titolare dovrà presentare alla Banca qualsiasi reclamo sugli estratti conto secondo le modalità previste dall'art. 31; decorso detto termine l'estratto conto si intenderà approvato dal Titolare, salvo quanto previsto dagli artt. 24, 25 e 26. La presentazione di reclami non fa venir meno l'obbligo di pagamento degli importi dovuti in base all'estratto conto nei termini e con le modalità di cui al presente Contratto. 13. MODALITA DI PAGAMENTO 1. Il Titolare è obbligato a rimborsare alla Banca il Fido utilizzato, così come risultante dall'estratto conto del mese in cui deve essere effettuato il pagamento, con la modalità dal medesimo prescelta tra una delle seguenti: i) pagamento mensile in unica soluzione senza addebito di interessi (c.d. pagamento a saldo); ii) pagamento in rate fisse mensili di importo concordato con la Banca (c.d. pagamento rateale). La scelta tra le opzioni di cui ai precedenti punti i ) e ii) può essere effettuata sia al momento della richiesta di emissione della Carta che successivamente entro il terzo giorno lavorativo antecedente la chiusura dell'estratto conto (la chiusura dell'estratto conto avviene il giorno 4 di ogni mese o il primo giorno lavorativo antecedente il giorno 4 del mese qualora tale data cada in un giorno festivo). Tale scelta può essere effettuata mediante una richiesta scritta da consegnare presso l'agenzia di riferimento ovvero tramite i canali abilitati (il Sito o il Servizio Clienti). 2. In caso di pagamento rateale il Titolare può scegliere l'importo della rata da rimborsare tra quelli indicati nel documento Informazioni europee di base sul credito ai consumatori. Il Titolare, comunque, può sempre modificare l'importo della rata minima da pagare dandone comunicazione alla Banca entro i l terzo giorno lavorativo antecedente la chiusura dell'estratto conto, mediante una richiesta scritta da consegnare presso l'agenzia di riferimento ovvero tramite i canali abilitati (il Sito o il Servizio Clienti). Per quanto concerne l'eventuale seconda linea di credito il titolare potrà effettuare la scelta in ordine all'ammontare della rata secondo quanto previsto dal successivo art In caso di pagamento rateale il Titolare, oltre a pagare mensilmente la rata concordata con la Banca fino a quando non viene rimborsato integralmente il Fido utilizzato, deve corrispondere mensilmente alla Banca gli interessi nella misura pattuita nel documento Informazioni europee di base sul credito ai consumatori. I tassi di interesse indicati nel predetto documento sono applicati sulla base dell'importo del Fido ancora da rimborsare, così come risultante dall'estratto conto del mese in cui deve essere effettuato il pagamento. Resta fermo che in caso di pagamento rateale il Titolare della Carta è libero di rimborsare anticipatamente, in qualsiasi momento, in tutto o in parte, quanto dovuto alla Banca a titolo di capitale e interessi, senza dover corrispondere alcuna penale o indennizzo. In caso di rimborso anticipato il Titolare ha diritto a una riduzione del costo totale del credito pari all'importo degli interessi e dei costi dovuti per la vita residua del contratto. Il rimborso anticipato del Fido utilizzato può essere effettuato mediante bonifico sul Conto di addebito della Carta purché venga indicato nella causale del pagamento che questo è disposto a titolo di rimborso anticipato del Fido utilizzato. 4. Qualora l'importo delle somme da pagare ratealmente sia inferiore all'importo della rata concordata con la Banca, il pagamento avverrà in un'unica soluzione. Qualora l'importo delle somme da pagare ratealmente sia superiore al massimale del Fido accordato, il Titolare si obbliga a restituire in un'unica soluzione la somma eccedente il limite del Fido accordato; tale pagamento avverrà in occasione della prima rata in cui si è verificato il superamento del Fido.

6 6 di 10 Resta fermo il diritto della Banca di chiedere in qualsiasi momento al Titolare di effettuare immediatamente il pagamento pari all'importo eccedente il Fido accordato. 5. Qualora il Titolare decida di cambiare la modalità di pagamento da rateale a saldo, l'importo del debito residuo da pagare al momento del cambio di modalità di pagamento verrà addebitato in un unica soluzione nell'estratto conto successivo all'esercizio dell'opzione. In tal caso gli interessi cesseranno di essere calcolati dalla data di chiusura dell'estratto conto a decorrere dal quale è stato richiesto il cambio e, cioè, dal primo estratto conto pagato a saldo. Nel caso di cambio delle modalità di pagamento da pagamento a saldo a rateale, gli interessi verranno calcolati solo a partire dalla data di chiusura dell'estratto conto a decorrere dal quale è stato richiesto il cambio. 6. Il beneficio della rateizzazione cesserà immediatamente in tutti i casi di recesso dal Contratto, con decorrenza dal momento di efficacia del recesso stesso. 14. SECONDA LINEA DI CREDITO 1. Al momento della richiesta di emissione della Carta o successivamente il Titolare può chiedere alla Banca di utilizzare anche una seconda linea di credito, operante esclusivamente con modalità di rimborso a rate, ulteriore alla prima e subordinata a delibera preventiva della Banca (ossia un ulteriore limite di utilizzo che comporta un innalzamento dell'importo del Fido utilizzabile da parte del Titolare). Tale richiesta dovrà pervenire alla Banca, mediante una richiesta scritta da consegnare presso l'agenzia di riferimento ovvero tramite i canali abilitati (il Sito o il Servizio Clienti), entro il terzo giorno lavorativo antecedente la chiusura contabile dell'estratto conto contenente gli importi per i quali il Titolare intende utilizzare la seconda linea di credito (la chiusura dell'estratto conto avviene il giorno 4 di ogni mese o il primo giorno lavorativo antecedente il giorno 4 del mese qualora tale data cada in un giorno festivo). 2. L'importo massimo del credito utilizzabile mediante l'attivazione della seconda linea di credito e il relativo tasso applicato sono indicati nel documento Informazioni Europee di base sul credito ai consumatori. Gli interessi applicabili in caso di attivazione ed utilizzo della seconda linea di credito sono dovuti dal momento di ogni singolo utilizzo. 3. Il Titolare potrà utilizzare, in tutto o in parte, le somme messe a disposizione con l'attivazione della seconda linea di credito esclusivamente al fine di rimborsare le somme utilizzate mediante la prima linea di credito. In alternativa il Titolare potrà decidere di utilizzare le somme messe a disposizione con l'attivazione della seconda linea di credito trasferendole sul Conto di addebito della Carta (c.d. bonifico rapido). 4. In entrambi i casi previsti dal precedente comma il rimborso delle somme utilizzate a valere sulla seconda linea di credito potrà avvenire esclusivamente mediante il pagamento di rate mensili di importo fisso preventivamente concordato con la Banca. L'importo della rata da rimborsare potrà essere scelto tra quelli indicati nel documento Informazioni europee di base sul credito ai consumatori solo al momento della richiesta di utilizzo della seconda linea di credito in quanto non potrà più essere modificato una volta che la seconda linea di credito è stata concessa dalla Banca. 5. Resta fermo il diritto del Titolare della Carta di rimborsare anticipatamente mediante bonifico in qualsiasi momento, in tutto o in parte, quanto dovuto alla Banca a titolo di capitale e interessi, senza dover corrispondere alcuna penale o indennizzo. In caso di rimborso anticipato il Titolare ha diritto a una riduzione del costo totale del credito pari all'importo degli interessi e dei costi dovuti per la vita residua del contratto. 15. BONIFICO RAPIDO 1. Il Titolare può disporre, entro i l terzo giorno lavorativo antecedente la chiusura dell'estratto conto, u n Bonifico rapido nei limiti del Fido accordato e non ancora utilizzato in una delle seguenti modalità: i) attraverso il portale internet previa registrazione nella parte privata del sito; ii) telefonicamente chiamando i l Call Center dal lunedì al sabato, festivi esclusi, dalle h. 8:30 alle ore 19:00. Il Call center richiederà al Titolare le relative credenziali e i dati necessari al fine di poterne accertare l'identità; le somme trasferite dalla prima linea o dalla seconda linea di credito mediante i l Bonifico rapido sono rimborsabili esclusivamente in modalità rateale. Il Bonifico rapido potrà essere effettuato a valere sulla prima linea di credito solo qualora la stessa sia in utilizzo con modalità rateale. 2. L'ordine di bonifico si considera completo se contiene tutti i dati necessari all'esecuzione dell'operazione. 3. La data di ricezione e conseguente accettazione dell'ordine di pagamento è quella in cui la Banca riceve l'ordine completo di tutte le informazioni necessarie all'esecuzione dell'operazione ai sensi del precedente comma. 4. Qualora l'ordine di pagamento sia presentato oltre i limiti di orario sopra indicati o nel sito internet lo stesso si intende ricevuto ed accettato dalla Banca il giorno lavorativo successivo alla data di presentazione. Se i l momento della ricezione non cade in una giornata lavorativa per la Banca, lo stesso ordine s i intende ricevuto ed accettato nella giornata lavorativa immediatamente successiva. 5. I l Titolare ha altresì la facoltà di impartire alla Banca u n Bonifico rapido da eseguire in una data futura rispetto a quella della presentazione dell'ordine. 6. La data di esecuzione di qualsiasi Bonifico rapido dovrà essere sempre indicata nel relativo ordine. Resta inteso che nel caso in cui i l giorno di esecuzione indicato dal Titolare coincida con una giornata non lavorativa per la Banca, i l giorno di esecuzione sarà la prima giornata lavorativa successiva. 7. L'importo trasferito mediante i l Bonifico rapido comporta u n utilizzo del Fido accordato con decorrenza dalla data di esecuzione dell'ordine di bonifico stesso. 8. A decorrere dalla data di ricezione dell'ordine, l'importo del Bonifico rapido sarà accreditato sul Conto di addebito della Carta entro la fine della giornata lavorativa successiva. Gli interessi dovuti ai sensi dell'art. 1 3 o dell'art. 1 4 del presente Contratto sono dovuti a partire dal giorno dell'accredito sul Conto di addebito della Carta dell'importo trasferito mediante il Bonifico rapido. 9. I l Titolare ha la facoltà di revocare l'ordine di bonifico conferito alla Banca entro la fine della giornata lavorativa precedente i l giorno concordato per l'esecuzione dell'operazione. La revoca deve essere effettuata mediante utilizzo dei medesimi canali con i quali è stato disposto il Bonifico rapido. 16. SCADENZA DEI PAGAMENTI 1. Le spese effettuate mediante la Carta vengono addebitate i l quindicesimo giorno successivo alla data di chiusura dell'estratto conto. Nel caso in cui la data di addebito ricada in un giorno festivo, essa sarà posticipata al primo giorno lavorativo successivo. 2. In caso di pagamento rateale le rate vengono addebitate il quindicesimo giorno successivo alla data di chiusura dell'estratto conto. 17. IMPUTAZIONE DEI PAGAMENTI I pagamenti effettuati dal Titolare alla Banca saranno imputati, anche in deroga agli artt e 1194 Cod. Civ., nel modo seguente: (i) in primo luogo, agli interessi, nell'ordine, su prelievi di contante e su acquisti effettuati mediante la Carta; (ii) in secondo luogo, alle commissioni per prelievo contanti e alle spese per duplicati di estratti conto arretrati; (iii) in terzo luogo, alle quote annuali di emissioni o rinnovo; (iv) in quarto luogo, a prelievi di contanti e agli acquisti effettuati mediante la Carta. 18. SOSPENSIONE DELL'UTILIZZODEL FIDO 1. La Banca ha facoltà di sospendere, per una giusta causa, l'utilizzo del Fido accordato, fornendo comunicazione al Titolare mediante comunicazione scritta in anticipo e, ove ciò non sia possibile, immediatamente dopo la sospensione. 2. Qualora le condizioni patrimoniali del Titolare della Carta divengano tali da porre in evidente pericolo i l rimborso del credito messo a disposizione del Titolare della Carta, la Banca potrà sospenderne l'utilizzo, salvo che i l Titolare della Carta presti idonea garanzia (art codice civile). 19. DECADENZA DAL BENEFICIO DELLA RATEIZZAZIONE 1. Il Titolare della Carta è tenuto ad eseguire alla scadenza delle singole rate i l pagamento di quanto da l u i dovuto per capitale, interessi, spese, imposte, tasse ed ogni altro accessorio, anche senza un'espressa richiesta della Banca. La Banca può comunque esigere immediatamente i l rimborso del credito se i l Titolare della Carta è divenuto insolvente o ha diminuito, per fatto proprio, le garanzie che aveva dato o non ha dato le garanzie che aveva promesso (art cc). In tal caso la Banca potrà dichiarare decaduto dal beneficio del termine i l Titolare della Carta mediante lettera raccomandata. Resta inteso che i l pagamento tardivo successivo alla dichiarazione di decadenza, anche se accettato, non rimette in termini il Titolare della Carta. 20. RISOLUZIONE DEL CONTRATTO 1. Fatte salve le altre cause risolutive o decadenziali previste nel presente Contratto, la Banca ha i l diritto di risolvere i l Contratto (articolo 1456 del codice

7 7 di 10 civile), e pertanto la Carta si intende revocata, dandone avviso al Titolare a mezzo raccomandata, se: - il Titolare della Carta subisce protesti o compie qualsiasi atto che diminuisca la propria consistenza patrimoniale, finanziaria o economica; - la documentazione prodotta e le comunicazioni fatte alla Banca, sia in fase di istruttoria sia successivamente, risultano non veritiere o inesatte; - viene a conoscenza di circostanze di fatto che, se fossero state conosciute o verificate prima, avrebbero impedito l'emissione della Carta o a condizioni diverse; - in caso di mancato puntuale ed integrale pagamento di ogni somma dovuta per qualsiasi titolo in relazione all'emissione e all'utilizzo della Carta; - utilizzo della Carta oltre il limite del Fido accordato; - i l Titolare della Carta non adempie con precisione anche a uno solo degli obblighi previsti dagli articoli 2, 3, 4, 1 1 (commi 2,3 e 4), 13, 14 del Contratto. 2. In caso di risoluzione del contratto (e comunque di scioglimento per qualsiasi causa) permangono tutte le garanzie prestate dal Titolare della Carta o da terzi. I l Titolare deve provvedere all'immediato pagamento del complessivo suo debito e, se in possesso della Carta, alla sua pronta invalidazione e restituzione alla Banca a mezzo raccomandata ovvero presso l'agenzia di riferimento della Banca. Dopo lo scioglimento del Contratto per qualsiasi motivo, i l Titolare sarà responsabile per qualsiasi costo e onere sostenuto dalla Banca e/o suoi incaricati e/o cessionari del credito per i l recupero di quanto dovuto, incluse le spese legali, le spese relative al protesto, le spese amministrative e quelle spettanti all'agenzia per il recupero del credito. 21. SMARRIMENTO, FURTO,APPROPRIAZIONE INDEBITA O USO NON AUTORIZZATODELLA CARTA 1. Il Titolare comunica senza indugio alla Banca, telefonando al Numero Verde dall'italia o dall'estero, attivo 2 4 ore su 24, lo smarrimento, i l furto, l'appropriazione indebita o l'uso non autorizzato della Carta non appena ne sia venuto a conoscenza al fine di richiederne i l blocco. In caso di impossibilità di utilizzo del Numero Verde, i l Titolare potrà effettuare tale comunicazione direttamente presso qualsiasi dipendenza della Banca. I l Titolare dovrà, inoltre, sporgere denuncia di quanto accaduto alle Autorità competenti. La copia di tale denuncia dovrà essere conservata a cura del Titolare per u n periodo di almeno 13 mesi. Durante tale periodo la Banca avrà la facoltà di richiedere tale copia al Titolare della Carta che, in tal caso, dovrà trasmetterla entro 7 giorni dalla richiesta. 2. Al fine di consentire i l blocco della Carta, i l Titolare dovrà fornire all'operatore del Numero Verde, ovvero alla Banca, i l nome, i l cognome, il luogo e la data di nascita. L'operatore comunicherà al Titolare il numero del blocco. 3. Entro due giorni lavorativi dalla data del blocco della Carta i l Titolare dovrà trasmettere alla Banca, tramite raccomandata con avviso di ricevimento o tramite consegna a mano presso la dipendenza che ha rilasciato la Carta, l'originale della denuncia unitamente al numero del blocco comunicato dall'operatore del numero Verde. 22. RESPONSABILITA' DEL TITOLARE PER L'UTILIZZONON AUTORIZZATODELLA CARTA 1. Salvo i l caso in cui abbia agito in modo fraudolento, i l Titolare non sopporta alcuna perdita derivante dall'utilizzo della Carta in caso di smarrimento, sottrazione o indebito uso della stessa intervenuto dopo la comunicazione eseguita ai sensi dell'art. 21. Parimenti i l Titolare non sopporta alcuna perdita nel caso in cui la Banca non abbia assicurato la disponibilità di strumenti idonei ad eseguire la comunicazione di cui all'art Salvo i l caso in cui Titolare abbia agito con dolo o colpa grave ovvero non abbia adottato le misure di corretta custodia della Carta e del P.I.N. di cui all'art. 2, prima della citata comunicazione eseguita ai sensi dell'art. 21, i l Titolare può sopportare per un importo comunque non superiore complessivamente a 150 Euro la perdita derivante dall'utilizzo indebito della Carta conseguente dal furto o smarrimento della stessa. 3. Qualora abbia agito in modo fraudolento o non abbia adempiuto ad uno o più obblighi di cui agli artt. 2 e 2 1 con dolo o colpa grave, i l Titolare sopporta tutte le perdite derivanti dall'utilizzo non autorizzato della Carta e non s i applica i l limite di cui al precedente comma. 23. SERVIZIO AVVISO MOVIMENTI 1. I l Titolare in possesso di un'utenza di telefonia mobile che intende aderire ai servizi di sicurezza via SMS (Avviso Movimenti) dovrà indicare i l numero di telefono cellulare sul relativo modulo di richiesta. I l costo del relativo SMS dipende dal piano tariffario in vigore con i l proprio operatore. I l Titolare sarà, in tal caso, avvisato via SMS di ogni autorizzazione richiesta per la sua Carta per importi superiori a quanto concordato con la Banca e potrà così rilevare - e segnalare tempestivamente con le modalità indicate nell'art eventuali utilizzi indebiti o illeciti della Carta o del numero della Carta. 2. I l Titolare s i impegna altresì a segnalare alla Banca eventuali successive variazioni del numero di telefono cellulare e/o dell'operatore telefonico. 3. I servizi SMS forniti saranno strettamente collegati al numero telefonico indicato e quindi alla scheda telefonica (Carta SIM) associata a quel numero. Pertanto, nel caso di trasferimento o cessione a qualsiasi titolo della stessa, i l servizio SMS sarà fruito dal Cessionario della scheda telefonica, sotto l'esclusiva responsabilità del Titolare Cedente, manlevando la Banca da ogni responsabilità e assumendosi ogni onere anche economico o risarcitorio a qualsivoglia titolo, in ordine a ogni pretesa che dovesse essere intrapresa da qualsivoglia soggetto in merito ai servizi SMS e ai contenuti delle informazioni veicolati a mezzo dei servizi stessi. 4. Il Regolamento di tale servizio, nonché i valori di soglia standard di avviso sono consultabili sul sito e possono essere richiesti al Servizio Clienti Cartimpronta. 24. OPERAZIONI NON AUTORIZZATEO ESEGUITE IN MODO INESATTO 1. I l Titolare, venuto a conoscenza di un'operazione di pagamento non autorizzata o eseguita in modo inesatto, ne ottiene la rettifica solo se comunica per iscritto e senza indugio tale circostanza alla Banca nelle modalità previste dall'art. 2 7 ed entro 1 3 mesi dalla data di addebito, mediante raccomandata con avviso di ricevimento o tramite consegna a mano. 25. RIMBORSO A SEGUITO DI OPERAZIONI NON AUTORIZZATE 1. Qualora l'operazione non sia stata autorizzata, la Banca rimborsa immediatamente al Titolare l'importo dell'operazione medesima. In caso di motivato sospetto di frode, la Banca può sospendere i l rimborso dandone immediata comunicazione al Titolare secondo le modalità di cui all'art I l rimborso di cui al precedente comma non esclude la facoltà, per la Banca, di dimostrare in u n momento successivo che l'operazione di pagamento era stata autorizzata. I l tal caso la Banca ha i l diritto di chiedere ed ottenere dal Titolare la restituzione immediata dell'importo rimborsato. 26. RICHIESTE DI RIMBORSO PER OPERAZIONI AUTORIZZATE 1. Il Titolare ha diritto di richiedere il rimborso di un'operazione al verificarsi di entrambe le seguenti condizioni: a) i l Titolare della Carta non adempie con precisione anche a uno solo degli obblighi previsti dagli articoli 2, 3, 4, 1 1 (commi 2,3 e 4), 13, 14 del Contratto. b) l'importo supera quello che i l Titolare avrebbe potuto ragionevolmente aspettarsi con riferimento al suo precedente modello di spesa, alle condizioni del suo contratto quadro, e alle circostanze del caso. Al tal fine, il Titolare deve fornire alla Banca ogni elemento utile a sostenere l'esistenza delle suddette condizioni. 2. Il Titolare deve richiedere il rimborso entro otto settimane dalla data in cui l'importo è stato addebitato. 3. La Banca rimborsa salvo buon fine l'intero importo dell'operazione, ovvero fornisce una giustificazione per i l rifiuto del medesimo, entro 10 giorni lavorativi dalla ricezione della richiesta. 27. COMUNICAZIONE TRA LE PARTI 1. Le comunicazioni ai fini del presente contratto, come del resto la redazione del medesimo, sono fatte in lingua italiana. 2. In caso di blocco della Carta per motivi di sicurezza i l Titolare verrà avvisato tramite telefono, se preventivamente comunicato, o, se non comunicato ovvero se non raggiunto, tramite telegramma al suo domicilio. 3. Le comunicazioni del Titolare in relazione a quanto disciplinato dal presente contratto dovranno pervenire presso l'agenzia presso la quale il Titolare intrattiene i l rapporto di conto corrente. I l Titolare curerà che tali comunicazioni siano redatte in modo chiaro e leggibile. 4. I l Titolare potrà richiedere i l rimborso delle transazioni non autorizzate di cui all'art. 2 5 o delle transazioni autorizzate di cui all'art.26, inviando il modulo "Fast Claim", reperibile sul sito sezione assistenza-sicurezza, oppure presso la propria agenzia, al numero di FAX indicato nel modulo stesso, oppure consegnandolo presso la propria agenzia.

8 8 di DETERMINAZIONE E MODIFICA UNILATERALE DELLE CONDIZIONI 1. Le condizioni economiche applicate al rapporto regolato dal presente contratto sono indicate nel documento Informazioni europee di base sul credito ai Consumatori. 2. La Banca, in presenza di u n giustificato motivo, s i riserva la facoltà di modificare unilateralmente ai sensi dell'art. 118 del TUB, anche in senso sfavorevole al Titolare della Carta, i tassi, le commissioni, le spese e le altre condizioni contrattuali ed economiche pattuite mediante il presente Contratto. 3. Le modifiche unilaterali di cui al precedente comma dovranno essere comunicate espressamente al Titolare della Carta secondo modalità contenenti in modo evidenziato la formula: "Proposta di modifica unilaterale del contratto", con preavviso minimo di due mesi, in forma scritta. 4. La modifica comunicata dalla Banca al Titolare della Carta s i intenderà approvata ove i l Titolare non receda, senza spese, da questo Contratto entro la data prevista per l'applicazione della modifica. In tal caso, in sede di liquidazione del rapporto, i l Titolare della Carta avrà diritto all'applicazione delle condizioni precedentemente praticate. 5. Le variazioni contrattuali per le quali non siano state osservate le prescrizioni del presente articolo sono inefficaci, se sfavorevoli per il Titolare della Carta. 6. Nel caso in cui una o più disposizioni del presente Contratto divengano incompatibili con future disposizioni di legge o di regolamento, tali disposizioni sostituiranno automaticamente quelle in essere tra le parti, senza obbligo per la Banca di comunicare al Titolare la relativa modifica del Contratto. 29. DOMICILIAZIONE UTENZE 1. I l Titolare può utilizzare la Carta per i l pagamento di spese ricorrenti a favore di esercenti con i quali ha sottoscritto appositi contratti di fornitura continuativa di beni e servizi (abbonamenti, domiciliazione utenze), a fronte dei quali ha rilasciato all'esercente l'autorizzazione ad addebitare dette spese sulla Carta. La revoca di tali autorizzazioni dovrà essere effettuata dal Titolare nei confronti dell'esercente. La Banca, pertanto, resterà estranea ad ogni contestazione in merito all'efficacia della revoca stessa. 2. A seguito della domiciliazione di utenze con addebito diretto sulla Carta possono essere contabilizzati, da parte delle aziende fornitrici dei servizi, addebiti per importi anche superiori ai limiti del Fido accordato. 3. Gli addebiti non sono stornabili una volta contabilizzati definitivamente, salvo quanto previsto ai precedenti articoli 24, 25 e Se la Carta usata per autorizzare u n addebito ricorrente viene sostituita (ad es. in quanto smarrita, rubata, danneggiata, rinnovata o sostituita) i l Titolare dovrà, a sua cura e spese, contattare l'esercente e comunicare i dati della nuova Carta emessa in sostituzione di quella precedente ovvero concordare con l'esercente diverse modalità di pagamento al fine di evitare qualsiasi interruzione nel servizio fornito dall'esercente o inadempimento nei confronti di quest'ultimo. 5. I l Titolare prende atto che la Banca non è tenuta a effettuare alcuna comunicazione all'esercente relativamente all'emissione di nuove Carte in sostituzione di quelle precedenti. 30. IDENTIFICAZIONE DELLA CLIENTELA 1. All'atto della richiesta della Carta, i l Titolare è tenuto a fornire alla Banca le informazioni necessarie ai fini dell'adeguata verifica della Clientela e i dati identificativi propri e dell'eventuale Titolare della Carta Familiare, in conformità alla vigente normativa antiriciclaggio (D.Lgs 231/2007 e successive disposizioni). 2. Al fine di tutelare i l proprio Titolare, la Banca valuta, nello svolgimento delle operazioni connesse ad atti di disposizione del medesimo, l'idoneità dei documenti eventualmente prodotti come prova dell'identità personale dei soggetti che entrano in rapporto con essa. 31. PUBBLICITA' E TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI, RECLAMI DELLA CLIENTELA E RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE 1. La Banca osserva, nei rapporti con la clientela, le disposizioni di cui al Decreto legislativo 1 0 settembre 1993, n. 385 (il "Testo unico delle leggi bancarie e creditizie") e sue successive integrazioni e modificazioni nonché le relative disposizioni di attuazione. In particolare il Titolare ha diritto di ottenere, gratuitamente, in qualsiasi momento del rapporto copia del Contratto. 2. I l Cliente può presentare u n reclamo alla Banca, anche per lettera raccomandata A/R (indirizzandola a: Ufficio Reclami WeBank Via Massaua, Milano) o per via telematica (indirizzando u n messaggio di posta elettronica a La Banca deve rispondere entro 30 giorni. 3. Qualora i l Titolare della Carta non sia soddisfatto o non abbia ricevuto risposta al reclamo, può rivolgersi all'arbitro Bancario Finanziario (ABF). Per sapere come rivolgersi all'abf i l Titolare della Carta può consultare i l sito può recarsi presso le Filiali della Banca d'italia, oppure può rivolgersi direttamente alla Banca. 4. I l Titolare della Carta, in alternativa al ricorso all'abf, può attivare una procedura di mediazione ai sensi dell'art. 5, comma 1, del d.lgs. 28/2010. La procedura di mediazione può essere esperita, singolarmente dal Titolare della Carta o in forma congiunta con la Banca, innanzi al Conciliatore Bancario Finanziario - Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie - ADR (www.conciliatorebancario.it). Resta impregiudicata la facoltà del Titolare della Carta di ricorrere all'autorità Giudiziaria. 5. Se i l Titolare della Carta intende rivolgersi all'autorità giudiziaria per una controversia relativa all'interpretazione ed applicazione del presente Contratto deve preventivamente, pena l'improcedibilità della relativa domanda, rivolgersi all'abf secondo quanto previsto dal precedente comma 3 oppure esperire la procedura di mediazione di cui al precedente comma Ai fini dell'esperimento della procedura di mediazione di cui ai precedenti commi, la Banca ed i l Titolare della Carta possono concordare, anche successivamente alla conclusione del presente Contratto, di rivolgersi ad u n organismo di mediazione diverso dal Conciliatore Bancario Finanziario o dall'abf, purché iscritto nell'apposito registro degli organismi tenuto presso i l Ministero della Giustizia ai sensi del d.lgs. 28/ Indipendentemente dalla presentazione di u n reclamo alla Banca o dalle procedure di mediazione sopra descritte, i l Titolare della Carta, per istanze afferenti i l riesame degli iter di concessione del credito, può rivolgersi alla Prefettura territoriale competente utilizzando i moduli che potrà scaricare dai siti e ed inviare alla Prefettura territoriale competente a mezzo raccomandata o a mezzo posta elettronica. 8. I l Titolare della Carta e le associazioni che lo rappresentano e le altre parti interessate possono presentare esposti alla Banca d'italia, impregiudicato i l loro diritto di adire la competente Autorità Giudiziaria, di presentare reclami e di attivare la procedura di mediazione di cui ai precedenti commi. 32. SANZIONI 1. La Banca è soggetta ai controlli esercitati dalla Banca d'italia, con sede in via Nazionale, Roma. 2. In caso di grave inosservanza degli obblighi previsti dal D.Lgs. 2 7 gennaio 2010 n. 11, che ha recepito la Direttiva 2007/64/CE in tema di servizi di pagamento, s i applicano le Sanzioni amministrative pecuniarie indicate dall'art. 3 2 del medesimo decreto qui di seguito riportato: "1. Per la grave inosservanza degli obblighi previsti dagli articoli 3 (Spese applicabili), 9 (Comunicazione di operazioni non autorizzate o effettuate in modo inesatto), 1 1 (Responsabilità del prestatore di servizi di pagamento per le operazioni di pagamento non autorizzate), 1 8 (Importi trasferiti e importi ricevuti), 2 3 (Data valuta e disponibilità dei fondi) e 25 (Mancata o inesatta esecuzione) e dalle relative misure di attuazione, nei confronti dei soggetti che svolgono funzioni di amministrazione o di direzione, nonché dei dipendenti dei prestatori di servizi di pagamento s i applica la sanzione amministrativa pecuniaria da euro a euro. 2. Per la grave inosservanza degli obblighi previsti dagli articoli 8 (Obbligo a carico del prestatore di servizi di pagamento in relazione agli strumenti di pagamento), 1 6 (Rifiuto degli ordini di pagamento), 2 0 (Operazioni di pagamento su u n conto di pagamento), 2 1 (Mancanza di u n conto di pagamento del beneficiario presso i l prestatore di servizi di pagamento) e 22 (Depositi versati in u n conto di pagamento) e dalle relative misure di attuazione, nei confronti dei soggetti che svolgono funzioni di amministrazione o di direzione, nonché dei dipendenti dei prestatori di servizi di pagamento s i applica la sanzione amministrativa pecuniaria da euro a euro. 3. Le sanzioni previste nei commi 1 e 2 s i applicano anche ai soggetti che svolgono funzioni di controllo per la violazione delle norme ivi indicate o per non aver vigilato affinché le stesse fossero osservate da altri. 4. Le sanzioni amministrative pecuniarie previste per i dipendenti dai commi 1 e 2 s i applicano anche a coloro che operano nell'organizzazione del prestatore di servizi di pagamento anche sulla base di rapporti diversi dal lavoro subordinato.

9 9 di In caso di reiterazione delle violazioni, ferma l'applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria, può essere disposta la sospensione dell'attività di prestazione di servizi di pagamento ai sensi dell'articolo 146, comma 2, del testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia, di cui al decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, come modificato dal presente decreto. 6. Nel caso di servizi offerti da prestatori di servizi di pagamento insediati in Italia e da agenti o filiali di prestatori di servizi di pagamento comunitari che operano in regime di libero stabilimento in Italia le sanzioni di cui al presente articolo sono irrogate dalla Banca d'italia. Si applica l'articolo 145 del citato decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385.". 33. LEGGE APPLICABILE E FORO COMPETENTE 1. I rapporti tra la Banca e Titolare sono regolati, salvo accordi specifici, dalla legge italiana (Codice Civile, Testo Unico delle leggi bancarie e creditizie nonché le relative disposizioni di attuazione con particolare riguardo a quelle relativa al credito ai consumatori, D.lgs. 6 settembre 2005, n. 206 ovvero il "Codice del Consumo"). 2. Per ogni controversia che potesse sorgere in dipendenza dall'emissione e/o utilizzo della Carta è competente i l giudice del luogo di residenza o di domicilio del Titolare della Carta. 3. Qualora nel presente Contratto siano contenute delle pattuizioni che sono in contrasto con i diritti intangibili del consumatore, esse sono da intendersi come radicalmente prive d'effetto, senza che ciò influisca sulla validità del presente Contratto. 34. CESSIONE DEL CONTRATTO E/O DEI CREDITI 1. Il Titolare acconsente alla cessione da parte della Banca a terzi i) del presente Contratto con le relative garanzie e/o ii) dei crediti derivanti dal presente Contratto e dei relativi accessori. La cessione verrà notificata tempestivamente ed individualmente al Titolare mediante comunicazione su supporto cartaceo o altro supporto durevole (ad es. pdf o ). Restano salve le eventuali diverse modalità di notificazione della cessione e le esclusioni dall'obbligo di notificazione individuale previste dalla legge. 2. In caso di cessione ai sensi del comma precedente i l Titolare della Carta potrà sempre opporre al cessionario tutte le eccezioni che poteva fare valere nei confronti della Banca, ivi inclusa la compensazione, anche in deroga all'art del codice civile. 35. DIRITTI DELLA BANCA Qualora la Banca non abbia esercitato u n diritto o una facoltà previsti dal Contratto, ciò non potrà in alcun modo essere interpretato come rinuncia ai suoi diritti e non potrà impedire l'esercizio di tali diritti e facoltà in futuro. 36. GARANZIE 1. Nel caso in cui nel documento "Informazioni europee di base sul credito ai consumatori" sia previsto che per l'emissione della Carta debbano essere costituite delle garanzie reali o personali, l'efficacia del presente Contratto è subordinata alla valida costituzione delle predette garanzie. 2. Se ai fini della emissione della Carta è stata costituita una garanzia reale o personale, questa non s i estingue prima della fine del rapporto per il solo fatto che il Titolare cessa di essere debitore della Banca. 3. Nel caso in cui la garanzia costituita per l'emissione della Carta divenga insufficiente, la Banca può chiedere u n supplemento di garanzia o la sostituzione del garante. Se i l Titolare non ottempera tempestivamente alla richiesta della Banca, la Banca può ridurre il Fido proporzionalmente al diminuito valore della garanzia o recedere dal Contratto nel rispetto di quanto previsto dall'art TASSO EFFETTIVO GLOBALE MEDIO 1. Qualora per qualsiasi ragione risultasse superato i l tasso massimo consentito ai sensi della Legge 7 marzo 1996, n. 108 e sue successive modifiche e/o integrazioni nonché della relativa normativa di attuazione, la Banca provvederà automaticamente a ridurre le somme da addebitare al Titolare in relazione al presente Contratto, per i l periodo strettamente necessario, nella misura del tasso massimo consentito. Il sottoscritto dichiara: a) di chiedere l'emissione della carta di credito Cartimpronta nel proprio esclusivo interesse per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale e di agire quindi in qualità di "consumatore" ai sensi del d.lgs , n. 206; b) dà atto di essere stato informato sulle differenze tra carta di credito a saldo e carte di credito revolving o ad opzione e che la presente richiesta di emissione di una carta di credito revolving o ad opzione (così come indicato nel documento "Informazioni europee di base sul credito ai consumatori" che costituisce parte integrante e sostanziale del contratto) è stata oggetto di particolare valutazione; c) di essere stato informato che ha diritto di ricevere assistenza e chiarimenti dalla Banca sino e dopo la conclusione del contratto e che informazioni a tale riguardo g l i sono state fornite con la consegna del documento "Informazioni europee di base sul credito ai consumatori" avvenuta prima della presentazione alla Banca della presente richiesta di emissione della carta di credito ; d) di essere informato ed approvare che la Banca possa rifiutarsi di accettare la presente richiesta di emissione della carta di credito Cartimpronta. Il sottoscritto, in particolare, approva che la Banca possa rifiutarsi di accettare la presente richiesta di emissione della carta di credito Cartimpronta qualora venga presentata alla Banca in u n momento successivo al periodo di 1 0 gg. dalla data di consegna del documento "Informazioni europee sul credito ai consumatori" avvenuta dopo la presentazione alla Banca della domanda di apertura di credito da utilizzare mediante la Carta e della contestuale richiesta di informazioni in merito alla presente carta di credito Cartimpronta; e) che, prima di firmare la presente richiesta di emissione della carta di credito Cartimpronta, ha verificato la correttezza di tutti i dati e le dichiarazioni fornite, che conferma. I l sottoscritto dichiara, inoltre, che i dati, le dichiarazioni e le notizie forniti con la compilazione della presente richiesta di emissione della carta di credito Cartimpronta sono veritieri e s i impegna a comunicare ogni successiva variazione degli stessi; f) di aver preso visione e di approvare specificatamente ed espressamente le condizioni contrattuali sopra riportate e le condizioni economiche relative all'emissione della Carta e al suo utilizzo contenute nel documento "Informazioni europee di base sul credito ai consumatori" che costituisce il frontespizio e parte integrante del presente contratto, g) di autorizzare la Banca ad addebitare sul conto corrente indicato nel presente modulo o successivamente comunicato alla Banca quanto dovuto alla stessa in relazione alla concessione e all'utilizzo della carta. La stessa autorizzazione viene conferita dall'eventuale cointestatario del conto corrente di addebito mediante apposita sottoscrizione della presente richiesta; h) di essere informato che ha diritto di recedere, secondo le modalità indicate nell'art. 7 delle Norme contrattuali che regolano il Servizio Cartimpronta, entro 1 4 (quattordici) giorni dalla conclusione del presente contratto, senza dover corrispondere alla Banca alcuna penalità e senza dover specificare il motivo. Resta inteso che i l richiedente è titolare effettivo anche della Carta "Familiare" e della Carta "Aggiuntiva", qualora richieste, ed è responsabile delle obbligazioni derivanti dal loro uso ai sensi del presente Contratto. Si intende che l'intestatario di una Carta "Familiare" o "Aggiuntiva" deve ovviamente attenersi, per quanto concerne l'uso della Carta, alle prescrizioni previste dal citato Contratto. Letto, confermato e sottoscritto per accettazione in data: / / Firma del Titolare della carta Compila 1 Firma di 3

10 10 di 10 Ai sensi e per g l i effetti di cui agli artt e 1342 cod. civ. i l sottoscritto dichiara inoltre di aver preso conoscenza e di approvare specificatamente le seguenti clausole e condizioni: - art. 1: proprietà della Carta (relativamente ai limiti di utilizzo); - art. 1: proprietà della Carta (relativamente all'esonero da responsabilità per mancata accettazione della Carta); - art. 4: variazioni dei limiti di utilizzo; - art. 8: facoltà di recedere della Banca; - art. 9: recesso o mancato rinnovo della Carta; - art. 11: utilizzo di un conto corrente aperto presso la banca per gli addebiti e i rimborsi; - art. 12: estratto conto - elezione di domicilio; - art. 13: pagamenti rateizzati; - art. 14 seconda linea di credito; - art. 17: imputazione dei pagamenti; - art. 18: sospensione dell'utilizzo del fido; - art. 19: decadenza del beneficio del termine; - art. 20: risoluzione del contratto; - art. 21: smarrimento, furto, appropriazione indebita o uso non autorizzato della Carta; - art. 28: determinazione e modifica delle condizioni; - art. 31: mediazione. Letto, confermato e sottoscritto per accettazione in data: / / Compila Firma del Titolare della carta 2 Firma di 3 Dichiaro/Dichiariamo che un esemplare del presente contratto mi/ci è stato da Voi consegnato. Letto, confermato e sottoscritto per accettazione in data: / / Compila Firma del Titolare della carta 3 Firma di 3 *** SPAZIO RISERVATO ALLA BANCA *** Per accettazione in data: / / WeBank S.p.A.

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Telefono Email Fax Sito web Creditis Servizi Finanziari

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express.

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale delle Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit,

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI PESCIA-CREDITO COOPERATIVO SOC.COOP. Via Alberghi n. 26-51012 - PESCIA (PT) Tel. : 0572-45941 - Fax: 0572-451621 Email:

Dettagli

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*)

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*) CONTO CORRENTE WEBANK L offerta commerciale della Banca contempla prodotti, servizi e attività differenti che si contraddistinguono per specifiche caratteristiche (es. i prodotti contraddistinti dal marchio

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Soc. Coop. Piazza Roma, 17-25016 - GHEDI (BS) Tel. : 03090441 - Fax: 0309058501 Email:

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: Banca Centro Emilia-Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede legale e amministrativa: Via Statale.

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express

Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express Testo aggiornato a febbraio 2015 FOGLIO INFORMATIVO E DOCUMENTO DI SINTESI 10INFCHG0215 PER LE SEGUENTI CARTE DI PAGAMENTO EMESSE DA AMERICAN EXPRESS

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08

FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08 FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08 CONTO CORRENTE di CORRISPONDENZA Sez. I Informazioni sulla Banca Denominazione e forma giuridica: BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE Soc. Coop. per azioni Sede legate:

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO Tra Agritel S.r.l. con sede in Via XXIV maggio 43 00187 Roma, Registro Imprese di Roma n. 05622491008, REA di Roma n. 908522 e Cognome Nome: (Rappresentante legale nel

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Istituto Nazionale Previdenza Sociale Aggiornato al 05 novembre 2012 LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Registrazione committente Il committente si registra presso l

Dettagli

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari)

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari) FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Informazioni sulla Banca Ordini di

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO BANCA DEGLI ERNICI di Credito Cooperativo SCpA VIA ROMANA SELVA, SNC - 03039 - SORA (FR) Tel. : 07768520 - Fax: 0776852030 Email:info@bancadegliernici.it

Dettagli

Servizio POS - contratto esercenti

Servizio POS - contratto esercenti 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Servizio POS - contratto

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL SERVIZIO POS

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL SERVIZIO POS Data decorrenza 15/06/2009 FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL SERVIZIO POS Sezione 1 Informazioni sulla Banca Popolare Sant Angelo S.c.p.a. La Banca Popolare Sant Angelo è un istituto di credito con forma

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI (Conto corrente di corrispondenza per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale)

Dettagli

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA Foglio N. 6.07.0 informativo Codice Prodotto Redatto in ottemperanza al D.Lgs. 385 del 1 settembre 1993 Testo Unico delle leggi in materia bancarie creditizia (e successive modifiche ed integrazioni) e

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI SPESE FISSE SPESE VARIABILI INTERESSI SOMME DEPOSITATE FIDI E SCONFINAMENTI CAPITALIZZAZIONE DISPONIBILITA'SOMME VERSATE (*)

DOCUMENTO DI SINTESI SPESE FISSE SPESE VARIABILI INTERESSI SOMME DEPOSITATE FIDI E SCONFINAMENTI CAPITALIZZAZIONE DISPONIBILITA'SOMME VERSATE (*) CONDIZIONI ECONOMICHE CONTO WEBANK BUSINESS Le condizioni presenti in questo documento sono quelle standard del conto. Ogni eventuale deroga migliorativa è indicata nella documentazione contrattuale da

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete CG di BKW I per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno...... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio ex Enam Area Piccolo Credito Lista: settore.. n.... Largo Josemaria Escriva

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

Domanda di concessione dell assegno integrativo

Domanda di concessione dell assegno integrativo mod. Ass. integrativo COD. SR91 Domanda di concessione dell assegno integrativo (Art. 9, comma 5, della legge n. 223/1991) La presente domanda deve essere presentata per la concessione dell assegno integrativo.

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile)

CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile) CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile) SERVIZIO DI PORTABILITA DEL NUMERO (MNP) DA ALTRO OPERATORE MOBILE A POSTEMOBILE S.p.A. INFORMATIVA PRIVACY CONDIZIONI

Dettagli

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Legge 15 dicembre 1990, n. 386, come modificata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507. Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Art. 1. Emissione di assegno senza autorizzazione

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI );

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI ); CONVENZIONE TRA il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma, Via Vittorio Veneto 33, Codice fiscale n. 80230390587 (di seguito il Ministero ); E Associazione Bancaria Italiana, con sede in

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Fideiussione Corporate (la "Garanzia")

Fideiussione Corporate (la Garanzia) Fideiussione Corporate (la "Garanzia") OGGETTO: A ciascun detentore di obbligazioni convertibili in azioni della società Sacom S.p.A. denominati "Sacom 2013 2018 Obbligazioni Convertibili" (ciascun Obbligazionista,

Dettagli

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento s intendono per: a) "Autorità",

Dettagli

CREDITO AI CONSUMATORI

CREDITO AI CONSUMATORI CREDITO AI CONSUMATORI DOMANDE E RISPOSTE con la collaborazione scientifica di 1 L utente di queste FAQ è inteso essere il consumatore medio, con una competenza finanziaria ridotta (molto spesso aggravata

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti a marchio Church s conclusa a distanza attraverso il sito web www.churchfootwear.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

n 1 documenti di sintesi appositamente stampati, composti di n 5 pagine complessive, che costituiscono il frontespizio;

n 1 documenti di sintesi appositamente stampati, composti di n 5 pagine complessive, che costituiscono il frontespizio; Il/I sottoscritto/i NDC XXXXXXX Numero pratica XXXXXXXX COGNOME NOME INDIRIZZO CAP CITTÀ SIGLA dichiara/dichiarano di ricevere copia del contratto relativo a: - Condizioni generali relative al rapporto

Dettagli

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA Conforme alle disposizioni di vigilanza sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari e degli artt. 115 e segg. T.U.B aggiornamento 21-apr-2015 CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI,

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE Tutto quello che c è da sapere per comprendere meglio l estratto di conto corrente. In collaborazione con la Banca MPS e le Associazioni dei Consumatori: Acu Adiconsum

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A.

CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A. CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A. Indice INTRODUZIONE 1- PRINCIPI FONDAMENTALI... 1 2- IMPEGNI... 3 3- I SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS... 3 4- STANDARD DI QUALITÀ... 5 5- RAPPORTO CONTRATTUALE

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli